...

Capitano GINO FANUCCHI - Sezione Anai di Modena

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

Capitano GINO FANUCCHI - Sezione Anai di Modena
Medagliad'Argentoal V.M. alla Memoria
CapitanoGINOFANUCCHI
ll:
.
Comandante
della52^Compagnia
Btg,EDOLO
del 5" Regg.Alpini
Divisione"TRlDENTINA"
Campagna
di RussiaL9421L943
\
Articoliestrattida periodici
- epistole
- aneddoti
e quotidiani-bibliografie
raccoltia curadeifigli
Giovanni
e Maurizio
Fanucchi
N unrero <1'Orcltne!0 lt6
$IH&IAIDTEESA
ff*f ro#rrrtr,1ffi,,Í&*ffir*'
ol'\)*%r" u,,tLtvl-ana
t)llr.eJ..gtur,S:Aqyb
,",ffiío^uour."lylraao#:r/r;-%íet ar&fwu.V'x;aa-qtto,Àfu.---...tt/?llild
o/r"r,r4*r^""o ^^ylw,c,,Ít,.6:.p|y;;,,$"Eone;a*:.ld'd,":.-.:p]!a_'';,let*tp.úa,"
8a,nna'ccA:t"
"Pa,^rouÀa^.tr,
à'otÀn
d" ,tÀrbqtu;o ,,00,i^^;,ù a$Lta, w)gtr, f,tr, Îc oaAuà p;; ú,),a*,,;na,o
r,'w,,î,lwyù ò^ rchnùYa,À,;"i',u+utÀnvvolaùhvaa'*4a,.f",,^.r*o qinua.da aì vi4,at"l;d.
àe], Àww+,w1rL*r,c;ra^'l;;frfJ,U"t Aa $,,nu\,toloufuiau.V,"ù""X" d*[ 1,+ ,ho,t*o
.ttt ,tprt ouÀ,wttnoll,," ,Ywlo.àti tunLn!4;w.Ja*Yo, fuwuk,ilo' ^tell'o,ttnut, aìru-r^,.Àorr^ifowtut'foaúsù,r4wlettwh
Xrr1a,,i-.,f*u**r^rfn rol,1,;[oluuar,,fc ^u* ^ì*n'**'io',couÍ,rnu+o9Íp,
),^',t[vwr,,,a,ì*V; W
a, vanù,rrrqfi; ,r^-r13j,hir^;,ai )uw)e4tla,rtou
it'r,r^,: lorlr d* À"ovuuu
'tuqf,i '
r,nl"wo'
r"a,t
wi.ktttt'fia
]n
,\o $c t'ratrnc,rvo,
u'avYolruwÍt,,
[,*tL;, Nutío
fa'nularu
t'i\
/.f.rP
.-!-íorrrlr r rr,/,1;' 1b....,,,,*a46;a-!,
íÀccirh..li'
^tlfo Co*to Oci (l'rtl
. r,Yhg
.nîti'.2,2,lw.Nr^4
.8,fae++. lF.,rti"49'i
!i\.1inho
{'9,;
y,,142-\!
tilari'ìlJT.lrl49.,l.;n1,.\
{J'rrtllif"'r,rl'
,t .
DC
.
n
r'ì'
,.,A.
'r^,4-.d,
i út-t<^
"
ODISSEA
DI UN EROE
Da mensile"lL NASTRO
AZZURRO"dicembre
1996di GARIBOLD!
Gen.Mario
1943- Sul Donsettoredella"Tridentina".
Tra due ampieporteaffacciata
al fiume,sullealturedi
Bassowka(posizionechiaveda tenere),è schieratala 52n Compagnia
del Battaglione
Alpini
"Edolo",comandata
da un giovanecapitano,GinoFANUCCHI,
natoe vissutoa Modenacon forti
legamicon il Friuli.Perbrevetempocomandoun plotonecontrocarro
nel suosettore.Ai furiosi
attacchidi repartiSiberiani
a metàgennaio,la Compagnia
reagisce
guidati
con decisicontrassalti
dal suo comandante,
chevieneferito gravemente.
MuoreallaSezione
sanitàdel reggimento,
un
giorno prima dell'iniziodel leggendario
ripiegamento
dal Don. Al CapitanoFanucchiviene
conferitaunamedaglia
d'argentoallamemoria.
1954- ll cappellano
di quellaSezione
di sanità,DonCarloCaneva,
chestacostruendo
il tempiodi
Cargnacco,
dedicatoai nontornatidalfronterusso,dopoessererientratodallaprigioniain mano
russa,si recaa Tolmezzo,
a portareallavedovadel capitanoFanucchi,
le memoriee gli oggetti
personalicheavevaraccoltie conservati.
Conosce
cosìanchei due figli ( uno non ha mai vistoil
padre).
L972- Mentrecomandola Brigata"Julia"ho frequenticolloquicon Don Canevae ricordiamo
assiemeil capitanoFanucchi.
Mi spiegadove è stato sommariamente
sepoltoassiemead altri
decedutinegliultimigiorni
di resistenza
sulDon.
1985- Qui a Modena,dovesonoormaiin pensione,
il GruppoAlpiniconserva
unafotografiadel
capitanoFanucchi
e vengoa conoscerne
i figli:duegiganti,larghicomearmadi,chefrequentano
le
riunionidel Gruppoe del "Fogolar
Furlàn" . Hannonell' animola venerazione
per il padree
l'angosciadi nonaverequalcosa
di lui,sucuipregare.
1990- Rientrala primasalmadaicampidi battagliadi Russia.
Un cadutoignoto.Andiamoconun
autobusallasuainumazione
a Cargnacco
e ci dicono,commossi:
; sonoconnoi i fratelliFanucchi
"Oggigiungeil nostropapà".Nelsilenziocheè calato nell'autobus
dopoquestafrase,sentiamo
l'armoniadi " StelutisAlpinis", suonatasottotono con l'armonicaa boccadall'altrofratello,ora
socioaderentedel "NastroAzzurro".
A CargnaccofaccioincontrareDon Canevaed i Fanucchi;
possibilità
abbraccie richieste
sulle
chevengonoriportatein ltaliaanchele spogliedelpadre.
L992- Sonoa lavorareRossosh
allacostruzione
dellascuolachel'Associazione
Alpinidoneràalla
cittàche nel'42fu sededelComando
delCorpod'ArmataAlpino.Hol'occasione
di rivisitarei posti
doveeravamoschieratie raggiungo
quelgruppettodi isbein rivaal Don,ancora
cosìBassowka,
con il tetto di pagliae nessuna
antennaTV.Ritrovol'osservatorio
dellacompagnia,la
tracciadelle
trinceedovefu ferito Fanucchi.
Vadoanchea cercarneil luogodi seppellimento,
non toccato,al
marginedi un boschettoe ne riferiscoal Colonnello
Aurelidellacommissione
di recupero,
chemi
assicurache scaveranno,
quelle fosse, ma con poche speranzedata la
l'anno successivo,
sommarietà
dellasepoltura.
Al rientroa Modenane riferisco
aifigli.
|
1993 fratelliFanucchi,
in camper,raggiungono
Rossosh
ed il Donconl'autocolonna
organizzata
perl'inaugurazione
dellascuola(Operazione
lcaro).
1995- lmprowisae liberatoriagiungela notiziache i restidel capitanoFanucchisono stati
ritrovatied identificati.MonsignorCaneva,
decedutodue anni prima,ci sorrideda lassùr!
ll 16
settembre
per
siamoall'aeroporto
Ronchidei
di
Legionari l'arrivodellesalmeriesumate
nell'anno.
1996- ll 15 settembresolennecerimonia
a Cargnacco.
Siamopresenti,accantoai duefratellied
ai loro famigliari,con il labaroed una rappresentanza
dellaFederazione.
Dalgiornosuccessivo
i
resti del capitanoFanucchi
riposanonellacriptadel tempio,a qualchemetro dal sepolcrodi
MonsignorCaneva.Pochigiornidopo,adattestareche ogni ciclovitale,anche
se tormentato,si
rigenera,si sposain Modenail nipote,che porta il nome del nonno:GinoFanucchi.
ll "Nastro
Azzurro"fa dono alla nuovafamigliadellaBandieraNazionale,
simbolodi unità,perchésventoli
anchenei lorocuori,neimomentilietied in quellipiù impegnativi.
2
ArticolopubblicatosullaGazzettadell'Emiliail 2l aprilet943
PRESENTIALLE
BANDIERE
CapitanoGinoFanucchi
Sullerive del Donil 16 gennaioscorsoha chiusocombattendo
la suabreve,operosaed attiva
giornataterrena,sacrificando
giovinezza
lasua
il Capitano
da
allaPatria,
degliAlpiniGinoFanucchi
Modena.
Frala schiera
elettadeglieroichesuicampiinsanguinati
dellaRussia
hannosaputocombattere
per
per
in silenzio la difesadellanostraciviltàe
la Patria,egliè tra i primiper l'altosensodel
per la generosa
dovere,per l'ardimento,
bontàche lo rendevacaroai superiori
e ai suoifedeli
"scarponi"
della"Tridentina".
Natonellanostracittànel 1909,educatodallamadree dal padreal cultodei più nobiliideali,
compìgli studipressoil nostrolstitutoMagistrale
frequentòl'Accademia
della
e successivamente
Farnesina,
ventenne.
uscendone
primo
Dedicatosi
fisica,dopola parentesi
di vita
in un
tempoall'insegnamento
dell'educazione
provinciale
militare,chiusocon la nominaa sottotenente
degliAlpini,vennenominatosegretario
dell'O.N.B.
di Modena,dovela suaattivitàerafecondadi risultatinellaorganizzazione
deigiovani;
qui
di
nel 1937fu trasferitoa Ferrara.
Nel 1941,cometenente,partecipò
ritornòfra
e, congedato,
alleoperazioni
sulfronteJugoslavo
le file dellaG.l.L.a Venezia
ed adAosta,dovericoprivala caricadi capodi statomaggiore.
Ma GinoFanucchi
il grigio
anelavadi ritornaresui campidi battagliee, a suadomanda,rivestiva
verdee col Battaglione
Edolonelsettembredelloscorsoanno,col gradodi capitanopartivaper il
fronteorientale.
Durantequattromesiil giovane
comandante
della52^ Compagnia
si conquistò
coi i suoiAlpini
da luminosiepisodi,
chevalseroal
una fama di abnegazione,
di tenacia,
di eroismo,consacrata
capitanoFanucchi
la proposta
di duericompense
alvalore.
gennaio,
fra i suoiAlpini,sullalineada lui
ll 16
duranteun violentoattaccoin forzedel nemico,
rafforzata,egli è caduto,ma l'ardimentosuo e dei suoi soldatiche, nell'esempio
del loro
valsea salvarela posizione
comandante,
si batteronomeravigliosamente,
più
gloriosa
"Morte
ha scrittodi lui alla famiglial'amicoe collegasottotenenteMario
che
- morteda eroee cometaleè quivalutata.
Gariboldi,
figliodelcomandante
dell'A.R.M.l.R.
la concessione
Peronorareil sacrificio
di GinoFanucchi,
è stataproposta
di un'altradecorazione
a l l as u am e m ori a .
nelcimiterodel5'Alpini.
Lasalmavennerecuperata
a Sirotowka
e sepolta
nel lorofiero
Numerose
sonogiuntea confortare
testimonianze
di cordoglio
e di ammirazione
primogenito
già provatidallaperditadel figlio
Giovanni,
dolorei genitoridell'eroico
Scomparso,
del suo dovere,"sullevie sottotenentedel genio,cadutoa Tirananel t927 nell'adempimento
dellaPatria".
comescrisse
il Duce- dellanuovagrandezza
volontario,tenente
Ai genitori,alla consorteed ai suoi tre piccolifigli, ai fratelli Giuseppe,
tenetedi fanteria,feritoe decorato,porgiamol'espressione
d'artiglieria,
e Mariopure volontario,
dal
del nostromemorericordoe dellanostradovutasolidarietànel loro cordoglio,consacrata
fulgoredellagloriadelcaroCaduto.
Articolopubblicatodal quindicinale
di Ferrarail 30 maggio1943
"lL PERIODICO"
a firmadi PieroLongo
GINOFANUCCHI
ll Prof. Gino Fanucchifu o Ferrarofunzionariodel ComandoFederoledella G.l.L. Egli è caduto
eroicamenteallo testadeisuoiAlpiniin territorio russo.
sei cadutoper unafede,la nostrafede,l'ltalia.Haipagatoil tuo tributoa una
GinoFanucchi:
causae seiandatoa ricongiungerti
conlo spirito,nobilissimo
e fierissimo,
ai fratellicheti hanno
preceduto.
Altriti seguono
e ti seguiranno
suquellavia cheha esaltatola tua superbagiovinezza
eroica.
Attraverso
unavampatadi gloriae di martirio,aleggiaintornoa noi il tuo spiritopurissimo
di
amicoe di soldato.
Chiha conosciuto
la tua limpidafedee la passione
dellatua animaversaoggi,sullatua bara,la
lacrimae ilfioredi un ricordoimperituro.
La lucecheirradiagli spiritiforti e generosi
ti illuminae ti accoglie
in quellaschieradi morti
gloriosi.
Seicadutoper la tua ltaliachefortementeamavie agliapatici,ai traviatihai indicatola via del
dovere.
ll fiore dellaforza,dellagiovinezza,
dellafede,cadeora su di te mentrel'ecodellabattagliache
haicombattutorisuonaalto.
Sonoridestii mortie conlorotu siiorgoglioso
delsacrificio
chenonavraiinvanocompiuto,
gli adolescenti,
Seiqui ad animaregli uomini,a difendere
seiancorafra ituoi ragazzi
cuiarridela
primavera
dellavita.
Sonobambinitimidi e pur sublimi,tutta una radiosaprimavera,
animepure di fede che si
raccolgono
e cantanounalodeappassionata
e sincera.
"Sonoconi mieiAlpiniqui dovesi resistee si muore"Questele ultimeparolechemi haiscritto.
primofra i primi,nello
Edio ti vedoconi tuoisoldatifra il fango,la
neve,il ghiaccio,
nellabattaglia,
straziodellecarni.
ll martiriodellamorte è statol'apoteosiluminosadellatua esuberante
vita ed hai accesouna
fiammachela gioventùd'ltaliacustodirà
orgogliosa
nelcuore.
Davantiallaschieracompattadei giovanisi ergonotutti i Caduti.Fraessiun Alpinobuonoe
generoso:
GinoFanucchi.
Presente
ACCADDE
ALIA 52^ DELL'EDOLO
TRATTO
DALTIBRODI BEDESCHI
RUSSO
ANCH'IO"
C'ERO
"FRONTE
Gli alpiniS.e T. eranoimpalatisull'attentidavantial capitanoFanucchi.
L'avevano
fatta grossa:
incaricatiunaseradi portaredei rotolidifilo spinatoal caposaldo
" Lovere", avevano
abbreviato
il
lavoroe la faticascaraventando
unapartedeirotolisulfondodi un pozzo.
Durantel'interrogatorio,
avevanoabbozzato
una lineadi difesaaccennando
al freddoatroce,
paralizzante,
alla tempestadi neve,alle continuesparatorie:ma la difesasi era rivelataassai
perchécosedel genereeranosoltantodellesciocchezze
fragile,inconsistente,
ridicoleper un
uomocomeFanùcchi,
chenonconosceva
fatica,néstanchezza,
né paura,mai.
Ora, rei confessi,
aspettavano
la sentenza:che non dovevaesseremolto benevola,perchéil
capitano( siapureparlando
nellasolita manierapacata,
senzaneppurealterare
il tono di voce)
avevaconclusola requisitoria
con unafraseagghiacciante:
" Sedovessifare il mio doverefino in
fondo,dovreimandarvi
allafucilazione".
Poierascesoif silenzio
nellabaracca:
penosoe pesante.
un silenzio
A un tratto Fanucchi
riprendea parlare,seguendoil filo del discorsoprimainterrotto:" Ma
questecosesi devonoaggiustare
tra noi.Perciò,a titolo di ammenda,
mi fareteun lavorettoa cui
sto pensando
da qualche
tempo.Al caposaldo
"Foresto",
davantiallepostazioni
della4^ squadra
(quelladel caporalmaggiore
per
Furloni, intenderci)
c'è unapiantadi rovere,alta,cheostacola
il
tiro delle Bredasituatealle spalledel caposaldo.
Voi vi armatedi un segonea due manicie,
appenabuio,mi abbattete
il roveresegandolo
a livellodelterreno.Cisaròanch'ioda quelleparti.
pure".
Andate
Scendela sera.S.e T.,munitidi segone,
confabulano
conFurlonicheindicala pianta,spiegail
modo più sicuroper raggiungerla
perchéi russi,come
la massimaattenzione
e raccomanda
volare
sentono
unamosca,
sparano
senzarisparmio
comefosseroadun poligono
di tiro.
I duesuperano
guardinghi
il bordodellatrincea,scivolano
versoil rovere,mettonoin posizione
il segonee inizianoil lavoro"..adagissimo
... quasiaccarezzando
la rudecorteccia
dellapianta.
secondo
...poi,improwisamente,
raffichedi parabellum,
fittissime
Qualche
e micidiali,
trafiggono
la neve,sollevando
nembidi fioribianchitutt'intorno
al roveree ai dueimprowisati
boscaioli.
quindi,perlunghiminuti.
lmmobilità
e silenzio,
PoiS.e T. ci riprovano
con ancorapiùgrandecautela:
ma comeil segone
si muove,arrivauna
grandinata
di pallottole,
rabbiosa,
invelenita.
Cosìper cinqueo sei volte.Allafine i due alpini,
miracolosamente
illesi,rinunciano
ritraggonoil segonedal troncoappenascalfittoe
all'impresa:
conun balzoda acrobati
ripiombano
nellatrincea.
Ora c'è da affrontareFanucchi,
che li aspettanel bunkerdella4^ squadra;ma questavolta
(cosache lasciadi stuccoi presenti)è l'alpinoS.chepassaall'attacco,
resoaudacedaglisgomenti
vissutiai piedidel rovere:" Signorcapitano,
se lei ha decisoche dobbiamomorirein Russia,
pistola
qui
la
estragga
e ci uccidalei,
dove siamo:non ci facciamassacrare
dai russi!".E
continuando
a parlare,stravoltocom'èdallarabbiae dallafatica,gli scappadi dire:"Provilei,
signorcapitano!".
Fanucchireagisce
allasua maniera;calmoed imperturbabile
comesempre,si mette sotto
in due:chivieneconme?".
braccioil segone
e: "lo sonopronto,ma bisogna
essere
gridal'alpino
" lo, naiaschifosa!"
S.,in ugualemisuraimpulsivo
e generoso.
E cosìha iniziounavicenda,
il capitano
a dir pocoincredibile:
sostituisce
l'alpinoT. a tirarela
lama del segonenel taglioappenaabbozzato
e dannoinizioal lavoro:con molta prudenza
poiviaviaconsempremaggior
dapprima,
decisione.
Non succedenulla,Nessuna
reazione.
Neppureun colpodi fucile.I russisembrano
spariti
dall'altraspondadel Don.ll roveresegatosi rovescia
per la scarpata
conenormefragore,Eancora
niente:un silenziodi tomba.L'alpinomangerebbe
pochiminuti
il segonetanto è imbestialito:
prima c'eral'infernoe adesso,
cheè presenteil capitano,neppureil pigoliodi una pallottola
vagante...
neanche
una!Pocodopo,infuriatocomeun toro,siedein dispartenelbunkerdella4^
halo sguardo
squadra:
torvoe i lineamenti
tirati.
Fanucchi
lo prendein giro,bonariamente
" Cosavuoifarci,la pauraci giocadeibrutlischerzi;
e
a volte, quandoci prende,abbiamol'impressione
di sentireraffichedi parabellum
dovenon c'è
neppureil cricridi un grillo".
" Signorcapitano",
scattal'alpino," già mi hannopresoper i fondellii russi:non ci si metta
anchelei,adesso".
l'iniziodi un diverbio,
Sembrerebbe
di uno scontro:ma una "pacca"affettuosa
del capitano
ristabilisce
la serenità
e la concordia.
*{.r1.*,trl.{c**
Cosìsi svolsero
i fatti. Baffelli,sergente
di fureria,e Furloni,comandante
la 4^ squadrafucilieri,
sono vivi e vegetiin quel di Malegno( Brescia) e possonoconfermarela sostanziale
veritàdi
quantosopranarrato.
Certoè impossibile
sapereperchéi russinon si facessero
vivi al secondotentativo;si possono
formularesolodelleipotesi:un awicendamento
di reparti, uno spostamento
dellesentinelle
avanzate;forse il sonno,la stanchezza,
la vogliadi stare in pace...; forse la buonastelladi
Fanucchi,
cheallorasplendeva
cosìvividada farlo ritenereinvulnerabile
....Quellastellachesi
per un colpodi mortaioallavigiliadellaritirata,quandola 52^ iniziavail
spensetragicamente
lungocalvario
la steppadi ghiaccio:
attraverso
ma a guidarla
nonc'erapiùlui,Fanucchi,
l'intrepido
capitanodallemillerisorse
d'ingegno
e di cuore.
Sergente
VittorioBozzini
52^Compagnia
Battaglione
Edolo
5" Reggimento
AIpini
Lettera inviata a Giovannie MaurizioFanucchida BaffelliGregorio,Sergente
di
MaggioreFurierenella 52^ compagniadel Batt. Edolodurantela Campagnia
Russia.
Morbegno,16gennaio7997.
CariMaurizioe Giovanni,
ora che le spoglie
dellamorte dell'indimenticabile
CapitanoFanucchi,
Nel 54" anniversario
le
necessario
il
a scrivere
in
raccoglimento
tempo
voglio
ricordarlo
dedicandogli
in Patria,
riposano
seguentinote.
L942finoal 16gennaio
in Russia
dallaprimadecadedi novembre
L'hoavutocomecomandante
persona
poiché
per
poco
Fanucchi
Ginoerastraordinario
normale
ma
conoscere
una
1943,
tempo
aiutarei più
in cosìpocotempoho avutomododi impararetantecose:trattarebenei subalterni;
potrà
eseguirlo;
dareun ordinesolose sicuriche il destinatario
darebuonesempio;
bisognosi;
lavorareconintelligenza
e profitto;ecc.ecc..
quantovostropadrefece
Allegoallapresentefotocopiadel mio diariodal qualeapprenderete
e
sullerive del Done quantialpiniil giorno16 gennaio1943si sonosalvatigrazieall'assiduo
con
rifugi
coperti
camminamenti
dal
Capitano:
trincee
bunker
intelligentelavorodiretto
grossitronchie soprastante
spessore
di terreno.
al riparodi
Tantolavoroper i suoialpinie nienteper lui.Certonon era un uomoda chiudersi
per mantenere
dell'Edolo
Lovereall'estremo
schieramento
unabuca:dovevaandareal caposaldo
molto
per controllare
la 4^ squadra
Foresto
correreal caposaldo
il collegamento
colBtg.Vestone;
per
esposta;poi fare un saltoallasquadramitraglieripostasu in alto versole casedi Bassowka
poi ispezionarei
munizioni;
controllarel'effettodel tiro; poi teneresotto controllola situazione
eradestinochelui
di Btg.poi....poi
il collegamento
col comandante
vari plotoni;poi mantenere
da doveavere
Supremo,
vicinoal Comandante
il Paradiso
di Cantore,
andasse
avantia raggiungere
i suoialpinidurantela ritirata,per far usciredallafamigerata
facilitàa guidaree a proteggere
possibile
di poveridisgraziati.
saccail massimo
cheho avuto
di un Eroe"scrittodalGen.Gariboldi
Ho letto sulgiornaleNastroAzzurro"Odissea
quale
Valcamonica
duranteun
in
Alpini
e
Russia
ufficiale
del
5"
in
la fortuna di conoscere
vi
pellegrinaggio
convoi checonil vostrolodevolecomportamento
in Adamelloe mi complimento
la stimaditalepersonalità.
sieteguadagnata
sposatoil nipoteGinoe esprimoa lui e consorte
Apprendodatalescrittochesi è recentemente
i mieipitrviviauguri.
Mi
il malinteso.
ivi compreso
mi ha dato notiziadi Cargnacco
ll Prof.Bozzini
telefonicamente
spiace.
BuonAnno
perringraziare
cheanchein ritardoricambio.
degliAuguriNatalizi
Colgol'occasione
a tutti chediasalute,pacee prosperità.
contanti cordialisaluti.
Ricevete
un forte abbraccio
GregorioBaffelli
Diario della Campagnadi Russia del Sergente Magg. Baffelli Gregorio
integralmenteriportatoqualetestimonianzapersonalee diretta sullatragicitàdi
quelcapitolodellall GuerraMondiale.
(TO ) e patireperla Russia.
A metàluglio1942dobbiamo
lasciare
l'accogliente
Alpignano
Prendiamola tradottaad Aviglianae dopo attraversato
il Brennero,Innsbruk,Monaco,
Norimberga,
Varsavia,
Minssk
e Gomelscendiamo
a NowoGorlowka.
Conestenuanti
marceci trasferiamo
in direzione
Caucaso,
ma all'improwiso
cambiodirezione;
poichéi Russihannosfondatonellazonadov'èschierata
si punta su Vorosilovgrad,
la divisione
prowederea ristabilire
Sforzesca
e pertantodobbiamo
la linea,
Giunti autocarratia Bolschoi,
il 6" Regg.Alpini ha dovutosostenerefuriosicombattimenti,
lasciando
sul campoparecchi
morti.ll Btg.Edoloè rimastonellevicinanze
Durantei
di rincalzo.
proiettile
parte-partela sommitàdel cappello,
combattimentiuna scheggia
di
mi ha trapassato
senzaprovocare
ferite.
Allafine di agosto,dopoche,ilfrontefu ristabilito,
il Btg.Edolosi trasferisce
a Rubaskin
dovesi
postazioni
perarmi,bunkerperle squadre,
intraprendono
i favoridi fortificazione:
camminamenti,
(Vallecamonica)
cucine,comando
di battaglione
hannoricavato,
e di compagnia.
GliAlpinidi Pezzo
scavando
nelterrenogessoso,
un artistico
altaredoveilTen.Cap,DonBadariotti
la Messa.
celebra
Abbiamoappenafinitoquandole trupperomene ci dannoil cambioe vannoad occupare
una
speciedivillaggio
sotterraneo,
checontantolavoroe curaabbiamoapprontato.
ll 5" Alpiniintraprende
ancorala marciain direzione
finoa raggiungere
Bassowka
di Podgornoje
(Belgorie).
ll Battaglione
Edolova ad occupare
ha
una zonatenutadagliUngheresi
e la 52^ compagnia
partedellepostazioni
sullasponda
delDonin corrispondenza
dellagrandeansa.GliAlpiniliberidal
perscavare
serviziodi vedettadevonolavorare
rifugicamminamenti
e fosseanticarro.
In pochigiornila zonaè trasformata
in un grandecantiere.Si lavoratutta la notte a all'alba
tutto deveesserein ordineconspargimento
di nevesullezonedovesonostatieseguitigli scavi,
previacoperturacon grossitronchid'albero,che gli Alpiniincaricati,
hannotagliato,sezionatoe
trasportato
l'incarico
a pièd'opera.lo mi assumo
di formareil rifugioperle cucinee perla fureria,
altri per il comandocompagnia,
ognisquadrail propriobunker.Occorre
altrii camminamenti;
performareil fossoanticarro.
mandarequalche
Alpinoa lavorare
conquellidi altrecompagnie
Comandala compagnia
il capitanoFanucchi
che lavora24 ore su 24 ad organizzare,
dirigere,
ispezionare
e daremanoanchea lavoridi faticain mododa averetutti i suoiuominial riparodal
freddoe daeventuali
attacchi
nemici.
Procura
frumentoe rudimentali
muliniperognipostazione
in modocheognunopossaavereun
supplemento
al rancio(polenta
difarinadi frumento).
Una notte tagliò,con l'aiutodi due Alpini,che dovevano
scontareuna punizione,
un albero
per
durantele nottidi luna,venivadaiRussi
scambiato
situatosull'argine
del Don;nell'ondeggiare
i loroparabellum
il quale
in movimento
ed essiscaricavano
in direzione
dell'albero
unasentinella
nei camminamenti,
allevoltecolpivano
non ci rimettevaniente,ma le pallottole
chesi infilavano
g li A l p i ndi i g u ard i a .
sonotutt'altrochebuone;la postanon arrivaed al
ll Natalepassatranquillo,ma le prospettive
stranirumoridi mezzicingolati.
di là del Donsi sentonodi continuo
gennaio
giorno
Arrivail fatidico
15
e con l'albainiziala grandeed asprabattaglia
chedurerà
fino all'indomani.
E' un vero inferno,sul Don continuano
ad avanzare
soldati
ed ammucchiarsi
le nostrepostazioni.
La52^ è la piuesposta
e dai capisaldi
Russicadutineltentativodi conquistare
continuano
ad arrivarerichieste
di munizioni.
Molti sonoi feriti nelleprimelineee tra quelli
addettial trasportodellemunizioni,
ed è problematico
trovareun Alpinolibero.5i prodigano
con
coraggio
ed abnegazione
i duefratelliAbondio
di Darfo,il piùgiovane
deiqualirimanegravemente
ferito e awiato all'ospedale
di Potgornojedove rimarràsenzapoter seguirela compagniain
ritirata;l'altrononcessa
di lavorare
e conl'esempio
trascina
anchealtripassando
da un caposaldo
all'altroonde non lasciaremancareil necessario.
Nemmenoquestorientreràin ltaliaperché
rimaneuccisonei primigiornidi ritirata.Eraappenarientratoal repartodopoavertrascorso
in
perla mortedi unsuobambino.
Italiaunalicenza
Giungeun ferito (portaordini
RivaCelerinon.d,r.), che piangendo
annunciala morte del
capitanoFanucchi
colpitomentresi spostava,
pericolo,
sprezzante
del
da unapostazione
all'altra
per averein mano la situazione,
per imprimerecoraggioe per aiutaredovesi presentava
la
necessità"
Teniamoil più possibile
nascosta
gli Alpiniche
la tristenotiziaper non demoralizzare
continuano
il furiosocombattimento.
Un sergenteha le mani bruciateperché non ha ancora mollato l'impugnatura
della
mitragliatrice;
dallasuapostazione
tienebattutaunavastazonae nessuno
riescead avanzare.
Se
nonverranno
gliAlpininoncederanno
a mancare
le munizioni
giorno
17sono
ed infattila seradel
tutti ai propripostisenzaaverperdutoun centimetro
diterreno.
Alle17 delgiornot7 inizia,conordine,la ritiratae rimanesulDonunasquadra
colcompitodo
proteggere
il ripiegamento.
Talesquadraresisteràeroicamente
tutta la nottesparando
ognitanto
qualcherafficaperingannare
il nemico.
ll giornoL9 gennaiosi pareda Podgornoje
polare;ognigiornoun accanito
contemperatura
combattimento
ci attendeper aprirel'accerchiamento
e moltisonoi caduti,feriti e dispersie la
52^ iniziavail lungocalvarioattraverso
la steppa,ma a comandarla
nonc'erapiù l'eroicoCapitano
Fanucchi.
Durantequei giorniho visto dellecoseincredibiliche mi fanno rabbrividire
a distanzadi
parecchi
anni:soldatimortidalfreddonelleposizioni
più macabre;
soldatiimpazzire;
isbebruciate
con dentromilitariimpossibilitati
a fuggireal rogo;soldatimorti per avermangiatocibiavariatio
bevutoacquainquinata;italianidarebotteai tedeschiper averela precedenza
al pozzo;tedeschi
attraversare
con parigliedi grossicavallila colonnae creareconfusione;
Alpinipicchiatiperché
awicinatisi
troppoall'aliante
appenaplanatocaricodi viveriper i tedeschi;
sbandati
le
occupare
isbe lasciandoall'addiaccio
gli Alpini che dopo aver combattutoattendonoordini dai loro
parecchie
comandanti.
Epotreicontinuare
pagine.
riempiendo
sorgeil problemadel mangiare,
Quandosi riescead avereunasistemazione
si devonoformare
gruppi
dei
ed ad ognunodareun compito:razziare
unapecora,
unacapra,un vitello,dellegalline;
macellare,
farel'acquamediante
scioglimento
dellaneve,cucinare
mangiare.
e finalmente
Non sempreperò la fortunaci fa incontrarequalchebestiolaed allorasi saltail pasto.
(Personalmente
non ho sentitobisognidi cibo,almenonei primigiorni,perchéaffettoda febbre
reumaticaoscillante
sui38- 40").
possono
Colorochenonhannoservizio
di guardia
tentareun sonnellino,
ma eccochei pidocchi
incominciano
il loro turno.Oltreai pidocchici sonoi lamentidei feriti e congelati
e perciòè
impossibile
dormireancheai sani;si devesopportare
il fetoreemanatodagliarti dei congelati
alcunideiqualiin avanzata
fasedi cancrena.
I Russi,
vecchie bambini,chetroviamonelleisbesi dannoda fare peroffrirciquelpocodi cui
ancoradispongono
e cedonoi lorogiacigli,
vicinoalforno,ai feritipiùgravi.
ll giorno25 gennaioarriviamoa Nikitowkadoveci vieneassegnata
un'isbadistantedal paese
circaventi minutidi marcia.La casaera in muraturadi mattonie nel localeprincipale
ardeva
ancoraunastufa,segnochechil'abitava
scappato.
eraappena
Primadi sdraiarci
stendemmo,
su un filo tesosoprala piastradellastufa,degliindumentiad
"Sveglia,
sentimmo
il Serg.Corona,
cheeradi guardia,esclamare:
asciugare,
e mentredormivamo
grasso
(
con
annegato
anticongelante
lstintivamente
il
di
accesi
lume
scatola
moriamoasfissiati".
vidi chiudersiuna botoladi accessoalla sottostantecantina.
uno stoppino)ed in quell'istante
(soldati
uominidi etàda combattenti
nellocalee trovammo,
oltrea donnee bambini,
Scendemmo
non trovandoarmi datocheil pocochiarocheil lume
Dopouna breveispezione,
o partigiani).
(nemapartisan)
e ci mettemmoa dormire,
risalimmo
dei Russi
sentitele implorazioni
sviluppava,
dopo aver constatatoche il fumo acreche avevaprovocatol'allarmeera causatoda una calza
dellastufa.
dalfilo e cadutasoprala piastrasurriscaldata
staccatasi
giuntia cinquanta
metri
per l'adunata,
Al mattinodel giorno26, mentreci incamminavamo
dalla casa,i partigianicon i quali avevamopassatola notte, iniziaronoa spararecolpi di
gratiche durantela notte non li
però senzal'intenzione
parabellum
di colpirci;probabilmente
fatto i tedeschi.
senz'altro
abbiamouccisicomeavrebbero
Raggiunto
il postostabilitoper l'adunatasenzanessunferito,ricevettil'ordinedi rimanerein
retroguardiaal battaglione( già retroguardiadel reggimento);con una certa soddisfazione,
la
iniziavano
mentreglialtrirepartidelbattaglione
il fuocoperfar bollireunagallina,
accendemmo
partigiani,
ai
marcia.Lagallinanoneraancoracottachegiàle trupperegolarirusse,unitamente
il villaggio
abbandonare
resistenza,
ad
ad avanzare
e fummocostretti,dopobreve
incominciarono
ma subitovenimmointrappolati
primadel tempostabilito.Attraversammo
di corsaun ponticello,
in un fuoco incrociato;gli sfortunatiche ancorasi trovavanoal di là del ponte,dovettero,per
a guadoil torrentegelido.
esserecoperti,attraversare
trovatadurantela
dellaresistenza
cadutiin occasione
Dopoavermarciatofra decinedi cadaveri
notte dai reparti già avanzati,ci ricollegammoal battaglionesull'altopianoche sovrasta
la mareadi soldatiin attesa,
proprionell'istante
in cui due aereirussimitragliavano
Nikolajewka,
mi buttaisotto la panciadi un mulo e usciiquandosentiigridare
Per spiritodi conservazione
"AvantiEdolo".
dalla
il tratto che ci separava
in lievediscesa,
comefeci a percorrere,
lmpossibile
descrivere
le
di Nikolajewka
ferrovia.Ricordodi avervistovolareper ariasoldatia pezzi,poichédall'abitato
la ferroviaall'iniziodellacittà,a fine
a zero.Dopoaveroltrepassato
artiglierierussesparavano
maggiore
Bellotti,il qualemi chieseperchémi
mi imbatteia facciaa facciaconil
combattimento
Cercaidi
trovassilì, mentrestandoagliordini,avreidovutoessereancorain marciada Nikitowka.
'ordinò
di
giustificarmi,ma mi risposeche ne avremmoriparlato( violataconsegna) e mi
pochi
passi
riconosciuto
non
noi,
avevo
da
fosse
a
presentarmi
Reverberi
che,sebbene
al Generale
" "Vorreiqualcosa
da bere,ho una
" Comandi
Eccellenza
perchédi spalle,mi awicinaidicendo:
seteda morire".
Mi presi come scortadue Alpinie fatti duecentometri, vista una caprefia,incominciaia
riuscitoad otteneremezzagavettadi lattesenzafar morirela
di essere
mungerlameravigliandomi
mivenne
al Generale,
Bellottiaffinchélo passasse
il latteal maggiore
bestiola.Mentreconsegnavo
profumo
di
un
buon
a montedellacittà.Nelcamminosentimmo
unaisbaallaperiferia
assegnata
l'odoree trovammodellepagnotteancora
pane,andammonelladirezione
dallaqualeproveniva
ci
chesoloquattroo cinquetedeschila tenevanooccupata
la portaconstatato
calde.Sfondammo
pane
miele
trovato
nell'isba.
purenoie mangiammo
il
condel
sistemammo
un Alpinochetrascina
un russocorrein testaalla
fuoridell'abitato
ll giorno2T
si partee appena
colonnae chiedeal Magg.Bellotti:" Cosane facciamodi questo?".ll Magg.ci pensaun attimopoi
"Fatelofuori".Mentrel'Alpinocheha in consegnail
risponde:
convocenontropporassicurante
il fucilee mentreil
due Alpinispianano
gli da unaspintae gli dicei " Cicai"(scappa),
prigioniero
se la da a gambevengonosparateun paiodi fucilate,perogli spruzzidellanevelevati
fuggiasco
metridalbersaglio.
sonodistantialmenocinquanta
dallepallottole
to
unabalza,in fondoal brevepercorso
e risultafuoridaltiro,
in discesa
Quandoil russoraggiunge
il maggiore)tiriamo
tutti ( compreso
un sospiro
disollievo.
Dopoqualcheora di marciasiamofermi perchéuna pattugliarussaci bloccala strada.Tale
pattuglia
viene sbaragliata
dalla5L^compagnia
dell'Edolo.
per
ll giorno 28 e 29
evitaredi incontrarealtri russi,viene effettuatoun dirottamentosu
pistae si marciaaffondando
innevato
senza
nessuna
terreno
nellanevefinoallacintola.
finalmente
in persona
ll giorno31 gennaio
arriviamo
a Bolscke
Troskoje
Gariboldi
e il Generale
ci comunicache siamofuori dall'accerchiamento.
Ci vieneindicatoda appositiincaricatidove si
ivarireparti.
devonoriuniree pernottare
ll giornol febbraioferitie congelati
vengonocaricatisu autocarrie speditiversoovest.
deveriprendere
fino al 25febbraioe arrivati
Chiè in gradodi camminare
la marcia.Marciamo
poichévedonola scritta
Warchejewka
fanno
ci
saliresuivagoni,
allastazione
di
chealcunibaciano
'FSITALIA".
Dobbiamoperò attenderela partenzache awienesolo il 28 perchéi tedeschinon hanno
agganciato
la locomotiva,
decisia trattenerciper riprendere
la collaborazione
e combattere.
Dal 5 al t4 marzosostiamoa Slobin,in Ucraina,dovefinalmentearrivanoregolarirazionidi
viveri.
perVienna;il giorno20 entriamoin ltalia
ll 14 marzopartenza
in tradottaed il 19transitiamo
pazzidi gioia.
hannoresistito
i dodicimulicheprowidenzialmente
al comando
tappadi Tarvisio
Consegniamo
per tutta la ritiratagrazieai bravi conducentiche oltre che a sfamarli,con pagliaalle volte
strappatadai tetti delle isbe, hanno sorvegliatoperchénon fosserorubati da coloro che
perusotrainoo per usobistecche.
tentavanodi impossessarsene
poi
Prestrane
e
viaa casaconun mesedi licenza.
Contumacia
a
BTG.EDOLO:
FORZADELIA52^ COMPAGNIA
Presenti
il 15gennaio1943
Presentiil 20 marzo 1943
Uff.Sott.Truppa
Uff.Sott.Truppa
325
89
Quadrupedi 78
Quadrupedi t2'
Malegno,15settembre1993
BaffelliGregorio
Serg.Magg.Furiere
TL
.tr-."J-',
t:-_7\
.r.
ffi,'5P,t
\_/ \ t[o,i
t-i
{"r^i
tu
sz-
tÈ i
DI\
Étd0
t tr
@i
I o:
, *-i.
f- il
v)
\
I
l\
I
8tS. Fdoln
i
440
- - -.--SCHIERAMENÎOCOMPACNIEBTG. EDOLO
t
19 gennaio 1943 - 4 febbraiO rn4a
Percorso ritirata
dentro lraccerchiamento
L2
Letteraaccompagnatrice
del libro "l MoMENTIPlu' tMPoRTANTt
DELLA
MIAVITA"
inviatoa MaurizioFanucchi
dall'autoreGIOVANNI
ZANOLETTI
in gioventùvalentefondistae portaordinisciatoreAlpinodella52ncomp."Edolo"
durantela Campagnia
di RussiaL9421L943
CaroMaurizio
-
Latua lettera,cheho ricevutocircaun mesefa, mi hafattomoltopiaceree
mi ha datomododi ricordare
piùda vicinotuo papà,cheperme è statoun grande
comandante
e un uomodi inestimabile
valore.
Ti inviounacopiadei miei ricordiin modochetu possaconoscere
un po'
meglioquestovecchioalpinobergamasco,
che ha avuto l'onoredi averevicino
peralcunimesiil Capitano
durantela suagiovinezza
Fanucchi.
Tuo padremi ha guidatoin momentidifficilie lo ricordosemprecontanto
affetto.
per salutarete e la tua famiglia,augurandoti
Colgol'occasione
una vita
colmadi soddisfazioni
e di gioie.
Unabbraccio
affettuoso
( firmadi GiovanniZanoletti
)
L3
'IA BREVE
GUERRA
DELCAPITANO
FANUCCHI'
da mensile"L'ALPINO"
mesedi novembref:964a firma di DarioGalimberti
ll capitanoFanucchi
è stato in perlustrazione
notturnafuori della linea,sul Don,e riposa.Ci
poichédobbiamo
dovremopresentare,
giornofa,è saltatosulleminein una
sostituire
chi,qualche
azionedi pattuglia.Aspettiamolungamente
al comandodi Compagnia.
Al suo risveglio,lieto
di
vederci,ci proponedi far visitaai due capisaldi
"Lovere"e "Foresto",giacchènon è ancorabuio.
Seguiamola rotazionedellesue lunghegambe.Ha una gíaccaa ventoed il passamontagna
bianchi;gli occhialigli si appannano
ognitanto e sostaper ripulirli.E' deciso,entusiasta.
Glà
l'avevamoconosciutoed apprezzato
in ltalia,al battaglionedi marciae siamovenuti su con i
complementi
del5".
Eglista riorganizzando
ed elettrizzando
la 52^, la vecchia"Ferrea".Man mano,su richiestadel
Comandante
del Battaglione
propriadelletruppealpine,studiada tutti i lati il
e conl'autonomia
terrenoaffidatoal suoreparto.Siamoa Bassowka,
allosboccodi unalargabalza,versoil Don.Alle
spallevi sonoalcunecollinette,
versonord presidiate,
in cresta,dalla50^ e dalla51^,ma non sul
rovesciodel fronte.Versosud,dopoun vastotratto indifesodi quasiun chilometro,
si confinacon
il "Val Cismon".
ln basso,
sull'argine,
r/è la terradi nessuno.
Gli ungheresi,
a cuiabbiamodatoil
cambio,se ne sonopartitiin tutta fretta,senzalasciarci
pianidei campiminati,Fanucchi
decidedi
individuarlidi personae con l'aiutodi numerosepattuglie.Passano
i giornie le notti; una fitta
ragnateladi gabbionie di nuovireticolati,cavalidi frisia,nuovemine a strappoed a pressione
gli avamposti
circuiscono
i capisaldi
e raggiungono
dellaJulia.Approfondiamo
i camminamenti,
rinforziamoi ricovericontravi,scaviamo
galleriee postazioni
per le armiautomatiche.
a sorpresa
Esi va semprefuoridi pattuglia;
speciegliesploratori
del plotonecomando,
in testa.
Capitano
Versii primi di dicembre1942sembraci debbadare il cambioun repartotedesco.Vengono
ufficialie feldwebeln,
cheaccompagniamo
in ricognizione
un po' dovunque.
Fanucchi,
colCapitano
germanico,al chiarodi luna,escea fissaredei gabbionicon la squadraarditi,sullasinistradel
" Foresto", nel puntopiirespostoe delicatodelloschieramento
caposaldo
della52^.I russise ne
accorgonoe ne saltafuori una bellasparatoria
a distanzarawicinata- 60/70metri- poichéci
dividesoloil piccoloDon,ghiacciato.
Lorosonoapprestati
su un'isolacopertadafitto bosco.
Allafine,nientecambioe l"'Edolo"rimanealsuoposto,sullasuapiccola
"Maginot".
A metà dicembrela Julia,nostravicinadi destra,vienespostatae buttatanellafornacedello
sfondamento
subito,versol'ansadel Don,da altri reparti.ll 'Val Cismon"vienerimpi'àzzato
dal
"Vestone".llnostro Capitanodecide di riattivare uno stretto serviziodi sorveglianzae
collegamento
sul lungotratto difesosolodal reticolato,chegiàè statorafforzato.Tutte le notte le
pattugliesi susseguono
fra il caposaldo
"Lovere"e quellodel 5'.
preoccupazione
Ma la
di Fanucchi
è pur semprela estremasinistradi "Foresto",oltre l'ultima
postazionedellaquartasquadra,quelladei dimenticatidi Dio,controi qualii nostriawersari,
quasitutte le notti invianoi loro uominivestitidi biancoper saggiarela resistenza
e sempre
vengonorespintia bombea mano.Versoil piccoloDon,a nord,erarimasta sullariva la testata
di un poderosoponte,che,prima,collegava
la rivaovestcon llisola;era un ammasso
di tronchi
per lungotratto del
d'alberoaccatastati
ed intersecati:
ostacolava,
da "Foresto",la panoramica
per le pattuglierusseun ottimo punto di partenzacontro le nostre
canalee rappresentava
posizioni,
al riparodeltiro deinostrifucili
mitragliatori.
In barbaallemineed alleraffiche
deivicini
Fanucchi
dirimpettai,
ed il Ten.Rossi
delGenioAlpino( poi M.O.allamemoria
una
, a Scheljakino),
notte di soppiatto va a far saltareconcarichedi tritolo il pezzodi ponterimasto.Lavedetta
- ne sentiamoi passi- e non si accorgedi
russapasseggia
avantied indietronel camminamento
Tuttoè prontoper l'esplosione.
nulladei preparativi.
I due risalgono
il pendioe, comeombre,
premono
rientranoin trinceae
il detonatore.Niente.ll freddo fa da guastafeste.
Si ritorna
t4
all'antica:
si accende
unamiccia.E,allorasì,si balla.Settanta
provocano
chilogrammi
di esplosivo
un terremoto;gli uomini,nei ricoveri,sonogettati a terra, si spengonole lampadea gasolio;
volanotravi di quintalil'una.Piazza
pulita.Al mattinodopo,lo sguardo( ed il tiro ) si spinge
liberamente
moltopiù a nord,sulcanale;
pilonedi sostegno.
rimaneritto soloqualche
Proprioun
lavorofatto a regolad'arte.Possiamo
ben dire chela nostraCompagnia,
con un Capitano
cosìin
gamba,non lascianulladi intentatoper garantirsi
e l'organizzazione
da ognisorpresa;
si affina
piùr.
sempre
Ma Fanucchi
è instancabile.
ll 22 dicembreL942alcunirussiriescono,passando
lungol'argine,
ad arrivaresulfiancosinistrodi "Foresto".
Di notte,naturalmente.
Perchedi giorno,da ambole
parti,lavorail cecchino.
ll Ten.Paci,cheerabalzatosubitofuorial contrassalto,
erarimastoferito.
Subito,dopo qualcheistante,ecco arrivareil Capitano,con gli esploratori,che inseguegli
awersari.Ne ricercale traccee stabilisce
che essiavevanopassatoil canalemolto più a nord,
sotto la posizionedella50^, sfruttandoalcuniostacoli:siepi,casediroccatee aggirandotratti
minati. Pertanto,da ora in poi, tutte le sere,altre pattugliestarannosempreall'erta,anchesu
questolato delloschieramento.
ll buonsottotenenteCeici farà la firma con i suoi uominidella
Comando.
ll comandante
del Battaglione
nonè da menodel Capitano
Fanucchi.
"Bronzo"è il suonomedi
battaglia,è semprein giro fra i capisaldi
e ce lo troviamospessoe volentieri,anchequi negli
in tuta bianca,cometutti noi quandoandiamodi pattugliao fuorioltreil cigliodelle
avamposti,
trinceead "osservare"
sei gabbionidi filo spinatosonostesiperbene.
Passail Natalesenzamolti spari.I Sottufficialipossonogodersiqualcheora...di svagoal
"Lovere";
caposaldo
vero,sergente
Bozzini?
E gli altri,soloi pidocchi.
Dopola pausadi Natale,si
ricominciaa lavorareper rafforzare
la linea,fra un colpodi mortaioe l'altro.I russisonosempre
piùvivaci,siain lineaconpattuglie,
siasulretrofronte
conmovimenti
ditruppae dicarriarmati,
pattugliamento
Ma anchenoi intensifichiamo
preventivo,
il
l'intercettazione
e le azionidi
artiglieria.Quasitutte le notti " l'è festain borgo",con fuochidi artificioe ci scappasempre,
purtroppo,
qualche
mortoo qualche
ferito,daambole parti.Equindidall'Est:
nientedi nuovo.
giusto
ll Capitano
Fanucchi
quandounasquadra
arrivasempreal momento
coni suoiesploratori
è in difficoltà,quandoun caposaldo
è attaccatopiù violentemente.
Cosìil 30 dicembre,notte.E
allora il brevecombattimento
si allarga;entranoin ballo,dallecolline,le Bredapesanti,gli
ottantunoed i centocinque
del GruppoValcamonica;
il tutto in lugubriluminariedi razzie
traccianti.I russibattonoe ribattonocontro il fronte dell"'Edolo"e, specialmente,
.della52^;
continuanoa saggiare
il terreno,perché in effetti a Bassowka,
comepiù avantia Belogorje
e,
sulfrontedelÎirano", vi sonotutte le possibilità
di sfondamento:
senonci fosserogliAlpini.
Ma il Capitanonon era rimastodel tutto contentodel lavorettofatto tempoprimaal ponte.E
semprein venadi novità,unasera- il 1" gennaiot943- collocaquattrobelleminea strappofra i
grossipaliancorarimastisullariva;sarebbero
serviteper far desistere
le pattuglieawersarieche,
il canale,da lì prendevano
dopoaverpassato
il balzoper dirigersiversole nostrepostazioni.
Ecosì
quasitutti i coraggiosi
awiene dopo un paio di sere.Duefortissimeesplosionipolverizzano
I superstitiritornanodall'altrapartelasciando
avversari.
una dolorosastrisciadi sangue,incalzati
dalle nostre raffiche.Naturalmente
Fanucchiva subito a "vedere"nel bel mezzodel canale
ghiacciato,
scaricando
la suaBeretta
alcunebombea mano.
calibronovee lanciando
vuolecompletarel'operadi sgombrodel terrenoal tiro dei
Qualchesera dopo Fanucchi
mitragliatori
dellaquartasquadra
E,a cinquanta
metridai russi,si permette- allo
di "Foresto".
scoperto di segaregrossitronchichedavanofastidio...
- è giàbuio- i russici lanciano
ll 10 gennaio
versole quattropomeridiane
duegrossipattuglioni
"Lovere"e "Foresto".
il Donversoil greto,fra i due capisaldi
all'attaccoattraverso
lmmediataè la
nostrareazioneche inchiodagli awersarifra i dossie le vallecole,a venti metri dei reticolati:
l'azionerussaè condottasenzapreparazione
di fuoco.A gruppettidi due o tre arditi tentano,
strisciando,
di penetrareattraversoun varcofra i cavallidi frisia.Bisognadar loro atto che si
muovonosulterrenomoltobenee chesonoin gamba.Coni razziilluminiamo
di luceverdognola
la plateabiancadel fiume.I russi,se pur costrettia non alzarela testa,sonosemprefra le pieghe
del terrenoinnanziai capisaldi.
A snidarlici va il Capitano
Fanucchi,
che- conla solitapattuglia
esploratori- ha sempreda insegnarequalcosain fatto di fegato.I nostriscendonosul greto
attraversouna piccolabalza,si appostano
in un campominatoed eseguono
un nutritolanciodi
bombea mano versogli assalitori,
con l'accompagnamento
di altri lancidallenostreposizioni
più
vicine.In breve:dopomezz'ora
le ombreawersarieappaiono
ritte,scompaiono
e riappaiono
lontane;ripiegano,
insomma,
inseguite
da un concertogenerale
a tutto fiato.
Ma nei giornisuccessivi
i russimanifestano
unaattivitàpiùfebbrile.Peròcontinuapurela nostra
- con un riuscitocolpodi mano,
manifestata su ordinedel Comandodi Divisione
aggressività,
effettuatoda duegrossepattugliedella50^ Compagnia
Alpini,durantela nottedel
e daguastatori
prevede,
14 gennaioL943,sull'isolaoccupatadal nemico.E anchequi Fanucchi
organizza,
interviene.
Ma arriviamoben prestoal L6 gennaio.Quasile ore 5 del mattino.Un fragoreassordante,
improwisoe continuorompel'incantesimo
del riposoper chi avevatentatodi prenderesonno,
piccoli
dopo la notte di vegliaai
avamposti.
Siamotutti in trincea,ognunonellasua nicchiadi
fuciliereo ad una postazione.
I russiattaccanoa plotoniaffiancati,
sotto un ombrellodi fuocodi
katiuscia,
I capisaldi
mortai,artiglieria.
dell"'Edolo"
sonovulcaniin eruzione,
tantoi colpichevi
esplodono.
Gli awersarisi awentanoinnanziurlando.Lareazionenostraè istantanea
e violenta,
da tutte la parti,con tutti i mezzi.E cosìper tutto il 16 gennaio.E' una lotta feroce,nel freddo
intenso,smozzicata
in tanti distintibreviepisodi.Gli Alpinisono calmicomeal tiro a segno.In
i fucilimitragliatori
alcunepostazioni
e rimontarne
si inceppano:
sonoroventi,bisognasmontarne
i pezzi,concura,mentrei russiavanzano.
egualmente
Si sparacol '91, ci si sbraccia
con le bombea mano.Mancanoi collegamenti.
I telefonisonoa
pezzi.Dai capisaldisi invianoportaordiniversoi Comandi.Le perditesono sensibilida parte
"Lovere";L2 morti tra gli Alpini.Morti ancoraal
nostra:feriti i due comandanti
del caposaldo
comandodi Compagnia.
di feriti.Ma
Quattromortia "Foresto",oltread un numeroconsiderevole
gli awersarisonofermati.I cadaveri
dei russisonotanti sul gretodel fiume.Hannoattaccatocon
sostenutada un Battaglione:
l"'Edolo".Hannotentatoin
un reggimentocontrouna compagnia,
tutti i modie nonsonopassati.
Ma il Capitano?
ll Capitano
Fanucchi
è caduto.Ucciso
da un colpodi mortaiomentreportavala
più
russi
laddovevi era bisogno,I
tra
solitasquadraesploratori
eranopenetratinelloschieramento
l"'Edolo"ed il "Vestone",nei 700/800metri scoperti,garantitisolo dal reticolatoe dal tiro
incrociatodelle Breda.Vi era corsocon tutto il suo ardore,lottandocorpo a corpo aveva
Muorecosì:da coraggioso.
tamponatol'infiltrazione
e respintogliassalitori.
Risentiamo
ancora,a distanza
di oltrevent'anni,la suapacatae nel contempoinfuocataparola,
Ci rincuorònei
dalla cadenzaemiliana,e gli dobbiamouna profonda,doverosagratitudine.
Eroinon si nasce,allafacciadellaretorica.Ci fece
momentidi inquietudine,
di smarrimento.
imberbiragazzi
divent'anni.
uomini,quandoeravamo
diventare
Ma per noi
d'OroallaMemoria,Romagli decretòquellad'Argento.
Fupropostoper la Medaglia
nostro
rimane
nel
sempre
cuore,
alcuno.
della
cinquantadue,
senza
declassamento
dell"'Edolo",
quellodelDon,quelloche,conil suosacrificio
e ditantialtri,
Eraed è il nostroCapitano
silenzioso
invittila lineadelfiumee di iniziare,
a testaalta,quelripiegamento
o, perdir
ci permisedi lasciare
quella
verso
ovest
doveva
che
concludersi
a
Nikolajewka.
avanzata
meglio
cavalleresco,
dell'awersario
E ne sortìfuoriancheil riconoscimento,
di allora.
76
DEtCAPITAN
FANUCCHI"
"LESIGARETTE
Dalbimestrale'VECI
e BOCIA"dei mesidi novembree dicembre1966
a firma di VittorioBozzini
pochiminutiallamezzanotte
Mancano
di Natale.
Sonoquial caldo,vicinoallastufa,e toccocon
manol'alberoed il presepe
costruiti
daimieipiccini.Cisonole candeline,
le statuette,
i pastori,le
pecorevagolanti
nelmuschio
verdee, in alto,la stelladallalungacodasfavillante.
giace
ll Bambino
nellapaglia,sotto la grottafatta conpezzidi legnoe cortecciarugosadi pianta;la Madonnae S.
Giuseppe
sonochinisudi Luiin mutacontemplazione
il buee l'asinello
estatica;
ruminano
assorti,
benchéun angelovestitodi rosastiasuonando
celesticanzonisullagrottadi Betlemme.
Trapocoesploderà
lo squillogiulivodellecampane
ad annunziare
ancoraunavoltacheGesùe
nato per noi; e sentiroviva nel cuorel'ecodell'infinita
letiziache si diffonderà
nel mondoal
prodigio.
grande
rinnovarsi
del
ll Natale:granventuraè questadi poterloviverein famiglia,
nella
dolceintimitàdellacasa,accanto
ai bambinichestannodormendoneilettinibianchi
e morbidi.ll
pensierocorre cosìad altri Natali,spoglidi questagioiaprofondae cara:e affioradai ricordi
lontani....
un pacchetto
nazionali.
di sigarette
ILSOGNO
E LABOMBA
Nataledel 1942.Gli Alpinidel 5^ eranoschieratisullebianchescarpatedel Don.La 52^
dell'<Edolo>
arroccata
in due capisaldi,
dominavail grandefiume lastricato
di ghiaccio
, tutto
candidoe liscio;solodei cumoli,qua e là, rompevano
l'uniformelevigatezza
del fiumegelato:
nascondevano
ruderidi carriarmaticolpitidall'artiglieria,
lasciati
lì a morire,anch'essi
ammantati
di bianco.Lanostracasaeranole trinceeaffondatenellaneveduracomecristallo,
ed avevamoil
passamontagna
incollato
al visoda unapattinadi ghiaccio.
Vicinoa noi,le cannedei mitragliatori
sporgentidalle feritoie.ll luccichiosinistrodi quelleboccheorlate di gelo! Di tanto in tanto
mordevano
l'ariadiacciaconrabbiose
fitte scariche,tagliavano
luminosedi
la notteconsciabolate
pallottole
traccianti.
Di là dalfiumec'eranoi Russi,
annidatiin mezzoallearmi,pronticomenoi a
protesia spiareil buioinfinitoda brevipertugiinguainati
dar morteo a morire,anch'essi
di neve.
gli
Bisognava
tenere occhipuntativersol'oppostaspondairta di insidie,per sorprendere
ombre
nemichefra i reticolati
e le mine.Ma la tenebrasi popolava
volti
mamma,
luci
di
di
di
di chiesae di
focolare,di bianchetovaglieimbandite;dal fondo dei ricordisembravano
scaturirelontani
rintocchidi campane.E il fulgidosognoduravafin quandouna bombadi mortaiospaccava
polare.
l'incantoe ti scagliava
di nuovonell'orrore
di unanottedi guerraa temperatura
Anchealloranasceva
Gesùperportarenelmondoi suoidoni:ma nessun
segnoannuúciava
che
fosseNataleancheper noi. Passòcosìla notte santa,senzache i Russiattaccassero,
senzache
quando
premevano
nientearginasse
l'ondadei ricordichedisperatamente
il livido
Ma
sulcuore.
mondodi gelo,in tutte le postazioni
chiaroredell'albasi aprìsu quelsepolcrale
ed i bunker
l'<arcangelo>
sotterraneicomparveil CapitanoFanucchi:
che non sapevacosafossepaura,che
perlustrava
il terrenoscopertocomese passeggiasse
le mine
tra aiuolefiorite,che maneggiava
icapellisulcapo.Loaccompagnavano
comegiocattolie a noifacevarizzare
dueattendenticarichi
di grossissimi
zaini;e a tutti gli alpinisuoidiede,conunastrettadi mano,un piccolodono.A me
pacchetto
Vorreiaverequi quelpacchetto,
toccòun
nazionali.
di sigarette
dinnanzi
a me,messoin
il cuore,pergustareancorapiù la poesia
di questo
cornicecomeunasacrareliquia:
ed incentrarvi
Natale,la ineffabile
nelmondo.
commozione
di questoistantein cuiGesùstaperrinascere
NELGELO
RIMASTO
Domani,fattosigiorno,saràfestagrandein casa;e i miei picciniintornoal presepiofaranno
ghiacciati
giochie strepitogiocondo.
Ma io rivedròi camminamenti
delDone barbeispidedi alpini
e squarcidi bombe.
L7
perchéquando
CapitanFanucchi
è rimastonel gelodelletrinceesbriciolate
dalleKatiuscie:
nientepiù parevasalvarsi
nell'uragano
di fuococheforò palmoa palmoi ghiaccidel Don,volle
dareaglialpinisuoil'insegnamento
supremo:
comesi dovesse
impavidamente
morire.
Ma domaniegli,in biancadivisachiazzata
di sangue,ritorneràancoraunavoltanel ricordoa
portarmiil suodono:la suavita,offertaun pocoancheperchéio potessitornaree goderequesto
nuovoNatale.
------ooooo0000000000000-----Moltissimo
sonoi librieditisullaCampagna
ltalianain Russia
e svariati
sonoquellicheparlano
di nostro padre,sempredescrivendolo
come uomo di grandecarisma,ufficialedi notevole
coraggio,
amatodaisuoisubalterni
e rispettato
daisuperiori.
Necitiamoalcunifraitanti:
o TRIDENTINA
AVANTI
diA. Rasero;
o TUTTIlVlU ALUASSALTO
diA. Caruso;
r ILTRAGICO
DONdi P.Fortuna
e R.Ubaldi;
o FRONTE
RUSSO:
C'ERO
ANCH'lO
di G.Bedeschi;
o BATTAGLIA
SULDONdi C.Tomaselli;
o ALPINI
lN RUSSIA
SULDONdi M. Barilli;
o STORIA
TRUPPE
DELLE
ALPINE
di E.Faldella;
o CANTAVAMO'ROSMUNDA"
di L.Caprioli.
Tutti libri commoventiche ci hannofatto conoscere
le sofferenze
ed il valoredi quantisono
stati coinvoltiin quellanefastaguerra.Ma quelloche piùrdeglialtri ci ha emozionato,
è statoil
"La
leggereil capitolointitolato
Leggenda
delle PenneMozze"sul 3" volumedel libro 'îLPlNl
STORIAE LEGGENDA"
edito dalla Compagnia
s.r.l..In detto capitoloè
GeneraleEditoriale
immaginata
unagrandeparata,in paradiso,
davantiai Generali
Cantore
e Martinat,
delledivisioni,
gli
dei reggimentie dei battaglionidi PenneMozze,cioè di tutti
Alpini che sono morti
combattendosullemontagne,nellasteppae nei "lageî".lvi vi sonocitativari eroicinomi e, fra
questi,si legge:
........Gli occhisi puntanosu Auguadri,
Battisti,Slataper,
Nicola,Piatti,BeppePeregoe
Sampietro,
Brioliní,
Soucellí,
Grandi,Achillichesonotra i primi:sonole medaglie
d'oro.Grandiíntonacome
gli altri lo seguonoa vocebassae profonda.Passano
i morti
allorail îestamento del Capitano",
d'Albania.Sonorimastiabbarbicati
sullenevie sulleroccedi Dushar,VarriLamit,Cuka,Paputit,
Guri I Topit.Poiquellidi Russia.
Eccoil copitonoFanucchi,
conlo suagioccaa ventobianco,eroedi
Bassowka,
della52^compagnio;
eccoimorti Warwarowka
del Morbegno.
Quasituttoil Morbegno
........
è su in Paradiso.
Nostropadreè cosìentratoa far partedi colorochehannofatto degliAlpiniunaLeggenda.
Riproduciamo
stralciodelfogliomatricolare
in cuiè riportatala motivazione
dellaconcessione
è
dellaMedagliad'Argentoal V.M.allaMemoria e l'originale
dell'attodi morte. Quest'ultimo
(BZ)nel 1995assieme
partedelladocumentazione
a una considerevole
statoritrovatoa Fortezza
Alpini.Abbandonati
in un albergodopo l'8
relativaallaCampagna
di Russia
del 5" Reggimento
al ritornodallaRussia;
buttatiannidopoin una
del5" si erainstallato
settembre,
oveil Comando
del caseggiato,
sono stati recuperati,ripuliti e
discaricadurante i lavori di ristrutturazione
ricompostida EnzoCicchino
che,nel2008,ha ritenutoopportunoinserirliin internetaffinchétutti
per aprirealtripiù ampicapitolidiquellatragica
la possibilità
di visionarli
e masterizzarli
avessero
ma eroicaCampagna.
18
L'Arshivio "stoda - bistoryo
Prgina 2 di 3
.i'r T() tx ilt{}ftl'li
È
l":
*,ilért*"*.t**,"i1*.
,:;ilìtr"|èia,;
%*'
rlr resislxr,
&ldirt)
ftrnilloud
' ! .
'.J.:,
,,.
t9
G! iiÀ,r ií gr"L+Atr<r++is c*oua;*ís
S'annn
dr:l frar* di t:lr
lt
::,y|fuilì
{i;)
, à tlttrdulo
, in +trl rii nn*i {rl
.k***"r,fri 9*o
'
$tL o.o".**
Oal.qt^o.fo
q
l*à*t
i ,i'r*oEaa
oro l:'!
r?r:r9*p;o**
n(ttrt
. tddÌ {r}
nel (l)
ú ar"',vdr+o
i
3à *rt*Ea*p'{*
a{b
rL
{'
frc*.fi*9**.W.a*
iîcqgr,ur*i?
*o
. proriuúadi
<' tli
'l'|"y,**,
tlirod*,rla-
)6as{arddfr: 9-*,t-rgo,
Caa^"roj*fo
.f/ ni:rtiaalrr fr)
sr',{r;if,r,r fl'.,
}
Í1
Gtv"l,a
I"*.^.*fl;
r! n*rr* irl
tÀ"
*f ,,ror,r^u en*,'*fra à; o,#1X" J.i .nnn.to,in,
t'ij i sfrtlo .s'1xrlio 1 ilìJ
t'tttru' ti::*llu tlnl n,,!.tîit''rflff,t:rfs.q,
r*rlxde dí r-tnrln!*rione eíi raonc:r di idrnríftu:i*tt*: tli
:u!,wt talttrp:lrrt,ríf {Il! $f*rYiar*r+ra y'or-,
t".firrrrrr,r rlc t1i:)
{*10p.
Oi,.utnf - ,r^,ifg*i*Vr*n^.1àryaa**lr,ú4
tta,"l*dqpr'
4ort
É. **,*o*"
s{au.?Gso\. 9p..y.. +elE. L"*u"t'}o
tr'"bffi,
Ir t.: BilGgUffiFf
(fiWi#lr'
/'
ì'
hsp/ rurs,.larchivio.orgkoomlalpino-gimfanucchi-hrn
rl{
-")
I
'gtaz,ftwB
4ft
tg
ci'ìtPAGNE' Irltlil'l'tt' AzioNl
I)I ÀlEllITo, DDcoRÀzIoNI DD nNcol{l
caP} W-ftct\JlMirilill5lîriZt0lli
(Ten. Cof.
(I) D$tr drinr;rilnto o rlol rilrrcio. d'rrnnrinlstnziono, negli orÍginllí; o 6rrrt
Efp!Ò !;rtsD!t,1)
(2) Firnrr cìol titolorc in nrborlrro gli orginnli. - (9) Contmlìrmr 6rl Cnpo rlcll'ullìcío
coll'jnùicaziorrr rlol errr;n o dcl trfiDi.gtero,nellc corrîr.
20
INSERTO
Dopola primadistribuzione
di un certonumerodi DVDe relativifascicolia reduci,
loro familiari, parenti ed amici, ci sono giunte commoventi lettere di
apprezzamento
per i ricordirisvegliati.
e ringraziamento
Erauno degliobiettivi,oltre alla memoriastoricaed affettiva,checi prefiggevamo
di raggiungere
durantela ricercae stesura,
Alcunedi questemissive,ricopiate,le uniamoal fascicoloa testimonianza
delle
emozionisuscitatee per la stima, l'affetto e l'ammirazionecon cui è ricordato
nostropadre.
DA GIOVANNIZANOLETTICON
UNALLEGATO
DALI.A
DI LUIFIGLIA
Carissimo
Maurizio,
Ho ricevuto
contantopiacere
il fascicolo
deidocumenti
il tuo valoroso
e i DVDriguardanti
papà.
Mi scusoperil ritardodellamiarisposta,ma
tu saiche,dopol'ultimoictuschemi ha colpito,non
mi è piu possibile
scrivere
di mio pugnoe devorivolgermi
i
ovviamente
a miafiglia,attendendo
tempiin cuileiè disponibile.
primale paginerelativeai giorniinfernalitrascorsi
Leggendo
in Russia
e vedendopoi il video
realizzato
sullavitae sull'esperienza
bellicadi tuo padre,è riaffiorata
nitidanellamia mentela
figura nobilee carismatica
del mio grandecapitano,che nei momentitragicici rincuorava
e
per noi l'esempio
rappresentava
di combattente
eroico.Perme, chenon avevoavutouna vera
Fanucchi
famiglia,il capitano
erainoltrequasiun padreperchésentivoil suosinceroaffettoe la
perme e pertutti glialpinicheda lui dipendevano.
suapreoccupazione
L'orrorevissutoin guerraha portatoistintivamente
la mia vecchiamentea dimenticare
certe
o certiepisodi,
ma,leggendo
situazioni
alcunipassideidocumenti
chemi haispeditoe vedendoi
filmatidellaricostruzione
storica,
ho ricordato
il traumadellascomparsa
del mio capitanoed ho
sentitoancoraquelsensodi smarrimento
e di vuoto che si era impadronito
di me e dei miei
aflanotiziadellasuamorte.
compagni
Ti confesso
che ho nuovamente
avvertitoun brividocorrermiper tutto íl corpo:nellaterribile
in cui mi trovavovenivaa mancarmi
situazione
un puntodi riferimento
fondamentale,
un padre
e che mi indicavala stradada seguire.Furonomomentidawero duri,
che mi proteggeva
caratterizzati
dallosconfortoe dallapauradi non riuscirepiù a soprawivere
e ad uscireda
quell'infernol
Nel librodei mieiricordiho trascurato
momentifondamentali
del mio passato
in guerraproprio
perché,cometi ho giàaccennato,
la miamenterifiutadi riviverli
la memoria.
Dentro
e ne cancella
rirnasto
vivoil ricordoaffettuoso
di me è comunque
degliufficialimigliorichemi sonostativícini
ne che hannolasciato
un'impronta
nellamia vita:il capitanoFanucchi
indelebile
ed il maggiore
Bellottiín particolare
sonostatiperme unaguidaed un esempio.
pertuo padrela medaglia
Noncrucciarti
se Romaha decretato
d'argento
e nonquellad'oro!,.,Si
sachele istituzíoni
sonospesso
ingiuste
i meritia chihaveramente
e nonriconoscono
agitoper il
benedellaPatria!Sappiperochetutti gli ufficialichehannovissutoaccanto
a tuo padree tutti i
soldatisemplici
chel'hannoavutocomecomandante
hannotramandato
il suovaloreumanoed il
piirgrande.
suoamorpatrioai lorofamiliari
Delrestole
e questo,
a mioparere,
è il riconoscimento
generale
interviste
ai reducitestimoniano
l'ammirazione
di cuituo padregodeva
e sonocertoche
gli è statosottratto.ll videoche
al capitano
quellocheingiustamente
il temporestituirà
Fanucchi
perchériportalatestimonianza
è un documento
diretta
hairealizzato
importanza
di fondamentale
di chi ha vissutoin primapersonal'esperienza
dellacampagna
di Russia
ed in futuro verrà
per ricostruirne
sicuramente
utilizzato
la storia:il nomedi tuo padresaràricordato
dallefuture
generazioni.
nao
1
VÈrÉ. .b.
Mi hai fatto proprioun bel regalo!!Ho rivistoimiei vecchicompagni
alpini,ho sentitole lorovoci
Purtroppomi sono anchereso conto che la maggiorparte di loro
e mi sono commosso!!
è...."andata
male.
avanti"e cheormaisiamorimastidaweroin pochie ridottipiuttosto
A te ed a tuo
Ti ringrazio
ancheperavermiinseritonelvideo:perme è motivodi grandeorgoglio!
grazie.
fratelloil miocaloroso
Approfittoper augurare
a te e a tutti i tuoi familiariun sereno2011.
Conaffetto
Zanoletti
Giovanni
-----=====OOOOOOOOOOOOOOO=====-----
GentileSig.Fanucchi
per il pensierogentileche ha avuto per mio padre.Ho cercatodi
La ringrazio
tradurrein scrittole sueparoleed isuoisentimenti,
ma Leassicuro
chenonci sonoriuscita!
gli occhied erafieroed orgoglioso
del fatto che il
Quandoha ricevutoil suoplico,gli brillavano
figlio del suo capitanosi fossericordatodi lui. Ha letto e riletto avidamente
il fascicolo,
l'ha poi
i suoi
dato a me e ai mieifigli perchélo leggessimo
e si è infinerivoltoa me perchéLescrivessi
ringraziamenti.
Dovendo
annotare
l'indirizzo
a cuispedirela lettera,ho presoin manola bustache
era stata recapitataa mio padree mi sono resaconto che contenevaun DVD:mio padrenon
sapevachecosafossee non me l'avevamostrato.Gliho alloraspiegatochesi trattavadi un video
guardato:
Ha
non Ledicola suasorpresa,
ed insiemel'abbiamo
la suagioiae la suacommozione!
volutorivederlo
a miamammaprimaedai mieifiglipoied ognivolta
assieme
si è commosso.
Mi complimentoper l'ottimolavorodi raccoltadi documentie per la realizzazione
del DVD,che
rappresenta
unafontestoricadi primaria
importanza:
nellescuole
sarebbe
diffonderlo
auspicabile
qualeapprofondimento
guerramondiale.
nellostudiodellaseconda
NelrinnovarLe
i ringraziamenti
mieie di tutta la miafamiglia,
Leaugurodi cuoreun felicenuovo
annoLeporgocordialisaluti.
Eleonora
Zanoletti
4 gennaio
Clusone,
20LL.
pag.z
DALLAFAMIGTIA
GREGORIO
BAFFELLI
Malegno,
dicembre
2010.
Ai fratelliMaurizio
e Giovanni
Fanucchi,
Abbiamoricevutoconpiacereil Vostropfico,il cui contenutonon consideriamo
"un piccoloregalo
di Natale",bensìun bellissimo
modoperteneresemprevivoil ricordodeinostricari,e nellostesso
tempo unaprecisa
testimonianza
di quanto,assieme
ai lorocommilitoni,
hannodovutoe saputo
soffrirecongrandespiritodi sacrificio
e di dedizione,
senzamaiveniremenoai valoridi umanitàe
amicizia
chehannosemprecontraddistinto
gliAlpiniin ognisituazione.
AlcuniepisodicitatinelVostropregevole
lavorosonoa noi giànoti perchepresentinei raccontidi
papàGregorio.
Siamopuretestimonidellastimae dellavenerazione
cheanchedopotanti anni
trasparivain lui ognivoltache negliepisodiricordaticomparivala figuradi Vostropadre,che ci
sembravadi conoscere,
anchesedecedutoancorprimadellanostranascita.
Nostropadreha semprecustodito
concura,da buonfuriere,il Ruolino
della52^,e immaginiamo
quantiricordisaranno
passati
nellasuamentequandovedevaqueinomiscorrendo
tra le paginee
conqualecommozione
sisarasoffermato
su quellideicommititoni
che,siain guerrachedopo,lo
hannopreceduto
in cielo.
Riteniamoche possafarvi piacerericeverein allegatofotocopiadellapaginadel Ruolinocon il
nome di Vostropadree, nel ringraziarvi
di cuore,auguriamoBuone Festea voi e alle Vostre
famiglie.
Gini,Maria,SergioBaffelli
conmammaErminia.
pag.3
i:i$
'r , {i i
a
"l
$ ,'l
Ulr:ì
.iì'q5
i\r:l
-{ $'i
\ii
ron:,I
!..r\
ì:\j
I
:
{i
-.si
i
I
\,i ii
.\i:
N
rs I
:i!
rt,'$ S
i
{i
ì
{\|:
\+:
"iil
tN:i
\\"ù'
NN.
!:
.ill
"ìii
c$ Yl
N\o(
ìir
ji
Y,r.l
\
\, ! .' ì.i ' s
\j
i
\
\:Ì
i,l
"i il
}.l
.*
ì\
ìì
,ui r :
R
:
tl\i :ìi
r.i...IJìi
t_.1
; i-à;'r\
\!
ii4
i -
;
!E
N
!i;
/
tl
.
ll
tÉ
I. i
| .{
t-
!l
il
.fl
Àl
I
E.E
I , i'a'
€ffi #€
i lÈ"
5 É:
6€
i'.;!l
hi
r
14
I
a
3fi
FJJ
ú
i
iq
s i3
+,:.$
*€T
:ff
F
:
"E
I
')
<3
J
@
*-fr.1 j p
.J
E'
pag.4
DAL FIGLIODI VITTORIOBOZZINI
Affi, 15dic.10
Carissimo
Maurizio,
mi permettodi dartidel "tu" anchese non ci siamomai incontrati...sonoStefano,il più giovane
deifiglidelsergente
VITTORIO
BOZZINI.
Abbiamoricevutoil materiale
da te speditoe non possofare altrocheringraziarti
a nomedi tutta
la famiglia.
Certetestimonianze
nonpossono
e non devonoesseredimenticate!!
Ho sentitoparlaremoltodi tuo padre.ll "mio capitano",dicevamio papànarrandoci
dell'eroismo
e dellagrandeumanitàdi GINOFANUCCHI.
ll videoè meraviglioso
e per noi è stataunagrandeemozionerivederenostropadreparlaredegli
alpinicongrandefedee fervore.
L'ammirazione
e la stimadel sergenteBozziniper il suo "capitano",l'ho capitafino in fondo
quando,negliultimiannidivita,andavamo
a Cargnacco
la 3^ domenica
disettembre.
Mio padrecamminava
a stentocol bastone,ma quandoarrivavamo
al tempio,scendevadalla
quasi
macchinae
correvaversol'amicoFanucchi.
Alle mie raccomandazioni
di stareattentoalle
scale,di noncorrereluirispondeva
" devoandare:là Cè il miocapitano!!!
La commemorazione
dei cadutidi Cargnacco
è stata e saràsempreuno dei ricordipiù vivi che
porteròconme.
Ringraziandoti
pensiero,
ancoraperlo splendido
auguroa te e ai tuoifamiliari,
un feliceNatalee
un 20ll meraviglioso.
Conaffetto
StefanoBozzini
pag.5
DALLAFAMIGLIADI FURI.ONIGIUSEPPE
19- 12 -2010"
Malegno,
CarissimiMaurizioe Giovanni.
Vi lasciamoimmaginare
la forteemozioneche la visionedelleimmaginiche
ci avetemandatoha scatenatoin tutti noi.
Grazie alla passioneche avete messo nel ricostruirela vita di vostropadree la dura
esperienza
dellaguerra,avetepermessoanchea noi di condividere
le emozionidei nostri
alpini.
a loro ci piace immaginarliriunitiad un tavolo,magaribevendoun
Quandop'ensiamo
bicchieredi buonvino,a parlaredei lororicordi.
Non sapeteche piacereci ha fatto rivedereil nostropapàsedutonellasua cucinamentre
raccontamomentibellie bruttidell'odissea
che hannovissuto.
Ci sembrasolo ieri ..... ! Sarebbero
tutti moltoorgogliosidi voi e dell'onore
che portatea
tutti loro.
Nella speranzadi potercirivederepresto,cogliamoI'occasione
per augurarviun Buon
Nataleed un feliceannonuovo.
Domenicae famiglia
pag. 6
DA DI DATOGEN.CESARE
6IA'DIRETTORE
DELMENSILE
"L'ALPINO
Como,2A/n/L0
CaroFanucchi,
il ritardonellarispostaè dovutoal fatto chesonostatoricoverato
all' H.C.di Como
per un piccologuaio ad una coronaria" di periferia" per cui, per alcunigiorni,mi è stato
impossibile
comunicare
conil mondo.
,
Sia chiaro:una cosadi pococonto ma tale da costringermi
a letto; il nostrofisicoè più di un
orologioe bastaun granellodi polvereper bloccarlo.Ora devo fare un paio di settimanedi
in casa,il cheequivaleperme agliarrestidomiciliari.
convalescenza
ho graditoil vslumettochemi hai mandatoe checompletail quadro
Ma bandoallechiacchiere:
chemi ero fattodi quell'eroe
cheeratuo padre.
Mi piacevederequantotu siafierodi lui e qualeamorefilialetu portiallasuamemoria.
graziedi cuore:sonocertocheavraimandatocopiadelloscrittoal CentroStudi
Grazie,veramente
dell'A.N.R.;mai dimenticarechi ha dato tutto alla Patriasenzaesigere.Meditino i nostri
politicanti!
Conmia mogliericambiogli auguridi buonefestea te e ai tuoi cari.
DiDato'
Cesare
pag.7
Fly UP