...

Il Priorato - IIS "Leonardo da Vinci"

by user

on
Category: Documents
8

views

Report

Comments

Transcript

Il Priorato - IIS "Leonardo da Vinci"
Giornalino dell’I.I.S. “Leonardo da Vinci”
Marzo 2013
Abbiamo deciso in novembre di
cimentarci in questa avventura: il giornalino della scuola. Abbiamo
letto i numeri precedenti e abbiamo deciso per un taglio più
giornalistico proponendo pezzi che riguardano soprattutto il nostro
Istituto. Ci siamo presentati alla preside e abbiamo chiesto la
collaborazione volontaria a tutte le classi. Abbiamo scritto i nostri
testi, li abbiamo corretti, riscritti, ricorretti e ri-riscritti. Abbiamo
curato l’impostazione grafica, scelto le foto …ed eccoci qui!
Voi che ci state leggendo. Speriamo di aver
incontrato i vostri gusti e di invogliarvi a mandarci i vostri
contributi per il prossimo numero che vogliamo fare prima della fine
dell’anno.
Vi ricordiamo che potete scriverci sia usando le scatole che
troverete in ogni sede oppure al seguente indirizzo:
[email protected]
ma potete anche venirci a trovare nella nostra redazione di Via
Machiavelli.
Buona lettura!
P.S. Ma vi piace proprio il titolo del giornale “Il Priorato”? Se avete
qualche proposta, mandatecela!
NOI DELLA REDAZIONE!
Luca Grossi
In vacanza vado a Bari
Il mio piatto preferito:
Carbonara
Il mio film preferito:
Scarface..
Il giornale che leggo è
Il Priorato.
In questo numero ho curato
l’articolo sullo sport.
Il mio sport preferito è la
palestra.
Il mio colore porta fortuna è
il verde.
Nel tempo libero vado in
bicicletta.
La mia materia preferita è
matematica.
Il mio colore porta fortuna è
l’azzurro.
Vorrei andare a Londra.
Il giornale che leggo è
Il Priorato.
Il giornale che leggo è
Il Priorato.
In questo numero ho curato
l’articolo sull’occupazione e
l’intervista a Julian.
In questo numero ho curato
l’articolo su Agostino e le
foto.
Enrico Lodi & Giorgia Novello
Di solito mi vesto in base al mio
umore.
La citazione preferita: vivi e
lascia vivere!
Drink: Scivolo.
Il giornale che leggo è
Il Priorato.
Edy Zandarin
In questo numero ho curato la
pagina su Agostino.
L’animale preferito: Gatto.
In vacanza vado in Spagna.
Il mio piatto preferito: pizza
e patatine fritte.
Vorrei andare in giro per il
mondo.
Programma in TV: Gossip
girl.
Il mio sport preferito è
nuoto.
Il giornale che leggo è
Il Priorato.
Il giornale che leggo è
Il Priorato.
In questo numero ho curato
le interviste ai rappresentanti
d’istituto.
In questo numero ho curato
l’oroscopo.
Carlotta Gardellin & Sara Conte
La mia canzone preferita è
Simple and clean.
Non so mentire!
Il mio film preferito: la
mummia.
Il giornale che leggo è
Il Priorato.
Michele Marchi
Di solito mi vesto con
vestiti da maschio.
Da grande voglio
diventare cuoca.
La cosa più buffa di me
è la mia risata.
Il giornale che leggo è
Il Priorato.
In questo numero ho
curato l’articolo sullo
spettacolo in inglese.
In questo numero ho curato
l’oroscopo.
Il mio stilista preferito è
Serghey Zverev.
Canzone preferita: One Day.
Drink: Metropolitan.
Jesha Ken & Cristina Plugari
Francesco Lazzarin
Il giornale che leggo è
Il Priorato.
In questo numero ho curato
l’articolo sullo spettacolo in
inglese.
Nel tempo libero gioco a
pallavolo.
Le persone che mi
rappresentano sono i miei
genitori.
Quando me la tiro mi vesto
con: giacca e cravatta.
Il giornale che leggo è
Il Priorato.
In questo numero ho curato
l’intervista a Julian.
In vacanza vado …in viaggio.
Odio fare i piani di lavoro.
Drink: un buon bicchiere di
prosecco.
Il giornale che leggo è Il Priorato.
Sono il caporedattore!
Camilla Ramigni
CANTANDO SI
IMPARA
s
tanchi delle solite rappresentazioni e
incontri culturali che portano alla noia e
non suscitano alcuna forma di
coinvolgimento? Una ragione in più per
andare allo show di Fergal Kavanagh! Il 14
dicembre al Leonardo Da Vinci ha avuto
luogo lo spettacolo Tuneinto English,
proposto dalla prof.ssa Farina. Fil rouge
dell’esibizione è stata la canzone. È stato
un modo per noi tutti di passare con
spensieratezza quelle poche ore che, tra le
risate, ci hanno allontanato dal costante
stress scolastico. Fergal proiettava il testo
delle canzoni e noi con molta disinvoltura
ci sbizzarrivamo a cantarle, persino il
professor Athickal si buttò nella mischia.
Fergal è stato subito disponibile a rispondere
ad alcune nostre domande rigorosamente in
inglese.
 Ti sei ispirato a qualcuno per fare i
tuoi spettacoli?
L’ispirazione mi è venuta vedendo un’esibizione in un teatro inglese. Ero un insegnante e un DJ alla stazione radio Kiss Kiss e
col tempo ho messo queste due cose assieme: l’insegnamento e la musica.
 Ti diverti facendo questo tipo di lavoro?
Sì, mi diverto molto, anche perché è la mia fonte di svago preferita, mi piace vedere gli studenti entusiasti, mi danno molta
energia. Quando invece non mostrano interesse è difficile per me ambientarmi. Oggi ad esempio mi sono divertito perché
eravate allegri, quindi lo spettacolo è stato molto gradevole e in definitiva bello.
 Sarai laureato in lingua inglese immagino?
No no, sono laureato in matematica e informatica, comunque ho un certificato per poter insegnare
l’inglese. Ma la cosa più importante sono anni e anni di esperienza e soprattutto l’amore per
l’insegnamento.
 Dai, parliamo di scuola. Eri bravo?
Penso di sì , ovviamente c’erano delle materie difficili come
economia e latino, in cui ero un po’ scarso.
 Abiti qua in Italia? Ti piace stare qui?
Sì, abito in Italia a Napoli da 20 anni e sì, mi piace molto
vivere qua, e amo la cucina italiana.
Thank you very much!
Forse ballare e cantare per 6 ore consecutive ogni giorno
sarebbe molto faticoso, ma qualche ora di insegnamento fatta
in modo alternativo non dispiacerebbe proprio a noi studenti e
attendiamo fiduciosi che questa esperienza si ripeta presto.
QUATTRO GIORNI DI SECURITY
Da un “autentico” rapporto sui giorni dell’occupazione
(da non prendere troppo sul serio)
PADOVA – Gli agenti di
sorveglianza
della
Compagnia di Padova, dal
giorno 19 al 22 novembre,
hanno effettuato un servizio
coordinato di intensi controlli
presso l'istituto L. da Vinci
per la prevenzione ai reati di
natura
predatoria
ed
intrusione di estranei durante
l’occupazione della scuola da
parte degli studenti contro i
continui tagli alla scuola.
Sono stati impegnati gli
agenti di tutte le Stazioni
dipendenti (centrale, Via
Wiel e Machiavelli), i quali
hanno messo in atto dei posti
di blocco ad hoc in punti
strategici della scuola (le due
entrate su Via S. G. da
Verdara, ingresso palestre e
corridoi
principali
dell’istituto) controllando più
di 400 ragazzi che nonostante
il tempo non di certo
gradevole, erano all'esterno e
all’interno dell'istituto.
All’interno la situazione era
creativa ma controllata: si
sono alternati laboratori vari,
tornei di calcio, pallavolo e
scopa
e gruppi di
discussione.
Alcuni ragazzi fermatisi per
la notte, nonostante qualche
turbolenza, hanno restituito i
locali in ottime condizioni.
I controlli hanno portato
all'allontanamento di più di
20
persone
estranee
provenienti da altri istituti e
qualcuno dai centri sociali
per volere entrare senza
alcuna autorizzazione da
parte
delle
autorità
competenti.
Nell'ambito
degli
stessi
controlli, i militari, hanno
denunciato per intrusione
senza permesso nell'istituto,
resistenza a pubblico ufficiale
e per aver declinato false
generalità,
un
ragazzo
dell'Enaip, P. L. anni 17, che
si era infiltrato anche se in
quel
momento
doveva
trovarsi presso la propria
scuola.
Il ragazzo ormai già noto agli
agenti ha tentato di introdursi
più volte nella struttura. Dopo
l'allontanamento ha subito
pensato
di
ritentare
l'intrusione con altri soggetti.
Non riuscendo ad avere un
esito positivo ha pensato di
passare alle maniere forti
minacciando
uno
degli
addetti alla sorveglianza, ma i
nostri
sono
riusciti
nuovamente ad allontanarlo.
Il ragazzo ormai scocciato e
spaventato ha pensato bene di
fuggire lasciando davanti le
entrate i suoi compagni.
Un altro soggetto ha tentato
di
entrare
con
badge
stranamente in suo possesso.
Riconosciuta la sua estraneità
alla scuola i sorveglianti
l’hanno
allontanato
con
successo facendosi restituire
il badge avuto in maniera
fraudolenta.
Per quanto riguarda il
contrasto ai reati di natura
predatoria e danneggiamento
della
struttura
un
importantissimo risultato è
stato raggiunto dagli agenti
della stazione di Padova i
quali si sono impegnati
costantemente a reprimere i
reati in riferimento.
Terminate tutte le formalità
di rito gli agenti hanno
dichiarato con un certo
stupore che i ragazzi hanno
gestito
ottimamente
la
situazione e che per fortuna il
loro intervento, praticamente
solo di ordine preventivo, è
stato minimo
Il Nostro Campione
L'I.I.S L. da Vinci vanta dei veri campioni nell'ambito sportivo, alcuni anche mondiali come Greta Bettio
nel campo del pattinaggio. Scendendo coi piedi per terra ci sono degli altri campioni emergenti in altre
discipline sportive.
Incontriamo Julian Cacco Palazzin (5^OC) nei corridoi della scuola, Julian Ragazzo alto atletico ma di
aspetto mite e non si direbbe che faccia boxe nella categoria dilettanti. Ne approfittiamo per fargli qualche
domanda.
Per raggiungere questo livello immaginiamo che tu abbia dovuto allenarti molto.. Da
quanto pratichi questo sport?
Lo pratico da quattro anni, precedentemente ho fatto 10 anni di calcio.
Chi ti ha fatto iniziare questo sport?
Mi ha fatto iniziare mio padre dopo aver smesso di giocare a calcio, iniziai boxe per curiosità.
Descrivi la vigilia di una tua gara.
La concentrazione è importantissima per questo sport, prima di andare sul ring faccio un po’ di
allenamento.
Il bilancio delle tue gare. Hai vinto o perso di più?
Su 33 match vinti 20, pareggiati 5 e persi 8.
Come riesci a conciliare i doveri scolastici e lo sport?
E' molto impegnativo conciliare lo sport e scuola, bisogna sacrificare molto tempo nell'arco
della giornata per riuscire a fare bene entrambe le cose.
Hai mai pensato di mollare questo sport?
No mai.
Segui una dieta particolare? Quale?
Mi sto specializzando in un nuovo sistema di
alimentazione, una cosa molto proteica.
Quali sono i tuoi prossimi appuntamenti?
Incomincerò di nuovo a combattere verso marzo
anche se la scuola mi porta via molto tempo, non
facendomi allenare come preferisco io.
Come ti senti quando vai sul ring?
Nei primi incontri ero abbastanza teso, ora invece
sono abbastanza tranquillo e rilassato.
Quanto ti arrabbi usi i pugni?
No, grazie a questo sport riesco a controllarmi
bene, anche quanto i prof mi fanno arrabbiare.
Quand'è che ti sei fatto più male?
Per fortuna mai finora!
Tua mamma è contenta di questo sport?
No per niente ma si è abituata.
Preferisci un incontro di boxe o
un'interrogazione?
Preferisco cento volte un incontro di boxe!
A UN PASSO DALLA VITTORIA
Tra sogno e realtà, tra speranze di farcela in extremis e timori che i giochi siano ormai già fatti, con tanto
di rimpianti lungo chilometri, il Da Vinci si aggiudica il terzo posto!
Il torneo di calcetto a 5 che si è tenuto all’Oasi 2000 in zona Brentelle ci ha permesso di confrontarci con
altre scuole di Padova e di mettere alla prova una squadra formata da ragazzi che solitamente non
giocano assieme e che con la forza di volontà e con lo spirito di unione si sono garantiti un posto sul
podio.
I ragazzi del Da Vinci sono arrivati terzi, un buon risultato, mentre i vincitori con pieno merito sono stati i
ragazzi del Liceo Scientifico Ippolito Nievo.
I nostri ragazzi si sono messi in mostra, la squadra si è dimostrata formidabile nei turni di qualificazione
che si sono svolti il 12 dicembre con una serie di vittorie prestigiose sul Liceo Classico Tito Livio e
sull’Istituto Tecnico Marconi, tanto che il Leonardo da Vinci era arrivato primo nel suo girone eliminatorio.
Insomma nessuno avrebbe mai immaginato che il Nievo potesse rappresentare uno scoglio insuperabile
come poi si è rivelato, battendoci 12 a 2 in semifinale e guadagnandosi gli applausi da tutto il pubblico
dell’Oasi 2000, ma così è stato.
Il 17 dicembre era il giorno delle finali e il Da Vinci c’era: la tensione era al massimo e tra i ragazzi c’era
pure un po’ di nervosismo per non aver avuto accesso alla finalissima, ma loro sono usciti lo stesso a
testa alta con una netta superiorità sull’ Istituto Alberti che disponeva di ben tre squadre iscritte al torneo.
Il Leonardo da Vinci ha riportato una vittoria su una delle tre squadre dell’Istituto Alberti vincendo 7 a 3
quanto basta per arrivare allo scalino più basso, ma estremamente dignitoso, del podio.
È stata una esperienza interessante e gratificante sia per vincitori sia per i sostenitori.
Faccia a faccia
11 domande ai
nostri
rappresentanti
CHIARA ANNA BELLO (3^TA)
NICOLAS TEMPESTA (5^OD)
1 La prima ora inizierebbe alle
9:30 e l’ultima finirebbe alle
12:30
1. Hai il potere assoluto per il
giorno a scuola, cosa fai?
2 Perché invece di studiare si
facciano bocciare.
2. Cosa non hai mai capito degli
studenti?
2) Perché pretendono le cose e
quando hanno la possibilità di
farsi sentire e di partecipare
non lo fanno!
3 Il potere e l’informazione
3. Il vero lusso è...
3) Amore
4 "Beffo la morte e ghigno!"
4. Una frase che ti ha colpito
letta sui muri o sulle t-shirt.
4) Pensate tutti di essere assolti
ma in realtà centrate tutti.
5 Non serve a niente perché si
fuma lo stesso
indipendentemente dall’età!
5. Cosa ne pensi del divieto di
fumo?
5) Che non serve a niente!
6. Come è stato gestire
l’occupazione?
6) È stata dura però allo stesso
tempo gratificante perché è
stata una protesta fatta tutti
insieme.
6 Non tanto difficile perché c’è
stata una buona collaborazione
da parte di tutti e anche stato
divertente ma non tanto
efficace.
7 Mussolini , ovviamente solo per
le cose iniziali e per come
sapeva amministrare il potere.
7. Qual è il tuo idolo e perché?
1) Una festa
7) La mia migliore amica che non
c’è più...
8. Meglio la scuola
computerizzata rispetto a
quella tradizionale?
8) Certo! Ma in parte...
9. Pensi che qualcosa sia
cambiato da quando sei
entrato al L. Da Vinci?
9) Si, parecchie...
10 Al mio carissimo compagno di
banco.
10. Devi chiedere un favore a
scuola... a chi lo chiedi?
10) A un mio amico.
11 Devono studiare di più e
arrivare in orario e che tutti
vengano promossi!
11. Una critica, un suggerimento e
un augurio agli studenti del L.
da Vinci
11) Siete troppo pettegoli,
partecipate di più... in bocca a
lupo per la maturità!
8 Si..
9 Niente..
Faccia a Faccia
11 domande ai
nostri
rappresentanti
AMINA BENCADIR (3^SD)
TOMMASO ROCCHI (4^SA)
più
1)
Hai il potere assoluto per il giorno a
scuola, cosa fai?
1) Farei lezione miste tra ragazzi di varie
classi uniti assieme per discutere di
argomenti comuni
Non ho mai capito il loro disinteresse
su qualsiasi forma di informazione
legata alla vita politica.
2)
Cosa non hai mai capito degli
studenti?
2) La disinformazione e il disinteresse di
alcuni
studenti
riguardante
le
problematiche della scuola.
3)
Il vero lusso è...
3) La conoscenza.
4)
Una frase che ti ha colpito letta sui
muri o sulle t-shirt.
4) “È una bella prigione il mondo”. Cit.
Shakespeare
5)
Cosa ne pensi del divieto di fumo?
5) Non si può fare una legge non
regolarizzata perché è come imporre una
cosa per il semplice volere.
1) Probabilmente,
confortevole.
2)
la
renderei
3) La possibilità di viaggiare per il mondo
in tutti i modi possibili e non solo con
la comodità di un albergo. BE WILD.
4) “Limits, like fears, are often just an
illusion” che vuol dire “I limiti come le
paure, sono come spesso solo un
illusione” cit. Michael Jordan.
5) Lo trovo ingiusto poiché non dà alle
persone la possibilità di decidere della
propria vita anche se paradossalmente,
questo va contro la propria salute.
6) È stato molto più complicato di quanto
avessi mai immaginato.
7) Michael Jordan perché con il suo
spirito di abnegazione assoluta è
riuscito ad entrare nelle leggende dello
sport e del basket.
8) Per quanto mi riguarda la mia forma
mentis è legata alla scuola tradizionale
ma è necessario una rivoluzione
tecnologica della scuola prendendo
come esempio le scuole dei paesi
nordici europei.
9) Si ho visto un interesse molto più attivo
rispetto agli anni scorsi alla scuola
stessa e della vita comunitaria.
10) A un professore che mi sta
particolarmente simpatico... al mio
prof. di italiano.
11) Di critiche penso di averle già fatte
abbastanza, un suggerimento è quello
di viaggiare molto e di fare la maggior
parte delle esperienze possibili e un
augurio è quello di essere tutti
promossi! Impegnatevi ragazzi!
6)
Come è stato gestire l’occupazione?
7)
Qual è il tuo idolo e perché?
8)
Meglio la scuola computerizzata
rispetto a quella tradizionale?
9)
Pensi che qualcosa sia cambiato da
quando sei entrato al L. Da Vinci?
10) Devi chiedere un favore a scuola... a
chi lo chiedi?
11) Una critica, un suggerimento e un
augurio agli studenti del L. Da Vinci
6) È stato interessante vedere il movimento
generale degli studenti del L. Da Vinci
uniti per raggiungere un obiettivo
comune, ma da un lato è stato anche un
po’ terrorizzante nei momenti in cui non
avevamo il controllo della situazione.
Sono orgogliosa nonostante tutto di
essere una delle rappresentanti di questa
scuola perché gli studenti mi hanno resa
davvero
contenta
della
loro
partecipazione ed interesse.
7) Io non ho un idolo ben definito perché
una persona non può rappresentare la
“perfezione” in quanto, essendo umani
ognuno ha i propri pregi e i propri difetti.
8) Decisamente computerizzata dato che
l’avanzamento non si può fermare.
9) Si, l’aggiunta dei registri elettronici e il
totem.
10) Dipende dai casi, ma se è un problema
inerente, ai professori.
11) Un in bocca al lupo a coloro che
faranno la maturità, a tutti gli altri: non
limitate le vostre conoscenze in materia
scolastica e di diritto perché come ho
detto nella domanda 3 la conoscenza è
lusso
Vivere la giornata
Cade il sole,
cade la luna.
passa la giornata,
con cose non vissute.
Ciao, Agostino!
Anche nel nostro giornalino scolastico
dobbiamo purtroppo riservare uno spazio
dedicato alle persone che abbiamo conosciuto e che ci hanno lasciato.
Agostino Griffante, un nostro caro compagno di classe, è scomparso
all’inizio di gennaio. Con noi è stato un anno intero. Nonostante
soffrisse non ha mai perso l’uso dell’ironia, sdrammatizzando anche
ciò che accadeva proprio sulla sua pelle. Amava leggere testi poetici e
pubblichiamo qui di seguito due poesie scritte da lui con le quali
vogliamo ricordarlo.
Marinaio in duello col
mare.
Navigare nel mare,
non per cattiveria,
ma voglio solo sapere cosa c'è
oltre,
voglio solo guardare la terra e
imparare le lingue,
ma poi, non mi sposto mai.
Per le collaboratrici scolastiche
Giovanna e Maria Angela
Cosa fate in queste mattine belle?
Voi fate il vostro dovere,
ma di stare a scuola è nostro potere.
Io voglio dire soltanto
Che restare a scuola è già tanto,
ma poi penso a voi
poverette e voglio darvi meno
sofferenza e gioie più strette.
Con affetto, Agostino
Abbiamo visto per voi . . .
Sfiorando il muro
Un film di Silvia Giralucci
Silvia Giralucci è la figlia di Graziano Giralucci, morto per mano delle Brigate
Rosse nel 1974 a Padova. La colpa per cui è stato punito, assieme all’amico
Mazzola era quella di essere simpatizzante per l’estrema destra, una volta si
chiamava Movimento Sociale Italiano. Ma la colpa di tutti è quella di non
credere al dialogo come sistema di confronto. Il film propone con sequenze
brevi e veloci interviste, filmini provenienti da archivi familiari, spezzoni di
telegiornali, riflessioni. Insomma, potrebbe essere un noioso documentario,
invece si tratta di una ricostruzione piacevole e che induce alla riflessione.
Ora sembrano tempi lontani, ma il rischio di usare la violenza al posto della
discussione è sempre presente. La presenza in sala della regista ha stimolato
delle domande di noi studenti fino a chiederle se provasse sentimenti di odio
verso i brigatisti. La risposta non poneva dubbi:
NO!
Diviértete aprendiendo – curso de español
CHISTE PEPITO
La profe soltera y muy fea le pregunta a los estudiantes: A ver niños, ¿en qué tempo estoy
hablando si le digo: “estoy buscando marido”?
Se levanta de su assento Pepito y le dice: “ en tempo perdido profe”.
2SB
EL DEPORTE ES IMPORTANTE
Queridos muchachos os escribo para que podáis entender la importancia del deporte, es muy
importante durante el crecimiento, y ayuda a mantenerse en forma. Os recomiendo algunos
deportes:
 TENIS: se enfrentan dos jugadores. La pista está dividida por una red. Hay que golpear la
pelota con una raqueta y esta tiene que botar en el campo del rival.
 NATACIÓN: los deportistas compiten individualmente nadando en la piscina. Para ganar
hay que llegar antes que los demás.
 ATLETISMO: ese deporte tiene muchas pruebas: unas de carrera, otras de salto y otras de
lazamiento. Los deportistas compiten individualmente. Para ganar hay que correr más
rápido, lanzar más lejos, saltar más alto o más lejos.
2SB
Prof.ssa Callegaro
ARIETE:
con
la
vostra
VERGINE:
siete
depressi
positività sarete un buon
aiuto per gli amici dello
scorpione. Venere in ariete
favorisce i rapporti amorosi;
lasciatevi trasportare da
quel sentimento puro e
bellissimo che provate per il
cane del vostro vicino e smettetela di guardare
con occhio voluttuoso i telefilm di Rin Tin Tin.
perché pensate di essere soli
al mondo, di non piacere a
nessuno? Pensate che la vita
non sia stata generosa con
voi e vi sentite quasi inutili?
Ritenete di non risultare
simpatici alla gente, di non
essere brillanti e di essere quasi ripugnanti alla vista? Sì
vero? Beh avete ragione, per cui vedete di non
chiedere oroscopi positivi…
GEMELLI: se avete un
CANCRO: avete bisogno
gemello
con
cui
condividete
tutto,
allarmatevi perché .. i vostri
segreti .. non sono al sicuro!
Guardatevi
bene
allo
specchio,
non
sempre
quello che si riflette è la
pura realtà.
di un po’ di divertimento
ma non rilassatevi troppo
perché
vi
aspettano
giornate burrascose. Un
consiglio?
Uscite,
divertitevi con gli amici
della bilancia che anche
loro ne hanno bisogno.
LEONE:
siete
molto
TORO: per voi amici del
aggressivi, fieri e orgogliosi
di voi stessi; cercate di non
montarvi troppo la testa. Le
vostre
paranoie
stanno
condizionando i capricorno.
toro, la fortuna non è un
punto forte, non lasciatevi
ingannare dalle persone
che vi circondano. Il denaro
c’è ma tendete a
spenderlo per cose inutili.
Prudenza!
BILANCIA: date il giusto
SCORPIONE:
peso
alla
corretta
alimentazione,
potreste
essere
fregati
dal
sovrappeso.
congratulazioni per l’aiuto
che state dando agli altri,
continuate cosi ma non
esaltatevi troppo sennò a
calmarvi ci pensano i pesci.
SAGITTARIO: state attenti
CAPRICORNO: le paranoie
perché dietro l’angolo c’è
sempre
il
nemico
in
agguato
con
il
fucile
puntato.
ACQUARIO:
non
siate
esigenti la crisi economica
ha ridotto la manutenzione.
Attenzione i pesci potranno
scappare!
vi stanno massacrando, non
preoccupatevi, è solo una
situazione di passaggio.
Andate a brucare il prato.
PESCI: siate cauti se non
volete finire sulla graticola.
Fly UP