...

SIRFIN PENSA AL FUTURO

by user

on
Category: Documents
30

views

Report

Comments

Transcript

SIRFIN PENSA AL FUTURO
58-59_Sirfin_58-59_Sirfin 10/10/12 15:56 Pagina 58
CONSULENZA
SIRFIN PENSA AL FUTURO
Nella foto gli addetti ai lavori.
IL 15 settembre, nella prestigiosa
cornice del Courtyard Marriot di Fiumicino, nei pressi dell’aeroporto Leonardo da Vinci di Roma, si è svolto il
consueto meeting tra i vertici aziendali e i funzionari territoriali della SIRFIN srl: una fruttuosa giornata
dedicata al confronto ed all’aggiornamento professionale del personale
esattivo. Nel corso della mattina si
sono alternati, nelle relazioni, l’amministratrice della società, la responsabile dell’area contabile ed amministrativa, il coordinatore dell’ufficio esazione e la responsabile dell’area contratti, marketing e comunicazione.
Moderatore del dibattito il responsabile commerciale della Sirfin. Durante
una pausa abbiamo incontrato l’amministratore Federica Capannini la
quale con entusiasmo ci conferma
che il confronto e l’aggiornamento
58
Importante confronto con i collaboratori
per ampliare e migliorare i servizi rivolti
ai clienti.
Di Dorella Chiarella
dei propri collaboratori sono gli elementi necessari per il raggiungimento del successo.
In questo difficile momento economico le aziende avranno sempre
più bisogno di ricorrere al vostro
servizio di recupero crediti. Indubbiamente tutte le aziende si trovano a
dover operare in condizioni economiche e finanziarie piuttosto complesse, alle quali si aggiunge
l’estrema difficoltà di accesso al credito. Così sono necessariamente ob-
bligate a ripensare le loro strategie di
gestione dei crediti.
La Sirfin è in grado di soddisfare le
loro esigenze? E come? Si! Il nostro
successo è legato alla capacità di riuscire a lavorare con il nostro cliente
in modo produttivo. Anche se ritengo
che il recupero crediti, effettuato con
competenti e preparati esattori stragiudiziali, che si recano direttamente
presso i debitori, continui ad essere
quello vincente. Le posso raccontare
l’esperienza maturata con un nostro
58-59_Sirfin_58-59_Sirfin 10/10/12 15:57 Pagina 59
Nelle due foto il tavolo di lavoro.
consente di verificare il benessere
delle procedure aziendali di riscossione dei crediti, tutelando, dove possibile, anche la posizione del
debitore. Va però anche detto che, in
Italia, la corretta gestione della procedura di recupero crediti, pur costituendo uno degli asset aziendali
strategici, è ancora ben lontata dall’essere adeguatamente valorizzata.
attuale cliente, che si è rivolto alla Sirfin benchè avesse, negli anni precedenti, sollecitato il pagamento delle
fatture sia telefonicamente (con società esterne), sia attraverso i propri
agenti commerciali e l’ufficio recupero crediti interno all’azienda stessa.
Ecco, nonostante tutto questo, il numero delle posizioni dei clienti che rimanevano insolute ogni anno erano
circa duemila. Una volta ricevuto l’incarico da questo cliente, i nostri esattori si sono sobbarcati di un lavoro
delicatissimo: quello di esaminare le
molte obiezioni sollevate dai debitori
nei confronti del loro creditore (cioè il
nostro cliente). In molti casi si è trattato, ad esempio, di prendere in
esame le eccezioni di adempimento
opposte dai presunti debitori, alcuni
dei quali – lo si è scoperto grazie all’opera dei nostri funzionari – avevano
effettivamente pagato agli agenti
della società creditrice, alla quale,
però, quei soldi non erano mai giunti.
In questo modo il nostro cliente ha
recuperato una buona parte dei propri
crediti (effettivamente rimasti inadempiuti), ha scoperto di avere alcuni
agenti infedeli (prontamente allontanati) ed ha recuperato il rapporto con
dei clienti che credeva morosi e che,
al contrario, erano stati puntuali nell’adempiere ai propri obblighi. Ciò, a
mio avviso, non solo dimostra che
una corretta gestione dei crediti aiuta
l’impresa a non disperdere le risorse
interne in attività inutili e dispendiose,
che molto spesso non raggiungono
l’obiettivo preposto. Ma, soprattutto,
Questa è la ragione per la quale, mi
pare di capire, lei punta molto sulla
diffusione di questa cultura della
gestione del credito. Esattamente.
Ed è per questo che ho in programma
di avviare una profonda ristrutturazione anche delle attività della mia
azienda, puntando – oltre che sulla
consolidata attività di recupero crediti
– anche sulla consulenza e sulla formazione. Sto pensando da tempo a
come ampliare e migliorare il servizio
che offriamo ai nostri clienti ed ho
maturato la convinzione che la strada
maestra sia quella di una radicale trasformazione anche della nostra organizzazione aziendale. Spero di poter
riservare ai nostri clienti delle gradevoli sorprese per il prossimo futuro.
59
Fly UP