...

1 - Completa il testo con i verbi al passato prossimo: 1) Stamattina

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

1 - Completa il testo con i verbi al passato prossimo: 1) Stamattina
1 - Completa il testo con i verbi al passato prossimo:
1) Stamattina Giorgio non ………………………… (farsi) la barba perché …………………………… (svegliarsi) tardi.
2) Ieri …………………………….. (addormentarsi) davanti alla televisione e non …………………………………… (accorgersi)
del bollitore del tè sul fuoco.
3) Oggi pomeriggio io e Paola ………………………… (uscire) dal lavoro e ………………………………….….(fermarsi) al bar a
bere un aperitivo.
4)Anna, …………………………… (uscire) sabato sera? Sì, …………………………(andare) in discoteca e ……………………..
(divertirsi) molto.
5) Ieri mattina ………………………. (incontrarsi) con il mio nuovo capo e …………………………….( parlare) di lavoro.
6) Questa mattina ………………………………..( vestirsi) in fretta e non …………………………….. (mangiare).
7) L’estate scorsa ……………………………… ( prenotare) una camera a Positano, allapensioneRoni. Da lì
…………………………………….. (visitare) tutta la costiera amalfitana e …………………………. (vedere) anche i faraglioni
di Capri: non ………………………………….. (annoiarsi) mai.
8) I miei amici ………………………………. (conoscersi) a Roma, ……………………………………….. (innamorarsi) e un mese
fa ………………………………….. (sposarsi).
2 - Inserisci negli spazi vuoti il verbo alla forma corretta:
Io
Tu
Lui/Lei
Noi
Voi
Loro
RILASSARSI
Presente
mi rilasso
Passato prossimo
mi sono addormentato/a
si addormenta
Ci siamo addormentati/e
vi siete rilassati / rilassate
si addormentano
METTERSI
Passato prossimo
Presente
mi spavento
SPAVENTARSI
Passato prossimo
ti metti
Si è spaventato/spaventata
ci siamo messi/messe
vi siete spaventati / spaventate
Presente
Io
Tu
Lui/Lei
Noi
Voi
Loro
ADDORMENTARSI
Presente
ti sei rilassato / rilassata
si rilassa
ci rilassiamo
Presente
Io
Tu
Lui/Lei
Noi
Voi
Loro
Passato prossimo
INNERVOSIRSI
Passato prossimo
mi sono innervosito/a
Presente
ti innervosisci
ACCORGERSI
Passato prossimo
ti sei accorto/accorta
si accorge
ci siamo innnervositi/e
vi accorgete
si innervosiscono
Luisa Franzini © IIC HAIFA
si sono accorti/ accorte
Page 1
1-Sottolinea tutti i verbi al passato prossimo e scopri dal testo chi abita nei diversi piani e chi è l’intruso.
1) Anna Verdi è arrivata senza auto, ha preso l’ascensore ed è entrata nel suo appartamento. Ha iniziato a
pulire il pavimento con l’aspirapolvere e dopo ha fatto la doccia.
2) Luca Zani ha lavorato in fabbrica tutto il giorno e quando è tornato a casa non ha mangiato ma ha iniziato
subito a suonare il sassofono.In questo modo si è rilassato.
3) Marco Rossi è salito con l’ascensore ed è tornato a casa. Il suo cane sì è svegliato e ha iniziato ad abbaiare
di gioia. Poi Marco ha mangiato una buona bistecca e ha bevuto un bicchiere di vino rosso. Dopo cena, si è
messo a leggere un libro mentre il suo cane si è addormentato.
4) Andrea Galli ha preso l’ascensore ed è salito in casa. Il suo cane si è spaventato e ha abbaiato. Andrea si è
innervosito e ha mandato fuori il suo cane. Ha cenato con un buon risotto ai funghi e dopo cena ha letto un
libro mentre il suo cane è tornato casa e si è addormentato vicino a lui.
5) Giacomo Bianchi è arrivato in macchina, è salito con l’ascensore ed è entrato nel suo appartamento. Ha
mangiato un piatto di lenticchie e ha bevuto un bicchiere di vino bianco. Dopo cena ha acceso la televisione e
ha guardato un film. Dopo il film ha fatto un po’ di esercizio di sollevamento pesi.
………………………………………… abita al ………………………… piano
………………………………………… abita al ………………………… piano
………………………………………… abita al ………………………… piano
………………………………………… abita al ………………………… piano
2 -Che cosa pensano gli abitanti del palazzo prima di tornare a casa? Cerca di scoprire a chi appartengono
questi pensieri:
A) Stasera sono proprio stanca ma quando torno a casa cerco di pulire un po’ il pavimento perché è molto
sporco! Poi faccio una doccia e vado a dormire.
B) Questa sera torno a casa e, dopo cena faccio ginnastica così mi rilasso e mi addormento tranquillo.
C) Non vedo l’ora di tornare a casa così prendo il sassofono, inizio a suonare e mi rilasso.
D) Che bello, non vedo l’ora di tornare a casa! Bobi mi aspetta: mi fa sempre tante feste. Dopo cena vorrei
leggere un libro.
3 - Collega i seguenti sostantivi con la corretta definizione:
SCOPA
ASPIRAPOLVERE
MARTELLO PNEUMATICO
SASSOFONO
MARTELLO
Luisa Franzini © IIC HAIFA
STRUMENTO da lavoro : serve per praticare fori in
materiali diversi, alimentato da un motore
ATTREZZO PER PULIRE: serve per pulire il pavimento
ATTREZZO PER PULIRE: serve per pulire il pavimento ed è
alimentato da un motore
UTENSILE da lavoro
STRUMENTO MUSICALE
Page 2
UD “NEURO”
Destinatari:studenti stranieri – livello A1 del QCER
Pre-requisiti: gli apprendenti hanno studiato i verbi regolari (3 coniugazioni), i verbi riflessivi e reciproci
(presente e passato prossimo) e hanno buona conoscenza degli aggettivi. Con riferimento al libro di testo
“Affresco Italiano 1”, è stata terminata l’Unità 8 (pag.128).
Obiettivi linguistici:saper raccontare una storia osservando le immagini;
saper comprendere una storia dall’ascolto;
sviluppare e arricchire la competenza lessicale;
migliorare la ricezione e la produzione orale;
rafforzare la competenza grammaticale: verbi riflessivi, passato prossimo.
Obiettivi cognitivi: attivare strategie per spiegarsi, farsi capire (“saper fare in lingua”);
sviluppare la capacità di fare inferenze;
saper tradurre in disegni un concetto espresso oralmente in LS.
Obiettivi sociali: saper collaborare e interagire con i compagni per l’obiettivo comune.
Link input: video di Bruno Bozzetto intitolato: “Neuro” http://www.youtube.com/watch?v=Hd9OZXkw6sQ
Materiali e strumenti: maxi-schermo collegato a computer; collegamento internet; video di youtube (vedi link
input sopra); fotocopie con esercizi; fogli bianchi per disegni; matite.
Durata: un’ora e 30 minuti circa
Proposta di attività:
1- INTRODUZIONE: Agli studenti vengono esplicitati procedure e obiettivi: la classe verrà divisa in due gruppi,
A e B ognuno con compiti diversi. Durante la spiegazione sarà importante far acquisire agli studenti la
consapevolezza dell’utilità di entrambi i compiti: saper raccontare usando linguaggio chiaro affinché i
compagni capiscano e svolgere gli esercizi sul foglio affinché sia agevole la comprensione del racconto. La
motivazione può essere alzata anche formando squadre composte da uno studente del gruppo A e uno del
gruppo B: ogni studente del gruppo A dovrà raccontare al suo compagno di squadra del gruppo B che cosa ha
visto e il compagno dovrà riuscire a disegnarlo; vince chi si è più avvicinato alla scena rappresentata nel video.
(durata: 7-8 minuti)
2- ATTIVITA’ DI VISIONE (gruppo A) E PRE-ASCOLTO (gruppo B): Il gruppo A rimane in classe e guarda il video
“Neuro” .Gli studenti del gruppo B escono dall’aula e devono svolgere gli esercizi 1 e 2 di pag.1. In essi è
presente buona parte del lessico e dei verbi che gli studenti del gruppo A utilizzeranno per spiegare il video e
altri verbi regolari e riflessivi studiati in precedenza. Gli studenti A hanno il tempo di visionare il filmato, fare
inferenze e produrre frasi delle quali abbiano piena consapevolezza mentre gli studenti B attendono
svolgendogli esercizi preparatori all’ascolto. (durata: 20 minuti)
Luisa Franzini © IIC HAIFA
Page 3
MODALITA’ DI SOMMINISTRAZIONE DEL VIDEO: nel filmato è mostrata la scena di un palazzo a quattro piani:
ogni studente (o gruppo di studenti) sceglie un piano e dovrà raccontare che cosa è successoin
quell’appartamento, che cosa ha fatto il condomino, che cosa ha usato per compiere determinate azioni.
L’insegnante sollecita la formulazione del racconto con domande ad hoc. Il filmato verrà interrotto prima
dell’epilogo drammatico (stop a 1:45) che gli studenti vedranno tutti insieme nella fase finale dell’attività.
3–ATTIVITA’ DOPO LA VISIONE: gli studenti del gruppo B rientrano in aula: ogni studente (o gruppo di
studenti) del gruppo B sceglie uno dei 4 compagni del gruppo A che narreranno le scene. Lo studente del
gruppo B dovrà disegnare su un foglio la scena narrata, quello che ha capito o che gli è rimasto più impresso.
Per capire meglio la storia egli dovrà fare domande in LS al compagno che racconta. L’obiettivo è anche
fissare il lessico e i concetti attraverso i disegni ed eventualmente correggere le parti fraintese. (è anche una
verifica per l’insegnante). Al termine dell’attività di racconto ogni studente del gruppo B spiegherà attraverso i
disegni che cosa ha capito. (durata: 30 minuti).
4 – VISIONE IN PLENARIA: tutti gli studenti guardano il video fino al punto in cui tutti i condomini hanno svolto
le loro attività prima del dramma finale: l’insegnante fa domande sull’uso degli attrezzi, utensili, strumenti
utilizzati.
5 – POST-VISIONE: Gli studenti eseguono l’ esercizio 1 a pag.2 in cui devono sottolineare i verbi al passato
prossimo (riflessivi e regolari), individuare quale personaggio non abita nel palazzo. (durata: 10 minuti)
Correzione in plenaria con lettura da parte degli studenti, a turno. (durata: 10 minuti)
Svolgimento dell’esercizio 2 in plenaria: lettura a turno di ogni pensiero dei condomini ed individuazione del
soggetto con spiegazione del lessico nuovo (non vedere l’ora, fare festa..) (durata: 10 minuti)
6 – COMPITI A CASA: CHE COSA SUCCEDE ALLA FINE? Gli studenti fanno previsioni sul finale della scenetta, a
casa dovranno scrivere le loro idee e dare un titolo (da scrivere nella parte in alto con i puntini a pag. 2)
all’intera scena.
Luisa Franzini © IIC HAIFA
Page 4
Fly UP