...

REGOLAMENTO ISOLA DEL RIUSO

by user

on
Category: Documents
13

views

Report

Comments

Transcript

REGOLAMENTO ISOLA DEL RIUSO
REGOLAMENTO
ISOLA DEL RIUSO
Comune di Caronno Pertusella
Edizione 1
Caronno Pertusella, 17 dicembre 2015
Indice
1. PREMESSA ................................................................................................................................3
2. RIFERIMENTI ...........................................................................................................................3
3. TERMINOLOGIA .....................................................................................................................3
4. FINALITÀ DELL’ISOLA DEL RIUSO .................................................................................4
5. BENI AMMESSI .......................................................................................................................4
6. MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DELL’ISOLA DEL RIUSO ...................................5
7. ORARI E CALENDARIO DI APERTURA DELL’ISOLA DEL RIUSO ..........................6
8. COMPITI DEL GESTORE .......................................................................................................6
9. OBBLIGHI A CARICO DEGLI UTENTI ..............................................................................7
10. DESTINAZIONE DEL RICAVATO .......................................................................................7
Questo documento è stato redatto nell’ambito delle attività del Gruppo di Lavoro costituito con
deliberazione di Giunta Comunale n. 133 del 26 novembre 2012. Esso è formato da esperti
volontari che coadiuvano il responsabile del Settore Tutela dell’Ambiente, titolare del progetto.
Alessandra Agostini
Alessandro Giudici
Mauro Agostini
Renato Roveda
Giorgio Turconi
--Assessore all’ambiente ed ecologia, Dott.ssa Morena Barletta.
2
PREMESSA
Il presente Regolamento disciplina l’organizzazione e le modalità di utilizzo dell’area denominata
Isola del Riuso, destinata alla consegna e distribuzione, senza fini di lucro, di beni usati, suscettibili
di essere riutilizzati.
L’Isola è sita in Caronno Pertusella in Via Asiago, in adiacenza al Centro Raccolta Rifiuti, ma
separata da esso.
Per quanto non previsto dal presente regolamento si rinvia alle norme statali, regionali e comunali
vigenti in materia.
1.
RIFERIMENTI
Documenti legislativi
1) L.R. 12 dicembre 2003, n. 26 «Disciplina dei servizi locali di interesse economico generale.
Norme in materia di gestione dei rifiuti, di energia, di utilizzo del sottosuolo e di risorse
idriche»;
2) D.lgs. 152/2006 “Norme in materia ambientale”;
3) Programma Regionale di gestione Rifiuti (P.R.G.R.) approvato con d.g.r. n. 1990 del 20 giugno
2014;
Documenti del Comune di Caronno Pertusella
1) Delibera Giunta Comunale, N. 113 del 22/10/2012: Atto di indirizzo in merito all’avvio del
procedimento per la redazione del Piano Comunale di Riduzione dei Rifiuti.
2) Delibera Giunta Comunale, N. 133 del 27/11/2012: Costituzione Gruppo di lavoro in materia di
rifiuti, ambiente ed energie.
3) Delibera del Consiglio Comunale, n. 10 del 18 aprile 2013, Approvazione “Piano Comunale di
Riduzione dei Rifiuti (PRR)”.
4) Piano Riduzione Rifiuti (PRR), 18 aprile 2013, edizione 1.
5) Dizionario Rifiuti, febbraio 2014, edizione 1.
6) Manuale dei rifiuti, luglio 2014, edizione 1.
7) Ordinanza n. 125 del 21 novembre 2014, Disposizioni in materia di rifiuti.
8) Delibera del Consiglio Comunale, n. 21 del 2 luglio 2015, “Approvazione del regolamento
comunale per il Centro Raccolta Rifiuti (CRR) ”.
2.
TERMINOLOGIA
utente conferitore (conferitore)
Utenza domestica (privato cittadino), impresa o ente, iscritti alla tariffa con misurazione puntuale
del servizio raccolta rifiuti, che, in possesso di un bene usato ancora funzionante, lo consegnano
all’Isola del Riuso affinché possa essere distribuito a terzi.
utente prelevatore (prelevatore)
Utenza domestica (privato cittadino), iscritti alla tariffa con misurazione puntuale del servizio
raccolta rifiuti, associazione di volontariato ONLUS, organismo no-profit, istituto scolastico che
prelevano un bene dall’Isola del Riuso.
3
NOTA 1 - L'
Amministrazione Comunale, nell'
intento di valorizzare il recupero, può estendere il servizio anche a terzi
diversi dagli utenti individuati, previo accordo.
NOTA 2 – È considerato prelevatore il soggetto che preleva il bene, anche se esso non transita dall’Isola (vedi
paragrafo 4).
gestore (dell’Isola del Riuso)
Organizzazione che ha in carico le operazioni di accettazione e distribuzione dei beni usati presso
l’Isola e delle relative transazioni economiche.
NOTA 1 – È in capo all'
Amministrazione Comunale l’individuazione dell’organizzazione per la gestione dell’Isola del
Riuso. L’organizzazione è aperta anche ad associazioni e privati volontari. Il rapporto tra l’Amministrazione Comunale
e il gestore è regolato con appositi Atti.
Centro Raccolta Rifiuti (CRR)
Area comunale al servizio della raccolta differenziata, presso la quale le utenze domestiche e non
domestiche, iscritte alla tariffa con misurazione puntuale del servizio raccolta rifiuti, possono
conferire alcuni tipi di rifiuti, come modalità integrativa alla raccolta domiciliare.
3.
FINALITÀ DELL’ISOLA DEL RIUSO
L’Isola del Riuso (nel seguito indicata come Isola) è costituita da locali coperti per una superficie
totale di oltre 100 m2, essa è presidiata ed allestita per lo svolgimento unicamente di attività di
consegna e distribuzione di beni usati riutilizzabili e non ancora inseriti nel circuito della raccolta
dei rifiuti urbani ed assimilati.
La struttura è idonea ad immagazzinare i beni, preservandoli dal deterioramento ed è di accesso
riservato al personale addetto ed agli utenti sotto il controllo del personale stesso.
I beni conferiti trovano disposizione su scaffalature in dotazione all’Isola, sono organizzati per tipo,
e sono identificabili mediante adeguata cartellonistica.
Finalità e scopi dell’Isola sono quelli di:
• contrastare e superare la cultura dell’usa e getta;
• sostenere la diffusione della cultura del riutilizzo dei beni usati, basata su principi di tutela
ambientale e di solidarietà sociale;
• promuovere il riutilizzo dei beni usati, prolungandone il ciclo di vita oltre le necessità del
primo utilizzatore, in modo da ridurre la quantità di rifiuti;
• creare una struttura di sostegno a fasce sensibili della popolazione, consentendo la
disponibilità di beni usati ancora in condizioni di essere efficacemente utilizzati per gli usi,
gli scopi e le finalità originarie dei beni stessi.
4.
BENI AMMESSI
Nell’Isola sono ammessi beni in buono stato (anche dal punto di vista igienico) e funzionanti, che
possano essere efficacemente riutilizzati per gli usi, gli scopi e le finalità originarie. Sono ammessi
esclusivamente beni accettati dal gestore.
I tipi di beni che possono essere consegnati sono i seguenti:
•
•
•
mobili ed elementi di arredo (a solo titolo esemplificativo: poltrone, sedie, divani, letti,
materassi, specchi, lampadari, mobiletti, scaffali, ripiani);
piccoli elettrodomestici (a solo titolo esemplificativo: ferri da stiro, computer, console per
videogiochi, televisori, asciugacapelli, telefoni, impianti stereo);
pubblicazioni (a solo titolo esemplificativo: libri, DVD, CD, videogiochi, dischi, solo se
originali);
4
•
•
•
•
•
utensili per lavori casalinghi e da giardino (a solo titolo esemplificativo: trapani, martelli,
pinze, vanghe, rastrelli);
oggetti per svago (a solo titolo esemplificativo: giocattoli, giochi da tavolo);
stoviglie (a solo titolo esemplificativo: piatti, posate, bottiglie, padelle);
attrezzatura sportiva (a solo titolo esemplificativo: sci, biciclette, cyclette, attrezzatura da
palestra);
articoli per la prima infanzia (a solo titolo esemplificativo: carrozzine, passeggini,
seggiolini, lettini).
Non sono consegnabili beni per i quali è previsto il passaggio di proprietà legale.
Per motivi logistici e di sicurezza, non sono direttamente ammessi grandi elettrodomestici ed arredi
completi o voluminosi (frigoriferi, lavatrici, cucine, camere da letto, ecc.). Per questi beni il gestore
garantisce un servizio di collegamento domanda-offerta per mezzo dell’affissione di un annuncio in
una bacheca presente presso l’Isola. Per consentire la redazione del bilancio sociale dell’iniziativa,
l’accesso alla bacheca costituisce impegno per le parti (conferitore e prelevatore) ad avvisare l’Isola
dell’avvenuta transazione e a versare la quota (offerta) prevista e indicata nell’annuncio.
La consegna di un bene all’Isola non dà diritto al rilascio della documentazione relativa a benefici
fiscali.
Il gestore ha la titolarità di rifiutare beni qualora ritenuti non gestibili per le finalità dell’Isola o per
motivi operativi, in questo caso essi vanno conferiti al Centro Raccolta Rifiuti (CRR) comunale, o
altra destinazione a seconda delle regole vigenti.
È facoltà del gestore dell’Isola sospendere o limitare i conferimenti, in funzione delle disponibilità
logistiche, atte a garantire il funzionamento dell’Isola.
L’operatore del Centro Raccolta Rifiuti, in coordinamento con il gestore dell’Isola, si riserva di
proporre all’utente che porta un bene destinato ad essere conferito come rifiuto, la possibilità di
dirottarlo all’Isola (prima che il bene stesso diventi rifiuto).
5.
MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DELL’ISOLA DEL RIUSO
La titolarità dell’Isola del Riuso è dell'
Amministrazione Comunale, che ne affida la conduzione ad
Associazioni e privati volontari (gestore).
Dall’attività dell’Isola non può derivare alcun lucro, né vantaggio diretto o indiretto, pertanto
l’accesso all’Isola è vietato per gli operatori dell’usato.
Il prelevatore ha la possibilità di provare il bene all’Isola prima del ritiro, non essendo ammesso il
reso.
Ciascun bene è prelevabile con la formula "così come si trova, visto e piaciuto" con esclusione
esplicita di qualsiasi forma di garanzia per l'
oggetto stesso.
Il prelievo di beni dall’Isola, da parte dell’utente prelevatore, non è soggetto a pagamento, egli versa
un’offerta, a fronte di ricevuta, sulla base delle indicazioni previste per il bene in oggetto (offerta
minima suggerita).
I criteri per l’individuazione delle fasce di offerta minima, per categoria di bene, sono determinati
dal Settore Tutela Ambientale su indicazione della Giunta comunale.
Il gestore è tenuto a registrare i beni che vengono accettati, distribuiti agli utenti o conferiti al
Centro Raccolta Rifiuti, utilizzando la modulistica prevista ed osservandone la corretta
compilazione. Tale registrazione prevede il rilascio di ricevute.
Soggetti e organizzazioni no-profit (appartenenti al terzo settore) possono presentare richieste
finalizzate a soddisfare esigenze e necessità legate a particolari situazioni di disagio.
5
È facoltà dell’Amministrazione Comunale introdurre misure atte a contenere, o limitare, il prelievo
di beni dall’Isola al fine di garantire alla cittadinanza eque possibilità di accesso al servizio.
Trascorso il periodo di tre mesi di permanenza di un bene presso l’Isola, senza che nessuno ne abbia
manifestato interesse, il gestore lo consegnerà al Centro Raccolta Rifiuti per lo smaltimento. A
seguito di accordo con l'
Amministrazione comunale, il bene potrà essere distribuito ad Associazioni
senza fini di lucro.
Il periodo di tre mesi può essere variato nell’interesse del funzionamento dell’iniziativa.
Tutti i beni in uscita vanno pesati per ottemperare agli obblighi della normativa regionale.
6.
ORARI E CALENDARIO DI APERTURA DELL’ISOLA DEL RIUSO
Gli orari ed il calendario di apertura vengono deliberati con ordinanza del Sindaco e resi noti
mediante cartellonistica, comunicazioni specifiche e tramite il periodico ed il sito internet
comunale, al fine di assicurare la più ampia diffusione dell’informazione.
A fronte di specifica richiesta al competente ufficio comunale, può essere concordato l’accesso
all’Isola su appuntamento, sempre che ciò non arrechi disturbo alla gestione ordinaria.
7.
COMPITI DEL GESTORE
Il gestore è tenuto ad assicurare che le operazioni avvengano nel rispetto del presente Regolamento
e delle istruzioni impartite dal Settore Tutela dell’Ambiente.
In particolare il gestore ha le seguenti responsabilità.
a) Immobili:
• apertura e chiusura;
• pulizia degli spazi interni al capannone e mantenimento del decoro dell'
Isola.
b) Attività con il pubblico:
• informazione al pubblico sul funzionamento dell’Isola ed eventuale distribuzione di
materiale informativo;
• accoglienza ed accompagnamento del pubblico per l’esame dei beni in deposito;
• controllo dell'
accesso, in modo da impedirlo ai soggetti diversi da quelli definiti come utenti
dal presente regolamento;
• verifica del bene prima dell’accettazione (congruenza rispetto alla lista dei beni che possono
essere consegnati ed esame del loro stato d'
uso); nel caso di piccoli elettrodomestici ciò
comprende la verifica di minima funzionalità mediante, per esempio, l’accensione e lo
spegnimento;
• indicazioni all’utenza sulla necessità di conferimento del bene presso il Centro Raccolta
Rifiuti (o altra destinazione a seconda delle regole vigenti), per i beni che non possono
essere accettati dall’Isola;
• rilascio della ricevuta al conferitore, a titolo di liberatoria alla cessione del bene a terzi (vedi
allegati);
• catalogazione dei beni: descrizione, numerazione e indicazione dello scaffale in cui viene
collocato, numerazione sequenziale e nominativo del conferitore;
• distribuzione del bene e rilascio della ricevuta al prelevatore (a titolo di liberatoria di
responsabilità sull’utilizzo del bene);
• aggiornamento del registro dei beni in uscita, inclusa l’indicazione del peso.
c) Magazzino:
6
•
•
8.
organizzazione degli scaffali per tipo (per esempio: arredi, libri, stoviglie, ecc.) e
assegnazione di un numero di catalogazione;
aggiornamento del registro dei beni conferiti al Centro Raccolta Rifiuti, inclusa
l’indicazione del peso.
OBBLIGHI A CARICO DEGLI UTENTI
La consegna di beni all’Isola è un gesto volontario per il quale non è dovuto il riconoscimento di
alcun contributo in denaro o altra utilità.
I beni devono essere portati all’interno dell’Isola direttamente dal conferitore, essendo esclusa ogni
attività di facchinaggio da parte del gestore.
L’utente che preleva il bene è responsabile del suo utilizzo nel rispetto degli scopi e delle finalità
insite nella natura originaria del bene.
Gli utenti devono fornire le informazioni richieste per la compilazione della modulistica prevista
(vedi allegati).
9.
DESTINAZIONE DEL RICAVATO
Le cifre raccolte sono destinate a piccoli progetti di solidarietà con finalità ambientali, coerenti al
progetto del riuso, iniziative socio-culturali indicate dall'
Amministrazione Comunale, sentite le
associazioni operanti sul territorio in campo ambientale e socio-culturale o ai progetti individuati
con il bilancio partecipato.
Ogni anno vengono fissati gli obiettivi, resi noti per la massima sensibilizzazione della cittadinanza.
7
ALLEGATI - Modulistica
LIBERATORIA CONSEGNA BENI
Io sottoscritto _____________________________________________ dichiaro di aver consegnato
in data odierna presso l’Isola del Riuso i seguenti beni:
• _______________________________________________________________________
• _______________________________________________________________________
• _______________________________________________________________________
perché possano essere distribuiti a terzi.
Dichiaro di non avere né ora né in futuro nulla a pretendere per i beni consegnati.
Caronno Pertusella, ___________________
Firma utente
___________________________
-------------------------------------
LIBERATORIA PRELIEVO BENI
Io sottoscritto ________________________________________________ dichiaro di aver
prelevato in data odierna presso l’Isola del Riuso, allo scopo di utilizzarli personalmente e senza fini
di lucro, i seguenti beni:
•
•
•
_______________________________________________________________________
_______________________________________________________________________
_______________________________________________________________________
Dichiaro di non avere, né ora né in futuro, nulla a pretendere sulla qualità e sulla funzionalità dei
beni prelevati, come sopra descritti, consapevole che non è ammessa la restituzione dell'
offerta.
Declino ogni responsabilità nei confronti del Gestore dell’Isola del Riuso e del Comune di Caronno
Pertusella per danni a cose o persone che possano derivare dall’utilizzo del bene prelevato.
In particolare assicuro che i beni prelevati saranno utilizzati nel rispetto degli scopi e delle finalità
insite nella natura originaria degli stessi.
Caronno Pertusella, ___________________
Firma utente
___________________________
8
Fly UP