...

PIACERE D`AVERTI TRA NOI

by user

on
Category: Documents
3

views

Report

Comments

Transcript

PIACERE D`AVERTI TRA NOI
mwendo
IL GIORNALE DI
associazione
mwendo
Pubblicazione bimestrale di informazione dell’associazione MWENDO CAMMINO INSIEME - Maggio 2010 - MWENDO Sede di Milano: Stefano Francese [email protected]
www.mwendo.org - Progetto Grafico: Mario Celotti www.mariocelotti.it - Direttore Responsabile: Dario Dilucia La Perna - Redazione: Stefano Francese, Maria Donata
Annovi, Francesca Tel, Francesca Biraghi, Dario Dilucia La Perna, Luca Turati
Numero 13
Maggio 2010
n°13
PIACERE D’AVERTI TRA NOI
i
Cosa troverai in questo numero
Editoriale
Strutture dispensario
Lettera Franceschino
Verso il centro sanitario di Wasa
Reporting Con Anna Makoga
Lavori in corso
Rassegna Stampa
News ed eventi
In bacheca
Come sostenerci
PAG 1
EDITORIALE
PAG
2
QUEL PICCOLO GRANDE PARTNER IN TANZANIA
N
oi lo chiamiamo Franceschino. E stare con lui non è la stessa cosa che leggerlo tra righe un po’ “distratte”
d’una mail, o su carta ingiallita da viaggi di fortuna lunghi migliaia di chilometri. Questo è un comunicatore che
non può star chiuso in una busta; se ce l’hai di fronte c’è il salto di qualità e si corre insieme sulla stessa lunghezza d’onda. Dubbi e paure se ne stanno di fuori.
Il fattore umano ha grosso peso, forte d’una pluriennale conoscenza e di uno scambio continuo. Operatività e compostezza
coesistono con lo slancio ideale di fede di chi compie una quotidiana opera evangelizzatrice tra capanne e malaria; c’è la
statura umana di una persona e di un missionario stimato dalla gente di tanti villaggi e dalle gerarchie della Diocesi; carta e
penna nel taschino della camicia, sempre presenti loro, ad accogliere storie necessità e urgenze di tante persone. Fine della
messa alla missione, via di corsa a celebrare in quel villaggio in cima a una montagna - in una comunità di qualche decina
di anime. Essere all’altezza, qui, di un ruolo che fa sì che siano in tanti ad aspettarsi qualcosa da lui.
D’altro lato, ironia e voglia di sorridere: primo attore di spassosi teatrini che di chiaro hanno solo un inizio, acutissimo osservatore, coglie in pieno i tratti caratteristici di chi gli capita a tiro e ne tira fuori un’ironica caricatura. Cita parole in accento
toscano, o in dialetto lombardo (i muratori di WASA si chiamano tutti magutt), ne ride da solo e contagia anche te. Ama la
corsa di Formula Uno più della Messa trasmessa da piazza San Pietro (ma questo non lo diremo al Vescovo di Iringa!) e
rimane a bocca aperta quando vede che a quelle macchine cambiano le gomme in otto secondi: Francesco, ma a WASA
quanto ci mettete a cambiare una ruota a quel vecchio scassone della Toyota?
Ecco che questi contrasti lo rendono irresistibile, perché tu dici: “Ma come fa questo qui, con tutte quelle che vede ogni
giorno, ad avere un morale così?”.
Sognatore di MWENDO nel 2004, conosce molto bene chi l’ha fondata e la gestisce: lavoriamo con una persona aperta
e innovativa, di spirito giovane e diligente. Per lui un progetto nuovo è cosa facile e realizzabile, non ha testa per capire i
“se” e i “ma” di una mentalità che s’arrotola tra paure da lei stessa generate - sempre lì, sull’orlo di diventar insormontabili.
Quando si parla di MWENDO si parla in inglese, perché lui conosce a perfezione questa lingua e non vuol lasciar nulla di non
comunicato a regola d’arte, o di incompleto. Non c’è niente di più facile che proporre una novità e trovare il baba non solo
d’accordo con quanto dici, ma pronto a rimpolpare la tua idea di nuovi spunti e trovate di elevato valore aggiunto: e questo,
se permettete, è sempre uno stupore e la più bella notizia di questi giorni di maggio trascorsi con lui: sei lì che ti chiedi se
capirà o no quello che di nuovo vuoi che colga, perché è importante che MWENDO lavori sempre bene: parli trenta secondi,
gli dipingi pezzi di una nuova idea, ed è lui che stupisce te.
La nostra casa di Milano ci sembra un po’ più vuota ora che è tornato tra la sua gente, ma la convinzione che laggiù ci sia
qualcuno che la pensa come te, oltre a un grande amico, è più che mai rafforzata e può vivere serena negli anni a venire.
Del resto, questa era solo una conferma. Non resta che dire “Ci communiciamo, in tanto”, forti della nuova spinta ricevuta
da lui in questi giorni per MWENDO e per la gente di WASA.
Stefano Francese
([email protected])
MWENDO
3
EDITORIALE
PAG
giorn
uesti
sc
i tra
sa
he co
c
a
’
un po
iamo
d
e
V
orsi?
a q
NEW d
S
’
T
A
re;
e.
e, WH
ottob
venir
vori;
i dic
/
a
a
s
l
e
i
e
r
i
p
m
b
e
m
d
em
co
essette
ione
nei t
ora,
tà pr
s
l
i
r
u
a
l
v
e
l
t
a
i
p
c
s
t
E
sto
r te
a con
le at
previ
mette
sto l
i sul
è
o
c
a
g
i
d
:
a
d
A
e
è
S
r
c’
dei m
di WA
ta pe
reature
porto
revis
t
p
p
u
a
ebbe
r
r
:
r
t
i
t
o
s
c
o
m
i
p
i
e
d
r
l
i me
un p
uova
WENDO
resso
se de
una n
scire
ti, M
u
n
ici p
e
d
e
t
e
1. Ca
b
A
s
m
b
dei
i WAS
à esi
potre
rivo
ATA d
re gi
naio
K
u
n
t
e
a
t
G
l
u
2. Ar
per
e str
sso
bre /
ASA;
tario
o pre
tte l
Dicem
W
i
t
u
n
A
a
t
i
a
i
d
.
S
r
e
3
v
ture
ntro
lonta
erati
ione.
strut
di vo
di Ce
ta op
e
i
o
l
l
v
t
o
i
ociaz
t
v
o
t
s
e
s
s
s
g
a
e
a
o
n
’
r
u
1
dall
campi
del p
l 201
ziati
tica
tà di
n
t
i
a
o
4. Ne
v
n
’
i
fi
l
t
nel
tti
l’at
HIV;
re proge
overe
i
alati
u
u
m
m
s
lizza
o
i
r
per
rsone
bbe p
tura
di pe
potre
o
O
i
D
v
strut
N
n
i
1 MWE
on l’
l 201
A – c
S
A
W
5. Da
e di
ssion
i
M
a
MWENDO
l
REPORTAGE DALL’AFRICA
STRUTTURE
DISPENSARIO
MWENDO
PAG
4
5
PAG
REPORTAGE DALL’AFRICA
A TUTTI GLI AMICI DELL’ ASSOCIAZIONE MWENDO
Carissimi Amici di Associazione di Mwendo, vi saluto a nome di Gesù
Cristo: sia lodato Gesù Cristo. Noi qua a Wasa stiamo bene e continuiamo
bene con la nostra vita quotidiana come di solito.
A nome di tutta la gente di Wasa, vorrei ringraziarvi molto per tutte le cose
che voi avete fatto, fate e continuate a fare per noi.
> Come vi avevo scritto prima, vi ringrazio di nuovo per la casa di dispensario che voi avete finanziato per noi lì a Wasa. Grazie mille.
> Vi ringrazio molto per aiutare i bimbi orfani che frequentano la scuola
e si sentono come gli altri bimbi che hanno i genitori. Questo sentimento,
come avevo detto ai genitori nell‘incontro con loro durante la mia visita
qua in Italia, va direttamente a Dio, e voi in cambio riceverete la benedizione. Grazie mille.
> Grazie molto per il progetto di costruire le case dei medici. Speriamo che
entro la fine di settembre due case saranno già finite pronto per i medici a
stare. Grazie mille.
> Quando io parlato con uno dei rappresentanti del governo, lui mi ha detto che per ottenere un centro sanitario completo c’è bisogno di una nuova
struttura per quei che hanno contratto HIV/AIDS. Perciò vi chiedo di aiutarci anche per questo nuovo progetto.
Vi chiedo se possibile dall’anno prossimo a venire a trovarci, così possono
vedere cosa facciamo e sarà un momento giusto anche a visitare i bimbi che
voi aiutano. Questo sarebbe come un campo di lavoro e rappresenterebbe un
momento di condivisione con la gente e di reporting per Mwendo.
Vi ringrazio molto e vi auguro di tutto bene. Noi vi promettiamo solo la nostra preghiera per voi. Dio è grande, Lui conosce come appagarvi nelle vostre
vite adesso e poi.
“Asante sana”, che vuol dire Grazie Mille.
Baba Francesco
MWENDO
REPORTAGE DALL’AFRICA
PAG
6
VERSO IL CENTRO SANITARIO DI WASA
Padre Francesco ha fatto una prima presentazione a MWENDO del progetto di un CTC (Counselling Testing Center)
che fornirà assistenza sanitaria ai portatori del Virus HIV: secondo una prima analisi dovrebbe trattarsi di un centro
per lo screening e la somministrazione dei farmaci, con diversi posti letto per la degenza dei malati più gravi. Una
struttura di dimensioni simili a quella realizzata da MWENDO nel 2008 che sorgerà nel cuore del dispensario di
WASA e potrà completare l’offerta di servizi sanitari nel villaggio, portando tutte le strutture ad assumere il ruolo di
un Health Centre (Centro Sanitario). Il progetto è in fase di studio e nelle prossime settimane verranno quantificati
i costi dei lavori, ma la sua realizzazione non avverrà di certo nel breve termine. Prima di partire con i lavori di costruzione del CTC è necessario infatti il completamento delle case dei medici, l’arrivo dei medici stessi e la piena
operatività di tutte le strutture attuali – che sono quelle preesistenti da prima del 2000, quella realizzata dagli amici
di Bologna nel 2009 e quella realizzata da MWENDO nel 2008. Solo allora potrà essere realizzata la nuova struttura
per i malati di AIDS.
Continua la costruzione delle abitazioni dei medici: a meno delle ultime rifiniture, la prima è stata ultimata, la seconda verrà iniziata a partire dal prossimo giugno. Si pensa che per la fine di agosto entrambe le strutture potranno
ospitare il personale medico, il cui arrivo è previsto a WASA per il bimestre settembre / ottobre. Secondo una stima
di padre Francesco nei primi mesi del 2011 potrà arrivare un primo rapporto dei medici sulle attività erogate dalle
strutture del dispensario a favore dei malati del villaggio di WASA. A regime troveranno occupazione due medici
(Clinical Officers) e tre infermieri di cui due sono già operativi ad oggi. Tutto il personale medico sarà retribuito dal
governo. I medicinali saranno pagati metà dal governo e metà dalla Missione, con l’eccezione dei farmaci per la
cura di HIV e Tubercolosi che saranno interamente finanziati dal governo.
FORMALIZZATO L’IMPEGNO DI REPORTING CON ANNA MAKOGA
MWENDO e padre Francesco hanno sottoscritto un accordo con il quale l’associazione si impegna a riconoscere ad Anna Makoga, volontario per l’invio a Milano di tutte le informazioni sui progetti, un compenso pari ad
euro 200,00 l’anno. Tale somma potrà coprire le spese di produzione e invio di materiale fotografico, le spese
di comunicazione tramite internet e cellulare e le spese di trasferta ad Iringa e nei villaggi in cui vivono alcuni dei
bambini sostenuti tramite il programma di adozione a distanza di MWENDO. L’impegno di Anna è coprire l’invio
di informazioni a Milano sulla base del seguente calendario:
RESOCONTO SULLE ADOZIONI
RESOCONTO SUI PROGETTI
JANUARY
FEBRUARY
MARCH
X
APRIL
MAY
JUNE
X
X
JULY
AUGUST
SEPTEMBER
X
OCTOBER
NOVEMBER
DECEMBER
X
X
Nelle prossime settimane dovremmo ricevere da Anna i report mancanti sulle sette - otto adozioni a distanza.
Stefano Francese ([email protected])
MWENDO
7
LAVORI IN CORSO
PAG
La pagina dei lavori in corso al 26 maggio 2010
I
progetti in corso ad oggi vedono come beneficiaria la comunità di WASA, nel distretto di IRINGA in Tanzania. Parliamo
complessivamente di circa 15.000 persone. Si tratta di progetti di sviluppo gestiti in un contesto sociale stabile. La
controparte locale di MWENDO è la Missione Cattolica di WASA, retta dalla Diocesi di IRINGA nella persona di Padre
Francesco Msofu. Alla controparte è affidata la gestione dei fondi inviati da MWENDO per il raggiungimento delle finalità
di progetto. Si riporta nelle tabelle seguenti il dettaglio informativo sui progetti in corso.
Tabella 1- Stato di avanzamento economico/quantitativo al 26 maggio 2010 dei progetti in corso a WASA
PROGETTO
OBIETTIVO PROGETTO
Costruzione 5 nuove sale
Finanziamento di euro
presso dispensario missione
12.154,00
Adozione a distanza
Costruzione edifici per il
personale medico
Adozione di 45 bambini orfani di
uno o entrambi i genitori
STATO DI AVANZAMENTO
Finanziamento e lavori conclusi
37 adozioni in corso per un sostegno totale pari ad euro 12.478,00
Finanziamento di euro 6.271,00
Inviati ad oggi euro 4.000,00.
Finanziamento di euro 1.500,00
Progetto non ancora partito
Sostegno a SHIDEPHA per
attività agricole e di allevamento
Tabella 2- Stato di avanzamento descrittivo al 26 maggio 2010 dei progetti in corso a WASA
PROGETTO
STATO (*)
Costruzione 5 nuove sale
Lavori conclusi – Progetto
presso dispensario missione
terminato
Costruzione edifici per il
personale medico
Sviluppo
Sostegno a SHIDEPHA per
attività agricole e di allevamento
Non iniziato
ANNOTAZIONI
Conclusa la prima casa, a fine giugno iniziano i lavori per la costruzione della seconda
Ricevuta nuova comunicazione, in attesa invio prima tranche di
finanziamento
(*) Su questo tipo di progetti di sviluppo nella regione di WASA distinguiamo i seguenti stati di avanzamento, sulla base
della comunicazione periodica con la Missione locale:
1. Non iniziato: non è ancora partito il finanziamento del progetto
2. In fase di avvio: approvvigionamento materiali e impiego risorse umane
3. Sviluppo: lavori avviati e a pieno regime
4. In fase di conclusione: conclusione lavori e invio rendiconti a MWENDO
Per ogni ulteriore informazione su descrizione progetti, dettaglio spese e obiettivi degli stessi è possibile scaricare i documenti di progetto dal sito
www.mwendo.org (pagina WASA) o richiedere informazioni scrivendo a [email protected]
RASSEGNA STAMPA
PAG
8
A cura di Dario
Dilucia La Pern
a - [email protected]
Tutti gli estratti
mwendo.org
degli articoli d
i questa pagina
loro versione in
sono consultab
tegrale (http://w
ili sul sito di M
ww.mwendo.or
WENDO, pagin
g/MWendo/Cro
a Cronaca, nella
naca.html)
LLARI MA
SOTTO UNA PIOGGIA DI DO
S”
AID
DI
TI
LA
MA
I
DE
RI
TANZANIA, TRA I “CACCIATO
le sembra ispirata
SENZA OSPEDALI
ranti in Italia, la gestione genera
mig
per
tri
cen
dei
ne
zio
titu
l’is
iti nell’ottica
A più di dieci anni dal
erale, sembrano essere concep
gen
in
i,
gat
ero
vizi
ser
I
.
iale
enz
a un approccio ancora emerg
nze che possono contribuire a
ri, tralasciando le molteplici ista
ma
pri
i
ogn
bis
i
ena
lap
ma
a
l’entrata in vigore del
di soddisfare
ere psicofisico. Al momento del
ess
ben
di
bile
etta
acc
e
ion
diz
a 6 mesi, non
determinare una con
tempi di detenzione nei CIE da 2
dei
nto
me
nga
allu
te
uen
seg
con
pacchetto sicurezza e con il
ogazione dei servizi.
erano previsti adeguamenti nell’er
Fonte: www.repubblica.it
LE CURE MED
ICHE ESISTON
O, EPPURE LA
DEVE ESSERE L’
MALARIA REST
ANNO DELL’AZI
A UN KILLER –
ONE
Una coperta arro
ECCO PERCHÉ
tolata e in mezzo
IL 2010
alle pieghe, tant
gia nascosta in qu
a polvere e due
el fagotto perché
occhi neri. Amin
il sole non la bruc
le braccia, preo
a ha nove mesi e
ccupata che i so
i. Da dieci giorni
viagbb
e nove notti la m
al
zi, la stanchezza
Mariana Djallo, 8
amma la stringe
o un colpo di so
anni, sta accovacc
tra
nn
o la facciano sciv
iata sui sacchi di
fa buio e qualco
olare dal camion.
canapa con altri
sa intorno la spav
150, uomini, donn
enta, cerca la man
Fonte: www.med
e e bambini. Qua
o della sorellina
icisenzafrontiere
ndo
di cinque anni e
.it
del cuginetto di
tre.
IL “VALORE DELLE COSE” SECONDO
RAJ PATEL
Immaginate un mondo dove lo scambio non
avviene secondo il sistema dei prezzi che
conosciamo, bensì attraverso il valore d’uso
degli oggetti. E’ la teoria dei commons di
Raj Patel, economista e attivista che ha lavorato per la Banca Mondiale e il World Food
Programm, di cui oggi critica i meccanismi
perversi di gestione della crisi alimentare,
mettendo in luce l’estrema vulnerabilità
dell’attuale sistema-cibo in un saggio dal
titolo molto evocativo: “Il valore delle cose
e l’illusione del capitalismo” (Feltrinelli
2010).
Fonte: www.volontariperlosviluppo.it
CERCASI
, COERENZA
G
N
O
3:
,
E
N
tira. E sanno
COOPERAZIO
dell’aria che
li
o
ev
p
sa
n
co
o
zione allo
er la coopera
Da tempo son
p
e
ch
li
b
b
u
p
parte
sorse
tti, una buona
fa
bene che le ri
in
,
E
.
é
ch
n
regsono gra
del settore si
e
iv
at
sviluppo non
rn
e
ov
g
zioni non
iò non sidelle organizza
vati cittadini. C
ri
p
i
e
d
ti
u
ib
tr
a dettate
con
e le linee-guid
gono grazie ai
n
e
b
o
an
d
va
iluppo
le ong
aliana allo sv
it
e
gnifica che al
n
o
zi
ra
e
p
er la coo
go, muovono
dal governo p
logica di dialo
a
n
u
in
r
u
P
.
nzi
oli, del re2010- 2012. A
he. Consapev
ic
it
cr
e
at
ic
if
inione
ivers
fa vibrare l’op
n
numerose e d
o
n
e
n
o
zi
ra
glio
a coope
ano al portafo
m
e
tt
sto, che il tem
e
m
re
u
na (che p
attuale e di
pubblica italia
la forza contr
i,
d
in
u
q
,
e
ch
di mobi)e
oca capacità
p
con generosità
La
.
sa
ar
sc
lle inong è
e che per que
n
ia
reazione delle
al
it
g
n
o
sia per le
litazione vale
ternazionali.
igrizia.it
Fonte: www.n
uscire. Anche
e sa che se ne può
ALLA VITA
E
tro
N
ra
BE
ba
l
FA
de
o
IO
C
nd
fo
o il
fricani opQUANDO IL CAL
a gente, neri suda
zzante di chi ha vist
ia
su
sp
la
e
r
o
pe
st
va
rtà
o
be
is
Li
rr
a.
anni,
Antony Suze ha il so
i della sua esistenz
chiuso per quindici
ld
sa
rin
o
pi
at
ca
st
e
è
du
I
ve
.
do
tà
,
liber
Robben Island
giocando. Calcio e
gata nel carcere di
ne
rtà
be
Li
d.
ei
th
pressi dall’apar
ici.
di altri attivisti polit
insieme a migliaia
MWENDO
line.org
Fonte: www.mission
9
PAG
NEWS ED EVENTI
“IL CUORE IN AFRICA”
Ed ecco che un altro grande evento targato Mwendo è stato organizzato e si sta svolgendo in maniera del tutto soddisfacente. Si tratta di quella mostra fotografica che è stata già in parte presentata nello scorso numero di questa newsletter. E, come
spesso succede nella nostra Associazione, gli eventi a sostegno di Wasa scaturiscono non da grandi trovate commerciali o
proposte innovative di marketing, ma
dall’esigenza di introdurre i nostri sostenitori sempre più nel vivo della conoscenza dei nostri amici africani.
Questa volta abbiamo deciso di proporre una mostra fotografica, selezionando, tra il numeroso materiale accumulato dopo la nostra visita in loco nel 2008,
alcuni degli scatti non solo più belli, ma
anche più rappresentativi e descrittivi
della condizione degli abitanti di Wasa.
La mostra è divisa in due parti: la prima
è un reportage, preceduto da una breve descrizione, che mira a raccontare,
nella sua completezza, la condizione
socio-sanitaria dei bambini del villaggio; la seconda parte è un insieme di
scatti che descrivono tutto il contesto
africano in cui la nostra Associazione
si trova a cooperare. Fanno da “trait
d’union” due pannelli che illustrano in
successione le fasi della costruzione
del dispensario da noi realizzato e che
verrà destinato, nell’ambito del Centro Sanitario emergente, all’assistenza
materno-infantile. La serata inaugurale, vetrina per la campagna soci 2010,
è stata sicuramente un successo: all’interesse globale per le fotografie, anche da parte dei numerosi avventori del locale a
noi estranei, si sono aggiunte le 33 iscrizioni (tra rinnovi e nuovi associati), un record per Mwendo.
A questo si aggiungono le donazioni ed il ricavato della vendita di due bellissimi segnalibri realizzati ad hoc con due foto
presenti nella mostra: il tutto ci appaga e ripaga… e non solo dal punto di vista economico.
Un doveroso ringraziamento speciale va a Maurizio ed al suo Tempio d’Oro, che hanno permesso e contribuito a promuovere la serata inaugurale e che continueranno ad ospitare la mostra ancora per un paio di settimane (quindi chi non l’avesse
ancora vista, si affretti!!).
E da ultimo concedete un applauso a noi stessi, che per tre mesi ci siamo impegnati con costanza nell’opera di editing delle
foto, nell’allestimento e cura della mostra e nella ideazione e realizzazione dei segnalibri e dei volantini pubblicitari dell’evento.
Luca Turati ([email protected])
*
BACHECA
*
*
C A M PI ES TI V I D
I V O L O N TA R IA TO IN TA N Z A N IA
D A L 20 11 ?
OPPORT
UNITÀ
DI COL PAG 10
ZIONE C
LABORA
ON CENT
ESIMUS
Dopo il pro
getto “emer
A
N
N
U
S
genza fred
vam
Dopo l’incontro con Fr
anceschino, abbiamo
ente incon
do” ci siam
mestrati con
o nuoso all’ordine del giorno
Centesimu
della prossima assemble
discutere p
s
a
o
la
A
s
s
n
ib
n
ili attività
us per
possibilità di promuover
e dal 2011 l’attività di
e sinergie.
che verran
campi
no approfo
Alcune id
estivi di volontariato pre
ee
ndite nei p
la gestion
sso la Missione di WAS
rossimi m
e di un c
A,
es
i
con l’invio di persone su
s
o
no
ineforum,
di tornei d
i progetti finanziati da
l’organizz
ll’asi calcio, sp
a
sociazione. L’idea è di
z
io
n
o
e
rtello sanit
avere ogni anno qualc
supporto a
ario e attiv
un
g
o
li
di
im
migrati q
ità di
“noi” a Wasa a seguire
uali aiuta
internet a
i progetti e stare vicin
rli attraver
o alla
trovare cors
gente! Ci mettiamo a
so
i o altri ev
la- voro per capire nel de
no a Milan
enti che si
ttaglio
o o dare un
s
v
o
lg
o
a risposta
vincoli formali, sostan loro ricerca d
pratica a q
i informaz
u
a
lc
h
e
ione. Se vo
volti in un
U - ziali – ed opportunità
lete essere
a di queste
A Z IO N E C O M
M
R
coinO
F
I
D
E
o
T
a
lt
re
a
SERA
p
a
O
ro
tt
N
g
iv
IA
et
L
it
ti
A
à
T
@
’I
c
m
o
D
ntattateci
wendo.org
UOLA
.
NE SULLA SC
iaoc
ss
l’A
n
co
e
on
collaborazi
Il Centro COME in
GIORNATA
us ha orASIONE DELLA
C
e Centesimus Ann
C
O
ia
ng
IN
ra
G
LLa
e
zion
- TORNEO DI CA
TO
ione sulla scuola
IA
az
G
rm
U
fo
IF
R
di
te
EL
ra
D
ganizzato tre se
!
ntri si tengono
co
in
li
G
CON I RIFUGIATI
i.
er
IO
ni
C
ra
st
r
pe
no
ia
al
to che si tiene
di it
(sala Carnielgiornata del rifugia
lla
ao
de
ol
ic
ne
N
sio
n
ca
oc
sa
In
di
nizzata una
presso l’oratorio
5 alle 22.45 il
giugno, è stata orga
.4
20
20
il
lle
no
an
da
2
ni
og
ia
ttimana che
li) in via Dalmaz
n i rifugiati nella se
rso l’immigraco
ve
o
ci
lci
oc
ca
pr
di
ap
ta
(“
ra
o
se
gi
finire il giorgiovedi 27 mag
insegnamenugno (ancora da de
di
gi
i
19
od
al
et
m
15
l
(“
da
no
va
ug
so l’oratorio
to”), giovedi 3 gi
quadrangolare pres
edi 17 giugno
un
ov
rà
gi
Sa
e
,
).
”)
to
at
na
es
ia
no
al
Ci saranno
to della lingua it
zabili”)
l campo di calcio a 7.
”)
su
ili
o
ab
la
ico
zz
N
ili
n
ut
sa
i
di
ic
tari o solo
(“materiali didatt
tari/ospiti, solo volon
squadre miste volon
ta attività
re coinvolti in ques
ospiti. Se volete esse
[email protected] .
contattateci a progett
*
*
*
*
**
**
** *
*
**
*
*
*
*
MWENDO RINGRAZIA
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
** * *
*
MARIO CELOTTI, per il fondamentale supporto nella realizzazione e preparazione della mostra fotografica “Il cuore in
Africa”. Il successo dell’evento è in gran parte merito suo!
MAURIZIO DEL TEMPIO D’ORO, per aver mostrato fiducia e disponibilità nei confronti della nostra associazione: il
Tempio d’Oro è stata un’ottima “location” anche considerando gli ottimi aperitivi!
GABRIELLA GAZZOLA e la COOPERATIVA SOCIALE LA META, e il signor MAZZOCCHI della tipografia di San Giuliano, per l’aver sposato con simpatia e prezzi favorevoli la produzione di tutto il materiale della mostra.
MICHELE, per il prezioso contributo per la stampa dei volantini e delle brochure di MWENDO per l’evento al locale “Al
Tempio d’oro”
TUTTI COLORO che hanno partecipato con entusiasmo all’inaugurazione della mostra “Il cuore in Africa”.
TUTTI I PARTECIPANTI all’incontro con padre Francesco presso la parrocchia di Santa Maria del Suffragio in Milano,
per l’interesse e la viva partecipazione alla storia di MWENDO.
I 68 SOCI 2010, quota di iscritti mai raggiunta ad oggi, che condividono i valori di Mwendo e supportano le nostre iniziative con fiducia e generosità. In particolare, i 33 soci iscritti nella sola serata del Tempio d’oro e tutti coloro che hanno
avuto quello slancio di coprire le spese della mostra con la loro iscrizione, famiglia Tel prima di tutti.
DON MAURIZIO, DON PAOLO E LA PARROCCHIA DI SANTA MARIA DEL SUFFRAGIO in Milano, per aver dato la
disponibilità della saletta della biblioteca per l’incontro con Franceschino.
DON CARLO CASATI e la PARROCCHIA DI SANTA MARIA NASCENTE in Milano, per l’amicizia con padre Francesco,
la concelebrazione della Messa del 18 maggio e la generosa donazione da destinarsi alle urgenze più importanti a WASA.
IL GRUPPO MISSIONARIO, per il significativo supporto nella raccolta fondi della nostra Associazione.
ESTER TRIMIGNO e MARCO PRETI, per la generosa donazione in occasione del battesimo del loro nipotino Stefano.
TUTTI I VOLONTARI che ci hanno affiancato con gratuità e curiosità nell’esperienza del progetto “Emergenza Freddo”
presso la sede di Centesimus Annus. Un ottimo trampolino di lancio per le esperienza a venire.
MWENDO
11
PAG
COME SOSTENERCI
I
C
R
E
N
E
T
S
O
RICORDA|DI|S
ISCRIVITI SUBITO PER L’ANNO 2010!
Quota minima di adesione = Euro 10,00.
Puoi semplicemente sostenere MWENDO, o diventarne volontario attivo. Entra a far parte di un gruppo di amici
sempre più numeroso e in movimento!
Scarica la Domanda di adesione (pagina “Chi Siamo”) ed esegui il bonifico on line.
SE VUOI SOSTENERE DIRETTAMENTE I PROGETTI O
FARE UN’ADOZIONE A DISTANZA PUOI EFFETTUARE UN BONIFICO PRESSO:
Associazione MWENDO CAMMINO INSIEME
Banca popolare di Milano – Agenzia 389
N° Conto 808 – CIN:J – ABI:05584 – CAB: 01676
IBAN IT 77 J 05584 01676 000000000808
PER INFORMAZIONI, SUGGERIMENTI E CURIOSITÀ:
Amministrazione e gestione Associazione - [email protected]
Area Progetti - [email protected]
Adozioni a distanza - [email protected]
Giornalino e Informazione - [email protected]
Eventi e Fund Raising - [email protected]
Fly UP