...

Il Calendario contadino: mese per mese gli eventi tradizionali

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

Il Calendario contadino: mese per mese gli eventi tradizionali
Il Calendario contadino: mese per mese gli eventi tradizionali.
Il mondo rurale è veramente ricco di
momenti che possono rappresentare
delle ottime occasioni per vivere le
emozioni delle stagioni, le tradizionali
feste popolari e religiose, i lavori nei
campi. Molte aziende agrituristiche
organizzano eventi, gite, cene a tema,
proposte turistiche. Ad ogni festa sono
legate delle tradizioni, magari una
ricetta, un dolce; delle musiche o dei
balli popolari. A marzo si stilla il vino
nuovo, a luglio il miele, a novembre
l’olio extravergine d’oliva e così ogni
mese regala doni e occasioni per
creare momenti di socialità e di
allegria.
La vendemmia, la raccolta delle olive, la trebbiatura, ma anche la raccolta dello
zafferano o delle erbe selvatiche, l'uccisione del maiale, oppure le classiche feste
popolari, sono delle preziose occasioni per riscoprire la socialità. Non mancano
poi occasioni legate alle cadenze del calendario astronomico che coincidono con
altrettante rievocazioni popolari. Ecco, dunque, un vero e proprio calendario
contadino, che offre, mese per mese, sempre nuove suggestioni.
Gennaio
E' il mese della Befana ma anche della festa di Sant'Antonio che cade nella notte
tra il 16 e 17 gennaio. Nella tradizione contadina in questa magica data si
portavano gli animali a benedire, si accendevano fuochi notturni, si facevano
feste con la cottura di cereali e legumi . Ancora oggi, un po' in tutta la regione si
festeggia S.Antonio con rievocazioni a base di musica popolare e
rappresentazioni. Alcune aziende agrituristiche organizzano dei fine settimana
sul tema del maiale, con degustazione e vendita di salumi tipici. (A cena con il
maiale).
Principali feste popolari del mese: il Presepe Vivente - Rivisondoli (AQ) - (5
Gennaio); le Cottore di Collelongo (16-17 Gennaio); la Panarda di Villavallelonga
(16-17 Gennaio); le Farchie di Fara Filorum Petri -CH (16-17 Gennaio); s. Antonio
- Scanno (AQ) - (17 Gennaio); S.Antonio - San Valentino 16-17 - il Canto della
Questua - Cermignano (TE) - (16 e 17 Gennaio); il Vaporetto - Ortona (CH) - (20
Gennaio); lo Sposalizio di S. Giuseppe - S. Martino sulla Marrucina (CH) - (23
Gennaio).
Febbraio
Questo mese è dedicato ai festeggiamenti per il carnevale. In alcune aree si
vende il vino moscato (Castiglione a Casauria), in occasione della festa di San
Biagio (3 e 4 febbraio) che si celebra in diverse altre aree della regione con la
produzione di un ottimo dolce devozionale e cioè le "panicelle di San Biagio". Altro
dolce tradizionale è quello di Sant'Agata o pane di Sant'Agata, ( a forma di seno)
nella versione dolce e salata, che si produce a Castelvecchio Subequo in
occasione della festa di Sant'Agata, il 5 febbraio. La tradizione di Sant’Agata,
protettrice del seno materno e dell’allattamento, è ancora sentita anche in
diverse aree della regione.
Principali feste popolari del mese: le Panicelle di S. Biagio - Taranta Peligna (CH) (3 Febbraio); la Fonte di S. Agata - Castevecchio Subequo (AQ) - (4-5 Febbraio); s.
Scolastica - Corropoli (TE) - (10 Febbraio); i Corsi Mascherati - Francavilla al Mare
(CH) - (da giovedì a martedì grasso). Festa di San Biagio 4/5 febbraio –
Castiglione a Casauria.
Marzo
Si può finalmente degustare il vino nuovo. In questo mese entra la bella stagione
con l'equinozio della primavera, (21 marzo) che viene annunciata dalle splendide
fioriture del mandorlo. Anche in montagna, allo sciogliersi delle prime nevi,
fioriscono i crochi, le primule, le viole quindi si possono organizzare delle gite
botaniche. Marzo è il mese di San Giuseppe, la ricorrenza che annuncia la
primavera, quando si facevano gli innesti delle piante fruttifere e si festeggiava
con le tradizionali zeppole. Marzo è il mese della Pasqua e di tutte le tradizioni
collegate, come la pizza di Pasqua, le processioni del Venerdi Santo. La
tradizione vuole che i nonni regalino dei dolci a forma di pupa per le bambine e di
cavallo per i bambini. A marzo, tradizionalmente, si stilla il vino nuovo.
Principali feste popolari del mese: la Sacra Spina - Vasto (CH) - (venerdì prima
della settimana santa); la Passione Vivente - Gessopalena (CH) - (mercoledì
santo); la Madonna che scappa in piazza - Sulmona (AQ) - (domenica di Pasqua);
il Buongiorno - Pianella (PE) - (domenica di Pasqua); la Processione tra i campi S. Tommaso di Caramanico (PE) - (Lunedì di Pasqua); i Talami - Orsogna (CH) (martedì di Pasqua).
Aprile
Aprile è il mese che introduce alla primavera e numerose sono le aziende che
propongono escursioni alla ricerca delle erbe selvatiche. Aprile è anche il mese
del nuovo formaggio pecorino che sa di erbe fresche, della nuova ricotta, degli
agnelli pasquali. Si degustano piatti alla borragine, alla cicoria selvatica e con
tutte le erbe selvatiche. Si organizzano eventi sulla degustazione delle erbe
selvatiche, riproponendo antichi piatti, come le "pizze e foglie". Continuano le
nuove fioriture primaverili e si organizzano delle escursioni botaniche.
Principali feste popolari del mese: la Madonna dello Splendore - Giulianova (TE) (22 Aprile); le Some - SanSalvo (CH) - (20 Aprile).
Maggio
E' il mese della piena primavera, si organizzano scampagnate nei prati, feste a
base di erbe novelle ed erbe selvatiche mangerecce. In montagna si raccolgono
gli “olaci” od “orapi”, la cicoria selvatica molto apprezzata per le sue virtù
gastronomiche. Maggio è il mese delle Virtù teramane, piatto a base di erbe,
legumi e cereali, che si può degustare in provincia di Teramo il 1° maggio. In
questo mese abbondano le feste paesane patronali. Maggio è anche il mese
della rievocazione della transumanza e del formaggio pecorino dei pascoli di
primavera. Iniziano a maturare le ciliegie, le amarene, le fragole e le fave.
Principali feste popolari del mese: il Calende - Tornimparte (AQ) - (1º Maggio);
l'Albero di Maggio - S. Omero (TE) - (1º Maggio); le Virtù - Provincia di Teramo - (1º
Maggio); il Maio - S.Giovanni Lipioni (CH) - (1º Maggio); S. Domenico Abate "Festa
dei Serpari" - Cocullo (AQ) - (1º giovedì di Maggio); la Madonna del Gonfalone Navelli (AQ) - (2ª domenica di Maggio); la Madonna della Croce - Pietranico (PE) (1ª domenica di Maggio); il Lupo - Pretoro (CH) - (1ª domenica di Maggio); la
Madonna della Libera - Pratola Peligna (AQ) - (1ª domenica di Maggio); il Perdono
- Ortona (CH) - (1ª domenica di Maggio); le 'Ndorce - Atessa (CH) - (1ª-3ª e 4ª
domenica di Maggio); le Verginelle - Rapino (CH) - (8 Maggio); Pellegrinaggio alla
Grotta - Balsorano (AQ) - (8 Maggio); S. Michele - Liscia (CH) - (8 Maggio);
S.Gemma - Goriano Sicoli (AQ) - (11-12 MAggio); S.Venanzio - Raiano (AQ) - (18
Maggio); I Banderesi - Bucchianico (CH) - (24-27 Maggio); la Sagra del Narciso in
fiore - Rocca di Mezzo (AQ) - (ultima domenica di Maggio); S.Zopito - Loreto
Aprutino (PE) - (lunedì di Pentecoste).
Giugno
Continua la proposta delle erbe novelle, che anzi in questo mese raggiungono il
massimo delle virtù e della forza. E' questo, infatti, il mese di San Giovanni 24
giugno e del solstizio d'estate (21 giugno) che per il mondo contadino è una data
importantissima, dove, appunto, tutte le forze della natura raggiungono il
massimo. Il nocino si fa il 24 giugno, molte erbe si raccolgono in questa data che
cade esattamente sei mesi prima della vigilia di Natale. Tra le erbe non bisogna
dimenticare gli orapi o olaci, una specie di spinacio selvatico di montagna, dal
gusto veramente notevole. Inoltre, da giugno e sino a tutta l’estate, si raccolgono
gli ortaggi estivi e dunque, si organizzano eventi legati agli ortaggi. L’ortoturismo
è una nuova forma di agriturismo, che si può realizzare organizzando corsi di
orticoltura, feste, scampagnate, raccolta di ortaggi, e con la formula dell’orto
adottato.
Principali feste popolari del mese: il Miracolo di S.Domenico - Palombaro (CH) (1ª domenica di Giugno); la Trinità - Cappadocia (AQ) - (domenica VIII di
Pentecoste); la Madonna dei Miracoli - Casalbordino (CH) - (10-11 Giugno);
Pellegrinaggio a S.Onofrio - Serramonacesca (PE) - (12 Giugno); S.Antonio del
Giglio - Scanno (AQ) - (13 Giugno); S.Giovanni Battista - Civitella Roveto (AQ) - (24
Giugno); i Compari di S.Giovanni - Bisegna (AQ) - (24 Giugno); lu Cencialone - Silvi
Paese (TE) - (28 Giugno); San Franco - Assergi; Sant'Erasmo - Acciano.
Luglio
E' il mese della trebbiatura e del grano, evento cruciale nel calendario annuale, in
diverse zone della regione si organizzano eventi che rievocano l'antico modo di
mietere il grano a mano. I campi si colorano di giallo e si creano degli interessanti
mosaici di colori. A luglio i raccolti del miele sono al culmine ed acquistare il
miele novello, appena smielato è veramente una esperienza del gusto.
Principali feste popolari del mese: il Miracolo di S.Margherita - Villamagna (CH) (12 Luglio); il Trionfo della Pace - Teramo - (26 Luglio); S. Pantaleone - Miglianico
(CH) - (27 Luglio); la Giostra - Sulmona (AQ) - (ultima domenica di Luglio).
Agosto
E' il mese in cui l'atmosfera infuocata dal caldo induce al riposo e alle vacanze;
nell'orto si concludono i raccolti estivi e tutta l'atmosfera è sospesa nell'attesa
dell'imminente autunno. In questo mese si raccolgono le zucche, con le quali si
organizzano eventi particolari, (zucche in festa), ma anche le patate ed il
granoturco. Alcune aziende organizzano vacanze a tema sulla vendemmia. Nella
notte di San Lorenzo è tradizione osservare le stelle cadenti.
Principali feste popolari del mese: la Madonna dei Turchi - Tollo (CH) - (1ª
domenica di Agosto); il Catenaccio - Scanno (AQ) - (15 Agosto); la Fiera
dell'Assunta - Castel Castagna (TE) - (15 Agosto); il Palio delle Pupe - Capelle sul
Tavo (PE) - (15 Agosto); S.Rocco - Castelvecchio Subequo (AQ) - (16 Agosto);il
Giglio di S. Antonio - Giuliano Teatino (CH) - (19 Agosto); S. Bartolomeo Roccamorice (PE) - (25 Agosto); S. Donato - Castel di Ieri (AQ) - (ultima domenica
di Agosto); la Perdonanza - L'Aquila - (dal 23 al 29 Agosto); il Solco Diritto - Rocca
di Mezzo (AQ) - (ultima domenica di Agosto); il Mastroguirato - Lanciano (CH) (ultima domenica di Agosto); la Fiera di S. Egidio - Lanciano (CH) - (31 Agosto).
Settembre
E' il mese della vendemmia, le belle giornate terse di settembre inducono a
godere i colori della campagna, le vigne regalano i bei frutti di Bacco. Si
raccolgono le nocciole, le mandorle, le noci. E' il mese della rievocazione della
transumanza. Si fanno le ultime raccolte di miele, soprattutto quello di timo. Le
cantine profumano di mosto. Tutti questi eventi possono essere vissuti con
proposte specifiche di vacanze a tema o in eventi di rievocazione accompagnati
da piatti tipici tradizionali di stagione. Settembre è anche il mese dell’equinozio
d’autunno (21 settembre).
Principali feste popolari del mese: S. Colomba - Isola del Gran Sasso (TE) - (1º
Settembre); gli Omaggi - Serramonacesca (PE) - (1ª domenica di Settembre); lo
Squadro - Civitaretenga di Navelli (AQ) - (8 Settembre); la Corsa degli Zingari Pacentro (AQ) - (1ª domenica di Settembre); il Dono a S. Maria del Ponte Lanciano (CH) - (8 Settembre); Maria Odigitria - Villa Badessa (PE) - (8 Settembre);
la Madonna del Monte - Castiglione Messer Marino (CH) - (11 Settembre); il Ballo
dell'Insegna - Forcella (TE) - (23 Settembre); Conocchie e Carri Donativi - Altino,
Lentella e Roccascalegna (CH) - (26-27 Settembre).
Ottobre
Continua la vendemmia e comincia l'autunno che è la stagione delle castagne,
dei funghi, delle noci. Le occasioni di feste sono veramente tante. Ottobre è
anche il mese in cui incomincia la raccolta dell'olivo che continua anche a
novembre ed in alcune aree (l'aquilano) anche a dicembre. I bei oliveti dai colori
verde argentato, diventano i protagonisti e nelle belle giornate ancora tiepide, il
sole illumina i frutteti colorati dalle mele e pere mature, dalle sorbe e dalle
melecotogne. Nell'aquilano inizia la raccolta dello zafferano e i campi si tingono
di viola. I boschi mostrano i mille colori autunnali, dal giallo, al rosso,
all'arancione, con tutte le sfumature possibili: è il foliage, il turismo delle foglie e
delle atmosfere autunnali.
Novembre
Si continuano a raccogliere le olive e si può degustare l'olio extravergine d'oliva
novello, ma questo è anche il mese del vino novello che si sposa bene con le
castagne e i funghi. Passeggiare nei boschi infiammati dai colori autunnali a
raccogliere le castagne è sicuramente affascinante. Anche le campagne si
tingono dei colori autunnali delle vigne, dell'acero campestre, delle bacche rosse
del biancospino o della rosa selvatica. Si continuano a raccogliere anche i fiori
dello zafferano nelle mattinate ormai fredde. Questo è il mese di San Martino,
che tradizionalmente si rievoca con grandi cene festose.
Principali feste popolari del mese: le Glorie - Scanno (AQ) - (10 Novembre).
Dicembre
E' il mese del Natale, delle tradizioni e dei dolci natalizi. Le montagne sono ormai
imbiancate e inizia la stagione degli sport invernali. Le tradizioni natalizie sono
veramente tante ed in campagna, forse si può respirare ancora quell'atmosfera
di festa semplice che spesso altrove si è persa. Il 21 dicembre è la data del
solstizio d’inverno.
Principali feste popolari del mese: le Fave di S. Nicola - Pollutri (CH) - (6
Dicembre); I Faugni - Atri (TE) - (8 Dicembre); la Mattinata del viso adorno - Torino
di Sangro (CH) - (10 Dicembre); la Squilla - Lanciano (CH) - (23 Dicembre); il
Fuoco di Natale - Nereto (TE) - (24 Dicembre).
Fly UP