...

Voci ed emozioni - Parla con le voci

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

Voci ed emozioni - Parla con le voci
Trasformare le emozioni
legate a voci difficili
Le voci sono come i messaggeri,
possiedono la chiave per accedere
a emozioni e bisogni intrappolati
Dobbiamo saper decodificare
il loro significato
• Voci di comando: possono rappresentare il
bisogno di imparare a farsi valere e di lottare
per i propri sogni.
Voci colpevolizzanti
• Possono rappresentare il bisogno di
riconciliarsi con ingiustizie passate
(ad es. abuso sessuale o prevaricazioni)
e trasformare
(imparare a dialogare con)
sentimenti/pensieri di
colpa e auto-colpevolizzazione
Voci critiche rabbiose
• Molti significati possibili:
La rabbia è spesso una miscela di emozioni come paura, lutto,
risentimento, mancanza di fiducia in sé e indignazione.
Una voce rabbiosa può
rappresentare il bisogno di
superare sensazioni di paura,
dubbi sulle proprie capacità, sdegno
causate da un familiare o persona
autorevole arrabbiata
Voci manipolatorie
• Bisogno di superare gli effetti
di relazioni disoneste.
• Capire le tattiche manipolatorie
nelle relazioni passate o presenti
• Bisogno di instaurare relazioni di fiducia
• Bisogno di imparare a sfidare le falsità ed
esprimere la propria verità
(ad es. comunicazione non violenta - Marshall Rosenberg)
Voce sospettosa
• Bisogno di rapporti affidabili, sinceri e
responsabili.
• Bisogno di elaborare disonestà del passato.
• Bisogno di accettarsi, di accettare le proprie
voci ed emozioni.
Come lavoriamo con le emozioni
che stanno dietro alle voci
e come le integriamo?
Bisogno di imparare
Tecniche rilassanti ed espressive
• Rilassanti - ad es. consapevolezza,
rilassamento, massaggio, esercizi di
respirazione, yoga, tai-chi, nuoto, giardinaggio,
passeggiate nei parchi
o tra la natura.
• Espressive – ad es. Creatività, lavoro col corpo,
canto, comunicazione non violenta, danza,
teatro, scrivere lettere, arti marziali.
Bisogno di adottare un approccio amicale
Quando accettiamo le emozioni
spesso queste cambiano
•
•
•
•
Fare un passo indietro
Rapportarsi alle emozioni con rispetto
Prendersi cura del nostro dolore
Guardare in profondità e tenere conto del
contesto
Drammatizzazione
• Sedia vuota – relazionarsi con figure che sono
state opprimenti. Possiamo anche sostenere il
ruolo dell’oppressore.
• Fare dei role playing sulle esperienze difficili
passate e poi affrontare le stesse situazioni nel
qui ed ora.
• Qualcun altro recita la parte disperata/che si
colpevolizza della persona e la persona in
questione dà suggerimenti a questa parte.
• Dialogo con le voci per esplorare le diverse
sottopersonalità, sviluppare nuove parti (per es.
una parte compassionevole del sé).
Consapevolezza
• Tecniche che ancorano ai propri sensi (ad es.
suono, tatto, respiro, sensazione, odore)
possono permettere di accettare i pensieri e le
sensazioni difficili e maneggiarli con
leggerezza. Possiamo diventare più capaci di
riconoscere le sensazioni difficili e più a
nostro agio nel conviverci e nell’osservarne i
cambiamenti.
Lavorare sul senso di colpa
• Rivalutare le prove a favore e contro il proprio
senso di colpa. La drammatizzazione e il gioco di
ruolo possono aiutare a guardare da una
prosepettiva diversa all’evento passato.
Riconoscere il ruolo che l’auto-colpevolizzazione
può giocare (ad es. dare a qualcuno un senso di
controllo). Capire le tattiche degli oppressori
(far sentire in colpa per far tacere). Accettarsi e
perdonarsi funziona! Scrivere lettere a sé stessi
più giovani.
Lavorare sulla Rabbia
• Avere luoghi sicuri dove esprimere l’aggressività
• Lavorare con i sentimenti sottostanti ad es. lutti,
ferite emotive, bassa autostima.
• Scrivere lettere alle persone che ci hanno ferito.
Creare il nostro resoconto della verità.
• Poesia, canto e altre attività creative.
• Promuovere una campagna sociale, tuttavia
evitando di restare invischiati nelle crociate
vendicative di una persona.
Il potere della solidarietà
Quando il gioco si fa duro…
Abbiamo bisogno
di condividere i rischi
La solidarietà ci aiuta a gestire
la paura e l’oppressione
Linguaggio emotivo
Linguaggio del corpo
Linguaggio dello Spirito
www.rufusmay.com
Grazie per avermi ascoltato
Fly UP