...

VADEMECUM V DEL DONATO RE DI SANGUE

by user

on
Category: Documents
6

views

Report

Comments

Transcript

VADEMECUM V DEL DONATO RE DI SANGUE
Speciale
SANITÀ
A CURA DELLA
A. MANZONI SPA
P
Filiale di Nuoro - Tel. 0784 252078
V
VADEMECUM
DEL DONATO
A RE DI SANGUE
DONARE IL SANGUE È UNA DELLE PIÙ ALTE
L FORME DI SOLIDARIETÀ UMANA
A
Il
donatore e la macchina utilizzata per la
separazione delle componenti desiderate. Particolari criteri d’idoneità, diversi
cioè da quelli per la donazione di sangue
intero,
proteggono
poi
ulteriormente i donatori che devono essere informati delle procedure e dare il
proprio consenso.
sangue non si può creare nei laboratori; l’unico laboratorio che
lo produce è il corpo umano. La
sua assenza è incompatibile con la vita.
Per tutelare al meglio la salute del ricevente la donazione di sangue deve essere
effettuata da donatore che abbia le seguenti caratteristiche: periodico,
volontario, anonimo, non retribuito e
consapevole. In questo modo si assicura anche uno stretto monitoraggio del
buono stato di salute del donatore.
Chi può donare
È doveroso premettere che l’idoneità alla donazione viene data dal medico
trasfusionista dopo un’accurata visita e
valutazione, che prevede il possesso delle seguenti condizioni di base:
Età: compresa tra 18 anni e i 60 anni
(per candidarsi a diventare donatori di
sangue intero), 65 anni (età massima
per proseguire l’attività di donazione
per i donatori periodici), con deroghe a
giudizio del medico;
Peso: Più di 50 Kg;
Pulsazioni: comprese tra 50-100 battiti/min (anche con frequenza inferiore
per chi pratica attività sportive);
Pressione arteriosa: tra 110 e 180 mm
di mercurio (Sistolica o MASSIMA) tra
60 e 100 mm di mercurio (Diastolica o
MINIMA);
Stato di salute: Buono;
Stile di vita: Nessun comportamento a
rischio. Pertanto deve
ev autoescludersi
dalla donazione del sangue chi abbia
nella storia personale:
- Assunzione di droghe
- Alcolismo
- Rapporti sessuali ad alto rischio di
trasmissione di malattie infettive (ad
esempio occasionali, promiscui);
- Epatite o ittero;
- Malattie veneree;
- Positività per il test della sifilide
(TPHA o VDRL);
- Positività per il test AIDS (antiHIV 1-2);
- Positività per il test dell’epatite B
(HBsAg);
- Positività per il test dell’epatite C
(anti-HCV);
- Rapporti sessuali con persone nelle
condizioni incluse nell’elenco;
Come diventar
iv
e donatore
Chi intende diventare donatore di sangue può recarsi nel Centro
Trasfusionale dell’Ospedale della propria città o in un Centro di Raccolta
AVIS (Associazione Volontari Italiani
Sangue) convenzionato.
Si deve effettuare un colloquio con il
medico trasfusionista.
Il colloquio, tutelato dal segreto professionale e accompagnato da un
questionario per acquisire il consenso informato alla donazione, stabilirà
l’idoneità del donatore e il tipo di donazione più indicata: sangue intero o
aferesi (plasma o piastrine).
Dopo la visita medica verrà effettuato il
prelievo del sangue necessario per eseguire i test di laboratorio, obbligatori per
legge, che completeranno la verifica d’idoneità; alla fine di questo percorso, il
nuovo
uoo donatore potrà essere definito idoneo e potrà sottoporsi alla sua prima
donazione.
Ad ogni successiva donazione il medico
effettuerà per prima cosa una rivalutazione clinica del donatore (es. battito
cardiaco, pressione arteriosa, emoglobina…) e un nuovo controllo degli esami
di laboratorio. A questo punto seguirà
la raccolta delle notizie necessarie per
escludere l’esistenza di situazioni che
rendano la donazione controindicata,
tanto per la sicurezza del donatore
quanto per quella del ricevente (tra cui
i comportamenti a rischio intercorsi
dall’ultima donazione) e richiederà al
donatore la firma (obbligatoria) del
consenso alla donazione.
TIPI DI DONAZIONE
La donazione di sangue intero
Il prelievo di sangue intero è assolutamente innocuo per il donatore e ha una
durata di circa 5-8 minuti. Il volume
massimo di sangue prelevato, stabilito
per legge, è uguale a 450 centimetri cubici (più o meno il 10% del volume
sanguigno complessivo). Viene raccolto in apposite sacche a circuito chiuso
sterili, e naturalmente monouso (come
tutto il materiale utilizzato), a garantire
l’assoluta sicurezza della procedura.
Attualmente ai lavoratori dipendenti
viene riconosciuta per legge una giornata di riposo retribuita.
Le donazioni in aferesi
L’aferesi è un tipo particolare di donazione di sangue che consente la raccolta
NON ABBASSARE
MAI LA GUARDIA
LA A.S.L. DI NUORO
R
E LE DONAZIONI DI
SANGUE
Nell’ambito della donazione di sangue, quella che
vive
iv il Nuorese è una situazione di “autosufficienza
relativa”
iv .
È lo stesso Pierpaolo Bitti, responsabile del Servizio
di Im
Immunoematologia
munoematologia e Tr
Trasfusione
asfusione dell
dell’ospedale
’ospedale
San Francesco, a dare questa definizione. «È vero che
in provincia di Nuoro esiste una situazione di autosufficienza, ma si tratta comunque di un equilibrio
precario. Basta che ci sia un aumento, anche minimo, del consumo di sangue, o cali un po’ il numero
di donazioni, che siamo costretti a chiedere scorte da
fuori». Mai abbassare la guardia, insomma, e impegnarsi costantemente nell’invito alla donazione.
Anche l’indice di donazione (ovvero il numero di donatori per gli abitanti) nell’Isola ha un valore relativo.
Con un indice di 40 per mille, pur raggiungendo tassi di donazione simili a quello di regioni “generose”,
quali Lombardia e Veneto, la Sardegna deve fare i
conti con la presenza endemica della talassemia. Infatti, su poco meno di 100 mila trasfusioni all’anno,
sono 65 mila le unità di sangue prelevate in loco,
mentre le restanti 35 mila devono essere necessariamente importate. «Questo
Q
perché _ spiega dottor
Bitti _ il 48 per cento del sangue è trasfuso a pazienti talassemici. Mantenendo gli attuali tassi di
donazione la Sardegna, senza talassemici, sarebbe in
eccesso di 15 mila unità di sangue». Questa situazione di cronica carenza si acuisce in particolari periodi
differenziata di emocomponenti specifici, in genere plasma o plasma e
piastrine. Non sempre, infatti, è necessario trasfondere sangue intero. Molte
malattie necessitano soltanto di alcune
componenti del sangue.
L’uso sempre più mirato degli emocomponenti nella pratica clinica e la
possibilità tecnica di ottenerli da un solo donatore, con ov
ovvi
v miglioramenti
della sicurezza e della efficienza, ha portato ad un uso sempre più diffuso dei
separatori cellulari per le aferesi. Queste
macchine permettono di raccogliere il
componente o i componenti ematici desiderati e di restituire al donatore i
componenti restanti. I moderni separatori cellulari, attraverso l’uso di
differenti set monouso, consentono procedure diverse a seconda del bisogno.
Le componenenti del sangue più utilizzate sono:
- Plasma, con la raccolta di una unità di plasma che varia da 500 a 650
ml.
- Piastrine deleucocitate, con la raccolta di circa 300 ml. di plasma
ricchissimo di piastrine e povero di
globuli bianchi.
- Plasma/globuli rossi, con la raccolta contemporanea di una unità di
globuli rossi concentrati da circa 270
ml. e una o due unità di plasma da
200 - 230 ml.
- Plasma/piastrine.
- Cellule staminali periferiche.
La sicurezza di queste procedure è affidata anche all’impiego di set monouso e
all’impiego di metodiche che impediscono il contatto tra il sangue del
PRIMA E DOPO LA DONAZIONE
Cosa fare
Si consiglia di bere molti liquidi già dal
giorno prima della donazione (acqua,
succhi di frutta, bibite gasate in misura
limitata), di fare una cena e riposare almeno 8 ore continuative.
Al mattino è consentita una leggera colazione che escluda : latte, latticini e
derivati e che includa: tè, caffè, acqua,
succhi di frutta, fette biscottate, biscotti secchi.
Le donne che hanno in corso la terapia
anticoncezionale non devono sospenderne l’assunzione quotidiana.
Dopo la donazione è bene non privarsi di liquidi (acqua, tè, bibite) evitando
gli alcolici, questo consentirà all’organismo un più rapido ed efficace reintegro.
L’alimentazione della giornata sarà
quella di sempre ponendo attenzione
alla quantità che deve essere limitata per
non sottoporre l’apparato digerente ad
un sovraccarico di lavoro che richiederebbe una quantità eccessiva di sangue,
non ancora del tutto reintegrato.
Si sconsiglia di praticare sforzi fisici (palestra, footing, immersioni, lavori
manuali pesanti o pericolosi, viaggi aerei), che richiedono un apporto
energetico ed ematico non prontamente disponibile. Dopo la donazione è
consigliabile una giornata di riposo.
Esami di laboratorio obbligatori per la
donazione
Alla prima donazione viene stabilito il
gruppo sanguigno AB0 e determinanti legate ad esso, il fenotipo Rh
completo, Kell e la ricerca anticorpi
anti-eritrocitari.
Ad ogni donazione il donatore e il sangue prelevato vengono sottoposti ai
seguenti esami:
- Esame emocromocitometrico completo;
L’impiego
terapeutico del
sangue è
indispensabile nei
servizi di primo
soccorso, in
chirurgia, nei
trapianti di organi,
nei servizi di cure
mediche, soprattutto
per la terapia di
particolari malattie,
tra le quali quelle
oncologiche e varie
forme di anemia.
- Transaminasi ALT
L con metodo ottimizzato;
- Sierodiagnosi per la Lue;
- HIVAb
V 1-2 (per l’AIDS);
- HBsAg (per l’epatite B);
- HCVAb
V e costituenti virali (per l’epatite C);
- Conferma del gruppo sanguigno
(AB0) e del fattore Rh;
L’intervallo
va di tempo tra una donazione e l’altra
L’intervallo minimo tra una donazione
di sangue intero e l’altra è di 90 giorni.
La frequenza annua delle donazioni di
sangue intero non deve essere superiore
a 4 volte l’anno per gli uomini e 2 volte l’anno per le donne. Per le donazioni
in aferesi gli intervalli variano a seconda
del tipo (plasmaferesi, piastrinoaferesi,
multicomponente, etc.). Alle donne è
sconsigliato effettuare la donazione
donne durante il ciclo mestruale. Le
donazioni sono sospese per un anno
dopo il parto o dopo una interruzione
di gravidanza.
PREVENZIONE
E
DEGLI INCIDENTI DOMESTICI
L’Azienda Sanitaria di Nuoro informa i cittadini che, per mero errore materiale, le borse distribuite lo scorso
mese di dicembre, in occasione della “Giornata della prevenzione degli incidenti domestici”, presentano una
dicitura imprecisa. La dicitura corretta sarebbe dovuta essere:
“Utilizza tappetini antisdrucciolo o bloccati sul pavimento per evitare di inciampare”.
L’Azienda Sanitaria, pertanto, si scusa dell’inconveniente.
Dott. Francesco
Fr
Fadda, Re
Responsabile
e
Pediatria
Pe
e
di Comunità - Azienda Sanitaria di Nuoro
or
dell’anno, ad esempio durante le vacanze estive o a
capodanno, quando l’arrivo dei turisti fa aumentare
la popolazione e, contemporaneamente, molti donatori vanno in vacanza.
È importante sottolineare che il 2008 ha visto, rispetto agli anni precedenti e nella sola provincia di
Nuoro, un incremento di oltre 400 donazioni, anche
se contemporaneamente è andato aumentando il
consumo di sangue. Ecco perché donare non è mai
abbastanza. L’autoemoteca dell’Azienda Sanitaria di
Nuoro ha effettuato, nei vari centri della provincia,
più di cento uscite annuali, garantite dal personale
dell’Azienda. «Nel Nuorese _ conclude dottor Bitti _
c’è un clima di lavoro molto positivo, frutto della
stretta collaborazione tra la struttura pubblica e le associazioni di volontariato, in particolare Avis e Croce
Rossa».
Il Servizio di Immunoematologia e Trasfusione è ubicato al piano terra dell’ospedale San Francesco. tel.
0784 34725 - 240251 fax 0784 36804. Orari: le donazioni si possono effettuare dal lunedì al sabato dalle
ore 8.00 alle 12.30, festivi esclusi.
TACC
A UINO
Ospedali
Ospedale San Francesco . . . . . . . . . . . .Centralino tel. 0784 240237
Ospedale Cesare Zonchello . . . . . . . . .Centralino tel. 0784 240237
Ospedale San Camillo di Sorgono . . .Centralino tel. 0784 623100
Distretti
Nuoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Centralino tel. 0784 240015
Sorgono . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Centralino tel. 0784 623100
Macomer . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Centralino tel. 0785 222300
Siniscola . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Centralino tel. 0784 871330
Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.) . . . . . . .tel. 0784 240738
Centro Unificato di Prenotazione (CUP)
Tel. 0784 240222 (da rete fissa o mobile)
numero verde 800.42.80.01 (da rete fissa)
(dal lun. al ven., dalle ore 14:30 alle 19:00)
Centro del Viaggiatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .tel. 0784 240068
Segreteria Invalidi Civili (Igiene Pubblica) . . . . . .tel. 0784 240135
Igiene Pubblica . . . . . . . . . . . . . . . . . . .tel. 0784 240001 - 240003
Centro Salute Mentale (CSM) . . . . . . . . . . . . . . .tel. 0784 240867;
(Centro Diurno) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .tel. 0784 240903
Servizio per le Dipendenze (Ser.D.):
Nuoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .tel. 0784 39148
Macomer . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .tel. 0785 222356-222357
Siniscola . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .tel./fax 0784 874022
Sorgono . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .tel. 0784 60205
Assistenza Domiciliare Integrata (ADI):
Nuoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .tel. 0784 240030
Consultorio Familiare Nuoro: . . . . . . . . . . .tel. 0784 36119-37227
dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00. Il martedì e giovedì anche
il pomeriggio, dalle 15:30 alle 18:30.
Servizio di Terapia Antalgica . . . . . . . . . . . . . . . .tel. 0784 240563
Hospice . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .tel. 0784 240770 – 240771
Centro Screening Oncologici
numero verde . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .800.20.80.84
(tutti i giorni, dal lun. al ven., dalle 9:00 alle 13:00 e il mart. pomeriggio dalle 16:00 alle 18:00, accessibile da telefoni fissi e mobili)
Consulenza nutrizionale
numero verde . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .800.59.09.05
(tutti i giorni, dal lun. al ven., dalle 9:00 alle 12:00, accessibile solo da
telefoni
ef fissi)
Punto Unico di Accesso (P.U.A.)
numero verde . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .800.07.73.41
(tutti i giorni, dal lun. al ven., dalle 9:00 alle 12:00; mart. e giov. anche
dalle 16:00 alle 18:00)
Per commenti, suggerimenti, segnalazioni e osservazioni potete scrivere all'indirizzo di posta elettronica: [email protected]
Fly UP