...

L`Italiano minialtura ai fratelli Zennaro

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

L`Italiano minialtura ai fratelli Zennaro
ITALIANO MINIALTURA: TITOLO AI FRATELLI ZENNARO
Non poteva cominciare meglio l’avventura di MIND THE GAP, il Fat 26 acquistato dall’armatore
padovano Andrea Cavagnis per tentare la scalata ai titoli italiano ed europeo nella categoria
Minialtura; l’imbarcazione ex ENERGY SOLUTION con la quale Enrico e Nicola Zennaro
avevano tentato di portare al titolo il timoniere-armatore Oscar Tonoli nel campionato di Chioggia
2015, è riuscita intanto nell’impresa di conquistare il titolo italiano a Torri del Benaco, Lago di
Garda, dove si è svolto l’evento nazionale con la partecipazione di una trentina di imbarcazioni,
ottimo viatico per la scalata al titolo continentale Sportboat a Chioggia dal 25 al 29 maggio. Titolo
difficile quello conquistato da MIND THE GAP, per il livello qualitativo comunque buono della flotta
ma soprattutto per le condizioni di vento del medio Lago di Garda sempre difficili e spesso instabili,
ma già nella prima giornata l’imbarcazione condotta da Enrico Zennaro coadiuvato alla tattica
dallo sloveno Karlo Hmeljack, infilava due rassicuranti primi posti che lo ponevano davanti a quelli
che, in effetti, sarebbero stati i principali antagonisti anche nei giorni seguenti, il Protagonist
SPIRITO LIBERO e il veloce Farr 280 ADRIATICA. Nella seconda giornata però i giochi si
riaprivano dopo le prime due prove, infatti mentre MIND THE GAP portava a casa due piazzamenti
non esaltanti (6 – 4), SPIRITO LIBERO infilava 3 – 1 che lo portavano momentaneamente in testa
alla classifica; nella terza prova di giornata però MIND THE GAP rimetteva le cose a posto
piazzando un’altra vittoria contro un 5° posto di SPIRITO LIBERO. Nulla di fatto nella terza
giornata di regate per cui la classifica restava quella del giorno precedente con titolo a MIND THE
GAP, secondo gradino del podio per SPIRITO LIBERO e terzo per ADRIATICA. Da segnalare i
piazzamenti delle altre imbarcazioni della XII^ Zona, tutte del Portodimare: 8° posto per i giovani di
ARKANOE’ ALEALI, 22° posto per il Platu 25 ARIEL, mentre il nostro Edoardo Marangoni era a
bordo del Protagonist CASPER piazzatosi in 17^ posizione. "Sono molto contento, sia per il
risultato, in linea con le aspettative nonostante una flotta più competitiva del previsto, sia per aver
condiviso la soddisfazione con un gruppo affiatato di ottimi professionisti. Ringrazio Enrico
Zennaro per aver gestito il tutto con grande attenzione e i ragazzi per il lavoro svolto - ha
commentato Cavagnis a margine della premiazione - Ora ci attende l'Europeo a Chioggia dove la
flotta sarà più numerosa e senza dubbio ancor più livellata".
Dichiarazioni riprese dal tattico Karlo Hmeljak, due volte olimpionico per i colori sloveni: "Sono
state giornate difficili: il meteo ci ha fatto soffrire non poco e la lettura del campo è stata a tratti
complicata. Abbiamo avuto dalla nostra una barca piuttosto veloce, che ci ha permesso di uscire
indenni da situazioni particolarmente trafficate. Visti i presupposti direi che abbiamo le carte in
regola per far bene anche tra le boe dell'Europeo".
MIND THE GAP sul Garda ha regatato per Il Portodimare con a bordo Enrico Zennaro
(timoniere), Karlo Hmeljak (tattico), Stefano Orlandi (trimmer), Andrea Cavegnis (drizzata) e
Nicola Zennaro (prodiere).
Qui la classifica
http://www.circolonauticochioggia.it/pdf/2016/cim2016_generale.pdf
Fly UP