...

provvedimenti conseguenti

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

provvedimenti conseguenti
ORIGINALE
COMUNE DI SAMOLACO
(Provincia di Sondrio)
DELIBERAZIONE DEL
CONSIGLIO COMUNALE
Deliberazione n. 16 Del 22-06-2011
OGGETTO:
SURROGA CONSIGLIERE COMUNALE SIG. BARILANI ALESSANDRO PROVVEDIMENTI CONSEGUENTI
L'anno duemilaundici il giorno ventidue del mese di giugno alle ore 20:30, presso questa Sede
Municipale si è riunito il Consiglio Comunale, convocato nei modi e forme di legge, in sessione
Straordinaria di Prima convocazione in seduta Pubblica.
Sono intervenuti i Signori Consiglieri:
CIAPUSCI ELENA
CAVATORTA CAMILLO
GADOLA AMOS
VENER CLAUDIA
ANDREOLI MAURO
BARILANI ALESSANDRO - DIMISSIONARIO SCARAMELLA MILLY
VANINETTI ENRICO
FAGETTI FULVIO
BUZZETTI LUCIA
ROSSI MICHELE
TONNI FABRIZIO
COMAZZETTO PAMELA
P
P
P
P
P
A
P
P
P
P
P
P
P
ne risultano, pertanto, presenti n. 12 e assenti n. 1.
Assume la presidenza il Sig. CIAPUSCI ELENA in qualità di SINDACO, il quale, con l'assistenza del
Segretario Comunale CERRI RINA, riconosciuta legale l'adunanza, dichiara aperta la seduta ed invita il
Consiglio a deliberare in merito all'argomento indicato in oggetto.
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 16 del 22-06-2011 - pag. 1 - COMUNE DI SAMOLACO
Il Sindaco dà lettura in aula della lettera che il Consigliere Barilani Alessandro ha
consegnato in data 06.06.2011 prot. n. 3704, indirizzata al Sindaco, che di seguito si
trascrive: “Io sottoscritto Barilani Alessandro rimetto nelle sue mani le deleghe di Vice
Sindaco e di Assessore al Bilancio e rassegno pertanto anche le mie dimissioni da
Consigliere Comunale. Distinti Saluti, Samolaco, lì 06.06.2011 In fede Barilani
Alessandro”;
il Sindaco ringrazia l’ex Vice Sindaco Barilani Alessandro per l’impegno con il quale
ha portato avanti il suo mandato; ricorda che tutto il gruppo consiliare di maggioranza è
molto operoso e fa anche parecchi lavori che non sono di competenza dell’assessore o
del consigliere comunale e che il Sig. Barilani, oltre ad essere Vice Sindaco, svolgeva
anche parecchie funzioni; dichiara di essere dispiaciuta del fatto che abbia preso tale
decisione, che ovviamente dichiara di non condividere ma di rispettare; precisa che
l’Assessore non ha motivato le sue dimissioni e per rispetto del medesimo afferma di
non poter assolutamente aggiungere altro a questa non motivazione; ribadisce di essere
dispiaciuta, di accettare questa decisione, di rispettarla, pur non condividendola;
Interviene il Consigliere Signora Buzzetti Lucia per dichiarare di essere alquanto
dispiaciuta di quanto è successo in questa amministrazione, perché l’Assessore Barilani,
essendo Assessore con delega al bilancio, ha sempre dato piena disponibilità nei
confronti delle minoranze per gli approfondimenti necessari ed afferma che riteneva il
Consigliere Barilani la persona più equilibrata del gruppo di maggioranza; sottolinea
che l’aver presentato delle dimissioni senza motivazioni lascia purtroppo spazio a delle
interpretazioni che il suo gruppo non voleva che ci fossero; il Comune di Samolaco
purtroppo è già troppo chiacchierato perché sui giornali viene spesso e volentieri citato
solo ed esclusivamente per poca operosità di questa amministrazione, mentre viene
citato spesso e volentieri per i troppi contrasti; gli atteggiamenti del Sindaco dal punto
di vista del gruppo sono troppo rigidi; dichiara di volere promuovere nei confronti del
Sindaco e in particolar modo della Giunta, l’invito che si facciano delle forti riflessioni
affinché si possa operare in maniera molto più distesa, più distensiva, e che si possa
arrivare a togliere determinate poste che si sono messe a bilancio, cose che non si sono
mai viste nella precedente amministrazione; poste economiche che dovrebbero andare
sugli investimenti, sui servizi e sui bisogni delle persone, ed invece vengono messe
sulle spese legali per liti e contenziosi; dichiara che è una cosa vergognosa e ciò fa
anche pensare, visto anche i risultati appresi dalla stampa, che potremmo andare
incontro a risultati devastanti per questa amministrazione; quindi ribadisce di invitare il
Sindaco ed in particolar modo la Giunta, a fare delle forti riflessioni e far si che il
politico prenda le posizioni del politico, l’indirizzo, gli obiettivi, e soprattutto il voler
raggiungere gli obiettivi anche qualche volta mandando dei grossi rospi in gola; nello
stesso tempo, rivolgendosi al Sindaco, siccome è stata questa amministrazione a portare
all’evidenza della Corte dei Conti degli errori formali, non vorrebbe mai che la Corte
dei Conti si dovesse esprimere a questo punto su delle prese di posizione e delle scelte
degli amministratori, ciò le arrecherebbe molto rammarico, ma nello stesso tempo non
vorrebbe mai che i cittadini di Samolaco dovessero poi ripianare determinate spese che
questa amministrazione sta facendo per delle scelte che oggi forse possono essere
ancora calibrate, prese in considerazione e nello stesso tempo ponderate; ringrazia
nuovamente l’Assessore Barilani e si augura che siccome lui aveva una grande
esperienza in questo senso, abbia potuto ponderare con tranquillità la sua scelta e sotto
questo aspetto ribadisce di essere dispiaciuta che lo stesso non abbia espresso le
motivazioni delle dimissioni, perché darà modo alla gente di chiacchierare e di questo si
dichiara dispiaciuta.
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 16 del 22-06-2011 - pag. 2 - COMUNE DI SAMOLACO
Interviene il Consigliere Signora Comazzetto Pamela per dichiarare che il suo gruppo
di minoranza è molto dispiaciuto di quanto è successo e ritiene che sia una cosa
abbastanza grave che dopo due anni di amministrazione un Vice Sindaco si dimetta, e
per di più senza dare nessuna motivazione; dichiara di associarsi molto a quanto detto
dal Consigliere Signora Buzzetti Lucia anche perchè quando si viene in Consiglio,
quando si decide di mettersi in una lista, si ha una certa responsabilità ed è giusto
cercare di portarla avanti il più possibile, anche se poi sopraggiungono degli
avvenimenti che purtroppo probabilmente hanno portato qualcuno a fare determinate
scelte; auspica che le persone che subentreranno nelle cariche da assegnare abbiano la
costanza di portare avanti il lavoro che si dovrà svolgere all’interno
dell’amministrazione; invita a porre attenzione sulla gestione del Comune e l’aspetto
legale, in quanto è delicata, non se ne parla, non se ne è mai parlato, su tante cose si
cerca di non parlarne in Consiglio, ma i giornali ne parlano ed afferma che si vorrebbe
un incontro con la maggioranza per poter capire che cosa sta succedendo all’interno
dell’ufficio tecnico; sottolinea che un dipendente a breve andrà in maternità, l’unità di
personale che era responsabile dell’ufficio è stato licenziato, una persona sarà presente
per 18 ore settimanali; e per portare a termine tutto il programma che la maggioranza ha
previsto pensa che vi sia bisogno di un ufficio tecnico che funziona, e per far sì che
funzioni occorre più tempo; chiede quindi un incontro con la maggioranza per cercare
di capire cosa sta succedendo all’interno dell’ufficio tecnico perché è una cosa che
preoccupa molto.
Interviene il Consigliere Signor Cavatorta Camillo che dichiara di aver sentito delle
cose che a suo giudizio sono fuori luogo; il Signor Barilani Alessandro è ancora con il
gruppo e andrà con il gruppo a fare tutti i lavori, se vi sarà bisogno; ha la proprie
motivazioni e non vi è nulla da aggiungere.
Interviene il Sindaco per aggiungere che ha notato che sui giornali, soprattutto sul
primo anche sul secondo, sono state date delle comunicazioni false ed afferma che chi
ha scritto dovrebbe cambiare lavoro, non fare il giornalista ma il giornalaio, perché
solitamente quando si fanno delle affermazioni si verificano se sono veritiere o se non
lo sono; le motivazioni riportate sul giornale sono false e il Consigliere Barilani dà le
dimissioni dal gruppo consiliare ma non dal gruppo, e questo dovrebbe essere una
rassicurazione per tutti; condivide l’affermazione in merito alle doti di moderatezza del
Sig. Barilani, doti che servono soprattutto quando si amministra ma anche quando si fa
politica; dichiara di non mettere assolutamente alla gogna la sua amministrazione
perché in bilancio ci sono spese economiche rilevanti ed è la prima volta in assoluto che
le sue amministrazioni mettono in bilancio somme per contenziosi e per liti così
evidenti; chiarisce che sono state appostate somme elevate in quanto si ritiene che ci
saranno una serie di contestazioni da parte di diversi cittadini che vorranno avere le loro
ragioni, perché la legge esiste e le leggi non le fa il Comune di Samolaco e dovrebbero
essere rispettate da tutti, in primis dagli uffici delegati a far rispettare le stesse
disposizioni normative, mentre ciò non sempre si è verificato; la ragione è da ricercare
nella superficialità, incompetenza e mancanza di chiarezza nell’applicare le norme di
propria competenza da parte dell’ufficio tecnico; le somme rilevanti per i contenziosi
verranno spese in conseguenza degli atti fatti dall’ufficio tecnico comunale; sottolinea
che la persona che ha determinato una serie di fatti che pretenderanno le spese iscritte in
bilancio non è una persona in capo all’amministrazione di Samolaco da sempre, è stata
assunta dal gruppo consiliare della Signora Buzzetti Lucia e probabilmente è stata
assunta con una valutazione iniziale sicuramente positiva, anche se in seguito
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 16 del 22-06-2011 - pag. 3 - COMUNE DI SAMOLACO
probabilmente così positiva non era; in merito alla Corte dei Conti e ai risultati relativi a
quelli che sono stati definiti dal Consigliere Buzzetti “errori formali” e definire come
tali i debiti fuori bilancio dalla Signora Buzzetti che è stata Assessore al bilancio del
Comune di Samolaco, è da ritenere cosa gravissima, in quanto a suo giudizio i debiti
fuori bilancio non sono errori formali; inoltre, se alcuni errori formali hanno
determinato dei debiti fuori bilancio, allora questo denota l’incapacità e l’incompetenza
della persona che li ha determinati e che è stata assunta dal gruppo consiliare Buzzetti;
ribadisce di non ritenere che i debiti fuori bilancio si debbano definire errori formali;
aggiunge che quanto scritto sul giornale dal giornalaio è un collegamento a delle
vicende che escono dall’ufficio tecnico e poiché ha anticipato che quanto è stato scritto
è falso e che il giornalaio non ha verificato, sottolinea che l’informazione data è uscita o
dall’ufficio tecnico o dal gruppo di maggioranza; afferma di non voler indagare in
merito, ma dichiara nuovamente che quando si danno delle notizie si devono dare
notizie vere e allora o il giornalista ha capito male e quindi, ribadisce, è meglio che
cambi mestiere, non solo perché non ha verificato con chi avrebbe dovuto, ma ha scritto
quanto gli è stato detto, oppure l’imbecille che ha fatto la sparata l’ha fatta forse a
livello politico ma non è capace di leggere, oppure non ha inteso quello che leggeva,
perché quando si leggono le cose si deve intendere quello che si legge, e se non lo si
comprende occorre rileggere diversamente opportuno chiedere spiegazioni; continua
affermando di non ritenere che i risultati li diano i giornali bensì le persone che
lavorano, mentre i giornali scrivono qualche volte in modo corretto ed altre in modo
non corretto; per quanto riguarda l’ufficio tecnico si congratula con un tecnico
dipendente che è in attesa di un bambino ed afferma che darà il tempo di effettuare una
sostituzione prima di andare in maternità; ricorda che è pubblicato un altro bando per un
incarico extra dotazione organica per 18 ore settimanali per individuare un soggetto a
cui attribuire il ruolo di Responsabile dell’Ufficio Tecnico; dichiara di non ritenere che
l’ufficio tecnico non funzioni, ma da parte della geometra funziona molto bene;
attualmente la Responsabilità dell’ufficio è in capo al segretario comunale, presente
però solo due volte la settimana ed è per questo che si sta cercando di risolvere la
situazione; sottolinea nuovamente che il geom. Ciocca Paola è persona molto preparata
che dovrà assentarsi per maternità, ed in proposito comunica che è già stato chiesto di
poter attingere dalla graduatoria di un altro Comune che ha esperito un concorso ed
essendo rimaste in graduatoria diverse persone si può presumere che siano valide; per
quanto riguarda la richiesta di incontro con la maggioranza dichiara che comunicherà
quando si potrà tenere;
Interviene il Consigliere Signora Buzzetti Lucia che ritiene di non voler entrare nel
merito della questione “giornali e giornalai” lasciando le discussioni spicciole per altre
sedi, mentre dichiara di trovare gravissima l’affermazione fatta dal Sindaco in merito al
fatto che l’assunzione del tecnico comunale sia stata fatta dall’amministrazione Bianchi,
in quanto l’amministrazione Bianchi ha esplicato solo ed esclusivamente la procedura di
un concorso, ossia è stato indetto un concorso per coprire il ruolo di Responsabile di
Area Tecnica, ma gli amministratori non hanno nessuna competenza per entrare nel
merito delle graduatorie, e pertanto l’affermazione fatta è gravissima; la commissione
del concorso avrà valutato i partecipanti; ribadisce di aver detto che errori formali di
procedura hanno portato questa amministrazione a voler far emergere, dal suo punto di
vista liberissimamente, dei debiti fuori bilancio, che i debiti fuori bilancio sicuramente
sono cose gravi, ma ribadisce che gli errori formali non li fanno gli amministratori ma li
fanno gli uffici di competenza, quindi se il Sindaco voleva riferirsi agli amministratori
forse era fuori luogo; ma ribadisce ci sono due segnalazioni alla corte dei conti che
derivano da errori formali effettuati dall’ufficio tecnico, che ne risponderà, ed un altro
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 16 del 22-06-2011 - pag. 4 - COMUNE DI SAMOLACO
dall’ufficio di ragioneria, che ne risponderà, ma non certo per delle mancanze e
noncuranze degli amministratori precedenti .
Interviene il Sindaco per prendere atto che il Consigliere Buzzetti sottolinea che gli
errori formali, e quindi i debiti fuori bilancio, non sono gravi, e dichiara che è
gravissimo quanto è stato detto, cioè che l’attuale amministrazione avrebbe dovuto far
finta di niente, ed è grave perché ritiene i debiti fuori bilancio degli errori formali che
l’amministrazione avrebbe dovuto lasciar passare in sordina, e ciò è ancora più grave;
riconosce che le amministrazioni indicono i concorsi e le commissioni giudicano le
persone che partecipano, e quindi si passa all’assunzione per un periodo di prova e
ricorda che gli amministratori valutano in quel periodo di prova il soggetto assunto; è in
questo che ritiene vi siano state delle carenze da parte degli amministratori perché
hanno permesso che una persona che si è palesata incapace di svolgere il proprio lavoro
non è stata valutata correttamente dagli amministratori nel periodo di prova, ed in
questo afferma di far rientrare anche la sua persona;
Il Segretario comunale invita i Consiglieri ad evitare di portare la discussione su
argomenti che comportano apprezzamenti o deprezzamenti di persone oppure a
continuare la discussione a porte chiuse, in quanto pur non facendo nomi e cognomi è
comunque facilmente intuibile il soggetto di cui si parla;
Il Sindaco chiede se vi sono ulteriori interventi;
Non essendovi ulteriori interventi viene adottata la seguente deliberazione:
Il Sindaco informa che il primo dei non eletti nella Lista per Samolaco è la Signora
Gatti Erica, presente in aula;
Considerato che anche in caso di surroga come primo adempimento il Consiglio
comunale è chiamato ad esaminare la condizione del Consigliere subentrante e a
convalidarne l’elezione, ovvero a contestare motivi di ineleggibilità o di incompatibilità,
qualora sussistessero;
Richiamate, in proposito, le disposizioni del Capo II del Titolo III della Parte I del
D.Lgs n. 267/2000 e visto il verbale dell’adunanza dei Presidenti di Seggio nella parte
relativa alla proclamazione degli eletti;
Nessuno avendo chiesto la parola e rilevata la totale assenza dei predetti motivi;
Acquisito il parere favorevole di regolarità tecnica ai sensi dell’art. 49 del D.lgs. n.
267/2000;
Con voti favorevoli n. 10, astenuti n. 2 (Buzzetti Lucia e Rossi Michele), contrari n. 0,
resi in forma palese dai n. 12 Consiglieri presenti
DELIBERA
Di prendere atto delle dimissioni presentate dal Sig. Barilani Alessandro e di
convalidare l'elezione a Consigliere Comunale della Sig.ra Gatti Erica, prima dei non
eletti nella Lista per Samolaco, in sostituzione del Consigliere dimissionario.
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 16 del 22-06-2011 - pag. 5 - COMUNE DI SAMOLACO
Il Sindaco invita il nuovo Consigliere Signora Gatti Erica ad accomodarsi sia pure per
poco tempo al tavolo consiliare.
Al termine il Sindaco comunica che in data odierna ha emesso il decreto per la nomina
dell’Assessore con delega alle attività produttive nella persona del Signor Gadola
Amos, a cui augura un buon proseguimento del lavoro, e per la nomina del Vice
Sindaco nella persona dell’Assessore Signora Scaramella Milly.
Non avendo altre comunicazioni da rendere dichiara chiusa la seduta consiliare.
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 16 del 22-06-2011 - pag. 6 - COMUNE DI SAMOLACO
Letto, approvato e sottoscritto.
Il Presidente
CIAPUSCI ELENA
Il Consigliere anziano
Il Segretario comunale
CAVATORTA CAMILLO
CERRI RINA
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
Il sottoscritto SEGRETARIO COMUNALE certifica che la presente deliberazione viene pubblicata
all'Albo Pretorio di questo Comune per 15 giorni consecutivi a partire dal 12-07-11
- ai sensi dell’art. 124 D.Lgs. 267/2000
Il Segretario comunale
Samolaco, lì 12-07-11
CERRI RINA
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 16 del 22-06-2011 - pag. 7 - COMUNE DI SAMOLACO
Fly UP