...

LA GOVERNANTE PULIACCIAIO _sicurezza_

by user

on
Category: Documents
6

views

Report

Comments

Transcript

LA GOVERNANTE PULIACCIAIO _sicurezza_
SCHEDA DI SICUREZZA
Modello 04/10
Pagina:
LA GOVERNANTE
PULIACCIAIO
Rev. 0
1/5
del 01/04/2008
1- INDIVIDUAZIONE DEL PRODOTTO
MARCHIO
LA GOVERNANTE - PULIACCIAIO
PRODUTTORE/FORNITORE
DEPLO CHIMICA S.R.L.
INDIRIZZO
Zona Industriale Loc. Contrada Santa
Avella (AV)
E-mail:
[email protected]
CENTRI ANTIVELENO:
Roma
Tel. 06/3054343
Milano
Tel. 02/66101029
Bergamo
Tel. 800.883300
2- IDENTIFICAZIONE DEI RISCHI
Rischi principali
Irritante per contatto cutaneo e per le mucose, nocivo per
ingestione.
Principali rischi per l’ambiente
La sostanza può essere pericolosa per l’ambiente acquatico, i caso di
smaltimento rivolgersi ad impianti autorizzati.
3- COMPOSIZIONE – INFORMAZIONE SUGLI INGREDIENTI
Denominazione ufficiale del prodotto
LA GOVERNANTE PULIACCIAIO
Composizione chimica
MATERIE PRIME
C ONCENTRAZIONE
NUMERO CAS
NUMERO
EINECS
SIMBOLO DI
ACIDO SULFAMMICO
5-10%
5329-14-6
-
FRASI R
FRASI S
Xi
36/38,
52/53
26, 28, 61
XN, XI, N
22, 41, 50
26, 39, 61
PERICOLO
ALCOLI GRASSI ETOSSILATI
5-10%
68131-39-5
NO
LISTED,
POLIMER
ACIDO FOSFORICO
5-10%
7664-38-2
231-633-2
C
34
26
PROFUMO
< 1%
-
-
XN
20/22, 43
24, 37
SCHEDA DI SICUREZZA
LA GOVERNANTE
PULIACCIAIO
Modello 04/10
Pagina:
Rev. 0
2/5
del 01/04/2008
4- MISURE DI PRONTO SOCCORSO
Pronto Soccorso – Occhi
Può provocare irritazioni. Lavare con acqua corrente a palpebre
aperte per almeno 15 minuti. Consultare uno specialista.
Pronto Soccorso – Pelle
Può provocare irritazioni della cute. Lavare abbondantemente con
acqua.
Pronto Soccorso – Ingestione
Può provocare nausea e vomito. Risciacquare più volte la bocca con
acqua non provocare il vomito. Consultare un medico.
Pronto Soccorso – Inalazione
Il prodotto non è volatile e non rilascia aerosol tal quale.
5- MISURE A NTINCENDIO
Il prodotto non è ne’ infiammabile ne’ combustibile.
Mezzi di estinzione appropriati
Schiuma, anidride carbonica, acqua nebulizzata.
6- MISURE IN CASO DI FUORIUSCITE ACCIDENTALI
Perdite
Arrestare la perdita se l’operazione non rappresenta pericolo.
Precauzioni individuali
Indossare i normali dispositivi di prevenzione individuale, evitare il
contatto con occhi e pelle.
Precauzioni ambientali
Evitare che il prodotto confluisca nelle fognature meteoriche, nelle
acque di superficie , sotterranee e sul suolo.
Metodi di pulizia
Usare come materiale assorbente sabbia o terra. Dilavare le piccole
perdite con molta acqua prendendo le opportune misure affinchè
non insorgano problemi di inquinamento.
SCHEDA DI SICUREZZA
LA GOVERNANTE
PULIACCIAIO
Modello 04/10
Pagina:
Rev. 0
3/5
del 01/04/2008
7- MANIPOLAZIONE E STOCCAGGIO
Manipolazione
Non sono previste particolari precauzioni da prendere.
Stoccaggio
Evitare contenitori in materiale zincato, alluminio e ferro.
8- CONTROLLI DI ESPOSIZIONE – PROTEZIONE PERSONALE
Equipaggiamento in grado di fornire una adeguata protezione individuale:
Protezione individuale:
Protezione delle vie respiratorie :
Nessuna per il normale utilizzo
Protezione delle mani :
Guanti protettivi
Protezione degli occhi :
Occhiali protettivi
Protezione della pelle :
Tute da lavoro
9- CARATTERISTICHE CHIMICO – FISICHE
Aspetto
Liquido
Colore
Rosa
Profumazione
Floreale
Densità a 20°C
1.05 ± 0.05 g/ml
pH a 20°C
< 2.0
10- S TABILITÀ E REATTIVITÀ
Condizioni da evitare :
Stoccare in luogo lontano da sostanze alcaline.
Materiali da evitare :
Reagisce con sostanze alcaline sviluppando reazione
esotermica.
11- INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE
Esposizione alla sostanza
Irritante per gli occhi e la pelle, nocivo per ingestione.
Sintomi – occhi
Irritante per gli occhi, il sintomo più frequente è la lacrimazione.
Sintomi – pelle
Irritante per la cute, può provocare arrossamenti della stessa.
Sintomi – vie respiratorie
Nocivo per ingestione, può provocare ustioni alle vie respiratorie.
SCHEDA DI SICUREZZA
LA GOVERNANTE
PULIACCIAIO
Modello 04/10
Pagina:
Rev. 0
4/5
del 01/04/2008
12- INFORMAZIONI E COLOGICHE
Utilizzare secondo le buone pratiche lavorative evitando di disperdere il prodotto nell’ambiente.
13- S MALTIMENTO
Smaltire eccedenze di prodotto e gli imballi in conformità alle vigenti normative in impianti di smaltimento
autorizzati.
14-INFORMAZIONI SUL TRASPORTO
Etichettatura per il trasporto :
N.A.
UN number :
N.A.
ADR/RID :
N.A.
IMDG :
N.A.
ICAO/IATA :
N.A.
15-INFORMAZIONI SULLE N ORMATIVE
Classificazione CEE
Xi =
Irritante
ETICHETTATURA
CEE
I
Frasi R:
R22 – Nocivo per ingestione.
R36/37/38 – Irritante per gli occhi, per le vie respiratorie e per la pelle.
R41 Rischio di gravi lesioni oculari
Frasi S:
S2 – Conservare fuori dalla portata dei bambini.
S26/28 - In caso di contatto con gli occhi o con la pelle, lavare immediatamente e abbondantemente con
acqua e consultare un medico.
S46 – In caso d’ingestione consultare un medico e mostrargli il contenitore o l’etichetta.
S50 – Non mescolare con candeggina o con altri prodotti per la pulizia della casa.
S61 - Non disperdere nell'ambiente. Riferirsi alle istruzioni speciali/schede informative in materia di
sicurezza.
SCHEDA DI SICUREZZA
LA GOVERNANTE
PULIACCIAIO
Modello 04/10
Pagina:
Rev. 0
5/5
del 01/04/2008
16-ALTRE INFORMAZIONI
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono basati sulle conoscenze desunte dalla
letteratura specifica a noi disponibile alla data di compilazione e sulle normative vigenti alla stessa data.
La Società non si assume nessuna responsabilità per danni a persone o cose che possano essere derivati da
un uso improprio dalle conoscenze riportate nel presente documento.
Tutte le informazioni di questa SCHEDA DI SICUREZZA sono ritenute corrette sulla base delle attuali
conoscenze, ma non devono essere considerate esaustive.
E’ responsabilità dell’utilizzatore adottare queste informazioni e applicarle appropriatamente.
La DEPLO CHIMICA S.r.l. non si assume alcuna responsabilità per danni a persone o cose che possono
derivare dalla manipolazione impropria di questo prodotto.
La presente scheda è stata redatta secondo la Direttiva n° 91/155 recepita in ambito nazionale con il
D.M. 28/01/1992 ed aggiornata al ventinovesimo adeguamento della Direttiva 67/548 CEE; tiene conto
anche del D.Lgs. 52/1997 (agenti chimici classificati come sostanze pericolose e s.m.), del D.Lgs.
285/1998 (agenti chimici classificati come preparati pericolosi e s.m.), del D. Lgs. 66/2000 (protezione
dei lavoratori da agenti cancerogeni e mutageni);del D.M. 07.09.2002 applicazione direttiva
2001/58/CE; e del D.Lgs. 25/2002 (protezione dei lavoratori per il rischio chimico) e del Regolamento
CE 648/2004.
Regolamento (CE) n. 1907/2006 del 18.12.2006, concernente la registrazione, la valutazione,
l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH) -in vigore in via generale dal 1.06.2007.
Fly UP