...

Risposta 1 Nella maggior parte dei casi, per estrarre un campione

by user

on
Category: Documents
3

views

Report

Comments

Transcript

Risposta 1 Nella maggior parte dei casi, per estrarre un campione
Risposta 1
Nella maggior parte dei casi, per estrarre un campione da una popolazione
della quale interessa studiare una o più caratteristiche si predispone un elenco
(detto lista) di tutte le unità che costituiscono la popolazione e si estrae poi
con un meccanismo di tipo probabilistico un sottoinsieme, il campione appunto, di unità.
Nel caso di popolazioni animali oppure di popolazioni umane elusive, come
i senza tetto o gli immigrati irregolari, non è possibile pervenire ad una lista
e, di conseguenza, non è possibile ottenere un campione secondo le tecniche
tradizionali. Occorre quindi individuare tecniche ad hoc.
Proviamo a considerarne una: il metodo cattura-ricattura che, originariamente, è nato per stimare la numerosità delle sole popolazioni animali. Indichiamo con N l’ignota numerosità della popolazione per la quale vorremmo
ottenere una stima. L’idea di base è molto semplice: si estraggono n1 animali che vengono marchiati per consentirne una successiva identi…cazione e
poi reinseriti nella popolazione di riferimento. Dopo un certo lasso temporale, necessario a¢ nché gli animali marchiati “si mescolino” con gli altri, si
estrae un secondo campione di n2 animali e si conta quanti fra questi hanno
il marchio, cioè appartenevano anche al primo campione. Supponiamo che
questi siano m. Ora, se il secondo campione è ben rappresentativo della
popolazione, allora mi aspetto che la proporzione di marchiati nel secondo
campione ( m=n2 ) sia simile alla proporzione di animali marchiati nell’intera
popolazione ( n1 =N ). In sostanza, riesco a scrivere una semplice equazione
del tipo:
n1
m
=
n2
N
da cui è immediato ricavare N .
Ad esempio, se ho messo una fascia alla zampa di 20 orsi e, successivamente,
su 10 orsi estratti solo 4 avevano la fascia, allora la stima del numero totale
di orsi è pari a (20)(10/4)=50.
Naturalmente mi viene subito qualche dubbio: che ne è della bontà della
stima se
qualche orso se ne è andato dalla zona tra il primo ed il secondo campionamento?
qualche orso marchiato ha perso la fascia oppure, a seguito della prima
1
cattura, si è spaventato e non si lascia più avvicinare?
esistono orsi molto solitari che di¢ cilmente entreranno a far parte del
campione?
In altri termini, come ogni metodologia statistica il metodo di campionamento cattura-ricattura prevede siano soddisfatte delle assunzioni. Quelle
di cui sopra (popolazione chiusa, equiprobabilità delle unità statistiche, etc.)
non sempre sono soddisfatte. E infatti esistono metodi cattura-ricattura più
complessi e molti altri metodi ancora per campionare popolazioni elusive ma
che richiedono assunzioni più deboli (ad esempio “snowball”, “areale”, “liste
multiple”, “per centri”, etc.). Ma per proseguire nel nostro ragionamento
serve conoscere un po’più a fondo la statistica. . .
2
Fly UP