...

La tecnologia al plasma Openair® pulisce, attiva, riveste e agisce

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

La tecnologia al plasma Openair® pulisce, attiva, riveste e agisce
!
Gli inchiostri per test Plasmatreat® non devono
essere mescolati gli uni con gli altri. Misurazioni a
deposizione elevata della tensione superficiale non
sono quindi più possibili.
Gli inchiostri per test Plasmatreat® della serie B
e C sono indicati per il PVC. Gli inchiostri per test
della serie A a base di formammide rigonfiano il
PVC e conducono a risultati non comparabili.
Gli inchiostri per test Plasmatreat® devono essere tappati immediatamente dopo l’uso. Tramite un
diverso, rapido decadimento dei c­ omponenti contenuti si giunge a un’alterazione della composizione
degli inchiostri per test. In caso di uso frequente,
gli inchiostri per test sono pertanto conservabili al
massimo per tre mesi.
Gli inchiostri per test Plasmatreat® della serie
A e B sono composti, in parte, con composti chimici velenosi e sono prodotti secondo la norma
DIN relativa alle tensioni superficiali. Attenersi al
foglio dati di sicurezza.
La tecnologia al plasma Openair® pulisce, attiva, riveste e agisce per la
formazione dell’aderenza
Indicata per:
• materiali plastici, lamiere, vernici, imballi in cartone
rivestiti e vetro
• superfici difficilmente stampabili
• l’eliminazione di residui organici
• l’eliminazione di particelle di polvere
• la scarica elettrostatica di componenti
I vantaggi:
economicità, compatibile con l’ambiente, sicurezza di
processo.
Plasmatreat GmbH | Bisamweg 10 | 33803 Steinhagen | Germany
Telefon + 49 (0) 52 04.99 60-0 | Fax + 49 (0) 52 04.99 60-33 | www.plasmatreat.de | [email protected]
www.plasmatreat.de
Inchiostri per test
data: 6.3.2012
brevettato: DE19532412, DE29624481, DE10061828, EP0761415, EP1230414, JP4082905, US6,800,336 B1
solutions on top
Inchiostri per test
per la determinazione della tensione superficiale
La tensione superficiale:
Per ottenere una bagnatura ottimale della superficie con
una liquido (inchiostro da stampa, adesivo) è necessario
considerare la tensione superficiale del substrato come
parametro fondamentale. La tensione superficiale può
essere osservata come unità di misura relativa per la
valutazione dell’accettazione dell’inchiostro da stampa
e dell’aderenza probabile di un inchiostro da stampa, di
uno strato adesivo o di un altro rivestimento sul substrato. I materiali plastici possiedono una tensione super-
ficiale minima compresa tra < 28 mN/m e 40 mN/m,
ma, in base all’esperienza, solo tensioni s­uperficiali a
partire da 38–42 mN/m consentono requisiti di aderenza
appropriati. Tramite un trattamento preliminare ottimale,
ad esempio, p­ lasma a pressione atmosferica della ditta
Plasmatreat®, è possibile o­ ttenere un aumento significativo della tensione superficiale. Valori fino a 72 mN/m
(l’acqua bagna la superficie piana completamente) sono
quindi possibili su molti materiali plastici.
Utilizzo degli inchiostri per test Plasmatreat®
L’inchiostro per test si stende rapidamente sulla superficie con il pennello integrato nel coperchio del flaconcino. Ciò nonostante si inizia, in modo adeguato dopo il
trattamento preliminare, con una tensione superficiale
grande. Qualora i bordi del tratto del pennello siano
stabili per due secondi (buona bagnatura della superficie), in tale stato la tensione superficiale del substrato
corrisponde almeno al valore dell’inchiostro per test.
Qualora i bordi del tratto del ­pennello dell’inchiostro
per test si restringano, in tale stato si prosegue con
l’inchiostro per test inferiore, successivo. Utilizzando
inchiostri per test diversi è possibile, ora, avvicinarsi
gradualmente al v­alore della tensione superficiale
del materiale da esaminare. La tensione superficiale
dell’inchiostro per test, del quale è ancora ­bagnata
la superficie, corrisponde alla tensione superficiale
cercata. Quindi, l’inchiostro per test con la tensione
superficiale più elevata, successiva non bagna più.
bagnatura della superficie non corretta
bagnatura della superficie corretta
Gli inchiostri per test Plasmatreat®
sono forniti in tre serie distinte
Serie A – Formamid
•particolarmente indicati per superfici più calde
•maggiore durata di lettura
•non indicati per superfici in PVC
•velenosi
•prodotti secondo DIN 53364 / ISO 8296
•fornibili da 30–56 mN/m (in due fasi)
Serie B – Methanol
•indicati per tutte le superfici correnti
•parzialmente velenosi (a seconda del valore della
tensione superficiale)
•prodotti secondo DIN 53364
•fornibili da 28–72 mN/m (in due fasi)
Serie C – Ethanol
•indicati per tutte le superfici correnti
•non velenosi, non dannosi per la salute
•prodotti secondo DIN 53364
•fornibili da 28–72 mN/m (in due fasi)
Valutazione dei risultati di misurazione ottenuti con gli inchiostri per test Plasmatreat®
Come per ciascun procedimento di misurazione, anche
per il rilevamento delle tensioni superficiali tramite gli
inchiostri per test, è necessaria una considerazione
critica dei risultati delle misurazioni!
L’aderenza non è influenzata solo
dalla tensione superficiale!
La tensione superficiale rilevata può sempre essere
un’unità di misura per lo stato temporaneo del substrato. In base all’esperienza, la tensione super­ficiale
diminuisce con il periodo di immagazzinamento.
Plasmatreat-Testtinten der
verschiedenen Messreihen
In processi funzionanti, la misurazione della tensione
superficiale tramite gli inchiostri per test plasmatreat®
fornisce, con il presupposto che l’adesivo o l’inchiostro
da stampa e lo stato della superficie armonizzino, un
ausilio eccellente per ­garantire la qualità nell’ambito
della produzione.
L’errore massimo tollerato per una misurazione è pari a
2 mN/m. In caso di serie di misurazione con misurazione multipla si riducono le tolleranze di errore in modo
corrispondente. I valori di misurazione sono valori
re­lativi e solo limitatamente confrontabili con
altri metodi di misurazione!
Fly UP