...

PER Il “DISPIACERE” DI SAPERlO….

by user

on
Category: Documents
8

views

Report

Comments

Transcript

PER Il “DISPIACERE” DI SAPERlO….
ANNO 10 - NUMERO 3 - SETTEMBRE 2011
Tiratura 3800 copie - diffusione gratuita
41033 Concordia s/S - Piazza della Repubblica, 19
www.comune.concordia.mo.it
Pubblicazione del Comune di Concordia s/S
Direttore responsabile: Giancarlo Barbieri
Impaginazione e stampa: Baraldini
Poste italiane - PostaZONE contact
Comunicazioni commerciali non indirizzate
GIPA/ER/132/2010 del 06/10/2010
Domenenica
18 settembre
Per il “dispiacere” di saperlo….
Cosa accomuna Tosi,
Sindaco leghista di
Verona, Fassino Sindaco del Pd di Torino,
Alemanno Sindaco del
PdL di Roma, Pisapia
neo Sindaco di sinistra
di Milano, e tanti altri Sindaci di piccoli e
grandi comuni italiani?
Per usare un eufemismo “l’amarezza” per
l’ennesima pesantissima sforbiciata del Governo ai bilanci di Comuni, Province e
Regioni che li metterà in condizione di tagliare ulteriormente
i servizi e/o di aumentare tasse, rette e tariffe, cioè mettere le
mani nelle tasche, in alcuni casi già vuote, dei cittadini. È ancora difficile calcolare con precisione la nuova “botta” per il Comune di Concordia, ma se pensiamo che la manovra dell’anno
scorso ha significato per il nostro Comune un taglio alle entrate sul bilancio 2012 rispetto al 2009 di circa 450.000 euro,
è facile prevedere che a quelli si aggiungeranno non decine,
ma centinaia di migliaia di euro di ulteriori tagli. Ancora una
volta quindi Comuni, Province e Regioni risultano essere i più
penalizzati da una manovra necessaria nei numeri ma iniqua,
ingiusta ed inefficace nei contenuti.
È giusto che i concordiesi sappiano che nel quinquennio
2005/2009 il saldo di bilancio della Pubblica Amministrazione
è peggiorato di 20 miliardi di euro, mentre nello stesso periodo
il bilancio aggregato dei Comuni è migliorato di 2,6 miliardi.
I Sindaci, tutti i Sindaci, hanno già intrapreso iniziative di informazione e di protesta e continueranno fino a quando non
verranno riviste le decisioni del Governo. Ma attenzione, non
vorremmo che ci fosse un equivoco di fondo! Non vorremmo
che qualcuno potesse pensare che i Sindaci così facendo intendessero difendere una loro posizione di prestigio, o peggio
ancora, di potere.
Tutti devono sapere che stiamo difendendo i servizi dei nostri
cittadini, la qualità di vita delle nostre famiglie, la necessità di
rilanciare il lavoro delle nostre imprese e l’occupazione dei lavoratori, in particolare di quelli più giovani. Facciamo alcuni
esempi per essere meglio compresi.
Poiché i mutui e gli stipendi dei dipendenti vanno pagati; la
luce, l’acqua ed il gas delle scuole, delle case di riposo e dei
servizi non possono essere tagliati; per far funzionare le mense
scolastiche bisognerà pur comprare gli alimenti, i mezzi degli
scuolabus e delle auto della Polizia Municipale funzionano se
c’è la benzina…. cosa dovremmo tagliare delle attività del nostro Comune?
Dovremmo ridurre il sostegno alle famiglie più bisognose?
Dovremmo tagliare i contributi alle associazioni di volontaria-
to? Oppure dovremmo negare il sostegno scolastico ai ragazzi
invalidi? Dovremmo forse tagliare il sostegno ai progetti scolastici? O ancora dovremmo ridurre i già minimi sfalci del verde
pubblico e della pulizia delle nostre strade? Dovremmo chiudere il Teatro del Popolo? Queste sono le scelte che ci aspettano se non vogliamo ulteriormente aumentare le tasse. Spero
dunque che sia chiara a tutti l’importanza della posta in gioco.
Qualcuno, magari più ricco, potrebbe pensare “sono cose che
non mi riguardano”. Ma che Concordia sarebbe quella nella
quale famiglie sono alla disperazione, la qualità delle scuole
peggiorasse, i nostri anziani non trovassero più il sostegno dei
nostri servizi ed i nostri giovani fossero drammaticamente “a
spasso”?
No dunque! Questa è una battaglia che interessa tutti. È necessario un sussulto d’orgoglio di tutta la società civile, del mondo
delle imprese e del mondo del lavoro, se vogliamo difendere
la qualità della nostra vita, se vogliamo offrire un’opportunità
ai nostri figli, se non vogliamo riportare indietro di decenni il
nostro Paese.
Il Sindaco
Carlo Marchini
Solidarietà
Concordia
Comune di
Concordia sulla Secchia
Progetto Chernobyl
Concordia - San Possidonio
GIROTONDO
raccolta di abbigliamento ed
attrezzature per bambini
Vuoi contribuire ad aiutare giovani famiglie in difficoltà?
Hai abbigliamento, giochi ed attrezzature che non ti servono
più?
Vuoi incoraggiare il riutilizzo di beni ancora in buono stato?
In collaborazione con le organizzazioni di volontariato AUSER e Comitato Chernobyl, il Comune apre il servizio “Girotondo” per la raccolta e la distribuzione di abbigliamento,
giochi ed attrezzature per bambini da 0 a 6 anni.
Chiunque intenda donare abbigliamento (vestiti, biancheria, scarpe…), giochi di piccole dimensioni, libri, attrezzature
(carrozzine, passeggini, seggioloni …), puliti e in buono stato, può rivolgersi allo sportello sociale del Comune.
I beni sono destinati alle famiglie che si rivolgono al servizio
sociale.
La raccolta avrà inizio dal mese di Ottobre.
Info: sportello sociale
sig.ra Giovanna Carbone - tel. 0535 412917
[email protected]
settembre 2011 >> Concordia comune 1
SCUOLA
SCUOLA:
19 settembre 2011 suona la campanella…
Proprio così, il prossimo 19 settembre suona la prima campanella del nuovo anno scolastico
anche per i bambini e ragazzi
di Concordia e ancora una volta
dobbiamo fare i conti con gli effetti della “riforma Gelmini” che
vedono azzerate tutte le ore di
tempo prolungato alle classi della scuola media di 1° grado “B. Zanoni”, anche quelle in essere fino
allo scorso anno scolastico.
Questo è un chiaro segno che per
il nostro ministro la scuola è solo
una voce di bilancio da tagliare e
non un investimento per il futuro. Nella scuola primaria “R. Gasparini” e dell’infanzia “Girasole” ci troviamo di fronte ad una situazione
pressoché invariata rispetto al 2010, nonostante siano in aumento il
numero delle classi prime. A tutto questo si aggiunge il problema di
ogni inizio anno della carenza di insegnanti, che con la loro nomina
vanno a coprire le supplenze, generando così continuo turn over e
un senso di precarietà fra gli insegnanti stessi e le famiglie, a discapito di una didattica stabile, con una programmazione costante e
continuativa come elemento fondamentale per il funzionamento di
una buona scuola. Di certo l’Amministrazione comunale non si può
esimere dall’impegno di apportare il proprio contributo, affinchè
la situazione possa migliorare anche per i servizi che ne assicurano
l’accesso e la frequenza: pre-ingresso, mensa, tempo prolungato,
trasporto, sostegno educativo assistenziale a favore di alunni con
handicap, senza dimenticare le risorse destinate alla realizzazione
dei progetti di qualificazione scolastica.
La scuola per noi è davvero il luogo e il tempo preferenziale in cui
la formazione e i valori della partecipazione e del crescere civile
e democratico passano dalle affermazioni astratte per diventare
comportamento e stile di vita. Infatti, crediamo che sia compito
della scuola istruire educando, con il coinvolgimento diretto delle
famiglie, rafforzando le conoscenze e le abilità di ciascun bambino e ragazzo nel rispetto delle proprie personalità. Inoltre, il nuovo
anno scolastico vede il trasferimento della dirigente dott.ssa Milena
Prandini all’Istituto superiore "G. Galilei" di Mirandola, con mantenimento della reggenza del nostro Istituto Comprensivo. A lei vanno
i nostri migliori auguri per il nuovo incarico e il ringraziamento per
la disponibilità e la corresponsabilità con le quali, insieme a tutto
l’organico docente, ha operato per far sì che la nostra scuola possa
continuare ad essere una scuola di qualità, per realizzare a pieno la
sua funzione pubblica e garantire il successo formativo dei nostri
bambini e ragazzi. Solo insieme, Amministrazione comunale, scuola, famiglie e territorio, possiamo mettere in atto tutte le sinergie
possibili per aiutare e stimolare i nostri ragazzi a crescere… non
solo in altezza!!
Luca Prandini - Assessore all’istruzione
www.baraldini.net
[email protected]
settembre 2011 >> Concordia comune
2
LADRI A SCUOLA
È successo di nuovo!
Già in anni precedenti, a scuola, si
erano verificati episodi di vandalismo
e furti ma quello
che si è verificato
nella notte tra il 1 e
il 2 settembre 2011 è
sicuramente quello
che ha causato maggiori danni economici per il plesso “Gasparini” (Scuole elementari).
Quando la mattina del 2 settembre la collaboratrice scolastica è salita al primo piano per aprire le finestre ed arieggiare i locali, si è trovata di fronte ad uno spiacevole “scenario”: la porta della segreteria
e quella del laboratorio di informatica erano state divelte, gli armadi aperti e “svuotati”; il materiale in essi contenuto era stato sparso
sul pavimento. Subito veniva avvertito il responsabile amministrativo Mauro Fergnani il quale, resosi conto della situazione, informava
tempestivamente la Dirigente Milena Prandini e le forze dell’ordine
per effettuare un sopralluogo. Per quantificare l’entità del danno si
è poi provveduto a una verifica con la responsabile dei sussidi.
Oltre ai danni strutturali delle porte divelte, sono stati trafugati dagli ignoti visitatori: n.5. PC Notebook, di cui uno donato in comodato d’uso dall’associazione “Sfilza Blues” e n.1 PC Netbook per un
valore complessivo di circa 2500 euro.
È stato con profondo rammarico che le insegnanti sono venute a
conoscenza del furto. Questi strumenti sono indispensabili perché
utilizzati da bambini con difficoltà di apprendimento, sono stati
acquistati con notevoli sacrifici, con donazioni di enti e con l’aiuto
di associazioni di volontariato quali la sopracitata "Sfilza Blues", la
Fondazione Cassa di Risparmio, il Comitato Genitori.
Occorre ricordare, inoltre, il danno morale. I PC rubati contenevano
la “storia scolastica” di questi alunni: foto, video, lavori che documentavano mesi ed anni di lavoro specifico con le insegnanti ed i
compagni. Agli autori del furto, vogliamo rivolgere un appello: restituite ciò che avete preso.
Gli alunni e le insegnanti ne hanno bisogno!
Le insegnanti del plesso “Gasparini”
ISCRIZIONI APERTE AI CORSI DI MUSICA
Sono aperte le iscrizioni per l’anno scolastico
2011/2012 ai corsi, organizzati dalla Fondazione
scuola di musica “Carlo e Guglielmo Andreoli”, di
canto corale, moderno e lirico, propedeutica (per i
bambini iscritti alla prima e seconda elementare),
strumenti a fiato (flauto, clarinetto, sax, tromba, trombone, corno
e tuba), chitarra classica, pianoforte, violino, chitarra e basso elettrico percussioni-batteria, fisarmonica, pianoforte rock (tastiera)
violoncello, musica e computer.
Le domande saranno accolte fino ad esaurimento dei posti disponibili. Nel caso in cui venga superata la disponibilità di posti
nei corsi strumentali rivolti ai ragazzi, sarà effettuata una selezione attraverso una prova attitudinale.
Le iscrizioni si ricevono presso l’Ufficio cultura del Comune di
Concordia, tel. 0535 412935, ma anche on line sul sito della Fondazione scuola di musica Carlo e Guglielmo Andreoli
(www.fondazionegcanderoli.it).
Per maggiori informazioni rivolgersi alla sede amministrativa della Fondazione Scuola di Musica in via Montanari, 5 a Mirandola
(tel. 0535 29793), oppure presso la sede della scuola di musica di
Concordia, via Lenin, 40 - tel. 0535 55085.
APPUNTAMENTI
STRADA FACENDO
15° raduno
artisti di strada
DOMENICA 18
SETTEMBRE
2011
Centro Storico
dalle ore 10
alle ore 19.00
Musicisti di piazza, giocolieri, madonnari, burattinai e tanto
altro ancora... in una parola i buskers. Sono loro i protagonisti
di Strada Facendo, il 15° Raduno nazionale degli artisti di strada
in programma nel centro storico di Concordia nella giornata di
domenica 18 settembre. La manifestazione comincerà alle 10
per concludersi alle ore 19,30 circa: fin dal mattino i buskers
occuperanno le vie del centro storico per trasformarle nel
teatro dei loro spettacoli; parteciperanno una trentina di
artisti di strada con vari spettacoli adatti a tutte le età. Per
tutta la giornata i madonnari occuperanno i marciapiedi e le
strade con i loro disegni, giocolieri e saltimbanchi ci regaleranno
le loro acrobazie, mentre i musicisti di strada accompagneranno
con le loro note la festa. Contemporaneamente nelle vie del
centro sarà allestito il mercatino delle opere dell’ingegno con
un discreto numero di bancarelle che metteranno in vendita
gli oggetti più strani e introvabili. Faranno bella mostra di
sè prodotti dell’artigianato artistico e altri piccoli manufatti
costruiti con tecniche e materiali particolari.
L’Associazione per la Valorizzazione del Centro Storico
in collaborazione e con il contributo del
Comune di Concordia sulla Secchia
organizza il
4° CONCORSO FOTOGRAFICO
“SGUARDO SU CONCORDIA”
Il montepremi è del valore totale di 800 €, grazie anche alla
partecipazione della Sezione AVIS di Concordia che offre un
PREMIO SPECIALE di 200 € alla memoria di “Bruno Mai”.
Sono previsti anche PREMI SPECIALE PER I RAGAZZI.
Due sono i temi sui quali si confronteranno i partecipanti:
Sezione A: SOLIDARIETÁ E AMORE
Per non essere soli
Sezione B:
CONCORDIA E LE SUE MANIFESTAZIONI
La partecipazione al concorso è gratuita e le opere vanno
presentate, presso uno dei tre studi fotografici di Concordia,
entro il 10 ottobre 2011:
Maurizio Bonelli, Fotostudio Immagini e Barbi Franco.
Dal 23 ottobre al 30 novembre, presso il Palazzo
Comunale di Concordia, sarà possibile ammirare le
opere ammesse e premiate.
Info: Associazione per la Valorizzazione del Centro Storico:
Andrea Barbi, tel. 0535 55332
Comune di Concordia sulla Secchia; Stefano Lugli, tel. 0535 412935
FIERA DEL BORGO
Domenica 23 ottobre in centro storico
Torna nel centro
storico di Concordia
l’appuntamento con
la Fiera del Borgo
promosso dall'Associazione per la valorizzazione del Centro
Storico di Concordia
in
collaborazione
Nella foto un momento dell’edizione 2010
con l'Amministrazione comunale. Ci si propone anche quest’anno, attraverso questa
festa, di valorizzare il legame del paese col suo territorio attraverso
la riscoperta delle origini storiche e la valorizzazione del prodotto
locale. Per questo nel centro di Concordia rivivrà l’atmosfera del
medioevo, quando ogni cosa di uso quotidiano, dal pane agli utensili, dal vestito alla sedia, erano prodotti localmente. Tanti piccoli artigiani lavoravano pelli, forgiavano i ferri per la campagna, i carri per
il trasporto o i sacchi per il frumento. Il 23 ottobre, quindi, nell’arco
della giornata, il mercato medioevale si stenderà nelle vie del paese, con i figuranti, vestiti come allora, che daranno dimostrazione
della bravura di chi lavorava senza l’ausilio delle tecnologie attuali.
Telai per la tessitura, crogioli per fondere i metalli e altro saranno
l’occasione per fare un salto indietro nel tempo. Il mercato contadino occuperà un’altra via del Centro, dove le aziende agricole del
nostro territorio venderanno le proprie produzioni di altissima qualità direttamente al consumatore. La giornata sarà allietata da un
gruppo di appassionati di danza storica, con bellissimi costumi, che
rievocherà i fasti delle feste di palazzo, con musiche e danze. In Piazza della Repubblica il falconiere Patrizio Merelli farà esibire un asinello “intelligente”, che fa di conto, si siede sulla sedia e interagisce
col pubblico, per il divertimento di grandi e piccini. Inoltre grande
spettacolo di falconeria. Un caseificio locale preparerà in diretta il
formaggio, a dimostrazione della bontà e genuinità delle produzioni dei nostri prodotti di eccellenza. Durante tutta la giornata i negozi del centro rimarranno aperti ed esporranno, su banchi all’esterno,
le occasioni sulla loro merce. La rievocazione storica non è un ricordo nostalgico di un tempo che non c’è più, ma un fare memoria
delle nostre radici, di una storia importante che ha scritto il nostro
tempo. Come un albero non cresce senza radici, così il nostro oggi
non vive senza il legame con la storia.
AUTUNNO IN TAVOLA
Il 23 ottobre Concordia celebra la zucca
Al via la manifestazione che ci guiderà alla scoperta dei
sapori e dei prodotti tipici della Bassa modenese organizzata a cura dell’Unione dei Comuni. L’autunno, con
i suoi prodotti e i suoi sapori, arriva anche quest’anno direttamente in tavola nella Bassa modenese. A
condurci per mano in un viaggio alla scoperta delle
specialità gastronomiche dei nove Comuni dell’Area
Nord sarà la rassegna agroalimentare “L’autunno in tavola”, che dal 24
settembre all'8 dicembre toccherà tutti i paesi del territorio. Ciascun
Comune propone un tema, valorizzando un prodotto locale: così
Concordia valorizza la zucca, San Possidonio celebra le caratteristiche
mele campanine, San Felice il tipico salame, Camposanto rivaluta lo
gnocco ingrassato, Finale Emilia espone la tipica sfogliata, Mirandola
lo zampone, San Prospero il prezioso aceto balsamico, Cavezzo scopre l’uva e Medolla propone la rinomata pera IGP dell’Emilia.
L’appuntamento con Concordia è per il 23 ottobre, quando in
occasione della Fiera del Borgo la zucca farà da protagonista nei
ristoranti, trattorie ed enoteche che hanno aderito all’iniziativa.
Presentazione della manifestazione: Sabato 1 ottobre ore 9.30
CASEIFICIO SOCIALE “LA CAPPELLETTA” Soc. Coop.va Agricola
Via Matteotti n. 80 - San Possidonio (MO)
settembre 2011 >> Concordia comune 3
LAVORI PUBBLICI
MANUTENZIONE STRADALE
Sono stati approvati consistenti lavori di manutenzione stradale per la sistemazione degli asfalti e la ridefinizione della
segnaletica orizzontale nelle strade del capoluogo e delle
frazioni.
I lavori prenderanno il via, se le condizioni metereologiche lo
consentiranno, entro la fine del mese di ottobre.
Per i lavori di asfaltatura, a seconda delle condizioni d’usura
delle strade, verranno eseguiti semplici interventi di posa del
tappeto d’asfalto oppure di fresatura della sede stradale e rifacimento del manto per migliorare l’impermeabilizzazione.
Sono numerose le strade su cui sono previsti interventi di
manutenzione e complessivamente i lavori di asfaltatura interesseranno oltre 16mila metri quadrati di strade.
La durata dei lavori è prevista in 50 giorni consecutivi, condizioni climatiche permettendo.
Spesa di € 93.000 per gli asfalti
La ridefinizione della segnaletica orizzontale interesserà
l’intero territorio comunale, con una particolare attenzione
per gli incroci, le strisce pedonali e le linee di margine al fine
di garantire la massima sicurezza agli automobilisti durante i
mesi autunnali ed invernali.
Spesa di € 32.000 per la segnaletica orizzontale
lavori di tinteggiatura della galleria monumentale e delle pareti esterne del cimitero di Fossa.
L’intervento prevede la stesura sulle pareti di un materiale
antimuffa e antialga a cui seguiranno due pose di colore il
più possibile simili alle tinte originali. Complessivamente si
tinteggeranno 2.250 metri quadrati di pareti.
La durata dei lavori è prevista in 50 giorni consecutivi, condizioni climatiche permettendo.
La spesa complessiva è di € 50.000
PICCOLI INTERVENTI
Durante l’estate sono stati eseguiti piccoli interventi di manutenzione ordinaria utili a mantenere in buone condizioni il
patrimonio comunale.
CENTRO SPORTIVO
È stato sostituito con una nuova protezione il cancello di accesso al campo da calcio di via Togliatti ormai usurato.
La spesa è stata di € 3.000, con opere murarie eseguite
dalla squadra operai del Comune.
PARCHI GIOCHI
Nel parco giochi di Fossa è stata collocata una nuova altalena posizionata su una pavimentazione antitrauma. La nuova
altalena sostituisce quella divelta da un atto vandalico nella
primavera scorsa.
Nel parco “Diazzi” del capoluogo è stato installato un nuovo
bilanciere in sostituzione del precedente ormai usurato.
La spesa complessiva per i giochi è di € 6.000
SCUOLA PRIMARIA
Nella foto tratto di strada di via Rocca a Vallalta
Sono stati eseguiti su tutta la struttura piccoli interventi di
manutenzione ordinaria. In particolare è stata allestita una
nuova aula rispondendo alla necessità di ospitare una classe
in più a partire dal prossimo anno scolastico.
La spesa complessiva per la manutenzione alla scuola
primaria, con le opere murarie eseguite dalla squadra
operai, è stata di € 7.700, a cui si aggiungono € 1.800 per
l’acquisto di nuovi arredi.
CIMITERO DI SANTA CATERINA
Sono iniziati il 5 Settembre i lavori di
manutenzione straordinaria al manto
di copertura del lato est della parte
vecchia del cimitero di Santa Caterina.
L’intervento prevede la rimozione delle
tegole, la posa di una guaina bituminosa impermeabilizzante e della nuova
copertura a cui seguirà l’intonacatura
del cornicione e la posa di nuova lattoneria.
La durata dei lavori è prevista in 50
giorni consecutivi, condizioni climatiche permettendo.
La spesa complessiva è di € 35.000
CIMITERO DI FOSSA
Partiranno entro il mese di settembre i
settembre 2011 >> Concordia comune
4
Nella foto il Cimitero di Santa Caterina
AMBIENTE
Raccolta rifiuti “Porta a Porta” in arrivo
Il Comune gestisce i servizi di igiene ambientale nell’ambito della
convenzione stipulata tra Aimag e
l’Ato di Modena.
Il modello organizzativo per la raccolta dei rifiuti urbani è basato sulla presenza diffusa sul territorio di
contenitori e cassonetti di diversa
tipologia, nei quali i cittadini conferiscono le principali frazioni di
rifiuti (indifferenziato, carta, vetro,
plastica, lattine, organico domestico, abiti usati). La rete dei cassonetti organizzata nelle cosiddette
“stazioni di base” è integrata dal
centro di raccolta, presso il quale è
possibile conferire anche altre tipologie di rifiuti.
La raccolta differenziata dei rifiuti è una delle questioni più importanti quando si parla d’ambiente; separare i rifiuti per tipologia non è soltanto un gesto semplice che richiede un impegno
minimo, ma anche un contributo per creare condizioni ambientali migliori.
Per raggiungere i parametri prefissati dal Piano provinciale e
soprattutto per incrementare la quantità dei rifiuti differenziati
(pari al 49,60% nel 2009) e ridurre i rifiuti urbani indifferenziati
da smaltire senza riciclo, seguendo l’esperienza già attuata in
altri Comuni, l’Amministrazione intende promuovere e attivare
il servizio di raccolta “porta a porta”, già nel corso del primo semestre del 2012.
Le aree del territorio interessate dall’avvio del nuovo sistema
corrispondono alle zone rurali del territorio comunale, al di fuori
dei centri abitati del capoluogo e delle frazioni.
Complessivamente saranno coinvolte circa 850 famiglie e 50 attività (agriturismi, attività artigianali, ecc) per un totale di quasi
2300 abitanti (circa il 25% dell’intera popolazione).
L’avvio del nuovo sistema sarà
preceduto da una capillare informazione tramite incontri
con associazioni, assemblee
pubbliche, materiale informativo e soprattutto informazione
casa per casa svolta dai “tutor”,
incaricati da AIMAG, che visiteranno le famiglie per fornire indicazioni, suggerimenti e consigli su come gestire al meglio
le modalità del nuovo metodo
di raccolta.
Il nuovo sistema prevede che i
cittadini suddividano i rifiuti in
casa propria e successivamente
li collochino, in giorni prestabiliti, su suolo pubblico all’esterno della propria abitazione. I
rifiuti saranno quindi raccolti
da operatori AIMAG ed avviati
al recupero.
Nel progetto di servizio predisposto da AIMAG, le frazioni
merceologiche di rifiuti raccolti
con modalità porta a porta saranno:
- RIFIUTI ORGANICI
- CARTA E CARTONE
- IMBALLAGGI DI PLASTICA
- VETRO E LATTINE
- RIFIUTI NON RECUPERABILI
Ai cittadini verrà distribuito un
apposito kit (sacchetti, pattumelle, bidone carrellato ecc), da utilizzare a seconda della tipologia,
per gestire separatamente i rifiuti
e prepararli per l’esposizione e la
successiva raccolta degli operatori.
L’area coinvolta dal servizio sarà
suddivisa in zone alle quali verrà
assegnato un colore: i residenti vi dovranno fare riferimento nel
materiale informativo che riceveranno per individuare le specifiche modalità e le giornate di raccolta.
La frequenza di raccolta delle varie frazioni di rifiuto potrà variare, in funzione della tipologia, da più volte a settimana fino a una
volta ogni due settimane.
Sarà inoltre incentivata la pratica del compostaggio domestico
del rifiuto organico da cucina per le utenze interessate e disponibili ad effettuarlo, anche grazie ad agevolazioni economiche
sulla tariffa di igiene ambientale o per l’acquisto di compostiera
personale.
Il servizio sarà successivamente esteso a tutto il territorio comunale e la sua efficacia ha bisogno della condivisione e della
collaborazione di tutti i cittadini, come segno di rispetto verso
l’ambiente in cui viviamo.
La partecipazione alla raccolta porta a porta è importante e con
il contributo di tutti si potranno raggiungere grandi risultati.
Luca Prandini
Assessore all’Ambiente
settembre 2011 >> Concordia comune 5
BIBLIOTECA
Altri 5 titoli,
di cui consigliamo la lettura,
si aggiungono allo scaffale
dedicato ai giovani.
Biblioteca Comunale
Concordia sulla Secchia
Quando il lupo
esce dalla pagina
Lauren Kate, FALLEN
Basta un istante per sconvolgere un’esistenza. A cambiare
quella di Lucinda, è stato l’incidente in cui è morto un suo caro
amico. Guardata con sospetto dalla polizia e da chi la ritiene
responsabile della morte dell’amico, è costretta a entrare in un
istituto correzionale. Nessun contatto con il mondo esterno,
telecamere di sorveglianza, ragazzi e ragazze dal passato oscuro e disturbato sono tutto ciò che si trova alla scuola Sword &
Cross. Poi appare Daniel, il suo cuore le dice di averlo già incontrato, ma nella sua mente si accendono solo rari lampi di
ricordi troppo brevi per essere veri. Soltanto quando rischia di
perderla, Daniel decide di uscire allo scoperto: i loro cuori si conoscono da sempre,
da tutte le vite che non ricorda ancora di aver vissuto.
Nicholas Sparks, I PASSI DELL’AMORE A distanza di tempo, Landon Carter rivive con rimpianto i giorni della sua adolescenza a Beaufort, una sperduta cittadina del
Sud. Erano gli anni Cinquanta e lui era il tipico ragazzo “ribelle”
in una piccola comunità conformista e sonnolenta. Un giorno,
proprio in occasione del ballo della scuola, viene lasciato dalla
fidanzata e, controvoglia, invita Jamie, la riservata e devota figlia del pastore. Insieme non formano certo una coppia bene
assortita, eppure il destino ha in serbo per loro la più straordinaria delle sorprese...
Lois Lowry, IL MONDO DI JONAS
Laboratorio pratico di
lettura ad alta voce per adulti
genitori, nonni, educatori, insegnanti,
studenti delle scuole ad indirizzo psico-pedagogico, baby sitter,
e, in generale, tutti coloro che sono incuriositi dall’argomento
a cura di ALESSANDRO RIVOLA
Il corso, della durata di 6 incontri di 2 ore ciascuno
avrà svolgimento presso la biblioteca comunale
previa iscrizione obbligatoria
dalle ore 20.30 alle 22.30 del lunedì sera
a partire dal
26 settembre 2011
e seguirà la seguente metodologia:
• Conoscenza e sperimentazione di alcune tecniche
vocali (corretta respirazione, articolazione, volume,
ritmo, pause logiche e psicologiche, appoggiatura).
• La voce e il suo potenziale espressivo
(improvvisazioni vocali)
• Raccontare con il corpo
• Lettura da parte dell’attore di alcuni testi per l’infanzia
(filastrocche, fiabe, racconti) e analisi delle tecniche
espressive adoperate.
• Esercitazioni dei partecipanti.
Ai corsisti sarà richiesta, a fronte della partecipazione
gratuita, la disponibilità ad effettuare letture
per bambini in biblioteca e in altri punti
Per informazioni e iscrizioni al corso:
Biblioteca di Concordia sulla Secchia:
Via per S. Possidonio 1, tel. 0535/412937
e-mail: [email protected]
entro il 15 settembre 2011
E’ un mondo perfetto, quello di Jonas: un mondo dove i bambini sono educati alla discrezione con mano ferma e gentile;
dove i vecchi sono rispettati da tutti e ricevono le cure appropriate; dove ogni unità familiare costituisce un piccolo nucleo
dall’equilibrio esemplare; dove sofferenza, imprevisti e pensieri
sgradevoli sono stati messi al bando tanto tempo fa. Un mondo perfetto, dunque... Ma sotto la superficie, scivolano silenziose correnti d’inquietudine che parlano di un “Altrove” forse imperfetto e pericoloso, ma palpitante di vita. E toccherà a Jonas,
con l’aiuto di un vecchio ormai stanco e disilluso, immergersi
nelle profonde acque del tempo, per poter restituire alla sua
gente il diritto di conoscere, finalmente, il dolore e la memoria.
Mary E. Pearson, DENTRO JENNA
La diciassettenne Jenna Fox, dopo più di un anno di coma, si
risveglia in un corpo e in un presente che stenta a riconoscere. I genitori le raccontano che è stata vittima di un gravissimo
incidente automobilistico, ma sono tante le lacune sulla sua
identità e molti gli interrogativi irrisolti sulla sua vita attuale.
Perché la sua famiglia si è trasferita di colpo in California, abbandonando tutto a Boston? Perché i genitori le proibiscono di
parlare del loro improvviso trasloco? E come mai Jenna riesce
a ricordare intere pagine del “Walden” di Thoreau, ma ricorda a
malapena stralci disordinati del suo passato? Assetata di verità, la ragazza cerca di
riappropriarsi della sua vita passata e lentamente realizza di essere prigioniera di
un terribile segreto.
Massimo Carlotto, JIMMY DELLA COLLINA
Gianni detto Jimmy ha diciassette anni e nessuna voglia di lavorare per guadagnarsi onestamente da vivere. I suoi genitori
sognano per lui un futuro da bravo ragazzo, ma Jimmy ha ben
altri progetti. Nella provincia veneta, che pullula di piscine e
macchine di lusso, il miraggio della bella vita seduce il ragazzo,
che si dà al crimine. Ma la prima rapina in banca sarà anche la
sua ultima impresa. Tradito dai due compari, si ritrova catapultato in un incubo a occhi aperti: la cattura, gli interrogatori dei
carabinieri, la prospettiva di una lunga condanna, l’insidiosa
vita della prigione. Lui è un duro, non si pente di ciò che ha fatto, non si vuole piegare, ma il carcere minorile di Treviso mette alla prova anche la sua tempra. Quando
Jimmy viene mandato in un altro istituto in Sardegna, comincia a maturare il suo
sogno di fuga. Allora si sdoppia, diventa un altro e riesce a farsi trasferire in una
comunità: “La Collina”. Ed è qui che accade in lui qualcosa che potrebbe significare
un nuovo inizio.
Biblioteca comunale
via per San Possidonio 1 - 41033 Concordia sulla Secchia
Tel. 0535 412937 - Fax 0535 412931 - e-mail: biblio.concordia @cedoc.mo.it
ORARIO D’APERTURA: 8.30-13.00 / 15.00-18.00
esclusi i pom. di lunedì e sabato
proposta n. 13 – 15.09.2011
settembre 2011 >> Concordia comune
6
CULTURA
FILARMONICA "DIAZZI"
IL BICENTENARIO CONTINUA
Nella foto la consegna delle borse di studio “Bighi”
Proseguono i festeggiamenti del Bicentenario per celebrare i
gloriosi duecento anni di storia e di ininterrotta attività musicale
della Filarmonica “Giustino Diazzi” di Concordia. Terminata la pausa
estiva, sono già state definite le iniziative che concluderanno questo
anno celebrativo della Filarmonica. Il prossimo appuntamento
è per Domenica 6 Novembre 2011 presso l’auditorium della
scuola di musica di Concordia, alle ore 10.00, dove avrà luogo la
conferenza intitolata “La Filarmonica che vorrei: il ruolo della
banda nella vita culturale e sociale della nostra Italia”. Dopo i
saluti del Presidente della Filarmonica Andrea Pulga, del Sindaco
Carlo Marchini e del Presidente della Fondazione Scuola di Musica
“C.G. Andreoli” Roberto Pignatti, il tema della conferenza sarà
relazionato dal Presidente dell’Unione delle Società Centenarie
Modenesi, Ermanno Zanotti, dalla Dr.ssa Olimpia Nuzzi, docente e
giornalista radiotelevisiva, e dal dr. Massimo Bergamaschi, autore
del volume sulla storia della Filarmonica Diazzi. Seguiranno gli
interventi del M° Marco Bergamaschi e del M° Stefano Gatta,
direttori rispettivamente della Filarmonica di Concordia e della
Banda Militare della Repubblica di S. Marino, che esprimeranno
le loro opinioni sul futuro del mondo bandistico a livello locale e
nazionale. Al termine dei lavori seguirà rinfresco. Nel pomeriggio
si svolgerà una sessione straordinaria di prove diretta dal M° Gatta:
un importante momento di arricchimento artistico per tutti i
componenti della Filarmonica.
Nel calendario di iniziative, Domenica 20 Novembre, per la
ricorrenza di S. Cecilia, patrona della musica e del canto, si terrà la
S. Messa Commemorativa e, a seguire, il pranzo sociale del nostro
complesso bandistico. presso la sala della comunità “Splendor”
a Concordia. Sabato 17 dicembre alle ore 21 la Filarmonica
salirà sul palco del Teatro del Popolo per il GRAN CONCERTO
DEL BICENTENARIO. La serata musicale proporrà il tradizionale
Concerti di Natale, valorizzando e mettendo in risalto le potenzialità
musicali, sonore ed organizzative dell’associazione più longeva
del nostro Comune. L’ingresso a tutte le iniziative è gratuito e
invitiamo la cittadinanza ad essere presenti numerosi.
diretta carni bovi
a
t
i
d
ne
Ven
ta dir
i
d
n
Ve
UNO STUDENTE
CONCORDIESE VINCE
IL CONCORSO
“SCUOLA-LAVORO”
Lo studente concordiese Dario Pederzoli, che frequenta la 5°
B dell’Istituto tecnico industriale “da Vinci” di Carpi, ha vinto il
primo premio del 5° concorso “Scuola-Lavoro” promosso dalla
sezione modenese della Federazione dei maestri del lavoro
d’Italia. L’edizione 2011 era dedicata al tema “Le morti bianche
sul lavoro”, argomento di stretta attualità e di forte impatto
sociale. Il tema elaborato da Dario è stato riconosciuto il migliore fra un centinaio di testi pervenuti da 6 istituti tecnici
della provincia di Modena, e riceverà una borsa di studio di €
400 utile per il proseguimento degli studi.
Il Sindaco Carlo Marchini ha incontrato Dario e gli ha espresso
i propri complimenti per il brillante risultato raggiunto e per
l’impegno dedicato ad un tema importante come la sicurezza
sul lavoro.
Dario è stato premiato dai Maestri del lavoro il 7 maggio scorso presso l’auditorium della Confindustria di Modena, e il 14
maggio ha letto il proprio tema in occasione della cerimonia
di nomina dei nuovi maestri del lavoro.
Riportiamo un estratto dell’elaborato di Dario Pederzoli:
“Ci troviamo di fronte a due facce dell’Italia: quella di un paese
moderno ed industrializzato e quella di un paese che quando
si tratta di offrire garanzie e tutele dovute ai lavoratori, sembra
essere ancora oggi molto reticente. Lavorare in tutta sicurezza
per manovali, tessitrici, minatori, tecnici ed operai di qualunque
livello è ancora un’utopia.
Lo dicono le cifre, quelle che parlano di centinaia di lavoratori
morti ogni anno sul lavoro. È stato per me sconcertante udire in
un programma televisivo i dati riguardanti l’andamento delle
“morti bianche” in Italia, ed ho pensato che quegli incidenti non
potevano essere ridotti a semplici cifre, perché corrispondono
a persone. Le chiamano “morti bianche”, io le chiamerei “morti
assurde”, poiché spesso non si tratta di fatalità ma di disgrazie
annunciate".
etta carni bov
i ne
Az. Agr. Le Rondini
di Pasquale Piricò
MASSA FINALESE - VIA MIRANDOLA, 76 - CELL. 329 7606601
settembre 2011 >> Concordia comune 7
NEWS
L’OASI VAL DI SOLE CENSIMENTO 2011
RICONOSCIUTA “AREA DI
RIEQUILIBRIO ECOLOGICO“
Sei nuove aree protette sono state istituite dalla Provincia di
Modena: di queste tre sono all’interno dell’Unione Comuni
Area Nord a Camposanto, Medolla e Concordia. Il Consiglio
provinciale, nella seduta del 15 giugno 2011, ha infatti
dichiarato “aree di riequilibrio ecologico” il bosco della Saliceta
a Camposanto, l’area San Matteo a Medolla e l’Oasi Val di Sole
a Concordia; queste ultime due sono entrambe ricavate da ex
cave di argilla. A queste si aggiungono il bosco di Marzaglia a
Modena, il Fontanile di Montale a Castelnuovo Rangone e l’oasi
del Torrazzuolo a Nonantola.
Le sei nuove aree protette occupano complessivamente oltre
200 ettari, portando così la superficie protetta del territorio
modenese all’11%.
Le aree di riequilibrio ecologico sono istituite dalla Provincia
in base alla legge regionale e vengono gestite direttamente
dai Comuni allo scopo di ripristinare, conservare e valorizzare i
sistemi naturali e la loro biodiversità.
L’Assessore provinciale all’Ambiente Stefano
sottolineato che con questo provvedimento
patrimonio protetto modenese, un obiettivo
programmazione territoriale della Provincia per
qualità ambientale del nostro territorio».
Vaccari ha
«aumenta il
fissato dalla
migliorare la
L’Oasi Val di Sole ha una superficie di oltre 27 ettari, in gran
parte costituiti da specchi d’acqua contornati da canneti;
sulle terre emerse, ormai completamente colonizzate dalla
vegetazione erbacea, crescono lentamente alberi ed arbusti
caratteristici degli ambienti vallivi. L’oasi è un importante
esempio di recupero a fini naturalistici di una ex cava di argilla
ed è diventata luogo di sosta e nidificazione ideale per diversi
uccelli. Sono infatti oltre 200 le specie che frequentano l’oasi,
alcune anche piuttosto rare come la moretta tabaccata, simbolo
della Val di Sole.
Dal mese di settembre
iniziano gli adempimenti per il 15° Censimento generale della
popolazione e delle
abitazioni che ha come
data di riferimento il
09 ottobre 2011: la raccolta dei dati avrà inizio il 10 ottobre
2011. L'Ufficio Comunale di Censimento comunicherà appena possibile, con avvisi cartacei e sul sito, gli orari di apertura
del Centro Comunale di raccolta dati oltreché ogni altra utile
informazione per lo svolgimento di questo importante evento che coinvolge tutta l’Italia.
SERVIZIO CIMITERIALE
Dal 1° Settembre 2011 la ditta Attima Service, società
cooperativa di Modena, gestisce i 5 Cimiteri del Comune di Concordia occupandosi dei funerali e delle altre
operazioni cimiteriali oltreché della pulizia e della manutenzione delle aree verde.
Ogni VENERDÍ dalle 8.00 alle 12.00 sarà presente un operatore cimiteriale nel Cimitero del capoluogo, mentre
per gli altri Cimiteri comunicheremo non appena possibile i giorni e gli orari di presenza.
È inoltre a disposizione per eventuali segnalazioni il
NUMERO VERDE 800.301.110 dalle 11.00 alle 13.00 e
dalle 16.00 alle 17.00 dal lunedì al venerdì, giorni festivi
esclusi.
OBBLIGO DI MANUTENZIONE
FOSSI DI SCOLO
Si ricorda alla cittadinanza l’Ordinanza Sindacale che
impone l’obbligo di manutenzionare e ripristinare i fossi
di scolo al fine di evitare ristagni idrici ed allagamenti di
strade e terreni. Per gli inadempienti sono previste sanzioni da €. 50,00 a €. 639,00 oltre all’obbligo di provvedere all’intervento.
Nella foto veduta dell'Oasi Val di Sole
settembre 2011 >> Concordia comune
8
NOTIZIE DALLE ASSOCIAZIONI
Progetto Chernobyl POLISPORTIVA CONCORDIESE
Solidarietà
Concordia - San Possidonio
25° corso di pallavolo
I NOSTRI PROGETTI… IN FOTO
Nella foto la squadra che ha partecipato agli open femminili CSI
PROGETTO RUIGIADA: ospitalità di 12 bambini presso il centro di risanamento Nadjesda
UN PONTE SULL’EUROPA: gemellaggio tra le nostre scuole e la scuola bielorussa di Vishnevo
GDEN: pacchi alimentari per gli abitanti dei villaggi della “zona rossa”
Kaleidos
CENTRO ESTETICO E SOLARIUM
Lunedì 3 ottobre riprende il corso di minivolley. L’attività si terrà presso la palestra della scuola media, con l’auspicio che il
numero dei partecipanti sia sempre più elevato. La partecipazione a quattro/cinque campionati, per la maggior parte giovanili, fa ricordare ai modenesi che Concordia è ancora viva
anche grazie alle attività sportive. La Polisportiva Concordiese
mette a disposizione, ancora una volta, un allenatore di grande esperienza come Lorena Malagoli per dare la possibilità
a tante bambine e bambini della scuola Elementare di fare
attività sportiva e di far conoscere loro i valori fondamentali
dello sport. La Polisportiva Concordiese sarà presente anche
all’interno delle classi 3^ e 4^ della Scuola Elementare di Concordia per insegnare la pallavolo attraverso le conoscenze di
allenatori qualificati, il tutto a spese della stessa associazione
sportiva.
Il corso di minivolley è aperto a tutte le bambine e bambini
della scuola Elementare che frequentano le classi terza, quarta
e quinta e si terrà tutti i lunedì e i mercoledì dalle ore 16,30 alle
ore 17,45 . Le ragazze che frequentano le classi terza media e
prima superiore hanno la possibilità di far parte dell’Under 15
e Under 16.
Per informazioni ed iscrizioni ci si può rivolgere a Erminio Negrelli (dirigente responsabile della pallavolo a Concordia da
ben 33 anni): tel. 0535.55722 - ore 13,00, cell. 338 5014253.
Sito internet PALLAVOLO CONCORDIA: ww.volleyconcordia.
altervista.org
Per la stagione 2011/2012 la prima squadra continuerà a disputare la Seconda Divisione Femminile. Nella scorsa annata lo
splendido gruppo allenato da Negrelli Saul e Corallini Marco ha
raggiunto un ottimo terzo posto e ha vinto alla grande il girone
del campionato Open Femminile CSI conquistando la possibilità di disputare le fasi regionali durante la stagione 2011/2012.
Una grande soddisfazione per tutti gli addetti ai lavori.
ESTETICA
Cerette / Manicure / Pulizia viso/Hot Stone / Yanna Massage
SOLARIUM
Docce solari ad alta e bassa pressione
Lettino abbronzante / Trifacciale
Mirandola (Mo) - Via A. Bernardi, 9/B (ZONA FAMILA) - Tel. 0535.25507 - SMS 345.3024740 E-mail - MSN: [email protected]
settembre 2011 >> Concordia comune 9
NOTIZIE DALLE ASSOCIAZIONI
L’Associazione origina da un’innovativa e storica (15 anni) forma
di integrazione e di continuità
assistenziale tra ospedale e territorio rivolta al paziente affetto
da patologia oncologica ed ematologica avanzata, con l’obiettivo
di offrire una umanizzazione delle cure, a partire già dalla fase
di terapie attive, fino alla malattia terminale, nel pieno rispetto
della dignità del malato oncologico e della famiglia. Peculiarità dell’Associazione è la forte connotazione palliativa precoce,
ossia l’attenzione globale alla sofferenza così come a tutti i sintomi invalidanti, in tutte le loro componenti: fisica, psicologica,
sociale (presa in carico della famiglia e attivazione di una rete
volontaristica attorno al malato) e spirituale (attenzione agli
aspetti della dignità, della speranza). Le Progettualità in essere,
oltre al servizio di trasporto, nascono con l’obiettivo di consentire il miglioramento della qualità di vita dei pazienti e di offrire
un fattivo supporto all’intero nucleo famigliare, in uno dei momenti più delicati della storia della malattia oncologica, quello
della progressione. Per garantire i propri progetti l’Associazione
finanzia contratti di consulenza per medici, psicologi e infermieri.
Servizi e Progetti
Le donazioni (provenienti da privati, manifestazioni, lasciti,
5X1000) sono utilizzate per sostenere i servizi e le progettualità
finalizzati ad offrire un miglioramento qualitativo dell’assistenza rivolta ai pazienti affetti da patologie onco-ematologiche.
Servizio di trasporto
Trasporto gratuito di pazienti da e per i luoghi di cura. L’associazione dispone di 11 automezzi e di 45 autisti volontari disponibili a garantire il servizio du­rante l’intero arco della settimana.
1. Progetto Libro
Volontari formati offrono supporto al malato oncologico seguito domiciliarmente e ore di sollievo alla famiglia attraverso
letture.
2. Progetto “Alimentazione e chemioterapia”
È dedicata grande importanza al tema dell’alimentazione in pazienti in chemioterapia, testimoniato anche dalla produzione di
un documento informativo per i pazienti.
3. Progetto trasfusivo a domicilio
È operativa una procedura che consente di realizzare le trasfusioni al domicilio di pazienti affetti da patologia oncologica ed
ematologica. Il progetto, rivolto ai medici di medicina generale
del territorio, favorisce l’ integrazione tra ospedale e territorio.
4. Progetto Rivivere
È attiva una sezione nell’Area Nord del progetto nato a Bologna
dal prof Francesco Campione e dedicato ai famigliari in lutto
che necessitano di supporto psicologico da parte di personale
formato.
AMO AREA NORD
Sede Day Hospital Oncologico
Ospedale S. Maria Bianca
Via A. Fogazzaro, 1 - Mirandola
Tel. e Fax 0535.20807 - e.mail: [email protected]
Sezione di Finale Emilia:
C/o Villa Finetti - Corso Cavour, 15 - Finale Emilia
Tel. e Fax 0535. 92395 - e.mail: [email protected]
Per donazioni:
Presso le segreterie di Mirandola e Finale Emilia o tramite bonifici e versamenti:
• Banca CR Firenze Mirandola
IBAN IT60U06160 66850 000005201C00
• San Felice 1893 Banca Popolare
IBAN IT 10 X 05652 66853 CC0220001032
• Banca Popolare di Verona e San Geminiano e San Prospero
IBAN IT 14 D 05188 66850 000000014924
• C/C Postale n. 59817429
IBAN IT 92 0076 0112 9000 0005 9817 429
settembre 2011 >> Concordia comune
10
Dopo il nuovo esaltante successo della 3a edizione della cena sotto
le stelle, che ha visto ancora la presenza di oltre 300 persone, siamo
impegnati a preparare la giornata del donatore, che si svolgerà
nel pomeriggio di domenica 25 settembre con la sfilata e la messa
al Parco Pertini.
Nel frattempo stiamo organizzando anche la festa del dolce Natale, che quest’anno dovrebbe vedere unite tutte le Associazioni della Consulta del Volontariato con l’Associazione per la Valorizzazione
del Centro storico e, sempre tempo permettendo, cercheremo di
allietare un pomeriggio di dicembre dei nostri concittadini.
I risultati delle donazioni del 1° semestre sono incoraggianti, infatti
abbiamo superato il numero dei prelievi del 2010, anche se di poco,
e questo ci spinge sempre a cercare nuovi stimoli per portare nuovi
donatori, e per incentivare quelli che già collaborano con la nostra
Associazione, nella quale noi tutti crediamo e che contiamo sempre
di migliorare e di incrementare. Perciò vorremmo ricordare a tutti
che noi organizziamo feste e cene, ma solo per essere presenti sul
nostro territorio e per essere visibili per i nostri e per i futuri donatori di sangue. Grazie a tutti, vi aspettiamo in sede.
Il consiglio in carica
CIRCOLO CULTURALE VALLALTESE
Riprendono le attività del Circolo presso il Teatro del Popolo di Vallalta.
Per ogni informazione potete contattarci al 0535 54321
SERATE DANZANTI
Sabato 1 ottobre, ore 21
I Gigolò
Sabato 8 ottobre, ore 21
Paolo Group
Sabato 22 ottobre, ore 21
Jolanda Band
Sabato 29 ottobre, ore 21
Mister Domenico
ATTIVITÁ CORSISTICHE
Corso di ginnastica terapeutica
dal 13 settembre
Corso di balli latinoamericani
dal 14 settembre
Corso di Tai Ji Quan e Qi Gong
dal 16 settembre
Corso di aerobica e step
dal 26 settembre
Corsi di ginnastica
dolce e tonificazione
dal 3 ottobre
COMPAGNIA TEATRALE STELLE ALLO SPECCIO
Lo scorso aprile, durante l’ultimo spettacolo al Teatro del Popolo di Concordia, Paolo Prandini informava il pubblico sulla possibilità di scioglimento della compagnia. Le cause sono da ricercare nei problemi inerenti i costi di produzione degli spettacoli,
(molto alti i costi di scene, costumi e luci) e, più in generale, nel
momento di crisi in cui versa il settore degli spettacoli.
L’annuncio ha avuto un eco incredibile tra i nostri spettatori,
preoccupati di non rivederci più a teatro.
La compagnia Stelle allo Specchio non gode di sponsor e altri
contributi, e l’Amministrazione comunale è intervenuta incoraggiando la compagnia a proseguire l’attività impegnandosi a
ridurre e rivedere i costi.
È quindi confermata la presenza della compagnia nella stagione teatrale 2011/12 del Teatro del Popolo in due spettacoli, sperando che ora più di prima il pubblico sostenga l’associazione
Stelle allo Specchio ad uscire da un momento difficile pure per
chi fa teatro.
NOTIZIE DALLE ASSOCIAZIONI
Grazie al Comune per la collaborazione
prestata all’Estate Ragazzi 2011
Che l’Estate Ragazzi sia un evento
educativo e aggregativo indispensabile al bene dei ragazzi e dei giovani di Concordia e delle loro famiglie tutti lo ammettono.
Abbiamo iniziato questa avventura
il 13 giugno, con il Centro Estivo e
l’abbiamo conclusa il 31 agosto
con la chiusura dei campi in montagna. Al Centro Estivo “S. Caterina”
hanno partecipato 138 bambini/e
delle elementari, con una frequenza media giornaliera di 75 presenza, che ha toccato le 84 presenze
nella quarta settimana. Sette settimane di Centro Estivo hanno coinvolto, oltre i bambini, anche 10 educatori laureati o laureandi, 30 animatori delle scuole superiori e 5 persone in cucina per la preparazione
del pranzo. Ogni lunedì i genitori ricevevano il programma dell’intera
settimana perché sapessero che cosa facevano i loro figli in ogni ora
del giorno: si alternavano giochi di gruppo, sport, ballo, teatro, attività
manuali, compiti delle vacanze e le “uscite” nei parchi acquatici e in
piscina per le quali il Comune ha messo a disposizione gli scuolabus.
Ringraziamo per questo indispensabile aiuto, oltre che l’Amministrazione Comunale, le responsabili dell’Ufficio Scuola, Marina e Lisetta,
e gli autisti, tutti sempre pronti ad accogliere e a risolvere le diverse
esigenze che si presentavano.
Nello stesso tempo del Centro Estivo, per due settimane si è tenuto il GrEst (Gruppo Estivo) che ha interessato 88 ragazzi delle scuole
medie. Il Grest, organizzato dagli educatori dell’A.C.R. coadiuvati dai
capigruppo delle scuole superiori,
per l’età dei partecipanti, è molto
più dinamico del Centro Estivo, con
giochi in città, gite in bicicletta, ma
anche uscite verso piscine e parchi naturali per cui in queste due
settimane lo sforzo organizzativo
dell’Ufficio Scuola per garantirci gli
scuolabus si è raddoppiato.
Grazie ancora per la disponibilità e
la pazienza del personale del Comune.
Al Centro Estivo e al Grest si sono
poi susseguiti, in turni distinti, i
Campi scuola in montagna (Valdiporro sui Monti Lessini).
55 GG (giovanissimi dai 14 ai 18 anni) con 10 educatori e 2 sguatteri e
9 persone di servizio in cucina e nelle camere nel primo turno.
Nel secondo turno: 66 ragazzi dell’A.C.R. di età dai 10 ai 13 anni, 10
educatori e 5 sguatteri e altre 9 persone di servizio, genitori o nonni
degli stessi ragazzi che curavano la cucina e le pulizie, integrando con
la loro presenza l’alto valore educativo delle iniziative, spesso sacrificando per questo servizio le loro vacanze.
I campi, iniziative più strettamente parrocchiali, non hanno coinvolto
il Comune, ma sicuramente lo sforzo che la Parrocchia fa verso questi
ragazzi concordiesi torna a vantaggio di tutta la comunità e dello stesso futuro dei giovani del paese. Per questo è giusto che il Comune riconosca l’Estate Ragazzi nella sua valenza di promozione sociale, utile
a tutto il paese e non soltanto alla Parrocchia.
Don Franco Tonini
I 5 LINGUAGGI DELL’AMORE
L’Unità Pastorale di Concordia, San Giovanni e Santa Caterina quest’anno dedica il tradizionale ciclo di incontri rivolti
alle famiglie ed alle tematiche della vita insieme ai 5 linguaggi dell’amore.
Cosa succede dopo il matrimonio? Perché dopo anni di matrimonio può capitare di non capirsi più? Cosa fare per tenere vivo il fuoco dell’amore?
Secondo un famoso scrittore e consulente matrimoniale
americano Gary Chapman, le difficoltà che si vivono in famiglia sono dovute ad una difficoltà di linguaggio. Ognuno
di noi ha un “linguaggio principale” con il quale comunica
e recepisce amore. Se non si conosce il proprio linguaggio
dell’amore e il linguaggio dell’amore del coniuge diventa
difficile comunicare, capirsi ed amarsi.
Nel corso di 5 serate si illustreranno i 5 linguaggi dell’amore
con apprendimenti teologici ed esperienziali.
L’iniziativa, nata dai Gruppi Famiglia dell’Unità Pastorale è
aperta a tutti ed organizzata in modo che i genitori possano portare i figli che giocheranno insieme in un apposito
spazio.
ATRIO SALA DELLA COMUNITà "SPLENDOR" - ORE 21.00
Sabato 8 ottobre
PAROLE DI RASSICURAZIONE
La parola gratifica o mortifica. Quando ci sentiamo rassicurati siamo più incentivati a ricambiare
Sabato 22 ottobre
MOMENTI SPECIALI
Io e te da soli, prestando piena attenzione all’altro
Sabato 5 novembre
DONI
Regali, pensieri carini, gesti di attenzione e presenza nei momenti
di crisi, fanno sentire l’altro “importante”
Sabato 19 novembre
GESTI DI SERVIZIO
Superare gli stereotipi ed ascoltare perchè le domande indirizzano l’amore. Ma le pretese ne interrompono il flusso
Sabato 3 dicembre
CONTATTO FISICO
Il contatto fisico è un linguaggio potente e delicato: può creare o
distruggere un rapporto, può comunicare amore o odio
settembre 2011 >> Concordia comune 11
COMUNICAZIONI DEI GRUPPI CONSILIARI
ANCORA UNA
STANGATA
SUI CITTADINI
CONSIDERAZIONI
DI FINE ESTATE
La manovra del governo PdL-Lega Nord è sbagliata, depressiva, poco credibile e ingiusta.
Ancora una volta scarica il costo del rientro
dal deficit pubblico sui ceti popolari, in modo
diretto aumentando la pressione fiscale ed in
modo indiretto tagliando ulteriormente i finanziamenti alle regioni e ai comuni che già
fanno fatica a chiudere i bilanci e a mantenere
i servizi attuali. È inoltre un intervento destinato a deprimere l’economia invece di rilanciarla e non prevede nulla di significativo per
la crescita.
La crisi economica colpisce pesantemente le
famiglie e le comunità locali, intacca la tenuta
e la solidità del sistema economico e imprenditoriale, causa il ricorso massiccio alla cassa
integrazione, la precarietà e la perdita di lavoro. Le decisioni prese dal Consiglio dei ministri
sono inadeguate e poco credibili rispetto alla
sfida che il Paese ha di fronte anche sul piano
internazionale e fortemente inique sul piano
sociale e fiscale. Gli esempi più eclatanti riguardano in particolare l’anticipo della delega
sull’assistenza, che facilmente si tradurrà in un
drastico taglio degli sgravi fiscali, scaricando
sulle famiglie una parte rilevante dell’intera
operazione di riduzione del disavanzo pubblico e colpendo in modo particolare i nuclei
meno abbienti.
L’intervento sugli enti locali è ancora insufficiente sul piano del riordino istituzionale, ma
fortemente incisivo, in senso negativo, sul livello dei servizi, livello che invece va mantenuto e in alcuni casi migliorato.
La risposta alla crisi sta nella capacità di sostenere la ripresa economica, favorendo processi
di riorganizzazione produttiva, politiche di
sostegno ai redditi e ai bisogni delle famiglie,
sgravi fiscali e ammortizzatori sociali, oltre
che investimenti pubblici e misure per l’accesso al credito da parte delle piccole e medie
imprese.
Dinanzi alle levate di scudi del centrodestra
(Maroni, Formigoni, Tosi, Fontana in testa) per
i pesanti tagli previsti dalla manovra tris, per
un attimo abbiamo sognato di poter vedere le
forze politiche unite nel pretendere il ritiro o
la sostanziale modifica delle misure. E invece
no. Dopo anni di chiacchiere sul “federalismo
fiscale” ecco che gli effetti si dispiegano interamente con nuovi tagli ai comuni e con modifiche sostanziali al patto di stabilità che non
permette investimenti e quindi lavoro.
Il Capogruppo
Dr Vanni Galavotti
Negli ambienti che contano, si sostiene da tempo, che il vecchio sistema Europeo di mercato
era una struttura obsoleta, inadeguata alla sfida
dei tempi che corrono: occorreva andare oltre,
troppi steccati, troppi impedimenti, troppe sovranità; contano solo i profitti, ovvero le ragioni
della finanza. Ecco allora che l’Europa si impegna,
con il sostanziale appoggio dell’Italia Prodiana,
all’apertura indiscriminata delle frontiere a merci
e persone da qualsiasi parte provengano, senza
tutela per lavoratori e imprese locali, comunità e
popoli. Si spalancano i porti, via i controlli doganali. Arrivano prodotti a basso valore aggiunto
che ammazzano le filiere produttive dei Paesi
avanzati. Non importa se i loro prezzi irrisori sono
frutto di lavoro minorile, mancanza di garanzie
sociali, pena di morte, se usano pesticidi, veleni,
inquinano, ecc...
Tutto questo non per la salvaguardia dei Paesi europei, ma unicamente nell’interesse della
grande finanza mondiale, pronta a spostare, alla
velocità della luce, i capitali dove le remunerazioni sono da capogiro. Si assiste da tempo prima
alla riduzione, seguita spesso dalla dismissione
di produzioni, addirittura di interi settori. Prendiamo, ad esempio, l’abbigliamento. Non è solo
la vicina Carpi ad avere problemi, ma è anche
Concordia ed i comuni limitrofi. Maestranze di
alta professionalità, innumerevoli contoterzisti
della filiera, che mettevano braccia e mente, nel
loro mestiere, messi a spasso, lasciati in mezzo
alla strada con i loro impegni, con i problemi
della famiglia; la programmazione di una vita
brutalmente amputata. Se non si pone qualche
sbarramento, sarà la Caporetto anche di produzioni più sofisticate. In questo momento non
c’è bisogno di più immigrazione. La gente non
vuole più immigrati. Dobbiamo tutelare i nostri
giovani che cercano lavoro. A quanti obiettano
che gli immigrati nel nostro Paese fanno lavori
che gli italiani rifiutano, è evidente che questa
è una scorciatoia facile, usata da chi non vuole
pagare adeguatamente i nostri lavoratori, e anche gli immigrati, come si dovrebbe. In campo
agricolo, da tempo l’Italia, e nel caso specifico
il nostro territorio, sono fortemente penalizzati.
Non possiamo essere autosufficienti per carne,
latte e derivati; dobbiamo importarli dai partner
europei per incomprensibili accordi commerciali.
Ad esempio, abbiamo assistito via via alla chiusura degli zuccherifici locali, senza neanche dare
un’alternativa a interi territori vocati, attrezzati e
strutturati per la bieticoltura, loro memoria storica e sostegno economico; per non parlare dei
tanti caseifici scomparsi. A fronte di tutto ciò, si
assiste alla fuga di acquirenti dai nostri mercati a
favore di altri, spesso al di fuori dell’Europa, come
il Sud Est Asiatico o il Nord Africa.
Il capogruppo
Ing. Claudio Luppi
è L'ORA DI
SCELTE
CORAGGIOSE
Si parla tanto di “costi della politica”. Vorrei
lanciare un sasso nello stagno dell’immobilismo dei Comuni. La scelta del Governo di eliminare (accorpare) i Comuni con
meno di 1.000 abitanti sta sollevando i
sindaci delle piccole comunità, ma a che
pro ?!? Il bene dei Cittadini o la difesa di
piccoli poteri e/o privilegi ?!?
Quando si iniziò a parlare di “Unione dei
Comuni”, circa 10 anni fa, io, oltre ad essere favorevole, lanciai una proposta ancor
più rivoluzionaria (ma che oggi è da prendere in seria considerazione): perché non
fare la FUSIONE DEI COMUNI ?!?
L’accorpamento di alcuni servizi (con i
9 Comuni dell’Area Nord) non è più sufficiente, occorre iniziare a pensare alla
FUSIONE DEI COMUNI per ridurre i costi.
Pensate ad un unico Comune dell’intera
Area Nord, un solo Sindaco ed una sola
Giunta… un solo Segretario Comunale,
un solo Dirigente per ogni ufficio (Ragioneria – U.T.C. – Anagrafe…) quanti milioni
di euro di risparmio avremmo ?!?
Pensate ad un unico modo di presentare
le pratiche edilizie, le pratiche per il commercio, ecc. con unica modulistica ed iter
su tutto il territorio dei 9 Comuni. I municipi attuali rimarrebbero sul territorio per
raccogliere e soddisfare le esigenze dei
Cittadini così come nelle grandi città esistono le “circoscrizioni”; i rappresentanti
“politici” delle circoscrizioni darebbero
GRATUITAMENTE il loro apporto al buon
funzionamento di tutta l’organizzazione.
In conclusione tutti i soldi risparmiati
(si parla di milioni di euro !!) verrebbero
utilizzati per RIDURRE I COSTI e MIGLIORARE I SERVIZI, si chiede uno sforzo di
maturità politica da parte di tutti. Presenterò a breve una mozione che impegni il
Consiglio a discutere e proporre questa
scelta politico – strategica all’Unione dei
Comuni.
Il capogruppo
Riccardo Zanini
www.comune.concordia.mo.it
Sul sito del Comune informazioni sull’attività della Giunta e del Consiglio
e sulle novità dei diversi servizi promossi dall’Amministrazione.
Iscrivetevi al servizio di notifica SMS e news letter per ricevere direttamente sul telefono cellulare
e sulla vostra casella di posta elettronica tutte le news dell’Amministrazione comunale.
settembre 2011 >> Concordia comune
12
Fly UP