...

Laggiù, dov`è nato il mondo

by user

on
Category: Documents
7

views

Report

Comments

Transcript

Laggiù, dov`è nato il mondo
1
Notiziario dell‟Associazione turistico-culturale Isernia Camper Club - n. 73 anno XVIII - [email protected] - C.P. 100 - 86170 Isernia
Laggiù, dov’è nato il mondo
SIRIA E GIORDANIA
LAGGIÙ DOV’È NATO IL MONDO
DI IVAN PERRIERA
A PAG. 3
RADUNO NAZIONALE CAMPERISTI
E L’OASI DI SAN NAZZARO
DEL COMITATO ORGANIZZATORE
A PAG. 6
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
l’ITINERANTE
n. 73
Periodico dell‟associazione:
ISERNIA CAMPER CLUB
C. P. nr 100 - 86170 ISERNIA
Anno 18
e-mail: [email protected]
2
Editoriale
di Ivan Perriera
Verso l’estate
Ci lasciamo alle spalle uno degli inverni più difficili di questa ultima generazione. Crisi econohttp://xoomer.alice.it/iperrier
mica ed occupazionale si sono impadronite delle nostre vite senza nessun preavviso. PrepoResponsabile:
tentemente siamo stati coinvolti dagli sbalzi di mercato a prescindere dall’effettivo coinvolgiIvan Perriera
mento personale. Tutti gli operatori del settore hanno dovuto modificare i propri piani di sviTelefono: 0865-26682
luppo adeguandosi per il passaggio della bufera economica. Ma con la buona stagione, si
fax: 0865-403903
sa, diventiamo tutti più ottimisti e le splendenti giornate di sole contribuiscono a fare aue-mail: [email protected]
mentare le speranze di ripresa. Chinati giunco che passa la piena. La flessibilità richiesta dal
momento ci obbliga ad essere cauti sulle ipotesi di ripresa che, per alcune grosse aziende
Il nostro Direttivo
del mondo dei motori, prevedono di rientrare ai dati di vendita del 2007 (ricordo che il setPresidente
tore era ancora in crescita) nel 2013. Quella che stiamo attraversando (non possiamo ancoIvan Perriera
ra dire che l’onda d’urto della crisi sia finita) dovrebbe essere la fase acuta della recessione
Vicepresidente/delegato UCA ma è anche vero che il periodo estivo è quello di maggiore concretezza del nostro settore e
Rosario Giannasso
quindi bisogna sperare sulla ripresa del periodo estivo che andrà a completarsi con la prosTesoriere
sima edizione di “Mondo Natura”. Il nuovo management della manifestazione si sta muoMichele Miele
vendo con serietà e professionalità in un momento di estrema difficoltà e, i segnali che arrivano, sono decisamente confortanti. Nel salutare, quindi, la vulcanica Gabriella Zoni, preceSegretario
dente Responsabile del “progetto” Mondo Natura, inviamo un grosso in bocca al lupo al
Lucia Di Pilla
nuovo project manager Angela Bellavista, che lavorerà in “staff” con il direttore generale di
Resp. Soci Frequentatori
Rimini Fiera, Dott. Piero Venturelli, ed ai suoi collaboratori più stretti come Sonia Bodellini,
Maria Di Serio
Responsabile Attività Sociali confermata nel suo ruolo di Assistenza per gli espositori, e Luca Righetti, arrivato
quest’anno, che avrà il ruolo di “Project Manager Assistant” per la sezione Luoghi.
Francesco Verde
L’Isernia Camper Club, che sarà
In questo numero:
Responsabile della Sede
presente come sempre, vi aspetterà
Antonietta Galdi
a braccia aperte con tutti gli altri Editoriale
Pag. 02
club
UCA,
con
l’augurio
di
potervi
Hanno collaborato in redazione:
Siria e Giordania: lì, dov‟è nato il mondo
Pag. 03/07
salutare presso il nostro stand che
sarà posizionato nella medesima a- Sportello disabili
Pag. 05
Tutti gli amici camperisti che
rea degli ultimi cinque anni, garanhanno partecipato all‟ultima
Pag. 08
tendovi la cortesia di sempre. Godia- Una Stele per Paolo Zaffani
edizione del nostro raduno
nazionale
moci, quindi, questo periodo estivo Lettera di Carrara
Pag. 09
con la speranza di chi vede già la
Pag. 10/14
fine del tunnel nel quale da oltre un XXII^ Edizione del nostro Raduno
Foto: Autori vari
semestre siamo rimasti imbottigliati. Un sasso sopra un sasso
Pag. 15
Ai soci dell’Isernia Camper Club chiediamo di:
 rispettare gli art. del Codice della Strada e le eventuali ordinanze







comunali;
servirsi delle strutture esistenti per lo scarico delle acque chiare o reflue
o, in loro assenza, di scaricare nei posti e nei luoghi dove più consono
(fa fede la civiltà di ognuno di noi);
parcheggiare all‟interno degli spazi riservati alle autocaravan o nel
rispetto dell‟art. 185 del C.d.S. e lasciare il luogo di sosta o parcheggio
nelle stesse condizioni in cui è stato trovato;
non stendere panni ad asciugare, non aprire tende o verande, non tirare
fuori tavoli e sedie per il pranzo nelle aree di parcheggio o nelle piazze;
al di fuori dei campeggi o aree adeguatamente attrezzate, non poggiare
sul suolo con piedini di stazionamento o cavalletti vari;
non ostruire, con l‟ingombro del proprio mezzo, strade, garage o
marciapiedi, non lasciare rifiuti fuori dagli appositi contenitori e non
turbare la quiete pubblica.
... ed inoltre di …
Comunicare sempre nei tempi richiesti la tua adesione (o assenza) alle
varie attività che il Club organizza;
Dimostrare con il proprio comportamento civile e corretto che il plein
air ha la stessa valenza di altre forme di turismo, che è il meno dannoso
per l‟ambiente e porta ricchezza alle località che lo accolgono.
l’Associazione ... offre:
 Adesione all‟Unione Club Amici, con possibilità di usufruire di una
“assistenza” su tutto il territorio nazionale;
 Invio o ricezione de “l‟ITINERANTE” notiziario del Club che contiene
tutte le informazioni per i Soci;
 Sconto sull‟abbonamento della rivista “Turismo all‟Aria Aperta” a soli
27,00 € anziché a 31,00;
 Possibilità di consultare presso la ns. sede libri, riviste, carte stradali e
depliants illustrativi (italiani ed europei);
 Possibilità di usufruire dei locali della sede per organizzazioni private di




compleanni, feste o convention;
Informazioni ed organizzazione di viaggi, raduni e feste;
Consulenza Tecnica, Legale e turistica;
Sconto sull‟abbonamento a “Plein Air”
Assicurazione: Possibilità di usufruire delle Tariffe “Claudio D‟Orazio”;
Per l’iscrizione, chiedi le modalità e la scheda di adesione a: Isernia
Camper Club - C.P. 100 - 86170 Isernia - e-mail: [email protected]
Oppure collegati con il nostro sito:
http://xoomer.alice.it/iperrier
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
3
Siria e Giordania:
laggiù, dov’è nato il mondo.
Un viaggio in Siria e Giordania un viaggio che si svolgerà dal 25 luglio al 22 agosto e attraverserà le mete di: San Simeone – Aleppo – Ebla – Apamea - castello di Saladino – Ugarit - Krak dei cavalieri – Hama – Damasco – Bosra – Jarash –
Betania - Mar Morto - monte “Nebo” (Basilica delle Rimembranze) – Madaba - la strada dei RE – Al Karak –
Petra – Aqaba - Wadi Rum – Palmira - Qasr Al Heir Ash Sharqi – Resafa (Sergiopolis) – As Sawra (Qalat Jaabar).
QUESTO IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
25 luglio: Partenza da Ancona alle ore 13.30 e si viaggerà fino alle 05,30 del 26 luglio
26 luglio: Grecia/Turchia Attraversamento della Grecia meglio sarebbe sostare alla frontiera di Ipsala (784 km.)
27/29 luglio: Attraversamento della Turchia e arrivo al confine turco/siriano Cilvegozu (frontiera con la Siria). (da Ipsala sono
circa 1.400 km)
30 luglio: Civegozu - Kafer Ammeh (Aleppo) km. 73 Sveglia all 8,00: Ad attraversare la frontiera Turca ed entrare in Siria, per i
vari iter burocratici, si impiegheranno oltre 4 ore. Il paesaggio è fatto da terreni sassosi ed aride colline, mentre in lontananza si
vedranno, piccoli e grandi paesi dalle case basse.
La strada è buona e scorrevole. Visita del monastero di San Simeone. E’ una grandiosa chiesa eretta tra il 476 ed il 491, attorno
alla celebre colonna su cui il santo trascorse 38 anni della sua vita senza mai scendere. Le rovine della chiesa e del monastero,
sorgono sul Massiccio Calcareo, sopra l‟antica città di Telanissos. Splendida facciata, ricca di armonia ed equilibrio ha accolto
per secoli i pellegrini diretti alla colonna del santo. Da vedere il battistero, un ottagono a cupola del 500, elegante e ben conservato che prende luce da numerose finestre. La terrazza davanti alla facciata della basilica occidentale dà direttamente sul ripido
fianco della montagna ed in qualsiasi momento della giornata offre uno splendido panorama. Riprendiamo il viaggio e arriviamo
al campeggio ad Aleppo.
31 luglio: Visita alla città di Aleppo km. 0 - In mattinata, verso le ore 8,30, con un pullman riservato, comincia la visita di Aleppo.
E‟ una delle città più antiche del mondo, culla delle civiltà ed
anche una delle più aperte e vivaci del Medio Oriente. La città
è abitata da arabi turchi, armeni che oltre alle etnie si mescolano le varie religioni nella più assoluta libertà. Visiteremo la
bellissima cittadella situata sulla sommità di una collina dalla
quale il si domina tutta la città, insieme al vasto altopiano circostante, il mare di case, tutte grigie, dal quale emergono moschee e minareti. Bellissime fortificazioni arabe con una gigantesca parte eretta fra XIII e il XVI secolo che permette di accedere al suo interno. Per la maggior parte, ben conservata si mostra nel suo splendore dimora bellissima, l‟ingresso principale
ricorda il sultano Khalil. Tre portali con decorazioni di draghi e
leoni, cinque corridoi a gomito rendevano più facile la difesa,
grandi sale ed un cortile con i mosaici, i bagni e la sfarzosa sala
del trono con soffitto originale. Pranzo al ristorante in un
caratteristico ristorante nel quale assaggeremo pietanze tipicamente siriane. Visita della città vecchia dove la confusione
regna sovrana per tutta la vastità del mercato in gran parte, coperto. Riento in campeggio.
1 agosto: Aleppo - Kafer-Ammeh - Al Haffan. km. 218 Lasciamo il campeggio in direzione di “Ebla” per arrivare al sito
archeologico. Dopo la breve visita riprenderemo la direzione
Ma „Arrat. Sosta pranzo nel parcheggio del sito di “Apamea”
uno dei più importanti del Medio Oriente, che visiteremo dopo
la pausa. Straordinario il colpo d‟occhio che presenta la strada
colonnata. Si estende per una lunghezza di 2 Km. ed una larghezza di 37 m. Riprenderemo il viaggio attraverso una strada
di montagna con suggestivi panorami. Pernottamento nei
pressi del Castello di Saladino.
2 agosto: Al Haffan-Krak dei cavalieri Km.198. Visita del
castello di Saladino a bordo di pulmini. Riprenderemo direzione Latakia per giungere a Ugarit dove effettueremo una breve
visita, per poi ripartire in direzione Tartus.
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
4
Dopo la sosta pranzo ripartiremo in direzione del Krak dei cavalieri. Per la notte ci fermeremo nel piazzale antistante il
grande castello.
3 agosto: Krak dei cavalieri – Damasco Km. 298. Il castello
“Krak dei cavalieri” è un grandioso complesso straordinario; le
mura che formano la cinta della rocca superiore hanno una robusta barriera di pietroni squadrati affiancati da torri. Caratteristico il fossato pieno d‟acqua, le stalle, i magazzini e
locali vari con soffitti a volta spettacolari. Grandiosa la sala che
si estende su 120 m. la sterminata lunga sala che serviva come
dormitorio per i soldati. Alla sua estremità si trovano una fontana ed un forno; all‟ nuovo nel cortile di fronte ad una cappella
ad una navata con archi in campate trasformata in moschea con
mihrab. Una scala sul lato occidentale ci porta al piano alto segnato da cammini di ronda, ove si gode uno spettacolare panorama. Pranzo Tipico (Facoltativo). Da qui, ci spostiamo ad Hama, città famosa per le norie: gigantesche ruote, cigolanti, in
legno, che da secoli pompano l‟acqua del fiume nei campi per
La Cittadella di Aleppo l‟irrigazione. In città ne esistono ancora una decina mentre nei
dintorni, più o meno grandi, una trentina. E da qui… via verso Damasco percorrendo l’autostrada. Pernottamento in campeggio
4 agosto: Visita alla città di Damasco
Alle 08,00 in pullman visiteremo il centro della città, il museo nazionale ricco di straordinari reperti, poi il palazzo Azem considerato il più sontuoso edificio civile della capitale. Passeggiata per le animatissime vie del “SUQ” frequentato da ogni tipo popoli. A poca distanza la Grande Moschea degli Omayyadi: uno dei massimi templi dell‟ISLAM.
Rientro in campeggio. Andiamo a cena in un locale tipico della città. Cena al ristorante, tipicamente siriana, da musica e da uno
spettacolo di danzatori Dervisci. Al termine col nostro Pullman rientriamo in campeggio, ammirando la città di notte, con qualche breve sosta per foto in notturna. Rientro in campeggio.
5 agosto: Damasco. Mattinata libera e, nel pomeriggio, sempre con il pullman, torniamo in città per una visita ai laboratori artigiani e botteghe attigue. Ci trasferiremo nel quartiere cristiano alla casa di Anania, dove l‟apostolo Paolo, portò a compimento la
sua conversione. Prima che tramonti il sole, andremo sul monte Qasiyun per ammirare il panorama, la città con le sue meraviglie è stesa sotto il monte come un immenso tappeto che man mano cambia colore con le migliaia di luci che si accendono. Non
è un caso che Damasco sia inserita fra i patrimoni dell‟umanità dall‟UNESCO. Rientro in campeggio.
6 agosto: Damasco-Jarash Km. 237 Partiremo alle 7,00 in modo da visitare Bosra che si trova a 140 Km. a sud di Damasco, non
Il Krak dei Cavalieri
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
5
Camper Sportello Disabili:
lontano dalla frontiera con il Libano. La strada che percorreremo, passerà attraverso
pianure sterminate, con diverse coltivazioni: pomodori, cereali e piante di olivo. Rag- Il viaggio continua anche nel 2009……
giunta Bosra, passeremo fra i resti di una città romana, rimaneggiata e, fino a poco
tempo fa, ancora abitata da agricoltori. La visita principale sarà dedicata al teatro, Riprende il cammino dello Sportello Disabili Mobile della Regione Lombardia: anche nel 2009 il
centro della cultura e dello svago, conservato perfettamente: la scena, perfettamente Camper attrezzato ad uso ufficio e accessibile alle
conservata, è a 3 ordini con un fronte di bianche colonne corinzie che contrastano con persone con disabilità tornerà a percorrere il
lo scuro sfondo basaltico della parte posteriore. E via verso la Giordania. Anche qui, territorio regionale per incontrare i cittadini con
e le loro associazioni.
per disbrigo pratiche doganali, aspetteremo circa 4 ore. Arrivo a Jarash e sosta, per la disabilità
Il Camper inizia a scaldare i motori dopo un breve
notte, nell’area dell’Olive Hotel.
periodo di pausa invernale, necessaria per fare il
7 agosto: Jarash Km. 0. Visita delle rovine della bellissima città greco-romana defini- tagliando , così a partire dal mese di marzo lo Sportello Disabili Mobile sarà nuovamente “on the
ta la “Pompei d‟Oriente”.
per dare seguito a un‟avventura iniziata nel
Jarash è una delle principali mete culturali della Giordania. Il grande FORO, la piaz- road”,
2004 e che ha percorso in quattro anni più di
za ovale con superbi colonnati, i templi di Zeus e Artemide, l‟arco di trionfo di Adria- 16.000 Km con apertura al pubblico per 324 giorno, l‟ippodromo, le terme, le grandi mura, le 3 chiese bizantine, i due meravigliosi nate raggiungendo più di 90 diverse città lombarde
teatri, le grandi strade con pregevoli colonne lastricate con blocchi calcarei. Dopo la e sostando in più di 150 piazze. Lo Sportello DisaMobile ha ricevuto ed evaso più di 2000 richievisita torneremo ai camper per il pranzo. Pomeriggio libero e passeggiata in città dove bili
ste individuali, è entrato in contatto con 750 tra
potremo fare un rilassante giro nei negozi di souvenir per piccoli acqui- associazioni, coordinamenti di associazioni e coosti. (valuteremo, una volta finita la visita, la possibilità di partire prima per il Mar perative sociali del territorio lombardo, ha collaborato con diversi uffici decentrati dell'Agenzia delle
Morto). Pernottamento.
i Centri Servizi del Volontariato (sia pres8 agosto: Jarash-Mar Morto Km. 100. Partenza per raggiungere il Mar Morto percor- Entrate,
so i capoluoghi di provincia che decentrati), i Serrendo l‟autostrada, attraversiamo Amman in periferia. Durante il tragitto, in lontanan- vizi Sociali comunali e i servizi disabili delle Asl.
za, cominceremo a vedere le alture israeliane, mentre ci stiamo avvicinando al Mar Lo Sportello Disabili Mobile è una iniziativa della
Morto. Entrando nella valle del GIORDANO si vedrà, a pochi Km. di distanza, la città DG Famiglia e Solidarietà Sociale di Regione
realizzata da Aias Milano, Ledha e
di Gerico in Palestina. Breve sosta a Betania, sulle rive del Giordano, proprio nel Lombardia,
Anmic, nell‟ambito del più ampio progetto Sportelluogo dove, si dice, che Giovanni abbia battezzato Gesu‟. Finita la visita raggiungere- lo Disabili che offre una serie di servizi informativi
mo il campeggio sul Mar Morto a 395 metri sotto il livello del mare, circondato da ai cittadini con disabilità, ai loro familiari, organizun paesaggio desertico, con particolari formazioni di sale in superficie, visto che la zazioni e servizi. L‟iniziativa infatti si prefigge di
offrire ai cittadini con disabilità e alle loro famiglie
salinità è superiore al 300% di quella del mare.
informazioni e notizie utili per migliorare la qualità
9 agosto: Mar Morto – Petra Km. 300. Andando verso Petra si seguirà la direzione del della vita, rafforzare i legami con la rete di associamonte “Nebo”: bellissima strada panoramica, con tante curve e saliscendi, attraverso zioni, servizi e iniziative locali e diffondere notizie
montagne deserte e bruciate dal sole, ove ogni tanto si vedono le tende dei beduini con su tematiche legate al mondo della disabilità.
i loro greggi e gli armenti. Giunti sulla vetta, a 710 metri, si può godere di un panora- Il 2009 si preannuncia ricco di appuntamenti e di
occasioni per diffondere nel territorio lombardo
ma grandioso che abbraccia tutta la pianura del Giordano. E‟ proprio in questo monte buona informazione in materia di disabilità. Si
che Dio presentò a Mose‟ la terra promessa per il suo popolo. Sul punto più in alto, tratta di località i cui comuni sono capofila dei
sorge la Basilica delle Rimembranze, con splendidi mosaici originali e perfettamente Piani di zona sociali dove, in gran parte, lo Sportello disabili mobile non ha ancora effettuato una
conservati, unitamente con il memoriale di Mose‟.
sosta. Il Camper sosterà 2/3 giorni per ogni tappa e
Finita la visita, riprenderemo la strada direzione Madaba per visitare una chiesa greco organizzerà a Sondrio un momento di incontro con
-ortodossa, con un famoso mosaico che raffigura una carta geografica della Palestina. le associazioni e gli enti del territorio, città dove
Proseguiamo lungo la strada dei RE, un percorso antichissimo, con saliscendi e pit- nel lontano 2004 è iniziato il cammino itinerante di
toreschi panorami mozzafiato. Tutto così fino ad Al-Karak un popoloso villaggio questi anni. Parteciperà inoltre alle Feste del Volontariato di Lodi, Lecco e Cremona.
beduino con 20.000 abitanti: splendida la vista del castello datato 1142, posto a Nel suo viaggio il Camper promuove anche la
1000 metri d’altezza, con un meraviglioso panorama. Da qui, scortati dalla polizia, diffusione della Newsletter Sportello in Rete,
un foglio informativo che raccoglie e divulga via
arriveremo fino a Petra.
ogni settimana notizie, incontri e appuntamen10 agosto: Tutta la giornata visita del sito. Per arrivare all‟inizio del “Siq”, si può usu- mail
ti sul mondo della disabilità in Lombardia, che oggi
fruire (circa 800 metri), di cavalli accompagnati dai beduini. Il Siq è un corridoio conta circa 1800 iscritti.
stretto delimitato da pareti rocciose, altissime, tanto che alzando lo sguardo, a malapePer maggiori informazioni:
Sportello Disabili Regione Lombardia
na, si vede l‟azzurro del cielo. Dopo averlo percorso per diverse centinaia di metri,
Via Fabio Filzi, 22 – Milano - Tel. 02 67654740
quasi all‟improvviso, dal fondo di uno spicchio di roccia, appare la maestosa facciata
e-mail: [email protected]
rossa del Khaznah, il tesoro, una vera meraviglia. Non riuscendo a gustarne la bellezsito web: www.famiglia.regione.lombardia.it/
za, un po‟ più avanti si arriva alla splendida facciata di arenaria rossa scolpita, illumiortellodisabili/camper.asp
nata dal sole, che ti lascia senza fiato per l‟emozione. Giungeremo al cuore della città
bassa dove potremo ammirare: il teatro, le tombe reali, le vie colonnate, E L E T T R O N I C A e Assistenza “PlayStation”
i templi e le abitazioni. Altre meraviglie di Petra sono le rocce scolpite,
immense, imponenti, dalle mille sfumature colorate dal sole che le accende di un rosa abbagliante.
Proseguendo ancora più avanti non si può non raggiungere, tramite 788
scalini, Ed Deir (il monastero). Ad ogni angolo di questo tragitto si possono ammirare paesaggi straordinari, gole, burroni vertiginosi, e quasi
non ti accorgi di quanti altri siti attraversi. Fra questi potremo vedere la
Valerio Di Pilla
tomba dei leoni ed il santuario rupestre. E‟ solo dopo aver camminato
CENTRO ASSISTENZA AUTORIZZATO
per circa un‟ora che ci troveremo nel grande piazzale scavato nella rocS.S. 17 n° 123B - tel. e fax 0865/26155 - 86170 Isernia
cia, dove è stata realizzata la grandiosa facciata del tempio alta 40 metri
GRUNDIG–SONYe larga 50, forse costruita per un Dio pagano. Saremo stanchi e suffi-
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
6
La Moschea di Damasco
Petra - Giordania
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
7
Palmira - Siria
ciente appagati da quello che avremo
visto ma sforzandosi ancora per un centinaio di metri si arriva alla vetta da dove
potremo godere di una vista che resterà,
come un tesoro, nella nostra mente.
La strada che faremo a ritroso ci offrirà
altre sfumature e colori che saranno cambiati con il modificarsi delle ombre che
ci faranno credere di visitare un nuovo
sito. Tutto quello che avremo letto su
Petra e che potremo leggere ancora non
potrà mai descrivere le bellezze e le sensazioni di questa gola di pietra, dove il
tempo sembra essersi fermato dai tempi
dei Nabatei, 1200 d.c. Rientro ai camper.
11 agosto: Petra – Aqaba Km. 139. Dopo tanto camminare, la prossima meta
sarà Aqaba, sul Mar Rosso, e ci arriveremo attraversando splendidi panorami, fra
tribù di nomadi beduini e villaggi arroccati e confusi nel colore giallo oro della
terra. Aqaba, un sito in una posizione
straordinaria pensate che nel raggio di 30
km. ci sono 4 stati: Israele, Egitto, Giordania, Arabia Saudita. Sosta per la notte
in campeggio.
12 agosto: Aqaba/Mar Rosso Km. 0
Giornata libera da passare al mare o in
Un viaggio che rappresenta uno dei
sogni più ambiti dai camperisti che si
va ad aggiungere ad altre esperienze
indimenticabili come:
Spagna - Francia - Germania - Paesi
Bassi - Belgio - Lussemburgo - Romania - Bulgaria - Ungheria - Austria Lituania - Lettonia - Estonia - Turchia Inghilterra - Scozia - Polonia - Libia Russia - Marocco - Egitto - Grecia Portogallo - Tunisia - Croazia - Slovenia - Ex Jugoslavia
e i piccoli stati di:
Liechtestein - Principato di Monaco Repubblica di San Marino - Andorra Città del Vaticano
città. Il suq di Aqaba è molto animato ed
offre ogni sorta di souvenir, frutta e verdura, fornai, pasticcerie ed infine pesce e
carne. Pernottamento
13 agosto: Aqaba–Wadi Rum
Km. 91 Ormai abbiamo toccato il punto
più a sud del nostro viaggio e quindi cominciamo a ritornare sulla via del ritorno
che sarà altrettanto ricca di emozioni.
Dopo circa 45 Km. da Aqaba, prenderemo il bivio che porta al villaggio di
RUM caratterizzato dalle casette e tende
con un ufficio turistico che organizza
escursioni. Qui faremo delle escursioni
in 4x4 nel desertodel Wadi Rum, caro a
Lawrence d‟Arabia. Cena “berbera” e
pernottamento in campeggio.
14 agosto: Wadi Rum–Jarash Km.355
Ripartiremo verso Jarash dopo aver attraversato Amman. Parcheggeremo per la
notte.
15 agosto: Jarash–Palmira Km. 430.
Lasciamo la Giordania per raggiungere il
campeggio di Palmira con la città e le
sue rovine illuminate. Al tramonto saliremo, sull‟alto di una nuda collina, vicino
alla fortezza araba Fakhr al-Din (non
visitabile perché rovinata) per vedere il
panorama di Palmira e del deserto circostante.
Cena Araba al ristorante nel quale è
stato riproposto un tipico villaggio beduino, con costruzioni ed ambienti di lavoro, tutto intorno ad un enorme tenda con
fregi, divani, cuscini, tappeti dagli splendidi colori e tavoli bassi.
16 agosto: Palmira - Qasr Al-Heir AshSharqi Km. 135. Con un pullman riservato andremo a visitare l‟enorme sito archeologico. E‟ una delle città morte più
grandi e suggestive del medio oriente, di
grande importanza durante l‟Impero Romano. Visiteremo le tombe a torre,
l‟Ipogeo dei 3 fratelli ed il sontuoso tempio di Baal, la monumentale strada co-
lonnata, la porta trionfale, il tempio di
Nebo, le terme di Diocleziano, il teatro
fantasticamente conservato e l‟agorà.
Intorno alle 18,00 partiremo alla volta di
Qasr Al-Heir Ash-Sharqi per una breve
sosta nei pressi del castello. Il castello è
caratterizzato dalle sue mura di cinta alte
18 metri e dalla sua suggestiva posizione
nel cuore del deserto. Sosta per la notte.
17 agosto: Qasr Al Heir Ash Sharqi Frontiera Km. 85 - Km. 75 - Km. 230 =
Km. 390 Con partenza alle 07,00, proseguiremo per le rovine di Resafa
(Sergiopolis) per una visita km. 85. Ripartiamo dopo la pausa caffè e, attraversando la cittadina di Ath Thawra, passeremo sulla grande diga di As Sawra,
sull‟Eufrate e forma il lago Assad, lungo 80 Km. e dopo qualche Km. dalla
diga, Visiteremo i resti del castello Qalat
Jaabar Km 75, poi di nuovo in viaggio.
Riattraverseremo la grande diga e passeremo attorno alla città di Aleppo. Raggiungeremo la frontiera e visto che il
tempo che si impiega per passare le due
frontiere finisce per superare le quattro
ore Cercheremo di passare la frontiera
in serata 230 km (tot. 390).
18/21 agosto: Attraversamento della
Turchia e della Grecia e arrivo a Jgoumenitsa per l‟imbarco alle 21,00 e partenza
alle 23,59.
22 agosto: Alle 19,30 Arrivo ad Ancona
alle 15,00 e Appuntamento al prossimo
viaggio
Il deserto di Wadi Rum
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
8
Una stele per
PAOLO ZAFFANI
Domenica,
10 maggio,
si è tenuta la
cerimonia alla presenza di una folta
rappresentanza di camperisti da tutta
Italia, in memoria del “gigante buono”. Accogliendo l‟invito del Camper Club Marco Polo Pianure Veronesi, l‟amministrazione comunale di
Illasi ha deliberato di intitolare l‟area
per camper in località Santa Giustina
a Paolo Zaffani che era stato il primo
Presidente dell‟organizzazione dei
camperisti e grande animatore di
tutte le iniziative, compreso il Raduno Nazionale in occasione della locale festa dell‟olio che si tiene, ogni
anno a Illasi, nel mese di novembre.
Paolo Zaffani ci ha lasciati il primo
gennaio scorso e domenica è stata
appunt o s cop er ta u na st ele
all‟ingresso dell‟area ad intitolazione
della stessa al suo indimenticato e
indimenticabile nome. Erano presenti i familiari, la moglie Paola con le
figlie Sara e Giulia, la sorella, la presenzz dell‟amministrazione comunale, Vicesindaco e Assessori, il Presidente del Marco Polo Camper Club,
Flavio Superbi accompagnato da
gran parte degli iscritti al sodalizio,
Ivan Perriera, Coordinatore Nazionale dell‟Unione Club Amici (di cui
Zaffani era coordinatore di zona) e
tanti altri camperisti, Presidenti di
Club o semplici affiliati degli stessi.
L‟area era completamente gremita di
mezzi così come tutte le strade e
parcheggi limitrofi. L‟amico Paolo
era molto conosciuto nel settore del
turismo itinerante e dai suoi concittadini anche per l‟imponenza del suo
fisico (“un gigante buono” aveva
titolato l‟Arena in occasione dei funerali) ed anche per l‟impegno che
aveva dedicato alla promozione e
conoscenza delle bellezze naturali e
artistiche della zona. Al termine della bella cerimonia, tutti i convenuti
si sono trasferiti al centro della cittadina ove in apposita tensostruttura
e per opera di una attivissima ed impeccabile ProLoco è stato servito un
pranzo tipicamente veneto al quale è
intervenuto anche il Sindaco Dott.
Trabucchi che ha tenuto una vera e
propria allocuzione ricordando
l‟amico Paolo e tutte le sue inestimabili e preziose idee. L‟intervento è
stato siglato da un lungo e caloroso
applauso accompagnato da una corale “standingovation”.
Tratto da: “Quelli che il camper”
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
9
Camper a Carrara: nessun problema
Pubblichiamo la lettera inviata dal Direttore di Carrara Fiere
Lettera a Ivan Perriera
Carrara, 2 luglio 2009
Onde evitare la diffusione di notizie completamente errate in merito alle possibilità di sosta
per i turisti itineranti che intendono far visita alla Città di Carrara e alla sua Marina ritengo
necessario intervenire per fornire utili indicazioni, considerato che come Direttore di CarraraFiere, organizzatrice di Tourit, mi sono impegnato in prima persona, nei confronti delle pubbliche Amministrazioni, per far sì che la nostra bellissima Città diventasse una tappa importante e accogliente per questo tipo di turismo.
L‟Amministrazione Comunale di Carrara ha emesso l‟ordinanza n° 022 con la quale viene
istituito, dal 15 Giugno al 30 Settembre, un divieto di transito e sosta dalle ore 0 alle 24, per
mezzi di altezza superiore a metri 2 e di lunghezza superiore a metri 5, compresi autobus turistici, caravan e autocaravan, in viale Vespucci (e le relative strade di accesso) e in Viale da
Verazzano.
In particolare su Viale Vespucci il provvedimento si è reso necessario per garantire il corretto
scorrimento del traffico su una careggiata ridotta al minimo e che dà accesso alla stragrande
maggioranza degli stabilimenti balneari, una zona iper satura nel periodo estivo.
Mi preme evidenziare che stiamo parlando di un divieto che agisce (e solo per il periodo sopra richiamato) su una parte infinitesima della viabilità cittadina (circa mille metri), essendo
la quasi totalità del territorio comunale, dalle Cave, al centro città, al mare fruibile per la sosta e il parcheggio, a differenza degli anni passati.
Tra l‟altro nell‟area adiacente la fiera (di proprietà comunale capace di ospitare oltre 100
mezzi), dove, negli anni trascorsi, erano installate le barriere cosiddette anti camper, oggi vi è
la possibilità di sostare a titolo completamente gratuito ed entro la metà del mese di Luglio
entrerà in funzione un camper service per il carico e scarico delle acque comprese le centraline per l‟energia elettrica.
Mi sembra che tutto ciò costituisca una dimostrazione seria e concreta dell‟attenzione con la
quale, congiuntamente all‟Amministrazione, abbiamo affrontato il problema e perseguito una
seria politica dell‟accoglienza così come da impegni assunti nel corso di Tour.it 2009.
Per quanto ci riguarda continueremo ad impegnarci per sostenere scelte che favoriscano lo
sviluppo del turismo itinerante convinti dell‟importanza di questo settore per l‟economia Nazionale.
Paris Mazzanti
Direttore di CarraraFiere
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
10
24° Raduno Nazionale Camperisti
Oasi di San Nazzaro - Monteroduni (IS)
Isernia Camper Club
E‟ stato un weekend ricco di emozioni quello del 24° raduno dell‟Isernia Camper Club. Ricco: perché i 245 partecipanti, provenienti da gran parte del territorio nazionale, hanno potuto godere dello spettacolare scenario offerto dall‟alto Molise e dalle sue
perle, Agnone (dove ad attenderci abbiamo trovato il Sindaco, Gelsomino De Vita) e Capracotta; rilevante: per l’incantevole
sito dell‟Oasi di San Nazzaro che ha dato il meglio di se regalando “colori” insoliti per una regione del centro sud ma, soprattutto, considerevole: perché il club molisano è riuscito ad ottenere, in soli due giorni, da altrettanti sindaci, due delibere comunali
a favore del turismo itinerante.
Contestualmente, sono stati consegnati i due cartelli che attestano l‟adesione al circuito del “Comune Amico del Turismo Itinerante”.
Il primo, al sindaco di Capracotta, Antonio Monaco, e il secondo, al neo eletto sindaco di Monteroduni, Custode Russo.
Notevole la soddisfazione dei Sindaci interessati per aver potuto
verificare le potenzialità del turismo itinerante per i piccoli comuni come quelli molisani.
Il sindaco Custode Russo, ha detto che la mancanza di posti letto, le difficoltà di una politica turistica sempre più “avara” di
fondi da investire e la mancanza di strutture recettive, diventano
per le piccole comunità, problemi insormontabili e proprio il
Turismo Itinerante potrebbe essere un‟opportunità di ricchezza
non trascurabile.
Simile è stato il pensiero del sindaco di Antonio Monaco il quale, essendo il primo cittadino di un comune con una forte propensione turistica, ha dichiarato di voler supportare il turismo all‟aria aperta, considerandola una ricchezza in grado di destagionalizzare il turismo nelle zone di montagna.
Presente alla manifestazione anche il Presidente della Camera di Commercio di Isernia, Luigi Brasiello, che, nel porgere il saluto agli intervenuti ha promesso di studiare una programmazione specifica per la promozione di eventi interessanti anche per i
turisti in movimento, capaci di grandi aggregazioni come quelli di un raduno che coinvolge culture di tutta Italia.
Entrambi i comuni vanno ad incrementare il lungo elenco dei comuni molisani e nazionali (ormai, oltre 50) che hanno deciso di
essere “amici” dei camperisti.
Presenti al raduno, oltre ad equipaggi provenienti dal Veneto e
dalla Calabria, anche i presidenti (o referenti) dei Club: “Il Gabbiano” di Bari, Camping Club “Tavoliere” di Cerignola (FG), Club
Campeggiatori Jonici di Taranto, Associazione Campeggiatori
Apulia di Bari, Calabria Camper Club “Sila” di Rende (CS), Associazione Campeggiatori Sulmona, Circolo Campeggiatori Napoletani, Camping Club Civitanova Marche, oltre, ovviamente, al Comitato Organizzatore dell‟Isernia Camper Club.
La manifestazione si è conclusa fra la soddisfazione di tutti gli
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
11
equipaggi presenti e dei sindaci coinvolti.
Ecco alcuni commenti dei Partecipanti
(pubblicati integralmente)
Ciao Ivan,
siamo stati molto bene...
un ringraziamento caloroso a tutto il tuo staff..... la tua efficienza non e' commentabile... basta costatare il risultato finale.....
una calorosa stretta di mano e.... a la prochaine fois..!!!!!!!!!!!!
Nino (TA)
Caro Ivan e amici tutti dell'Isernia Camper Club,
con mia moglie Mirella ho avuto la fortuna di partecipare anche quest'anno al vostro raduno x camperisti e con la piccola "Mela
verde" (nome CB) è stato come fare una passeggiata per ritrovare amici come voi.
Naturalmente l'accoglienza, la permanenza e tutto quello che prevedeva il raduno, è stato perfetto come meglio non si poteva
pretendere.
Dal giorno dell'arrivo e fino all'ultimo minuto prima della partenza abbiamo riprovato le piacevoli sensazioni di quando, tre anni
orsono, ci siamo incontrati per la prima volta.
Certo, dire grazie e poi andarsene è poco, ma noi possiamo contraccambiare solo con la nostra amicizia, e quella è sempre a disposizione di chi ci fa dono della loro amicizia.
Dunque GRAZIE DI CUORE ed un abbraccio a tutti voi da
GIORDANO e MIRELLA VITALINI - Senigallia (AN)
UN SENTITO GRAZIE E UN CALOROSO ABBRACCIO A IVAN , AGLI AMICI TUTTI DEL SUO STAFF E A SILVANO - SIETE GRANDIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!
Breve racconto del raduno da noi vissuto:
Il tempo, nei giorni precedenti volubile e capriccioso, sembra disposto alla benevolenza ed il soggiorno al lago dell‟Oasi di San
Nazzaro si preannuncia veramente piacevole e godibile per tutti noi.
Del resto, si accede subito, dall‟enorme prato messo a disposizione di noi camperisti, alla sponda del lago dell‟Oasi di San Nazzaro posto incantevole.
La sera intanto cala sul lago ed è piacevole scoprire la tavolozza dei suoi colori velati di malinconia.
Giungiamo così alla mattina del sabato 20 giugno: è il giorno dedicato alle escursioni e visite guidate (Agnone – Capracotta)! Il
drastico orario dei pullman a disposizione dei radunisti per raggiungere Agnone fa sì che non ci siano “lavativi”: tutti puntuali ed
acconciati, signore e signori. Una breve colazione, magari anche il salto della stessa e…via!
Bambini (e non solo) attorno alla base del tronco (6,40 m.) del: “Re Fajone” che raggiunge i 25 m. d’altezza
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
12
Appuntamento in Agnone con le altre unità (4 pullman ed un minibus 250 anime), si passerà alla visita accurata della antica Fonderia Pontificia Marinelli (Campane da circa 1000 anni), trasferimento poi a Capracotta e visita al giardino della flora appenninica .
Una organizzazione accurata, quindi, e che ha dato buoni frutti, sia all‟interno dell‟Oasi che in trasferta nei paesi di Agnone e
Capracotta. La visita guidata alla Fonderia, ci riporta indietro nel tempo ed è veramente suggestiva.
Ma per il gruppo dei partecipanti che si accinge a rientrare non è la conclusione della giornata in quanto il Club che ci ospita ha
in programma una cena sulle rive del lago allietata da musica del vivo con balli e karaoke.
La domenica 21 giugno dedicata al completo relax sul lago e a seguire inaugurazione della nuova sede del Club, sempre sulle
rive del lago con rinfresco.
Infine pranzo accompagnato con lotteria di svariati oggetti messi a disposizione dall‟organizzazione…. SPERIAMO ALLA
PROSSIMA CIAO
Enzo Ciriello e Maria Teresa Colella - Bari
Complimenti per l'organizzazione del raduno abbiamo passato 3
giornate stupende, mi dispiace di non aver potuto dare una mano
ma purtroppo non ero in buone condizioni.
Arrivederci a presto
Giancarlo Cipollone - Roma
In primo luogo voglio esprimere la mia gratitudine per tutto quello che avete fatto per noi ospiti.
Devo dire che tutto è stato eccellente, dalla accoglienza, alla pazienza e bravura dei tuoi amici collaboratori, dal posto in cui ci
avete ospitati (splendido), dai pasti che ci sono stati serviti
(ottimi ), dal contributo da noi versato (veramente esiguo) rispetto
ai servizi da voi erogati, alla bellissima visita ad Agnone alla Pontificia Fonderia di Campane Marinelli, ed in ultimo un sincero
ringraziamento a te, che, oltre ad essere un bravo organizzatore,
sei un ottimo Presidente che rappresenta degnamente tutti noi
camperisti e sei dal punto di vista umano insuperabile.
Ciao Pietro Carbonara - Bari
Non possiamo che rinnovare la nostra soddisfazione nello stare
insieme a tutto il Vs. staff.
Abbiamo trascorso tre giorni serenamente e senza alcun problema.
Inutile dire che ci riteniamo già prenotati per il prossimo anno.
Un saluto veramente di cuore a te Ivan e a tutti i tuoi collaboratori!!!!!!!!
Anna e Fernando Rosato - Castelfrentano (CH)
Ringraziamo Ivan e tutto lo staff per i tre giorni stupendi trascorsi
all'oasi.
Per noi è stato il primo raduno con l'Isernia Camper Club e siamo
S.n.c.
l‟oasi ideale per il tuo camper
Rimessaggio - Vendita Accessori - Lavaggio
S.S. per Troia km 1 - 0881.750461 71100 FOGGIA
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
13
stati stracontenti
Grazie Grazie Grazie
Alessandro e Lorena Lipparini - Bologna
Caro Presidente
tu hai organizzato una riuscitissima manifestazione
camperistica........... ed io no !
tu hai uno staff di collaboratori veramente impagabili...........ed io no !
tu hai una sede con un panorama invidiabile...ed io no !
tu raccogli le simpatie ed il favore di Amministratori
locali e pubblici......... ed io no !
tu organizzi manifestazioni sempre riuscitissime .......
ed io no !
....................... e io, per vendetta, sono andato via senza
salutarti. Ho fatto male ???????????????
ringrazia che ho dimenticato di portare la mia pistola
perchè altrimenti ????????????
............ però, nonostante tutto, anch'io, e non mi spiego
perchè, ti voglio bene .
Un abbraccio affettuosissimo
Sandro e Caterina (che non è più tornata "normale" dopo aver ballato con te
mentre io ero distratto a cantare...) - Sulmona (AQ)
Un grande ringraziamento ed un caloroso abbraccio ad Ivan ed al suo stupendo staff, per i momenti di gioia, di aggregazione e di cultura, offerti durante i
tre giorni del vostro fantastico raduno.
Un grazie anche a tutti gli enti locali ed alla gente del Molise, che hanno contribuito al riuscita del vostro 24° raduno.
Ciao Ivan, per adesso grazie, alla prossima.
Claudio Tucci, Mariangela, Francesca e Lilli - Lanciano (CH)
ciao Ivan,
il raduno è riuscito benissimo nell'aspetto della socializzazione e nello stare tutti insieme.
il luogo accogliente, e divertente da parte dell'organizzazione.
per noi che abitiamo in campagna, la visita al parco della flora appenninica non è stata entusiasmante, tranne le sculture su pietra
visitate fuori dal parco, mentre una visita ad un paesino caratteristico o un'altra attività artigiana tipica del luogo, sarebbe stato
l'ideale.
tutto il resto OK, continuate così.... siete forti!!!
ciao
Massimo e famiglia
P.S.
mi sono dimenticato di dirti che se organizzi per il prossimo anno,
e ci tieni presente per la lista di partecipazione, avrai i tanto desiderati 5 € IN
PIU'!!!!!!!
COME DICIAMO NOI AI CASTELLI........................... SEI ER PIU'!!!
Massimo e famiglia (RM)
Il 24° raduno de "L'itinerante"...
Appena ricevuto il programma avevamo
prenotato subito, volevamo esserci anche
quest‟anno, poi…problemi… e allora
avevamo annullato ma…la nostra prenotazione era sempre lì, nell‟elenco.
GRAZIE Ivan per non averla cancellata.
Infatti pochi giorni prima abbiamo deciso
di esserci, nonostante tutto, e non ce ne
siamo per niente pentiti, tutt‟altro…
Abbiamo trascorso un week-end fanta-
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
14
stico... è stato un raduno bellissimo, con la stessa perfetta organizzazione!!...
Ci avete fatto vedere posti meravigliosi...Capracotta, Agnone...accidenti, non avevamo mai visitato la fabbrica delle campane e
ci è piaciuta da morire! Così pure le serate insieme accompagnate dalla musica….davvero graditissime, visto che ci piace ballare.
Quante emozioni condivise…un raduno riuscito alla grande, l‟adesione di due nuovi comuni al circuito del “Comune amico del
turismo itinerante”, l‟inaugurazione della nuova sede (quanto avete lavorato…!!) in riva al lago. Che posto incantevole… È così
bello che sembra finto, da cartolina!!
La soddisfazione si leggeva nei vostri occhi…
Bravi! Veramente bravi…tutti!
Grazie di cuore per quanto avete fatto, per la vostra accoglienza, disponibilità,cortesia, allegria, ecc ecc ecc………… ma soprattutto per la vostra Amicizia.
Grazie Ivan, grazie a tutti.
Un abbraccio forte forte e un bacio speciale… Maria e Gabriele Gattafoni - Civitanova Marche
Caro Ivan,
io non ho mai partecipato ai raduni ma ti voglio dire che sono senza parole per la
contentezza per essere stata insieme a voi.
Mi sembrava di stare in una grande famiglia.
Senza parole per l organizzazione e per la vs pazienza spero che mi teniate presente per altre manifestazioni alle quali mi piacerebbe partecipare sempre se potrò ma ne sarò felice nel potervi partecipare.
Un bacio e un abbraccio
Alla prossima
Ciao
Teresa - Bitritto (BA)
Grazie di cuore per averci regalato tre giorni meravigliosi.
Siete bravissimi nell'organizzare e noi partecipiamo con piacere ai vostri raduni.
Arrivederci al prossimo.
Mario e Franca - Chieti
PER LA RIUSCITA DEL RADUNO SI RINGRAZIANO LE DITTE:
TABIO s.r.l. - Monteroduni (IS)
Ristorante “Oasi di San Nazzaro” (IS)
TRAMOTER - Montaquila (IS)
EKOLKEM - Povolaro di Dueville (VI)
Caseificio La Fiorente - Carpinone (IS)
Autolinee Conti - Sant’Agapito (IS)
D’Orazio Assicurazioni - Ancona (AN)
Fonderia Marinelli - Agnone (IS)
Comune di Sant’Agapito (IS)
Comune di Capracotta (IS)
Comune di Monteroduni (IS)
A.PR.OL - SOLOLIVO - Castiglione (FG)
Giocaravan - Senigallia (AN)
LLOYD ITALICO - Isernia (IS)
Parking 92 - Foggia (FG)
Cantine di S. Severo - San Severo (FG)
D’AUVA Daunia - Foggia (FG)
Regione Molise, Assessorato al Turismo (CB)
Comune di Baranello (CB)
Moligal - Campobasso (CB)
Salumificio Romano - Isernia (IS)
Molisia - Frosolone (IS)
Montana Alimentari - Gazoldo degli Ippoliti (MN)
Santal (CE)
CatonPlast - Pastorano (CE)
Pan dell’Orso - Scanno (AQ)
Caffè CAMARDO - Ripalimosani (CB)
TURIT - Galazzano (RSM)
l’ITINERANTE ………………..……….… saluta
Un sasso sopra un sasso
di Ivan Perriera
Siamo in netto ritardo, anni ed anni a guardare come il nostro
turismo
si
espandeva,
preoccupandoci
solo di
gongolarci di questa crescita che è diventata anche il nostro
problema.
Nessuno di noi si sarebbe mai immaginato che i numeri diventassero così importanti, alcune centinaia di migliaia di
Turisti itineranti diventati oggi “un popolo”.
A quanto sopra bisogna aggiungere la consapevolezza che nel
nostro settore si sono “rifugiati” molti altri turisti
che con l’attività di campeggio poco c’entravano.
Famiglie di turisti “alberghieri” hanno scelto la vita all’aria
aperta investendo i propri soldi in caravan o camper a
discapito dei viaggi “pensione completa” diventati ormai impossibili per una famiglia di quattro persone.
La crisi economica, l’arrivo dell’euro e gli aumenti incontrollati, hanno fatto sparire le vacanze mensili trasformandole in
fugaci vacanze settimanali se non timide uscite fuori porta
nei weekend.
Da ciò, chi ha potuto, si è riversato nel nostro settore.
Risultato: Esplosione delle poche, e a volte inadatte, aree di
sosta attrezzate, congestione delle strutture recettive
(soprattutto nei mesi di luglio ed agosto) e aumento dei divieti.
Anche le caravan, che fino a qualche anno fa erano considerate semplicemente dei “gusci” da parcheggiare all’interno dei
campeggi per le ferie stagionali (da aprile ad ottobre), a causa dell’esplosione dei prezzi, hanno deciso (finalmente) di imitare i nostri colleghi del nord Europa trasformando la propria
caravan dal giaciglio estivo “stanziale” al mezzo itinerante
che, alla pari dell’autocaravan, può offrire svariate possibilità.
Siamo in ritardo, quindi, ma passo dopo passo stiamo cominciando ad ottenere successi importanti per il nostro
settore.
Da qui al 2011, grazie al Decreto Ministeriale “Di Pietro”, tutte le aree di servizio superiori a 10.000, provviste
di ristorante o officina, avranno l’obbligo di installare delle
aree attrezzate con camper service, pena (e questa è
la novità) una salata multa e, in caso di recidività, la sospensione della concessione stessa.
Questo varrà anche per le grosse stazioni di servizio al di
fuori della rete autostradale.
Sta a noi, adesso, cercare quella collaborazione troppe volte
auspicata e mai messa in pratica.
C’è chi vorrebbe vedere realizzati tutti i progetti immediatamente ma Roma non è stata fatta in un solo giorno.
Pazientemente, negli anni, le meraviglie della città eterna
sono state costruite con cura “un sasso sopra un sasso”.
15
CAMPAGNA EDUCATIVA
A CURA
dell’ISERNIA CAMPER CLUB e
di altre organizzazioni di settore.
Non preoccuparti
di ripulire
TANTO
l’unico che ti vede è la tua
COSCIENZA
IL CAMPERISTA
GENTLEMAN
"NON SPORCA"
Rispetta la natura
e le regole del vivere civile
(no scarichi selvaggi, lascia pulito, non schiamazza)
DISTINGUITI DA CHI SI COMPORTA MALE!!!
GENTLEMAN
è colui che rispetta gli altri
ed i luoghi visitati
Campagna educativa per vivere insieme
16
Fly UP