...

LA CONVENZIONE Tipo di trattato

by user

on
Category: Documents
3

views

Report

Comments

Transcript

LA CONVENZIONE Tipo di trattato
WORLD’S VEHICLE DOCUMENTS
CONVENZIONE INTERNAZIONALE GINEVRA 1949
LA CONVENZIONE
Tipo di trattato:
Trattato internazionale multilaterale
Materia:
Circolazione stradale
Organizzazione:
Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU)
Titolo italiano:
Convenzione del 19 settembre 1949 sulla circolazione stradale
Concluso il:
19.09.1949
Concluso a:
Ginevra
Entrata in vigore gen.:
26.03.1952
Depositario:
Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU)
Lingue:
Inglese, Francese
Fimato dall’Italia:
19.09.1949
Prov. Legislativo:
1049/52
Ratifica
19.05.1952
In vigore dal
15.12.1952
Registrazione ONU
LA PATENTE DI GUIDA NAZIONALE
Questa convenzione tratta l’argomento al Capitolo V (conducenti d’automobile in circolazione
internazionale), in particolare l’articolo all’art.24 recita:
Art.24
1-Ogni Stato contraente autorizzerà i conducenti che sono sul suo territorio, e che adempiono
alle condizioni previste all’allegato VIII, a condurre sul proprio territorio, senza ulteriori esami,
WORLD’S VEHICLE DOCUMENTS
CONVENZIONE DI GINEVRA 1949 – SCHEDA
2
i veicoli della o delle categorie specificate negli allegati IX e X, per le quali è stata rilasciata
una patente valida, dopo che ha dato prova della sua attitudine, all’Autorità competente di un
altro Stato contraente o ad una sua Direzione, o ad una associazione abilitata da detta
Autorità.
2-In qualsiasi momento, uno Stato contraente potrà esigere da un conducente che si trova sul
suo territorio che si munisca o abbia un permesso internazionale conforme al modello
dell’allegato X, in particolare se viene da un paese dove la patente nazionale non è richiesta
o nel quale la patente nazionale non sia conforme all’allegato IX
3-Il permesso internazionale sarà emesso dall’Autorità competente di uno Stato contraente o
da uno dei suoi enti delegati o da un’associazione abilitata da questa Autorità sotto la
supervisione della Autorità stessa, dopo che il conducente avrà sostenuto una prova
attitudinale. Esso permette di condurre, senza ulteriori esami, e in tutti gli Stati contraenti, i
veicoli che fanno parte delle categorie per le quali è stato emesso.
4-Il diritto di utilizzare le patenti sia nazionale che internazionale può essere rifiutato se risulta
evidente che le condizioni prescritte per l’emissione non sono state adempiute.
5- Uno Stato contraente o uno dei suoi Enti delegati può negare al conducente il diritto di
utilizzare le patenti suindicate solo nel caso in cui quest’ultimo ha commesso un’infrazione
alle norme in materia di circolazione, che determinano il ritiro della patente in virtù della legge
di detto Stato contraente. In simile caso, lo Stato contraente o l’Ente preposto che ha ritirato
la patente potrà farsi consegnare il documento e conservarlo fino alla scadenza del periodo o
fino al momento in cui il conducente lascerà lo Stato contraente, se la sua partenza è
anteriore allo scadere di detto periodo.
Lo Stato o l’Ente Preposto potrà scrivere sulla patente una menzione del ritiro effettuato e
comunicare i dati (nome ed indirizzo) all’Autorità che ha emesso la patente.
6-Durante un periodo di 5 anni dall’entrata in vigore della presente Convenzione, i contraenti
ammessi alla circolazione internazionale, in virtù delle disposizioni della Convenzione
Internazionale relativa alla circolazione siglata a Parigi il 24.04.1926, o della Convenzione
sulle regole della circolazione Interamericana aperta alla firma a Washington il 15.12.1943 e
che possiedono i documenti richiesti da queste, potrà circolare perché ha soddisfatto le
condizioni previste da questa norma.
Le caratteristiche della Patente nazionale di guida sono fissate nell’ allegato 9 della
Convenzione.
Nell’allegato troviamo indicazioni sulle dimensioni, il colore e sulla lingua, tutte le altre
indicazioni sulla conformazione del documento le ricaviamo dal modello riportato nella
convenzione.
ALLEGATO 9. MODEL DRIVING PERMIT
Dimensions: 74 x 105 mm.
Colour: Pink
1. The permit will be drawn up in the language(s) prescribed by the legislation of the State.
2. The title of the document "Driving Permit" will be written in the language(s) prescribed in 1
above and will be followed by the translation in French "Permis de conduire".
WORLD’S VEHICLE DOCUMENTS
CONVENZIONE DI GINEVRA 1949 – SCHEDA
3
3. The inscriptions should be written (or at least repeated) in Latin characters or in so-called
English script.
4. The additional remarks, if any, by the competent authorities of the issuing country will not
apply to international traffic.
5. The distinguishing sign as defined in Annex 4 shall be inscribed in the oval.
PAGINE MODELLO
PAGINA MODELLO
PAGINA MODELLO
PAGINE MODELLO
PAGINA MODELLO
PAGINA MODELLO
* Father's or husband's name may be inserted.
** Or approximate age on date of issue.
*** If known.
**** Or thumb impression of holder.
WORLD’S VEHICLE DOCUMENTS
CONVENZIONE DI GINEVRA 1949 – SCHEDA
4
IL PERMESSO INTERNAZIONALE DI GUIDA NAZIONALE
Le caratteristiche del Permesso Internazionale, sono fissate nell’ allegato 10.
ALLEGATO 10. MODEL INTERNATIONAL DRIVING PERMIT
Dimensions: 105 x 148 mm.
Colours: cover: grey
pages: white
Pages 1 and 2 shall be drawn up in the national language or languages.
The entire last page shall be drawn up in French.
Additional pages of the International Driving Permit shall repeat in other languages the text of
Part I of the last page. They shall be drawn up in the following languages:
(a) language(s) prescribed by the legislation of the issuing State,
(b) the official languages of the United Nations,
(c) at the most six other languages, chosen at the discretion of the issuing State.
The authoritative translation of the text of the permit in the different languages shall be
communicated to the Secretary-General of the United Nations by Governments, each one in
the language which concerns it.
The written remarks shall be written in Latin characters or in so-called English script.
PAGINA 1 COPERTINA:
deve essere indicato il nome dello Stato
rilasciante con eventuale sigla distintiva.
deve esservi il riferimento alla Convenzione a
cui lo stesso si riferisce.
deve esservi timbro o sigillo dell’autorità e
firma.
I caratteri utilizzati saranno latini o in corsivo
detto inglese.
Nelle pagine 1 e 2 , le scritte riportate devono
essere nella lingua dello Stato d’origine.
WORLD’S VEHICLE DOCUMENTS
CONVENZIONE DI GINEVRA 1949 – SCHEDA
5
PAGINA 2 COPERTINA INTERNA:
Sul documento dovrà essere indicato che lo
stesso NON ha validità nello Stato di origine
ed avrà valore in tutti i territori degli Stati
contraenti.
Sul documento deve essere indicato che il
titolare della patente non è esonerato in
alcun modo dall’obbligo di conformarsi ai
regolamenti degli Stati dove viene utilizzato il
documento.
PAGINA DATI:
Nello spazio relativo ai dati del conducente
dovranno comparire
1) Cognome
2) Nome
3) Luogo di nascita
4) Data di nascita
5) Domicilio
WORLD’S VEHICLE DOCUMENTS
CONVENZIONE DI GINEVRA 1949 – SCHEDA
6
PAGINE INTERNE:
L’
ultima
pagina,
deve
essere
completamente redatta in lingua francese.
Le pagine interne bianche riprodurranno in
altre lingue le indicazioni della prima parte
dell’ultima pagina (quelle relative alle
categorie possedute dal titolare).
Le lingue che devono obbligatoriamente
comparire sul documento sono:
• quella dello stato che ha rilasciato il
documento
• Il francese o l’inglese lingue ufficiali delle
Nazioni Unite
• altre 6 lingue oltre a quelle fin qui
indicate.
La traduzione ufficiale del testo del Permesso, nelle differenti lingue, sarà comunicata dallo
Stato che emette il documento al segretario generale delle Nazioni Unite.
CARATTERISTICHE PATENTE NAZIONALE (SCHEMA)
COLORE
9 Documento di colore rosa.
FORMATO
9 Le dimensioni del documento devono essere: formato 74x105 mm.
LINGUE
9 Il titolo sulla copertina deve essere nella o nelle lingue dello Stato che rilascia la patente e
deve essere seguito dalla scritta in lingua francese “PERMIS DE CONDUIRE”.
9 La patente dovrà essere stampata nella o nelle lingue dello stato che la rilascia (per noi
l’italiano).
WORLD’S VEHICLE DOCUMENTS
CONVENZIONE DI GINEVRA 1949 – SCHEDA
7
CONFORMAZIONE/COMPILAZIONE
9 Le indicazioni manoscritte apposte sulla patente devono essere o unicamente in caratteri
9
9
9
9
9
latini o in corsivo detto inglese, sia ripetute in tale maniera.
Il simbolo distintivo dello Stato che rilascia il documento dovrà figurare nell’ovale sulla
copertina (per noi la I di Italia).
Le eventuali menzioni addizionali delle autorità competenti dello Stato che emette la
patente, NON hanno effetto per la circolazione internazionale.
Il documento dovrà essere munito di foto del titolare dimensioni 35 x 45 mm.
Sulla patente verrà apposta la firma dell’autorità preposta al rilascio e/o il timbro o sigillo
della stessa.
Le indicazioni che dovranno comparire sul documento saranno precedute o seguite da
numeri da 1 a 7 e saranno le seguenti:
1. Cognome,
2. Nomi
3. Data e luogo di nascita
4. Domicilio
5. Autorità che rilascia la patente
6. Data e luogo di rilascio
7. Data di scadenza della validità della patente
9 In base all’allegato dovranno comparire poi:
•
•
•
Numero della patente
Firma e/o il timbro dell’autorità che ha rilasciato la patente
Firma del titolare
CATEGORIE
Le categorie previste dall’allegato della Convenzione di Ginevra del 1949 sono “A-B-C-D-E”
con le seguenti abilitazioni:.
A) Motocicli con o senza sidecar, macchine per invalidi e tricicli con un peso a vuoto che non
ecceda i 400 Kg ( 900 libbre).
B) Autoveicoli per il trasporto di persone, il cui peso massimo autorizzato non supera 3.500
Kg (7.700 libbre) e con non più di otto posti a sedere oltre quello del conducente, con
ammesso il traino di un rimorchio leggero (fino a 750 Kg).
C) Autoveicoli adibiti al trasporto di merci il cui peso massimo autorizzato supera 3.500 Kg
(7.700 libbre) con ammesso il traino di un rimorchio leggero (fino a 750 Kg).
D) Autoveicoli adibiti al trasporto di persone aventi più di otto posti a sedere, oltre quello del
conducente con ammesso il traino di un rimorchio leggero (fino a 750 Kg).
WORLD’S VEHICLE DOCUMENTS
CONVENZIONE DI GINEVRA 1949 – SCHEDA
8
E) Complesso di veicoli, il cui trattore rientra nella o nelle categorie B,C e D per le quali il
conducente è abilitato, con agganciati rimorchi NON leggeri.
CARATTERISTICHE PERMESSO INTERNAZIONALE (SCHEMA)
COLORE
9 La copertina è di colore grigio, in cartoncino, le pagine interne sono bianche.
FORMATO
9 Lo stampato è costituito da un libretto di formato A6 (148x105 mm per ciascuna pagina)
LINGUE
9 Nelle pagine 1 e 2, le scritte riportate devono essere nella lingua dello Stato d’origine.
9 L’ ultima pagina , deve essere completamente redatta in lingua francese.
9 Le lingue che devono obbligatoriamente comparire sul documento sono: 1) quella dello
stato che ha rilasciato il documento, 2) Il francese o l’inglese lingue ufficiali delle Nazioni
Unite, altre 6 lingue oltre a quelle fin qui indicate.
9 La traduzione ufficiale del testo del Permesso, nelle differenti lingue, sarà comunicata
dallo Stato che emette il documento al segretario generale delle Nazioni Unite.
CONFORMAZIONE/COMPILAZIONE
9 Il Permesso Internazionale può essere rilasciata esclusivamente a coloro che sono già
titolari di patente di guida in corso di validità.
9 Il Permesso Internazionale NON potrà essere rilasciato a persona di età inferiore a 18
9
9
9
9
9
9
anni per la guida di autoveicoli, potranno a discrezione dei singoli Stati essere riconosciuti
Permessi Internazionali rilasciati a persone di età inferiore ai 18 anni SOLO per la guida di
motocicli e vetture per invalidi (all.8 Convenzione di Ginevra del 1949)
I caratteri utilizzati saranno latini o in corsivo detto inglese.
Le pagine interne bianche riprodurranno in altre lingue le indicazioni della prima parte
dell’ultima pagina ( quelle relative alle categorie possedute dal titolare).
Sulla copertina deve essere indicato il nome dello Stato rilasciante con eventuale sigla
distintiva.
Sulla copertina deve esservi il riferimento alla Convenzione a cui lo stesso si riferisce.
Sulla copertina deve esservi timbro o sigillo dell’autorità e firma.
Sul documento dovrà essere indicato che lo stesso NON ha validità nello Stato di origine
ed avrà valore in tutti i territori degli Stati contraenti.
WORLD’S VEHICLE DOCUMENTS
CONVENZIONE DI GINEVRA 1949 – SCHEDA
9
9 Sul documento deve essere indicato che il titolare della patente non è esonerato in alcun
modo dall’obbligo di conformarsi ai regolamenti degli Stati dove viene utilizzato il
documento.
9 Nello spazio relativo ai dati del conducente dovranno comparire
1) Cognome,
2) Nome,
3) Luogo di nascita,
4) Data di nascita ,
5) Domicilio.
VALIDITA'
9 Il Permesso Internazionale ha validità di 1 anno dalla data di rilascio.
CATEGORIE
Le categorie di veicoli indicate sul Permesso Internazionale per le quali è valida la patente,
nel caso della Convenzione di Ginevra del 49 sono 5 e sono identiche per tutti gli Stati che
hanno aderito alla citata Convenzione. Le cinque categorie riconosciute a livello
internazionale sono le seguenti:
A) Motocicli con o senza sidecar, macchine per invalidi e tricicli con un peso a vuoto che non
ecceda i 400 Kg ( 900 libbre).
B) Autoveicoli per il trasporto di persone, il cui peso massimo autorizzato non supera 3.500
Kg (7.700 libbre) e con non più di otto posti a sedere oltre quello del conducente, con
ammesso il traino di un rimorchio leggero (fino a 750 Kg).
C) Autoveicoli adibiti al trasporto di merci il cui peso massimo autorizzato supera 3.500 Kg
(7.700 libbre) con ammesso il traino di un rimorchio leggero (fino a 750 Kg).
D) Autoveicoli adibiti al trasporto di persone aventi più di otto posti a sedere, oltre quello del
conducente con ammesso il traino di un rimorchio leggero (fino a 750 Kg).
E) Complesso di veicoli, il cui trattore rientra nella o nelle categorie B,C e D per le quali il
conducente è abilitato, con agganciati rimorchi NON leggeri.
WORLD’S VEHICLE DOCUMENTS
CONVENZIONE DI GINEVRA 1949 – SCHEDA
WORLD’S VEHICLE DOCUMENTS
10
Fly UP