...

Notizie internazionali di JENSEN Azzurro e bianco

by user

on
Category: Documents
43

views

Report

Comments

Transcript

Notizie internazionali di JENSEN Azzurro e bianco
se t t e m bre 2 0 0 8
NO. 6
N ot i z i e i n te r n a z i o n a l i d i J E N S E N
JENSEN-GROUP, Buchmattstrasse 8, CH-3400 Burgdorf, [email protected]
1
Più prestazioni, meno energia.
Jesper Munch Jensen
CEO JENSEN-GROUP
INNOVAZIONe JENSEN CleanTech. La lavanderia senza vapore.
Soluzioni sostenibili
Desidero ringraziare tutti coloro che con
interesse hanno visitato il nostro stand alla
Texcare International di Francoforte. I numerosi
commenti positivi dei visitatori sono segno
che abbiamo soddisfatto le loro aspettative in
relazione a innovazione e design dello stand.
Siamo fermamente convinti che anche in
futuro energia e acqua rimarranno tematiche
essenziali nel settore della cura dei tessuti.
Die Enthüllung der UNIVERSAL HighLine
Per questo motivo abbiamo sfruttato
Azzurro e bianco, e anche verde.
l'occasione fornita dalla Texcare per presen­
tare il nuovo sistema JENSEN CleanTech. Oggi,
il nostro ruolo di operatori totali ci mette nelle
condizioni di fornire una lavanderia completa
senza vapore - e quindi senza caldaia. Il nostro
sistema CleanTech comprende tutti i compo­
nenti necessari per un'attività di lavanderia a
risparmio energetico e a elevate prestazioni.
Il sistema promette quindi una grande
capacità e produttività, pur mantenendo
JENSEN-GROUP si confronta da tempo con le
Maggiore efficienza energetica
tempi di asciugatura e finitura più brevi, e quindi
basso il con­sumo energetico. Confrontandoci
tematiche della sostenibilità e della tutela
Rispetto alle moderne macchine a vapore, l'utilizzo
una maggiore produttività. I singoli componenti del
con le tematiche di sostenibilità e tutela
dell'ambiente, perseguendo così un importante
del sistema JENSEN CleanTech consente di ottenere
sistema CleanTech possono essere installati e messi
dell'ambiente, perseguiamo un obiettivo
obiettivo della propria strategia aziendale.
un risparmio energetico fino al 60%, gran parte del
in servizio velocemente e con facilità, indipenden­
fondamentale della nostra strategia,
Con lo sviluppo del sistema JENSEN Clean Tech
quale deriva dall'eliminazione degli sprechi dei
temente dal sistema centrale di alimentazione del
mentre la commercializzazione del sistema
è stata raggiunta una prima importante pietra
sistemi di generazione di vapore e delle loro tuba­
vapore. Questo significa che l'investimento in mac­
JENSEN CleanTech costituisce per noi
miliare nella strategia energetica.
ture. Utilizzando il sistema JENSEN CleanTech, non
chinari può davvero essere effettuato in base alle
servono più né il locale per la caldaia, né la caldaia
esigenze di capacità della lavanderia.
un'importante pietra miliare. Un ulteriore,
rilevante passaggio nello sviluppo aziendale
L'obiettivo del sistema JENSEN CleanTech consiste
stessa o l'impianto di preparazione dell'acqua.
è stata la creazione della nostra società di
nell'aumentare l'efficienza dell'energia primaria,
Decade inoltre l'esigenza di una complessa rete di
vendita e assistenza JENSEN ITALIA S.r.l.
ovvero in­crementare il risparmio nel consumo
distribuzione delle linee del vapore e del condensa­
ener­getico attraverso impianti per lavanderie ali­
to nella lavanderia.
INNOVAZIONe
mentati a gas. Nello sviluppo delle macchine per
Jesper Munch Jensen
Contenuto
1, 2
lavanderia, JENSEN-GROUP si concentra su elevate
Maggiore potenza delle macchine
IMPRESSIONI
3
prestazioni con un impiego minimo di energia e
Rispetto a normali macchine a vapore, le macchine
NOTIZIE INTERNE 4
acqua, reso possibile dalla presenza di sistemi
con riscaldamento diretto a gas raggiungono tem­
PUNTi D’INCONTRO
4
interni di riciclo dell'energia e dell'acqua.
perature di processo più elevate che determinano
2
Il primo impianto di lavaggio senza vapore
Con queste due opzioni è possibile ridurre il
190°C (12 bar) delle normali macchine a vapore.
individualmente che, attraverso il tubo con
L'impianto di lavaggio a cicli Senking è dotato di
consumo energetico fino al 35% durante il
La temperatura più elevata aumenta la capacità
deflettore di speciale design, riscalda la corrente
Aquaheater a gas che riscalda l'acqua di processo
processo di asciugatura, ossia fino a 0,2 kWh/kg
di asciugatura. La potenza del mangano a gas è
di circolazione.
delle camere nelle quali normalmente viene
nel processo di asciugatura completa ne­cessario
quindi superiore del 25% a quella di un mangano
immesso il vapore. In questo modo, la stessa
ad es. per la spugna degli asciugamani. Il con­
a vapore con vasca flessibile. Altro vantaggio è
Con Omega Pro, l'apporto energetico può essere
quantità di energia viene messa a disposizione
sumo energetico dell'asciugatrice può essere
dato dal risparmio di spazio: Jenroll EXPG a 2 rulli
ridotto fino al 25% rispetto a Omega Plus grazie
per riscaldare l'acqua di processo alla temperatura
ridotto di un ulteriore 20% utilizzando una pressa
offre le prestazioni di un mangano a vapore con
al riciclo dell'aria proveniente dalle zone di
desiderata. Lo scambiatore di calore modulare
ad alta pressione Senking SEP 36-90 HP o SHD per
vasca rigida a 3 rulli.
asciugatura nella zona di immissione. L'aria calda
tubo a tubo Spiraliser riduce già del 30% il consu­
l'eliminazione dell'acqua. L'alta pressione fino a
mo energetico dell'impianto di lavaggio a cicli.
57 bar consente di raggiungere un contenuto di
Il nuovo Omega Pro Gas
zona di immissione. Inoltre, l'aria satura (di scarico)
A seconda della temperatura di processo, poi,
umidità residua della biancheria piana del 35%
Il ricambio d'aria, ossia l'eliminazione dell'aria
viene ridotta al minimo e condotta nella zona
con lo scambiatore di calore tubo a tubo è possibile
contro il 45% di una pressa normale. Nel processo
satura e l'introduzione dell'aria non satura, è
con maggiore grado di saturazione dell'acqua e
risparmiare fino a 0,15 kWh/kg di energia.
di asciugatura, l'impiego combinato della pressa
indispensabile per garantire prestazioni ottimali
dell'aria, ossia nella prima zona di asciugatura o
I produttori di detersivi consigliano di utilizzare
ad alta pressione Senking, dello scambiatore di
del finisher a tunnel. Per questo in Omega Pro
subito dopo questa. In luogo dei due ventilatori
gli impianti di lavaggio a cicli a basse temperature
calore RecoCross e del sistema di controllo a infra­
non solo le temperature, bensì anche i parametri
di scarico, Omega Pro impiega un solo ventilatore
di processo partendo dal presupposto che, nel
rossi consente di ottenere un risparmio energetico
di introduzione ed eliminazione dell'aria sono
che soffia l'aria di scarico satura attraverso la parte
lavaggio da 60° a 65°C con utilizzo di procedura
fino al 55% rispetto a un'asciugatrice a vapore
regolabili separatamente per ciascuna zona
superiore del macchinario e un ventilatore che
a bassa temperatura, il consumo energetico può
convenzionale unita a una pressa standard.
di asciugatura. Per ciascuna zona è installato
riporta l'aria di scarico calda delle zone di asciu­
assialmente un bruciatore a gas regolabile
gatura e dell'uscita alla zona di immissione.
essere ridotto di 0,1 kWh/kg rispetto alla normale
procedura a 85°C di temperatura di processo.
Maggiore capacità di asciugatura
La combinazione di Senking Universal Gas e
Il mangano Jenroll EXPG è dotato di vasche
cambiatore di calore integrato tubo a tubo con
flessibili riscaldate con olio diatermico. L'olio
applicazione di una procedura a bassa temperatura
termico viene a sua volta riscaldato direttamente
determinerebbe un risparmio energetico maggiore.
da uno scambiatore di calore attraverso un
Consigliamo di valutare caso per caso i costi di
bruciatore a gas integrato. L'utilizzo di vasche
esercizio totali sulla base dei diversi fattori che
in pregiato acciaio al carbonio consente una
influiscono sul processo di lavanderia.
distribuzione ottimale dell'energia alla bian­
riciclata consente di riscaldare la biancheria nella
cheria, in quanto la conduzione termica di questo
Asciugatura controllata
materiale è notevolmente superiore rispetto a
L'asciugatrice a gas Senking è in grado di rag­giungere
quella dell'acciaio inossidabile. La trasmissione di
prestazioni altamente efficienti dal punto di vista
calore ad olio diatermico è più efficiente del 40%
termico grazie all'impiego del sistema di controllo a
rispetto a quella del vapore: ad olio diatermico,
infrarossi e dello scambiatore di calore RecoCross.
infatti, può essere riscaldato fino a 230°C contro i
Sistema di ricircolo dell’aria per l’ottimizzazione dell’energia nell’ Omega Pro Gas.
Flusso dell’aria nello
scambiatore di calore RecoCross
Aria calda di scarico dell’essiccatoio
Aria fredda in entrata
Aria pre-riscaldata in entrata
Aria in uscita raffreddata
Aquaheater con capacità 2 x 180 kW.
Essiccatoio a gas Senking con scambiatore di
calore RecoCross.
NO. 6
se t t e m bre 2 0 0 8
3
Visitatori da tutto il mondo nel rilassante ambiente JENSEN.
Il concetto dello stand è quello delle soluzioni sostenibili.
La fiera delle innovazioni su un prato verde e sotto un cielo blu
IMPRESSIONI Texcare International 2008 a Francoforte, Germania
Su 1000 m² di superficie espositiva, JENSEN-
I visitatori hanno mostrato interesse per tutti i
La capacità del sistema di selezione Metricon
stiratura ergonomicamente ottimizzata dei pezzi
GROUP ha presentato i propri ultimi sviluppi,
macchinari in funzione proprio come in una vera
SpeedSort è stata dimostrata selezionando moderni
subito prima dell'immissione nella piegatrice.
tra cui spiccavano i componenti a risparmio
lavanderia, ossia praticamente per tutte le macchi­
indumenti da lavoro e le maglie delle nazionali
Molti dei visitatori hanno osservato con attenzione
energetico del sistema JENSEN CleanTech: la
ne e i modelli esposti: l'impianto di lavaggio a cicli
partecipanti a EURO 2008. Il sistema presenta i
le impugnature rapide della nuova macchina per
lavanderia senza vapore. Dal 31 maggio fino
basculante o rotante Senking HighLine con Aqua­
vantaggi di risparmio di spazio di Compact uniti
l'immissione e la piegatura automatica di asciu­
al 4 giugno, in un'atmosfera rilassata che
heater (vedere CleanTech), l'impianto di selezione
al principio di selezione a ciclo e ai componenti
gamani Evolution, ora molto più piccola e compatta
ricreava un ambiente naturale, i 1600 visita-
Metricon Speed Sort con il nuovo finisher a tunnel
ad alta velocità del sistema di selezione a cascata.
rispetto al primo modello. Lo sviluppo intensivo
tori hanno potuto avvalersi della consulenza
Omega Pro (vedere CleanTech), le macchine
Alla Texcare, il sistema SpeedSort funzionava
attuato dalla presentazione del primo modello
competente dei tecnici internazionali JENSEN.
automatiche e semiautomatiche di piegatura
con 2 diverse modalità di stiratura: una per la
ha portato a una maggiore produttività e disponi­
Il 60% dei visitatori proveniva dall'estero.
Maximat 900 e Maximat Industrial, le macchine
piegatura semiautomatica di indumenti da lavoro
bilità della macchina. La nuova Evolution, che
Le cinque nazioni più rappresentate:
di immissione ad alta produttività per pezzi di
con Maximat 900 e l'altra (stiratura Lobster) per
occupa molto meno spazio e lavora asciugamani
Francia, Italia, Belgio, Olanda e Regno Unito.
grandi dimensioni Logic Plus e Quick Automatic
l'immissione e la piegatura completamente auto­
di dimensioni medie, per ora di un solo formato,
Si segnala poi l'aumento di visitatori pro-
nonché il nuovo mangano a gas a 1 rullo Jenroll
matica di indumenti da lavoro con Maximat Indu­
sarà messa in commercio a fine anno. In un prossi­
venienti soprattutto dagli stati dell'Europa
EXPG (vedere CleanTech), la piegatrice per pezzi
strial. Il sistema di finitura per pezzi comprendeva
mo futuro, Evolution consentirà l'introduzione e la
dell'est (Russia, Polonia e Repubblica Ceca)
di piccole dimensioni Concorde e la nuova piega­
anche la stazione di stiratura superiore Metrifeed
piegatura completamente automatica di asciuga­
e dagli Stati Uniti.
trice per asciugamani Evolution.
ed il dispositivo di stiratura inferiore X-feed per la
mani misti di dimensioni diverse.
«Jensen ha presentato alla fiera delle installazioni interessanti. È un’impresa innovatrice che
offre soluzioni avveniristiche e consulenza specialistica di qualità.»
Ute Löffelhardt, Wäscherei Liebhardt, Germania
«Ho trovato la presentazione dei vostri macchinari e prodotti molto ben riuscita e sono lieto
di poter proseguire la nostra collaborazione proficua e costruttiva.»
Jens-Uwe Müller, Staufer Textilpflege GmbH, Germania
«In occasione della Fiera, Jensen ha organizzato una grande festa, alla quale hanno partecipato
numerosi ospiti. Nel complesso, la fiera è stata molto positiva e ci ha permesso di restare al passo
con gli ultimi sviluppi del nostro settore. Grazie per aver condiviso con noi questa esperienza.»
Bob Brill, Republic Master Chefs, USA
«A nostro avviso lo stand di JENSEN risaltava in modo particolare grazie al suo aspetto allegro,
lineare e all’attenzione agli aspetti essenziali e alle innovazioni. Le tematiche dell’energia e
dell’abbattimento dei costi che per noi hanno particolare rilevanza sono rappresentate perfettamente dal concetto CleanTech di JENSEN. Siamo molto soddisfatti di aver partecipato a Texcare e
aver conosciuto la ditta JENSEN.»
Eberhard Bocher, Ring Textilservice GmbH, Germania
Molte persone meravigliate davanti alla nuova Evolution.
JENSEN-GROUP
Marketing
Buchmattstrasse 8
CH-3400 Burgdorf
www.jensen-group.com
4
JENSEN acquisisce MIL/ILM e diventa leader del mercato italiano
NOTIZIE INTERNE Creazione di JENSEN ITALIA S.r.l.
La creazione di JENSEN ITALIA S.r.l. è opera di (da sinistra a destra) Armando Gerosa, Angelo Gerosa, Clément Silvaggio,
Maurizio Genesini (Consigliere), Jörn Jensen, Jesper Jensen, Roberta Cimnaghi, Markus Schalch, Giovanna Ianni (PwC)
e Massimo Scoccia (Consigliere).
La direzione locale di JENSEN ITALIA S.r.l. è composta da (da sinistra a destra): Angelo Gerosa (responsabile tecnico),
Roberta Cimnaghi (responsabile finanziaria), Clément Silvaggio (direttore), Armando Gerosa (responsabile delle vendite).
JENSEN-GROUP ha acquisito l'attività dell’
mantenendo intatta la struttura di assistenza per
il 20% di partecipazione di minoranza nella
zione di una società JENSEN che mira a vendere e
azienda italiana MIL/ILM il 1° luglio 2008.
rifornire le installazioni di macchinari esistenti
nuova società.
servire una linea di prodotti completa attraverso
La ditta MIL/ILM era nata dalla fusione tra MIL
e future sul mercato italiano. Con l'acquisizione
e ILM avvenuta nel 2003. L’azienda operava
di MIL/ILM, JENSEN diventa leader del mercato
JENSEN ITALIA S.r.l. si trova a Novedrate, tra il
dal 1969 nello sviluppo, la produzione, la
in Italia. È stata così raggiunta un'ulteriore pietra
Lago di Como e Milano, e si occuperà delle
vendita e l'assistenza di macchinari ed
miliare della strategia di JENSEN-GROUP verso
seguenti attività:
impianti per grandi lavanderie.
una gamma di prodotti completa in tutti i princi­
•V
endita e assistenza per l'intera gamma
pali mercati attraverso succursali proprie.
Benelux. Vi informeremo dettagliatamente a
di prodotti JENSEN
•P
roduzione delle macchine di introduzione
Con un fatturato di 17 milioni di euro all'anno e
riguardo nella prossima pubblicazione Jenfo.
Esposizioni
PUNTi D’INCONTRO
per pezzi di piccole dimensioni (Short e Air)
una crescita annuale del 20%, MIL/ILM era leader
JENSEN-GROUP ha interamente acquisito la
del mercato italiano delle lavanderie. Grazie a
rappresentanza italiana MIL/ILM composta da
collaboratori impegnati e alla vision aziendale
50 collaboratori e dagli stabilimenti di produ­
tesa a fornire ai clienti italiani una gamma di
zione. La nuova gamma di prodotti "made in
prodotti completa, comprensiva di macchine
Italy" va a integrare l'assortimento JENSEN per
usate e ricondizionate, MIL/ILM era in grado di
il mercato alberghiero e della ristorazione in
adattare perfettamente alle esigenze locali il
forte crescita. La nuova succursale è stata deno­
Il contratto per l’acquisizione dei due distributori
proprio assortimento di prodotti. L'obiettivo di
minata JENSEN ITALIA S.r.l. e produce l'8% circa
JENSEN, Polymark N.V. nei Peasi Bassi e Habuco
JENSEN-GROUP era quello di consolidare le atti­
del fatturato annuale totale di JENSEN-GROUP.
in Belgio, è stato firmato il 6 agosto 2008 a Genth,
vità di vendita nell'importante mercato italiano,
Gli azionisti di MIL/ILM detengono attualmente
Belgio. Questo è il primo passo verso la costitu­
•P
roduzione delle piegatrici per pezzi di piccole
dimensioni (Concorde, Euro e Centro)
•R
icondizionamento di macchine usate per il
mercato italiano
17 – 21 ottobre 2008
Hostelco
Area espositiva del Montjuïc
Barcelona, Spagna
18 – 21 giugno 2009
The Clean Show
Morial Convention Center
New Orleans, Louisiana, USA
Fly UP