...

Versione - Accedi al conto

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

Versione - Accedi al conto
Dettaglio Linee Guida Migrazione CBI
LINEE GUIDA MIGRAZIONE CBI
Pagina 1 di 6
Dettaglio Linee Guida Migrazione CBI
INDICE
1
INTRODUZIONE................................................................................................................... 3
2
NUOVA MODALITÀ DI IMPORT PER I SERVIZI CBI ......................................................... 3
3
CAMPI NON PIÙ OGGETTO DI SOVRASCRITTURA......................................................... 5
Pagina 2 di 6
Dettaglio Linee Guida Migrazione CBI
1
INTRODUZIONE
Il documento evidenzia come variano i controlli adottati dal front-end per i servizi di incasso e pagamento
standard CBI a seguito della migrazione dell’Azienda alla nuova piattaforma di Remote Banking
BancoPosta Impresa online che rispetta gli standard previsti da Consorzio.
2
NUOVA MODALITÀ DI IMPORT PER I SERVIZI CBI
Con la migrazione della clientela BPIOL ai nuovi profili del servizio, la possibilità di importare flussi per
i servizi di incasso e pagamento standard CBI, è centralizzata sotto la voce Importazioni  Importa
flussi CBI della relativa sezione(Pagamenti o Incassi).
Contestualmente all’erogazione di tale servizio centralizzato, vengono meno le sezioni di “acquisizione
da file” all’interno di ogni singolo servizio di incasso e pagamento, presenti nella precedente piattaforma.
Nell’immagine che segue è mostrata la nuova pagina dedicata al caricamento dei flussi di pagamento
all’interno della piattaforma..
Nella nuova funzione di importazione flussi, il cliente per quanto riguarda le funzioni aderenti agli
standard CBI, non effettua più preliminarmente all’effettivo caricamento del flusso, la scelta del tipo di
servizio e/o conto di traenza da associare all’importazione.
Pagina 3 di 6
Dettaglio Linee Guida Migrazione CBI
Per poter essere caricato nel sistema e dare origine ad un flusso elaborabile dalla piattaforma BPIOL, il
file importato dall’operatore deve necessariamente rispettare le seguenti caratteristiche:
 Aderire formalmente alla sintassi espressa dallo standard CBI, in quanto per tale nuova
funzionalità in fase di import sono eseguiti tutti i controlli di forma dichiarati nella
documentazione tecnica emanata dal Consorzio CBI. Le regole in vigore sono consultabili nella
sezione degli Standard Tecnici del Sito Ufficiale CBI.
 Deve contenere un supporto logico o tipo record tra quelli previsti dai servizi standard abilitati
sulla piattaforma per l’operatore dell’azienda.
 Deve essere omogeneo per coordinata IBAN di addebito nel caso di pagamenti o di accredito nel
caso di incassi ed, ovviamente, l’operatore che ne effettua l’autorizzazione deve avere le adeguate
abilitazioni.
Durante la fase di Import il sistema esegue un controllo formale sul flusso caricato dall’operatore ed
effettua una serie di controlli necessari a garantire la correttezza del dato che si vuole caricare a sistema.
Qualora tale diagnostico dovesse non riscontrare anomalie, il flusso viene caricato sulla nuova
piattaforma di canale.
Eventuali “warning” e/o errori sono consultabili nel log storico dell’import ovviamente anche in tempi
successivi al completamento del processo. Tale log è consultabile accedendo alla sezione denominata
“storico importazioni”.
Il flusso una volta correttamente importato viene memorizzato all’interno della piattaforma di canale e
può essere modificato prima dell’effettiva spedizione.
Di seguito una sintesi degli impatti di questa nuova modalità di import flussi sulle aziende cliente migrate
al nuovo servizio CBI:
 Abolizione delle sovrascritture durante la fase di import dei flussi: il sistema non effettua più
alcuna sovrascrittura dei campi definiti nei tracciati caricati, lasciando inalterato tutto il contenuto
fornito dal cliente, come ad esempio il conto corrente di addebito in caso di pagamenti;
 Possibilità di importare flussi di pagamento che contengono disposizioni con tipologia di
pagamento miste (es. bonifici assieme ad assegni e/o giroconti e/o stipendi); sul canale BPIOL
questa modalità non era consentita; l’unico criterio di omogeneità già previsto è quello per “conto
di addebito”;
 Rifiuti diagnostici: per poter essere importato il file deve soddisfare tutti i controlli definiti
dallo standard CBI, sia per i record di testa e coda, che per i record di dettaglio delle
disposizioni; fino ad oggi in BPIOL venivano ignorati i riferimenti di testa e coda e venivano
valorizzati i campi obbligatori che il cliente lasciava vuoti in quanto era a conoscenza che il
sistema li avrebbe sovrascritti per suo conto (ad es. il nome supporto sul record di testa, i dati
anagrafici dell’azienda, i dati del conto di riferimento delle disposizioni); sulla nuova
piattaforma il cliente dovrà invece aver cura di garantire l’univocità del flusso importato,
che si basa sui campi: Codice Sia + ABI banca destinataria + Data Creazione + Nome Supporto
Logico (nella precedente piattaforma BPIOL tali identificativi venivano ignorati e sovrascritti dal
sistema).
Pagina 4 di 6
Dettaglio Linee Guida Migrazione CBI
3
CAMPI NON PIÙ OGGETTO DI SOVRASCRITTURA
Di seguito l’elenco dei campi che nella funzione di import centralizzato presente sulla nuova piattaforma
BPIOL non verranno più sovrascritti.
tipo
servizio
Bonifico
Italia
tipo
record
offset
nome
campo
Campi gestiti dalla piattaforma prima
della migrazione al CBI
Campi in carico al cliente dopo la
migrazione al CBI
Deve coincidere con il Codice SIA
Impostato dalla piattaforma con il
dell’azienda e deve essere
Mittente codice SIA configurato in anagrafica
preimpostato dal cliente prima di
per quello specifico NDG.
effettuare l’import del flusso.
Impostato dalla piattaforma con la
Data
data di sistema al momento della
Deve essere preimpostato dal
creazione conferma dell’avvenuta creazione
cliente
della distinta per firma
Impostato dalla piattaforma con un
nome attribuito a sistema al
Nome
Deve essere preimpostato dal
momento della conferma
supporto
cliente
dell’avvenuta creazione distinta per
firma
Sovrascritto dalla piattaforma con
Codice
codice banca del conto selezionato Deve essere preimpostato dal
Banca
dall'operatore al momento di
cliente
ordinante
esecuzione dell'import
Sovrascritto dalla piattaforma con il
CAB
CAB del conto selezionato
Deve essere preimpostato dal
Banca
dall'operatore al momento di
cliente
ordinante
esecuzione dell'import
Sovrascritto dalla piattaforma con
Conto
deve essere preimpostato dal
conto indicato dall'operatore al
ordinante
cliente
momento di esecuzione dell'import
PC
4-8
PC
14-19
PC
20-39
10
48-52
10
53-57
10
58-69
16
11-12
Codice
paese
intero record 16 ignorato
Deve essere preimpostato dal
cliente
16
13-14
Check
digit
IBAN
intero record 16 ignorato
Deve essere preimpostato dal
cliente
16
15
CIN
intero record 16 ignorato
Deve essere preimpostato dal
cliente
16
16-20
Codice
ABI
intero record 16 ignorato
Deve essere preimpostato dal
cliente
16
21-25
CAB
intero record 16 ignorato
Deve essere preimpostato dal
cliente
16
26-37
Numero
conto
intero record 16 ignorato
Deve essere preimpostato dal
cliente
Pagina 5 di 6
Dettaglio Linee Guida Migrazione CBI
10
RID
10
F4
F24
F4
Sovrascritto dalla piattaforma con
Codice
codice banca del conto selezionato
48-52 Banca
dall'operatore al momento di
ordinante
esecuzione dell'import
Sovrascritto dalla piattaforma con
Conto
58-69
conto indicato dall'operatore al
ordinante
momento di esecuzione dell'import
Deve essere preimpostato dal
cliente
deve essere preimpostato dal
cliente
Deve coincidere con il Codice SIA
Impostato dalla piattaforma con il
dell’azienda e deve essere
4-8 Mittente codice SIA configurato in anagrafica
preimpostato dal cliente prima di
per quello specifico NDG.
effettuare l’import del flusso.
Impostato dalla piattaforma con il
Deve essere preimpostato dal
46-57
Filler
conto d'appoggio selezionato
cliente
dall'operatore che esegue l'import
Pagina 6 di 6
Fly UP