...

Può capitare di essere inseriti nel registro dei cattivi pagatori per

by user

on
Category: Documents
133

views

Report

Comments

Transcript

Può capitare di essere inseriti nel registro dei cattivi pagatori per
SETTIMANALE
ANNO X • NUMERO 7
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
QUESTO GIORNALE NON RICEVE ALCUN FINANZIAMENTO PUBBLICO
1 EURO
Testata: Il Giornale dell’Emilia Romagna - Iscritta al Tribunale di Reggio Emilia il 03/03/2006 al n. 1158
IPREVIDENZAI
PAG. 3
IECONOMIA
E AZIENDEI
ISPECIALE
LAVOROI
Può capitare di essere inseriti nel registro
dei cattivi pagatori per colpa di un
assegno scoperto. Esiste una semplice
procedura per cancellare il protesto
Le aziende che assumono a Reggio
e provincia questa settimana. Ecco
le opportunità di lavoro per chi vuole
cambiare o trovare una nuova occupazione
A PAGINA 7
DA PAGINA 9 A 12
Stai facendo
un mestiere
usurante?
Ecco come
puoi andare
in pensione
prima degli
altri senza
perdere soldi
LA VITA È UN’AVVENTURA.
VIVILA CON JEEP®.
Nome Concessionaria 'SRGIWWMSREVMEYJƤGMEPI.IIT - Città Via nome, 00 - Tel. 000 123456789 - Città Via nome, 00 - Tel. 000 123456789
€509
AL MESE
€219
AL MESE
€379
AL MESE
www.nomeconcessionaria.it
€379
AL MESE
È ARRIVATO BE-LEASE: L’UNICO LEASING PER TUTTI CHE INCLUDE
4 ANNI DI ASSICURAZIONE RCA E MANUTENZIONE.
SCOPRILO IN TUTTI GLI SHOWROOM JEEP®.
TI ASPETTIAMO ANCHE SABATO E DOMENICA.
TAN 3,95%
TAEG 5,81%
Esempio di BE-LEASE su RENEGADE 1.6 MJT 120cv Longitude: Valore fornitura € 23.200 (IVA E MIS incluse, IPT e contributo PFU esclusi), Anticipo € 8.814,50 più spese pratica € 366 e bolli, 48 mesi,
47 canoni mensili di € 219, Valore Riscatto € 9.192,50. Importo Tot.del Credito € 17.136,50, (incluso Manutenzione Programmata Mopar “Easy Care” 4 anni / 60.000km in omaggio, SavaDna € 200,
Polizza RCA facoltativa € 2.550,60 per tutta la durata del leasing - premio calcolato su cliente residente a Roma), Interessi € 1.776, Importo Tot. dovuto € 19.504, spese incasso SEPA € 4,27 a rata, spese
,
invio e/c € 3,66 per anno. TAN fisso 3,95% TAEG 5,81 %. Km previsti 30.000/anno, costo supero 0,10€/km. Tutti gli importi sono comprensivi di IVA ove prevista. Salvo approvazione
iniziativa valida fino al 29 febbraio 2016 con il contributo dei concessionari Jeep®. Documentazione precontrattuale ed assicurativa in Concessionaria. Messaggio pubblicitario a scopo promozionale.
Jeep® è un marchio registrato di FCA US LLC. Gamma Jeep®: consumi ciclo combinato da 4,4 a 14,0 l/100km. Emissioni CO2 da 115 a 327 g/km.
AutoGepy S.r.l.
REGGIO EMILIA (RE) - Via Bocconi, 33 - Tel. 0522332686 - www.autogepy-fcagroup.it
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
I
APPROFONDIMENTO DEL DIRETTORE
Non c’è più il corteggiamento
di una volta...
L’avvento di Internet
ha messo
in discussione
molte tipologie
di comportamento,
primo fra tutti quello
relativo al
corteggiamento.
Si flirta con gli
smartphone,
si stringono amicizie
virtuali e si fissano
appuntamenti con
persone mai viste
prima
Mi piace pensare però
che il corteggiamento
non sia morto e che,
seppur con metodi più
moderni, non si sia
perso il romanticismo
MAURIZIO COSTANZO
FORSE qualcuno, in avanti con l’età, ricorderà
che un tempo per conquistare una donna bisognava corteggiarla. Il corteggiamento era una
fase faticosa, in quanto presupponeva un po’ di
sfrontatezza, tanta galanteria, sguardi ammiccanti e tanta pazienza. Ora tutto ciò è considerato superato, come si suol dire, fuori moda, e
oggi per far battere un cuore si usano i social
network.
L’avvento di Internet ha messo in discussione
molte tipologie di comportamento, primo fra
tutti proprio quello relativo alle relazioni amorose. Si flirta con gli smartphone, si stringono
amicizie virtuali, si fissano appuntamenti con
persone mai viste prima.
Questo cambiamento, a dir poco radicale, ha
trovato terreno fertile nelle nuove generazioni,
in quanto è indubbiamente più comodo, soprattutto per chi, prima ancora di cominciare a corteggiare, deve superare il grande scoglio della
timidezza. E’ indubbio che ci vuole più coraggio per fare un complimento ad una donna visà-vis piuttosto che cliccare un semplice “Mipiace” e, diciamolo, è pure meno impegnativo.
Dichiararsi attraverso un social network, consente di non esporci e di nascondere il nostro
stato d’animo, soprattutto se al nostro apprezzamento segue un rifiuto.
C’è però l’altra faccia della medaglia dell’anonimato, infatti in molti casi, a causa del fatto
che non ci si vede, si alza il rischio di instaurare
rapporti virtuali falsi. Tanti sono quelli che
danno un’immagine di sé completamente diversa dalla realtà, con la conseguenza che, se dall’altra parte c’è un interesse, quest’ultimo non
sarà rivolto alla persona, ma solo all’idea che ha
dato di sé, creando così un circolo vizioso, perché se si è raccontato il falso di sé, difficilmente
la conoscenza virtuale diverrà reale. Si potrebbe
obiettare che, dopotutto, anche nella vita di tutti
i giorni esistono rapporti personali basati su
opinioni sbagliate, ma se di mezzo si mette uno
schermo, scoprire le falle del rapporto diventa
più difficile.
Internet, si sa, è uno strumento rivoluzionario,
che ci consente di essere in contatto con il
mondo intero standocene comodamente seduti
davanti ad una scrivania, ma porta con sé il
rischio che la vita virtuale si confonda e si sostituisca con quella reale con la conseguenza che
si tenderà ad isolarsi e ad annullare qualsiasi
relazione sociale.
Quando scegliamo il nostro partner, o comunque quando scegliamo una persona verso cui
sentiamo attrazione, ciò che determina quella
scelta è anche il suo profumo, il modo di muoversi o ancora la profondità dello sguardo. Tutti
elementi questi che, a mio parere, anche la
forma di tecnologia più avanzata non può sostituire. Non si vuole demonizzare il progresso,
perché bisogna tenere conto che una cospicua
percentuale di incontri online continuano poi
nella vita reale e se poi questi non si trasformano in grandi amori, non è certo dipeso dal fatto
Direttore: Maurizio Costanzo
La testata telematica che ti aggiorna direttamente nella tua e-mail
2.757.815 e-mail informative inviate settimanalmente
Più di 158 milioni di accessi al sito da Gennaio ad agosto 2014
Maurizio Costanzo, direttore editoriale del nostro giornale e di 4Minuti.it
che sono nati in chat, ma evidentemente da altri
fattori. In realtà, a dare nuovo valore ad alcune
condizioni imprescindibili per un sano corteggiamento, ci sono altre tecniche di conoscenza.
Si chiamano “Speed Dating”, sono degli incontri che si svolgono in appositi locali, durano al
massimo 7 minuti e, al termine di ogni incontro,
gli interessati devono esprimere il loro gradimento verso l’altra persona.
In Italia, sta prendendo piede, anche il
“Breakfast Dating”, un altro modo di fare
nuove conoscenze ma rigorosamente a colazione, momento della giornata in cui si crede che
si sia più sinceri.
Sia lo “Speed Dating” che il “Breakfast
Dating”, nascono come gioco e potrebbero
essere non solo un’occasione di divertimento,
ma anche una possibilità, approfondendo la
conoscenza al di fuori dell’evento, di incontrare
l’anima gemella. Mi piace pensare che il corteggiamento non sia morto e che, seppur con
metodi più moderni, non ne abbia perso in
romanticismo.
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
3
PREVIDENZA
Pensione integrativa:
un vantaggio
per professionisti
e privati
In sede
di dichiarazione
il contributo al
fondo pensione,
fino a 5.165,
è integralmente
deducibile
dal reddito
L’ESPERTO RISPONDE
Prosegue la nostra rubrica al servizio dei cittadini. Ecco le domande
Silvana: “Ho fatto un lavoro
usurante per 21 anni, quando
potrò andare in pensione?”
ANCHE questa settimana
parliamo di pensioni con l’esperta dello studio FuturoPensione. Alla redazione de
“Il Giornale di Reggio” sono
arrivate due domande interessanti alle quali la consulente
Gianna Grassi ha dato risposta. Se volete inviare anche
voi un quesito in materia pensionistica, potete liberamente
scrivere una mail a:
[email protected]
LA DOMANDA. Buongiorno, mi chiamo Silvana
sono nata il 28 febbraio 1957
e volevo sapere se chi ha fatto
un lavoro come turnista può
usufruire di due anni di sconto sulla pensione. Mi spiego:
ad oggi mi trovo con 21 anni
di contributi misti, da dipendente, da artigiana e da commerciante. Su “Il Giornale di
Reggio” di sabato 16 gennaio
è uscita una tabella “Indicizzazione 63 anni”. Ebbene,
compiendo io 63 anni nel febbraio del 2020, posso usufruirne? E se la risposta fosse
affermativa, quanto arriverei
a percepire di pensione. Grazie e buon lavoro. Silvana
La pensione calcolata
alla fine è assimilabile
a quella contributiva
Inps con pari
versamenti.
Il vantaggio fiscale
dei fondi non si limita
alla deduzione:
c’è anche un beneficio
finale quando
si riscattano le quote,
per un massimo
del 50%
della posizione
Gianna Grassi, consulente di FuturoPensione, durante una conferenza
LA RISPOSTA. Per aver
titolo al beneficio dei cosidetti “lavori usuranti” Occorre
accedere con 35 anni di contribuzione e a determinate
condizioni di lavoro usurante,
per quanto riguarda l’ultimo
lavoro svolto e a ritroso di
sette anni. Per la tabella dei
63 più speranza di vita è da
riservare a chi ha iniziato l’attività lavorativa dal 1 gennaio
1996 o per chi, pur avendo
iniziato prima di tale data,
comprende nella propria storia lavorativa anche un mese
in gestione separata, come
amministratore, collaboratore
a progetto e via dicendo.
Per avere diritto alla liquidazione di questo tipo di pensione occorrono quindi i
LA DOMANDA. Buonasera, sono nata nel gennaio
del 1962, lavoro in regola da
dipendente dal novembre del
1978. Quando potrò andare in
pensione senza subire penalizzazioni?
LA RISPOSTA. Se continua a lavorare come dipendente potrà accedere alla pensione anticipata con decorrenza 1 febbraio 2021 con 42
anni e 3mesi.
In tale data però, non avendo raggiunto il 62° anno di
età, ci sarà una penalizzazione del 4% circa, da calcolarsi
esclusivamente sulla parte
della pensione liquidata in
forma retributiva.
Per non subire tale penalizzazione dovrebbe aspettare 1
febbraio 2022, mese successivo al compimento del 62°
anno di età.
riore, consente un beneficio anche in
sede finale, quando si riscattano le
quote (per massimo 50% della posizione) o si ottiene la rendita.
Infatti, mentre il TFR viene tassato
in sede di chiusura del rapporto con
un’aliquota Irpef del 23% (tassazione separata), il fondo pensione viene
tassato secondo un’aliquota ponderata derivante dall’aliquota combinata di titoli di Stato (tassati al
12,5%) presenti nel fondo e altri
titoli (tassati al 20%). Nell’ipotesi
che il fondo sia investito in azioni
per il 50% e in titoli di Stato per il
restante 50%, l’aliquota risultante
finale sarebbe del 16.25%.
Ma se si volesse tenere la pensione
complementare?
La pensione calcolata alla fine è
assimilabile alla pensione contributiva Inps con pari versamenti.
La differenza rimane nei costi di
gestione quindi rimane un consiglio
da seguire attentamente: prima di
sceglire a chi affidare i nostri capitali verificarne la solidità e i costi di
esercizio.
SPESSO mi chiedo come si possano
ignorare gli elementi fondamentali
per prendere una decisione che ruota
intorno ai fondi pensione, forma
integrativa complementare alla pensione pubblica. Cerchiamo di colmarla, ben consapevoli che la maggioranza delle persone guarda solo
l’obiettivo principe per cui sono
nati: una pensione.
I fondi pensioni si distinguono in
negoziali, chiusi ai non appartenenti
a una specifica categoria di lavoratori e in fondi pensione aperti, accessibili a chiunque.
PARTITE IVA E BENEFICI
Per la stragrande maggioranza
delle partite iva che riescono a
risparmiare, il vantaggio di sottoscrivere ogni anno fino a 5.165 euro
di un fondo pensione è decisamente
significativo. Mentre molti osservatori si concentrano sul rendimento
del fondo, l’attenzione del professionista deve andare al credito fiscale.
In sede di dichiarazione dei redditi
il contributo al fondo pensione (fino
ai vecchi 10 milioni di lire, ora 5.165
euro) è integralmente deducibile dal
reddito. Per cui, per esempio, se un
professionista dichiara un imponibile di 25mila euro, paga di sola Irpef
(23% fino a 15mila, 27% fino a
28mila) 6.150€. Se porta in deduzione dall’imponibile 5.165€, l’Irpef
complessiva si riduce di 1.394,55€.
Il rendimento “dell’operazione
fondo pensione” è pari all’aliquota
marginale Irpef: 27%. Qualcuno sa
dirmi quale attività – a parte prostituzione e traffici illeciti – rende ogni
anno, stabilmente, indipendentemente dall’andamento dei mercati
seguenti requisiti: occorre
essere in attività a partire dal
1 gennaio 1996 e avere 20
anni di contributi effettivi;
inoltre l’importo della pensione calcolata con il sistema
contributivo dev’essere superiore al 2,8% dell’assegno
sociale, che equivale a 1255
euro mensili.
Invece, per chi ha contributi
precedenti al 1 gennaio 1996
è indispensabile avere 20
anni di contributi effettivamente versati, almeno 1 mese
versato in gestione separata
da amministratore, collaboratore coordinato e continuativo o a progetto.
Occorre inoltre non avere
più di 18 anni di contributi al
31 dicembre 1995 ed averne
almeno 5 dopo il 1 gennaio
1996.
La pensione sarà liquidabile nel sistema contributivo
solo se tale importo supererà
il 2.8% dell’assegno sociale
di 1255 euro.
finanziari, il 27%?
PER CHI E’ TALE BENEFICIO
Ma questo beneficio è riservato a
chi ha partita Iva? Assolutamente no
questo beneficio è per tutti: dipendenti con unico reddito, amministratori di società, artigiani e commer-
cianti, pensionandi che dopo la
liquidazione della pensione vogliono continuare una attività a supporto. Quello che è rilevante che più
alto è il reddito piu alto è il beneficio
in quanto è l’aliquota marginale personale quella a cui fare riferimento
per il beneficio annuo.
IL RISULTATO QUALE SARA’
Ma alla fine cos’accadrà quando si
vorrà trasformare quanto accantonato in rendita o capitale? Il vantaggio
fiscale dei fondi pensione non si
limita alla deduzione fiscale in sede
di sottoscrizione ma, in modo ulte-
RIEPILOGO DEI BENEFICI
Ce ne sono diversi, come abbiamo
specificato nell’articolo. Prima di
tutto la deducibilità fiscale nell’anno
di ogni versamento, poi la ricapitalizzazione minima del 50% del valore versato, la trasformazione di quel
capitale accantonato nel tempo in
pensione a supporto di quella pubblica, un investimento dei padri a
favore dei figli, dei mariti a favore
delle mogli per un futuro pensionistico decisamente migliore o almeno
si spera.
(A cura di Gianna Grassi, consulente di FuturoPensione)
4
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
PRIMO PIANO
Disoccupati, ecco come avere
il nuovo sussidio Asdi
L’assegno viene
concesso solo
ai lavoratori con
nuclei familiari
con figli a carico
e a lavoratori
over 55 anni
vicini alla
pensione e sotto
la soglia dei
5.000 euro annui
E’ pagato dall’Inps,
ha una durata di 6
mesi e ha un importo
pari al 75%
dell’ultimo assegno
di indennità di
disoccupazione.
Comunque, in questo
2016, non sarà di
importo superiore a
448,07 euro mensili
L’erogazione
dell’assegno
è condizionata
dall’adesione e dalla
partecipazione attiva
del lavoratore,
precettore
dell’indennità di
disoccupazione,
a programmi di
reinserimento nel
mercato del lavoro
LORENZO CHIERICI
ADSI 2016 è il nuovo assegno di disoccupazione entrato in vigore con il decreto
legislativo attuativo della legge 183/2014
(Jobs Act) al fine di aiutare e sostenere i
lavoratori che, una volta finita la Naspi,
ossia una volta percepita l’ultima mensilità di indennità di disoccupazione, non
abbiano ancora trovato lavoro e siano in
condizioni di difficoltà. Tale assegno, è
stato successivamente trasformato, in
una misura stabile per gli anni 2016,
2017, 2018 e 2019, insieme all’assegno
disoccupazione universale passato a 24
mesi nel 2016. Tra i criteri e requisiti per
chiedere l’assegno Asdi, è essere ancora
privi di occupazione, una volta finita la
disoccupazione, aver un Isee basso o
essere vicini alla pensione, tra le condizioni per il lavoratore c’è l’adesione e
partecipazione obbligatoria ad un progetto personalizzato finalizzato alla ricerca
attiva di lavoro proposto dai Centri per
l’Impiego.
COS’È E COME FUNZIONA?
L’Asdi 2016 è un assegno che spetta
per ulteriori 6 mesi, una volta terminato il
periodo dell’intera Naspi. Ricordiamo
innanzitutto che a seguito della riforma
degli ammortizzatori sociali e l’attuazione della legge 183/2014 la nuova Naspi
sostituisce l’Aspi e la Mini Aspi a partire
dagli eventi di disoccupazione che si
sono verificati dopo lo scorso 1° maggio
e l’Asdi come assegno di ricollocazione e
la cosiddetta “Dis-Coll, ossia la disoccupazione per i lavoratori co.co.co e a progetto.
QUANDO ENTRA IN VIGORE
IL NUOVO ASSEGNO ASDI?
Il nuovo assegno Asdi 2016 come
misura stabile atta a fornire una tutela di
sostegno al reddito ai lavoratori che
abbiano fruito di questa per l’intera durata, senza però trovare un’altra occupazione e che si trovano in una condizione
economica di bisogno o vicini alla pensione, partirà dall’11 gennaio 2016.
A QUANTO AMMONTA?
L’assegno verrà pagato dall’Inps per
massimo 6 mesi con un importo pari al
75% dell’ultimo assegno Naspi e comunque in misura non superiore al tetto
dell’assegno sociale (circa 450
euro), con possibili incrementi
basati sui carichi familiari.
COME DI RICHIEDLO?
Il richiedente beneficiario in possesso
dei requisiti richiesti, deve presentare il
modulo domanda Asdi 2016 disponibile
sul sito dell’Inps a partire dal prossimo
11 gennaio 2016, ma anche tramite
Patronato Caf o Contact center. Una volta
presentata la domanda per via telematica,
il richiedente deve presentarsi al Centro
per l’Impiego Cpi, competente per residenza, al fine di perfezionare la domanda, per sottoscrivere il patto di servizio e
un percorso individuale e personalizzato
per la ricollocazione del lavoratore. Successivamente il Cpi, provvede a trasmettere tutta la documentazione all’Inps, tramite il portale ClicLavoro al fine di consentire l’erogazione dell’assegno Asdi.
DURATA E IMPORTO
Il nuovo assegno di disoccupazione
ASDI 2016 per disoccupati è riservato a
coloro che dopo aver terminato la
NASPI, risultano ancora privi di occupazione e che siano ancora in stato di disoccupazione al termine della Naspi; che
appartengano a un nucleo familiare in cui
sia presente un minore o abbiano un’età
sopra 55 anni senza aver maturato i
requisiti per la pensione; che siano in
possesso di Isee non superiore a 5 mila
euro; che non abbiano fruito di Asdi per
periodi pari a superiori a 6 mesi nei 12
mesi precedenti il termine della fruizione
della Naspi e, comunque per un periodo
pari o superiore a 24 mesi nei 5 anni precedenti; che abbiano sottoscritto il progetto personalizzato presso il servizio per
l’impiego.
PER QUANTO TEMPO
SI PUO’ PERCEPIRE
L’erogazione dell’assegno Asdi 2016 è
pagato dall’Inps, ha una durata di 6 mesi
ed è erogato dall’Inps. L’assegno che
spetta ai lavoratori è pari al 75% dell’ultimo assegno Naspi ricevuto, comunque
non superiore all’assegno sociale pari a
448,07 euro per l’anno 2016 al mese con
possibili incrementi basati sui carichi
familiari: 89,70 euro per nucleo familiare
con 1 figlio a carico; 116,60 per 2 figli a
carico; 140,80 per 3 figli a carico; 163,82
per 4 o più figli a carico.
Previsto inoltre per i percettori Asdi, la
possibilità anche di usufruire di un altro
nuovo trattamento di aiuti, attraverso
vocuher di ricollocamento, dalla misura
variabile a seconda della profilazione del
lavoratore. Il lavoratore disoccupato,
disoccupato parziale o soggetto a rischio
disoccupazione, una volta entrato in
vigore il decreto, potrà iscriversi per via
telematica al cosiddetto Portale Unico
Registrazione in cerca di occupazione,
che ricordiamo non è ancora attivo. Una
volta iscritto, verrà chiamato dal Centro
per l’impiego competente, per sottoscrivere un nuovo patto di servizio personalizzato con assegnazione di una specifica
classe di profilazione, in base alla quale
verrà decisa la durata e la misura dell’assegno di ricollocamento finalizzato, alla
sua ricollocazione nel mondo del lavoro.
A CHI SPETTA L’ASDI?
L’assegno ASDI 2016 è concesso solo
ai lavoratori con nuclei familiari con figli
a carico e a lavoratori over 55 anni vicini
alla pensione che hanno un basso Isee,
ossia, sotto la soglia dei 5.000 euro. Tale
contributo economico, quale sostegno
economico ai disoccupati è stato reso
strutturale, e quindi richiedibile (all’Inps)
per sempre con il decreto attuativo Jobs
Act n. 148/2015.
Lo stato di disoccupazione deve quindi
essere posseduto al momento della
richiesta. È inoltre necessario che i beneficiari abbiano già fruito della Naspi per
l’intera sua durata entro il 31 dicembre
2015.
L’erogazione dell’assegno è condizionato dall’adesione e alla partecipazione
attiva del lavoratore precettore dell’indennità di disoccupazione a programmi
di reinserimento nel mercato del lavoro,
attivati dai servizi per l’impiego, tra cui
la ricerca attiva di lavoro, disponibilità a
partecipare ad iniziative di orientamento
e formazione, accettazione di adeguate
proposte di lavoro. Pertanto, la partecipazione a corsi della regione o a politiche
varie proposte dai servizi è obbligatoria,
pena la perdita del beneficio. Il pagamento dell’assegno di disoccupazione avviene tramite pagamento elettronico Inps.
Lo Stato aiuti le
aziende ad assumere:
ecco il parere
dei Reggiani
Giulio
LAURA BALLESTRAZZI
ALTRI DETTAGLI
Vanno inoltre definiti gli incrementi
per carichi familiari del lavoratore, ma
sempre entro un limite di un importo
massimo. La sospensione e perdita Asdi
avviene nel caso in cui il lavoratore perda
la condizione di povertà. Viene inoltre
definito un progetto e un programma
personalizzato finalizzato al reinserimento del lavoratore nel mondo del lavoro,
formulato sulla base di specifiche caratteristiche, obblighi e sanzioni. Il flusso
informativo tra i servizi per l’impiego e
l’Inps avviene tramite il cosiddetto
Casellario dell’assistenza, che avrà il
compito di gestire, controllare e monitorare tutti gli interventi che prevedono
questi importi complessivi: 180 milioni
di euro per il 2016; 270 milioni di euro
per il 2017; 170 milioni di euro per il
2018; 200 milioni di euro annui dal 2019.
Disoccupazione e ripresa del
lavoro in Italia: Reggio si divide in due sull’argomento. Da
una parte c’è chi vede segnali di
miglioramento, dall’altra c’è
chi crede la ripresa sia ancora
molto lontana, ma tutti concordano nel dire che per rilanciare
il lavoro, e più in generale l’economia, l’aiuto dello Stato alle
piccole e grandi aziende sia
assolutamente necessario. Giulio, pensionato che per oltre
trent’anni ha lavorato nell’amministrazione, dichiara al
riguardo: «Quando ci sono
incentivi statali il datore di
lavoro è sempre portato a sfruttare la cosa: deve farlo, perché è
l’unico modo che ha per riusci-
re ad andare avanti. Se non lo
facesse non avrebbe alternative
e fallirebbe, a prescindere
dall’attività portata avanti. Da
un lato serve qualcuno che dia
lavoro, dall’altro però bisogna
che questo qualcuno abbia i
mezzi e, in certe situazioni, solo
lo Stato può fornirli», e conclude:«La ripresa nel campo del
lavoro c’è; anzi ci deve essere
per forza. Non c’è altra soluzione alla crisi da cui stiamo
uscendo». Laura invece è di
parere contrario e afferma:«La
ripresa non si vede, ma in fondo
la speranza è sempre l’ultima a
morire: se siamo ancora qui e
non siamo andati all’estero il
motivo è proprio questo. Però il
governo non aiuta in questo: fa
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
5
PRIMO PIANO
Nuovi ammortizzatori sociali:
facciamo chiarezza
LORENZO CHIERICI
Voucher 2016:
un assegno
di ricollocamento
per i disoccupati
CON il Jobs Act viene introdotto l’assegno
di ricollocamento per i disoccupati da più di
4 mesi che va ad affiancare l’indennità di
disoccupazione (Naspi, Asdi, Dis-coll). I
decreti attuativi del Jobs Act hanno dato
vita ad una riforma degli ammortizzatori
sociali ed approvato l’inserimento dell’assegno di ricollocamento, od anche detto assegno di rocollocazione, nel sistema italiano.
Vediamo come funziona e chi può richiederlo.
Carlotta
Laura
quello che vuole senza ascoltare il parere dei cittadini, in
qualsiasi ambito. La gente non
conta». Carlotta, più giovane e
ancora lontana dal mondo del
lavoro dice:«Non seguo molto
le riforme economiche e riguardanti l’ambito del lavoro, come
del resto gli altri interventi del
governo, ma per quanto riguarda la ripresa un’idea me la sono
fatta. Si tratta di un ambito
composto da svariati elementi,
non ultimo quello della fiducia
e della volontà delle persone.
Credo che quando la disoccupazione comincerà a calare e si
muoverà qualcosa nel campo
del lavoro, quindi quando più in
generale aumenterà la richiesta,
le persone ritroveranno fiducia
Daniele
e di determinazione. Questa
cosa darà loro la volontà di
ripartire, di cercare un impiego
con più slancio e convinzione,
così le cose riprenderanno a
funzionare». Daniele invece è
convinto che il pronìblema sia
di natura diversa, e afferma:«Se
come certi dicono c’è ripresa,
allora è molto lenta. Si tratta di
un problema sistemico, non
risolvibile in pochi giorni, perciò gli sviluppi si vedranno sul
lungo periodo, quindi è inutile
cercare segni ora. Credo sia
giustissimo aiutare le aziende e
le imprese, soprattutto quelle
piccole e medie, che sono state
le prime a risentire fortemente
della crisi. Tuttavia è solo un
inizio: bisogna fare di più».
LA riforma del lavoro attuata dal governo
Renzi ha cambiato il sussidio di disoccupazione perchè il Jobs Act ha eliminato Aspi e Mini
Aspi introducendo la Naspi (Nuova Prestazione
di Assicurazione Sociale per l’Impiego) che
vale per gli eventi di disoccupazione dal 1 maggio 2015 in poi; in più ha introdotto, seppur in
via sperimentale, l’Asdi (Assegno di Disoccupazione) confermato anche per questo 2016 e la
Dis-Coll (Indennità di disoccupazione per
co.co.co e co.co.pro), una soluzione davvero
interessante per tutti quei lavoratori precari che
non sono certi del rinnovo del loro contratto di
lavoro, che, secondo le nuove norme, dovrebbe
essere trasformato in tempo indeterinato a tutele crescenti, e che quindi, in caso di mancato
rinnovo, grazie alla Dis-Coll, si ritroveranno
quantomeno con un sussidio mensile per un po’
di tempo, nella speranza di trovare un nuovo
impegno, magari a condizioni migliori.
COS’È E COME FUNZIONA
L’assegno di ricollocamento consiste in
un voucher per i disoccupati che dopo almeno quattro mesi di fruizione dell’indennità
di disoccupazione ancora restano privi di
occupazione. Il voucher rilasciato, però,
non è un assegno utilizzabile come si vuole,
infatti consiste in un assegno non tassabile,
ma spendibile presso i Centri per l’impiego
o soggetti privati accreditati al fine di impiegarli in corsi professionalidi sostegno al
reinserimento lavorativo. Il disoccupato
potrà scegliere liberamente a quale struttura
rivolgersi e quest’ultima verrà retribuita
dallo Stato o dalla Regione attraverso il
voucher soltanto qualora il soggetto trovi
effettivamente un’occupazione.
L’assegno di ricollocamento spetta, come
abbiamo detto in precedenza, a coloro che
dopo dopo quattro mesi di disoccupazione
ancora non hanno trovato un altro impiegoed il suo importo dipende dal livello di
occupabilità del disoccupato: più basso è il
profilo occupazionale e più alto sarà l’assegno di ricollocamento. Nel caso in cui il
disoccupato dovesse rinunciare ad una
occupazione adatta al suo profilo professionaleo venir meno agli impegni assunti al
fine di un suo ricollocamento nel mondo del
lavoro si verificherà la riduzione o la
sospensione dell’indennità di disoccupazione.
L’assegno di ricollocamento non costituisce reddito spendibilee sia il suo ammontare
che le modalità di erogazione vengono stabilite, successivamente all’approvazione del
Ministero del Lavoro e delle Politiche
Sociali, con delibera del Consiglio di
Amministrazione dell’Anpal (Agenzia
Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro).
RIQUALIFICAZIONE
PROFESSIONALE
I disoccupati che prenderanno le indennità
dovranno obbligatoriamente partecipare a un
percorso di riqualificazione professionale e
ricerca lavoro, altrimenti i sussidi verranno
immediatamente sospesi. L’assegno di disoccupazione Asdi sarà per quei disoccupati che al
termine del periodo di fruizione della Naspi
non avranno trovato un lavoro e siano in gravi
difficoltà economiche, più precisamente si darà
la precedenza inizialmente ai disoccupati
appartenenti a nuclei familiari con minori e ai
lavoratori prossimi all’età per la pensione ma
senza ancora i requisiti, poi si guarderà al reddito Isee.
COME FARE DOMANDA
Per poter richiedere l’assegno di ricollocamento ed ottenere il voucher spendibile,
come abbiamo detto, presso Centri per l’impiego o strutture private accreditate al fine
del reinserimento lavorativo il disoccupato
deve prima di tutto iscriversi al PortaleUnico Registrazione Persone in Cerca di Lavoro per dare comunicazione della propria
condizione di disoccupato e di essere disponibile ad un lavoro ed alle iniziative dei servizi per l’impiego e poi seguire l’iter riportato: recarsi al centro per l’impiego; effettuare il colloquio con il personale del Centro per l’impiego utile a tracciare il profilo
professionale del disoccupato al fine di
inserirlo in una graduatoria in relazione al
proprio livello di occupabilità; successivamente, il disoccupato contattato dal Centro
per l’Impiego dovrà sottoscrivere un patto
di servizio personalizzato, contenente anche
l’indicazione circa la sua disponibilità a partecipare ad iniziative formative, corsi di
riqualificazione o di politica attiva e ad
accettare offerte di lavoro qualora congrue
al suo profilo. Ricordiamo che è condizione
necessaria la partecipazione alle iniziative
formative per le quali il disoccupato ha dato
la sua disponibilità. (l.c.)
CHI PUO’ USUFRUIRE DELLA
DIS-COLL E COME FUNZIONA
Per i soggetti che nel corso del 2016 perderanno la loro collaborazione, come già detto, lo
Stato prevede una tutela. Nello specifico, si ha
diritto alla Dis-Coll quando si hanno i seguenti
requisiti: stato di disoccupazione al momento
della domanda; possesso di almeno tre mesi di
contribuzione nel periodo compreso tra il 1°
gennaio dell’anno solare precedente e il giorno
di cessazione della collaborazione; almeno un
mese di contributi nell’anno solare in cui si
verifica la cessazione del rapporto ovvero
almeno un mese di collaborazione con compenso non inferiore alla metà dell’importo che dà
diritto all’accredito di un mese di contributi.
La Dis-Coll riconosciuta è pari al 75%, del
reddito dichiarato ai fini dei versamenti alla
gestione separata Inps nell’anno in cui si è
verificata la cessazione della collaborazione e
dell’anno precedente diviso per il numero di
mesi di contributi o frazione di essi. L’erogazione dell’indennità è mensile e spetta per un
numero pari alla metà dei mesi di contribuzione
che risultano accreditati dal 1° gennaio dell’anno solare precedente a quello in cui si è verificata la cessazione della collaborazione fino al
giorno stesso della cessazione. Resta inteso che
le richieste di Dis-Coll saranno accettate fino a
esaurimento risorse.
TUTELATI ANCHE
I COLLABORATORI
Anche per le migliaia e migliaia di
lavoratori ancora precari, vincolati da
contratti di collaborazione coordinata e
continuativa o lavoratori a progetto, il Governo Renzi ha introdotto l’assegno di disoccupazione, in attesa comunque che gli attuali contratti di lavoro co.co.co e co.co.pro arrivino a
scadenza. Ricordiamo infatti che dal 2015, per
le nuove assunzioni del settore privato, ci sarà
solo il contratto a tutele crescenti. La Dis-Coll,
è quindi prevista per quei lavoratori iscritti alla
Gestione Separata INPS, ma senza Partita Iva,
che rimangono senza lavoro. Tali figure potranno quindi fare domanda di tale sussidio di
disoccupazione per perdita di lavoro entro il 31
dicembre 2016 e si dovranno avere almeno tre
mesi di contribuzione a partire dal 1 gennaio
2016. Attenzione però: per il 2016 le risorse
sono limitate a 54 milioni di euro e l’INPS ha
informato che, in caso di esaurimento, le
domande verranno soddisfatte in ordine cronologico.
Il Jobs Act
ha cambiato
le regole
migliorando
la situazione dei
contratti dei
precari.
Ecco cosa sono
Naspi, Asdi
e Dis-Col
Oggi anche i
collaboratori
possono
andare in
disoccupazione
grazie alla
Dis-Coll, che
è pari al 75%,
del reddito
dichiarato, ai fini
dei versamenti
alla gestione
separata Inps,
nell’anno in cui
si è verificata la
cessazione della
collaborazione e
dell’anno
precedente,
diviso per il
numero di mesi
di contributi o
frazione di essi
ITS MAKER - THE EXHIBITION
FONDAZIONE
ITS MAKER:
presenta
Continua e cresce la mostra sulla storia delle
Officine Reggiane aperta dallo scorso 5 dicembre presso lo Spazio Gerra, ed oggi il
“quadro” della meccatronica reggiana si
completa con il prezioso contributo delle
aziende che rappresentano il presente e degli
allievi della Fondazione ITSMAKER che sono
il simbolo del futuro in quanto tecnici specializzati che opereranno molto presto sul territorio.
ITSMAKER, la Fondazione che dal 2011 realizza ogni anno il percorso formativo biennale
“Tecnico superiore in sistemi meccatronici”
ha iniziato una proficua collaborazione con
lo Spazio Gerra per la realizzazione del moEd anche oggi attraverso
ITSMAKER – THE EXHIBITION
viene presentata un’esposizione
curata e allestita direttamente
dagli studenti ITS, sotto la guida
dello Spazio Gerra, e dedicata ai
materiali d’archivio messi a disposizione dalle aziende socie
della Fondazione, appartenenti al
comparto meccanico e meccatronico reggiano:
• Argo Tractors Spa
• Bema Srl – Elettric80 Spa
• Brevini Power Transmission Spa
• Bucher Hydraulics Spa
• Comer Industries Spa
• Corghi Spa
• Kohler Engines (Lombardini Srl)
• Walwoil Spa
(Interpump Group)
TECNICO IN SISTEMI MECCATRONICI
ITSMAKER ripercorre la storia della meccanica e della meccatronica reggiana insieme allo Spazio Gerra ed alle grandi aziende: un esempio di come
le sinergie costruite sul territorio fanno crescere la cultura e le competenze
tecniche e tecnologiche che partono dal passato ed arrivano al futuro.
dulo di comunicazione organizzativa ed istituzionale che è parte del corso. E’ un esempio
di come in ITS l’apprendimento avviene FACENDO, progettando, realizzando e risolvendo problemi, come accade ogni giorno in
azienda e nel mondo del lavoro. E’ un nuovo
approccio per imparare le professioni tecniche di maggiore specializzazione con un
grandissimo supporto da parte delle imprese.
Bema
Comer
Le imprese socie della Fondazione ITSMAKER aprono i loro archivi con materiali e
interviste per progetti espositivi che ripercorrono la storia della meccatronica a Reggio Emilia, dalle Officine Reggiane ad oggi:
• la cronistoria del Gruppo Brevini, dalla prima motozzappa all’odierna testimonianza del fondatore Renato Brevini che ripensa insieme ai ragazzi alla sua avventura imprenditoriale;
• l’intervista ad Albano Strozzi che racconta la sua esperienza professionale iniziata alle Reggiane ed approdata alla Walvoil di oggi, rappresentata dal suo test
department;
• il racconto di Franco Olivi figlio del fondatore di Hdroyrma, odierna Bucher Hydraulics, che ripercorre l’evoluzione dei prodotti oleodinamici dalle prime pompe
per macchine agricole all’odierna componentistica idraulica.
• la rappresentazione dei sistemi automatizzati ed integrati di gestione del “finelinea” di Bema ed Elettric80;
• la ricostruzione dello sviluppo del motore di Kohler/Lombardini attraverso l’esplorazione della sua trasformazione estetica;
• il processo evolutivo che ha scandito la case history dei prodotti Comer riprodotto
attraverso le immagini di fiere e dei cataloghi;
• i modelli di trattori d’epoca frutto dell’importante sviluppo tecnologico di Landini
– Argo Tractors
• lo storico “artiglio” della Corghi, di cui viene messa in luce anche l’evoluzione
meccatronica.
FabLab
• corso finanziato dalla Regione
Emilia Romagna e dal Ministero
della Pubblica Istruzione,
• completamente gratuito,
• durata 2.000 ore di cui 720 di
stage in azienda e 50 di project
work,
• apertura iscrizioni: giugno 2016 (previa approvazione),
• il 65% delle docenze sono affidate ad esperti del mondo del lavoro
e responsabili di area tecnica delle imprese socie,
• il 100% dei diplomati lavora in aziende del settore,
• con rilascio del titolo “tecnico superiore per l’innovazione di processi e di
prodotti meccanici” 5° livello EQF riconosciuto a livello nazionale ed
europeo.
“ITS MAKER” SEDE DI REGGIO EMILIA
Via Makallè 10 • 42124 Reggio Emilia • www.itsmaker.it
Corghi
Bucher
Allestimento ITSMAKER THE EXIBITION
13 febbraio – 6 marzo 2016
L'ingresso all'esposizione è libero e gratuito negli orari di apertura della mostra
“Officine Reggiane. Archivio Storico. Cap.1”
martedì, mercoledì, giovedì, venerdì 10 – 13
sabato e domenica 10 – 13, 15.30 – 18.30 / lunedì chiuso
Segreteria Organizzativa • Tel. 0522/921347 - 0522/921433
[email protected]
ITSMAKER sede di Reggio Emilia
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
7
ECONOMIA E FINANZA
Come cancellare
un protesto
bancario
Siete stati inseriti
nel Registro dei
Protesti come
cattivi pagatori
per colpa di un
assegno scoperto?
Ecco la procedura
per ottenere
il decreto di
riabilitazione
ISTITUTI DI CREDITO
Ricerca alla Bocconi: un parametro di buon senso utile per districarsi nella scelta
Ecco la classifica delle Banche
italiane più sicure e convenienti
1) INTESA SANPAOLO
114 PUNTI
2) UBI BANCA CON
111 PUNTI
3) BANCO POPOLARE
101 PUNTI
4) CREDEM
101 PUNTI
5) BPM
95 PUNTI
6) MPS
85 PUNTI
7) BPER
85 PUNTI
8) CREDITO VALTELLINESE 80 PUNTI
9) BANCA CARIGE
71 PUNTI
10) UNICREDIT
81 PUNTI
IL “bail-in” fa paura alle
borse, ma anche ai risparmiatori. Tra le banche italiane più solide e convenienti troviamo Intesa Sanpaolo, Ubi Banca e il Banco
Popolare. È quanto emerge
da un’indagine dell’Università Bocconi in base ad una
rilevazione effettuata sulle
banche italiane che ha portato a stilare una classifica
dei primi venti istituti di
credito più sicuri e convenienti nel nostro Paese.
Gli indici utilizzati per
elaborare la particolare
classifica sono stati sette:
tre relativi alla patrimonializzazione; uno di redditività sul totale attivo; uno
relativo all’andamento in
Borsa nel 2015; due ISC,
l’indicatore sintetico del
costo annuo che dà un prezzo di riferimento del conto
corrente.
Sale il numero
delle aziende italiane
protestate,
soprattutto nel
comparto costruzioni
(+80%), che tardano
a pagare per colpa
della crisi. Fallimenti
e chiusure sono
all’ordine del giorno
nei settori edilizia
e moda
ITALIA: L’ANDAMENTO
DELLE
GOOD
BANK
Secondo i criteri adottati
quella che è stata definita la
nella visura, un certificato di residenza storico.
LORENZO CHIERICI
Cosa accade se, una volta emesso un
titolo di credito non si riesca ad onorarlo? Innanzitutto è necessario
distinguere tra i vari titoli di credito
che il singolo può utilizzare per
effettuare pagamenti: la cambiale
tratta contiene un ordine di pagamento; il vaglia cambiario contiente
una promessa di pagamento; l’assegno bancario, circolare o postale,
invece, costituisce un mezzo e non
uno strumento di pagamento. Se
questi titoli di credito non vengono
onorati e quindi il creditore non
ottiene quanto dovuto, consegue il
protesto che costituisce l’atto pubblico con cui l’ufficiale giudiziario constata la mancata accettazione o il
mancato pagamento della cambiale,
dell’assegno bancario e/o postale.
Per le cambiali a vista il protesto va
effettuato entro 1 anno dalla data di
emissione, mentre per quelle a data
certa entro uno dei due giorni feriali
successivi alla scadenza. Per gli
assegni il protesto deve essere chiesto entro la scadenza utile dello stesso termine di presentazione (8 giorni
se è pagabile nello stesso Comune in
cui fu emesso e 15 giorni in altro
Comune della Repubblica).
Una volta effettuato il protesto
questo viene trasmesso al presidente
della Camera di Commercio compe-
tente per territorio il giorno successivo alla fine di ogni mese. La pubblicazione nell’Elenco Ufficiale dei
Protesti ha luogo nei 10 giorni successivi.
COME CANCELLARE
UN PROTESTO
In caso di assegno bancario senza
copertura sul conto corrente, scatta
la procedura di protesto nei confronti
del titolare del conto scoperto, ritenuto cattivo pagatore e inserito nel
Registro dei Protesti. Per cancellare
il protesto non basta pagare quanto
dovuto, ma è necessario essere riabilitati dal tribunale competente a
seconda della provincia di residenza,
ottenendo il decreto da presentare
all’ufficio protesti di riferimento. Per
ottenerlo, il protestato deve aver
regolarizzato il pagamento e deve
trascorrere almeno un anno dall’ultimo protesto. Se il termine non è
ancora trascorso, il tribunale può
riservarsi di rigettare la richiesta.
La richiesta indirizzata al tribunale
conterrà i dati anagrafici, quindi
cognome, nome, luogo e data di
nascita, residenza e recapito telefonico e la copia di un documento di
identità valido. Alla stessa dovrà
essere allegato l’atto di protesto, gli
originali dei titoli protestati (o fotocopia con dichiarazione del beneficiario che attesti il saldo del debito,
con qualificazione e firma autentica), la visura aggiornata dei protesti,
disponibile presso la Camera di
Commercio e in caso di omonimia
IN CASO DI SOCIETA’
Nel caso in cui il protesto riguardi
una società, la richiesta deve essere
sottoscritta dal legale rappresentante.
Per attivare l’iter si hanno massimo 5
anni. In caso di esito negativo si
potrà proporre ricorso in Corte
d’Appello entro 10 giorni dalla formalizzazione dell’esito negativo.
Ottenuto il decreto, lo si presenta
presso la Camera di Commercio con
la richiesta di cancellazione del protesto (redatta su apposito modulo,
con marca da bollo da 16 euro) e
copia del documento di identità. La
commissione per ogni assegno è in
genere di 8 euro. In caso di necessità,
in attesa di ricevere il decreto emanato si può produrre un’autocertificazione recante gli estremi dell’atto.
La Camera di Commercio effettua la
cancellazione del protesto entro 20
giorni dalla presentazione della
domanda con pubblicazione, nel
Registro Protesti, dell’avvenuta riabilitazione. Solo da questo punto non
si è più ritenuti cattivi pagatori.
MOLTE IMPRESE NON
RIESCONO A ONORARE
I LORO GLI IMPEGNI
Per colpa della crisi le aziende non
riescono più ad onorare i pagamenti
“good bank” (letteralmente
la buona banca) è risultata
essere, in generale, di grandi dimensioni e non ubicata
nelle zone periferiche. Da
precisare che dalla classifica sono state escluse
Mediolanum, che ha il maggiore indice di solidità patrimoniale (18,8% il Cet1), ma
lavora con i promotori, e
Mediobanca, la cui offerta
non è direttamente al retail.
Da sottolineare che il punteggio sul quale si basa la
classifica non è un indice
scientifico ma un parametro
di buon senso.
LA CLASSIFICA
La classifica emersa è
dunque la seguente: Intesa
Sanpaolo, con un punteggio
complessivo di 114 punti;
Ubi Banca con 111 punti;
Banco Popolare e Credem,
entrambe con 101 punti;
Bpm con 95 punti; Mps con
85 punti; Bper con 85 punti;
Credito Valtellinese con 80
punti; Banca Carige con 71
punti; Unicredit con 81
punti.
di assegni e rate. Nel 2012 si è registrato un boom di società protestate
(+8,8%) con un picco preoccupante
per il settore delle Costruzioni (sa
sfiora l’80%), per un totale di 11mila
aziende protestate.
Lo rileva l’analisi Cerved Group,
che ha individuato nell’ultimo trimestre il peggiore periodo per le 47mila
aziende protestate, con un’accelerazione dei ritardi nei pagamenti e un
incremento delle società protestate
del +16% rispetto allo stesso periodo
del 2011.
In questo trimestre le aziende
hanno ritardato i loro pagamenti di
21,5 giorni in media, mentre a livello
territoriale i protesti si concentrano
nel nel Centro Sud (+12,5% nel
Mezzogiorno e +7,4% nel Centro)
con una differenza significativa
rispetto al Nord Ovest (+2,6%) e al
Nord Est (+1,3%).
La recessione che ha investito l’economia italiana ha avuto un impatto
così pesante che molte delle aziende
protestate sono state poi costrette ad
avviare procedura fallimentare o a
scegliere la chiusura definitiva.
Le città che hanno registrato il
maggior numero di fallimenti sono
state Milano (4378), Roma (3622) e
Napoli (2081). Le imprese più colpite dai fallimenti sono quelle dell’edilizia e della moda, seguire da logistica e trasporti.
8
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
ECONOMIA E FINANZA
C’è tempo fino
al 19 per accedere al
Fondo di integrazione
salariale
Prevede un nuovo
assegno ordinario
nelle imprese oltre
i 15 dipendenti e la
solidarietà anche
in quelle sopra ai
cinque dipendenti.
E’ un sostegno per
i lavoratori che non
sono coperti dalla
cassa integrazione
o dalle prestazioni
dei fondi bilaterali
Rispetto al
precedente Fondo
residuale, il nuovo
strumento
integrazione salariale
amplia la platea dei
beneficiari:
le domande all’Inps
si possono presentare
entro il 19 febbraio
ASSEGNO DI SOLIDARIETÀ
È un trattamento previsto in caso di
contratti di solidarietà, stipulati in
base ad accordo sindacale per evitare
licenziamenti, con una riduzione
media oraria non superiore al 60%
dell’orario giornaliero, settimanale o
Reggio è tra le 4 provincie emiliane con un costo di smaltimento più alto del fabbisogno
Confcommercio sui rifiuti: “Costi
non giustificati e inefficienza”
A REGGIO, per quanto
riguarda la Tari, c’è davvero
qualcosa che non va. Il fabbisogno standard per la città
è di 23,7 milioni di euro,
mentre 26,3 milioni sono la
spesa storica; più di 2,5
milioni (l’11% del fabbisogno standard) di inefficienza
che pesano sul cittadino:
Reggio Emilia è tra le quattro provincie in Emilia
Romagna che si contraddistinguono per un costo di
smaltimento dei rifiuti superiore al fabbisogno standard.
Il dato emerge dallo studio
sui costi per l’inefficienza
della tassa sui rifiuti (TARI),
presentato da Confcommercio – Imprese per l’Italia nei
giorni scorsi. L’analisi evidenzia anche degli scostamenti tra un comune e l’altro
col risultato che una stessa
tipologia di attività può trovarsi a pagare di più o di
meno del collega che si trova
nel comune adiacente.
«Non bastano le difficoltà
che dobbiamo affrontare
tutti i giorni per la crisi economica –commenta Donatella Prampolini Manzini,
presidente di Confcommercio – Imprese per l’Italia
Reggio Emilia- ma dobbiamo anche subire una pressione fiscale impressionante
generata da un fisco nazionale opprimente e una tassazione locale inefficiente:
chiediamo un’applicazione
rigorosa del criterio dei fabbisogni e dei costi standard
per fare in modo che le inefficienze delle amministrazioni locali non ricadano
sulle imprese, che hanno già
i propri problemi da risolvere».
LA PRAMPOLINI
NOMINATA VICE PRESIDENTE NAZIONALE
Ennesimo riconoscimentoper Donatella Prampolini
Manzini, nominata vicepresidente nazionale di Confcommercio – Imprese per
l’Italia dal presidente Carlo
Sangalli. Donatella Prampolini Manzini porta l’esperienza associativa reggiana
E’ previsto a partire dallo scorso
primo gennaio 2016, la domanda si
presenta non prima di 30 giorni e non
oltre il termine di 15 giorni dall’inizio
della sospensione o riduzione di attività lavorativa. In caso di presentazione tardiva, il trattamento viene corrisposto dal lunedì della settimana precedente a quella di presentazione.
Periodo transitorio
LORENZO CHIERICI
A PARTIRE dallo scorso primo gennaio sono in vigore le novità previste
dalla riforma degli ammortizzatori
sociali prevista dal Jobs Act relative al
Fondo residuale, che ha anche cambiato nome diventando Fondo di integrazione salariale: si tratta del sostegno al reddito per i lavoratori che non
sono coperti dalla cassa integrazione o
dalle prestazioni dei fondi bilaterali.
Le novità sono contenute nel Decreto
legislativo 148/2015, relativo agli
ammortizzatori sociali in costanza di
rapporto di lavoro, sui cui l’INPS ha
appena emesso circolare applicativa
(22/2015), con i dettagli su prestazioni
garantite e presentazione delle domande.
Rispetto al precedente Fondo residuale, il nuovo Fondo di integrazione
salariale amplia la platea dei beneficiari, garantendo l’assegno di solidarietà ai datori di lavoro che occupano
mediamente più di cinque dipendenti,
e un trattamento ordinario per i lavoratori delle imprese sopra i 15 dipendenti. Il trattamento è pari all’80% della
retribuzione, al netto dell’importo dei
contributi previsti dall’articolo 26 del
Dlgs 148/2015, pari al 5,84%.
NEWS
mensile, e non superiore al 70% nell’arco dell’intero periodo in cui si
applica il contratto di solidarietà.
Attenzione: questo ammortizzatore
sociale è garantito a partire dallo scorso primo gennaio solo per le aziende
sopra i 15 dipendenti, mentre le
imprese fra i cinque e i 15 dipendenti
invece si parte il prossimo 1 luglio
2016. La domanda va presentata entro
sette giorni dall’accordo collettivo
aziendale di solidarietà, la riduzione di
attività deve iniziare entro il 30esimo
giorno successivo alla presentazione
della domanda.
ASSEGNO ORDINARIO
Questo trattamento è riservato alle
imprese con almeno 15 dipendenti,
per gli eventi di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa a partire dal
primo gennaio 2016, per le causali che
danno diritto alla cassa integrazione
per riorganizzazione e crisi aziendale.
ENTRO IL 19 FEBBRAIO
Qui ci sono una serie di precisazione importanti. Al momento, in realtà,
la procedura è disponibile solo per
l’assegno ordinario nelle imprese
sopra i 15 dipendenti che erano già
iscritte al precedente Fondo residuale.
In questo caso, il periodo fra il primo
gennaio e il 4 febbraio, data della circolare Inps, è neutralizzato: quindi le
domande si possono presentare entro
il 19 febbraio (15 giorni dal 4 febbraio). Per il trattamento di solidarietà, e per l’assegno ordinario per le
imprese precedentemente non iscritte
al Fondo Residuale, invece, bisogna
attendere la pubblicazione di un apposito decreto interministeriale, che sarà
seguito da nuovo messaggio INPS.
COME PRESENTARE
LE DOMANDE
La procedura è la stessa per entrambe le prestazioni, tramite i servizi Inps
online. Bisogna effettuare l’accesso
attraverso la tipologia di utente
“Aziende, consulenti e professionisti“,
per cui serve il Pin. Si procede con
“Servizi per aziende e consulenti“,
Sangalli e la Prampolini
ai massimi livelli della principale organizzazione di rappresentanza delle imprese
del commercio, turismo e
servizi in Italia, con oltre settecentomila imprese grandi,
medie, piccole e piccolissime associate. «Considero
questo nuovo incarico - ha
detto Donatella Prampolini
Manzini - un successo corale, non solo mio ma anche
dell’Associazione che presiedo. In questi anni ho dedicato tutta me stessa all’associazionismo,
mettendoci
entusiasmo, impegno e sacrificio. Nonostante questo, so
bene che si tratta di un traguardo non scontato e di
un’assunzione di responsabilità che, come sempre, cercherò di onorare col massimo impegno».
«La categoria che rappresentiamo sta soffrendo terribilmente – continua la Prampolini - non solo per la grave
crisi, ma anche per i mutamenti veloci che la società
sta vivendo. Per questo fare
rappresentanza oggi è ancora
più complicato e richiede a
noi dirigenti un impegno
costante. Impegno che da
oggi sarà ancora maggiore
per onorare questo grandissimo riconoscimento».
Oltre alla presidenza provinciale di Confcommercio
Reggio Emilia, Donatella
Prampolini Manzini è anche
presidente nazionale Fida
(Federazione Italiana Dettaglianti dell’Alimentazione) e
responsabile nazionale Fisco
di Confcommercio – Imprese per l’Italia.
opzione “CIG e Fondi di solidarietà“,
opzione “Fondi di solidarietà“. Completata l’acquisizione e confermato
l’invio, la domanda viene protocollata
e sarà possibile stampare la ricevuta di
presentazione completa di prospetto
dei dati trasmessi. All’interno dell’applicazione, è disponibile il manuale
per Aziende e Consulenti per l’invio
telematico delle domande. Contrariamente a quanto previsto dalla vecchia
procedura, dati non devono più essere
distinti per qualifica lavoratori, ma è
sufficiente indicare il numero totale di
lavoratori coinvolti e il numero totale
delle ore richieste. Bisogna allegare:
per l’assegno di solidarietà: accordo
collettivo aziendale che stabilisce la
riduzione dell’orario di lavoro sottoscritto dalle organizzazioni sindacali e
dal datore di lavoro; per l’assegno
ordinario: comunicazione dell’azienda di cui all’articolo 14, comma 1, del
DLgs 148/2015 o il verbale di esame
congiunto o l’accordo sindacali; l’elenco dei lavoratori in forza all’unità
produttiva, integrato con le informazioni inerenti alla qualifica, all’orario
contrattuale e alle altre informazioni
presenti nel file in formato. CSV reperibile nell’area download della procedura.
Per le domande di assegno ordinario, sono state predisposte apposite
schede per ogni singola causale consentita. La procedura effettua automaticamente la stima della prestazione,
per cui è richiesto di inserire una serie
di dati precisi (come il numero delle
ore di riduzione distinte per qualifica).
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
9
SPECIALE LAVORO
Ecco le aziende che assumono
a Reggio e provincia
Il Consorzio Parmareggio cerca agenti di commercio e manager per sviluppare una rete vendita
internazionale. Iren richiede giovani ingegneri. Nuovi annunci con varie opportunità pubblicati
dall’agenzia Archimede. Nel mondo: Facebook, Verisure e TetraPak a caccia di talenti in Italia
FACEBOOK
PARMAREGGIO
VERISURE
Un’azienda come Facebook opera interamente o quasi su
internet. La ricerca di personale, che è continua e costante
anche in considerazione del successo che il social network
continua a riportare in tutto il mondo, è rivolta principalmente
ad ingegneri elettronici ed informatici. In considerazione delle
dimensione ormai raggiunte dall’azienda, ci sono ampie
opportunità di carriera anche per altri laureati, soprattutto se
hanno frequentato un master o un corso di specializzazione
post laurea: le aree maggiormente interessate da assunzioni
sono le risorse umane, l’area marketing e commerciale, l’area
management.
Parmareggio ricerca dipendenti che sappiano inserirsi all’interno del suo gruppo di lavoro, aderendo ai principi di affiatamento, competenza e motivazione che distinguono il personale dell’azienda. Altre caratteristiche personali importanti per
l’azienda nella selezione dei laureati sono lealtà e onestà,
capacità di mettersi in gioco, propositività e capacità di contribuire con le proprie idee al miglioramento dell’azienda e dei
suoi prodotti, orientamento al conseguimento degli obiettivi.
VERISURE Multinazionale svedese leader in Europa in
servizi e sistemi di sicurezza, da più di 30 anni e con
oltre di 2.000.000 clienti nel mondo. L’azienda cerca
commerciale sistemi di sicurezza a Reggio Emilia
AREA MARKETING E SVILUPPO
DELLE IDEE
Lavoro di ultima generazione, gestibile anche da
casa, attraverso i propri contatti ed utilizzando il proprio computer. Le aree maggiormente interessate da
assunzioni sono le risorse umane, l’area marketing e
commerciale, l’area management. Dalla ricerca di
inserzionisti alla creazione di App e grafiche.
AGENTE VENDITE
AGENTI DI COMMERCIO
INTERNAZIONALI
Parmareggio ricerca profili nelle aree commerciale,
export, amministrazione, finanza, controllo di gestione, risorse umane, produzione e controllo qualità,
con attenzione particolare rivolta ai laureati con
esperienza nel settore del largo consumo.
Requisiti: Capacità di problem solving; Ambizioni di
crescita professionale; Ottime doti comunicative;
Energia; Predisposizione al lavoro per obiettivi, leadership e attitudine imprenditoriale; Orientamento
alla soddisfazione dei clienti; Preferibile esperienza
pregressa, anche breve, nella vendita di prodotti o
servizi.
REGGIO EMILIA
REGGIO EMILIA
Inviare mail a [email protected] parmareggio.it oppure a
[email protected] L’azienda contatterà il laureato qualora il suo profilo corrispondesse a quello
ricercato, o, in caso di candidatura spontanea, qualora si aprisse una posizione corrispondente.
Per Candidarsi inviare il proprio CV a: [email protected] oppure visita il nostro sito: www.verisure.com
Home working
Nella sezione del sito internet dedicata alle carriere
è possibile verificare se ci sono posizioni lavorative
aperte: si può effettuare una ricerca in base al settore in cui si intende lavorare o in base alla sede di
lavoro. I candidati che dovessero verificare che il proprio profilo professionale corrisponda ad uno di quelli
ricercati dall’azienda, dovranno inviare il curriculum
vitae online ed attendere di essere contattati.
ILAVORARE PER I SOCIALI
IQUALITÀ ITALIANAI
IIL TOP NEGLI ALLARMII
Facebook è un servizio
di rete sociale lanciato il
4 febbraio 2004, posseduto e gestito dalla
società Facebook Inc.
Basato su una piattaforma software scritta in
vari linguaggi di programmazione. Il sito,
fondato ad Harvard
negli Stati Uniti da Mark
Zuckerberg e dai suoi
compagni di università
Eduardo
Saverin,
Dustin Moskovitz e
Chris Hughes, era originariamente stato progettato esclusivamente per gli studenti dell’Università di Harvard, ma fu presto aperto
anche agli studenti di altre scuole della zona di Boston, della Ivy
League e della Stanford University.
Successivamente fu aperto anche agli studenti delle scuole superiori e poi a chiunque dichiarasse di avere più di 13 anni di età. Da
allora Facebook raggiunse un enorme successo: secondo Alexa è
il secondo sito più visitato al mondo dopo Google, superando YouTube che ha detenuto per anni la seconda posizione; ha cambiato
profondamente molti aspetti legati alla socializzazione e all’interazione tra individui, sia sul piano privato che quello economico e
commerciale.
Parmareggio è una delle più
importanti aziende nell’ambito
della produzione e commercializzazione del Parmigiano Reggiano. L’azienda nasce nel 1983
a Montecavolo di Quattro
Castella, nella zona d’origine del
formaggio, e dal 2004 viene
acquisita in maggioranza dal
Consorzio Granterre di Modena,
cooperativa che rappresenta circa 1.000 imprese agricole. Anche
grazie ai due stabilimenti produttivi (Montecalvo e Modena), Parmareggio garantisce un controllo completo della filiera produttiva,
dall’allevamento alla commercializzazione. Oltre che Parmigiano
Reggiano l’azienda dal 2009 produce e confeziona anche burro,
grazie all’assorbimento delle società Fiordalba e Burrificio di
Modena.
Verisure, sempre in
costante crescita e con
oltre 25 anni di esperienza, è presente in
14 paesi (Svezia, Norvegia, Danimarca, Finlandia, Belgio, Olanda,
Regno Unito, Spagna,
Francia, Portogallo,
Italia, Cile, Brasile e
Perù). Il gruppo conta
su oltre 8000 dipendenti nel mondo e
circa 400 in Italia che
assistono più di 1,8
milioni di clienti; è numero uno in Europa e sta crescendo rapidamente anche in’America del Sud.
Verisure nasce nel 1988 come parte del gruppo svedese Securitas AB. In seguito si trasforma in una compagnia indipendente.
Da Ottobre 2015 l’unico azionista è Hellman & Friedman. È presente in 14 paesi: Spagna, Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Belgio, Olanda, Francia, Portogallo, Italia, Brasile, Cile, Perù
e Regno Unito. In Europa conta su oltre 1,6 milioni di clienti e più
di 6.500 dipendenti. Durante questi oltre 25 anni di storia, Verisure si è trasformato in numero uno nei sistemi di allarme. Più di un
milione e mezzo di persone in tutto il mondo confidano nella sua
protezione.
Fin dal 2006 Parmareggio ha investito in larga misura nel marketing dei prodotti, con l’intento di creare una marca di Parmigiano
Reggiano che venisse chiaramente riconosciuta dai consumatori:
nasce così Parmareggio (la marca), aggiungendosi alle altre due
marche del gruppo Unigrana e Parmissima. Unigrana è il marchio
storico del Consorzio Granterre e oltre al Parmigiano Reggiano ha
tra i suoi prodotti il Grana Padano, burro e formaggi DOP; Parmissimo è presente sul mercato da più di un secolo e conosciuto
soprattutto come marchio del Parmigiano Reggiano grattuggiato.
10
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
SPECIALE LAVORO
CREDEM
GRUPPO IREN
TETRA PAK
Credem è un gruppo bancario caratterizzato da un forte spirito imprenditoriale: le persone, la squadra, la comunicazione, l’innovazione e la proattività sono i valori fondamentali.
Credem punta sull’evoluzione dei propri giovani talenti al fine
di far crescere al proprio interno i futuri manager del Gruppo.
Ogni neoassunto viene seguito nella stesura del proprio progetto di auto-sviluppo avente lo scopo di indirizzare e supportare la crescita verso responsabilità e complessità sempre maggiori.
Il gruppo cerca persone con esperienza professionale, ma
anche giovani dinamici, neolaureati o laureandi in discipline
economiche, bancarie, giuridiche, scientifiche, preferibilmente al di sotto dei 28 anni, a cui proporre specifici percorsi di
crescita; i requisiti di base sono: proattività, voglia di mettersi
in gioco, passione ed energia, che Credem considera essenziali per sviluppare e capitalizzare il talento di ciascuno.
IREN è continuamente alla ricerca di giovani e brillanti laureati.
Trattandosi di una holding che opera nel settore ambientale ed
energetico si rivolge principalmente a laureati in ingegneria e
discipline affini, ma c’è spazio anche per altri laureati - in settori
non direttamente collegati alla ricerca ed alla produzione energetica - per buone opportunità di carriera. La frequenza di un
master o un corso di formazione post-laurea in tematiche energetiche ed ambientali costituisce senza ombra di dubbio titolo
preferenziale per lavorare in IREN.
Il laureato che volesse avvicinarsi al mondo Tetra Pak deve
essere consapevole di lavorare in un’azienda internazionale
con possibile necessità di mobilità nazionale e internazionale.
Il candidato ideale per Tetra Pak è altamente motivato, in
grado di mantenere un atteggiamento positivo e un orientamento totale alla clientela. Ha una spinta naturale alla ricerca
di innovazione e qualità, è in grado di gestire le responsabilità
e riesce a lavorare con entusiasmo, condividendo conoscenze
e competenze con il suo gruppo di lavoro. Il laureato potrà inoltre sviluppare le sue capacità e competenze attraverso interscambi di mansioni e funzioni anche a livello internazionale,
programmi di formazione e tutoraggio e Tetra Pak Academy,
l’università aziendale che sviluppa le aree di competenza previste dalla dirigenza.
Laureti in marketing ed economia o ingengneri da
impiegare nella gestione delle risorse energetiche.
Giovani, possibilmente neolaureati, con voglia di
emergere. Per maggiori informazioni consultate il
sito di TetraPak.
Persone con esperienza professionale (non solo
bancaria) spendibile all’interno del progetto di sviluppo della nostra rete commerciale o su posizioni specialistiche a livello centrale.
INGEGNERI
PROMOTORE FINANZIARIO
REGGIO EMILIA
REGGIO EMILIA
Per candidarti visita il sito www.credem.it, clicca in
alto a destra su “lavora con noi” e compila la scheda
oppure telefona al numero verde 800 27 33 36
NEOLAUREATI O GIOVANISSIMI
Chi abbia intenzione di proporsi per lavorare in IREN
può acquisire tutte le informazioni necessarie sul sito
internet aziendale, che rimanda ad una serie di siti
esterni, corrispondenti a ciascuna delle articolazioni
di cui è composta la holding. Visitando questi siti
esterni si potrà prendere consapevolezza delle posizioni lavorative disponibili ed inviare il proprio curriculum per un eventuale colloquio di selezione.
RUBIERA
Attraverso il sito aziendale (www.tretrapak.com) si
possono visionare le posizioni aperte e compilare
online la propria candidatura. Il profilo resterà nel
database aziendale e Tetra Pak e potrà essere
aggiornato in qualsiasi momento. E’ inoltre possibile
inivare una candidatura spontanea per tirocini e
stage in Tetra Pak. Indirizzo sede: Viale Della Resistenza 56/A I-42048 Rubiera (RE). Tel. 0522 26 34
11
ILA BANCAI
ILEADER DEL SETTOREI
IA DIFESA DELA BONTÀI
Fondato nel 1910 su
iniziativa di imprenditori reggiani, con il
nome di Banca Agricola Commerciale di
Reggio Emilia, Credem (Credito Emiliano SpA )è oggi un
gruppo bancario privato di livello nazionale, presente con
600 filiali, 45 centri
imprese, oltre 600
promotori finanziari e
5.000 dipendenti in
16 regioni, con
società specializzate
in diversi settori di
attività.
Elemento qualificante dell’offerta di Credem verso la propria clientela è la multicanalità della rete di distribuzione, nella quale ai tradizionali
sportelli si affiancano i promotori finanziari (operativi all’interno delle filiali od in negozi dedicati), sistemi di banca a distanza che includono i servizi di phone banking ed internet
banking, oltre a soluzioni evolute di remote banking.
IREN è una holding industriale con sede direzionale a Reggio Emilia e sedi operative a
Genova, Parma, Piacenza e
Torino, e società responsabili
delle singole linee di business.
Opera nel settore energetico
ed è ai primi posti nel panorama nazionale in diversi ambiti
di questo settore:
Il primo operatore nel settore
teleriscaldamento per volumetria tele riscaldata;
Il quinto operatore nel settore del gas per volumi ceduti a clienti
finali;
Il sesto operatore nel campo dell’energia elettrica per volumi di
elettricità venduti;
Il terzo operatore nell’ambito dei servizi idrici integrati per volumi di acqua venduta;
Il terzo operatore nel settore ambiente per quantità di rifiuti trattati. La holding annovera cinque società operative che garantiscono il coordinamento e lo sviluppo delle linee di business:
Iren Acqua Gas, Iren Energia, Iren Mercato, Iren Emilia, Iren
Ambiente. Iren è una holding industriale con sede direzionale a
Reggio Emilia e sedi operative a Genova, Parma, Piacenza e
Torino, e società responsabili delle singole linee di business.
Tetra Pak è un’azienda multinazionale che produce, per alimenti liquidi, sistemi integrati per il trattamento ed il confezionamento, linee di confezionamento e di distribuzione, soluzioni di impiantistica. Tetra Pak è dunque il principale fornitore
mondiale di contenitori per latte, zuppe, succhi di frutta ed altri
prodotti liquidi, e produce anche macchinari per il trattamento
ed il confezionamento degli alimenti. L’azienda offre un’ampia
gamma di alternative di imballaggio, progetta e produce macchinari come omogenizzatori, miscelatori e standardizzatori,
scambiatori di calore, componenti di sistemi e di impianti. Si
focalizza su cinque categorie di alimenti: caseari liquidi, formaggi, bevande, alimenti pronti e gelati. Tetra Pak, la cui sede
generale è a Losanna, produce materiale da imballaggio in 59
stabilimenti, ha 77 uffici commerciali ed impiega oltre 20.000
dipendenti in tutto il mondo.
Ogni anno, più di 100 miliardi di confezioni Tetra Pak vengono
distribuite in oltre 150 mercati. Nel corso degli ultimi 50 anni
Tetra Pak ha sviluppato contenitori asettici di svariate forme e
dimensioni, e diversi metodi di apertura e chiusura. I contenitori Tetra Pak e le macchine di lavorazione sono utilizzati in
tutto il mondo per svariati alimenti. Tetra Pak lavora a stretto
contatto con i suoi clienti per produrre sistemi completi di lavorazione, confezionamento e distribuzione di alimenti e bevande attraverso la fornitura di macchinari di produzione, sistemi
di lavorazione, macchinari per la distribuzione, software e servizi di assistenza.
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
11
SPECIALE LAVORO
ARCHIMEDE
Archimede Spa per Electric System, azienda operante nel settore sicurezza, seleziona: AGENTI MONOMANDATARI per
Reggio, Modena e Parma Nata nel 2001 dall’unione di due
aziende con esperienza ultradecennale nel settore della sicurezza, Electric System progetta, installa impianti di sicurezza
e fornisce qualificata assistenza alle aziende, ai centri commerciali, agli enti pubblici e ai privati. L’azienda, assieme alla
Direzione della società capogruppo Coopservice s.coop.p.a.,
ha deciso di sviluppare fortemente la sua attività nell’innovativo settore della sicurezza/teleallarmi rivolta alla clientela Residenziale e Small Business.
Archimede Spa ricerca per importante azienda cliente
del settore impiantistico: 1 Tecnico elettronico/elettromeccanico trasfertista a Formigine (Mo).
TECNICO ELETTRONICO/
ELETTROMECCANICO
ADDETTA AL CENTRALINO
AGENTE MONOMANDATARIO
Spiccate capacità relazionali Requisiti: Titolo di studio minimo: diploma di scuola media superiore
Sesso: indifferente Automunito/a La provenienza dal
settore della vendita diretta e/o dal settore delle telecomunicazioni e/o utilities e/o sicurezza verrà considerata come titolo preferenziale
Si richiede: Diploma di perito elettronico o elettromeccanico/Laurea in Ingegneria elettronica; Esperienza pregressa di almeno un anno in analoga mansione; Conoscenza di base dell’elettronica e delle
strumentazioni; Conoscenza linguaggio LGV; Ottima
conoscenza della lingua inglese; Disponibilità a trasferte all’estero; Domicilio in zona; Automunito.
REGGIO EMILIA
Per candidarsi alla posizione, sottoscrivere l’offerta
corrispondente sul sito aziendale dopo aver effettuato
il
login
all’indirizzo:
http://www.archimedespa.it/candidati/area-riservata-candidati I candidati sono invitati a prendere
visione dell’informativa sulla privacy sul sito
www.archimedespa.it
IAGENZIA:
Archimede è un’Agenzia per il Lavoro nata a Reggio Emilia
nel marzo 2004, dalla volontà del gruppo Coopservice e di una
sua controllata, Archimede 2 s.r.l., società già accreditata
nella ricerca e selezione del personale.
Archimede nasce e si sviluppa nel solco del mondo
imprenditoriale cooperativo, essendo di proprietà del gruppo
Coopservice, improntata alla valorizzazione delle persone
ed al radicamento nei territori. Come agenzia per il lavoro il
focus è l’inserimento di personale in somministrazione, la
ricerca e selezione e la consulenza in ambito risorse umane.
Nasce nel 2004 e da un fatturato di 4 ml di euro ha raggiunto
i 30 ml, ha triplicato le proprie filiali territoriali e dà lavoro a
circa 2.000 persone al mese. Siamo identificati come una
realtà professionale e un fornitore di alto valore aggiunto e i
nostri clienti ci riconoscono, per la qualità nella selezione e il
servizio tempestivo, un punteggio medio di 8,5 su 10 nella survey annuale che misura la customer satisfaction. Siamo un’agenzia per il lavoro che negli anni ha ampliato e migliorato
la propria gamma di servizi. Oltre alla somministrazione a
tempo determinato, indeterminato e la ricerca e selezione
di figure professionali di vari livelli, attiviamo contratti di
Requisiti:Problem solving e ottime doti organizzative.
Capacità di lavorare in autonomia, con tempestività
e precisione.Ottimo utilizzo del computer. Disponibilità immediata. Domicilio a Reggio Emilia. Automunita/o. Orario di lavoro: full time (40 ore settimanali) dal
lunedì al venerdì con disponibilità al sabato.
FORMIGINE
REGGIO EMILIA
Per candidarsi alla posizione, sottoscrivere l’ offerta
corrispondente sul sito aziendale dopo aver effettuato
il
login
all’indirizzo:
http://www.archimedespa.it/candidati/area-riservata-candidati I candidati sono invitati a prendere
visione dell’informativa sulla privacy sul sito
www.archimedespa.it
Archimede Spa, per importante azienda operante nel
settore dei servizi di Reggio Emilia seleziona: Addetto/a
al call center in tirocinio a Reggio Emilia La risorsa si
occuperà di rispondere alle esigenze dei clienti e del
personale dell’azienda seguendo procedure standard
per la più immediata risoluzione delle diverse problematiche.
Per candidarsi alla posizione, sottoscrivere l’ offerta
corrispondente sul sito aziendale dopo aver effettuato
il
login
all’indirizzo:
http://www.archimedespa.it/candidati/area-riservata-candidati I candidati sono invitati a prendere
visione dell’informativa sulla privacy sul sito
www.archimedespa.it
ARCHIMEDEI
Archimede S.p.A.
Sede legale:
Viale Isonzo, 42 - Reggio Emilia (RE)
Tel. 0522 502011
Sede di Reggio:
Via della Costituzione, 19 - Reggio Emilia (RE)
Tel. 0522 748311
Sede di Correggio:
Piazzale Finzi, 1 - Correggio, (RE)
Tel. 0522 637816
apprendistato e tirocini formativi, formazione e ricollocazione
professionale. Infine forniamo consulenza su tutti i temi del
lavoro e sui modelli di ingresso, gestione e sviluppo.
Riusciamo a gestire 2.500 richieste in 1 giorno e il tempo
medio di selezione ridotto a 3 giorni senza incidere sulla qualità
del processo. Questo è certamente una nostra caratteristica.
La flessibilità mentale e operativa e la capacità di costruire
per i nostri clienti, a fronte di una pianificazione di più largo
respiro, percorsi customizzati che prevedano una interconnessione dei servizi.
12
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
SPECIALE LAVORO
Dai Centri per l’impiego
di Reggio Emilia e provincia
Per informazioni sulle singole offerte di lavoro, contattare il Centro per l’Impiego
competente al n. telefonico o
all’indirizzo mail indicato,
specificando il n° dell’offerta
di proprio interesse.
Le offerte di lavoro dei Centri per l’Impiego sono consultabili anche sul sito Internet:
www.provincia.re.it\lavoro.
CENTRO PER L’IMPIEGO
DI REGGIO EMILIA
Via Premuda, 40
0522/700811
☎
MANUTENTORE CALDAIE
Qualifica ISTAT 6136107 termoidraulico 6136203 installatore di
impianti di condizionamento. Contenuti e contesto del lavoro. Azienda di installazione e manutenzione
impianti termoidraulici ricerca un
Tecnico manutentore caldaie e
condizionatori. Tassativa esperienza precedente. Richiesta tassativamente patente B.
MODALITÀ DI AVVIAMENTO LAVORATIVO
Coloro che aspirano ad un inserimento lavorativo DEVONO ATTIVARSI
IN PRIMA PERSONA, manifestando interesse per le concrete offerte di
lavoro di volta in volta proposte dal Collocamento mirato, secondo le
modalità sotto elencate:
> avviamenti numerici: i soggetti interessati presentano il modulo di
adesione alle offerte di lavoro. L'Ufficio dispone l'avviamento numerico
sulla base della graduatoria formulata per ogni posto di lavoro. Possono
essere avviati numericamente solo i disabili per i quali l'Ufficio Collocamento Mirato ha ricevuto la Relazione conclusiva formulata dalla Commissione medica di accertamento (DIAGNOSI FUNZIONALE).
> avviamenti nominativi: in questo caso le offerte di lavoro vengono
pubblicizzate sotto forma di “preselezione”. I soggetti interessati potranno manifestare il loro interesse, allegando OBBLIGATORIAMENTE un
curriculum vitae AGGIORNATO (a meno che non sia già stato consegnato
agli uffici).
CHI PUÒ PARTECIPARE
Possono candidarsi tutti gli iscritti agli elenchi del collocamento mirato.
I disabili psichici non possono partecipare alle offerte di lavoro numeriche, in quanto gli stessi, ai sensi di legge, possono essere avviati solo
nominativamente ed in convenzione.
DURATA CONTRATTO: tempo
determinato. Richiesta disponibilità
al sabato ed agli straordinari.
presso impianti idraulici sui cantieri
mansione.
DURATA CONTRATTO: 6 mesi
DURATA CONTRATTO: 3 mesi.
con possibilità tempo indeterminato.
PER CANDIDARSI: Inviare il
curriculum tramite e-mail a
[email protected]
PER CANDIDARSI: Inviare il
curriculum tramite e-mail a [email protected]
IMPIEGATO
Società di servizi cerca un commerciale con esperienza in traduzioni e con una buona conoscenza
della lingua inglese e spagnola.
CENTRO PER L’IMPIEGO
DI MONTECCHIO
Piazza Cavour, 28
0522/862337
DURATA: da definire. Tempo
pieno, co.co.pro.
ESTETISTA
PER CANDIDARSI: Inviare il cv
via e-mail a:
[email protected]
Qualifica ISTAT 5432004 estetista.
Centro estetico di Modena cerca
estetista con qualifica professionale
e disponibile a lavorare su turni.
☎
PER CANDIDARSI: Inviare il curriculum tramite e-mail a
[email protected]
Invia e-mail
CENTRO PER L’IMPIEGO
DI GUASTALLA
Piazza Giacomo Matteotti, 4,
0522/835240
☎
DURATA CONTRATTO: tirocinio
CENTRO PER L’IMPIEGO
DI SCANDIANO
Via Don P. Borghi, 6, Scandiano
0522/852112
PER CANDIDARSI: Inviare CV
aggiornato a [email protected]
IDRAULICO
CUOCO PIZZAIOLO
Qualifica ISTAT 6136102 lavoro
Qualifica ISTAT 5221018 cuoco pizzaiolo. Richiesta esperienza nella
☎
PUBBLICIZZAZIONE DELLE OFFERTE DI LAVORO NUMERICHE
E DELLE PRESELEZIONI
• nella bacheca dell'Ufficio Collocamento Mirato, che si trova al 2°
piano di Via Premuda n.40 a Reggio Emilia
• presso tutti i Centri per l'Impiego della Provincia di Reggio Emilia
• sul sito web: www.provincia.re.it
PULITORE DI LOCALI
Qualifica ISTAT 43015. Pulitore di
locali. Contenuti e contesto del
lavoro: pulizie in macelli con lancia
idropulitrice nele zone di Dosolo e
Mantova.
DURATA CONTRATTO: tempo
determinato
PER CANDIDARSI: Inviare il
curriculum via e-mail a
[email protected]
INFORMAZIONI UTILI
IFOA nasce a Reggio Emilia circa
quaranta anni or sono come emanazione della Camera di Commercio e a Reggio Emilia IFOA ha tuttora il suo quartier generale e la
principale delle sue oltre 10 sedi.
Attore riconosciuto e qualificato di
un’offerta formativa molto articolata, alle aziende e alle persone,
IFOA offre molteplici opportunità:
dalla tradizionale capacità di proporre corsi post diploma e post laurea per i giovani, fornendo le competenze utili ad accedere ad un
posto di lavoro qualificato; dai corsi
per gli operatori aziendali in tutte le
modalità (mediante il sostegno del
Fondo Sociale Europeo, con i fondi
interprofessionali o con modalità
strettamente commerciale) in area
ICT, Sicurezza, e più in generale in
tutte le aree manageriali, fino alla
qualificata gestione di vere e proprie scuole aziendali. I servizi per
l’accesso al lavoro mediante tirocini e apprendistato ed i progetti
internazionali a beneficio degli
attori locali vengono a completare
il complesso dell’offerta IFOA a
Reggio Emilia.
PER SAPERNE D PIÙ
Indirizzo Via Gianna Giglioli Valle,
11 – 42124 Reggio Emilia
Un viaggio iniziatico verso le pari
opportunità coinvolgerà associazioni, persone, aziende, gruppi
informatici e tecnologici di ogni
Regione italiana, nello svolgimento di eventi, chiamati petali rosa,
dedicati a bambine, donne e
anziane.
Ogni Regione avrà due referenti
socialmente attivi nel campo informatico e tecnologico.
Telefono +39 0522329111
Fax +39 0522284708
Email [email protected]
IFOA INFORMA
In tutta Italia, dal 7 al 13 Marzo
2016, si svolgerà “La settimana del
RosaDigitale” in occasione della
festa delle donne.
Settimana organizzata da RosaDigitale, movimento nazionale contro il divario di genere in ambito
tecnologico e informatico, nato il 1
Novembre 2015.
basate su argomenti come la programmazione, libreoffice, web
marketing, software libero, graphic
design, web design e tanti altri
temi.
Petali rosa che si eseguiranno
attraverso progetti online, workshop, talk, seminari e laboratori dal
vivo indipendenti e organizzati in
autonomia dalle aziende, associazioni e persone che operano nel
campo tecnologico e informatico.
Un referente maschile e una femminile come simbolo di pari opportunità si accorderanno per rappresentare il movimento RosaDigitale
all’interno del territorio italiano e
per pubblicizzare i petali rosa della
propria Regione.
RosaDigitale sarà un Italia unita
che con i suoi petali rosa lancerà
una sfida per le pari opportunità
dove le Regioni italiane si congiungeranno per abbattere il divario di
genere.
Settimana rosa che sarà pubblicizzata anche dai media partner che
contribuiranno nel creare e divulgare articoli, post, immagini o
video nel web e nei diversi social
network.
RoseDigitali saranno anche le
donne immerse e avvolte in una
settimana dove gli innumerevoli
petali rosa saranno parte fondamentale dell’iniziativa.
Saranno giornate incentrate sulla
storia delle grandi donne informatiche che hanno contribuito e di
altre che tuttora cooperano attivamente per la società rendendola
più innovativa.
Si svolgeranno anche giornate
Ulteriori informazioni sul sito web
RosaDigitale, dove vengono pubblicati gli eventi, i media partner, gli
articoli e i referenti regionali.
Per tutti gli aggiornamenti consultare la pagina Facebook e l’account twitter
oppure digitare
#rosadigitale.
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
13
LA PAGINA ROSA
Maria Antonietta Centoducati:
“Il teatro è la mia vita”
E’ un’ apprezzata
attrice teatrale
reggiana.
E’ stata Matilde
di Canossa a
Quattro Castella,
attualmente
sta curando
una serie
di spettacoli
in tutto
il nord Italia
“In questo periodo
sto lavorando a uno
spettacolo dedicato
a Mia Martini, che
debutterà il 20
febbraio, poi ne farò
un altro di grande
attualità sulle truffe e
un terzo sulle morti
bianche”
UN grande, nuovissimo orizzonte ci
aspetta in questo esordio di terzo millennio: l’avvento delle donne nella società
civile, a tutto tondo, dalla politica, al
business, alla cultura, all’arte. Ciò detto,
vediamo cosa succede oggi alle donne,
ad una in particolare, una protagonista
nella nostra bella città e nel capirlo partiamo da un campo che a loro, le donne,
è stato precluso fino a tutta l’era shakespeariana: il teatro.
L’INTERVISTA
Maria Antonietta Centoducati, nata
a Sassuolo, ma sempre vissuta a Reggio,
da mamma di Villa Minozzo e papà lucano, studia alla prestigiosa Accademia dei
Filodrammatici di Milano e si laurea in
lettere, Storia del Teatro e Musicologia.
Da molti lustri, a Reggio Emilia il teatro
è la sua vera occupazione (“la mia vita”,
la chiama), e a lei poniamo qualche
domanda per scoprire quello specifico
femminile da cui siamo partiti.
Maria Antonietta, qual è la situazione
del teatro a Reggio?
“Nel panorama reggiano si svolgono
numerose iniziative, a partire da quelle
de “I Teatri”, i tre Valli, Ariosto e Cavallerizza, sostenuti da una efficiente e attivissima Fondazione, a quelle più spontanee che si appoggiano ai tanti piccoli teatri della città e della provincia, e alle iniziative di scuole e centri culturali”. Mentre ci parla, non capiamo se Maria Antonietta sta recitando oppure no. Appare
serena e motivata, e gli occhi chiari s’illuminano in modo non professionistico,
lasciandoci un sospetto: dove inizia il
suo teatro e dove la sua vita?
Lei ci risponde così: “Le ristrettezze
budgettarie delle attività di scena, soprat- Un primo piano dell’attrice Maria Antonietta Centoducati, qui sotto ritratta in teatro
tutto quella nei piccoli teatri, orientano
sempre verso allestimenti essenziali,
ove, per differenza, troneggiano le capacità attoriali. Gli attori e le attrici, per
potersi mantenere, hanno però sempre
bisogno di un secondo lavoro, in alcuni
casi sinergico, ad esempio per me la
didattica teatrale con i ragazzi delle
scuole medie e superiori, i corsi di teatro
per adulti a scopo culturale e amatoriale,
o addirittura quelli svolti a scopo clinicopsicologico”.
Sta dicendo, a modo suo, che il teatro
attraversa un po’ tutta la sua esistenza,
quindi le diamo fiducia e approfondiamo: “Centoducati, nel teatro come si sa
di avere raggiunto il riconoscimento professionale?” Ci risponde così, sfoderando denti bianchi, forti e perfetti in un sorriso: “Segni di successo del lavoro di
attrice sono, a Reggio come ovunque,
l’apprezzamento diffuso nell’ambiente
locale di coloro che seguono i palcoscenici e trascendere l’ambito cittadino,
recitando in teatri di altre città”. Andiamo ora verso l’argomento clou dell’intervista a Maria Antonietta Centoducati:
“Una donna, nel contesto artistico e
impresariale del teatro, che cosa deve
affrontare rispetto ai suoi colleghi
maschi?”
La sua prima risposta è non-verbale, e
consiste in uno sguardo tra l’ironico e il molto, ma in fondo sto pensando sempre
Sapete, il problema della sicurezza sul
perplesso, che meglio starebbe a un’attri- più spesso che, al di là del palcoscenico, lavoro? Poi, ‘Matilde di Canossa’ gira
ce di cinema, non a una di palcoscenico: tra un uomo e una donna vi sia sempre molto, piace…”. E la vita personale? Ci
“Un poco in tutti i campi del lavoro, per qualcuno che desidera l’altro e che, quin- guarda e risponde: “I testi li scrivo io, è
la donna credo esistano regole di intera- di, le cosiddette amicizie nascondano un impegno notevole ma molto imporzione differenti rispetto all’uomo, e ciò è sempre da parte di uno dei due una rinun- tante: la creazione del copione parte da
vero in particolare nello spettacolo. Qui, cia latente… Insomma, le amicizie pure, una documentazione accurata dell’argonon sai mai se l’apprezzamento di un se esistono tra uomo e donna, sono dav- mento da trattare…”. Abbiamo capito: la
impresario o anche di un collega derivi vero rare!”
Centoducati è molto riservata, ci lascia
schiettamente dalla tua magistralità o dai
L’intervista volge al termine e si pro- col suo personaggio artistico, e con un
tuoi requisiti femminili…
spetta quindi la classica domanda relativa messaggio criptico: “I copioni li scrivo
Tra fascino personale e fascinazione ai programmi per il futuro, in teatro e io…”. Cosa vorrà dire?
artistica il passo è breve, e molti operatori nella vita. Risponde intensa, come le sue
Cos’abbiamo scoperto con questa
sono solo marginalmente consapevoli magistrali interpretazioni drammatiche intervista: Maria Antonietta Centoducati
della commistione. Diciamo che io ho che spaziano da Matilde di Canossa (ove sembra padroneggiare bene la sua situascelto la via di puntualizzare: o lavoro o ha sfondato, interpretandola anche al zione, avere chiaro come uomo e donna
altro…” Insistiamo: “Maria Antonietta, Corteo Storico Matildico di Quattro si compongono nel suo ambiente di lavocredi nell’amicizia tra uomo e donna?” Castella) alla ragazza ebrea ad ro e di non subire prevaricazioni. Forse il
“Uh…” esclama lei, “che domandona! Auschwitz: “In questo periodo sto lavo- teatro reggiano è migliore, forse lei è una
Non è facile distinguere tra simpatia, pia- rando a uno spettacolo dedicato a Mia professionista seria, che riesce a ottenere
cere della collaborazione, amicizia o Martini, che debutterà il 20 febbraio, un rispetto… Insomma, sembra che a Regaddirittura l’inizio di un amore con un altro di grande attualità sulle truffe, un gio nel teatro si sia sulla buona strada!
uomo… il lavoro, i ‘copioni’ salvano terzo sulle morti bianche…
CHI E’ MARIA ANTONIETTA
L’attrice reggiana Maria Antonietta
Centoducati ha vestito i “panni” di Matilde di Canossa nell’edizione 2013 della
rievucazione canusina. Maria Antonietta
Centoducati inizia il lavoro di attrice
molto giovane e si
diploma presso la prestigiosa Accademia dei Filodrammatici di Milano. Si è
laureata col massimo dei voti in Lettere
con indirizzo in Storia del Teatro e dello
Spettacolo. La sua formazione è ricca di
esperienze con
diversi maestri del teatro internazionale come Marcel Marceau, Michel
Azama, Josè Sanchis Sinisterra, il Living
Theatre, Laura Curino, Danio Manfredini, Nicolaij Karpov, Daniele Salvo, Leo
Muscato e tanti altri.
Nel 2006 ha seguito il corso di alta formazione in teorie e linguaggio dello spettacolo istituito dall’Università degli studi
di Parma in collaborazione con l’Accademia Verdi Toscanini. Lavora attivamente come attrice e collabora con varie
compagnie di prosa professioniste, con
l’associazione di improvvisazione teatrale “Imprò” e nel 2012 partecipa come
attrice ai Campionati di Improvvisazione
Teatrale nella
squadra dell’Italia. Accanto al lavoro
di attrice, dal 1990 è formatrice e conduttrice di corsi di teatro nelle scuole superiori e conduce diversi laboratori di dizione e recitazione di vari livelli con gli
adulti, laboratori di Teatro Terapia presso
il Centro Salute Mentale di Carpi, con il
CeIS di Reggio Emilia, presso la casa circondariale “La Pulce” di Reggio Emilia.
Predilige un repertorio teatrale classico e
storico (ha interpretato, tra gli altri, celebri figure del teatro greco come Ifigenia,
Clitemnestra, Antigone, Elettra...) e le
figure femminili di forte impatto
emotivo, con donne forti e piene di
passioni, ma spazia anche nel repertorio
comico (ha all’attivo lo spettacolo
“Comiche, Buffe, Divertenti, Donne”);
scrive lei stessa molti testi degli spettacoli che interpreta, tra cui i recenti “Il sorriso di Elettra. Donne in lotta con la
Mafia”, “Due eroi italiani” su Falcone e
Borsellino, “Sabrina e le altre” sul precariato al femminile, “Mai devi dire” sulla
violenza contro le donne, “Domani ti
ammazzo di botte” sul bullismo dei
ragazzi e delle ragazze, “Anita, amata
mia” sulla vita di Anita Garibaldi. Tra gli
spettacoli/eventi più importanti degli ultimi anni, si ricordano: lo spettacolo-evento Enrico IV di Pirandello nel ruolo di
protagonista femminile, “Le relazioni
pericolose” di Laclos, “Dialoghi delle
Carmelitane” di Bernanos, “La voce
umana” di Cocteau.
Nel 2010 ha fatto parte come attrice
della produzione Rai di “Rigoletto” di
Verdi, interamente girato a Mantova e
con la regia di Marco Bellocchio. Ha partecipato in qualità di autrice, regista e
attrice al progetto laboratorio donne attrici “Spettinate”. Interpreta poi un’altra
figura femminile molto intensa, la
moglie di Giuseppe Verdi, Giuseppina
Strepponi nel concerto/evento “Quando
penso a Verdi” presso la Reggia di Colorno (Parma).
Incontra “Matilde di Canossa” diverso
tempo fa, esibendosi in numerosissimi
spettacoli, eventi di reading e recital,
come ad esempio il recital “La Grancontessa” tratto dal libro di Edgarda Ferri,
nelle corti e nelle pievi del territorio reggiano e parmense, il concerto/spettacolo
“Matilde: Donna e Regina” con il coro
“Ensemble Amorosa Vox” presso la
Rocca di Castellarano. Ha inoltre scritto
il testo teatrale “Matilde”, un viaggio
nella biografia della contessa con uno
sguardo particolare a Matilde “donna”,
con debutto ai Chiostri di San Domenico
a Reggio Emilia nell’ambito del Festival
“Donne, Uomini &...Potere”, replicato
nello splendido scenario del Parco della
Bonifica di San Siro a San Benedetto Po.
(Intervista a cura
del sociologo Sergio Bevilacqua)
14
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
Mr. Neuro parla reggiano...
NOI CITTADINI
FOCUS CONSUMATORI
Italia e Istituzioni:
ci vuole buon
senso!
Guidare e
governare il
nostro Paese oggi
è estremamente
difficile. Molti di
noi fanno
chiacchiere da
bar, pensando che
in poco tempo si
possano fare
rivoluzioni
epocali, ma non è
cosi, perchè le
Istituzioni sono
complesse e la
macchina
burocratica frena
il progresso
Charlie Gnocchi, Mr. Neuro
CHARLIE GNOCCHI
ULTIMAMENTE mi sono chiesto se
qualsiasi bravo politico sia la persona più
indicata a rappresentarci, a governarci e a
guidarci e mi sono chiesto che rapporto di
empatia susciti in me e nei miei cari, chi è
designato a guidare l’esecutivo, indipendentemente dalla nostra fede politica. Guidare e governare l’Italia oggi è estremamente difficile; molti di noi fanno chiacchiere da bar pensando che in poco tempo
si possano fare rivoluzioni epocali,ma non
è cosi, perchè le istituzioni italiane sono
complesse e la macchina burocratica frena
il progresso. Oggi ho 53 anni e i problemi
di un padre di famiglia, che vorrebbe dare
un futuro ai figli, ma anche a se stesso e
che vorrebbe il benessere di chi è in condizioni disagiate. Io sono un bravo ragazzo, anche un po’ sempliciotto, e non mi va
di raccontarvi che ho votato sempre
secondo coscienza e che comunque solo in
maggiore età si capisce qualcosa della vita
pubblica e della politica, mentre da ragazzi si vota d’impulso e per tradizione. Oggi,
grazie anche ai miei studi giuridici,capisco che il tempo di insediarsi al potere,
governare cioè amministrare e produrre
cambiamento, è strettamente legato alla
complessità delle nostre istituzioni, che
logorerebbero anche il più coriaceo degli
innovatori. Guardate solo l’iter delle leggi,
che passa attraverso la doppia votazione di
Camera e Senato,il giudizio di costituzionalità delle stesse e la marea di emendamenti che le opposizioni possono portare,
col fine di dilazionare i termini. Non solo
l’ostruzionismo allunga i tempi, ma anche
l’ordine dei lavori dei nostri parlamentari
è assolutamente lungo nel tempo, cosicchè
i cinque anni di una legislatura, sono un
tempo brevissimo per cambiare l’Italia. Il
nostro Presidente del Consiglio, quarantenne ex sindaco di Firenze ed enfant prodige della politica italiana, mi ha annichilito per la velocità di comunicare, di prendere il potere e per la prontezza nelle
risposte, per l’iper dinamismo e la chiarezza di visione del Paese, che sicuramente lo
hanno fatto partire a razzo. In orbita però
egli stesso si è dovuto occupare di diversi
problemi, tra cui quello più importante di
dotarsi di una squadra valida di governo e
mettere le persone giuste nei posti strategici. Ad esempio, un posto chiave per un
capo di governo è la credibilità ed il prestigio internazionale del suo Ministro
dell’Economia, del suo Ministro degli
Esteri, del suo vice e del Ministro dell’Interno e inoltre importantissimo il rapporto
col Presidente della Repubblica. Ma aldilà
della nostra considerazione per questa o
quella parte, io penso che chiunque amministri, dal piccolo sindaco al Presidente del
Consiglio, in realtà abbia voglia di cambiare, abbia un progetto concreto, abbia
una squadra capace. Non è vero che la
politica è tutta scarsa, ma è vero che gli
avvenimenti ci cambiano velocissimamente, la comunicazione vuole risposte
immediate e i tempi della burocrazia italiana sono quelli dell’epoca del telegrafo.
Questo per dirvi che sicuramente dovremmo tutti abbassare i toni, perchè il nostro
senso civico,esasperato dalla crisi economica e di valori, non deve mai venire
meno. L’Italia è un paese molto comples-
so, con stratificazioni culturali ed istituzionali a volte un po’ macchinose e
demenziali, si veda la sovrapposizione
comuni regioni e province, la soppressione di queste ultime e il tentativo di razionalizzare gli enti locali. Ma è un processo
lungo che lascia anche malcontento e
polemica così come l’abolizione di tutti
gli enti inutili. Recentemente, per Striscia,
mi sono occupato del Cnel(Consiglio
Nazionale Economia e Lavoro), un ente
consultivo che aveva 700 dipendenti con
stipendi da 150 mila euro all’anno. Ebbene, si è abolito questo ente, ma esso ha
continuato a vivere e a pagare profumatamente i suoi dipendenti, per non fare niente! Se non è uno spreco e un controsenso
questo, ditemi voi quale lo è? Eppure
quando cercai di intervistare qualcuno dei
dipendenti di quell’ente mi sentii a disagio, perchè comunque queste persone non
avevano colpa e pure erano legate al proprio lavoro. Insomma spesso ce la prendiamo coi nostri governanti, ma non consideriamo che il cammino delle riforme è
lungo e tortuoso. Il senso di questo articolo è anche un piccolo sfogo perchè si torni
al buon senso e alla fiducia reciproca, che
spesso mancano. Il sistema giudiziario ha
grossi problemi, la sicurezza ha pochi
mezzi e il personale è demotivato. I dipendenti pubblici vengono presentati tutti
come assenteisti e privilegiati, la casta
rimane casta, eppure dobbiamo tutti fare
uno sforzo per capire come funzionano le
istituzioni, che sono complesse, ma
garantiscono ancora oggi la tenuta della
nostra democrazia! Alla prossima, dal
vostro Mr.Neuro.
I consigli degli esperti di Altroconsumo
Riavere i soldi dal fisco:
ecco come si può fare!
TI sei accorto che avresti dovuto pagare 300 euro di Irpef invece per errore ne hai versati 370?
Hai pagato l’Imu sulla prima
casa e solo in seguito sei venuto
a sapere che non avresti dovuto
versare proprio nulla? Il fisco in
questi casi ti dà la possibilità di
ritornare sui tuoi errori e di
chiedere il risarcimento delle
somme pagate. La richiesta di
rimborso, che tecnicamente si
chiama istanza, deve essere
fatta in carta semplice entro i
termini previsti e indirizzata a
enti differenti a seconda del tipo
di imposta di cui si chiede il
rimborso. I termini entro i
quali presentare l’istanza: 5
anni per le imposte locali quali
Imu, Tasi e Tari; 4 anni per il
rimborso di ritenute e versamenti di imposte dirette quali
Irpef, Ires…; 3 anni per il rimborso delle imposte indirette
quali imposte di registro, di successione o donazione, di
bollo…; 2 anni se non specificato diversamente, come per
l’Iva. A chi chiederlo? Imposte
dirette: il rimborso va chiesto
all’ufficio dell’Agenzia delle
entrate competente per il contribuente al momento della dichiarazione dei redditi. Imposte
indirette: all’ufficio dove è stato
registrato l’atto o la successione. Imposte locali: all’Amministrazione comunale a cui si è
versato il tributo. Come va
fatta la domanda? Nell’istanza vanno spiegate le ragioni per
cui si ritiene di aver diritto al
rimborso e vanno allegate le
prove dei versamenti eseguiti o
le certificazioni delle ritenute
subite. Se la domanda di rimborso viene respinta, il contribuente può presentare ricorso
alla Commissione tributaria
provinciale competente entro
60 giorni dalla comunicazione
del rifiuto. Per le controversie
fino a 20 mila euro il ricorso
alla Commissione tributaria
deve obbligatoriamente contenere la cosiddetta “domanda di
mediazione”. Se entro 90 giorni
dalla presentazione della
domanda non arriva alcuna
risposta, la richiesta si deve
intendere rifiutata. Si può allora
ricorrere al giudice tributario
ma i tempi si dilatano: il termine di prescrizione è generalmente di 10 anni. Se il fisco
riconosce il diritto al rimborso,
il contribuente ha diritto alla
restituzione di ciò che ha ingiustamente pagato. L’importo
viene accreditato sul conto corrente i cui dati vengono comunicati con la domanda di rim-
borso o attraverso il canale
Fisconline presente sul sito dell’Agenzia delle entrate. Se non
sono state fornite le coordinate
bancarie? Quando il rimborso
non supera i 999,99 euro l’Agenzia invita il contribuente a
presentarsi in un qualsiasi ufficio postale; se l’importo è maggiore, ma inferiore ai 51.645,69
euro, il contribuente viene invitato a comunicare i dati del suo
conto attraverso un modello da
compilare e consegnare in
Posta;
per gli importi superiori a
51.645,69 e per i rimborsi dei
soli interessi, il rimborso avviene esclusivamente tramite
accredito su conto corrente bancario o postale. Gli acconti di
imposta. Se l’acconto versato è
superiore al totale dovuto, il termine per chiedere la restituzione dell’importo versato in
eccesso decorre dal versamento
del saldo. Se l’acconto versato
non era dovuto o non era dovuto in quella misura già nel
momento in cui è stato pagato
oppure non era applicabile la
disposizione in base alla quale è
stato pagato, il termine scatta
dal versamento dell’acconto.
Le agevolazioni fiscali. Quando si versa un’imposta senza
tenere conto di un’agevolazione
a cui invece si aveva diritto, dal
momento che in casi del genere
l’agevolazione viene riconosciuta al termine della verifica
dei presupposti da parte dell’amministrazione finanziaria,
il termine (di due anni) per
chiedere il rimborso inizia a
decorrere solamente nel
momento in cui il procedimento di verifica si conclude. Se
invece il beneficio fiscale viene
introdotto successivamente da
una norma con cosiddetto effetto retroattivo, il termine per il
rimborso di quanto pagato in
più scatta dalla data di entrata in
vigore della nuova norma. Le
norme fiscali illegittime. Se
una norma che regola tasse o
tributi viene dichiarata illegittima dalla Corte costituzionale, il
termine per chiedere il rimborso di quanto ingiustamente versato in base a quella norma
decorre dalla data della sentenza. Le cose cambiano se invece
l’illegittimità viene dichiarata
dalla Corte di giustizia europea:
la giurisprudenza prevalente
ritiene infatti che in tal caso
vada applicata la regola generale secondo cui il termine per
presentare la domanda di rimborso scatta dalla data di versamento dell’imposta.
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
15
INTERVISTA IN CORSIA
Cartilagini, ecco come curare
le amiche delle ginocchia
Ce ne parla il
dottor Pietro
Banchini,
ortopedico
di Parma che
lavora al Ctr:
“Quando si ha
una riduzione
delle sostanze
che formano
la cartilagine,
si va incontro
ad un processo
degenerativo
irreversibile”
“Nel caso di lesioni di
oltre due centimetri,
grazie all’aiuto della
bioingegneria, si può
effettuare un intervento
di rigenerazione
cellulare”
“Nel caso di una
lesione in un
paziente giovane,
con cartilagine
integra, si inietta
acido ialuronico a
funzione biologica,
quando invece lo
spessore è ridotto si
usa un acido a
funzione
meccanica”
LORENZO CHIERICI
QUANTO sono importanti le nostre
ginocchia? Ne abbiamo abbastanza cura?
E la cartilagine: quando fanno male,
come si può curare? Di questo e di molto
altro ce ne parla il dottor Pietro Banchini,
ortopedico del Centro Medico e del Ctr,
specializzato proprio in ginocchia e spalle.
Dottore, qual è l’incidente più frequente alle ginocchia di uno sportivo?
Possono essere di diversi tipi: generalmente il trauma classico è una leggera
distorsione, con interessamento dei legamenti collaterali ed eventualmente dei
menischi, per arrivare a lesioni più complesse in cui sono interessati anche i legamenti crociati, in particolare modo il crociato anteriore, che sono i veri e propri
stabilizzatori del ginocchio. In base alla
gravità della lesione e delle strutture
coinvolte varieranno i trattamenti e i
tempi di recupero. Il ginocchio si può
trattare infatti col semplice riposo e generalmente nel giro di tre settimane si ricomincia con l’attività fisica in caso di una
leggera distorsione al ginocchio; mentre
nel caso di interessamento dei legamenti
crociati la terapia è sempre chirurgica e i
tempi di recupero si allungano, arrivando
anche a sei mesi. Le distorsioni al ginocchio, oltre alle componenti legamentose
possono interessare anche le parti cartilaginee”.
Quant’è importante la cartilagine per
un ginocchio?
La cartilagine per un ginocchio, come
per tutte le altre articolazioni, è fondamentale, perché permette un corretto scivolamento delle facce articolari senza
dolore. Quando, a causa dei traumi si ha
un interessamento della cartilagine, possiamo andare incontro ad un semplice
trauma condrale, ossia della cartilagine,
con edema dell’osso subcondrale, cioè la
parte dell’osso più vicina alla cartilagine,
generalmente curabili con riposo, terapia
fisica e terapia medica, oppure nei
casi più gravi ad un vero e proprio
distacco osteocondrale, ossia una
vera e propria frattura della cartilagine
e dell’osso sottostante. In questo caso è
obbligatorio l’intervento chirurgico per
tentare di reinserire il frammento nella
propria sede. Nel caso in cui non si possa
reinserire, è obbligatoria l’asportazione
della cartilagine rimasta, per evitare la
presenza di corpi mobili all’interno dell’articolazione.
Di cos’è fatta una cartilagine?
E’ costituita da diversi componenti fra
cui l’acido ialuronico e acqua. Quando si
ha una riduzione delle sostanze che formano la cartilagine, si va incontro ad un
processo degenerativo che purtroppo è
irreversibile.
Le famose punture all’interno del
ginocchio di acido ialuronico permettono quindi la rigenerazione della cartilagine?
No, la cartilagine purtroppo non si rigenera da sola. Abbiamo una terapia farmacologica specifica, come le iniezioni di
Il dottor Pietro Banchini, ortopedico del Ctr
acido ialuronico che consentono un rallentamento della degenerazione e un alleviamento della sintomatologia dolorosa,
senza però stimolare la produzione della
stessa. Quindi, in base al quadro di risonanza o di rx e allo stato di degenerazione
condrale, potremo utilizzare diversi tipi
di acido ialuronico, che si distinguono
fondamentalmente in acido a funzione
prevalentemente biologico e a funzione
prevalentemente meccanica. Nel caso di
una lesione in un paziente giovane, con
cartilagine ancora integra, ma sofferente,
potremo utilizzare acido ialuronico a funzione biologica per reidratare e sfiammare la cartilagine, nel caso invece di un
paziente con riduzione dello spessore
condrale, utilizzeremo invece prevalentemente un acido ialuronico a funzione
meccanica, con conseguente riduzione
dei carichi sulla componente condrale.
Nei pazienti giovani le cause di problemi cartilaginei sono sempre e solo
traumatiche?
La sofferenza nel paziente giovane può
essere causata non solo da traumi, ma
anche da deviazioni assiali dell’arto inferiore. Queste deviazioni generalmente
possono essere corrette chirurgicamente
nel caso di varismo o valgismo del ginocchio, in modo da poter scaricare la parte
che sia mediale o laterale dal sovraccarico meccanico. Nel caso di sofferenza
della femoro-rotulea la maggior parte dei
casi viene trattata con fisioterapia mirata
a ruotare nel modo corretto tibia e femore
e di conseguenza la rotula, così come
avviene presso il Ctr, da parte di fisioterapisti formati su questa specifica riabilitazione. La diagnosi, in questi casi, tendo a
precisarlo, è prevalentemente clinica.
Perché sottolinea che si tratta di una
diagnosi clinica?
Perché nella maggior parte dei casi,
quella della femoro-rotulea, è una patologia che interessa il sesso femminile in
giovane età e la causa è un mal allineamento tra femore e tibia, associata a varismo con rotule convergenti. Non è quindi
sempre necessaria una risonanza per fare
diagnosi di condropatia, ma è sufficiente
una buona anamnesi ed un attento esame
clinico.
Nei pazienti giovani, con già gravi
difetti condrali, come si può intervenire?
In base al tipo di problema si può intervenire in diversi modi. Nel caso di lesione cartilaginea inferiore ai due centimetri
potremo intervenire artroscopicamente,
effettuando una procedura di micro o
nano-fratture, il che consiste nel pulire il
tratto interessato dalla cartilagine rimanente non più funzionale ed eseguire
delle perforazioni millimetriche dell’osso
sub condrale per creare sanguinamento e
la formazione di una fibrocartilagine funzionale, che sostituisce la cartilagine originaria del ginocchio. Si tratta di una tecnica che dà ottimi risultati che, nel caso di
un ginocchio varo o valgo sarebbe il caso
di associare ad una osteotomia correttiva
per ridurre il carico sulla zona sofferente.
Nel caso di lesioni maggiori di due centimetri, invece, grazie all’aiuto della bioingegneria, si può effettuare un intervento
di rigenerazione cellulare con membrane
dedicate, sfruttando le proprietà delle cellule mesenchimali dell’osso. In questo
caso avremo la formazione di vera e propria cartilagine come quella originale.
Questa tipologia di intervento ha però
indicazioni molto limitate. Va applicata
su un paziente giovane, sportivo e normoasse, perché si tratta di un intervento
particolarmente complesso e con un recu-
pero lungo, di una decina di mesi, prima
di ricominciare l’attività sportiva, quindi
serve anche una forte motivazione, oltre
al fatto che la cartilagine restante dev’essere in ottime condizioni.
Nei casi di pazienti anziani affetti da
condropatia, invece, non c’è nulla da
fare?
Diciamo che in pazienti meno giovani
possiamo intervenire con l’acido ialuronico a prevalente funzione meccanica,
proprio perché l’usura della cartilagine ha
bisogno di sostegno per consentire al
ginocchio di articolare in maniera corretta e senza dolore. Un’altra possibilità, nei
casi di usura completa e di deviazione
assiale e cioè di artrosi conclamata, rimane la protesi. In base alla sintomatologia
e al quadro radiografico abbiamo a disposizione diversi tipo di protesi. Non sempre è quindi obbligatoria la sostituzione
completa del ginocchio, ma possiamo
impiantare anche protesi monocompartimentali e cioè della singola componente
interna, esterna o della femoro-rotulea.
Questa tipologia di intervento dà ottimi
risultati anche a lungo termine, è meno
invasiva della protesi totale e nel caso di
degenerazione delle componenti non protesizzate, è possibile intervenire su di
esse sempre con protesi parziali.
E in caso di applicazioni di protesi
totali?
Si cerca di essere il meno invasivi possibile e i tempi di recupero sono molto
rapidi con il carico già in prima giornata
post operatoria, tant’è che le stampelle
vengono utilizzate solo secondo necessità. Ovviamente è determinante il recupero in un ambiente ben attrezzato dal
punto di vista riabilitativo, in piscina e in
palestra, seguiti da un fisioterapista,
come avviene presso il Ctr, dove, sopratutto il terapista sa che per qualsiasi
necessità che può presentarsi nel corso
del trattamento si può rivolgere al chirurgo che ha effettuato l’intervento, quindi
in questo caso a me. Lo scopo fondamentale di tutte le terapie è la riduzione del
dolore e il ripristino di una normale anatomicità e funzionalità del ginocchio.
LA SCHEDA
PIETRO Banchini, nato a Parma il
9 settembre 1971, dove, dopo il liceo,
ha frequentato medicina specializzandosi in ortopedia e traumatologia
all’ospedale Maggiore. Oggi libero
professionista al Ctr e al Centro
Medico, oltre che al Città di Parma e
a Villa Verde di Reggio dove effettua
interventi chirurgici. La sua specialità à principalmente la chirurgia del
ginocchio, dall’artroscopia alla revisione di protesi totale, con particolare
interesse per la traumatologia legamentosa. Parallelamente si è specializzato nell’artroscopia e traumatologia della spalla. E’ attualmente consigliere del Comitato ginocchio della
società nazionale Sigascot. (l.c.)
16
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
IN PROVINCIA
Castelnovo Sotto:
la festa
continua
Altre tre domeniche
da trascorrere
in piazza, con le
sfilate dei carri
allegorici e gli
spettacoli musicali
TRA CORIANDOLI E CARRI
Il “Carnevale del Castlein” non delude mai
Le nuvole e il freddo non hanno
frenato la voglia di festeggiare
Dopo il successo della giornata inaugurale, la seconda
sfilata del Carnevale del
Castlein è stata accompagnata da qualche nuvola e
da una temperatura rigida.
Ma, nonostante le previsioni che pronosticavano pioggia, alla fine il tempo ha
tenuto e ha permesso ai
carri di sfilare regolarmente. E, per invogliare ulteriormente le famiglie a partecipare, gli organizzatori
della kermesse hanno optato straordinariamente per
l’ingresso gratuito. La giornata è stata allietata dalla
presenza del gruppo bandistico e delle majorettes “La
Montesina” di Santa Maria
a Monte (Pisa) oltre che
dalla simpatica presenza
degli sgruzzi, cretarure sui
trampoli che assomigliano
agli struzzi e che venivano
guidati da un domatore con
tanto di tromba e frusta.
Immancabile l’irriverenza
del Castlein, che non ha
mancato di far ridere il pubblico dal palco, a fianco
dello speaker Paolo Cucchi, sua storica “spalla”.
La prossima sfilata si
terrà domenica 14 febbraio,
mentre le premiazioni che
sanciranno il gruppo vincitore dell’edizione di quest’anno si terranno domenica 21 febbraio, giornata che
vedrà l’assegnazione dell’ambito gonfalone, l’anno
scorso assegnato alla scude-
A NOVELLARA
Tutto pronto per il
grande tributo ad
Augusto:
il concerto-evento
avrà luogo il 20
febbraio al Teatro
Tenda
Alcune foto dalla piazza di Castelnovo Sotto
ria dei Sabèr. Qualche settimana dopo, il 3 aprile, sarà
in programma la 22esima
edizione della mostra mercato dei Carnevali d’Italia.
Il weekend carnevalesco
era iniziato già sabato, con
la “trasferta” della scuderia
Avis a Monteforte d’Alpone, in provincia di Verona,
dove ha partecipato (come
già avviene da qualche
anno) alle sfilate carnevalesche. Una bella “pubblicità”
alla kermesse castelnovese
era stata data ieri sera nientemeno che da Flavio
Insinna, presentatore della
trasmissione “Affari tuoi”,
che ha mostrato a tutta Italia
un barattolo contenente l’aria festosa del Carnevale del
Castlein, regalo di un cittadino castelnovese che nei
mesi scorsi era stato ospite
della nota trasmissione.
FEBBRAIO, tocca al carnevale di
piazza. Tante iniziative e tante sagre
paesane in programma fino a marzo.
Il 14, 21, 28 febbraio a Castelnovo
Sotto
Carnevale di Castelnovo di Sotto sfilata di carri mascherati, mascherate giganti, gruppi in maschera; spettacoli musicali e sportivi - in centro
storico - ore 14,30 - Info: Comune
tel. 0522.485711; Associazione “Al
Castlein” tel. 340.9955811
Il 13 febbraio Reggio Emilia
Viaromantiquaria - articoli di arte e
antiquariato, cose vecchie o usate,
numismatica e filatelia, collezionismo, stampe e quadri antichi e simili
- in via Roma e piazza Scapinelli tutto il giorno - Info: Comune tel.
0522.456316; Associazione Viaromaviva tel. 348.3601923
Il 14 febbraio San Polo d’Enza località Pontenovo
Mostra-mercato di auto, moto e
ricambi d’epoca - c/o Centro Commerciale - ore 8,30 - Info: Scuderie
Terre Matildiche (sig. Giacomo) tel.
338.8216385
Il 16 febbraio a Reggio Emilia
The World Famous Glenn Miller
Orchestra-It’s Glenn Miller Time The World Famous Glenn Miller
Orchestra in concerto - Will Salden
direttore - partecipazione della cantante Ellen Bliek e del piccolo gruppo corale dei Moonlight Serenaders c/o Teatro Municipale Valli, piazza
Martiri del 7 luglio - ore 21 - Info:
Medials Live-City Medial Two tel.
0522.1473920; Fondazione I Teatri
tel. 0522.458811
“La Motta”), Strada Provinciale 8;
concerti dei Nomadi: 20 febbraio ore
21,30; 21 febbraio ore 16 - Info:
Segnali Caotici tel. 0522.934906;
335.327103; 338.5347199; Nomadi
Brothers tel. 339.7130100; Comune
tel. 0522.655454-655417
0522.857436
347.6811710
Il 21 febbraio a San Martino in Rio
Castelnovo Monti
Mercatino del riuso - esposizione e
vendita di materiale usato - in centro
storico - tutto il giorno - Info: Comune tel. 0522.636711-636709
Sono numerosi, rivolti soprattutto
ai più giovani ma non solo, gli
appuntamenti allestiti per il periodo
del carnevale da diverse realtà del
territorio castelnovese nei prossimi
giorni. Si comincia domenica 31 gennaio, a Felina al Parco Tegge, con la
Grande festa di carnevale tra balli,
animazione, sfilata in maschera e
tanta allegria. La festa è a cura dei
genitori della Scuola Primaria La
Pieve (non sono ammesse bombolette e coriandoli, solo stelle filanti).
Il 20/21 febbraio a Scandiano
Il 28 febbraio a Reggio Emilia
Il 20/21 febbraio Novellara
XXIV Tributo ad Augusto-Nomadincontro - concerti dei Nomadi e di
altri gruppi emergenti, spettacoli
musicali, incontri e mostre a tema c/o Teatro Tenda (zona industriale
Fiera Regionale dell’Elettronica telefonia, componentistica, computer, hi-fi car, radiantismo CB e OM,
videoregistrazione, mercatino delle
pulci radioamatoriali - c/o Centro
Fieristico, piazza Prampolini 1 Info: Comune/Ufficio Fiere tel.
Usatissimo Uh!!! - mercatino
dell’usato e dello scambio - c/o Centro Esposizioni, via Filangieri 15 dalle 9 alle 18 - Info: Reggio Emilia
Fiere tel. 0522.503511; Segreteria
commerciale Reuse Aps tel.
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
17
I NOSTRI COMUNI
“Venite nell’Arma”:
i Carabinieri nelle scuole
per promuovere
l’arruolamento
L’iniziativa, su input
del Comando
Generale, si sta
svolgendo in tutte le
scuole superiori della
città e della provincia
reggiana
Gli incontri sono
rivolti agli studenti
delle classi quarte e
quinte delle scuole
secondarie di
secondo grado
MONDO SCUOLE
Arriva a Reggio Emilia l’iniziativa “Crescere in digitale”
Unioncamere è pronta a dare
un’opportunità ai giovani
ARRIVA a Reggio Emilia
“Crescere in Digitale”, l’iniziativa promossa dal Ministero
del Lavoro e delle Politiche
Sociali ed attuata da Unioncamere in collaborazione con
Google per diffondere le competenze digitali tra i giovani e
avvicinare al web le imprese
italiane. Il progetto, lanciato a
inizio settembre con l’avvio
della piattaforma www.crescereindigitale.it - “Crescere in
digitale” - si rivolge ai giovani
iscritti al programma “Garanzia Giovani” offrendo loro un
percorso di formazione articolato in 50 ore di training online, laboratori sul territorio e
oltre 3.000 tirocini retribuiti
nelle imprese italiane.
Secondo quanto emerge dai
dati del Sistema Informativo
Excelsior di Unioncamere e
Ministero del Lavoro, le competenze digitali sono infatti
sempre più essenziali per le
imprese che nel corso del
2015 hanno previsto oltre
47mila assunzioni programmate per figure con questo
tipo di professionalità. Una
richiesta che dà soprattutto
alla generazione dei millennials (18-34 anni) una chance
in più di trovare lavoro. Ai
giovani under 30, professionisti del digitale, si rivolgono
più in particolare due assunzioni su cinque. Per oltre il
60% delle figure professionali
richieste è necessaria un’esperienza specifica. Ma la difficoltà di reperimento dei giusti
candidati in possesso di competenze digitali si rivela
mediamente più elevata rispetto a quella delle altre professioni (16% contro il 10,1%).
Oggi presso la Camera di
Commercio di Reggio Emilia
si è tenuto il Laboratorio formativo di Crescere in digitale
cui hanno partecipato i giovani
della provincia che hanno
completato la prima fase del
percorso formativo on line e
superato il test.
I Laboratori (120 su tutto il
territorio nazionale) rappresentano la prima occasione di
contatto tra i giovani e le
imprese del territorio che si
sono iscritte a “Crescere in
digitale” per offrire tirocini
formativi retribuiti da Garanzia Giovani. Durante la giornata è stata data la possibilità
ai ragazzi di accedere ad uno
dei 18 tirocini offerti dalle
imprese reggiane.
Molte altre opportunità sono
a disposizione dei giovani di
Reggio Emilia vista la ricca
offerta di tirocini su base provinciale.
“L’intero progetto si basa
sulla consapevolezza che le
PMI reggiane e, più nel complesso, che il brand Made in
Italy, non possano più fare a
meno del Web e degli strumenti della comunicazione
digitale – afferma il Segretario
Generale della Camera di
Commercio Michelangelo
Dalla Riva - al fine di restare
competitivi sui mercati nazionali e internazionali.
La CCIAA di Reggio Emilia
ha compreso da tempo questa
nuova sfida offrendo alle
aziende reggiane una serie di
articolati e completi percorsi
di formazione e consulenza
1to1 sui temi del digitale e del
Web Marketing. Dal 2014 ad
oggi, infatti, sono state svolte
due differenti edizioni di
“Made in Italy: Eccellenze in
Digitale” ed una di “Ars Digitalia” che hanno permesso di
supportare e accompagnare
più di 100 aziende reggiane
verso lo sviluppo di una efficace presenza online.”
Alcune foto relative alla vistita presso il Liceo Spallanzani
REGGIO - Questa volta sono “saliti”
in cattedra non per intrattenere una
lezione di sicurezza, come solitamente
avviene, ma per invitare gli studenti ad
arruolarsi nell’Arma dei Carabinieri.
Nella settimana in corso, presso gli
istituti scolastici secondari di II grado
di Reggio Emilia e provincia (Nelson
Mandela e Cattaneo Dall’Aglio di
Castelnovo Monti, Russel di Guastalla, Gobetti di Scandiano, Carrara di
Novellara, Ariosto di Reggio Emilia a
cui le foto si riferiscono e prossimamente nei restanti istituti), su iniziativa
del Comando Generale dell’Arma dei
Carabinieri ed a cura dei Comandanti
delle Compagni di Reggio Emilia,
Guastalla e Castelnovo Monti sono
state organizzate specifiche conferenze illustrative, anche con proiezione di
filmati, nel corso delle quali sono stati
illustrati e promossi a tutti gli studenti
i concorsi per l’arruolamento nell’Arma dei Carabinieri in atto e quelli di
prossima pubblicazione. Gli incontri
sono stati rivolti ai frequentatori delle
classi quarte e quinte delle scuole
secondarie di secondo grado che si
accingono a terminare gli studi.
PER PARTECIPARE
I Carabinieri reggiani hanno in sintesi invitato gli studenti ad arruolarsi nei
Carabinieri illustrando gli attuali concorsi: quello per esami per l’ammissione di allievi al primo anno di Corso
dell’Accademia Militare per la formazione di base degli Ufficiali dell’Arma
(termine ultimo per la presentazione
delle domande il 15.02.20l6) nonché il
concorso per l’arruolamento di Allievi
Carabinieri a copertura delle assunzioni ordinarie autorizzate per l’anno
2016, a cui potranno partecipare:
I possessori dell’attestato di bilinguismo (italiano-tedesco), a norma
dell’art. 33 del D.P.R. 15/07/1988, n.
574;
Tutti i cittadini italiani che non
hanno superato il ventiseiesimo anno
di età, a norma degli articoli 706 2199,
comma 7 bis, del D. Lgs. 15/03/2010,
n. 66.
18
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
LA PAGINA BIANCA
“Le persone, le comunità,
le famiglie e la diversità
sono il vero valore”
Intervista a Ottavia
Soncini,
vice presidente del
Consiglio Regionale,
nonchè membro
della Commissione
Bilancio e Affari
Istituzionali e della
Commissione Sanità
e Welfare della
Regione Emilia
Romagna
Rendere serena la vita
dei cittadini, in
particolare di coloro
che vivono in una
situazione di difficoltà,
è un preciso dovere
morale e concretezza
operativa di chi ha un
impegno politico
LA SCHEDA
Ottavia
Soncini è
nata il 18
aprile
1986 a
Reggio
Emilia e
vive con
genitori e
sorelle ad
Albinea.
Laureata
con il massimo dei voti in Giurisprudenza presso l’Università di
Modena e Reggio, ha completato il
percorso biennale di preparazione al
concorso in magistratura, conseguendo il diploma di specializzazione, e ha concluso il percorso da praticante avvocato. Attiva nel mondo
del volontariato e dello scoutismo.
A 23 anni diventa consigliere comunale di Albinea; è componente della
Conferenza provinciale delle donne
e dell’Assemblea nazionale del Pd.
Nelle elezioni regionali del 2014, a
28 anni, viene eletta nell’Assemblea
legislativa dell’Emilia-Romagna
con 6150 preferenze. In seno
all’Assemblea è stata eletta vice
Presidente e partecipa ai lavori della
Commissione Bilancio e Affari istituzionali e della Commissione
Sanità e Welfare.
VINCENZO TOTA
NELLA sua campagna elettorale il
tema dominante è stata la disabilità.
Perché ha scelto la disabilità e il welfare?
I temi con cui mi sono presentata
sono stati diversi. La disabilità non
rappresenta un tema da campagna elettorale; la condivisione con questo
mondo fa parte della mia vita quotidiana. Si ritrova nelle mie esperienze precedenti e nella mia storia familiare la
ragione e il senso del mio impegno
verso la diversità, intesa anche come
fragilità. Rendere serena la vita dei cittadini, in particolare di coloro che
vivono una difficoltà, è dovere morale
e concretezza operativa di chi ha un
impegno politico.
In questi primi 18 mesi di legislatura, la Regione Emilia Romagna si è
occupata di disabilità in più di una
occasione. In particolare la legge 14
del 30 luglio 2015 sul lavoro dei disabili. Legge criticata dalle associazioni dei disabili. Perplessità ha suscitato anche dal “Tavolo Lavoro” del
progetto “Reggio Città senza barriere”. Lei invece in più di una occasione pubblicamente ha espresso parere positivo. Perchè?
La legge 14 del 2015 sull’inclusione
lavorativa delle persone in condizioni
di fragilità e vulnerabilità è una legge
importante, a lungo attesa dai mondi
sociali e dei servizi. Due sono i punti
particolarmente qualificanti della
legge 14. In primo luogo la legge promuove l’integrazione funzionale dei
servizi, ovvero prevede un lavoro congiunto dei diversi servizi che si
occupano di fragilità: i servizi
sociali dei comuni, i centri per l’impiego sul versante lavoro e le Ausl per
gli aspetti sanitari. Questi tre attori
sono chiamati a collaborare nella presa
in carico delle persone con fragilità.
Secondo punto, la legge introduce i
tirocini di tipo D, in attuazione peraltro
di un accordo nazionale avvenuto in
Conferenza Stato/Regioni. Si tratta di
uno strumento ulteriore. E’ chiara la
natura orientativa e formativa di reinserimento e socializzazione al lavoro
di questo strumento. Questo lo differenzia radicalmente dalla legge 68 e ne
fa uno strumento in più, una freccia in
più nell’arco dei servizi sociali, sanitari e per il lavoro che sono chiamati a
parlarsi e lavorare costantemente insieme su questo tipo di proposta. Voglio
inoltre precisare che la legge 14 non è
una legge su lavoro e disabilità, la disabilità rientra tra le fragilità che interessano la legge ma non è l’unica. Vi sono
state, in fase di redazione, osservazioni
e indicazioni da parte del mondo
dell’Associazionismo, anche “Reggio
città senza barriere” ha dato un contributo. Insieme abbiamo migliorato un
testo di legge per nulla semplice da
mettere a punto. Per come siamo arrivati in Aula e per l’esito delle consultazioni che si sono tenute durante l’iter
di approvazione della legge, sono convinta che Legge 14/2015 va incontro
alla gran parte delle osservazioni e
delle aspettative delle persone.
Lo scorso anno la Regione Emilia
Romagna ha finanziato il Fondo
Regionale per l’abbattimento delle
barriere architettoniche. Le domande presentate dai cittadini emiliani
sono state 468 di cui 53 dai disabili di
Reggio Emilia. Quando riceveranno
i soldi? Le domande che fine faranno?
Dopo anni in cui i cittadini chiedevano senza risposta, abbiamo dato una
risposta concreta. Abbiamo scelto questa priorità mettendo a bilancio 2
milioni di euro. Come Regione si sono
accolto tutte le 468 domande di contri-
Ottavia Soncini
buto per l’abbattimento delle barriere
architettoniche in edifici privati presentate sul Fondo Regionale, 53 le
domande provenienti dalla Provincia
di Reggio. Il nostro compito viene
assolto stando in primo luogo dalla
parte dei cittadini che incontrano quotidiane difficoltà nella gestione della
loro vita. I tempi nei quali i cittadini
riceveranno i soldi dei lavori possono
variare da Comune a Comune. La
Regione ha già impegnato i fondi che
ora devono essere trasferiti ai Comuni.
Questo avverrà entro al massimo due
mesi. Ci auguriamo che lo Stato
riprenda quanto prima a finanziare la
graduatoria nazionale sulla quale noi
non possiamo incidere in alcun modo.
Per quanto riguarda il Fondo nazionale, le richieste di contributo ferme nelle
liste di attesa sono migliaia per un
impegno di spesa di decine di milioni
di euro. In tutti i territori si avvertono
le giuste richieste di chi ha fatto
domanda sul Fondo nazionale e vede
svanire la possibilità di essere rimborsato dei costi di interventi già effettuati.
Peter Singer – filosofo australianodice: “per abbattere i costi della
sanità bisogna sopprimere i bambini
con gravi disabilità e questo già
avviene solo non apertamente”.
Anche la sostenibilità etica della soppressione dei disabili gravi attraverso l’eutanasia non volontaria è una
linea di pensiero destinata a spuntarla” Cosa ne pensa?
La vita di ogni essere umano anche
nelle espressioni più forti del suo limite e del suo bisogno è sacra e non può
essere violata, fin dal suo concepimento. Un amministratore è chiamato a far
sì che le persone stiano bene e siano
felici.
Il rapporto con le associazioni della
disabilità è veramente importante
oppure è un atto formale da espletare tanto le decisioni sono già prese?
Prima delle associazioni vengono le
persone. Le persone disabili non devono essere solo destinatarie delle politiche di sostegno a loro dedicate. Devono diventare realmente soggetti attivi
delle decisioni legislative e amministrative che le riguardano. Bisogna
ascoltare e confrontarsi innanzitutto
con loro. Poi, certo, le associazioni
sono importanti, nell’ottica della gratuità e del bene comune. Le associazioni che non lavorano per la propria
associazione, ma per il bene comune,
sono una grande ricchezza del territorio.
In Italia mancano i numeri sulla
disabilità. Non sappiamo quanti
sono i disabili, che disabilità hanno.
Non sarebbe il caso che la Regione si
rendesse promotrice di uno studio
sulla disabilità anche per ottimizzare le poche risorse disponibili?
Innanzi tutto mi lasci dire che le
risorse disponibili non sono esattamente poche. La Regione eroga ogni anno
una cifra attorno ai 14 milioni di euro
sul fondo regionale disabili. A questi
si aggiunge il fondo nazionale sulla
non autosufficienza che il governo
Renzi ha ristabilito con 400 milioni
l’anno. Lo sforzo da fare è andare a
vedere là dove arrivano i finanziamenti
che non si perdano in strutture e personale e vedere, in fondo, cosa arriva al
cittadino. Le risorse poiché pubbliche,
a maggior ragione, vanno utilizzate in
modo trasparente e vanno spese bene.
Rispetto al passato oggi sono disponibili molti più dati sulla disabilità.
L’Istat diffonde le statistiche ufficiali
sulla disabilità prodotte in collaborazione con le Istituzioni appartenenti al
Sistema statistico nazionale, tra cui
anche le Regioni. Molti dati sono consultabili da tutti dal sito www.disabilitaincifre.it. Anche a livello regionale, i
principali settori di intervento, ad
esempio il sociale, la salute o il lavoro,
hanno un proprio sistema informativo
con dati consultabili anche on line dai
diversi siti tematici della Regione
(www.saluter.it, www.emiliaromagnasociale.it, www.lavoroer.it). Si può fare
ancora molto per migliorare la quantità
e qualità dei dati, ma i dati che abbiamo già oggi, sia a livello nazionale,
che regionale documentano bene le
condizioni di vita delle persone con
disabilità e sono sufficienti alla programmazione e monitoraggio delle
politiche.
Ci rendiamo conto che servono
provvedimenti strutturali con il
principio della normalità? Non possiamo pensare di continuare a
costruire case, piazze, stazioni con
barriere e poi fare progetti per
abbatterle.
In generale il problema italiano è
quello di superare le perversioni burocratiche, servono buon senso e semplificazione. Ci stiamo lavorando come
Regione. ll problema delle barriere
architettoniche, nello specifico, e la
necessità di interventi strutturali
riguarda fortunatamente soprattutto il
patrimonio costruito prima della normativa sulle barriere, la Legge 13 del
1989 in particolare. Abbiamo poi
anche in Regione abitazioni e centri
storici che pur essendo una ricchezza
non sono però facilmente accessibili e
richiedono interventi. Per i nuovi interventi esistono già disposizioni normative chiare e vincolanti, che devono
essere rispettate. E’ comunque sempre
più diffusa tra amministratori e progettisti la convinzione che l’accessibilità
interessa tutti, non solo le persone con
disabilità, ma anche le persone anziane, i bambini, riguarda la qualità della
vita di tutti. Nel nuovo piano della
Regione, che verrà realizzato da FER
nell’arco di tre anni, verranno riqualificate 120 fermate della rete ferroviaria
per renderle più accessibili e sicure
anche adeguando i marciapiedi, eliminando le barriere architettoniche ed
installando la segnaletica speciale.
L’obiettivo principale del piano è l’eliminazione degli ostacoli fisici con
attenzione particolare alle persone con
difficoltà motorie. Lo scorso dicembre
in occasione della giornata europea
sulla disabilità la Commissione Europea ha premiato per l’accessibilità una
città italiana: Milano, a cui dobbiamo
guardare poichè ha vinto il Access
City Award 2016, precedendo le città
degli altri paesi europei.
Recentemente il Presidente provinciale della FAND ha affermato che
Reggio Emilia ha tutto per diventare
un vero polo internazionale sulla
disabilità. Abbiamo il primato a
livello europeo sanitario sulla riabilitazione infantile, siamo i primi in
Italia a livello degli ausili informatici
e motori, siamo stati i fondatori del
CRIBA. Cosa ne pensa?
La nostra è una comunità che ha le
giuste risorse per non lasciare indietro
nessuno, e che si è dimostrata capace
di promuovere la partecipazione
“diversa” di tutti. Un passo avanti deciso va fatto nella inclusione attiva nel
lavoro che non può essere solo dentro
“il pubblico”, sarebbe una operazione
irrealistica e nostalgica; servono anche
le imprese e il privato.
Siamo al lavoro per una nuova legge
sullo sport, anche per facilitare l’inclusione attraverso la partecipazione
all’attività sportiva. Siamo al lavoro
sulla formulazione delle linee guida
corrispondenti alle legge regionale sul
“caregiver” familiare (colui che si
prende cura), insieme alle tante associazioni attive nel settore. E’ un lavoro
volontario, gratuito e responsabile:
cosa c’è di più bello? Va valorizzato.
Negli ultimi anni il tema delle fragilità
e della disabilità sono al centro dell’agenda politica di molti Comuni, della
Regione e del Governo; abbiamo preso
impegni precisi davanti alle famiglie,
guardando ciascuno negli occhi. Tirare
le somme di un anno di lavoro non solo
è doveroso, ma è un modo per dare
concretezza e nuovo impulso a quanto
ancora è da fare. Per le città e i suoi cittadini. Le persone, le comunità, le
famiglie, la diversità sono il vero valore: il nostro compito come amministratori regionali è creare le condizioni
perché la vita delle persone si svolga in
modo sereno e perché tutte le persone
abbiano delle opportunità. Noi siamo
felici quando le persone stanno bene.
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
ILA
10ª EDIZIONEI
DA PAG.
20
ILEGA
19
Non sono
mancati i colpi
di scena in
questi spareggi
valevoli per la
qualificazione
alla fase finale
della Fossil
Cup
IL’EVENTOI
IL’INTERVISTAI
PROI
Tutto pronto per il consueto
appuntamento pasquale con il Torneo di
Casalgrande, da quest’anno intitolato alla
memoria del presidente Roberto Gottardi
La Piccardo & Savorè vuole lasciare il segno.
Abbiamo parlato dei piani della società ducale con
Andrea Boni, direttore sportivo dell’ambizioso
gruppo sportivo che ha sede a Noceto
Dopo il pareggio di Gorgonzola la Reggiana
ospita il Mantova al Città del Tricolore.
Colombo conferma il 3-5-1-1 con il nuovo
attaccante Letizia alle spalle di Arma
A PAGINA 32 E 33
A PAGINA 29
A PAGINA 35
CASTELLARANO
RUBIERESE
3-0
SP.CHIOZZA
GONZAGA
3-0
VIRTUS CIBENO
PR.INTESA
0-3
SAMMARTINESE
AUDACE
1-1(6-5 dcr)
FIDES
SALSOMAGGIORE
2-2 (5-3 dcr)
FALKGALILEO
FRAORE
4-2
TRICOLORE RE
PR.AURORA
2-1
PIACENZA
VIGNOLESE
0-0 (2-1 dcr)
MARTEDÌ 23 E MERCOLEDÌ 24 FEBBRAIO 2016 2° TURNO DI SPAREGGI
CASTELLARANO
PR. INTESA
SP.CHIOZZA
PIACENZA
SAMMARTINESE
FIDES
Martedì 23 febbraio
ore 16.00
Sintetico Castellarano
Mercoledì 24 febbraio
ore 18.00
Sintetico Chiozza
TR.REGGIANA
Martedì 23 febbraio
ore 18.00
FALKGALILEO
Martedì 23 febbraio
ore 18.00
Sintetico San Martino in Rio
Sintetico di Masone
Da questo turno di spareggi usciranno le 4 squadre che si aggiungeranno alle prime 12
SORTEGGIO OTTAVI • VENERDI’ 4 MARZO HOTEL SAN MARCO DI PARMA
OTTAVI DI FINALE MARTEDI’ 22 MARZO 2016
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
SPAREGGI
SAMMARTINESE - AUDACE 1-1
21
(6-5 DCR)
I neroverdi riescono a passare il turno solamente dopo i calci di rigore. Decisivo il portiere-goleador Lodesani
Sammartinese: una vittoria...Audace
SPAREGGI molto equilibrati, che spesso finiscono ai
calci di rigore. Sammartinese e Audace Parma si confermano squadre dello stesso
livello, tanto che per tutta la
gara nessuna delle due è riuscita a prevalere sulla rivale.
Anche ai calci di rigore si è
confermato questo andazzo,
tanto che le due squadre
sono andate ad oltranza, fino
al sesto rigore, decisivo, che
ha permesso ai neroverdi di
mister Carmelo Dinisi di
prolungare l’avventura in
Coppa. Così l’allenatore
Raffaele Ponzi, alla prima
esperienza in Fossil Cup:
“Siamo usciti a testa alta, in
una gara molto equilibrata
che ci ha tenuto sulle spine
fino alla fine, auguro alla
Sammartinese di arrivare più
lontano possibile”
Una curiosità, il sesto rigore, quello decisivo, è stato
battuto dal portiere neroverde Lodesani, calcio di rigore
che ha messo la parola fine
sul match. Carmelo Dinisi,
coach della Sammartinese, si
complimenta proprio con
lui: “Bravo Lodesani, è stato
coraggioso. Siamo riusciti a
vincere una partita equilibrata, ora dobbiamo allenarci
con grande passione e preparare al meglio le prossime
sfide”
SPAREGGI
SAMMART.
1
AUDACE
1
6-5 DCR
La Sammartinese di mister Carmelo Dinisi
Marcatori: Merighi, Ruggerini
Audace: Cibeli, Camassi,
Ferrari, Lucchetti, Menon,
Cinque, Borghetti, Bergonzani, Merighi, Tassi, Marucco. A Dispos Gargioni, Cavaliere, Fabi, Mazzoli, Frattini
Sammartinese: Lodesani,
Bottazzi, Cabassi, Nardullo,
Ruggerini, Buono, Bursi,
Cattin, Corso, Acito, Prandi.
A Dispos Menozzi, Lumare,
Calcagni, Akram, Gatti,
Fasano. Allenatore: Dinisi
FALKGALILEO - FRAORE 0-0
(4-3 DCR)
Termina la favola Fraore. La truppa di Mauro De Angelis è prona a tentare il tutto per tutto
La FalkGalileo rialza la testa
DAVIDE FONTANESI
Nonostante una prestazione
non brillantissima, la Falkgalileo difende le mura amiche e, grazie alla lotteria dei
rigori, conquista il pass per
il secondo turno di spareggi
della decima Fossil Cup.
Dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari sono stati decisivi
per i parmensi gli errori dal
dischetto di Porti e Ciuffreda che condannano la squadra all’eliminazione.
La prima frazione di gioco
si chiude a reti inviolate,
nonostante il copione della
gara appare ben chiaro: la
Fraore, forte di un’ottima
organizzazione corale, gestisce il pallone e tenta di colpire iniziando l’azione da
dietro, mentre la Falkgalileo
si affida principalmente a
azioni di ripartenza. Nella
ripresa la Falkgalileo appare più propositiva, ma nell’intera frazione di gioco
sono da segnalare solo un
palo colpito dai reggiani e
un intervento sensazionale
di Fontanesi che devia in
corner un pallone ben calciato da Ciuffreda. La partita termina 0-0: ai rigori
Fontanesi si mette nuovamente in mostra respingendo due penalty per il 4-3
finale in favore dei suoi.
SPAREGGI
Una foto della gara (ph. Corrado Bertozzi)
FALKGALILEO
0
FRAORE
0
(4-3 dcr)
Falkgalileo:Fontanesi, Viani,
Cocconi, Bagnacani, Buffagni,
Ligabue, Piliero, Affinito, Koci,
Muro, Delmonte. A disposizione: Caluzzi, Vacondio, Rustichelli, Zanichelli, Vezzani.
Allenatore: Mauro De Angelis
Fraore: Mora Fr., Gelati,
Manghi, Landini, Grassi, Borgatti, Ciuffreda, Chiesa, Porti,
Zanotti, Silvi. A disposizione:
Carpena, Mora F., Taverna,
Rupealta, Ponzi, Catellani, Dallatommasina.
Allenatore: Marco Palmieri
SP.CHIOZZA - AUDACE 3-0
Martedì 23 e mercoledì 24 febbraio si completa il tabellone degli spareggi: ecco gli abbinamenti
Tris d’autore: il Chiozza dice presente
NON poteva mancare lo
Sporting Chiozza in questa
griglia di speranzose. Ora
ogni squadra è artefice del
proprio destino, basta vincere per accedere agli ottavi.
Andiamo ora ad analizzare le
gare in programma il 23 ed il
24 febbraio 2016.
MARTEDÌ
Al sintetico di Castellarano
va in scena la maxi sfida tra i
padroni di casa ed il Progetto
Intesa. Impossibile fare pronostici.
Al sintetico di San Martino
in Rio invece tocca alla sfida
tra la Tricolore ed i neroverdi. I ragazzi di Tavaglione
sono favoriti, ma mister
Dinisi è pronto a sorprenderci.
In contemporanea, alle 18,
tocca a Fides vs FalkGalileo,
altro derby maschio, tutto
cittadino. Falk favorita, ma la
Fides ci ha insegnato che alla
Fossil Cup tutto è possibile.
MERCOLEDÌ
Chiude il tabellone la maxi
sfida tra Sporting Chiozza e
Piacenza. Ai lupi biancorossi
non poteva capitare avevrsario peggiore. Una sfida alla
pari tra due squadre di alto
livello. Che vinca il migliore.
Sporting Chiozza pronto a sbarcare agli Ottavi
SP. CHIOZZA
3
GONZAGA
0
Marcatori: Cilloni, Cilloni,
Montanari
Sp. Chiozza: Croci, Bianchini, Montanari, Debbia,
Corciolani, Carboni, Bolzoni, Contini R., Cilloni, Ghidoni, Zangone, Casolari,
gaspari, Ganassi, Spadoni.
Allenatore: Amerigo Paradiso
Gonzaga: Gemelli, Tarana, Spaggiari, Schiesari, Bassolino, Barbieri, Trombini,
Bianchi, Paolozzi, Perdichizzi, Savino. A disposizione:
Garofalo, Riga, Lamonaca,
Gorrieri. Allenatore Loffredo
22
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
SPAREGGI
CASTELLARANO - RUBIERESE 3-0
Una vittoria convincente spalanca le porte verso l’accesso agli ottavi. Salutiamo la Rubierese
Il Castellarano non muore mai
NIENTE da fare per la
Rubierese di mister Roberto
Benincasa, alla fine il
Castellarano trova una vittoria schiacciante che spazza
via ogni dubbio riguardo al
potenziale della squadra
allenata da mister Andrea
Zini: questi ragazzi hanno le
qualità giuste per raddrizzare
il cammino in Coppa. Una
partita a senso unico, che ha
visto l’attaccante Palermo
andare ancora a rete, giocatore che si conferma attaccante da Coppa visti i precedeni centri nelle scorse partite di Fossil Cup. Così il pre-
sidente del Castellarano
Dario Corsini, che ha assistito a tutta la partita stando a
bordo campo: “Questi ragazzi stanno dimostrando qualità importanti, onorando al
meglio la maglia del Castellarano.
Sono certo che molti di
loro riusciranno a giocarsi il
posto in prima squadra,
auguro a questi ragazzi ogni
bene” il presidente ha speso
parole importanit anche per
il tecnico Andrea Zini: “Il
mister è molto preparato e ha
tanta passione, nonostante la
giovane età è pronto a fare
grandi cose, su ragazzi come
lui vogliamo poggiare le fondamenta del Castellarano
che verrà”
SPAREGGI
Il Castellarano di mister Andrea Zini
CASTELLARANO
3
RUBIERESE
0
Marcatori: Maffei, Palermo,
Lombardo
Rubierese:
Cibiroli,
Amdouni, De Palo, Barigazzi,
Afzaz, Martini, Annang, Trotta, Durantini, Fantasia, Sassi. A
disposizione:
Mezzogori,
Cubitosi, Luongo, Parenti,
Veloso. Allenatore: Roberto
Benincasa
Castellarano:
Braglia,
Mammi, Luppi, Galli, Cotella,
Perni, Kulloll, Serri, Sana,
Palermo, Maffei. A disposizione: Palandri, Coriani, Elena,
Paganelli, Faraldo, Lombardo.
Allenatore: Andrea Zini
PIACENZA - VIGNOLESE 0-0 (2-1 DCR)
Reti inviolate dopo i tempi regolamentari, passano i lupi ai calci di rigore. Vignola fuori a testa alta
Il Piacenza barcolla, ma non molla
UNA nobile del nostro calcio,
club che vanta una storia ricca
almeno quanto quella del
Parma e delle altre grandi
d’Emilia. Caduta nella normalità del calcio dilettante il
Piacenza non è ancora riuscito ad assicurarsi una forza tale
da permettergli di risalire la
cima. Nella gara contro la
Vignolese non sono mancate
le difficoltà, tanto che la gara
è terminata ai calci di rigore.
Protagonisti di giornata i due
portieri, due ragazzi che sicuramente troveranno spazio in
categoria. Per primo Rusu,
della Vignolese, che sul pun-
teggio di 0-0, a tre minuti
dalla fine, ha la forza di parare un rigore al Piacenza,
dando così la possibilità alla
squadra di giorcarsi il tutto
per tutto ai rigori. Ecco però
che sale in cattedra Autorino,
estremo difensore del Piacenza, che para quattro rigori,
senza battere ciglio. Così
Federico Mezzanotte, vice
allenatore della Vignolese: “Il
Piacenza ha vinto con merito,
abbiamoa ssistito ad una gara
divertente ed emozionante
dove si sono misurate due
squadre di valore, che hanno
giocato a calcio. Faccio
comunque i complimenti ai
ragazzi della Vignolese che
hanno dato il massimo fino
alla fine”
SPAREGGI
La Vignolese di mister David Cuoghi saluta la Fossil Cup
PIACENZA
0
VIGNOLESE
0
2-1 DCR
Piacenza: Autorino, Mura,
Comini, Rispoli, Soliani,
Byku, Serratore, Trabacchi,
Belli, Conti, Duma. A disposizione: Uggeri, Zermani,
Bottazzi, Villa, Montesissa,
Grandi, Arodi. Allenatore:
Bazzzarini
Vignolese: Rusu, Tavoni,
Musso,
Guermandi,
Kloujan, Ghiazoni, Pianella,
Giusti, Montanari, Bernabei,
Oudore. A disposizione:
Zanantoni, Pizzierani, Formagini, Ballotta, Ousama.
Allenatore: Cuoghi David
VIRTUS CIBENO - PR.INTESA 0-3
La Virtus Cibeno sventola bandiera bianca. A segno Ravarani, Bertazzoni e Martino
Il Progetto Intesa torna a sorridere
Il Progetto Intesa vince una
gara certamente non facile
e archivia così la sfida con
la carpigiana Virtus Cibeno, capeggiata dal senatore
Giovanni Morselli, storico
collaboratore della Fossil
Cup. Secco tre a zero che
maschera una gara piuttosto equilibrata, almeno
nella prima parte. Progetto
Intesa cinico e letale nello
sfruttare
le
occasioni
buone, occasioni prontamente capitalizzate da
Ravarani, Martino e Bertazzoni. In attesa della
second agara eliminatoria il
Progetto Intesa torna a sorridere, alla celebre squadra
della Bassa reggiana va
questa nostra prima pagina
di sport, in memoria delle
eroiche vittorie portate a
termine dal Progetto Intesa
durante le prime edizioni
del torneo. Così mister
Davoli a fine gara: “Abbiamo giocato una buona gara,
una partita ceratmente non
facile, ma i ragazzi sono
scesi in campo concentrati
e hanno applicato al meglio
quanto studiato in allenamento” il giovane allenatore ha poi caricato il gruppo:
“Questa vittoria ci ha fatto
tornare il sorriso, ora dobbiamo continuare su questa
strada”
VIRTUS CIBENO 0
PR. INTESA
L’allenatore Davoli del Progetto Intesa
3
Marcatori: Ravarani, Bertazzoni, Martino
Virtus Cibeno: Silvestri, Donadio, Leporati,
Siena, Cerruti, Pisino, Pizzarotti, Oddolini, Genua,
Dondi, Baraldi. A disposizione: Malagutti, Grillenzoni, Vasquez, Levagnini,
Zuzza. Allenatore: Giovanni Morselli
Pr. Intesa: Bassi, Sergio, Medici, Veneri, Martino, Frignani, Ravaroni,
Terzo, Ferretti, Bertazzoni,
Zappulla. A disposizione:
Bonini, Borgonovi,
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
SPAREGGI
23
FIDES - SALSOMAGGIORE 2-2 (5-3 DCR)
Sorpresa. Niente da fare per il Salsomaggiore: il “dio” del calcio premia i reggiani
Fides scatenata, avanti dopo i calci di rigore
FIDES
2
SALSOMAGG.
2
DAVIDE FONTANESI
Ormai non stupisce più la
Fides di mr Gallingani che,
dopo un buon girone contro
avversari di livello, elimina il
Salsomaggiore in una gara
molto combattuta: la partita
si è decisa solo ai calci di
rigore dopo che i regolamentari erano terminati sul risultato di 2-2. Per i gialloblu
parmensi sono stati decisivi
gli errori dal dischetto di
Melki, Mesoraca e Fanzaghi.
Il primo tempo è stato
caratterizzato dalla paura di
subire gol, mentre nella ripresa la partita si è sbloccata
dopo pochi minuti quando
Mesoraca è stato abile nel
ribadire in rete dopo un intervento del portiere avversario.
La Fides, che fino al gol del
svantaggio aveva giocato
un’ottima partita, non si è
(5-3 DCR)
La Fides festeggia
scomposta e ha ribaltato il
risultato grazie a Alvares e
Gialdi. Nel finale è stato di
SPAREGGI
nuovo Mesoraca a pareggiare
i conti. Ai rigori però il Salsomaggiore è stato fermato
dai pali e da Virelli, che ha
regalato alla sua Fides il passaggio del turno. Salutiamo
vivamente il Salsomaggiore
che ci riproverà sicuramente
nella prossima stagione.
Marcatori: Mesoraca (2)
Fides: Virelli, Garuti,
Palladini, Iotti, Rossi,
Bartolotta, Alvares, Gialdi, De Pillo, Coppola,
Ferracane. A disposizione: Fontana, Tedeschi,
Ardolino, Bosco, Canovi,
Aurelio, Carbone. Allenatore: Gallingani Giuliano
Salsomaggiore: Marrazzo, Demanfredi M.,
Cattaneo,
Cappello,
Schiroli, Taoussi, Fersula, Tatani, Andreoli,
Mesoraca, Melki. A
disposizione: Fantoni,
Guareschi, Sandru, Corsini, Fanzaghi, Demanfredi S.
Allenatore: Dall’Aglio
Marcello
T.REGGIANA - PR.AURORA 2-1
Aka e Dosso prolungano l’avventura in Coppa dei ragazzi di Tavaglione. Aurora fuori tra gli applausi
La Tricolore Reggiana non molla mai
OTTIMA prestazione della Tricolore Reggiana che sconfigge
2-1 il Progetto Aurora e si qualifica per il secondo turno degli
spareggi di questa decima Fossil Cup. Sul sintetico di Via
Mutilati del Lavoro è andata in
scena una delle gare più “giovani” della competizione: il Progetto Aurora schierava diversi
2000, mentre la formazione
della Tricolore era interamente
composta da classe 2000. Per
molti ragazzi si è trattato del
proprio esordio assoluto nella
Fossil Cup, competizione che
vivranno da protagonisti nella
prossima stagione
La partita, combattuta e bloccata come s’addice ad ogni gara
ad eliminazione diretta, è stata
sbloccata da Aka su punizione.
Il Progetto Aurora ha accusato
il colpo e Dosso ha segnato la
rete del 2-0 con un movimento
La Tricolore Reggiana esulta. Foto a cura di Ibtissam Boughlal
da attaccante vero a centro area.
Nella ripresa il Progetto Aurora
gioca con maggiore determina-
zione e riesce, di rimessa, a
segnare la rete del 2-1 che
accorcia le distanze. Il tempo a
disposizione non è però sufficiente e la partita termina sul
punteggio di 2-1, che qualifica
la Tricolore e condanna il Progetto Aurora all’eliminazione.
(Davide Fontanesi)
TR. REGGIANA
2
PR. AURORA
1
Marcatori: Aka, Dosso,
Galati (PA)
Tricolore
Reggiana:
Vlas, Aiello, Esposito, Boughlal, Fema, Raedemamchaban, Aka, Coscelli, Billouche, Massaro, Dosso. A
disposizione: Girotti, Osei
Baah, Fontanesi, Mohseni,
Darcante, Pecchini, Yeboah.
Allenatore: Piero Belisario
Progetto Aurora: Mohamed, Brugnano, Manco,
Coruzzolo, Galati, Balestri,
Toscano, Giberti, Fratantonio, Rebecchi, Brugnano. A
disposizione:
Battista,
Annoh, Affinito, Cavazzoni,
Lanzano, Vezzosi.
Allenatore:
Balestri
Marco
Arbitro: Daniele Avallone
GIRONE A
GIRONE B
1
GIRONE C
9
SP.CHIOZZA
5
JUVENTUS CLUB
6
2
POL. QUARESIMO
0
10
6
TERRE DEI
CASTELLI
0
3
3
CAMPAGNOLA
4
REGGIO CALCIO
7
COLORNO
8
3
POVIGLIESE
0
GIRONE F
21
MONTECCHIO
GIRONE E
17
NONANTOLA
FALKGALILEO
18
6
SANTOS
11
6
ROTEGLIA
12
0
BOCA BARCO
GIRONE G
25
CASTELLARANO
6
22
SAT.GUASTALLA
6
19
BOIARDO MAER
3
SAMMARTINESE
6
20
FABBRICO
PR.AURORA
24
VIRTUS CIBENO
0
RUBIERESE
DOMENICA 20 DICEMBRE 2015
CAMPO SINTETICO REGGIO CALCIO
(Via Canalina, RE)
GIRONE A
(1) JUVE CLUB (3) CAMPAGNOLA
4-2
(2) T.CASTELLI (4) REG.CALCIO
1-2
Girone B
(5) QUARESIMO (7) COLORNO
1-4
(6) FALKGALILEO (8) POVIGLIESE
5-3
Girone C
(9) SP.CHIOZZA (11) ROTEGLIA
3-1
(10) SANTOS (12) BOCA BARCO
3-1
Girone D
(13) ARCETANA (15) S.ILARIO/CALERNO
1-0
(14) FIDES (16) T.MATILDICHE
7-1
Girone E
(17) NONANTOLA (19) H. CAMARA
2-3
(18) SATURNO G. (20) V.CIBENO
10-3
Girone F
(21) MONTECCHIO (23) FABBRICO
3-2
(22) BOIARDO MAER (24) RUBIERESE
5-0
Girone G
(25) CASTELLARANO (27) PR.AURORA
5-1
(26) SAMMARTINESE (28) BORZANESE
5-2
Girone H
(30) SAN MICHELESE (32) VIRTUS BAGNOLO
2-0
(29) PR.INTESA (31) TRICOLORE R.
1-2
0
3
6
0
BORZANESE
DOMENICA 14 FEBBRAIO 2016
CAMPO SINTETICO REGGIO CALCIO
(Via Canalina, RE)
GIRONE A
ore 14:30 (1) JUVE CLUB (4) REG.CALCIO
ore 14:30 (2) T.CASTELLI (3) CAMPAGNOLA
Girone B
ore 14:30 (5) QUARESIMO (8) POVIGLIESE
ore 14:30 (6) FALKGALILEO (7) COLORNO
Girone C
ore 15:20 (9) SP.CHIOZZA (12) BOCA BARCO
ore 15:20 (10) SANTOS (11) ROTEGLIA
Girone D
ore 15:20 (13) ARCETANA (16) T.MATILDICHE
ore 15:20 (14) FIDES (15) S.ILARIO/CALERNO
Girone E
ore 16:10 (17) NONANTOLA (20) V.CIBENO
ore 16:10 (18) SATURNO G. (19) H. CAMARA
Girone F
ore 16:10 (21) MONTECCHIO (24) RUBIERESE
ore 16:10 (22) BOIARDO MAER (23) FABBRICO
Girone G
ore 17:00 (25) CASTELLARANO (28) BORZANESE
ore 17:00 (26) SAMMARTINESE (27) PR.AURORA
Girone H
ore 17:00 (29) PR.INTESA (32) VIRTUS BAGNOLO
ore 17:00 (30) SAN MICHELESE (31) TRICOLORE R.
Passano direttamente agli ottavi le prime due squadre di ogni girone
FIDES
15
SANT’ILARIO/
CALERNO
16
3
0
TERRE
MATILDICHE
3
GIRONE H
29
PR.INTESA
0
30
3
SAN MICHELESE
6
31
3
28
IL CALENDARIO - FASE ELIMINATORIA
LUNEDì 2 NOVEMBRE 2015
CAMPO SINTETICO REGGIO CALCIO
(Via Canalina, RE)
GIRONE A
(1) JUVE CLUB (2) T.CASTELLI
3-0
(3) CAMPAGNOLA (4) REG.CALCIO
3-1
Girone B
(5) QUARESIMO (6) FALKGALILEO
0-1
(7) COLORNO (8) POVIGLIESE
6-1
Girone C
(9) SP.CHIOZZA (10) SANTOS
1-1
(11) ROTEGLIA (12) BOCA BARCO
2-5
Girone D
(13) ARCETANA (14) FIDES
2-0
(15) S.ILARIO/CALERNO (16) T.MATILDICHE
0-1
Girone E
(17) NONANTOLA (18) SATURNO G.
2-5
(19) H. CAMARA (20) V.CIBENO
7-0
Girone F
(21) MONTECCHIO (22) BOIARDO MAER
2-0
(23) FABBRICO (24) RUBIERESE
2-0
Girone G
(25) CASTELLARANO (26) SAMMARTINESE
2-0
(27) PR.AURORA (28) BORZANESE
2-1
Girone H
(29) PR.INTESA (30) SAN MICHELESE
1-3
(31) TRICOLORE R. (32) VIRTUS BAGNOLO
3-3
4
27
3
4
14
26
23
HELDER CAMARA
4
GIRONE D
13
ARCETANA
TRICOLORE
REGGIANA
4
32
0
VIRTUS BAGNOLO
I PROSSIMI APPUNTAMENTI
OTTAVI DI FINALE
domenica 20 marzo 2016
8 GARE CON INIZIO ALLE 18:00
(Campo sintetico
Reggio Calcio Canalina - RE)
QUARTI DI FINALE
lunedì 18 aprile 2016
8 GARE CON INIZIO ALLE 18:00
(Campo sintetico
Reggio Calcio Canalina - RE)
SEMIFINALI
martedì 10 maggio 2016
a Casalgrande
FINALISSIMA
martedì 17 maggio 2016
a Bagnolo in Piano
1
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
25
LE CARTOLINE
Tutte le foto di FalkGalileo vs Fraore
Uno spareggio raccontato
attraverso gli scatti
del fotografo
Corrado Bertozzi
di Foto Elite
Una fase di gioco
Una gara molto equilibrata
Palmieri, allenatore del Fraore e amico del Giornale
Mister Mauro De Angelis durante la gara
Ottavi alle porte, la Falk ci sarà?
De Angelis, allenatore della Falk ed ex Reggiana
Falk in divisa “rosso cardinale”
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
29
CALCIO PROMOZIONE
Piccardo & Savorè:
ambizioni e filosofia
di una società emergente
Intervista al direttore sportivo Andrea Boni, dirigente ex Montecchio e Brescello che oggi
opera per il club del presidente Franco Scrinzi. Una nota speciale per Giuliano Gandolfi,
colonna portante di tutto il movimento
COSÌ IN CAMPO (3 - 5 - 2)
FERRARI
SANTURRO
GUARESCHI
MANCINI
PICCHI
GRILLO
RONCARATI
TIBERINI
CASISA
DURSO
DI MAIO
All. Pioli
PICCARDO SAVORÈ - CASTELNOVESE MELETOLESE
DOMENICA 14 FEBBRAIO 2016 • 14:30
STADIO "IL NOCE" - NOCETO (PR)
MICHELE PELACCI
DOPO tre anni di continua scalata a
quella piramide che è il calcio giovanile, la Piccardo & Savorè si è affermata
come una delle realtà più solide di
tutto il calcio parmense. I giallo-neri si
stanno distinguendo anche in questa
stagione, già ricca di soddisfazioni, sia
per la juniores che per la prima squadra. I giovani di mister Dall’Aglio
sono infatti in testa al campionato,
mentre la compagine di Leonardo
Pioli, novizia a questi livelli, è a pochi
punti dai playoff. Abbiamo parlato
dell’andamento della stagione, dei
progetti futuri e dei futuri campioncini
con il direttore sportivo della Piccardo
Andrea Boni, “il barone del calciomercato”.
La juniores di mister Dall’Aglio, al
primo anno di vita, è in testa al girone regionale A. Può ambire al titolo
finale?
Per noi è già un successo essere lì
dove siamo ora. La squadra è compo-
sta in maggioranza da ragazzi del
1998, al primo anno in juniores. Stiamo già eccedendo ogni tipo di aspettativa, ma non ci poniamo limiti.
Nella “Notte degli Oscar – Juniores”, evento annuale organizzato dal
nostro giornale che gratifica le
migliori squadre di categoria della
zona, sono stati premiati tanti elementi della Piccardo & Savorè, tra
cui anche il DG Giuliano Gandolfi
(dirigente dell’anno). Che tipo è?
Uno moderno, con una visione a
360 gradi della realtà sportiva. E’ sempre attento ad ogni tipo di piega che
possono prendere gli eventi, riguardo
tante cose: dalla logistica ai materiali,
dagli infortuni allo scouting. Ha, come
si dice, una vista lunga. Sempre attento ai particolari. Dirigenti così preparati, in anni di calcio, non ne avevo
mai trovati.
La stessa kermesse ha visto anche
l’allenatore della juniores, Maurizio
Dall’Aglio, venire premiato. Cosa ci
dice di un mister che ha in bacheca,
Il direttore sportivo Andrea Boni ha ritirato il premio dedicato a Giuliano Gandolfi
tra le altre cose, una Fossil Cup?
Quest’estate, come profilo di allenatore cercavamo uno esperto, che conoscesse questo panorama, magari di
alto profilo. Non volevamo in alcun
modo dilapidare l’investimento fatto
sui giovani. In Dall’Aglio abbiamo
trovato tutto ciò: è una persona molto
gentile, disponibile e preparata.
Le stelline della juniores (Pagano,
Mangiameli, Mbersi per dirne alcuni) sono pronte al salto in prima
squadra?
Quest’anno hanno esordito 8 ragazzi
del ’98 e 3 del ’97. E’ una prova ulteriore che il lavoro di “assemblaggio”
estivo e l’ottima preparazione fornita
nella juniores stanno portando ottimi
risultati. Fondamentale è, in ottica
futura, che i giovani crescano nelle
condizioni migliori possibili. E noi
facciamo davvero di tutto per crearle.
La prima squadre è invece tre punti
dietro la zona playoff, in un campionato di Promozione che non fa sconti. Entrerete nelle cinque migliori
per giocarvi l’accesso all’Eccellenza?
Purtroppo stiamo pagando un girone
d’andata al dì sotto delle aspettative.
Quest’estate abbiamo cambiato molto,
ma è stata una scelta che non ha pagato. Oltretutto, la miriade di infortuni ci
ha delimitato enormemente. Ma in
questo girone di ritorno stiamo andando a velocità di crociera, nonostante
l’elevatissima competitività del girone.
Nelle ultime 4 giornate, solo il Gotico ha fatto più punti di voi: a cosa si
deve questo momento di forma?
Stiamo trovando un corretto assetto
con i giovani. Nel girone d’andata
abbiamo lasciato più spazio alla sperimentazione, mentre ora, scoperto un
adeguato modello da seguire, siamo
molto più equilibrati. Ecco dunque
che sono arrivati diversi risultati positivi nelle ultime settimane. Ora abbiamo una serie di partite difficili (Castelnovese-Meletolese e Nibbiano le più
incombenti) che ci diranno dove realmente possiamo arrivare.
Gli attaccanti Di Maio e Roncarati
hanno segnato 21 gol in due (sui 31 di
squadra), confermandosi una delle
migliori coppie d’attacco in circolazione. La scalata della classifica
dipende dai loro gol?
Di Maio ha avuto un rendimento
altissimo nonostante gli infortuni. Ha
segnato quasi ogni volta che è sceso in
campo. Dal mercato invernale è arrivato Roncarati, per sostituire il partente Silvestri, e si è subito dimostrato
anch’egli un grande bomber. Ci sta
dando una grossa mano ora che Di
Maio è di nuovo ai box per infortunio.
Lasciami però citare anche Tenaglia,
ragazzo classe ’96 già autore di 5 gol.
Vi chiamano “il Manchester City
della Promozione”. Che ne pensa?
Quest’anno, più degli altri anni, è un
paragone superficiale. Cinque o sei
società all’interno dello stesso campionato hanno un “potere economico”
molto simile. Indubbiamente, il poter
spendere tanto è un grosso vantaggio:
si possono commettere più errori.
Oltre a quello, però, occorre conoscere
il campionato in cui si gioca, ed è un
po’ ciò che stiamo pagando attualmente. E’ il nostro primo anno in Promozione e paghiamo un po’ di inesperienza a questi livelli. Squadra come
Bibbiano o Montecchio hanno questo vantaggio nei nostri confronti.
Comunque, il City ha vinto dei campionati…
Anche noi li abbiamo vinti! Tre di
fila! Quest’anno ci concedete di tirare
un attimo il fiato o no? (Ride, ndr).
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
31
PALLAVOLO
Grande festa del Volley Csi al PalaFanticini
LA pallavolo giovanile del Centro Sportivo ha
vissuto una giornata di sport e di festa. Sabato
pomeriggio, al PalaFanticini, si è disputata la
prima edizione del torneo “Supervolley di
Carnevale” al quale hanno partecipato otto
formazioni miste della nostra provincia.
In campo sono scesi atleti e atlete (le ragazzine erano in stragrande maggioranza) della
categoria supervolley, quattro contro quattro,
tutti dodicenni che, dopo le finali, hanno assistito assieme al nutrito pubblico presente,
poco meno di 300 persone, ai giochi di un
“mago” che ha intrattenuto i ragazzi coinvolgendoli e divertendoli.
Il torneo è stato vinto dalla Jovi Volley
Taneto, che ha preceduto la Pizzeria Venere di
Rio Saliceto, il Progetto Intesa Cadelbosco,
l’Audax Poviglio, l’Ipanema San Maurizio, la
Tabacchi Fumi e Profumi del Circolo San
Donnino di Roteglia, l’Albinetana di Albinea
e il Terre Matildiche. La vicepresidente del
Csi Maria Pia Pieracci ha premiato il Jovi Volley, formazione vincitrice, oltre a Manuela
Cocchi, consigliere Csi e responsabile del settore giovanile e della promozione sportiva del
Volley Csi.
Alla competizione hanno preso parte circa 130
bambini. Prima delle premiazioni c’è stato un
graditissimo rinfresco che ha completato nel
migliore dei modi una magnifica giornata di
sport giovanile. (l.c.)
Tutte le protagoniste della festa: in alto, da sinistra, la Jovi Volley, vincitrice del torneo e a destra le ragazze dell’Audax Poviglio, quarte classificate. Subito qui sopra, da destra, la Jovi Volley, e atleti e atlete
della Pizzeria Venere di Rio Saliceto, secondi classificati. Sotto Tabacchi e Profumi, l’Albinetana e le Terre Matildiche. In basso, sempre da sinistra, l’Ipanema San Martino in Rio e il Progetto Intesa
32
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
AC CASALGRANDE
Roberto Gottardi, la
storia sportiva di un
grande uomo di campo
Entrò nel calcio da
massimo dirigente
della Giac
Casalgrande
quando aveva una
quarantina d’anni e
fu protagonista del
massimo splendore
della società.
Tutt’un tratto, però,
rimase solo, ma
seppe trovare le
forze per ricostruire
una dirigenza forte
e un gruppo di
lavoro e dopo tre
retrocessioni, fino
alla Terza, tornò in
Seconda
IL RICORDO
La scomparsa dell’imprenditore sassolese è stato un lutto per tutto il mondo dei dilettanti
L’ultimo saluto al... Presidente
Il ricordo di Stefano Compagni
Roberto Gottardi negli ultimi giorni, qui assieme a Mattioli
Roberto Gottardi ritratto in alcune fasi della sua carriera di presidente del Casalgrande,
mentre premia vari giovani calciatori, molti dei quali, oggi, sono diventati giocatori affermati
LA scomparsa di Roberto Gottardi, a soli 64 anni, ha ricoperto il mondo del calcio dilettantistico con un velo di profondo
lutto.
Roberto era unitissimo al
fratello Paolo col quale era cresciuto e aveva condiviso ogni
cosa, contribuendo alla creazione del Gottardi Group, del
quale fanno parte due gelaterie
a Miami, l’Acetaia Dodi, lo
storico maglificio di famiglia e
dall’ottobre scorso, anche il
4% dell’Ac Reggiana 1919.
Dopo un intervento di
bypass che gli aveva salvato la
vita diversi mesi fa, Roberto
Gottardi sembrava essere sulla
strada del pieno recupero,
anche se graduale, ma una
tanto fulminea quanto inattesa
ricaduta negli ultimi giorni del
2015 lo ha costretto ad un
nuovo ricovero d’urgenza
all’ospedale di Sassuolo. Proprio a capodanno, però, il
cuore dello storico presidente
del Casalgrande ha ceduto,
sottraendolo all’amore della
moglie Isabella, della figlia
Martina e delle tantissime persone che gli volevano bene.
La Reggiana, per ricordare
pubblicamente la figura di
Roberto Gottardi, lo scorso 31
gennaio, prima della gara contro la Pro Piacenza, fra le mura
amiche del Città del Tricolore,
ha fatto osservare un minuto di
raccoglimento al quale è seguito il caloroso e sentito applauso di tutto il pubblico.
LORENZO CHIERICI
ROBERTO Gottardi è sempre stato un
grande innamorato del mondo del pallone
fin da ragazzino, tant’è che da giovane
imprenditore, a cavallo degli anni ’90,
quando aveva circa una quarantina d’anni, divenne presidente della storica Giac
Casalgrande, raccogliendo l’eredità del
dimissionario Franco Villani, una squadra
gloriosa che raggiunse i fasti del campionato di Promozione proprio durante la
gestione del presidente Gottardi, un campionato che, non essendoci ancora l’Eccellenza, rappresentava il livello più alto
dopo la Serie C e l’Interregionale. A metà
degli anni novanta, la storica Giac (Gruppo Industriali e Artigiani Casalgrande)
cambiò nome e si trasformò nell’attuale
Ac Casalgrande, di cui Roberto Gottardi
rimase presidente, fra mille vicissitudini,
ma sempre in modo fiero e deciso, fino
all’ottobre del 2015, quando cedette il
passo all’ex rivale Guido Campioli, entrato nella famiglia del Casalgrande da
diversi mesi, a causa dell’ingresso del
Gruppo Gottardi nell’Ac Reggiana 1919,
quindi assieme al fratello Paolo che
diventerà consigliere, con l’acquisto di
una quota del 4%, rilevata a Stefano
Compagni e al cugino Gianfranco Medici.
La salute, però, negli ultimi anni, aveva
condizionato un po’ la vita sportivo e
imprenditoria di Roberto Gottardi, che,
per quel che poteva, cercava di essere presente un po’ dappertutto. In questo contesto, il suo amato Casalgrande, restava
ovviamente una delle sue prime scelte,
oltre che la sua vera passione, anche perchè, in tutta franchezza, l’Ac Casalgrande
era Roberto Gottardi e Roberto Gottardi
era l’Ac Casalgrande.
Tutt’oggi, infatti, malgardo la sua
scomparsa, quando si parla del Casalgrande calcio non vengono in mente altre
persone se non lui, non ce ne voglia
ovviamente l’amico Campioli.
Tornando alla storia dell’Ac Casalgrande, a metà degli anni ’90, dopo il cambio
di denominazione, alcuni dirigenti in
uscita dall’ex Giac fondarono il Salvaterra, mentre altri si accasarono al Castellarano, lasciando Gottardi un po’ da solo.
Malgrado questo il presidentissimo, animato da forza e passione, andò avanti
STEFANO COMPAGNI
“Ho perso un socio, ma
soprattutto un vero amico”
“La scomparsa di Roberto
Gottardi ha rappresentato per
me un giorno veramente triste
e lo è stato anche per il resto
della famiglia granata – ha
commentato il presidente della
Reggiana Stefano Compagni
- Abbiamo perso un caro
amico e un punto di riferimento, visto che tale è stato Roberto Gottardi per la mia famiglia,
per tutti gli sportivi di Casalgrande e in questi mesi anche
per l’Ac Reggiana 1919. E’
difficile esprimere la tristezza
che accompagna queste mie
brevi parole, così come faccio
fatica a delineare il profilo di
Roberto. Di sicuro mi accompagneranno il suo sorriso e la
sua voglia di vivere la vita, un
entusiasmo travolgente e che
ci ha sempre contagiato. La
famiglia Gottardi è stata la
colonna portante del calcio a
Casalgrande e in questi mesi
ho avuto il privilegio e l’onore
di averlo al mio fianco in questa avventura in granata. Le
sue battute scherzose mi hanno
sempre allietato la giornata e il
suo entusiasmo è stato uno stimolo per superare i piccoli e
grandi ostacoli. Tutta la Reggiana è vicina alla famiglia
Gottardi e personalmente
esprimo il mio grande dolore
per la perdita di Roberto”.
(l.c.)
imperterrito per la sua strada e trovò
nuovi collaboratori, portando avanti l’attività, ma non senza sacrifici, il tutto cercando di mantenere invariato il numero
delle squadre giovanili che rappresentavano un po’ il suo fiore all’occhiello.
Come se non bastasse, nel 2006, uscì
dalla famiglia rossoblù anche l’imprenditore Arrigo Fantuzzi, entrato in società
soltanto pochi anni prima, che decise di
fondare la Casalgrandese.
Insomma, la situazione non era delle
più rosee e infatti anche i risultati sportivi
non furono esaltanti, tanto da subire tre
retrocessioni consecutive, dalla Promozione alla Terza categoria, tre anni difficili
che misero a dura prova la passione e la
pazienza di Roberto Gottardi che, anche
di fronte a tali situazioni, continuò a palesare il proprio cristallino e ammirevole
entusiasmo tanto da ripartire con grande
slancio, vincendo lo scorso campionato di
Terza categoeria per tornare, nell’anno in
corso in Seconda. Oggi, il Casalgrande,
sta disputando una discreta stagione e di
certo Roberto starà seguendo i suoi ragazzi con grande affetto dall’alto.
L’anima di Roberto Gottardi, un uomo
buono del mondo del pallone, oggi è di
certo in Paradiso, da dove, certamente, sta
continuando a seguire la vita dei suoi
familiari e a tifare per la sua amata squadra rossoblù. La società, infatti, per non
dimenticarlo mai, come se fosse possibile, gli intitolerà il prossimo torneo di
Pasqua che vedrà in campo, come ogni
anno i Giovanissimi Lega Pro del 2001 in
modo che Roberto viva in per sempre.
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
33
L’EVENTO
LE INTERVISTE
Il torneo sarà
dedicato alla memoria
di Roberto Gottardi
L’ultimo saluto al presidente Roberto Gottardi
Il ricordo di Guido Campioli
e del sindaco Alberto Vaccari
L’evento, giunto
alla 30ª edizione,
si svolgerà
tra il 25 e il 28 marzo
La tribuna dello stadio di Casalgrande
LORENZO CHIERICI
UNA persona amata, cordiale e simpatico con tutti, una
persona sempre pesente in
tribuna, tra una partita e l’altra, sempre pronto a raccontare una vecchia storia in
bianco e nero o ad offrirti un
caffè. A seguire il ricordo di
Guido Campioli, nuovo presidente del Casalgrande, e
del sindaco Vaccari.
La finale
è in porgramma
lunedì 28 marzo
alle 15.30
In alto una foto d’azione riguardante la finale del 2015
TUTTO pronto per la trentesima edizione del Torneo Città di Casalgrande,
manifestazione giovanile dedicata alla
categoria Giovanissimi 2001. Il torneo
sarà intitolato alla memoria di Roberto
Gottardi, presidente che ha investito
tantissime energie nella costruzione di
quello che viene riconosciuto come un
classico del calcio giovanile a livello
nazionale. Al torneo parteciperanno
Sassuolo, Verona, Cremonse, Forlì,
Reggiana, Carpi, Modena e Parma. In
campo dal 25 fino al 28 marzo, con la
finale fissata per il giorno di pasquetta.
Per maggiori informazioni o per accreditarsi al torneo è possibile scrivere alla
mail [email protected]
Gli orari
Confermata la classica scheda delle
partite, con le gare che si disputeranno
alle 15, alle 16e30, alle 19 e alle 20,30.
I gironi
Girone A: Sassuolo, Verona, Cremonese, Forlì.
Girone B: Reggiana, Carpi, Modena,
Parma.
La scorsa edizione
Nella passata edizione vinse il Sassuolo, dopo aver regolato in finale il
Carpi Fc 1909. Una finale che potrebbe
ripetersi per molti anni data la crescente forza dei due settori giovanili.
I campioni in carica del Sassuolo proverannoa difendere il titolo
GUIDO CAMPIOLI
“E’ stato veramente un
duro colpo – ci spiega il neo
presidente dell’Ac Casalgrande, Guido Campioli,
succeduto a Gottardi proprio
nell’ottobre scorso – Ora
che non era più presidente
Roberto veniva a vedere il
Casalgrande con serenità, da
primo tifoso e si divertiva,
essendo ormai privo di
responsabilità. Roberto era
il Casalgrande da trent’anni
ed ora era diventato il mio
punto di riferimento. Ho
avuto modo di conoscerlo
bene negli ultimi due anni e
ne ho potuto apprezzare la
genuinità e la grande passione, che ogni tanto si manifestava anche con qualche
eccesso da “primo” tifoso.
In precedenza l’ho conosciuto da avversario, per
molti anni, quand’ero a Sal-
vaterra per la gestione dei
campi, poi alla Casalgrandese per il settore giovanile.
Ora, invece, ho scoperto in
lui una persona dolce, vera e
sanguigna. Rivolgo le mie
più sentite condoglianze a
nome dell’Ac Casalgrande
alla famiglia di Roberto che
rimarrà sempre nei nostri
cuori. Mi ha fatto piacere
vedere al suo capezzale tanti
suoi “rivali sportivi” a conferma del fatto che era un
uomo realmente stimato da
tutti”.
IL SINDACO VACCARI
“L’amico Roberto – scrive
su Facebook il sindaco di
Casalgrande Alberto Vaccari
- che con la sua passione ha
portato a grandi livelli il calcio a Casalgrande e che ha
consentito a centinaia di
ragazzini di iniziare a giocare in un ambiente sano e
professionale, ci ha lasciati
stamattina (ieri ndr). Di lui,
tutti ricorderemo il sorriso
sempre pronto, la bella risata tipica delle persone in
pace con sé e con gli altri, la
disponibilità ad offrire una
bella parola a chiunque ne
avesse bisogno. Un abbraccio alla famiglia, che lo ha
sempre
sostenuto
con
pazienza ed amore anche nei
momenti più complessi”.
SASSUOLO
VERONA
CREMONESE
FORLI’
REGGIANA
CARPI
MODENA
PARMA
VENERDì 25/03/2016
ORE 15.00
SASSUOLO - VERONA ............................................................ GIR. "A"
ORE 16.30
REGGIANA - CARPI................................................................. GIR. "B"
ORE 19.00
CREMONESE - FORLì ............................................................. GIR. "A"
ORE 20.30
MODENA - PARMA .................................................................. GIR. "B"
SABATO 26/03/2016
ORE 15.00
VERONA - CREMONESE......................................................... GIR. "A"
ORE 16.30
FORLì - SASSUOLO ................................................................ GIR. "A"
ORE 19.00
CARPI - MODENA .................................................................... GIR. "B"
ORE 20.30
REGGIANA - PARMA ............................................................... GIR. "B"
DOMENICA 27/03/2016
ORE 15.00
CREMONESE - SASSUOLO.................................................... GIR. "A"
ORE 16.30
FORLì - VERONA ..................................................................... GIR. "A"
ORE 19.00
PARMA - CARPI ....................................................................... GIR. "B"
ORE 20.30
MODENA - REGGIANA............................................................ GIR. "B"
LUNEDì 28/03/2016
ORE 15.30
FINALE 1° GIRONE "A" - 1° GIRONE "B"
ORE 17.00
PREMIAZIONI
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
35
REGGIANA
Regia in... Letizia,
l’Arma letale
granata
Il nuovo
attaccante
si integra
perfettamente
con il
centravanti
marocchino
e oggi a Mantova
i due potrebbero
giocare assieme
dall’inizio.
Con l’arrivo
dell’attaccante
dal Matera,
del centrale
Zucchini
e dell’esperto
Pazienza,
il tecnico ha
molte più frecce
nella sua faretra
COSÌ IN CAMPO
Oggi pomeriggio alle 17,30 allo stadio Città del Tricolore arrivano i biancorossi
La Regia alla vera prova del...
9 contro il Mantova di Ruopolo
SABATO 13 FEBBRAIO 17.30 • STADIO CITTA’ DEL TRICOLORE
REGGIANA
3-5-1-1
4-3-1-2
Perilli;
Pane;
Siega, Sabotic, Parola;
Lo Bue, Cristini, Carini, Masiello;
Frascatore, Mignanelli, Bartolomei, Maltese, Bruccini;
Longo, Perpetuini, Raggio Garibaldi;
Letizia;
Zammarini;
Arma.
Marchi, Caridi.
All: Colombo.
All. Javorčić.
FABRIZIO MONTANARI
Michele Pazienza, nuovo mediano granata, nel giorno della presentazione col presidente Compagni
LORENZO CHIERICI
I PLAY off restano ancora un obiettivo alla
portata della Reggiana, anche se di punti da
recuperare ce ne sono sempre di più. Domenica scorsa, sul difficile campo della Giana
Erminio, a Gorgonzola, in terra lombarda,
mister Colombo ha gestito magnificamente la
partita, togliendo Pazienza, che aveva accettato di ricoprire il ruolo di difensore centrale
a causa di un problema intestinale che ha
costretto Sabotic a dare forfait poco prima di
salire sul pullman, cambiando modulo e inserendo Letizia in avanti, trasformando quindi
il suo 3-5-1-1 nel classico 4-3-3, un sistema
di gioco a lui congeniale essendo quello che
ha caratterizzato il suo primo anno in granata.
Sabato prossimo, nell’anticipo alle 17.30,
contro il Mantova in casa, mister Colombo
non potrà disporre di Alessandro Spanò,
visto il rosso diretto subito domenica per
fallo da ultimo uomo, mentre dovrebbe rientrare Andrea Parola. Il tecnico, quindi, questa
settimana ha valutato i pro e i contro dell’assetto da utilizzare per superare il Mantova.
Le alternativa sono due: o confermare il
solito 3-5-1-1 con Zucchini o Parola in
mezzo, Sabotic, al rientro dopo aver smaltito
il virus, decentrato a destra, con Frascatore a
sinistra e magari Siega al posto di Mogos,
con Letizia in campo dal primo minuto dietro
ad Arma; oppure può confermare il 4-3-3,
che è andato così bene nel secondo tempo
contro la Giana Erminio, dando la possibilità
a Letizia di ricoprire il ruolo che più gli si
addice, ossia l’esterno alto a sinstra, con
Siega a destra e Arma in mezzo. Il resto della
squadra, se Colombo optasse per tale soluzione, rimarrebbe invariato, con Bartolomei,
Bruccini e quasi certamente Dario Maltese
centrale, vista l’eccellente prova offerta
domenica scorsa in quel ruolo da parte dell’ex giocatore del Latina.
Prima di parlare però della gara col Mantova, analizziamo brevemente alcune cose che,
a mio avviso, non sono andate bene domeni-
Minel Sabotic sabato al rientro
ca scorsa a Gorgonzola. Prima di tutto, nella
prima frazione di gioco, la Reggiana ha continuato a giocare a destra, quando tutti sanno
che su quella fascia difficilmente Mogos riuscirà a fare la differenza, a creare superiorità
numerica e ad andare sul fondo per mettere
un pallone, che sia anche solo uno, al centro
dell’area.
Domenica, quindi, non si capisce ancora
perchè sia accaduto, la squadra ha giocato
soprattutto a destra, non trovando mai la soluzione vincente.
L’altro errore, che è forse stato maggioremente di natura individuale più che di squadra, è l’abulicità di Mignanelli nella prima
frazione di gioco: il forte terzino granata,
infatti, invece di partire largo da centrocampo, andando ad aspettare il pallone, per poi
tentare le sue sgroppate offensive, oppure
fare una sovrapposizione, o semplicemente
un “dai e vai”, magari dialogando con Bruccini o con Siega, si è “nascosto” là in alto,
dietro al terzino sinistro della Giana, rendendosi poco utile alla causa in quanto non era
visibile dai compagni che, comunque, a
discolpa di Mignanelli, lo hanno cercato davvero poco e male.
Dietro, tra l’altro, Pazienza ha fatto quel
che poteva, vista la precaria condizione atletica e il ruolo non suo, mentre ha giocato una
partita straordinaria Dario Maltese, al quale,
finalmente, oltre a diversi recuperi in fase di
tamponamento, sono riuscite anche verticalizzazioni interessanti e non soltanto il passaggino a due metri che a volte fa quasi innervosire.
Per sabato pomeriggio, se la Reggiana
dovesse recuperare Parola, come sembra, è
giusto che mister Colombo confermi il
modulo che gli ha dato soddisfazioni in questa stagione, ossia il 3-5-1-1, con Parola al
centro della difesa, Sabotic al posto di Spanò
e Frascatore a sinistra. A centrocampo, sull’out mancino, resterebbe Mignanelli, mentre
a destra potrebbe giocare Siega al posto di
Mogos, con Bruccini, che avrà una settimana
di lavoro in più sulle gambe, sul centro sinistra, Maltese davanti alla difesa e Bartolomei
sul centro destra. E Pazienza? C’è anche lui,
ma forse ha bisogno di un po’ di lavoro prima
di poter prendere in mano le redini del centrocampo. Trattandosi di un centrocampista
con caratteristiche palesemente difensive,
potrebbe essere un’ottima alternativa, nel
caso in cui, come potrebbe accadere, Bruccini calasse alla distanza; quindi, a partita in
corso, visto che col Mantova, sulla carta,
potremmo anche essere in vantaggio nel
secondo tempo, sul centro sinistra mister
Colombo potrebbe riportare Maltese da mezzala, con Bartolomei sul centro destra e
Pazienza davanti alla difesa. Davanti, ovviamente Letizia e Arma, una strana coppia che
potrebbe anche funzionare. Se invece Colombo adottasse il 4-3-3 potrebbe schierare la
formazione del secondo tempo di Gorgonzola, con Mogos, Sabotic, Frascatore e Mignanelli dietro, Bartolomei, Maltese e Bruccini
in mezzo e il tridente formato da Siega, Arma
e Letizia.
MANTOVA
UN’ esorbitante quantità d’acqua si abbattè sullo stadio comunale Città di Gorgonzola e,
minuto dopo minuto, l’appezzamento di terra divenne sempre
più limaccioso. Nonostante
Indra (dio della pioggia e del
temporale) non intendesse arrestare la propria veemenza il tifoso granata, una volta indossata
l’armatura massimilianea (kway e ombrello), fu capace di
essere all’altezza del potere divino tanto da osservare placidamente il match Giana Erminio Reggiana. Nel corso della trasmissione sportiva “novantesimo minuto” ampio spazio, a
questa partita, venne dato dai
presentatori Paola Ferrari e
Marco Mazzocchi: al quattordicesimo del primo tempo il pungiglione “dell’apetta” Pietro
Cogliati pizzicò la formazione
granata e la compagine biancoazzurro già fantasticava il successo, ma nel bel mezzo della
ripresa, ” il disinfettante” Alessandro Spanò guarì la ferita e
contestualmente riportò i gorgonzolesi sulla terraferma. Da
annotare inoltre come mister
Colombo (brillante professore di
educazione tecnica nonché
architetto di fama nazionale),
avvalendosi del suo “fidato” tecnigrafo, abbia dato vita in meno
di ventiquattro ore ad una nuova
torre di guardia denominata
Michele Pazienza (causa il forfait di Minel Sabotic) e, allo stesso tempo, rafforzato le offensive
“colonne d’Ercole” gettando un
innovativo cemento: Antonio
Letizia. Oggi alle 17.30 il Mantova, terzultimo in classifica, tenterà di agguantare nel fasto Città
del Tricolore tre punti fondamentali in chiave salvezza. A
seguire dalla prima fila il film
intitolato “bianco, rosso e granata” vi sarà il nuovo tecnico croato Ivan Javor. Debuttò nell’Hajduk Spalato, seguì il richiamo
del signor Edy Reja in prima
squadra a Brescia, ma dopo
poco tempo fece ritorno nell’amata patria. Dopo qualche anno
rimise piede in Italia camminando per le vie di Crotone, Treviso,
Bergamo e Arezzo. 23 maggio
2004, il dramma: cedette il
ginocchio e il trapianto di menisco esterno era cosa inevitabile.
Due anni e mezzo di fermo
poi… La Serie C1 con il Pizzighettone. Seguirono cinque
interventi chirurgici e, alla
“veneranda” età di trent’anni,
decise di abbandonare il calcio
giocato. I bresciani lo vollero
dapprima come guida della
Beretti poi della Primavera infine della prima squadra, ma...
Arrivarono i Gonzaga ed ebbero
la meglio. Ed ora… Reggiana Mantova per un finale ancora
tutto da scrivere.
Una mezza girata di Ruopolo quand’era in forza alla Regia
36
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
LE GARE DI DOMENICA
SERIE D - GIRONE D
Tutte le gare in
programma
DOMENICA 7 FEBBRAIO
FORLI' F.C.
ALTOVICENTINO
V. CASTELFRANCO BELLARIA IGEA M.
PARMA
CLODIENSE
RAVENNA F.C. 1913 CORREGGESE
SAN MARINO
DELTA C. ROVIGO
ROMAGNA C.
FORTIS JUVENTUS
RIBELLE
MEZZOLARA
IMOLESE
SAMMAURESE
LENTIGIONE
U. ARZIGNANO C.
LEGNAGO SALUS VILLAFRANCA V.
DOMENICA 14 FEBBRAIO
2-2
1-1
4-0
2-1
1-1
2-1
1-0
4-1
1-0
1-0
SAMMAURESE
CORREGGESE
U. ARZIGNANOC.
MEZZOLARA
ALTOVICENTINO
BELLARIA IGEA M.
PARMA
CLODIENSE
VILLAFRANCA V.
FORTIS JUVENTUS
DELTA C. ROVIGO
FORLI' F.C.
IMOLESE
LEGNAGO SALUS
LENTIGIONE
RAVENNA F.C. 1913
RIBELLE
ROMAGNA C.
SAN MARINO
V. CASTELFRANCO
PARMA
FORLI' F.C.
ALTOVICENTINO
SAN MARINO
RIBELLE
DELTA C. ROVIGO
IMOLESE
LEGNAGO SALUS
LENTIGIONE
V. CASTELFRANCO
CORREGGESE
SAMMAURESE
RAVENNA F.C. 1913
U. ARZIGNANOC.
ROMAGNA C.
MEZZOLARA
VILLAFRANCA V.
BELLARIA IGEA M.
CLODIENSE
FORTIS JUVENTUS
P
64
55
53
45
44
43
40
40
39
37
35
35
31
30
26
25
24
14
14
11
G
26
26
26
26
26
26
26
26
26
26
26
26
26
26
26
26
26
26
26
26
V
19
16
16
12
13
13
11
9
11
9
9
9
6
8
6
5
6
2
3
2
N
7
7
5
9
5
4
7
13
6
10
8
8
13
6
8
10
6
8
5
5
P
0
3
5
5
8
9
8
4
9
7
9
9
7
12
12
11
14
16
18
19
RF
59
53
57
37
43
47
40
38
33
37
39
37
38
38
27
19
32
24
23
24
RS
11
30
29
27
38
36
29
31
32
31
35
38
39
40
37
35
42
58
62
65
CASTELVETRO
ROLO
FIDENTINA
COLORNO
VIGOR CARPANETO
BAGNOLESE
CASALGRANDESE
SAN FELICE
FOLGORE RUBIERA
SANMICHELESE S.
SALSOMAGGIORE
LUZZARA
PALLAVICINO
CITTADELLA VSP
FIORANO
FIDENZA
FORMIGINE
BRESCELLO
P
50
48
46
40
38
36
34
34
32
32
31
28
27
24
22
17
13
6
G
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
V
15
14
13
11
11
9
10
8
8
8
8
6
6
6
5
3
3
1
N
5
6
7
7
6
9
4
10
8
8
7
10
9
6
7
8
4
3
P
3
3
3
5
6
5
9
5
7
7
8
7
8
11
11
12
16
19
RF
51
35
37
32
41
36
27
27
27
35
20
24
21
19
28
17
12
10
RS
18
15
17
24
28
30
22
18
27
32
19
23
32
27
37
36
39
55
BIBBIANO SAN POLO
NIBBIANO
MONTECCHIO
AGAZZANESE
GOTICO GARIBAL.
PICARDO S.
CARIGNANO
SAN SECONDO
LANGHIRANESE
T. MONTICELLI
CASTELN.-MELET.
CASTELLANA
FONTANA A.
IL CERVO COLL.
TRAVERSETOLO
MEDESANESE
SORAGNA
BORETTO
P
58
53
47
45
43
40
36
34
32
32
26
25
23
23
21
14
12
10
G
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
V
18
16
14
14
13
12
9
10
8
9
7
6
4
7
5
3
3
2
N
4
5
5
3
4
4
9
4
8
5
5
7
11
2
6
5
3
4
P
1
2
4
6
6
7
5
9
7
9
11
10
8
14
12
15
17
17
RF
35
45
34
46
40
31
45
31
35
29
21
32
26
25
15
23
17
15
RS
10
17
18
24
24
21
33
23
38
25
25
35
35
45
34
49
39
50
FARO COOP
CARPINETI
LA PIEVE N.
REGGIOLO
CREVALCORE
SOLIERESE
CAMPAGNOLA
ARCETANA
FABBRICO
SCANDIANESE
ROSSELLI MUT.
MONTEOMBRARO
RIESE
ZOCCA
FALKGALILEO
CASTELNUOVO
COLOMBARO
CENTESE
P
50
42
42
41
36
36
34
32
31
31
30
26
26
25
24
19
19
13
G
22
22
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
23
V
15
12
12
11
9
9
9
9
8
8
8
6
6
7
6
4
4
2
N
5
6
6
8
9
9
7
5
7
7
6
8
8
4
6
7
7
7
P
2
4
5
4
5
5
7
9
8
8
9
9
9
12
11
12
12
14
RF
34
42
33
43
36
32
28
22
26
28
31
29
34
22
23
19
26
17
RS
20
21
20
24
28
23
28
26
27
30
32
36
29
28
33
38
38
44
BASILICA 2000
MARZOLARA
BIANCAZZURRA
VIADANA
BARCACCIA
FELINO
SORBOLO
POVIGLIESE
BARDI
SOLIGNANO
GATTATICO
LESIGNANO
FORNOVO
MELETOLESE
VALTARESE
S.C. SANT'ILARIO
P
41
41
39
39
35
31
31
29
27
27
23
22
20
19
19
6
G
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
V
12
12
12
11
9
7
7
7
7
7
4
4
5
4
4
1
N
5
5
3
6
8
10
10
8
6
6
11
10
5
7
7
3
P
4
4
6
4
4
4
4
6
8
8
6
7
11
10
10
17
RF
29
34
27
26
30
28
32
28
33
27
12
30
27
13
25
18
RS
14
20
23
15
19
19
23
18
36
29
14
28
41
26
35
59
PERSICETO 85
MASS. CASELLE
VIS S.PROSPERO
VIRTUS LIBERTAS
SAN FAUSTINO
V. CAMPOSANTO
BOCA BARCO
RAVARINO
VIRTUS MANDRIO
GUASTALLA
VIRTUS CIBENO
SP. PIEVECELLA
CADELBOSCO
CAVEZZO
REAL PANARO
MASONE
P
59
46
37
35
33
33
31
31
29
26
26
22
21
21
17
8
G
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
V
19
14
10
10
10
10
8
9
9
7
8
6
6
6
5
2
N
2
4
7
5
3
3
7
4
2
5
2
4
3
3
2
2
P
0
3
4
6
8
8
6
8
10
9
11
11
12
12
14
17
RF
43
33
32
21
27
30
23
26
29
15
32
17
22
22
22
18
RS
9
13
17
15
25
22
25
23
28
21
28
28
33
39
42
44
ECCELLENZA - GIRONE A
Il Rolo
non si nasconde:
voglia di serie D
DOMENICA 7 FEBBRAIO
BAGNOLESE
COLORNO
PALLAVICINO
SALSOMAGGIORE
ROLO
CASALGRANDESE
LUZZARA
FIDENTINA
CASTELVETRO
SANMICHELESE S.
FIDENZA
VIGOR CARPANETO
FORMIGINE
SAN FELICE
FIORANO
CITTADELLA VSP
FOLGORE RUBIERA
BRESCELLO
DOMENICA 14 FEBBRAIO
3-3
3-2
2-4
1-0
1-1
0-2
1-1
1-2
7-0
FIDENZA
FIORANO
FORMIGINE
PALLAVICINO
SAN FELICE
BRESCELLO
CITTADELLA VSP
SANMICHELESE S.
VIGOR CARPANETO
BAGNOLESE
CASTELVETRO
COLORNO
CASALGRANDESE
FOLGORE RUBIERA
SALSOMAGGIORE
ROLO
FIDENTINA
LUZZARA
PROMOZIONE - GIRONE A
La Castelmele
punta tutto su Walter
Remigini
DOMENICA 7 FEBBRAIO
BORETTO
FONTANA A.
SORAGNA
CARIGNANO
LANGHIRANESE
MEDESANESE
GOTICO GARIBAL.
BIBBIANO SAN POLO
CASTELN.-MELET.
AGAZZANESE
NIBBIANO
IL CERVO COLL.
TRAVERSETOLO
PICARDO S.
SAN SECONDO
T. MONTICELLI
MONTECCHIO
CASTELLANA
DOMENICA 14 FEBBRAIO
0-4
0-2
1-2
1-1
0-0
2-3
1-0
2-0
0-0
BORETTO
T. MONTICELLI
TRAVERSETOLO
MONTECCHIO
SAN SECONDO
CASTELLANA
PICARDO S.
AGAZZANESE
IL CERVO COLL.
CARIGNANO
BIBBIANO SAN POLO
SORAGNA
NIBBIANO
FONTANA A.
MEDESANESE
CASTELN.-MELET.
GOTICO GARIBAL.
LANGHIRANESE
PROMOZIONE - GIRONE B
Riese alla dura sfida
col Reggiolo:
è derby
DOMENICA 7 FEBBRAIO
CREVALCORE
SCANDIANESE
SOLIERESE
ARCETANA
CASTELNUOVO FABBRICO
FARO COOP
ZOCCA
COLOMBARO
CARPINETI
REGGIOLO
LA PIEVE N.
MONTEOMBRARO CAMPAGNOLA
CENTESE
ROSSELLI MUT.
FALKGALILEO
RIESE
DOMENICA 14 FEBBRAIO
3-0
4-0
0-0
1-0
1-1
1-0
2-0
1-1
0-3
CARPINETI
RIESE
SCANDIANESE
SOLIERESE
ARCETANA
FABBRICO
CAMPAGNOLA
ZOCCA
ROSSELLI MUT.
CREVALCORE
REGGIOLO
MONTEOMBRARO
CASTELNUOVO
CENTESE
COLOMBARO
FALKGALILEO
LA PIEVE N.
FARO COOP
PRIMA CATEGORIA - GIRONE B
Il Barcaccia ospita
la ducale Felino
DOMENICA 7 FEBBRAIO
DOMENICA 14 FEBBRAIO
S.C. SANT'ILARIO BARCACCIA
1-1
BARCACCIA
FELINO
SORBOLO
GATTATICO
0-0
MELETOLESE
GATTATICO
FORNOVO
MARZOLARA
2-5
MARZOLARA
POVIGLIESE
POVIGLIESE
BIANCAZZURRA
0-1
BASILICA 2000
S.C. SANT'ILARIO
VALTARESE
SOLIGNANO
1-1
BIANCAZZURRA
VIADANA
BASILICA 2000 BARDI
2-0
LESIGNANO
FORNOVO
VIADANA
LESIGNANO
3-3
BARDI
VALTARESE
FELINO
MELETOLESE
2-0
SOLIGNANO
SORBOLO
PRIMA CATEGORIA - GIRONE C
Sfida
importantissima
tra Virtus Mandrio
e Cibeno Carpi
DOMENICA 7 FEBBRAIO
DOMENICA 14 FEBBRAIO
GUASTALLA
VIRTUS MANDRIO
2-1
REAL PANARO
VIRTUS LIBERTAS
BOCA BARCO
CAVEZZO
0-0
V. CAMPOSANTO
MASONE
REAL PANARO
RAVARINO
1-4
VIRTUS MANDRIO
VIRTUS CIBENO
SAN FAUSTINO
SP. PIEVECELLA
3-0
SP. PIEVECELLA
CADELBOSCO
CADELBOSCO
VIS S.PROSPERO
1-0
MASS. CASELLE
VIS S.PROSPERO
VIRTUS CIBENO PERSICETO 85
1-3
CAVEZZO
GUASTALLA
MASONE
0-2
RAVARINO
SAN FAUSTINO
0-0
PERSICETO 85
BOCA BARCO
MASS. CASELLE
VIRTUS LIBERTAS V. CAMPOSANTO
PRIMA CATEGORIA - GIRONE D
Castellarano pronto
a staccare il gruppo
delle insegutrici
DOMENICA 7 FEBBRAIO
LEVIZZANO
MARANELLO
CERREDOLESE
VIGNOLESE
PGS SMILE
CASTELLETTESE
MANZOLINO
VIRTUS GORZANO
CASTELLARANO
LAMA 80
CALCARA S.
AT. MONTAGNA
VEZZANO
FLOS FRUGI
POLINAGO
BELLAROSA
DOMENICA 14 FEBBRAIO
1-4
2-0
0-2
2-0
0-0
0-1
0-2
0-3
VEZZANO
LEVIZZANO
POLINAGO
CALCARA S.
BELLAROSA
FLOS FRUGI
LAMA 80
CASTELLARANO
VIRTUS GORZANO
PGS SMILE
MARANELLO
MANZOLINO
AT. MONTAGNA
VIGNOLESE
CERREDOLESE
CASTELLETTESE
CASTELLARANO
MARANELLO
VIGNOLESE
VEZZANO
CERREDOLESE
POLINAGO
PGS SMILE
AT. MONTAGNA
MANZOLINO
CALCARA S.
LEVIZZANO
LAMA 80
VIRTUS GORZANO
BELLAROSA
CASTELLETTESE
FLOS FRUGI
P
45
42
38
33
32
32
31
30
29
26
26
21
20
18
18
17
G
21
21
21
21
20
21
21
21
21
21
21
21
21
21
21
20
V
13
12
10
10
9
9
8
9
7
6
7
6
5
5
4
5
N
6
6
8
3
5
5
7
4
8
8
5
3
5
3
6
2
P
2
3
3
8
6
7
6
8
6
7
9
12
11
13
11
13
RF
45
36
32
36
29
27
34
40
28
29
28
23
22
24
28
24
RS
18
23
19
30
23
19
34
32
27
29
31
33
40
43
41
43
CAMPIONATO SERIE A
NAPOLI
JUVENTUS
FIORENTINA
INTER
ROMA
MILAN
SASSUOLO
EMPOLI
LAZIO
CHIEVO VERONA
BOLOGNA
TORINO
ATALANTA
UDINESE
PALERMO
GENOA
SAMPDORIA
CARPI
FROSINONE
HELLAS VERONA
P
56
54
46
45
44
40
34
34
33
30
30
28
28
27
26
25
24
19
19
15
G
24
24
24
24
24
24
24
24
24
24
24
24
24
24
24
24
24
24
24
24
V
17
17
14
13
12
11
8
9
9
8
9
7
7
7
7
6
6
4
5
1
25° GIORNATA
LAZIO-H.VERONA
CARPI-ROMA
EMPOLI-FROSINONE
CHIEVO V.-SASSUOLO
JUVENTUS-NAPOLI
MILAN-GENOA
PALERMO-TORINO
SAMPDORIA-ATALANTA
UDINESE-BOLOGNA
FIORENTINA-INTER
N
5
3
4
6
8
7
10
7
6
6
3
7
7
6
5
7
6
7
4
12
P
2
4
6
5
4
6
6
8
9
10
12
10
10
11
12
11
12
13
15
11
RF
53
45
42
30
44
35
28
29
29
29
28
30
23
21
26
24
36
22
24
19
RS
19
15
23
20
26
26
28
32
32
32
31
32
27
37
39
28
43
40
50
37
26° GIORNATA
GIOV 11/02 - 20.45
VEN 12/02 - 20.45
SAB 13/02 - 15.00
SAB 13/02 - 18.00
SAB 13/02 - 20.45
DOM 14/02 - 12.30
DOM 14/02 - 15.00
DOM 14/02 - 15.00
DOM 14/02 - 15.00
DOM 14/02 - 20.45
BOLOGNA-JUVENTUS
H.VERONA-C.VERONA
INTER-SAMPDORIA
ATALANTA-FIORENTINA
GENOA-UDINESE
SASSUOLO-EMPOLI
TORINO-CARPI
FROSINONE-LAZIO
ROMA-PALERMO
NAPOLI-MILAN
VEN 12/02 - 20.45
SAB 20/02 - 18.00
SAB 20/02 - 20.45
DOM 21/02 - 15.00
DOM 21/02 - 15.00
DOM 21/02 - 15.00
DOM 21/02 - 15.00
DOM 21/02 - 18.00
DOM 21/02 - 20.45
LUN 22/02 - 21.00
CAMPIONATO LEGA PRO - GIRONE A
P
G
V
N
P
RF
RS
CITTADELLA
44
21
13
5
3
34
21
PORDENONE
37
21
10
7
4
30
18
FERALPISALÒ
37
21
11
4
6
34
23
ALESSANDRIA
36
21
10
6
5
29
19
BASSANO VIRTUS
36
21
9
9
3
26
17
REGGIANA
33
21
8
9
4
25
12
PAVIA
33
21
8
9
4
29
18
SUDTIROL
32
21
8
8
5
25
24
PADOVA
31
21
7
10
4
23
17
CREMONESE
31
21
7
10
4
20
15
GIANA ERMINIO
26
21
6
8
7
23
22
CUNEO
24
21
7
3
11
21
24
PRO PIACENZA
23
21
5
8
8
15
25
LUMEZZANE
20
21
6
2
13
20
27
RENATE
19
21
4
7
10
13
28
MANTOVA
18
21
3
9
9
15
27
ALBINOLEFFE
15
21
3
6
12
14
33
PRO PATRIA (-7)
2
21
1
6
14
10
36
22° GIORNATA
23° GIORNATA
CUNEO-BASSANO
SAB 13/02 - 15.00
BASSANO-GIANA E.
LUMEZZANE-RENATE
SAB 13/02 - 15.00
PROPATRIA-LUMEZZANE SAB 20/02 - 15.00
SAB 20/02 - 15.00
PORDENONE-PROPATRIA SAB 13/02 - 15.00
RENATE-REGGIANA
SAB 20/02 - 15.00
PROPIACENZA-GIANA E.
SAB 13/02 - 20.30
ALESSANDRIA-PROPIACENZA SAB 20/02 - 17.30
REGGIANA-MANTOVA
SAB 13/02 - 17.30
PAVIA-ALBINOLEFFE
SUDTIROL-PADOVA
SAB 13/02 - 15.00
CREMONESE-PORDENONE SAB 20/02 - 20.30
SAB 20/02 - 17.30
ALBINOLEFFE-ALESSANDRIA DOM 14/02 - 17.30
MANTOVA-CUNEO
DOM 21/02 - 15.00
FERALPISALÒ-CREMONESE DOM 14/02 - 17.30
PADOVA-CITTADELLA
DOM 21/02 - 15.00
CITTADELLA-PAVIA
FERALPISALÒ-SUDTIROL
LUN 22/02 - 20.00
LUN 15/02 - 20.30
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
37
CALCIO ECCELLENZA
Bibbiano-Montecchio, le foto del derby
Una scalata verso il ritorno
in Eccellenza. Mister Marco
Paganelli pronto a restare a lungo
IL Bibbiano San Polo sovrasta
il Montecchio con un netto 2 a
0, e dominando gli ospiti sia sul
piano fisico che su quello del
gioco.Il Montecchio appare da
subito in grossa difficoltà e con
poche idee. Per i padroni di
casa le cose si mettono subito
bene, all’8’ Bahie sbaglia un
passaggio favorendo Fornaciari
che serve in profondità Biondi,
L’attacante entra in area incontrastato e batte Bolzoni con un
preciso rasoterra.Al 34’ bella
discesa di Fornaciari A. che
mette in mezzo per Fornaciari
D. ma il numero 8 non trova la
porta. Il primo tempo si chiude
1 a 0 ma il punteggio poteva
essere più ampio con i padroni
di casa fermati in un paio di
occasione da dei fuorigioco
dubbi. A inizio ripresa il Mon-
tecchio sembra più in palla. Al
6’ Da Silva libera Carpi in area
che conclude malmente a lato.
Al 21’ i padroni di casa chiudono definitamente i conti con
Attolini che, sugli sviluppi di
un calcio d’angolo colpisce in
tuffo di testa senza lasciare
scampo al portiere. La partita si
chiude con la squadra di Paganelli che amministra il doppio
vantaggio e gli ospiti che non
trovano più la forza per rendersi
pericolosi
Mister Rossi: Risultato giusto,
siamo andati con l’atteggiamento sbagliato e non siamo
stati in grado di affrontarli nel
modo giusto.Per il tipo di gioco
che abbiamo non possiamo
pensare di fare bene se non ci
mettiamo della qualità e oggi
non ci siamo riusciti.
Gli attimi della partita (Servizio Davide Furlanis Foto)
38
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
CENTRO SPORTIVO
Un video racconta
la vita del Csi:
“Ci giochiamo
il Paradiso”
FOTOGALLERY
Lo speaker Enrico Lusetti, Paolo Bellei e il presidente Manghi
Al ristorante
“Don Papi” è stato
presentato il filmdocumentario,
corredato da un
opuscolo, sulla
storia dei 70 anni
del Centro
Sportivo Italiano
di Reggio Emilia
Davide Morstofolini premia il sindaco Luca Vecchi e Manghi
A realizzarlo è stata la
Fondazione per lo Sport
che lo ha inserito nel
progetto editoriale
“Piccole e grandi storie”.
Il sindaco Luca Vecchi:
“Il Csi ha fatto tanto per
Reggio e rappresenta il
nostro passato, presente
e futuro”
Qui sopra, il delegato provinciale del Coni Doriano Corghi, il
presidente regionale Uisp Mauro Rozzi e il presidente
onorario del Coni William Reverberi, ospiti della serata
Qui sopra, la copertina dell’opuscolo “Ci giochiamo il Paradiso” che contiene anche il cd coi 70
anni di storia del Csi. Sotto il sindaco Vecchi e il presidente della Provincia Gianmaria Manghi
LORENZO CHIERICI
“IL DOCUMENTARIO ci consegna un
pezzo di storia del nostro territorio” ha
commentato ieri sera Gianmaria Manghi, presidente della Provincia di Reggio
Emilia, dopo la visione del filmato sulla
storia del Centro Sportivo Italiano (Csi)
provinciale, un “documento video” prodotto dalla Fondazione per lo Sport del
Comune di Reggio Emilia, che ha voluto
raccontare i 70 anni di vita dell’Ente di
promozione sportiva.
Il lungometraggio sul Csi, “Ci giochiamo il Paradiso”, è stato infatti proiettato
nei gironi scorsi nei locali del ristorante
“Don Papi”. Una “prima” alla quale
hanno presenziato anche il sindaco Luca
Vecchi, l’on Pierluigi Castagnetti, che fa
parte della storia del Csi, don Pietro
Adani, don Simone Gulmini, il vice presidente vicario Giuseppe Vaccari, presidente del Csi per 24 anni, William Reverberi
e Doriano Corghi del coni, dal presidente
della Fondazione Domenico Savino a
Mauro Rozzi della Uisp regionale, oltre a
tutti i dirigenti attuali del Csi provinciale,
dal presidente Morstofolini, al direttore
Cesare Bellesia, da Paolo Bellei a Giovanni Codazzi e via dicendo, oltre a
dipendenti e collaboratori dell’Ente.
“Il documentario ci consegna una testimonianza importante – ho aggiunto il sindaco Luca Vecchi – perché dentro c’è il
passato, il presente e la possibilità di
affrontare il futuro”. Vecchi ha ricordato
di avere gareggiato molte volte con Stefano Baldini, maturato assieme a lui nel
mondo del Centro Sporitvo. “Il Csi è
stato capace di fare crescere in modo
sano e in una dimensione di comunità –
ha continuato il sindaco – pure persone
che poi hanno conquistato una medaglia
d’oro alle Olimpiadi. Questo video ci
ricorda anche il civismo e l’energia valoriale della città e ci dà la certezza che questa comunità riuscirà a superare momenti
difficile e inediti come quelli attuali”.
Per Domenico Savino, direttore della
Fondazione, lo sport “…è cultura popolare ed è anche l’anima profonda di un
popolo, capace di sopravvivere a momenti difficili della sua storia”.
Le vicende del Csi, raccolte nello
splendido video “Ci giochiamo il Paradiso”, corredato da un opuscolo, fanno
parte del progetto editoriale della Fondazione per lo Sport “Piccole e grandi storie”, con le quali si vogliono narrare gli
avvenimenti delle società sportive reggiane, anche per consegnare alla città la
coscienza del valore, troppo spesso anonimo e silenzioso, di chi ne ha invece
pazientemente e spesso umilmente disegnato il profilo.
Il coordinamento e le interviste del
documentario sono di Lucia Zanetti, le
riprese sono di Daniele Sozzi, mentre il
montaggio è stato curato da Katiuscia
Incarbone. Parallelamente è stato creato
un opuscolo che raccoglie alcune foto
storiche dalla fondazione del Csi ad oggi.
Prima del brindisi finale sono stati consegnati due discoboli d’oro del Csi al presidente Davide Morstofolini e al consigliere provinciale Paolo Bellei per il loro servizio offerto in tanti anni di militanza nel
Centro Sportivo Italiano.
Sopra il
presidente
Morstofolini
premia Lucia
Zanetti, regista
del video. Sotto
la platea. In
sala c’era
anche
l’onorevole
Pierluigi
Castagnetti
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
39
LE GARE DI SABATO E DOMENICA
PRIMAVERA TIM
SECONDA CATEGORIA - GIRONE D
Tutte le gare in
programma
DOMENICA 7 FEBBRAIO
DOMENICA 14 FEBBRAIO
MEZZANI
SAN LEO
0-1
FC 70
T. TRAVERSETOLO
U.C. CASALESE
AURORA
0-3
CAMPEGINESE
MONTANARA
SCANDERBEG
MONTEBELLO
6-0
SAN LEO
SCANDERBEG
TORTIANO
CAMPEGINESE
0-1
AURORA
MEZZANI
MONTANARA
FONTANELLATO
2-1
FONTANELLATO
U.C. CASALESE
T. TRAVERSETOLO LEVANTE
1-2
MONTEBELLO
LEVANTE
ASTRA
1-2
TORTIANO
ASTRA
FC 70
SCANDERBEG
U.C. CASALESE
AURORA
SAN LEO
LEVANTE
FC 70
TORTIANO
CAMPEGINESE
MEZZANI
T. TRAVERSETOLO
FONTANELLATO
MONTANARA
ASTRA
MONTEBELLO
P
44
39
34
28
27
24
22
20
20
20
19
15
14
10
G
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
V
14
12
10
8
8
7
6
5
6
6
5
4
4
3
N
2
3
4
4
3
3
4
5
2
2
4
3
2
1
P
1
2
3
5
6
7
7
7
9
9
8
10
11
13
RF
38
28
28
31
27
24
19
16
14
22
20
12
21
15
RS
13
14
13
19
23
28
20
19
16
29
23
27
31
40
ALBINEA
VIRTUS CALERNO
SP. CAVRIAGO
RAMISETO CERV.
SATURNO
SANTOS 1948
VIAEMILIA
DAINO S.C.
CIRCOLO G. XXIII
NOVELLARA
PROG. INTESA
BAD BOYS
PUIANELLO
MONTECAVOLO
P
34
33
32
25
25
23
23
22
20
18
18
15
15
12
G
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
V
10
9
10
6
6
5
5
5
4
4
4
3
4
2
N
4
6
2
7
7
8
8
7
8
6
6
6
3
6
P
3
2
5
4
4
4
4
5
5
7
7
8
10
9
RF
26
20
29
20
23
19
18
25
16
14
12
16
13
9
RS
11
14
17
19
14
15
16
21
16
19
19
30
29
20
GANACETO
UNITED CARPI
S.PROSPERO C.
SAMMARTINESE
CASALGRANDE
VIANESE
BAISO SECCHIA
RUBIERESE
VILLA MINOZZO
VEGGIA
BOIARDO M.
BORZANESE
MASSENZATICO
REGGIO LEPIDI
P
47
40
37
27
26
23
21
20
20
16
15
15
9
9
G
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
17
V
15
12
12
8
8
6
4
4
5
3
3
4
1
2
N
2
4
1
3
2
5
9
8
5
7
6
3
6
3
P
0
1
4
6
7
6
4
5
7
7
8
10
10
12
RF
45
35
23
28
25
22
32
21
31
14
22
25
16
13
RS
11
14
13
22
25
28
26
23
35
19
25
45
29
37
Il Carpi perde di misura il derby emiliano col Sassuolo: decide Zecca
La Primavera biancorossa
in trasferta a Trapani
SECONDA CATEGORIA - GIRONE E
Trasferta a Guastalla
per la capolista
Albinea
DOMENICA 7 FEBBRAIO
DOMENICA 14 FEBBRAIO
SATURNO
BAD BOYS
3-1 SATURNO
ALBINEA
VIRTUS CALERNO
RAMISETO CERV.
1-0 BAD BOYS
CIRCOLO G. XXIII
SP. CAVRIAGO
MONTECAVOLO
2-0 PUIANELLO
SP. CAVRIAGO
ALBINEA
PUIANELLO
0-0 NOVELLARA
MONTECAVOLO
VIAEMILIA
SANTOS 1948
1-0 PROG. INTESA
VIAEMILIA
DAINO S.C.
NOVELLARA
3-1 SANTOS 1948
VIRTUS CALERNO
CIRCOLO G. XXIII
PROG. INTESA
0-0 RAMISETO CERV.
DAINO S.C.
SECONDA CATEGORIA - GIRONE F
La Sammartinese
vuole passare in
Prima Categoria
DOMENICA 7 FEBBRAIO
DOMENICA 14 FEBBRAIO
MASSENZATICO
VILLA MINOZZO
1-1 VILLA MINOZZO
BOIARDO M.
BOIARDO M.
VIANESE
1-1 SAMMARTINESE
BORZANESE
BORZANESE
UNITED CARPI
2-3 VIANESE
CASALGRANDE
S.PROSPERO C.
REGGIO LEPIDI
1-0 RUBIERESE
BAISO SECCHIA
BAISO SECCHIA
VEGGIA
1-1 GANACETO
REGGIO LEPIDI
CASALGRANDE
GANACETO
0-2 UNITED CARPI
MASSENZATICO
RUBIERESE
SAMMARTINESE
1-1 VEGGIA
S.PROSPERO C.
TERZA CATEGORIA REGGIO
Quattro Castella,
la Terza non è la tua
dimensione
DOMENICA 7 FEBBRAIO
DOMENICA 14 FEBBRAIO
VIRTUS BAGNOLO 4 CASTELLA
2-2
REAL REGGIANO
FELLEGARA
1-1
CAVRIAGO
COLLAGNA LIG.
1-2
4 CASTELLA
PROG.MONTAGNA
PROG.MONTAGNA ROTEGLIA
1-2
T. DI CANOSSA
ROTEGLIA
PLAZA FC
1-1
SABBIONESE
PLAZA FC
2-0
T. DI CANOSSA
REAL SAN PROSP. SABBIONESE
CAVRIAGO
COMBR. CASALE REAL REGGIANO
VIRTUS BAGNOLO
REAL CASINA
FELLEGARA
COLLAGNA LIG.
RUBIERA CALCIO 2-1
COMBR. CASALE
FC CAVOLA
FC CAVOLA
REAL CASINA
RUBIERA CALCIO
REAL SAN PROSP.
0-1
4 CASTELLA
FELLEGARA
FC CAVOLA
REAL CASINA
COLLAGNA LIG.
PLAZA FC
SABBIONESE
CAVRIAGO
COMBR. CASALE
T. DI CANOSSA
ROTEGLIA
REAL SAN PROSP.
VIRTUS BAGNOLO
REAL REGGIANO
PROG.MONTAGNA
RUBIERA CALCIO
P
44
41
35
34
29
29
28
27
27
26
21
18
17
14
11
9
G
19
19
19
19
19
19
19
19
19
18
19
19
19
19
18
19
V
13
12
9
9
7
7
8
7
7
7
6
4
4
3
3
2
N
5
5
8
7
8
8
4
6
6
5
3
6
5
5
2
3
P
1
2
2
3
4
4
7
6
6
6
10
9
10
11
13
14
RF
42
40
32
31
29
31
25
31
26
23
21
28
25
16
17
19
RS
22
21
18
14
26
33
24
26
20
16
28
37
32
36
40
43
SISSA
VARANESE
MERCURY
INTER CLUB
T. CARIGNANO
COOPNORDEST
TORR. S.POLO
BEDONIESE U.
PALANZANO
BASILICANOVA
FELEGARESE 1951
SALA BAGANZA
T.A. BERCETO
VIRTUS
CROCIATI N.
DINAMO S.
P
44
42
38
36
36
30
29
26
26
25
22
22
20
18
4
3
G
19
18
19
18
19
19
19
19
18
19
19
19
17
18
19
19
V
13
13
11
11
11
9
9
8
8
7
6
6
5
5
1
1
N
5
3
5
3
3
3
2
2
2
4
4
4
5
4
1
0
P
1
2
3
4
5
7
8
9
8
8
9
9
7
9
17
18
RF
46
45
50
28
46
27
28
31
25
33
33
22
11
27
8
7
RS
12
16
23
12
29
21
31
32
23
33
40
28
20
31
49
67
P
G
V
N
P
RF RS
POL. QUARESIMO
30
14
9
3
2
39 18
TERZA CATEGORIA PARMA
Mercury, in vetta
grazie alla linea
verde
DOMENICA 7 FEBBRAIO
TORR. S.POLO
CROCIATI N.
DOMENICA 14 FEBBRAIO
2-1
CROCIATI N.
T.A. BERCETO
COOPNORDEST
INTER CLUB
0-2
VIRTUS
MERCURY
SISSA
DINAMO S.
9-1
DINAMO S.
FELEGARESE 1951
VARANESE
VIRTUS
SALA BAGANZA
COOPNORDEST
MERCURY
SALA BAGANZA 2-0
VARANESE
SISSA
BEDONIESE U.
T. CARIGNANO
0-2
BASILICANOVA
BEDONIESE U.
T.A. BERCETO
BASILICANOVA
0-2
INTER CLUB
PALANZANO
3-0
T. CARIGNANO
TORR. S.POLO
FELEGARESE 1951 PALANZANO
RINV
JUNIORES PROVINCIALI - GIRONE A
Il Cavriago ospita
il Barcaccia
SABATO 6 FEBBRAIO
BARCACCIA
S.C. SANT'ILARIO
CAMPEGINESE
SP. CAVRIAGO
SABATO 13 FEBBRAIO
0-1
0-0
POL. QUARESIMO
SP. CAVRIAGO
CAMPEGINESE
BARCACCIA
PUIANELLO
REAL SAN PROSP. 2-4
ALBINEA
GATTATICO
CADELBOSCO
ALBINEA
REAL SAN PROSP.
GUASTALLA
GATTATICO
0-9
POL. QUARESIMO 0-2
CADELBOSCO
PUIANELLO
ALBINEA
27
13
8
3
2
40 17
CAMPEGINESE
25
14
6
7
1
24 20
GATTATICO
23
14
6
5
3
26 20
S.C. SANT'ILARIO
19
14
5
4
5
24 21
BARCACCIA
18
13
5
3
5
20 19
GUASTALLA
18
13
4
6
3
23 19
REAL SAN PROSP.
17
14
5
2
7
25 30
CADELBOSCO
11
13
2
5
6
17 37
PUIANELLO
11
14
3
2
9
17 30
SP. CAVRIAGO
5
14
1
2
11
10 34
VIRTUS MANDRIO
REGGIOLO
VIAEMILIA
SAMMARTINESE
CASALGRANDE
DAINO S.C.
SANTOS 1948
BOIARDO M.
MASONE
VIRTUS BAGNOLO
SAN FAUSTINO
P
33
26
26
24
20
20
17
14
14
8
4
G
13
14
13
12
13
14
14
13
13
14
13
V
11
8
8
7
6
6
4
4
3
2
1
N
0
2
2
3
2
2
5
2
5
2
1
P
2
4
3
2
5
6
5
7
5
10
11
RF
42
30
29
29
27
26
17
18
17
9
14
JUNIORES PROVINCIALI - GIRONE B
ViaEmilia alla dura
sfida col Reggiolo
SABATO 6 FEBBRAIO
SABATO 13 FEBBRAIO
SAMMARTINESE
VIRTUS MANDRIO15/02 VIRTUS BAGNOLO
SAN FAUSTINO
SAN FAUSTINO
CASALGRANDE
SANTOS 1948
REGGIOLO
VIRTUS BAGNOLO 1-1 REGGIOLO
VIAEMILIA
VIAEMILIA
MASONE
3-1 VIRTUS MANDRIO
DAINO S.C.
DAINO S.C.
SANTOS 1948
4-1 MASONE
SAMMARTINESE
1-2 BOIARDO M.
RS
9
18
15
14
19
24
24
29
21
45
40
In alto Gianluca Garzon, allenatore del Carpi Fc 1909
CARPI – Sconfitta di misura per i biancorossi nel
derby col Sassuolo, nonostante una prestazione in cui
non sono mancate grinta e
carattere. Al “Cabassi”,
dopo una prima mezz’ora
bloccata sul piano tattico,
arriva al 30’ l’episodio che
decide la gara: prima Sallustio cade in area neroverde e
reclama per un rigore, mentre sul ribaltamento di fronte arriva la rete degli ospiti
con un tiro preciso dalla
distanza di Zecca. Nella
ripresa partita più viva: Ceci
al 18’ rischia un’autorete,
poi i biancorossi alzano il
baricentro, mancando spesso l’ultimo passaggio decisivo tranne nel finale, quando sfiorano il pareggio
prima con un’azione in
mischia, poi con un tiro a
giro di Sallustio. Il prossimo impegno in programma
è la trasferta di Trapani, in
programma sabato 13 (ore
14.30).
40
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
LE GARE DI SABATO E DOMENICA
CENTRO SPORTIVO
JUNIORES REGIONALE - GIRONE A
Da vedere la sfida
tra Fidenza
e Salsomaggiore
SABATO 6 FEBBRAIO
SABATO 14 FEBBRAIO
FIDENZA
FONTANELLATESE 1-0
U.C. CASALESE
PONTOLLIESE G.
PALLAVICINO
MEDESANESE
4-1
FONTANA A.
VIGOR CARPANETO
U.C. CASALESE
ASTRA
1-1
SALSOMAGGIORE
FIDENZA
PICARDO S.
GOTICO GARIBAL. 1-0
MEDESANESE
IL CERVO COLL.
IL CERVO COLL.
SALSOMAGGIORE 2-3
GOTICO GARIBAL.
PALLAVICINO
VIGOR CARPANETO COLORNO
3-0
FONTANELLATESE
COLORNO
PONTOLLIESE G.
0-0
ASTRA
PICARDO S.
FONTANA A.
PICARDO S.
SALSOMAGGIORE
COLORNO
FONTANELLATESE
GOTICO GARIBAL.
VIGOR CARPANETO
FIDENZA
FONTANA A.
PALLAVICINO
U.C. CASALESE
PONTOLLIESE G.
ASTRA
IL CERVO COLL.
MEDESANESE
P
38
37
34
33
31
31
28
24
24
24
23
18
16
2
G
19
19
19
19
19
19
19
19
19
19
19
19
19
19
V
11
10
10
9
9
9
8
6
6
6
4
5
4
0
N
5
7
4
6
4
4
4
6
6
6
11
3
4
2
P
3
2
5
4
6
6
7
7
7
7
4
11
11
17
RF
37
27
31
22
28
35
37
21
27
17
19
26
30
6
RS
19
16
20
15
15
23
33
23
29
17
26
40
43
44
FALKGALILEO
BIBBIANO SAN POLO
LUZZARA
BAGNOLESE
BIANCAZZURRA
LANGHIRANESE
VIRTUS LIBERTAS
CASTELN.-MELET.
BORETTO
T. MONTICELLI
MONTECCHIO
BRESCELLO
CARIGNANO
POVIGLIESE
P
42
41
36
33
29
28
27
25
24
24
23
22
13
7
G
19
19
19
19
19
19
19
19
19
19
19
19
19
19
V
13
12
12
10
9
9
8
6
7
7
6
5
3
1
N
3
5
0
3
2
1
3
7
3
3
5
7
4
4
P
3
2
7
6
8
9
8
6
9
9
8
7
12
14
RF
34
34
43
36
38
33
29
32
27
30
28
32
25
20
RS
19
13
29
23
30
35
25
31
37
33
33
37
39
57
CASTELLARANO
FOLGORE RUBIERA
CASTELVETRO
FORMIGINE
VIGNOLESE
SANMICHELESE S.
CASALGRANDESE
FIORANO
ARCETANA
CARPINETI
SCANDIANESE
AXYS VAL.SA
ZOCCA
AT. MONTAGNA
P
45
43
38
29
29
28
27
27
25
23
21
13
11
8
G
19
18
19
19
19
19
19
19
19
18
19
19
19
19
V
14
13
11
7
9
8
8
8
7
6
4
4
3
1
N
3
4
5
8
2
4
3
3
4
5
9
1
2
5
P
2
1
3
4
8
7
8
8
8
7
6
14
14
13
RF
40
53
49
25
33
46
45
34
18
44
24
18
19
16
RS
18
18
27
21
31
27
31
29
26
45
29
54
59
49
PIACENZA
JUVE CLUB
REGGIO C.
INTER CLUB
FONTANA A.
SAN LAZZ. FARNES.
VIGOR CARPANETO
FIDES
P
12
9
9
7
4
3
3
0
G
4
4
4
4
4
4
4
4
V
4
3
3
2
1
1
1
0
N
0
0
0
1
1
0
0
0
P
0
1
1
1
2
3
3
4
RF
8
6
8
7
5
6
3
2
RS
1
3
5
4
7
10
5
10
MONTECCHIO
FALKGALILEO
ARSENAL
GOTICO GARIBAL.
ARDA CALCIO
SAN GIUSEPPE
FIDENZA
RIVERGARO
P
10
9
8
6
4
4
2
0
G
4
4
4
4
4
4
4
4
V
3
3
2
1
1
1
0
0
N
1
0
2
3
1
1
2
0
P
0
1
0
0
2
2
2
4
RF
8
7
16
7
6
4
3
2
RS
2
5
4
5
7
12
6
12
CASTELLARANO
CORREGGESE
SPORTING C.
TRICOLORE R.
FIORENZUOLA
GINO NASI
FRAORE
IL CERVO COLL.
P
9
9
8
7
6
4
1
1
G
4
4
4
4
4
4
4
4
V
3
3
2
2
2
1
0
0
N
0
0
2
1
0
1
1
1
P
1
1
0
1
2
2
3
3
RF
8
10
15
7
9
7
3
5
RS
6
7
8
5
12
10
7
9
ARSENAL
FALKGALILEO
SALSOMAGGIORE
FIORENZUOLA
SANTOS 1948
SAN GIUSEPPE
GOTICO GARIBAL.
BABY BRAZIL S.N.
P
12
9
7
6
6
4
3
0
G
4
4
4
4
4
4
4
4
V
4
3
2
2
2
1
1
0
N
0
0
1
0
0
1
0
0
P
0
1
1
2
2
2
3
4
RF
14
11
7
5
7
5
2
1
RS
0
5
5
3
8
5
12
14
AUDACE
PIACENZA
JUVE CLUB
BIBBIANO SAN POLO
REGGIO C.
SAN LAZZ. FARNES.
VALTARESE
LIBERTAS SPES
P
12
10
9
6
4
3
3
0
G
4
4
4
4
4
4
4
4
V
4
3
3
2
1
1
1
0
N
0
1
0
0
1
0
0
0
P
0
0
1
2
2
3
3
4
RF
18
13
17
7
9
6
6
1
RS
3
1
4
7
6
14
17
25
SPORTING C.
FORMIGINE
MONTANARA
VIRTUS CIBENO
CONSOLATA 67
CORREGGESE
FRAORE
CASTELLARANO
P
12
9
9
7
4
3
3
0
G
4
4
4
4
4
4
4
4
V
4
3
3
2
1
1
1
0
N
0
0
0
1
1
0
0
0
P
0
1
1
1
2
3
3
4
RF
11
9
10
9
4
5
6
2
RS
2
3
8
7
7
9
8
12
Si potranno consultare calendari, classifiche e inserire risultati
Un’App per le società
JUNIORES REGIONALE - GIRONE B
Pressione Falk:
questa volta non
puoi sbagliare
SABATO 6 FEBBRAIO
SABATO 14 FEBBRAIO
BORETTO
FALKGALILEO
2-3
BAGNOLESE
BIANCAZZURRA
T. MONTICELLI
POVIGLIESE
6-0
MONTECCHIO
CARIGNANO
MONTECCHIO
BAGNOLESE
0-1
POVIGLIESE
CASTELN.-MELET.
BRESCELLO
LANGHIRANESE
0-3
LANGHIRANESE
T. MONTICELLI
CARIGNANO
BIBBIANO SAN POLO 1-0
FALKGALILEO
BRESCELLO
BIANCAZZURRA
VIRTUS LIBERTAS
3-1
BIBBIANO SAN POLO LUZZARA
LUZZARA
CASTELN.-MELET.
0-2
VIRTUS LIBERTAS
BORETTO
JUNIORES REGIONALE - GIRONE C
Testa a testa tra
Folgore Rubiera e
Castellarano
SABATO 6 FEBBRAIO
SABATO 6 FEBBRAIO
CARPINETI
VIGNOLESE
FIORANO
SANMICHELESE S.
FIORANO
FOLGORE RUBIERA 0-1
1-2
CASALGRANDESE
FORMIGINE
FORMIGINE
ARCETANA
VIGNOLESE
SCANDIANESE
SCANDIANESE
CASALGRANDESE 2-1
ZOCCA
CARPINETI
SANMICHELESE S.
CASTELVETRO
4-0
CASTELVETRO
ARCETANA
CASTELLARANO
ZOCCA
2-1
FOLGORE RUBIERA AXYS VAL.SA
AXYS VAL.SA
AT. MONTAGNA
3-0
AT. MONTAGNA
2-0
CASTELLARANO
ALLIEVI REGIONALI - GIRONE A
Tutte le gare in
programma
DOMENICA 7 FEBBRAIO
DOMENICA 14 FEBBRAIO
REGGIO C.
FIDES
3-1
JUVE CLUB
REGGIO C.
FONTANA A.
INTER CLUB
1-1
FIDES
FONTANA A.
JUVE CLUB
SAN LAZZ. FARNES. 2-0
INTER CLUB
VIGOR CARPANETO
PIACENZA
VIGOR CARPANETO 1-0
SAN LAZZ. FARNES. PIACENZA
La schermata iniziale della nuova App
REGGIO - Dopo la pubblicazione del nuovissimo sito
interattivo del Centro Sportivo, che risponde sempre al
medesimo
indirizzo
www.csire.it, attraverso il
quale tutte le società, oltre a
poter dialogare a distanza col
Csi, effettuare tesseramenti
online, costruirsi una loro
pagina web e pubblicare
notizie e fotografie, può
anche seguire in diretta o
quasi gli andamenti delle
varie partite che vengono
aggiornate dagli stessi dirigenti al termine delle stesse.
Oggi, visto il grande successo del nuovo mezzo di comunicazione, il Csi di Reggio
Emilia propone una nuova
App, scaricabile gratuitamente per tutti gli smartphone Android e per iPhone, a
disposizione di chiunque, per
poter essere sempre collegati
ovunque ci si trovi. Grazie a
questo nuovo strumento sarà
quindi possibile rimanere
aggiornati su tutti gli eventi e
le iniziative del comitato,
oltre a consultare calendari,
risultati, classifiche sul proprio telefono oltre, dove
potrà essere inserita “live”,
tramite l’area riservata di
squadra, risultati e marcatori
delle singole partite. Insomma, il Csi è decisamente al
passo coi tempi.
ALLIEVI REGIONALI - GIRONE B
Tutte le gare in
programma
DOMENICA 7 FEBBRAIO
DOMENICA 14 FEBBRAIO
GOTICO GARIBAL. MONTECCHIO
1-1
FIDENZA
ARDA CALCIO
SAN GIUSEPPE
FIDENZA
2-2
MONTECCHIO
RIVERGARO
ARDA CALCIO
FALKGALILEO
1-2
GOTICO GARIBAL. SAN GIUSEPPE
RIVERGARO
ARSENAL
0-5
FALKGALILEO
ARSENAL
SOLIDARIETA’
Nasce una sinergia tra la società ducale e la Onlus
La Piccardo sposa la Lilt
ALLIEVI REGIONALI - GIRONE C
Tutte le gare in
programma
DOMENICA 7 FEBBRAIO
DOMENICA 14 FEBBRAIO
GINO NASI
SPORTING C.
2-2
TRICOLORE R.
CASTELLARANO
FRAORE
FIORENZUOLA
2-3
SPORTING C.
FRAORE
CASTELLARANO
CORREGGESE
2-1
FIORENZUOLA
CORREGGESE
IL CERVO COLL.
TRICOLORE R.
0-2
IL CERVO COLL.
GINO NASI
GIOVANISSIMI REGIONALI - GIRONE A
Tutte le gare in
programma
DOMENICA 7 FEBBRAIO
DOMENICA 14 FEBBRAIO
SANTOS 1948
GOTICO GARIBAL. 5-1
SALSOMAGGIORE FALKGALILEO
FIORENZUOLA
SALSOMAGGIORE 0-2
BABY BRAZIL S.N. SANTOS 1948
ARSENAL
BABY BRAZIL S.N. 6-0
ARSENAL
FIORENZUOLA
FALKGALILEO
SAN GIUSEPPE
SAN GIUSEPPE
GOTICO GARIBAL.
1-3
GIOVANISSIMI REGIONALI - GIRONE B
Tutte le gare in
programma
DOMENICA 7 FEBBRAIO
PIACENZA
JUVE CLUB
DOMENICA 14 FEBBRAIO
1-0
REGGIO C.
JUVE CLUB
BIBBIANO SAN POLO AUDACE
1-2
VALTARESE
SAN LAZZ. FARNES.
SAN LAZZ. FARNES. REGGIO C.
3-2
AUDACE
PIACENZA
LIBERTAS SPES
0-5
BIBBIANO SAN POLO
LIBERTAS SPES
VALTARESE
GIOVANISSIMI REGIONALI - GIRONE C
Tutte le gare in
programma
DOMENICA 7 FEBBRAIO
CORREGGESE
FORMIGINE
DOMENICA 7 FEBBRAIO
0-2
FORMIGINE
FRAORE
SPORTING C.
MONTANARA
4-1
CORREGGESE
VIRTUS CIBENO
VIRTUS CIBENO
CASTELLARANO
3-0
MONTANARA
CONSOLATA 67
FRAORE
CONSOLATA 67
2-0
CASTELLARANO
SPORTING C.
Il presidente Scrinzi mostra il pallone Sportika marchiato Lilt
La società sportiva Piccardo & Savorè quest’anno non segue solamente
il calcio giocato, ma
appoggia con grande
orgoglio il progetto di
Sportika per contribuire
alla raccolta fondi a favore della Lega Italiana per
la Lotta contro i Tumori
(LILT). “Facciamo squadra, giochiamo per la
prevenzione”, questo lo
slogan del nostro sponsor
tecnico per portare il
messaggio della LILT sui
campi da gioco e sensibilizzare giovani e famiglie. La società di Franco
Scrinzi ha deciso quindi
di dotare juniores e prima
squadra
dei
palloni
“LILT” per appoggiare e
seguire da vicino questo
magnifico progetto di
solidarietà.
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
41
LETTERE E COMMENTI
Inviaci le tue lettere via e-mail a: [email protected]
ANTICHITA’ E NON SOLO
dai lettori...
LA LISTA DEI MERCATINI
DEL RIUSO IN PROVINCIA
Claudio Bombardi: “Ottimo clima tra azienda e sindacati”
Azienda Bombardi Rettifiche
Cadelbosco
COMMERCIO
A SEGUIRE la lista dei
mercatini del riuso.
CADELBOSCO SOPRA – L’Azienda Bombardi Rettifiche ha
saldato nei giorni scorsi il premio di risultato a tutti i suoi collaboratori per l’anno 2015, al termine di un accordo con la
Fiom raggiunto in un clima di serena collaborazione e di rispetto reciproco tra le parti.
A illustrare questo importante passaggio, che segnala come
nell’importante azienda metalmeccanica di Cadelbosco Sopra si
sia consolidato un clima assolutamente positivo con le rappresentanze sindacali, è il Direttore Generale e Responsabile Vendite Claudio Bombardi.
“Con questo tipo di propensione collaborativa - ha detto Claudio Bombardi - è molto più facile raggiungere i risultati che
ambo le parti si augurano di ottenere: l’azienda vuole per questo ringraziare sia i suoi dipendenti per l’ottimo lavoro svolto
nell’arco del 2015, che i rappresentanti della Fiom, e si augura
di proseguire con questo clima di concertazione anche nei prossimi anni”.
REGGIO EMILIA
Viaromantiquaria - Mercato dell’antiquariato e
cose vecchie. Secondo
sabato del mese, da febbraio a dicembre (tranne
gennaio, luglio e agosto).
tel.
0522/455161;
348/3601923
NOVELLARA
Antiquariato e anticaglie.
Prima domenica del mese
tel. 0522/655435-655428
SAN POLO D’ENZA
Mercatino d’antiquariato.
Prima domenica del mese
tel. 0522/241728
Una collaborazione positiva sottolineata anche da Marco Righi
della Fiom: “Negli anni con Bombardi Rettifiche siamo riusciti
a costruire davvero un rapporto fiduciario: ci sono stati momenti in cui al sindacato è stato chiesto di interpretare i bisogni
dell’azienda, e la stessa ha poi costruito un apparato contrattuale attento alle esigenze dei dipendenti. Dal 2014 abbiamo
gettato le basi per sperimentare un premio di risultato, che fosse
semplice e facilmente misurabile, ma soddisfacente.
L’anno scorso è stata condotta questa prima sperimentazione, e
l’auspicio è di riuscire a confermarlo anche per il 2016, perché
credo che sia stata una esperienza positiva per tutti: i dipendenti
sono molto soddisfatti di quanto fatto. È la dimostrazione che
dialogando è possibile venirsi incontro”.
GUALTIERI
Mercatino d’antiquariato
- in piazza Bentivoglio.
Seconda domenica del
mese tel. 0522/828696
RUBIERA
Mercatino d’antiquariato
- in centro storico. Seconda domenica del mese
tel. 0522/622212-622246
Notizie dal mondo
MINACCE INFORMATICHE: SI REGISTRA UN AUMENTO DEL 17%
RIO SALICETO
Mercatino del passato antiquariato e oggettistica
- in centro storico
Ultima domenica del mese
(tranne luglio e dicembre).
tel.
0522/647811;
339/2643076
TECNOLOGIA & TUTELA
SANT’ILARIO D’ENZA
Antiquari in piazza mostra mercato - in piazza
IV Novembre e piazza
della Repubblica. Seconda
domenica del mese tel.
0522/902812
I malware continuano la loro inarrestabile crescita in tutto il
mondo. Il 2015 è terminato con gli incrementi, nel solo dicembre,
del 17% sul mese delle minacce a livello globale e del 25% di
malware attivi, con l’Italia che ha confermato la sua posizione in
classifica, anche se con una netta diminuzione rispetto al mese
precedente. Il nostro Paese è il quarto più colpito in Europa dopo
Montenegro, Polonia e Grecia, ma l’indice è calato del 42%, passando dal 12,3% di novembre al 7,1% di dicembre. Nella graduatoria mondiale, l’Italia è al 53esimo posto. E’ quanto emerge dal
report mensile di Check Point Software Technologies, diffuso oggi,
nel quale si spiega come il 2015 si sia chiuso per l’Italia con alcuni
nuovi pericoli.
SCANDIANO
Mercatino d’antiquariato
con circa 30 espositori - in
piazza Spallanzani
Terzo sabato del mese
tel. 0522/764273
E’ apparso Tinba, un trojan che ruba le credenziali alle sue vittime, e Ponmocup, un botnet usato per le pubblicità fraudolente on
line, il furto di dati e per scaricare ulteriori malware sulle macchine che infetta. Ponmocup è un malware evoluto, si legge nel report,
ed è composto da diversi elementi capaci di creare, installare, eseguire e controllare il malware stesso. Insomma, scrive Check
Point, è stato progettato con numerose tecniche in grado di eludere
i normali controlli.
Come nei mesi precedenti, Conficker si conferma il tipo di malware più diffuso, responsabile del 25% di tutti gli attacchi di questo
periodo – una percentuale molto più alta rispetto al secondo classificato Sality, responsabile del 9% degli attacchi. Conficker e la
variante di malware Necurs, medaglia di bronzo, agiscono disabilitando i servizi di sicurezza, al fine di creare più vulnerabilità
nella rete, consentendo quindi un’infezione ancora più profonda, il
lancio di attacchi DDoS e spam. Anche in Italia, Conficker e Sality
rimangono ai primi posti della classifica dei malware più diffusi,
seguiti dai Tinba e Ponmocup.
CORREGGIO
re sono al centro del 60% degli attacchi sferrati a dicembre. Ecco
le prime tre minacce più pericolose a livello mondiale e i tre
malware mobili più diffusi a dicembre. A proposito di infezioni su
smartphone e tablet, la società specializzata in sicurezza informatica ricorda come, anche nell’ultimo mese del 2015, gli attacchi
contro Android sono stati molto più frequenti di quelli ai danni di
iOS.
1. Conficker. E’ responsabile del 25% di tutti gli attacchi rilevati.
Le macchine infettate da Conflicker vengono controllate da una
botnet. Inoltre il malware disabilita i servizi di sicurezza, rendendo
i computer ancora più vulnerabili ad altri attacchi.
2. Sality. E’ un virus che permette di eseguire operazioni da remoto
e il download di altri malware nei sistemi infettati. Il suo obiettivo
principale è insidiarsi in un sistema e fornire gli strumenti per il
controllo da remoto e installare ulteriori malware.
Le minacce registrate a dicembre sono tutte “estremamente pericolose, in quanto - spiega il manager - sono il mezzo attraverso il
quale vengono poi scaricate altri tipi di minacce o di controlli e
con i quali si effettuano esfiltrazione di dati, attacchi verso terze
parti o veri e propri ricatti sulle macchine e reti infette”.
Sul fronte del mobile, ecco la classifica di dicembre stilata da
Check Point:
Secondo il report di Check Point, le prime dieci varianti di malwa-
CAVRIAGO
Mercatino d’antiquariato.
Terza domenica del mese
tel. 0522/373474
GUASTALLA
Mercatino di antiche
Carte, Suoni e Colori esposizione di stampe e
libri antichi, cartoline e
santini, incisioni e disegni,
manifesti,
oleografie,
francobolli,
riviste
e
fumetti, antichi spartiti e
strumenti musicali, cornici d’epoca e dipinti - in
piazza Mazzini e via Garibaldi.
Terza domenica del mese
tel. 0522/839711
MONTECCHIO EMILIA
Mercatino d’antiquariato.
Quarta domenica del mese
(tranne luglio e agosto)
tel.
0522/864639;
328/8620069
BRESCELLO
Borsa Scambio - mercatino d’antiquariato e hobbystica. Quarta domenica
del mese tel. 0522/482523
RONCOLO
Mercatino serale dell’antiquariato ogni mercoledì
dal 3 giugno al 2 settembre 2015 - dalle 19 alle 24
tel. 340/8037790
ALBINEA
mercatino dell’antiquariato e... dell’artigianato - in
piazza Cavicchioni e vie
limitrofe - 28 agosto 2015:
in via Caduti della Libertà
ogni venerdì sera dal 5
giugno al 28 agosto 2015 dalle 20 alle 24
tel. 0522/590211
APERTE LE ISCRIZIONI
AL “PREMIO SAMUELA SOLFITTI”
“In proporzione, in Italia subiamo le stesse percentuali di attacchi
degli altri Paesi. Alcune ondate sono più efficaci, perché toccano
ambienti che soffrono in termini di protezione, come l’amministrazione pubblica periferica, altre perché sfruttano mancanze di controlli quali sandboxing e anti bot, oramai necessari per una copertura completa”, commenta all’Adnkronos David Gubiani, security
engineering manager di Check Point Italia.
Tutte minacce, ribadisce Gubiani, “che possono creare notevoli
danni. Il più diffuso e comune è l’encryption dei dati locali e di rete
della macchina infetta, che costringe l’utente al pagamento di un
riscatto per poter ottenere i mezzi per recuperare i propri dati. Gli
utenti e le aziende più sprovveduti, ovvero coloro che non si sono
premuniti di avere un backup verificato, sono costretti a pagare.
Spesso, purtroppo, succede che nonostante il pagamento i criminali svaniscano lasciando in seri guai i malcapitati”, avverte però
Gubiani.
Mercatino d’antiquariato
e modernariato “Ai portici
dell’antico” - in corso
Mazzini. Terzo sabato del
mese (tranne luglio e agosto) tel. 0522/630711;
0522/641817
3. Necurs. E’ utilizzato come porta di servizio per scaricare altri
malware su una macchina già infetta e disattivare i servizi di sicurezza per eludere il rilevamento.
1. Xinyin. Classificato come Trojan-Clicker, esegue truffe su siti di
advertising cinesi.
2. AndroRAT. E’ un malware che si inserisce in un’app mobile
legale e si installa all’oscuro dell’utente, offrendo ad un hacker il
completo controllo da remoto di un dispositivo Android.
3. Ztorg. E’ un trojan che, approfittando dei permessi di root, scarica e installa applicazioni sui cellulari senza che il proprietario
ne sia a conoscenza.
(Fonte: ADN KRONOS)
l servizio Officina Educativa del Comune di
Reggio Emilia (U.O.C
Partecipazione giovanile)
con la collaborazione dei
‘Servizi culturali’, propone una nuova edizione del
concorso fotografico ‘Speciale Samuela Solfitti’,
dedicato alla giovane coordinatrice
pedagogica
Samuela Solfitti, scomparsa nel 2010 dopo un lunga
malattia, ancora oggi
ricordata per la grande
passione e competenza che
sapeva infondere nella realizzazione di progetti educativi dedicati a bambini e
ragazzi.
Il concorso si rivolge a
ragazzi tra i 14 e i 18 anni
che abitano in Emilia
Romagna, ed è aperto a
tutte le scuole secondarie
superiori della regione.
I
getti speciali’, edizione
2016.
Con questo concorso si
chiede ai ragazzi e alle
ragazze interessate di
interpretare il tema degli
‘SconfinaMenti’ attraverso le immagini, dove l’ispirazione può essere dettata
da un’inquadratura, da un
soggetto, dai colori ecc.
Indagare fotograficamente
gli ‘SconfinaMenti’ può
significare andare alla
ricerca di ciò che destabilizza gli assetti con la propria presenza, modificando l’interpretazione di
quella realtà; o andare alla
ricerca di ciò che è possibile incontrare attraversando territori inesplorati,
avventurandosi in strade
poco praticate e trafficate,
anche a poche decine di
metri dalla via Emilia.
‘La via Emilia, strade,
viaggi, confini… SconfinaMenti’ è il tema di quest’anno e la fotografia è il
mezzo espressivo che viene
proposto dagli organizzatori e si colloca all’interno
del contesto culturale di
‘Fotografia Europea-pro-
La partecipazione è gratuita e valida solo se la
scheda di iscrizione viene
presentata entro il 29 febbraio 2016.
Per tutte le informazioni
consultare il sito www.portalegiovani.eu o telefonare
al n. 0522 585033.
42
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
PROGRAMMI TV
DOMENICA • 14 FEBBRAIO
TV 2000 • ORE 22.00
LA GABBIA DORATA
LUNEDÌ • 15 FEBBRAIO
RAI MOVIE • ORE 22.50
UN PESCE DI NOME WANDA
MARTEDÌ • 16 FEBBRAIO
MTV8 • ORE 23.30
HANNA
MERCOLEDÌ • 17 FEBBRAIO
RAI STORIA • ORE 21.30
SACRO GRA
GIOVEDÌ • 18 FEBBRAIO
RAI 4 • ORE 21.10
2 SINGLE A NOZZE
di Diego Quemada-Diez. Con Brandon
López, Rodolfo Dominguez, Karen Martínez, Carlos Chajon, Ramón Medína.
Drammatico, durata 102 min. - Messico
2013
Tre adolescenti guatemaltechi, Juan, Sara
e Samuel, cercano di raggiungere gli Stati
Uniti d'America per inseguire il sogno di
un'altra vita, lontano dalla povertà in cui
sono cresciuti. Alla frontiera, dopo il primo
scontro con gli agenti, Samuel tornerà a
casa, mentre Juan e Sara, cui si è aggiunto
Chauk, un indio del Chiapas che non parla
lo spagnolo, andranno avanti. Il loro sarà
un percorso pieno di insidie, un cammino
nella disperazione, contro tutto e tutti.
di Charles Crichton. Con Jamie Lee Curtis,
di Joe Wright. Con Cate Blanchett, Eric
di Gianfranco Rosi. Documentario,
di David Dobkin. Con Owen Wilson, Vince
John Cleese, Kevin Kline, Stephen Fry, Je-
Bana, Saoirse Ronan, Olivia Williams, Tom
durata 93 min. - Italia 2013
Vaughn, Rachel McAdams, Bradley Coo-
remy Child. Commedia, durata 108 min.
Hollander. Thriller, durata 111 min. - USA,
Intorno al Grande raccordo anulare di Roma
per, Isla Fisher. Commedia, durata 119
- Gran Bretagna 1988
Gran Bretagna, Germania 2011
(GRA) si svolgono diverse esistenze. Un no-
min. - USA 2005
Londra. Il criminale George Thomason or-
Hanna è un'adolescente che vive con il padre
bile piemontese decaduto che vive con la fi-
John e Jeremy, amici per la pelle non più
ganizza un furto di gioielli con il braccio
Erik, isolata dalla società, in una foresta.
glia in un appartamento in periferia, un
giovanissimi, si imbucano ai matrimoni con
destro, il balbuziente e amante degli ani-
L'uomo l'ha addestrata a una molteplicità di
pescatore d'anguille, un esperto botanico
lo scopo di ingozzarsi a sbafo e, seguendo
mali Ken Pile, l'amante Wanda Gershwitz
tecniche di difesa e di attacco, all'uso delle
che combatte per la sopravvivenza delle
precise regole, abbordare giovani donne
armi e le ha fornito una buona conoscenza
palme, un paramedico con una madre af-
per portarsele a letto a colpo sicuro. Proprio
e Otto West, fratello della donna ed
fetta da demenza senile, delle prostitute
quando John, avvertendo il peso degli anni,
esperto di armi con velleità intellettuali. Il
di molteplici lingue. Perché Erik è un ex
transessuali, un nobile che vive in un castello
comincerà a rendersi conto della vacuità
colpo va a buon fine ma Wanda e Otto,
agente della CIA che ha dovuto far perdere
affittato come set per fotoromanzi, alcuni
delle proprie azioni, Jeremy riuscirà a con-
che in realtà non sono fratelli ma amanti,
le proprie tracce e vuole che la figlia sappia
fedeli che osservano un'esclisse al Divino
vincerlo a seguirlo nell'imbucata del secolo:
cercano d'incastrare George mentre recu-
come sopravvivere a un eventuale rientro nel
Amore attribuendola alla Madonna e delle
il matrimonio della figlia del cancelliere di
perano la refurtiva...
mondo civile...
ragazze immagine di un bar...
stato...
SABATO 13 Febbraio
Rai 1
06:00 CINEMATOGRAFO
06:55 RAI PLAYER
07:00 TG1
07:05 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
08:00 TG1 - TG1 DIALOGO
08:25 UNOMATTINA IN FAMIGLIA
09:00 TG1
09:50 TG1 L.I.S.
10:30 BUONGIORNO BENESSERE - TUTTI I
COLORI DELLA SALUTE
10:55 CHE TEMPO FA
11:00 LINEA VERDE ORIZZONTI
12:00 LA PROVA DEL CUOCO - SABATO
IN FESTA
13:30 TG1
14:00 LA VITA IN DIRETTA SANREMO
15:40 ASPETTANDO BALLANDO
CON LE STELLE
16:20 A SUA IMMAGINE GIUBILEO
17:00 TG1 - CHE TEMPO FA
17:15 LA VITA IN DIRETTA SANREMO
18:45 L'EREDITÀ
20:00 TG1
20:35 66º FESTIVAL
DELLA CANZONE ITALIANA
00:45 TG1 NOTTE - CHE TEMPO FA
01:10 APPLAUSI
02:25 SETTENOTE
02:55 SOTTOVOCE
03:25 DON FUMINO - IL TRASFERIMENTO
03:55 DON FUMINO - LA SEDUTA SPIRITICA
04:40 DA DA DA
05:15 RAINEWS24
Rai 2
06:00 LENA, AMORE DELLA MIA VITA
06:30 RAI CULTURA MEMEX - LA SCIENZA
RACCONTATA DAI PROTAGONISTI
07:00 THE MILLERS
07:20 HEARTLAND
08:00 HEARTLAND
08:45 SULLA VIA DI DAMASCO
09:15 RAI PARLAMENTO PUNTO EUROPA
09:45 METEO 2
09:50 IL NOSTRO AMICO CHARLY
10:35 VIAGGI DA RECORD
11:00 MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA
13:00 TG2
13:25 RAI SPORT DRIBBLING
14:00 BELLE E GEMELLE
15:40 SQUADRA SPECIALE LIPSIA
16:25 SQUADRA SPECIALE LIPSIA
17:10 SERENO VARIABILE
18:05 SIGNORI DEL VINO
18:35 RAI PLAYER
18:40 TG2 FLASH L.I.S. - METEO 2
18:45 90° MINUTO - SERIE B
19:35 SQUADRA SPECIALE COBRA 11
20:30 TG2 - 20.30
21:05 CASTLE - DETECTIVE TRA LE RIGHE
21:50 BLUE BLOODS
22:40 TG2
22:55 RAI SPORT SABATO SPRINT
23:55 CITTÀ DEL MESSICO. CELEBRAZIONE
DELLA SANTA MESSA DI PAPA FRAN
CESCO DALLA BASILICA DI NOSTRA
SIGNORA DI GUADALUPE
01:00 TG2
01:20 PROTESTANTESIMO
01:50 METEO 2
01:55 APPUNTAMENTO AL CINEMA
02:00 SQUADRA SPECIALE LIPSIA
02:45 SQUADRA SPECIALE LIPSIA
03:25 THE GRUDGE 3
04:50 VIDEOCOMIC
05:35 DETTO FATTO
Rai 3
Canale 5
06:00 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE
06:00 PRIMA PAGINA
07:00 ZORRO
06:15 PRIMA PAGINA
07:25 ZORRO
06:31 PRIMA PAGINA
07:50 ROSMUNDA E ALBOINO
06:46 PRIMA PAGINA
09:20 ASCOLTAMI
07:00 PRIMA PAGINA
11:00 TGR BELLITALIA
07:15 PRIMA PAGINA
11:30 TGR OFFICINA ITALIA
07:30 PRIMA PAGINA
12:00 TG3 - METEO 3
07:45 PRIMA PAGINA
12:25 TGR IL SETTIMANALE
07:55 TRAFFICO - METEO.IT
12:55 TGR AMBIENTE ITALIA
07:59 TG5 MATTINA
13:25 TGR REGIONI E RAGIONI
08:45 SHACKLETON: MORTE O GLORIA
DEL GIUBILEO
14:00 TG REGIONE - TG REGIONE METEO
14:20 TG3
14:45 TG3 PIXEL - METEO 3
14:50 TG3 L.I.S.
14:55 TV TALK
16:30 PRESA DIRETTA
17:55 RAI PLAYER
18:00 PER UN PUGNO DI LIBRI
18:55 METEO 3
19:00 TG3
19:30 TG REGIONE - TG REGIONE METEO
10:05 SUPERPARTES
10:30 SUPERCINEMA
11:00 FORUM
13:00 TG5 - METEO.IT
13:40 BEAUTIFUL
14:10 AMICI 15
16:00 IL SEGRETO
16:30 VERISSIMO
18:45 CADUTA LIBERA
19:57 PRIMA PAGINA TG5
20:00 TG5 - METEO.IT
20:40 STRISCIA LA NOTIZIA - LA
VOCE DELL'INVADENZA
20:00 BLOB
21:10 THE FAMILY MAN
20:10 TUTTO IN ORDINE
22:00 TGCOM - METEO.IT
20:30 LA CASA DEGLI SPIRITI
23:50 IL GIARDINO DELLE VERGINI SUICIDE
23:00 TG3
00:00 MAURIZIO COSTANZO SHOW
23:15 TG REGIONE
01:00 TG5 NOTTE - METEO.IT
23:20 TROPPO GIOVANI PER MORIRE -
01:30 PAPERISSIMA SPRINT
TOO YOUNG TO DIE
02:01 PRENDIMI L'ANIMA
00:55 TG3 - METEO 3
02:54 TGCOM - METEO.IT
01:05 IN 1/2 H
05:00 MEDIASHOPPING
01:35 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE
05:15 TG5 NOTTE - METEO.IT
01:45 LE AFFINITÀ ELETTIVE
05:45 MEDIASHOPPING
Italia 1
06:05 LE REGOLE DELL'AMORE - I QUATTRO
PILASTRI
06:30 MEDIA SHOPPING
06:45 HANNAH MONTANA - IL NUOVO
SOUND DI HANNAH
07:05 IL CUCCIOLO DI SCOOBY
07:27 IL CUCCIOLO DI SCOOBY
07:51 TITTI E SILVESTRO
07:57 TITTI E SILVESTRO
08:05 I FLINSTONES
08:30 I FLINSTONES
09:00 IL CIRCO DI SCOOBY-DOO
09:57 TGCOM - METEO.IT
10:25 DISCO INFERNO
11:22 TGCOM - METEO.IT
12:25 STUDIO APERTO - METEO.IT
13:05 SPORT MEDIASET
13:45 WITHOUT A PADDLE 2 IL RICHIAMO DELLA NATURA
14:42 TGCOM - METEO.IT
15:40 SERGENTE BILKO
16:37 TGCOM - METEO.IT
17:35 MIKE & MOLLY
18:05 MIKE & MOLLY
18:30 STUDIO APERTO - METEO.IT
19:00 LUPIN III - L'AVVENTURA ITALIANA
19:30 LUPIN III - L'AVVENTURA ITALIANA
19:55 LUPIN III- L'AVVENTURA ITALIANA
20:25 LUPIN III - L'AVVENTURA ITALIANA
20:50 LUPIN III - L'AVVENTURA ITALIANA
21:15 LUPIN III - L'AVVENTURA ITALIANA
21:45 LUPIN III - L'AVVENTURA ITALIANA
22:10 LUPIN III - L'AVVENTURA ITALIANA
22:40 LUPIN III - L'AVVENTURA ITALIANA
23:05 LUPIN III - L'AVVENTURA ITALIANA
23:35 LUPIN III - L'AVVENTURA ITALIANA
00:10 I GRIFFIN
00:40 I GRIFFIN
01:05 AMERICAN DAD
01:30 AMERICAN DAD
01:55 STUDIO APERTO - LA GIORNATA
02:10 PREMIUM SPORT
02:35 JUSTIFIED
03:20 JUSTIFIED
04:00 MEDIA SHOPPING
04:15 JUSTIFIED
04:55 JUSTIFIED
05:35 LE REGOLE DELL'AMORE
05:55 MEDIA SHOPPING
Rete 4
06:45 TG4 NIGHT NEWS
07:05 MEDIA SHOPPING
07:20 MEDIA SHOPPING
07:55 IO E LA MAMMA
08:27 RAG. ARTURO DE FANTI,
BANCARIO PRECARIO
09:05 TGCOM - METEO.IT
10:30 DONNAVVENTURA
11:30 TG4 - METEO.IT
12:00 UN DETECTIVE IN CORSIA
13:00 LA SIGNORA IN GIALLO
14:00 LO SPORTELLO DI FORUM
15:30 IERI E OGGI IN TV
15:45 DETECTIVE MONK - IL SIG. MONK
E LA STRETTA DI MANO
16:47 POIROT: CARTE IN TAVOLA
17:48 TGCOM - METEO.IT
18:55 TG4 - METEO.IT
19:35 TEMPESTA D'AMORE
21:17 FULL METAL JACKET
22:00 TGCOM - METEO.IT
23:50 I BELLISSIMI DI R4
23:55 1997 - FUGA DA NEW YORK
00:10 I BELLISSIMI DI R4
00:14 INTERCEPTOR, IL GUERRIERO
DELLA STRADA
00:15 MARI DEL SUD
00:36 TGCOM - METEO.IT
02:05 TG4 NIGHT NEWS
02:27 MUNDIALITO 1983 MILAN - JUVENTUS
04:14 HELP
04:30 LA DOTTORESSA
PREFERISCE I MARINAI
43
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
PROGRAMMI TV
I programmi possono subire variazioni indipendenti dalla volontà della redazione
DOMENICA 14 Febbraio
Rai 1
Rai 2
06:00 RAI PARLAMENTO PUNTO EUROPA
06:00 LENA, AMORE DELLA MIA VITA
06:30 UNOMATTINA IN FAMIGLIA
06:30 RAI CULTURA MEMEX - LA SCIENZA
RACCONTATA DAI PROTAGONISTI
07:00 TG1
06:55 HEARTLAND
08:00 TG1
07:35 HEARTLAND
09:00 TG1
08:20 VIAGGI DA RECORD
09:25 TG1 L.I.S.
08:45 IL NOSTRO AMICO CHARLY
09:30 I NOSTRI AMICI ANIMALI
10:00 EASY DRIVER
10:15 CRONACHE ANIMALI
10:30 A SUA IMMAGINE
11:00 MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA
10:55 SANTA MESSA
13:00 TG2
12:00 RECITA DELL'ANGELUS
13:30 TG2 MOTORI
13:40 METEO 2
12:20 LINEA VERDE
13:45 QUELLI CHE ASPETTANO
13:30 TG1
15:30 QUELLI CHE IL CALCIO
14:00 L'ARENA
17:05 TG2 L.I.S. - METEO 2
16:30 TG1 - CHE TEMPO FA
17:10 90° MINUTO - ZONA MISTA
16:35 DOMENICA IN
18:00 RAI SPORT 90° MINUTO
19:00 RAI SPORT 90° MINUTO -
20:00 TG1
TEMPI SUPPLEMENTARI
20:35 AFFARI TUOI
19:35 SQUADRA SPECIALE COBRA 11
21:30 TUTTO PUÒ SUCCEDERE
20:30 TG2 - 20.30
22:55 TG1 60 SECONDI
21:00 N.C.I.S.
21:45 N.C.I.S.
23:40 SPECIALE TG1
22:40 LA DOMENICA SPORTIVA
01:05 TG1 NOTTE - CHE TEMPO FA
01:10 PROTESTANTESIMO
01:40 SOTTOVOCE
01:40 METEO 2
02:10 ITALIANI
01:45 CRIMINAL MINDS
02:30 CRIMINAL MINDS
03:05 UN MEDICO
IN FAMIGLIA - LA CASA NUOVA
03:10 SUPERNATURAL
03:50 SUPERNATURAL
04:15 DA DA DA
04:30 VIDEOCOMIC
05:15 RAINEWS24
05:20 DETTO FATTO
Rai 3
06:00
07:20
07:45
08:15
09:45
10:00
10:30
11:10
11:30
12:00
12:05
12:10
12:15
12:25
13:15
14:00
14:15
14:30
15:00
15:05
15:45
18:55
19:00
19:30
20:00
20:10
21:45
21:55
23:40
23:55
00:00
00:10
01:00
01:05
01:15
01:15
02:00
03:00
FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE
ZORRO
ZORRO
FEDORA
L'AMORE DELL'800
LA QUARTA ETÀ
SPECIALE COMMUNITY - LE STORIE
TGR ESTOVEST
TGR REGIONEUROPA
TG3
TG3 FUORI LINEA
TG3 PERSONE
METEO 3
IL POSTO GIUSTO
CORREVA L'ANNO
TG REGIONE - TG REGIONE METEO
TG3
IN 1/2 H
TG3 L.I.S.
KILIMANGIARO - IL BORGO
DEI BORGHI
KILIMANGIARO - TUTTO
UN ALTRO MONDO!
METEO 3
TG3
TG REGIONE - TG REGIONE METEO
BLOB
CHE TEMPO CHE FA
QUASI QUASI... RISCHIATUTTO PROVA PULSANTE
PRESA DIRETTA
TG3 - TG REGIONE
GAZEBO
TG3 LINEA NOTTE
TG REGIONE
METEO 3
RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE
LA TENDA SCARLATTA
I GIOCHI DEL DIAVOLO L'UOMO DELLA SABBIA
RAINEWS
Canale 5
06:00
06:15
06:31
06:46
07:00
07:15
07:30
07:45
07:55
07:59
09:10
09:50
11:00
12:00
13:00
13:40
14:00
18:45
19:57
20:00
20:40
21:12
22:10
23:30
00:34
01:33
02:20
02:30
04:30
05:00
05:15
05:45
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
TRAFFICO - METEO.IT
TG5 MATTINA
LE FRONTIERE DELLO SPIRITO
IL PRANZO DELLA DOMENICA
LE STORIE DI MELAVERDE
MELAVERDE
TG5 - METEO.IT
L'ARCA DI NOÈ
DOMENICA LIVE
CADUTA LIBERA
PRIMA PAGINA TG5
TG5 - METEO.IT
PAPERISSIMA SPRINT
TUTTI INSIEME ALL'IMPROVVISO IL MILLEPIEDI CERCA LA CASA
DEGLI UOMINI MA GLI UOMINI
LO SFUGGONO
TUTTI INSIEME ALL'IMPROVVISO NON C'È BISOGNO DI MOSTRARE
L'ELEFANTE CON IL DITO
X-STYLE
TGCOM - METEO.IT
TG5 MATTINA - METEO.IT
STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE
DELL'INVADENZA
UOMINI E DONNE
TG5 NOTTE - METEO.IT
MEDIASHOPPING
TG5 NOTTE - METEO.IT
MEDIASHOPPING
Italia 1
Rete 4
07:05 SUPER PARTES
07:35 TG4 NIGHT NEWS
07:40 TITTI E SILVESTRO
07:55 MEDIA SHOPPING
07:45 I FLINSTONES
08:10 MEDIA SHOPPING
08:10 I FLINSTONES
08:32 LUPIN III: LE TATTICHE DEGLI ANGELI
08:25 SUPER PARTES
09:29 TGCOM - METEO.IT
08:57 TERRA!
10:30 FACCIAMO FIESTA
10:00 S. MESSA
11:27 TGCOM - METEO.IT
12:25 STUDIO APERTO - METEO.IT
13:00 SPORT MEDIASET - XXL
10:50 LE STORIE DI VIAGGIO A...
11:30 TG4 - METEO.IT
13:55 METEOR STORM
12:00 JULIE LESCAUT
14:52 TGCOM - METEO.IT
14:00 DONNAVVENTURA
15:45 TWISTER
15:02 STORIA DI UNA CAPINERA
17:02 TGCOM - METEO.IT
15:40 TGCOM - METEO.IT
18:05 CAMERA CAFÈ
18:16 CAMERA CAFÈ
17:19 PISTOLE CALDE A TUCSON
18:30 STUDIO APERTO - METEO.IT
17:57 TGCOM - METEO.IT
19:00 CAMERA CAFÈ
18:55 TG4 - METEO.IT
19:15 INKHEART - LA LEGGENDA DI CUORE
D'INCHIOSTRO
19:30 DENTRO LA NOTIZIA - METEO.IT
19:57 TGCOM - METEO.IT
19:50 TEMPESTA D'AMORE
21:25 LE IENE SHOW
21:15 CAST AWAY
23:45 I GRIFFIN
21:58 TGCOM - METEO.IT
01:45 MAGAZINE CHAMPIONS LEAGUE
02:16 DJANGO SPARA PER PRIMO
00:20 TERRA!
02:30 TGCOM - METEO.IT
01:20 MODAMANIA
03:50 STUDIO APERTO - LA GIORNATA
01:50 TG4 NIGHT NEWS
04:05 PREMIUM SPORT
02:12 MEDIA SHOPPING
04:30 MEDIA SHOPPING
02:27 SANREMO STORY 2
04:45 YU-GI-OH
05:05 HIGHLANDER - IL VAMPIRO
04:24 DUE PER TRE
04:54 A.D. - ANNO DOMINI
05:50 MEDIA SHOPPING
LUNEDI’ 15 Febbraio
Rai 1
06:00 IL CAFFÈ DI RAIUNO
06:30 TG1 - PREVISIONI SULLA VIABILITÀ
CCISS VIAGGIARE INFORMATI
06:45 UNOMATTINA
06:50 CHE TEMPO FA
06:55 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
07:00 TG1
07:30 TG1 L.I.S. - CHE TEMPO FA
08:00 TG1 - CHE TEMPO FA
09:00 TG1 - CHE TEMPO FA
09:30 TG1 FLASH
09:55 TG1
10:00 STORIE VERE
11:10 A CONTI FATTI - LA PAROLA A VOI
12:00 LA PROVA DEL CUOCO
13:30 TG1
14:00 TG1 ECONOMIA
14:05 LA VITA IN DIRETTA
15:00 TORTO O RAGIONE?
IL VERDETTO FINALE
16:25 CHE TEMPO FA
16:30 TG1
16:40 LA VITA IN DIRETTA
17:05 MESSICO. SAN CRISTOBAL DE LAS
CASAS: SANTA MESSA CELEBRATA
DA PAPA FRANCESCO
PER LE COMUNITÀ INDIGENE
DEL CHAPAS
18:45 L'EREDITÀ
20:00 TG1
20:30 AFFARI TUOI
21:20 IO NON MI ARRENDO
22:40 TG1 60 SECONDI
23:30 PORTA A PORTA
01:05 TG1 NOTTE - CHE TEMPO FA
01:40 SOTTOVOCE
02:10 DIVINI DEVOTI
02:50 XXI SECOLO - TESTIMONI
E PROTAGONISTI
04:00 DA DA DA
04:45 QUARK ATLANTE
05:15 RAINEWS24
Rai 2
06:00 DETTO FATTO
07:30 SORGENTE DI VITA
08:00 UN CICLONE IN CONVENTO
08:45 UN CICLONE IN CONVENTO
09:25 METEO 2
09:30 TG2 INSIEME
10:30 CRONACHE ANIMALI
11:00 I FATTI VOSTRI
13:00 TG2 GIORNO
13:30 TG2 COSTUME E SOCIETÀ
13:50 TG2 MEDICINA 33
14:00 DETTO FATTO
16:15 COLD CASE
17:00 COLD CASE
17:45 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
17:55 TG2 FLASH L.I.S.
18:00 RAI TG SPORT - METEO 2
18:20 TG2
Rai 3
06:00
06:05
06:10
06:15
07:00
07:30
08:00
10:00
11:00
11:10
11:55
12:00
12:25
12:45
13:10
14:00
14:20
14:50
15:00
15:05
15:15
18:50 N.C.I.S.: LOS ANGELES
19:40 N.C.I.S. - LEGGENDA - PRIMA PARTE
20:30 TG2 - 20.30
21:00 LOL:-)
21:15 N.C.I.S.: LOS ANGELES
22:00 N.C.I.S.: LOS ANGELES
22:50 LIMITLESS - PIRATI
23:35 TG2
16:00
16:40
18:10
19:00
19:30
20:00
20:05
20:30
23:50 BREAKING AT THE EDGE
00:10 TG2
00:25 CRIMINAL MINDS
01:10 CRIMINAL MINDS
01:50 METEO 2
01:55 APPUNTAMENTO AL CINEMA
02:00 ANIMAL KINGDOM
03:40 ACCIDENT
05:00 VIDEOCOMIC
05:20 DETTO FATTO
20:40
21:15
23:10
00:00
00:10
01:00
01:05
01:15
01:45
01:50
02:00
RAI NEWS 24
METEO
TRAFFICO
RASSEGNA STAMPA ITALIANA
E INTERNAZIONALE
TGR BUONGIORNO ITALIA
TGR BUONGIORNO REGIONE
AGORÀ
MI MANDA RAITRE
ELISIR
TG3 MINUTI
METEO 3
TG3
TG3 FUORI TG
PANE QUOTIDIANO
IL TEMPO E LA STORIA
TG REGIONE - TG REGIONE METEO
TG3 - METEO 3
TGR LEONARDO
TG3 L.I.S
TGR PIAZZA AFFARI
LA CASA NELLA PRATERIA L'ODISSEA
ASPETTANDO GEO
GEO
METEO 3
TG3
TG REGIONE - TG REGIONE METEO
BLOB
SCONOSCIUTI - LA NOSTRA
PERSONALE RICERCA DELLA FELICITÀ
QUASI QUASI... RISCHIATUTTO PROVA PULSANTE
UN POSTO AL SOLE
ULISSE: IL PIACERE DELLA SCOPERTA
IL PROCESSO DEL LUNEDÌ
TG3 LINEA NOTTE
TG REGIONE
METEO 3
RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
TERZA PAGINA
FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE
SABBIONI UNA DIGA A 2.500 METRI
RAINEWS
Canale 5
06:00 PRIMA PAGINA
06:15 PRIMA PAGINA
06:31 PRIMA PAGINA
06:46 PRIMA PAGINA
07:00 PRIMA PAGINA
07:15 PRIMA PAGINA
07:30 PRIMA PAGINA
07:45 PRIMA PAGINA
07:55 TRAFFICO - METEO.IT
07:59 TG5 MATTINA
08:45 MATTINO CINQUE
10:00 TG5 - ORE 10
11:00 FORUM
13:00 TG5 - METEO.IT
13:41 BEAUTIFUL
14:10 UNA VITA
14:45 UOMINI E DONNE
16:10 IL SEGRETO
17:10 POMERIGGIO CINQUE
18:10 TG5 MINUTI
18:45 CADUTA LIBERA
19:57 TG5 PRIMA PAGINA
20:00 TG5 - METEO.IT
20:40 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE
DELL'INVADENZA
21:11 FAST & FURIOUS 7
22:05 TGCOM - METEO.IT
23:50 MIDNIGHT IN PARIS
00:41 TGCOM - METEO.IT
01:30 TG5 NOTTE - METEO.IT
02:00 STRISCINA LA NOTIZINA LA VOCINA DELL'INVADENZINA
02:15 UOMINI E DONNE
04:30 TG5 NOTTE - METEO.IT
05:00 MEDIASHOPPING
05:15 TG5 NOTTE - METEO.IT
05:45 MEDIASHOPPING
Italia 1
06:10 LE REGOLE DELL'AMORE TEMPO LIBERO
06:30 MEDIA SHOPPING
06:45 PICCOLO LORD
07:10 MEMOLE DOLCE MEMOLE
07:35 ANNA DAI CAPELLI ROSSI
08:00 GEORGIE
08:25 UNA MAMMA PER AMICA
09:25 UNA MAMMA PER AMICA
10:25 EVERWOOD
11:25 EVERWOOD
12:25 STUDIO APERTO - METEO.IT
13:05 SPORT MEDIASET
13:45 I SIMPSON
14:10 I SIMPSON
14:35 FUTURAMA
15:00 THE BIG BANG THEORY
15:35 2 BROKE GIRLS
16:00 HOW I MET YOUR MOTHER
16:25 HOW I MET YOUR MOTHER
16:55 LA VITA SECONDO JIM
17:20 LA VITA SECONDO JIM
17:45 MIKE & MOLLY
18:10 CAMERA CAFÈ
18:30 STUDIO APERTO - METEO.IT
19:25 C.S.I. - GIUSTIZIA È FATTA
20:20 C.S.I. - LO SCAMBIO
21:10 MATILDA SEI MITICA
22:07 TGCOM - METEO.IT
23:10 TIKI TAKA - IL CALCIO
È IL NOSTRO GIOCO
00:51 THE HITCHER
01:33 TGCOM - METEO.IT
02:30 STUDIO APERTO - LA GIORNATA
02:45 PREMIUM SPORT
03:10 MEDIA SHOPPING
03:25 YU-GI-OH
03:50 YU-GI-OH
04:10 YU-GI-OH
04:30 YU-GI-OH
04:50 YU-GI-OH
05:10 HIGHLANDER
05:55 MEDIA SHOPPING
Rete 4
06:00 TG4 NIGHT NEWS
06:20 MEDIA SHOPPING
06:35 MEDIA SHOPPING
06:50 QUINCY
07:55 QUINCY
09:10 CUORE RIBELLE
09:40 CARABINIERI 6
10:45 RICETTE ALL'ITALIANA
11:30 TG4 - METEO.IT
12:00 UN DETECTIVE IN CORSIA
13:00 LA SIGNORA IN GIALLO
14:00 LO SPORTELLO DI FORUM
15:30 HAMBURG DISTRETTO 21
16:37 IERI E OGGI IN TV
16:55 IL TENENTE COLOMBO
18:55 TG4 - METEO.IT
19:30 TEMPESTA D'AMORE
20:30 QUINTA COLONNA
00:20 DONNAVVENTURA
01:15 TG4 NIGHT NEWS
01:37 MEDIA SHOPPING
01:52 SANREMO STORY 3
03:44 ERA LUI... SÌ! SÌ!
44
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
PROGRAMMI TV
I programmi possono subire variazioni indipendenti dalla volontà della redazione
MARTEDÌ 16 Febbraio
Rai 1
Rai 2
06:00 IL CAFFÈ DI RAIUNO
06:00 DETTO FATTO
06:30 TG1 - PREVISIONI SULLA VIABILITÀ
07:15 IL TOCCO DI UN ANGELO
CCISS VIAGGIARE INFORMATI
06:45 UNOMATTINA
08:00 UN CICLONE IN CONVENTO
Rai 3
06:00
06:05
06:10
06:15
08:45 UN CICLONE IN CONVENTO
06:50 CHE TEMPO FA
06:55 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
09:25 METEO 2
07:00 TG1
09:30 TG2 INSIEME
07:30 TG1 L.I.S. - CHE TEMPO FA
10:30 CRONACHE ANIMALI
08:00 TG1 - CHE TEMPO FA
11:00 I FATTI VOSTRI
09:00 TG1 - CHE TEMPO FA
13:00 TG2 GIORNO
09:30 TG1 FLASH
13:30 TG2 COSTUME E SOCIETÀ
09:55 TG1
13:50 TG2 MEDICINA 33
10:00 STORIE VERE
11:10 A CONTI FATTI - LA PAROLA A VOI
14:00 DETTO FATTO
12:00 LA PROVA DEL CUOCO
16:15 COLD CASE
13:30 TG1
17:00 COLD CASE - IL RICATTO
14:00 TG1 ECONOMIA
17:45 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
14:05 LA VITA IN DIRETTA
15:00 TORTO O RAGIONE? IL VERDETTO
FINALE
17:55 TG2 FLASH L.I.S.
18:00 RAI TG SPORT - METEO 2
16:25 CHE TEMPO FA
18:20 TG2
16:30 TG1
18:50 N.C.I.S.: LOS ANGELES
16:40 LA VITA IN DIRETTA
19:40 N.C.I.S. - LEGGENDA
18:45 L'EREDITÀ
20:30 TG2 - 20.30
20:00 TG1
21:00 LOL:-)
20:30 AFFARI TUOI
21:15 PRIMA O POI MI SPOSO
21:20 IO NON MI ARRENDO
23:20 TG1 60 SECONDI
22:45 TG2
23:30 PORTA A PORTA
23:10 2NEXT - ECONOMIA E FUTURO
01:05 TG1 NOTTE
01:10 TG2
01:40 SOTTOVOCE
00:25 CRIMINAL MINDS
02:10 RAI CULTURA
02:00 ANIMAL KINGDOM - FILM
02:50 XXI SECOLO
03:40 ACCIDENT - FILM
04:00 DA DA DA
04:45 QUARK ATLANTE
05:00 VIDEOCOMIC
05:15 RAINEWS24
05:20 DETTO FATTO
07:00
07:30
08:00
10:00
10:30
11:10
11:15
11:55
12:00
12:25
12:45
13:10
14:00
14:20
14:50
15:00
15:05
15:10
16:00
16:40
18:10
19:00
19:30
20:00
20:05
20:30
20:40
21:15
00:00
01:05
01:15
01:45
02:00
RAI NEWS 24
METEO
TRAFFICO
RASSEGNA STAMPA ITALIANA
E INTERNAZIONALE
TGR BUONGIORNO ITALIA
TGR BUONGIORNO REGIONE
AGORÀ
MI MANDA RAITRE
SPECIALE TG3
TG3 MINUTI
ELISIR
METEO 3
TG3
TG3 FUORI TG
PANE QUOTIDIANO
IL TEMPO E LA STORIA
TG REGIONE - TG REGIONE METEO
TG3 - METEO 3
TGR LEONARDO
TG3 L.I.S
TGR PIAZZA AFFARI
LA CASA NELLA PRATERIA RITORNO A SCUOLA - PRIMA PARTE
ASPETTANDO GEO
GEO
METEO 3
TG3
TG REGIONE - TG REGIONE METEO
BLOB
SCONOSCIUTI - LA NOSTRA
PERSONALE RICERCA DELLA FELICITÀ
QUASI QUASI... RISCHIATUTTO PROVA PULSANTE
UN POSTO AL SOLE
BALLARÒ
TG3 LINEA NOTTE
RAI PARLAMENTO
RAI CULTURA
FUORI ORARIO - COSE (MAI) VISTE
RAINEWS24
Canale 5
06:00
06:15
06:31
06:46
07:00
07:15
07:30
07:45
07:55
07:59
08:45
10:00
11:00
13:00
13:41
14:10
14:45
16:10
17:10
18:10
18:45
19:57
20:00
20:20
20:40
22:45
23:30
01:30
02:00
02:15
04:30
05:00
05:15
05:45
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
PRIMA PAGINA
TRAFFICO - METEO.IT
TG5 MATTINA
MATTINO CINQUE
TG5 - ORE 10
FORUM
TG5 - METEO.IT
BEAUTIFUL
UNA VITA
UOMINI E DONNE
IL SEGRETO
POMERIGGIO CINQUE
TG5 MINUTI
CADUTA LIBERA
TG5 PRIMA PAGINA
TG5 - METEO.IT
STRISCINA LA NOTIZINA LA VOCINA DELL'INVADENZINA
UEFA CHAMPIONS LEAGUE
2015/2016 - PARIS SAINT
GERMAIN - CHELSEA (OTTAVI
DI FINALE. GARA DI ANDATA)
SPECIALE CHAMPIONS LEAGUE
THE PEACEMAKER
TG5 NOTTE
STRISCIA LA NOTIZIA - LA
VOCE DELL'INVADENZA
UOMINI E DONNE
TG5 NOTTE
MEDIA SHOPPING
TG5 NOTTE
MEDIA SHOPPING
Italia 1
06:05 LE REGOLE DELL'AMORE
06:30 MEDIA SHOPPING
Rete 4
06:00 TG4 NIGHT NEWS
06:20 MEDIA SHOPPING
06:45 PICCOLO LORD
07:10 MEMOLE DOLCE MEMOLE
07:35 ANNA DAI CAPELLI ROSSI
08:00 GEORGIE
08:25 UNA MAMMA PER AMICA
09:25 UNA MAMMA PER AMICA
10:25 EVERWOOD
06:35 MEDIA SHOPPING
06:50 QUINCY - RIVOLTA
07:55 QUINCY - T.K.O.
09:10 CUORE RIBELLE
09:40 CARABINIERI 6
11:25 EVERWOOD
12:25 STUDIO APERTO - METEO.IT
13:05 SPORT MEDIASET
10:45 RICETTE ALL'ITALIANA
13:45 I SIMPSON
11:30 TG4 - METEO.IT
14:10 I SIMPSON
12:00 UN DETECTIVE IN CORSIA
14:35 FUTURAMA
15:00 THE BIG BANG THEORY
13:00 LA SIGNORA IN GIALLO
15:35 2 BROKE GIRLS
14:00 LO SPORTELLO DI FORUM
16:00 HOW I MET YOUR MOTHER
16:25 HOW I MET YOUR MOTHER
15:30 HAMBURG DISTRETTO 21
16:55 LA VITA SECONDO JIM
16:37 LA CAROVANA DI FUOCO
17:20 LA VITA SECONDO JIM
17:45 MIKE & MOLLY
17:15 TGCOM - METEO.IT
18:10 CAMERA CAFÈ
18:55 TG4 - METEO.IT
18:30 STUDIO APERTO - METEO.IT
19:25 C.S.I. - COMPAGNI D'ARMI
20:20 C.S.I. - DISORDINI GENETICI
21:10 LE IENE SHOW
19:30 TEMPESTA D'AMORE
20:30 DALLA VOSTRA PARTE
21:15 LA STRADA DEI MIRACOLI
23:35 LIVE A CASA TUA
00:50 THE HITCHER - FILM
02:30 STUDIO APERTO - LA GIORNATA
02:45 PREMIUM SPORT
03:10 MEDIASHOPPING
00:20 DONNAVVENTURA
01:15 TG4 NIGHT NEWS
01:35 MEDIASHOPPING
03:25 YU-GI-OH!
01:50 IERI E OGGI IN TV
05:10 HIGHLANDER
05:55 MEDIASHOPPING
03:45 ERA LUI...SI! SI! - FILM
MERCOLEDI’ 17 Febbraio
Rai 1
Rai 2
Rai 3
Canale 5
06:00 IL CAFFÈ DI RAIUNO
06:00 DETTO FATTO
06:00 RAI NEWS 24
06:00 PRIMA PAGINA
06:30 TG1 - PREVISIONI SULLA VIABILITÀ
CCISS VIAGGIARE INFORMATI
07:15 IL TOCCO DI UN ANGELO
06:05 METEO
06:15 PRIMA PAGINA
06:10 TRAFFICO
06:31 PRIMA PAGINA
06:15 RASSEGNA STAMPA ITALIANA E
INTERNAZIONALE
06:46 PRIMA PAGINA
06:50 CHE TEMPO FA
08:45 UN CICLONE IN CONVENTO
06:55 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
09:25 METEO 2
07:00 TGR BUONGIORNO ITALIA
07:00 TG1
09:30 TG2 INSIEME
07:30 TGR BUONGIORNO REGIONE
06:45 UNOMATTINA
07:30 TG1 L.I.S. - CHE TEMPO FA
08:00 TG1 - CHE TEMPO FA
08:00 UN CICLONE IN CONVENTO
10:30 CRONACHE ANIMALI
08:00 AGORÀ
10:00 MI MANDA RAITRE
09:00 TG1 - CHE TEMPO FA
11:00 I FATTI VOSTRI
09:30 TG1 FLASH
13:00 TG2 GIORNO
11:10 TG3 MINUTI
09:35 LINEA VERDE METEO VERDE
13:30 TG2 COSTUME E SOCIETÀ
11:55 METEO 3
09:55 TG1
10:00 STORIE VERE
11:10 A CONTI FATTI
13:50 TG2 MEDICINA 33
14:00 DETTO FATTO
11:00 ELISIR
12:00 TG3
07:00 PRIMA PAGINA
07:15 PRIMA PAGINA
07:30 PRIMA PAGINA
07:45 PRIMA PAGINA
07:55 TRAFFICO - METEO.IT
07:59 TG5 MATTINA
08:45 MATTINO CINQUE
10:00 TG5 - ORE 10
12:25 TG3 FUORI TG
11:00 FORUM
12:45 PANE QUOTIDIANO
13:00 TG5 - METEO.IT
12:00 LA PROVA DEL CUOCO
16:15 COLD CASE
13:10 IL TEMPO E LA STORIA
13:41 BEAUTIFUL
13:30 TG1
17:45 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
14:00 TG REGIONE - TG REGIONE METEO
14:10 UNA VITA
14:20 TG3 - METEO 3
14:45 UOMINI E DONNE
14:50 TGR LEONARDO
16:10 IL SEGRETO
15:00 TG3 L.I.S
17:10 POMERIGGIO CINQUE
18:20 TG2
15:05 TGR PIAZZA AFFARI
18:10 TG5 MINUTI
18:50 N.C.I.S. LOS ANGELES
15:10 LA CASA NELLA PRATERIA
18:45 CADUTA LIBERA
16:00 ASPETTANDO GEO
19:57 PRIMA PAGINA TG5
16:40 GEO
20:00 TG5 - METEO.IT
14:00 TG1 ECONOMIA
14:05 LA VITA IN DIRETTA
15:00 TORTO O RAGIONE? IL VERDETTO
FINALE
16:25 CHE TEMPO FA
16:30 TG1
16:40 LA VITA IN DIRETTA
18:45 L'EREDITÀ
17:55 TG2 FLASH L.I.S.
18:00 RAI TG SPORT - METEO 2
19:40 N.C.I.S.
20:30 TG2 - 20.30
18:10 METEO 3
20:40 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE
20:00 TG1
21:00 ZIO GIANNI
19:00 TG3
20:30 AFFARI TUOI
21:10 LOL:-)
19:30 TG REGIONE - TG REGIONE METEO
21:20 20 ANNI DI PORTA A PORTA
20 ANNI D’ITALIA
21:15 HAWAII FIVE-0
20:00 BLOB
23:55 SANTA MESSA - VIAGGIO
IN MESSICO DI PAPA FRANCESCO
23:35 TG2
20:15 SCONOSCIUTI - LA NOSTRA
PERSONALE RICERCA DELLA FELICITÀ
23:50 RIDDICK - FILM
20:35 UN POSTO AL SOLE
01:35 2NEXT - ECONOMIA E FUTURO
21:05 CHI L'HA VISTO?
DELL'INVADENZA
00:00 TG3 LINEA NOTTE
02:15 UOMINI E DONNE
01:05 RAI PARLAMENTO
04:30 TG5 NOTTE
01:15 RAI CULTURA
05:00 MEDIASHOPPING
01:15 TG1 NOTTE
01:50 SOTTOVOCE
02:20 MOVIEXTRA
02:50 SETTENOTE
02:35 QUESTIONE DI CUORE - FILM
04:15 HAWAII FIVE-0
DELL'INVADENZA
21:10 THE BEST OF ME - FILM
Italia 1
06:10
06:30
06:45
07:10
07:35
08:00
08:25
09:25
10:25
11:25
12:25
13:05
13:45
14:10
14:35
15:00
15:35
16:00
16:25
16:55
17:20
17:45
18:10
18:30
19:25
20:20
21:10
23:40
23:40 MATRIX
01:30 TG5 NOTTE
02:00 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE
04:15 DA DA DA
05:00 VIDEOCOMIC
02:05 FUORI ORARIO. COSE MAI VISTE
05:15 TG5 NOTTE
05:15 RAINEWS
05:20 DETTO FATTO
02:10 RAINEWS 24
05:45 MEDIASHOPPING
23:45
00:30
02:15
02:15
03:55
04:20
04:45
05:15
05:55
LE REGOLE DELL’AMORE
MEDIA SHOPPING
PICCOLO LORD
MARCO DAGLI APPENNINI
ALLE ANDE
POLLYANNA
GEORGIE
UNA MAMMA PER AMICA
UNA MAMMA PER AMICA
EVERWOOD
EVERWOOD
STUDIO APERTO - METEO.IT
SPORT MEDIASET
I SIMPSON
I SIMPSON
FUTURAMA
THE BIG BANG THEORY
2 BROKE GIRLS
HOW I MET YOUR MOTHER
HOW I MET YOUR MOTHER
LA VITA SECONDO JIM
LA VITA SECONDO JIM
MIKE & MOLLY
CAMERA CAFÈ
STUDIO APERTO - METEO.IT
C.S.I.
C.S.I.
UN’ESTATE AL MARE - FILM
UN VIAGGIO DA CAMPIONI
PRICELESS SURPRISE
CHAMPIONS LEAGUE
IL MAI NATO - FILM
BOXER DALLE DITA D’ACCIAIO - FILM
STUDIO APERTO - LA GIORNATA
PREMIUM SPORT
MEDIASHOPPING
YU-GI-OH!
HIGHLANDER
MEDIASHOPPING
Rete 4
06:00 TG4 NIGHT NEWS
06:20 MEDIA SHOPPING
06:35 MEDIA SHOPPING
06:50 QUINCY
07:55 QUINCY
09:10 CUORE RIBELLE
09:40 CARABINIERI 5
10:45 RICETTE ALL'ITALIANA
11:30 TG4 - METEO.IT
12:00 UN DETECTIVE IN CORSIA
13:00 LA SIGNORA IN GIALLO
14:00 LO SPORTELLO DI FORUM
15:30 HAMBURG DISTRETTO 21
16:35 IERI E OGGI IN TV
16:55 SABRINA - FILM
17:33 TGCOM - METEO.IT
18:55 TG4 - METEO.IT
19:30 TEMPESTA D'AMORE
20:30 DALLA VOSTRA PARTE
21:15 LEGITTIMA DIFESA - FILM
23:10 MINORITY REPORT - FILM
01:45 TG4 NIGHT NEWS
02:05 MEDIA SHOPPING
02:25 IMPROVVISAMENTE UNA SERA...
UN AMORE - FILM
04:00 HELP
04:15 FLAVIA LA MONACA
MUSULMANA - FILM
45
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
PROGRAMMI TV
I programmi possono subire variazioni indipendenti dalla volontà della redazione
GIOVEDÌ 18 Febbraio
Rai 1
Rai 2
Rai 3
06:00 IL CAFFÈ DI RAIUNO
06:00 DETTO FATTO
06:00 RAINEWS24
06:30 TG1 - PREVISIONI SULLA VIABILITÀ
07:15 IL TOCCO DI UN AGELO
07:00 TGR BUONGIORNO ITALIA
08:00 UN CICLONE IN CONVENTO
07:30 TGR BUONGIORNO REGIONE
09:30 TG2 INSIEME
08:00 AGORÀ
10:25 CRONACHE ANIMALI
10:00 MI MANDA RAITRE
10:55 CERIMONIA PER L’INAUGURAZIONE
11:00 ELISIR
CCISS VIAGGIARE INFORMATI
06:45 UNOMATTINA
06:50 CHE TEMPO FA
06:55 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
07:00 TG1
DELL’ANNO GIUDIZIARIO DELLA
07:30 TG1 L.I.S. - CHE TEMPO FA
08:00 TG1 - CHE TEMPO FA
09:00 TG1 - CHE TEMPO FA
09:30 TG1 FLASH
09:55 TG1
11:10 A CONTI FATTI - LA PAROLA A VOI
12:00 LA PROVA DEL CUOCO
15:00 TORTO O RAGIONE? IL VERDETTO
FINALE
14:00 TG REGIONE
14:20 TG3
14:50 TGR LEONARDO
15:00 TG3 L.I.S.
16:15 COLD CASE
18:50 NCIS: LOS ANGELES
11:30 TG4 - METEO.IT
13:40 BEAUTIFUL
13:45 I SIMPSON
12:00 LA SIGNORA IN GIALLO
14:10 UNA VITA
14:35 FUTURAMA
14:45 UOMINI E DONNE
15:00 BIG BANG THEORY
16:00 HOW I MEET YOUR MOTHER
17:45 MIKE & MOLLY
20:40 STRISCIA LA NOTIZIA
18:30 STUDIO APERTO - METEO.IT
21:10 IL SEGRETO
19:00 I SIMPSON
23:30 COCO AVANT CHANEL
19:25 C.S.I.
18:10 CAMERA CAFÈ
L’AMORE PRIMA DEL MITO - FILM
20:30 AFFARI TUOI
23:50 TG2
20:40 UN POSTO AL SOLE
01:30 TG5 - NOTTE
21:20 DON MATTEO 10
00:05 OBIETTIVO PIANETA
21:10 NEMICO PUBBLICO - FILM
02:00 STRISCIA LA NOTIZIA
23:40 PORTA A PORTA
01:00 CRIMINAL MINDS
23:30 GAZEBO
01:15 TG1 NOTTE - CHE TEMPO FA
02:20 UOMINI SULL’ORLO DI UNA CRISI
00:00 TG REGIONE
PROVA PULSANTE
02:15 UOMINI E DONNE
00:00 TG3 LINEA NOTTE
04:30 TG5 - NOTTE
05:00 MEDIA SHOPPING
02:20 RAI CULTURA: DIARIO CIVILE
04:00 TG2 EAT PARADE
01:05 RAI PARLAMENTO
03:20 LA CASA DEI GUARDABOSCHI
04:15 HAWAII FIVE-0
01:15 RAI CULTURA
04:10 DA DA DA
05:00 VIDEOCOMIC
01:45 FUORI ORARIO. COSE MAI VISTE
05:15 RAINEWS24
05:15 DETTO FATTO
02:00 RAINEWS24
HORNBLOWER - FILM
18:55 TG4 - METEO.IT
19:30 TG REGIONE
20:30 QUASI QUASI...RISCHIATUTTO
16:35 LE AVVENTURE DEL CAPITANO
16:55 LA VITA SECONDO JIM
20:00 TG5
21:15 VIRUS IL CONTAGIO DELLE IDEE
DI NERVI - FILM
15:30 HAMBURG DISTRETTO 21
19:00 TG3
20:00 TG1
01:50 CINEMATOGRAFO
14:00 LO SPORTELLO DI FORUM
15:35 2 BROKE GIRLS
18:45 CADUTA LIBERA
PERSONALE RICERCA DELLA FELICITA’
21:10 LOL ;-)
18:45 L'EREDITÀ
13:05 SPORT MEDIASET
17:10 POMERIGGIO CINQUE
20:15 SCONOSCIUTI - LA NOSTRA
21:00 ZIO GIANNI
16:40 LA VITA IN DIRETTA
09:40 CARABINIERI
DEL GIORNO
13:00 TG5
15:10 LA CASA NELLA PRATERIA
20:00 BLOB
20:30 TG2 - 20.30
16:30 TG1
09:10 CUORE RIBELLE
10:45 RICETTE ALL’ITALIANA
15:05 TGR PIAZZA AFFARI
16:40 GEO
12:05 COTTO E MANGIATO - IL MENÙ
06:50 QUINCY
12:25 STUDIO APERTO - METEO.IT
16:10 IL SEGRETO
15:55 ASPETTANDO GEO
18:20 TG2
10:25 EVERWOOD
08:45 MATTINO CINQUE
13:30 TG2 TUTTO IL BELLO CHE C’È
14:00 DETTO FATTO
08:25 UNA MAMMA PER AMICA
08:00 TG5 MATTINA
13:10 RAI CULTURA
19:40 NCIS
16:25 CHE TEMPO FA
06:20 MEDIA SHOPPING
13:00 TG2 GIORNO
18:20 RAI TG SPORT
14:05 LA VITA IN DIRETTA
06:45 CARTONI ANIMATI
12:00 I FATTI VOSTRI
17:55 TG2 FLASH L.I.S.
14:00 TG1 ECONOMIA
07:55 TRAFFICO
12:45 PANE QUOTIDIANO
17:45 RAI PARLAMENTO
13:30 TG1
06:00 TG4 NIGHT NEWS
12:25 TG3 FUORI TG
CORTE DEI CONTI PER IL 2016
Rete 4
06:15 MEDIA SHOPPING
07:58 METEO.IT
12:00 TG3
Italia 1
06:00 PRIMA PAGINA
11:00 FORUM
13:50 TG2 MEDICINA 33
10:00 STORIE VERE
Canale 5
19:30 TEMPESTA D'AMORE
20:30 DALLA VOSTRA PARTE
21:15 ALTRIMENTI CI ARRABBIAMO - FILM
21:10 RED - FILM
23:30 IL CASTELLO - FILM
23:30 MAGGIORANZA ASSOLUTA
02:05 TG4 NIGHT NEWS
01:35 MIAMI GOLEM - FILM
02:25 MEDIA SHOPPING
03:10 STUDIO APERTO - LA GIORNATA
02:45 I GIORNI DEL COMMISSARIO
03:25 PREMIUM SPORT
AMBROSIO - FILM
03:50 MEDIA SHOPPING
0420
04:05 YU-GI-OH!
05:15 TG5 - NOTTE - METEO.IT
05:05 HIGHLANDER
05:45 MEDIA SHOPPING
05:50 MEDIASHOPPING
HELP
04:35 CALCIO: MILAN - JUVENTUS
MUNDIALITO 1983
VENERDÌ 19 Febbraio
Rai 1
Rai 2
Rai 3
06:00 IL CAFFÈ DI RAIUNO
06:00 DETTO FATTO
06:00 RAINEWS24
06:30 TG1 - PREVISIONI SULLA VIABILITÀ
07:15 IL TOCCO DI UN ANGELO
07:00 TGR BUONGIORNO ITALIA
08:00 UN CICLONE IN CONVENTO
07:30 TGR BUONGIORNO REGIONE
CCISS VIAGGIARE INFORMATI
06:45 UNOMATTINA
06:50 CHE TEMPO FA
09:30 TG2 INSIEME
08:00 AGORÀ
07:58 METEO.IT
08:45 MATTINO CINQUE
07:00 TG1
07:30 TG1 L.I.S. - CHE TEMPO FA
13:00 TG2 GIORNO
12:25 TG3 FUORI TG
08:00 TG1 - CHE TEMPO FA
13:30 TG2 EAT PARADE
09:55 TG1
07:55 TRAFFICO
06:45 CARTONI ANIMATI
11:00 ELISIR
11:00 I FATTI VOSTRI
09:30 TG1 FLASH
06:15 MEDIA SHOPPING
08:00 TG5 MATTINA
10:30 CRONACHE ANIMALI
12:00 TG3
Italia 1
06:00 PRIMA PAGINA
10:00 MI MANDA RAITRE
06:55 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
09:00 TG1 - CHE TEMPO FA
Canale 5
06:50 QUINCY
12:05 COTTO E MANGIATO - IL MENÙ
09:10 CUORE RIBELLE
DEL GIORNO
12:45 PANE QUOTIDIANO
13:00 TG5
13:05 SPORT MEDIASET
13:50 TG2 SÌ VIAGGIARE
13:10 RAI CULTURA
13:40 BEAUTIFUL
13:45 I SIMPSON
14:00 DETTO FATTO
14:00 TG REGIONE
14:20 TG3
16:20 COLD CASE
11:05 RAI PLAYER
17:45 RAI PARLAMENTO
11:10 A CONTI FATTI - LA PAROLA A VOI
17:55 TG2 FLASH L.I.S.
12:00 LA PROVA DEL CUOCO
18:20 RAI TG SPORT
15:10 LA CASA NELLA PRATERIA
18:20 TG2
14:50 TGR LEONARDO
14:45 UOMINI E DONNE
15:00 TG3 L.I.S.
16:10 IL SEGRETO
15:05 TGR PIAZZA AFFARI
06:20 MEDIA SHOPPING
10:25 EVERWOOD
12:25 STUDIO APERTO - METEO.IT
10:00 STORIE VERE
06:00 TG4 NIGHT NEWS
08:25 UNA MAMMA PER AMICA
11:00 FORUM
14:10 UNA VITA
Rete 4
09:40 CARABINIERI
10:45 RICETTE ALL’ITALIANA
11:30 TG4 - METEO.IT
14:35 FUTURAMA
15:00 BIG BANG THEORY
15:35 2 BROKE GIRLS
16:00 HOW I MEET YOUR MOTHER
12:00 LA SIGNORA IN GIALLO
14:00 LO SPORTELLO DI FORUM
15:30 IERI E OGGI IN TV
17:10 POMERIGGIO CINQUE
16:55 LA VITA SECONDO JIM
15:55 ASPETTANDO GEO
18:45 CADUTA LIBERA
17:45 MIKE & MOLLY
16:10 BERRETTI VERDI - FILM
18:50 NCIS: LOS ANGELES
16:40 GEO
20:00 TG5
18:10 CAMERA CAFÈ
18:55 TG4 - METEO.IT
19:40 NCIS
19:00 TG3
18:30 STUDIO APERTO - METEO.IT
FINALE
20:30 TG2 - 20.30
19:30 TG REGIONE
20:40 STRISCIA LA NOTIZIA
16:25 CHE TEMPO FA
21:00 ZIO GIANNI
13:30 TG1
14:00 TG1 ECONOMIA
14:05 LA VITA IN DIRETTA
15:00 TORTO O RAGIONE? IL VERDETTO
16:30 TG1
16:40 LA VITA IN DIRETTA
18:45 L'EREDITÀ
20:00 TG1
21:10 LOL ;-)
21:10 L’ISPETTORE COLIANDRO
23:15 THE BLACKLIST
20:00 BLOB
20:15 SCONOSCIUTI - LA NOSTRA
PERSONALE RICERCA DELLA FELICITA’
20:30 QUASI QUASI...RISCHIATUTTO
PROVA PULSANTE
21:10 CADO DALLE NUBI - FILM
19:00 I SIMPSON
19:25 C.S.I.
23:30 SUPERCINEMA
00:00 X-STYLE
21:10 THE FLASH - SERIETV
00:30 TG5 - NOTTE
23:05 GOTHAM - SERIETV
00:00 TG2
20:40 UN POSTO AL SOLE
01:00 STRISCIA LA NOTIZIA
00:55 SPIDER - FILM
21:20 COSÌ LONTANI COSÌ VICINI
00:15 TROPPO GIUSTI
21:15 RIDENDO E SCHERZANDO RITRATTO
01:15 UOMINI E DONNE
02:45 STUDIO APERTO - LA GIORNATA
00:35 TG1 NOTTE - CHE TEMPO FA
01:10 MILLEEUNLIBRO
02:10 SOTTOVOCE
02:25 RAI CULTURA
00:45 L’ARRIVO DI WANG - FILM
02:10 BALLATA DELL’ODIO
E DELL’AMORE - FILM
03:45 5 DAYS OF WAR - FILM
DI UN REGISTA ALL’ITALIANA - FILM
22:55 CHIEDI A PAPÀ
03:30 TELEFILM
00:00 TG3 LINEA NOTTE
04:30 TG5 - NOTTE
01:05 RAI PARLAMENTO
05:00 MEDIA SHOPPING
01:15 RAI CULTURA
03:25 MORTE DI CARNEVALE
05:25 VIDEOCOMIC
01:45 FUORI ORARIO. COSE MAI VISTE
04:20 DA DA DA - RAINEWS24
05:45 LENA, AMORE DELLA MIA VITA
02:00 RAINEWS24
20:30 DALLA VOSTRA PARTE
21:15 QUARTO GRADO
22:00 ARROW - SERIETV
20:30 AFFARI TUOI
23:30 TV7
19:30 TEMPESTA D'AMORE
03:00 PREMIUM SPORT
00:30 BOSH
00:40 AMICI, COMPLICI, AMANTI - FILM
01:40 TG4 NIGHT NEWS
03:25 MEDIA SHOPPING
03:00 MEDIA SHOPPING
03:40 YU-GI-OH!
03:25 CARABINIERI SI NASCE - FILM
05:05 HIGHLANDER
05:15 TG5 - NOTTE - METEO.IT
05:05 MEDIASHOPPING
05:45 MEDIA SHOPPING
05:50 MEDIASHOPPING
04:40 HELP
04:45 IERI E OGGI IN TV
46
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
FELICE DI SABATO
VACANZE CON TAVERNELLI
A Cuba e nelle isole
greche con la
musica di Felice
“Siete in cerca di un
viaggio davvero
indimenticabile e senza
rimorso per la spesa
sostenuta? Varadero
caraibica e le isole greche vi
aspettano! Con Felice
Tavernelli c’è solo
l’imbarazzo della scelta:
classica, ma sempre
entusiasmante, la crociera
nelle isole greche o in uno
stupendo villaggio a Cuba”
Felice Tavernelli durante una serata
Qui sopra una splendida foto di una strada di Cuba. Sotto uno scorcio delle isole greche
salute e la cultura.
La prima giornata trascorre così velocemente che si rientra in cabina pensando di
averla lasciata soltanto pochi minuti fa. A
quel punto ci si fa una bella doccia, ci si
cambia e poi si va al ristorante per la
cena. Qui, in queste splendide crociere,
l’atmosfera cambia: prevalgono infatti
l’eleganza e la raffinatezza e il servizio di
un grande ristorante con portate davvero
raffinate, con cibi che si sciolgono in
bocca. Dopo cena arriva la serata che tutti
aspettano, con il teatro che propone spettacoli di arte varia a livello internazionale.
Gli spettacoli a teatro sono davvero stupendi!
Terminato l’intrattenimento, gli ospiti
della nave si possono finalmente lanciare
in danze sfrenate per tutta la notte.
ALESSANDRO FONTANESI
QUANDO la musica ci porta sul mare. La
crociera e i villaggi turistici si adattano
molto bene ad ospitare la gente che si
vuol divertire e in questo la musica ha un
suo ruolo.
Eccome se si balla!
E’ davvero diventato una consuetudine
il trascorrere una bella settimana in un
invidiabile crociera o in un caldo villaggio (ma di questo ne parleremo più avanti), un modo di certo diverso rispetto alle
solite vacanze per vivere otto/dieci giorni
di assoluto riposo.
Si parte allora dal solito punto di ritrovo, da dove, grazie all’utilizzo del pullman, si inizia il viaggio per il luogo d’imbarco. Al ritrovo si consegnano valige e i
più svariati bagagli, che successivamente
li si ritroveranno nelle proprie cabine
assegnate.
Dogana, controlli, imbarco, si prende
poi possesso della cabina e una volta tranquilli, tutti fuori sui vari ponti per assistere allo spettacolo dell’uscita dal porto.
Se poi la partenza è da Venezia, per chi
non c’è mai stato o per chi non è mai salpato con una nave da quel porto, lo spettacolo è davvero indimenticabile.
Come secondo appuntamento c’è l’entrata nel Canale della Giudecca e dall’altezza di queste navi grattacieli scorgi tutta
Venezia sotto di te.
Decine e decine di piccole imbarcazioni
fanno da cornice a questo mostro, che lentamente costeggia Canal Grande, il Ponte
di Rialto, piazza San Marco, il Ponte dei
sospiri, tutto sempre sotto ai tuoi piedi.
Poi, tre squilli di sirena ti fanno capire
che devi prendere l’equipaggiamento per
la prova di pericolo in caso di emergenza.
Indossi il salvagente, poi ti accodi ai
passeggeri che si stanno portando, con
assoluto ordine, nei vari punti della nave
Due appuntamenti in nave con
Felice: una in maggio e una in
ottobre, sempre a ritmo di musica
dove sono presenti i mezzi di salvataggio.
Espletato questo esercizio di prova, a
volte anche noioso, ma assolutamente
obbligatorio e indispensabile, ci si ritrova
tutti a colazione per la quale ci sono espositori di cibi contenenti ogni ben di Dio:
decine e decine di metri con esposto tutto
quello che vuoi, così a colazione come a
pranzo; solitamente antipasti di ogni
genere, anche se prevale in tutto il pesce,
poi decine di primi della tipica cucina italiana regionale, fino ai piatti internazionali. Dopo essersi abbuffati, ci si riposa un
po’ in piscina, con solarium, fitness, palestra e tutto ciò che serve per lo svago, la
FELICE TAVERNELLI
“Viva la nostra musica anche in crociera, per trascorrere un paio d’ore così, in
paesi meravigliosi, con la loro bellezza
naturale, culturale e storica. Arriva il
“Battagliero”, tutto questo in navigazione”.
“Camerieri continuamente in spola con
vassoi di prelibatezze, poi la ritirata e
quando ci si svegli la nave è già approdata
al porto di destinazione: ci si affaccia e si
scorge la bellezza di Santorini, Barcellona o Palma di Maiorca e si riprende la
giornata organizzandosi coi bagagli a
mano per poi lanciarsi in una bella escursione, ovviamente dopo essere sbarcati,
che termina sempre a pomeriggio inoltrato”.
“A quel punto si risale in nave, con
ordine, magari ci si fa una bella doccia,
un riposino, poi ci si prepara di nuovo per
un’altra bella serata con la solita cena
pantagruelica, lo spettacolo e tanta musica. Peccato che le vacanze prima o poi
finiscano per tutti…”.
“QUESTA è in sintesi ciò
che accade in crociera: sette
giorni in paradiso accompagnati dalla nostra musica.
Questo succede con noi nel
mese di maggio, poi ad ottobre ci prepariamo per un’altra vacanza al caldo, questa
volta in un bellissimo villaggio turistico, sempre con
tanti amici e ovviamente con
tanta musica. Musica di casa
nostra che arriva in Paesi
dove la cultura musicale è
completamente diversa, ma
sempre gradita. Quindi cosa
ne dite? Ballare è bello,
anche a migliaia di chilometri. Ah! Dimenticavo, a proposito di musica, vi voglio
ricordare che tutti i martedì
in diretta da Telereggio c’è
“Felice serata” in prima
serata, presso il locale
ReClub di Reggio, con tanti
ospiti e veramente tante canzoni. Vi aspetto quindi
numerosi”.
“Vi ricordo quindi i due
grossi viaggi in mia compagnia: una splendida crociera
danzante tra le isole Greche,
con la Costa Deliziosa dall’8
al 15 maggio 2016, per una
durata di 8 giorni e 7 notti;
serate danzanti con Felice e
Ivana e Mister Domenico;
partenze in bus da Parma,
Reggio Emilia, Modena e
Mantova per il porto di
Venezia. Faremo poi un’altra crociera nella splendida
isola di Cuba, Varadero, con
Ivana, Felice e Nicola dal 20
al 28 Febbraio 2016, quindi
9 giorni e 7 notti, con un bus
navetta per/da l’aeroporto di
Milano incluso”. (a.f.)
Felice coi nipoti in crociera e durante la prova salvataggio
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
47
ARTE E MUSICA
MUSICA
Correggio e...
“Il segreto
dei Giusti”
Anarchytecture” è il nuovo
splendido album di Skin
e dei suoi Skunk Anansie
Ultima settimana per
poter ammirare la
mostra collettiva
curata da Margherita
Fontanesi al Museo
“Il Correggio”.
La chiusura
è prevista per
domenica 21 febbraio
L’arte rende
omaggio
al ruolo dei
“Giusti fra le nazioni”
“Anarchytecture” dei Skunk Anansie di Skin, la voce solista
FRANCO GIGANTE
Massimo Lagrotteria, Senza titolo, 2012, olio su carta, cm. 50x50, courtesy Galleria de’
Bonis
ULTIMA settimana per visitare la mostra
“Il segreto dei Giusti”, allestita fino al 21
febbraio 2016 nella Galleria Espositiva
del Museo “Il Correggio” (Palazzo dei
Principi, C.so Cavour, 7, Correggio).
Curata da Margherita Fontanesi, la
mostra è promossa dal Comune di Correggio in occasione della Giornata della
Memoria.
Come ideale finissage, sabato 20 febbraio, alle ore 17, nella sala conferenze
“A. Recordati” di Palazzo dei Principi, il
dott. Fausto Ciuffi, direttore della Fondazione Villa Emma di Nonantola, terrà una
conferenza sul ruolo storico dei Giusti fra
le Nazioni.
In mostra, opere di Mirko Baricchi,
Paul Beel, Ariela Böhm, Alfio Giurato,
Fosco Grisendi, Ester Grossi, Lea Golda
Holterman, Federico Infante, Massimo
Lagrotteria, Marco Martelli, Matteo Massagrande, Sonia Maria Luce Possentini,
Matteo Pugliese, Tobia Ravà, Max Rohr,
Matteo Tenardi, Wainer Vaccari. Artisti
di rilievo internazionale per illustrare il
ruolo dei Giusti fra le Nazioni, non ebrei
che, durante la Seconda Guerra Mondiale, salvarono tantissimi ebrei dall’Olocausto.
Accanto alla pittura sono stati selezionati per la mostra anche sculture, fotografie e video, offrendo diversi mezzi espressivi e coinvolgendo nuove tipologie di
artisti.
Da alcuni anni il Comune di Correggio
ha scelto l’arte contemporanea come linguaggio complementare per parlare di
Shoah, accanto ai veri e propri approfondimenti storici: se questi ultimi sono
essenziali per la narrazione e la conoscenza dei fatti, il linguaggio dell’arte
permette di creare quella giusta empatia
che tocca le corde più profonde dell’animo umano e apre la strada alla comprensione della storia.
“Il tema, ampio e delicato, è stato
affrontato mettendone in evidenza un
aspetto in particolare, cioè il ruolo chiave
dei Giusti fra le Nazioni che hanno salvato tantissime vite umane rischiando la
propria”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. Non solo protagonisti storici dunque ma grandi esempi
morali. Pur non dimenticando i sei milioni di morti della Shoah, la mostra spazia
su storie a lieto fine, per ricordare come
di fronte al Male si può dire anche no”.
Gli artisti selezionati da Margherita
Fontanesi, ebrei e non ebrei, rappresentano bene il panorama dell’arte figurativa
contemporanea: “Attraverso le loro
opere”, continua il sindaco, “la mostra
vuole invitare a conoscere meglio le storie dei Giusti e suggerisce spunti di riflessione su alcuni elementi chiave del loro
modo di agire: l’importanza di soccorrere
i più deboli, l’anonimato del bene, il
coraggio del libero pensiero. Celebrare la
Giornata della Memoria, quindi, non
significa solo ricordare ciò che è stato, gli
orrori che guerra e discriminazioni razziali hanno causato a milioni di innocenti,
ma rappresenta un dovere istituzionale
perché quelle testimonianze e quell’esperienza sono fondamentali per interpretare
l’attualità e le sfide che questa ci pone”.
La mostra è realizzata grazie alla disponibilità di Bonelli Lab (Canneto sull’Oglio, MN), Bonioni Arte (Reggio Emilia),
Cardelli & Fontana Arte Contemporanea
(Sarzana, SP), Galleria de’ Bonis (Reggio
Emilia), Federico Rui Arte Contemporanea (Milano), M77 Gallery (Milano),
Punto sull’Arte (Varese), Galleria Restarte (Bologna), Spazio Testoni (Bologna),
Zanini Arte (San Benedetto Po, MN).
La sede espositiva è aperta al pubblico
il sabato ore 15.30-18.30 e la domenica
ore 10-12.30 e 15.30-18.30. Gli altri giorni su appuntamento (tel. 0522 691806).
Ingresso libero. Catalogo formato e-book
Vanilla Edizioni sfogliabile gratuitamente
online:
www.vanillaedizioni.com/shop/arte/ilsegreto-dei-giusti/. Per informazioni:
[email protected],
www.museoilcorreggio.org.
La Fondazione Villa Emma nasce nel
2004, ispirandosi alla solidarietà che sessant’anni prima aveva portato la comunità
di Nonantola ad accogliere 73 giovani
ebrei, provenienti da Germania, Austria e
Jugoslavia, alla ricerca di un rifugio nel
nostro Paese. La Fondazione Villa Emma
opera nei settori della ricerca storica,
della formazione e della progettazione
didattica; promuove iniziative culturali,
con attenzione alla storia e alle memorie
della seconda guerra mondiale, ai conflitti attuali, al dialogo tra le diversità e alle
problematiche interculturali; intrattiene
rapporti e scambi con istituzioni che in
Italia e all’estero adottano analoghe prospettive di ricerca, con l’obiettivo di raccogliere e documentare i più importanti
risultati dei loro studi.
IL SEGRETO DEI GIUSTI
Collettiva in occasione della Giornata
della Memoria 2016 con opere di Mirko
Baricchi, Paul Beel, Ariela Böhm, Alfio
Giurato, Fosco Grisendi, Ester Grossi,
Lea Golda Holterman, Federico Infante,
Massimo Lagrotteria, Marco Martelli,
Matteo Massagrande, Sonia Maria Luce
Possentini, Matteo Pugliese, Tobia Ravà,
Max Rohr, Matteo Tenardi, Wainer Vaccari. A cura di Margherita Fontanesi.
Museo “Il Correggio”, Palazzo dei Principi, C.so Cavour, 7, Correggio
23 gennaio – 21 febbraio 2015.
Orari di apertura: Sabato, dalle 15.30
alle 18.30. Domenica, dalle 10 alle 12.30
e dalle 15.30 alle 18.30. Gli altri giorni su
appuntamento (tel. 0522 .691806).
Ingresso libero. Info: tel. 0522 691806,
[email protected],
www.museoilcorreggio.org.
“ANARCHYTECTURE” è
il nuovo album degli Skunk
Anansie, sesto disco di inediti, con potenti inni dell’alternative rock, ricchi di intensi
riff e di quel fuoco che brucia
solo nel cuore e nell’anima
di un vulcano di energia
come Skin, dopo il suo personale grande successo come
giudice a X Factor.
“Le cose che ti fanno etichettare come diverso sono
le stesse cose per cui la gente
finisce con l’amarti”, ha
ammesso Skin.
“Anarchytecture” riguarda
strutture intangibili, quelle
che costruiamo per noi stessi
e quelle che sono costruite
per noi da mani invisibili; il
titolo prende significati
diversi per ogni membro
della band, ma per Skin indica il confine inquieto tra
struttura e caos, tra costrizione e libertà.
“Non è un album di rottura
– ha sottolineato Skin – Ho
giurato che non ne avrei mai
più scritti. È il residuo emotivo che una serie di esplosioni
avvenute durante quest’anno
nella sua vita privata ha
lasciato ai versi, molti dei
quali erano scarni costrutti
nati in studio, nella pressione
dell’ultimo momento. Siamo
ancora assolutamente una
rock band – ha confidato
Skin ridendo – Non ci siamo
dati alla dubstep né niente
del genere. Ma è sicuramente
l’album con più groove che
abbiamo mai fatto”.
“Death to the lovers” è il
secondo singolo estratto da
“Anarchytecture”, presentato
in anteprima lo scorso 17
gennaio a “Che tempo che
fa” su Rai 3 e in radio il 19
gennaio; dopo l’energica
“Love someone else”, colonna sonora della campagna
televisiva di Wind, questa
volta è il turno di un brano
che si differenzia per l’uso di
drum machine e synth che
accompagnano dolcemente
l’eclettica voce della leader
Skin, che cattura l’euforia
che i suicidi dicono di provare negli istanti che precedono
la loro morte; il video è online su Vevo.
“La realizzazione del
video è stata piuttosto intensa per diversi motivi – commenta Skin – Avevamo un’idea molto forte sulla quale
abbiamo lavorato per diverse
settimane con una produzione che poi si è tirata indietro
e quindi abbiamo avuto solo
cinque giorni per mettere in
piedi un altro video; l’idea è
che quattro ragazzi lasciano
un matrimonio che per qualche motivo non è avvenuto:
io ero la sposa, i ragazzi mi
hanno consolato e fatta ridere”.
“Anarchytecture” è frutto
del lavoro di tutti i componenti degli Skunk Anansie
nella loro formazione storica, composta da Skin, il chitarrista Ace, il bassista Cass
e il batterista Mark Richardson.
La copertina dell’album è
stata realizzata dall’italiano
No Curves, artista contemporaneo, uno degli esponenti
più in auge della urban art,
famoso per le sue opere realizzate esclusivamente con il
nastro adesivo.
La band sarà anche in tour
per tutta l’Europa a febbraio:
la data milanese del 17 febbraio all’Alcatraz è andata
sold out a sole 24 ore dall’apertura delle prevendite. Gli
Skunk Anansie saranno poi
in Italia, per il tour estivo, il
14 luglio al Pistoia Blues
Festival, il 15 al Postepay
Rock In Roma e il 17 a Piazzola sul Brenta (PD).
48
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
MONDO BIO
Salute e benessere:
i 18 benefici della banana
La polpa è ricca di
vitamine A, B1, B2,
C, PP e poca E, sali
minerali (calcio,
fosforo, ferro e
potassio), zuccheri
e carboidrati. Ha
proprietà nutrienti,
ri-mineralizzanti e
stimolanti per la
pelle, ma
soprattutto
ha molto potassio,
indispensabile per il
funzionamento del
sistema
cardiovascolare.
E’ raccomandata
per chi soffre
di pressione alta
La banana è bandita
da molte diete, ma
varie ricerche dicono
esattamente il
contrario: è ricca di
magnesio e aiuta la
ripresa, sopratutto
dopo una lunga
attività fisica.
Ovviamente non
bisogna abusarne
dato che ha 65 kcal
per 100 grammi,
contro le 40 della
media degli altri
frutti, ma rende sazi
e, se mangiata prima
del pranzo, fa
ridurre l’appetito
LORENZO CHIERICI
LE banane sono uno degli alimenti
preferiti dalla maggior parte della
popolazione terrestre. Si tratta di uno
dei pochi frutti che molti bambini
mangiano con piacere, ma è anche
amato dagli adulti. E’ utilizzato da
molti di noi come spuntino da portare
a scuola o al lavoro. La cosa interessante, però, che farà piacere sapere è
che, oltre a essere di nostro gradimento, porta anche molti benefici al
nostro organismo.
LA BANANA NON
FA INGRASSARE
La banana (la parola deriva dall’arabo e significa dito) è il frutto del
banano, una pianta del genere Musa,
nella famiglia Musaceae, che tecnicamente parlando è una pianta erbacea,
ma che ha in tutto e per tutto l’aspetto
di un albero, con gambi alti fino a 8
metri e foglie lunghe fino a 3 metri.
Le banane sono tra i frutti più consumati al mondo a paragone del caffè.
Il maggior produttore mondiale di
banane è l’India, con il 23% circa
della produzione mondiale; seguono
Brasile, Ecuador, Cina e Filippine. Il
commercio delle banane si concentra
altrove: i maggiori paesi esportatori
sono l’Ecuador, il Costa Rica, le
Filippine e Colombia.
La banana è bandita da molte diete,
ma molte ricerche dicono esattamente
il contrario, in quanto è ricca di
magnesio e aiutà la ripresa sopratutto
dopo una lunga attività fisica. Ovviamente non bisogna abbusarne dato
che ha 65 kcal per 100 grammi, contro le 40 della media dei frutti, ma
rende sazi e se mangiata prima del
pranzo o della cena, riduce l’appetito
e quindi si mangia meno.
Poi si deve considerare che la consistenza fibrosa della banana la rende
un frutto abbastanza saziante, è molto
difficile avere voglia di mangiarne
una seconda, quindi sarà difficile
abbuffarsi di banane, cosa che non si
può dire di altri tipi di frutta.
Me vediamo ora il punto di forza di
questo frutto e perchè è importante
mangiarla. La polpa della banana,
essendo ricca di vitamine A, B1, B2,
C, PP e poca E, sali minerali (calcio,
fosforo, ferro e potassio), zuccheri e
carboidrati, ha proprietà nutrienti, rimineralizzanti e stimolanti per la
pelle. Il suo punto forte però è la sua
ricchezza di potassio, indispensabile
per il funzionamento del sistema cardiovascolare; è perciò fortemente raccomandata per chi soffre di alta pressione arteriosa. Contiene anche la
vitamina B6, che favorisce il metabolismo delle proteine.
I 18 BENEFICI DELLE BANANE
A contarli accuratamente i benefici
delle banane sul nostro organismo
sono addirittura diciotto. Cerchiamo
quindi di scoprire assieme quali siano
realmente.
Siamo più felici e meno stressati:
l’acido folico e la vitamina B9 permettono alla serotononina, nota come
“ormone della felicità” di arrivare
prima al cervello e sentirci di buonumore. Il triptofano, amminoacido
essenziale utile alla sintesi delle proteine, permette la sintesi della serotonina e allevia i disturbi dovuti all’ansia e all’insonnia. La noradrenalina (o
norepinefrina) rilasciata dalle banane,
inoltre, è un neurotrasmettitore che
incrementa il metabolismo permettendogli di sostenere gli sforzi fisici
ed affrontare molto meglio lo stress.
Digeriamo meglio: le banane producono prebiotici, sostanze organiche
che stimolano l’attività di batteri
benefici come i lactobatteri, che
Le banane sono tra i frutti più consumati al mondo. Il maggior produttore è l’India col 23% della produzione del pianeta
garantiscono una migliore digestione
dell’organismo.
Siamo più regolari in bagno: le
banane regolarizzano l’intestino,
combattono il senso di nausea e aiutano a reintegrare i sali minerali espulsi
in caso di diarrea.
Ci saziamo prima e non dobbiamo mangiare altro: l’amido resistente contenuto nelle banane resiste
al processo di digestione e riduce il
nostro appetito. Mangiarle, quindi, tra
due pasti, permette di evitare che
andiamo alla ricerca di altri stuzzichini.
Siamo meno gonfi: le banane aiutano a ridurre la sensazione di gonfiore e combattono la ritenzione idrica
perché il potassio permette di ridurre
la ritenzione di fluidi.
Ci disintossichiamo: la pectina,
fibra solubile dalle virtù dietetiche,
aumenta il bisogno di urinare e perciò, permette all’organismo di liberarsi.
Dormiamo meglio: il triptofano, di
cui abbiamo già parlato, produce
anche melatonina, un ormone prodotto con la luce ma rilasciato con il
buio, che aiuta il cervello a capire che
è buio e deve rilassarsi.
Abbiamo la giusta quantità di
zuccheri nel sangue: le banane
garantiscono al nostro organismo la
giusta quantità di zuccheri nel sangue
in modo da non sentire il bisogno di
mangiare dolci.
Bruciamo i grassi: la colina contenuta nelle banane permette di accelerare il processo di degradazione di
grassi, quindi non è assolutamente
vero che la banana faccia ingrassare,
anzi...
Riduciamo il colesterolo: i fitosteroli riducono l’assorbimento di colesterolo e ne aumentano l’espulsione,
la vitamina B6 aiuta il corretto funzionamento del cervello, del cuore e
delle difese immunitarie.
Vediamo meglio: le vitamine A e
C garantiscono la salute di pelle e
occhi, il beta carotene consente alle
cellule danneggiate di essere riparate,
la vitamina E aiuta la salute degli
occhi e la luteina protegge la vista e
aiuta a prevenire la maculopatia, una
degenerazione della macula che può
portare alla perdita della visione centrale.
Recuperiamo le energie: in caso
di sforzi fisici, mangiare una banana
ci aiuta a recuperare le energie, grazie
alla presenza del potassio.
Riduciamo il rischio di infarto: il
potassio e il poco sodio delle banane
aiutano in caso di pressione alta o
ipertensione.
Rinforziamo i muscoli: il magne-
sio contenuto nelle banane permette
ai muscoli di rilassarsi e calma quei
crampi che avvertiamo spesso, particolarmente dopo un allenamento fisico.
Acquisiamo più ferro: il ferro
contenuto nelle banane contribuisce
ad accelerare il metabolismo e a combattere l’anemia, condizione clinica
nella quale i pochi globuli rossi non
riescono a portare all’organismo la
necessaria quantità di sangue.
Combattiamo meglio le malattie:
le provitamine A nelle banane, aiutate
dal beta carotene, si convertono in
vitamina A e proteggono da diabete,
malattie croniche e cardiovascolari.
Abbiamo ossa più forti: i prebiotici, quando giungono nell’apparato
digestivo, fermentano e aiutano il
corpo ad assorbire più calcio, come
dimostrato dagli studi dell’American
Journal of Clinical Nutrition.
Siamo più protetti contro il cancro: la rivista Food and Chemical
Toxicology ha dimostrato che la delfinidina contenuta nelle banane, un
potente antiossidante, impedisce la
crescita e la proliferazione delle cellule tumorali.
Insomma, mangiare banane è piacevole e molto utile all’organismo
quindi non smettiamo di farlo, anzi,
mangiamone di più!
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
49
LA DONNA DI CUORI
Elisabetta, tuo marito
non ti tradisce,
ma parlane con lui
“Per ora la situazione è sotto controllo, ma basta poco,
quindi...”. “Carlo, nel tuo futuro, anche se hai 60 anni,
una donna la vedo. Spero la veda anche tu”. “Tatiana,
tranquilla, hai ruota di fortuna in amore e sul lavoro”
Alessandra, se devi continuare una
relazione come quella che hai adesso,
forse è meglio che la tronchi. Sul lavoro ci
saranno novità positive
Cara Bruna, mi chiamo Alessandra, ho i capelli
neri e col mio moroso ho qualche alto e basso.
A livello di lavoro ho un contratto di lavoro a
tempo determinato, che spero prima o poi si
trasformi in definitivo. Come vedi il mio futuro
lavorativo e in amore?
Cara Alessandra, se devi tenere una relazione di intrighi come quella che stai avendo
adesso, pensaci bene due volte. Vedo un’altra
persona nel tuo futuro. In quanto al lavoro ci
saranno cambiamenti positivi entro il 2016.
Laura, per te vedo presto un lavoro
retribuito, ma non spezzerai il legame con
l’azienda dove ti piace tanto stare
Gentile Bruna, mi chiamo Laura sono mora, ho
25 anni e sto collaborando gratuitamente con
un’azienda: so perfettamente, almeno per ora,
che quello difficilmente sarà il mio lavoro, ma
mi piace e continuo a farlo. Secondo te andrò
avanti così ancora per molto? Troverò anche
qualcos’altro e magari questo lavoro lo terrò
per passione?
Gentile Laura, sono contenta per te della
risposta che ti devo dare: nel tuo futuro professionale vedo per te un lavoro retribuito.
Potrebbe essere nel posto in cui se adesso
oppure altrove. Se fosse altrove credo che terrai un buon legame con le persone con le
quali stai collaboratorando gratuitamente.
Tieni presente che hai ruota di fortuna,
anche se in questo momento magari non la
vedi.
Bruna informa i Lettori del Giornale, che le sue risposte saranno quanto più utili, quanto più specifiche e particolareggiate saranno le vostre domande.
Ad esempio: Se parlate di un “lui” o di una “lei” dovete spe-
Bruna Becchi
Tatiana sarai presto contenta sia in amore
che sul lavoro. Cerca solo di stare
tranquilla
Luisa, prova a usare metodi diversi anche
nei confronti della tua capa e non mettere
sempre i puntini sulle “i”
Gentile Bruna, sono Tatiana, sono bionda e sto
collaborando con varie agenzie, senza però
avere qualcosa di fisso. Credi che prima o poi
la mia situzione professionale si stabilizzerà?
Bruna, ciao, mi chiamo Luisa e sono rossa di
capelli. Non sopporto più il mio capo, che tra
l’altro è una donna, perchè pretende da me
sempre la luna. Io sono veramente stanca anche
perchè non mi fanno mai fare il lavoro che ho
chiesto e per il quale sono stata contrattualizzata. Come vedi il mi futuro professionale?
Tatiana, nel tuo prossimo futuro sarai contenta per situazioni sia affettive che lavorative. Quindi stai tranquilla. Un giorno mi dirai
qualcosa...
Carlo, cerca darti una mossa: conoscerai,
o forse conosci già, una persona
interessante con cui potrai costruire
qualcosa
Ciao Bruna, mi chiamo Carlo ho 60 anni e sono
separato ormai da 20. Credi che io possa trovare una compagna con la quale trascorrere gli
anni della mia vecchiaia? Sono moro, ovviamente tinto. Grazie.
Caro Carlo, io ti dico che una signora è in
agguato: ti sarà presentata prossimamente o
forse la conosci già. Potrebbe andare bene
per te, cerca però di accorgertene, perchè
dalle carte mi pare che tu sia particolarmente chiuso e un po’ timido. Datti una mossa
perchè in futuro ti vedo con un legame soddisfacente.
cificarne il colore dei capelli e gli anni, come fate per voi.
Se chiedete di lavoro, dovete specificare se lavorate già o no.
Per consentire a tutti i Lettori di avere le risposte ai quesiti che
Gentile Luisa. Prova a usare altri metodi per
confrontarti con le altre persone, soprattutto
con la tua capa. In questo periodo ti vedo
molto apprensiva anche sotto il profilo sentimentale, oltre che professionale. Cerca di
darti una calmata e di guardare in te stessa.
Vedrai che le cose andranno meglio.
Elisabetta, parla di questi tuoi sospetti con
tuo marito: le informazioni cercale in casa
e vedrai che tutto si aggiusterà
Gentilissima Bruna, mi chiamo Elisabetta, ho
45 anni, sono bionda e ho il sospetto che mio
marito mi tradisca con una mia amica. Riesci a
darmi qualche indicazione a riguardo. Grazie.
Cara Elisabetta, non siamo arrivati ancora a
dei punti pericolosi. Eventualmente di questo
sospetto ne puoi tranquillamente con tuo
marito, in modo che tu possa chiarirti ogni
dubbio. Fallo liberamente e senza “incassare” il colpo. Cambia un po’ atteggiamento
anche tu e fatti desiderare. Sii un po’ “gattona”, ma con la tua amica fai finta di nulla. I
cambiamenti e le informazioni cercale in
casa e non fuori. In bocca al lupo.
pongono a Bruna, si prega di non ripetere più volte le domande sui medesimi argomenti se non a distanza di tempo
ragionevole.
Questo per rispetto degli altri Lettori e di Bruna.
Inviaci le tue lettere e domande per BRUNA
via e-mail a: [email protected]
o scrivi una lettera a “La Donna di Cuori” • via Guicciardi, 7 • 42122 Reggio Emilia
50
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
LA CUCINA FACILE
DESSERT
Cena a base
di lenticchie,
il cibo dei poveri
per essere ricchi
Con le lenticchie si possono preparare
anche i dolci: ecco una torta soffice
DOPO un antipasto, un primo
e un secondo, non potevamo
esimerci dal proporvi anche
un dolce a base di lenticchie.
Solo un altro dettaglio sulle
lenticchie: rispetto ad altri
legumi, la consumazione delle
lenticchie deve avvenire soltanto previa cottura, poiché a
crudo il prodotto non è digeribile a causa della presenza di
fattori antidigestivi che vengono distrutti dal calore.
Eccovi quindi una torta soffice perfetta per tutti i palati.
TORTA SOFFICE
DI LENTICCHIE
E’ facile da fare, soprattutto
per gli amanti dei dolci ed è
assolutamente gustosa e delicata. Per completare l’opera
potreste aggiungere scaglie di
cioccolato, tendenzialmente
fondente, ma se vi piace di più
al latte un po’ di dolce in più
non ne guasterà il sapore,
anzi... “de gustibus non disputandum est”.
Un bel piatto di farfalle con ragù di lenticchie. Sotto le polpette di lenticchie e in alto a destra il dessert: la torta soffice di lenticchie
minerali e proteine e per far si che queste ultime siano più biodisponibili è
necessario associarle alla pasta, quindi
questa ricetta rappresenta un giusto e
sano abbinamento.
DANIELA FERRARI
Ricche di fibre, sali minerali e vitamine, le lenticchie sono considerate, fin
dai tempi antichi, la carne dei poveri.
Sono legumi e la loro storia inizia molti
secoli fa. Alcuni studi condotti su
reperti fossili, riferiscono che le lenticchie sono il legume più antico coltivato
dall’uomo. Inoltre, se mangate ad inizio anno si dice portino fortuna e...
soldi. Superstizioni a parte, ecco un
antiasto, un primo e un secondo a base
di lenticchie.
GLI INGREDIENTI
250 gr di lenticchie
300 gr di pomodori pelati
1 bicchiere di vino rosso corposo
1 cipolla rossa
1 costa di sedano
1 carota
1 spicchio di aglio
Un rametto di timo
Prezzemolo
1/2 bicchiere di brodo vegetale
Olio extra vergine di oliva
Sale e pepe nero
Peperoncino (facoltativo)
PATÈ DI LENTICCHIE
Un patè di lenticchie cremoso e delicato, da spalmare su crostini caldi come
antipasto o gustoso snack spezza fame.
Il tocco intenso della pasta di acciughe
e dei capperi lo rende ancora più particolare e avvolgente. Perfetto anche
come antipasto.
GLI INGREDIENTI
200gr di lenticchie
1 scalogno
3 capperi lavati
1/2 cucchiaino di pepe nero
1 cucchiaio di pasta di acciughe
1 cucchiaio di farina 00
100gr di burro
1 mazzetto di prezzemolo
1 cucchiaino di semi di lino (o spezie
a piacere)
IL PROCEDIMENTO
Sciacquare le lenticchie, lessarle in
GLI INGREDIENTI
200 gr di Lenticchie rosse
decorticate
150 di burro
100 gr di zucchero
80 gr di farina
60 gr di maizena
50 gr di latte
3 albumi
2 tuorli
Una bustina di lievito in polvere per dolci
Rum o maraschino (facoltativo)
Sale
acqua fredda con una presa di sale per
20 minuti. Attenzione: ogni varietà di
lenticchia ha i propri tempi di cottura,
fare riferimento alle indicazioni di cottura sulla confezione. Intanto scaldare
una noce di burro in una padella
capiente, soffriggere lo scalogno sminuzzato, i capperi, il pepe e la pasta di
acciughe. Aggiungere le lenticchie lessate e scolate, la farina e saltare in
padella per 5 minuti per asciugare il
composto. Versare le lenticchie calde
nel mixer con il burro rimasto e frulla-
re. Far riposare il composto in frigorifero per almeno 3 ore in un unico recipiente o in piccoli vasetti mono porzione. Decorare a piacere con prezzemolo
e semi di lino.
FARFALLE AL RAGÙ DI
LENTICCHIE
Il ragù di lenticchie rappresenta una
saporita e gustosa alternativa a quello
classico. Le lenticchie rappresentano
un’importante fonte di ferro, fibre, sali
LA PREPARAZIONE
Lavate le verdure e tritatele con il
robot da cucina. Scaldate una padella
con poco olio, aggiungete il soffritto
insieme allo spicchio di aglio e cuocete
per 2 minuti. Unite le lenticchie, i
pomodori, il timo e rosolate per qualche minuto, mescolando di tanto in
tanto. Quando inizia ad asciugarsi versate il bicchiere di vino e lasciate sfumare. Cuocete per circa 30-35 minuti a
fiamma dolce, aggiungendo il brodo
qualora servisse. Regolate di sale e
condite con il pepe nero e/o il peperoncino. Aggiungete il ragù di lenticchie
alla vostra pasta, cospargete con il prezzemolo fresco tritato ed un filo di olio a
crudo.
Burro e farina per lo stampo
Scaglie di cioccolato
LA PREPARAZIONE
In una casseruola, lessate per
30’ le lenticchie rosse (non
necessitano di ammollo preventivo), coperte a filo d’acqua, con una cucchiaiata di
zucchero, quindi scolatele e
frullatele. In una ciotola montate a spuma, con la frusta
elettrica, il burro morbido con
100 grammi di zucchero e un
pizzico di sale quindi, sempre
lavorando con la frusta,
aggiungete i tuorli, uno alla
volta, il frullato di lenticchie e
la farina setacciata con la maizena e il lievito. Per ultimo
incorporate all’impasto il
latte, una cucchiaiata di maraschino (facoltativa) e gli albumi che avrete montato a neve
ben soda con un pizzico di
sale. Per incorporare la neve
usate un cucchiaio di legno
lavorando il composto con
movimenti dal basso verso
l’alto e viceversa (non circolari), per non smontarlo. Imburrate e infarinate uno stampo a
cerniera, versatevi l’impasto
preparato e passatelo in forno
già riscaldato a 165°C per 45’
circa: prima di sfornare la
torta provatene la cottura con
uno stecchino che, infilato
nella parte più alta, deve rimanere asciutto. Sfornate la torta
e sformatela su di una gratella
a raffreddare. Guarnire alla
fine, se lo ritenete opportuno,
con pagliuzze di zucchero
dorato o piccole scaglie di
cioccolato. (d.f.)
POLPETTE DI LENTICCHIE
Che fare con tutte le lenticchie avanzate dalle feste? Ecco un’idea veloce
per realizzare delle polpette veloci.
GLI INGREDIENTI
3 patate medie
250gr di lenticchie lessate
1 fetta di pane
1 spicchio d’aglio
2 cucchiai di olio extra vergine
Sale e pepe qb
1 cucchiaino di timo essiccato
1/2 cucchiaino di peperoncino
Pan grattato qb
LA PREPARAZIONE
Soffriggere in una padella capiente
l’aglio nell’olio caldo, aggiungere le
spezie (timo, peperoncino e un pizzico
di pepe), versare le lenticchie già lessate, aggiustare di sale (se serve) e lasciare insaporire per altri 4/5 minuti. Versare il composto nel frullatore e ottenere
una crema densa. Aggiungere il pane
ammollato in poco latte, strizzato e
spezzettato con le mani. Frullare nuovamente, poi aggiungere le patate lesse,
sbucciate e schiacciate con la forchetta,
il pangrattato e mescolare fino ad ottenere un impasto sodo Ricavare delle
polpette, disporle su una teglia ricoperta di carta da forno e infornare per
20/25 minuti a 180°. Trasferire le polpette nella padella del soffritto e cuocere altri 10 minuti aggiungendo poco
olio, muovendole con delicatezza.
Quando la crosticina sarà croccante
saranno pronte per essere servite.
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
III
RUBRICA DEL TEMPO LIBERO
IL METEO DELLA SETTIMANA
SABATO 13
DOMENICA 14
LUNEDI’ 15
MARTEDI’ 16
MERCOLEDI’ 17
GIOVEDI’ 18
VENERDI’ 19
PIOGGIA
NUVOLOSITÀ
PIOGGIA
PROBABILI
PIOGGE
MISTA NEVE
Min. 3
Max. 6
I venti saranno
prevalentemente
moderati e soffieranno da NNO
con intensità di 11
km/h. Possibili
raffiche fino
a 35 km/h
SERENO
PIOGGIA E
PIOGGIA E
Min. 2
SCHIARITE
Max. 9
Min. 3
DEBOLE
DEBOLE
COMPATTA
Min. 3
Min. 4
Max. 8
Min. 4
Max. 10
I venti saranno
Max. 9
I venti saranno
prevalentemente
prevalentemente
deboli e soffieranno
Vento da Sud con
deboli e soffieranno
da SW con
intensità di 3 km/h.
da Nord con
intensità di 3 km/h.
Possibili raffiche
fino a 15 km/h
Raffiche fino
a 9 km/h
intensità di 5 km/h.
Possibili raffiche
fino a 28 km/h
Min. 4
Max. 9
Vento moderato
da OVEST-NORD-
SCHIARITE
Vento debole
Max. 9
da EST-SUD-EST
Vento da EST
OVEST con
con intensità
intensità di 14
di 3 km/h.
km/h. Raffiche
Raffiche fino
fino a 23 km/h.
a 4 km/h
con intensità di
4 km/h. Raffiche
fino a 6 km/h
L’OROSCOPO DELLA SETTIMANA
ARIETE
TORO
GEMELLI
CANCRO
PER una volta mettete gli
amici da parte e dedicatevi
al vostro partner: coccolatelo, sussurrategli dolci
parole d’amore. Una cenetta a lume di candela, per
dirgli quali sono i vostri veri
sentimenti. Un pettegolo
cerca di mettervi in difficoltà... d’ora in poi
non dite a nessuno quali sono i vostri progetti!
ECCELLENTE
week-end
con una carezzevole Luna
che dall’amico Capricorno
vi ammanta di sensualità e
fascino. Sarebbero le giornate ideali per fare un po’
di shopping in vista delle
prossime settimane. Conquiste facili facili per i nati di maggio.
SPRIGIONATE una vitalità
contagiosa e siete in
grado di ribaltare le situazioni scomode, come se
niente fosse, facendole
girare a vostro favore.
Concludete positivamente
un affare che ha avuto
una gestazione lunga e difficile. In amore,
lasciatevi trasportare dai sentimenti.
CHIACCHIERONI e comunicativi più del solito, attirate l’attenzione di una
persona molto influente,
che vi fa un’eccitante proposta! In amore, voltate
pagina e cercate di guardarvi attorno: qualcuno in
segreto vi spia teneramente!
LEONE
VERGINE
BILANCIA
SCORPIONE
VI viene offerta la possibilità di aderire ad un’associazione di volontariato:
rendersi utili al prossimo,
potete fare tanto! Ciò di
cui avete bisogno è esattamente quello che il partner
vi sta proponendo. Dategli
ascolto e, per una volta, fidatevi dei suoi
consigli! Curate l’alimentazione!
LA LUNA approdata nell’alleato segno del Capricorno,
vostro quindo settore astrologico vi promette giorni d’amore e passione. Inoltre tra
pochissimi giorni sia Mercurio, vostro astro guida, sia
Venere si sposteranno in
Cancro e tutto tornerà a sorridervi!
FAVORITI i rapporti con
stranieri o persone che abitano in città diverse dalla
vostra. C’è in ballo una
nuova possibile passione.
Date ascolto ai consigli
delle persone amiche che
vi stanno intorno: al
momento giusto qualcuno vi darà delle dritte
preziose che vi tireranno fuori dai guai. Bene
l’amore!
AFFRONTATE le situazioni
con la dovuta pazienza,
non è il caso di alzare i
toni, soprattutto se a farvi
arrabbiare è stato un
conoscente. Cercate di non
giudicare con approssimazione le persone che avete
conosciuto da poco, potrebbero diventare
degli ottimi amici.
SAGITTARIO
CAPRICORNO
ACQUARIO
PESCI
DURANTE il fine settimana
cercate di rilassarvi: ne
avete bisogno! Non è
importante con chi lo trascorrerete, ma come. Bella
la Luna in Capricorno che
esalta il vostro malandrino
fascino. Conquiste eccellenti e anche se non sarà amore, di certo
sarà divertimento!
DOLCI ed accomodanti
non farete proprio nessuna
fatica a tenere caldo il
cuore delle persone che
v’interessano.
Anche
quando sarete chiamati a
definire alcuni aspetti pratici della convivenza, lo
farete senza patemi d’animo o irritazioni.
DISTRAETEVI passando più
tempo all’aria aperta. La
natura vi aiuterà a vincere
le tensioni ed il pessimismo,
con cui troppo spesso guardate alla vita. Saturno consiglia di non pretendere
troppo dalle vostre forze.
Ciò che non si risolve adesso, lo riaffronterete
dopo le meritate vacanze.
AVETE grandi idee in testa,
ma rischiate di rendervi
antipatici se v’intestardite
su un’unicità di vedute.
Confrontatevi apertamente
senza preconcetti. Se siete
tra i fortunati in partenza,
rallegratevi: tra pochissimo
godrete dell’aiuto di Mercurio e Venere.
IV
SABATO 13 FEBBRAIO 2016
RUBRICA DEL TEMPO LIBERO
CRUCIVERBA
Chiave (2 - 9 - 4 - 3)
ORIZZONTALI
VERTICALI
1) Nè tuo nè mio
4) Si paga alla fine
7) Si fa e si disfa
9) Un modo per cucinare pollo
11) Consonanti in rosa
13) La si prova a non far niente
14) La capitale d’Italia
16) Si piega al vento
19) In mezzo al topo
20) Felice
21) Si scioglie nella minestrina
1) Viene dopo la domenica
2) Scalda in cielo
3) Tra il sette e il nove
5) Ottimo senza la...pianta
6) Accesa segnala un problema
8) Metallo prezioso
9) Non in compagnia
10) Le vocali in città
12) Nebbia scura e fumosa
13) Macchioline della pelle
REBUS
(Frase: 5,7,6)
SUDOKU
15) Producono il miele
16) Metà vaso
17) Il grande fiume italiano
18) Iniziali di Manzoni
CURIOSITÀ
(Frase: 5,9)
QUANTO TEMPO CI VUOLE PER REALIZZARE UN OSCAR?
(Frase: 6,2,4,4)
Benché a prima vista possa sembrare una statuetta dalle fattezze molto semplici e lineari, in
realtà la realizzazione di un Oscar è frutto di moltissimo lavoro.
Prodotte dalla R.S. Owens di Chicago, attualmente occorrono ben 12 persone per dar vita ad
una singola statuetta. Il tempo di lavorazione per ciascun manufatto, invece, si aggira intorno
alle 20 ore.
E' proprio questo il motivo per il quale, ogni anno, non sono moltissime le statuette prodotte
dalla suddetta fabbrica: sono infatti circa 50-60 gli oscar che, annualmente, escono dalla R.S
Owens.
(Frase: 5,9)
A CHI SI ISPIRÒ MARY SHELLEY NELL'IDEAZIONE DEL PERSONAGGIO DI
FRANKENSTEIN?
Il personaggio dello scienziato Victor Frankenstein è frutto di pura invenzione? Secondo Christopher Goulding, ricercatore
dell'Università di Newcastle Upon Tyne, la scrittrice Mary Shelley prese spunto dagli esperimenti effettuati da un noto naturalista del suo tempo.
Stando alle parole del ricercatore, la scrittrice si sarebbe ispirata alle ricerche di James Lind, medico scozzese vissuto nella
seconda metà del 1700 costantemente impegnato a svolgere esperimenti sull'elettricità animale.
TESTATA:
“Il Giornale dell’Emilia Romagna”
Iscritta al Tribunale di Reggio Emilia il 03/03/2006 al n. 1158
PROPRIETARIO:
Caravel S.r.l.
Viale Virgilio, 58/C
41123 Modena (MO)
Fax (+39) 059.4905938
Cap.Soc. I.V. € 40.000,00 - P.Iva e C.f. 02135590350
Mail: [email protected]
MARCHIO:
IL GIORNALE DI REGGIO
Domanda di registrazione depositata il
25/11/2004.
Attestato di registrazione per il marchio
d’impresa di primo deposito n.0001121989
rilasciato il 20 giugno 2008.
DIREZIONE
REDAZIONE
E MAIL:
Via Guicciardi, 7 - 42122 Reggio Emilia (RE)
Tel. 0522.924021 - Fax 0522.019968
PUBBLICITÀ:
UNINVEST SPA
Via Guicciardi, 7 - 42122 Reggio Emilia
Tel. 0522.924021 - Fax 0522.019968
[email protected]
Orario: 9.00-13.00; 14.00-18.00
PERIODICITA’: SETTIMANALE
Istanza di annotazione di variazione di periodicità depositata presso
il Tribunale di Reggio Emilia in data 8 settembre 2014.
DIRETTORE:
Maurizio Costanzo
DIRETTORE RESPONSABILE:
Roberto Rozzi ([email protected])
STAMPA:
Società Editrice Lombarda
Sede Legale: Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona
Amministrazione: Via delle Industrie, 2 - 26100 Cremona - Tel. 0372.4981 Fax 0372.27303
Centro Stampa: Via Dè Berenzani, 6 - Loc. Picenengo - 26100 Cremona
Tel. 0372.443511 - Fax 0372.443530
[email protected]
[email protected]
[email protected]
[email protected]
Fly UP