...

Incinta? Olio per il perineo

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

Incinta? Olio per il perineo
Incinta?
Gynofit – Il marchio per l’igiene intima
Senza ricetta
medica.
Basta richiederli!
Gel vaginale idratante
e gel vaginale all’acido lattico
Acquistabili in farmacia e drogheria senza ricetta medica in scatole da 6 o 12 monodosi da 5 ml
con applicatore confezionate individualmente per
un’igiene assoluta.
Lozione detergente con o senza profumo
Prodotto delicato per l’igiene quotidiana della zona
intima sensibile o irritata.
•I prodotti Gynofit sono in vendita senza
ricetta medica in drogheria e in farmacia.
•Potete agire di vostra iniziativa, in tutta
rapidità e semplicità, per preservare in
qualsiasi momento il vostro wellness intimo.
•Senza appuntamenti dal medico, senza
prescrizione medica e conteggi con la cassa
malattia, ripetuti controlli ecc.
Per l’allenamento del pavimento pelvico.
Utile in caso di secchezza della zona intima.
Ulteriori informazioni su
www.gynofit.ch
Olio da massaggio per l’elasticità e
la cura del tessuto perineale.
Finalmente
un aiuto
efficace!
Smartballs e Smartgel
Olio intimo trattante
Olio per il perineo
sempre a portata di mano!
Ulteriori informazioni su
www.gynofit.ch
Tentan AG, 4452 Itingen
E-mail: [email protected] / Telefono: 061 975 05 00
Gynofit è stato raccomandato da:
Fabbricato
in Svizzera
Con la competenza di:
NU
O
VO
Gynofit olio per il perineo:
Trattante e preparatorio al parto.
Consigli per il massaggio perineale
1. Prima del massaggio, andate alla toilette e lavatevi
bene le mani.
2. Mettetevi in posizione comoda per il massaggio (p.
es. sedute sul bordo del letto oppure in posizione
supina con le gambe piegate).
Potete eseguire il massaggio perineale anche
insieme al vostro partner:
9. Il partner applica l’olio alla zona perineale come
sopra descritto. Poi esegue il massaggio con i due
indici, esercitando una trazione all’indietro e in
basso, estendendo il tessuto perineale.
3. Umettate il pollice e la zona perineale con abbondante olio.
4. Massaggiate il tessuto perineale lentamente per
3-5 minuti, facendo penetrare l’olio.
5. Massaggiate in particolare vecchie cicatrici di
precedenti episiotomie o lacerazioni.
Gynofit Olio per il massaggio perineale con oli vegetali trattanti (olio di mandorle, di germe di grano e di
enotera) e vitamina E migliora l’elasticità e la morbidezza della pelle ed è stato sviluppato specificamente
per la sensibile zona perineale. In preparazione al
parto le ostetriche spesso raccomandano alle pazienti
il massaggio perineale allo scopo di prevenire le lace­
razioni spontanee o l’episiotomia.
Il massaggio stimola la circolazione e migliora
l’elasticità di questa sensibile zona.
6. Inserite un dito per circa 4 cm all’interno della vagina
ed esercitate lentamente e con la dovuta cautela
una pressione costante e crescente verso il basso,
in direzione dell’ano, e verso l’esterno, finché non
avvertite una forte tensione o una sgradevole resistenza alla pressione. Mantenete l’estensione per ca.
2 minuti, fino a quando il senso di tensione diminuisce,
o vi sarete abituate alla sensazione. Esercitate sul perineo una leggera pressione verso l’esterno e in avanti,
spingete (come durante il passaggio della testa del
bambino).
11. Per il partner praticare il massaggio perineale è un
buon modo di partecipare con voi alla prepara­
zione al parto. Può aiutarvi così ad aprire “la porta
verso il mondo esterno” al vostro bambino, mentre
voi imparate a percepire il vostro pavimento pelvico e a rilassarlo.
12. Dopo alcune settimane il tessuto sarà ancora più
elastico, consentendo al vostro partner di praticare
il massaggio con 2-3 dita di ciascuna mano.
Senza conservanti e senza profumo.
Si consiglia l’uso di Gynofit Olio per il perineo anche
dopo il parto, per la cura e la rigenerazione del tessuto
perineale.
Impiego:
Il massaggio perineale va praticato quotidianamente
per 5-10 minuti, a partire dalla 34a settimana di gravidanza. Tuttavia, in caso di doglie premature o in
presenza d’infezioni, il massaggio non dev’essere
praticato.
10. Dopo un po’ di tempo il tessuto sarà così estensibile
da permettergli di incrementare l’estensione usando indice e medio o addirittura tre dita di ciascuna
mano.
7. Per alcuni giorni praticate il massaggio estendendo
l’apertura con due dita. In alternativa usate i due
pollici, posizionandoli in due punti diversi del bordo
vaginale inferiore.
8. Massaggiate fino ad arrivare progressivamente
all’e­s­­ten­­sione con tre dita, utilizzando la stessa
tecnica.
Fly UP