...

Guida Operativa

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

Guida Operativa
Internet Banking Retail
GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI
I Servizi via internet e tramite cellulare le permettono di operare in modo semplice e diretto con la Banca,
dovunque lei sia, a qualsiasi ora del giorno, scegliendo di volta in volta il canale che preferisce:
Servizi via internet, per gestire in autonomia il suo conto ed i suoi investimenti, in totale sicurezza,
tramite PC;
Servizi via cellulare, per tenere sotto controllo il suo conto ed i suoi investimenti tramite applicazioni
specifiche e ottimizzate per telefoni cellulari “smartphone” e per tablets.
I Servizi via internet e cellulare sono rivolti alla clientela privata; in caso di rapporti cointestati, è richiesta
la firma disgiunta.
Il presente documento costituisce parte integrante del contratto di Internet Banking. La versione
aggiornata della Guida ai Servizi sarà sempre disponibile sul sito del prodotto.
DEFINIZIONI
Nel seguito, sarà definita "Banca" l’istituto di Credito, fra quelli appartenenti al Gruppo BancaEtruria,
presso cui il cliente ha attivato il contratto di Internet Banking. Il Gruppo BancaEtruria comprende:
Nuova Banca Etruria S.p.A e Banca Federico Del Vecchio S.p.A.
Sarà inoltre definito “Servizio” il servizio via internet e tramite cellulare.
Per la sola Banca Etruria il Servizio è commercializzato con il marchio registrato “Virty” ®.
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 1
Sommario
DEFINIZIONI ............................................................................................................................1
1.
2.
CODICI DI IDENTIFICAZIONE ...............................................................................................4
1.1.
CODICE UTENTE ..........................................................................................................4
1.2.
PASSWORD .................................................................................................................4
1.3.
PIN...............................................................................................................................5
1.4.
CODICE OTP ................................................................................................................5
1.5.
COSA FARE SE DIMENTICA O PERDE I CODICI.............................................................5
1.6.
COSA FARE SE IL DISPOSITIVO OTP NON FUNZIONA ..................................................5
ABILITAZIONE DEI RAPPORTI ..............................................................................................5
2.1.
RAPPORTI BANCARI ABILITATI AI SERVIZI ...................................................................5
2.2.
ABILITAZIONE/DISABILITAZIONE DI RAPPORTI ..........................................................5
2.3.
RECLAMI......................................................................................................................6
3.
BLOCCO O ESTINZIONE DEL SERVIZIO ................................................................................6
4.
LIMITI OPERATIVI E CONFERME D’ORDINE ........................................................................6
5.
4.1.
LIMITI OPERATIVI ........................................................................................................6
4.2.
CONFERME D’ORDINE ................................................................................................7
TECNOLOGIE E SICUREZZA ..................................................................................................7
5.1.
5.1.1.
SERVIZI VIA INTERNET.............................................................................................7
5.1.2.
SERVIZI VIA CELLULARE...........................................................................................7
5.2.
5.2.1.
6.
REQUISITI TECNOLOGICI .............................................................................................7
SICUREZZA...................................................................................................................8
SERVIZI VIA INTERNET.............................................................................................8
SERVIZI VIA INTERNET.........................................................................................................8
6.1.
INDIRIZZI WEB.............................................................................................................8
6.2.
PRIMO ACCESSO AL SERVIZIO .....................................................................................8
6.3.
FUNZIONALITÀ GENERALI ...........................................................................................9
6.4.
RIEPILOGO MACRO SEZIONI .......................................................................................9
6.4.1.
IL MIO CONTO .........................................................................................................9
6.4.2.
FINANZIAMENTI ......................................................................................................9
6.4.3.
PAGAMENTI ............................................................................................................9
6.4.4.
CARTE ....................................................................................................................10
6.4.5.
INVESTIMENTI .......................................................................................................10
6.4.6.
SERVIZI ..................................................................................................................10
6.4.7.
COMUNICAZIONI ..................................................................................................10
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 2
7.
SERVIZI VIA CELLULARE.....................................................................................................10
7.1.
FUNZIONALITÀ ..........................................................................................................10
7.2.
PRIMO ACCESSO AI SERVIZI ......................................................................................11
8.
IL SERVIZIO DI ASSISTENZA INTERNET BANKING ..............................................................11
9.
APPENDICI – ISTRUZIONI OPERATIVE ...............................................................................12
A.
Appendice CONSULTAZIONE COMUNICAZIONI............................................................12
B.
Appendice BONIFICI NAZIONALI ONLINE .....................................................................12
C.
Appendice BONIFICI ESTERI ONLINE.............................................................................13
D.
Appendice BONIFICI SEPA ON LINE ..............................................................................14
E.
Appendice PAGAMENTO MOD. F24 .............................................................................15
F.
Appendice PAGAMENTO MAV e RAV ...........................................................................16
G. Appendice PAGAMENTO CANONE RAI ............................................................................17
H. Appendice PAGAMENTO BOLLETTINI POSTALI ................................................................17
I. Appendice RICARICHE CELLULARI ......................................................................................18
J. Appendice PAGAMENTO BOLLETTINO BANCARIO ............................................................18
K. Appendice RICARICA CARTE PREPAGATE .........................................................................19
L. Appendice MOVIMENTI POS .............................................................................................20
M .Appendice PAGAMENTO EFFETTI IN SCADENZA .............................................................20
N. Appendice CBILL ...............................................................................................................21
O. Appendice TRADING ONLINE ...........................................................................................22
a.
Servizi specifici del Trading Online “Profilo Top” .........................................................23
P. Appendice FONDI E SICAV ................................................................................................24
Q. Appendice FILIALE VIRTUALE ...........................................................................................24
R. Appendice TIME DEPOSIT .................................................................................................26
S. Appendice MAESTRO SECURE CODE ................................................................................27
T. Appendice RICARICHE CELLULARI .....................................................................................28
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 3
1. CODICI DI IDENTIFICAZIONE
La modalità di riconoscimento sui due canali richiede la combinazione di password statiche e dinamiche,
in modo da rendere l’uso semplice e sicuro.
I codici di identificazione sono i seguenti:
- Codice Utente;
- Password personale;
- Codice PIN (se il contratto è di tipo esclusivamente informativo);
- Codice OTP (se il contratto è informativo + dispositivo).
La Banca comunica al cliente:
- Codice Utente - è rilasciato dalla Banca e non è modificabile da parte dell’utente; la
comunicazione avviene a mezzo e-mail inviata all’indirizzo indicato nel contratto;
- Password di Primo Accesso - è inviata dalla Banca a mezzo posta e, al primo accesso al Servizio
stesso, deve essere obbligatoriamente sostituita, a cura del cliente, con una password personale
a sua scelta, che rispetti i criteri minimi di sicurezza prefissati.
Se il servizio è solo informativo, il titolare sceglie in autonomia al primo accesso il proprio Codice PIN, che
consiste in un codice di 10 caratteri alfanumerici; ricordi che per motivi di sicurezza, non le verranno mai
chieste, ad ogni successivo accesso, tutte le cifre del PIN prescelto, ma solo ed esclusivamente 2 di esse,
scelte in modo casuale.
Se il servizio è anche dispositivo la banca, al momento della firma del contratto, consegna al titolare il
dispositivo elettronico che genera il Codice OTP.
Dopo una serie di tentativi consecutivi di accesso al servizio con codici errati, il sistema bloccherà
automaticamente l’operatività su tutti i canali. Lo sblocco potrà essere eseguito in autonomia dall’utente,
rispondendo alle domande di sicurezza proposte dalla procedura e precedentemente impostate ed
inserendo una nuova password di accesso.
Dopo una serie di tentativi consecutivi di risposte errate, il sistema bloccherà definitivamente l’accesso;
sarà quindi necessario contattare l’Help Desk (800-311346 dall’Italia per Nuova Banca Etruria, 800-416325
per Banca Federico Del Vecchio; +39.055.5608035 dall’estero per Banca Etruria, +39.055.5608035
dall’estero per Banca Federico del Vecchio) e richiedere lo sblocco delle domande di sicurezza.
Nella sezione SERVIZI > SICUREZZA è consentita la GESTIONE CREDENZIALI di accesso, che il titolare del
Servizio può variare, purché disponga dei codici validi.
I codici di accesso che l’utente intende specificare non devono essere già stati utilizzati in una delle 6
variazioni precedenti.
Le regole di composizione dei Codici di Accesso potranno subire variazioni per esigenze di natura tecnica
o normativa, che verranno tempestivamente comunicate on line o con le altre forme contrattualmente
previste.
1.1. CODICE UTENTE
Il Codice Utente (lunghezza: 10 caratteri) è il codice inviato a mezzo email.
Questo codice non è modificabile.
1.2. PASSWORD
La Password è inviata dalla Banca a mezzo posta e deve essere obbligatoriamente variata al primo accesso.
Nella scelta della password deve tener conto del fatto che essa può essere costituita da lettere, cifre
numeriche e caratteri speciali, deve avere lunghezza non inferiore a 8 caratteri e distingue fra lettere
minuscole o maiuscole (“case sensitive”).
La password di accesso ha validità 6 mesi; alla scadenza l’utente viene reindirizzato alla pagina di modifica
della password e tutte le altre operazioni disponibili sono inibite fino al cambio della password stessa. La
modifica è valida per tutti i canali.
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 4
1.3. PIN
Il PIN (Personal Identification Number) è un codice richiesto nel caso in cui il servizio è esclusivamente
informativo. È alfanumerico, deve avere una lunghezza pari a 10 caratteri e non può contenere più di due
ripetizioni dello stesso carattere. Ad ogni accesso al Cliente viene richiesto di indicare solo due dei dieci
caratteri che lo compongono.
1.4. CODICE OTP
Il Codice OTP (lunghezza: 6 cifre) è il codice numerico che viene generato dal dispositivo OTP (token o
“chiavetta”) consegnato dalla filiale e necessario per l’accesso all’Internet Banking.
Il dispositivo visualizza su display il codice numerico, generato automaticamente ogni sessanta secondi.
Ogni codice è usabile una sola volta.
È prevista la consegna di un solo dispositivo OTP per utenza, che il personale delle dipendenze provvederà
a consegnare al cliente. Può essere disabilitato se l’Utente dismette il servizio, ed è strettamente
personale.
Il dispositivo OTP ha una validità di circa 3 anni, pari alla durata della batteria interna. I dispositivi OTP non
risultano comunque più attivi e non sono più utilizzabili a partire dal momento della revoca del Servizio di
Internet Banking.
1.5. COSA FARE SE DIMENTICA O PERDE I CODICI
In caso di dimenticanza dei codici:
- se non ricorda più il Codice Utente può rivolgersi in filiale;
- se ha dimenticato la password di accesso, occorre rivolgersi al Call Center e richiedere il ritorno
alla password di primo accesso inviata dalla Banca a mezzo posta;
- se ha smarrito il dispositivo OTP può farne nuovamente richiesta presso la propria filiale di
competenza; stessa cosa in caso di furto, avendo in questo caso cura di bloccare l’accesso alla
propria utenza di Internet Banking digitando più volte un codice errato oppure contattando l’Help
Desk (800-311346 dall’Italia per Nuova Banca Etruria, 800-416325 per Banca Federico Del
Vecchio; +39.055.5608035 dall’estero per Banca Etruria, +39.055.5608035 dall’estero per Banca
Federico del Vecchio).
- se non ricorda più le risposte segrete per lo sblocco account in autonomia occorre rivolgersi al
Call Center e richieder di reimpostare le domande segrete.
1.6. COSA FARE SE IL DISPOSITIVO OTP NON FUNZIONA
Nel caso in cui il dispositivo OTP non funzionasse più, si rivolga alla sua filiale. Qui provvederanno ad
assegnarle un nuovo dispositivo.
2. ABILITAZIONE DEI RAPPORTI
2.1. RAPPORTI BANCARI ABILITATI AI SERVIZI
Può decidere quali conti correnti, depositi a risparmio, dossier titoli e rapporti di mutuo abilitare ai Servizi
via internet e cellulare.
Affinché il rapporto bancario possa essere abilitato al Servizio occorre acquisire la preventiva
autorizzazione da parte degli eventuali cointestatari. Sono abilitabili ai Servizi via internet o cellulare i
rapporti cointestati a firme disgiunte.
2.2. ABILITAZIONE/DISABILITAZIONE DI RAPPORTI
Può effettuare eventuali variazioni relative, all’abilitazione/disabilitazione dei rapporti legati al servizio e
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 5
all’indicazione del rapporto di conto corrente sul quale effettuare l’addebito di canoni, commissioni, spese:
dovrà compilare l’apposito modulo, disponibile presso la Dipendenza ove è stato sottoscritto il contratto
relativo al Servizio di Internet Banking.
2.3. RECLAMI
Eventuali reclami relativi al Servizio potranno essere consegnati direttamente presso la Filiale ove è stato
sottoscritto il relativo contratto, oppure inoltrati direttamente al seguente indirizzo: Banca Popolare
dell’Etruria e del Lazio – Servizio Affari Legali – Via P. Calamandrei n. 255 – 52100 AREZZO.
3. BLOCCO O ESTINZIONE DEL SERVIZIO
Sono previste due modalità di blocco dei Servizi di Internet Banking:
-
blocco volontario;
blocco automatico.
Blocco volontario: può bloccare l’accesso al Servizio in autonomia nella sezione SICUREZZA > GESTIONE
CREDENZIALI, oppure contattando l’Help Desk (800-311346 dall’Italia per Nuova Banca Etruria, 800416325 per Banca Federico Del Vecchio, +39.055.5608035 dall’estero). Ad esempio nel caso in cui abbia il
sospetto che i suoi codici siano stati carpiti da terzi.
Blocco automatico: la Banca ha previsto l’eventuale blocco del dispositivo OTP a fronte di errate digitazioni
del codice prelevato dal token:
- dopo tre errori consecutivi, attivazione della modalità “Next Token Code”, che prevede la corretta
digitazione di due codici consecutivi differenti;
- dopo sette errori consecutivi del token e next token, blocco totale del dispositivo OTP
È possibile revocare il blocco:
in autonomia dall’utente, inserendo le risposte segrete precedentemente impostate;
rivolgendosi all’help desk (800-311346 dall’Italia per Nuova Banca Etruria, 800-416325 per Banca Federico
Del Vecchio, +39.055.5608035 dall’estero per Banca Etruria, +39.055.5608035 dall’estero per Banca
Federico del Vecchio). Potrà scegliere di:
- richiedere la semplice revoca del blocco (solo nel caso di blocco volontario) e, se lo ritiene
necessario, procedere poi a modificare autonomamente la password di accesso;
- richiedere lo sblocco e il contestuale ripristino della password di 1° accesso: in tal caso, per poter
utilizzare nuovamente i servizi, dovrà ripetere il Primo Accesso;
- richiedere la consegna di un nuovo dispositivo OTP (nel caso l’avesse smarrito) ed effettuare
nuovamente il Primo Accesso ai servizi.
Per estinguere i Servizi di Internet Banking deve recarsi presso la sua filiale. L’estinzione comporta la revoca
di tutti i servizi a cui ha aderito.
4. LIMITI OPERATIVI E CONFERME D’ORDINE
4.1. LIMITI OPERATIVI
Per maggior sicurezza sono stati introdotti dei limiti operativi, a cui sono soggette alcune delle
funzioni dispositive, ovvero importi oltre i quali non è possibile effettuare disposizioni nel giorno o
nel mese, fatta ovviamente salva la disponibilità di fondi sul conto corrente di addebito.
Può richiedere, secondo necessità, di aumentare o diminuire tali limiti, fino all’azzeramento del
limite stesso (e conseguente indisponibilità dei servizi che ad esso fanno riferimento), rivolgendosi
alla propria filiale.
Le tipologie di operazioni soggette a massimale sono: bonifico Sepa, ricarica cellulare, ricarica carta
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 6
ricaricabile, bollettino postale. Questi sono i massimali standard:
Massimali totali
Numero max Ricariche cellulare e
carta ricaricabile
Giornaliero: 5
Giornaliero: 10.000 *
(derogabile, su richiesta del
cliente, fino ad un massimo di €
150.000)
Mensile: 300.000
Mensile: 25
(derogabile, su richiesta del
cliente, fino ad un massimo di €
500.000)
Per i soli clienti del CONTO FICO CON SERVIZI E RAPPORTI ACCESSORI DI TIME DEPOSIT
E CONTO ORO CON PAC ORO, il limite giornaliero è pari a 50.000 €
4.2. CONFERME D’ORDINE
La conferma dell’esecuzione - anche solo parziale - dell'ordine dispositivo conferito dal Cliente, così come
l'eventuale rifiuto dell'ordine da parte della Banca, viene attestata mediante segnalazione a video oppure
comunicazione all'indirizzo di posta elettronica del Cliente; è possibile effettuarne la stampa o eseguirne
un salvataggio su supporto durevole. Copia di tale attestazione, come di tutte le altre operazioni eseguite
dal Cliente, verrà archiviata dalla Banca nei modi consentiti dalla Legge.
Restano fermi per la Banca gli altri obblighi di informazione sulle operazioni eseguite e gli obblighi di
registrazione previsti dai vigenti regolamenti.
5. TECNOLOGIE E SICUREZZA
5.1. REQUISITI TECNOLOGICI
5.1.1. SERVIZI VIA INTERNET
Si accede al Servizio dal Sito Internet della Banca. Per poter usufruire dei Servizi è sufficiente disporre di
un personal computer e di un normale collegamento ad Internet tramite un Provider a scelta, con spese
di connessione a carico dell’utente.
I requisiti minimi per la navigazione sono i seguenti:
Internet Explorer 6.0 SP2 su sistemi operativi Windows 2000 o superiori
Mozilla Firefox 2.0 su sistema operativo Macintosh 10.2;
Mozilla Firefox 3.0 su sistemi operativi Windows 2000 o superiori - Macintosh 10.4;
Safari 2.0 su sistema operativo Macintosh 10.2.
Applicativi necessari:
Acrobat Reader 8.0 o versioni superiori;
Software di compressione WinZip o simili;
Flash Player 9.0 o versioni superiori;
Java Virtual Machine: quella consigliata per il sistema operativo in uso.
Risoluzione:
Sito ottimizzato per la risoluzione 1024x768.
5.1.2. SERVIZI VIA CELLULARE
Per poter usufruire dei Servizi via cellulare è sufficiente:
disporre di un cellulare idoneo alla navigazione internet;
avere sottoscritto un servizio di telefonia mobile.
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 7
5.2. SICUREZZA
5.2.1. SERVIZI VIA INTERNET
Massima sicurezza nelle transazioni
La piattaforma adotta il sistema di criptazione di tipo SSL a 128 bit, basato sul protocollo Secure Sockets
Layer.
Ad oggi, questo sistema costituisce la migliore garanzia di sicurezza per proteggere e codificare le
informazioni che transitano su Internet. Inoltre, se la sessione di lavoro rimane inattiva per venti minuti, il
sistema chiederà all’utente se proseguire o meno; senza tale conferma si interromperà automaticamente
la connessione.
Doppio livello di protezione
Per aumentare il livello di sicurezza, il Servizio dispositivo usa un sistema che unisce due codici fissi (il
Codice Utente e la Password) e un codice monouso variabile (il codice OTP).
Il Codice Utente è univocamente assegnato e non modificabile mentre la Password può essere
personalizzata. Il Codice OTP è generato dall’apposito dispositivo (token), sincronizzato col server centrale.
Per accedere al sistema sono richiesti tutte e tre i codici, mentre per effettuare movimenti di denaro è
necessario digitare il codice OTP. Per maggior sicurezza questo codice è temporizzato e vale per 60
secondi. Le politiche di sicurezza del nostro sito non prevedono in nessun caso la richiesta di fornire i codici
di accesso via mail o telefonicamente.
Con il Servizio di Internet Banking del Gruppo Banca Etruria può quindi operare in tutta tranquillità: dovrà
custodire separatamente i suoi codici personali e la chiavetta nel modo che ritiene più sicuro.
IMPORTANTE
La sicurezza dipende anche da lei:
conservi separatamente i codici di identificazione;
modifichi frequentemente la password, utilizzando l’apposita funzionalità presente nella sezione
SICUREZZA > GESTIONE CREDENZIALI;
effettui l’operazione di Logout (cliccando sull’apposito tasto) quando termina la navigazione sul
sito o quando si allontana dal computer che sta utilizzando.
6. SERVIZI VIA INTERNET
6.1. INDIRIZZI WEB
L’accesso ai Servizi via internet avviene dal sito della Banca. Elenchiamo di seguito gli indirizzi web (URL)
da utilizzare per accedere ai siti delle diverse Banche del Gruppo Banca Etruria:
Banca Etruria
Banca Federico Del Vecchio
www.bancaetruria.it oppure www.virty.it
www.bancadelvecchio.it
6.2. PRIMO ACCESSO AL SERVIZIO
Per effettuare il Primo Accesso al Servizio tramite Internet occorre:
- collegarsi ad uno degli URL sopra indicati;
- compilare i campi presenti nel modo seguente:
Utente: inserire il Codice Utente (lunghezza: 10 caratteri) inviato a mezzo email;
Password: inserire la Password di Primo Accesso inviata dalla Banca a mezzo posta; il sistema
chiederà subito di cambiarla indicando le regole da seguire.
Se il servizio è solo informativo occorre definire il Codice PIN di 10 cifre.
Se il servizio è anche dispositivo viene invece richiesto il codice generato dal dispositivo OTP.
Inoltre, al primo accesso, il sistema richiedere di rispondere alle domande di sicurezza che consentiranno
all’utente di sbloccare il proprio account in autonomia da Internet Banking nel caso in cui sia stata inserita
una password errata oltre il limite di tentativi consentito.
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 8
L’utente dovrà rispondere e confermare le risposte, con digitazione finale della credenziale dispositiva
6.3. FUNZIONALITÀ GENERALI
L’area operativa del sito si compone di una Home Page e di pagine dedicate alle varie funzioni.
Dal menù in alto è possibile accedere alle Macro Sezioni, mentre le Funzionalità sono selezionabili dal
menù a sinistra. Saranno per lei visibili le sole funzionalità a cui è abilitato.
-
-
-
IL MIO CONTO per consultare i saldi, i movimenti e le condizioni relative ai suoi rapporti; l’elenco dei
mandati SDD da Lei attivati; la situazione dei suoi assegni;
FINANZIAMENTI per consultare la situazione dei finanziamenti a lei concessi dalla Banca;
PAGAMENTI (se il servizio è dispositivo) per eseguire funzioni di pagamento come Bonifico Sepa,
delega F24, bollettini MAV, RAV, Postale o Bancario, ricarica credito telefonico cellulare, effetti in
scadenza, pagamento CBILL.
CARTE per consultare i movimenti delle proprie carte ricaricabili e dei terminali POS installati (solo per
esercenti convenzionati) e, se il servizio è anche dispositivo, per eseguire le funzioni di ricarica carte
di credito prepagate del circuito CartaChiara; per effettuare la registrazione al servizio 3D-SECURE, se
si è titolari di una o piu’ carte pagobancomat.
INVESTIMENTI (se è titolare di un dossier titoli) per visualizzare i movimenti ed il saldo del dossier
titoli e, se si è abilitati, operare sui titoli tramite il trading;
SERVIZI per consultare o gestire:
-
-
I propri dati personali (anagrafica, indirizzo email, numero di cellulare, ecc.);
l’elenco dei rapporti attivi e abilitati al Servizio, e le relative coordinate bancarie;
la rubrica delle anagrafiche beneficiari;
i limiti operativi associati al Servizio;
le proprie credenziali di accesso;
il blocco del proprio account;
le domande di sicurezza;
le pagine di help del servizio;
i messaggi che la Banca che le ha inviato;
i servizi di Filiale Virtuale.
i servizi al cittadino
COMUNICAZIONI per consultare le comunicazioni e i messaggi della Banca a Lei riservati.
6.4. RIEPILOGO MACRO SEZIONI
Sui rapporti abilitati possono, a sua scelta, essere attivate le seguenti funzionalità.
Per maggiori dettagli su di esse consulti le istruzioni operative in appendice.
6.4.1. IL MIO CONTO
-
Estratto Conto: per visualizzare il saldo ed i movimenti del conto nell’intervallo di date selezionato;
Assegni: per visualizzare la lista degli assegni consegnati al cliente con l’indicazione del loro stato;
Condizioni: per visualizzare le condizioni di trasparenza relative ai propri rapporto;
Elenco Mandati Sdd: per visualizzare l’elenco delle autorizzazioni permanenti di addebito.
-
Situazione: per consultare la situazione dei finanziamenti a lei concessi dalla Banca (mutui o prestiti).
6.4.2. FINANZIAMENTI
6.4.3. PAGAMENTI
Bonifico Estero: per inoltrare alla Banca ordini di bonifico in divisa EURO di importo non superiore a €
12.500,00 e verso paesi interessati dalla direttiva PSD;
- Bonifico SEPA: per inoltrare alla Banca ordini di bonifico in divisa EURO, di qualsiasi importo e
comunque non oltre i limiti operativi di cui al paragrafo 4.1, verso i paesi dell’area SEPA.
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 9
-
-
Modello F24: per pagare imposte e contributi attraverso il modello F24 oppure consultare quelli pagati
precedentemente;
MAV e RAV: per pagare i bollettini RAV e i bollettini MAV; Bollettino Postale: per pagare, tramite Poste
Italiane, bollettini postali Premarcati riconosciuti da BancoPosta (TD 674 e TD 896), ICI (Imposta
Comunale sugli Immobili), Bianchi o non premarcati (TD 123);
Ricarica Cellulare: per ricaricare il credito telefonico dei maggiori operatori di telefonia cellulare;
Bollettino Bancario: per pagare Bollettini Bancari tipo “Freccia”;
Effetti in scadenza: per pagare Ricevute Bancarie (Ri.Ba.) e Conferme d’Ordine.
Pagamento CBILL: per consultare e pagare le bollette emesse dai soggetti creditori (cosiddetti “biller”)
aderenti al servizio.
6.4.4. CARTE
-
Ricarica Carte: per ricaricare le carte prepagate emesse dal circuito CartaChiara e visualizzare i
movimenti delle proprie carte ricaricabili;
Movimenti POS: per visualizzare la rendicontazione analitica dei movimenti fatti dai terminali POS
installati presso l’esercente convenzionato.
Maestro Secure Code: per effettuare la registrazione al servizio 3D - Secure
6.4.5. INVESTIMENTI
-
Trading Online (“Profilo Standard” e “Profilo Top”): per consultare le quotazioni dei mercati e di
conferire ordini di acquisto o vendita su azioni, ETF e ETC, obbligazioni, covered warrants e certificates;
Fondi e Sicav: per visualizzare le operazioni eseguite su Fondi o Sicav.
6.4.6. SERVIZI
-
-
Dati Personali: per consultare i propri dati anagrafici ed eventualmente modificare l’indirizzo email e/o
il numero di cellulare; per consultare l’elenco dei rapporti attivi nel proprio Internet Banking; per
consultare la rubrica delle posizioni anagrafiche beneficiari ed eventualmente inserirne di nuove; per
impostare il rapporto selezionato per le singole aree.
Sicurezza: per visualizzare i limiti operativi associati al suo servizio di Internet Banking; per gestire le
proprie credenziali di accesso; per bloccare il proprio account;
Servizi Accessori: per consultare le pagine di help del servizio; per consultare i messaggi che la Banca
che le ha inviato; per attivare e gestire il suo piano di accumulo in oro (PAC); per richiedere lo
smobilizzo totale o parziale di once di oro finanziario sul suo conto in oro finanziario (divisa Xau).
6.4.7. COMUNICAZIONI
-
Comunicazioni: per visualizzare le copie elettroniche delle comunicazioni inviate dalla Banca al cliente;
Messaggi: per consultare i messaggi inviati dalla Banca al cliente.
7. SERVIZI VIA CELLULARE
I Servizi via cellulare sono accessibili attraverso apparati collegati alla rete dati mobile. Per dispositivi Apple
iPhone (versione 3Gs o superiori), iPad, iPod Touch, e per dispositivi con sistema operativo Android 2.3 o
superiore, è disponibile un “app” per il collegamento. L’app è gratuito ed è scaricabile dagli app store (con
i costi di connessione previsti dal suo operatore telefonico). Per gli altri smartphone esiste una versione
web ottimizzata.
7.1. FUNZIONALITÀ
Utilizzando i Servizi via cellulare potrà:
consultare i suoi rapporti bancari;
eseguire bonifici;
effettuare ricariche di credito telefonico di numeri cellulari;
effettuare ricariche di carte di credito prepagate;
localizzare su mappa la posizione del più vicino Bancomat®della sua Banca
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 10
(“geolocalizzazione ATM”).
7.2. PRIMO ACCESSO AI SERVIZI
Prima di autenticare il proprio smartphone ai Servizi via cellulare occorre avere effettuato il Primo Accesso
attraverso internet, come indicato al paragrafo 6.2. Per l’accesso da dispositivi compatibili Apple o Android
è necessario installare nel proprio telefono la relativa applet, scaricandola dal sito Internet o dagli app
store.
8. IL SERVIZIO DI ASSISTENZA INTERNET BANKING
Questi sono i numeri di telefono per accedere al Servizio di Assistenza Internet Banking (“Help Desk”),
attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 22 ed il sabato dalle ore 8 alle ore 14:
Dall’Italia (numero verde):
Dall’estero:
800.311.346
per
Nuova Banca Etruria
800.416.325
per
Banca Federico del
Vecchio
+39.055.5608035
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 11
9. APPENDICI – ISTRUZIONI OPERATIVE
A. Appendice CONSULTAZIONE COMUNICAZIONI
La Funzione consente di poter visualizzare le comunicazioni della Banca (estratti c/c, estratti titoli,
trasparenza ecc.) in formato elettronico. Tutte le comunicazioni, ordinate per data di competenza,
potranno essere consultate, stampate e scaricate in formato PDF, anche effettuando ricerche per area
tematica (Conti Correnti, Titoli ecc.), rapporto e periodo (da data a data).
Sono inoltre consultabili i messaggi con cui la Banca invia informazioni alla clientela.
B. Appendice BONIFICI NAZIONALI ONLINE
La Funzione dispositiva ''Bonifici nazionali on line" consente al Cliente di inoltrare ordini di bonifico di tipo
“domestico”.
Per l'attivazione della Funzione è necessario che venga abilitato all'operatività dispositiva almeno un
rapporto di conto corrente presso la Banca.
Gli ordini di bonifico possono essere inseriti tutti i giorni 24 ore su 24.
La Funzione è fruibile tramite l’utilizzo dei seguenti Codici di Accesso: Codice Utente, Password e Codice
di riconoscimento generato automaticamente dal dispositivo OTP.
Il Servizio prevede due sessioni:
- la sessione con operatività a "banca aperta" che si estende dalle ore 08.15 alle ore 19.00 di ciascun giorno
lavorativo (salvo anticipo per motivi tecnici);
- la sessione con operatività a "banca chiusa", nei restanti orari.
Ogni singolo ordine inoltrato dal Cliente deve specificare tutti i dati necessari alla regolare e corretta
esecuzione dell'operazione.
Il Cliente, al fine di impartire correttamente l'ordine di bonifico, deve, tra l'altro: specificare il conto
abilitato all'operatività dispositiva sul quale deve essere effettuato l'addebito; inserire il nome ed il
cognome del beneficiario; indicare la coordinata IBAN di accredito; indicare l'importo del bonifico tenendo
conto dei limiti contrattualmente stabiliti; precisare la descrizione (motivo) dell'operazione.
Dopo l'inserimento dell'ordine di bonifico, il "Servizio" richiede al Cliente la conferma dell'ordine. Se
l’operazione è andata a buon fine, viene presentata una maschera di riepilogo dati della disposizione
effettuata.
Se l'ordine di bonifico viene confermato dal Cliente durante la sessione con operatività a "banca aperta",
l'ordine stesso viene eseguito nella data di esecuzione scelta dal Cliente; se invece l'ordine di bonifico viene
confermato dal Cliente durante la sessione con operatività a "banca chiusa", l'ordine stesso viene eseguito
alla ripartenza della successiva sessione a "banca aperta".
L’ordine è revocabile nel solo giorno di inserimento, entro le ore 15,00.
L'eventuale rifiuto, da parte della Banca, dell'ordine di bonifico confermato dal Cliente viene
immediatamente segnalato al Cliente stesso, mediante apposita videata di risposta del Servizio.
Se l'ordine di bonifico viene confermato dal Cliente durante la sessione con operatività a "banca chiusa",
l'ordine stesso, se acquisito, viene accolto dalla Banca "salvo buon fine" e l'eventuale esito di ineseguito
viene segnalato dal Servizio alla ripartenza della successiva sessione a "banca aperta".
Non possono essere effettuati, attraverso la "Funzione Bonifici Nazionali On Line", bonifici multipli, bonifici
urgenti (con immediato invio in rete da parte della Banca) e bonifici da disporre ai sensi della Legge
27/12/1997, n° 449 (contenente disposizioni tributarie concernenti interventi di recupero del patrimonio
edilizio).
Gli ordini di bonifico devono essere inoltrati dal Cliente esclusivamente entro il limite operativo consentito.
Se l'ordine di bonifico viene acquisito dalla Banca durante la sessione con operatività a "banca aperta"
l'addebito dell'intero valore del bonifico (comprensivo dell'ammontare delle commissioni e di altri
eventuali "oneri" relativi al bonifico stesso) sul conto corrente di riferimento, abilitato all'operatività
dispositiva ed indicato dal Cliente, avviene al momento della conferma dell'ordine da parte del Cliente
stesso.
Nel caso in cui l'ordine di bonifico venga acquisito durante la sessione con operatività a "banca chiusa",
l'intero valore del bonifico (comprensivo dell'ammontare delle commissioni e di altri eventuali "oneri"
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 12
relativi al bonifico stesso) si intende riservato all' esecuzione dell'ordine stesso.
La somma da riservare all'esecuzione dell'ordine di bonifico viene resa oggetto di una "prenotazione
contabile", che restringe immediatamente (al momento della conferma dell'ordine) la disponibilità
effettiva del Cliente e che va a "gravare" sul conto abilitato all'operatività dispositiva selezionato dal
Cliente. L'ordine inoltrato a "banca chiusa" potrà essere accolto dalla Banca a condizione che l'ammontare
di ciascuna prenotazione a carico dell'ordinante (determinata dagli ordini stessi) sia contenuta entro il
limite operativo del conto corrente al quale la prenotazione stessa deve essere riferita secondo quanto
previsto contrattualmente.
C. Appendice BONIFICI ESTERI ONLINE
La Funzione dispositiva ''Bonifici esteri on line" consente al Cliente di inoltrare ordini di bonifico in divisa
EURO di importo non superiore a € 12.500,00 e verso paesi interessati dalla direttiva PSD.
Per l'attivazione della Funzione è necessario che venga abilitato all'operatività dispositiva almeno un
rapporto di conto corrente presso la Banca.
La funzione è attivabile solo su conti correnti in Euro per non residenti Italia.
Gli ordini di bonifico possono essere inseriti tutti i giorni 24 ore su 24.
La Funzione è fruibile tramite l’utilizzo dei seguenti Codici di Accesso: Codice Utente, Password e Codice
OTP.
Il Servizio prevede due sessioni:
- la sessione con operatività a "banca aperta" che si estende dalle ore 08.15 alle ore 13.30 (salvo anticipo
per motivi tecnici), di ciascun giorno lavorativo;
- la sessione con operatività a "banca chiusa", nei restanti orari.
Ogni singolo ordine inoltrato dal Cliente deve specificare tutti i dati necessari alla regolare e corretta
esecuzione dell'operazione.
Il Cliente, al fine di impartire correttamente l'ordine di bonifico, deve, tra l'altro: specificare il conto
abilitato all'operatività dispositiva sul quale deve essere effettuato l'addebito; inserire la ragione sociale,
l’indirizzo e la località del beneficiario; selezionare il codice BIC dalla lista dei valori presenti; indicare la
coordinata IBAN di accredito; indicare l'importo del bonifico tenendo conto dei limiti contrattualmente
stabiliti; precisare la descrizione (motivo) dell'operazione.
Dopo l'inserimento dell'ordine di bonifico, il "Servizio" richiede al Cliente la conferma dell'ordine. Se
l’operazione è andata a buon fine, viene presentata una maschera di riepilogo dati della disposizione
effettuata.
Se l'ordine di bonifico viene confermato dal Cliente durante la sessione con operatività a "banca aperta",
l'ordine stesso viene eseguito nella data di esecuzione scelta dal Cliente; se invece l'ordine di bonifico
viene confermato dal Cliente durante la sessione con operatività a "banca chiusa", l'ordine stesso viene
eseguito alla ripartenza della successiva sessione a "banca aperta".
L’ordine non è, comunque, revocabile.
L'eventuale rifiuto, da parte della Banca, dell'ordine di bonifico confermato dal Cliente viene
immediatamente segnalato al Cliente stesso, mediante apposita videata di risposta del Servizio.
Se l'ordine di bonifico viene confermato dal Cliente durante la sessione con operatività a "banca chiusa",
l'ordine stesso, se acquisito, viene accolto dalla Banca "salvo buon fine" e l'eventuale esito di ineseguito
viene segnalato dal Servizio alla ripartenza della successiva sessione a "banca aperta".
Non possono essere effettuati, mediante il Servizio Internet Banking bonifici multipli, bonifici urgenti (con
immediato invio in rete da parte della Banca) e bonifici da disporre ai sensi della Legge 27/12/1997, n° 449
(contenente disposizioni tributarie concernenti interventi di recupero del patrimonio edilizio).
Gli ordini di bonifico devono essere inoltrati dal Cliente esclusivamente entro il limite operativo consentito.
Gli importi degli ordini acquisiti dalla Banca durante la sessione con operatività a "banca chiusa" incidono
sull'importo massimo relativo alla giornata di ripartenza della successiva sessione a "banca aperta".
Gli importi degli ordini acquisiti dalla Banca durante la sessione con operatività a "banca aperta" incidono
sull'importo massimo relativo alla giornata di acquisizione degli ordini stessi.
Gli ordini di bonifico devono essere inoltrati dal Cliente esclusivamente entro il limite operativo consentito.
Se l'ordine di bonifico viene acquisito dalla Banca durante la sessione con operatività a "banca aperta"
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 13
l'addebito dell'intero valore del bonifico (comprensivo dell'ammontare delle commissioni e di altri
eventuali "oneri" relativi al bonifico stesso) sul conto corrente di riferimento, abilitato all'operatività
dispositiva ed indicato dal Cliente, avviene al momento della conferma dell'ordine da parte del Cliente
stesso.
Nel caso in cui l'ordine di bonifico venga acquisito durante la sessione con operatività a "banca chiusa",
l'intero valore del bonifico (comprensivo dell'ammontare delle commissioni e di altri eventuali "oneri"
relativi al bonifico stesso) si intende riservato all' esecuzione dell'ordine stesso.
La somma da riservare all'esecuzione dell'ordine di bonifico viene resa oggetto di una "prenotazione
contabile", che restringe immediatamente (al momento della conferma dell'ordine) la disponibilità
effettiva del Cliente e che va a "gravare" sul conto abilitato all'operatività dispositiva selezionato dal
Cliente. L'ordine inoltrato a "banca chiusa" potrà essere accolto dalla Banca a condizione che l'ammontare
di ciascuna prenotazione a carico dell'ordinante (determinata dagli ordini stessi) sia contenuta entro il
limite operativo del conto corrente al quale la prenotazione stessa deve essere riferita secondo quanto
previsto contrattualmente.
D. Appendice BONIFICI SEPA ON LINE
La Funzione dispositiva ''Bonifici sepa" consente al Cliente di inoltrare ordini di bonifico in divisa EURO, in
tutti i paesi aderenti all’Area SEPA.
Il bonifico SEPA non ha limiti di importo (purché rientranti nei massimali standard o richiesti dal cliente,
vedi paragrafo 4.1 –LIMITI OPERATIVI)
 Il calendario di riferimento è quello Target
Il calendario Target prevede la chiusura nei seguenti giorni:
- tutti i sabati e le domeniche
- 1° gennaio (Primo dell’Anno)
- Venerdì Santo (venerdì antecedente la domenica di Pasqua)
- Lunedì dell’Angelo (lunedì successivo la domenica di Pasqua)
- 25 dicembre (Santo Natale)
- 26 dicembre (S. Stefano)
Per l'attivazione della Funzione è necessario che venga abilitato all'operatività dispositiva almeno un
rapporto di conto corrente presso la Banca.
Gli ordini di bonifico possono essere inseriti tutti i giorni 24 ore su 24.
La Funzione è fruibile tramite l’utilizzo dei seguenti Codici di Accesso: Codice Utente, Password e Codice
di riconoscimento generato automaticamente dal dispositivo OTP.
Il Servizio prevede due sessioni:
- la sessione con operatività a "banca aperta" che si estende dalle ore 08.15 alle ore 19.00 di ciascun giorno
lavorativo (salvo anticipo per motivi tecnici);
- la sessione con operatività a "banca chiusa", nei restanti orari.
Ogni singolo ordine inoltrato dal Cliente deve specificare tutti i dati necessari alla regolare e corretta
esecuzione dell'operazione.
Il Cliente, al fine di impartire correttamente l'ordine di bonifico, deve, tra l'altro: specificare il conto
abilitato all'operatività dispositiva sul quale deve essere effettuato l'addebito; inserire la denominazione
e la coordinata IBAN del beneficiario ; se il bonifico non è verso un IBAN italiano digitare il codice BIC;
indicare l'importo del bonifico tenendo conto dei limiti contrattualmente stabiliti; precisare la descrizione
(motivo) dell'operazione che può essere composta al massimo da 140 caratteri.
Dopo l'inserimento dell'ordine di bonifico, il "Servizio" richiede al Cliente la conferma dell'ordine. Se
l’operazione è andata a buon fine, viene presentata una maschera di riepilogo dati della disposizione
effettuata.
L’ordine è revocabile fino alle ore 15:00.
Se l'ordine di bonifico viene confermato dal Cliente durante la sessione con operatività a "banca aperta",
l'ordine stesso viene eseguito nella data di esecuzione scelta dal Cliente; se invece l'ordine di bonifico viene
confermato dal Cliente durante la sessione con operatività a "banca chiusa", l'ordine stesso viene eseguito
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 14
alla ripartenza della successiva sessione a "banca aperta".
L'eventuale rifiuto, da parte della Banca, dell'ordine di bonifico confermato dal Cliente viene
immediatamente segnalato al Cliente stesso, mediante apposita videata di risposta del Servizio.
Se l'ordine di bonifico viene confermato dal Cliente durante la sessione con operatività a "banca chiusa",
l'ordine stesso, se acquisito, viene accolto dalla Banca "salvo buon fine" e l'eventuale esito di ineseguito
viene segnalato dal Servizio alla ripartenza della successiva sessione a "banca aperta".
Non possono essere effettuati, mediante il Servizio Internet Banking bonifici multipli, bonifici urgenti (con
immediato invio in rete da parte della Banca) e bonifici da disporre ai sensi della Legge 27/12/1997, n° 449
(contenente disposizioni tributarie concernenti interventi di recupero del patrimonio edilizio).
Gli ordini di bonifico devono essere inoltrati dal Cliente esclusivamente entro il limite operativo consentito.
Gli importi degli ordini acquisiti dalla Banca durante la sessione con operatività a "banca chiusa" incidono
sull'importo massimo relativo alla giornata di ripartenza della successiva sessione a "banca aperta".
Gli importi degli ordini acquisiti dalla Banca durante la sessione con operatività a "banca aperta" incidono
sull'importo massimo relativo alla giornata di acquisizione degli ordini stessi. Se l'ordine di bonifico viene
acquisito dalla Banca durante la sessione con operatività a "banca aperta" l'addebito dell'intero valore del
bonifico (comprensivo dell'ammontare delle commissioni e di altri eventuali "oneri" relativi al bonifico
stesso) sul conto corrente di riferimento, abilitato all'operatività dispositiva ed indicato dal Cliente, avviene
al momento della conferma dell'ordine da parte del Cliente stesso.
Nel caso in cui l'ordine di bonifico venga acquisito durante la sessione con operatività a "banca chiusa",
l'intero valore del bonifico (comprensivo dell'ammontare delle commissioni e di altri eventuali "oneri"
relativi al bonifico stesso) si intende riservato all' esecuzione dell'ordine stesso.
La somma da riservare all'esecuzione dell'ordine di bonifico viene resa oggetto di una "prenotazione
contabile", che restringe immediatamente (al momento della conferma dell'ordine) la disponibilità
effettiva del Cliente e che va a "gravare" sul conto abilitato all'operatività dispositiva selezionato dal
Cliente. L'ordine inoltrato a "banca chiusa" potrà essere accolto dalla Banca a condizione che l'ammontare
di ciascuna prenotazione a carico dell'ordinante (determinata dagli ordini stessi) sia contenuta entro il
limite operativo del conto corrente al quale la prenotazione stessa deve essere riferita secondo quanto
previsto contrattualmente.
E. Appendice PAGAMENTO MOD. F24
La Funzione Pagamento Mod. F24 consente di effettuare pagamenti di imposte, tasse e contributi dovuti
da privati ed imprese mediante il Modello di Delega F24 dell’Agenzia delle Entrate. Il pagamento è possibile
esclusivamente su conti in essere presso la Banca; il conto corrente sul quale si vuole effettuare il
pagamento deve essere abilitato all’operatività dispositiva. È possibile inviare una sola delega F24 alla
volta e non è consentito l’invio elettronico di ordini contenenti più deleghe F24.
Non è consentita l’importazione da file esterno; i dati devono essere digitati manualmente secondo le
indicazioni presenti nelle varie schermate. In fase di compilazione sono effettuati dei controlli formali che
inibiscono la continuazione della compilazione in caso di errore. Una volta compilata correttamente la
delega è necessario confermare l’ordine cliccando sull’apposito link; al termine dell’operazione la delega
deve trovarsi nello stato di “inviata”.
La Funzione è fruibile tramite l’utilizzo dei seguenti Codici di Accesso: Codice Utente, Password e Codice
OTP.
È possibile inserire deleghe F24 da 15 giorni di calendario prima della data di conferimento del tributo (24
ore su 24) fino alle ore 20 del giorno di scadenza. La Banca provvede, in seguito alla ricezione degli ordini
di pagamento, ad effettuare un ulteriore controllo diagnostico il cui esito è reso disponibile al richiedente
l’ordine di pagamento entro le successive 3 ore per le deleghe immesse tra le ore 07 e le ore 18,30 di ogni
giorno bancario lavorativo.
L’esito di accettazione formale non comporta l’automatica esecuzione dell’ordine che potrebbe essere
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 15
rifiutato, ad esempio, per incapienza del conto di addebito, per errati poteri di firma, ecc.
Le regole formali di composizione del modello F24 rispecchiano quanto stabilito dal Ministero
dell’Economia e delle Finanze. La Banca resta indenne da eventuali scarti che derivassero dal trattamento
di deleghe con regole rese note dallo stesso Ministero dopo la data di esecuzione dei controlli formali di
cui sopra.
Per informazioni sull’F24, sui codici tributo e problematiche fiscali è possibile consultare il sito internet
http://www.agenziaentrate.it .
I dati che la Banca riceve dall’utente sono sottoposti a controlli di completezza e correttezza. A tal fine la
Banca utilizza programmi elettronici che fanno riferimento a strumenti tabellari forniti
dall’Amministrazione Finanziaria e a quanto pubblicato dal Consorzio CBI e reperibile nel sito
http://www.cbi-org.eu/ .
Gli esiti dei controlli effettuati sono trasmessi agli utenti attraverso lo stesso canale utilizzato in fase di
ricezione. Il cliente indica la data di conferimento per ogni singola delega F24 trasmessa; da tale data
decorrono i termini per gli adempimenti a carico della Banca riguardanti il riversamento delle somme e la
rendicontazione.
La Banca trasmette telematicamente all’utente le attestazioni elettroniche delle deleghe F24
regolarmente pagate e gli estremi delle deleghe F24 non pagate e di quelle con saldo a zero.
La Banca, per tutte le deleghe addebitate con esito positivo e per le deleghe con saldo a zero, rende
disponibile al cliente un documento che riproduce il modello F24 ministeriale recante tutti i dati contenuti
nel modello F24 elettronico.
F. Appendice PAGAMENTO MAV e RAV
Le funzioni dispositive '’Pagamento MAV" e '’Pagamento RAV" consentono di inoltrare alla Banca ordini di
pagamento MAV e la riscossione di RAV mediante addebito diretto sul proprio conto corrente.
Il MAV (Pagamento Mediante Avviso) è un bollettino particolarmente adatto per i soggetti che devono
incassare somme frazionate come quote condominiali o rate scolastiche. Generalmente viene emesso da
alcuni enti pubblici quali scuole, amministrazioni locali, comuni ma anche da condomini e società
finanziarie che gestiscono il credito al consumo. Il RAV (Ruolo Mediante Avviso) è un tipo di bollettino
utilizzato dai concessionari che trattano la riscossione di somme iscritte a ruolo, come ad esempio le
sanzioni per violazioni del codice della strada, le tasse sulle concessioni governative, sulla nettezza urbana,
l'iscrizione agli albi professionali.
Per l'attivazione delle Funzioni è necessario che venga abilitato all'operatività dispositiva almeno un
rapporto di conto corrente presso la Banca.
Le Funzioni sono fruibili tramite l’utilizzo dei seguenti Codici di Accesso: Codice Utente, Password e Codice
OTP.
Il Cliente, al fine di inoltrare correttamente l'ordine di pagamento, deve attenersi strettamente alle
indicazioni che gli vengono fornite "on line" dal Servizio.
Ogni singolo ordine di pagamento inoltrato dal Cliente deve esattamente specificare i dati necessari alla
regolare e corretta esecuzione dell'operazione.
Il Cliente, al fine di impartire correttamente l'ordine di pagamento, deve, tra l'altro: indicare il numero del
pagamento; selezionare la data di scadenza; indicare l’importo; specificare il conto abilitato all'operatività
dispositiva sul quale deve essere effettuato l'addebito.
Dopo l'inserimento di un regolare ordine di pagamento, il Servizio richiede al Cliente la conferma
dell'ordine stesso; il Cliente potrà esprimere la volontà di conferma, mediante specifica opzione, secondo
le indicazioni fornite "on line" dal Servizio.
L' ordine di pagamento inserito ed autorizzato mediante codice OTP è irrevocabile.
Gli ordini devono essere inoltrati dal Cliente esclusivamente entro il limite operativo consentito.
L'addebito dell'importo del pagamento viene effettuato sul conto corrente di riferimento, abilitato
all'operatività dispositiva ed indicato dal Cliente, al momento della conferma dell'ordine da parte del
Cliente stesso.
Le Funzioni consentono al Cliente di visualizzare la lista dei pagamenti effettuati e il dettaglio di un
pagamento.
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 16
G. Appendice PAGAMENTO CANONE RAI
La Funzione dispositiva '’Canone RAI" consente di inoltrare alla Banca ordini di pagamento del Canone
Radio Televisivo Italiano (RAI) mediante addebito diretto sul proprio conto corrente.
Per l'attivazione della Funzione è necessario che venga abilitato all'operatività dispositiva almeno un
rapporto di conto corrente presso la Banca.
La Funzione è fruibile tramite l’utilizzo dei seguenti Codici di Accesso: Codice Utente, Password e Codice
OTP
Il Cliente, al fine di inoltrare correttamente l'ordine di pagamento, deve attenersi strettamente alle
indicazioni che gli vengono fornite "on line" dal Servizio.
Ogni singolo ordine di pagamento inoltrato dal Cliente deve esattamente specificare i dati necessari alla
regolare e corretta esecuzione dell'operazione.
In ogni caso il Cliente, al fine di inoltrare correttamente l'ordine di pagamento, non solo deve selezionare
il conto corrente, abilitato all'operatività dispositiva, sul quale deve essere effettuato l'addebito, ma deve,
altresì, indicare il numero di abbonamento e il relativo cin di controllo, secondo le indicazioni fornite "on
line" dal Servizio.
Dopo l'inserimento di un regolare ordine di pagamento, il Servizio richiede al Cliente la conferma
dell'ordine stesso; il Cliente potrà esprimere la volontà di conferma, mediante specifica opzione, secondo
le indicazioni fornite "on line" dal Servizio.
L' ordine di pagamento inserito ed autorizzato mediante codice OTP è irrevocabile.
Gli ordini di bonifico devono essere inoltrati dal Cliente esclusivamente entro il limite operativo consentito.
L'addebito dell'importo del canone, delle eventuali commissioni e della penale nel caso di pagamento
tardivo, viene effettuato sul conto corrente di riferimento, abilitato all'operatività dispositiva ed indicato
dal Cliente, al momento della conferma dell'ordine da parte del Cliente stesso.
La Funzione consente al Cliente di visualizzare la lista dei pagamenti effettuati ed il dettaglio di un
pagamento.
H. Appendice PAGAMENTO BOLLETTINI POSTALI
La Funzione dispositiva “Pagamento Bollettini Postali" consente di inoltrare alla Banca ordini di pagamenti
di bollettini postali mediante addebito diretto sul proprio conto corrente.
Per l'attivazione della Funzione è necessario che venga abilitato all'operatività dispositiva almeno un
rapporto di conto corrente presso la Banca.
La Funzione è fruibile tramite l’utilizzo dei seguenti Codici di Accesso: Codice Utente, Password e Codice
OTP.
Ogni singolo ordine di pagamento inoltrato dal Cliente deve esattamente specificare i dati necessari alla
regolare e corretta esecuzione dell'operazione.
Dopo l'inserimento di un regolare ordine di pagamento, il Servizio richiede al Cliente la conferma
dell'ordine stesso; il Cliente potrà esprimere la volontà di conferma, mediante specifica opzione, secondo
le indicazioni fornite "on line" dal Servizio.
L' ordine di pagamento inserito ed autorizzato mediante codice OTP è irrevocabile.
Caratteristiche, disponibilità e tempistica del servizio
La Funzione consente di effettuare pagamenti della seguente tipologia di Bollettini Postali:
- Premarcati riconosciuti da BancoPosta (TD 674 e TD 896)
- ICI (Imposta Comunale sugli Immobili)
- Bianchi (non premarcati)
Il pagamento avverrà con addebito in conto corrente di uno dei conti abilitati all’operatività dispositiva.
A fronte dell’avvenuto pagamento verrà rilasciato da BancoPosta il timbro di “pagato” che funge da
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 17
quietanza per il cliente finale.
Gli ordini di pagamento del bollettino postale possono essere inseriti tutti i giorni 24 ore su 24, secondo il
dettaglio seguente.
La Banca provvede giornalmente all’invio a Poste di tutti i bollettini raccolti entro le 15:00 di ciascun giorno
lavorativo, quindi:
- se l'ordine di pagamento viene confermato entro tale orario, l'ordine viene eseguito nella stessa data di
inserimento
- se l'ordine di pagamento viene confermato oltre tale orario, l’ordine viene eseguito nella giornata
lavorativa successiva.
Dopo le ore 9.30 del giorno lavorativo successivo all’ordine di pagamento, vengono resi disponibili gli esiti
sul compimento dei pagamenti dei bollettini. Si possono presentare due casi:
Esito positivo: è disponibile per il cliente la quietanza di avvenuto pagamento (formato grafico stampabile)
Esito negativo: viene riaccreditato il conto corrente per l’ammontare del bollettino, dedotta la
commissione di utilizzo del servizio (Costi aggiuntivi Banco Posta)
Gli ordini di bonifico devono essere inoltrati dal Cliente esclusivamente entro il limite operativo consentito.
La Funzione consente al Cliente di visualizzare la lista dei pagamenti effettuati ed il dettaglio di un
pagamento.
I. Appendice RICARICHE CELLULARI
La Funzione dispositiva '’Ricariche Cellulari" consente di inoltrare alla Banca ordini di ricarica del credito
telefonico cellulare mediante addebito diretto sul proprio conto corrente.
Per l'attivazione della Funzione è necessario che venga abilitato all'operatività dispositiva almeno un
rapporto di conto corrente presso la Banca.
Gli ordini di ricarica cellulare possono essere inseriti tutti i giorni 24 ore su 24.
La Funzione è fruibile tramite l’utilizzo dei seguenti Codici di Accesso: Codice Utente, Password e Codice
OTP.
Il Cliente, al fine di inoltrare correttamente l'ordine di ricarica, deve attenersi strettamente alle indicazioni
che gli vengono fornite "on line" dal Servizio.
Ogni singolo ordine di ricarica cellulare inoltrato dal Cliente deve esattamente specificare i dati necessari
alla regolare e corretta esecuzione dell'operazione.
Il Cliente, al fine di impartire correttamente l'ordine di ricarica, deve, tra l'altro: selezionare l’operatore di
telefonia mobile su cui effettuare la ricarica; selezionare un taglio di ricarica fra quelli disponibili relativi al
gestore di telefonia selezionato; indicare il numero della scheda telefonica da ricaricare, comprensivo del
prefisso senza lo zero iniziale; specificare il conto abilitato all'operatività dispositiva sul quale deve essere
effettuato l'addebito.
Dopo l'inserimento di un regolare ordine di ricarica, il Servizio richiede al Cliente la conferma dell'ordine
stesso; il Cliente potrà esprimere la volontà di conferma, mediante specifica opzione, secondo le
indicazioni fornite "on line" dal Servizio.
L' ordine di pagamento inserito ed autorizzato mediante codice OTP è irrevocabile.
Gli ordini di bonifico devono essere inoltrati dal Cliente esclusivamente entro il limite operativo consentito.
L'addebito dell'importo della ricarica viene effettuato sul conto corrente di riferimento, abilitato
all'operatività dispositiva ed indicato dal Cliente, al momento della conferma dell'ordine da parte del
Cliente stesso.
È permessa una sola ricarica giornaliera sul medesimo numero telefonico, fino ad un massimo di 5 ordini
giornalieri.
La Funzione consente al Cliente di visualizzare la lista delle ricariche effettuate ed il dettaglio di una ricarica.
J. Appendice PAGAMENTO BOLLETTINO BANCARIO
La funzione dispositiva '’Pagamento Bollettini Bancari" consente di inoltrare alla Banca ordini di
pagamento di Bollettini Bancari “Freccia” mediante addebito diretto sul proprio conto corrente.
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 18
Il Bollettino Bancario Freccia è uno strumento di incasso tramite trasferimento elettronico di fondi;
materialmente si tratta di modulo standardizzato, precompilato e inviato al debitore da parte dell’azienda
creditrice. Lo utilizzano enti e aziende che devono ricevere con una certa frequenza pagamenti di bassomedio importo, come spese condominiali, rette universitarie, bollette e rate di vario genere.
Per l'attivazione della funzione è necessario che venga abilitato all'operatività dispositiva almeno un
rapporto di conto corrente presso la Banca.
Le Funzioni sono fruibili tramite l’utilizzo dei seguenti Codici di Accesso: Codice Utente, Password e Codice
OTP.
Il Cliente, al fine di inoltrare correttamente l'ordine di pagamento, deve attenersi strettamente alle
indicazioni che gli vengono fornite "on line" dal Servizio.
Ogni singolo ordine di pagamento inoltrato dal Cliente deve esattamente specificare i dati necessari alla
regolare e corretta esecuzione dell'operazione. Il Cliente, al fine di impartire correttamente l'ordine di
pagamento, deve, tra l'altro indicare il conto abilitato all'operatività dispositiva sul quale deve essere
effettuato l'addebito, il codice pagamento, le Coordinate del creditore, la “Code Line” così suddivisa:
Importo, Cin Importo, Cin Intermedio, Cin Complessivo, Carattere esenzione.
Dopo l'inserimento di un regolare ordine di pagamento, il Servizio richiede al Cliente la conferma
dell'ordine stesso; il Cliente potrà esprimere la volontà di conferma, mediante specifica opzione, secondo
le indicazioni fornite "on line" dal Servizio.
L' ordine di pagamento inserito ed autorizzato mediante codice OTP è irrevocabile.
Gli ordini di bonifico devono essere inoltrati dal Cliente esclusivamente entro il limite operativo consentito.
L'addebito dell'importo del pagamento viene effettuato sul conto corrente di riferimento, abilitato
all'operatività dispositiva ed indicato dal Cliente, al momento della conferma dell'ordine da parte del
Cliente stesso.
Le Funzioni consentono al Cliente di visualizzare la lista dei pagamenti effettuati e il dettaglio di un
pagamento.
K. Appendice RICARICA CARTE PREPAGATE
La Funzione consente al Cliente di inoltrare alla Banca ordini di ricarica carta prepagata mediante addebito
diretto sul proprio conto corrente.
Per l'attivazione della Funzione è necessario che venga abilitato all'operatività dispositiva almeno un
rapporto di conto corrente presso la Banca. Gli ordini di ricarica carte possono essere inseriti tutti i giorni
24 ore su 24.
La Funzione è fruibile tramite l’utilizzo dei seguenti Codici di Accesso: Codice Utente, Password e Codice
OTP.
Il Cliente, al fine di impartire correttamente l'ordine di ricarica, deve, tra l'altro indicare: il numero di 16
caratteri della carta (PAN) da ricaricare; l’importo della ricarica; il conto abilitato all'operatività dispositiva
sul quale deve essere effettuato l'addebito.
Dopo l'inserimento di un regolare ordine di ricarica, il Servizio richiede al Cliente la conferma dell'ordine
stesso; il Cliente potrà esprimere la volontà di conferma. Se l’operazione va a buon fine, viene presentata
una maschera di riepilogo dati della disposizione.
L' ordine di pagamento inserito ed autorizzato mediante codice OTP è irrevocabile.
Gli ordini di ricarica devono essere inoltrati esclusivamente entro il limite operativo consentito.
L'addebito dell'importo della ricarica (comprensivo dell'ammontare delle commissioni e di altri eventuali
"oneri" relativi alla ricarica stessa) viene effettuato sul conto corrente indicato dal Cliente, al momento
della conferma dell'ordine da parte del Cliente stesso.
È previsto un numero massimo di movimenti di ricarica per la singola carta, fino ad un massimo di 5 ordini
giornalieri.
La Funzione consente altresì al Cliente di visualizzare la lista delle ricariche effettuate, il dettaglio di una
ricarica e l’elenco dei movimenti effettuati dalla carta.
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 19
L. Appendice MOVIMENTI POS
La funzione permette all’esercente di visualizzare il dettaglio delle singole operazioni di pagamento,
effettuate con carte di credito e/o debito; la rendicontazione di dettaglio è relativa alle sole operazioni già
accreditate in conto corrente.
L’utente può selezionare la funzione “Movimenti POS” e nella pagina principale si aprirà l’elenco dei
movimenti, con data e ora dell’operazione, nome del negozio su cui è installato il POS (potrebbero essere
associati all’utente più negozi), codice della cassa, tipo di carta e importo per singolo movimento.
Selezionando il singolo movimento l’utente può visualizzarne i seguenti dati del dettaglio:
• Codice istituto: codice ABI dell’istituto su cui è appoggiato l’apparecchio POS;
• Codice utente: codice POS dell’utente e la relativa descrizione anagrafica;
• Negozio: denominazione del negozio;
• Postazione: denominazione della postazione a cui è appoggiato il POS (per esempio ogni cassa di
un supermercato normalmente ha una sua postazione POS, in questo modo è possibile mantenere
distinti i movimenti di ogni cassa);
• Cod. neg. Compagnia: codice del negozio associato al POS;
• Cod. Post. Compagnia: codice postazione associato al POS;
• Data operazione: data e ora dell’operazione;
• Tipo operazione: tipo movimento;
• Compagnia: tipo carta;
• Divisa
• Importo: importo espresso in Euro della singola operazione.
M .Appendice PAGAMENTO EFFETTI IN SCADENZA
La Funzione dispositiva "Pagamento effetti in scadenza" consente di inoltrare alla Banca ordini di
pagamento di "effetti elettronici" appartenenti alle tipologie di seguito specificate.
Per l'attivazione della Funzione è necessario che venga abilitato all'operatività dispositiva almeno un
rapporto di conto corrente presso la Banca.
La Funzione pagamento effetti on line è effettuabile mediante l’utilizzo del Codice Utente, Password e
Codice OTP.
Mediante il Servizio Internet Banking possono essere effettuati i pagamenti di effetti Ri.Ba. e delle
cosiddette "Conferme d'Ordine" in euro.
Ogni singolo ordine di pagamento inoltrato dal Cliente deve esattamente specificare i dati necessari alla
regolare e corretta esecuzione dell'operazione.
In ogni caso il Cliente, al fine di inoltrare correttamente l'ordine di pagamento, deve selezionare il conto
corrente sul quale deve essere effettuato l'addebito, e individuare nella lista degli effetti in scadenza
l'effetto (o gli effetti) da pagare.
Il pagamento dell'effetto potrà avvenire solo ed esclusivamente nel caso in cui si verifichi la coincidenza
tra il numero di Codice Fiscale o di Partita IVA indicato sull'effetto a cui si riferisce l'ordine, ed il numero di
Codice Fiscale o di Partita IVA rilasciato dal Cliente alla Banca.
Mediante il Servizio, il Cliente può inoltrare alla Banca ordini cumulativi di pagamento (pagamenti
multipli), cioè ordini di pagamento riferiti ad una pluralità di effetti. In tal caso gli effetti a cui si riferisce
l'ordine cumulativo possono essere tra loro differenti per natura e/o per scadenza.
La responsabilità della Banca è esclusa per eventuali disservizi e/o pregiudizi che dovessero verificarsi in
dipendenza di indicazioni erronee, imprecise od insufficienti fornite dal Cliente, oppure in dipendenza di
indicazioni erronee, imprecise od insufficienti riportate sugli effetti.
La responsabilità della Banca è parimenti esclusa, sia in caso di incompletezza degli effetti, sia nel caso in
cui il Cliente non rilasci o non trasmetta alla Banca i dati necessari a consentire il pagamento degli effetti,
secondo le regole previste nelle presenti istruzioni tecniche.
Dopo l'inserimento dell'ordine, il "Servizio" richiede al Cliente la conferma dell'ordine. Se l’operazione è
andata a buon fine, viene presentata una maschera di riepilogo dati della disposizione effettuata.
L'eventuale rifiuto, da parte della Banca, dell'ordine di pagamento viene immediatamente segnalato al
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 20
Cliente, mediante apposita videata di risposta del Servizio.
Gli ordini di pagamento di effetti possono essere inseriti tutti i giorni lavorativi dalle 6,30 alle 16,45.
L'ordine di pagamento inserito dal Cliente verrà accettato dalla Banca anche prima della scadenza
dell’effetto a cui si riferisce l’ordine stesso, fino alle 16,45 del giorno di scadenza o del primo giorno
lavorativo successivo.
L' ordine di pagamento inserito ed autorizzato mediante codice OTP è irrevocabile.
Gli ordini di pagamento devono essere inoltrati dal Cliente esclusivamente entro il limite operativo
consentito.
L'addebito dell'importo dell'effetto di cui si richiede il pagamento viene effettuato sul conto corrente al
momento della conferma dell'ordine da parte del Cliente stesso.
In caso di ordine cumulativo di pagamento (pagamento multiplo), sul conto corrente viene addebitato il
controvalore degli effetti (a cui si riferisce l'ordine stesso) raggruppati per "valuta"; l'addebito avviene,
comunque, al momento della conferma dell'ordine da parte del Cliente stesso.
La Funzione consente al Cliente di visualizzare gli ordini di pagamento inseriti in giornata.
N. Appendice CBILL
La Funzione CBILL permette la consultazione e il pagamento di “bollette” emesse dai soggetti creditori (i
cosiddetti “biller”) aderenti al servizio.
Il pagamento può essere inserito tutti i giorni, h24 e deve essere autorizzato tramite dispositivo OTP.
L’ordine non è revocabile ed e vincolato ai massimali previsti da contratto.
La funzione CBILL è così suddivisa:
-ELENCO PAGAMENTI AUTORIZZATI: consente la visualizzazione delle fatture pagate tramite l’Home
Banking, nell’arco temporale impostato di default o prescelto dal cliente.
GESTIONE PAGAMENTI: consente:
-l’interrogazione on line delle bollette messe a diposizione dai biller che aderiscono al servizio, dalla data
di attivazione dello stesso, in forma completamente gratuita, con evidenza dello stato del debito (pagata,
da pagare, non pagabile tutte). Dopo aver selezionato il biller dall’elenco con l’apposita funzione di ricerca,
la procedura mostrerà, per l’arco temporale impostato di default o prescelto dal cliente, che comunque
non può superare un range di sei mesi, le fatture rese disponibili dal servizio.
- l’autorizzazione del pagamento, tramite inserimento del codice OTP, con l’aggiornamento on line dello
stato della bolletta (da “Da Pagare” a “Pagata”).
Dopo aver selezionato una o più fatture e specificato il conto abilitato all'operatività dispositiva sul quale
deve essere effettuato l'addebito, dovrà essere cliccato il tasto procedi. La mappa mostrerà i dati della
bolletta. Premendo nuovamente il tasto procedi verrà proposta ulteriore mappa con la specifica dei dati
del pagamento e delle commissioni applicate dalla banca e dal biller. Il pagamento dovrà essere
autorizzato tramite inserimento del codice OTP.
GESTIONE BILLER PREFERITI: consente di gestire l'elenco dei biller.
PAGAMENTO DIRETTO: consente, anche a soggetti non titolari del debito, di pagare direttamente la
bolletta di un biller che aderisce al servizio, inserendo i dati reperibili nel documento cartaceo. Dopo avere
inserito/selezionato tramite apposita ricerca, il codice biller, dovranno essere specificati importo e
identificativo della bolletta, entrambi indicati nel documento cartaceo. Dopo aver selezionato una o più
fatture e specificato il conto abilitato all'operatività dispositiva sul quale deve essere effettuato l'addebito,
dovrà essere cliccato il tasto procedi. La mappa mostrerà i dati della bolletta. Premendo nuovamente il
tasto procedi verrà proposta ulteriore mappa con la specifica dei dati del pagamento e delle commissioni
applicate dalla banca e dal biller. Il pagamento dovrà essere autorizzato tramite inserimento del codice
OTP.
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 21
O. Appendice TRADING ONLINE
La Funzione dispositiva Trading Online consente al Cliente di conferire ordini di acquisto o vendita di titoli
quali azioni, ETF e ETC, obbligazioni, covered warrants e certificates; gli ordini, ricevuti dalla Banca,
vengono trasmessi ad altro intermediario, il quale cura gli adempimenti necessari per consentirne
l'esecuzione.
Per l'attivazione della Funzione è necessario che vengano abilitati all'operatività dispositiva almeno un
rapporto di conto corrente in essere presso la Banca ed un rapporto di deposito titoli a custodia ed
amministrazione parimenti aperto presso la Banca; su tali rapporti verranno regolate le operazioni di
acquisto o di vendita titoli disposte dal Cliente;
Nel caso di dossier titoli cointestati fra più persone con facoltà per le medesime di compiere operazioni
anche separatamente, il Cliente può operare sui titoli presenti nel sottodossier a sé intestato; il Cliente
non può, comunque, operare su sottodossier intestati ad altre persone. Ogni singolo ordine impartito dal
Cliente specifica, tra l'altro: i rapporti ai quali riferire l'operazione, il tipo di operazione, il mercato di
esecuzione, la quantità e la specie dei titoli da comprare o da vendere.
Di seguito alcune specifiche dettagliate:
- gli ordini di acquisto o di vendita di titoli impartiti dal Cliente alla Banca devono avere ad oggetto
esclusivamente azioni, ETF e ETC, obbligazioni, covered warrants e certificates;
- gli ordini, a seconda del titolo da acquistare o da vendere, possono essere inoltrati, esclusivamente, nei
Mercati: MTA, EXPANDI, SEDEX , TAH, MOT, EXTRA MOT, ETF PLUS, EUROTLX;
- gli ordini possono essere eseguiti esclusivamente sui predetti Mercati; sono altresì disponibili in
compravendita, con quotazioni differite di 20 minuti, i titoli trattabili nei seguenti mercati esteri:
EURONEXT (Amsterdam, Bruxelles, Parigi), AMERICA (Nyse, Amex, Nasdaq), XETRA (Germania), VIRT-X
(Svizzera);
- gli ordini possono essere inoltrati solo nei giorni e negli orari di apertura dei Mercati di cui ai punti
precedenti; gli ordini immessi fuori dai suddetti orari verranno respinti dal Servizio;
- gli ordini immessi negli orari di funzionamento del Mercato TAH possono essere eseguiti esclusivamente
nell’ambito del Mercato “after hours” e nell’ambito della giornata di inserimento;
- gli ordini immessi negli orari di apertura dei segmenti dei Mercati diversi dal TAH non possono essere
eseguiti nel Mercato “after hours”;
- il Cliente deve indicare nell'ordine una quantità di titoli uguale o multipla del lotto ufficialmente
negoziabile per il titolo oggetto dell'ordine stesso;
- gli ordini di acquisto o di vendita possono essere conferiti dal Cliente esclusivamente entro il limite
operativo consentito;
- gli ordini di vendita impartiti dal Cliente devono avere ad oggetto esclusivamente titoli presenti nel
deposito titoli abilitato all'operatività dispositiva;
- non è consentito al Cliente l'invio di ordini relativi a "spezzature";
- qualora il Cliente corredi l'ordine con l'indicazione di un prezzo, quest’ultimo deve intendersi quale
"prezzo limite" per l'esecuzione dell'ordine stesso;
- il prezzo limite indicato nell'ordine deve intendersi valido per l'intero giorno di Borsa e, salvo specifica
indicazione da parte del Cliente, non può considerarsi riferito alla sola fase di apertura del giorno di Borsa;
- qualora il prezzo indicato dal Cliente nell'ordine sia maggiore (o minore) del 10% del prezzo di mercato
(del titolo indicato nell'ordine stesso) desumibile dal listino on line al momento di ricezione dell'ordine da
parte della Banca, il Servizio evidenzia una segnalazione non bloccante, onde consentire al Cliente
l'eventuale adeguamento del prezzo;
- qualora il Cliente non corredi l'ordine con l'indicazione del prezzo, l'ordine stesso dovrà intendersi
eseguibile "al meglio";
- gli ordini impartiti dal Cliente alla Banca si intendono "validi sino alla chiusura" del giorno di Borsa, cioè
eseguibili fino al termine della riunione di Borsa del giorno di conferimento dell'ordine stesso da parte del
Cliente, salvo specifica indicazione da parte di quest’ultimo, con la quale venga dichiarato il termine di
validità dell’ordine impartito;
- il Cliente, comunque, non potrà inserire negli ordini disposizioni accessorie o parametri non consentiti
contrattualmente o non previsti dalla Funzione;
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 22
- non appena confermato l'ordine, la Banca provvede a trasmetterlo immediatamente, per via telematica,
ad altro Intermediario, che, nel rispetto delle vigenti disposizioni, cura gli adempimenti necessari a
consentirne l'esecuzione sul mercato e provvede, poi, a comunicare alla Banca l'effettiva esecuzione
(anche solo parziale) o la mancata esecuzione dell'ordine stesso;
- la somma pari al prezzo limite indicato nell'ordine di acquisto si intende riservata esclusivamente
all'esecuzione dell'ordine stesso; ove nell'ordine di acquisto non venga indicato il prezzo limite, si intende
riservata all'esecuzione dell'ordine stesso la somma determinata aumentando del 10% il prezzo di mercato
(del titolo indicato nell'ordine stesso) desumibile dal listino on line al momento di ricezione dell'ordine da
parte della Banca;
- il Cliente, pertanto, riconosce l'impossibilità di considerare utilizzabili per successivi ordini di acquisto, e
comunque disponibili, le somme riservate all'esecuzione di precedenti ordini di acquisto ancora aperti; ne
riconosce, quindi, l’inutilizzabilità e l’indisponibilità;
- si considerano aperti gli ordini di acquisto (anche se revocati), conferiti dal Cliente e non rifiutati dalla
Banca, la cui esecuzione (anche solo parziale) o la cui mancata esecuzione non è stata (ancora) comunicata
al Cliente stesso dal Servizio, nei modi contrattualmente stabiliti;
- resta inteso fra le parti che il limite operativo relativo agli ordini di acquisto, nell'ambito della Funzione,
è dato dall'importo pari alla differenza tra il saldo disponibile del rapporto di riferimento (conto corrente
indicato dal Cliente) abilitato all'operatività dispositiva e l'ammontare complessivo delle somme riservate
all'esecuzione di precedenti ordini di acquisto ancora aperti;
- l'esecuzione dell'ordine di acquisto legittima la Banca ad addebitare sul conto abilitato all'operatività
dispositiva indicato dal Cliente la somma pari al prezzo effettivamente pagato, nonché ad addebitare sul
conto indicato dal Cliente le spese, le commissioni e gli eventuali altri oneri contrattualmente previsti;
- i titoli indicati nell'ordine di vendita si intendono riservati esclusivamente all'esecuzione dell'ordine
stesso.
- il Cliente, pertanto, riconosce l'impossibilità di considerare disponibili ed utilizzabili per successivi ordini
di vendita i titoli riservati all'esecuzione di precedenti ordini di vendita ancora aperti;
- si considerano aperti gli ordini di vendita (anche se revocati), conferiti dal Cliente e non rifiutati dalla
Banca, la cui esecuzione (anche solo parziale) o la cui mancata esecuzione non è stata (ancora) comunicata
al Cliente stesso dal Servizio, nei modi contrattualmente stabiliti;
- resta inteso fra le parti che il limite operativo relativo agli ordini di vendita, nell'ambito della Funzione, è
dato dalla differenza tra la disponibilità del rapporto di riferimento (deposito titoli a custodia ed
amministrazione indicato dal Cliente) abilitato all'operatività dispositiva e l'ammontare complessivo dei
titoli riservati all'esecuzione di precedenti ordini di vendita ancora aperti;
- l'esecuzione dell'ordine di vendita legittima la Banca sia a decurtare dalla disponibilità relativa al rapporto
abilitato all'operatività dispositiva indicato dal Cliente l'ammontare dei titoli effettivamente alienati sia ad
addebitare le spese, le commissioni e gli eventuali altri oneri contrattualmente previsti sul corrispondente
conto;
- a fronte dell'esecuzione degli ordini conferiti dal Cliente, la Banca addebiterà, sul conto indicato dal
Cliente stesso, le spese, le commissioni e gli eventuali altri oneri contrattualmente previsti;
- nel caso di possibili cadute di sistema o malfunzionamenti, il cliente potrà impartire ordini con le modalità
alternative di seguito indicate: durante l’orario di apertura degli sportelli della Banca, contattando la
dipendenza presso la quale intrattiene i propri rapporti; durante l’orario di chiusura degli sportelli della
Banca, rivolgendosi direttamente al call center informativo e dispositivo (numero verde 800-311346);
a. Servizi specifici del Trading Online “Profilo Top”
Il cliente abilitato al Trading Online “Profilo Top” potrà usufruire dei seguenti servizi aggiuntivi:
- tecnologia PUSH: a differenza della piattaforma di Trading Online “Profilo Standard” la piattaforma
“Profilo Top” prevede l’utilizzo di tecnologia PUSH che consente al Cliente di visualizzare i dati presenti sul
browser aggiornati automaticamente ogni volta che il dato stesso cambia, su iniziativa del server, senza
necessità di richiedere esplicitamente un aggiornamento o un refresh della pagina web.
In altre parole la tecnologia push permette di vedere sul monitor le variazioni istantanee delle quotazioni
o delle altre informazioni, senza che si debba provvedere manualmente. Questa tecnologia richiede, nella
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 23
pagina HTML (per sua natura "statica"), la presenza di componenti "attivi" (applet, activeX, dynamic HTML)
in grado di popolare la pagina stessa con i dati generati ed inviati dal server;
- Analisi fondamentale: consente di verificare il valore delle azioni di una società basandosi sui dati di
bilancio rielaborati in alcuni indicatori: P/E (price earning, rapporto tra prezzo di mercato e utile netto),
Roe (rendimento capitale proprio), Roa (rendimento attività), Roi (rendimento capitale investito). Sono
inoltre presenti dati di profilo societario e indicatori giornalieri. L’analisi fondamentale è utile, ad esempio,
per individuare le azioni sopravvalutate dal mercato (un p/e elevato può indicare una possibile
sopravvalutazione) e quali azioni sono invece sottovalutate dal mercato (un p/e basso può significare una
possibile sottovalutazione);
- Book a 5 livelli: rappresenta l' elenco delle migliori 5 proposte di acquisto e vendita valide al momento,
con l’indicazione delle relative quantità;
- Portafoglio Virtuale: consente di gestire un portafoglio fittizio simulandone la valorizzazione sul mercato
attraverso una lista di posizioni. Il portafoglio virtuale permette al Cliente di visualizzare l’ultimo prezzo sul
Mercato (Ultimo), l’orario di riferimento, la quantità relativa alle posizioni (Quantità), il prezzo medio
ponderato per titolo (Prezzo di Carico) e il relativo controvalore (Valore di carico); il Valore di mercato che
si ottiene moltiplicando l’ultimo prezzo sul mercato per il numero di posizioni in portafoglio, infine la
differenza netta e in percentuale tra valore di mercato e quello di carico (Utile/Perdita);
- Analisi tecnica di indici e azioni.
P. Appendice FONDI E SICAV
Questa Funzione dispositiva è consentita solo agli utenti abilitati ai servizi di trading online ed in possesso
di almeno un dossier abilitato. Essa permette agli utenti di visualizzare le operazioni eseguite su Fondi
Comuni d’Investimento (in breve: Fondi) o su Società d’Investimento a Capitale Variabile (in breve: Sicav).
Selezionando la voce di menù “Fondi e Sicav”, ed eventualmente agendo sui filtri per dossier e società di
gestione, è possibile eseguire la seguente funzionalità:

Situazione: l’utente abilitato al servizio ha la possibilità di consultare i saldi, relativi ai propri
dossier abilitati all’operatività in Fondi o Sicav, nonché l’elenco dei movimenti eseguiti su ogni
singolo fondo (selezionando il fondo di cui si vuole conoscere il dettaglio della movimentazione).
Da questo elenco è possibile consultare i dettagli dei movimenti cliccando sulla descrizione del
prodotto. Sono disponibili informazioni quali lo stato del movimento, gli importi, le date
caratteristiche dell’operazione ed il canale utilizzato per l’operazione.
Q. Appendice FILIALE VIRTUALE
La Funzione dispositiva ''Filiale Virtuale", attiva solo per i titolari CONTO FICO della filiale virtuale di
BancaEtruria che abbiano sottoscritto il contratto per l’attivazione del servizi di PAC ORO e Time Deposit,
è raggiungibile dalla sessione Servizi  Servizi Accessori e permette di inviare ordini:
 per l’attivazione e la gestione di piani di accumulo in oro - PAC- e per la vendita totale o parziale
di once di oro finanziario accumulate mediante il PAC.
Selezionando la funzione “Filiale Virtuale”, si accede all’elenco delle richieste, dettagliate di seguito.
Le richieste possono essere inserite ogni giorno, h24, e devono essere autorizzate tramite dispositivo OTP.
Le richieste sono contraddistinte dai seguenti stati:
 Bozza
 Inoltrato
 In carico
 Evaso
Le richieste in stato Bozza sono sempre modificabili ed annullabili ad iniziativa del cliente.
Le richieste in stato Inoltrato sono revocabili ad iniziativa del cliente attraverso specifica funzionalità
disponibile su .
Le richieste in stato In carico ed Evaso sono irrevocabili.
Lo stato In carico indica che la banca ha preso visione della richiesta e ne ha avviato il trattamento .
Lo stato evaso indica il completamento del ciclo dell’ordine, che può essere positivo (eseguito) o
negativo (respinto).
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 24
A completamento del ciclo di ogni richiesta il cliente riceverà anche una notifica nella casella mail
personale, con l’invito a prendere visione dell’esito della richiesta.
Le richieste pervenute fino alle ore 15,30 di ogni giornata contabilmente operativa per la Filiale Virtuale e
per la borsa metalli di Londra, e nei limiti di quanto contrattualmente stabilito, vengono evase nella
stessa giornata di recezione. Le richieste pervenute oltre le ore 15,30 di ogni giornata contabilmente
operativa per la Filiale Virtuale e per la borsa metalli di Londra, vengono evase nella prima giornata
operativa successiva della Filiale Virtuale e della Borsa di Londra.
1) PAC ORO – Attivazione
Con la richiesta di attivazione del PAC ORO, il Cliente conferisce alla Banca un mandato per acquistare once
di oro finanziario, con periodicità mensile, in misura pari al controvalore dell’importo mensile in Euro, da
lui definito, al netto di commissioni e quanto altro contrattualmente definito.
L'attivazione del PAC comporta l’apertura di un Conto Corrente in divisa Xau (Oro) in cui vengono
accumulate le once di oro finanziario acquisite mediante il PAC. Il conto in divisa Xau è strumentale al PAC
ORO; su questo rapporto sono possibili solo operazioni ad esso correlate, quali la vendita parziale o totale
di once.
Si attiva il PAC ORO CON CONTO ORO compilando obbligatoriamente i seguenti campi:
1) Giorno di Esecuzione Periodica: data a cui avverrà, mensilmente, il trasferimento di fondi dal
CONTO FICO al conto in Xau, tra quelli indicati nella mappa di Internet Banking: 10 ,20, 30 (28 nel
mese di febbraio);
2) Importo che ogni mese sarà trasferito dal CONTO FICO al conto corrente in Xau : minimo 50,00 €
con multipli di 1,00 €.
Il primo addebito sul CONTO FICO è eseguito dalla Banca nel giorno indicato nella richiesta del mese solare
in corso, purché la stessa risulti evasa con almeno 5 giorni lavorativi di anticipo rispetto a detta data.
Se la richiesta viene evasa oltre i tempi sopra descritti, il giorno di decorrenza è fissato nel giorno prescelto
del mese solare immediatamente successivo.
Eventuali ordini di apertura PAC, ricevuti in presenza di analogo servizio già attivo, non saranno eseguiti.
Ogni successiva esecuzione periodica degli addebiti in CONTO FICO, avverrà:
 nel giorno indicato nella richiesta. Il Giorno di Esecuzione Periodica deve corrispondere ad un giorno
lavorativo bancario, secondo quanto contrattualmente definito. Qualora il Giorno di Esecuzione
Periodica cada in un giorno non lavorativo, l’operazione di addebito e di corrispondente acquisto di
once di oro finanziario verrà effettuata il giorno lavorativo bancario immediatamente successivo.
 solo se la provvista sul CONTO FICO sia sufficiente all’integrale copertura del singolo addebito
periodico e risulti costituita entro e non oltre due giorni lavorativi bancari prima di ciascun Giorno di
Esecuzione Periodica.
 in caso non sia presente sufficiente provvista, l’addebito non viene eseguito, come da condizioni
contrattualmente definite; l’addebito verrà tentato alla scadenza predefinita del mese successivo
secondo le stesse modalità sopra descritte.
2) PAC ORO – Modifica Periodicità
Questa funzione consente di richiedere la modifica del giorno di esecuzione periodica, ovvero della data
a cui avverrà, mensilmente, il trasferimento di fondi dal CONTO FICO al conto in Xau, tra quelli di seguito
indicati: 10,20, 30 (28 nel mese di febbraio).
Nella richiesta deve essere selezionata una data diversa da quella originariamente impostata.
Per i tempi e modalità di esecuzione della richiesta resta valido quanto indicato al precedente punto 1.
3) PAC ORO – Modifica importo
Questa funzione consente di richiedere la modifica dell’importo che ogni mese sarà trasferito dal CONTO
FICO al conto corrente in Xau;
Nella richiesta deve essere selezionato un importo diverso da quello originariamente impostato.
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 25
Per i tempi e modalità di esecuzione della richiesta resta valido quanto indicato al precedente punto 1.
4) PAC ORO – Sospensione
Questa funzione consente di richiedere la sospensione degli addebiti periodici del CONTO FICO.
Vengono sospesi gli ordini di PAC la cui esecuzione sia prevista al minino al 7° giorno lavorativo successivo
a quello in cui la richiesta abbia raggiunto lo stato di evaso.
5) PAC ORO - Riattivazione
Questa funzione consente di richiedere la riattivazione di ordini di Pac precedentemente sospesi. Vengono
riattivati gli ordini di PAC la cui esecuzione sia prevista al minino al 7° giorno lavorativo successivo a quello
in cui la richiesta abbia raggiunto lo stato di evaso.
Le richieste effettuate su posizioni non sospese verranno scartate.
6) PAC ORO – Revoca
Questa funzione consente di richiedere, la revoca della disposizione di acquisto e dell’autorizzazione di
addebito, con l’effetto di interrompere gli acquisti ripetitivi di once di oro finanziario e l’addebito periodico
del CONTO FICO.
Vengono revocati gli ordini di Pac la cui esecuzione sia prevista al minino al 7° giorno lavorativo
successivo a quello in cui la richiesta abbia raggiunto lo stato di evaso.
La revoca del Pac non comporta l’estinzione del CONTO ORO.
7) PAC ORO – Vendita Parziale
Questa funzione consente la vendita parziale della provvista di once di oro finanziario giacente su CONTO
ORO, in misura inferiore al totale detenuto sul conto in XAU. Nella richiesta deve essere indicato il numero
di once che si intende vendere che deve essere espresso con due decimali. Eventuali ordini formulati in
forma anomala verranno respinti.
8) PAC ORO – Vendita totale
Questa funzione consente di richiedere la vendita dell’intera giacenza di once oro presenti sul conto in
Xau. La richiesta non prevede l’indicazione del numero di once da vendere. La richiesta di vendita totale
determina anche l’automatica estinzione del CONTO ORO. Specifichiamo che l’operazione di vendita totale
non pregiudica la possibilità di attivare successivamente un nuovo PAC e la conseguente apertura di un
nuovo conto in Xau.
9) Fixing Giornaliero
Questa funzione consente di visualizzare la quotazione dell’oro al fixing di Londra.
10) Fixing storico
Questa funzione consente di visualizzare la quotazione storica dell’oro al fixing di Londra.
R. Appendice TIME DEPOSIT
Le funzioni dispositive relative al prodotto TIME DEPOSIT (TD), attive solo per i titolari CONTO FICO della
filiale virtuale di BancaEtruria che abbiano sottoscritto il contratto per l’attivazione del servizi di PAC ORO
e Time Deposit, è raggiungibile dalla sezione Il mio conto  Depositi, e permette di vincolare, in tutto o in
parte, le somme disponibili nel CONTO FICO alle condizioni di durata, tasso e importo visibili all’interno
dell’Internet Banking.
Il cliente può attivare, nel corso del rapporto di CONTO FICO, uno o più TIME DEPOSIT di importi e durata
differenti.
Nel menu “Time Deposit” sono disponibili le seguenti funzionalità:
 TIME DEPOSIT, che consente di visualizzare le operazioni di TD sottoscritte e procedere con
l’eventuale estinzione anticipata;
 DISPOSIZIONI, che consente di effettuare le operazioni di TD, scegliendo fra le durate ed i tassi
fra quelli proposti.
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 26
È garantita l’esecuzione in giornata degli ordini inseriti tra le ore 9 e le ore 16 di ogni giornata
contabilmente operativa per la filiale virtuale.
Funzionalità TIME DEPOSIT
Dal menu Time Deposit è possibile scegliere, per ogni rapporto di CONTO FICO, le evidenze delle operazioni
di TD sottoscritte, selezionando tra gli stati:
 Tutti
 Attiva
 Annullata
 Scaduta
 Estinta
Il Cliente ha facoltà di selezionare, oltre a quelle proposte automaticamente, le date di decorrenza iniziale
e finale, le data scadenza di iniziale e finale.
Le operazioni di TD individuate in a base ai criteri suddetti vengono esposte indicando il numero
identificativo, lo stato, l’importo, il tasso, la data decorrenza e la data scadenza.
Cliccando nella singola operazione di TD, viene proposto al cliente il Dettaglio operazione, dove vengono
indicati: rapporto CONTO FICO, stato operazione, numero, importo, date decorrenza e scadenza, listino,
tasso annuo lordo, interessi netti, tipo erogazione interessi, importo commissioni una tantum, tipo
commissione, tasso penale, tipo penale.
Dalla pagina Dettaglio Operazioni è possibile, tramite la funzione Estinzione Anticipata, estinguere
anticipatamente l’operazione di TD; prima di procedere, viene proposto al Cliente il “Dettaglio estinzione
anticipata”, ovvero la penale, il tasso penale, gli interessi netti maturati applicando il tasso penale e la
ritenuta fiscale applicata sugli interessi.
L’estinzione anticipata deve essere confermata inserendo il codice OTP.
Funzionalità DISPOSIZIONI
Accedendo alla funzione Elenco Listini vengono proposte le tipologie di TD attivabili dal Cliente, dove per
ogni proposta viene visualizzata la descrizione del TD, la durata, il tasso lordo massimo e minimo applicati,
l’importo minimo della sottoscrizione.
Cliccando nel carrello Acquista, si apre il dettaglio della disposizione, da cui è necessario scegliere il
rapporto di addebito; vengono esposti i Dati Prodotto che riepilogano descrizione, importo minimo e
massimo, importi multipli di sottoscrizione, date di decorrenza e scadenza, durata, tasso operazione,
importo fisso operazione, tasso estinzione anticipata; vengono inoltre esposti gli eventuali scaglioni di
importo e relativo tasso applicato. Il Cliente definisce l’importo tra il valore minimo proposto nella pagina
o suoi multipli; l’operazione deve essere confermata inserendo il codice OTP.
S. Appendice MAESTRO SECURE CODE
La Funzione consente di effettuare la registrazione al Servizio 3D-Secure/Maestre Secure Code , se si è
in possesso di una o più carte di debito PagoBancomat/Europay.
Dopo la registrazione, i titolari hanno la possibilità di effettuare acquisti tramite internet nei siti di ecommerce abilitati.
Una volta che si accede nella schermata per l’autenticazione, devono essere inserite le seguenti
informazioni:
_ ultimi 3 numeri del PAN della carta (codice a 19 cifre stampato sul fronte della plastica);
_ codice sicurezza (ultime 3 cifre riportate sul retro della carta);
_ indirizzo e-mail;
_ codice captcha riportato nell’immagine;
_ flag sulla presa visione della Privacy.
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 27
Nella schermata di adesione al servizio è obbligatorio inserire il flag sulla presa visione del Regolamento.
La registrazione al servizio 3D-Secure viene conclusa una volta che è stata scelta la password (quella che
verrà poi chiesta per portare a termine ciascun acquisto online futuro) e la frase identificativa (ad es. il
nome di mio figlio, il mio colore preferito, ecc.).
La funzione conse anche le operazioni di modifica dei dati e l’eventuale revoca del servizio.
Acquisto franco
Alcuni siti internet concedono un unico acquisto agli utenti che non hanno ancora provveduto alla
registrazione (“acquisto franco”), al termine del quale il Titolare sarà informato di tale obbligo, invitandolo
a prendere contatto con la propria Filiale.
T. Appendice RICARICHE CELLULARI
La Funzione dispositiva '’Ricariche Cellulari" consente di inoltrare alla Banca ordini di ricarica del credito
telefonico cellulare mediante addebito diretto sul proprio conto corrente.
Per l'attivazione della Funzione è necessario che venga abilitato all'operatività dispositiva almeno un
rapporto di conto corrente presso la Banca.
Gli ordini di ricarica cellulare possono essere inseriti tutti i giorni 24 ore su 24.
La Funzione è fruibile tramite l’utilizzo dei seguenti Codici di Accesso: Codice Utente, Password e Codice
OTP.
Il Cliente, al fine di inoltrare correttamente l'ordine di ricarica, deve attenersi strettamente alle indicazioni
che gli vengono fornite "on line" dal Servizio.
Ogni singolo ordine di ricarica cellulare inoltrato dal Cliente deve esattamente specificare i dati necessari
alla regolare e corretta esecuzione dell'operazione.
Il Cliente, al fine di impartire correttamente l'ordine di ricarica, deve, tra l'altro: selezionare l’operatore di
telefonia mobile su cui effettuare la ricarica; selezionare un taglio di ricarica fra quelli disponibili relativi al
gestore di telefonia selezionato; indicare il numero della scheda telefonica da ricaricare, comprensivo del
prefisso senza lo zero iniziale; specificare il conto abilitato all'operatività dispositiva sul quale deve essere
effettuato l'addebito.
Dopo l'inserimento di un regolare ordine di ricarica, il Servizio richiede al Cliente la conferma dell'ordine
stesso; il Cliente potrà esprimere la volontà di conferma, mediante specifica opzione, secondo le
indicazioni fornite "on line" dal Servizio.
L' ordine di pagamento inserito ed autorizzato mediante codice OTP è irrevocabile.
Gli ordini di bonifico devono essere inoltrati dal Cliente esclusivamente entro il limite operativo consentito.
L'addebito dell'importo della ricarica viene effettuato sul conto corrente di riferimento, abilitato
all'operatività dispositiva ed indicato dal Cliente, al momento della conferma dell'ordine da parte del
Cliente stesso.
È permessa una sola ricarica giornaliera sul medesimo numero telefonico, fino ad un massimo di 5 ordini
giornalieri.
La Funzione consente al Cliente di visualizzare la lista delle ricariche effettuate ed il dettaglio di una ricarica.
I NOSTRI CONTATTI
Banca Etruria
Numero verde 800.039.766
e-mail [email protected]
Internet Banking Retail
GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 28
FINE
Internet Banking Retail - Guida Operativa ai Servizi – Versione 201512
Pag. 29
Fly UP