...

Scarica la Guida Scarpe Primavera 2014

by user

on
Category: Documents
9

views

Report

Comments

Transcript

Scarica la Guida Scarpe Primavera 2014
Di ROSARIO PALAZZOLO,
JEFF DENGATE
& MARTYN SHORTEN
Illustrazioni di DANIEL NYARI
GUIDA SCARPE
RA
E
V
A
PRIM
RUNNER’S WORLD - APRILE 2014
95
La scarpa più adatta alla tua corsa
Se cerchi il tuo modello ideale, fai il test del bagnato per verificare il tuo appoggio plantare,
scoprire il tipo di scarpa di cui hai bisogno, in base alla categoria a cui appartiene (in basso), e
grazie ai dati e le schede delle prossime pagine, scegliere quella che risponde alle tue necessità
Il tuo tipo di piede? SCOPRILO CON IL TEST DEL BAGNATO
Puoi conoscere il tipo di scarpa da corsa di cui hai bisogno semplicemente osservando i
tuoi piedi. Esistono principalmente tre tipi di piedi, basati sulla forma dell’arco. Il modo
più facile e veloce per determinare il tuo è quello di effettuare il test del bagnato: 1) versa
un sottile strato d’acqua in un recipiente poco profondo; 2) bagna la pianta del tuo piede;
3) sali su un sacchetto di carta, di quelli comunemente utilizzati per la spesa, o su un
foglio bianco di carta pesante; 4) scendi e controlla l’impronta che hai lasciato.
Osserva la forma e vedi a quale delle tre riportate qui sotto assomiglia di più. Sebbene
altre variabili (il peso, la meccanica di corsa, il chilometraggio settimanale) possano
entrare in gioco nella scelta del tuo tipo di scarpa, conoscere il tipo di piede che si ha è un
ottimo passo nella direzione giusta.
ARCO PIATTO (BASSO)
Se vedi l’immagine completa (o quasi) della tua pianta,
hai i piedi piatti, ovvero sei probabilmente un
iperpronatore. Significa che, un microsecondo dopo
l’impatto col terreno, il tuo arco collassa troppo verso
l’interno, provocando un eccessivo movimento del
piede e aumentando il tuo rischio d’infortuni. Hai
bisogno di scarpe stabili, che incorporano
accorgimenti quali intersuole a doppia densità o inserti
per il sostegno dell’arco, e che sono il meglio per
una lieve o media pronazione, oppure di modelli
massimo controllo che presentano degli
accorgimenti che garantiscono un maggiore
supporto all’arco plantare e risultano indicati
per i “grandi”iperpronatori, così come per i
runners più pesanti (sopra i 90 kg).
1 2
3 4
ARCO NORMALE (MEDIO)
Se vedi circa metà del tuo arco, il tuo piede è del tipo più
comune e, di fatto, sei un normale pronatore.
Contrariamente a quanto molti pensano, la pronazione
è una cosa normale e positiva. Il fatto che nell’appoggio
col terreno l’arco collassi e la caviglia ruoti verso
l’interno è basilare per l’assorbimento degli shock. Se
sei un pronatore normale puoi calzare qualsiasi scarpa,
ma puoi trovare conveniente rivolgerti a delle scarpe
stabili, con moderato supporto dell’arco.
Se sei un corridore leggero, con un arco
normale, puoi optare per le scarpe
ammortizzanti/neutre, senza supporti
addizionali; oppure per le ritmi veloci/gara, di
poco supporto ma più leggere, e quindi
maggiormente adatte a correre veloce.
ARCO ALTO
Se vedi appena il tuo tallone, la zona anteriore del
tuo piede e una sottile striscia sul lato esterno,
hai un arco alto, il tipo di piede meno comune. Ciò
significa che probabilmente sei un ipopronatore o
supinatore, e che le tue gambe sono sollecitate
più del dovuto perché gli shock della corsa
vengono assorbiti in misura minore a livello del
piede per il mancato collassamento dell’arco.
Le scarpa più adatte al supinatore sono
le ammortizzanti neutre, dotate di
un’intersuola morbida che facilita la
pronazione. È di vitale importanza che
le scarpe di un supinatore non abbiano
alcun sistema stabilizzante che riduca o
controlli la pronazione.
Le nostre categorie
MASSIMO CONTROLLO Scarpe
per runners con archi plantari bassi,
una media o alta iperpronazione e
che hanno bisogno del massimo
controllo dell’appoggio nel retropiede. Sono anche le più adatte ai
runners di una certa stazza, alla ricerca di calzature robuste e in grado
di mantenere a lungo le loro caratteristiche.
STABILI Scarpe indicate per runners con leggera o media iperpron-
azione, generalmente con archi da
bassi a normali, che tendono dunque
ad aver bisogno di un buon compromesso tra sostegno e ammortizzazione a livello dell’intersuola.
AMMORTIZZANTI/NEUTRE
Scarpe raccomandate per runners che
necessitano della massima ammortizzazione e del minimo supporto mediale. Sono le migliori per chi ha archi
plantari da normali ad alti, ha
un’azione di corsa biomeccanica-
OCCHIO AL BOLLINO DI QUALITÀ
Rifacendosi a una tradizione consolidata per le
altre edizioni nazionali, anche RW Italia
assegna quattro riconoscimenti ai nuovi
modelli presentati nella Guida trimestrale delle
scarpe da running (vedi le pagine seguenti). Gli
Oscar vengono attribuiti tenendo conto dei dati
provenienti dall’International Shoe Lab, dei
feedback dei runners che hanno testato le
scarpe e dell’accoglienza del mercato.
mente efficiente o appoggia
d’avampiede o di medio piede.
RITMI VELOCI/GARA Scarpe
adatte per le competizioni o, con
appoggio biomeccanicamente efficiente, per gli allenamenti veloci.
Propongono gradi diversi di supporto e ammortizzazione e sono
generalmente caratterizzate da un
peso piuttosto leggero: le più tecniche sono intorno ai 200 grammi,
la maggior parte delle altre sui
MIGLIOR NOVITÀ
il modello ritenuto
più innovativo
MIGLIORE
250, alcune possono arrivare anche ai 300.
NATURAL Scarpe che hanno suole
assai più sottili rispetto alla media,
molto leggere e flessibili, che danno
la sensazione di correre a piedi nudi.
Raccomandate per runners non
troppo pesanti, biomeccanicamente
efficienti, o che abbiano interesse a
rinforzare la muscolatura intrinseca
del piede e degli arti inferiori.
MIGLIORE EVOLUZIONE
il modello che più
si è aggiornato
NOVITÀ
MIGLIOR ACQUISTO
il modello che propone
un’ottima qualità a un prezzo
decisamente favorevole
MIGLIOR
ACQUISTO
LA NOSTRA SCELTA
il modello che per le sue caratteristiche ha colpito
di più gli esperti della Redazione
SU RUNNERSWORLD.IT
Tutte le risposte alle tue domande
www.runnersworld.it/la-scarpa-da-running-secondo-runners-world
MIGLIOR
EVOLUZIONE
LA NOSTRA
SCELTA
GUIDA SCARPE PRIMAVERA STABILI
Mizuno
Wave Inspire 10 € 135
Asics
Gel-GT 1000 2 € 119
Asics ha apportato davvero poche modifiche
a questo modello che rappresenta una scelta
di sicurezza per i runners che cercano una
scarpa protettiva e antipronazione robusta
a buon prezzo. La tomaia è stata costruita
con una maglia più aperta e più traspirante,
con rinforzi piuttosto tradizionali, in pelle
sintetica. Sotto i piedi, nell’intersuola in Speva,
è stato inserito un nuovo cuscinetto Visible Gel
nel tallone che dà l’impressione di maggior
morbidezza. Gel anche nell’avampiede nella
zona metatarsale. La scarpa si conferma molto
ammortizzata e consente una corsa fluida,
nonostante la presenza dell’inserto
antipronazione Duomax che inevitabilmente
irrigidisce la zona posteriore.
CONSIGLIATA come scarpa d’allenamento
ammortizzata e durevole per i runners di peso
medio e leggero che necessitano di supporto
antipronazione.
PESO M 323 g, W 266 g
MISURE 7-14
DROP M 9 mm - W 11,1 mm
LA NOSTRA
SCELTA
Raro vedere un modello d’allenamento
antipronazione capace di stare al di sotto dei 280
grammi di peso conservando stabilità, ammortizzazione e flessibilità. Ma
Mizuno ci è riuscita con questo aggiornamento della Wave Inspire che è
una vera rivoluzione nel solco di quanto già fatto con la Rider. Obiettivi
raggiunti grazie all’introduzione del nuovo materiale U4ic (30% più
leggero rispetto al precedete Ap+) nel quale è immersa la piastra Wave
in TPU più rigido. Nuovo il disegno della suola ispirato alla filosofia
SmoothRide, con talloniera smussata per un appoggio più fluido, mentre
la parte esterna è molto arrotondata nella zona dell’avampiede per
accompagnare l’ultima fase di spinta. È nuova anche la tomaia in
Air Mesh, morbido e avvolgente, con rinforzi cuciti solamente nel puntale.
Sorprendente anche la colorazione.
PESO M 270 g, W 235 g
MISURE M 7-16, W 6½-10½
DROP 10 mm
CONSIGLIATA come
scarpa da allenamento e
gara per i runners con
pronazione da leggera a
moderata, con arco plantare
da piatto a medio.
Reattività inaspettata
per un modello Stabile.
RA
T
S
O
LA N
TA
L
E
C
S
Brooks
Vapor € 110
La si potrebbe definire la sorella minore
dell’Adrenaline. Un modello d'ingresso, ma
dall’elevato profilo tecnico, dedicato ai runners
che necessitano di supporto antipronazione.
Con questo aggiornamento Brooks introduce
anche sulla Vapor la sua tecnologia Circolar
Dna, che ha il compito di fornire
ammortizzazione e spinta più personalizzate.
È stata parzialmente ridisegnata anche
la tomaia, con mesh a maglie larghe e
un rinforzo più accentuato nella zona
dell’allacciatura. Il supporto all’arco plantare
è garantito da un inserto tradizionale DRB.
CONSIGLIATA come scarpa per l’allenamento
di tutti giorni per i runners più pesanti con
eccesso di pronazione da lieve a medio.
Ottimo rapporto qualità prezzo.
PESO M 323 g, W 291 g
MISURE M 7-15, W 5-12
DROP 12 mm
Foto di SERGIO PONTORIERO
New Balance
870 V3 € 130
Dinanzi a una scarpa dotata di supporto antipronazione di solito ci si aspetta
che sia scontatamente rigida, ma questa 870 V3 riesce a stupire grazie a un
ridisegno che la rende molto leggera e più flessibile. NB ha ritoccato la tomaia in
Air Mesh costruita con Fantom Fit, praticamente priva di cuciture. L’ha dotata di
una linguetta e di un collare molto morbidi e avvolgenti. Nell’intersuola in Revlite
è stato ridisegnato l’inserto antipronazione collocato sotto l’arco plantare e con
un’ampia fessura a V che ne favorisce la flessione durante la rullata. I maggiori
cambiamenti sono stati apportati alla suola, soprattutto nell’anteriore, dove sono
state tracciate due ampie fessure di flessione.
La vecchia suola a piastra è stata sostituita
da 6 file di “pods”, tasselli semiautonomi che
favoriscono un appoggio più personalizzato.
CONSIGLIATA ai runners di peso medio che
richiedono un leggero controllo della
pronazione. Ideale per allenamenti lunghi.
PESO M 279 g, 223 g
MISURE M 7½-13, W 5-10
DROP 8 mm
GUIDA SCARPE PRIMAVERA AMMORTIZZANTI/NEUTRE
Hoka One One
Bondi B 3 € 160
Asics
Gel-Zacara 2 € 89
Definirla una scarpa “entry level” forse è un po’ riduttivo per
questa nuova Gel-Zacara, che Asics pone sul mercato per i runners
principianti e per gli amanti del cammino. In questo modello si
mescolano la filosofia Natural della serie 33 e quella più tradizionale
che vuole scarpe protettive e confortevoli. La tomaia assomiglia
a quella della Ds Trainer, molto trendy e dinamica, con un tessuto
Air Mesh sormontato da sottili rinforzi termosaldati. Il comparto
dell’intersuola è in EVA ed è dotato di un cuscinetto Gel nella
talloniera. La suola è costruita con profondi intagli di flessione,
il più importante nella zona metatarsale, che rendono la scarpa
estremamente flessibile.
CONSIGLIATA come modello di avvicinamento al running dai
contenuti tecnici interessanti e dal prezzo concorrenziale.
Adatta per il fitwalking e le lunghe camminate.
PESO M 300 g, W 290 g
MISURE M 7-12, W 4-10
DROP 10 mm
Brooks
Transcend € 170
Brooks ha accompagnato il suo lancio con una presentazione
“spaziale” degna di una star. Il messaggio lanciato è quello di
una scarpa dall’ammortizzazione morbida ed elastica come
se ci si trovasse a gravità zero. Le prove di laboratorio dell’RW
Shoe Lab hanno confermato questa sensazione. La Transcend
è estremamente morbida grazie all'intersuola costruita con la
nuova mescola Super DNA, più leggera e prestante. Si tratta di
una scarpa di stile Maxi (spessore dell’intersuola nel tallone di
35,6 mm e di 26,5 mm nell’avampiede, con un drop di 9,1 mm),
che riesce a dare una sensazione di leggerezza e poco ingombro.
Brooks punta sulle nuove “guidelines”, chiamate a dare più
stabilità al piede in sostituzione dei vecchi inserti antipronazione.
Un’idea che pare funzionare senza presentare controindicazioni.
PESO M 345 g, W 286 g
MISURE M 7-15, W 5-12
DROP 9,1 mm
MIGLIOR
NOVITÀ
98
APRILE 2014 - RUNNERSWORLD.IT
Hoka torna ad aggiornare uno dei modelli preferiti tra le
“Maxi” ammortizzate, la Bondi. La scarpa è stata rinnovata,
pur mantenendo intatte le sue caratteristiche. Nuova è la
tomaia, costruita con un doppio tessuto mesh, una rete
sottilissima all’esterno e una più traspirante all’interno, per
migliorarne la resistenza e la durata. L’intersuola in EVA ha
subito solamente piccoli ritocchi. La Bondi si colloca a metà
della scala di ammortizzazione di Hoka con uno spessore
di 29 mm nel tacco e 24,5 mm nell’avampiede. Invariato
il comparto della suola con un battistrada in materiale
antiabrasione nelle zone di maggior usura. È dotata di sistema
di allacciatura veloce Quick Lace.
CONSIGLIATA ai runners che cercano morbidezza ultra pur
con una scarpa leggera. Adatta a lunghe e lunghissime distanze.
PESO M 290 g, W 245 g
MISURE M 7-14, W 5-11
DROP 4 mm
MIGL
CONSIGLIATA ai
runners più pesanti che
cercano una scarpa morbida
e molto protettiva, ma
sorprendentemente flessibile.
Adatta sia ai runners neutri
che ai pronatori da leggeri
a moderati.
IOR
NOV
ITÀ
adidas
Energy Boost 2 € 150
È sicuramente il meno sofisticato tra i modelli in cui adidas ha
utilizzato la sua innovativa intersuola Boost, ma è indubbiamente
il preferito tra i runners di tutti i giorni. Forse è anche per questo che
adidas l’ha rapidamente aggiornato con piccole correzioni indicate
per questo pubblico. Non cambia l’intersuola in Boost, la nuova
mescola composta di 2.500 microsfere gonfiate con gas che si comprime
liberando energia in modo più reattivo delle normali mescole in Eva.
Modifiche piccole ma sostanziali sono state invece introdotte nella
tomaia, dove è stata inserita una “gabbia” in TPU più rigido nella
zona dell’allacciatura per contenere in modo più fermo
il piede durante la corsa. Più marcate sono anche le
CONSIGLIATA come
sovrapposizioni termosaldate sull’avampiede e sul
scarpa d’allenamento per
puntale per offrire maggiore tenuta anche sui percorsi
le corse di tutti i giorni dei
più difficili.
runners neutri. Estremamente
morbida e reattiva. Nella
nuova versione guadagna
un pizzico di stabilità
nella calzata.
PESO M 280 g, W 240 g
MISURE M 6½-15, W 5-13
DROP 10 mm
Mizuno
Wave Enigma 3 € 165
Kalenji
Kiprun MD € 79,95
Decathlon compie un ulteriore passo
verso l’evoluzione dei suoi modelli tecnici
creati sotto il brand Kalenji. Questa MD
mantiene la vocazione di scarpa adatta
alle “medie distanze". I progettisti hanno
però lavorato su una nuova mescola EVA
più reattiva, al cui interno è stato posto
un nuovo inserto ammortizzante, il
K-Ring, un anello in un polimero elastico
che garantisce fino al 15% in più di
ammortizzazione nella zona tallonare.
Il drop è stato ridotto di 2 mm per un
assetto più dinamico. Anche la tomaia è
stata rinnovata, con mesh a maglie larghe
e rinforzi in pelle sintetica meno
ingombranti. Nella versione femminile è
previsto un diverso disegno dell’anteriore,
più adatto all’alluce valgo.
CONSIGLIATA come scarpa d’allenamento
di basso costo con un buon contenuto
tecnico. Adatta ad allenamenti su distanze
da brevi fino alla mezza maratona.
È realizzata sia nella versione neutra sia in
quella con inserto antipronazione.
PESO M 320 g, W 270 g
MISURE M 6-15, W 5-10
DROP 10 mm
Una riduzione di peso di circa 25
grammi per un modello che non ha nulla
da invidiare alla precedente versione
in fatto di ammortizzazione e durata.
È l’effetto della nuova mescola U4ic
(euforico) che secondo Mizuno è il 30%
più leggera dell’Ap+, pur conservando
le stesse caratteristiche. Secondo l’RW
Shoe Lab, la nuova Wave Enigma mostra
addirittura un miglioramento in termini di
ammortizzazione e flessibilità. Non c’è da
spaventarsi se lo spessore dell’intersuola
(dotata della piastra Parallel Wave) nel
tallone raggiunge i 38,4 millimetri, da
vera “Maxi”. Il drop risulta comunque
equilibrato. La tomaia è stata rinnovata
solo parzialmente con un Air Mesh con
rinforzi ampi.
CONSIGLIATA ai runners di peso da medio
a elevato che cercano un modello molto
ammortizzato per allenamenti e gare fino
alla maratona.
PESO M 320 g, W 245 g
MISURE M 7-16, W 6½- 10½
DROP 12 mm
Mizuno
Wave Prophecy 3 € 220
Questo modello, che rappresenta
indubbiamente il top di tecnologia
(e prezzo) di Mizuno, è al suo primo vero
aggiornamento che riguarda l’intersuola e
la tomaia. Per alleggerirlo è stata
introdotta l’intersuola in U4ic, la mescola
più leggera del 30%, in cui è applicata una
doppia piastra Wave creata per garantire il
massimo di ammortizzazione. Proprio la
piastra in TPU rappresenta l’elemento più
rigido. Per migliorarne la flessibilità
Mizuno ha segmentato la piastra inferiore
e la suola nei punti in cui le due piastre si
toccano. La tomaia è in morbido mesh con
disegno esagonale, costruita con sistema
DynamotionFit per avvolgere il piede in
modo saldo.
CONSIGLIATA per i runners che cercano
il massimo in termini di comfort e
ammortizzazione, disposti a rinunciare a
un pizzico di flessibilità e reattività.
Ideale per i runners più pesanti e per chi
appoggia in modo pesante sul tallone.
PESO M 340 g, W 280 g
MISURE M 7-15, W 6½-10½
DROP 12 mm
GUIDA SCARPE PRIMAVERA AMMORTIZZANTI/NEUTRE
Pearl Izumi
Road N2 € 125
New Balance
1080 V 4 € 150
È la scarpa "da lavoro” di NB, dedicata ai runners
che vogliono coprire lunghe distanze in
allenamento e gara, godendo di buona
CONSIGLIATA ai runners
ammortizzazione e comfort. La nuova versione
di peso medio, con archi
sembra cambiare poco rispetto al passato,
plantari da medi ad alti,
ma la casa americana ha lavorato molto sulla
che richiedono tanta
ammortizzazione per
comodità. La tomaia in Air Mesh è stata privata
distanze medio-lunghe.
quasi del tutto di pesanti rinforzi cuciti. Si è
lavorato sul disegno della scarpa, più avvolgente
e saldo nella zona centrale, per garantire una tenuta
del piede più salda, ma confortevole. L'intersuola è in
Acteva-Lite con inserito ammortizzante Abzorb su tutta
la lunghezza. Nella talloniera è inserito un cuscinetto ammortizzante N2,
mentre nell'avampeide compare un nuovo inserto N2 Burst, più reattivo
in fase di spinta.
Morbida e ammortizzata, con un peso
al di sotto dei 300 grammi, questa N2 è
studiata per privilegiare il comfort nella
corsa. L’interusola è costruita in un pezzo
unico con diverse densità. Più morbida
nel posteriore, dove la forma è sporgente
per anticipare il contatto del tallone al
terreno, più reattiva sull’avampiede, dove
è stato adottato un disegno più “rocker”,
arrotondato. Sull’avampiede sono stati
inseriti cuscinetti in schiuma che
potenziano la reattività nella spinta.
L’assenza d'intagli di flessione significativi
la rende un po’ rigida nell’avampiede.
La tomaia è senza cuciture, comoda
nell’avampiede.
CONSIGLIATA come scarpa da
allenamento e gara per i runners neutri
più veloci che cercano un modello
dall’assetto stabile.
PESO M 285 g, W 246 g
MISURE M 6-15, W 5-12
DROP 8,5 mm
PESO M 301 g, W 256 g
MISURE M 7-14, W 6-10
DROP 8 mm
Saucony
Ride 6 Viziglo € 159
Nike
Flyknit Lunar 2 € 160
Nike continua a perfezionare la sua “tela” su questo modello che lo scorso anno è
stato insignito del premio “RW International Editor Choice” di RW. La tomaia in maglia
è stata migliorata con una trama più densa nella zona mediale che consente
un’allacciatura più precisa e salda. Per alcuni il collare risulta eccessivamente alto nel
posteriore, creando qualche problema con il tendine. Nike sta provando a rendere questo
modello più adatto all’allenamento di tutti i giorni, grazie alla leggera e flessibile
intersuola Lunar, eccellente per la fluidità
della rullata, molto morbida nel posteriore,
ma più secca nell’avampiede.
CONSIGLIATA per i runners neutri meno
pesanti, che cercano un modello
estremamente comodo e leggero. Adatto
anche per la maratona per i runners più
efficienti; per gli altri solo per gare più veloci.
PESO M 238 g, W 192 g
MISURE M 6-15, W 5-12
DROP 11,5 mm
Di notte s'illumina come un
catarifrangente stradale per garantire la
massima visibilità dei runners. Saucony
ha esteso la sua speciale collezione Viziglo
anche al suo “cavallo di battaglia” Ride,
che negli ultimi anni è diventata una
delle scarpe da allenamento più diffuse.
Con la versione 6, la Ride è stata dotata
dell'ammortizzante Powergrid su tutta la
lunghezza della suola, per una migliore
ammortizzazione. Sensibilità e flessibilità
sono cresciute grazie a intagli di flessione
più profondi e a un puntale più elevato per
favorire un appoggio più dinamico.
CONSIGLIATA come scarpa da allenamento
per runners neutri, adatta a tutte le
distanze e a chi fa molti chilometri.
Perfetta per chi corre con il buio.
PESO M 281 g, W 249 g
MISURE M 7-15, W 5-11
DROP 8 mm
Under Armour
Skechers
Charge RC 2 € 159
Go Run Ride 3 € 74,95
Con questo aggiornamento UA
ha affrontato i principali limiti del
modello d’esordio: ammortizzazione e
flessibilità. L’originale era più rigida e
dura. Per renderla più flessibile si è
intervenuti rimuovendo la piastra in
fibra a tutta lunghezza presente nella
versione d’esordio. Secca e reattiva la
risposta dell’intersuola in mescola
Micro-G. Sottile e fasciante la tomaia
che avvolge bene il piede, pur con una
forma comoda nella zona anteriore.
La linguetta è direttamente collegata
al sottopiede per offrire un effetto
“calzino” che a qualcuno potrebbe
apparire costrittivo. Molto alto il collo
del piede
CONSIGLIATA per i runners più veloci
ed efficienti che cercano un modello
fasciante e reattivo per la corsa su
distanze da brevi a medie. Adatta a
runners neutri con arco plantare da
medio ad alto e a leggeri pronatori.
PESO M 266 g W 200 g
MISURE M 7-12, W 5-9
DROP 8 mm
Guai a sottovalutare le caratteristiche di queste scarpe. Non fosse altro
perché offrono tanta ammortizzazione e comfort a un prezzo imbattibile.
La nuova Go Run Ride 3 ha rimescolato le carte rispetto alla precedente per
offrire più stabilità e morbidezza. Il risultato è una scarpa sorprendentemente
confortevole. La tomaia è in mesh elastico, ulteriormente rinforzato con
sovrapposizioni cucite. La zona del calcagno è stata rinforzata per una calzata
più ferma. L’intersuola è un monoblocco in mescola Resalyte che è stato reso
più stabile rispetto alla passata edizione. Nonostante si tratti di una scarpa dallo
spirito Natural, i parametri scelti sono quelli di un modello più tradizionale,
forse il più tradizionale di Skechers. Nella suola sono stati riposizionati i
“sensori”, gli speciali tasselli in mescola a doppia densità, per ottenere ancora
più flessibilità.
PESO M 235 g, 178 g
MISURE M 6½-14, W 5-12
DROP M 9,4 mm - W 6,8 mm (4 mm dichiarato)
MIGLIOR
ACQUISTO
MIG
LIO
R
ACQ
UIS
TO
SEGUI IL BLOG
runnersworld.it/running-shoes
CONSIGLIATA come scarpa
da allenamento per i runners
neutri di peso medio e alto.
Adatta a tutte le distanze.
Eccezionale rapporto
qualità/prezzo.
GUIDA SCARPE PRIMAVERA RITMI VELOCI/GARA
Asics
Gel-DS Racer 10 € 119
adidas
Adizero Adios Boost € 150
Guardate ai piedi dei maratoneti più veloci
del mondo e vedrete questa scarpa. Perché?
Come detto qualche pagina dietro, l’intersuola
Boost offre ammortizzazione superiore
rispetto alle mescole tradizionali, qualità utile
soprattutto quando si parla di modelli dalle
intersuole così sottili. Non è tra le più leggere,
ma la consistenza della sua intersuola può
servire nelle corse sulle distanze più lunghe.
L’intersuola è completamente in Boost con
un profilo di 27,5 mm nel tallone e 17,1 mm
nell’avampiede. La tomaia è in morbido mesh
rivestito con sottili rinforzi termosaldati sia
nel puntale sia nella zona dell’allacciatura.
CONSIGLIATA per i runners neutri più veloci
che vogliono cimentarsi su gare fino alle
ultramaratone. La sua reattività la rende
adatta anche alle prestazioni veloci su
distanze più brevi.
PESO M 220 g, W 198 g
MISURE M 6½-15, W 5-13
DROP M 10,4 mm - W 8,4 mm
Non è un aggiornamento, quanto piuttosto una piccola
rivoluzione questa Gel-DS Racer, modello da gara dedicato ai
runners che cercano più supporto. Asics l’ha completamente
ripensata con l’obiettivo di renderla più leggera e snella,
salvaguardandone però la sua caratteristica principale: un lieve
controllo. A cominciare dalla tomaia in Air Mesh, completamente
priva di rinforzi cuciti. È nuova anche la piattaforma dell’intersuola
in Solyte, la mescola più leggera e reattiva di Asics, costruita con
un inserto in Gel nella zona della talloniera e un inserto Duomax
per aumentare il sostegno dell’arco plantare. Il nuovo modello ha
perso circa 25 grammi di peso. È stato ridotto anche il differenziale
di spessore, che oggi è di soli 8 millimetri.
PESO 190 g
MISURE M 7-11½, W 4-10
DROP 8 mm
MIGLIOR
EVOLUZIONE
Diadora
N-2100 € 130
Diadora guarda anche ai runners più veloci
ed esigenti con la linea N, dotata del Net
Breathing System, tecnologia traspirante
studiata in collaborazione con Geox. Con
la 2100 ha creato un modello dedicato agli
allenamenti più veloci e alle gare fino alla
maratona. La struttura dell’intersuola in
Elastom EVA con ampi intagli di flessione
nell’avampiede, rende molto elastica e
flessibile la fase di rullata. La suola ha ampie
fessure su tutta la lunghezza che lasciano
intravedere una rete impermeabile
dall’esterno, ma che fornisce una traspirazione
superiore, ideale sulle lunghe distanze.
La tomaia è in Air Mesh e Supreltech.
CONSIGLIATA ai runners neutri come scarpa
per gli allenamenti veloci e per le gare da brevi
fino alla mezza maratona. Adatta fino alla
maratona per i runners più efficienti che
cercano grande traspirabilità.
PESO 250 g
MISURE 3½-13
DROP 11 mm
CONSIGLIATA per i runners
più veloci e con leggero
eccesso di pronazione,
e per i runners leggeri
che necessitano di supporto
sulle lunghe distanze.
R
O
I
GL
MI
E
ON
I
Z
U
L
O
EV
GUIDA SCARPE PRIMAVERA NATURAL
CONSIGLIATA
per i runners neutri di
peso leggero-medio, alla
ricerca di un modello Natural
molto leggero ma ammortizzato
ed estremamente flessibile.
Buona scelta come scarpa
complementare per gli
allenamenti più tecnici.
Nike
Free 5.0 € 115
Più comoda, più flessibile, se possibile ancora più
Natural. Ma guai a definirla una minimalista, questa
Nike Free 5.0 che nella sua nuova versione assume
caratteri ancora più tecnici per “piacere” a ogni tipologia
di runner. Appare evidente la sostanziosa modifica
della suola waffle ridisegnata con intagli di forma
esagonale (prima erano quadrati) per offrire una flessione
multidirezionale. La talloniera è stata smussata per
ritardare la fase di appoggio e favorire lo scarico delle
forze d'impatto sul mesopiede. Nuova la tomaia, in mesh
multistrato con un nuovo sistema Flywire che parte
dal centro dell’intersuola avvolgendo il piede fino agli
occhielli per le stringhe.
PESO M 245 g, W 200 g
MISURE M 6-15, W 5-12
DROP 8 mm
Inov-8
Tri X Treme 275 € 140
Brooks
Pure Connect 3 € 110
Per la prima volta dal suo lancio
Brooks mette mano in modo energico
alla più leggera tra le sue scarpe
“minimal” che ne esce completamente
rivoluzionata, ma fedele allo spirito
Natural Running per cui è nata.
Ridisegnata la tomaia che avvolge in
modo saldo il piede grazie al nuovo Nav
Band in silicone, una fascia che parte
dall’intersuola e abbraccia il piede come si
trattasse di un anello elastico. Più ampio
e accogliente l’avampiede. L’intersuola è
in mescola Bio-MoGo DNA, che unisce le
caratteristiche di durata e di reattività
delle due componenti. È stata ristretta
la superficie di appoggio nel mesopiede
e ulteriormente arrotondata la talloniera
con l’obiettivo di ritardare la prima fase
di appoggio. Nel puntale è stato
riposizionato il Toe Flex, l’intaglio che
divide i primi due metatarsi dal resto
delle dita.
CONSIGLIATA come scarpa da
allenamento tecnico e veloce per i runners
più efficienti e per chi predilige il Natural
Running.
PESO M 213 g, W 173 g
MISURE M 7-14, W 5-12
DROP 4 mm
È dedicata ai triatleti, ma è anche il
modello meno estremo tra quelli proposti
dal brand inglese per il running su strada.
La nuova Tri X Treme 275 unisce i
caratteri minimalisti tipici di Inov-8 alle
peculiarità tecniche più affini alla
specialità del triathlon. È dotata di una
tomaia in mesh altamente traspirante,
con rinforzi in TPU termosaldato.
Costruita con una forma che rende più
semplice e rapido l’ingresso del piede
bagnato. Per l’allacciatura è stato
adottato un sistema di chiusura rapido.
L’intersuola è in EVA iniettata, con uno
spessore maggiorato rispetto alla sorella
Road X 255 che risulta una ventina di
grammi più leggera. Sono stati inoltre
previsti fori di scarico su tutta la
lunghezza della scarpa per favorire l’uscita
dell’acqua.
CONSIGLIATA ovviamente agli amanti
delle specialità multisport e ai runners
neutri più leggeri ed efficienti che cercano
una scarpa sensibile e molto flessibile.
Attenzione alle taglie, veste stretto.
PESO 275 g
MISURE 8-13
DROP 6 mm
Newton
Gravity III € 175
Modello da allenamento tra i più
performanti, adatto anche per le gare,
combina un'alta reattività con una
struttura adeguata alle lunghe
percorrenze. Rispetto alla sua versione
precedente, la Gravity III è dotata del
nuovo sistema Action/Reaction a 5 barre
nell’area metatarsale, invece delle
tradizionali 4; soluzione che garantisce
più stabilità, trazione, ammortizzazione e
reattività. Il differenziale di spessore
dell’intersuola in EVA è di soli 3 mm.
Nella zona del tallone è sempre presente
un inserto ammortizzante Action/Reaction,
anche in questo caso rinnovato.
La tomaia è in mesh leggero con rinforzi
quasi del tutto termosaldati e un sistema
di catarifrangenza che avvolge l’intera
scarpa, anche sotto la suola, per una
visibilità notturna elevata.
CONSIGLIATA agli amanti della corsa
Natural che privilegiano l’appoggio
su mesopiede e avampiede. Adatta
ai runners neutri o ai leggeri pronatori.
Si consiglia un approccio progressivo
per abituare il fisico a un diverso stile
di corsa.
PESO M 252 g, W 212 g
MISURE M 6½-15, W 5-11½
DROP 3 mm
GUIDA SCARPE PRIMAVERA NATURAL
Saucony
Kinvara 5 € 139
Puma
Mobium Elite V2 € 130
A poco più di un anno dalla sua prima
uscita, Puma torna a cimentarsi con
questo modello minimalista, innovativo.
Particolarità di questa scarpa è una
piattaforma altamente responsiva e
adattabile al piede. L’intersuola è un
monoblocco in EVA con grandi intagli
di flessione disegnati per riprodurre
i movimenti autonomi dei metatarsi.
La talloniera è separata, mentre nella
zona mediale è inserito un elastico
che asseconda il movimento dell’arco
plantare, aiutando la spinta.
La tomaia è in leggero mesh molto
fasciante nell’anteriore. Nella zona
tallonare è invece presente una conchiglia
esterna più rigida per contenere il piede.
CONSIGLIATA come scarpa per
l’allenamento e le gare per i runners
più leggeri che prediligono la corsa
sull’avampiede e desiderano una scarpa
molto reattiva. Buona scelta per chi cerca
un’andatura Natural.
PESO M 240 g, W 204 g
MISURE M 6-13, W 4-9
DROP 4 mm
SU RUNNERSWORLD.IT
RUNNER'S WORLD EXTRA
Da runner a trailer
runnersworld.it/rwextra-da-runner-a-trailer
BLOG
Trail - Dove la strada finisce
trail.runnersworld.it
Saucony proporrà in tarda primavera (da maggio) un aggiornamento della
sua scarpa minimal più popolare. Si è pensato soprattutto a migliorare la
durata di una scarpa che, per quanto minimal, deve poter garantire un certo
numero di chilometri. A questo proposito la tomaia è stata rinnovata con un
mesh a doppio strato. Si è dato un po' di sostegno in più anche alla zona del
mesopiede per favorire un’allacciatura più avvolgente e stabile. L’intersuola è
in EVA+ con inserto ammortizzante Powergrid nel tallone. È stata ridisegnata
la talloniera con l’aggiunta d'intagli di flessione nel posteriore per rendere
più fluida la rullata. Nella suola sono stati introdotti
cuscinetti in gomma antiabrasione che garantiscono
CONSIGLIATA
maggior durata.
PESO M 218 g, W 189 g
MISURE M 7-14, W 5-12
DROP 4 mm
come scarpa da
allenamento e gara per
i runners più leggeri che
cercano scarpe dall’assetto
minimalista, ma dotate
di intersuole dal profilo
elevato che offrono
più ammortizzazione
e protezione.
Vibram Fivefingers
Bikila Evo € 139
L’ammortizzazione è il must delle nuove collezioni di scarpe da running.
Vi serviva una prova? Eccola, anche il brand minimalista per eccellenza ha scelto
di rendere più morbido il suo modello di punta. A differenza della precedente,
questa Bikila Evo presenta un sottile strato di schiuma che fornisce un pizzico di
ammortizzazione lasciando praticamente intatto lo spirito minimalista.
Particolarmente rinforzata e morbida la zona della talloniera. Ulteriore novità, una
riduzione dello spessore della suola per guadagnare in leggerezza nonostante la
maggior struttura della scarpa.
CONSIGLIATA ai runners che prediligono lo spirito minimalista puro,
ma non disdegnano un po' di
ammortizzazione. Adatta
ai runners neutri dalla tecnica
di corsa molto efficiente, è una
scarpa complementare, da
utilizzare per gli allenamenti più
tecnici e di potenziamento.
PESO M 143 g, W 119 g
MISURE M 7½-13, W 6/10
DROP 8,5 mm
Fly UP