...

Informativa tecnica quadri di rifasamento industriale

by user

on
Category: Documents
7

views

Report

Comments

Transcript

Informativa tecnica quadri di rifasamento industriale
Informativa tecnica quadri
di rifasamento industriale
N°5 rev 2
06-12-2012
Regolatori di potenza reattiva RPC: consultazione
delle misure e gestione degli allarmi
Consultazione delle misure
I regolatori di potenza reattiva forniscono molte informazioni utili per la conduzione e la
manutenzione dell’impianto di rifasamento. La consultazione è semplice, basta premere più
volte il tasto “MODE”: verranno presentati via via i seguenti dati, riconoscibili dall’accensione del
rispettivo led di indicazione.
1)
“VOLTAGE”:
indica
la
tensione
presente ai morsetti del regolatore.
Premendo il tasto “-” viene visualizzata
la massima tensione misurata.
2)
“CURRENT”: è la corrente istantanea
assorbita dalla linea su cui è installato il
TA che alimenta il regolatore.
Premendo il tasto “-” viene visualizzata
la massima corrente misurata.
3)
“WEEKLY P.F.”: è il cosfi medio degli
ultimi sette giorni. E’ bene consultare
questo parametro dopo una decina di
giorni dall’installazione del rifasatore: si
ha un’indicazione certa del suo buon
funzionamento o meno.
display a
LED 3 cifre
LED indicazione
funzionamento
automatico - manuale
LED 1-5: gradini inseriti.
LED 6 lampeggiante:
ventilazione in funzione
LED tipologia
carico rilevato
LED indicazione
misura
visualizzata sul
display
4 tasti a membrana per
accedere alle funzioni ed alla
programmazione del regolatore
LED 7: allarme attivo
(vedere codice a display)
4)
“OVERLOAD %”: è la distorsione armonica (THD) della corrente assorbita dai condensatori
del rifasatore. Premendo il tasto “-” viene visualizzata la massima distorsione misurata,
premendo il tasto “+” quanti sovraccarichi ci sono stati (ne vengono memorizzati fino a 6).
Queste funzioni sono determinanti per capire se è stato scelto il tipo di rifasatore più adatto
all’impianto. Infatti, se ci sono frequenti sovraccarichi di THD i condensatori vengono
sconnessi automaticamente, e questo può causare un basso cosfi medio settimanale (vedi
punto 3).
5)
“TEMP”: indica la temperatura istantanea nel rifasatore. Premendo il tasto “-” si visualizza la
massima temperatura misurata. Quando la temperatura è superiore al valore ammesso dai
condensatori, questi vengono sconnessi automaticamente dal regolatore, e ciò può causare
un basso cosfi settimanale (vedi punto 3)
pag 1
www.icar.com
[email protected]
Informativa tecnica quadri
di rifasamento industriale
N°5 rev 2
06-12-2012
Gestione degli allarmi
I regolatori di potenza reattiva monitorano le condizioni elettriche e termiche, e nel caso di
situazione pericolosa/dannosa emettono degli allarmi a protezione del rifasatore.
Gli allarmi compaiono a display secondo la codifica riportata sotto: in caso di allarme attivo sul
display comparirà il relativo codice, lampeggiante. Premendo un qualsiasi tasto, la
visualizzazione dell’allarme viene momentaneamente ignorata per consentire all’utente di
consultare/controllare le varie grandezze elettriche misurate (vedasi la voce “consultazione delle
misure” del presente documento). Dopo 30 secondi senza premere alcun tasto, se la
condizione di allarme è ancora presente, il codice di allarme comparirà di nuovo.
“A01”: Sottocompensazione. Il rifasatore ha tutti i condensatori inseriti ma il cosfi è inferiore a
quello impostato. Significa che il rifasatore ha una potenza insufficiente oppure che il cablaggio non è
corretto (errata misurazione del cosfi), oppure che è impostato un cosfi troppo alto, oppure il rifasatore ha
perso efficienza, nel qual caso è bene farne analizzare gli assorbimenti dal Servizio Tecnico ICAR.
“A02”: Sovracompensazione. Il rifasatore ha tutti i condensatori disinseriti ed il cosfi è superiore a
quello impostato. Significa che il rifasatore è momentaneamente inutile oppure che il cablaggio non è
corretto (errata misurazione del cosfi), oppure che è impostato un cosfi troppo basso.
“A03”: Corrente troppo bassa. La corrente è inferiore al 2,5% del fondo scala del TA: in
automatico i condensatori vengono disconnessi dopo 2 minuti dalla comparsa dell’allarme. E’
consigliabile controllare con una pinza amperometrica l’assorbimento del carico, e verificare se corrisponde a
quanto indicato dal regolatore. Le cause dell’allarme possono essere diverse: errata impostazione nel
regolatore del primario del TA, TA troppo grande per l’assorbimento dell’impianto, carico momentaneamente
troppo basso, TA guasto, collegamento tra il TA ed il regolatore interrotto (cavetto tranciato, morsetto allentato,
etc…) o di sezione insufficiente (vedasi al proposito l’info tecnica n°17).
“A04”: Corrente troppo alta. La corrente è superiore al 120% del fondo scala del TA. Significa che il
TA è troppo piccolo per l’assorbimento dell’impianto, oppure è errata l’impostazione nel regolatore del primario
del TA.
“A05”: Tensione troppo bassa. L’allarme compare se l’abbassamento della tensione è inferiore al
15% del valore nominale. Valutare l’utilizzo di uno stabilizzatore di tensione.
“A06”: Tensione troppo alta. L’allarme compare se l’innalzamento della tensione è superiore al
10% del valore nominale. Valutare l’utilizzo di uno stabilizzatore di tensione.
“A07”: Sovraccarico condensatori. La corrente nei condensatori ha una distorsione armonica
(THD) superiore al valore massimo ammesso (vedasi il manuale del regolatore, setup
avanzato, parametro P.20 e P.21). Per prevenire danneggiamento ai condensatori, questi
vengono sconnessi. Significa che il rifasatore non è stato scelto per le effettive condizioni di “inquinamento
armonico” dell’impianto.
“A08”: Temperatura troppo alta. La temperatura interna è superiore alla soglia impostata (vedasi il
manuale del regolatore, setup avanzato, parametro P.27).
“A09”: Microinterruzione. Interruzione della tensione di durata superiore a 8ms.
pag 2
www.icar.com
[email protected]
Informativa tecnica quadri
di rifasamento industriale
N°5 rev 2
06-12-2012
Gli allarmi hanno un impatto differente sul funzionamento del rifasatore: attivazione del relè di
allarme, sconnessione istantanea o ritardata dei condensatori; questo dipende da come sono
impostati.
Nella tabella seguente sono indicate le impostazioni di fabbrica dei regolatori installati nei
rifasatori ICAR. La modifica di queste impostazioni (disabilitazione, modifica dei tempi di
intervento) è un’operazione che può avere gravi ripercussioni sul rifasatore e può essere
effettuata solo tramite apposito software, che può essere richiesto tramite la nostra
organizzazione commerciale.
Codice
allarme
Descrizione
Abilitazione
Associazione
al relè di
allarme
Sconnessione
condensatori
Ritardo
(all'intervento del
relè o alla
disconnessione)
A01
Sottocompensazione
15 minuti
A02
Sovracompensazione
5 minuti
A03
Corrente troppo bassa
A04
Corrente troppo alta
60 secondi
A05
Tensione troppo bassa
60 secondi
A06
Tensione troppo alta
15 minuti
A07
Sovraccarico condensatori
180 secondi
A08
Temperatura troppo alta
60 secondi
A09
Microinterruzione
istantaneo
30 secondi
NB:
- Nessuno degli allarmi è ritenitivo
- In modalità “MANU”, la sconnessione degli step avviene solo per allarme “A09” ovvero per
microinterruzione della tensione di alimentazione
pag 3
www.icar.com
[email protected]
Fly UP