...

SCHEMA PROGETTO “Alternanza Scuola lavoro per la

by user

on
Category: Documents
7

views

Report

Comments

Transcript

SCHEMA PROGETTO “Alternanza Scuola lavoro per la
Una Rete
“per la realizzazione di esperienze
pilota nell’ambito dell’Alternanza
Scuola Lavoro ”
COMPOSIZIONE DELLA RETE
ISTITUTO
INDIRIZZO
DIRIGENTE SCOLASTICO
IPSSARCT “E.Cornaro”
Capofila
IPSSAR
“Maffioli”
Via M.L.King 5
Jesolo Lido (Ve)
Via Valsugana 74
Castelfranco Veneto
(TV)
Via Castello 6395
Venezia
Via Monteortone 9
Abano Terme (PD)
Via Europa Unita
Bardolino (VR)
via Aldo Moro 1
Adria (Ro)
Via Luppia Alberi 5
Montagnana (PD)
Prof. Ilario Ierace
IPSSAR
“Barbarigo”
IPSSAR
“ P. D’Abano”
IPSSAR
“ L. Carnacina”
IPSSAR
“ Cipriani”
IPSSAR
“ J. Da Montagnana”
Prof. ssa Maria Luisa
Faggian
Prof. Claudio Marangon
Prof. Luigino Grossele
Prof. L. Turolla
Prof. Daniele Stoppa
Prof.ssa Emilia
Tornincasa
IL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO
DELLA RETE
- Sovrintende alla realizzazione del progetto,
riunendosi più volte per monitorare lo stato di
avanzamento dello stesso;
- valuta gli esiti ottenuti in termini di
metodologie, tempi, strumenti, risultati di
apprendimento, in relazione ai profili
professionali e ai singoli POF
- convalida la certificazione delle competenze.
Il progetto prevede due tipologie di interventi formativi :
•una formazione teorica in aula sia da parte dei docenti che di
esperti, consulenti esterni o tecnici individuati in collaborazione
con il CTS e le Aziende coinvolte e mirata ai temi specifici
individuati in fase organizzativa ( 26 ore nel quarto anno e 26 ore
nel quinto anno);
•una formazione diretta tramite un periodo di alternanza in
azienda ( 120 ore da effettuarsi tra il quarto e quinto anno).
Il progetto di 172 ore coinvolgerà studenti frequentanti le classi
4° e 5° ed inizierà nell’a.s. 2012-2013
4° anno
26 ore
On the job
120 ore
5° anno
26 ore
4° anno
26 ore da effettuarsi tra febbraio e maggio 2013
•UFC 1
formazione in presenza 4 ore (incontri con esperti del
mondo del lavoro del settore di riferimento);
•UFC 2
formazione in presenza 4 ore (acquisizione
conoscenze e abilità funzionali all’esperienza,
esame documentazione da utilizzare on the job);
•UFC 3
project work 6 ore (attività laboratoriale);
•UFC 4
project work 6 ore (manifestazioni/eventi);
•UFC 5
project work 6 ore (Simulazione caso aziendale).
On the Job
120 ore da effettuarsi tra giugno e luglio 2013
(30 ore x 4 settimane)
La formazione "on the job" (periodo di alternanza):
- è parte integrante del percorso formativo;
- si svolge sotto la responsabilità della scuola che ne è il
"soggetto promotore“;
- prevede la presenza di un “tutor scolastico” responsabile del
percorso formativo e dell’ organizzazione delle attività;
- e di un “tutor aziendale” responsabile dell'inserimento
dell’allievo presso l’azienda ospitante e della gestione e
valutazione del periodo di stage.
Tutor scolastico e tutor aziendale collaborano nel progettare
l’esperienza, cercando di rimuovere tutti gli ostacoli che possono
invalidarne l’efficacia.
5° anno
26 ore da effettuarsi tra settembre e novembre 2013
• UFC 1 relazione strutturata competenze acquisite 2 ore
(presentazione Diario di bordo e Dossier pluridisciplinare
sull’esperienza in azienda)
• UFC 2 formazione in presenza 2 ore (incontri con esperti, ad
es. sul tema della sicurezza in ambiente di lavoro)
• UFC 3 formazione in presenza 4 ore (incontri con esperti, ad
es. sul tema: diritto del lavoro, contrattualistica ecc.)
• UFC 4 project work 6 ore (attività laboratoriale)
• UFC 5
project work 6 ore (manifestazioni/eventi)
• UFC 6
project work 6 ore (Simulazione caso aziendale)
Modalità di valutazione e monitoraggio
Le attività di monitoraggio e di valutazione presuppongono un
diretto e costante riferimento:
- ai traguardi formativi da raggiungere;
- ai bisogni ed alle aspettative di formazione degli allievi.
Tali attività accompagneranno le varie fasi del progetto al fine di
rilevare, controllare, verificare in modo continuo e coerente i
processi, i prodotti e gli esiti formativi attesi in una prospettiva
dinamica.
Certificazione delle competenze professionali
A conclusione del progetto sarà emessa una certificazione delle
competenze professionali raggiunte.
La valutazione dell'esperienza di alternanza scuola- lavoro sarà
riconosciuta in sede di consiglio di classe per la valutazione
globale delle competenze acquisite e in funzione delle
valutazioni e dei crediti che concorrono all'ammissione
dell'allievo all'esame di Stato.
La certificazione delle competenze, redatta dal referente del
progetto di ogni Istituto, in collaborazione con il partner esterno,
e convalidata dal Dirigente Scolastico, dal CTS, verrà inserita nel
fascicolo personale da consegnare all'allievo insieme al Diploma
di Stato alla fine del ciclo scolastico.
Per non dimenticare …
La competenza non si insegna,
esiste la persona che diventa competente
in seguito ad esperienze
Fly UP