...

Manuale fidi

by user

on
Category: Documents
16

views

Report

Comments

Transcript

Manuale fidi
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
MANUALE FIDI
FORME TECNICHE:
Privati consumatori (PC)
Imprese (P.IVA)
Fido c/c
pag.2
Fido c/c
pag.2
Prestito personale
pag.4
Hot money
pag.8
Cessione quinto stipendio
pag.5
Stand-By
pag.9
Mutuo ipotecario
pag.6
Finanziamento import
pag.10
Carte credito revolving
pag.7
SBF
pag.11
Anticipo fatture ITA
pag.13
Anticipo fatture EXP
pag.14
Anticipo contratti
pag.16
Anticipo flussi
pag.17
Anticipo conformità
pag.18
Prestito chirografario
pag.19
Mutuo ipotecario
pag.20
Leasing
pag.21
Factoring
pag.22
Fidejussioni
pag.23
Derivati
pag.25
BOZZA RELAZIONE PRATICA FIDO
relazione privati
pag.26
relazione imprese
1
pag.28
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Fido c/c
SERVE PER:
Si utilizza per elasticità di cassa, per sopperire ad esigenze di liquidità, per brevi periodi, limitatamente a flussi
di incasso e pagamento. Solitamente è deliberato come quota parte di affidamenti commerciali per smobilizzo
crediti.
E’ il contratto con il quale la Banca concede a un’Impresa o a un Professionista (il Cliente) un affidamento, da
utilizzarsi nella specifica forma tecnica pattuita, ovvero, in via promiscua, in più forme tecniche.
L’affidamento, che può essere concesso per un periodo di tempo determinato (a scadenza) ovvero a tempo
indeterminato (a revoca), ha carattere rotativo in quanto il Cliente può utilizzare in più volte il credito
concesso e con successivi versamenti può ripristinare la disponibilità per ulteriori utilizzi.
L’affidamento concesso in forma di apertura di credito in conto corrente permette al Cliente l’utilizzo di
somme per importo anche eccedente il saldo creditore del conto corrente, ma non oltre i limiti
dell’affidamento.
Nel caso di utilizzo promiscuo sono previsti, fermo restando l’ammontare complessivo dell’affidamento, limiti
di utilizzo per ciascuna delle forme tecniche prescelte, nonché per ciascun insieme di forme tecniche di utilizzo
(Classi). Le quote di fido non utilizzate (margini disponibili) in forme tecniche appartenenti a Classi con più alto
profilo di rischio possono essere utilizzati in forme tecniche comprese in Classi a più basso profilo di rischio.
CARATTERISTICHE:
può essere deliberato in 2 forme:
a revoca
(scadenza fido a tempo indeterminato con rinnovo annuale)
a scadenza
(è indicata una data di scadenza nel contratto fidi)
CONDIZIONI:
Spese istruttoria banca
Tasso dare entro fido (fisso, variabile solitamente legato all'Euribor)
Commissione massimo scoperto (CMS, alcuni istituti ancora provano ad applicarla)
Commissione utilizzo affidamenti
Commissione non utilizzo
NOTE TECNICHE:
nn
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
pegno saldo c/c o titoli
ipoteca anche di terzi
2
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
garanzia di confidi/cooperativa di garanzia
3
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Prestito personale (PP)
SERVE PER:
Consente di ottenere la liquidità necessaria per piccole spese familiari: auto, mobili, matrimoni, separazioni,
piccole ristrutturazioni.
CARATTERISTICHE:
durata massima 120 mesi,
frequenza rata solitamente mensile
tasso solitamente fisso oppure variabile
CONDIZIONI:
Spese istruttoria pratica
TAEG
Assicurazioni accessorie (temporanea vita, perdita impiego, ecc...)
NOTE TECNICHE:
nn
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
4
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Cessione del quinto dello stipendio (CQS)
SERVE PER:
Consente di ottenere la liquidità necessaria in casi estremi, cedendo al massimo il 20% dello stipendio più un
ulteriore 20% tramite la forma di delega di pagamento. Costituisce presupposto fondamentale il percepimento
di uno stipendio a tempo indeterminato e l'aver accumulato TFR in misura sufficiente al finanziamento.
CARATTERISTICHE:
durata massima 120 mesi,
frequenza rata solitamente mensile
tasso solitamente fisso oppure variabile
CONDIZIONI:
Spese istruttoria pratica
TAEG
Assicurazioni obbligatorie ed accessorie (temporanea vita, perdita impiego, ecc...)
NOTE TECNICHE:
nn
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
5
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Mutuo ipotecario
SERVE PER:
Consente di ottenere la liquidità necessaria solitamente per l'acquisto della prima casa, per l'acquisto di altra
abitazione/immobile, per consolidare precedenti operazioni chirografarie, per ottenere liquidità senza vincolo
di destinazione. Il mutuo è un finanziamento a medio-lungo termine. In genere la sua durata va da un minimo
di 5 a un massimo di 30 anni. Di solito viene richiesto per acquistare, ristrutturare o costruire un immobile. Può
servire anche per sostituire o rifinanziare mutui già ottenuti per le stesse finalità. Il mutuo può essere
garantito da ipoteca su un immobile e in questo caso si chiama “ipotecario”. Il cliente rimborsa il mutuo con il
pagamento periodico di rate, comprensive di capitale e interessi, secondo un tasso che può essere fisso,
variabile, misto o di due tipi. Le rate possono essere mensili, trimestrali, semestrali o annuali.
I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI
Mutuo a tasso variabile
Rispetto al tasso iniziale, il tasso di interesse può variare, con cadenze prestabilite, secondo l’andamento di
uno o più parametri di indicizzazione fissati nel contratto.
Il rischio principale è l’aumento imprevedibile e consistente dell’importo o del numero delle rate.
Il tasso variabile è consigliabile a chi vuole un tasso sempre in linea con l’andamento del mercato e può
sostenere eventuali aumenti dell’importo delle rate.
CARATTERISTICHE:
durata massima 360 mesi (alcuni istituti propongono operazioni più lunghe),
frequenza rata solitamente mensile
tasso fisso, variabile parametrizzato ad Euribor (1,3,6 mesi) oppure tasso BCE, misto, con CAP
piano d'ammortamento è solitamente di tipo francese (rate costanti), con la particolarità che può essere a
rata costante, in caso di tasso variabile, con durata variabile.
CONDIZIONI:
Spese istruttoria pratica
Spesa perizia
TAEG
Assicurazioni accessorie (temporanea vita, perdita impiego, ecc...)
NOTE TECNICHE:
l'operazione in fondiarietà richiede che l'importo del finanziamento non superi l'80% del valore di perizia
GARANZIA OBBLIGATORIA:
ipoteca di 1° o di grado successivo su un immobile
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
pegno saldo avere c/c o titoli
6
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Carta di credito revolving
SERVE PER:
Consente di ottenere la liquidità necessaria per piccole spese familiari, utilizzando direttamente la carta per
effettuare i pagamenti oppure facendosi accreditare tramite bonifico, chiamando un numero di assistenza
clienti, una certa somma.
CARATTERISTICHE:
durata indicata sulla carta
frequenza rata solitamente mensile
tasso solitamente fisso e rata fissa mensile
CONDIZIONI:
Spese emissione carta una tantum
Spese annue carta
TAEG
Assicurazioni accessorie (temporanea vita, perdita impiego, ecc...)
NOTE TECNICHE:
nn
GARANZIE ACCESSORIE:
firma coniuge su modulo richiesta
7
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Hot money (Denaro caldo)
SERVE PER:
E’ un finanziamento a breve termine generalmente finalizzato alla copertura del fabbisogno finanziario –
temporaneo o ricorrente - connesso all’investimento ed allo sviluppo dell’impresa.
Il debitore rimborserà il finanziamento, secondo quanto previsto in contratto, mediante pagamento periodico
di rate comprensive di capitale ed interessi regolati a tasso variabile oppure di soli interessi con rimborso del
capitale in unica soluzione alla scadenza.
L’erogazione della somma finanziata avviene in unica soluzione, a stipula.
In caso di anticipata estinzione ( o di rimborso parziale ) del finanziamento viene richiesto un compenso
onnicomprensivo indicato in contratto.
A fronte di un tasso più basso rispetto al fido di c/c il cliente si obblga ad un utilizzo costante e certo.
Alcuni istituti bancari accorpano hot-money e stand-by in un'unica forma tecnica, altre utilizzano un c/c per far
“girare” il denaro caldo e un fin export per far “girare” lo stand-by.
CARATTERISTICHE:
linea di credito a revoca, utilizzo a scadenza solitamente max 3 mesi con facoltà di proroga.
tasso solitamente fisso oppure variabile
CONDIZIONI:
tasso
spesa apertura finanziamento
spesa chiusura/proroga/estinzione anticipata finanziamento
commissione estinzione anticipata
NOTE TECNICHE:
nn
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa garanzia
8
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Stand-by
SERVE PER:
E’ un finanziamento a breve termine generalmente finalizzato alla copertura del fabbisogno finanziario –
temporaneo o ricorrente - connesso all’investimento ed allo sviluppo dell’impresa.
Il debitore rimborserà il finanziamento, secondo quanto previsto in contratto, mediante pagamento periodico
di rate comprensive di capitale ed interessi regolati a tasso variabile oppure di soli interessi con rimborso del
capitale in unica soluzione alla scadenza.
L’erogazione della somma finanziata avviene in unica soluzione, a stipula.
In caso di anticipata estinzione ( o di rimborso parziale ) del finanziamento viene richiesto un compenso
onnicomprensivo indicato in contratto.
A fronte di un tasso più basso rispetto al fido di c/c il cliente si obbliga ad un utilizzo costante e certo.
Alcuni istituti bancari accorpano hot-money e stand-by in un'unica forma tecnica, altre utilizzano un c/c per far
“girare” il denaro caldo e un fin export per far “girare” lo stand-by.
CARATTERISTICHE:
linea di credito a revoca, utilizzo a scadenza durata massima 18mesi – 1 giorni per evitare imposta sostitutiva,
apertura anche per periodi più brevi, possibilità proroga comunque non superando complessivamente il
termine massimo sopra indicato.
tasso solitamente fisso con roll-over trimestrale.
CONDIZIONI:
tasso
spesa apertura finanziamento
spesa chiusura/proroga/estinzione anticipata finanziamento
commissione estinzione anticipata
NOTE TECNICHE:
nn
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa garanzia
9
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Finanziamento import
SERVE PER:
Il “Finanziamento Import” è una forma di finanziamento che, a fronte della documentazione comprovante
l’operazione sottostante (fatture, documenti di trasporto) consente l’effettuazione di pagamenti, anticipati
e/o posticipati, connessi all’importazione di merci e servizi.
I finanziamenti possono essere espressi anche in divise diverse dall’Euro, sia della Comunità Europea che non.
Alla scadenza pattuita il cliente è tenuto a rimborsare in divisa effettiva alla banca quanto dovutole per
capitale, interessi, spese e accessori.
A linea di credito già deliberata la banca, su richiesta del cliente, accende l'utilizzo e contestualmente effettua
il bonifico export per il pagamento della merce.
L'apertura dell'anticipo con la stessa valuta del finanziamento oppure in Euro, lascia aperto oppure chiude il
rischio di cambio.
CARATTERISTICHE:
linea di credito a revoca, utilizzo a scadenza solitamente max 3 mesi con facoltà di proroga.
tasso solitamente fisso oppure variabile
CONDIZIONI:
tasso
valuta apertura anticipo
spese fisse apertura anticipo (max 15,00 Euro)
spese fisse chiusura, variazione, proroga anticipo (max 15,00 Euro)
stacco valuta apertura (solitamente 2gg lav)
stacco valuta chiusura
commissione CVS
percentuale commissione di servizio (max 0,20%)
NOTE TECNICHE:
E' necessario definire con la banca queste note al fido:
durata anticipi (solitamente max 90 gg.)
paesi accettati creditori
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa di garanzia
accantonamento a latere sulla presentazione
pegno saldo c/c o titoli
10
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Salvo buon fine (SBF)
SERVE PER:
Rientra tra le forme tecniche di sconto commerciale.
E' una delle principali forme di finanziamento del capitale circolante. Consente, anticipando i crediti che
l'impresa vanta dai suoi clienti, di ottenere la liquidità necessaria per provvedere ai pagamenti relativi alla
normale gestione dell'impresa: pagamenti a fornitori, stipendi, F24, fitti & locazioni, rate prestiti, mutui e
leasing. In questo caso la banca anticipa i crediti (che acquista appunto salvo buon fine) e ne cura l'incasso
emettendo un avviso elettronico alla banca del debitore avvisandolo della scadenza e dell'importo. Lo sconto
è il contratto con il quale la banca, previa deduzione dell’interesse, anticipa al cliente l’importo di un credito
verso terzi non ancora scaduto, mediante la cessione, salvo buon fine, del credito stesso. L’operazione di
sconto si sostanzia in un prestito monetario economicamente garantito dalla cessione di un credito;
presupposto dello sconto è l’esistenza di un credito non scaduto del cliente scontatario verso terzi e funzione
peculiare del prestito, che con lo sconto la banca fa al cliente, è quella di consentirgli la realizzazione
anticipata del credito, mediante cessione pro solvendo di esso, ovvero mediante il trasferimento del titolo di
credito in cui il credito stesso sia incorporato. Oggetto dello sconto possono essere crediti cartolari (cambiali,
tratte documentate, ecc….), fatture commerciali, crediti non cartolari (semestralità e annualità dovute dallo
Stato o da enti pubblici territoriali) oppure crediti incorporati in titoli di natura non cambiari. Tra i principali
rischi, va tenuta presente la possibilità di restituire le somme anticipate dalla banca, qualora il credito oggetto
dello sconto non venga onorato.
CARATTERISTICHE:
Dopo aver firmato con la banca il contratto fidi (che si sostanzia in uno scambio di corrispondenza tra il cliente
che richiede i fidi alla banca e la banca che risponde per accettazione parziale o totale), il cliente firma la
contrattualistica relativa al SBF. E' importante sapere che anche in presenza di fido SBF deliberato l'utilizzo
dipende sempre dall'insindacabile giudizio della banca sull'accettazione delle singole presentazioni.
CONDIZIONI:
tasso
tipo di tasso (aperto oppure a presentazione)
commissioni presentazione (borderò)
commissione singola RI.BA.
giorni valuta
commissione insoluto/richiamo
NOTE TECNICHE:
E' necessario definire con la banca queste note al fido:
durata anticipi (solitamente max 120 gg.)
presentazione cartacea, floppy disk, remote banking,
11
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
percentuale concentrazione su singolo debitore,
eventuali debitori accettati
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa di garanzia
accantonamento a latere sulla presentazione
pegno saldo c/c o titoli
12
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Anticipo fatture Italia
SERVE PER:
E' una delle principali forme di finanziamento del capitale circolante. Consente, anticipando i crediti che
l'impresa vanta dai sui clienti, di ottenere la liquidità necessaria per provvedere ai pagamenti relativi alla
normale gestione dell'impresa: pagamenti a fornitori, stipendi, F24, fitti & locazioni, rate prestiti, mutui e
leasing. In questo caso la banca anticipa i crediti (che acquista salvo buon fine), facendone firmare al cliente
un modulo per la cessione e contestualmente si fa consegnare un'originale della fattura oppure una copia
conforme, che è la prova dell'esistenza del credito.
CARATTERISTICHE:
Dopo aver firmato con la banca il contratto fidi (che si sostanzia in uno scambio di corrispondenza tra il cliente
che richiede i fidi alla banca e la banca che risponde per accettazione parziale o totale), il cliente firma la
contrattualistica relativa all'anticipo fattura. E' importante sapere che anche in presenza di fido a/f deliberato
l'utilizzo dipende sempre dall'insindacabile giudizio della banca sull'accettazione delle singole presentazioni.
CONDIZIONI:
tasso
commissioni presentazione (borderò)
commissione singola fattura
stacco valuta apertura
stacco valuta chiusura
commissione insoluto/richiamo/proroga
NOTE TECNICHE:
E' necessario definire con la banca queste note al fido:
cessione interna oppure cessione notificata oppure cessione notificata ed accettata
durata anticipi (solitamente max 120 gg.)
percentuale concentrazione su singolo debitore,
percentuale anticipo (100% oppure 80%, su importo fattura o imponibile)
eventuali debitori accettati
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa di garanzia
accantonamento a latere sulla presentazione
pegno saldo c/c o titoli
13
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Anticipo fatture Export
SERVE PER:
E' una delle principali forme di finanziamento del capitale circolante. Consente, anticipando i crediti che
l'impresa vanta dai sui clienti, di ottenere la liquidità necessaria per provvedere ai pagamenti relativi alla
normale gestione dell'impresa: pagamenti a fornitori, stipendi, F24, fitti & locazioni, rate prestiti, mutui e
leasing. In questo caso la banca anticipa i crediti (che acquista salvo buon fine), facendone firmare al cliente
un modulo per la cessione e contestualmente si fa consegnare un'originale della fattura oppure una copia
conforme, che è la prova dell'esistenza del credito.
Si tratta di un finanziamento destinato allo smobilizzo di crediti a fronte di esportazioni di beni e/o servizi
(anticipo all’esportazione).
L’erogazione avviene in unica soluzione ed il rimborso deve essere effettuato con utilizzo dei fondi pervenuti
in pagamento dei beni e/o servizi esportati (ricavo dall’estero). In assenza di ricavo l’anticipo deve essere
estinto alla scadenza con addebito in conto del cliente.
Il rimborso può avvenire anche prima della scadenza pattuita, fatto salvo in questo caso il diritto della banca di
richiedere al cliente una commissione per anticipata estinzione come di seguito specificato.
L’anticipo può essere erogato in euro o in divisa estera, a scelta del cliente e previo accordo con la Banca,
indipendentemente dalla divisa in cui è espresso il ricavo dell’esportazione.
In caso di coincidenza tra la divisa dell’anticipo e quella del ricavo, l’operazione non è soggetta al rischio di
cambio. Se le due divise non coincidono, occorre tener presente che non è possibile prevedere il futuro
andamento del valore di cambio di una divisa estera con l’euro o con altra divisa estera. La divisa dell’anticipo
originariamente stabilita può essere convertita in altra divisa, in coincidenza della scadenza di un periodo di
interessi, con il preavviso alla Banca stabilito in contratto
Il tasso di interesse applicato all’anticipo è fisso per tutto il periodo di interessi concordato con il cliente che,
tuttavia,può essere anche inferiore alla scadenza dell’anticipo stesso. In caso di periodo di interessi inferiore
alla scadenza, occorre tenere presente che non è possibile prevedere l’andamento futuro dei tassi applicabili
ai periodi successivi. Il tasso fisso per il periodo di interessi dà al cliente la certezza della misura del tasso
indipendentemente dall’andamento dei tassi sul mercato.
CARATTERISTICHE:
Dopo aver firmato con la banca il contratto fidi (che si sostanzia in uno scambio di corrispondenza tra il cliente
che richiede i fidi alla banca e la banca che risponde per accettazione parziale o totale), il cliente firma con la
contrattualistica relativa all'anticipo fattura export. E' importante sapere che anche in presenza di fido
deliberato l'utilizzo dipende sempre dall'insindacabile giudizio della banca sull'accettazione delle singole
presentazioni.
CONDIZIONI:
tasso
14
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
valuta apertura anticipo
spese fisse apertura anticipo (max 15,00 Euro)
spese fisse chiusura, variazione, proroga anticipo (max 15,00 Euro)
stacco valuta apertura (solitamente 2gg lav)
stacco valuta chiusura
commissione CVS
percentuale commissione di servizio (max 0,20%)
NOTE TECNICHE:
E' necessario definire con la banca queste note al fido:
durata anticipi (solitamente max 120 gg.)
percentuale concentrazione su singolo debitore,
percentuale anticipo (100% oppure 80%)
eventuali debitori accettati
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa di garanzia
accantonamento a latere sulla presentazione
pegno saldo c/c o titoli
15
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Anticipo contratti
SERVE PER:
E' una forma di finanziamento del capitale circolante meno usata. Consente, anticipando i crediti maturandi
che nasceranno da un contratto sottoscritto, di ottenere la liquidità necessaria per provvedere ai pagamenti
relativi alla normale gestione dell'impresa: pagamenti a fornitori, stipendi, F24, fitti & locazioni, rate prestiti,
mutui e leasing. In questo caso la banca anticipa i futuri crediti (che acquista salvo buon fine).
CARATTERISTICHE:
Dopo aver firmato con la banca il contratto fidi (che si sostanzia in uno scambio di corrispondenza tra il cliente
che richiede i fidi alla banca e la banca che risponde per accettazione parziale o totale), il cliente firma con la
contrattualistica relativa all'anticipo contratto, solitamente avvisando il futuro debitore con lettera
raccomandata.
CONDIZIONI:
tasso
commissione anticipo
NOTE TECNICHE:
E' necessario definire con la banca queste note al fido:
durata anticipo (solitamente max 120 gg.)
percentuale anticipo (al max è 40%)
flussi di incasso
eventuale promiscuità fido con fido per anticipo fatture
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa di garanzia
accantonamento a latere
pegno saldo c/c o titoli
16
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Anticipo flussi
SERVE PER:
E' una forma di finanziamento del capitale circolante meno usata. Consente, anticipando i crediti maturandi
che nasceranno dalle vendite verso un cliente oppure un gruppo di clienti, dalle vendite provenienti da un'area
geografica specifica. Si otterrà la liquidità necessaria per provvedere ai pagamenti relativi alla normale
gestione dell'impresa: pagamenti a fornitori, stipendi, F24, fitti & locazioni, rate prestiti, mutui e leasing. In
questo caso la banca anticipa i futuri crediti (che acquista salvo buon fine).
CARATTERISTICHE:
Dopo aver firmato con la banca il contratto fidi (che si sostanzia in uno scambio di corrispondenza tra il cliente
che richiede i fidi alla banca e la banca che risponde per accettazione parziale o totale), il cliente firma la
contrattualistica relativa all'anticipo flussi.
CONDIZIONI:
Il fido anticipo flussi “gira” su un c/c ad hoc, per cui le condizioni da controllare sono quelle simili ad un fido di
c/c, considerando che normalmente il tasso sul fido anticipo flussi è più basso del tasso del fido di conto
corrente.
NOTE TECNICHE:
E' necessario definire con la banca queste note al fido:
rotazione fido anticipo flussi (solitamente max 120 gg.)
percentuale anticipo (al max è 40%)
flussi di incasso
eventuale promiscuità con altri fidi per smobilizzo
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa di garanzia
accantonamento a latere
pegno saldo c/c o titoli
17
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Anticipo conformità
SERVE PER:
E' una forma di finanziamento del capitale circolante meno usata. Consente, anticipando il valore delle auto (o
comunque di veicoli iscritti al PRA) in proprietà, di ottenere la liquidità necessaria per provvedere ai pagamenti
relativi alla normale gestione dell'impresa: pagamenti a fornitori, stipendi, F24, fitti & locazioni, rate prestiti,
mutui e leasing. In questo caso la banca anticipa una parte del valore del bene, rientrando al momento della
vendita che solitamente avviene a pronti.
CARATTERISTICHE:
Dopo aver firmato con la banca il contratto fidi (che si sostanzia in uno scambio di corrispondenza tra il cliente
che richiede i fidi alla banca e la banca che risponde per accettazione parziale o totale), il cliente firma con la
contrattualistica relativa all'anticipo conformità, e consegna alla banca i certificati di proprietà (CDP)
rappresentativi del bene.
CONDIZIONI:
tasso
commissione singola conformità,
commissione presentazione,
commissione proroga
stacco valuta apertura
stacco valuta chiusura
NOTE TECNICHE:
E' necessario definire con la banca queste note al fido:
durata anticipo (solitamente max 120 gg.)
percentuale anticipo ( max 80%)
veicoli nuovi oppure usati
eventuale promiscuità fido con fido per anticipo fatture
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa di garanzia
accantonamento a latere
pegno saldo c/c o titoli
18
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Prestito chirografario
SERVE PER:
E' una forma di finanziamento delle immobilizzazioni (immateriali, materiali, finanziarie).
CARATTERISTICHE:
Il prestito chirografario (mutuo) è un finanziamento a medio-lungo termine. In genere la sua durata va da un
minimo di 24 mesi ad un massimo di 60 mesi. E’ destinato all’acquisto, costruzione, ristrutturazione,
ampliamento di immobili, ovvero all’acquisto di impianti e macchinari. Il cliente rimborsa il mutuo con il
pagamento periodico di rate, comprensive di capitale e interessi, secondo un tasso che può essere fisso,
variabile, misto. Le rate possono essere mensili, trimestrali, semestrali o annuali. Nei casi previsti, l’erogazione
dell’importo , sino al raggiungimento del totale, può avvenire in più riprese. In questi casi la durata massima
per la realizzazione delle opere e quindi per le singole erogazioni parziali, è fissata solitamente in massimo 36
mesi; in quest’arco temporale saranno emesse rate di rimborso composte da soli interessi. È comunque
prevista la possibilità – prima della scadenza di detto periodo – di richiedere l’erogazione a saldo del
finanziamento. In tale ipotesi le rate successive saranno composte da una quota di capitale ed una quota di
interessi. In caso di estinzione anticipata (o di rimborso parziale) del finanziamento viene richiesto, qualora
previsto, un compenso onnicomprensivo indicato in contratto.
CONDIZIONI:
tasso
durata
spese istruttoria pratica
garanzie accessorie
NOTE TECNICHE:
E' necessario definire con la banca queste caratteristiche:
tipo di tasso: fisso, variabile legato a BCE, Euripideo.
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa di garanzia
accantonamento a latere
pegno saldo c/c o titoli
19
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Mutuo ipotecario per le imprese
SERVE PER:
E' una forma di finanziamento delle immobilizzazioni materiali,
CARATTERISTICHE:
Il mutuo impresa è un finanziamento a medio-lungo termine. In genere la sua durata va da un minimo di 24 ad
un massimo di 180 mesi salvo quanto stabilito nelle condizioni economiche di seguito indicate. Di solito viene
richiesto per l’acquisto, la costruzione, la ristrutturazione, l’ampliamento di immobili, ovvero per l’acquisto di
impianti e macchinari o per il consolidamento a medio-lungo di precedenti debiti chirografari in un'ottica di
consolidamento
Il mutuo si chiama ipotecario perché è garantito da ipoteca – di norma di primo grado – su immobili di
gradimento della Banca a garanzia del rimborso del finanziamento stesso. Il cliente rimborsa il mutuo,
secondo quando previsto dal contratto, con il pagamento periodico di rate, comprensive di capitale e
interessi, secondo un tasso che può essere fisso o variabile. Le rate possono essere mensili, trimestrali,
semestrali. L’erogazione della somma mutuata avviene in un'unica soluzione. In caso di estinzione anticipata
(o di rimborso parziale) del finanziamento viene richiesto un compenso onnicomprensivo indicato in
contratto.
CONDIZIONI:
tasso
durata
spese istruttoria pratica
garanzie accessorie
NOTE TECNICHE:
E' necessario definire con la banca queste caratteristiche:
tipo di tasso: fisso, variabile legato a BCE, Euribor.
Se il mutuo è fondiario (erogazione non superiore all'80% del valore di perizia) oppure non fondiario
(erogazione superiore all'80% del valore di perizia).
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa di garanzia
accantonamento a latere
pegno saldo c/c o titoli
20
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Leasing
SERVE PER:
E' una forma di finanziamento delle immobilizzazioni materiali: mezzi targati, mezzi non targati, immobili,
attrezzature, eventualmente (raro) arredi.
CARATTERISTICHE:
La locazione finanziaria (leasing) è una operazione di finanziamento, con la quale una banca o un
intermediario finanziario (concedente), su scelta ed indicazione del cliente (utilizzatore), acquista o fa
costruire da un terzo fornitore: beni mobili, immobili o immateriali, al solo fine di concederli in uso al cliente
stesso per un determinato periodo di tempo e dietro il pagamento di un corrispettivo periodico (canone). Alla
scadenza del contratto di locazione finanziaria, il cliente può decidere di acquistare i beni oggetto del
contratto ad un prezzo prestabilito inferiore al valore di mercato, oppure può decidere di restituirli al
concedente. Inoltre, il cliente può richiedere al concedente di proseguire nel godimento del bene a condizioni
economiche predeterminate o predeterminabili. Nel contratto di locazione finanziaria il fornitore e
l'utilizzatore possono anche coincidere: in tal caso si parla di operazione di lease-back, con la quale un
soggetto vende un bene alla società di leasing e quest'ultima lo concede in leasing allo stesso soggetto
venditore. La funzione economica della locazione finanziaria è, quindi, di finanziamento, anche se il
concedente mette a disposizione del cliente il bene da quest'ultimo richiesto, e non invece una somma di
denaro. Al momento della stipula del contratto di locazione finanziaria il concedente può chiedere al cliente il
versamento di una parte del corrispettivo (canone alla firma), mentre il pagamento dei canoni periodici inizia a
decorrere dal momento in cui è avvenuta la consegna effettiva del bene oggetto del finanziamento, ovvero da
altro evento indicato nel contratto.
CONDIZIONI:
tasso
durata
spese istruttoria pratica
anticipo e riscatto
NOTE TECNICHE:
E' necessario definire con la banca queste caratteristiche:
dilazione fornitore
garanzie accessorie
tasso: fisso, variabile, misto
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa di garanzia
21
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Factoring
SERVE PER:
E' una forma di finanziamento attraverso la cessione pro-solvendo oppure pro-soluto di crediti da incassare.
CARATTERISTICHE:
Il factoring è un contratto con il quale la società di factoring acquista e/o gestisce i crediti, generalmente di
natura commerciale, vantati dal cedente verso un insieme predefinito di debitori con la possibilità di ottenere
l’anticipazione, in tutto o in parte, del corrispettivo dei crediti stessi, ovvero di ottenere l’assunzione del
rischio del mancato pagamento dovuto ad insolvenza dei debitori.
Factoring pro solvendo
Operazione di factoring senza assunzione, da parte della società di factoring, del rischio di mancato o
parziale pagamento dei debitori ceduti dovuto ad insolvenza degli stessi. L’acquisto dei crediti può essere o
meno comunicato ai debitori ceduti. L’utilizzo di questo servizio permette al cedente di ridurre i costi interni di
gestione dei propri crediti commerciali e di disporre di una fonte di finanziamento.
Factoring pro soluto
Operazione di factoring con assunzione, da parte della società di factoring, del rischio di mancato o parziale
pagamento dei debitori ceduti dovuto ad insolvenza degli stessi, nei limiti dei plafond di credito concordati
con il cedente per ciascun debitore, con la possibilità – da parte del cedente - di ottenere, in tutto o in parte,
l’anticipazione del corrispettivo dei crediti ceduti. L’acquisto dei crediti può essere o meno comunicato ai
debitori ceduti.
CONDIZIONI:
tasso
commissione flat sui crediti ceduti
commissione mensile sullo stock di crediti in essere
spese istruttoria pratica
spese apertura, proroga, chiusura fatture
NOTE TECNICHE:
E' necessario definire con la banca queste caratteristiche:
debitori,
tasso: fisso, variabile, misto
durata anticipi
percentuale anticipo
turnover su singolo debitore
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa di garanzia
22
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Fidejussioni
SERVE PER:
E' una forma di finanziamento finalizzata all'emissione da parte della banca di una fidejussione (solitamente
sotto forma di lettera oppure messaggio swift) a garanzia di un terzo indicato come destinatario della lettera,
nell'interesse del cliente, per un credito riferibile ad un contratto indicato nella lettera stessa.
CARATTERISTICHE:
Il Credito di firma è una operazione con la quale la Banca mette in varie forme (in genere fidejussione e avallo)
la propria firma a disposizione del cliente. Tale linea di credito viene utilizzata dalla Banca per rilasciare
garanzie a favore dei propri clienti. La fidejussione è quel contratto mediante il quale una parte (fidejussore) si
obbliga
verso
il
creditore
(beneficiario),
garantendo
l’adempimento
di
un’obbligazione
altrui
(debitore/ordinante). Trattasi di garanzia personale in forza della quale il fidejussore risponde con il suo
patrimonio dell’inadempimento delle obbligazioni assunte dal debitore/ordinante. Il fidejussore di regola è
obbligato in solido con il debitore principale al pagamento del debito; le parti possono però convenire il
beneficio della preventiva escussione.
La Banca nel rilasciare la fidejussione, presta garanzia a favore di terzi (beneficiari) per conto di Clienti
(debitori principali), impegnandosi a pagare quanto dovuto al beneficiario in caso di inadempienza.
Si distinguono:
♦ Garanzie a fronte di prestazioni “di fare”: garantiscono al beneficiario l’esecuzione di una prestazione, per
esempio la consegna di un certo quantitativo di merce entro una certa data;
♦ Garanzie a fronte di prestazioni “di dare”: garantiscono al beneficiario l’erogazione di una somma di denaro,
per esempio il pagamento di un corrispettivo a fronte di una fornitura di merce.
♦ Garanzie Italia: è la situazione in cui tutte e tre le parti interessate ( Banca, Cliente, Beneficiario) sono
residenti.
♦ Garanzie estero: si tratta di garanzie rilasciate per conto di residenti/non residenti a favore di non residenti o
di garanzie rilasciate per conto di non residenti a favore di residenti.
Generalmente in ogni atto di fidejussione viene indicato un termine di scadenza tuttavia le fidejussioni a
favore dello Stato e degli Enti Pubblici possono essere rilasciate a tempo indeterminato (es.: fidejussioni con
durata fino a “collaudo lavori”). In caso di escussione della garanzia emessa, la Banca provvederà al
pagamento dietro semplice richiesta scritta del beneficiario e addebitando il cliente nonostante l’ eventuale
opposizione del Cliente stesso.
CONDIZIONI:
spese rilascio fidejussione
commissione annua
importo minimo commissione
diritto di notifica/modifica
23
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
NOTE TECNICHE:
E' necessario definire con la banca queste caratteristiche:
contratto sottostante la fidejussione
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
garanzia confidi/cooperativa di garanzia
pegno saldo c/c oppure titoli.
24
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Fido per derivati
SERVE PER:
E' una particolare forma di affidamento necessario per consentire al cliente di operare in derivati. Quest'ultimi
contratti consentono al cliente di sterilizzare i rischi di tasso, di cambio, di variazione di prezzo delle materie
prime, dell'energia assumendo ipotesi sull'andamento di questi mercati.
CARATTERISTICHE:
In funzione del tipo di derivati negoziato, della durata delle operazioni, del tipo di bene sottostante la banca
calcola il fido necessario e lo inserisce in delibera assieme alle altre forme tecniche. Il fido per derivati non è
riscontrabile in centrale dei rischi, se non nella misura del mark-to-market negativo.
CONDIZIONI:
non produce costi
NOTE TECNICHE:
La banca stabilisce il fido necessario secondo l'operatività prevista con il cliente.
GARANZIE ACCESSORIE:
fidejussione omnibus o specifica di terzi,
25
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
RELAZIONE PRATICA FIDO PRIVATI
Richiedente/i: Nome
Garante/i
Cognome
Residenza
Telefono
E-mail
Professione
Nome
Cognome
Residenza
Telefono
E-mail
Professione
Fido in richiesta:
Motivazione della richiesta:
Capacità reddituale e patrimoniale del richiedente:
reddito netto mensile (ricalcolare su 12 mesi la tredicesima e la quattordicesima)
tipo contratto
informazioni sul datore di lavoro/informazioni sull'attività
impegni in essere (prestiti, c/revolving, fidi c/c, firme garanzia)
informazioni su eventuale contratto di locazione immobiliare in
essere per abitazione
proprietà immobiliari
investimenti mobiliari o polizze vita
banca
Capacità reddituale e patrimoniale del garante:
reddito netto mensile (ricalcolare su 12 mesi la tredicesima e la quattordicesima)
tipo contratto
informazioni sul datore di lavoro/informazioni sull'attività
impegni in essere (prestiti, c/revolving, fidi c/c, firme garanzia)
informazioni su eventuale contratto di locazione immobiliare in
26
essere per abitazione
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
proprietà immobiliari
investimenti mobiliari o polizze vita
Dati immobile da acquistare:
descrizione immobile
valore perizia
prezzo rogito
notaio scelto
termine per rogito
Altre informazioni:
Conclusioni:
27
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
RELAZIONE PRATICA FIDO IMPRESE
Dati impresa: Denominazione/Ragione sociale
Sede Legale
CF
P.IVA
REA N.
Codice ATECO
Attività
Garante/i
Nome
Cognome
Residenza
Telefono
E-mail
Professione
Fido in richiesta:
Motivazione della richiesta e modalità rientro somme prestate:
Elenco banche:
Descrizione attività:
Elenco soci:
Numero dipendenti e composizione:
Descrizione struttura impresa ed area commerciale:
Descrizione mercato riferimento: (regionale, nazionale, estero, quali regioni o nazioni)
Principali concorrenti:
Principali fornitori: (acquisti annuali, modalità pagamento, giorni dilazione)
Principali clienti: (vendite annuali, modalità incasso, giorni dilazione)
Dati di bilancio: (concentrarsi nello spiegare le variazioni rispetto esercizio precedente, descrivere stato
immobilizzazioni)
Stagionalità:
Informazioni soggettive: (verificare anche su motori ricerca tipo google)
Quantità e tipo di lavoro appoggiabile presso banca oggetto richiesta:
Condizioni applicate da altre banche:
28
TREAGIO S.R.L.
consulenza finanziaria & mediazione creditizia
Iscritta Albo Mediatori Creditizi N.114805
Investimenti o strategie future:
Stima dati bilancio futuri e motivazione:
Capacità reddituale e patrimoniale del garante:
reddito netto mensile (ricalcolare su 12 mesi la tredicesima e la quattordicesima)
tipo contratto
informazioni sul datore di lavoro/informazioni sull'attività
impegni in essere (prestiti, c/revolving, fidi c/c, firme garanzia)
informazioni su eventuale contratto di locazione immobiliare in
proprietà immobiliari
investimenti mobiliari o polizze vita
Altre informazioni:
Conclusioni (punti di forza e di debolezza):
29
essere per abitazione
Fly UP