...

La fidanzata di papà

by user

on
Category: Documents
10

views

Report

Comments

Transcript

La fidanzata di papà
presenta
una produzione
MEDUSA FILM
Massimo Boldi
in
La fidanzata di papà
con
SIMONA VENTURA
ENZO SALVI
BIAGIO IZZO
NINO FRASSICA
LOREDANA DE NARDIS
MARTINA PINTO
ELISABETTA CANALIS
I FICHI D’INDIA
TERESA MANNINO
DAVIDE SILVESTRI
AURORA QUATTROCCHI
NATALIA BUSH
ALESSANDRA BARZAGHI
Regia di
Enrico Oldoini
Soggetto e sceneggiatura
Enrico Oldoini e Paolo Costella
Una Produzione Esecutiva
MARI FILM srl
a cura di
Bruno Altissimi e Fabio Boldi
Distribuzione
MEDUSA FILM
La fidanzata di papà
Cast artistico
Interpreti
Personaggi
Massimo Boldi
Massimo Bondi
Simona Ventura
Angela
Enzo Salvi
Eros
Biagio Izzo
Maria
Nino Frassica
Nino
Loredana De Nardis
Lara
Martina Pinto
Barbara
Elisabetta Canalis
Felicity
I Fichi d’India
Max e Bruno
Teresa Mannino
Luminosa
Davide Silvestri
Matteo
Aurora Quattrocchi
Zi Carmelina
Natalia Bush
Gloria
Alessandra Barzaghi
Jenny
2
La fidanzata di papà
Cast tecnico
Regia
Enrico Oldoini
Soggetto e sceneggiatura
Enrico Oldoini
Paolo Costella
Direttore della Fotografia
GianLorenzo Battaglia
Costumista
Giuseppe Tramontano
Scenografo
Paola Riviello
Aiuto Regia
Federico Marsicano
Truccatore
Antonella Negri
Montaggio
Mauro Bonanni
Organizzatore generale
Giuseppe Giglietti
Produzione Esecutiva a cura di
Bruno Altissimi e
Fabio Boldi per
MARI FILM
Prodotto da
In collaborazione con
Distribuzione
Sito ufficiale
MEDUSA FILM
SKY
MEDUSA FILM
www.fidanzatadipapa.it
Ufficio stampa
Maria Teresa Ugolini per Medusa Film
Patti Vailati Valiani per Patrizia Biancamano Comunicazioni
3
La fidanzata di papà
Sinossi
Un bambino sta per nascere.
I futuri genitori, Barbara e Matteo, sono due ragazzi italiani che vivono e lavorano a Miami, dove
gestiscono un ristorante sul mare. Matteo è gelosissimo della sua fidanzata, ma in realtà è Barbara
che dovrebbe guardarsi da quella seduttrice di Felicity che insidia da sempre il suo Matteo.
Ed è a Miami, non in Italia, che Barbara e Matteo decidono, a sorpresa, di far nascere il loro
bambino.
Massimo, il padre di Matteo, titolare di un albergo nel centro di Cortina, è un uomo allegro,
imprevedibile, a volte stralunato. Con lui vivono la figlia Lara e il cognato Eros, cuoco romano,
sboccato e alla perenne ricerca di una donna.
Massimo, vedovo da qualche anno, vive una relazione segreta con Luminosa, sentimentale e
sognatrice, che da sempre lavora all'Albergo: i due avevano dovuto annunciare finalmente il loro
fidanzamento alla famiglia, ma l'improvviso viaggio in America costringe Luminosa a rimanere a
Cortina per occuparsi dei clienti.
Vuol dire che sarà per un'altra volta.
Angela, la madre di Barbara, è una donna manager che incute una certa soggezione, proprietaria di
una catena di ristoranti tra Miami, Los Angeles e New York, dove abitualmente vive. Sua assistente
personale,Maria, un attoruncolo costretto a perpetuare un assurdo travestimento in panni femminili,
nato quasi per gioco, pur di non perdere il suo impiego. Nino, ex marito di Angela e padre di
Barbara, vive anche lui a Miami, dove dà una mano nel ristorante della figlia.
Il primo incontro, a Miami, tra Massimo e Angela, preceduto da un'infilata di gaffes e di incroci
imbarazzanti, è uno scontro di personalità che più diverse e incompatibili non potrebbero essere.
Pure, tocca abbozzare, per amore dei figli e per il buon vivere di tutti.
Va meglio a Eros, che resta fulminato alla vista di Maria e la fa oggetto di una corte serrata e
pesante. L'uomo che è in Maria, invece, si innamora di Lara, che ricambierebbe anche. Se solo
sapesse che Maria è in realtà Mario.
Tutti quanti poi, nessuno escluso, devono fare i conti con i due supercops più sgangherati di Miami,
Bruno e Max, sempre pronti a bloccare, perquisire, arrestare chiunque incroci la loro strada. E i
nostri la incrociano in ogni dove.
La nascita del bambino dovrebbe rasserenare gli animi. Macchè. Scatena un inferno.
Tra Barbara e Matteo scoppia una profonda crisi. Che sembra insanabile.
Massimo e Angela, si ritrovano complici giocoforza e scoprono di avere più cose in comune di
quanto immaginassero: il piacere di ridere, per esempio.
Luminosa, appena sente che sta per nascere qualcosa tra Massimo e Angela, si precipita a Miami.
Nino si arrampica sugli specchi per far tornare la pace tra la figlia e Matteo, finendo per complicare
ancora più le cose.
Eros no, lui pensa solo a tampinare la “sua” Maria, che non sa più cosa inventarsi per scrollarselo di
dosso.
4
La soluzione di tutti i problemi sarebbe a portata di mano, basterebbe parlarsi con sincerità, dire la
verità. Ma la fantasia di Massimo e le antiche regole della commedia suggeriscono soluzioni via via
sempre più tortuose, bislacche, improbabili. Ma che si rivelano anche molto divertenti.
Barbara dovrà fare tutto da sola per riprendersi il suo Matteo.
E Massimo perderà la sua fidanzata ma ne troverà una nuova. Forse. Chissà...
Intervista a Massimo Boldi
Come è nato questo progetto?
«Dopo il grande successo della commedia di Claudio Risi “Matrimonio alle Bahamas”, uscita a
novembre del 2007 con un incasso di 12 milioni di euro, pensavo ad una nuova storia comica che
seguisse le mie corde e in grado di rinnovare quel consenso ottenuto da un pubblico molto
eterogeneo, rivelatosi non troppo diverso da quello dei film natalizi. L’idea di base di questo nostro
nuovo film è mia, nasce da una situazione che in qualche modo mi appartiene. L’ho raccontata ad
Enrico Oldoini che poi l’ha sviluppata in un copione scritto con Paolo Costella a cui ho collaborato
da vicino e ne è venuto fuori un film originale, con un plot completo e moderno: se fosse stato
realizzato in America con attori di richiamo di lingua inglese sarebbe stato certamente un
blockbuster internazionale. Una coppia di bianchi che si ritrova con un neonato di pelle nera
potrebbe rappresentare un dramma per chiunque a qualsiasi latitudine, ma noi abbiamo scelto per
questa storia Miami, che rappresenta per antonomasia il simbolo e la meta del divertimento per gli
italiani (ma anche per tanti americani), perché garantisce per tutto l’anno clima caldo, mare
cristallino ed allegria contagiosa».
A cosa è dovuto secondo lei il consolidamento del suo consenso dopo il distacco dai
cinepanettoni?
«La marcia in più, secondo me, deriva dal fatto che da almeno tre anni, da quando mi sono
distaccato dalle commedie “vacanziere”, ho davvero voltato pagina dando vita a dei nuovi film che
non rispecchiavano il passato e non parlavano né di Natale, né di vacanze. “Olè”, la commedia di
Carlo Vanzina che avevo recitato con Vincenzo Salemme, ad esempio, ha raggiunto il secondo
posto al box office di fine anno 2006 e allo stesso modo l’anno scorso è andato benissimo
“Matrimonio alle Bahamas”, a conferma del mio gradimento come comico, consolidato soprattutto
tra bambini e ragazzi. La possibilità di contare soprattutto su un pubblico giovanile vastissimo (oltre
che su tante e diverse fasce di spettatori) è diventata per me col tempo motivo di grande
soddisfazione, significa essere diventato un’icona senza età anche se gli anni passano, essere ormai
una sorta di cartone animato. Sono il primo a meravigliarmi di rimanere nella condizione ideale di
far divertire grandi e piccoli e di essere considerato nei sondaggi tra i personaggi dello spettacolo
più amati in assoluto: sono tutte cose che procurano un enorme piacere perchè ti permettono di
durare nel tempo».
Come si è trovato a recitare ancora una volta diretto da Enrico Oldoini?
«Con Enrico ci siamo pienamente ritrovati dopo 15 anni in cui siamo stati lontani in cui lui ha
coltivato e trasformato in film altre idee e altri progetti, ma tra noi c’è stato subito uno scambio di
vedute che ci ha portato ad ottenere il massimo risultato possibile confrontando i nostri rispettivi
punti di vista sia in fase di scrittura che sul set. Io cerco sempre la risata facile, immediata e
comprensibile perchè mi rivolgo ad un pubblico-massa, Enrico invece si muove su un altro piano,
preferisce strutturare la commedia in maniera più organica e sofisticata e così cercare di far
conciliare i due punti di vista non è stato sempre semplice, ma alla fine siamo rimasti entrambi
molto soddisfatti del risultato».
Come si è trovato sul set?
«In questa commedia pura dove non ci sono scene di sesso né volgarità né parolacce ho avuto la
fortuna di potermi muovere tra grandi caratteristi, instaurando con tutti un buon feeling e offrendo
la garanzia che ognuno di loro potesse esprimere il meglio di sé. Io non sono un attore abituato a
5
rubare spazio agli altri, sono più portato semmai ad offrirne e allora ho cercato di valorizzare ogni
mio compagno di lavoro, così come loro hanno tentato di fare con me: ho sempre prediletto il gioco
di squadra e questa è una cosa piuttosto rara oggi, in un’epoca in cui gli attori protagonisti tendono
ad essere sempre più accentratori. Di questo nuovo film oltre che interprete principale sono anche
produttore e questo significa poter operare scelte, avere voce in capitolo, decidere chi, come e
perché deve fare qualcosa o meno, confrontarsi, avere una marcia in più e anche diverse e maggiori
responsabilità. È molto importante avere una voce autoriale, la comicità somiglia al montaggio di
una commedia divertente, ci sono certi tempi che solo chi conosce bene se stesso riesce a rendere
efficaci al massimo. In fase di montaggio, ad esempio, ho accettato volentieri di tagliare diverse
scene che mi riguardavano: se si tratta di sequenze inutili che nulla tolgono e aggiungono alla storia
è meglio soprassedere e questo secondo me è il segnale di una certa maturità sopravvenuta».
Che rapporto ha instaurato con gli altri attori?
«Sono stato io a volere scommettere su Simona Ventura e lei si è comportata da subito in modo
egregio, mettendosi umilmente a nostra disposizione. Sono felice che la scelta sia caduta su di lei,
Simona e' stata bravissima e spontanea, una rivelazione. Nel ruolo di Angela, la donna in carriera
che finisce col diventare la mia consuocera dopo vari equivoci e colpi di scena che portano anche a
far nascere tra noi sentimenti affettuosi ma “platonici”, lei è stata in grado di girare alcune scene
con grande disinvoltura ed un’intensità drammatica inaspettata. Io ed Enzo Salvi, poi, siamo ottimi
amici da tanti anni e quando ci capita di essere in scena insieme abbiamo un’intesa ormai
collaudatissima che potrebbe portare un giorno anche alla nascita di una nuova coppia artistica.
Analogamente, dopo tante commedie insieme, ho un costante buon accordo con Biagio Izzo, così
come con i Fichi d’India che sono stato io a scoprire con Simona Ventura a “Zelig” ed a consigliarli
a De Laurentiis che ha fatto subito firmare loro un contratto in esclusiva. Nino Frassica è stato come
sempre molto surreale e abilissimo a giocare sull’improvvisazione e sulle battute, mentre per quanto
riguarda la dotata, ironica ed inedita Teresa Mannino, devo la sua scoperta a mio fratello Fabio che
me l’ha segnalata nelle sue vesti di coproduttore del film».
Intervista a Simona Ventura
Che cosa l’ha convinta ad accettare di questo film?
«Avevo già recitato diversi anni fa, nel ruolo di una falsa contessa, nella commedia “Fratelli
coltelli” di Maurizio Ponzi e poi ho ricevuto ogni tanto qualche offerta per altri film, ma ero sempre
molto occupata con i vari programmi televisivi. Avevo lavorato con Massimo Boldi tempo fa in tv
ad una splendida edizione di Zelig chiamata “Facciamo cabaret” e la nostra intesa era stata perfetta,
ma quando mi ha cercata all’inizio di quest’anno per propormi di recitare con lui ne “La fidanzata
di papà” in un primo tempo ho pensato “Questo qui è impazzito…” Poi ho letto il copione, che mi è
piaciuto molto, ho parlato e provato tre giorni con Enrico Oldoini e alla fine mi sono convinta ad
accettare, ho capito che si trattava del classico treno che passava, da prendere a volo…»
Poteva essere l’occasione giusta per una nuova incursione nel cinema, quindi…
«Si, sono da sempre una grande cinefila, sapevo che Enrico Oldoini era un regista esperto e capace
di cui potevo fidarmi, pensavo che poteva trattarsi di un’esperienza diversa da quelle televisive e
che essendo a mio agio con i tempi comici (ma con tutta l’umiltà del caso) potevo stare al gioco
della commedia: in fondo ho sempre fatto quello. Oggi comunque sono felice della scelta, credo di
aver portato a casa il risultato».
Che cosa pensa della Angela che interpreta?
«È una donna manager, un’italiana che vive e lavora in America, una delle tante che portano avanti
la nostra di bandiera in giro per il mondo, una donna forte, perfino dura in apparenza, che poi si
scioglie e diventa dolce e carina. Nella vita anche io mi sono ritrovata manager di me stessa, sono
già madre di tre figli, ho 43 anni e non mi pesa il ruolo della mamma, sarei pronta anche a fare la
nonna».
6
Come si e’ trovata con Massimo Boldi?
«Benissimo, molte battute delle nostre scene sono venute fuori al di là del copione, Massimo in
scena è molto creativo anche all’ultimo momento: a mio parere è un re della commedia, una
maschera comica inarrivabile che mi ricorda per le sue doti brillanti interpreti del calibro di Walter
Matthau e Jack Lemmon. Se il nostro film venisse apprezzato penso che potremmo dar vita anche in
futuro ad una bella coppia».
Si sente particolarmente portata per la commedia?
«Il mio sogno è quello di poter recitare un ruolo brillante come quello che ne “La ragazza con la
pistola” di Monicelli aveva Monica Vitti, una commediante di razza che (pur adorando persone e
attrici meravigliose come Mariangela Melato e Franca Valeri) resta il mio modello ineguagliabile
per la sua capacità di muoversi nell’ambito della commedia “nobile”: una donna bella, spiritosa,
ironica, intelligente, dotata di straordinari tempi comici a cui mi piacerebbe tanto un giorno
somigliare da lontano. Sono una fan della grande commedia del passato, ma anche di quella più
recente che secondo me ha tutto il diritto di non essere discriminata e di avere accesso anche ai
grandi festival: il cinema italiano deve valorizzare i talenti brillanti e incentivare i produttori che si
dedicano al cinema popolare mettendo in moto energie vitalissime che fanno bene all’industria ma
non solo».
Intervista ad Enrico Oldoini
Come è nato “La fidanzata di papa” ?
«Credevo di avere messo da parte il mio passato di commedie natalizie o prenatalizie, ma all’inizio
di quest’anno ho ricevuto una telefonata di Massimo Boldi che mi proponeva di tornare a lavorare
insieme per questo nuovo progetto dopo “Yuppies 2”, “Vacanze di Natale ’90” e “Vacanze di
Natale ’91”, “Anni ’90 e “Anni ’90 parte II”. Ho accettato subito d’istinto e con entusiasmo di
confrontarmi ancora a distanza di 15 anni con un grande comico come Boldi e con la voglia di
divertirmi a rifare la commedia pura dove si dovrebbe ridere…a ogni pagina del copione. A partire
da un’idea di Massimo -che in seguito ha collaborato attivamente con noi- io e Paolo Costella
abbiamo iniziato così a pensare ad una classica commedia degli equivoci costruita per assecondare e
sfruttare le naturali capacità del protagonista e di tutti gli altri i comici di cui si è cercato di tirare
fuori il meglio».
Che cosa si racconta in scena?
«Titolare di un albergo nel centro di Cortina Massimo (Boldi), da poco rimasto vedovo, è padre di
Matteo (Davide Silvestri), un ragazzo che studia a Miami dove conosce Barbara (Martina Pinto). I
due ragazzi si innamorano e poco tempo dopo lei rimane incinta. Poco prima della nascita del
bambino Massimo parte con l’altra sua figlia Lara (Loredana De Nardis) alla volta della Florida,
analogamente a quanto fa la madre di Barbara, Angela (Simona Ventura), una manager in carriera
divorziata proprietaria di una catena di ristoranti a Miami, Los Angeles e New York. Fin dal
momento in cui si incontrano per caso all’aeroporto a causa di un equivoco, i due futuri nonni si
detestano prima ancora di sapere che stanno per diventare consuoceri. Quando lo scopriranno, la
sorpresa sarà minimizzatala un ulteriore sconvolgente colpo di scena: Barbara infatti mette al
mondo un bambino di colore e Matteo si convince di essere stato tradito con conseguenti dramma
della gelosia, baruffe, recriminazioni, sorprese ed equivoci a catena tra parenti e amici, fino a che la
verità non verrà a galla quando Angela-Simona rivelerà un segreto indicibile del proprio passato... »
Come entrano in scena gli altri personaggi?
«A Miami convergono tra gli altri il siciliano Nino (Nino Frassica), padre di Barbara nonchè ex
marito di Angela, il quale a sua volta è piuttosto turbato all’idea che sua figlia abbia concepito il
bambino con un amante nero; il fratello minore di Massimo, (Enzo Salvi, alias Er Cipolla) che parla
un inaspettato romanesco perchè è cresciuto nella capitale e non in Lombardia: la segretaria di
Angela, Maria, (Biagio Izzo), che è in realtà un attore fallito il quale -come Dustin Hoffman in
“Tootsie”- si illude che è il suo travestimento da donna a garantirgli il posto di lavoro e alimenta,
senza volerlo, la passione prima del fratello e poi della figlia di Massimo. Oltre a due poliziotti
7
italo-americani rompiscatole e zelanti (i Fichi d’India) apparirà in scena all’improvviso Luminosa
(Teresa Mannino, conduttrice del programma tv “Zelig Off”), giovane amante sentimentale e
sognatrice che Massimo ha sempre nascosto ai figli per la notevole differenza d’età, la quale
arriverà in Florida proprio quando tra Massimo e Angela sembra nascere del tenero ma si ritroverà
travolta dalla passione per Nino, il suo primo grande amore ritrovato lì per caso…»
Che rapporto si è creato con Simona Ventura?
«Ottimo, si è messa al servizio del film con buona volontà, umiltà, pazienza e diligenza. All’inizio,
non conoscendola, immaginavo potesse avere atteggiamenti e capricci da diva tv ma si è rivelata fin
da subito una persona splendida e una professionista esemplare. Devo dire che, per fortuna, sono
“andato a nozze” anche con tutti gli altri attori: l’unica cosa che mi risulta facile nel mio mestiere è
andare d’accordo con gli attori, soprattutto con i comici, che qui sono tutti intonati...».
Che bilancio ha ricavato a fine lavorazione?
«Credo di aver tirato fuori da ognuno il massimo delle loro possibilità e sono molto soddisfatto del
risultato: quando dirigo un film non distinguo tra figli e figliastri, se ad esempio avevo preso molto
a cuore un mio film di qualche anno fa come “13 a tavola” perchè raccontava argomenti che mi
riguardavano da vicino, anche in questa occasione ho affrontato il progetto con uguale amore,
passione e dedizione.“La fidanzata di papà” è una commedia classica che si poteva realizzare
facilmente anche in Inghilterra e in America dove magari nel giorno del battesimo due genitori
biondi si ritrovavano con un figlio d’aspetto mediorientale: è una storia incentrata sulla comicità
pura, anche se si sa che se non c’è un po’ di dramma non si ride. La mia ambizione era quella di
divertire e per farlo ho fatto ricorso a qualsiasi mezzo, senza mai scivolare nella volgarità e nelle
cose più ovvie».
FILMOGRAFIE – IL CAST
Massimo Boldi (Massimo Bondi)
CINEMA
REGIA
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1999
1998
1998
1997
1996
1996
1995
1994
1993
1992
1991
1990
1990
1988
1988
1987
1987
1987
C. Risi
C.Vanzina
N. Parenti
N. Parenti
N. Parenti
N. Parenti
N. Parenti
N. Parenti
C. Vanzina
N. Parenti
N. Parenti
N. Parenti
C.Vanzina
P.Avati
C.Vanzina
N. Parenti
C. Vanzina
E.Oldoini
C.Vanzina
E.Oldoini
E.Oldoini
E.Oldoini
Castellano e Pipolo
N. Parenti
G.Capitani
N. Parenti
C.Vanzina
Matrimonio alle Bahamas
Olè
Natale a Miami
Christmas in love
Natale in india
Natale sul nilo
Merry christmas
Bodyguards
Vacanze di natale 2000
Tifosi
Cucciolo
Paparazzi
A spasso nel tempo - l'avventura continua
Festival
A spasso nel tempo
Vacanze di natale 95
S.p.q.r. 2000 e 1/2 anni fa
Anni 90 parte seconda
Sognando la california
Vacanze di natale 91
Vacanze di natale 90
Anni 90
Mia moglie e' una bestia
Fratelli d'Italia
I pompieri 2 : missione eroica
Scuola di ladri - parte seconda
Montecarlo gran casino'
8
1986
1986
1986
1985
1985
1985
1984
1984
1982
1982
1982
1981
1981
1980
1979
1979
1978
1978
1977
1976
1976
1976
1976
1975
1975
1975
Scuola di ladri
Yuppies 2
Grandi magazzini
Il tenente dei carabinieri
I pompieri
Yuppies i giovani di successo
I due carabinieri
Il ragazzo di campagna
Nessuno e' perfetto
Eccezzziunale... veramente
Si ringrazia la regione puglia
Sturmtruppen 2
L'esercito più pazzo del mondo
Sono fotogenico
Prestami tua moglie
Maschio, femmina, fiore, frutto
Il volatore di aquilone
Saxofone
Il bel paese
Le tigri graffiano ancora
Movie rush la febbre del cinema
Come ti rapisco il pupo
Sturmtruppen
Luna di miele in tre
Di che segno sei?
Ttre tigri contro tre tigri
N. Parenti
E.Oldoini
Castellano e Pipolo
M.Ponzi
N. Parenti
C.Vanzina
C.Verdone
Castellano e Pipolo
P. Festa Campanile
C.Vanzina
M.Laurenti
S.Samperi
M.Girolami
D. Risi
G.Carnimeo
R.Miti
R.Pozzetto
R.Pozzetto
L.Salce
S.Corbucci
O.Fabbri
D'amico
S.Samperi
C.Vanzina
S.Corbucci
S.Corbucci
TELEVISIONE
REGIA
2008
La sai l’ultima?
2005
Scherzi a parte
2002
Scherzi a parte
1999
Zelig facciamo cabaret
1998
Tai-tanic
1997
Striscia la notizia
1994
Scherzi a parte
1993
Seratissima
1992
Il grande circo di rete 4
1992
La strana coppia
1991
Sapore di mare
1990
Una rotonda sul mare 2
1990
Calciomania
1989/1990/1991 Sabato al circo
1989
Una rotonda sul mare
1987
Fantasticotto
1987
Fantastico 87
1986/1985 Grand hotel
1984/1983 Drive in
1983
Risatissima 2 "le comiche"
1982
Risatissima
1982
Non lo sapessi ma lo so
1980
Crazy bus
1980
A tutto gag
1979
Tutto compreso
1978
Saltimbanchi si muore
1974
Canzonissima 74
E.Romio
M.Bianchi
R.Gaspari
F.Bianca
R. Recchia
S. Arzuffi
C.Gigli
S.Vicario
R.Gaspari
C.Gigli
C.Gigli
C.Gigli
L.Bonori
L.Bonori
G.Nicotra
B.Recchia
D.Rampello
D.Rampello
B.Recchi
R.Siena
G.Nicotra
E.Jannacci
E.Macchi
FICTION
2008
2007
2005
2004
Un ciclone in famiglia 4
Un ciclone in famiglia 3
Un ciclone in famiglia 2
Un ciclone in famiglia
C.Vanzina
C.Vanzina
C.Vanzina
C.Vanzina
9
SIMONA VENTURA (Angela)
Simona Ventura nasce a Bologna il 1° aprile del 1965 e manifesta fin da subito tre grandi passioni: la moda, lo sport e la
musica.
Vince Miss Muretto nel 1986, viene eletta Donna Ideale nel 1987 e partecipa, come rappresentante per l’Italia, a Miss
Universo 1988.
Le tappe della sua carriera televisiva sono note ai più, dal debutto nel 1988 su Rai Uno nella trasmissione Domani sposi
al fianco di Giancarlo Magalli ai programmi sportivi (su TMC in qualità di inviata sportiva, successivamente
conduttrice de La domenica sportiva su Rai Uno e, dal 2001 al timone di Quelli che... il calcio su Rai Due), comicisatirici (Le Iene, Matricole e Mai dire Goal, Zelig, Facciamo cabaret), musicali (Festivalbar, Music Farm, Festival di
Sanremo 2004, X Factor) e reality show (L’isola dei Famosi, di cui è autrice fin dalla prima edizione del 2003). Ad oggi
Simona Ventura ha vinto 9 Telegatti e svariati Premi Regia Televisiva.
Il 2008 ha visto Simona Ventura impegnata, oltre che sul fronte televisivo, anche su quello letterario e cinematografico.
E’ di aprile l’uscita di “Crederci sempre arrendersi mai”, la sua autobiografia scritta a quattro mani con l’amico Darwin
Pastorin, che ha riscontrato un grande successo di pubblico con tre ristampe all’attivo.
Quest’autunno, vedremo Simona tornare ad un’altra delle sue passioni: il cinema. E’ infatti protagonista, al fianco di
Massimo Boldi, di La fidanzata di papà, per la regia di Enrico Oldoini.
La stagione televisiva 2008-2009 vede Simona Ventura impegnata nella conduzione dei due programmi di punta di Rai
Due: L’Isola dei Famosi e Quelli che... il calcio e in qualità di giudice nella prossima edizione di X Factor.
Enzo Salvi (Eros)
CINEMA
REGIA
2008
2007
2006
2005
2005
2004
2003
2002
2001
2000
2000
C.Vanzina
C. Risi
C.Vanzina
G.Chapman
C.Vanzina
C.Vanzina
N. Parenti
N. Parenti
N. Parenti
N. Parenti
C. Vanzina
Un’estate al mare
Matrimonio alle Bahamas
Olè
Vailant
Il ritorno del Mondezza
Le Barzellette
Natale in India
Natale sul Nilo
Merry Christmas
Bodyguards
Vacanze di Natale 2000
TELEVISIONE
REGIA
2007
2007
2007
2006
Pingitore
Manetti
Di che peccato sei?
Il bambino e la befana
Ciclone in famiglia 3
Domani e' un altra truffa
Pingitore
Biagio Izzo (Maria)
CINEMA
REGIA
2007
2007
2007
2005
2004
2003
2002
2002
2001
2000
1999
1999
1998
1998
E. Tartaglia
C. Risi
S.Martino
V.Salemme
C.Vanzina
C.Vanzina
N.Parenti
P.Costella
E.Caria
N.Parenti
M.Ponzi
V.Salemme
V.Salemme
N.Grassia
Ci sta’ un francese un inglese…
Matrimonio alle Bahamas
L’allenatore nel pallone 2
Cose da pazzi
In questo mondo di ladri
Barzellette
Natale sul Nilo
Amore con la s maiuscola
Blek giek
Body guards
Besame mucho
Amore a prima vista
L’amico del cuore
Annare’
10
1987
Quel ragazzo della curva b
TELEVISIONE
Fantastica italiana
Pausa caffe’ di Pippo Baudo
Napoli prima e dopo
Una sera d’estate
Conduce dal lago di Garda...stasera mi butto
Macao 1° e 2°
Furore
Super convention 2001
Un posto al sole
Ciao gente
Domani e’ un’altra truffa
Di che vizio sei
Anni ’50
R.Scandariato
REGIA
E. Palumbo
P. Morris
Boncompagni
A. Greco
Corrado
Pingitore
Pingitore
C.Vanzina
Cabaret
Dal 1983 con il duo comico “BIBI’ e COCO’”
Nino Frassica (Nino)
CINEMA
REGIA
2008
2008
2007
2006
2006
2003
2001
2000
2000
1994
1993
1992
1992
1991
1989
1985
E.Oldoini
G.Tornatore
M.Calopresti
C.Vanzina
V.Zagarrio
T.Zangardi
A.R.Ciccone
C.Bortone
A.R.Ciccone
E.Oldoini
E.Oldoini
C.Vanzina
E.Oldoini
E.Oldoini
S.Citti
M.Nichetti
La fidanzata di papà
Baaria
L’abbuffata
Eccezziunale veramente…secondo me
Tre giorni d’anarchia
Prendimi (e portami via)
Le favole di Alice
Sono positivo
Le sciamane
Miracolo italiano
Anni ’90 II
Sognando la California
Anni ’90
Vacanze di natale
Mortacci
Il bi e il ba
TELEVISIONE
REGIA
2008
Don Matteo 6
2007
L’ultimo padrino
2007
Nati ieri
2006
Butta la luna
2004
La fuga degli innocenti
2003
Madre come te
2002
Il destino ha quattro zampe
2002
Apri gli occhi e sogna
2001
La crociera
Don Matteo 4 e 5
Don Matteo 3
Don Matteo 2
2000 Don Matteo
E.Marchetti
M.Risi
P.Genovese-L.Miniero
V. Sindoni
L.Pompucci
V.Sindoni
T.Aristarco
R.Errico
E.Oldoini
G.Base
A.Barzini
L.Pompucci
E.Oldoini
TEATRO
REGIA
2000
1996
1987
B.Colella
C.quartucci
A.Calenda
Il lupo
Le 23.20
L’aria del continente
11
Loredana De Nardis (Lara)
CINEMA
REGIA
2008
2007
E.Oldoini
C. Risi
La fidanzata di papà
Matrimonio alle Bahamas
TELEVISIONE
2008 Un ciclone in famiglia 4
2008 La sai l’ultima
REGIA
C.Vanzina
E.Rodio
Martina Pinto (Barbara)
CINEMA
REGIA
2008 La fidanzata di papà
2008 Ex
2007 Grande, grosso e Verdone
2005 25 ora
E.Oldoini
E. Brizzi
C. Verdone
M.Graffeo
TELEVISIONE
REGIA
2007
2007
2007
2007
2007
2006
2006
2005
2005
2003
2003
2002
2001
2001
2000
S. Samperi
R. Mertes e D. Trillo
P. Belloni
S. Reali
C.Elia
L. Miniero e P. Genovese
A. Eerrari e I. Leoni
A.Barzini
E.Jephcott
A.Cane
A.Peyretti
G.Base
L.Perelli
E. Porta
M.Spano
Il sangue e la rosa
Carabinieri 7
Ris 4
La terza verità
Ho sposato uno sbirro
Nati ieri
Sottocasa
Don Matteo
Caterina e le sue figlie
Incantesmo 6
La squadra
Maria Goretti
Un Caso di coscienza
Valeria medico legale
Bel ami
Elisabetta Canalis (Felicity)
CINEMA
REGIA
2008
2008
2007
2006
E.Oldoini
F.R.Martinotti
D.Leland
N.Parenti
La fidanzata di papà
La seconda volta non si scorda mai
Decameron
Natale a New York
TELEVISIONE
2008
Medici miei
2007
Mai dire martedì
2006
Carabinieri 3
2005
Love Bugs 2
2005-2000 Controcampo
2004
Carabinieri
2004
SuperCiro
2003
Ciro presenta Visitors
2002-1999
Striscia la notizia
2002
Stelle a quattro zampe
12
I Fichi D’india (Bruno e Max)
Bruno Arena e Massimiliano Cavallari, in arte i Fichi d’India nascono artisticamente nell’agosto del 1989 sulle
spiagge di Palinuro, tra i fichi d’india, da cui lo spunto per il loro nome d’arte.
I Fichi d’India esordiscono nel 1989, per gioco al “Fuori Pasto”, locale di cabaret a Varese . Da allora inizia la loro
ascesa: oltre ad innumerevoli serate nei locali di tutta Italia, nel 1994 partecipano alla trasmissione televisiva
“Yogurt” Italia 1.
Dal 1994 al 1998 sono leader incontrastati delle trasmissioni di Radio Dee Jay .
Nel 1995 partecipano a “La sai l’ultima?” in onda su Canale 5.
Dal 1996 al 1998 sono indimenticabili protagonisti delle stagioni estive all’ Aquafan di Riccione, tempio indiscusso
delle vacanze dei giovani.
Nella stagione 1997/98 partecipano a “Volevo salutare” su Italia 1.
Nel 1997 sono ospiti della prima edizione di “Zelig Facciamo Cabaret”, in onda su Italia 1 e condotta da Claudio
Bisio.
Nel 1999 partecipano alla terza edizione di “Zelig Facciamo Cabaret” condotta da Simona Ventura e Massimo Boldi
decretando il loro successo nazionale.
Da settembre 1999 a febbraio 2000 si è svolta la tournée teatrale “Uno, due, tre…Stella !” che ha visto l’esaurito in
ogni città nella quale si è rappresentato lo spettacolo .
Nel novembre 1999 esce il loro 1° libro “Amici Ahrarara” che li porta immediatamente al primo posto di vendita per
più mesi, il successo è tale che a gennaio 2000 si è ristampata la V° edizione con oltre 500.000 copie vendute.
Partecipano alla 50° Edizione del Festival di Sanremo, decretando il loro successo televisivo a livello nazionale. La
loro facilità all’improvvisazione e lo stile clownesco che li contraddistingue, li ha portati più volte ad essere ospiti di
Maurizio Costanzo e di Fabio Fazio, nelle loro trasmissioni televisive “Maurizio Costanzo Show” e “Quelli…che il
Calcio”.
Nel 2001 hanno esordito sul grande schermo con “Amici Ahrarara”, prodotto dalla Filmauro di Aurelio De
Laurentiis .
Al successo di pubblico si è aggiunto quello della critica cinematografica che ha consentito ai due artisti
l’assegnazione, in aprile a Cremona presso il Teatro Ponchielli, del premio nazionale “Ugo Tognazzi” settore
Commedia all’Italiana come migliori interpreti emergenti anno 2001, consegnatogli dal maestro Mario Monicelli .
Riconoscimento confermato con l’assegnazione del premio “Giffoni Film Festival 2001” giunto alla sua 31°
Edizione .
L’anno 2001 si è concluso con l’uscita del film di Natale “Merry Christmas” targato FILMAURO di Aurelio De
Laurentiis con l’accoppiata Massimo Boldi / Christian De Sica, campione d’incasso natalizio.
Il 2002 è segnato da due esperienze esaltanti e di grande soddisfazione professionale: l’incontro tra i Fichi ed il
grande Roberto Benigni che definendoli “ Gli unici veri clowns di questo millennio”, li ha voluti interpreti, nel
ruolo de il Gatto e la Volpe del suo attesissimo film “Pinocchio”.
Inoltre partecipano al film “Natale sul Nilo” della FILMAURO, appuntamento fisso per milioni e milioni d’italiani
con l’affiatata coppia Boldi & De Sica che ha raggiunto, ancora una volta, l’incasso più alto della stagione
cinematografica.
Da gennaio ad agosto 2003 il duo Fichi d’India è stato protagonista sui palcoscenici italiani con il nuovo spettacolo
“C’era una volta…” regia di Rinaldo Gaspari e autore Marco Posani: due ore di sano divertimento che ha
confermato il grande successo di pubblico.
A Natale 2003 sono stati ancora sul grande schermo con l’esilarante film “NATALE IN INDIA”. Stessa squadra:
produzione Filmauro, regia Neri Parenti, protagonisti Massimo Boldi e Christian De Sica, l’ennesimo successo.
Il 2004 è stato segnato da diverse partecipazioni televisive nel programma “BUONA DOMENICA” in onda su
Canale 5, contenitore domenicale firmato Maurizio Costanzo.
A febbraio sono stati co-protagonisti sui grandi schermi del film “LE BARZELLETTE” con Gigi Proietti, Carlo
Buccirosso, Biagio Izzo, Max Giusti, Enzo Salvi e Vito. Regia di Carlo Vanzina, prodotto da Aurelio De Laurentiis.
Nell’estate sono stati i mattatori delle vacanze degli italiani nel parco acquatico dell’AQUAFAN di Riccione con i
loro divertenti spettacoli ed incursioni pomeridiane con i bambini e le famiglie in vacanza.
A luglio sono stati premiati, come comici dell’anno, all’interno della manifestazione “PREMIO WALTER CHIARI
2004” giunto alla sua XIII° edizione.
Da settembre ritornano su Canale 5, a grande richiesta, come ospiti fissi del programma “BUONA DOMENICA”.
A Natale sono stati presenti sul mercato con un inedito DVD della loro ultima fatica teatrale “C’ERA UNA VOLTA
…” più un nuovo libro “FICO + FICO” edito da MONDADORI.
Nel 2005 i Fichi d’India hanno aperto la stagione teatrale con lo spettacolo “NANI, PRINCIPI E…FICHI
D’INDIA”, scritto dagli stessi con Marco Posani, regia di Cesare Gallarini. Un viaggio surreale attraverso le fiabe
della nostra infanzia, conclusa a metà maggio con enorme successo.
Televisivamente tra il 2005 e 2006 confermano la loro presenza nel programma “BUONA DOMENICA” di Canale
5, oltre ad alcune ospitate in programmi: “ZIO GERRY”, con Gerry Scotti, “C’E’ POSTA PER TE” di Maria De
Filippi, “DISTRACTION” con Teo Mammucari su Italia 1.
L’amore per il palcoscenico ed il contatto con il loro pubblico li riporterà sulle scene dei teatri per questa nuova
stagione teatrale 2006/2007 con il nuovo spettacolo “IL CONDOMINIO” debutto nazionale a Milano presso il teatro
Smeraldo dal 28 novembre con 12 repliche.
13
Scritto da Massimiliano Cavallari, Bruno Arena, Sergio Cosentino per la regia di Massimo Martelli. Trasformati per
l’occasione in due “imperfetti” portieri di condominio, di una non meglio identificata area urbana, i Fichi d’India
saranno gli improbabili custodi di un palazzo abitato e frequentato da molti personaggi, la maggior parte dei quali
interpretati dai Bruno e Max, ma anche, per la prima volta, da altri due attori : Alessandra Ierse e Maurizio Arena.
Dal 15 aprile sono tornati in televisione come mattatori del programma “colorado cafe’ live” su Italia 1.
Per il popolare duo comico “FICHI D’INDIA” è un’estate impegnata, dovendosi dividere tra le piazze italiane con il
loro SPETTACOLO ESTIVO e la partecipazione al Film “Matrimonio alle Bahamas”, ritrovando Massimo Boldi,
Biagio Izzo ed Enzo Salvi già illustri compagni di lavoro in altre produzione cinematografiche.
Nell’estate del 2008 i “FICHI D’INDIA” partecipano alle riprese del film “La fidanzata di papà” di Enrico Oldoini
con Massimo Boldi, Simona Ventura, Enzo Salvi, Biagio Izzo, Nino Frassica, Loredana De Nardis, Martina Pinto,
Elisabetta Canalis e Teresa Mannino.
Teresa Mannino (Luminosa)
CINEMA
REGIA
2008
2007
E.Oldoini
L.Lucini
La fidanzata di papà
Amore, bugie e calcetto
TELEVISIONE
2008
2008
2007
2007
2005
2004
2004
REGIA
Zelig dal teatro degli Arcimboldi
conduce Zelig OFF insieme a Federico Basso
Zelig dal Teatro degli Arcimboldi
conduce Zelig OFF insieme a Federico Basso
Zelig Circus
Zelig OFF
“Bravo, grazie” finale dell’omonimo concorso di cabaret
Davide Silvestri (Matteo)
CINEMA
REGIA
2008
2007
2006
E.Oldoini
G.Scarchilli
L. Mazzieri
La fidanzata di papà
Scrivilo sui muri
Coppia normalissima alla prima esperienza
TELEVISIONE
REGIA
2007
Capri 2
2007
Sitcom “ Pistillini ” (sul web: www.pistillini.com )
2006
Radio Sex
2005
Camera Cafè
2004
Sitcom Sergio Holms
2003-1998 Vivere
A.Ferrari
M.Falcon
Aurora Quattrocchi (Carmelina)
CINEMA
REGIA
2008
2007
2006
2003
2002
2001
2000
E.Oldoini
M. Tullio Giordana
E.Crialese
P.Benvenuti
D.Tambasco
E.Greco
M.T.Giordana
La fidanzata di papà
Sangue pazzo
Nuovomondo
Segreti di stato
Nati stanchi
Il consiglio d’Egitto
I cento passi
14
2000
1995
1993
1990
1989
Malena
L’uomo delle stelle
La ribelle
Ragazzi fuori
Mery per sempre
G.Tornatore
G.Tornatore
A.Grimaldi
M.Risi
M.Risi
TELEVISIONE
REGIA
2007
1999
G.Diana
C.Fragasso
Vita rubata
Operazione Odissea
TEATRO
REGIA
2007
Il caliostro
C.Colovà
2007
Aperitivo con Pinter
P.D’Antona
2007
In nome dell’amore
A.Capodieci
2006
La fame
G.Civiletti
2004
Piazzetta crociferi alla noce
G.La Licata
2003
La terra desolata
C.Collovà
2002
Premio Rosa Balistreri - riconoscimento alla carriera
2001
Teatro di Gibellina dall’opera di F. Abbate sulla Rivoluzione in Spagna – F.Però
1999
Teatro madre dall’opera di Nino Gennaro
M.Verdastro
1998
Trilogia san benedetto il moro
W.Manfré
1997
Il mare negli occhi
G.Alamia
1989/1996 - spettacoli compagnia Giacomo Civiletti
1987
Tippete tappate e un biscotto
A.Costa
1986
laude per la natività
A.Marsala
1984
Scusi, permesso, c’è nessuno?
P.Benassai
1981/1984 - teatro itinerante Compagnia Giorgio Li Bassi
1981
Erbabianca”
M.L.Burruano
1979
Cagliostro dei buffoni
S.Licata
1979
Palermo oh cara
M.L.Burruano
1978
A la mia palermo
M.L.Burruano
1978
Manu mancusa
F.Scaldati
1977
Sangue e latte
M.L.Burruano
1977
Il trionfo di rosalia
S.Licata
1976
La coltellata
M.L.Burruano
1975
Soiree
S.Licata
1974
Attore con la ‘o’ chiusa
F.Scaldati
Natalia Mesa Bush (Gloria)
Un nonno di nome George e il papà statunitense, possono trarre in inganno. La mamma è spagnola, ed è per ciò che la
seducente Natalia Mesa Bush risulta un mix dai raffinati ingredienti estetici. Giunta in Italia col titolo di Miss Tenerife,
ottiene un successo scontato, raccogliendo in meno di un anno risultati più che incoraggianti per la sua prosecuzione
nello spettacolo: infatti Marco Predolin la vuole subito con se come valletta nel suo programma sul circuito di Canale
Italia. Natalia vince il concorso Girl of the Year per la selezione del "nuovo volto" di Roberta, il celebre marchio
dell'intimo: il suo fondoschiena è eletto testimonial nella campagna pubblicitaria 2005-2006 dopo aver superato la
concorrenza attrezzata di quasi 10mila ragazze. Subito dopo inizia la sua esperienza accanto a Carlo Conti ne “I
Raccomandati” su Rai Uno. Nel 2007 Natalia è anche la protagonista del calendario 2007 della Fapim e diventa valletta
di Enrico Papi in Distraction in onda in prima serata su Italia 1. Natalia è stata una delle concorrenti del reality “La
Talpa” in onda su Italia 1. La fidanzata di papà è la sua prima prova cinematografica.
Alessandra Barzaghi (Jenny)
CINEMA
REGIA
2008
2008
2007
E.Oldoini
S.Cavagna
C.Malaponti
La fidanzata di papà
Guardando le stelle
7 Km da Gerusalemme
TELEVISIONE
REGIA
15
2007
2005
2004
2003
2002
La figlia di Elisa-Ritorno a Rivombrosa
Incantesimo 8
Incantesimo 7
Incantesimo 6
Elisa di Rivombrosa
S.Calvagna
R.Deodato
T.Sherman
T.Sherman
C.Th Torrini
Enrico Oldoini- regista
CINEMA
2008
2004
1998
1994
1993
1992
1991
1990
1988
1988
1987
1986
1984
1984
La fidanzata di papà
13dici a tavola
Un Bugiardo in paradiso
Miracolo italiano
Anni 90 - Parte II
Anni 90
Vacanze di Natale '91
Vacanze di Natale '90
Bye Bye Baby
Una botta di vita
Bellifreschi
Yuppies 2
Cuori nella tormenta
Lui è peggio di me
TELEVISIONE
2007-2005
Il giudice Mastrangelo
2006
Capri
2004
A casa di Anna
2004-2000
Don Matteo
2002
Incompreso
2001
La crociera
1999
Il Diavolo e l'acqua santa
1997
Nuda proprietà vendesi
1997
Dio vede e provvede II
1996
Dio vede e provvede
16
Fly UP