...

Marcellina Segantin Sindaco per Chioggia

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

Marcellina Segantin Sindaco per Chioggia
5 GIUGNO 2016
ELEZIONE DEL NUOVO SINDACO DELLA CITTÀ DI CHIOGGIA
per
CHIOGGIA CA'BIANCA VALLI
PIOVINI SOTTOMARINA CA'LINO
ISOLA VERDE SANT'ANNA
CAVANELLA CA'PASQUA
BRONDOLO
IL PROGRAMMA
CAMBIARE IN MEGLIO
Non potevo più girarmi dall'altra parte. Non potevo più far finta di niente.
Bisogna alzare la testa e guardare avanti, al futuro, alla Chioggia dei nostri figli
e dei nostri nipoti.
Oggi la nostra città è caotica, congestionata, con aree sempre più degradate.
Tutto è bloccato, immobilizzato dal partito del “no” e della burocrazia.
Chioggia, Sottomarina, Ca' Lino, Isola Verde, Sant'Anna, Cavanella, Ca' Pasqua,
Brondolo, Ca' Bianca, Valli e Piovini devono tornare ad essere un luogo in cui
vivere, lavorare, far crescere la propria famiglia. Una località in cui venire in
vacanza e sognare di tornarci.
Non possiamo più restare in disparte rassegnati, convinti che “tanto non c’è più
niente da fare”, come qualcuno vorrebbe. Neruda scriveva: "chi non insegue un
sogno muore lentamente" sono parole che mi hanno profondamente colpita.
Per questo ho deciso di chiedere il tuo aiuto, per realizzare il sogno di far
crescere di nuovo la nostra città.
Mi candido perché la nostra città e le nostre frazioni tornino a sorridere.
Ho iniziato questo percorso con la voglia di condividerlo con tutti i cittadini
che sono stanchi del vecchio modo di fare politica, ma credono ancora
nell'impegno civico. Studenti, imprenditori, professionisti, lavoratori, pensionati
e tutti coloro che stanno cercando un dialogo costruttivo per affrontare e
risolvere i problemi che abbiamo, consapevoli che l'unica strada da percorrere è
quella di fare ripartire l'economia e creare posti di lavoro.
Partecipa anche tu: dobbiamo cambiare, cambiare in meglio.
Tiriamo fuori il nostro orgoglio, usciamo dall'isolamento e proiettiamo
Chioggia al centro del futuro.
Sono convinta che, insieme, potremo farcela.
Marcellina Segantin
RIPARTIRE
DALLA CULTURA DEL LAVORO
La ripresa economica è la ripresa della nostra città.
I nostri giovani non devono più emigrare per cercare un posto di lavoro. Dobbiamo
riportare le aziende a Chioggia: non solo il turismo, ma anche il porto, le attività agricole
e quelle legate alla pesca, le industrie di trasformazione, i servizi, l’artigianato e il
commercio.
Dobbiamo saper recuperare i finanziamenti della Regione e dell'Unione Europea, attrarre
nuovi investimenti e nuove imprese, anche internazionali.
Cogliamo l'opportunità per creare una grande Agenzia di sviluppo metropolitana.
Mi attiverò per...
• Dare tempi certi significa avere una burocrazia che aiuta e che non è ostile ai cittadini.
• Rimettere il lavoro al centro dell’agenda cittadina, coivolgendo le associazioni di categoria e gli
enti di formazione.
• Promuovere un programma di detassazione che aiuti i cittadini e che permetta le imprese di
investire sul territorio.
• Creare un asse con la città metropolitana per chiedere la revisione della legge speciale e
garantire risorse alla specificità di chioggia.
• Sviluppare azioni mirate di supporto alla piccola industria, all’artigianato locale, alla pesca,
all’agricoltura, al commercio, ai pubblici esercizi.
• Sostenere le aziende e le cooperative che promuovono il reinserimento sociale attraverso il
lavoro con una particolare attenzione anche ai soggetti con diverse disabilità.
• Rilanciare il settore nautico.
• Favorire la cooperazione fra pubblico e privato.
IL TURISMO,
LA NOSTRA VOCAZIONE
Riqualificare il centro storico è il primo passaggio per ridare un impulso importante
all'attrattività di Chioggia. Dobbiamo ricostruire un'immagine pulita, ordinata e bella
della nostra Città. Questo non può che passare dal riordino dell'arredo urbano e dalla
sinergia con i commercianti, i ristoratori, gli artigiani e le attività che popolano il nostro
territorio.
Vanno inoltre creati i presupposti per nuove opportunità di investimento che amplino
l'offerta ai cittadini e ai turisti, anche grazie alla condivisione e alla programmazione degli
operatori turistici e dei concessionari.
Serve una particolare attenzione nei confronti dei problemi e dei servizi legati alle spiagge di Sottomarina e di Isola Verde e delle attività legate al mondo crocieristico.
Mi attiverò per...
• Un grande calendario di appuntamenti culturali ed artistici in tutti i mesi dell’anno, per favorire
la destagionalizzazione.
• Una campagna di promozione del territorio in Italia e in tutta Europa, in sinergia con gli altri
enti locali.
• Sostenere ed incentivare tutte le attività turistiche che vogliono svilupparsi, creando nuovi
posti di lavoro, migliorando l’offerta per gli ospiti.
• Sviluppare il settore del wellness, del benessere e dell’estetica molto ricercati anche nei mesi
invernali.
• Realizzare itinerari turistici che guidino il visitatore all’interno della Città.
• Promuovere l’imprenditoria giovanile in campo turistico.
• Organizzare eventi sportivi che richiamino non solo gli atleti, ma anche le rispettive famiglie nel
territorio di Chioggia.
• Rivedere le indicazioni stradali, la cartellonistica e la toponomastica.
• Nell’ambito della città metropolitana rendere centrali le vie d’acqua: collegamenti con
Venezia, navigazione interna, rivalutando la funzione dei porticcioli, compreso il Lusenzo interno
ed esterno.
• Maggiori controlli delle forze dell’ordine rispetto all’abusivismo commerciale, specialmente in
spiaggia.
IL COMUNE,
LA CASA TRASPARENTE DI TUTTI
L'Amministrazione comunale deve diventare la Casa del cittadino, la nostra casa. La
Casa dove ognuno di noi possa trovare le risposte, senza entrare in un labirinto
inaccessibile.
Oggi il Comune è un soggetto ostile, inerme, incapace di offrire risposte puntuali in tempi
precisi. Noi dobbiamo offrire un impulso nuovo. Dobbiamo ridare vita alla nostra
macchina amministrativa dando risposte certe in tempi certi.
La casa del cittadino è il luogo del confronto per le persone che amano la propria Città, in
grado di rispondere velocemente con idee e fatti. Noi saremo l'amministrazione di
tutti.
Sono un architetto: so assegnare le funzioni giuste alle persone giuste, come in un
cantiere dove ognuno svolge il proprio compito per la realizzazione del progetto.
Ciascuno va messo al posto giusto.
Mi attiverò per...
• garantire la massima trasparenza di tutta la macchina amministrativa, anche attraverso tre
confronti pubblici in Auditorium già organizzati per i giorni: 30 settembre 2016, 13 gennaio 2017 e
16 giugno 2017;
• rivedere il sistema di calcolo della Tari, attraverso i principi di Efficacia, Efficienza ed
Economicità;
• riconoscere il rappresentante istituzionale delle frazioni che parteciperà all’attività
amministrativa e si farà portavoce delle esigenze dei residenti;
• digitalizzare completamente i procedimenti per velocizzare l’iter delle pratiche e i tempi di
risposta ai cittadini e alle aziende;
• potenziare e mettere a disposizione di tutti lo Sportello di Relazione con i cittadini per
assisterli e guidarli nei servizi della macchina comunale;
• attivare lo sportello unico delle attività produttive;
• valorizzare tutte le società partecipate del comune di Chioggia;
IL TERRITORIO
E L'AMBIENTE
La pesca e l'agricoltura sono due capisaldi dell'economia clodiense e sono una parte
fondamentale della storia e della cultura della città.
Il loro valore dev'essere salvaguardato dall'amministrazione, sia attraverso un piano
inclusivo della manutenzione dei canali e della loro navigabilità, sia attraverso un piano
di marketing territoriale.
La tutela del territorio e dell'ambiente è l'investimento più importante per i nostri
figli e per i nostri nipoti. Una tutela resa possibile dallo sviluppo compatibile.
Ripartire dalla manutenzione eccellente delle aree verdi, con innovative attrezzature per
il divertimento dei bambini e l’attività fisica degli adulti.
Mi attiverò per...
• sbloccare il Piano di Assetto del Territorio per pianificare la crescita della nostra città
valorizzando anche le frazioni;
• assistere il settore della pesca a tutti i livelli, rappresentandolo, anche intervenendo
attivamente nella relazione con politica comunitaria;
• sostenere il sistema agroalimentare locale, anche attraverso finanziamenti europei, per
valorizzare le produzioni e promuovere filiere corte;
• promuovere i prodotti e le nostre eccellenze gastronomiche;
• valorizzare l’identità del nostro territorio attraverso lo sviluppo delle filiere di prodotti agricoli
e della pesca e il sostegno alle tradizionali sagre;
• promuovere l’allargamento dell’offerta turistica legata ai percorsi enogastronomici, a partire
dalle piste ciclabili e dai percorsi fluviali, in modo da rendere accessibili le valli del Brenta;
• dare impulso all’aggiornamento del Regolamento per la tutela ed il benessere degli animali,
con la creazione della figura del Garante degli Animali e l’allestimento di spazi-cani diffusi nella
città;
• attivare un coordinamento con le associazioni del territorio per la tutela e il benessere
degli animali, programmando la creazione di aree dedicate ai cani;
• riqualificare il territorio, in modo che venga sviluppato un progetto per un parco verde per lo
sport podistico a disposizione di tutti i cittadini;
• promuovere il progetto ”smart city”.
INFRASTRUTTURE
E TRASPORTI
Oltre ai grandi progetti, dal Porto agli arenili, dal nuovo mercato del pesce alla Romea,
dobbiamo ripartire dalle piccole manutenzioni che incidono quotidianamente nella
vita dei cittadini.
Le opere più importanti vanno rese partecipate dai cittadini e dal territorio, per
evitare che siano presentate solo a cose fatte, come ad esempio la questione del
costruendo deposito e stoccaggio di GPL in Valdario.
Le frazioni vivono inoltre il disagio della vicinanza alla Romea, che rende pericoloso
l'attraversamento dei centri. Un'azione mirata sul problema, in collaborazione con l'Anas,
porterà alla messa in opera di semafori intelligenti e autovelox nei pressi degli incroci più
a rischio.
Mi attiverò per...
• Un grande piano di manutenzioni, dall’asfaltatura all’eliminazione delle buche, dall’illuminazione
pubblica alla messa in sicurezza dei marciapiedi, dalla sistemazione degli edifici scolastici
all’eliminazione delle barriere architettoniche, oltre all’arredo urbano.
• Lo sviluppo e l’integrazione delle piste ciclabili per rendere Chioggia una città a misura
d’uomo, attenta all’ambiente.
• Trovare una soluzione efficace ed efficiente per il mercato ittico, in modo che gli operatori
possano finalmente lavorare in un sistema che sviluppi e sostenga la competitività della nostra
pesca.
• La messa in sicurezza degli argini, in particolare del Canale Novissimo nelle zone di Valli, Piovini
e Punta Gorzone e Ca’ Bianca.
• La costruzione del ponte sul Brenta, infrastruttura necessaria per rivitalizzare le frazioni
collegandole più velocemente a Sottomarina.
• Realizzare gli allacciamenti fognari in tutte le frazioni.
• Miglioramento dei servizi degli autobus, a partire dalla revisione delle linee, fino al
miglioramento degli orari.
• Cogliere l’opportunità dei Finanziamenti europei sulla mobilità sostenibile, promuovendo
l’integrazione dei vari sistemi (su gomma, su rotaia, su acqua).
• La valorizzazione del ruolo del porto di Chioggia nella nuova Autorità Portuale che sarà unica
con quello di Venezia.
VIVERE A CHIOGGIA
COME SICURI PROTAGONISTI
È necessario garantire la sicurezza pubblica, fornendo alle forze dell’ordine gli
strumenti necessari per il controllo del territorio: da una nuova sede alle dotazioni
individuali, dalla videosorveglianza fino al collegamento con la Centrale unica di
sicurezza. Senza il rispetto delle regole non ci può essere né la libera condivisione degli
spazi, né il progresso. Verrà istituita una apposita delega per la sicurezza e il decoro.
Attualmente a Chioggia operano oltre centocinquanta associazioni nei settori dello
sport, del sociale e della cultura. Il loro ruolo è fondamentale per dare un servizio
capillare sul territorio: è dovere dell'amministrazione garantire loro il supporto
necessario per continuare a svolgere le loro attività.
Per noi, la famiglia è il nucleo fondante della comunità: tramite il sostegno alla
famiglia è possibile costruire una società migliore. Organizzare le politiche sociali
ponendo al centro la persona, non come più come utente di servizio, ma come portatrice
globale di istanze.
Mi attiverò per...
• seguire il principio di sussidiarietà, con l’obiettivo di risolvere la cronicizzazione delle condizioni
di difficoltà;
• procedere a un controllo del patrimonio immobiliare pubblico per dare risposte immediate in
caso di bisogno, verificare le assegnazioni e predisporre anche piani di alienazione;
• promuovere le associazioni e società sportive, in particolar modo quelle rivolte ai giovani e ai
disabili, perché lo sport insegna lo spirito di squadra, il lavoro in team, il sacrificio, la gioia di una
vittoria ma anche l’esperienza della sconfitta;
• predisporre un Piano Generale dello Sport per l’individuazione di nuove strutture sportive e la
sistemazione di quelle esistenti, per sostenere sia il livello amatoriale che quello agonistico;
• salvaguardare le famiglie più numerose e più disagiate, con l'introduzione del quoziente
familiare ed economico;
• fare prevenzione, a partire dalle scuole, sui temi del bullismo, dell’alcolismo, delle droghe, della
dipendenza dal gioco d'azzardo, del contrasto all'usura;
• accogliere e sostenere le associazioni che offrono servizi attivi alla cittadinanza, come i “nonni
vigili”, il controllo di vicinato, gli orti sociali, la cura degli spazi verdi, etc.;
• tenere monitorata la situazione dell'Ospedale e delle altre strutture sanitarie, perché sia
garantito il massimo servizio a tutti i cittadini.
LA CHIOGGIA
DEL FUTURO
Bisogna guardare avanti, volgere lo sguardo verso la Chioggia dei nostri figli e dei
nostri nipoti. La competizione avverrà sempre di più tra aree urbane, in Italia, in Europa
e nel Mondo.
Chioggia deve diventare, integrandosi nell'area metropolitana, una “smart city”, una città
“intelligente”, dove gestire e incentivare i processi innovativi.
Va formulata una proposta formativa di alto livello, in collaborazione con tutte le
Istituzioni, perché non siano solo i nostri studenti ad andare all'estero, ma anche
dall'estero possano venire a studiare a Chioggia, aprendo le nostre aziende a stage
internazionali nei settori della biologia, delle scienze agrarie marine, dell'ingegneria
nautica e dell'industria turistica.
Mi attiverò per...
• la diffusione della banda larga di Internet in tutto il territorio, servizio indispensabile per la
crescita delle imprese, lo studio e l'accesso all'informazione;
• creare le condizioni perché vengano potenziate le strutture e i servizi a favore degli Istituti di
formazione e delle Università, anche internazionali, che vogliano aprire una sede staccata;
• sviluppare l'utilizzo di tecnologie per l'efficientamento energetico e la produzione di energia da
fonti rinnovabili;
• stipulare un grande accordo con il mondo del Lavoro, dell’Impresa, della Scuola e dell’Università,
per diffondere conoscenze e saperi, divulgare cultura organizzativa e digitale utile per
incrementare produttività e valore aggiunto del sistema locale;
• valorizzare biblioteche, ludoteche, centri civici come importanti poli culturali cittadini,
attraverso iniziative diversificate a favore della cittadinanza: gruppi di lettura, reading, mostre,
incontri con l’autore, laboratori per bambini, giovani e per l’educazione permanente, scrittura
creativa, giornalismo, multimedia, fotografia;
• rendere più facile e agevole l'adozione di aree verdi, parchi, aiuole da parte di privati e
associazioni per poterli rendere fruibili a tutti i cittadini;
• Sostenere lo sviluppo di tecnologie innovative per la promozione del nostro territorio come
esempio di innovazione verso il panorama europeo: Chioggia smart è una visione, una Città
veramente al passo con i tempi;
• fare di Chioggia un luogo di incontro e di cultura: mostre, eventi, incontri. Dobbiamo ritrovare il
gusto di stare insieme, con gioia!
• fermare il declino e far ritornare i nostri figli e i nostri nipoti a lavorare e vivere a Chioggia,
orgogliosi della propria città.
Guida al voto
Domenica 5 giugno
Chioggia sceglie
il suo nuovo
Sindaco.
SI VOTA SOLO DOMENICA 5 GIUGNO DALLE 7:00 ALLE 23:00
Se non sei in possesso
di un Certificato Elettorale valido
richiedilo subito all’Ufficio Elettorale
del Comune di Chioggia
ANDTAICNO
G
E
S
A
N
RCELLI ARICA DI SIN
MADIDATA ALLA C
CAN
ZZURRA
SCHEDA A
Per eleggere Sindaco
MARCELLINA SEGANTIN
traccia una croce su uno dei simboli
delle cinque liste che la sostengono.
N.B.: Puoi esprimere la doppia preferenza
per il consiglio comunale, purchè
per candidati di genere diverso.
CAMBIARE IN MEGLIO
www.segantinsindaco.it
366.547.2929 - [email protected]
segantinsindaco
@SegantinM
Committente Responsabile: Marcellina Segantin
MARCELLINA
SEGANTIN
Sindaco
Fly UP