...

Maggiori Informazioni - Università di Sassari

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

Maggiori Informazioni - Università di Sassari
“Conservare la biodiversità è
impossibile finchè essa non sia
assunta come logica stessa della
produzione”………..
………………..Vandana Shiva
CNR- ISPAAM
Istituto per il Sistema
Produzione Animale in
Ambiente Mediterraneo
e
CBD - UNISS
Centro per la
Conservazione e
Valorizzazione della
Biodiversità Vegetale
Biodiversità vegetale in Sardegna:
la valorizzazione delle leguminose native
per usi foraggeri e funzioni multiple
Sassari
giovedì 28 ottobre 2010
Segreteria Organizzativa:
Franca Serra - Alessandro Ortu
CNR-ISPAAM
tel: +39 0792841602
Fax: +39 0792841699
[email protected]
[email protected]
Ore 9.00
CONSIGLIO NAZIONALE DELLE
RICERCHE
Area della Ricerca di Sassari
Traversa La Crucca, 3
località Baldinca
Sassari
Sala Convegni
Area della Ricerca di
Sassari
Ore 9.00
Saluti e presentazione dell’iniziativa
Mauro Marchetti CNR-ICB
Salvatore Caredda CNR/DISAGEVA-UNI-SS
Obiettivi dell’incontro
Ore 9.30
La conservazione delle risorse naturali ed il loro
uso sostenibile nel tempo è una delle maggiori
sfide che attualmente viene affrontata a livello
mondiale. La deforestazione, la desertificazione, l’inquinamento dell’aria e dell’acqua, gli
incendi, il cambiamento climatico stanno portando ad una rapida riduzione del numero di
specie
animali e vegetali o alla loro estinzione.
Ignazio Camarda
Centro di Biodiversità Vegetale
0re 10.00
Claudio Porqueddu
CNR-ISPAAM
Valutazione bio-agronomica di popolazioni
sarde di Psoralea bituminosa e
P. morisiana
In campo agricolo, diversi elementi spesso tipici di una gestione aziendale intensiva (es. ristretta base genetica delle varietà vegetali impiegate e degli animali allevati), così come l’abbandono delle terre hanno portato ad un decremento della biodiversità.
I pascoli, che a livello mondiale rappresentano
circa un terzo dell’area terrestre totale, sono
una risorsa fondamentale di biodiversità. Anche
in Sardegna negli ultimi decenni, sebbene forse
in misura minore rispetto ad altre regioni mediterranee, si è assistito ad una progressiva riduzione delle superfici destinate a pascolo naturale e ad un diffuso scadimento della pabularità.
Obiettivo di questo incontro è riflettere sullo
stato attuale delle conoscenze scientifiche e
sugli sviluppi futuri della ricerca nel campo delle
leguminose foraggere native per ambienti
asciutti mediterranei. Evidenziando il ruolo
del loro impiego nel migliorare la sostenibilità
dei sistemi agro-pastorali e cerealicolozootecnici o nell’assolvere altre funzioni alla luce dei nuovi scenari globali.
UNI-SS
La biodiversità vegetale in Sardegna
Ore 10.30
Giovanni Antonio Re
CNR-ISPAAM
Le leguminose annuali native di seconda
generazione
Biodiversità vegetale in Sardegna:
la valorizzazione delle leguminose native
Ore 11.00
Angelo Loi
per usi foraggeri e funzioni multiple
Department of Agriculture and Food, Western Australia
Sassari
giovedì 28 ottobre 2010
Il ruolo strategico delle leguminose
annuali da pascolo in sistemi agricoli a
clima mediterraneo
Ore 11.45
con il patrocinio
Interventi programmati e discussione
Ore 13.00
Chiusura lavori
Fly UP