...

Posti assegnati ai generali in congedo: interrogazione del deputato

by user

on
Category: Documents
6

views

Report

Comments

Transcript

Posti assegnati ai generali in congedo: interrogazione del deputato
Estratto da pag.
Sabato
25/10/2014
7
Direttore Responsabile
Diffusione Testata
Anthony Muroni
48.642
Ritaglio stampa ad uso esclusivo interno, non riproducibile
———
Selpress è un'agenzia autorizzata da Repertorio Promopress
Posti assegnati ai generali in congedo: interrogazione del deputato sardo al
ministro Pinotti Una poltrona nell'industria bellica Denuncia di Mauro Pili:
connivenze tra Difesa e chi vende armi
» C'era, ad esempio, il generale
Giulio Fraticelli, Capo di Stato
maggiore dell'Esercito dal luglio
2003 al luglio 2005. Lasciato
l'incarico, tempo otto mesi e si è
seduto sulla poltrona di
presidente della Oto Melara,
azienda controllata
Finmeccanica che produceva le
armi testate nei poligoni sardi,
tipo i missili Milan 2T imbottiti
di sostanze radioattive come il
torio. E il generale Mario
Arpino, Capo di Stato maggiore
della Difesa fino al 2001, che
dal 2003 al 2012 è stato
presidente operativo della
Vitrociset, «la società che di
fatto governa gran parte degli
approvvigionamenti delle basi
militari della Sardegna». LA
DENUNCIA. È Ull luilgO
elenco di alti ufficiali che
passano dalle stellette ai vertici
delle fabbriche di armi quello
che il deputato di Unidos Mauro
Pili ha allegato
all'interrogazione presentata ieri
al Ministro della Difesa Roberta
Pinotti. «Un giro di connivenze
e affari spaventoso - ha
sottolineato il parlamentare
illustrando il documento che ha
inoltrato alla Camera -. I vertici
di primo piano del Ministero
della Difesa hanno assunto con
continuità che appare persinò
spregiudicata incarichi diretti e
di primo piano nelle principali
industrie belliche non solo
italiane. Da generali - ha
puntualizzato - facevano
consumare i missili
Difesa e l'industria bellica in
Italia». Il deputato di Unidos,
mentre richiama l'articolo 22
della legge sul commercio
delle armi, (la 185 del '90 che
vieta ai dipendenti pubblici
civili e militari di assumere
cariche in imprese operanti nel
settore degli ar
mamenti per un periodo di tre
anni successivo alla cessazione
del rapporto stesso), presenta
la scheda di nove alti ufficiali con Giulio Fraticelli,
Nazzareno Cardinali, Carlo
Alberto Zignani, Sandro
Ferracuti, Marcello De Donno,
Mario Arpino, Umberto
Guarnieri, Guido Bellini e
Guido Venturoni - e la relativa
biografia del passaggio (in
alcuni casi repentino) dalla
carriera militare alle
aziende che producono armi.
Lo SCENARIO. Il ministro
della Difesa dovrà rispondere
a un paio di domande. Tra
queste «se non ritenga di
dover fornire i rapporti di
comando relativi all'acquisto
dei missili Milan e le date
relative agli ultimi ordini
effettuati, costo e
quantitativo». Sullo sfondo, la
Sardegna delle basi militari e
dei poligoni sconfinati dove si
spara
nelle guerre simulate. La
protesta popolare dopo
l'incendio a Capo Frasca. La
Regione che comincia a
mostrare i denti. Il processo
che si aprirà il 29 ottobre in
tribunale a Lanusei contro otto
alti ufficiali che hanno
al torio nelle basi della
comandato la base di
Sardegna e poi diventavano
Perdasdefogu (l'accusa,
amministratori delle società
omissione dolosa aggravata di
che producevano e vendevano cautele E l'odore dei missili
gli stessi missili. Una gestione radioattivi dentro l'inchiesta
scandalosa del rapporto
della Procura di Cagliari che
pubblico-privato nell'acquisto, sta indagando a Teulada su
nella vendita e nell'utilizzo
una trentina di morti sospette
delle armi. Nessuna
per tumore. GLI ACQUISTI.
trasparenza, tutto nascosto».
È anche su questo punto, «per
TRASPARENZA
i risvolti legati all'utilizzo del
NECESSARIA.
missile Milan e le possibili
Un'interrogazione per
cause di patologie gravi sui
richiamare il ministro della
militari più volte denunciate e
Difesa «a una urgente e
documentate», che il deputato
inderogabile azione di
Pili chiede chiarezza. Il tutto
trasparenza al fine di fare
proprio alla luce «dei
chiarezza sulla gestione del
rapporti intercorsi tra i vertici
militari nelle rispettive
posizioni apicali e le stesse Il
sistema dei missili Milan,
messi al bando dalla Francia
nel 2003, «è prodotto in Italia
su licenza dall'Oto Melara».
L'esercito, scrive Mauro Pili,
«ne acquistò un gran numero
negli anni Novanta,
aggiornandolo poi alla
versione Milan 2T». L'ultimo
approvvigionamento di missili
Milan 2T «avviene nel 2004
quando alla guida
dell'Esercito, in qualità di
Capo di Stato Maggiore, c'era
il generale Giulio Fraticelli
che assume l'incarico nel
luglio del 2003 e lo lascia nel
luglio del 2005. Otto mesi
dopo assunse la carica di
presidente della società Oto
Melara, la stessa che produce
il missile Milan». Piera Serusi
RIPRODUZIONE
RISERVATA
STELLETTE E POLTRONE Generale
GIULIO FRATICELLI dal luglio 2003 al
luglio 2005 Capo di Stato Maggiore
dell'Esercito II 21 marzo 2006 nominato
presidente della Oto Melara Generale
MARIO ARPINO Capo di Stato maggiore
della Difesa 2001 Presidente operativo
della Vitrociset dal 2003 al 2012, la
società che di fatto governa gran parte
degli approvvigionamenti delle basi
militari della Sardegna
rapporto pubblico-privato tra la
Si parla di Noi
Pag.
1
Estratto da pag.
Sabato
25/10/2014
7
Direttore Responsabile
Diffusione Testata
Anthony Muroni
48.642
SANDRO FERRACUTI Capo di
Stato Maggiore dell'Aeronautica
2004 Presidente della Setex
Sistemi integrali nel 2007
———
Selpress è un'agenzia autorizzata da Repertorio Promopress
NAZZARENO CARDINALI
Capo del Corpo del Genio
Aeronautico, Direttore Gen.
Armaereo sino al 2004/2007
Presidente (non operativo) di
Setex Communicatic società di
comunicazioni per la Difesa
Ammiraglio UMBERTO
GUARNIERI Capo di Stato
Maggiore della Marina
1998/2001 Orizzonti Sistemi
Navali dal 2003 Generale Carlo
ALBERTO ZIGNANI
Comandante della Guardia di
Finanza 2003 Presidente
Consorzio Guerra Elettronica
Finmeccanica2005
Ritaglio stampa ad uso esclusivo interno, non riproducibile
Ammiraglio MARCELLO DE
DONNO Capo di Stato Maggiore
della Marina Febbraio 2004
Presidente dell'Agusta Spa dal
novembre 2004 Generale GUIDO
BELLINI Capo di Stato Maggiore
dei Carabinieri 2002/2004
Presidente della società Marconi
Selenia (oggi Selex) Ammiraglio
GUIDO VENTURONI Capo di
stato maggiore Marina 1992 Capo
di stato maggiore Difesa1994
Presidente Com. Militare Natol
999 Presidente della società
Marconi Selenia (oggi Selex)
2002 Finmeccanica 2008
Si parla di Noi
Pag.
2
Fly UP