...

«Cs4», comincia il dopo Svaldi

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

«Cs4», comincia il dopo Svaldi
«Cs4», comincia il dopo Svaldi
PERGINE - Da 25 anni la cooperativa
sociale «Cs4» di Pergine offre risposte
alla forte richiesta di assistenza alle
persone con disabilità psico-fisica,
con una rete territoriale che si è rafforzata nel tempo in Alta e Bassa Valsugana, in valle di Cembra e a Trento. Ultimamente alla crescita dei servizi nelle aree di assistenza alle persone svantaggiate, si affianca la ricerca di nuovi campi di attività. «È vero
stiamo facendo investimenti sulle
start up - conferma la direttrice della
coop Nicoletta Molinari -, investendo
risorse proprie o derivanti dai margini della nostra attività in sperimentazioni di nuove azioni». Di questo e altro si parlerà nell'assemblea generale della «Cs4», convocata domani alle
17.30 presso l'auditorium della scuola don Milani di Pergine, e aperta a tutti, dipendenti, volontari e familiari.
C'è attesa per la relazione del presidente Mauro Svaldi, che si prepara a
lasciare l'incarico al compimento di
tre mandati. L'assemblea, infatti, dovrà eleggere il nuovo direttivo (9 consiglieri) che, a sua volta, poi esprimerà il nuovo presidente.
Ma veniamo all'attività della coop che,
oggi, opera su ben sette sedi e, con
120 operatori, dà assistenza ad oltre
200 persone, da un'età che va dall'uscita dalla scuola fino a 55-60 anni.
L'anno scorso il fatturato dell'intera
attività è stato di 3,23 milioni di euro,
Domani
l'assemblea
elettiva della
cooperativa
sociale:
il presidente
lascia al
compimento
dei tre mandati
di cui 2,94 milioni destinati a servizi
e prestazioni.
A Pergine, oltre agli uffici amministrativi di via Dosseti, la cooperativa è
presente con i tre centri educativi semiresidenziali di via Marconi, via Pennella e Serso, e con il laboratorio occupazionale di Brazzaniga, dove svolge attività di formazione al lavoro con
assemblaggi di materiali vari. «E poi
c'è "Pergine Crea" - ricorda Nicoletta
Molinari - che, inaugurato nel settembre 2013, continua l'attività nella sede del Marcadel, in collaborazione
con altri enti e associazioni». Dopo un
primo anno di sperimentazione, la positiva esperienza a favore della sostenibilità e del riuso, con laboratori, corsi, e soprattutto scambi vivaci, sembrava dovesse concludersi. Invece si
è deciso di continuare, anche perché
il centro è considerato strategico, per
l'opportunità che offre ad alcune persone impegnate nel laboratorio di
Brazzaniga di sperimentarsi in un'attività lavorativa nel punto vendita di
via Battisti.
E poi ci sono le due sedi, con i laboratori di formazione al lavoro, di Cembra e di Trento, dove è prossimo il trasloco nella nuova struttura in via Kufstein a Spini di Gardolo.
«Come filone di attività importante continua Molinari - abbiamo anche
l'assistenza scolastica, con circa 35
persone che lavorano nella scuola con
alunni disabili, soprattutto a Pergine,
in Alta e Bassa Valsugana, e in alcune
scuole di Trento».
La cooperativa offre anche servizi alle famiglie nel campo della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.
«Questa è un'attività aperta a tutti gli
alunni, e prevede l'integrazione dei
pomeriggi non coperti da lezioni o laboratori scolastici - spiega Molinari , siamo presenti nelle elementari di
Pergine e Susà, e a Castelnuovo».
Per tornare al campo dell'assistenza
ai disabili, proprio recentemente per
iniziativa delle coop Cs4 di Pergine e
Aurora di Trento è partito il progetto
«Mi preparo al futuro»: si tratta di due
percorsi volti a far acquisire nuove
abilità e dunque a migliorare la qualità della vita, con la prospettiva di
consentiree alle persone disabili di affrontare situazioni future in maggiore autonomia.
Fly UP