...

La gestione integrata di utenti con bisogno riabilitativo semplice

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

La gestione integrata di utenti con bisogno riabilitativo semplice
LA GESTIONE INTEGRATA DI UTENTI CON BISOGNO
RIABILITATIVO SEMPLICE ELEGGIBILI PER
CONSULENZA A CURA DEL FISIOTERAPISTA
DIPARTIMENTO CURE PRIMARIE - DISTRETTO SUD-EST - AUSL di PARMA
Monica Bolzani Fisioterapista Coordinatore DCP
Carla Favalesi Fisioterapista DCP
Alessia Zambon Fisioterapista DCP
Paola Affanni Responsabile infermieristica DCP
Mariangela Dardani Fisiatra DCP
Rossella Emanuele Direttore Dipartimento delle Cure Primarie
DGR 427/2009 presuppone “un
approccio assistenziale e
un’organizzazione che consideri
l’assistito e la sua famiglia, non solo
quali protagonisti attivi dei processi
assistenziali, ma anche come soggetti
che devono essere sostenuti ed
orientati nell’acquisizione delle
competenze necessarie alla
gestione e al controllo della
malattia”
I due livelli di bisogno riabilitativo:
semplice e complesso, con
diversi livelli di modificabilità
Il bisogno riabilitativo
complesso, prevede
l’elaborazione in team di un
progetto riabilitativo
individuale e l’intervento di
diversi professionisti della
riabilitazione (fisioterapista,
logopedista, terapista
occupazionale) coordinati
dal medico specialista.
Il bisogno riabilitativo
semplice trova risposta in un
sistema integrato di interventi
sanitari e socio-assistenziali
destinati alla gestione di
disabilità lievi, alla continuità
assistenziale post degenza e
alla gestione della cronicità.
Obiettivo del progetto
costruire e sperimentare un percorso di valorizzazione
e di qualifica dell'intervento autonomo del fisioterapista
all'interno dei Nuclei delle Cure Primarie
• a favore dell'utente con bisogno riabilitativo semplice,
• della sua famiglia
• dei professionisti dell'area sociale e dell'area sanitaria
che, in équipe, garantiscono la continuità assistenziale.
Tipologie di intervento del fisioterapista
• un intervento di tipo educativo svolto non solo nei
confronti del paziente e della sua famiglia, ma anche dei
professionisti dell'area sociale e dell'area sanitaria che
garantiscono la continuità assistenziale;
• un intervento di valutazione funzionale/ambientale per
valorizzare le capacità del paziente nel proprio contesto
abitativo, attraverso la gestione/sperimentazione di ausili,
in collaborazione con il fisiatra
Metodo e Strumenti
Valutazione ausili
L’utente con bisogno riabilitativo semplice è:
• Inserito in Assistenza
Domiciliare Integrata
• In carico al Servizio
Sociale
• Segnalato dall’Unità di
Valutazione Geriatrica
• In carico al Servizio
Infermieristico Domiciliare
Accessibilità al percorso
attività riabilitativa dedicata alla gestione
integrata degli utenti con bisogno riabilitativo
semplice
II° Semestre 2009
giugno /dicembre 2009
I° semestre 2010
gennaio/giugno 2010
II° semestre 2010
giugno/dicembre 2010
I° semestre 2011
gennaio/giugno 2011
N° interventi
per bisogno riabilitativo
semplice e complesso
1223
815
1124
2257
N° interventi
per bisogno riabilitativo
semplice
720
597
831
1647
58%
73%
74%
73%
Indicatore di processo
N° interventi per
bisogno riabilitativo
semplice/ N° totale
interventi per bisogno
riabilitativo semplice
complesso
75,00%
70,00%
65,00%
60,00%
55,00%
50,00%
45,00%
40,00%
35,00%
30,00%
25,00%
20,00%
15,00%
10,00%
5,00%
0,00%
II° Semestre
2009
I° semestre
2010
II° semestre
2010
I° semestre
2011
% intervento per bisogno riabilitativo semplice
Efficacia assistenziale
10,00%
9,00%
8,00%
7,00%
6,00%
II° Semestre 2009
I° semestre 2010
5,00%
II° semestre 2010
efficacia assistenziale nella gestione integrata
degli utenti con bisogno riabilitativo semplice
4,00%
I° semestre 2011
3,00%
2,00%
1,00%
0,00%
II° Semestre 2009
giugno /dicembre 2009
I° semestre 2010
gennaio/giugno 2010
II° semestre 2010
giugno/dicembre 2010
I° semestre 2011
gennaio/giugno 2011
260
250
360
399
n° pazienti che
ricevono più di due
consulenze riabilitative
per il medesimo
problema assistenziale
26
23
32
20
n° pazienti che
ricevono più di due
consulenze riabilitative
per il medesimo
problema assistenziale/
n° totale schede di
attivazione
10%
9%
8%
5%
Indicatore di efficacia
n° totale schede di
attivazione
n° pz che ricevono più di due
cons. riab. per il medesimo problema
assistenziale/ n° tot cons.
Risultati
• aumento della capacità di autocura della famiglia e della comunità
grazie ad un intervento educativo riabilitativo tempestivo ed efficace
• rimodulazione dell’attività dell’équipe riabilitativa ai bisogni
dell’utenza: il 73% del tempo lavoro complessivo del fisioterapista viene
ora dedicato ad interventi di valutazione funzionale/ambientale e di
educazione sanitaria
• liberazione di risorse per pazienti con bisogno riabilitativo
complesso ai quali può essere garantito, nel mese, l’accesso del fisiatra
a domicilio
• valorizzazione della figura del fisioterapista all’interno del
Dipartimento Cure Primarie quale figura professionale in grado di
assumere maggiori responsabilità nella gestione dei casi, nella
predisposizione di percorsi organizzativi e nel contributo all’educazione
terapeutica.
“ E andando nel sole che abbaglia
sentire con triste meraviglia
com’è tutta la vita e il suo travaglio
in questo seguitare una muraglia
che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia"
Eugenio Montale
…grazie per l’attenzione…
Monica
Fly UP