...

Alessandro Rosso Group - Bilanci Civilistico e Consolidato

by user

on
Category: Documents
21

views

Report

Comments

Transcript

Alessandro Rosso Group - Bilanci Civilistico e Consolidato
 ALESSANDRO ROSSO GROUP S.p.A. Capitale Sociale 10.300.000,00 i.v. Sede legale:20162, Milano‐ Viale Fulvio Testi 121 Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960 Partita IVA 03519140960 ‐ REA: 1681350 Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l. Bilancio al 31 Dicembre 2014 BILANCIO D’ESERCIZIO ALESSANDRO ROSSO GROUP S.P.A.
Capitale Sociale 10.300.000,00 i.v.
Sede legale:20162, Milano- Viale Fulvio Testi 121
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960
Partita IVA 03519140960 - REA: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l.
VERBALE DI ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI
L'anno 2015, il giorno 20 (venti) del mese di luglio alle ore 15.00 in Milano Viale Fulvio Testi 121 si è riunita in seguito a
formale convocazione l'Assemblea dei soci della società ALESSANDRO ROSSO GROUP S.p.A. per discutere e deliberare
sul seguente ordine del giorno:
1. Approvazione bilancio chiuso al 31/12/2014 e destinazione del risultato economico;
2. Deliberazioni inerenti e conseguenti;
3. Mandato al Consiglio di Amministrazione affinché depositi il Bilancio Consolidato;
4. Varie ed eventuali.
Assume la presidenza, a norma di statuto, il Sig. Rosso Alessandro, che con il consenso degli intervenuti, chiama a fungere
da segretario il sig. Rosso Daniele, che accetta.
Il Presidente, previo accertamento dell’identità e della legittimazione degli intervenuti, dichiara quanto segue:
•
con riguardo alla compagine sociale, che è presente in proprio o per delega la maggioranza degli azionisti,
titolari del diritto di voto e regolarmente iscritti nel libro soci, come da tabella che segue:
SOCI
n. azioni
PRESENZA
BEG SRL
10.591
Presente In Call Conference
LEPRI GIUSEPPE
10.007
Assente
LORIOWERT S.A.
22.363
Assente
ROSSO ALESSANDRO
6.804
Presente
S.C.I. G.M.
21.740
Presente Per Delega
THE RS HOLDING SRL
546.289
Presente
2.375
Assente
BAGNAIA ROBERTA
SIMEST SPA
106.474
Presente Per Delega
ACERRA SILVIA
27
Presente Per Delega
ADDUCCI ANTONELLA
27
Presente
CIRACI ALESSANDRA GIORDANA
33
Presente
CORRADO BARBARA
27
Presente
DEL CONTE FABRIZIO
27
Presente
MANDAGLIO ANTONIO
33
Assente
GIORDANENGO MONICA
27
Presente
MARCHI CHIARA
27
Presente Per Delega
ROVERE NICOLE
27
Presente Per Delega
CAIMMI LAURA
54
Assente
4.167
Presente
MARCHIONNI FABIO
•
con riguardo all’organo amministrativo che è presente la totalità dei componenti del Consiglio di
Amministrazione in carica, nella fattispecie: Rosso Alessandro Francesco, Presidente, presente, Barro Rosalba,
consigliere, presente, Vavassori Loredana, consigliere, presente, Rosso Daniele, consigliere, presente e
Castellini Guido Federico, consigliere, presente, Marchionni Fabio, consigliere, presente;
•
con riguardo all’organo di controllo che è presente la maggioranza dei componenti del Collegio Sindacale, nella
fattispecie la Dr Mosca Lorenza, presente e il Dr Pini Enrico, connesso in audio conferenza;
•
è presente inoltre il delegato sig. Peron Federico.
Ciò dichiarato, il Presidente, constatato che le presenze di cui sopra sono attestate dal foglio presenze, che sottoscritto dagli
intervenuti rimane agli atti della società e constatato inoltre che nessuno degli intervenuti si oppone alla trattazione degli
argomenti posti all’ordine del giorno e che parimenti sono garantite le condizioni per intervenire in assemblea tramite
sistemi di audio-connessione, essendo chiaramente identificabile ogni partecipante ed essendo agli stessi possibile
intervenire alla discussione, dichiara la presente assemblea validamente costituita ed atta a deliberare, indi apre la
discussione.
****
Il Presidente - passando allo svolgimento del primo punto posto all’ordine del giorno - segnala agli intervenuti che al
momento non sono disponibili ed allegate al fascicolo di bilancio le Relazioni della società di revisione da redigersi ai
sensi dell’art. 14 D. Lgs. 39/2010 atte ad esprimere il giudizio professionale sul bilancio d’esercizio e bilancio consolidato
della società e parimenti non è disponibile la Relazione del collegio sindacale da redigersi ai sensi dell’art. 2429 comma 2
c.c. Indi interviene il sig. Alessandro Rosso in qualità di rappresentante legale del socio The RS Holding S.r.l. e propone ai
presenti un rinvio – da disciplinarsi ai sensi dell’art. 2374 codice civile – al fine di poter reperire documentazione
supplementare, nella fattispecie le suddette Relazioni degli organi deputati alla revisione legale ed al controllo di legalità e
consentire in tal modo l’esercizio consapevole e documentato dell’esercizio di voto ai fini dell’approvazione del presente
bilancio.
I presenti lavori assembleari – prosegue il sig. Alessandro Rosso – saranno differiti fino a venerdì, 24 luglio 2014, alle ore
15.00, presso lo stesso luogo.
Sulla base della suddetta richiesta di rinvio, disposta da un socio intervenuto, che riunisce oltre un terzo del capitale
rappresentato, viene redatto, letto, approvato e sottoscritto il presente verbale alle ore 15.20.
************
Il Presidente
Il Segretario
Rosso Alessandro Francesco
Rosso Daniele
ALESSANDRO ROSSO GROUP S.P.A.
Capitale Sociale 10.300.000,00 i.v.
Sede legale:20162, Milano- Viale Fulvio Testi 121
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960
Partita IVA 03519140960 - REA: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l.
VERBALE DI ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI
L'anno 2015, il giorno 24 (ventiquatto) del mese di luglio alle ore 15.00 in Milano Viale Fulvio Testi 121 si è riunita in
seguito a rinvio, disciplinato ai sensi dell’art. 2374 codice civile e disposto con verbale del 20 (venti) luglio 2014,
l'Assemblea dei soci della società ALESSANDRO ROSSO GROUP S.p.A. per discutere e deliberare sul seguente ordine
del giorno:
1. Approvazione bilancio chiuso al 31/12/2014 e destinazione del risultato economico;
2. Deliberazioni inerenti e conseguenti;
3. Mandato al Consiglio di Amministrazione affinché depositi il Bilancio Consolidato;
4. Varie ed eventuali.
****
La sospensione dei lavori assembleari, che erano stati attivati in data 20 luglio, in base a formale convocazione del 10
luglio 2015, riprende in data odierna, essendosi resa disponibile la documentazione giudicata – in sede di rinvio –
opportuna per l’esercizio consapevole e documentato del diritto di voto.
Il sig. Alessandro Rosso, che a norma di statuto già aveva assunto la carica di Presidente in sede di apertura dei lavori
assembleari, procede, con l’ausilio del Segretario sig. Daniele Rosso, come già nominato, all’accertamento dell’identità e
della legittimazione degli intervenuti e dichiara quanto segue:
•
con riguardo alla compagine sociale, che è presente in proprio o per delega la maggioranza degli azionisti,
titolari del diritto di voto e regolarmente iscritti nel libro soci, come da tabella che segue:
SOCI
n. azioni
PRESENZA
BEG SRL
10.591
Presente In Call Conference
LEPRI GIUSEPPE
10.007
Assente
LORIOWERT S.A.
22.363
Assente
ROSSO ALESSANDRO
6.804
Presente
S.C.I. G.M.
21.740
Presente Per Delega
THE RS HOLDING SRL
546.289
Presente
2.375
Assente
BAGNAIA ROBERTA
SIMEST SPA
106.474
Presente Per Delega
ACERRA SILVIA
27
Presente Per Delega
ADDUCCI ANTONELLA
27
Presente
CIRACI ALESSANDRA GIORDANA
33
Presente
CORRADO BARBARA
27
Presente
DEL CONTE FABRIZIO
27
Presente
MANDAGLIO ANTONIO
33
Assente
GIORDANENGO MONICA
27
Presente
MARCHI CHIARA
27
Presente Per Delega
ROVERE NICOLE
27
Presente Per Delega
CAIMMI LAURA
54
Assente
4.167
Presente
MARCHIONNI FABIO
•
con riguardo all’organo amministrativo che è presente la totalità dei componenti del Consiglio di
Amministrazione in carica, nella fattispecie: Rosso Alessandro Francesco, Presidente, presente, Barro Rosalba,
consigliere, presente, Vavassori Loredana, consigliere, presente, Rosso Daniele, consigliere, presente e
Castellini Guido Federico, consigliere, presente;
•
con riguardo all’organo di controllo che è presente la maggioranza dei componenti del Collegio Sindacale, nella
fattispecie la Dr Mosca Lorenza, presente e il Dr Pini Enrico, connesso in audio conferenza;
•
è presente inoltre il delegato sig. Peron Federico.
Ciò dichiarato, il Presidente, constatato che le presenze di cui sopra sono attestate dal foglio presenze, che sottoscritto dagli
intervenuti rimane agli atti della società e constatato inoltre che nessuno degli intervenuti si oppone alla trattazione degli
argomenti posti all’ordine del giorno, e che parimenti sono garantite le condizioni per intervenire in assemblea tramite
sistemi di audio-connessione, essendo chiaramente identificabile ogni partecipante ed essendo agli stessi possibile
intervenire alla discussione, dichiara la presente assemblea validamente costituita ed atta a deliberare; indi apre la
discussione.
****
Il Presidente - passando allo svolgimento del primo punto posto all’ordine del giorno - dà lettura della Relazione sulla
Gestione al bilancio chiuso al 31.12.2014 nonché dei prospetti di bilancio e della nota integrativa, quindi lascia la parola al
Presidente del Collegio Sindacale che dà lettura della Relazione del Collegio e della Relazione della società di revisione
KPMG S.p.A.
Terminata la lettura dei documenti si apre un’ampia discussione a cui partecipano tutti gli azionisti presenti. Il Presidente
risponde alle domande, offrendo spunti di riflessione e fornendo approfondimenti, quindi illustra l’andamento dell’attività
aziendale della capogruppo e delle partecipate nei primi mesi del 2015.
Quindi, il Presidente propone di destinare l’utile d’esercizio a Riserva legale a norma di legge ed il restante ad “Utili
portati a nuovo”.
Ultimato il suo intervento e nessuno dei presenti prendendo la parola, il Presidente mette ai voti l’approvazione del
bilancio d’esercizio con i documenti e gli allegati che lo compongono nonché la proposta di destinazione dell’utile.
Indi, all’unanimità di voti, i presenti, nessuno astenuto e nessun contrario.
DELIBERANO
♦
di prendere atto della legittimità dei motivi addotti dall’Organo amministrativo, con deliberazione consiliare del
31 marzo 2013, per invocare il differimento della convocazione dell’Assemblea ordinaria degli Azionisti per
l’approvazione del bilancio di esercizio, in virtù di quanto previsto dall’art. 2364 Codice Civile, nonché dallo
statuto sociale;
♦
di approvare il bilancio chiuso al 31/12/2014 con tutti i suoi allegati che evidenzia un utile pari ad Euro
368.657;
- di destinare l’utile realizzato nel complessivo importo di Euro 368.657:
!
per Euro 18.432,84 pari al 5% dell’utile medesimo, a “Riserva Legale”;
!
per Euro 350.224,12 a “Utili da riportare a nuovo”;
Il Presidente chiede quindi all’Assemblea di affrontare la trattazione del terzo punto all’Ordine del giorno.
****
Con il consenso dell’Assemblea il Presidente comunica che il Consiglio ha redatto il Bilancio Consolidato della Società
Alessandro Rosso Group S.p.A. al 31.12.2014, che resta depositato agli atti della società e che viene contestualmente
consegnato ai presenti corredato della nota integrativa e degli allegati.
Il Presidente richiama quindi la lettura della Relazione sulla Gestione, predisposta in unica versione a corredo sia del
bilancio d’esercizio sia del bilancio consolidato, come consentito dall’art. 40, comma 2 bis, D. Lgs. 9 aprile 1991, n. 127,
indi procede con la lettura della nota e dei prospetti tabellari. Il Presidente dà infine lettura della Relazione della società di
revisione al Bilancio Consolidato della Società al 31.12.2014 predisposta dalla KPMG S.p.A. di cui i soci prendono
visione.
Indi, all’unanimità di voti, i presenti, nessuno astenuto e nessun contrario.
DELIBERANO
♦
di dar mandato al Consiglio di Amministrazione affinché depositi il Bilancio Consolidato al 31.12.2014.
Esaurito l’ordine del giorno, l’assemblea ha termine alle ore 16.00 previa lettura ed approvazione del presente verbale
Il Presidente
Il Segretario
Rosso Alessandro Francesco
Rosso Daniele
ALESSANDRO ROSSO GROUP S.P.A.
Sede Legale: 20162, Milano (MI) - Viale Fulvio Testi 121
Capitale sociale deliberato Euro 10.300.000, sottoscritto e versato Euro Euro
10.300.000,00 i.v.
C.F./P.I./R.I. di MILANO N.: 03519140960
CCIAA di MILANO - R.E.A. N.: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento di The RS Holding
s.r.l.
RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE NON ESERCENTE ATTIVITA’ DI
CONTROLLO CONTABILE ALL'ASSEMBLEA DELEGATA AD APPROVARE
IL BILANCIO - Relazione ex art. 2429 comma 2 c.c.
Signori Azionisti,
nel corso dell’esercizio 2014 abbiamo vigilato sull’osservanza della legge e
dell’atto costitutivo e sul rispetto dei principi di corretta amministrazione.
Abbiamo ottenuto dagli Amministratori durante le verifiche eseguite,
informazioni sul generale andamento della gestione e sulla sua prevedibile
evoluzione nonché sulle operazioni di maggiore rilievo, per le loro dimensioni o
caratteristiche, effettuate dalla società.
Abbiamo acquisito conoscenza e vigilato sull’adeguatezza dell’assetto
organizzativo della società, anche tramite la raccolta di informazioni dai
responsabili delle funzioni e a tale riguardo non abbiamo osservazioni
particolari da riferire Abbiamo valutato e vigilato sull’adeguatezza del sistema
amministrativo
e
contabile,
nonché
sull’affidabilità
di
quest’ultimo
a
rappresentare correttamente i fatti di gestione.
Nel corso dell’attività di vigilanza, come sopra descritta, non sono state
rilevate significative omissioni, fatti censurabili o significativi tali da richiederne
la menzione nella presente relazione.
Abbiamo partecipato a tutte le
assemblee degli azionisti e a tutte le.
adunanze del Consiglio di Amministrazione, svoltesi nel rispetto delle norme
statutarie, legislative e regolamentari che ne disciplinano il funzionamento e per
le quali possiamo ragionevolmente assicurare che le azioni deliberate sono
conformi alla legge ed allo statuto sociale e non sono manifestamente
imprudenti,
azzardate,
in
potenziale
conflitto
di
interesse
o
tali
da
compromettere l’integrità del patrimonio sociale.
Non sono pervenute denunce ex art. 2408 c.c.
Non sono stati rilasciati dal Collegio Sindacale pareri e autorizzazioni a
norma di legge.
Abbiamo esaminato il bilancio d’esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 in
merito al quale riferiamo quanto segue.
Abbiamo vigilato sull’impostazione generale data allo stesso, sulla sua
generale conformità alla legge per quel che riguarda la sua formazione e
struttura e a tale riguardo non abbiamo osservazioni particolari da riferire.
Abbiamo verificato l’osservanza delle norme di legge inerenti la
predisposizione della relazione sulla nota integrativa e sulla relazione sulla
gestione e a tale riguardo non abbiamo osservazioni particolari da riferire.
Per quanto a nostra conoscenza, gli Amministratori, nella redazione del
bilancio, non hanno derogato alle norme di legge ai sensi dell’art. 2423, comma
quattro, c.c.
Ai sensi dell’’articolo 2426 C.C. abbiamo espresso il nostro consenso
all’iscrizione dell’attivo patrimoniale dei seguenti costi pluriennali:
-
la capitalizzazione (nella voce: B.I.2.) per Euro 15.000 (quindicimila) di costi
ISO 9001-2008, ammortizzabili in cinque esercizi a decorrere dall’esercizio
2014;
-
la capitalizzazione (nella voce B.I.4) di costi pluriennali relativi ad
acquisizione di software (come da documentazione acquisita) per euro
19.770 (diaciannovemilasettesettanta) ammortizzabili in cinque esercizi a
decorrere dall’esercizio 2014.
-
Risultano anche esposti, nella Relazione sulla Gestione, i fatti principali che
hanno caratterizzato la gestione e il risultato dell’esercizio nonché le analisi
degli investimenti, delle attività immobilizzate e della situazione finanziaria;
detta relazione sulla gestione contiene quanto previsto dall’art. 2428 C.C.
-
Per quanto a nostra conoscenza, gli amministratori, nella redazione del
bilancio, non hanno derogato alle norme di legge ai sensi dell'art. 2423,
comma 4 e ai sensi dell’art. 2423 bis comma 2.
Abbiamo verificato la rispondenza del bilancio ai fatti ed alle informazioni di cui
abbiamo avuto conoscenza a seguito dell’espletamento dei nostri doveri e non
abbiamo osservazioni al riguardo.
Il Collegio Sindacale presa visione della Relazione della società di revisione e,
verificato che in tale Relazione non emergono eccezioni di sorta, ne richiami
all’applicazione della normativa, esprimiamo parere favorevole all’approvazione
del bilancio d’esercizio così come redatto dagl’Amministratori ed alla destinazione
del risultato d’esercizio.
Milano, lì 24 luglio 2015
Il Collegio sindacale
(Roberto Cattivelli)
(Enrico Pini)
(Lorenza Mosca)
ALESSANDRO ROSSO GROUP S.P.A.
Capitale Sociale 10.300.000 i.v.
Sede legale:20162, Milano- Viale Fulvio Testi 121
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960
Partita IVA 03519140960 - REA: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l.
*******
RELAZIONE SULLA GESTIONE
ex artt. 2428 C.C. e 40 D.Lgs. 127/91
di corredo al Bilancio di Esercizio e al Bilancio Consolidato
chiusi al 31/12/2014
Signori Azionisti,
il bilancio d’esercizio di Alessandro Rosso Group S.p.A., che sottoponiamo al Vostro esame ed alla Vostra
approvazione, così come il bilancio consolidato sono stati redatti con l’osservanza delle disposizioni previste dal
Codice Civile in materia, integrate dai principi contabili elaborati dall’Organismo Italiano di Contabilità (O.I.C.).
ed evidenziano rispettivamente un utile di Euro 368.657 al netto di imposte per Euro 21.621 ed una perdita
consolidata di Gruppo pari ad Euro 951.076 al netto di ammortamenti per Euro 2.775.856 e di Euro 1.134.957
per imposte consolidate.
Le note integrative, illustrative del bilancio di esercizio e del bilancio consolidato, forniscono esaurienti dettagli
e consentono un’attenta analisi dei risultati dell’esercizio.
Ai sensi di quanto disposto dall'art. 2364, comma 2 del Codice Civile, ed in conformità con le previsioni
statutarie, ci si è avvalsi del maggior termine ivi previsto per l'approvazione del bilancio. Le ragioni che hanno
giustificato tale dilazione sono costituite dalla particolare complessità della struttura del Gruppo cui la società è
posta a capo e dalla necessità di procedere con le chiusure annuali di tutte le controllate prima della redazione del
bilancio della capogruppo.
Di seguito sono evidenziati i principali dati di sintesi rilevabili dai conti economici degli ultimi esercizi.
Alessandro Rosso Group S.p.A.
Anno
2014
2013
2012
2011
2010
Valore della Produzione
2.417.494
2.561.053
21.136.577
36.049.875
25.252.794
Risultato ante-imposte
390.278
81.237
3.512.267
7.418.451
1.892.514
Risultato netto
368.657
130.979
3.636.000
6.866.092
1.491.115
Consolidato ARG
Anno
2014
2013
2012
2011
2010
Valore della Produzione
85.777.978
70.193.947
82.861.360
75.141.945
70.338.133
Risultato ante-imposte
176.205
25.681
942.181
2.052.412
1.297.877
Risultato netto
-951.076
-1.064.671
75.615
575.922
18.402
Solo per immediatezza conoscitiva si riporta qui a seguire la composizione di alcuni degli aggregati commentati
sopra e nel prosieguo.
Sulla scorta delle indicazioni fornite dal primo comma dell’art. 40 del D.Lgs. 127/91 si specificano nel prosieguo
le informazioni riguardanti la situazione complessiva delle imprese incluse nel consolidamento e adeguate
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
notizie sull’andamento della gestione nel suo insieme, con particolare riguardo ai costi, ai ricavi ed agli
investimenti.
SITUAZIONE COMPLESSIVA DELLE IMPRESE INCLUSE NEL CONSOLIDAMENTO
Alessandro Rosso Group opera nel settore MICE (Meeting, Incentive, Conventions, Events). La società
capogruppo così come alcune altre società del Gruppo sono titolari della licenza per l’esercizio dell’attività di
agenzia viaggi e turismo.
La capogruppo e le altre società del Gruppo offrono alla propria clientela, costituita esclusivamente da imprese
ed enti, l’organizzazione e la realizzazione di viaggi incentive, di eventi, meeting aziendali e congressi. Nella
fattispecie, le aziende clienti del Gruppo sono sia imprese di medie dimensioni sia grandi imprese e
multinazionali che offrono, quale incentivo al proprio personale dipendente o rete di agenti o di affiliati in
franchising e simili, viaggi generalmente legati a specifici eventi, quali ad esempio la convention annuale, il
lancio di un nuovo prodotto, viaggi premio. Inoltre il Gruppo è attivo nell’organizzazione e gestione logistica di
congressi prevalentemente in campo medico-scientifico e come DMC (Destination Management Company) per
la gestione e organizzazione di tutte le attività di cui sopra per clientela estera che ha come destinazione l’Italia.
La clientela è nazionale ed estera, prevalentemente comunitaria e la sede di realizzazione del servizio è il mondo
intero.
Di seguito il riepilogo delle principali operazioni straordinarie intercorse tra la chiusura dell’esercizio precedente
ed il periodo di riferimento del presente bilancio chiuso al 31/12/2014:
Operazione
Acquisto “Stores Kuoni Genova”
Distribuzione dividendi
Cessione quote
Cessione quote
Cessione quote
Dettagli / Effetti
Franco Rosso Italia S.r.l perfeziona con la società Best
Tours Italia S.p.A. nel mese di febbraio 2014 la
sottoscrizione di un contratto per l’acquisto del ramo
d’azienda relativi alle agenzia di viaggi di Genova.
In data 7 novembre 2014 la controllata Alessandro
Rosso Incentive S.r.l. delibera la distribuzione di
dividenti per complessivi euro 1.500.000,00 a favore
della controllante Alessandro Rosso Group S.p.A.
Con atto di compravendita quote del 17 ottobre 2014
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l. cede il 10% di
MOTW a ARG per un valore di euro 10.000, al fine di
accentrare la totalità della partecipazione in Alessandro
Rosso Group S.p.A.
Con atto di compravendita quote del 6 novembre 2014,
registrato il 10.11.14, Alessandro Rosso Group S.p.A.
cede il 18,75% della quota detenuta in Seven Stars
Galleria Italia S.r.l. a Seven Stars Galleria S.r.l. per il
prezzo di Euro 2.250.000.
Con atto di compravendita quote del 6 novembre 2014,
registrato il 10.11.14, Alessandro Rosso Group S.p.A.
cede 1% di Acaya Consulting S.r.l. a The RS Holding
S.r.l. per euro 23.118,60 al fine di accentrare la totalità
della partecipazione sulla controllante.
Individuazione del Gruppo Rosso e delle entità che lo compongono
La capogruppo Alessandro Rosso Group S.p.A.: costituita nel 2002, aveva variato la propria denominazione
sociale dalla precedente “Alessandro Rosso Incentive S.p.A.”, con assemblea straordinaria dei Soci del 10
ottobre 2012. Con efficacia giuridica in data 7 novembre 2012, aveva conferito il ramo Incentive alla controllata
Alessandro Rosso Incentive S.r.l., concentrando così il business Incentive in capo a quest'ultima e consolidando
la propria funzione di coordinamento, di supporto amministrativo e di controlling, di gestione strategica ed in
sostanza di holding. Dal 1 luglio 2013 la società ha, tra le altre, dato in affitto il proprio ramo d’azienda relativo
alla gestione amministrativa ed è pertanto oggi concentrata sull’attività di direzione e coordinamento del Gruppo.
Pag. 2
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
Le operazioni straordinarie, poste in essere negli ultimi anni dalla Capogruppo e dalle partecipate, rispondono a
obiettivi di razionalizzazione aziendale ed hanno avuto lo specifico obiettivo di semplificare l’assetto
partecipativo di Gruppo per accrescere l’efficienza nella gestione delle attività sociali mediante riduzione dei
livelli decisionali e razionalizzazione delle strutture di staff a supporto del business, nonché lo scopo di realizzare
sinergie in termini di risparmio di costi e di eliminazione di duplicazioni funzionali. Va evidenziato tuttavia lo
spirito imprenditoriale di Gruppo, che ha condotto all’ampliamento del perimetro di consolidamento, da leggersi
sia in termini geografici sia di aree di business.
A beneficio del lettore si forniscono nel prosieguo alcune indicazioni relative alle attività svolte dalla singole
entità del Gruppo.
Net Congress & Education S.r.l. a Socio Unico: acquisita nel corso del 2007, si occupa ora in Italia di
ideazione, progettazione ed erogazione di eventi legati alla formazione di medici con corsi accreditati presso il
Ministero della Salute e gestione e organizzazione di congressi medico-scientifici.
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l. a Socio Unico: acquisita nel corso del 2007 è attiva nel mercato delle
convention ed eventi in campo medico-farmaceutico. Ha fuso nel corso del 2013 la sua controllata G.T. 97
Garden Travel S.r.l., società romana acquisita a Giugno 2011, attiva nel mercato delle convention ed eventi in
campo medico-farmaceutico. Le ragioni strategiche, commerciali ed operative dell’entrata nel Gruppo Rosso
sono state la ricerca di un aumento della quota di mercato nel settore medico-farmaceutico con particolare
riferimento ai Clienti con sede a Roma, l’ampliamento nel settore cardio-vascolare ed ECM, il miglioramento dei
margini della società tramite l’adozione di procedure e standard già in essere nel Gruppo. La sinergia con la
società incorporante è evidente ed il nuovo “polo” dedicato agli eventi medico-farmaceutici è significativo.
A.W.E. S.r.l. a Socio Unico: controllata al 100% da Alessandro Rosso Incentive S.r.l. è una agenzia di
pubblicità e comunicazione, che nel corso degli ultimi anni ha sviluppato un nuovo business nel settore dello
Sport Production e della valorizzazione delle sponsorizzazioni sportive.
In Rosso Design S.r.l. a Socio Unico: la società opera nel settore degli eventi, anche grazie al contributo nel
business allestimenti ed arredi fieristici introdotto con il ramo d’azienda “Olgiati”, ed è concessionaria in Italia di
Dinner in the Sky, piattaforma per organizzare eventi
M On The World S.r.l. : costituita nel corso del 2008, opera come incentive house.
Action Partner S.r.l.: società acquisita a fine 2008. Originariamente costituita a Torino, con atto del 21.05.03,
Notaio Gamba Benvenuto, denominazione precedente Daniele Rosso Adventure S.r.l.. Successivamente, con la
acquisizione nel dicembre 2008, la sede è stata trasferita a Milano. L’attività consiste nella organizzazione di
viaggi e vacanze.
Alessandro Rosso Incentive S.r.l. a Socio Unico (già A World of Events S.r.l.): società acquisita a metà
settembre 2011 dal gruppo Alpitour. L'obbiettivo dell’acquisizione è da ricercarsi nella creazione di importanti
sinergie commerciali sui clienti, con un conseguente incremento della quota di mercato nel settore di riferimento,
grazie anche all'acquisizione di una sede su Torino e di rilevanti clienti. Nel corso del 2013 ha fuso per
incorporazione Italy Event Venues S.r.l. e Newtours Venue Italia S.r.l., attive come DMC in Italia in attività
di incoming, di incentive, convention e congressi per clienti esteri.
Franco Rosso Italia S.r.l. a Socio Unico: società acquisita a dicembre 2011 ed attiva come agenzia con vendita
viaggi a catalogo (prodotti offerti dai principali tour operator) e di propria organizzazione per clientela di alto
profilo. Società tra le più longeve nel panorama italiano con 40 anni di attività. La società poteva contare già lo
scorso anno di due punti vendita al pubblico in centro a Torino ed uno a Milano sulla più importante via di
shopping in corso Buenos Aires. Si ravvisa un ottima sinergia gestendo i viaggi dei VIP e degli individuali del
Gruppo Rosso. Acquisendo in chiusura 2013 i due “Stores Kuoni” di Milano e Torino ha ulteriormente
potenziato sia il volume intermediato sia la propria marginalità, potendo contare su tutta l’offerta da catalogo di
Best Tours Italia S.p.A. (già Kuoni Italia S.p.A.). Ad integrazione di quanto sopra è opportuno segnalare come
nel marzo 2014 la società abbia acquisito lo “Store Kuoni” di Genova, a consolidamento dei risultati sopra
indicati. Ha fuso per incorporazione la “consorella” Red Eventi By Rosso S.r.l.: costituita nel corso del 2008 a
seguito dell’acquisizione del ramo d’azienda Veronelli Eventi, dedicata alla organizzazione di viaggi incentive,
eventi, convention e la controllata diretta Please Give Way S.r.l., società acquisita nel giugno 2012 (ed attiva
come agenzia con vendita viaggi a catalogo fin dal 1988) che stretto numerose convenzioni con Associazioni,
C.r.a.l. (circoli ricreativi aziendali) e Società, offrendo viaggi ad hoc per gruppi e mini gruppi.
Pag. 3
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
The Blenders Communication & co, Ltd: società di diritto cinese, con sede a Shanghai, è stata acquisita per
cessione quote da cedenti nazionali. La società cinese è dunque realtà già ben inserita nel tessuto economico
locale ed internazionale, è stata opportunamente capitalizzata ed è ora pronta ad raccogliere le proposte del
mercato, anche con riferimento all’EXPO 2015.
La capogruppo ARG e le società consolidate sono soggette alla direzione e al coordinamento da parte della
società The RS Holding S.r.l., la quale, in forza delle fattispecie di controllo previste all’articolo 2359 del Codice
Civile, imprime un’attività di indirizzo alle società incluse nel consolidamento, influendo sulle decisioni prese
dalle medesime.
Si precisa che The RS Holding S.r.l. (sede legale in Milano, viale Fulvio Testi 121) è stata costituita nella forma
di società a responsabilità limitata nel maggio 2007 ed è iscritta presso il Registro delle Imprese di Milano al n.
05770570967. Al 31.12.2013 il capitale sociale è pari a Euro 2.564.366 ed il patrimonio netto dell’ultimo
bilancio approvato è pari a Euro 13.123.917. Il Consiglio di Amministrazione si compone di nove membri, il cui
Presidente è il sig. Alessandro Francesco Rosso. La suddetta società esercita dunque attività di direzione e
coordinamento, oltre che sulla società consolidante Alessandro Rosso Group S.p.A., anche sulle seguenti
società del Gruppo:
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
In Rosso Design S.r.l.
A.W.E. S.r.l.
Franco Rosso Italia S.r.l.
NET Congress & Education S.p.A.
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l.
M On The World S.r.l.
Action Partners S.r.l.
The Blenders Communication Co.,Ltd
Per la società controllata UNIQUE Europe S.r.l. la attività di direzione e coordinamento non viene di fatto
esercitata in quanto la società è in attesa di iniziare la propria attività.
Si precisa che tutte le società assoggettate alla direzione e coordinamento da parte di The RS Holding sono
incluse nel perimetro di consolidamento del Gruppo che fa capo ad Alessandro Rosso Group S.p.A. Le società
controllate incluse nel perimetro di consolidamento del Gruppo ARG sono state contabilizzate con il metodo
dell’integrazione globale, mentre le società non soggette all’attività di direzione e coordinamento, sono state
valutate con il metodo del patrimonio netto. Ove non proceduto in questo senso è stata data adeguata informativa
in Nota Integrativa consolidata.
Per una maggior chiarezza si propone la rappresentazione grafica del Gruppo alla fine dell’esercizio.
Alessandro Rosso Group – Assetto al 31 dicembre 2014
Pag. 4
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
ANALISI DELLA SITUAZIONE E DELL’ANDAMENTO DELLA GESTIONE
La crisi italiana - iniziata a fine 2011 e i cui effetti si sono visti anche nel 2013 - ha avuto pesanti ripercussioni
sul mercato interno italiano, confermando il modificarsi del mercato dell’incentivazione e dell’organizzazione
eventi speciali e convention con una contrazione dei budget assegnati al settore.
Nell’ambito dei propri settori di riferimento il Gruppo Rosso ha continuato la sua differenziazione con l’ingresso
del ramo “Olgiati” confluito nella partecipata In Rosso Design Srl; ha, quindi, aggiunto al proprio portafoglio di
servizi anche il ramo fieristico di allestimenti e arredamenti con lo scopo di creare sinergie e contenimento dei
costi. Il Gruppo Rosso, con tali politiche, ha incrementato la sua quota di prodotti venduti per singola azienda
sostenendo il piano di sviluppo avviato negli esercizi precedenti e continua a perseguire il suo obbiettivo
incentrato sia sull'espansione della propria quota di mercato a livello Italia in diverse linee di business, sia a
livello internazionale, consolidando ed acquisendo investimenti principalmente in Cina.
Anche nel 2014 il Gruppo si è attivato per divenire il primo polo italiano che possa essere attrattivo per ridurre la
frammentazione del mercato.
Gli investimenti che la capogruppo ha fatto e continua a fare in azioni di marketing sulla clientela e sul personale
interno, stanno portando ad un consolidamento della propria immagine sul mercato e la coesione organizzativa
interna, con il fine di mantenere e valorizzare la tradizione di cura e dettaglio nonché la passione per la qualità
che ha sempre contraddistinto i servizi forniti dal Gruppo, ha prodotto risultati anche sul piano economico di
lungo periodo.
A livello internazionale, il Gruppo Rosso sta continuando ad esplorare i mercati emergenti ed ha in trattativa
alcune acquisizioni che gli permetteranno di accedere a nuovi target proponendo prodotti innovativi ed a
marginalità elevata. Il Gruppo si sta muovendo sia nel mercato nord-americano, sia nel mercato cinese oltre che
a livello europeo, per offrire ai propri clienti una copertura territoriale completa.
Nel corso del 2014 l’attività del Gruppo ha visto un importante incremento in termini di fatturato e risultati
operativi rispetto all’anno precedente a conferma delle azioni intraprese.
Si riportano a seguire alcuni business acquisiti di particolare rilevanza:
EXPO 2015: il Gruppo Rosso ha continuato ad investire notevolmente sulle attività promozionali legate ad
EXPO Milano 2015 al fine di ottenere un importante volano di business addizionale rispetto all’attività core e
corrente del Gruppo per l’esercizio 2015. Si segnala che il Gruppo è stato uno dei primi Authorized Reseller di
EXPO e la vendita di biglietti e pacchetti a questi collegati rappresenterà un importante canale di vendita durante
il periodo dell’Esposizione Universale.
C I N A: con l’acquisizione della società “The Blenders”, con sede a Shanghai e che vanta oltre dieci anni di
esperienza del mercato cinese, il gruppo si propone come punto di riferimento per i “big spenders” cinesi, con
l’obbiettivo di aumentare la quota di mercato occupata dall’Italia nel turismo d’elite cinese, un tursimo con
grande potere d’acquisto e relazionale. Alessandro Rosso Group, attraverso le sue partecipate operative, si
propone come partner specializzato ai tour operator cinesi che operano nel settore del lusso, per l’organizzazione
di viaggi rivolti ai grandi manager, alla scoperta del “made in Italy”, bellezze storiche ed architettoniche, ma
anche cultura e stile di vita di un’Italia vista fino ad oggi solo di passaggio verso le altre nazioni in Europa.
Le politiche iniziate negli esercizi precedenti, di gestione efficiente del margine di contribuzione e di
contenimento dei costi fissi, hanno permesso al Gruppo nel corso del 2014 di consolidare e incrementare la
propria posizione nel mercato di riferimento, oltre che conseguire un reddito operativo positivo a livello
consolidato.
Per quanto riguarda la Capogruppo, la variazione del fatturato è dovuta principalmente alla sua trasformazione
da società operativa a holding di partecipazioni.
A corredo dell’analisi descrittiva sopra esposta si propongono i seguenti indicatori per la capogruppo e per il
Gruppo nel suo complesso:
Alessandro Rosso Group S.p.A.
Anno
2014
MOL%
27,6%
ROE
2,3%
Pag. 5
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
2013
2012
2011
2010
2009
2,3%
3,5%
6,6%
6,4%
5,8%
0,8%
33,7%
117,7%
27,4%
31,4%
Consolidato Alessandro Rosso Group
Anno
MOL%
2014
2013
2012
2011
2010
2009
Definizioni:
-
ROE
6,5%
6,1%
5,9%
6,2%
6,1%
5,6%
-23%
-20,5%
2,0%
11,3%
0,3%
13,7%
MOL%: s’intende il rapporto tra il Margine Operativo Lordo, come prima definito, e il Valore
della Produzione. Indica la redditività della gestione operativa prima degli ammortamenti e
svalutazioni.
ROE: s’intende il rapporto tra l’Utile dell’esercizio e il Patrimonio Netto, senza l’Utile
dell’esercizio. Indica la redditività del capitale proprio.
Gli indicatori considerati evidenziano livelli di redditività della gestione operativa, a livello consolidato, in
crescita rispetto agli anni precedenti a conferma dell’impegno del gruppo di mantenere la politica di controllo
della gestione caratteristica. Tali indicatori non sono significativi, a livello di bilancio della capogruppo, in
relazione alla sua funzione di holding a partire dall’esercizio 2013.
ALTRE INFORMAZIONI FINANZIARIE
Si fornisce a seguire il rendiconto finanziario comparato su due esercizi. I dati si riferiscono alla capogruppo,
Alessandro Rosso Group S.p.A.
31/12/2014
31/12/2013
Utile (Perdita) d'esercizio
368.657
130.979
Imposte sul reddito
(21.621)
49.742
Interessi passivi/(interessi attivi)
1.201.495
649.185
Dividendi percepiti
1.500.000
1.500.000
3.048.531
2.329.906
Rendiconto finanziario della capogruppo
A) Flusso finanziari derivanti dalla gestione reddituale (metodo
indiretto)
(Plusvalenze)/minusvalenze derivanti dalla cessione di attività
1. Utile (perdita) dell'esercizio prima d'imposte sul reddito,
interessi, dividenti e plus/minusvalenze da cessione
Rettifiche per elementi non monetari che non hanno avuto contropartita nel
capitale circolante netto
Accantonamenti a fondi
72.000
Ammortamenti delle immobilizzazioni
593.173
609.571
Svalutazioni per perdite durevoli di valore
-
(26.455)
Altre rettifiche per elementi non monetari
(52.067)
83.026
541.107
738.142
3.589.638
3.068.047
Totale rettifiche elementi non monetari
2. Flusso finanziario prima delle variazioni del CCN
Variazioni di capitale circolante netto
Decremento (incremento) delle rimanenze
(387.698)
Decremento (incremento) dei crediti verso clienti
(872.713)
320.094
Pag. 6
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
Decremento (incremento) dei debiti verso fornitori
(348.202)
36.805
Decremento (incremento) dei ratei e risconti attivi
(76.376)
(63.012)
(2.783)
14.256
(3.407.476)
(1.780.415)
(5.095.247)
(1.472.272)
(1.505.610)
1.595.775
(1.201.495)
(649.185)
21.621
(49.742)
(1.447.933)
(1.583.026)
Decremento (incremento) dei ratei e risconti passivi
Altre variazioni del capitale circolante netto
Totale variazioni capitale circolante netto
3. Flusso finanziario dopo le variazioni del CCN
Altre rettifiche
Interessi incassati/(pagati)
(Imposte sul reddito pagate)
Altre rettifiche
(Utilizzo dei fondi)
(8.367)
Totale Altre rettifiche
(2.627.807)
(2.290.319)
(4.133.417)
(694.544)
Investimenti in immobilizzazioni materiali
(45.401)
(25.523)
Investimenti in immobilizzazioni immateriali
(38.642)
(567.548)
2.262.644
1.186.956
2.178.600
593.885
Flusso finanziari derivanti dalla gestione reddituale (A)
B) Flusso finanziario derivante dall'attività di investimento
Investimenti in immobilizzazioni finanziarie
Prezzo di realizzo disinvestimenti immobilizzazioni materiali
Prezzo di realizzo disinvestimenti immobilizzazioni immateriali
Prezzo di realizzo disinvestimenti immobilizzazioni finanziarie
Flusso finanziario dell'attività di investimento (B)
C) Flusso finanziario derivante dall'attività di finanziamento
Mezzi di terzi
Incremento (decremento) debiti verso banche
(680.485)
Accensione finanziamenti
(1.702.107)
4.075.474
Rimborso finanziamenti
(712.459)
(214.829)
Mezzi propri
Aumento di capitale
2.800.000
Cessione (acquisto) azioni proprie
Versamenti in conto aumento capitale
Flusso finanziario dell'attività di finanziamento (C)
Incremento (decremento) delle disponibilità liquide (A+B+C)
Disponibilità liquide al 1 gennaio
(1.500.000)
(1.392.944)
3.458.538
(3.347.761)
3.357.879
3.365.818
7.939
18.057
3.365.818
Disponibilità liquide al 31 dicembre
Indi si propone il rendiconto finanziario sul bilancio consolidato in forma comparata.
Alessandro Rosso Group
31/12/2014
31/12/2013
Rendiconto finanziario consolidato
A) Flusso finanziari derivanti dalla gestione reddituale (metodo
indiretto)
Pag. 7
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
Utile (Perdita) d'esercizio
Imposte sul reddito
Interessi passivi/(interessi attivi)
(958.486)
1.134.958
1.906.034
(1.051.817)
1.077.498
1.152.674
1. Utile (perdita) dell'esercizio prima d'imposte sul reddito,
interessi, dividenti e plus/minusvalenze da cessione
2.082.506
1.178.355
Rettifiche per elementi non monetari che non hanno avuto contropartita nel
capitale circolante netto
Ammortamenti delle immobilizzazioni
Svalutazioni per perdite durevoli di valore
Altre rettifiche per elementi non monetari
Totale rettifiche elementi non monetari
2. Flusso finanziario prima delle variazioni del CCN
2.775.855
11.309
466.089
3.253.253
5.335.759
2.818.096
79.459
(91.656)
2.805.899
3.984.254
Variazioni di capitale circolante netto
Decremento (incremento) delle rimanenze
Decremento (incremento) dei crediti verso clienti
Decremento (incremento) dei debiti verso fornitori
Decremento (incremento) dei ratei e risconti attivi
Decremento (incremento) dei ratei e risconti passivi
Altre variazioni del capitale circolante netto
Totale variazioni capitale circolante netto
3. Flusso finanziario dopo le variazioni del CCN
(3.095.624)
(4.171.676)
2.705.563
64.071
148.447
(6.165.729)
(10.514.948)
(5.179.189)
2.034.216
3.844.701
(1.515.324)
(446.364)
62.988
(7.467.093)
(3.486.876)
497.378
Totale Altre rettifiche
(1.906.034)
(1.134.958)
(502.089)
120.600
(3.422.481)
(1.152.674)
(1.077.498)
(66.844)
59.135
(2.237.881)
Flusso finanziari derivanti dalla gestione reddituale (A)
(8.601.670)
Altre rettifiche
Interessi incassati/(pagati)
(Imposte sul reddito pagate)
Altre rettifiche
(Utilizzo dei fondi)
(1.740.503)
B) Flusso finanziario derivante dall'attività di investimento
Investimenti in immobilizzazioni materiali
Investimenti in immobilizzazioni immateriali
Investimenti in immobilizzazioni finanziarie
Flusso finanziario dell'attività di investimento (B)
(165.944)
(550.308)
5.544.270
193.778
(2.568.822)
1.224.419
4.828.018
(1.150.625)
1.111.235
(63.426)
(712.429)
1.764.358
4.040.997
(214.829)
C) Flusso finanziario derivante dall'attività di finanziamento
Mezzi di terzi
Incremento (decremento) debiti verso banche
Accensione finanziamenti
Rimborso finanziamenti
Mezzi propri
Aumento di capitale
Altre variazioni
Versamenti in conto aumento capitale
Flusso finanziario dell'attività di finanziamento (C)
Incremento (decremento) delle disponibilità liquide (A+B+C)
Disponibilità liquide al 1 gennaio
Disponibilità liquide al 31 dicembre
2.800.000
37.131
(1.500.000)
335.380
6.927.657
(3.438.272)
4.753.251
1.314.979
4.036.529
716.722
4.753.251
Pag. 8
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
ALTRE INFORMAZIONI OBBLIGATORIE
1) ATTIVITA' DI RICERCA E SVILUPPO
Il Gruppo non svolge specifiche attività di ricerca e sviluppo, considerata la tipologia dei servizi offerti.
2) I RAPPORTI CON IMPRESE CONTROLLATE, COLLEGATE, CONTROLLANTI E SOTTOPOSTE
AL CONTROLLO DI QUESTE ULTIME E L’INFORMATIVA EX ART. 2497-TER DEL CODICE
CIVILE
I rapporti intercorsi tra le società del Gruppo riguardano operazioni commerciali, di servizio e finanziarie poste
in essere dalla Vostra Società nei confronti delle controllate e collegate e dalle controllate e collegate nei loro
rispettivi confronti. Tali operazioni sono principalmente relative ad acquisti di servizi e riallocazioni di spese
sostenute a livello “centrale” dalla capogruppo Alessandro Rosso Group S.p.A., ripartite tra tutte le società del
gruppo sulla base dell’effettivo utilizzo di tali servizi da parte delle singole società e alla gestione dei flussi
finanziari tramite il servizio di tesoreria accentrata. Parimenti sono portate in evidenza le relazioni,
prevalentemente di tipo amministrativo-gestionale e finanziario con la società controllante.
Si precisa che i due paragrafi che seguono rappresentano un corredo informativo principalmente a supporto del
bilancio separato della capogruppo, nel quale i rapporti di credito / debito con le società controllate, collegate e
controllante, sono separatamente evidenziati in ossequio agli schemi civilistici di redazione del bilancio
d’esercizio. Nel bilancio consolidato, in vero, i sotto elencati rapporti risultano contabilmente elisi con
riferimento alle società consolidate con il metodo integrale. Circa i rapporti con le società valutate con il metodo
del patrimonio netto si da evidenza delle stesse nell’elenco sotto riportato.
RAPPORTI ECONOMICI INFRAGRUPPO (SOCIETÀ CONSOLIDATE INTEGRALMENTE)
Le partecipazioni di controllo sono state “acquisite” con specifiche finalità “operative”, in quanto trattasi di
società esercenti attività complementari rispetto a quelle esercitate dalle altre società del gruppo.
Gli effetti derivanti dai rapporti economici per l’attività caratteristica intrattenuti dalla capogruppo verso le
proprie controllate sono evidenziati nella tabella che segue:
RAPPORTI COMMERCIALI INFRAGRUPPO
Denominazione
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
A.W.E. S.r.l.
In Rosso Design S.r.l.
Franco Rosso Italia S.r.l.
Net Congress & Education S.r.l.
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l.
M On The World S.r.l.
Action Partner S.r.l.
The Blenders Business & Co, Ltd
TOTALE
Crediti
1.549.825
5.555
76
9.541
626.072
59.934
42.745
4.473
48
2.298.269
Debiti
Costi
Servizi
-55.101
33.772
26.700
-58.417
34
-14.759
143.415
10.257
-244.992
44.063
Ricavi
Servizi
-748.483
-5.875
-76
-21.220
-15.100
-26.270
-15.734
-48
-834.591
RAPPORTI PATRIMONIALI E FINANZIARI (SOCIETÀ CONSOLIDATE INTEGRALMENTE)
I rapporti economici e finanziari intercorsi tra la capogruppo e le proprie controllate possono essere riassunti
nella tabella che segue, con la precisazione che i rapporti finanziari fanno riferimento prevalentemente al
servizio di tesoreria accentrata.
RAPPORTI FINANZIARI INFRAGRUPPO
Pag. 9
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
Denominazione
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
A.W.E. Srl
In Rosso Design Srl
Franco Rosso Italia Srl
Net Congress & Education Srl
Alessandro Rosso Healthcare Srl
M On The World Srl
Action Partner S.r.l.
TOTALE
Crediti
8.148.674
741.455
60.204
1.956.986
3.429.538
26.849
242.354
14.606.060
Debiti
-13.133.055
-289
-32.574
-426.000
-1.394.480
-7.175.675
-43.186
-82.889
-22.288.148
Oneri
Proventi
-1.500.000
-2.774
-76
-20.220
-14.848
0
-1.537.918
RAPPORTI CON ALTRE PARTI CORRELATE
I rapporti con le parti correlate riguardano principalmente operazioni di natura commerciale e amministrativa.
Si riepilogano di seguito le entità correlate al Gruppo ARG S.p.A. ulteriori rispetto alle società controllate che
sono state consolidate integralmente nel bilancio consolidato, con la precisazione che le stesse sono state indicate
anche se non vi sono accesi rapporti economici o patrimoniali nel corso del 2014:
Società collegate
Seven Stars Galleria Italia S.r.l.
Berenice S.p.A. in liquidazione
Alessandro Rosso Marketing & Communication S.r.l.
Di cui valutate con il metodo del Patrimonio Netto nel bilancio consolidato:
Alessandro Rosso Marketing & Communication S.r.l.
Di cui valutate al costo
Seven Stars Galleria Italia S.r.l.
Berenice S.p.A. in liquidazione
Società controllate non consolidate
U.G.S. S.r.l. in liquidazione
Unique Europe S.r.l.
Altre entità correlate:
Venue DMC GmbH
La Fabbrica MICE S.r.l. a Socio Unico
Acaya Consulting S.r.l.
Seven Stars Galleria S.r.l.
Rosso Alessandro Francesco
.Bin S.r.l.
Franco Rosso SA
Vicuna Holdings SA
Loriowert SA
Planhotel SA
Sararosso SA
SIMEST S.p.A.
Società Controllante:
The RS Holding S.r.l.
Gli effetti derivanti dai rapporti patrimoniali ed economici con parti correlate sono evidenziati, parte nella Nota
Integrativa posta a corredo del bilancio civilistico della capogruppo e parte in Nota Integrativa consolidata, per
entrambe nel paragrafo “Operazioni con parti correlate” cui si rimanda.
Si ricorda, inoltre, che la controllante The RS Holding S.r.l. è consolidante fiscale per il Gruppo secondo la
configurazione che viene rappresentata nella tabella inserita nell’apposito paragrafo della Nota integrativa di
Alessandro Rosso Group S.p.A.. Quest’ultima partecipa al CNM quale società consolidata fiscalmente.
Pag. 10
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
La società Alessandro Rosso Group S.p.A. è, inoltre, pooler nei confronti delle controllate che aderiscono al
contratto di tesoreria accentrata denominato “Cash pooling zero balance”, con il quale la capogruppo ARG si
approvvigiona presso i mercati finanziari per il reperimento dei fondi necessari al Gruppo in pooling ed allo
stesso tempo ricolloca le eccedenze di società partecipanti presso altre consociate. Nelle tabelle sopra riportate vi
è evidenza delle relative risultanze dei saldi economici e patrimoniali legati al cash pooling.
3) NOTIZIE SULLE AZIONI PROPRIE E/O DI SOCIETA' CONTROLLANTI POSSEDUTE DALLA
SOCIETA'
La società capogruppo Alessandro Rosso Group S.p.A. al 31 dicembre 2014 non possiede azioni proprie.
Parimenti – al 31 dicembre 2014 – non possiede quote della propria controllante The RS Holding S.r.l..
Le altre società del Gruppo non possiedono, anche per tramite di società fiduciaria o per interposta persona,
azioni proprie e/o di società controllanti.
4) NOTIZIE SULLE AZIONI PROPRIE E/O DI SOCIETA' CONTROLLANTI ACQUISTATE O
ALIENATE DALLA SOCIETA' NEL CORSO DELL'ESERCIZIO E MOTIVI DELLE ACQUISIZIONI
E ALIENAZIONI
La società capogruppo ARG non possiede, neanche per tramite di società fiduciaria o per interposta persona,
azioni proprie e/o di società controllanti.
5) FATTI DI RILIEVO AVVENUTI DOPO LA CHIUSURA DELL'ESERCIZIO
La Società nell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 non ha rispettato i covenants finanziari previsti dai contratti
di finanziamento a lungo termine in essere con Mediocredito Italiano, Unicredit, UBI-Banco di Brescia e Intesa
SanPaolo; conseguentemente, come previsto nei contratti di finanziamento, tale circostanza avrebbe potuto
consentire alle banche la facoltà di recesso dal contratto richiedendo il rimborso anticipato dei finanziamenti a
cui tali covenants finanziari afferiscono. Tuttavia, nel corso dei primi mesi del 2015 per tutti i finanziamenti
citati è stata ottenuta e formalizzata da tutte le banche finanziatrici la concessione dei waiver relativi all’esercizio
del recesso per mancato rispetto di tali covenants, che pertanto non sarà esercitato
Non si rilevano ulteriori fatti di particolare rilievo avvenuti dopo la chiusura dell’esercizio.
6) EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
Con l’operazione Expo Milano 2015, che testimonia un’importante occasione per l’Italia intera e rappresenta un
segnale concreto dell’attrattività turistica che tale manifestazione ha in tutto il mondo, Alessandro Rosso Group
conferma il grande risultato ottenuto grazie alle sue numerose operazioni di marketing. Raggiungere questo
traguardo conferma che Alessandro Rosso Group è gruppo internazionale, nato con l’obiettivo di essere il
partner ideale delle aziende clienti, oggi anche in Cina. Collaborare con i protagonisti di Expo Milano 2015, in
particolare come Authorized Reseller, porterà il Gruppo a raggiungere i target prefissati per l’immediato futuro,
con l’obbiettivo di consolidarli e di superarli grazie alle efficaci integrazioni di tutte le realtà aziendali acquisite
a livello di struttura del Gruppo, oltre che all’integrazione di nuove realtà all’interno dello stesso.
6 BIS) INFORMAZIONI SULL’UTILIZZO DI STRUMENTI FINANZIARI
a.
Obiettivi e politiche in materia di gestione del rischio finanziario
La capogruppo e le società del Gruppo detengono strumenti finanziari. Le attività e le passività finanziarie
detenute sono strettamente connesse e funzionali alla gestione operativa e caratteristica della capogruppo e del
Gruppo. Si tratta infatti esclusivamente di immobilizzazioni finanziarie, nella fattispecie – con la sola eccezione
per quanto specificato nel paragrafo immediatamente successivo - partecipazioni in imprese operanti nel
medesimo settore o in settori analoghi o affini o complementari, con le quali si intende ampliare le proprie quote
di mercato ed estendere geograficamente l’attività, in particolare all’estero.
Pag. 11
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
In merito alle strategie di copertura o di attenuazione dei rischi finanziari, gli Amministratori fanno presente che
la capogruppo Alessandro Rosso Group S.p.A. ha stipulato in data 21 settembre 2011 un contratto di interest
rate swap tasso certo ammortizzato con l’Istituto Intesa San Paolo S.p.A. Si tratta di una operazione con finalità
di copertura dal rischio di tasso di interesse in relazione alla specifica posizione debitoria a tasso variabile della
società. È la prima ed al momento l’unica operazione in derivati OTC effettuata dalla capogruppo.
Le società consolidate non detengono strumenti finanziari derivati (di copertura e non), ovvero strumenti
contraddistinti dal rischio che si verifichino con un certo grado di probabilità eventi diversi da quelli attesi e che
tale rischio sia inscindibile dallo strumento stesso.
Stante la rilevante presenza di immobilizzazioni finanziarie, si è provveduto all’implementazione di un sistema
di analisi dei rischi eventualmente connessi, finalizzati a consentire una gestione attiva, puntuale e consapevole,
delle più rilevanti aree di rischio. Ciò premesso, nel prosieguo, pur limitandosi alla trattazione soltanto dei rischi
ragionevolmente ritenuti più rilevanti in termini di impatto sulla situazione patrimoniale e finanziaria, nonché sul
risultato economico, della società, si evidenzierà l’approccio di Gruppo alla gestione del rischio aziendale.
b.
Esposizione al rischio di mercato, al rischio di credito, al rischio di liquidità e al rischio di variazione dei
flussi finanziari
Nell’ambito dei rischi e delle incertezze, a cui ogni attività d’impresa è esposta, i principali rischi, identificati,
monitorati ed opportunamente gestiti da Alessandro Rosso Group, sono i seguenti:
- il rischio di mercato, derivante dall’esposizione all’andamento del ciclo macroeconomico;
- il rischio di credito, derivante dalla possibilità di default di una controparte;
- il rischio di liquidità, derivante dalla possibilità che manchino le risorse finanziarie necessarie a far fronte
agli impegni finanziari a breve.
Rischio di mercato
Il rischio di mercato consiste nella possibilità che, nella persistenza di cicli economici negativi, la redditività e i
flussi di cassa attesi della società e del Gruppo possano essere influenzati negativamente. Il rischio di mercato
deriva dall’interazione delle variazioni dei tassi di cambio, dei tassi d’interesse o dei prezzi che possono influire
negativamente sul valore delle attività, delle passività o dei flussi di cassa attesi.
Il rafforzamento della posizione della società e del Gruppo sul mercato avviene attraverso la valorizzazione della
reputazione dell’azienda e del marchio, ottenuta anche mediante un piano di marketing e comunicazione
articolato in un’ampia gamma di contenuti e mezzi.
Con riferimento all’esposizione al rischio di cambio, si precisa che la società ARG e il Gruppo, operando
prevalentemente con clienti e fornitori in ambito italiano ed europeo, denominano in Euro la maggior parte delle
transazioni poste in essere, pertanto sono solo marginalmente esposti ai rischi derivanti dalle fluttuazioni dei
tassi di cambio.
Rischio di credito
Il rischio di credito rappresenta l’esposizione dell’impresa a potenziali perdite conseguenti al mancato
adempimento delle obbligazioni assunte dalle proprie controparti.
Al 31 dicembre 2014, l’esposizione al rischio di credito per la società e il Gruppo è rappresentata dal valore
contabile delle attività finanziarie iscritte in bilancio.
La gestione del rischio di credito avviene per mezzo di procedure di valutazione e di affidamento dei partner
commerciali.
La maggior parte dei clienti della capogruppo e del Gruppo ha dimostrato, nel periodo di osservazione prescelto,
corrispondente con gli ultimi dodici mesi, una ottima solidità finanziaria e capacità di onorare gli impegni
assunti. Inoltre, i settori industriali in cui operano le controparti contrattuali delle società e del Gruppo sono
adeguatamente diversificati, così da poter ritenere poco rilevante, in termini di impatti economico-finanziari,
l’eventuale e improvvisa crisi di uno di essi.
Rischio di liquidità
Il rischio di liquidità è rappresentato dalla possibilità che, per effetto dell’incapacità di ottenere nuovi fondi o di
liquidare attività in portafoglio, l’impresa non riesca a far fronte ai propri impegni di pagamento e comunque alle
proprie esigenze finanziarie di breve periodo.
Nell’attuale contesto, si ritiene che la società ed il Gruppo abbiano accesso a fonti di finanziamento sufficienti a
soddisfare le prevedibili necessità finanziarie.
Rischio sugli impegni
ARG civilistico
Pag. 12
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
La capogruppo ha sottoscritto un impegno di subentro del valore attuale al 31 dicembre 2014 di Euro 3 milioni
comprensivo di riscatto, in favore della società controllante The RS Holding (che ha incorporato [email protected]
S.r.l. - parte correlata – nel corso del 2013) al fine di garantire il puntuale pagamento delle rate di un contratto di
locazione finanziaria stipulata da quest’ultima per l’acquisto di un immobile sito in Milano, strumentale per
l’esercizio dell’attività.
Ricordiamo la garanzia richiesta dall’ente Consip S.p.A., per l’importo residuo al 31 dicembre 2014 di circa 35
mila Euro, relativamente alla partecipazione ad una gara d’appalto per la fornitura di servizi cui la capogruppo
ha partecipato nell’esercizio, garanzie prestate a terzi per l’ esecuzione di prestazioni turistiche per circa 100.000
euro, ed infine fidejussioni per linee di credito concesse alle controllate per circa sei milioni di euro.
ARG consolidato
In consolidato inoltre sono state evidenziate garanzie prestate da varie società del gruppo quali fidejussioni
bancarie a favore delle compagnie aeree, marittime e ferroviarie relative all’emissione della biglietteria.
Rischio di liquidità e di variazione dei flussi finanziari
Per far fronte alle esigenze di liquidità e di variazione dei flussi finanziari, sostenere il processo di crescita per
acquisizioni e, quindi, rispettare gli obblighi assunti, la capogruppo e il Gruppo possono fare affidamento sui
flussi di cassa generati dalla gestione corrente oltre che sulle risorse finanziarie depositate presso gli istituti di
credito, sulle linee di credito sia di breve che di medio termine concesse dagli istituti di credito e sulla gestione
delle disponibilità finanziarie tramite il sistema di tesoreria accentrato che permette l’allocazione efficiente delle
risorse finanziarie su tutte le società del Gruppo.
Per quanto, infine, concerne la gestione del rischio derivante dalle variazioni dei tassi d’interesse, al cui
rischio la società e il Gruppo sono esposti in relazione ai mutui chirografari e finanziamenti contratti (come
dettagliato in nota integrativa), si osservi che la Direzione di Alessandro Rosso Group SpA è attiva nel costante
monitoraggio della situazione patrimoniale e finanziaria della società e del Gruppo, anche attraverso il supporto
di The RS Holding Srl, con il preciso obiettivo di agire tempestivamente, anche attraverso la rinegoziazione con
gli istituti erogatori, al manifestarsi di variazioni di tassi d’interesse che possano avere un impatto
significativamente negativo sulla stabilità economico-finanziaria della società e del Gruppo.
Il rischio di variazione dei flussi finanziari rappresenta “il rischio che i flussi finanziari futuri di uno strumento
finanziario fluttuino in seguito a variazioni dei tassi di interesse sul mercato. Nel caso di uno strumento di debito
a tasso variabile, per esempio, tali fluttuazioni comportano una variazione del tasso di interesse effettivo dello
strumento finanziario, finanziario, di solito senza una variazione corrispondente del suo fair value”.
Nel caso specifico l’impresa fronteggia il rischio di variazione dei flussi finanziari legata alle oscillazioni dei
tassi di interesse attraverso operazioni di copertura.
Nel corso del 2011 dopo aver acceso i finanziamenti per permettere l’acquisto di AW Events S.r.l. (ora
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.), il Gruppo ha stipulato con l’istituto Intesa San Paolo un contratto derivato
OTC sui tassi in essere per ridurre tale rischio. Il capitale di riferimento è cinque milioni di Euro, in particolare
con riferimento ai due finanziamenti (entrambi per 2,5 milioni) a medio termine accesi presso Mediocredito e
presso Unicredit. Il periodo di copertura è di cinque anni.
Ai sensi dell’OIC 3 si rinvia alla nota integrativa per le informazioni di maggior dettaglio sullo strumento
derivato.
7) SEDI SECONDARIE DELLA SOCIETA’ E DEL GRUPPO
Alessandro Rosso Group S.p.A. ha sede principale in Milano, Viale Fulvio Testi 121, sedi secondarie in Milano,
Via Goldoni Carlo 33, in Torino, Via Marcello Soleri 2.
Le società del Gruppo hanno sede operative in:
- Genova, Vico Filarmonica 26-28
- Torino, via Beaumont 23;
- Torino, Via XX Settembre 70
- Milano, Corso Buenos Aires 60;
- Milano, Via Fieno 1;
- Milano, via Tito Speri 8;
- Roma, Lungotevere Flaminio, 26;
- Roma, via Flaminia 196;
- Roma, Lungotevere delle navi 30;
- San Vittore Olona, via Pisacane 29 (MI);
- Torino, Via Marcello Soleri 2;
- Milano, via Alessandro Antonelli 3;
- Sesto Fiorentino, via Arno 102 (FI);
Pag. 13
Relazione sulla Gestione Alessandro Rosso Group S.p.A. e Consolidato – Bilancio al 31/12/2014
-
Sesto Fiorentino, via Augusto Righi 8 (FI);
Torino, Via Giolitti 5 H;
Torino, Via Vittorio Alfieri 24
INFORMAZIONI ATTINENTI ALL’AMBIENTE E AL PERSONALE
Informazioni sul personale.
Si segnala che la Capogruppo non ha personale dipendente. A livello di Gruppo non vi sono stati morti sul
lavoro, né infortuni che abbiano comportato lesioni gravi o gravissime, né vi sono stati addebiti in ordine a
malattie professionali su dipendenti o ex dipendenti; non vi sono state denunzie per mobbing né l'azienda è mai
stata denunciata o condannata per tali fatti.
Informazioni sull’ambiente.
Non vi sono stati danni causati all’ambiente. Non sono pendenti e state mai inflitte all’impresa sanzioni o pene
per reati o danni ambientali; nel corso dell’attività produttiva non vi sono emissioni di gas ad effetto serra ex lege
316/2004.
CONCLUSIONI
L'Organo amministrativo ritiene, Signori Azionisti, che l'attività svolta e i risultati conseguiti in termini
economici e commerciali siano tali da dimostrare che il mandato da Voi affidato è stato assolto con serietà,
precisione e puntualità e, quindi, dopo aver esposto i fatti amministrativi e gestionali più rilevanti dell'esercizio
appena concluso, le premesse e le positive prospettive per quello entrante, Vi invita:
1. a prendere atto della legittimità dei motivi addotti dall’Organo amministrativo, con deliberazione
consiliare del 31 marzo 2014, per invocare il differimento della convocazione dell’Assemblea ordinaria
degli Azionisti per l’approvazione del bilancio di esercizio, in virtù di quanto previsto dall’art. 2364
Codice Civile, nonché dallo statuto sociale;
2. ad approvare il bilancio di esercizio chiuso al 31/12/2014e le relazioni che lo accompagnano;
3. a destinare l’utile di Alessandro Rosso Group S.p.A. realizzato nel complessivo importo di Euro
368.656,96 come segue:
per Euro 18.432,84 a Riserva Legale
per Euro 350.224,12 a “Utili da riportare a nuovo”.
Milano, lì 29 maggio 2015
Per il Consiglio di Amministrazione
Il Presidente
ALESSANDRO FRANCESCO ROSSO
_________________________________
Pag. 14
ALESSANDRO ROSSO GROUP S.P.A.
Capitale Sociale 10.300.000,00 i.v.
Sede legale:20162, Milano- Via Fulvio Testi 121
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960
Partita IVA 03519140960 - REA: MI -1681350
Società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento da The RS Holding s.r.l.
Bilancio al 31/12/2014
Stato Patrimoniale (dati espressi in unità di Euro)
Attivo 31.12.14
372.991 35.920 31.12.13
579.722
39.740
73.462 73.225
395 146.024 345.511 974.303 98.934 263 32.427 131.624 21.882.564 15.254 102.600 22.000.418 156.484 156.484 156.484 22.156.902 23.262.829 421
156.455
657.271
1.506.834
60.558
788
38
46.838
108.222
21.872.564
15.254
125.244
22.013.062
156.484
156.484
156.484
22.169.546
23.784.602
B) Immobilizzazioni I Immobilizzazioni Immateriali 1) Costi di impianto e ampliamento 2) Costi di ricerca, di sviluppo e di pubblicità 3) diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell'ingegno 4) concessioni,licenze, marchi e diritti simili 5) avviamento 7) altre Totale Immobilizzazioni Immateriali II) Immobilizzazioni Materiali 1) terreni e fabbricati 2) impianti e macchinario 3) attrezzature industriali e commerciali 4) altri beni Totale Immobilizzazioni Materiali III) Immobilizzazioni Finanziarie 1) partecipazioni a) imprese controllate b) imprese collegate d) altre imprese Totale partecipazioni 2) Crediti a) verso imprese controllate esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale crediti verso imprese controllate Totale crediti Totale immobilizzazioni finanziarie Totale immobilizzazioni (B) C) Attivo Circolante Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
I Rimanenze 3) lavori in corso su ordinazione Totale rimanenze II Crediti 1) verso clienti esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale crediti verso clienti 2) verso imprese controllate esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale crediti verso imprese controllate 3) verso imprese collegate esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale crediti verso imprese collegate 4) verso controllanti esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale crediti verso controllanti 4‐bis) crediti tributari esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale crediti tributari 4‐ter) imposte anticipate esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale imposte anticipate 5) verso altri esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale crediti verso altri Totale crediti III) Attività Finanziarie che non costituiscono Immobilizzazioni 2) partecipazioni in imprese collegate Totale attività finanziarie che non costituiscono Immobilizzazioni
IV) Disponibilità Liquide 1) depositi bancari e postali 3) denaro e valori in cassa Totale disponibilità liquide Totale attivo circolante ( C) D) Ratei e risconti Ratei e risconti attivi Disaggio su prestiti emessi Totale ratei e risconti (D) Totale attivo 2 387.698 387.698 4.607.475 4.607.475 17.163.872 17.163.872 909.175 909.175 644.791 644.791 65.034 65.034 14.510 499 15.009 7.279.150 278.902 7.558.052 30.963.408 3.150.000 3.150.000 16.450 1.607 18.057 34.519.163 1.400.078 1.400.078 59.182.070 3.734.762
3.734.762
12.594.754
12.594.754
712.508
712.508
608.066
608.066
112.800
112.800
26.223
543
26.766
7.079.659
80.203
7.159.862
24.949.518
5.400.000
5.400.000
3.364.181
1.637
3.365.818
33.715.336
1.323.702
1.323.702
58.823.640
Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Passivo A) Patrimonio netto I) Capitale IV) Riserva legale Riserva avanzo di fusione Varie altre riserve Totale altre riserve VIII) Utili (perdite) portati a nuovo IX) Utile (perdita) dell'esercizio Totale patrimonio netto B) Fondi per rischi e oneri 2) per imposte, anche differite 3) altri Totale fondi per rischi e oneri C) Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato D) Debiti 1) obbligazioni esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale obbligazioni 3) debiti verso soci per finanziamenti esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale debiti verso soci per finanziamenti 4) debiti verso banche esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale debiti verso banche 6) acconti esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale acconti 7) debiti verso fornitori esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale debiti verso fornitori 9) debiti verso imprese controllate esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale debiti verso imprese controllate 10) debiti verso imprese collegate esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale debiti verso imprese collegate 11) debiti verso controllanti esigibili entro l'esercizio successivo 3 10.300.000 306.621 114.187 1 114.188 5.143.010 368.657 16.232.476 13.145 43.000 56.145 173.004 4.000.000 4.000.000 75.474 75.474 7.330.723 5.851.151 13.181.874 40.083 40.083 337.690 337.690 22.388.908 22.388.908 336.038 336.038 229.466 10.300.000
300.072
114.187
2
114.189
5.018.580
130.979
15.863.820
13.145
43.000
56.145
173.004
4.000.000
4.000.000
75.474
75.474
5.900.603
8.674.215
14.574.818
685.892
685.892
18.036.691
18.036.691
143.507
143.507
537.833
Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
esigibili oltre l'esercizio successivo Totale debiti verso imprese controllanti 12) debiti tributari esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale debiti tributari 13) debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale 14) altri debiti esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo Totale altri debiti Totale debiti E) Ratei e risconti Ratei e risconti passivi Aggio su prestiti emessi Totale ratei e risconti Totale passivo 229.466 355.020 355.020 7.008 7.008 1.757.411 1.757.411 42.708.972 11.473 11.473 59.182.070 537.833
135.926
135.926
2.265
2.265
4.524.009
4.524.009
42.716.415
14.256
14.256
58.823.640
Conti d’Ordine
Impegni assunti dall'impresa
Totale impegni assunti dall'impresa
Totale conti d'ordine
12.307.573
12.354.141
12.307.573
12.354.141
Conto Economico (dati espressi in euro)
A) Valore della produzione:
1) ricavi delle vendite e delle prestazioni
3) variazione dei lavori in corso su ordinazione
4) incrementi di immobilizzazioni per lavori interni
5) altri ricavi e proventi
altri
Totale altri ricavi e proventi
Totale valore della produzione
B) Costi della produzione
6) per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci
7) per servizi
8) per godimento di beni di terzi
9) per il personale:
4 31.12.14
31.12.13
1.883.910
324.045
2.173.197
250.000
209.538
209.538
2.417.493
137.856
137.856
2.561.053
6.458
1.518.557
210.524
7.823
1.698.989
517.760
Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
a) salari e stipendi
b) oneri sociali
c) trattamento di fine rapporto
e) altri costi
Totale costi per il personale
10) ammortamenti e svalutazioni:
a) ammortamento delle immobilizzazioni immateriali
b) ammortamento delle immobilizzazioni materiali
d) svalutazioni dei crediti compresi nell'attivo circolante e delle
disponibilità liquide
Totale ammortamenti e svalutazioni
11) variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di
consumo e merci
14) oneri diversi di gestione
Totale costi della produzione
Differenza tra valore e costi della produzione (A - B)
C) Proventi e oneri finanziari:
15) proventi da partecipazioni
da imprese controllate
Totale proventi da partecipazioni
16) altri proventi finanziari:
d) proventi diversi dai precedenti
da imprese controllate
da imprese collegate
altri
Totale proventi diversi dai precedenti
Totale altri proventi finanziari
17) Interessi e altri oneri finanziari
verso imprese controllate
altri
Totale interessi e altri oneri finanziari
17-bis) utili e perdite su cambi
Totale proventi e oneri finanziari (15 + 16 - 17 +/- 17bis)
D) Rettifiche di valore di attività finanziarie
19) svalutazioni
a) di partecipazioni
Totale svalutazioni
Totale delle rettifiche di valore di attività finanziarie (18 - 19)
E) Proventi e oneri straordinari:
20) proventi
altri
Totale proventi
21) oneri
5 184.371
60.909
16.331
2.886
264.497
571.174
21.999
580.954
28.616
72.000
593.173
681.570
49.076
2.377.788
39.705
50.511
3.221.150
-660.097
1.500.000
1.500.000
1.500.000
1.500.000
135.123
37.918
13.542
83.663
135.123
135.123
145.340
46.749
10.422
88.169
145.340
145.340
1.336.619
1.336.619
298.504
17.040
776.403
793.443
-1.083
850.814
26.455
26.455
-26.455
125.212
125.212
138.270
138.270
Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
minusvalenze da alienazioni i cui effetti contabili non sono
iscrivibili al n. 14
altri
Totale oneri
Totale delle partite straordinarie (20 - 21)
Risultato prima delle imposte (A - B +/- C +/- D +/- E)
22) Imposte sul reddito dell'esercizio, correnti, differite e anticipate
imposte correnti
imposte anticipate
proventi (oneri) da adesione al regime di consolidato
fiscale/trasparenza fiscale
Totale delle imposte sul reddito dell'esercizio, correnti, differite e
anticipate
23) Utile (perdita) dell'esercizio
6 2.125
8.328
71.018
73.143
52.069
390.278
212.967
221.295
-83.025
81.237
9.906
11.757
1.587
-13.855
-42
-37.474
21.621
-49.742
368.657
130.979
Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Nota Integrativa al bilancio di esercizio
chiuso al 31 dicembre 2014
(in unità di euro)
Premessa
Signori Azionisti,
il bilancio che sottoponiamo alla vostra approvazione, costituito da Stato Patrimoniale, Conto Economico e
Nota Integrativa, è stato redatto nel rispetto dei principi previsti dalla normativa civilistica e nella prospettiva
di continuazione dell’attività.
La società redige la Relazione sulla Gestione, conformemente all’articolo 2428 del codice civile, atta a
fornire un’analisi fedele, equilibrata ed esauriente della situazione della società stessa e dell’andamento e del
risultato della gestione, nel suo complesso e nei vari settori in cui essa ha operato, anche attraverso imprese
controllate, con particolare riguardo ai costi, ai ricavi e agli investimenti, nonché una descrizione dei
principali rischi e incertezze cui la società è esposta. La società detiene partecipazioni di controllo e pertanto
è tenuta alla redazione del bilancio consolidato. Alla luce di ciò la Relazione sulla Gestione, come consentito
dall’dall’art. 3 del D.Lgs n. 87 del 27 gennaio 1982 comma 3bis come modificato dal D.Lgs n. 32 del 2
febbraio 2007, è redatta in versione unificata, in quanto è posta a corredo del bilancio di esercizio e del
bilancio consolidato.
Per una migliore informativa relativa alla situazione patrimoniale e finanziaria della Società è stato inoltre
presentato il Rendiconto Finanziario che illustra le cause di variazione, positive o negative, delle
disponibilità liquide avvenute nell’esercizio. Il Rendiconto Finanziario, redatto in forma comparativa, è stato
presentato secondo il metodo indiretto utilizzando lo schema previsto dal principio contabile OIC 10. Il
prospetto di rendiconto finanziario della capogruppo è stato inserito anche nella Relazione sulla Gestione.
La presente Nota integrativa costituisce parte integrante - ai sensi dell'art. 2423 comma 1 del Codice Civile del bilancio stesso, che corrisponde alle risultanze delle scritture contabili regolarmente tenute ed è redatto
nel rispetto del principio della chiarezza e con l’obiettivo di rappresentare in modo veritiero e corretto la
situazione patrimoniale e finanziaria della Società nonché il risultato economico dell’esercizio,
conformemente a quanto indicato dagli artt. 2423, 2424, 2424-bis, 2425, 2425-bis, 2427, 2427-bis e secondo
i principi ed i criteri di redazione di cui all'art. 2423-bis e i criteri di valutazione di cui all'art. 2426 del
Codice Civile, integrati dai principi elaborati dall’Organismo Italiano di Contabilità.
In particolare, nella redazione del presnte bilancio, si è tenuto conto delle indicazioni fornite dai nuovi
principi contabili pubblicati dall’O.I.C. in versione definitiva nell’agosto 2014 e gennaio 2015, la cui
applicazione è prevista per i bilanci chiusi a partire dal 31 dicembre 2014. Sulla base di quanto definito nel
nuovo documento 12 O.I.C. si è provveduto a modificare gli schemi di bilancio ed a fornire le informazioni
richieste.
Si precisa che, ai sensi dell’art. 2497 e seguenti del Codice Civile, la Società è soggetta ad attività di
direzione e coordinamento da parte della The RS Holding S.r.l.. Come richiesto dall’art. 2497 bis la società
espone, in apposita sezione della nota integrativa, un prospetto riepilogativo dei dati essenziali dell’ultimo
bilancio della società che esercita su di essa l’attività di direzione e coordinamento.
La società svolge in via prevalente l’attività di capogruppo. Si ricorda in questa sede, che nel corso
dell'esercizio 2012 la Società aveva conferito, con efficacia giuridica al 7 novembre 2012, il ramo Incentive,
per un valore peritale di Euro 6.400.000 alla controllata Alessandro Rosso Incentive S.r.l., concentrando così
il business Incentive in capo a quest'ultima e consolidando la propria funzione di coordinamento, di supporto
amministrativo e di controlling, di gestione strategica ed in sostanza di holding.
Nel corso del 2013 inoltre la società veva sottoscritto un contratto d’affitto d’azienda, tutt’ora in corso, con la
società controllata Alessandro Rosso Incentive S.r.l. allo scopo di raggiungere una maggiore
razionalizzazione dei costi fissi di struttura all’interno di entrambe le società.
7 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Maggiori dettagli circa la natura dell’attività dell’impresa, i fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura
dell’esercizio, i rapporti con imprese controllate, collegate, controllanti e sottoposte al controllo di queste
ultime nonché i rapporti con entità correlate, oltre a quanto eventualmente indicato nella presente nota, sono
stati esposti nella relazione sulla gestione. Si precisa che per ragioni di sintesi narrativa la Vostra società
potrà anche venir denominata nel prosieguo ARG.
CRITERI DI FORMAZIONE
I criteri con cui il presente bilancio è stato formato non si discostano da quelli osservati per la redazione del
bilancio del precedente esercizio.
Gli importi con cui sono state esposte le singole voci di bilancio risultano comparabili con quelle omonime
iscritte nel bilancio relativo all’esercizio precedente.
In caso di variazioni delle regole di classificazione si precisa che, in osservanza del disposto dell’art. 2423ter, quinto comma, del Codice Civile, si è proceduto a riclassificare anche i dati contabili relativi all’esercizio
precedente.
Nella rappresentazione tabellare del bilancio si è tenuto conto delle modifiche introdotte con la tassonomia
integrata del bilancio d’esercizio, versione 2014-11-17. Pur tuttavia, nella elaborazione della presente nota
l’organo amministrativo della società Alessandro Rosso Group S.p.A., al fine di garantire una miglior
rappresentazione della realtà aziendale, ha proceduto all’integrazione della struttura prevista dalla codifica in
formato elaborabile mediante tabelle aggiuntive e relativi commenti, in ossequio alle norme tecniche, da
presentare in approvazione all’Assemblea degli azionisti.
Il bilancio dell’esercizio chiuso al 31 dicembre è redatto e pubblicato in unità di euro. Le differenze derivanti
dall’arrotondamento dei valori espressi in unità di euro sono allocati all’apposita riserva di patrimonio netto.
I dati della Nota Integrativa sono parimenti espressi in unità di Euro.
Non si sono verificati “casi eccezionali” che abbiano reso necessario il ricorso a deroghe di cui al quarto
comma dell’art. 2423 e secondo comma dell’art. 2423-bis del Codice Civile.
Non è stato effettuato alcun raggruppamento o alcuna omissione nelle voci previste dagli schemi obbligatori
ex-artt. 2424 e 2425 del Codice Civile.
Non vi sono elementi dell’attivo e del passivo che ricadono sotto più voci dello schema. In particolare,
relativamente ai crediti e debiti verso il medesimo soggetto debitore / creditore si è provveduto a collocare le
relative poste in funzione dell’origine del credito o del debito.
CRITERI DI VALUTAZIONE
La valutazione delle voci di bilancio è stata fatta ispirandosi a criteri generali della prudenza e della
competenza, nella prospettiva della continuità aziendale, nonché tenendo conto della funzione economica
dell’elemento dell’attivo o del passivo considerato.
L’applicazione del principio della prudenza ha comportato la valutazione individuale degli elementi
componenti le singole voci delle attività o passività, per evitare compensi tra perdite, che dovevano essere
riconosciute e proventi da non riconoscere, in quanto non realizzati. In particolare, gli utili sono stati inclusi
solo se realizzati entro la data di chiusura dell’esercizio, mentre si è tenuto conto dei rischi e delle perdite di
competenza dell’esercizio, anche se conosciuti dopo la chiusura dello stesso. L’applicazione del principio
della competenza ha comportato che l’effetto delle operazioni sia stato rilevato contabilmente ed attribuito
all’esercizio al quale tali operazioni si riferiscono e non a quello in cui si sono realizzati i relativi incassi e
pagamenti.
La redazione del bilancio richiede l’effettuazione di stime che hanno effetto sui valori delle attività e
passività e sulla relativa informativa di bilancio. I risultati che si consuntiveranno potranno differire da tali
stime. Le stime sono riviste periodicamente e gli effetti dei cambiamenti di stima, ove non derivanti da stime
errate, sono rilevati nel conto economico dell’esercizio in cui si rilevano necessari ed opportuni, se tali
cambiamenti hanno effetti solo su tale esercizio, e anche negli esercizi successivi se i cambiamenti
influenzano sia l’esercizio corrente sia quelli successivi.
8 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
I criteri di valutazione adottati per la redazione del presente bilancio di esercizio sono aderenti alle
disposizioni previste dell’art. 2426 del Codice Civile. In particolare, i criteri adottati sono stati i seguenti.
Continuità aziendale
Tutte le valutazioni di seguito esposte sono state eseguite nella prospettiva della continuazione dell’attività
d’impresa.
Ai fini della predisposizione del presente bilancio al 31 dicembre 2014 gli amministratori hanno valutato
l’adeguatezza del presupposto della continuità aziendale ed in particolare la capacità della Società di
finanziare le proprie attività in un orizzonte temporale almeno pari a 12 mesi a partire dalla data di
riferimento del presente bilancio e ad operare come entità in funzionamento, come richiesto dai principi di
riferimento ed in particolare dal principio contabile 11 “Bilancio d’esercizio - Finalità e Postulati”, nonché
dall’art. 2423-bis del Codice Civile novellato dal D.Lgs. 17 gennaio 2003 n. 6, nel punto 1 del comma 1.
Nell’ambito di tale processo di valutazione, gli Amministratori hanno preso in considerazione alcuni
elementi e circostanze di seguito descritti:
•
Andamento del mercato e azioni poste in essere dalla Società anche a favore del Gruppo:
Anche nell’esercizio 2014, così come nei due esercizi precedenti la crisi economica ha visto una contrazione
dei budget nel settore MICE pertanto la Società ha proseguito nell’investire in azioni di marketing sulla
clientela e sulle politiche di riduzione costi, ha continuato il processo di creazioni di sinergie all’interno del
Gruppo al fine di continuare a consolidare la propria immagine sul mercato, per poter incrementare
l’aggregazione organizzativa interna, al fine di mantenere e valorizzare la tradizione di cura e dettaglio pur
continuando a garantire la qualità che ha sempre contraddistinto i servizi forniti con passione dal Gruppo,
ben consapevoli che tale comportamento ha inevitabilmente prodotto risultati anche sul piano economico di
lungo periodo. La Società, come negli esercizi passati continua il suo impegno nel mercato cinese oltre che a
livello europeo, per continuare a poter offrire ai propri clienti una copertura territoriale completa.
•
Prospettive di sviluppo e business acquisiti dalla Società di particolare rilevanza:
EXPO 2015: il Gruppo Rosso ha efffettuato nel corso degli anni passati importanti investimenti in termini di
marketing e comunicazione al fine di acquistire opportunità di business in occasione di EXPO Milano 2015,
diventando uno dei primi Authorised Reseller dei biglietti di ingresso. Il Gruppo è attivo con
l’organizzazione di eventi corporate, la vendita di biglietti sia singoli che abbinati a pacchetti dedicati alla
visita di EXPO, come general contractor per la costruzione del Padiglione Turchia, con un proprio
Padiglione Corporate per la gestione di eventi all’interno di EXPO.
•
C I N A:
Con l’acquisizione della società “The Blenders”, con sede a Shanghai e che vanta oltre dieci anni di
esperienza del mercato cinese, il gruppo si propone come punto di riferimento per i big spenders cinesi, con
l’obbiettivo di aumentare la quota di mercato occupata dall’Italia nel turismo d’elite cinese, un turismo con
grande potere d’acquisto e relazionale. Alessandro Rosso Group, attraverso le sue partecipate operative, si
propone come partner specializzato ai tour operator cinesi che operano nel settore del lusso, per
l’organizzazione di viaggi rivolti ai grandi manager, alla scoperta del “made in Italy”, bellezze storiche ed
architettoniche, ma anche cultura e stile di vita di un’Italia vista fino ad oggi solo di passaggio verso le altre
nazioni in Europa.
•
Situazione finanziaria e tesoreria:
Nel corso dell’esercizio è stato mantenuto il servizio di tesoreria accentrata (cash pooling) in seno alla
capogruppo con l’obiettivo di accentrare e gestire efficientemente i flussi finanziari del Gruppo e le linee di
credito concesse dagli istituti di credito. Si evidenzia che la società ha aderito all’accordo "Nuove misure per
il credito alle Pmi", sottoscritto il 28 febbraio 2012 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, dal
Ministero dello sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti, dall’Abi e dalle Associazioni di
rappresentanza delle imprese, ottenendo la sospensione per dodici mesi, del pagamento delle quote capitale
dei mutui in essere con gli istituti bancari. Nel corso dell’esercizio 2013 la società ha potuto beneficiare di un
9 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
minor esborso finanziario nonché di un maggior consolidamento dei debiti bancari. In particolare, in
considerazione del fatto che le richieste per beneficiare della moratoria sono state accolte dagli istituti di
credito con decorrenza dal mese di dicembre 2012, si precisa che i principali effetti della suddetta politica si
sono manifestati in maniera preponderante nel periodo amministrativo 2013, in quanto la società ha pagato la
sola eventuale mensilità dovuta nel mese di dicembre 2012 a titolo di quota capitale. Gli oneri finanziari
invece, continueranno ad essere corrisposti, alle originarie condizioni e scadenze contrattuali. Al 31.12.2013
la società gode del beneficio della moratoria “ABI” di cui sopra soltanto il finanziamento stipulato con Intesa
San Paolo di residui Euro 268.813,00, per il quale, pur essendo stato già ammesso alla sospensione delle
quote nel 2012, è stato rinegoziato il piano d’ammortamento. Per tutti gli altri finanziamenti sono stati
rinegoziati i piani di rimborso con effetti in linea capitale nel corso del 2014, secondo accordi bilaterali con i
vari istituti di credito. Tali piani hanno ripreso il loro ammortamento corrente già a partire dalla fine del
2014.
La Società nell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 non ha rispettato i covenants finanziari previsti dai
contratti di finanziamento a lungo termine in essere con Mediocredito Italiano, Unicredit, UBI-Banco di
Brescia e Intesa SanPaolo; conseguentemente, come previsto nei contratti di finanziamento, tale circostanza
avrebbe potuto consentire alle banche la facoltà di recesso dal contratto richiedendo il rimborso anticipato
dei finanziamenti a cui tali covenants finanziari afferiscono. Tuttavia, nel corso dei primi mesi del 2015 per
tutti i finanziamenti citati è stata ottenuta e formalizzata da tutte le banche finanziatrici la concessione dei
waiver relativi all’esercizio del recesso per mancato rispetto di tali covenants, che pertanto non sarà
esercitato.
•
Politiche di marketing e prospettive:
Grazie alle numerose e mirate azioni di marketing intraprese, in particolare con attenzione all’innovazione
dei servizi da offrire alla clientela, oltre che al continuo e costante perseguimento di una politica di
contenimento dei costi di struttura, si valuta positivamente il risultato economico–finanziario conseguito
nell’esercizio 2014, sia a livello di Alessandro Rosso Group S.p.A. sia a livello consolidato. Con il
potenziale economico e finanziario dell’ evento Expo Milano 2015, ci si attende di confermare gli obiettivi
prefissati per l’immediato futuro, nella speranza di consolidarli e di superarli grazie alle efficaci integrazioni
di tutte le realtà aziendali acquisite a livello di struttura del Gruppo, oltre che all’integrazione di nuove realtà
all’interno dello stesso. Sulla base del piano economico e finanziario previsto per i prossimi 12 mesi, gli
amministratori ritengono quindi che la Società e il Gruppo siano in grado di generare adeguate risorse per il
pagamento delle proprie obbligazioni a breve e per proseguire regolarmente l’operatività.
•
Funzione di holding mista:
A seguito della cessione del ramo “Incentive” alla controllata Alessandro Rosso Incentive srl nel 2012 ed in
seguito per l’affitto d’azienda intervenuto nel 2013, la Società ha consolidato la propria funzione di
coordinamento, di gestione strategica ed in sostanza di holding del Gruppo.
Pertanto, dopo aver valutato attentamente i summenzionati elementi e sulla base del piano economico e
finanziario previsto per i prossimi 12 mesi gli amministratori ritengono che la Società e il Gruppo
disporranno di adeguate risorse per continuare l’esistenza operativa nell’orizzonte temporale dei 12 mesi a
partire dalla data di riferimento del presente Bilancio e in un prevedibile futuro. Per queste ragioni, il
Bilancio è stato redatto sulla base del presupposto della continuità aziendale.
Immobilizzazioni immateriali
Le immobilizzazioni immateriali risultano iscritte al costo di acquisto o di realizzazione, comprensivo dei
relativi oneri accessori.
Le spese pluriennali sono state capitalizzate solo a condizione che potessero essere “recuperate” grazie alla
redditività futura dell’impresa e nei limiti di questa. Se in esercizi successivi a quello di capitalizzazione è
venuta meno detta condizione, si è provveduto a svalutare l’immobilizzazione.
L’iscrizione in bilancio dei costi d’impianto e di ampliamento, di pubblicità, nonché di ricerca e sviluppo
aventi utilità pluriennale è stata concordata con il Collegio Sindacale e dallo stesso autorizzata.
10 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Le immobilizzazioni immateriali sono esposte al netto degli ammortamenti cumulati.
Nel costo di acquisto si computano anche i costi accessori. Il costo di produzione comprende tutti i costi
direttamente imputabili e gli altri costi, per la quota ragionevolmente imputabile, relativi al periodo di
fabbricazione e fino al momento dal quale l’immobilizzazione può essere utilizzata.
Gli oneri pluriennali sono iscritti quando è dimostrata la loro utilità futura, esiste una correlazione oggettiva
con i relativi benefici futuri di cui godrà la Società ed è stimabile con ragionevole certezza la loro
recuperabilità.
I beni immateriali sono iscritti nell’attivo patrimoniale solo se individualmente identificabili e il loro costo è
stimabile con sufficiente attendibilità.
L’avviamento è iscritto nell’attivo patrimoniale solo se è acquisito a titolo oneroso, ha un valore
quantificabile, è costituito all’origine da oneri e costi ad utilità differita nel tempo che garantiscano quindi
benefici economici futuri ed è soddisfatto il principio della recuperabilità del relativo costo.
Le immobilizzazioni immateriali sono ammortizzate sistematicamente e la quota di ammortamento imputata
a ciascun esercizio si riferisce alla ripartizione del costo sostenuto sull’intera durata di utilizzazione.
L’ammortamento decorre dal momento in cui l’immobilizzazione è disponibile e pronta per l’uso. La
sistematicità dell’ammortamento è funzionale alla correlazione dei benefici attesi.
Le Migliorie su beni di terzi sono state ammortizzate sulla base della residua durata dei rispettivi contratti di
locazione immobiliare o di leasing finanziario nel momento in cui le relative spese sono state sostenute.
Il criterio di ammortamento, “a quote costanti”, applicato per l’esercizio ora chiuso non si discosta da quello
utilizzato per gli ammortamenti degli esercizi precedenti e risulta, distinto per singola categoria, il seguente:
Categoria
1) Costi d’impianto e di ampliamento
Costi per costituzione società
2) Costi di Ricerca e Sviluppo e Pubblicità
Sito internet
Pubblicità
Sistema qualità ISO 9001-2008
3) Diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere
dell’ingegno
Software di proprietà (e/o in licenza a tempo indeterminato)
4) Concessioni, Licenze, Marchi E Diritti Simili
Marchi
5) Avviamento
Avviamento
7) Altre immobilizzazioni immateriali
Miglioria su beni di terzi
Altri oneri pluriennali
Anni
Aliquota
5
20%
5
5
5
20%
20%
20%
5
20%
15
5,56%
18
5,56%
Durata contratto
5-10
10%20%
Immobilizzazioni materiali
Le immobilizzazioni materiali risultano iscritte al costo di acquisto o di produzione, rettificato dei rispettivi
ammortamenti accumulati. Nel costo di acquisto si computano anche gli oneri accessori. Il costo di
produzione comprende tutti i costi direttamente imputabili e gli altri costi, per la quota ragionevolmente
imputabile all’immobilizzazione, relativi al periodo di fabbricazione e fino al momento dal quale il bene può
essere utilizzato. I costi sostenuti per ampliare, ammodernare o migliorare gli elementi strutturali di una
immobilizzazione materiale - incluse le modifiche apportate per aumentarne la rispondenza agli scopi per cui
11 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
essa è stata acquisita - sono capitalizzati se producono un aumento significativo e misurabile della sua
capacità produttiva, sicurezza o vita utile. Se tali costi non producono gli effetti suddetti, sono trattati come
manutenzione ordinaria e addebitati al conto economico dell’esercizio.
Gli ammortamenti sono calcolati in modo sistematico e costante, sulla base di aliquote ritenute
rappresentative della vita utile stimata dei cespiti. In particolare, oltre alle considerazioni sulla durata fisica
dei beni, si è tenuto conto anche di tutti gli altri fattori che influiscono sulla durata di utilizzo “economico”
quali, per esempio, l’obsolescenza tecnica, l’intensità d’uso, la politica delle manutenzioni, gli eventuali
termini contrattuali in relazione alla durata dell’utilizzo, ecc.. L’ammortamento inizia dal momento in cui il
cespite è disponibile e pronto per l’uso. Si precisa, infine, che sono stati conteggiati ammortamenti rapportandoli al periodo di possesso - sui beni alienati o dismessi durante l’esercizio.
Qualora, indipendentemente dall’ammortamento già contabilizzato, sia risultata una perdita durevole di
valore, l’immobilizzazione è stata corrispondentemente svalutata. Se in esercizi successivi siano venuti meno
i presupposti della svalutazione è stato ripristinato il valore originario rettificato dei soli ammortamenti.
Il criterio di ammortamento, “a quote costanti”, applicato per l’esercizio ora chiuso non si discosta da quello
utilizzato per gli ammortamenti degli esercizi precedenti e risulta, distinto per singola categoria, il seguente:
Categoria
1) Terreni e fabbricati
Fabbricati
2) Impianti e macchinario
Impianti
3) Attrezzature industriali e commerciali
Attrezzatura varia
4) Altri beni
Automezzi
Mobili e dotazioni d’ufficio
Macchine elettroniche d’ufficio - sistemi E.D.P
Telefoni e radio telefoni
Aliquota
3%
25%
15%
20%
12%
20%
20%
Nella considerazione che la procedura di ammortamento è prescritta per le immobilizzazioni materiali la cui
utilizzazione si protrae nel tempo, il processo di sistematico ammortamento non è estendibile a tutte le
immobilizzazioni. Pertanto, pur nel rispetto dei principi di chiarezza e di rappresentazione veritiera e corretta
di cui all’articolo 2423 del Codice civile, che devono informare la redazione del bilancio d’esercizio, si è
ritenuto di non sottoporre ad ammortamento tutte quelle immobilizzazioni che, in ragione della loro modica
entità e delle loro caratteristiche, non sono destinate ad essere utilizzate durevolmente nell’attività
dell’impresa. Sulla base di quanto previsto dal principio contabile nazionale OIC n.16, tali beni non sono
stati sottoposti a processo di ammortamento, bensì sono stati direttamente imputati a spese nell’esercizio.
Perdite durevoli di valore delle immobilizzazioni materiali e immateriali
In presenza, alla data del bilancio, di indicatori di perdite durevoli di valore delle immobilizzazioni
immateriali e materiali si procede alla stima del loro valore recuperabile. Qualora il loro valore recuperabile,
inteso come il maggiore tra il valore d’uso e il valore equo (fair value), al netto dei costi di vendita, è
inferiore al corrispondente valore netto contabile si effettua la svalutazione delle immobilizzazioni. Quando
non è possibile stimare il valore recuperabile di una singola immobilizzazione tale analisi è effettuata con
riferimento alla cosiddetta “unità generatrice di flussi di cassa” (nel seguito “UGC”), ossia il più piccolo
gruppo identificabile di attività che include l’immobilizzazione oggetto di valutazione e genera flussi
finanziari in entrata che sono ampiamente indipendenti dai flussi finanziari in entrata generati da altre attività
o gruppi di attività. Il valore d’uso è determinato sulla base del valore attuale dei flussi finanziari futuri che
si prevede abbiano origine dall’uso dell’immobilizzazione, risultanti dai più recenti piani approvati
dall’organo amministrativo. I flussi finanziari relativi agli esercizi successivi rispetto a quelli presi a
12 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
riferimento da tali piani sono determinati attraverso proiezioni degli stessi piani, facendo uso di un tasso di
crescita. I flussi finanziari futuri sono stimati facendo riferimento alle condizioni correnti delle
immobilizzazioni e pertanto non includono i flussi in entrata o in uscita che si suppone debbano derivare da
future ristrutturazioni per le quali la Società non si è ancora impegnata, o dal miglioramento o
dall’ottimizzazione del rendimento dell’immobilizzazione. Il tasso di sconto usato ai fini del calcolo del
valore attuale è il tasso al lordo delle imposte che riflette le valutazioni correnti del mercato del valore
temporale del denaro nonché dei rischi specifici dell’immobilizzazione per i quali le stime dei flussi
finanziari futuri non sono già state rettificate. Il valore equo (fair value) è determinato prendendo a
riferimento prioritariamente l’eventuale prezzo pattuito in un accordo vincolante di vendita stabilito in una
libera transazione o il prezzo di mercato in un mercato attivo. Se non esiste un accordo vincolante di vendita
né alcun mercato attivo, il valore equo è determinato in base alle migliori informazioni disponibili per
riflettere l’ammontare che la Società potrebbe ottenere, alla data di riferimento del bilancio, dalla vendita
dell’attività in una libera transazione tra parti consapevoli e disponibili. Nel determinare tale ammontare, si
considera il risultato di recenti transazioni per attività similari effettuate all’interno dello stesso settore in cui
opera la Società. Ai fini della determinazione del valore recuperabile, dal valore equo sono sottratti i costi di
vendita. In presenza di una perdita durevole di valore, la stessa viene imputata in primo luogo, qualora
esistente, a riduzione del valore dell’avviamento e, successivamente, alle altre attività, in proporzione al loro
valore netto contabile. La svalutazione operata non è mantenuta negli esercizi successivi se vengono meno i
motivi della rettifica effettuata. Il ripristino di valore si effettua nei limiti del valore che l’attività avrebbe
avuto ove la rettifica di valore non avesse mai avuto luogo, cioè tenendo conto degli ammortamenti che
sarebbero stati effettuati in assenza di svalutazione. Non è possibile ripristinare la svalutazione rilevata
sull’avviamento e sugli oneri pluriennali.
Immobilizzazioni finanziarie
Le partecipazioni immobilizzate sono iscritte a costo storico di acquisto e/o di sottoscrizione, comprensivo
degli oneri accessori.
Alla fine di ogni esercizio, il costo delle partecipazioni immobilizzate è confrontato con i valore risultante
dall'adozione - alla medesima data - del metodo del Patrimonio Netto. Nel caso in cui dal raffronto emerga
che il valore della partecipazione è inferiore al costo, il valore di costo viene rettificato solo se si è verificata
una perdita durevole di valore.
Tale rettifica non è mantenuta se ne vengono meno i motivi. Il rischio derivante dalle perdite eccedenti il
Patrimonio Netto (deficit patrimoniale) delle partecipate è rilevato al passivo nella voce “Fondi rischi ed
oneri” ove si ritenga che tale deficit non potrà essere autonomamente recuperato attraverso la redditività
futura della partecipata e, conseguentemente, è probabile che debba procedersi ad una ripianamento del
deficit stesso.
Rimanenze e Lavori in corso
I lavori in corso su ordinazione comprendono commesse in corso di esecuzione e sono valutati utilizzando il
criterio della commessa completata, al minore fra il costo sostenuto e il presumibile valore di realizzazione.
Il riconoscimento dei ricavi e del margine di commessa avviene interamente al completamento della stessa,
ossia nel momento in cui il servizio viene erogato. Qualora sia probabile che i costi totali stimati di una
singola commessa eccedano i ricavi totali stimati, la perdita probabile per il completamento della commessa
è rilevata a decremento dei lavori in corso su ordinazione nell’esercizio in cui la stessa diviene prevedibile,
sulla base di una obiettiva e ragionevole valutazione delle circostanze esistenti ed indipendentemente dallo
stato di avanzamento della commessa. Se tale perdita è superiore al valore dei lavori in corso, viene rilevato
un apposito fondo rischi e oneri pari all’eccedenza. Le somme percepite nel corso di esecuzione dell’opera,
rappresentando forme di anticipazione finanziaria, sono iscritte al passivo dello stato patrimoniale nella voce
acconti da clienti. I costi pre-operativi per l’acquisizione della commessa, inclusi quelli relativi alla
partecipazione a gare, sono stati addebitati al Conto Economico dell’esercizio in cui sono stati sostenuti,
fermo restando il rispetto del principio di correlazione dei costi e dei ricavi.
13 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Crediti
I crediti iscritti in bilancio rappresentano diritti ad esigere ammontari di disponibilità liquide da clienti o da
altri terzi e sono valutati secondo il valore presumibile di realizzazione. Il valore nominale dei crediti è
pertanto rettificato per tenere conto di perdite previste per inesigibilità, rettifiche di fatturazione, sconti e
abbuoni e altre cause di minor realizzo. Con riferimento alle perdite previste per inesigibilità, il valore
nominale dei crediti è rettificato tramite un fondo di svalutazione per tenere conto della possibilità che il
debitore non adempia integralmente ai propri impegni contrattuali. La stima del fondo svalutazione crediti
avviene tramite l’analisi dei singoli crediti, con determinazione delle perdite presunte per ciascuna situazione
di anomalia già manifesta o ragionevolmente prevedibile, e la stima, in base all’esperienza e ad ogni altro
elemento utile, delle ulteriori perdite che si presume si dovranno subire sui crediti in essere alla data di
bilancio. L’accantonamento al fondo svalutazione dei crediti assistiti da garanzie tiene conto degli effetti
relativi all’escussione di tali garanzie. Le rettifiche di fatturazione sono tenute in considerazione nel rispetto
del principio della competenza e della prudenza mediante lo stanziamento di note credito da emettere
rettificando i crediti ed i corrispondenti ricavi, ovvero mediante lo stanziamento di un apposito fondo rischi
per i resi di merci o prodotti da parte dei clienti senza rettificare l’ammontare dei crediti.
Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni
Le attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni sono iscritte in bilancio al minore fra il costo
di acquisto e il valore desumibile dall’andamento del mercato.
Disponibilità liquide
Rappresentano i saldi attivi dei depositi bancari, postali e gli assegni, nonché il denaro e i valori in cassa alla
chiusura dell’esercizio. I depositi bancari e postali e gli assegni sono valutati al presumibile valore di
realizzo, il denaro e i valori bollati in cassa al valore nominale mentre le disponibilità in valuta estera sono
valutate al cambio in vigore alla data di chiusura dell’esercizio.
Cash pooling
La società Alessandro Rosso Group S.p.A. è pooler nei confronti delle controllate che aderiscono al contratto
di tesoreria accentrata strutturato come “cash pooling zero balance”, con il quale la capogruppo ARG si
approvvigiona presso i mercati finanziari per il reperimento dei fondi necessari al Gruppo in pooling ed allo
stesso tempo ricolloca le eccedenze di liquidità delle società partecipanti presso altre consociate. Per la
natura del suddetto contratto di tesoreria, i saldi che si generano in capo alla pooler e alle consociate in
pooling per le rispettive posizioni sono classificati ed esposti in bilancio come crediti e debiti fra le società
stesse e non verso gli istituti bancari, cui solo la pooler fa riferimento diretto.
Ratei e risconti attivi e passivi
I ratei attivi e passivi rappresentano rispettivamente quote di proventi e di costi di competenza dell’esercizio
che avranno manifestazione finanziaria in esercizi successivi. I risconti attivi e passivi rappresentano
rispettivamente quote di costi e di proventi che hanno avuto manifestazione finanziaria nel corso
dell’esercizio o in precedenti esercizi ma che sono di competenza di uno o più esercizi successivi. Sono
pertanto iscritti in tali voci soltanto quote di costi e proventi, comuni a due o più esercizi, l’entità dei quali
varia in ragione del tempo fisico o economico. Alla fine di ciascun esercizio sono verificate le condizioni che
ne hanno determinato la rilevazione iniziale e, se necessario, sono apportate le necessarie rettifiche di valore.
In particolare, oltre al trascorrere del tempo, per i ratei attivi è considerato il valore presumibile di
realizzazione mentre per i risconti attivi è considerata la sussistenza del futuro beneficio economico correlato
ai costi differiti.
14 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Fondi per rischi ed oneri
I fondi per rischi ed oneri rappresentano passività di natura determinata, certe o probabili, con data di
sopravvenienza od ammontare indeterminati. In particolare, i fondi per rischi rappresentano passività di
natura determinata ed esistenza probabile, i cui valori sono stimati, mentre i fondi per oneri rappresentano
passività di natura determinata ed esistenza certa, stimate nell’importo o nella data di sopravvenienza,
connesse a obbligazioni già assunte alla data di bilancio, ma che avranno manifestazione numeraria negli
esercizi successivi.
Gli accantonamenti ai fondi rischi e oneri sono iscritti nel conto economico fra le voci dell’attività gestionale
a cui si riferisce l’operazione, prevalendo il criterio della classificazione per natura dei costi.
L’entità degli accantonamenti ai fondi è misurata facendo riferimento alla miglior stima dei costi, ivi incluse
le spese legali, ad ogni data di bilancio e non è oggetto di attualizzazione. Qualora nella misurazione degli
accantonamenti si pervenga alla determinazione di un campo di variabilità di valori, l’accantonamento
rappresenta la miglior stima fattibile tra i limiti massimi e minimi del campo di variabilità dei valori.
Il successivo utilizzo dei fondi è effettuato in modo diretto e solo per quelle spese e passività per le quali i
fondi erano stati originariamente costituiti. Le eventuali differenze negative o le eccedenze rispetto agli oneri
effettivamente sostenuti sono rilevate a conto economico in coerenza con l’accantonamento originario.
Trattamento di fine rapporto
Il trattamento di fine rapporto (TFR) rappresenta la prestazione cui il lavoratore subordinato ha diritto in ogni
caso di cessazione del rapporto di lavoro, ai sensi dell’art. 2120 del Codice Civile e tenuto conto delle
modifiche normative apportate dalla Legge 27 dicembre 2006, n. 296. Esso corrisponde al totale delle
indennità maturate, considerando ogni forma di remunerazione avente carattere continuativo, al netto degli
acconti erogati e delle anticipazioni parziali erogate in forza di contratti collettivi o individuali o di accordi
aziendali per le quali non ne è richiesto il rimborso. La passività per TFR è pari a quanto si sarebbe dovuto
corrispondere ai dipendenti nell’ipotesi in cui alla data di bilancio fosse cessato il rapporto di lavoro. Gli
ammontari di TFR relativi a rapporti di lavoro già cessati alla data di bilancio e il cui pagamento viene
effettuato nell’esercizio successivo sono classificati tra i debiti.
Debiti
I debiti sono esposti in bilancio al loro valore nominale. I debiti di natura commerciale sono inizialmente
iscritti quando rischi, oneri e benefici significativi connessi alla proprietà sono stati trasferiti. I debiti relativi
a servizi sono rilevati quando i servizi sono stati resi. I debiti finanziari e quelli sorti per ragioni diverse
dall’acquisizione di beni e servizi sono rilevati quando esiste l’obbligazione della società verso la
controparte. In presenza di estinzione anticipata, la differenza fra l’ammontare residuo del debito e l’esborso
complessivo relativo all’estinzione è rilevata nel conto economico fra i proventi/oneri finanziari. I debiti
commerciali con scadenza oltre i 12 mesi dal momento della rilevazione iniziale, senza corresponsione di
interessi o con interessi irragionevolmente bassi, sono rilevati al valore nominale; in contropartita la
componente reddituale è rilevata distintamente tra il costo relativo all’acquisizione del bene o alla
prestazione di servizi a prezzo di mercato con pagamento a breve termine del bene/servizio e gli interessi
passivi impliciti relativi alla dilazione di pagamento. Gli interessi passivi impliciti sono rilevati inizialmente
nei risconti attivi e sono riconosciuti contabilmente a conto economico lungo la durata del debito.
Operazioni, attività e passività in valuta diversa dall’Euro
Le attività e passività derivanti da un’operazione in valuta estera sono rilevate inizialmente in Euro,
applicando all’importo in valuta estera il tasso di cambio a pronti tra l’Euro e la valuta estera in vigore alla
15 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
data dell’operazione.
Le poste monetarie in valuta sono convertite in bilancio al tasso di cambio a pronti alla data di chiusura
dell’esercizio. I relativi utili e perdite su cambi sono imputati al conto economico dell’esercizio.
Le attività e le passività in valuta aventi natura non monetaria rimangono iscritte nello stato patrimoniale al
tasso di cambio al momento del loro acquisto e pertanto le differenze cambio positive o negative non danno
luogo ad una autonoma e separata rilevazione.
L’eventuale utile netto derivante dall’adeguamento cambi delle poste monetarie in valuta concorre alla
formazione del risultato d’esercizio e, in sede di approvazione del bilancio e conseguente destinazione del
risultato, è iscritto, per la parte non assorbita dall’eventuale perdita d’esercizio, in un’apposita riserva.
Conti d’ordine
I conti d’ordine comprendono le garanzie, gli impegni e i beni di terzi presso la Società e i beni della Società
presso terzi. Non si procede alla rappresentazione tra i conti d’ordine di quegli accadimenti che siano già
stati oggetto di rilevazione nello stato patrimoniale, nel conto economico e/o nella nota integrativa, quali ad
esempio i beni della Società presso terzi.
Le garanzie sono iscritte per un valore pari a quello della garanzia prestata o, se non determinata, alla miglior
stima del rischio assunto alla luce della situazione esistente.
Gli impegni sono rilevati per un valore pari al valore nominale mentre eventuali impegni non quantificabili
sono commentati in nota integrativa.
La congruità degli ammontari iscritti nei conti d’ordine viene rivalutata alla fine di ciascun esercizio.
Costi ed oneri
I costi e gli oneri sono esposti in bilancio secondo i principi della prudenza e della competenza con
rilevazione dei relativi ratei e risconti. Essi sono iscritti al netto dei resi, degli sconti, degli abbuoni nonché
delle imposte direttamente connesse con l'acquisto di beni e servizi e sono riconosciuti quando sono relativi
ai beni e servizi consumati nell’esercizio, o per ripartizione sistematica.
I costi e gli oneri sono iscritti al netto dei resi, degli abbuoni, degli sconti e dei premi nel rispetto dei
principio di competenza e di prudenza.
Gli oneri finanziari sono addebitati per competenza e includono il differenziale relativo ai contratti stipulati
al fine di ridurre i rischi derivanti dall’oscillazione dei tassi di interesse (interest rate swap).
Ricavi e proventi
I ricavi delle vendite di beni sono stati iscritti al momento del trasferimento della proprietà, che normalmente
si identifica con la consegna o la spedizione dei beni, considerate le clausole contrattuali di fornitura.
I proventi per le prestazioni di servizi sono riconosciuti al momento della conclusione della prestazione,
considerata come la data partenza del viaggio o l’inizio dell’evento.
I proventi di natura finanziaria sono stati infine iscritti in base alla competenza economico-temporale, in
particolare, i dividendi sono iscritti nell’esercizio in cui ne è stata deliberata la distribuzione da parte
dell’assemblea.
I ricavi sono iscritti al netto dei resi, degli sconti, degli abbuoni nonché delle imposte direttamente connesse
con la vendita di beni e servizi.
Gli sconti e abbuoni commerciali che si stima saranno concessi al momento dell’incasso e le altre cause di
minor realizzo sono oggetto anch’essi di apposito stanziamento. Gli sconti e abbuoni di natura finanziaria
sono rilevati al momento dell’incasso.
Imposte sul reddito
16 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Le imposte correnti sono calcolate sulla base di una realistica previsione del reddito imponibile
dell’esercizio, determinato secondo quanto previsto dalla legislazione fiscale, e applicando le aliquote
d’imposta in vigore alla data di bilancio. Il relativo debito tributario è rilevato nello stato patrimoniale al
valore nominale, al netto degli acconti versati, delle ritenute subite e dei crediti d’imposta compensabili e
non richiesti a rimborso; nel caso in cui gli acconti versati, le ritenute ed i crediti eccedano le imposte dovute
viene rilevato il relativo credito tributario.
La Società partecipa al regime di consolidato fiscale nazionale della controllante RS Holding S.r.l. ai fini
IRES. Nello stato patrimoniale sono pertanto iscritti i crediti e i debiti verso la società consolidante derivanti
dalla quantificazione dei vantaggi fiscali attribuiti e ricevuti.
Le imposte sul reddito differite e anticipate sono calcolate sull’ammontare cumulativo di tutte le differenze
temporanee esistenti tra i valori delle attività e delle passività determinati con i criteri di valutazione
civilistici ed il loro valore riconosciuto ai fini fiscali. Le imposte differite relative a differenze temporanee
imponibili correlate a partecipazioni in società controllate e a operazioni che hanno determinato la
formazione di riserve in sospensione d’imposta non sono rilevate solo qualora siano soddisfatte le specifiche
condizioni previste dal principio di riferimento. Le imposte differite relative ad operazioni che hanno
interessato direttamente il patrimonio netto non sono rilevate inizialmente a conto economico ma
contabilizzate tra i fondi per rischi e oneri tramite riduzione della corrispondente posta di patrimonio netto.
Le imposte sul reddito differite e anticipate sono rilevate nell’esercizio in cui emergono le differenze
temporanee e sono calcolate applicando le aliquote fiscali in vigore nell’esercizio nel quale le differenze
temporanee si riverseranno, qualora tali aliquote siano già definite alla data di riferimento del bilancio
diversamente sono calcolate in base alle aliquote in vigore alla data di riferimento del bilancio. Le imposte
anticipate sulle differenze temporanee deducibili e sul beneficio connesso al riporto a nuovo di perdite fiscali
sono rilevate e mantenute in bilancio solo se sussiste la ragionevole certezza del loro futuro recupero,
attraverso la previsione di redditi imponibili o la disponibilità di sufficienti differenze temporanee imponibili
negli esercizi in cui le imposte anticipate si riverseranno. Un’attività per imposte anticipate non
contabilizzata o ridotta in esercizi precedenti, in quanto non sussistevano i requisiti per il suo riconoscimento
o mantenimento in bilancio, è iscritta o ripristinata nell’esercizio in cui sono soddisfatti tali requisiti. Nello
stato patrimoniale le imposte differite e anticipate sono compensate quando ne ricorrono i presupposti
(possibilità e intenzione di compensare), il saldo della compensazione è iscritto nelle specifiche voci
dell’attivo circolante, se attivo, e dei fondi per rischi e oneri, se passivo. In nota integrativa è presentato un
prospetto delle differenze temporanee che hanno comportato la rilevazione di imposte differite e anticipate,
specificando l’aliquota applicata e le variazioni rispetto all’esercizio precedente, gli importi addebitati o
accreditati a conto economico o a patrimonio netto e le voci escluse dal calcolo nonché l’ammontare delle
imposte anticipate contabilizzate in bilancio attinenti a perdite dell’esercizio o di esercizi precedenti e
l’ammontare delle imposte non ancora contabilizzato.
Contratti derivati
Per far fronte al rischio di variazione dei tassi di interesse, è stato stipulato un contratto derivato con finalità
di copertura del tipo Interest Rate Swap. I differenziali di interesse sui contratti di copertura dal rischio di
interesse sono imputati a conto economico per competenza d'esercizio lungo la durata del contratto. I
differenziali di interesse maturati e non liquidati alla data di chiusura dell’esercizio o liquidati
anticipatamente rispetto alla competenza economica sono rilevati alla voce “Ratei e risconti”.
Fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio
I fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio che modificano condizioni già esistenti alla data di
riferimento del bilancio e che richiedono modifiche ai valori delle attività e passività, secondo quanto
previsto dal principio contabile di riferimento, sono rilevati in bilancio, in conformità al postulato della
competenza, per riflettere l’effetto che tali eventi comportano sulla situazione patrimoniale e finanziaria e sul
risultato economico alla data di chiusura dell’esercizio. I fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio che
modificano situazioni esistenti alla data di bilancio, ma che non richiedono variazione dei valori di bilancio,
secondo quanto previsto dal principio contabile di riferimento, in quanto di competenza dell’esercizio
17 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
successivo, non sono rilevati in bilancio ma sono illustrati in nota integrativa quando necessari per una più
completa comprensione della situazione societaria. Il termine entro cui il fatto si deve verificare perché se ne
tenga conto è la data di redazione del progetto di bilancio da parte degli Amministratori, salvo i casi in cui tra
tale data e quella prevista per l’approvazione del bilancio da parte dell’Assemblea si verifichino fatti tali da
rendere necessaria la modifica del progetto di bilancio.
ANALISI DELLE VOCI DI STATO PATRIMONIALE
E DELLE PRINCIPALI VARIAZIONI INTERVENUTE
Immobilizzazioni immateriali
Costi di ricerca, di sviluppo
e di pubblicità
Diritti di brevetto
industriale e diritti di
utilizzazione delle opere
dell'ingegno
Avviamento
Altre immobilizzazioni
immateriali
Totale immobilizzazioni
immateriali
1.048.567
442.143
398.291
474
187.746
2.114.920
4.192.141
Ammortamenti (Fondo
ammortamento)
468.845
402.403
325.066
53
31.291
1.457.649
2.685.307
Valore di bilancio
579.722
39.740
73.225
421
156.455
657.271
1.506.834
15.000
19.770
10.000
44.770
206.732
18.820
19.533
26
10.430
315.633
571.174
-206.732
-3.820
237
-26
-10.430
-311.760
-532.531
1.048.568
457.143
418.061
474
187.745
2.117.261
4.229.252
Ammortamenti (Fondo
ammortamento)
675.577
421.223
344.599
79
41.721
1.771.750
3.254.949
Valore di bilancio
372.991
35.920
73.462
395
146.024
345.511
974.303
Concessioni, licenze,
marchi e diritti simili
Costi di impianto e di
ampliamento
Analisi dei movimenti delle immobilizzazioni immateriali
Valore di inizio
esercizio
Costo
Variazioni nell'esercizio
Incrementi per
acquisizioni
Ammortamento
dell'esercizio
Totale variazioni
Valore di fine esercizio
Costo
La voce “Avviamento” si riferisce al disavanzo di fusione per Euro 187.745, emerso a seguito della
incorporazione della società RG Eventi S.r.l. nell’esercizio 2011.
18 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Relativamente al valore dell’avviamento si precisa che è stato iscritto e mantenuto con il consenso del
Collegio Sindacale e, in applicazione di quanto previsto dall’art. 2426, n. 6), del Codice Civile, ammortizzati
con sistematicità in un periodo di 18 anni, periodo entro il quale si ritiene ragionevolmente di poter rientrare
nell’investimento.
Relativamente all'incremento dell'anno della voce “Costi di ricerca, sviluppo e pubblicità” si precisa che esso
si riferisce all’investimento nel sistema di qualità ISO 9001-2008 per euro 15.000, precisando che sono stati
iscritti fra le immobilizzazioni con il consenso del Collegio Sindacale, stante la stimata utilità futura, sino a
un massimo di cinque esercizi.
Si segnale che gli incrementi nei “Diritti di brevetto industriale e utilizzazione delle opere dell’ingegno” si
riferiscono a costi sostenuti per software, mentre gli incrementi nella voce “Altre immobilizzazioni
immateriali” sono relativi a capitalizzazione di oneri pluriennali.
Si precisa che, in applicazione di quanto previsto dall’art. 2426, n. 5), del Codice Civile, fino a che
l’ammortamento dei “Costi di impianto e di ampliamento” e dei “Costi di ricerca, di sviluppo e pubblicità”
non sarà completato, potranno essere distribuiti dividendi solo se residueranno riserve disponibili sufficienti
a coprirne l’ammontare non ancora ammortizzato.
Si segnala che sulle immobilizzazioni immateriali non sono state effettuate rivalutazioni e/o svalutazioni
(eccedenti l’ammortamento prestabilito) e/o ripristini di valore ex-art. 2426 n.3 del Codice Civile, sia con
riferimento all’esercizio presente che ai precedenti. Infatti risulta ragionevole prevedere che il costo iscritto
alla chiusura dell’esercizio sia recuperabile in ragione del concorso alla futura produzione di risultati
economici positivi.
Immobilizzazioni materiali
Impianti e macchinario
Totale Immobilizzazioni
materiali
Terreni e fabbricati
Altre immobilizzazioni
materiali
Attrezzature industriali e
commerciali
Analisi dei movimenti delle immobilizzazioni materiali
Costo
90.385
43.479
2.430
241.000
377.294
Ammortamenti (Fondo
ammortamento)
29.827
42.691
2.392
194.162
269.072
Valore di bilancio
60.558
788
38
46.838
108.222
4.436
39.436
18.847
21.999
Valore di inizio esercizio
Variazioni nell'esercizio
Incrementi per acquisizioni
35.000
Ammortamento dell'esercizio
2.589
Altre variazioni (dare)
5.965
525
38
5.965
19 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Altre variazioni
Totale variazioni
5.965
5.965
38.376
-525
-38
-14.411
23.402
125.385
43.479
2.430
245.436
416.730
Ammortamenti (Fondo
ammortamento)
26.451
43.216
2.430
213.009
285.106
Valore di bilancio
98.934
263
32.427
131.624
Valore di fine esercizio
Costo
Non vi sono Acconti su Immobilizzazioni.
Nessuna delle immobilizzazioni materiali iscritte in bilancio è stata sottoposta a svalutazione in quanto
nessuna di esse manifesta perdite durevoli di valore.
Al 31 dicembre 2014 le immobilizzazioni materiali non risultano gravate da vincoli di ipoteca o da
privilegi. Nell’esercizio non sono stati imputati oneri finanziari ai valori iscritti nell’attivo dello Stato
Patrimoniale.
Si precisa che sulle immobilizzazioni materiali iscritte nel bilancio della società al 31 dicembre 2014 non
sono state effettuate rivalutazioni monetarie né deroghe ai criteri di valutazione civilistica, né tantomeno si
è proceduto a rivalutazioni discrezionali o volontarie.
Con riferimento agli incrementi della voce “Terreni e fabbricati” si precisa che l’incremento di euro 35.000
è pari al prezzo di riscatto corrisposto per l’acquisizione di un immobile precedentemente oggetto di leasing
finanziario stipulato con UBI Leasing.
Relativamente all'incremento dell'anno della voce “Altre Immobilizzazioni” si precisa che esso si riferisce a
spese per l’acquisto di macchine elettriche ed elettroniche d’ufficio per Euro 4.436.
Operazioni di locazione finanziaria
I beni strumentali oggetto di locazione finanziaria sono esposti in bilancio conformemente all’impostazione
contabile coerente con l’attuale interpretazione legislativa in materia, che prevede la contabilizzazione dei
leasing secondo il metodo patrimoniale (iscrizione dei canoni di leasing quali costi di esercizio nel Conto
Economico). In osservanza della previsione contenuta nell’articolo 2427, n.22), del Codice Civile, nonché in
ossequio del più generale principio della prevalenza della sostanza sulla forma di cui all’articolo 2423-bis,
primo comma, n.1 del Codice Civile, sono stati redatti i seguenti prospetti, dai quali è possibile ottenere
informazioni circa gli effetti che si sarebbero prodotti sul Patrimonio Netto e sul Conto Economico,
rilevando le operazioni di locazione finanziaria secondo il metodo finanziario così come previsto dal
principio contabile internazionale IAS 17. Inoltre, dai prospetti nel prosieguo proposti è altresì possibile
evincere:
1. il valore complessivo al quale i beni oggetto di locazione finanziaria sarebbero stati iscritti tra le
immobilizzazioni alla data di chiusura dell’esercizio, al netto degli ammortamenti che sarebbero stati
stanziati dalla data di stipula del contratto, nonché delle eventuali rettifiche e riprese di valore;
2. il debito implicito verso il locatore, che sarebbe stato iscritto alla data di chiusura dell’esercizio nel
passivo dello Stato Patrimoniale, equivalente al valore attuale delle rate di canone non ancora scadute,
nonché del prezzo di riscatto, determinati utilizzando tassi di interesse pari all’onere finanziario effettivo
riconducibile a ogni singolo contratto;
3. l’onere finanziario effettivo di competenza dell’esercizio attribuibile ai contratti in oggetto;
4. le quote di ammortamento relative ai beni in locazione di competenza dell’esercizio;
5. l’effetto fiscale differito che sarebbe derivato dall’adozione del metodo finanziario;
6. l’effetto sul risultato d’esercizio;
7. l’effetto complessivo sul Patrimonio Netto derivante dall’applicazione del metodo finanziario.
Analisi del contratto in corso alla chiusura dell’esercizio relativo al rapporto con UBI Leasing per l’acquisto
di un immobile che è stato riscattato nel dicembre 2014.
20 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
ATTIVITÀ
Euro
Valore netto contabile (costo storico - f.do amm.to) del bene in leasing alla data di chiusura dell'esercizio precedente
253.750
Valore netto contabie del bene riscattato
35.000
Fondo ammortamento risultante alla data di chiusura dell'esercizio precedente
96.250
Quota di ammortamento di competenza dell’esercizio
9.975
Quota ammortamento di competenza dell’esercio del bene riscattato
525
Effetto complessivo sull'attivo patrimoniale alla data di chiusura dell'esercizio (A)
208.250
PASSIVITÀ
Euro
Debito implicito verso la società concedente alla data di chiusura dell'esercizio precedente
63.426
Rimborso delle quote capitale maturate nel corso dell'esercizio
63.426
Debito implicito verso la società concedente alla data di chiusura dell'esercizio (B)
-
Effetto complessivo lordo alla fine dell'esercizio (A-B)
208.250
Rilevazione dell'effetto fiscale
65.391
Effetto sul Patrimonio Netto alla data di chiusura dell'esercizio
142.860
CONTO ECONOMICO
Euro
Storno dei canoni di leasing di competenza dell'esercizio
29.582
Quota del maxicanone di competenza dell'esercizio
3.250
Rilevazione degli oneri finanziari sull'operazione di leasing di competenza dell'esercizio
1.156
Rilevazione della quota di ammortamento di competenza dell’esercizio
9.975
Rilevazione dell'effetto fiscale
3.132
Effetto sul risultato dell'esercizio della rilevazione secondo il metodo finanziario
6.843
Immobilizzazioni finanziarie
Introduzione, immobilizzazioni finanziarie
Si riporta – a seguire – la rappresentazione delle partecipazioni della società in impresa controllate e
collegate, sia in via diretta che indiretta, alla data di chiusura dell’esercizio. L’ordine delle partecipazioni è
meramente alfabetico.
Denominazione
Sede
Capitale
Sociale
Risultato
esercizio
31.12.14
Importo
patrim.netto
al 31.12.2014
% quota
possesso
Costo
partecipazione
A.W.E. S.r.l. Unico Socio
Milano, Viale
Fulvio Testi n.
121
100.000
156.544
Action Partner S.r.l.
Milano, Viale
Fulvio Testi n.
121
15.000
-28.675
235.741
60%
72.000
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l. Unico Socio
Milano, Viale
Fulvio Testi n.
121
210.400
250.732
1.708.280
100%
2.637.024
Alessandro Rosso Incentive S.r.l. Unico Socio
Milano, Viale
Fulvio Testi n.
121
1.000.000
527.483
6.177.634
100%
12.857.678
Franco Rosso Italia S.r.l. Unico Socio
Torino, Corso
Inghilterra 23/E
12.000
(106.273)
263.924
100%
940.000
21 1.280.031 p.ind.100%
1.088.519
Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
In Rosso Design S.r.l. Unico Socio
Milano, Viale
Fulvio Testi n.
121
100.000
98.692
M On The World S.r.l. Unico Socio
Milano, C.so
Buenos Aires n.
60
100.000
(15.460)
138.808
100%
194.000
Net Congress & Education S.p.A. Unico Socio
Milano, Viale
Fulvio Testi n.
121
100.000
2.099
1.404.887
100%
4.961.862
U.G.S. S.r.l. in liquidazione (*)
Milano, Via
Ausonio n. 27
10.000
(510)
(23.644)
80%
(1)
Unique Europe S.r.l.
Milano, Viale
Fulvio Testi n.
121
10.000
(4.032)
5.969
100%
10.000
The Blenders Communications Co., Ltd
Shanghai,
Zhejiang Road
n. 400
127.173
18.971
(34.364)
80%
210.000
Alessandro Rosso Marketing e Communication
S.r.l.
Milano, Viale
Fulvio Testi n.
121
32.000
(37.696)
104.000
30%
15.254
Berenice S.p.A. in liquidazione (2) (*)
Milano, Via
Finocchiaro
Aprile Camillo
5
500.000
(469.326)
-69.135
p.ind. 30%
(1)
Seven Stars Galleria Italia S.r.l. (*)
Milano, Via S.
Pellico n. 8
1.000.000 (1.023.550)
10.109.928
26,25%
3.150.000
200.477 p.ind.100%
70.727
(1) Si segnala che il valore di iscrizione della controllata U.G.S. S.r.l. in liquidazione, così come della collegata Berenice S.p.A., è
stato interamente rettificato dal rispettivo relativo fondo svalutazione partecipazione. Si rinvia – per ogni dettaglio – ai
commenti che seguono.
(2) Si fa riferimento ai dati di bilancio chiuso al 31/12/2012
Le partecipazioni esposte in tabella ed individuate dall’asterisco sono state risclassificate nell’attivo
circolante. Si rinvia al prosieguo della Nota per le motivazioni ed i commenti.
Movimenti delle immobilizzazioni finanziarie: partecipazioni, altri titoli, azioni proprie
22 Totale Partecipazioni
Partecipazioni in altre
imprese
Partecipazioni in imprese
collegate
Partecipazioni in imprese
controllate
Analisi dei movimenti delle immobilizzazioni finanziarie: partecipazioni, altri titoli, azioni proprie
Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Valore di inizio esercizio
Costo
21.872.564
15.254
125.244
22.013.062
Valore di bilancio
21.872.564
15.254
125.244
22.013.062
2.600
12.600
43.244
43.244
-18.000
-18.000
25.244
25.244
-22.644
12.644
Variazioni nell'esercizio
Incrementi per acquisizioni
10.000
Decrementi per alienazioni
(costo storico)
Decrementi per alienazioni
(fondo svalutazione)
Decrementi per alienazioni
Totale variazioni
10.000
Valore di fine esercizio
Costo
21.882.564
15.254
102.600
22.000.418
Valore di bilancio
21.882.564
15.254
102.600
22.000.418
Relativamente alle movimentazioni nel valore delle immobilizzioni finanziarie si segnala che:
in data 17 ottobre 2014 la controllata Alessandro Rosso Healthcare S.r.l. ha ceduto il 10% delle quote
di M On The World S.r.l. alla Vostra società per un valore di euro 10.000, divenendone così socio
unico;
nel corso dell’esercizio la società ha acquistato una quota nella Firenze Convention Bureau, ente
dedicato all’ attività di marketing e promozione - rivolta soprattutto al mercato internazionale promozione e sviluppo del turismo congrewssuale e d’affari a favore delle imprese consorziate;
in data 6 novembre 2014 ARG ha ceduto l’ 1% di Acaya Consulting S.p.A. alla società The RS
Holding S.r.l. per euro 23.118,60;
in data 10 novembre 2014 è stata stornata la partecipazione in S.E.A.F. S.r.l., iscritta al valore di costo,
per cessata attività a fronte della quale la società ha iscritto una sopravvenienza passiva per l’intero
valore di iscrizione.
Tra le operazioni straordinarie intercorse nell’esercizio, che tuttavia non hanno avuto ripercussioni nei valori
delle immobilizzazioni finanziarie su ARG, si ricorda la trasformazione regressiva subita da NET Congress &
Education, da S.p.A. è divenuta S.r.l. riducendo il valore del proprio capitale sociale da Euro 300.000 ad Euro
100.000 per esubero e destinando l’eccedenza così determinata a riserva.
Si segnala peraltro la riclassifica apportata al valore di iscrizione della collegata Seven Stars Galleria Italia
S.r.l., effettuato in sede di redazione del presente bilancio – e per omogeneità anche al corrispondente valore
iscritto alla fine dell’esercizio precedente in osservanza del disposto dell’art. 2423-ter, quinto comma, del
Codice Civile. La società collegata è infatti disponibile per la vendita ed in ragione di tale disponibilità la
società ha provveduto ad indicarla nell’attivo circolante fra le attività fianziarie che non cotituiscono
immobilizzazioni..
Si intende nel prosieguo fornire maggiori dettagli circa le partecipazioni in imprese controllate e collegate,
valutate al costo di acquisto, che, alla data del 31.12.2014, hanno un valore di iscrizione in bilancio superiore al
corrispondente valore ad equity:
Partecipazione in Alessandro Rosso Healtcare S.r.l.– Unico Socio
La società è stata acquisita da terzi nel 2007. Il prezzo pagato è stato valutato in funzione delle prospettive
reddituali della società. La società nel corso del 2011 ha incorporato la società I S.r.l; con tale operazione si è
23 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
dato vita ad una entità che accorpa il settore Pharma del Gruppo Rosso con l’obiettivo di ridurre
progressivamente i costi interni mantenendo un adeguato livello di marginalità. L’aumento del fatturato e
l’incremento del margine per effetto di economie di scala, coerentemente con il trend storico di crescita, grazie
anche al migliormamento della leva produttiva si riconferma nel 2014. Va ricordato che nel 2013 e seguente ha
manifestato i suoi effetti in termini economici e patrimoniali anche la fusione di GT 97 S.r.l., società controllata
al 100% da Alessandro Rosso Healthcare. La società incorporata era stata acquisita da terzi nel 2011. Il prezzo
pagato per GT fu valutato in funzione delle prospettive reddituali della società e con l’obiettivo di acquisire una
posizione privilegiata nel mercato romano relativamente al prodotto “congresso” e, specialmente “pharma”.
Importante obiettivo è anche l’inserimento nel settore cardio-vascolare con un incremento della quota di
mercato degli ECM.
In Alessandro Rosso Healtcare S.r.l. la differenza del costo rispetto all’equity è dovuta principalmente
all’ammortamento della differenza di consolidamento (per sé medesima e per la incorporata) iscritte nel
bilancio consolidato. Per la suddetta partecipazione si proceduto alla verifica con il metodo DCF dal quale
risulta la congruità del valore iscritto. Per l’esercizio di impairment test si è considerato che la società opera
come un’unica divisione operativa e pertanto l’intera società è stata considerata come un’unica CGU. Ai flussi
di cassa derivanti dal Piano approvato dal Management sono stati applicati tassi di attualizzazione derivanti
dall’analisi dell’Equity Risk Premium per l’Italia (Fonte:Damodaran 2015), applicando un coefficiente Beta
pari a 1 e non effettuando ipotesi di crescita sui flussi determinanti il Terminal Value. Il WACC utilizzato per
l’attualizzazione dei flussi di cassa futuri è pari all’8,6%, ed è quello utilizzato dal Gruppo per gli impairment
test del settore.
Partecipazione in Alessandro Rosso Incentive S.r.l. - Unico Socio
La partecipazione nella società è stata acquisita nel settembre 2011 dal gruppo Alpitour. Alessandro Rosso
Incentive S.r.l. offre alla propria clientela, l’organizzazione e la realizzazione di viaggi incentive, di eventi,
meeting aziendali e congressi. L’investimento effettuato rappresenta una grande opportunità strategica per il
gruppo che ha condotto e porterà allo sfruttamento delle sinergie di sviluppo del business. Il business si è
integrato nell’ultimo trimestre 2012 con il resto del Gruppo Rosso con il conferimento del ramo MIC da parte
di ARG S.p.A. Tali sinergie si erano dimostrate già dai buoni risultati fatti registrare nei bilanci 2012 e 2013,
che conferma la capacità della società di produrre una redditività positiva. Nel corso del 2013 la società aveva
incorporato – con retrodatazione degli effetti contabili e fiscali al 1.1 – le due consorelle Newtours Venue S.r.l.
e Italy Event Venues S.r.l., i cui saldi sono confluiti quindi nel bilancio ARI chiuso al 31.12.13. La verifica
circa la valutazione del capitale conomico della società – secondo un orizzonte temporale a cinque anni –
risulta superiore al costo iscritto nella Vostra società. Per la suddetta partecipazione si proceduto alla verifica
con il metodo DCF dalla quale risulta la congruità del valore iscritto. Per la descrizione dell’esercizio di
impairment test si rimanda ad assunzioni ed informativa descritte in precedenza.
Partecipazione in Franco Rosso Italia S.r.l.- Unico Socio
La società è stata acquisita da entità correlate alla fine del 2011. Il prezzo pagato è stato valutato in funzione
delle prospettive reddituali della società. L’acquisizione ha permesso al Gruppo di utilizzare servizi che in
passato acquistava da terzi, beneficiando in questo modo, di importanti economie di scala. Nel corso del 2013
FRI ha acquistato due rami d’azienda, nella fattispecie due agenzie viaggi, dall’entità correlata Best Tours Italia
S.p.A. costituiti rispettivamente dal negozio di via Buozzi, Torino e via Agnello, Milano per la esecuzione
dell’attività di agente viaggi verso il pubblico. L’ulteriore “store” di Genova è stato acquistato nel marzo 2014
da Best Tours Italia. Con questa operazione FRI persegue l’obiettivo di Gruppo di accentrare nello stesso
vincolo societario la proprietà e dunque la gestione di tutte le agenzie di viaggio con servizi offerti
principalmente ad un pubblico B2C.
Ha incorporato nel corso del 2013, beneficiando della retrodatazione degli effetti contabili e fiscali, la società
già partecipata al 100% Please Give Way S.r.l., entrata nel Gruppo a metà del 2012, e la consorella RED Eventi
by Rosso S.r.l.. Ad oggi possono così individuarsi tre aree di business in Franco Rosso Italia e le sue
incorporate e quindi:
FRI agenzia viaggi, destinata ad un pubblico B2C
PGW, clientela CRAL ossia circoli ricreativi aziendali (B2C)
RED, organizzatrice di eventi e quindi votata a clientela B2B.
Per ciò che inerisce la “nuova” entità FRI, si precisa che il valore del capitale economico, calcolato sui flussi di
24 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
cassa futuri a cinque anni, fa emergere un valore superiore al valore di iscrizione della partecipazione. La
differenza del costo rispetto all’equity è dovuta principalmente all’ammortamento della differenza di
consolidamento iscritta nel bilancio consolidato. Per la suddetta partecipazione si proceduto alla verifica con il
metodo DCF dalla quale risulta la congruità del valore iscritto. Per la descrizione dell’esercizio di impairment
test si rimanda ad assunzioni ed informativa descritte in precedenza.
Partecipazione in M on The World. S.r.l .- Unico Socio
La società propone – quale agenzia di viaggi - un prodotto di nicchia ad una clientela particolarmente esigente,
tipicamente straniera, che desidera visitare il Bel Paese secondo modalità inusuali e pressochè “tailor made”
sulla base delle specifiche richieste. Si tratta quindi di tipologia incoming di altissimo livello.
Nel corso del 2014 la capogruppo ha acquisito il restante 10% dalla controllata Alessandro Rosso Healthcare
divenendo cossì socio unico in ottica di accentramento del 100% della partecipazione in capo ad un unico
soggetto.
Partecipazione in Net Congress&Education S.r.l.– Unico Socio
La società è stata acquisita da terzi nel 2007. Il prezzo pagato è stato valutato in funzione delle prospettive
reddituali della società. Tali prospettive reddituali risultano confermate dal risultato dell’esercizio così come
dei precedenti, a far data dalla acquisizione, oltre che dalla regolare distribuzione di dividendi alla controllante.
La differenza del costo rispetto all’apporto è dovuta principalmente all’ammortamento della differenza di
consolidamento iscritta nel bilancio consolidato. Per la suddetta partecipazione si proceduto alla verifica con il
metodo DCF dalla quale risulta la congruità del valore iscritto. Per la descrizione dell’esercizio di impairment
test si rimanda ad assunzioni ed informativa descritte in precedenza.
Ulteriori dettagli in merito all’evoluzione delle partecipazioni sono riportati nella Relazione sulla Gestione.
Si precisa che la società non possiede partecipazioni per il tramite di società fiduciarie o interposte persone, né
partecipazioni che comportano una responsabilità illimitata.
Ai sensi dell'art. 10 della legge n. 72 del 19 marzo 1983 e dell'art. 2427 del Codice Civile, si attesta che le
immobilizzazioni finanziarie esistenti nel patrimonio della società al termine dell’esercizio, non sono state
oggetto di alcuna rivalutazione economica o monetaria.
Movimenti delle immobilizzazioni finanziarie: crediti
Analisi delle variazioni e della scadenza delle immobilizzazioni finanziarie: crediti
Crediti
immobilizzati
verso imprese
controllate
Valore di inizio esercizio
Totale crediti
immobilizzati
156.484
156.484
156.484
156.484
Variazioni nell'esercizio
Valore di fine esercizio
Quota scadente oltre 5 anni
Si precisa che il valore dei crediti immobilizzati iscritti in bilancio si riferisce al valore dei crediti verso le
società controllate Franco Rosso Italia ( Euro 156.484) e Venue DMC Gmbh ( Euro 58.057).
Non vi sono variazioni rispetto a quanto iscritto in bilancio nell’esercizio precedente.
25 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Informazioni sulle partecipazioni in imprese controllate
Si fornisce nel prosieguo dettaglio circa le partecipazioni in imprese controllate..
Dettagli sulle partecipazioni in imprese controllate possedute direttamente o per tramite di società
fiduciaria o per interposta persona
Denominazione
Action Partner Srl
Alessandro Rosso
Healthcare Srl Unico
Socio
Alessandro Rosso
Incentive Srl Unico Socio
Franco Rosso Italia Srl
Unico Socio
M On The World Srl
Net Congress&Education
Srl
The Blenders
Communications Co., Ltd
Alessandro Rosso
Costruction&Management
S.r.l. (già Unique Europe)
Città o
Stato
Capitale in
euro
Utile
(Perdita)
ultimo
esercizio in
euro
Patrimonio
netto in euro
Quota
posseduta in
euro
Valore a
bilancio o
corrispondente
credito
Italia
(Milano)
15.000
-28.675
235.741
9.000
72.000
Italia
(Milano)
210.400
250.732
1.708.280
210.400
2.637.023
1.000.000
527.483
6.177.634
1.000.000
12.857.678
12.000
-106.273
263.924
12.000
940.000
100.000
-15.460
138.808
100.000
194.000
100.000
2.099
1.404.887
100.000
4.961.863
127.173
18.971
-34.364
101.738
210.000
10.000
-4.032
5.968
10.000
10.000
1.574.573
646.481
9.900.878
1.543.138
21.882.564
Italia
(Milano)
Italia
(Torino)
Italia
(Milano)
Italia
(Milano)
Cina
(Shanghai)
Italia
(Milano)
Totale
Informazioni sulle partecipazioni in imprese collegate
Dettagli sulle partecipazioni in imprese collegate possedute direttamente o per tramite di società
fiduciaria o per interposta persona
Città o
Stato
Denominazione
Totale Capitale in
euro
Utile
(Perdita)
ultimo
esercizio in
euro
Patrimonio
netto in euro
Quota
posseduta
in euro
Valore a
bilancio o
corrispondente
credito
Alessandro Rosso
Marketing&Communication
Srl
Italia Milano
32.000
(37.696)
104.000
9.600
15.254
32.000 (37.696)
104.000
9.600 15.254 26 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Suddivisione dei crediti immobilizzati per area geografica
Si fornisce dettaglio circa la suddivisione per area geografica dei crediti immobilizzati che fanno
riferimento a posizioni nei confronti di Franco Rosso Italia S.r.l..
Dettagli sui crediti immobilizzati suddivisi per area geografica
Area geografica
Italia
Totale
Crediti
immobilizzati
verso controllate
Totale crediti
immobilizzati
156.484
156.484
156.484
156.484
Informazioni sulle partecipazioni in altre imprese
Dettaglio del valore delle partecipazioni in altre imprese
Descrizione
Valore contabile
Tao European Inc.
Gmbh
Firenze Convention
Bureau
Totale
100.000
2.600
102.600
Attivo circolante
Il valore dell’attivo circolante alla data di chiusura del presente bilancio ammonta ad Euro 34.519.163,
contro Euro 33.715.336 dell’esercizio precedente.
Rimanenze
Alla data del 31.12.2014 non risultano iscitte in bilancio rimanenze di materie, merci o prodotti.
Si evidenzia invece il saldo relativo a lavori in corso su ordinazione, nel quale sono confluiti i costi relativi
alla commessa EXPO 2015. Il saldo iscritto al 31.12.14 comprende anche il valore delle rimanenze di LIC
generatesi negli anni precedenti relativamente alla suddetta commessa ed ancora in attesa di generare ricavi.
Come già anticipato nella sezione dei criteri di valutazione della presente nota, la posta oggetto di
commento emerge da una variazione di criterio.
Analisi delle variazioni delle rimanenze
27 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Lavori in
corso su
ordinazione
Totale
rimanenze
Valore di inizio
esercizio
Variazione nell'esercizio
387.698
387.698
Valore di fine esercizio
387.698
387.698
Crediti
Crediti verso clienti
iscritti nell'attivo
circolante
Crediti verso imprese
controllate iscritti
nell'attivo circolante
Crediti verso imprese
collegate iscritti
nell'attivo circolante
Crediti verso imprese
controllanti iscritti
nell'attivo circolante
Attività per imposte
anticipate iscritte
nell'attivo circolante
Crediti verso altri
iscritti nell'attivo
circolante
Totale crediti iscritti
nell'attivo circolante
Valore di inizio
esercizio
Variazione
nell'esercizio
Valore di fine
esercizio
Quota scadente
oltre 5 anni
Crediti tributari iscritti
nell'attivo circolante
Analisi delle variazioni e della scadenza dei crediti iscritti nell'attivo circolante
3.734.762
12.594.754
712.508
608.066
112.800
26.766
7.159.862
24.949.518
872.713
4.569.118
196.667
36.725
-47.766
-11.757
398.190
6.013.890
4.607.475
17.163.872
909.175
644.791
65.034
15.009
7.558.052
30.963.408
Crediti verso clienti
I crediti verso clienti sono esposti al presumibile valore di realizzo. L'adeguamento del valore nominale dei
crediti al valore presunto di realizzo non ha richiesto ulteriori accantonamenti ad apposito fondo
svalutazione crediti, allocato a rettifica della voce “CII1) Crediti Verso Clienti” e pari ad Euro 273.966.
Si evidenzia che la voce “Crediti verso clienti” è relativa a due distinte controparti ed oggetto di distinte
contestazioni da parte di queste ultime. Al momento sono in corso azioni legali volte al recupero di tali
crediti oggetto di contestazione. Gli amministratori supportati dal parere dei legali che sono stati incaricati
del recupero dei crediti contestati, ritengono di poter recuperare con ragionevole certezza l’importo
complessivamente iscritto in bilancio. Si segnala inoltre che, con riferimento ad una delle due posizioni
sopra indicate, la nostra controllante The RS Holding S.r.l. ha sottoscritto nell’anno 2012 una scrittura
privata in cui garantisce il pagamento del credito iscritto in bilancio, pari ad Euro 2.127.051, qualora lo
stesso non fosse corrisposto dalla controparte.
Crediti verso controllate
il saldo al 31 dicemebre 2014 è relativo principalmente a circa Euro 15 milioni riferiti a posizioni di
regolamento commerciale infragruppo. Il residuo credito di circa Euro 2 milioni si riferisce a posizioni di
finanziamento nell’ambito del contratto di tesoreria “cash pooling zero balance” più volte citato.
Crediti verso collegate e controllanti
28 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Come richiesto dal documento OIC n. 15 si precisa che i crediti aperti al 31 dicembre 2014 verso società
“consociate” di importo rilevante sono stati iscritti, indipendentemente dalla loro natura, tra i crediti verso
altri.
Dei “crediti esigibili oltre l’esercizio”, si specifica che non vi sono crediti scadenti oltre i cinque anni.
La situazione dei crediti non presenta in generale posizioni che meritino particolari commenti e la loro
rotazione può essere considerata normale rispetto alle modalità commerciali attuate.
Crediti tributari
Tali crediti fanno riferimento principalmente al credito verso l’Erario per istanza di rimborso IRAP 20072011.
Crediti verso altri
I crediti verso altri si riferiscono ad acconti a fornitori per Euro 375.807, depositi per Euro 220.845, crediti
verso enti previdenziali ed assistenziali per Euro 22.771 e la restante parte a rapporti verso altre società del
Gruppo.
Suddivisione dei crediti iscritti nell'attivo circolante per area geografica
Si espone a seguire dettaglio circa la suddivisione per area geografica dei crediti iscritti nell’attivo
circolante.
644.791
2.000
50
4.607.475
17.163.872
909.175
644.791
65.034
65.034
15.009
15.009
Totale crediti iscritti
nell'attivo circolante
909.175
Crediti verso altri iscritti
nell'attivo circolante
17.163.822
Attività per imposte
anticipate iscritte nell'attivo
circolante
4.605.475
Crediti tributari iscritti
nell'attivo circolante
Crediti verso controllanti
iscritti nell'attivo circolante
Totale
Crediti verso collegate
iscritti nell'attivo circolante
Estero
Crediti verso controllate
iscritti nell'attivo circolante
Italia
Crediti verso clienti iscritti
nell'attivo circolante
Area geografica
Dettagli sui crediti iscritti nell'attivo circolante suddivisi per area geografica
6.897.962
30.301.268
660.090
662.140
7.558.052
30.963.408
Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni
Nella presente voce erano state iscritte, ancora nel 2013, le partecipazioni destinate ad essere liquidate.
Si inoltre provveduto – in sede di redazione del presente bilancio e parimenti nella corrispondente voce
dell’esercizio precedente, riclassificandola dalle Immobilizzazioni Finaziarie - ad iscrivere nell’attivo
circolante il valore della partecipazione in Seven Stars Galleria Italia S.r.l. in quanto destinata alla vendita.
Circa le partecipazioni Berenice S.p.A. ed U.G.S., i cui valori di iscrizione sono stati peraltro interamente
rettificati, da apposito fondo svalutazione si propongono i seguenti commenti.
29 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
In merito alla residua quota di partecipazione (pari al 5% valorizzato per Euro 115.000) in Berenice S.p.A.
ancora detenuta dalla Vostra società, premettendo che:
in data 20 dicembre 2012 era stata convocata l’assemblea straordinaria della suddetta società presso
il notaio Alba Maria Ferrara di Milano con all’ordine del giorno lo scioglimento anticipato, la
messa in liquidazione e la nomina del liquidatore,
che l’atto è stato iscritto e registrato presso il Registro Imprese in data 16 gennaio 2013 al n. 32741
in Milano (data dalla quale decorrono gli effetti della liquidazione),
che nel corso del maggio e giugno 2013 la Vostra società ha partecipato alla copertura delle perdite
in formazione con il versamento di ulteriori 12.500 Euro,
in attesa che si completi il processo di liquidazione, si precisa che è stata mantenuta la classificazione della
partecipata nella voce C III Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni - Altre
partecipazioni e si era provveduto ad incrementarne la svalutazione fino alla concorrenza dell’intero valore
dei versamenti ulteriori effettuati nell’anno. Tale svalutazione è avvenuta mediante imputazione ad apposito
fondo allocato al 31.12.2013 per complessivi Euro 115.000 a rettifica della medesima, in considerazione
della mancata prospettiva di continuità aziendale.
Analogamente si è provveduto a mantenere la svalutazione integrale della partecipazione in U.G.S. S.r.l. in
liquidazione e la sua classificazione nella voce C III Attività finanziarie che non costituiscono
immobilizzazioni - Partecipazioni in imprese controllate, in considerazione del fatto che in data 1 giugno
2012, la società, venuti meno i presupposti per continuare la sua attività, era stata sciolta e messa in
liquidazione con verbale di assemblea straordinaria dei soci, redatto per atto pubblico.
Per quanto riguarda la partecipazione di collegamento in Seven Stars Galleria Italia S.r.l. si ricorda che in
data 6 ottobre 2014 Alessandro Rosso Group S.p.A. ha ceduto, a favore di Seven Stars Galleria S.r.l., una
quota pari al 18,75% della partecipata SSGI per un valore pari ad Euro 2.250.000. La partecipazione è
disponibile per la vendita e per tale ragione è stata esposta nella voce C III Attività finanziarie che non
costituiscono immobilizzazioni - Partecipazioni in imprese collegate.
Si propone la relativa tabella illustrativa.
Analisi delle variazioni delle attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni (prospetto) Partecipazioni non immobilizzate in imprese collegate Totale attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni Valore di inizio esercizio 5.400.000 5.400.000 Variazioni nell'esercizio ‐2.250.000 ‐2.250.000 Valore di fine esercizio 3.150.000 3.150.000 Disponibilità liquide
Le giacenze di cassa ed i crediti verso banche sono valutati al valore nominale.
Analisi delle variazioni delle disponibilità liquide
30 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Depositi bancari e
postali
Valore di inizio
esercizio
Denaro e altri valori in
cassa
Totale disponibilità
liquide
3.364.181
1.637
3.365.818
Variazione nell'esercizio
-3.347.731
-30
-3.347.761
Valore di fine esercizio
16.450
1.607
18.057
Il denaro ed i valori in cassa alla data di fine esercizio ammontano a Euro 1.607, contro un saldo pari ad
Euro 1.637 dell’anno precedente.
Le altre disponibilità sono costituite dai saldi attivi contabili verso le banche alla data di riferimento del
bilancio ed ammontano complessivamente a Euro 16.450, contro Euro 3.364.181 di fine esercizio
precedente.
Ratei e risconti attivi
Analisi delle variazioni dei ratei e risconti attivi
Totale ratei e risconti
attivi
Altri risconti attivi
Valore di inizio
esercizio
1.323.702
1.323.702
Variazione nell'esercizio
76.376
76.376
Valore di fine esercizio
1.400.078
1.400.078
La voce risconti attivi, analogamante al precedente esercizio, si riferisce per la quasi totalità a progetti di
sviluppo internazionale.
Passivo e patrimonio netto
Patrimonio netto
Come richiesto dai principi contabili di riferimento si provvede a fornire movimentazione del patrimonio
31 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
netto degli ultimi due esercizi integrando la struttura imposta dalle tassonomia XBRL.
01/01/2012
I - Capitale sociale
II - Riserva da
sopraprezzo delle azioni
IV - Riserva legale
VI - Riserve per azioni
proprie in portafoglio
Versamenti in conto
aumento di capitale
Riserva da avanzo di
fusione
Differenza da
arrotondamento all'unità
di Euro
Totale altre riserve
VIII - Utili (perdite)
portati a nuovo
Utile (perdita)
dell'esercizio
Utile (perdita) residua
Totale patrimonio
netto
591.358
2.836.900
Altre
destinazione di
utile
6.908.642
Risultato
dell'esercizio
113.924
560.014
7.500.000
4.348
698.212
118.272
1.258.226
1.500.000
1.500.000
114.1870
114.187
10
-10
114.188
1.616.578
-1.310.424
6.866.092
-6.866.092
1.499.999
6.866.092
-6.866.092
12.699.054
-1.263.526
Aumento
capitale SIMEST
7.500.000
1.500.000
I - Capitale sociale
IV - Riserva legale
VI - Riserve per azioni
proprie in portafoglio
Versamenti in conto
aumento di capitale
Riserva da avanzo di
fusione
Totale altre riserve
VIII - Utili (perdite)
portati a nuovo
Utile (perdita)
dell'esercizio
Utile (perdita) residua
1.614.187
306.154
3.636.000
-638.689
Aumento
capitale RSH
1.300.000
3.636.000
3.636.000
3.636.000
3.636.000
14.432.839
Altre variazioni
118.272
1.258.226
Risultato
dell'esercizio
1.500.000
300.072
-1.500.000
114.187
114.187
1.614.187
306.154
-1.500.000
114.187
5.018.580
4.712.426
3.636.000
3.636.000
14.432.839
-3.636.000
130.979
-3.636.000
130.979
130.979
130.979
15.863.818
1.300.000
Altre
destinazioni
utile
Risultato
dell'esercizio
31/12/2014
I - Capitale sociale
10.300.000
IV - Riserva legale
300.072
Riserva da avanzo di fusione
114.187
114.187
Totale altre riserve
114.187
114.187
VIII - Utili (perdite) portati a nuovo
31/12/2013
10.300.000
181.800
-1.258.226
01/01/2014
5.018.580
10.300.000
6549
306.621
5.143.010
124.430
Utile (perdita) dell'esercizio
130.979
237.678
368.657
Utile (perdita) residua
130.979
237.678
368.657
237.678
16.232.475
Totale patrimonio netto
31/12/2012
-2.836.900
01/01/2013
Totale patrimonio netto
Altre variazioni
15.863.818
130.979
32 130.979
Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Disponibilità e utilizzo del patrimonio netto
Come richiesto dall’art. 2427, n. 7-bis) del Codice Civile e secondo le modalità proposte dall’OIC
(Organismo Italiano di Contabilità) – forniamo informazioni sull’origine, le possibilità di utilizzazione, la
distribuibilità, relativamente a ciascuna posta del Patrimonio Netto.
Origine / natura
Importo
Capitale
Quota disponibile
Origine, possibilità di utilizzo e distribuibilità delle voci di patrimonio netto
10.300.000
Riserva legale
306.621
UTILI
Riserva avanzo di fusione
114.187
CAPITALE
Varie altre riserve
Totale altre riserve
Utili (perdite) portati a nuovo
Totale
306.621
A,B
114.187
1
1
114.188
114.188
5.143.010
UTILI
A,B,C
5.143.010
15.863.819
5.563.819
Residua quota distribuibile
5.563.819
Fondi per rischi e oneri
Analisi delle variazioni dei fondi per rischi e oneri
Fondo per imposte
anche differite
Altri fondi
Totale fondi per rischi
e oneri
Valore di inizio
esercizio
13.145
43.000
56.145
Valore di fine esercizio
13.145
43.000
56.145
La voce altri fondi fa riferimento ad un accantonamento stimato dagli amministratori nei precedenti esercizi
in relazione a rischi su cause in corso.
Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato
L’ammontare finale del fondo di trattamento di fine rapporto risulta adeguato in relazione ai diritti maturati
dal personale dipendente in applicazione delle vigenti disposizioni contrattuali e di legge in materia.
Nella tabella che segue si evidenziano i movimenti avvenuti nel corso dell’esercizio del TFR.
33 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Analisi delle variazioni del trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato
Trattamento di fine
rapporto di lavoro
subordinato
Valore di inizio esercizio
173.004
Valore di fine esercizio
173.004
Debiti
Analisi delle variazioni e della scadenza dei debiti
Valore di inizio
esercizio
Obbligazioni
Debiti verso soci per
finanziamenti
Debiti verso banche
Variazione
nell'esercizio
Valore di fine esercizio
4.000.000
4.000.000
75.474
75.474
14.574.818
-1.392.944
13.181.874
40.083
40.083
685.892
-348.202
337.690
18.036.691
4.352.217
22.388.908
143.507
192.531
336.038
Debiti verso controllanti
537.833
-308.367
229.466
Debiti tributari
135.926
219.094
355.020
2.265
4.743
7.008
4.524.009
-2.766.598
1.757.411
42.716.415
-7.443
42.708.972
Acconti
Debiti verso fornitori
Debiti verso imprese
controllate
Debiti verso imprese
collegate
Debiti verso istituti di
previdenza e di sicurezza
sociale
Altri debiti
Totale debiti
Di cui di durata
superiore a 5 anni
Relativamente ai debiti oltre l’esercizio, si precisa che non vi sono debiti con scadenza superiore ai cinque
anni.
La società non ha ricevuto dai soci finanziamenti per i quali sia stata espressamente prevista una clausola di
postergazione nel rimborso rispetto agli altri creditori.
Debiti per obbligazioni emesse
A metà dicembre 2013 Alessandro Rosso Group S.p.A. aveva deliberato, in sede di consiglio di
amministrazione redatto per atto pubblico (Dott.ssa Orsola Forino, Notaio in Milano, N. 11.542 di
Repertorio e N. 8.057 di Raccolta), la emissione di un prestito obbligazionario ai sensi dell’art. 2410 del
34 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
codice civile per un importo pari ad Euro 4 milioni nonché l’ammissione del titolo rappresentativo del
suddetto prestito alla negoziazione sul segmento professionale ExtraMOT Pro gestito da Borsa Italiana
S.p.A. (cosiddetta emissione di “mini-bond”). Nel presente esercizio sono state pagate le prime cedole per
un valore di Euro 400.000.
Debiti verso banche
Per i finanziamenti di seguito dettagliati la società aveva aderito all’accordo "Nuove misure per il credito
alle Pmi", sottoscritto il 28 febbraio 2012 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, dal Ministero dello
sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti, dall’Abi e dalle Associazioni di rappresentanza
delle imprese, ottenendo la sospensione per dodici mesi, del pagamento delle quote capitale dei mutui in
essere con gli istituti bancari. Nel corso dell’esercizio 2012 la società aveva già potuto beneficiare di un
minor esborso finanziario nonché di un maggior consolidamento dei debiti bancari. Tuttavia, in
considerazione del fatto che le richieste per beneficiare della moratoria sono state accolte dagli istituti di
credito con decorrenza dal mese di dicembre 2012, si precisa che i principali effetti della suddetta politica si
sono manifestati in maniera preponderante a partire dal periodo amministrativo 2013.
Al 31.12.2014 la società gode del beneficio della moratoria “ABI” di cui sopra soltanto il finanziamento
stipulato con Intesa San Paolo per il quale, pur essendo stato già ammesso alla sospensione delle quote nel
2012, è stato rinegoziato il piano d’ammortamento, di cui sotto si da evidenza.
Per tutti gli altri finanziamenti è stato rinegoziato il piano di rimborso, secondo accordi bilaterali con i vari
istituti di credito, precisando che gli ammortamenti sono ripresi già nel corso dell’esercizio 2014.
La Società nell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 non ha rispettato i covenants finanziari previsti dai
contratti di finanziamento a lungo termine in essere con Mediocredito Italiano, Unicredit, UBI-Banco di
Brescia e Intesa SanPaolo; conseguentemente, come previsto nei contratti di finanziamento, tale circostanza
avrebbe potuto consentire alle banche la facoltà di recesso dal contratto richiedendo il rimborso anticipato
dei finanziamenti a cui tali covenants finanziari afferiscono. Tuttavia, nel corso dei primi mesi del 2015 per
tutti i finanziamenti citati è stata ottenuta e formalizzata da tutte le banche finanziatrici la concessione dei
waiver relativi all’esercizio del recesso per mancato rispetto di tali covenants, che pertanto non sarà
esercitato.
Nelle tabelle sottostanti si riportano gli effetti patrimoniali e finanziari derivanti dalle rinegoziazioni in
moratoria “ABI”.
finanziamento chirografario acceso in data 31 giugno 2009 di complessivi Euro 1.000.000, stipulato
con Intesa San Paolo, con valore residuo di Euro 162.043 alla fine dell’esercizio;
Capitale finanziato Euro 1.000.000
Piano ammortamento originario
Piano ammortamento attuale
Variazione
Debito verso banche al 31/12/2014
0
162.043
-162.043
Di cui entro 12 mesi
0
162.043
-162.043
0
0
Di cui oltre 12 mesi
Effetto finanziario per minor pagamento delle quote capitale nel 2014
Effetto patrimoniale per incremento quota a lungo termine
162.043
0
Si fornisce a seguire l’informativa con riferimento ai debiti in essere alla chiusura dell’esercizio, che erano
stati oggetto di rinegoziazione in forma libera:
35 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
finanziamento chirografario acceso in data 16 marzo 2010 di complessivi Euro 1.000.000, stipulato
con Unicredit, con valore residuo di Euro 500.000 alla fine dell’esercizio;
Capitale finanziato Euro 1.000.000
Piano ammortamento attuale
Debito verso banche al 31/12/2014
500.000
Di cui entro 12 mesi
333.333
Di cui oltre 12 mesi
166.667
finanziamento chirografario acceso in data 20 dicembre 2010 di complessivi Euro 2.000.000,
stipulato con Mediocredito, con valore residuo di Euro 1.466.667 alla fine dell’esercizio;
Capitale finanziato Euro 2.000.000
Piano ammortamento attuale
Debito verso banche al 31/12/2014
1.466.667
Di cui entro 12 mesi
533.333
Di cui oltre 12 mesi
933.333
finanziamento chirografario acceso in data 29 luglio 2011 di complessivi Euro 2.500.000, stipulato
con Unicredit, con valore residuo di Euro 2.118.600 alla fine dell’esercizio;
Capitale finanziato Euro 2.500.000
Piano ammortamento attuale
Debito verso banche al 31/12/2014
2.118.600
Di cui entro 12 mesi
535.915
Di cui oltre 12 mesi
1.582.685
finanziamento chirografario acceso in data 10 agosto 2011 di complessivi Euro 2.500.000, stipulato
con Mediocredito, con valore residuo di Euro 2.119.130 alla fine dell’esercizio;
Capitale finanziato Euro 2.500.000
Piano ammortamento attuale
Debito verso banche al 31/12/2014
2.119.131
Di cui entro 12 mesi
529.193
Di cui oltre 12 mesi
1.589.938
finanziamento chirografario acceso in data 25 ottobre 2011 di complessivi Euro 3.000.000,
stipulato con UBI Banco di Brescia, con valore residuo di Euro 2.307.775 alla fine dell’esercizio;
Capitale finanziato Euro 3.000.000
Piano ammortamento attuale
Debito verso banche al 31/12/2014
2.307.775
Di cui entro 12 mesi
729.247
Di cui oltre 12 mesi
1.578.528
Debiti verso imprese controllate
36 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Il debito verso le società controllate si compone principalmente di esposizione della capogruppo per
consistenze erogate tramite il sistema di cash pooling , come illustrato in premessa della presente Nota
integrativa. L’importo di tale esposizione corrisponde, al 31 dicembre 2014, ad Euro 13,9 milioni, contro 9
milioni dell’anno precedente. Il residuo debito si riferisce alla controllata Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
per posizioni di debito di regolamento (4,2 milioni) e per conguaglio residuo da conferimento ramo MIC.
Debiti tributari
Tale voce si riferisce per la quasi totatlità al debito per IVA che ammonta ad Euro 322.405.
Suddivisione dei debiti per area geografica
Si fornisce a seguire dettaglio relativo alla suddivisione dei debiti per area geografica.
Italia
4.000.000
75.474
13.181.874
Estero
Totale
34.991
337.690
22.388.908
336.038
229.466
355.020
7.008
5.092
4.000.000
75.474
13.181.874
40.083
337.690
22.388.908
336.038
229.466
355.020
7.008
Debiti
Altri debiti
Debiti verso istituti di previdenza e
di sicurezza sociale
Debiti tributari
Debiti verso imprese controllanti
Debiti verso imprese collegate
Debiti verso imprese controllate
Debiti verso fornitori
Acconti
Debiti verso banche
Debiti verso soci per finanziamenti
Obbligazioni
Area geografica
Dettagli sui debiti suddivisi per area geografica
1.707.411
42.653.880
50.000
55.092
1.757.411
42.708.972
Ratei e risconti passivi
Analisi delle variazioni dei ratei e risconti passivi
Ratei passivi
Totale ratei e risconti
passivi
Valore di inizio
esercizio
14.256
14.256
Variazione nell'esercizio
-2.783
-2.783
Valore di fine esercizio
11.473
11.473
Impegni non risultanti dallo stato patrimoniale e dai conti ordine
37 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
I rischi relativi a garanzie concesse, personali o reali, per debiti altrui sono stati indicati nei conti d'ordine
per un importo pari all'ammontare della garanzia prestata.
L'importo del debito altrui garantito alla data di riferimento del bilancio, se inferiore alla garanzia prestata,
è indicato nella presente nota integrativa.
Gli impegni sono stati indicati nei conti d'ordine al valore nominale, desunto dalla relativa documentazione
e sono così composti e distintamente indicati per natura e soggetto:
Beneficiario Garanzia
Banca Italease S.p.A.
Italfinance Securitisation Vehicle 2 S.r.l.
Rapporto con il
Soggetto
Garantito
Soggetto Garantito
The RS Holding Srl (ex
[email protected] Srl)
Società correlata
Tipo di Garanzia
Valore Garanzia
Impegno di subentro nel
contratto di leasing
immobiliare (scadenza 2021)
1.451.555
1.563.070
Totale Impegno di subentro
3.014.625
Unicredit
Consip SpA
Banca Popolare di Sondrio S.C.P.A.
Alessandro Rosso
Incentive S.r.l.
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
900.000
Banca Popolare di Sondrio S.C.P.A.
A.W.E. S.r.l.
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
200.000
Banca di credito cooperativo Sesto San
Giovanni
Alessandro Rosso
Incentive S.r.l.
Alessandro Rosso
Incentive S.r.l.
Alessandro Rosso
Healthcare S.r.l.
Alessandro Rosso
Healthcare S.r.l.
Alessandro Rosso
Healthcare S.r.l.
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
1.040.000
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
1.700.000
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
500.000
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
1.000.000
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
100.000
Banca Popolare di Vicenza S.C.P.A.
Credemfactor S.p.A.
Banco Popolare
Credito Emiliano S.p.A.
Soggetti terzi
gara
34.698
Factorit S.p.A.
A.W.E. S.r.l.
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
1.800.000
Intesa San Paolo S.p.A.
In Rosso Design Srl
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
107.864
A.W.E. S.r.l.
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
100.442
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
449.226
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
151.121
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
688.347
Società controllata
Fidejussione su affidamenti
521.250
Intesa San Paolo S.p.A.
Intesa San Paolo S.p.A.
Intesa San Paolo S.p.A.
Intesa San Paolo S.p.A.
Unicredit S.p.A.
Alessandro Rosso
Healthcare S.r.l.
Net Congress &
Education S.r.l.
Alessandro Rosso
Incentive S.r.l.
Alessandro Rosso
Incentive S.r.l.
Totale Fidejussioni
9.292.948
Totale Garanzie di Firma
12.307.573
Sulla base del dettaglio sopra riportato si propone la seguente tabella di confronto con anno precedente:
Conti d’ordine
Saldo al
Saldo al
31/12/2014
31/12/2013
Variazione
SISTEMA DEI RISCHI
SISTEMA DEGLI IMPEGNI
Impegni per contratti di leasing
Impegni per garanzie prestate a terzi
99.110
-99.110
12.307.573
12.255.031
52.542
12.307.573
12.354.141
-46.568
SISTEMA DEI BENI
TOTALE CONTI D’ORDINE
38 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Analisi delle voci di Conto economico
Valore della produzione
Suddivisione dei ricavi delle vendite e delle prestazioni per categoria di attività
Introduzione, suddivisione dei ricavi delle vendite e delle prestazioni per categoria di attività
In quanto significativi, i ricavi possone essere suddivisi secondo le seguenti categorie di attività e di area
geografica.
Ricavi per prodotto
2014
Incentive
2013
variazione
1.283.910
745.698
538.212
600.000
1.427.506
-827.506
Affitti attivi
40.000
40.000
0
Affitto ramo d'azieda
60.000
30.000
30.000
Altri ricavi
109.538
67.849
41.689
TOTALE
2.093.448
2.311.053
-217.605
Consulenze infragruppo
Per un maggior dettaglio in merito ai ricavi si rimanda alla relazione sulla gestione.
Suddivisione dei ricavi delle vendite e delle prestazioni per area geografica
Per quanto riguarda i ricavi suddivisi per area geografica si precisa che la totalità del fatturato è stata
generata in Italia.
Costi della produzione
Costi per servizi
Dettaglio costi per servizi
Saldo al
Saldo al
31/12/2014
31/12/2013
Variazione
Servizi per la produzione
77.652
5.654
71.998
Manutenzioni e riparazioni
15.875
21.763
-5.888
423.240
616.789
-193.549
47.888
98.732
-50.844
1.453
8.886
-7.433
Consulenze
Utenze
Trasporti
39 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Assicurazioni
2.223
24.376
-22.153
Spese commerciali
206.919
121.703
85.216
Compensi organi sociali
564.639
423.447
141.192
Servizi generali
142.238
298.157
-155.919
36.430
79.482
-43.051
1.518.557
1.698.989
-180.431
Costo personale non dipendente
Totale costi per servizi
Costi per godimento di beni di terzi
Tale voce si rifrisce al noleggio autovetture per Euro 74.214 oltre all’affitto degli uffici.
Costi per il personale
Il personale evidenzia un saldo pari a zero in quanto i dipendenti della società sono rientrati nell’affitto del
ramo di azienda avvenuto nel precedente esercizio con Alessandro Rosso Incentive S.r.l..
Ammortamenti e svalutazioni
Gli ammortamenti evidenziano un saldo in liena con il precedente esercizio e sono riferiti ad
immobilizzazioni immateriali per Euro 571.174 (Euro 580.954 nel precedente esercizio) ed a
immbilizzazioni materiali per Euro 21.999 (Euro 28.616 nel precedente esercizio).
Proventi e oneri finanziari
La società ha percepito dividendi dalla sua controllata Alessandro Rosso Incentive S.r.l. per un importo pari
ad Euro 1.500.000, la cui distribuzione è stata deliberata ed effettuata nell’anno (7 novembre 2014); i
dividendi sono stati iscritti alla voce C.15) a) – Proventi da partecipazioni controllate.
Non risultano iscritti in bilancio proventi da partecipazioni di cui all’art. 2425, n.15), del Codice Civile,
diversi dai dividendi.
La composizione della voce “C16) Altri proventi finanziari” del Conto Economico viene di seguito
esplicitata, pur non essendo un’informazione obbligatoriamente richiesta dalle norme vigenti:
C16) Altri proventi finanziari
d) Proventi diversi dai precedenti:
Euro
135.123
Interessi di cash pooling da controllate
37.918
Interessi di cash pooling da collegate
13.542
Interessi attivi da Altri:
83.663
Interessi attivi bancari
52
Interessi attivi vari
214
Interessi attivi verso correlate
83.397
TOTALE
135.123
Per completezza di informazione si precisa che gli interessi attivi su finanziamenti verso società correlate si
riferiscono a proventi maturati su prestiti concessi alla Società austriaca Venue dmc GmbH ed a proventi
verso La Fabbrica Mice Srl maturati.
Ripartizione degli interessi e altri oneri finanziari per tipologia di debiti
40 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Ripartizione degli interessi e altri oneri finanziari per tipologia di debiti
Prestiti obbligazionari
Interessi e altri oneri
finanziari
Debiti verso banche
386.667
Altri
692.296
Totale
257.656
1.336.619
Relativamente agli interessi passivi maturati su prestiti obbligazionari, così come per gli interessi passivi
verso banche, si rinvia a quanto esposto nella sezione debiti della presente nota.
Nella voce “Altri” sono stati classificati gli oneri finanziari per commissioni bancarie, per commissioni su
fidejussioni e per perdite da derivati per complessivi Euro 238.117. I residui sono interessi passivi vari.
Proventi e oneri straordinari
La composizione della voce "Proventi straordinari" risulta la seguente:
E20) Proventi straordinari
Proventi da CNM anni precedenti
Sopravvenienze attive
TOTALE
Euro
107.704
17.505
125.209
La composizione della voce “Oneri straordinari” risulta la seguente:
E21) Oneri straordinari
Minusvalenze straordinarie
Sopravvenienze passive
TOTALE
Euro
2.125
71.018
73.143
Imposte sul reddito d'esercizio, correnti differite e anticipate
Esercizio 2014
Ires
Irap
Ammontare delle
differenze
temporanee
27,50%
3,90%
Fondo rischi
43.000
11.825
1.677
Eccedenze manutenzioni
5.478
1.507
Totale imposte anticipate
48.478
13.332
Imposta
sostitutiva
12,00%
Totale
imposte 2014
Imposte anticipate
41 13.502
1.507
1.677
0
15.009
Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Imposte differite
Rettifiche EC Sez. III -Accantonamenti
Altre
Totale imposte differite
47.800
13.145
0
0
47.800
13.145
Esercizio 2013
Ires
Irap
Ammontare delle
differenze temporanee
27,50%
Fondo rischi
43.000
Compensi amm.ri non corrisposti
0
13.145
0
0
0
0
0
13.145
Totale imposte
2013
3,90%
Imposta
sostitutiva
12,00%
11.825
1.677
0
13.502
45.270
12.449
0
0
12.449
Eccedenze manutenzioni
2.960
814
0
0
814
Totale imposte anticipate
91.230
25.088
1.677
0
26.765
47.800
13.145
0
0
13.145
0
0
0
0
0
47.800
13.145
0
0
13.145
Imposte anticipate
Imposte differite
Rettifiche EC Sez. III -Accantonamenti
Altre
Totale imposte differite
Variazione dell'ammontare delle
differenze temporanee
Effetto fiscale
complessivo a conto
economico
-45.270
-12.449
2.518
693
-42.752
-11.756
Altre
0
0
Totale imposte differite
0
0
Imposte anticipate
Compensi amm.ri non corrisposti
Eccedenze manutenzioni
Totale imposte anticipate
Imposte differite
Totale imposte differite a conto economico
-11.756
Altre Informazioni
OPERAZIONI REALIZZATE CON PARTI CORRELATE
Evidenziamo di seguito in forma tabellare l’ammontare delle poste patrimoniali ed economiche più
significative generatesi nei rapporti intercorsi nell’esercizio 2014 fra la società e le parti correlate.
Si precisa che le sotto indicate relazioni sono state concluse a normali condizioni di mercato.
Si evidenzia che sono state indicate in tabella solo le posizione aperte o movimentate.
42 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Si rinvia alla Relazione sulla Gestione per l’elenco completo delle entità correlate.
ALESSANDRO ROSSO GROUP S.P.A.
Crediti
Debiti
Costi
Ricavi
Società CORRELATE
VENUE dmc GmbH
648.036
-50.000
5.820.498
-1.307.216
34.743
99.219
-32.972
538
Seven Stars Galleria Italia S.r.l.
135.199
-63.919
36.907
U.G.S. Srl in liquidazione
1.290,00
-486.713
27.969
-1.940.820
100.157
LA FABBRICA MICE S.R.L.
Seven Stars Galleria S.r.l.
Best Tours Italia S.p.A.
60324
Rosso Alessandro Francesco
72.009
.BIN S.r.l.
-71.342
112.122
51542
TOTALI
6.888.117
40.780
OPERAZIONI FUORI BILANCIO
A integrazione delle informazioni di cui al punto 9) dell’articolo 2427 codice civile, non si rilevano ulteriori
accordi, e/o altri atti, anche collegati tra loro, i cui effetti non risultano dallo Stato Patrimoniale, ad
eccezione del contratto in strumenti finanaziari derivati, di cui al punto precedente.
PATRIMONI E FINANZIAMENTI DESTINATI AD UNO SPECIFICO AFFARE
La società non ha costituito alcun patrimonio da destinarsi in via esclusiva ad uno specifico affare ex art.
2447-bis del Codice Civile lettera a) e nemmeno ha stipulato contratti di finanziamento che ricadano nella
fattispecie prevista dall’art. 2447-bis lettera b) del Codice Civile.
INFORMAZIONI RELATIVE AL FAIR VALUE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI E
DERIVATI
Per valore nominale di un contratto derivato si intende l’ammontare contrattuale con riferimento al quale i
differenziali sono scambiati.
I valori nominali del contratto derivato, successivamente individuato, non rappresentano gli ammontari
scambiati tra le parti e pertanto non costituiscono una misura dell'esposizione al rischio per l’impresa. Gli
ammontari scambiati sono calcolati sulla base dei valori nominali e delle condizioni dei derivati relativi ai
tassi di interesse.
Gestione del rischio dei tassi di interesse
L’impresa, per gestire i rischi dei tassi di interesse sui mutui a medio termine accesi presso Mediocredito e
presso Unicredit (entrambi per originari Euro 2.500.000) - impegni sorti in relazione alle necessità
finanziarie legate alle nuove acquisizioni - ha stipulato in data 21 settembre 2011 con l’istituto Intesa San
Paolo un contratto derivato "interest rate swap" (IRS) (n. contratto 29109446).
In particolare, la vostra Società ha concordato con l’Istituto bancario di scambiare, a scadenze determinate,
la differenza tra tasso fisso e tasso variabile, calcolata su un valore nominale di riferimento.
Il capitale di riferimento iniziale è pari a Euro 5.000.000, il periodo di copertura è di cinque anni e va dal 23
settembre 2011 al 23 settembre 2016.
Il tasso variabile attivo è pari all’EURIBOR /Actual/360 a 3 mesi ed è scambiato con un tasso fisso pari a
1,65%. Le scadenze dei pagamenti sono trimestrali (23 marzo, 23 giugno e 23 settembre e 23 dicembre di
ogni anno).
Come richiesto dal documento OIC n. 3 si precisa che il capitale in vita al 31 dicembre 2014 era pari a Euro
1.750.000, mentre il fair value dello strumento era negativo per Euro 31.394.
Il confronto tra i tassi medi acquistati e venduti non è indicativo del risultato del contratto derivato posto in
essere; la determinazione di questo risultato è effettuata tenendo conto dell’operazione sottostante.
43 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
RENDICONTO FINANZIARIO
In ossequio al rinnovato principio contabile OIC 10, ai fini di una migliore informativa relativa alla
situazione patrimoniale e finanziaria della Società è proposto nella tabella seguente il Rendiconto
Finanziario che illustra le cause di variazione, positive o negative, delle disponibilità liquide avvenute
nell’esercizio.
Alessandro Rosso Group S.p.A.
31/12/2014
31/12/2013
Utile (Perdita) d'esercizio
368.657
130.979
Imposte sul reddito
(21.621)
49.742
Interessi passivi/(interessi attivi)
1.201.495
649.185
Dividendi percepiti
1.500.000
1.500.000
1. Utile (perdita) dell'esercizio prima d'imposte sul reddito,
interessi, dividenti e plus/minusvalenze da cessione
3.048.531
2.329.906
Rendiconto finanziario della capogruppo
A) Flusso finanziari derivanti dalla gestione reddituale (metodo indiretto)
Rettifiche per elementi non monetari che non hanno avuto contropartita nel
capitale circolante netto
Accantonamenti a fondi
72.000
Ammortamenti delle immobilizzazioni
593.173
609.571
Svalutazioni per perdite durevoli di valore
-
(26.455)
Altre rettifiche per elementi non monetari
(52.067)
83.026
541.107
738.142
3.589.638
3.068.047
Totale rettifiche elementi non monetari
2. Flusso finanziario prima delle variazioni del CCN
Variazioni di capitale circolante netto
Decremento (incremento) delle rimanenze
(387.698)
Decremento (incremento) dei crediti verso clienti
(872.713)
320.094
Decremento (incremento) dei debiti verso fornitori
(348.202)
36.805
Decremento (incremento) dei ratei e risconti attivi
(76.376)
(63.012)
(2.783)
14.256
(3.407.476)
(1.780.415)
(5.095.247)
(1.472.272)
(1.505.610)
1.595.775
Decremento (incremento) dei ratei e risconti passivi
Altre variazioni del capitale circolante netto
Totale variazioni capitale circolante netto
3. Flusso finanziario dopo le variazioni del CCN
44 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Altre rettifiche
Interessi incassati/(pagati)
(Imposte sul reddito pagate)
Altre rettifiche
(1.201.495)
(649.185)
21.621
(49.742)
(1.447.933)
(1.583.026)
(Utilizzo dei fondi)
(8.367)
Totale Altre rettifiche
(2.627.807)
(2.290.319)
(4.133.417)
(694.544)
Investimenti in immobilizzazioni materiali
(45.401)
(25.523)
Investimenti in immobilizzazioni immateriali
(38.642)
(567.548)
Investimenti in immobilizzazioni finanziarie
2.262.644
1.186.956
2.178.600
593.885
Flusso finanziari derivanti dalla gestione reddituale (A)
B) Flusso finanziario derivante dall'attività di investimento
Flusso finanziario dell'attività di investimento (B)
C) Flusso finanziario derivante dall'attività di finanziamento
Mezzi di terzi
Incremento (decremento) debiti verso banche
(680.485)
Accensione finanziamenti
(1.702.107)
4.075.474
Rimborso finanziamenti
(712.459)
(214.829)
Mezzi propri
Aumento di capitale
2.800.000
Versamenti in conto aumento capitale
(1.500.000)
Flusso finanziario dell'attività di finanziamento (C)
Incremento (decremento) delle disponibilità liquide (A+B+C)
Disponibilità liquide al 1 gennaio
Disponibilità liquide al 31 dicembre
45 (1.392.944)
3.458.538
(3.347.761)
3.357.879
3.365.818
7.939
18.057
3.365.818
Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Compensi amministratori e sindaci
Introduzione, compensi ad amministratori e sindaci
I costi della produzione includono compensi spettanti ad amministratori e sindaci, cumulativamente per
ciascuna categoria come riportato di seguito:
Ammontare dei compensi ad amministratori e sindaci
Compensi a
amministratori
Valore
Totale compensi a
amministratori e sindaci
Compensi a sindaci
408.403
24.284
432.687
Compensi revisore legale o società di revisione
Ai sensi del D.Lgs. di recepimento della Direttiva 2006/43/CE sulla revisione legale dei conti, che ha
introdotto il n. 16)-bis all’art. 2427 Codice Civile, si provvede ad indicare l’importo totale dei corrispettivi
spettanti alla società di revisione per la revisione legale dei conti annuali, l’importo totale dei corrispettivi
di competenza per gli altri servizi di verifica svolti, l’importo totale dei corrispettivi di competenza per i
servizi di consulenza fiscale e l’importo totale dei corrispettivi di competenza per gli altri servizi diversi
dalla revisione svolti dalla medesima società.
Revisione legale dei
conti annuali
Altri servizi di
verifica svolti
Servizi di consulenza
fiscale
Valore
Altri servizi diversi
dalla revisione
contabile
Totale corrispettivi
spettanti al revisore
legale o alla società di
revisione
131.952
Relativamente ai compensi della società di revisione si espone – per maggior chiarezza informativa – la
seguente ripartizione degli importi di competenza del 2014 in funzione delle diverse attività svolte in
relazione all’incarico ai sensi dell’art. 14, comma 1, lett. b) D.Lgs. 39/2010, come desunti dal contratto
stipulato il 9 luglio 2013 relativamente al triennio 2013 -2015, integrato da accordi intercorsi nel corso del
2014.
Si precisa che tali compensi fanno riferimento alla precedente società di revisione che ha cessato il proprio
incarico in data 11 marzo 2015 quando l’Assemblea dei soci ha nominato KPMG S.p.A..
Euro
Revisione bilancio d’esercizio di Alessandro Rosso Group S.p.A.
49.482
Revisione bilancio consolidato di Alessandro Rosso Group
82.470
Prospetto riepilogativo del bilancio della società che esercita l'attività di
direzione e coordinamento
La società è soggetta alla direzione e al coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l., la quale, ai sensi
dell’art. 2359 del Codice Civile, imprime un’attività di indirizzo sulla Vostra società, influendo sulle
46 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
decisioni prese dalla medesima.
La The RS Holding S.r.l. con sede legale in Milano, via Palmanova 28, è stata costituita nella forma di
società a responsabilità limitata in data 28 maggio 2007 ed iscritta al Registro Imprese di Milano al numero
05770570967 in data 7 giugno 2007, con il preciso scopo di fungere da società holding per le società
appartenenti ad Alessandro Rosso Group.
Ai fini di una maggiore trasparenza in merito all’entità del patrimonio posto a tutela dei creditori e degli
altri soci della società, nell’eventualità che dall’attività di direzione coordinamento esercitato dalla società
The RS Holding S.r.l., derivi un pregiudizio all’integrità del patrimonio sociale, ovvero alla sua redditività,
si riporta di seguito un prospetto riepilogativo dei dati essenziali dell’ultimo bilancio approvato della The
RS Holding S.r.l., e riferito all’esercizio 2013 i cui dati vengono comparati con i valori al 31/12/2012.
Prospetto riepilogativo dello Stato Patrimoniale della società che esercita l'attività di direzione e
coordinamento
Corrente
Precedente
Data dell'ultimo bilancio
approvato
31/12/2013
31/12/2012
B) Immobilizzazioni
24.396.360
21.310.999
C) Attivo circolante
8.148.198
5.912.919
28.965
2.650
32.573.523
27.226.568
2.564.366
2.564.366
11.218.797
11.125.092
-659.246
93.707
13.123.917
13.783.165
9.506
79.644
18.989.229
13.357.211
450.871
6.548
32.573.523
27.226.568
D) Ratei e risconti attivi
Totale attivo
A) Patrimonio netto
Capitale sociale
Riserve
Utile (perdita) dell'esercizio
Totale patrimonio netto
C) Trattamento di fine di
lavoro subordinato
D) Debiti
E) Ratei e risconti passivi
Totale passivo
Prospetto riepilogativo del Conto Economico della società che esercita l'attività di direzione e
coordinamento
Corrente
Data dell'ultimo bilancio
approvato
Precedente
31/12/2013
31/12/2012
A) Valore della produzione
1.312.027
469.260
B) Costi della produzione
1.497.060
546.741
-95.905
108.247
C) Proventi e oneri
finanziari
D) Rettifiche di valore di
attività finanziarie
E) Proventi e oneri
straordinari
-76.227
-332.552
-6.342
47 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
Imposte sul reddito
dell'esercizio
Utile (perdita)
dell'esercizio
-30.471
-69.283
-659.246
93.707
Opzione per il regime del consolidato fiscale nazionale
In data 15 giugno 2012, con effetti che si producono a decorrere dall’esercizio 2013, la società ha esercitato
l’opzione, in forza dei presupposti di legge, per il regime del consolidato fiscale nazionale in qualità di
società consolidata.
Società consolidante è la The RS Holding S.r.l., soggetto che esercita già attività di direzione e
coordinamento, come evidenziato sopra nell’apposito paragrafo.
L’esercizio dell’opzione comporta in capo alla consolidante la determinazione di un solo reddito
complessivo globale sul quale commisurare l’IRES unica di gruppo. Conformemente alle indicazioni
fornite dall’Organismo Italiano di Contabilità e dai Consigli Nazionali dei Dottori Commercialisti e
Ragionieri, in ambito di contabilizzazione del consolidato, la Vostra società ha contabilizzato a conto
economico unicamente l’IRES di propria competenza, mentre i rapporti di credito-debito nei confronti della
società consolidante per le imposte di competenza sono stati contabilizzati a livello di stato patrimoniale.
Relativamente alle condizioni e termini rilevanti per il contratto di consolidato fiscale, così come richiesto
dal documento interpretativo n. 2 dei Principi Contabil OIC per l’applicazione delle norme di cui al D.Lgs.
344/03, si precisa che:
- il periodo di vigenza è il triennio 2012 – 2014;
- il perimetro di consolidamento fiscale del triennio in corso è riepilogato nella tabella seguente:
DENOMINAZIONE
RUOLO
THE RS HOLDING SRL
Consolidante
SEVEN STARS GALLERIA SRL A SOCIO UNICO
Consolidata
ALESSANDRO ROSSO GROUP SPA
Consolidata
NET CONGRESS & EDUCATION SRL A SOCIO UNICO
Consolidata
ALESSANDRO ROSSO HEALTHCARE SRL A SOCIO UNICO
Consolidata
A.W.E. SRL A SOCIO UNICO
Consolidata
IN ROSSO DESIGN SRL A SOCIO UNICO
Consolidata
M ON THE WORLD SRL
Consolidata
LA FABBRICA MICE SRL
Consolidata
ALESSANDRO ROSSO INCENTIVE SRL
Consolidata
FRANCO ROSSO ITALIA SRL
Consolidata
-
le condizioni ed i termini più rilevanti risultanti dagli accordi bilaterali di consolidato tra
consolidata e consolidante sono i riepilogabili nei seguenti:
a) possibilità di monetizzare i benefici fiscali correlati all’utilizzo delle perdite fiscali generate
dalla Società e utilizzate in diminuzione dei redditi realizzati dalle altre società del gruppo;
b) possibilità di monetizzare i crediti utilizzabili in compensazione per effetto del loro
48 Nota Integrativa al bilancio d’esercizio Alessandro Rosso Group S.p.A chiuso al 31.12.2014
c)
d)
e)
f)
trasferimento alla società consolidante;
possibilità di monetizzare i benefici fiscali correlati all’utilizzo delle eccedenze di interessi
passivi e/o di ROL, generate dalla società e utilizzate in diminuzione dei redditi realizzati dalle
altre società del gruppo;
possibilità di monetizzare i benefici fiscali correlati all’utilizzo delle eccedenze di ACE
generata dalla società e utilizzate in diminuzione dei redditi realizzati dalle altre società del
gruppo;
possibilità di monetizzare in generale i benefici fiscali connessi alle rettifiche di
consolidamento, riconducibili alla Società, eseguite dalla società consolidante ai sensi
dell’articolo 122 del Tuir;
possibilità di ridurre i versamenti degli acconti d’imposta dovuti, per effetto dell’aggregazione
degli imponibili fiscali effettuata ai sensi dell’articolo 118 del Tuir.
Conclusioni
La presente Nota Integrativa costituisce assieme a Stato Patrimoniale e Conto Economico parte inscindibile
del bilancio di esercizio, che rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria
nonché il risultato economico dell'esercizio; le informazioni contabili ivi contenute corrispondono alle
scritture della società tenute in ottemperanza alle norme vigenti. Successivamente alla data di chiusura
dell’esercizio e fino ad oggi non si sono verificati, inoltre, eventi tali da rendere l’attuale situazione
patrimoniale - finanziaria sostanzialmente diversa da quella risultante dallo Stato Patrimoniale e dal Conto
Economico o da richiedere ulteriori rettifiche od annotazioni integrative al Bilancio.
Milano, lì 29 maggio 2015
Per il Consiglio di Amministrazione
(Il Presidente)
Rosso Alessandro Francesco
49 ALESSANDRO ROSSO GROUP S.p.A. Capitale Sociale 10.300.000,00 i.v. Sede legale:20162, Milano‐ Viale Fulvio Testi 121 Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960 Partita IVA 03519140960 ‐ REA: 1681350 Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l. Bilancio al 31 Dicembre 2014 BILANCIO CONSOLIDATO GRUPPO ALESSANDRO ROSSO GROUP
Capitale Sociale 10.300.000 i.v.
Sede Legale: 20162, Milano (MI) - Viale Fulvio Testi 121
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960
Partita Iva: 03519140960
- REA: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l.
Bilancio consolidato al 31/12/2014 in unità di Euro
31/12/2014
31/12/2013
Attivo
A)
Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti
Totale crediti verso soci per versamenti ancora dovuti (A)
B)
Immobilizzazioni
I
Immobilizzazioni Immateriali
1) Costi di impianto e ampliamento
2) Costi di ricerca, di sviluppo e di pubblicità
3) diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell'ingegno
4) concessioni,licenze, marchi e diritti simili
5) avviamento
5-bis) Differenza di consolidamento
618.726
1.191.572
47.521
53.809
125.857
108.571
73.471
75.570
2.585.601
2.827.470
4.623.381
5.653.907
609.752
848.218
8.684.309
10.759.117
428.742
457.423
6) immobilizzazioni in corso e acconti
7) altre
Totale Immobilizzazioni Immateriali
II Immobilizzazioni Materiali
1) terreni e fabbricati
4.049
6.845
46.794
33.512
271.439
238.039
751.024
735.819
a) imprese controllate non consolidate
10.000
10.000
b) imprese collegate
31.200
42.509
2) impianti e macchinario
3) attrezzature industriali e commerciali
4) altri beni
5) immobilizzazioni in corso e acconti
Totale Immobilizzazioni Materiali
III Immobilizzazioni Finanziarie
1) partecipazioni
c) imprese controllanti
d) altre imprese
Totale partecipazioni
108.785
131.428
149.985
183.937
9.399
40.416
9.399
40.416
2) Crediti
a) verso imprese controllate
Totale crediti verso imprese controllate
b) verso imprese collegate
Totale crediti verso imprese collegate
c) verso controllanti
esigibili oltre l'esercizio successivo
Totale crediti verso imprese controllanti
d) verso altri
esigibili entro l'esercizio successivo
esigibili oltre l'esercizio successivo
Totale crediti verso altri
Totale crediti
3) altri titoli
321
3.927
1.019
59.023
1.340
62.950
10.739
103.366
20.000
49.000
4) azioni proprie
Totale immobilizzazioni finanziarie
Totale immobilizzazioni (B)
C)
180.724
336.303
9.616.057
11.831.239
Attivo Circolante
Pag. 1
GRUPPO ALESSANDRO ROSSO GROUP
Capitale Sociale 10.300.000 i.v.
Sede Legale: 20162, Milano (MI) - Viale Fulvio Testi 121
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960
Partita Iva: 03519140960
- REA: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l.
Bilancio consolidato al 31/12/2014 in unità di Euro
I
31/12/2014
31/12/2013
Rimanenze
1) materie prime, sussidiarie e di consumo
312.512
36.347
3.670.583
850.865
1.736
1.995
3.984.831
889.207
22.710.234
18.680.982
2) prodotti in corso di lavorazione e semilavorati
3) lavori in corso su ordinazione
4) prodotti finiti e merci
5) acconti
Totale rimanenze
II Crediti
1) verso clienti
esigibili entro l'esercizio successivo
esigibili oltre l'esercizio successivo
Totale crediti verso clienti
260.290
81.866
22.970.524
18.762.848
2) verso imprese controllate non consolidate
esigibili entro l'esercizio successivo
Totale crediti verso imprese controllate
76.027
1.290
76.027
1.290
939.175
742.508
939.175
742.508
1.309.734
1.135.226
14.286
14.286
1.324.020
1.149.512
442.965
480.117
3) verso imprese collegate
esigibili entro l'esercizio successivo
Totale crediti verso imprese collegate
4) verso controllanti
esigibili entro l'esercizio successivo
esigibili oltre l'esercizio successivo
Totale crediti verso controllanti
4-bis) crediti tributari
esigibili entro l'esercizio successivo
esigibili oltre l'esercizio successivo
Totale crediti tributari
98.236
104.194
541.201
584.311
555.208
551.621
4-ter) imposte anticipate
esigibili entro l'esercizio successivo
esigibili oltre l'esercizio successivo
Totale imposte anticipate
86.624
78.212
641.832
629.833
20.035.103
15.000.629
5) verso altri
esigibili entro l'esercizio successivo
esigibili oltre l'esercizio successivo
512.996
243.059
Totale crediti verso altri
20.548.099
15.243.688
Totale crediti
47.040.878
37.113.990
3.150.000
5.400.000
3.150.000
5.400.000
1.196.738
4.659.792
III Attività Finanziarie che non costituiscono Immobilizzazioni
1) partecipazioni in imprese controllate non consolidate
2) partecipazioni in imprese collegate non consolidate
3) partecipazioni in imprese controllanti
4) altre partecipazioni
5) azioni proprie
6) altri titoli
Totale attività finanziarie che non costituiscono Immobilizzazioni
IV Disponibilità Liquide
1) depositi bancari e postali
2) assegni
3) denaro e valori in cassa
Totale disponibilità liquide
500
6.576
117.741
86.883
1.314.979
4.753.251
Pag. 2
GRUPPO ALESSANDRO ROSSO GROUP
Capitale Sociale 10.300.000 i.v.
Sede Legale: 20162, Milano (MI) - Viale Fulvio Testi 121
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960
Partita Iva: 03519140960
- REA: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l.
Bilancio consolidato al 31/12/2014 in unità di Euro
Totale attivo circolante ( C)
D)
31/12/2014
55.490.688
31/12/2013
48.156.448
Ratei e risconti
Ratei e risconti attivi
Totale ratei e risconti (D)
Totale attivo
2.480.512
2.544.583
2.480.512
2.544.583
67.587.257
62.532.270
Pag. 3
GRUPPO ALESSANDRO ROSSO GROUP
Capitale Sociale 10.300.000 i.v.
Sede Legale: 20162, Milano (MI) - Viale Fulvio Testi 121
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960
Partita Iva: 03519140960
- REA: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l.
Bilancio consolidato al 31/12/2014 in unità di Euro
31/12/2014
31/12/2013
Passivo
A.1)
Patrimonio netto di Gruppo
I)
Capitale
II)
Riserva da sopraprezzo delle azioni
10.300.000
10.300.000
306.621
300.072
2
526
III) Riserve di rivalutazione
IV)
Riserva legale
V)
Riserve statutarie
VI)
Riserva per azioni proprie in portafoglio
VII) Altre riserve, distintamente indicate
Riserva straordinaria o facoltativa
Varie altre riserve
Riserva di conversione da consolidamento estero
144.533
144.533
140.816
145.059
-6.621.495
-5.554.679
Utile (perdita) dell'esercizio
-951.076
-1.064.671
Utile (perdita) residua
-951.076
-1.064.671
3.174.866
4.125.781
Capitale e riserve di terzi
95.843
82.884
Utile (perdita) dell'esercizio di pertinenza di terzi
-7.676
12.854
Totale patrimonio netto di terzi
88.167
95.738
3.263.033
4.221.519
Riserva di consolidamento
Totale altre riserve
VIII) Utili (perdite) portati a nuovo
IX)
-3.719
IX - Utile (perdita) dell'esercizio di Gruppo
Totale patrimonio netto di Gruppo
Patrimonio netto di terzi
Totale patrimonio netto consolidato
B)
Fondi per rischi e oneri
1)
2)
per trattamento di quiescenza e obblighi simili
per imposte, anche differite
1.002
1.089
118.825
111.966
2-bis) di consolidamento per rischi e oneri futuri
3)
altri
Totale fondi per rischi e oneri
C)
D)
Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato
152.113
94.601
271.940
207.656
1.950.874
1.894.558
Debiti
1) obbligazioni
esigibili oltre l'esercizio successivo
Totale obbligazioni
4.000.000
4.000.000
4.000.000
4.000.000
2) obbligazioni convertibili
Totale obbligazioni convertibili
3) debiti verso soci per finanziamenti
esigibili oltre l'esercizio successivo
Totale debiti verso soci per finanziamenti
75.474
75.474
75.474
75.474
4) debiti verso banche
Pag. 4
GRUPPO ALESSANDRO ROSSO GROUP
Capitale Sociale 10.300.000 i.v.
Sede Legale: 20162, Milano (MI) - Viale Fulvio Testi 121
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960
Partita Iva: 03519140960
- REA: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l.
Bilancio consolidato al 31/12/2014 in unità di Euro
esigibili entro l'esercizio successivo
esigibili oltre l'esercizio successivo
Totale debiti verso banche
31/12/2014
14.601.021
31/12/2013
11.379.151
5.851.151
8.674.215
20.452.172
20.053.366
5) debiti verso altri finanziatori
63.426
esigibili oltre l'esercizio successivo
63.426
Totale debiti verso altri finanziatori
6) acconti
esigibili entro l'esercizio successivo
Totale acconti
7.764.000
5.815.632
7.764.000
5.815.632
7) debiti verso fornitori
esigibili entro l'esercizio successivo
Totale debiti verso fornitori
16.406.064
13.700.501
16.406.064
13.700.501
8) debiti rappresentati da titoli di credito
Totale debiti rappresentati da titoli di credito
9) debiti verso imprese controllate
Totale debiti verso imprese controllate
10) debiti verso imprese collegate
esigibili entro l'esercizio successivo
Totale debiti verso imprese collegate
336.038
143.507
336.038
143.507
2.119.011
1.344.796
2.119.011
1.344.796
3.747.088
1.182.198
3.747.088
1.182.198
11) debiti verso controllanti
esigibili entro l'esercizio successivo
Totale debiti verso imprese controllanti
12) debiti tributari
esigibili entro l'esercizio successivo
Totale debiti tributari
13) debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale
esigibili entro l'esercizio successivo
662.467
576.302
662.467
576.302
esigibili entro l'esercizio successivo
5.046.083
8.180.685
esigibili oltre l'esercizio successivo
1.249.832
977.916
6.295.915
9.158.601
61.858.229
56.113.803
Totale debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale
14) altri debiti
Totale altri debiti
Totale debiti
E)
Ratei e risconti
Ratei e risconti passivi
Totale ratei e risconti
Totale passivo
243.181
94.734
243.181
94.734
67.587.257
62.532.270
Conti d'ordine
Rischi assunti dall'impresa
Fideiussioni
ad altre imprese
Totale fideiussioni
863.304
41.908
863.304
41.908
Avalli
Totale avalli
Altre garanzie personali
Totale altre garanzie personali
Pag. 5
GRUPPO ALESSANDRO ROSSO GROUP
Capitale Sociale 10.300.000 i.v.
Sede Legale: 20162, Milano (MI) - Viale Fulvio Testi 121
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960
Partita Iva: 03519140960
- REA: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l.
Bilancio consolidato al 31/12/2014 in unità di Euro
31/12/2014
31/12/2013
Totale altre garanzie reali
Totale altri rischi
Totale rischi assunti dall'impresa
863.304
41.908
Impegni assunti dall'impresa
3.762.374
6.045.942
Totale impegni assunti dall'impresa
3.762.374
6.045.942
4.625.678
6.087.850
Beni di terzi presso l'impresa
Totale beni di terzi presso l'impresa
Altri conti d'ordine
Totale altri conti d'ordine
Totale conti d'ordine
Pag. 6
GRUPPO ALESSANDRO ROSSO GROUP
Capitale Sociale 10.300.000 i.v.
Sede Legale: 20162, Milano (MI) - Viale Fulvio Testi 121
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960
Partita Iva: 03519140960
- REA: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l.
Bilancio consolidato al 31/12/2014 in unità di Euro
31/12/2014
31/12/2013
Conto Economico
A)
A) Valore della produzione:
1)
ricavi delle vendite e delle prestazioni
2)
variazioni delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e
finiti e dei lavori in corso su or
3)
variazione dei lavori in corso su ordinazione
4)
incrementi di immobilizzazioni per lavori interni
5)
altri ricavi e proventi
altri
Totale altri ricavi e proventi
Totale valore della produzione
B)
82.431.041
71.996.807
2.976.589
-2.256.293
312.799
370.348
140.634
370.348
140.634
85.777.978
70.193.947
Costi della produzione
847.147
547.563
69.810.903
56.177.618
1.735.994
1.285.784
a) salari e stipendi
5.618.385
5.571.817
b) oneri sociali
1.644.365
1.592.235
550.532
314.303
6)
per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci
7)
per servizi
8)
per godimento di beni di terzi
9)
per il personale:
c) trattamento di fine rapporto
d) trattamento di quiescenza e simili
e) altri costi
Totale costi per il personale
27.118
36.851
7.840.400
7.515.206
2.625.116
2.620.394
150.739
197.702
36.000
158.500
2.811.855
2.976.672
-275.907
-35.176
57.435
29.525
10) ammortamenti e svalutazioni:
a) ammortamento delle immobilizzazioni immateriali
b) ammortamento delle immobilizzazioni materiali
76
c) altre svalutazioni delle immobilizzazioni
d) svalutazioni dei crediti compresi nell'attivo circolante e delle disponibilità
liquide
Totale ammortamenti e svalutazioni
11) variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci
12) accantonamenti per rischi
13) altri accantonamenti
14) oneri diversi di gestione
Totale costi della produzione
Differenza tra valore e costi della produzione (A - B)
C)
76
354.437
372.097
83.182.340
68.869.289
2.595.638
1.324.658
Proventi e oneri finanziari:
15) proventi da partecipazioni
Totale proventi da partecipazioni
16) altri proventi finanziari:
a) da crediti iscritti nelle immobilizzazioni
12.080
altri
Totale proventi finanziari da crediti iscritti nelle immobilizzazioni
12.080
b) da titoli iscritti nelle immobilizzazioni che non costituiscono partecipazioni
c) da titoli iscritti nell'attivo circolante che non costituiscono immobilizzazioni
d) proventi diversi dai precedenti
da imprese controllate non consolidate
115.337
88.192
2.775
Pag. 7
GRUPPO ALESSANDRO ROSSO GROUP
Capitale Sociale 10.300.000 i.v.
Sede Legale: 20162, Milano (MI) - Viale Fulvio Testi 121
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro imprese di Milano 03519140960
Partita Iva: 03519140960
- REA: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l.
Bilancio consolidato al 31/12/2014 in unità di Euro
31/12/2014
10.768
da imprese collegate
31/12/2013
10.422
da imprese controllanti
17.040
altri
84.754
77.770
Totale proventi diversi dai precedenti
115.337
88.192
Totale altri proventi finanziari
115.337
100.272
17) Interessi e altri oneri finanziari
altri
Totale interessi e altri oneri finanziari
17-bis) utili e perdite su cambi
Totale proventi e oneri finanziari
D)
(15 + 16 - 17 +/- 17bis)
2.034.019
1.209.750
2.034.019
1.209.750
12.648
-43.196
-1.906.034
-1.152.674
D) Rettifiche di valore di attività finanziarie
18) rivalutazioni
9.496
a) di partecipazioni
altre
9.496
b) di immobilizzazioni finanziarie che non costituiscono partecipazioni
c) di titoli iscritti all'attivo circolante che non costituiscono partecipazioni
9.496
Totale rivalutazioni
19) svalutazioni
a) di partecipazioni
altre
11.309
26.455
11.309
26.455
62.500
b) di immobilizzazioni finanziarie che non costituiscono partecipazioni
c) di titoli iscritti all'attivo circolante che non costituiscono partecipazioni
Totale svalutazioni
Totale delle rettifiche di valore di attività finanziarie (18 - 19)
E)
11.309
88.955
-11.309
-79.459
Proventi e oneri straordinari:
20) proventi
altri
Totale proventi
375.512
429.943
375.512
429.943
21) oneri
minusvalenze da alienazioni i cui effetti contabili non sono iscrivibili al n. 14
altri
Totale oneri
Totale delle partite straordinarie (20 - 21)
Risultato prima delle imposte (A - B +/- C +/- D +/- E)
22)
9.125
487.662
877.601
496.787
-502.089
-66.844
176.206
25.681
1.146.768
1.054.359
6.866
13.518
Imposte sul reddito dell'esercizio, correnti, differite e anticipate
imposte correnti
imposte differite
imposte anticipate
proventi (oneri) da adesione al regime di consolidato fiscale/trasparenza
fiscale
Totale delle imposte sul reddito dell'esercizio, correnti, differite e
anticipate
23)
2.125
875.476
Utile (perdita) consolidati dell'esercizio
Utile (perdita) dell'esercizio di pertinenza di terzi
Utile (perdita) dell'esercizio di pertinenza per il gruppo
15.074
47.095
-33.750
-37.474
1.134.958
1.077.498
-958.752
-1.051.817
-7.676
12.854
-951.076
-1.064.671
Pag. 8
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
BILANCIO CONSOLIDATO AL 31.12.2014
1
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
ORGANI SOCIALI DEL SOGGETTO CONSOLIDANTE
Consiglio di Amministrazione
Il mandato scade con l'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2016
Alessandro Francesco Rosso
Rosalba Barro
Loredana Vavassori
Daniele Rosso
Guido Federico Castellini
Fabio Marchionni
– Presidente (legale rappresentante)
– Consigliere (AD)
– Consigliere (AD)
– Consigliere (AD)
– Consigliere
- Consigliere (AD)
Collegio Sindacale
Il mandato scade con l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2016
Roberto Cattivelli
Enrico Pini
Lorenza Mosca
Marcella Felice
Massimo Maria Oldini
– Sindaco Effettivo
– Sindaco Effettivo
– Sindaco Effettivo
– Sindaco Supplente
– Sindaco Supplente
Presidente
Società di Revisione
Il mandato scade con l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2016
KPMG S.p.A.
ALESSANDRO ROSSO GROUP S.P.A.
Capitale Sociale 10.300.000 i.v.
Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro Imprese di Milano 03519140960
Partita IVA 03519140960 - REA: 1681350
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di The RS Holding S.r.l.
ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE
Sede legale
20162, Milano (Italia) - Viale Fulvio Testi 121
Altre Sedi Operative
Alessandro Rosso Group S.p.A. ha sede principale in Milano, Via Antonelli 3, sedi secondarie in Milano, Via Goldoni Carlo
33, in Torino, Via Marcello Soleri 2.
Le società del Gruppo hanno sede operative in:
- Genova, Vico Filarmonica 26-28
- Torino, via Beaumont 23;
- Torino, Via XX Settembre 70
- Milano, Corso Buenos Aires 60;
- Milano, Via Fieno 1;
- Milano, via Tito Speri 8;
- Roma, Lungotevere Flaminio, 26;
- Roma, via Flaminia 196;
2
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
-
Roma, Lungotevere delle navi 30;
San Vittore Olona, via Pisacane 29 (MI);
Torino, Via Marcello Soleri 2;
Milano, via Alessandro Antonelli 3;
Sesto Fiorentino, via Arno 102 (FI);
Sesto Fiorentino, via Augusto Righi 8 (FI);
Torino, Via Giolitti 5 H;
Torino, Via Vittorio Alfieri 24
3
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
NOTA INTEGRATIVA
AL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31/12/2014
(in unità di Euro)
PREMESSA .......................................................................................................................... 5 CRITERI DI REDAZIONE, FORMAZIONE E PERIMETRO DI CONSOLIDAMENTO............................... 6 CRITERI DI VALUTAZIONE .................................................................................................. 12 ANALISI DELLE VOCI DI STATO PATRIMONIALE E DELLE PRINCIPALI VARIAZIONI INTERVENUTE21 ANALISI DELLE VOCI DI CONTO ECONOMICO ........................................................................ 36 ALTRE INFORMAZIONI ....................................................................................................... 40 CONCLUSIONI ................................................................................................................... 45 4
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
PREMESSA
Il bilancio consolidato al 31 dicembre 2014 chiude con una perdita consolidata di Gruppo pari ad Euro 951.076 al netto di
ammortamenti per Euro 2.775.856 e di Euro 1.134.957 per imposte consolidate.
ASPETTI DI CARATTERE GENERALE
Relativamente al presente bilancio consolidato la società Alessandro Rosso Group S.p.A. è società controllante e quindi
consolidante. Il gruppo di società facenti capo alla consolidante è individuato nel prosieguo anche come “Alessandro Rosso
Group” o anche “Gruppo Rosso”.
Alessandro Rosso Group S.p.A. è a sua volta controllata dalla società The RS Holding S.r.l. ed è soggetta all’attività di
Direzione e Coordinamento esercitata da parte di quest’ultima. La The RS Holding S.r.l., costituita nel maggio 2007, ha sede
in Milano, Viale Fulvio Testi n. 121, codice fiscale e partita IVA 05770570967, è iscritta al Registro Imprese di Milano ed
ha un capitale sociale pari ad Euro 2.564.366 i.v.. Si provvede a riportate in calce al presente documento nella sezione
dedicata all’attività di Direzione e Coordinamento le voci più significative dell’ultimo bilancio pubblicato.
La società redige la Relazione sulla Gestione, conformemente all’articolo 2428 del codice civile, atta a fornire un’analisi
fedele, equilibrata ed esauriente della situazione della società stessa e dell’andamento e del risultato della gestione, nel suo
complesso e nei vari settori in cui essa ha operato, anche attraverso imprese controllate, con particolare riguardo ai costi, ai
ricavi e agli investimenti, nonché una descrizione dei principali rischi e incertezze cui la società è esposta.
Per una migliore informativa relativa alla situazione patrimoniale e finanziaria della Società è stato inoltre presentato il
Rendiconto Finanziario che illustra le cause di variazione, positive o negative, delle disponibilità liquide avvenute
nell’esercizio. Il Rendiconto Finanziario, redatto in forma comparativa, è stato presentato secondo il metodo indiretto
utilizzando lo schema previsto dal principio contabile OIC 10 ed è stato inserito anche nella Relazione sulla Gestione.
La presente Nota Integrativa, assieme a Stato Patrimoniale e Conto Economico consolidati, costituisce parte integrante - ai
sensi dell'art. 29 comma 1 del D. Lgs. 9 aprile 1991 n. 127 - del bilancio consolidato. Tale bilancio è stato redatto nel rispetto
del principio della chiarezza e con l’obiettivo di rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e
finanziaria nonché il risultato economico del complesso delle imprese costituenti l’Alessandro Rosso Group, conformemente
a quanto indicato dai commi 2, 3, 4 e 5 dell’art. 29 del suddetto Decreto Legislativo 127/1991.
In particolare, nella redazione del presnte bilancio, si è tenuto conto delle indicazioni fornite dai nuovi principi contabili
pubblicati dall’O.I.C. in versione definitiva nell’agosto 2014 e gennaio 2015, la cui applicazione è prevista per i bilanci
chiusi a partire dal 31 dicembre 2014. Sulla base di quanto definito nel nuovo documento 12 O.I.C. si è provveduto a
modificare gli schemi di bilancio ed a fornire le informazioni richieste.
Il bilancio consolidato è oggetto di revisione contabile da parte della società KPMG S.p.A., la cui relazione sarà allegata al
fascicolo di bilancio.
Con atto del 10 ottobre 2012 Notaio O. Forino la Vostra Società aveva deliberato la variazione della propria denominazione
sociale da Alessandro Rosso Incentive S.p.A. nella attuale Alessandro Rosso Group S.p.A.. Per comodità narrativa la
capogruppo potrà essere anche indicata con l’acronimo ARG. Parimenti la controllante The RS Holding S.r.l. potrà nel
prosieguo essere anche indicata come RSH.
Maggiori dettagli circa la natura dell’attività del Gruppo, i fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell’esercizio, i rapporti
con imprese collegate e controllanti sono stati esposti nella Relazione sulla Gestione.
ATTIVITÀ DEL GRUPPO
Alessandro Rosso Group opera nel settore MICE (Meeting, Incentive, Congresses, Events). Il Gruppo offre alla propria
clientela, costituita quasi esclusivamente da imprese ed enti, l’organizzazione e la realizzazione di viaggi incentive, di eventi,
meeting aziendali e congressi, realizzati sostanzialmente in ogni parte del mondo. Nella fattispecie, le aziende clienti del
gruppo sono sia imprese di medie dimensioni sia grandi imprese e multinazionali che offrono, quale incentivo al proprio
personale dipendente o rete di agenti o di affiliati in franchising e simili, viaggi generalmente legati a specifici eventi, quali
ad esempio la convention annuale, il lancio di un nuovo prodotto, viaggi premio. Inoltre il Gruppo è attivo
5
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
nell’organizzazione e gestione logistica di congressi prevalentemente in campo medico-scientifico (Pharma) e come DMC
(Destination Management Company), ovvero per la gestione e organizzazione di tutte le attività di cui sopra per clientela
estera che ha come destinazione l’Italia, proveniente principalmente da Austria, Germania, Gran Bretagna, Francia, Stati
Uniti, Sud Africa ed Est Europa e Cina. E’ stato potenziato – con l’entrata nel perimetro di consolidamento di Franco Rosso
Italia e le sue società incorporate – il servizio di agenzia viaggi, anche rivolto a persone fisiche e gruppi associativi. L’area
geografrica d’azione è stata potenziata con l’acquisizione della controllata cinese The Blenders Co. Ltd..
La clientela è prevalentemente nazionale ma anche internazionale, mentre la sede di realizzazione del servizio è il mondo
intero.
CRITERI DI REDAZIONE, FORMAZIONE E PERIMETRO DI CONSOLIDAMENTO
Il presente bilancio consolidato è stato redatto secondo le disposizioni del già citato D.Lgs. n. 127/1991, nonché dei Principi
Contabili predisposti dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili nonché dall’Organismo
Italiano di Contabilità (O.I.C.).
I criteri di formazione non si discostano da quelli osservati per la redazione del bilancio consolidato del precedente esercizio,
così come non si discostano da quelli adottati nella predisposizione del bilancio d’esercizio dell’impresa consolidante, fatta
eccezione per la rappresentazione del leasing finanziario che è stato contabilizzato in accordo con quanto previsto dal
principio contabile IAS 17. Le singole voci di bilancio risultano comparabili con quelle omonime iscritte nel bilancio
consolidato relativo all’esercizio precedente. In caso di variazioni delle regole di classificazione si precisa che, in osservanza
del disposto dell’art. 2423-ter, quinto comma, del Codice Civile, si procede a riclassificare anche i dati contabili relativi
all’esercizio precedente.
Non si sono verificati “casi eccezionali” che abbiano reso necessario il ricorso a deroghe di cui al quarto comma dell’art. 29
del D.Lgs. 127/91.
Non è stato effettuato alcun raggruppamento o alcuna omissione nelle voci previste dagli schemi obbligatori ex-artt. 2424 e
2425 del Codice Civile.
Si è tenuto conto dei rischi e delle perdite di competenza dell’esercizio anche se conosciute dopo la chiusura dello stesso.
I dati riportati nello Stato Patrimoniale, nel Conto Economico e nella presente Nota Integrativa consolidati sono espressi in
unità di Euro. Si precisa che nel passaggio dai dati contabili espressi in centesimi di euro, come derivanti dall’aggregato
delle società consolidate e dalle scritture di consolidamento, ai dati arrotondati del prospetto di bilancio può verificarsi la
necessità di appostare – a quadratura – una o più unità di euro. Tali poste di mera quadratura sono allocate in una apposita
Riserva nel Patrimonio Netto se la differenza emerge tra i valori di attivo e passivo patrimoniale e fra le sopravvenienze
(voce E.) del Conto Economico, qualora la discrepanza emerga tra il risultato economico ed il patrimoniale.
PERIMETRO DI CONSOLIDAMENTO
Il bilancio consolidato comprende il bilancio d’esercizio della Alessandro Rosso Group S.p.A. e quelli delle imprese dalla
stessa controllate, in cui la capogruppo possiede direttamente o indirettamente la maggioranza dei diritti di voto.
Ai fini del consolidamento sono stati utilizzati i bilanci approvati dagli organi societari delle singole società. Tali bilanci
sono stati opportunamente riclassificati, ove necessario, per tenere conto delle esigenze di consolidamento e per conseguire
una omogeneità di rappresentazione della situazione economica, patrimoniale e finanziaria nonché per uniformarsi ai principi
contabili ed ai criteri di rappresentazione della Capogruppo. La data di riferimento del bilancio consolidato è il 31 dicembre,
data di chiusura dell’esercizio della Alessandro Rosso Group S.p.A. e di tutte le imprese incluse nel perimetro di
consolidamento.
Le società controllate, le cui partecipazioni di maggioranza sono detenute direttamente e/o indirettamente, sono state
consolidate, fatte salve le eccezioni come di seguito presentate, applicando il metodo del consolidamento integrale.
Rispetto all'esercizio 2013 non vi sono nuove società incluse nell’area di consolidamento e parimenti non vi sono state
contrazioni nel numero delle società consolidate. L’ultima variazione del perimetro aveva visto l’entrata della partecipata
The Blenders Shanghai Business Consulting Ltd, di diritto cinese, nel corso del 2013.
Con riferimento alla società collegata Seven Stars Galleria Italia S.r.l la stessa è stata valutata al costo in quanto destinata
alla rivendita come previsto dall’OIC 17, pertanto è stata classificata tra le attività finanziarie che non costituiscono
immobilizzazioni all’interno dell’attivo circolante.
Vi diamo menzione delle operazioni più significative intervenute nell’esercizio, benché non modificative del perimetro, nelle
righe che seguono.
6
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Operazioni di rilievo
Con atto dell’11 giugno 2013 Net Congress & Education avava deliberato la riduzione volontaria del proprio capitale sociale
da Euro 300.000 ad Euro 100.000 per esuberanza e la contestuale trasformazione da società per azioni a società a
responsabilità limitata. Tale delibera ha assunto efficacia dalla data di iscrizione al Registro delle Imprese avvenuta in data
31 Gennaio 2014.
Già dal luglio 2012 la società controllata UGS S.r.l. – venuti meno i presupposti per lo svolgimento dell’attività, veniva
messa in liquidazione, di conseguenza il bilancio chiuso al 31 dicembre 2012 di UGS S.r.l. veniva redatto con criteri di
liquidazione e pertanto – per non coerenza dei principi contabili applicati – la partecipazione era stata deconsolidata e
riclassificata, nell’attivo circolante. Ad oggi la partecipata non è stata ancora chiusa in conseguenza di una transazione in
corso di trattativa. In sede di bilancio civilistico della capogruppo la suddetta partecipazione è totalmente svalutata già
dall’esercizio precedente e tale svalutazione è parimenti rappresentata nel presente bilancio consolidato.
Secondo un disegno ben preciso, dopo l’acquisto degli stores di Milano e Torino effettuato nel corso del 2013, Franco Rosso
Italia S.r.l. procede con l’acquisto degli “Stores Kuoni Genova”: in data 26 Febbraio 2014, con effetto dal 1 marzo 2014, la
controllata perfeziona con la società correlata Best Tours Italia S.p.A. la sottoscrizione di un contratto per l’acquisto del
ramo d'azienda denominato "STORE DI GENOVA", corrente in Genova, al Largo Dodici Ottobre n. 6 relativo all’agenzia di
viaggi di Genova al prezzo di Euro 318.828.
Con atto di compravendita quote del 17 ottobre 2014, registrato il 20/10/14, Alessandro Rosso Healthcare S.r.l. cede il 10%
delle quote della partecitata M on the World S.r.l. alla capogruppo ARG - per un valore pari ad Euro 10.000, corrispondenti
al valore nominale - al fine di accentrare la totalità della partecipazione in Alessandro Rosso Group S.p.A..
In data 7 novembre 2014 la controllata Alessandro Rosso Incentive s.r.l. delibera – in sede di assemblea dei soci - la
distribuzione di dividenti per complessivi Euro 1.500.000 a favore della controllante Alessandro Rosso Group S.p.A.. Gli
utili suddetti sono stati pagati nell’anno.
Nel novembre 2014 inoltre la capogruppo Alessandro Rosso Group S.p.A., con atto del 6 novembre 2014 registrato in data
10 novembre 2014, cede il residuo 1% delle quote di Acaya Consulting S.r.l. a The RS Holding S.r.l. per un valore pari ad
Euro 23.118,60 in modo da accentrare la totalità dellequote sulla controllante.
Ancora nel novembre 2014 Alessandro Rosso Group S.p.A., con atto del 6 novembre 2014 registrato in data 10 novembre
2014, cede il 18,75% della quota detenuta nella collegata Seven Stars Galleri Italia S.r.l. a Seven Stars Galleria S.r.l. al
prezzo di Euro 2.250.000.
Per la particolarità dell’azione di fund raising ricordiamo che il 12 dicembre 2013 la Vostra società aveva deliberato, in sede
di consiglio di amministrazione redatto per atto pubblico (Dott.ssa Orsola Forino, Notaio in Milano, N. 11.542 di Repertorio
e N. 8.057 di Raccolta), la emissione di un prestito obbligazionario ai sensi dell’art. 2410 del codice civile per un importo
pari ad Euro 4.000.000 nonchè l’ammissione del titolo rappresentativo del suddetto prestito alla negoziazione sul segmento
professionale ExtraMOT Pro gestito da Borsa Italiana S.p.A. (cosiddetta emissione di “mini-bond”). La motivazione posta
alla base della ricerca di nuova finanza risiede in particolare nello sviluppo dell’attività di vendita dei servizi e pacchetti
turistici relativi al progetto Expo Milano 2015. Il prestito obbligazionario viene denominato ARG S.p.A. 10 % 2013 – 2018,
da cui si desumono le caratteristiche precipue ossia il tasso di rendimento pari al 10% e la durata pari a 5 anni. Il rimborso è
previsto in un'unica soluzione alla data di scadenza del titolo ed il pagamento degli interessi su base semestrale. Il
sottoscrittore è un investitore professionale. Nel corso dell’esercizio sono state pagate le prime cedole per Euro 400.000.
A seguire, sono elencate – secondo un mero ordine alfabetico - le imprese incluse nel perimetro di consolidamento (art. 38
comma 2 lettere a) e c) del D.Lgs. 127/91) con evidenza dei rapporti diretti ed indiretti con la controllante. Ove non
diversamente specificato, la partecipata è posseduta direttamente dalla consolidante.
Area di consolidamento su Alessandro Rosso Group S.p.A.:
DENOMINAZIONE
% possesso
totale
posizione nel
Gruppo
metodo di consolidamento
100,00%
diretta
Integrale
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
7
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Net Congress & Education S.r.l.
100,00%
diretta
Integrale
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l.
100,00%
diretta
Integrale
A.W.E. Srl
100,00%
indiretta (su ARI)
Integrale
Action Partner S.r.l.
60,00%
diretta
Integrale
Franco Rosso Italia S.r.l.
100,00%
diretta
Integrale
M on the wolrld
100,00%
diretta
Integrale
In Rosso Design S.r.l. (già TCC S.r.l.)
100,00%
indiretta (su ARI)
Integrale
The Blenders Shanghai Business Consulting Co. LTD
80,00%
diretta
Integrale
Alessandro Rosso Marketing & Communication S.r.l.
30,00%
diretta
patrimonio netto
Relativamente ad ogni società inclusa nel consolidamento si fornisce inoltre il seguente dettaglio:
Denominazione
Sede
Milano, Viale
Fulvio Testi
A.W.E. S.r.l. Unico Socio
n. 121
Milano, Viale
Fulvio Testi
Action Partner S.r.l.
n. 121
Milano, Viale
Fulvio Testi
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l. Unico Socio
n. 121
Milano, Viale
Fulvio Testi
Alessandro Rosso Incentive S.r.l. Unico Socio
n. 121
Torino, Corso
Inghilterra
Franco Rosso Italia S.r.l. Unico Socio
23/E
Milano, Viale
Fulvio Testi
In Rosso Design S.r.l. Unico Socio (1)
n. 121
Milano, C.so
Buenos Aires
M On The World S.r.l. Unico Socio (2)
n. 60
Milano, Viale
Fulvio Testi
Net Congress & Education S.p.A. Unico Socio
n. 121
Shanghai,
Zhejiang
The Blenders Communications Co., Ltd
Road n. 400
Milano,
Alessandro Rosso Marketing e Communication Viale Fulvio
S.r.l.
Testi n. 121
1.
2.
Capitale
Sociale
Risultato
esercizio
31.12.14
Importo
patrim.netto
al 31.12.2014
% quota
possesso
1.280.031 p.ind.100%
Costo
partecipazione
100.000
156.544
1.088.519
15.000
-28.675
235.741
60%
72.000
210.400
250.732
1.708.280
100%
2.637.024
1.000.000
527.483
6.177.634
100%
12.857.678
12.000
(106.273)
263.924
100%
940.000
100.000
98.692
200.477 p.ind.100%
70.727
100.000
(15.460)
138.808
100%
194.000
100.000
2.099
1.404.887
100%
4.961.862
127.173
18.971
(34.364)
80%
210.000
32.000
(37.696)
104.000
30%
15.254
La controllata The Convention Company S.r.l. ha assunto la nuova denominazione sociale In Rosso Design S.r.l. nel corso dell’aprile 2014.
La società partecipata “M On The World S.r.l.” ha variato la propria denominazione sociale dalla precedente “ICE S.r.l.” nell’attuale con
assemblea dei Soci del 26 febbraio 2013, come da verbale redatto dalla Dott.ssa Orsola Forino Notaio in Milano (Repertorio n. 10.866,
Raccolta n. 7.601).
L’impresa evidenziata in carattere “grassetto” è stata consolidata con il metodo del patrimonio netto in quanto società
collegata.
Per completezza di informazione si presentano in forma tabellare anche i dati relativi alla società collegata Seven Stars
Galleria Italia S.r.l., acquisita in chiusura del 2012 e non inclusa nel perimetro di consolidamento.
Parimenti sono rappresentate nella tabella che segue le partecipate di controllo non consolidate.
8
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Denominazione
Seven Stars Galleria Italia Srl
U.G.S. S.r.l. in liquidazione
Unique Europe S.r.l. (1)
Berenice S.p.A. in liquidazione (2)
Sede
Milano, Via
S. Pellico n.
8
Capitale
Sociale
Risultato
esercizio
31.12.14
1.000.000 (1.023.550)
Milano, Via
Ausonio n. 27
Milano, Viale
Fulvio Testi
n. 121
Milano, Via
Finocchiaro
Aprile
Camillo 5
Importo
patrim.netto
al 31.12.2014
% quota
possesso
Costo
partecipazione
10.109.928
26,25%
3.150.000
10.000
(510)
(23.644)
80%
(1)
10.000
(4.032)
5.969
100%
10.000
500.000
(469.326)
-69.135
p.ind. 30%
(1)
1.
Unique Europe S.r.l. è stata costituita il ventitrè ottobre duemilatredici, in Milano, per atto Dott.ssa Orsola Forino, N. 11.373 di
Repertorio N. 7.940 di Raccolta, ha capitale sociale pari ad Euro 10.000 ed è interamente posseduta dalla Vostra società.
2.
I valori per Berenice S.p.A. in liquidazione si riferiscono al bilancio chiuso al 31/12/2012..
Le società esposte in carattere “corsivo” sono state classificate alla voce C.III. “Attività Finanziarie che non costituiscono
Immobilizzazioni”, per le ragioni esposte nella sezione “Operazioni di rilievo” del presente paragrafo dedicato al perimetro di
consolidamento.
Si descrive nel prosieguo la metodologia di consolidamento adottata.
Società incluse nell’area di consolidamento con il metodo integrale
Le voci dell’attivo e del passivo, nonché i proventi e gli oneri sono ripresi integralmente.
I debiti ed i crediti, gli oneri ed i proventi relativi ad operazioni effettuate tra le imprese incluse nell’area di
consolidamento, ivi compresi i dividendi distribuiti nell’ambito del Gruppo, sono elisi.
Il valore contabile delle partecipazioni incluse nell’area di consolidamento è eliminato con le corrispondenti
frazioni del Patrimonio Netto.
La differenza tra il prezzo di acquisto delle partecipazioni ed il Patrimonio Netto contabile alla data in cui
l’impresa è inclusa per la prima volta nel consolidamento è imputata, nei limiti attribuibili, agli elementi
dell’attivo e del passivo delle imprese consolidate. Tale eccedenza, eventualmente non imputata a taluno dei
beni iscritti – se è rappresentativa di un effettivo maggior valore della partecipazione – viene ammortizzata in
funzione del periodo di prevista utilità futura, che è stato definito in dieci anni. Il residuo, se negativo, è iscritto
al “Fondo di consolidamento per rischi e oneri futuri”, se attribuibile a previsioni di risultati economici
sfavorevoli; diversamente, è iscritto in una voce del Patrimonio Netto denominata “Riserva di
consolidamento”. L’eventuale residuo positivo viene iscritto nell’attivo alla voce “Differenza di
consolidamento” quando l’eccedenza è rappresentativa di un effettivo maggior valore della partecipata, mentre
quando l’eccedenza non corrisponde ad un effettivo maggior valore della partecipata viene portata in
detrazione della voce “Riserva di consolidamento” fino a concorrenza della medesima e, per la parte residua,
addebitata al Conto Economico.
L’importo del capitale e delle riserve delle imprese controllate di competenza di terzi è iscritto in una voce del
Patrimonio Netto denominata “Capitale e riserve di terzi”; nel Conto Economico la quota di utile o di perdita
di competenza di terzi viene evidenziata separatamente nella voce “Utile (Perdita) dell’esercizio di pertinenza
di terzi”.
Società valutate con il metodo del patrimonio netto:
Il valore di carico della partecipazione viene adeguato alla quota di Patrimonio Netto di spettanza al 31
dicembre. La differenza tra il prezzo di acquisto della partecipazione ed il Patrimonio Netto di spettanza alla
data in cui l’impresa è inclusa per la prima volta nel consolidamento è imputata alla voce partecipazioni
quando l’eccedenza è rappresentativa di un effettivo maggior valore della partecipazione, al netto delle quote
di ammortamento determinate in funzione del periodo di prevista utilità futura, che è stato definito in dieci
9
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
anni. La prevista utilità futura è stata determinata tenendo conto delle prospettive economiche degli
investimenti effettuati, le stesse che hanno supportato le motivazioni per l’acquisto.
Gli utili e le perdite d’esercizio delle partecipate di competenza del Gruppo, sono iscritte nel Conto Economico
consolidato tra le rettifiche di valore di attività finanziarie.
I dividendi relativi alle società valutate a patrimonio netto vengono eliminati.
In presenza di una partecipazione valutata con il metodo del patrimonio netto, avente valore negativo, il valore
della stessa viene annullato e la differenza residua viene stanziata in un apposito fondo del passivo. In caso di
successivo incremento di valore della partecipazione tale fondo viene stornato e la partecipazione riaperta – al
netto del fondo di svalutazione – nuovamente all’attivo patrimoniale consolidato.
Il raccordo tra l’utile dell’esercizio e il Patrimonio Netto del bilancio civilistico della consolidante al 31 dicembre 2014 e i
dati degli aggregati corrispondenti del bilancio consolidato sono riportati nella presente Nota Integrativa.
OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE
Le operazioni intervenute con le società del Gruppo e con le parti correlate non sono qualificabili né come atipiche né come
inusuali, rientrando invece nell’ordinario corso degli affari delle società del Gruppo. Tali operazioni sono avvenute a
condizioni concordate tra le parti, considerando le condizioni di mercato.
In particolare, le operazioni con parti correlate comprendono tutti gli atti aventi ad oggetto diritti a contenuto patrimoniale
quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, gli atti di disposizione, di diritti e di beni mobili e immobili, la prestazione di
opere e servizi nonché la concessione e l’ottenimento di finanziamenti e garanzie.
Le operazioni con parti correlate sono eseguite con criteri di correttezza sostanziale e procedurale.
Per correttezza sostanziale si intende la correttezza dell’operazione dal punto di vista economico. Per correttezza procedurale
si intende il rispetto di procedure che mirano ad assicurare la correttezza sostanziale dell’operazione.
La documentazione a supporto delle operazioni eseguite con parti correlate è conservata in modo da consentire di
individuare:
le caratteristiche dell’operazione;
la natura della correlazione;
l’interesse della società all’operazione;
le modalità di determinazione delle condizioni economiche dell’operazione.
Di seguito evidenziamo in forma tabellare l’ammontare delle poste patrimoniali ed economiche generatesi dai rapporti
intercorsi nell’esercizio 2014 e nei precedenti esercizi fra le società del gruppo e le parti correlate. Per chiarezza di lettura si
precisa che ogni tabella evidenzia la posizione della società o comunque del soggetto intestatario della stessa nei confronti
delle società del Gruppo esposte in colonna. Si precisa inoltre che nelle tabelle si riportano i rapporti in essere con le società
collegate od escluse dall’area di consolidamento, che dunque non sono state consolidate integralmente nel presente bilancio
di Gruppo nonché con altre società con cui esiste rapporto di correlazione.
Per le società che sono consolidate integralmente si rinvia alla Relazione sulla Gestione.
Le società che non risultano rappresentate nelle tabelle di seguito esposte deve intendersi che non vi sono relazioni
economiche o saldi patrimoniali aperti alla data di bilancio.
Società valutate a patrimonio netto:
ALESSANDRO ROSSO MARKETING & COMMUNICATION SRL
Controparte collegata
Crediti
Debiti
Net Congress & Education S.r.l.
Alessandro Rosso Group S.p.A.
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l.
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
In Rosso Design S.r.l.
The Blenders Shanghai Communication, Ltd
AWE
ACTION PARTNER
TOTALI
600
2.786
4.004
433.501
150
159.100
6.170
606.311
Ricavi
Costi
1.000
778.318
48.852
25.683
3.282
334.638
41.315
44.227
7.888
43.224
124.940
42.224
676
897.753
462.860
676
136.330
Data la significatività delle cifre si precisa che il debito che essa espone verso la capogruppo si riferisce per Euro
561.523 al rapporto di cash pooling, che vede Alessandro Rosso Group S.p.A. in veste di pooler e la collegata
ARM&C legati da un rapporto contrattuale del tipo “zero balance” per la sua operatività bancaria.
10
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Società collegate non consolidate
BERENICE SPA
Controparte collegata
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
TOTALI
Crediti
SEVEN STARS GALLERIA ITALIA SRL
Controparte correlata
Alessandro Rosso Group S.p.A.
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l.
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
Best Tours SpA
In Rosso Design Srl
TOTALI
Crediti
84.475
3.803
96.622
14.546
11.215
210.662
Debiti
30.000
30.000
Ricavi
Debiti
6.950
Ricavi
54.804
305
23.243
7.934
38.432
88.538
11.923
10.196
165.460
Costi
Costi
1.422
13.224
6.503
21.149
Altre parti correlate:
BEST TOURS ITALIA SPA
Controparte correlata
A.W.E. S.r.l.
Alessandro Rosso Group S.p.A.
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l.
M On The World S.r.l.
Franco Rosso Italia S.r.l.
The Blenders Shanghai
TOTALI
Crediti
Debiti
493.232
140.890
65.427
146.113
1.399.221
8.533
2.253.416
LA FABBRICA MICE SRL
Controparte correlata
A.W.E. S.r.l.
Action Partner S.r.l.
Alessandro Rosso Group S.p.A.
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l.
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
Franco Rosso Italia S.r.l.
M On The World S.r.l.
Net Congress & Education S.r.l.
TOTALI
.BIN SRL
Controparte correlata
Action Partner S.r.l.
Alessandro Rosso Group S.p.A.
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l.
Franco Rosso Italia S.r.l.
TOTALI
22.300
467.520
2.629.890
100.567
207
78.060
Debiti
634.289
1.349
5.820.498
1.754.142
1.857.528
407.053
422.264
2.644.564
13.541.687
Ricavi
12.184
38.943
34.743
76.889
1.449.673
Crediti
Debiti
6.460
51.542
85.254
13.335
762
157.353
Ricavi
Debiti
Ricavi
585.236
585.236
73.200
73.200
Crediti
110.309
110.309
Crediti
11
Costi
379
40.601
489.937
62.763
187.450
1.848.760
Crediti
21.901
51.763
1.307.216
68.481
667.902
319.177
8.102
393.798
2.838.340
SARAROSSO SA
Controparte correlata
Franco Rosso Italia S.r.l.
TOTALI
SEVEN STARS GALLERIA SRL
Controparte correlata
A.W.E. S.r.l.
Ricavi
8.126
33.696
178.025
225.209
164
22.300
-
Debiti
11.508
234.740
8732
1.855.904
Ricavi
Costi
71.342
71.342
Costi
60.000
10.000
60.000
10.000
Costi
36.761
36.761
Costi
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Action Partner S.r.l.
Alessandro Rosso Group S.p.A.
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l.
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
Franco Rosso Italia
TOTALI
1.219.831
12.770
19.150
1.313
1.253.063
3.278
135.267
150.054
Per la significatività dell’importo si ricorda che il debito di Alessandro Rosso Group S.p.A. verso Seven Stars Galleria S.r.l.,
già scaduto, si riferisce al residuo per l’acquisto di una quota del capitale di Seven Stars Galleria Italia S.r.l., società collegata
impegnata nell’attività alberghiera di lusso, di cui in narrativa nel paragrafo “Perimetro di consolidamento”.
ROSSO ALESSANDRO FRANCESCO
Controparte correlata
Alessandro Rosso Group S.p.A.
TOTALI
VENUE DMC GMBH
Controparte correlata
Alessandro Rosso Group S.p.A.
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l.
Net Congress Education S.r.l.
La Fabbrica MICE S.r.l.
Alessandro Rosso Marketing & Com.
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
TOTALI
Crediti
Debiti
27.051
27.051
Ricavi
Costi
Crediti
Debiti
660.090
Ricavi
Costi
49.714
2.206
24.650
144.252
220.822
12.055
303
318
1.500
662.211
12.055
Società controllante:
THE RS HOLDING SRL
Controparte controllante
A.W.E. S.r.l.
Alessandro Rosso Group S.p.A.
Alessandro Rosso Healthcare S.r.l.
Alessandro Rosso Incentive S.r.l.
Action Partner S.r.l.
M On The World S.r.l.
Franco Rosso Italia S.r.l.
Net Congress & Education S.r.l.
In Rosso Design Srl
TOTALI
Crediti
83.939
165.489
336.753
703.011
Debiti
121.487
449.221
374.300
193.407
6.421
28.797
29.864
292.687
43.155
1.539.339
25.520
103.414
94.084
1.512.210
Ricavi
Costi
115.000
80.000
115.000
80.000
CRITERI DI VALUTAZIONE
La valutazione delle voci di bilancio è stata fatta ispirandosi a criteri generali di prudenza, competenza e prospettiva della
continuazione dell'attività.
L’applicazione del principio della prudenza ha comportato la valutazione individuale degli elementi componenti le singole
voci delle attività o passività, per evitare compensi tra perdite, che dovevano essere riconosciute e proventi da non
riconoscere, in quanto non realizzati. In particolare, gli utili sono stati inclusi solo se realizzati entro la data di chiusura
dell’esercizio, mentre si è tenuto conto dei rischi e delle perdite di competenza dell’esercizio, anche se conosciuti dopo la
chiusura dello stesso. L’applicazione del principio della competenza ha comportato che l’effetto delle operazioni sia stato
rilevato contabilmente ed attribuito all’esercizio al quale tali operazioni si riferiscono e non a quello in cui si sono realizzati i
relativi incassi e pagamenti.
La redazione del bilancio richiede l’effettuazione di stime che hanno effetto sui valori delle attività e passività e sulla relativa
informativa di bilancio. I risultati che si consuntiveranno potranno differire da tali stime. Le stime sono riviste
periodicamente e gli effetti dei cambiamenti di stima, ove non derivanti da stime errate, sono rilevati nel conto economico
dell’esercizio in cui si rilevano necessari ed opportuni, se tali cambiamenti hanno effetti solo su tale esercizio, e anche negli
esercizi successivi se i cambiamenti influenzano sia l’esercizio corrente sia quelli successivi.
12
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Non vi è stata variazione alcuna dei criteri di valutazione rispetto all’anno precedente e gli stessi sono omogenei nell’ambito
del Gruppo.
In particolare, i criteri di valutazione adottati per le varie poste di bilancio, sono stati i seguenti.
CONTINUITA' AZIENDALE
Tutte le valutazioni di seguito esposte sono state eseguite nella prospettiva di continuazione dell’attività delle imprese del
Gruppo.
Ai fini della predisposizione del presente bilancio al 31 dicembre 2014, gli amministratori della capogruppo hanno valutato
l’adeguatezza del presupposto della continuità aziendale ed in particolare la capacità del Gruppo Rosso di finanziare le
proprie attività in un orizzonte temporale almeno pari a 12 mesi a partire dalla data di riferimento del presente bilancio
consolidato e ad operare come entità in funzionamento, come richiesto dai principi di riferimento ed in particolare dal
principio contabile 11 “Bilancio d’esercizio - Finalità e Postulati”, nonché dall’art. 2423-bis del Codice Civile novellato dal
Decreto Legislativo 17 gennaio 2003 n. 6, nel punto 1 del comma 1.
Nell’ambito di tale processo di valutazione, gli Amministratori hanno preso in considerazione alcuni elementi e circostanze
di seguito descritti:
Andamento del mercato e azioni poste in essere dalla Società anche a favore del Gruppo:
Anche nell’esercizio 2014, così come nei due esercizi precedenti la crisi economica ha visto una contrazione dei budget nel
settore MICE pertanto la Società ha proseguito nell’investire in azioni di marketing sulla clientela e sulle politiche di
riduzione costi, ha continuato il processo di creazioni di sinergie all’interno del Gruppo al fine di continuare a consolidare la
propria immagine sul mercato, per poter incrementare l’aggregazione organizzativa interna, al fine di mantenere e
valorizzare la tradizione di cura e dettaglio pur continuando a garantire la qualità che ha sempre contraddistinto i servizi
forniti con passione dal Gruppo, ben consapevoli che tale comportamento ha inevitabilmente prodotto risultati anche sul
piano economico di lungo periodo. La Società, come negli esercizi passati continua il suo impegno nel mercato cinese oltre
che a livello europeo, per continuare a poter offrire ai propri clienti una copertura territoriale completa.
•
Prospettive di sviluppo e business acquisiti dalla Società di particolare rilevanza:
EXPO 2015: il Gruppo Rosso ha efffettuato nel corso degli anni passati importanti investimenti in termini di marketing e
comunicazione al fine di acquistire opportunità di business in occasione di EXPO Milano 2015, diventando uno dei primi
Authorised Reseller dei biglietti di ingresso. Il Gruppo è attivo con l’organizzazione di eventi corporate, la vendita di biglietti
sia singoli che abbinati a pacchetti dedicati alla visita di EXPO, come general contractor per la costruzione del Padiglione
Turchia, con un proprio Padiglione Corporate per la gestione di eventi all’interno di EXPO.
•
C I N A:
Con l’acquisizione della società “The Blenders”, con sede a Shanghai e che vanta oltre dieci anni di esperienza del mercato
cinese, il gruppo si propone come punto di riferimento per i big spenders cinesi, con l’obbiettivo di aumentare la quota di
mercato occupata dall’Italia nel turismo d’elite cinese, un turismo con grande potere d’acquisto e relazionale. Alessandro
Rosso Group, attraverso le sue partecipate operative, si propone come partner specializzato ai tour operator cinesi che
operano nel settore del lusso, per l’organizzazione di viaggi rivolti ai grandi manager, alla scoperta del “made in Italy”,
bellezze storiche ed architettoniche, ma anche cultura e stile di vita di un’Italia vista fino ad oggi solo di passaggio verso le
altre nazioni in Europa.
•
Situazione finanziaria e tesoreria:
Nel corso dell’esercizio è stato mantenuto il servizio di tesoreria accentrata (cash pooling) in seno alla capogruppo con
l’obiettivo di accentrare e gestire efficientemente i flussi finanziari del Gruppo e le linee di credito concesse dagli istituti di
credito. Si evidenzia che la società ha aderito all’accordo "Nuove misure per il credito alle Pmi", sottoscritto il 28 febbraio
2012 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, dal Ministero dello sviluppo economico, delle infrastrutture e dei
trasporti, dall’Abi e dalle Associazioni di rappresentanza delle imprese, ottenendo la sospensione per dodici mesi, del
pagamento delle quote capitale dei mutui in essere con gli istituti bancari. Nel corso dell’esercizio 2013 la società ha potuto
beneficiare di un minor esborso finanziario nonché di un maggior consolidamento dei debiti bancari. In particolare, in
considerazione del fatto che le richieste per beneficiare della moratoria sono state accolte dagli istituti di credito con
decorrenza dal mese di dicembre 2012, si precisa che i principali effetti della suddetta politica si sono manifestati in maniera
preponderante nel periodo amministrativo 2013, in quanto la società ha pagato la sola eventuale mensilità dovuta nel mese di
dicembre 2012 a titolo di quota capitale. Gli oneri finanziari invece, continueranno ad essere corrisposti, alle originarie
condizioni e scadenze contrattuali. Al 31.12.2013 la società gode del beneficio della moratoria “ABI” di cui sopra soltanto il
13
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
finanziamento stipulato con Intesa San Paolo di residui Euro 268.813,00, per il quale, pur essendo stato già ammesso alla
sospensione delle quote nel 2012, è stato rinegoziato il piano d’ammortamento. Per tutti gli altri finanziamenti sono stati
rinegoziati i piani di rimborso con effetti in linea capitale nel corso del 2014, secondo accordi bilaterali con i vari istituti di
credito. Tali piani hanno ripreso il loro ammortamento corrente già a partire dalla fine del 2014.
La Società nell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 non ha rispettato i covenants finanziari previsti dai contratti di
finanziamento a lungo termine in essere con Mediocredito Italiano, Unicredit, UBI-Banco di Brescia e Intesa SanPaolo;
conseguentemente, come previsto nei contratti di finanziamento, tale circostanza avrebbe potuto consentire alle banche la
facoltà di recesso dal contratto richiedendo il rimborso anticipato dei finanziamenti a cui tali covenants finanziari
afferiscono. Tuttavia, nel corso dei primi mesi del 2015 per tutti i finanziamenti citati è stata ottenuta e formalizzata da tutte
le banche finanziatrici la concessione dei waiver relativi all’esercizio del recesso per mancato rispetto di tali covenants, che
pertanto non sarà esercitato.
•
Politiche di marketing e prospettive:
Grazie alle numerose e mirate azioni di marketing intraprese, in particolare con attenzione all’innovazione dei servizi da
offrire alla clientela, oltre che al continuo e costante perseguimento di una politica di contenimento dei costi di struttura, si
valuta positivamente il risultato economico–finanziario conseguito nell’esercizio 2014, sia a livello di Alessandro Rosso
Group S.p.A. sia a livello consolidato. Con il potenziale economico e finanziario dell’ evento Expo Milano 2015, ci si
attende di confermare gli obiettivi prefissati per l’immediato futuro, nella speranza di consolidarli e di superarli grazie alle
efficaci integrazioni di tutte le realtà aziendali acquisite a livello di struttura del Gruppo, oltre che all’integrazione di nuove
realtà all’interno dello stesso. Sulla base del piano economico e finanziario previsto per i prossimi 12 mesi, gli
amministratori ritengono quindi che la Società e il Gruppo siano in grado di generare adeguate risorse per il pagamento delle
proprie obbligazioni a breve e per proseguire regolarmente l’operatività.
•
Funzione di holding mista:
A seguito della cessione del ramo “Incentive” alla controllata Alessandro Rosso Incentive srl nel 2012 ed in seguito per
l’affitto d’azienda intervenuto nel 2013, la Società ha consolidato la propria funzione di coordinamento, di gestione
strategica ed in sostanza di holding del Gruppo.
Pertanto, dopo aver valutato attentamente i summenzionati elementi, gli amministratori ritengono che il Gruppo disporrà di
adeguate risorse per continuare l’esistenza operativa nell’orizzonte temporale dei 12 mesi a partire dalla data di riferimento
del presente Bilancio e in un prevedibile futuro. Per queste ragioni, il presente Bilancio consolidato è stato redatto sulla base
del presupposto della continuità aziendale.
IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI
Le immobilizzazioni immateriali risultano iscritte al costo di acquisto o di realizzazione, comprensivo dei relativi oneri
accessori. Le spese pluriennali sono state capitalizzate solo a condizione che potessero essere “recuperate” grazie alla
redditività futura dell’impresa e nei limiti di questa. Se in esercizi successivi a quello di capitalizzazione è venuta meno detta
condizione, si è provveduto a svalutare l’immobilizzazione.
L’iscrizione in bilancio dei costi d’impianto e di ampliamento, di pubblicità, nonché di ricerca e sviluppo aventi utilità
pluriennale è stata concordata con il Collegio Sindacale e dallo stesso autorizzata.
L’avviamento è iscritto nell’attivo patrimoniale solo se è acquisito a titolo oneroso, ha un valore quantificabile, è costituito
all’origine da oneri e costi ad utilità differita nel tempo che garantiscano quindi benefici economici futuri ed è soddisfatto il
principio della recuperabilità del relativo costo.
Le immobilizzazioni immateriali sono ammortizzate sistematicamente e la quota di ammortamento imputata a ciascun
esercizio si riferisce alla ripartizione del costo sostenuto sull’intera durata di utilizzazione. L’ammortamento decorre dal
momento in cui l’immobilizzazione è disponibile e pronta per l’uso. La sistematicità dell’ammortamento è funzionale alla
correlazione dei benefici attesi.
In particolare le Altre immobilizzazioni accolgono principalmente Migliorie su beni di terzi, relative ai costi sostenuti per
adattare alle esigenze tecniche ed operative della Società gli immobili in locazione, le cui quote di ammortamento sono
commisurate alla durata dei contratti di locazione o, qualora inferiore, alla residua vita utile del bene.
La durata ipotizzata per il processo di ammortamento, distinta per singola categoria, risulta la seguente:
Categoria
Anni
Aliquota
1) Costi d’impianto e di ampliamento
Costi per modifiche statutarie ed ampliamento dell’attività
5
20%
5
20%
2) Costi di Ricerca e Sviluppo e Pubblicità
Pubblicità
14
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
3) Diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell’ingegno
Software di proprietà (e/o in licenza a tempo indeterminato)
5
20%
10
10%
5) Avviamento
Avviamenti acquisiti a titolo oneroso
7) Altre immobilizzazioni immateriali
Migliorie su beni di terzi
Durata contratto
Altri oneri pluriennali
5
20%
10
10%
8) Differenza di consolidamento
“Avviamenti su acquisti partecipazioni”
Le Migliorie su beni di terzi sono state ammortizzate sulla base della residua durata dei rispettivi contratti di locazione nel
momento in cui le relative spese sono state sostenute.
La differenza di consolidamento, che emerge in sede di redazione del bilancio consolidato, viene ammortizzata in dieci anni,
periodo di tempo entro il quale si ritiene di poter fruire dei relativi benefici economici.
IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI
Le immobilizzazioni materiali risultano iscritte al costo di acquisto, o di produzione, maggiorato dei relativi oneri accessori.
I costi di manutenzione aventi natura ordinaria sono stati addebitati integralmente a Conto Economico mentre quelli aventi
natura incrementativa sono stati attribuiti ai cespiti a cui si riferiscono ed ammortizzati in relazione alle residue possibilità di
utilizzo degli stessi.
L’ammortamento è stato effettuato con sistematicità ed in ogni esercizio sulla base di un piano, di natura economico-tecnica,
in relazione alla residua possibilità di utilizzazione economica di ogni singolo bene. Solo qualora venisse accertata una vita
economica utile residua diversa da quella originariamente stimata, il piano di ammortamento verrebbe riadeguato. In
particolare, oltre alle considerazioni sulla durata fisica dei beni, si è tenuto conto anche di tutti gli altri fattori che influiscono
sulla durata di utilizzo “economico” quali, per esempio, l’obsolescenza tecnica, l’intensità d’uso, la politica delle
manutenzioni, gli eventuali termini contrattuali in relazione alla durata dell’utilizzo, ecc
La durata ipotizzata per il processo di ammortamento, distinta per singola categoria, risulta la seguente:
Categoria
Aliquota
1) Terreni e fabbricati
Fabbricati
3%
2) Impianti e macchinario
Impianti climatizzazione e riscaldamento
25%
3) Attrezzature industriali e commerciali
Attrezzatura varia
15%
4) Altri beni
Mobili e dotazioni d’ufficio
12%
Macchine elettroniche d’ufficio - sistemi E.D.P.
20%
Telefoni e radio telefoni
20%
Automezzi
25%
Divise hostess
40%
Nella considerazione che la procedura di ammortamento è prescritta per le immobilizzazioni materiali la cui utilizzazione si
protrae nel tempo, il processo di sistematico ammortamento non è estendibile a tutte le immobilizzazioni. Pertanto, pur nel
rispetto dei principi di chiarezza e di rappresentazione veritiera e corretta di cui all’articolo 2423 del Codice civile, che
devono informare la redazione del bilancio d’esercizio, si è ritenuto di non sottoporre ad ammortamento tutte quelle
immobilizzazioni che, in ragione della loro modica entità e delle loro caratteristiche, non sono destinate ad essere utilizzate
durevolmente nell’attività dell’impresa. Sulla base di quanto previsto dal principio contabile nazionale OIC n.16, tali beni
non sono stati sottoposti a processo di ammortamento, bensì sono stati direttamente imputati a spese nell’esercizio.
Perdite durevoli di valore delle immobilizzazioni materiali e immateriali
In presenza, alla data del bilancio, di indicatori di perdite durevoli di valore delle immobilizzazioni immateriali e materiali si
procede alla stima del loro valore recuperabile. Qualora il loro valore recuperabile, inteso come il maggiore tra il valore
d’uso e il valore equo (fair value), al netto dei costi di vendita, è inferiore al corrispondente valore netto contabile si effettua
la svalutazione delle immobilizzazioni. Quando non è possibile stimare il valore recuperabile di una singola
15
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
immobilizzazione tale analisi è effettuata con riferimento alla cosiddetta “unità generatrice di flussi di cassa” (nel seguito
“UGC”), ossia il più piccolo gruppo identificabile di attività che include l’immobilizzazione oggetto di valutazione e genera
flussi finanziari in entrata che sono ampiamente indipendenti dai flussi finanziari in entrata generati da altre attività o gruppi
di attività. Il valore d’uso è determinato sulla base del valore attuale dei flussi finanziari futuri che si prevede abbiano
origine dall’uso dell’immobilizzazione, risultanti dai più recenti piani approvati dall’organo amministrativo. I flussi
finanziari relativi agli esercizi successivi rispetto a quelli presi a riferimento da tali piani sono determinati attraverso
proiezioni degli stessi piani, facendo uso di un tasso di crescita. I flussi finanziari futuri sono stimati facendo riferimento alle
condizioni correnti delle immobilizzazioni e pertanto non includono i flussi in entrata o in uscita che si suppone debbano
derivare da future ristrutturazioni per le quali la Società non si è ancora impegnata, o dal miglioramento o
dall’ottimizzazione del rendimento dell’immobilizzazione. Il tasso di sconto usato ai fini del calcolo del valore attuale è il
tasso al lordo delle imposte che riflette le valutazioni correnti del mercato del valore temporale del denaro nonché dei rischi
specifici dell’immobilizzazione per i quali le stime dei flussi finanziari futuri non sono già state rettificate. Il valore equo
(fair value) è determinato prendendo a riferimento prioritariamente l’eventuale prezzo pattuito in un accordo vincolante di
vendita stabilito in una libera transazione o il prezzo di mercato in un mercato attivo. Se non esiste un accordo vincolante di
vendita né alcun mercato attivo, il valore equo è determinato in base alle migliori informazioni disponibili per riflettere
l’ammontare che la Società potrebbe ottenere, alla data di riferimento del bilancio, dalla vendita dell’attività in una libera
transazione tra parti consapevoli e disponibili. Nel determinare tale ammontare, si considera il risultato di recenti transazioni
per attività similari effettuate all’interno dello stesso settore in cui opera la Società. Ai fini della determinazione del valore
recuperabile, dal valore equo sono sottratti i costi di vendita. In presenza di una perdita durevole di valore, la stessa viene
imputata in primo luogo, qualora esistente, a riduzione del valore dell’avviamento e, successivamente, alle altre attività, in
proporzione al loro valore netto contabile. La svalutazione operata non è mantenuta negli esercizi successivi se vengono
meno i motivi della rettifica effettuata. Il ripristino di valore si effettua nei limiti del valore che l’attività avrebbe avuto ove la
rettifica di valore non avesse mai avuto luogo, cioè tenendo conto degli ammortamenti che sarebbero stati effettuati in
assenza di svalutazione. Non è possibile ripristinare la svalutazione rilevata sull’avviamento e sugli oneri pluriennali.
LOCAZIONI FINANZIARIE
I beni acquisiti in locazione finanziaria sono iscritti tra le attività materiali al valore attuale dei pagamenti minimi dovuti per
il contratto di locazione, sebbene la proprietà del bene locato non sia stata acquisita. Questo perché viene tenuto conto della
natura sostanziale e finanziaria dei contratti e non della loro natura giuridica. La rilevazione iniziale del bene locato nelle
attività materiali è effettuata al valore attuale dei pagamenti minimi dovuti per il contratto di locazione.
Il valore attuale dei pagamenti minimi dovuti per il contratto di locazione viene altresì inizialmente rilevato come debito tra
le Passività.
IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE
Le partecipazioni in imprese collegate ai sensi dell’art. 2359 del Codice Civile, sono valutate secondo il metodo del
patrimonio netto sopra descritto.
Le partecipazioni in società collegate, eventualmente non valutate con il metodo del patrimonio netto, e le altre società sono
inserite al costo di acquisto e/o di costituzione, comprensivo degli oneri accessori, ridotto in presenza di perdite di valore
ritenute durevoli. Il valore originario viene ripristinato quando vengono meno i motivi della rettifica di valore. Alla fine di
ogni esercizio, il costo delle partecipazioni immobilizzate è confrontato con i valore risultante dall'adozione - alla medesima
data - del metodo del Patrimonio Netto. Nel caso in cui dal raffronto emerga che il valore della partecipazione è inferiore al
costo, il valore di costo viene rettificato solo se si è verificata una perdita durevole di valore.
Tale rettifica non è mantenuta se ne vengono meno i motivi. Il rischio derivante dalle perdite eccedenti il Patrimonio Netto
(deficit patrimoniale) delle partecipate è rilevato al passivo nella voce “Fondi rischi ed oneri” ove si ritenga che tale deficit
non potrà essere autonomamente recuperato attraverso la redditività futura della partecipata e, conseguentemente, è probabile
che debba procedersi ad una ripianamento del deficit stesso.
I crediti qualificabili quali immobilizzazioni finanziarie sono iscritti al valore nominale e valutati al loro presunto valore di
realizzo.
RIMANENZE E LAVORI IN CORSO SU ORDINAZIONE
I lavori in corso sono iscritti tra le rimanenze e valutati al costo di produzione con il criterio della commessa completata. I
costi ivi iscritti si riferiscono alle spese sostenute per i viaggi ed eventi in corso di organizzazione.
Il riconoscimento dei ricavi e del margine di commessa avviene interamente al completamento della stessa, ossia nel
momento in cui il servizio viene erogato, considerato come la data partenza del viaggio o l’inizio dell’evento. Qualora sia
probabile che i costi totali stimati di una singola commessa eccedano i ricavi totali stimati, la perdita probabile per il
completamento della commessa è rilevata a decremento dei lavori in corso su ordinazione nell’esercizio in cui la stessa
diviene prevedibile, sulla base di una obiettiva e ragionevole valutazione delle circostanze esistenti ed indipendentemente
16
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
dallo stato di avanzamento della commessa. Se tale perdita è superiore al valore dei lavori in corso, viene rilevato un
apposito fondo rischi e oneri pari all’eccedenza. Le somme percepite nel corso di esecuzione dell’opera, rappresentando
forme di anticipazione finanziaria, sono iscritte al passivo dello stato patrimoniale nella voce acconti da clienti. I costi preoperativi per l’acquisizione della commessa, inclusi quelli relativi alla partecipazione a gare, sono stati addebitati al Conto
Economico dell’esercizio in cui sono stati sostenuti, fermo restando il rispetto del principio di correlazione dei costi e dei
ricavi.
Non vi sono lavori in corso su ordinazione di durata ultrannuale.
CREDITI
I crediti iscritti in bilancio rappresentano diritti ad esigere ammontari di disponibilità liquide da clienti o da altri terzi e sono
valutati secondo il valore presumibile di realizzazione. Il valore nominale dei crediti è pertanto rettificato per tenere conto di
perdite previste per inesigibilità, rettifiche di fatturazione, sconti e abbuoni e altre cause di minor realizzo. Con riferimento
alle perdite previste per inesigibilità, il valore nominale dei crediti è rettificato tramite un fondo di svalutazione per tenere
conto della possibilità che il debitore non adempia integralmente ai propri impegni contrattuali. La stima del fondo
svalutazione crediti avviene tramite l’analisi dei singoli crediti, con determinazione delle perdite presunte per ciascuna
situazione di anomalia già manifesta o ragionevolmente prevedibile, e la stima, in base all’esperienza e ad ogni altro
elemento utile, delle ulteriori perdite che si presume si dovranno subire sui crediti in essere alla data di bilancio.
L’accantonamento al fondo svalutazione dei crediti assistiti da garanzie tiene conto degli effetti relativi all’escussione di tali
garanzie. Le rettifiche di fatturazione sono tenute in considerazione nel rispetto del principio della competenza e della
prudenza mediante lo stanziamento di note credito da emettere rettificando i crediti ed i corrispondenti ricavi, ovvero
mediante lo stanziamento di un apposito fondo rischi per i resi di merci o prodotti da parte dei clienti senza rettificare
l’ammontare dei crediti.
CREDITI TRIBUTARI ED IMPOSTE ANTICIPATE
Sono iscritte alla voce “Crediti tributari” le imposte di cui è stato chiesto il rimborso, le eccedenze degli acconti d’imposta
versati e le ritenute subite, fatto salvo quanto eventualmente precisato nel successivo paragrafo “Debiti tributari”.
È stato imputato alla voce “CII4-ter Imposte anticipate” come previsto dal principio contabile nazionale (O.I.C.) n. 25,
l’ammontare delle imposte connesse a “Variazioni temporanee deducibili”, determinato applicando le aliquote e le normative
fiscali vigenti alla data di chiusura del periodo, il cui riversamento sul reddito imponibile dei prossimi periodi d’imposta
risulta ragionevolmente certo sia nell’esistenza, sia nella capienza del reddito imponibile “netto” atteso.
ATTIVITÀ FINANZIARIE CHE NON COSTITUISCONO IMMOBILIZZAZIONI
I titoli iscritti fra le attività non immobilizzate sono valutati al costo ed eventualmente svalutati per perdite durevoli di valore.
Le partecipazioni ivi iscritte sono state valutate al minore fra costo e valore di realizzazione.
Le eventuali rettifiche di valore sono rilevate alla voce D) Rettifiche di valore di attività finanziarie, 19) svalutazioni, a)
partecipazioni.
CASSA E BANCHE
Le disponibilità liquide ed i debiti verso banche sono iscritte in bilancio al loro valore nominale. Le disponibilità liquide in
valuta sono state trattate applicando gli stessi criteri adottati per i crediti in valuta.
Rappresentano i saldi attivi dei depositi bancari, postali e gli assegni, nonché il denaro e i valori in cassa alla chiusura
dell’esercizio. I depositi bancari e postali e gli assegni sono valutati al presumibile valore di realizzo, il denaro e i valori
bollati in cassa al valore nominale mentre le disponibilità in valuta estera sono valutate al cambio in vigore alla data di
chiusura dell’esercizio.
Cash pooling
La società Alessandro Rosso Group S.p.A. è pooler nei confronti delle controllate che aderiscono al contratto di tesoreria
accentrata strutturato come “cash pooling zero balance”, con il quale la capogruppo ARG si approvvigiona presso i mercati
finanziari per il reperimento dei fondi necessari al Gruppo in pooling ed allo stesso tempo ricolloca le eccedenze di liquidità
delle società partecipanti presso altre consociate. Per la natura del suddetto contratto di tesoreria, i saldi che si generano in
capo alla pooler e alle consociate in pooling per le rispettive posizioni sono classificati ed esposti in bilancio come crediti e
debiti fra le società stesse e non verso gli istituti bancari, cui solo la pooler fa riferimento diretto.
17
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
RATEI E RISCONTI
I ratei e i risconti sono determinati in modo da imputare all'esercizio la quota di competenza dei costi e dei proventi comuni a
due o più esercizi.
I ratei attivi e passivi rappresentano rispettivamente quote di proventi e di costi di competenza dell’esercizio che avranno
manifestazione finanziaria in esercizi successivi. I risconti attivi e passivi rappresentano rispettivamente quote di costi e di
proventi che hanno avuto manifestazione finanziaria nel corso dell’esercizio o in precedenti esercizi ma che sono di
competenza di uno o più esercizi successivi. Sono pertanto iscritti in tali voci soltanto quote di costi e proventi, comuni a due
o più esercizi, l’entità dei quali varia in ragione del tempo fisico o economico. Alla fine di ciascun esercizio sono verificate
le condizioni che ne hanno determinato la rilevazione iniziale e, se necessario, sono apportate le necessarie rettifiche di
valore. In particolare, oltre al trascorrere del tempo, per i ratei attivi è considerato il valore presumibile di realizzazione
mentre per i risconti attivi è considerata la sussistenza del futuro beneficio economico correlato ai costi differiti.
FONDI PER RISCHI ED ONERI
I fondi per rischi e oneri accolgono, nel rispetto dei principi della competenza economica e della prudenza, gli
accantonamenti effettuati allo scopo di coprire perdite o debiti di natura determinata e di esistenza certa o probabile, il cui
ammontare o la cui data di sopravvenienza sono tuttavia indeterminati. Nella valutazione dei rischi e degli oneri il cui
effettivo concretizzarsi è subordinato al verificarsi di eventi futuri, si sono tenute in considerazione anche le informazioni
divenute disponibili dopo la chiusura dell’esercizio e fino alla data di redazione del presente bilancio.
I rischi per i quali la manifestazione di una passività è solo possibile sono descritti nella Nota Integrativa, senza procedere
allo stanziamento di fondi rischi secondo i principi contabili di riferimento. Non si è tenuto conto dei rischi di natura remota.
I fondi per rischi ed oneri rappresentano passività di natura determinata, certe o probabili, con data di sopravvenienza od
ammontare indeterminati. In particolare, i fondi per rischi rappresentano passività di natura determinata ed esistenza
probabile, i cui valori sono stimati, mentre i fondi per oneri rappresentano passività di natura determinata ed esistenza certa,
stimate nell’importo o nella data di sopravvenienza, connesse a obbligazioni già assunte alla data di bilancio, ma che avranno
manifestazione numeraria negli esercizi successivi.
Gli accantonamenti ai fondi rischi e oneri sono iscritti nel conto economico fra le voci dell’attività gestionale a cui si riferisce
l’operazione, prevalendo il criterio della classificazione per natura dei costi.
L’entità degli accantonamenti ai fondi è misurata facendo riferimento alla miglior stima dei costi, ivi incluse le spese legali,
ad ogni data di bilancio e non è oggetto di attualizzazione. Qualora nella misurazione degli accantonamenti si pervenga alla
determinazione di un campo di variabilità di valori, l’accantonamento rappresenta la miglior stima fattibile tra i limiti
massimi e minimi del campo di variabilità dei valori.
Il successivo utilizzo dei fondi è effettuato in modo diretto e solo per quelle spese e passività per le quali i fondi erano stati
originariamente costituiti. Le eventuali differenze negative o le eccedenze rispetto agli oneri effettivamente sostenuti sono
rilevate a conto economico in coerenza con l’accantonamento originario. Il “Fondo per imposte, anche differite”, di cui alla
voce “B2)”, accoglie la stima degli oneri per imposte differite “passive” complessivamente gravanti sulle variazioni
temporanee individuate e determinate con le modalità previste dal principio contabile nazionale (O.I.C.) n. 25.
TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO
Il trattamento di fine rapporto (TFR) rappresenta la prestazione cui il lavoratore subordinato ha diritto in ogni caso di
cessazione del rapporto di lavoro, ai sensi dell’art. 2120 del Codice Civile e tenuto conto delle modifiche normative
apportate dalla Legge 27 dicembre 2006, n. 296. Esso corrisponde al totale delle indennità maturate, considerando ogni
forma di remunerazione avente carattere continuativo, al netto degli acconti erogati e delle anticipazioni parziali erogate in
forza di contratti collettivi o individuali o di accordi aziendali per le quali non ne è richiesto il rimborso. La passività per
TFR è pari a quanto si sarebbe dovuto corrispondere ai dipendenti nell’ipotesi in cui alla data di bilancio fosse cessato il
rapporto di lavoro. Gli ammontari di TFR relativi a rapporti di lavoro già cessati alla data di bilancio e il cui pagamento
viene effettuato nell’esercizio successivo sono classificati tra i debiti.
DEBITI
I debiti sono esposti in bilancio al loro valore nominale. I debiti di natura commerciale sono inizialmente iscritti quando
rischi, oneri e benefici significativi connessi alla proprietà sono stati trasferiti. I debiti relativi a servizi sono rilevati quando i
18
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
servizi sono stati resi. I debiti finanziari e quelli sorti per ragioni diverse dall’acquisizione di beni e servizi sono rilevati
quando esiste l’obbligazione della società verso la controparte. In presenza di estinzione anticipata, la differenza fra
l’ammontare residuo del debito e l’esborso complessivo relativo all’estinzione è rilevata nel conto economico fra i
proventi/oneri finanziari. I debiti commerciali con scadenza oltre i 12 mesi dal momento della rilevazione iniziale, senza
corresponsione di interessi o con interessi irragionevolmente bassi, sono rilevati al valore nominale; in contropartita la
componente reddituale è rilevata distintamente tra il costo relativo all’acquisizione del bene o alla prestazione di servizi a
prezzo di mercato con pagamento a breve termine del bene/servizio e gli interessi passivi impliciti relativi alla dilazione di
pagamento. Gli interessi passivi impliciti sono rilevati inizialmente nei risconti attivi e sono riconosciuti contabilmente a
conto economico lungo la durata del debito.
DEBITI TRIBUTARI
Sono determinati in applicazione della normativa fiscale vigente negli Stati in cui hanno sede le singole società consolidate,
sulla base di una realistica previsione degli oneri di imposta da assolvere esono esposti per quanto attiene all’imposta IRAP,
alla voce “Debiti tributari” al netto degli acconti versati nel corso dell’esercizio e, per quanto attiene all’imposta IRES, alla
voce “Debiti verso consolidante fiscale” al netto degli acconti alla stessa già versati e delle ritenute subite eventualmente
trasferite.
Nel caso in cui anziché un debito, risulti un credito per IRAP netto questo è esposto nella voce crediti tributari. Eventuali
crediti per IRES sono esposti alla voce “Crediti verso consolidante fiscale”.
OPERAZIONI, ATTIVITA’ E PASSIVITA’ IN VALUTA DIVERSA DALL’EURO
Le attività e passività derivanti da un’operazione in valuta estera sono rilevate inizialmente in Euro, applicando all’importo
in valuta estera il tasso di cambio a pronti tra l’Euro e la valuta estera in vigore alla data dell’operazione.
Le poste monetarie in valuta sono convertite in bilancio al tasso di cambio a pronti alla data di chiusura dell’esercizio. I
relativi utili e perdite su cambi sono imputati al conto economico dell’esercizio.
Le attività e le passività in valuta aventi natura non monetaria rimangono iscritte nello stato patrimoniale al tasso di cambio
al momento del loro acquisto e pertanto le differenze cambio positive o negative non danno luogo ad una autonoma e
separata rilevazione.
L’eventuale utile netto derivante dall’adeguamento cambi delle poste monetarie in valuta concorre alla formazione del
risultato d’esercizio e, in sede di approvazione del bilancio e conseguente destinazione del risultato, è iscritto, per la parte
non assorbita dall’eventuale perdita d’esercizio, in un’apposita riserva.
CONTI IMPEGNI, RISCHI E D’ORDINE
I conti d’ordine comprendono le garanzie, gli impegni e i beni di terzi presso la Società e i beni della Società presso terzi.
Non si procede alla rappresentazione tra i conti d’ordine di quegli accadimenti che siano già stati oggetto di rilevazione nello
stato patrimoniale, nel conto economico e/o nella nota integrativa, quali ad esempio i beni della Società presso terzi.
Le garanzie sono iscritte per un valore pari a quello della garanzia prestata o, se non determinata, alla miglior stima del
rischio assunto alla luce della situazione esistente.
Gli impegni sono rilevati per un valore pari al valore nominale mentre eventuali impegni non quantificabili sono commentati
in nota integrativa.
La congruità degli ammontari iscritti nei conti d’ordine viene rivalutata alla fine di ciascun esercizio.
Le fideiussioni e le altre garanzie rilasciate, nonché gli impegni assunti verso terzi, sono iscritte al valore contrattuale
dell'impegno assunto nei confronti del beneficiario.
Le garanzie e gli impegni in moneta estera sono iscritti al controvalore in euro al cambio corrente alla data di chiusura del
bilancio.
Le garanzie personali, distinte in fideiussioni, avalli ed altre garanzie personali, sono iscritte per un importo pari
all’ammontare dell’effettivo impegno.
I rischi per i quali la manifestazione di una passività è solo possibile sono descritti nella Nota Integrativa nella sezione conti
d’ordine.
19
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
RICAVI E PROVENTI
I ricavi delle vendite di beni sono stati iscritti al momento del trasferimento della proprietà, che normalmente si identifica
con la consegna o la spedizione dei beni, considerate le clausole contrattuali di fornitura.
I proventi per le prestazioni di servizi sono riconosciuti al momento della conclusione della prestazione, considerata come la
data partenza del viaggio o l’inizio dell’evento.
I proventi di natura finanziaria sono stati infine iscritti in base alla competenza economico-temporale, in particolare, i
dividendi sono iscritti nell’esercizio in cui ne è stata deliberata la distribuzione da parte dell’assemblea.
I ricavi sono iscritti al netto dei resi, degli sconti, degli abbuoni nonché delle imposte direttamente connesse con la vendita di
beni e servizi. Gli sconti e abbuoni commerciali che si stima saranno concessi al momento dell’incasso e le altre cause di
minor realizzo sono oggetto anch’essi di apposito stanziamento. Gli sconti e abbuoni di natura finanziaria sono rilevati al
momento dell’incasso
COSTI E ONERI
I costi e gli oneri sono esposti in bilancio secondo i principi della prudenza e della competenza con rilevazione dei relativi
ratei e risconti. Essi sono iscritti al netto dei resi, degli sconti, degli abbuoni nonché delle imposte direttamente connesse con
l'acquisto di beni e servizi e sono riconosciuti quando sono relativi ai beni e servizi consumati nell’esercizio, o per
ripartizione sistematica.
I costi e gli oneri sono iscritti al netto dei resi, degli abbuoni, degli sconti e dei premi nel rispetto dei principio di competenza
e di prudenza.
Gli oneri finanziari sono addebitati per competenza e includono il differenziale relativo ai contratti stipulati al fine di ridurre
i rischi derivanti dall’oscillazione dei tassi di interesse (interest rate swap).
DIVIDENDI
I dividendi distribuiti da società non consolidate iscritte al costo sono contabilizzati secondo il criterio di cassa.
IMPOSTE SUL REDDITO
Le imposte correnti sono calcolate sulla base di una realistica previsione del reddito imponibile dell’esercizio, determinato
secondo quanto previsto dalla legislazione fiscale, e applicando le aliquote d’imposta in vigore alla data di bilancio. Il
relativo debito tributario è rilevato nello stato patrimoniale al valore nominale, al netto degli acconti versati, delle ritenute
subite e dei crediti d’imposta compensabili e non richiesti a rimborso; nel caso in cui gli acconti versati, le ritenute ed i
crediti eccedano le imposte dovute viene rilevato il relativo credito tributario.
Le imposte sul reddito differite e anticipate sono calcolate sull’ammontare cumulativo di tutte le differenze temporanee
esistenti tra i valori delle attività e delle passività determinati con i criteri di valutazione civilistici ed il loro valore
riconosciuto ai fini fiscali. Le imposte differite relative a differenze temporanee imponibili correlate a partecipazioni in
società controllate e a operazioni che hanno determinato la formazione di riserve in sospensione d’imposta non sono rilevate
solo qualora siano soddisfatte le specifiche condizioni previste dal principio di riferimento. Le imposte differite relative ad
operazioni che hanno interessato direttamente il patrimonio netto non sono rilevate inizialmente a conto economico ma
contabilizzate tra i fondi per rischi e oneri tramite riduzione della corrispondente posta di patrimonio netto. Le imposte sul
reddito differite e anticipate sono rilevate nell’esercizio in cui emergono le differenze temporanee e sono calcolate
applicando le aliquote fiscali in vigore nell’esercizio nel quale le differenze temporanee si riverseranno, qualora tali aliquote
siano già definite alla data di riferimento del bilancio diversamente sono calcolate in base alle aliquote in vigore alla data di
riferimento del bilancio. Le imposte anticipate sulle differenze temporanee deducibili e sul beneficio connesso al riporto a
nuovo di perdite fiscali sono rilevate e mantenute in bilancio solo se sussiste la ragionevole certezza del loro futuro recupero,
attraverso la previsione di redditi imponibili o la disponibilità di sufficienti differenze temporanee imponibili negli esercizi in
cui le imposte anticipate si riverseranno. Un’attività per imposte anticipate non contabilizzata o ridotta in esercizi precedenti,
in quanto non sussistevano i requisiti per il suo riconoscimento o mantenimento in bilancio, è iscritta o ripristinata
nell’esercizio in cui sono soddisfatti tali requisiti. Nello stato patrimoniale le imposte differite e anticipate sono compensate
quando ne ricorrono i presupposti (possibilità e intenzione di compensare), il saldo della compensazione è iscritto nelle
specifiche voci dell’attivo circolante, se attivo, e dei fondi per rischi e oneri, se passivo. In nota integrativa è presentato un
prospetto delle differenze temporanee che hanno comportato la rilevazione di imposte differite e anticipate, specificando
l’aliquota applicata e le variazioni rispetto all’esercizio precedente, gli importi addebitati o accreditati a conto economico o a
20
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
patrimonio netto e le voci escluse dal calcolo nonché l’ammontare delle imposte anticipate contabilizzate in bilancio attinenti
a perdite dell’esercizio o di esercizi precedenti e l’ammontare delle imposte non ancora contabilizzato.
OPZIONE PER IL REGIME DEL CONSOLIDATO FISCALE NAZIONALE
Nel giugno 2012 per l, con effetti che si producono a decorrere dall’esercizio 2012 per l’arco di un triennio, la società ha
esercitato l’opzione, in forza dei presupposti di legge, per il regime del consolidato fiscale nazionale in qualità di società
consolidata.
Società consolidante è la The RS Holding S.r.l., soggetto che esercita già attività di direzione e coordinamento. Si rinvia al
paragrafo in fondo alla presente nota.
CONTRATTI DERIVATI
Per far fronte al rischio di variazione dei tassi di interesse, sono stati stipulati contratti derivati con finalità di copertura
Interest Rate Swap. I differenziali di interesse sui contratti di copertura dal rischio di interesse sono imputati a conto
economico per competenza d'esercizio lungo la durata del contratto. I differenziali di interesse maturati e non liquidati alla
data di chiusura dell’esercizio o liquidati anticipatamente rispetto alla competenza economica sono rilevati alla voce “Ratei e
risconti”.
FATTI INTERVENUTI DOPO LA CHIUSURA DELL’ESERCIZIO
I fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio che modificano condizioni già esistenti alla data di riferimento del bilancio e
che richiedono modifiche ai valori delle attività e passività, secondo quanto previsto dal principio contabile di riferimento,
sono rilevati in bilancio, in conformità al postulato della competenza, per riflettere l’effetto che tali eventi comportano sulla
situazione patrimoniale e finanziaria e sul risultato economico alla data di chiusura dell’esercizio. I fatti intervenuti dopo la
chiusura dell’esercizio che modificano situazioni esistenti alla data di bilancio, ma che non richiedono variazione dei valori
di bilancio, secondo quanto previsto dal principio contabile di riferimento, in quanto di competenza dell’esercizio successivo,
non sono rilevati in bilancio ma sono illustrati in nota integrativa quando necessari per una più completa comprensione della
situazione societaria. Il termine entro cui il fatto si deve verificare perché se ne tenga conto è la data di redazione del
progetto di bilancio da parte degli Amministratori, salvo i casi in cui tra tale data e quella prevista per l’approvazione del
bilancio da parte dell’Assemblea si verifichino fatti tali da rendere necessaria la modifica del progetto di bilancio
ANALISI DELLE VOCI DI STATO PATRIMONIALE E DELLE PRINCIPALI VARIAZIONI
INTERVENUTE
ANALISI DELL’ATTIVO
Si esplicitano di seguito le variazioni intervenute nella consistenza delle voci dell’attivo.
Saldo
al 31/12/2014
Saldo
al 31/12/2013
Variazione
A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti
B) Immobilizzazioni
12.766.057
17.231.239
-4.465.182
C) Attivo circolante
52.340.688
42.756.448
9.584.240
2.480.512
2.544.583
-64.071
67.587.257
62.532.270
5.054.987
D) Ratei e risconti attivi
Totale Attivo
Le voci sopra riepilogate trovano i seguenti dettagli:
B) IMMOBILIZZAZIONI
21
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI
Le immobilizzazioni immateriali comprendono i costi di impianto ed ampliamento, le spese per aumento di capitale, i beni
immateriali consistenti in programmi software, licenze d’uso e marchi, gli avviamenti acquisiti a titolo oneroso nonché le
altre spese immateriali di utilizzo pluriennale. Va inoltre inclusa tra queste – ed esposta sotto una specifica voce - la
differenza di consolidamento delle partecipazioni.
Costi di impianto e di ampliamento
Saldo al 31/12/2013
Incrementi/decrementi
Fondo
ammortamento
Costo originario
Svalutazioni
Valore residuo
3.099.111
1.907.539
17.041
9.783
7.258
580.104
-580.104
Ammortamento
Riclassifiche
0
0
3.116.152
2.497.426
1.191.572
Svalutazioni
Saldo al 31/12/2014
Costi di Ricerca, Sviluppo e Pubblicita'
Saldo al 31/12/2013
Incrementi/decrementi
618.726
Fondo
ammortamento
Costo originario
Svalutazioni
Valore residuo
497.054
443.246
53.809
18.963
-1.028
19.991
26.279
-26.279
Ammortamento
Riclassifiche
0
0
516.017
468.496
Svalutazioni
Saldo al 31/12/2014
Diritto di Brevetto Industriale e Diritti di
Utilizzazione
Saldo al 31/12/2013
Incrementi/decrementi
Fondo
ammortamento
Costo originario
47.521
Svalutazioni
Valore residuo
825.946
717.374
66.522
-490
67.013
49.727
-49.727
Ammortamento
Riclassifiche
0
0
892.468
766.612
108.571
Svalutazioni
Saldo al 31/12/2014
Concessioni, Licenze, Marchi E Diritti Simili
Saldo al 31/12/2013
Incrementi/decrementi
Fondo
ammortamento
Costo originario
652.046
Svalutazioni
Valore residuo
576.476
45.107
Ammortamento
Riclassifiche
125.857
75.570
-892
45.999
48.098
-48.098
0
0
697.153
623.682
Svalutazioni
Saldo al 31/12/2014
Avviamento
Saldo al 31/12/2013
Incrementi/decrementi
Costo originario
Fondo
ammortamento
73.471
Svalutazioni
Valore residuo
5.584.900
2.757.430
278.916
31.280
247.636
489.505
-489.505
3.278.215
2.585.601
Ammortamento
2.827.470
Svalutazioni
Saldo al 31/12/2014
5.863.817
Nella voce Avviamento sono stati iscritti i valori di goodwill acquisiti dal Gruppo a partire dall’esercizio 2007. Si tratta in
particolare dei seguenti riepilogati nella tabella seguente.
Dettaglio Avviamenti anno di formazione 22
Euro Euro Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
EURAMERICA
PGW
RED
BTI KUONI TORINO
BTI KUONI MILANO
DA RG CONFERIM.DA ARG
EVENTINITALY
FIORIOMANAGEMENT
2008
2003
2008
2013
2013
2008
2013
2007
563.044
969.722
1.300.000
157.683
337.874
55.000
45.000
2.156.577
2014
278.916
totale al 31/12/2013
BTI KUONI GENOVA
totale al 31/12/2014
Differenza di consolidamento
Saldo al 31/12/2013
Costo originario
Fondo ammortamento
10.305.263
4.651.356
Svalutazioni
5.584.900
278.916
5.863.816
Valore residuo
5.653.907
Incrementi/decrementi
Ammortamento
1.030.526
-1.030.526
5.681.883
4.623.381
Svalutazioni
Saldo al 31/12/2014
10.305.263
Relativamente ai saldi di apertura il valore più significativo della differenza di consolidamento è stato generato con
l’acquisizione, nel corso del 2007, delle società Net Education & Congress S.p.A. e Alessandro Rosso Healthcare S.r.l.,
entrambe Unipersonali. Si citano per completezza anche le differenze di consolidamento di Action Partner S.r.l. e di
Newtours Venue Italia S.r.l., relative per entrambe al primo consolidamento e per Action Partner anche ad un acquisto di
ulteriori quote.
Nella tabella seguente si propone la Differenza di consolidamento come realizzata nel corso degli ultimi quattro esercizi. Nel
corso del 2014 non si sono verificati incrementi.
Società
ARHC S.r.l.
NET CONGRESS S.p.A.
AP S.r.l.
FRI S.r.l.
ARI S.r.l.
Differ.consol.
31/12/2010
1.668.260
3.478.354
48.892
The Blenders
Totali
Increm. Differ. cons.
2011
458782
Increm. Differ. cons.
2012
Increm. Differ. cons.
2013
304.000
776.396
2.577.069
435.566
300.000
26.892
5.222.398
3.812.247
435.566
231.052
835.052
Totale al 31 12 2014
2.431.042
3.478.354
48.892
1.511.962
2.603.961
231.052
10.305.263
Nel seguente prospetto si spiega l’evoluzione della posta Differenza di consolidamento come evolutosi nel corso dell’ultimo
esercizio.
Società
ARHC S.r.l.
NET CONGRESS S.p.A.
Action Partner S.r.l.
FRI S.r.l.
ARI S.r.l.
The Blenders Shanghai
Differ.consol.
31/12/2013
2.431.042
3.478.354
48.892
1.511.962
2.603.961
231.052
incr.2014
amm2014
10.305.263
0
fdo31/12/14
NBV 31/12/14
243.104
347.835
4.889
151.196
260.396
23.105
1.555.982
2.782.683
29.091
401.810
866.106
46.210
875.060
695.671
19.801
1.110.152
1.737.855
184.842
1.030.526
5.681.882
4.623.381
La differenza di consolidamento viene ammortizzata in 10 anni, periodo di tempo entro il quale si ritiene di poter fruire dei
relativi benefici economici.
Altre Immobilizzazioni Immateriali
Saldo al 31/12/2013
Incrementi/decrementi
Costo originario
3.198.186
Fondo
ammortamento
2.349.968
135.671
-26.739
162.410
400.876
-400.876
Ammortamento
Riclassifiche
0
Svalutazioni
23
0
Svalutazioni
Valore residuo
848.218
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Saldo al 31/12/2014
3.333.857
2.724.105
609.752
Come già precisato, in ossequio al dettato civilistico, nelle note ai bilanci separati delle società partecipanti all’Alessandro
Rosso Group, si riepiloga anche nel presente documento che i Costi di Impianto ed Ampliamento, i Costi di Ricerca,
Sviluppo e Pubblicità sono stati iscritti tra le immobilizzazioni, con il consenso del Collegio Sindacale, stante la stimata
utilità futura, sino a un massimo di cinque esercizi. Si tratta in particolare di investimenti il cui ritorno, in termini di
produzione di ricavi avrà manifestazione anche in esercizi successivi.
Si segnala che sulle immobilizzazioni immateriali non sono state effettuate rivalutazioni e/o svalutazioni (eccedenti
l’ammortamento prestabilito) e/o ripristini di valore ex-art. 2426 n.3 del Codice Civile, sia nell’esercizio presente che nei
precedenti. Infatti risulta ragionevole prevedere che il costo iscritto alla chiusura dell’esercizio sia recuperabile in ragione del
concorso alla futura produzione di risultati economici positivi.
La società ha provveduto a svolgere dei test di impairment sui principali bilanci delle società controllate al fine di verificare
la recuperabilità degli avviamenti e delle differenze di consolidamento iscritti a bilancio. Si è proceduto alla verifica con il
metodo DCF dal quale risulta la congruità del valore iscritto. Per l’esercizio di impairment test si è considerato che le società
operano come un’unica divisione operativa e pertanto ogni singola società è stata considerata come un’unica e separata
CGU. Ai flussi di cassa derivanti dal Piano approvato dal Management delle controllate sono stati applicati tassi di
attualizzazione derivanti dall’analisi dell’Equity Risk Premium per l’Italia (Fonte:Damodaran 2015), applicando un
coefficiente Beta pari a 1 e non effettuando ipotesi di crescita sui flussi determinanti il Terminal Value. Il WACC utilizzato
per l’attualizzazione dei flussi di cassa futuri è pari all’8,6%, ed è quello utilizzato dal Gruppo per gli impairment test del
settore.
IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI
Le variazioni nella consistenza delle immobilizzazioni materiali sono dettagliate nelle tabelle che seguono.
Terreni E Fabbricati
Saldo al 31/12/2013
Costo originario
695.365
Fondo
ammortamento
Svalutazioni
237.941
Valore residuo
457.423
Incrementi/decrementi
-7.840
7.840
Ammortamento
36.521
-36.521
266.622
428.742
Riclassifiche
Svalutazioni
Saldo al 31/12/2014
695.365
Si rileva la contabilizzazione ai sensi dei principi contabili internazionali (IAS n. 17) di un immobile sito in Milano,
acquisito in locazione finanziaria da parte della Capogruppo. Risultano qui iscritti il valore del costo del bene per l’impresa
concedente, oltre le migliorie apportate, e il relativo fondo ammortamento ricalcolato fino alla data dell’esercizio precedente.
Tra gli ammortamenti dell’anno è stata inclusa la quota riferita all’immobile così rappresentato. Si precisa altresì che il
contratto di locazione finanziaria ha trovato conclusione nell’esercizio e che in data 5 dicembre 2014 il suddetto immobile è
stato riscattato, al prezzo di Euro 35.000. Nella rappresentazione secondo il metodo finanziario si è tenuto conto
dell’iscrizione dell’immobile a valore di riscatto e della quota del relativo ammortamento.
Impianti E Macchinario
Saldo al 31/12/2013
Incrementi/decrementi
Costo originario
Fondo
ammortamento
Svalutazioni
Valore residuo
393.474
386.630
6.845
-2.520
-929
-1.591
1.205
-1.205
386.906
4.049
Ammortamento
Riclassifiche
Svalutazioni
Saldo al 31/12/2014
Attrezzature Industriali E Commerciali
Saldo al 31/12/2013
Incrementi/decrementi
390.955
Costo originario
Fondo
ammortamento
Svalutazioni
Valore residuo
194.656
161.143
33.512
94.619
73.487
21.132
7.850
-7.850
Ammortamento
24
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Riclassifiche
Svalutazioni
Saldo al 31/12/2014
289.275
Altri Beni Materiali
242.481
Fondo
ammortamento
Costo originario
Saldo al 31/12/2013
46.794
Svalutazioni
Valore residuo
2.452.752
2.214.713
238.039
38.107
-100.456
138.563
105.164
-105.164
2.219.420
271.439
Incrementi/decrementi
Ammortamento
Riclassifiche
Svalutazioni
Saldo al 31/12/2014
2.490.859
Nessuna delle immobilizzazioni materiali iscritte in bilancio è stata sottoposta a svalutazione in quanto nessuna di esse
manifesta perdite durevoli di valore.
Nell’esercizio non sono stati imputati oneri finanziari ai valori iscritti nell’attivo dello Stato Patrimoniale.
Si precisa che sulle immobilizzazioni materiali iscritte nel bilancio della società al 31.12.2014 non sono state effettuate
rivalutazioni monetarie né deroghe ai criteri di valutazione civilistica, né tantomeno si è proceduto a rivalutazioni
discrezionali o volontarie.
IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE
Si riporta di seguito l’analisi delle immobilizzazioni finanziarie.
Saldo al 31/12/2014
PARTECIPAZIONI
Saldo al 31/12/2013
149.985
183.937
10.000
10.000
in imprese Controllate
Variazione
-33.952
in imprese Collegate
31.200
42.509
-11.309
Altre Partecipazioni
108.785
131.428
-22.643
CREDITI IMMOBILIZZATI ENTRO
L'ESERCIZIO
321
3.927
-3.606
verso altri
321
3.927
-3.606
10.418
99.439
-89.021
CREDITI IMMOBILIZZATI OLTRE
L'ESERCIZIO
verso imprese Controllanti
9.399
40.416
-31.017
verso altri
1.019
59.023
-58.004
ALTRE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE
20.000
49.000
-29.000
Altri Titoli Immobilizzati
20.000
49.000
-29.000
180.724
336.303
-155.579
TOTALE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE
Saldo al 31/12/2013
Acquisizioni/incrementi
Cessioni/decrementi
Saldo al 31/12/2014
PARTECIPAZIONI
183.937
149.985
In società controllate
10.000
10.000
In società collegate
42.509
31.200
In altre imprese
131.428
108.785
TOTALE CREDITI
103.366
10.739
49.000
20.000
336.303
180.724
In società controllanti
ALTRE IMMOBILIZZAZIONI
FINANZIARIE
TOTALE IMMOBILIZZAZIONI
FINANZIARIE
25
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
La situazione alla data dell’ultimo bilancio approvato, o ad oggi disponibile, in ordine alle partecipazioni possedute in
imprese collegate ed al relativo valore di iscrizione sono riepilogati nel prosieguo.
Si precisa che la voce iscritta quale “Partecipazioni in imprese Collegate” si riferisce al valore ad equity della partecipazione
Alessandro Rosso Marketing e Communication S.r.l., ove la differenza rispetto all’esercizio precedente è interamente
imputabile al recepimento del risultato pro quota dell’esercizio 2014.
Non sono state operate svalutazioni rispetto al costo di acquisto in assenza di perdite durevoli di valore.
Ai sensi dell'art. 10 della legge n. 72 del 19 marzo 1983 e dell'art. 2427 del Codice Civile, si attesta che le immobilizzazioni
finanziarie esistenti nel patrimonio della società al termine dell’esercizio, non sono state oggetto di alcuna rivalutazione
economica o monetaria.
Si precisa che la società non possiede partecipazioni per il tramite di società fiduciarie o interposte persone, né partecipazioni
che comportano una responsabilità illimitata.
Relativamente alle azioni proprie si rinvia al dettagliato elenco operazioni esposto in Relazione sulla gestione.
C) ATTIVO CIRCOLANTE
L’attivo circolante alla fine dell’esercizio si attesta a 55.490.687 Euro contro 48.156.448 Euro dell’anno precedente ed è
composto dalle seguenti voci:
Dettaglio attivo circolante
Saldo al 31/12/2014
Rimanenze
Crediti non immobilizzati
Saldo al 31/12/2013
Variazione
3.984.831
889.207
3.095.624
47.040.878
37.113.990
9.926.888
Attività finanziarie non immobilizzate
3.150.000
5.400.000
-2.250.000
Disponibiità liquide
1.314.979
4.753.251
-3.438.272
55.490.688
48.156.448
7.334.240
Totale Attivo Circolante
Le voci delle rispettive componenti a cui si ritiene di dare rilievo sono di seguito singolarmente commentate.
RIMANENZE
Le giacenze di magazzino a fine esercizio sono così formate:
Descrizione
Materie prime, sussidiarie e di consumo
Lavori in corso su ordinazione
Saldo al 31/12/2014
Variazione
36.347
276.165
3.670.583
850.865
2.819.718
Prodotti finiti
Totale rimanenze
Saldo al 31/12/2013
312.512
1.736
1.995
-259
3.984.831
889.207
3.095.624
I criteri di valutazione adottati sono invariati rispetto all'esercizio precedente e motivati nella prima parte della presente Nota
Integrativa.
La voce rappresenta la sospensione dei costi sostenuti per l’organizzazione di eventi che avranno realizzazione nei futuri
esercizi.
I lavori in corso iscritti a bilancio riguardano commesse in corso di esecuzione riferite a servizi la cui lavorazione inizia
nell’esercizio in corso e termina nell’esercizio successivo, i quali sono stati valutati con il metodo del costo (o cosiddetto
metodo della commessa completata), non essendo possibile prevedere con certezza in anticipo i proventi a cui daranno
origine.
CREDITI
Nel prosieguo vengono distintamente indicati, i crediti della società, dei quali si fornisce la ripartizione per area geografica e
la movimentazione subita nell’esercizio.
26
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Saldo al
31/12/2014
Crediti Verso Clienti
Crediti Verso Imprese Controllate
Crediti Verso Imprese Collegate
Crediti Verso Imprese Controllanti
Italia
22.970.524
Paesi UE
21.958.262
76.027
75.979
939.175
939.175
Paesi extra UE
763.137
249.126
48
1.324.020
1.324.020
Crediti Tributari
541.201
371.422
Imposte Anticipate
641.832
641.832
Crediti Verso Altri
16.424.581
15.493.347
703.014
Acconti a Fornitori
4.123.518
3.646.261
25.000
452.257
47.040.878
44.450.298
1.491.151
1.099.430
Totale crediti
169.779
228.220
Per quanto riguarda i crediti per imposte anticipate si rinvia all’apposito paragrafo di commento del Conto Economico.
Crediti esigibili entro l'esercizio
Crediti Verso Clienti
Saldo al 31/12/2014
Saldo al 31/12/2013
Variazione
22.710.234
18.680.982
76.027
1.290
74.737
939.175
742.508
196.667
1.309.734
1.135.226
174.508
Crediti Tributari
442.965
480.117
-37.152
Imposte Anticipate
555.208
551.621
3.587
Crediti Verso Altri
16.155.604
13.064.291
3.091.313
Crediti Verso Imprese Controllate
Crediti Verso Imprese Collegate
Crediti Verso Imprese Controllanti
Acconti a Fornitori
Totale crediti entro l'esercizio successivo
Crediti esigibili oltre l'esercizio
Crediti Verso Clienti
4.029.252
3.879.499
1.936.338
1.943.161
46.068.446
36.592.373
9.476.073
Saldo al 31/12/2014
Saldo al 31/12/2013
Variazione
260.290
81.866
Crediti Verso Imprese Controllanti
14.286
14.286
178.424
Crediti Tributari
98.236
104.194
Imposte Anticipate
86.624
78.212
8.412
Crediti Verso Altri
268.977
205.556
63.421
-5.958
Acconti a Fornitori
244.019
37.503
206.516
Totale crediti oltre l'esercizio successivo
972.432
521.617
450.815
47.040.878
37.113.990
9.926.888
Totale crediti
Non si ravvisano problematiche in merito alla recuperabilità negli esercizi futuri degli importi iscritti alla voce “Crediti per
imposte anticipate”, in relazione a quanto segnalato nella presente Nota in apertura del capitolo Criteri di valutazione,
paragrafo “Contimuità aziendale” in quanto sussiste una ragionevole certezza del loro recupero tramite i risultati positivi
futuri previsti per le società del Gruppo..
Dei crediti esigibili oltre l’esercizio, non sono presenti crediti con esigibilità oltre i cinque anni.
Non si evidenziano crediti relativi a operazioni che prevedono l’obbligo per l’acquirente di retrocessione a termine.
CREDITI VERSO CLIENTI
I crediti verso clienti sono esposti al presumibile valore di realizzo. L'adeguamento del valore nominale dei crediti al valore
presunto di realizzo è stato ottenuto mediante apposito fondo svalutazione crediti allocato per Euro 960.241 a rettifica della
voce “CII1) Crediti Verso Clienti”. Tale fondo rettificativo deriva da perdite presunte su crediti commerciali. La
movimentazione dell’esercizio del fondo svalutazione crediti è la seguente:
Fondo svalutazione crediti
Euro
Saldo al 31/12/2013
924.241
Accantonamento
36.000
Utilizzi e variazione area di consolidamento
27
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Saldo al 31/12/2014
960.241
Precisiamo che non vi sono altri crediti commerciali per i quali sia previsto l’incasso oltre la chiusura dell’esercizio
successivo e nemmeno crediti con scadenza superiore ai cinque esercizi.
Si evidenzia che la voce “Crediti verso clienti” è relativa a due distinte controparti ed oggetto di distinte contestazioni da
parte di queste ultime. Al momento sono in corso azioni legali volte al recupero di tali crediti oggetto di contestazione. Gli
amministratori supportati dal parere dei legali che sono stati incaricati del recupero dei crediti contestati, ritengono di poter
recuperare con ragionevole certezza l’importo complessivamente iscritto in bilancio. Si segnala inoltre che, con riferimento
ad una delle due posizioni sopra indicate, la nostra controllante The RS Holding S.r.l. ha sottoscritto nell’anno 2012 una
scrittura privata in cui garantisce il pagamento del credito iscritto in bilancio, pari ad Euro 2.127.051, qualora lo stesso non
fosse corrisposto dalla controparte.
CREDITI VERSO IMPRESE CONTROLLATE, COLLEGATE E CONTROLLANTI
I crediti in epigrafe sono stati rappresentati, in dettaglio, nella tabella seguente.
Crediti verso imprese controllanti, controllate e collegate
Saldo al 31/12/2014
Crediti verso imprese consociate esigibili entro l'esercizio
Crediti verso U.G.S. S.r.l. in liquidazione
Crediti verso Alessandro Rosso Construction&Management
S.r.l.
Saldo al 31/12/2013
76.027
1.290
1.290
1.290
74.737
Variazione
74.737
74.737
Crediti verso imprese controllate esigibili oltre l'esercizio
Totale crediti verso imprese controllate
76.027
1.290
74.737
Crediti verso imprese collegate esigibili entro l'esercizio
939.175
742.508
196.667
Crediti verso Seven Stars Galleria Italia S.r.l.
135.199
22.967
112.232
Crediti verso Alessandro Rosso Marketing&Communication
S.r.l.
209.529
85.553
123.976
Crediti verso Berenice S.p.A. in liquidazione
Crediti verso ARMC per cash pooling
Crediti verso WECC
30.000
30.000
561.523
603.987
-42.464
2.923
2.923
Crediti verso imprese collegate esigibili oltre l'esercizio
Totale crediti verso imprese collegate
Crediti verso imprese controllanti esigibili entro l'esercizio
Crediti verso The RS Holding Srl per consolidato fiscale
939.175
742.508
196.667
1.309.734
1.135.226
174.508
517.893
351.943
165.950
Crediti commerciali/fatture da emettere verso The RS Holding
318.388
286.974
31.414
Crediti verso controllanti
473.454
496.310
-22.856
Crediti verso imprese controllanti esigibili oltre l'esercizio
14.286
14.286
Crediti finanziari verso The RS Holding S.r.l.
14.286
14.286
1.324.020
1.149.512
Totale crediti verso imprese controllanti
174.508
CREDITI TRIBUTARI
Crediti tributari
Saldo al 31/12/2014
Crediti tributari entro l'esercizio
Saldo al 31/12/2013
Variazione
442.965
480.117
Crediti IRES
51.182
57.782
-6.600
Crediti IVA
265.763
180.383
85.380
Crediti IRAP
96.031
149.440
-53.409
Altri crediti verso erario
29.989
92.513
-62.524
Crediti tributari oltre lesercizio
98.236
104.194
-5.958
Crediti verso Erario per rimborso
98.236
104.193
-5.957
541.201
584.311
-43.110
Totale crediti tributari
28
-37.152
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
CREDITI VERSO ALTRI
I crediti verso altri si riferiscono principalmente a:
Crediti verso altri
Saldo al 31/12/2015
Saldo al 31/12/2014
Variazione
Crediti verso altri esigibili entro l'esercizio
20.035.103
15.000.629
5.034.474
Crediti verso società correlate
15.064.802
11.763.605
3.301.197
Acconti a fornitori
3.879.499
1.936.338
1.943.161
Crediti diversi verso altri
1.090.802
1.300.686
-209.884
512.996
243.059
269.937
78.057
14.700
63.357
244.018
37.502
206.516
Crediti verso altri esigibili oltre l'esercizio
Crediti verso società correlate
Acconti a fornitori
Crediti diversi verso altri
Totale crediti verso altri
190.921
190.857
64
20.548.099
15.243.688
5.304.411
Come richiesto dal documento OIC n. 15 si precisa che i crediti esistenti al 31 dicembre 2014 verso società “consociate” di
importo rilevante sono stati iscritti, indipendentemente dalla loro natura, tra i crediti verso altri.
I crediti verso le correlate si riferiscono principalmente a crediti sia commerciali sia finanziari verso Best Torus Italia S.p.A.
e verso La fabbrica Mice S.r.l.
In particolare, gli acconti a fornitori si riferiscono agli acconti pagati ai fornitori di servizi per la produzione in relazione alle
prestazioni ai clienti che saranno effettuate nell’esercizio successivo.
IMPOSTE ANTICIPATE
I “benefici fiscali” derivanti da variazioni temporanee “deducibili”, dalle quali potrebbero derivare minori imposte connesse
a future “variazioni in diminuzione”, sono stati rilevati nell’attivo dello Stato Patrimoniale, alla voce “CII4-ter) Imposte
anticipate” – e, con segno negativo, al numero “22)” del Conto Economico – “Imposte sul reddito dell’esercizio, correnti,
differite e anticipate”. Si è inteso contabilizzarne gli effetti limitatamente a quelle che si riverseranno negli esercizi
successivi, in quanto, tenuto conto dei risultati e degli imponibili fiscali degli ultimi esercizi, nonché delle previsioni per
quelli futuri, soltanto queste ultime possono ritenersi caratterizzate da un ragionevole grado di certezza di realizzo
economico. Le “imposte anticipate” e, più in generale, i “benefici fiscali” impliciti nelle variazioni temporanee “deducibili”
sono stati pertanto rilevati limitatamente all’ammontare ritenuto di realizzo economico futuro ragionevolmente certo.
Per il dettaglio relativo alla composizione della voce “imposte anticipate” ed al relativo effetto sullo Stato Patrimoniale e sul
Conto Economico si rinvia all’apposita tabella. Gli utilizzi si riferiscono alle imposte anticipate relative a componenti
negative realizzate nei precedenti esercizi ma di competenza fiscale dell’esercizio.
ATTIVITÀ FINANZIARIE CHE NON COSTITUISCONO IMMOBILIZZAZIONI
Sono state riclassificate nella presente voce le partecipazioni U.G.S. S.r.l. e Berenice S.p.A. entrambe in liquidazione, per le
quali il valore di iscrizione al costo di acquisto è stato rettificato da apposito fondo svalutazione partecipazioni a copertura
totale del valore.. Tale voce comprende anche la quota di possesso pari al 26,25% del capitale sociale di Seven Stars
Galleria Italia S.r.l. e precisamente una quota di nominali Euro 262.500 al prezzo di Euro 3.150.000; tale investimento
rappresentava in passato una piccola apertura del Gruppo nel mondo del lusso e degli alberghi di alta gamma. Per una
migliore esposizione si è provveduto a riclassificare il saldo al 31 dicembre 2013 dalle Immobilizzazioni finanziarie alla
presente voce di bilancio. Come già indicato in precedenza la volontà degli Amministratori è quella di destinare alla vendita
tale partecipazione. Si propone il dettaglio seguente.
Partecipazioni
C.III. 1) in imprese controllate:
U.G.S. S.r.l. in liquidazione
Costo di acquisto
Rettifica di valore
C.III. 2) in imprese collegate:
Berenice S.p.A. in liquidazione
Rettifica di valore
Seven Stars Galleria Italia S.r.l.
Totale
29
10.973
-10.973
315.000
-315.000
3.150.000
Totale
0
0
3.150.000
3.150.000
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
DISPONIBILITÀ LIQUIDE
Il denaro ed i valori in cassa alla data di fine esercizio ammontano a Euro 117.741, contro un saldo pari ad Euro 86.883
dell’anno precedente.
Le altre disponibilità sono costituite dai saldi attivi contabili verso le banche alla data di riferimento del bilancio ed
ammontano complessivamente a Euro 1.196.738 oltre ad assegni per Euro 500, contro Euro 4.659.792 per giacenze bancarie
e Euro 6.576 per assegni, di fine esercizio precedente.
RATEI E RISCONTI ATTIVI
La composizione delle voci “Ratei e risconti attivi” risulta la seguente:
Saldo al 31/12/2014
Saldo al
31/12/2013
Variazione
RATEI E RISCONTI ATTIVI
2.480.512
2.544.583
-64.071
Altri ratei e risconti attivi
2.480.512
2.544.583
-64.071
Ratei attivi altri
1.659
15.628
-13.969
Risconti attivi canoni di manutenzione
4.233
7.580
-3.347
17.789
12.918
4.871
561
2.326
-1.765
1.006
2.667
-1.661
689
1.474
-785
3.271
-3.271
2.498.719
-44.144
Risconti attivi affitti e noleggi
Risconti attivi interessi e leasing
Risconti attivi polizze assicurative
Risconti attivi telefonia fissa e mobile
Risconti attivi Expo 2015
Riconti attivi altri
2.454.575
La voce “Altri risconti attivi” si riferisce principalmente per Euro 380 mila circa a NET Congress & Education S.r.l. per
ECM in corso e per Euro 500 mila circa alla controllata Alessandro Rosso Incentive S.r.l. per Euro 1,3 milioni circa iscritti
dalla capogruppo.
ANALISI DEL PASSIVO
Le variazioni nelle voci patrimoniali passive sono così riepilogate:
Saldo al 31/12/2014
A) Patrimonio netto
B) Fondi per rischi e oneri
C) Trattamento di fine rapporto di lavoro
subordinato
D) Debiti
E) Ratei e risconti passivi
Totale Passivo
Saldo al 31/12/2013
Variazione
3.263.033
4.221.519
-958.486
271.940
207.656
64.284
1.950.874
1.894.558
56.316
61.858.229
56.113.803
5.744.426
243.181
94.734
148.447
67.587.257
62.532.270
5.054.987
Le Voci sopra riepilogate trovano i seguenti dettagli:
A) PATRIMONIO NETTO
Si riporta di seguito il prospetto di riconciliazione del Patrimonio Netto civilistico della capogruppo con il Patrimonio Netto
consolidato di Gruppo:
Prospetto di raccordo
Bilancio civilistico della Capogruppo
Eliminazione del valore di carico delle partecipazioni
Patrimonio netto di gruppo
Differenza di consolidamento
Partecipazioni a patrimonio netto
30
Patrimonio netto totale
16.232.475
(23.031.810)
11.290.969
4.623.381
Risultato d'esercizio
368.657
15.946
(11.309)
911.789
(1.030.526)
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Dividendi
Rettifiche ammortamenti e relativo effetto fiscale
Effetto IAS 17
Altri effetti
Bilancio consolidato al 31-12-14
0
(430.738)
213.538
(5.738.897)
(1.500.000)
(149.216)
15.533
443.996
3.174.864
(951.076)
Di seguito si riporta il dettaglio del Patrimonio Netto e Risultato dei Terzi, con riferimento alle principali variazioni
intervenute nel corso degli ultimi tre esercizi.
B) FONDI PER RISCHI ONERI
Le variazioni maggiormente significative, per rilevanza d’importo e per tipologia dei fatti amministrativi che le stesse
sottendono, sono le seguenti:
Fondo imposte differite
Saldo al 31/12/2013
111.966
Accantonamento (ovvero Rilascio per eccedenza fondo "pregresso")
6.859
Saldo al 31/12/2014
118.825
Per il dettaglio relativo alla composizione della voce “Fondo imposte differite” ed al relativo effetto sullo Stato Patrimoniale
e sul Conto Economico si rinvia all’apposita tabella.
Fondo per trattamento di quiescenza e similari
Saldo al 31/12/2013
1.089
Utilizzi
-87
Accantonamento
Saldo al 31/12/2014
1.002
31
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
C) TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO
L’ammontare finale del trattamento di fine rapporto risulta adeguato in relazione ai diritti maturati dal personale dipendente
in applicazione delle vigenti disposizioni contrattuali e di legge in materia.
Nella tabella che segue si evidenziano i movimenti avvenuti nel corso dell’esercizio del TFR nonché l’effetto cumulativo
dell’esercizio dell’opzione accordata ai dipendenti di lasciare la liquidazione di fine rapporto all’interno dell’azienda o
destinarla a forme complementari contributive.
Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato
Saldo al 31/12/2013
1.894.558
Utilizzi per distribuzione e trasferimento dipendenti
-238.920
Accantonamento nell'esercizio
550.532
Versamenti ad altre forme di previdenza
-254.168
Imposta sostitutiva art. 11 D. Lgs. n. 47/2000
-1.128
Saldo al 31/12/2015
1.950.874
D) DEBITI
Nel prosieguo vengono distintamente indicati i debiti del gruppo, con la evidenza della ripartizione per area geografica.
Saldo al
31/12/2014
Obbligazioni
Debiti verso soci per finanziamenti
Debiti verso banche
Debiti per acconti
Italia
4.000.000
Paesi UE
Paesi Extra UE
4.000.000
75.474
75.474
20.452.172
20.452.172
7.764.000
5.600.505
484.072
1.679.423
16.406.064
14.160.025
1.288.733
957.306
336.038
336.038
Debiti verso imprese controllanti
2.119.011
2.119.011
Debiti tributari
3.747.088
3.575.281
171.807
662.467
657.986
4.481
Debiti verso fornitori
Debiti verso imprese collegate
Debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza
sociale
Altri debiti
Totale debiti
6.295.915
6.190.905
101.920
3.090
61.858.229
57.167.397
1.874.725
2.816.107
Con riferimento alla voce debiti si riporta il seguente dettaglio:
Debiti esigibili entro l’esercizio
Debiti verso banche
Saldo al 31/12/2014
Saldo al 31/12/2013
Variazione
14.601.021
11.379.151
3.221.870
7.764.000
5.815.632
1.948.368
16.406.064
13.700.501
2.705.563
336.038
143.507
192.531
Debiti verso imprese controllanti
2.119.011
1.344.796
774.215
Debiti tributari
3.747.088
1.182.198
2.564.890
662.467
576.302
86.165
5.046.083
8.180.685
-3.134.602
50.681.772
42.322.772
8.359.000
Debiti per acconti
Debiti verso fornitori
Debiti verso imprese collegate
Debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza
sociale
Altri debiti
Totale debiti esigibili entro l'esercizio
Debiti esigibili oltre l’esercizio
Obbligazioni
Debiti verso soci per finanziamenti
Debiti verso banche
Saldo al 31/12/2014
Saldo al 31/12/2013
Variazione
4.000.000
4.000.000
75.474
75.474
5.851.151
8.674.215
-2.823.064
63.426
-63.426
Debiti verso altri finanziatori
32
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Altri debiti
1.249.832
977.916
271.916
Totale debiti esigibili oltre l'esercizio
11.176.457
13.791.031
-2.614.574
Totale debiti
61.858.229
56.113.803
5.744.426
Debiti verso banche
Si segnala che a seguito dell’introduzione – nel 2008 - in seno alla Capogruppo del sistema di tesoreria accentrata (cash
pooling del tipo “zero balance”) tutte le linee di credito e i finanziamenti bancari sono allocati presso la Capogruppo.
La distribuzione è la seguente:
Mutui passivi: sono stati accesi per precise finalità di espansione del Gruppo e per consentire nuove acquisizioni,
rappresentano quindi lo strumento attraverso il quale Alessandro Rosso Group S.p.A. si va affermando nel mercato come uno
dei principali e più competitivi attori nel settore MICE (Meeting, Incentive, Congresses, Events). Si evidenzia che la società
consolidante ha sei mutui chirografari aperti alla fine dell’esercizio.
Altri debiti bancari: si ravvisano sostanzialmente due tipologie, i conti correnti passivi, accesi per Euro 5.331.949 ed i conti
anticipi, aperti per Euro 6.226.503. Ciò consente la necessaria liquidità ad ARG e dunque al Gruppo, attraverso il sistema dei
contratti di tesoreria del tipo “zero balance”.
A corredo dei dati aggregati di cui sopra si propone, per completezza, il dettaglio seguente.
Per i finanziamenti di seguito dettagliati la società aveva aderito all’accordo "Nuove misure per il credito alle Pmi",
sottoscritto il 28 febbraio 2012 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, dal Ministero dello sviluppo economico, delle
infrastrutture e dei trasporti, dall’Abi e dalle Associazioni di rappresentanza delle imprese, ottenendo la sospensione per
dodici mesi, del pagamento delle quote capitale dei mutui in essere con gli istituti bancari. Nel corso dell’esercizio 2012 la
società aveva già potuto beneficiare di un minor esborso finanziario nonché di un maggior consolidamento dei debiti bancari.
Tuttavia, in considerazione del fatto che le richieste per beneficiare della moratoria sono state accolte dagli istituti di credito
con decorrenza dal mese di dicembre 2012, si precisa che i principali effetti della suddetta politica si sono manifestati in
maniera preponderante a partire dal periodo amministrativo 2013.
Al 31.12.2014 la società gode del beneficio della moratoria “ABI” di cui sopra soltanto il finanziamento stipulato con Intesa
San Paolo per il quale, pur essendo stato già ammesso alla sospensione delle quote nel 2012, è stato rinegoziato il piano
d’ammortamento, di cui sotto si da evidenza.
Per tutti gli altri finanziamenti è stato rinegoziato il piano di rimborso, secondo accordi bilaterali con i vari istituti di credito,
precisando che gli ammortamenti sono ripresi già nel corso dell’esercizio 2014.
La Società nell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 non ha rispettato i covenants finanziari previsti dai contratti di
finanziamento a lungo termine in essere con Mediocredito Italiano, Unicredit, UBI-Banco di Brescia e Intesa SanPaolo;
conseguentemente, come previsto nei contratti di finanziamento, tale circostanza avrebbe potuto consentire alle banche la
facoltà di recesso dal contratto richiedendo il rimborso anticipato dei finanziamenti a cui tali covenants finanziari
afferiscono. Tuttavia, nel corso dei primi mesi del 2015 per tutti i finanziamenti citati è stata ottenuta e formalizzata da tutte
le banche finanziatrici la concessione dei waiver relativi all’esercizio del recesso per mancato rispetto di tali covenants, che
pertanto non sarà esercitato.
Nelle tabelle sottostanti si riportano gli effetti patrimoniali e finanziari derivanti dalle rinegoziazioni in moratoria “ABI”.
finanziamento chirografario acceso in data 31 giugno 2009 di complessivi Euro 1.000.000, stipulato con Intesa San
Paolo, con valore residuo di Euro 162.043 alla fine dell’esercizio;
Capitale finanziato Euro 1.000.000
Piano ammortamento originario
Piano ammortamento attuale
Variazione
Debito verso banche al 31/12/2014
0
162.043
-162.043
Di cui entro 12 mesi
0
162.043
-162.043
0
0
Di cui oltre 12 mesi
33
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Effetto finanziario per minor pagamento delle quote capitale nel 2014
162.043
Effetto patrimoniale per incremento quota a lungo termine
0
Si fornisce a seguire l’informativa con riferimento ai debiti in essere alla chiusura dell’esercizio, che erano stati oggetto di
rinegoziazione in forma libera:
finanziamento chirografario acceso in data 16 marzo 2010 di complessivi Euro 1.000.000, stipulato con Unicredit,
con valore residuo di Euro 500.000 alla fine dell’esercizio;
Capitale finanziato Euro 1.000.000
Piano ammortamento attuale
Debito verso banche al 31/12/2014
500.000
Di cui entro 12 mesi
333.333
Di cui oltre 12 mesi
166.667
finanziamento chirografario acceso in data 20 dicembre 2010 di complessivi Euro 2.000.000, stipulato con
Mediocredito, con valore residuo di Euro 1.466.667 alla fine dell’esercizio;
Capitale finanziato Euro 2.000.000
Piano ammortamento attuale
Debito verso banche al 31/12/2014
1.466.667
Di cui entro 12 mesi
533.333
Di cui oltre 12 mesi
933.333
finanziamento chirografario acceso in data 29 luglio 2011 di complessivi Euro 2.500.000, stipulato con Unicredit,
con valore residuo di Euro 2.118.600 alla fine dell’esercizio;
Capitale finanziato Euro 2.500.000
Piano ammortamento attuale
Debito verso banche al 31/12/2014
2.118.600
Di cui entro 12 mesi
535.915
Di cui oltre 12 mesi
1.582.685
finanziamento chirografario acceso in data 10 agosto 2011 di complessivi Euro 2.500.000, stipulato con
Mediocredito, con valore residuo di Euro 2.119.130 alla fine dell’esercizio;
Capitale finanziato Euro 2.500.000
Piano ammortamento attuale
Debito verso banche al 31/12/2014
2.119.131
Di cui entro 12 mesi
529.193
Di cui oltre 12 mesi
1.589.938
finanziamento chirografario acceso in data 25 ottobre 2011 di complessivi Euro 3.000.000, stipulato con UBI
Banco di Brescia, con valore residuo di Euro 2.307.775 alla fine dell’esercizio;
Capitale finanziato Euro 3.000.000
Piano ammortamento attuale
34
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Debito verso banche al 31/12/2014
2.307.775
Di cui entro 12 mesi
729.247
Di cui oltre 12 mesi
1.578.528
Non sono presenti debiti con scadenza superiore ai cinque anni.
La voce Acconti accoglie gli anticipi ricevuti dai clienti relativi a forniture di servizi non ancora effettuate.
I Debiti verso fornitori sono iscritti al netto degli sconti commerciali; gli sconti cassa sono invece rilevati al momento del
pagamento. Il valore nominale di tali debiti è stato rettificato, in occasione di eventuali abbuoni, nella misura corrispondente
all'ammontare definito con la controparte. La voce accoglie appostazioni per fatture da ricevere e per note di credito da
ricevere.
DEBITI VERSO IMPRESE CONTROLLANTI E COLLEGATE
I debiti verso imprese controllanti, iscritti per complessivi Euro 2,1 milioni, si riferiscono principalmente, quanto ad Euro
575.262 a debiti di natura commerciale vs controllante RSH e, quanto ad Euro 1.543.749, alle posizioni derivanti dal
consolidato fiscale, come si rileva dalla tabella seguente.
Saldo al 31/12/2014
Saldo al 31/12/2013
Variazione
Debiti verso imprese collegate esigibili entro l'esercizio
336.038
143.507
192.531
Debiti verso Alessandro Rosso Marketing&Communication
S.r.l.
125.618
120.000
5.618
Debiti verso Seven Stars Galleria Italia S.r.l.
63.919
23.507
40.412
Debiti verso Seven Stars Galleria S.r.l.
21.714
21.714
Debiti verso La Fabbrica Mice S.r.l.
131.774
131.774
Debiti verso Best Tours Italia S.p.A.
-6.987
-6.987
Debiti verso imprese collegate esigibili oltre l'esercizio
Totale debiti verso imprese collegate
336.038
143.507
192.531
Debiti verso imprese controllanti esigibili entro l'esercizio
2.119.011
1.344.796
774.215
Dbiti verso The RS Holding S.r.l. per consolidato fiscale
1.543.749
806.253
737.496
575.262
538.543
36.719
2.119.011
1.344.796
774.215
Debiti verso controllante The RS Holding S.r.l.
Debiti verso imprese controllanti esigibili oltre lesercizio
Totale debiti verso imprese controllanti
DEBITI TRIBUTARI
I debiti tributari si riferiscono principalmente a:
Saldo al 31/12/2014
Debiti tributari esigibili entro l'esercizio
Erario c/ritenute
IVA
Saldo al 31/12/2013
Variazione
3.747.088
1.182.198
2.564.890
500.829
408.372
92.457
2.330.821
2.893.987
563.166
IRAP
118.388
138.315
-19.927
Altri debiti tributari
233.884
72.345
161.539
3.747.088
1.182.198
2.564.890
Totale debiti tributari
La voce Debiti tributari accoglie solo le passività per imposte certe e determinate.
DEBITI VERSO ALTRI
I debiti verso altri si riferiscono principalmente a:
35
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Saldo al 31/12/2014
Saldo al 31/12/2013
Variazione
Debiti verso altri esigibili entro l'esercizio
5.046.083
8.180.685
Debiti verso dipendenti
1.272.201
1.204.526
67.675
Debiti verso società correlate
3.495.334
6.410.204
-2.914.870
Debiti diversi verso altri
-3.134.602
278.549
565.955
-287.406
Debiti verso altri esigibili oltre l'esercizio
1.249.832
977.916
271.916
Debiti verso società correlate
1.249.831
977.916
271.915
Totale debiti verso altri
6.295.915
9.158.601
-2.862.686
In chiusura dei dettagli sui debiti del Gruppo si propongono le considerazioni seguenti.
Circa i debiti assistiti da garanzie reali e le garanzie su beni sociali, si rinvia a quanto specificato in relazione al mutuo
ipotecario di cui al paragrafo debiti verso banche.
Successivamente alla chiusura dell’esercizio non si sono verificate variazioni nei cambi valutari tali da generare effetti
significativi sui debiti in valuta iscritti alla data di chiusura del bilancio.
Non si evidenziano debiti relativi a operazioni che prevedono l’obbligo per l’acquirente di retrocessione a termine.
E) RATEI E RISCONTI PASSIVI
La composizione delle voci “Ratei e risconti passivi” risulta la seguente:
Saldo al 31/12/2014
RATEI E RISCONTI PASSIVI
Saldo al 31/12/2013
243.181
Variazione
94.734
148.447
Altri ratei e risconti passivi
243.181
94.734
148.447
Ratei passivi su altri servizi
142.258
92.841
49.417
Risconti passivi altri
100.923
1.893
99.030
CONTI D’ORDINE
Gli impegni non risultanti dallo Stato Patrimoniale risultano così composti e distintamente indicati per natura e soggetto:
Conti d’ordine
Saldo al
Saldo al
31/12/2014
31/12/2013
Variazione
SISTEMA DEI RISCHI
a favore di altri
0
41.908
-41.908
0
SISTEMA DEGLI IMPEGNI
Impegni per contratti di leasing
Impegni per garanzie per viaggi MIC
Impegni per garanzie prestate a terzi
0
99.110
-99.110
863.304
863.304
3.589.323
5.773.781
-2.184.458
173.051
173.051
0
4.625.678
6.087.850
1.462.172
0
SISTEMA DEI BENI
per beni di terzi presso l'impresa
TOTALE CONTI D’ORDINE
ANALISI DELLE VOCI DI CONTO ECONOMICO
Saldo al 31/12/2014
A) Valore della Produzione
85.777.978
36
Saldo al 31/12/2013
70.193.947
Variazione
15.584.031
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
B) Costi della Produzione
Differenza tra valore e costi della produzione (AB)
C) Proventi e oneri finanziari
D) Rettifiche di valore di attività finanziarie
E) Proventi e oneri straordinari
Risultato prima delle imposte (A-B+-C+-D+-E)
Imposte sul reddito dell'esercizio, correnti,differite,
anticipate
Utile (perdita) dell'esercizio
83.182.340
68.869.289
14.313.051
2.595.638
1.324.658
1.270.980
-1.906.034
-1.152.674
-753.360
-11.309
-79.459
68.150
-502.089
-66.844
-435.245
176.206
25.681
150.525
1.134.958
1.077.498
57.460
-958.752
-1.051.817
93.065
VALORE DELLA PRODUZIONE
Valore della Produzione
Ricavi delle vendite e delle prestazioni
Variazione lavori in corso su ordinazione
Saldo al 31/12/2014
Saldo al 31/12/2013
71.996.807
10.434.234
2.976.589
-2.256.293
5.232.882
312.799
-312.799
Incrementi delle immobilizzazioni per lavori
interni
Altri ricavi e proventi
TOTALE VALORE DELLA PRODUZIONE (A)
Variazione
82.431.041
370.348
140.634
229.714
85.777.978
70.193.947
15.584.031
Si rinvia alla Relazione sulla Gestione per i commenti relativi all’andamento economico di settore ed i riflessi sulla
redditività del gruppo.
COSTI DELLA PRODUZIONE
Costi della Produzione
Costi per materie prime, ussidiarie, di consumo e
merci
Costi per servizi
Saldo al 31/12/2014
Saldo al 31/12/2013
Variazione
847.147
547.563
299.584
69.810.903
56.177.618
13.633.285
Costo per godimento beni di terzi
1.735.994
1.285.784
450.210
Costi per il personale
7.840.400
7.515.206
325.194
Ammortamenti e svalutazioni
2.811.855
2.976.672
-164.817
-275.907
-35.176
-240.731
57.435
29.525
27.910
Variazione delle rimanenze di materie prime,
sussidiarie, di consumo e merci
Accantonamenti per rischi
Altri accantonamenti
Oneri diversi di gestione
TOTALE COSTI DELLA PRODUZIONE (B)
76
76
354.437
372.097
-17.660
83.182.340
68.869.289
14.313.051
Costi Per Materie Prime, Sussidiarie, Di Consumo E Di Merci E Costi Per Servizi
Negli acquisti di beni sono stati contabilizzati sostanzialmente i materiali di consumo, i gadgets e l‘oggettistica varia
destinata ai clienti partecipanti ai viaggi ed eventi.
Costi per servizi
La voce B.7) si riferisce, per Euro 47.962.739 all’acquisto di servizi da terzi per la realizzazione del core business del
Gruppo, quali ad esempio strutture alberghiere e di ristorazione, compagnie aeree, hostess ed accompagnatori. Si citano
inoltre le spese per Euro 1.304.002 per consulenze. La quota residua si riferisce a spese generali.
Dettaglio costi per servizi
Saldo al 31/12/2014
37
Saldo al 31/12/2013
Variazione
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Servizi per la produzione
61.177.401
50.672.849
119.184
123.284
-4.100
1.334.701
1.304.002
30.699
Utenze
424.516
300.259
124.257
Trasporti
362.699
181.955
180.744
Assicurazioni
112.716
142.715
-29.999
Spese commerciali
3.433.348
558.397
2.874.951
Compensi organi sociali
1.585.724
1.443.825
141.899
412.220
801.838
-389.618
Manutenzioni e riparazioni
Consulenze
Servizi generali
10.504.552
Servizi Intragruppo
Costo personale non dipendente
TOTALE COSTI PER SERVIZI
848.394
648.494
199.900
69.810.903
56.177.618
13.633.285
Costi per godimento di beni di terzi
La voce comprende principalmente i costi relativi ai canoni di locazione degli immobili ove le imprese hanno sede, ed i costi
relativi alla locazione operativa di autovetture e di macchine per ufficio.
Costi Per il Personale
La voce comprende l'intera spesa per il personale dipendente ivi compresi i miglioramenti di merito, passaggi di categoria,
scatti di contingenza, costo delle ferie non godute e accantonamenti di legge e contratti collettivi.
Ammortamenti Delle Immobilizzazioni Immateriali E Materiali
Per quanto riguarda i criteri di ammortamento dei cespiti a bilancio si rimanda al commento introduttivo, mentre le
movimentazioni dei fondi risultano evidenziate nei prospetti di dettaglio delle immobilizzazioni materiali ed immateriali.
Riportiamo qui un quadro di sintesi degli ammortamenti consolidati effettuati nell’esercizio:
Saldo al 31/12/2014
Ammortamenti materiali
Saldo al 31/12/2013
150.739
Variazione
197.702
-46.963
Ammortamenti immateriali
2.625.116
2.620.394
4.722
Totale
2.775.855
2.818.096
-42.241
Svalutazione Dei Crediti Compresi Nell’attivo Circolante
L’accantonamento al fondo svalutazione crediti imputato a Conto Economico nell’esercizio ammonta a Euro 36.000.
Oneri Diversi Di Gestione
Comprende principalmente i costi relativi a quote associative, spese per imposte non sul reddito, tasse, omaggi e altre spese
di piccolo ammontare.
Proventi Ed Oneri Finanziari
La composizione della voce “C16) Altri proventi finanziari” del Conto Economico viene di seguito esplicitata:
C16) Altri proventi finanziari
Interessi Attivi Bancari
Interessi Attivi Su Finanziamenti
Altri Interessi Attivi
interessi attivi vs entità correlate
Proventi Diversi Dai Precedenti In Imprese Controllate
Proventi Diversi Dai Precedenti In Imprese Collegate
Saldo al 31/12/2014
1.053
304
83.397
2.775
10.768
38
Saldo al 31/12/2013
1.756
12.080
69
75.945
10.422
Variazione
-703
-12.080
235
7.451
2.775
346
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Proventi Diversi Dai Precedenti In Imprese Controllanti
17.040
Totale altri proventi finanziari
115.336
17.040
100.272
15.064
Per completezza di informazione si precisa che gli interessi attivi su finanziamenti verso società correlate si riferiscono a
proventi maturati su prestiti concessi alla partecipata indiretta austriaca Venue dmc GmbH sia sul finanziamento fruttifero sia
sul debito residuo da contratto di tesoreria accentrata, essendo il cash pooling stato revocato in data 12 ottobre 2012.
Gli interessi di cash pooling verso correlate si rieferiscono alla correlata La Fabbrica MICE S.r.l. per Euro 71.342.
La suddivisione degli interessi e degli altri oneri finanziari indicati nella voce “C17)” dello schema di Conto Economico di
cui all’art. 2425 del Codice Civile, con riferimento alle fonti di finanziamento a fronte delle quali sono stati sostenuti, risulta
la seguente:
C17) Interessi e altri oneri finanziari
Interessi Passivi Verso Banche
Interessi Passivi Su Finanziamenti
Interessi Passivi Verso Fornitori
Interessi Passivi Su Prestito Obbligazionario
Altri Interessi Passivi
Altri Oneri Finanziari
Saldo al 31/12/2014
1.046.864
Totale
Saldo al 31/12/2013
745.957
198
13
386.667
126.425
474.050
13.333
71.406
378.856
Variazione
300.908
-198
13
373.333
55.019
95.194
2.034.019
1.209.750
824.269
Si fornisce in tabella il dettaglio della voce “C17- bis”:
C17-bis) Utili e Perdite su cambi
Utili su cambi da valutazione (A)
Saldo al 31/12/2014
51.663
Perdite su cambi da valutazione (B)
Saldo al 31/12/2013
33
Variazione
51.630
1.636
15.978
-14.342
Utili (o Perdite) Netti su cambi da valutazione (A-B)
50.027
-15.946
65.973
Differenze Attive Di Cambio Natura Finanziaria (E)
626
324
302
Utili su cambi realizzati (C)
11.524
18.444
-6.920
Perdite su cambi realizzate (D)
49.529
46.018
3.511
-37.379
-27.250
-10.129
12.648
-43.196
55.844
Utili (o Perdite) Netti su cambi realizzati (C-D+E)
Totale
Gli utili su cambi non realizzati di importo più significativo sono state contabilizzate sulla partecipata cinese The Blenders
per un controvalore pari ad Euro 51.315.
Rettifiche Di Valore Di Attivita’ Finanziarie
Si propone la tabella di dettaglio seguente:
Descrizione
18) Rivalutazioni:
a) di partecipazioni
19) Svalutazioni:
a) di partecipazioni
b) di titoli iscritti nell'attivo circolante
31/12/2014
Totale Rettifiche voce D
31/12/2013
Variazione
9.496
-9.496
11.309
13.955
75.000
-2.646
-75.000
-11.309
-79.459
-68.150
La voce 19) a) della presente sezione evidenzia perdite su partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto per
Euro 11.309, riferibili alla collegata Alessandro Rosso Marketing & Communication S.r.l..
Proventi Ed Oneri Straordinari
La composizione della voce "proventi straordinari" risulta la seguente:
39
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
E20) Proventi straordinari
Euro
Sopravvenienze Attive
262.710
Altri Proventi Straordinari
112.802
La composizione della voce “oneri straordinari” risulta la seguente:
E21) Oneri straordinari
Euro
E21) Oneri straordinari
Saldo al 31/12/2014
Sopravvenienze Passive
769.787
Minusvalenze Da Alienazioni Non In Oneri Diversi Di Gestione
2.125
Altri Oneri Straordinari
105.687
Imposte dell’esercizio
Tale voce include il carico fiscale gravante sul reddito d’esercizio, nonché l’ammontare relativo alle imposte differite ed
anticipate di competenza così come specificato nella apposita tabella riportata di seguito. La voce “Proventi da consolidato
fiscale” si compone dei proventi maturati sulla capogruppo nel corso di periodi precedenti.
Saldo al 31/12/2014
Saldo al 31/12/2013
Variazione
Imposte correnti
1.146.768
1.054.359
Imposte differite
6.866
13.518
-6.652
15.074
47.095
-32.021
-33.750
-37.474
3.724
1.134.958
1.077.498
57.460
Imposte anticipate
proventi (oneri) da adesione al regime di consolidato
fiscale/trasparenza fiscale
Totale imposte
92.409
ALTRE INFORMAZIONI
INFORMAZIONI SULLA DIREZIONE E IL COORDINAMENTO DI SOCIETÀ
Il gruppo di società raccolte nel presente consolidato è soggetto alla direzione e al coordinamento da parte di The RS
Holding S.r.l., la quale, in forza del controllo ai sensi dell’art. 2359 del Codice Civile esercitato sulla consolidante per effetto
del possesso diretto del 75,29% delle azioni, esercita un’attività di indirizzo su tutte le società, influendo sulle decisioni prese
dalle medesime e sul Gruppo.
La The RS Holding S.r.l. con sede legale in Milano, trasferita in viale Fulvio Testi n. 121, è stata costituita nella forma di
società a responsabilità limitata in data 28 maggio 2007 ed iscritta al Registro Imprese di Milano al numero 05770570967 in
data 7 giugno 2007, con il preciso scopo di fungere da società holding per le società appartenenti ad Alessandro Rosso
Group.
Ai fini di una maggiore trasparenza in merito all’entità del patrimonio posto a tutela dei creditori e degli altri soci della
società, nell’eventualità che dall’attività di direzione coordinamento esercitato dalla società The RS Holding S.r.l., derivi un
pregiudizio all’integrità del patrimonio sociale, ovvero alla sua redditività, si riporta di seguito un prospetto riepilogativo dei
dati essenziali dell’ultimo bilancio approvato della The RS Holding S.r.l., e riferito all’esercizio 2012 e 2013.
Corrente
Precedente
Data dell'ultimo bilancio approvato
31/12/2013
31/12/2012
B) Immobilizzazioni
24.396.360
21.310.999
C) Attivo circolante
8.148.198
5.912.919
40
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
D) Ratei e risconti attivi
Totale attivo
28.965
2.650
32.573.523
27.226.568
2.564.366
2.564.366
11.218.797
11.125.092
-659.246
93.707
13.123.917
13.783.165
9.506
79.644
18.989.229
13.357.211
450.871
6.548
32.573.523
27.226.568
A) Patrimonio netto
Capitale sociale
Riserve
Utile (perdita) dell'esercizio
Totale patrimonio netto
C) Trattamento di fine di lavoro subordinato
D) Debiti
E) Ratei e risconti passivi
Totale passivo
Corrente
Data dell'ultimo bilancio approvato
Precedente
31/12/2013
31/12/2012
A) Valore della produzione
1.312.027
469.260
B) Costi della produzione
1.497.060
546.741
C) Proventi e oneri finanziari
-95.905
108.247
D) Rettifiche di valore di attività finanziarie
-76.227
E) Proventi e oneri straordinari
Imposte sul reddito dell'esercizio
Utile (perdita) dell'esercizio
-332.552
-6.342
-30.471
-69.283
-659.246
93.707
CONTRATTI DERIVATI
Per valore nominale di un contratto derivato si intende l’ammontare contrattuale con riferimento al quale i differenziali sono
scambiati.
I valori nominali dei contratti derivati, riepilogati successivamente, non rappresentano gli ammontari scambiati tra le parti e
pertanto non costituiscono una misura dell'esposizione al rischio per l’impresa. Gli ammontari scambiati sono calcolati sulla
base dei valori nominali e delle condizioni dei derivati relativi ai tassi di interesse.
Gestione del rischio dei tassi di interesse
L’impresa, per gestire i rischi dei tassi di interesse sui mutui a medio termine accesi presso Mediocredito e presso Unicredit
(entrambi per originari Euro 2.500.000) - impegni sorti in relazione alle necessità finanziarie legate alle nuove acquisizioni ha stipulato in data 21 settembre 2011 con l’istituto Intesa San Paolo un contratto derivato "interest rate swap" (IRS) (n.
contratto 29109446).
In particolare, la vostra Società ha concordato con l’Istituto bancario di scambiare, a scadenze determinate, la differenza tra
tasso fisso e tasso variabile, calcolata su un valore nominale di riferimento.
Il capitale di riferimento iniziale è pari a Euro 5.000.000, il periodo di copertura è di cinque anni e va dal 23 settembre 2011
al 23 settembre 2016.
Il tasso variabile attivo è pari all’EURIBOR /Actual/360 a 3 mesi ed è scambiato con un tasso fisso pari a 1,65%. Le
scadenze dei pagamenti sono trimestrali (23 marzo, 23 giugno e 23 settembre e 23 dicembre di ogni anno).
41
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Come richiesto dal documento OIC n. 3 si precisa che il capitale in vita al 31 dicembre 2014 era pari a Euro 1.750.000,
mentre il fair value dello strumento era negativo per Euro 31.394.
Il confronto tra i tassi medi acquistati e venduti non è indicativo del risultato del contratto derivato posto in essere; la
determinazione di questo risultato è effettuata tenendo conto dell’operazione sottostante.
ALTRE INFORMAZIONI FINANZIARIE
In ossequio al rinnovato principio contabile OIC 10, ai fini di una migliore informativa relativa alla situazione patrimoniale e
finanziaria della Società è proposto nella tabella seguente il Rendiconto Finanziario che illustra le cause di variazione,
positive o negative, delle disponibilità liquide avvenute nell’esercizio.
Alessandro Rosso Group
31/12/2014
31/12/2013
Rendiconto finanziario consolidato
A) Flusso finanziari derivanti dalla gestione reddituale (metodo indiretto)
Utile (Perdita) d'esercizio
Imposte sul reddito
Interessi passivi/(interessi attivi)
1. Utile (perdita) dell'esercizio prima d'imposte sul reddito, interessi,
dividenti e plus/minusvalenze da cessione
(958.486)
1.134.958
1.906.034
(1.051.817)
1.077.498
1.152.674
2.082.506
1.178.355
Rettifiche per elementi non monetari che non hanno avuto contropartita nel
capitale circolante netto
Ammortamenti delle immobilizzazioni
Svalutazioni per perdite durevoli di valore
Altre rettifiche per elementi non monetari
Totale rettifiche elementi non monetari
2. Flusso finanziario prima delle variazioni del CCN
2.775.855
11.309
466.089
3.253.253
5.335.759
2.818.096
79.459
(91.656)
2.805.899
3.984.254
Variazioni di capitale circolante netto
Decremento (incremento) delle rimanenze
Decremento (incremento) dei crediti verso clienti
Decremento (incremento) dei debiti verso fornitori
Decremento (incremento) dei ratei e risconti attivi
Decremento (incremento) dei ratei e risconti passivi
Altre variazioni del capitale circolante netto
Totale variazioni capitale circolante netto
3. Flusso finanziario dopo le variazioni del CCN
(3.095.624)
(4.171.676)
2.705.563
64.071
148.447
(6.165.729)
(10.514.948)
(5.179.189)
2.034.216
3.844.701
(1.515.324)
(446.364)
62.988
(7.467.093)
(3.486.876)
497.378
Totale Altre rettifiche
(1.906.034)
(1.134.958)
(502.089)
120.600
(3.422.481)
(1.152.674)
(1.077.498)
(66.844)
59.135
(2.237.881)
Flusso finanziari derivanti dalla gestione reddituale (A)
(8.601.670)
Altre rettifiche
Interessi incassati/(pagati)
(Imposte sul reddito pagate)
Altre rettifiche
(Utilizzo dei fondi)
(1.740.503)
B) Flusso finanziario derivante dall'attività di investimento
Investimenti in immobilizzazioni materiali
Investimenti in immobilizzazioni immateriali
Investimenti in immobilizzazioni finanziarie
(165.944)
(550.308)
5.544.270
42
193.778
(2.568.822)
1.224.419
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
Flusso finanziario dell'attività di investimento (B)
4.828.018
(1.150.625)
1.111.235
(63.426)
(712.429)
1.764.358
4.040.997
(214.829)
C) Flusso finanziario derivante dall'attività di finanziamento
Mezzi di terzi
Incremento (decremento) debiti verso banche
Accensione finanziamenti
Rimborso finanziamenti
Mezzi propri
Aumento di capitale
Altre variazioni
Versamenti in conto aumento capitale
2.800.000
37.131
(1.500.000)
Flusso finanziario dell'attività di finanziamento (C)
Incremento (decremento) delle disponibilità liquide (A+B+C)
Disponibilità liquide al 1 gennaio
Disponibilità liquide al 31 dicembre
335.380
6.927.657
(3.438.272)
4.753.251
1.314.979
4.036.529
716.722
4.753.251
OPERAZIONI FUORI BILANCIO
Non vi sono operazioni fuori bilancio stipulate dalla Gruppo.
PATRIMONI E FINANZIAMENTI DESTINATI AD UNO SPECIFICO AFFARE
Non vi sono società del Gruppo che abbiano costituito patrimonio da destinarsi in via esclusiva ad uno specifico affare ex art.
2447-bis del Codice Civile lettera a) e nemmeno che abbiano stipulato contratti di finanziamento che ricadano nella
fattispecie prevista dall’art. 2447-bis lettera b) del Codice Civile.
AMMONTARE DEI CREDITI E DEI DEBITI RELATIVI A OPERAZIONI CHE PREVEDONO L’OBBLIGO
PER L’ACQUIRENTE DI RETROCESSIONE A TERMINE.
Non si evidenziano crediti e debiti relativi a operazioni che prevedono l’obbligo per l’acquirente di retrocessione a termine.
INFORMAZIONI RELATIVE AL FAIR VALUE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI
Le società consolidate non hanno stipulato contratti derivati e non possiede immobilizzazioni finanziarie per i quali si renda
necessario fornire l’informativa richiesta dall’art. 2427 – bis del Codice Civile.
NUMERO MEDIO DIPENDENTI E COMPENSI AMMINISTRATORI, SINDACI, REVISORI, CONSULENTI
I costi della produzione includono compensi spettanti ad amministratori e sindaci, cumulativamente per ciascuna categoria.
Nella tabella che segue si riportano i dati relativi rispettivamente alla Capogruppo e al Gruppo:
ARG S.p.A.
Numero membri
Consiglio di Amministrazione
Collegio Sindacale
(*) di cui Euro 250.000 sospesi all’interno della voce Lavori in corso su ordinazione C.I.3)
43
Euro
5
(*) 408.403
3 ( e 2 supplenti)
24.284
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
GRUPPO
Saldo al 31/12/2014
Consiglio di Amministrazione
Collegio Sindacale
Totale
Saldo al 31/12/2013
Variazione
1.391.008
1.303.565
87.444
194.716
140.261
54.455
1.585.724
1.443.825
141.899
Ai sensi del D.Lgs. di recepimento della Direttiva 2006/43/CE sulla revisione legale dei conti, che ha introdotto il n. 16)-bis
all’art. 2427 Codice Civile, si provvede ad indicare l’importo totale dei corrispettivi spettanti alla società di revisione per la
revisione legale dei conti annuali, l’importo totale dei corrispettivi di competenza per gli altri servizi di verifica svolti,
l’importo totale dei corrispettivi di competenza per i servizi di consulenza fiscale e l’importo totale dei corrispettivi di
competenza per gli altri servizi diversi dalla revisione svolti dalla medesima società.
Euro
Revisione legale dei conti annuali
131.952
Relativamente ai compensi della società di revisione si espone – per maggior chiarezza informativa – la seguente ripartizione
degli importi di competenza del 2014 in funzione delle diverse attività svolte in relazione all’incarico ai sensi dell’art. 14,
comma 1, lett. b) D.Lgs. 39/2010, come desunti dal contratto stipulato il 9 luglio 2013 relativamente al triennio 2013 -2015,
integrato da accordi verbali intercorsi nel corso del 2014.
Si precisa che tali compensi fanno riferimento alla precedente società di revisione che ha cessato il proprio incarico in data
11 marzo 2015 quando l’Assemblea dei soci ha nominato KPMG S.p.A..
Euro
Revisione bilancio d’esercizio di Alessandro Rosso Group S.p.A.
49.482
Revisione bilancio consolidato di Alessandro Rosso Group
82.470
Il numero medio dei dipendenti delle imprese incluse nel consolidamento, ripartito per categoria, è rilevabile dall’analisi del
seguente prospetto:
31/12/2014
Apprendisti
Impiegati
Quadri
Dirigenti
Saldo al 31/12/2014
31/12/2013
Variazione
35
19
16
187
124
63
37
37
4
4
263
184
79
OPZIONE PER IL REGIME DEL CONSOLIDATO FISCALE NAZIONALE
In data 15 giugno 2012, con effetti che si producono a decorrere dall’esercizio 2012, la società ha esercitato l’opzione, in
forza dei presupposti di legge, per il regime del consolidato fiscale nazionale in qualità di società consolidata.
Società consolidante è la The RS Holding S.r.l., soggetto che esercita già attività di direzione e coordinamento, come
evidenziato sopra nell’apposito paragrafo.
L’esercizio dell’opzione comporta in capo alla consolidante la determinazione di un solo reddito complessivo globale sul
quale commisurare l’IRES unica di gruppo. Conformemente alle indicazioni fornite dall’Organismo Italiano di Contabilità e
dai Consigli Nazionali dei Dottori Commercialisti e Ragionieri, in ambito di contabilizzazione del consolidato, la Vostra
società ha contabilizzato a conto economico unicamente l’IRES di propria competenza, mentre i rapporti di credito-debito
nei confronti della società consolidante per le imposte di competenza sono stati contabilizzati a livello di stato patrimoniale.
Relativamente alle condizioni e termini rilevanti per il contratto di consolidato fiscale, così come richiesto dal documento
interpretativo n. 2 dei Principi Contabil OIC per l’applicazione delle norme di cui al D.Lgs. 344/03, si precisa che:
il periodo di vigenza è il triennio 2012 – 2014;
il perimetro di consolidamento fiscale del triennio in corso è riepilogato nella tabella seguente:
DENOMINAZIONE
THE RS HOLDING SRL
SEVEN STARS GALLERIA SRL A SOCIO UNICO
44
RUOLO
Consolidante
Consolidata
Alessandro Rosso Group
Bilancio consolidato al 31.12.2014
ALESSANDRO ROSSO GROUP SPA
NET CONGRESS & EDUCATION SRL A SOCIO UNICO
ALESSANDRO ROSSO HEALTHCARE SRL A SOCIO UNICO
A.W.E. SRL A SOCIO UNICO
IN ROSSO DESIGN SRL A SOCIO UNICO
M ON THE WORLD SRL
LA FABBRICA MICE SRL
ALESSANDRO ROSSO INCENTIVE SRL
FRANCO ROSSO ITALIA SRL
Consolidata
Consolidata
Consolidata
Consolidata
Consolidata
Consolidata
Consolidata
Consolidata
Consolidata
le condizioni ed i termini più rilevanti risultanti dagli accordi bilaterali di consolidato tra consolidata e consolidante
sono i riepilogabili nei seguenti:
a)
b)
c)
d)
e)
f)
possibilità di monetizzare i benefici fiscali correlati all’utilizzo delle perdite fiscali generate dalla Società e
utilizzate in diminuzione dei redditi realizzati dalle altre società del gruppo;
possibilità di monetizzare i crediti utilizzabili in compensazione per effetto del loro trasferimento alla società
consolidante;
possibilità di monetizzare i benefici fiscali correlati all’utilizzo delle eccedenze di interessi passivi e/o di ROL,
generate dalla società e utilizzate in diminuzione dei redditi realizzati dalle altre società del gruppo;
possibilità di monetizzare i benefici fiscali correlati all’utilizzo delle eccedenze di ACE generata dalla società e
utilizzate in diminuzione dei redditi realizzati dalle altre società del gruppo;
possibilità di monetizzare in generale i benefici fiscali connessi alle rettifiche di consolidamento, riconducibili
alla Società, eseguite dalla società consolidante ai sensi dell’articolo 122 del Tuir;
possibilità di ridurre i versamenti degli acconti d’imposta dovuti, per effetto dell’aggregazione degli imponibili
fiscali effettuata ai sensi dell’articolo 118 del Tuir.
CONCLUSIONI
La presente Nota Integrativa costituisce assieme a Stato Patrimoniale e Conto Economico parte inscindibile del bilancio
consolidato, che rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria nonché il risultato
economico dell'esercizio. Le informazioni contabili ivi contenute corrispondono alle scritture delle società incluse nel
consolidamento. Successivamente alla data di chiusura dell’esercizio e fino ad oggi non si sono verificati, inoltre, eventi tali
da rendere l’attuale situazione patrimoniale - finanziaria sostanzialmente diversa da quella risultante dallo Stato Patrimoniale
e dal Conto Economico consolidati o da richiedere ulteriori rettifiche od annotazioni integrative al Bilancio.
Milano, lì 29 maggio 2015
Per il Consiglio di Amministrazione
il Presidente
ROSSO ALESSANDRO FRANCESCO
45
Fly UP