...

Comunicato ufficiale

by user

on
Category: Documents
3

views

Report

Comments

Transcript

Comunicato ufficiale
1° Trofeo Endas
Parco Naturale Regionale di
Bracciano Martignano
Golf Nazionale - Sutri
PARTENZA SHOT – GUN ORE
12.00
18 BUCHE STABLEFORD – 3
CATEGORIE
0-12 – 13-22 – 23-36 HCP DI
GIOCO
PREMI:
1°-2°- CATEGORIA – 1° LORDO
– 1^ LADY – 1° SENIOR – 1°
JUNIOR
NEAREST TO THE PIN – BUCA 9
DRIVING – CONTEST – BUCA 18
A tutti i partecipanti verrà offerto un
simpatico gadget
DOPO LA PREMIAZIONE
BUFFET
OFFERTO DALLO SPONSOR
Agriturismo Gentile – Sutri – Via delle
Cassie loc. I Creti
Dalle ore 10 al Campo Pratica sarà possibile
avvicinarsi al Golf con l’assistenza degli istruttori
federali FIG
Prenotazioni presso gli uffici del Parco
06/99806262 o [email protected]
Il Parco Naturale Regionale di Bracciano – Martignano
Il Parco Naturale Regionale di Bracciano Martignano è stato istituito il 25 novembre 1999 con
legge regionale n. 36, con lo scopo di garantire e promuovere la conservazione e la
valorizzazione del territorio e delle risorse naturali e culturali del vasto comprensorio dei
Monti Sabatini. L’area protetta si estende per 16.682 ettari sul territorio dei comuni di
Anguillara Sabazia, Bassano Romano, Bracciano, Campagnano di Roma, Manziana, Monterosi,
Oriolo Romano, Roma (XX Municipio), Sutri e Trevignano Romano, a cavallo tra le Province di
Roma e Viterbo.
All’interno dei confini del Parco si trovano due importanti Monumenti Naturali: la “Caldara di
Manziana", caratterizzata dalla presenza di acque sulfuree e di boschetti di betulle; e la zona
umida delle “Pantane e Lagusiello" di Trevignano, preziosa area di rifugio per gli uccelli
acquatici.
Il territorio del Parco, risultato dell’attività del Distretto Vulcanico Sabatino iniziata circa
600.000 anni fa, è caratterizzato dalla presenza dei laghi di Bracciano (che con i suoi 5.650
ettari è l’ottavo lago italiano) e di Martignano (230 ettari) e da un paesaggio collinare che ha
nel monte Rocca Romana (610 metri) il rilievo più alto.
I laghi coprono circa un terzo della superficie totale dell’area protetta determinando la
presenza di un patrimonio naturale eccezionalmente diversificato dagli aspetti insoliti nel
contesto geografico a nord di Roma. I boschi decorano circa il 30% della superficie del Parco
(fino al 47% considerando le superfici non coperte dai laghi), percentuale nettamente
superiore alla media nazionale e del Lazio.
Fly UP