...

PISA t1{1 LETTERATI ED gTISTI SBIRRI

by user

on
Category: Documents
12

views

Report

Comments

Transcript

PISA t1{1 LETTERATI ED gTISTI SBIRRI
1 01U J913
—r.
ANNO 1X4
.„.
Num. 22
Pisa, Domenica 1. ° Giugno 1913.
Il Ponte di Pisa
GIORNALE POLITICO AMMINISTRATIVO DELLA CITTÀ E PROVINCIA
rat
-PISA
i A I1lN A NI ls,q14,,s,„Wss,e‘ Tu\ no lì re : per un s•mes re li l'e 3. Per allenarsi
basta Inanda..e una citi ti dina vaglia all'Amministrazione del Ponte di Piste.
(i Uh eli UNI:azione e Amministrazione: Via Giosuè Carducci, n. 9, Pisa.
Si pubblica la Domenica
-
( &zar:osato sscsastr,e-oratea csc eurs. aaaL a.sessesetes
E stata firmata la pace fra i delegati dei popoli balcanici ed
delegati turchi.
In eirenaiert abbiamo un movimento ostile assai diffuso; ma
ò opinione generale che possa al più presto essere ridotto alla impotenza.
La Gazzetta•tifticiale ha pubblicato il decreto per la chiamata
alle armi di varie clas i per 1111 periodo di trenta giorni.
La Camera ha rinviato a Martedì la discussione sull' inchiesta
sul Palazzo di Giustizia ; ed ha respinto la convalidazione dell'elezione dell'on. Nasi con 125 contro 106 e 18 astenuti.
Si riparla della data delle elezioni;dice che avverranno
ad Ottobre — e lo crediamo anche noi — e chi assicura che saranno rinviate al Marzo del 1914. e la data ci pare poco propizia.
,
I NOSTRI DEPUTATI
Dei nostri deputati hanno votato contro la
convalidazione della elezione dell' onor. Nasi gli
onorevoli Dello Sbarba, Sighieri e l'oscanelli; ha
votato in favore l' onor. Queirolo. Era assente
on. Ginori- Conti.
Per gli interessi ferroviarii
L' on. Queirolo ha presentato Giovedì scorso
una sua interrogazione al Ministro dei Lavori
Pubblici per sapere se sia vera la notizia che
l'Amministrazione delle Ferrovie, in alcune lettere ad impiegati ferroviari avrebbe dichiarato
essere suo intendimento di ridurre al minimo possibile il Deposito del Personale viaggiante di Pisa,
e che il Deposito di Pisa era in corso di forte
riduzione organica ; dichiarazione che, se fosse
-
-
vera, contrasterebbe con l'assicurazione verbalmente e per lettera data al sottoscritto, essere,
cioè, intendimento dell'Amministrazione delle Ferrovie di conservare al Deposito di Pisa la sua
attuale importanza i
.
la tattica del Partito Democratico Costituzionale
Il Congresso del Partito Democratico Costituzionaie, riuscito solenne ed imponente per il gran
numero di notabilità che vi han preso parte e
per gli argomenti elevatissimi che vi sono stati
discussi, ha per la tattica riconfermato il proposito di scendere in campo, laddove non --sianvi
condizioni temerarie di lotta, con programma
proprio raccomandandone il trionfo alle proprie
forze; ha deliberato però che non si deve escludere, a priori, ed in modo assoluto dell' esercizio
di pubblici poteri, chi appartenga a fede politica
democratica anche più avanzata ; e riconosce
I' opportunità di accettare talora, in ragionevole
misura e più specialmente in relnzione all'attività amministrativa, la cooperazione di altre
forze democratiche secondo una giusta estituazioue del momento politico, al fine di creare una
efficace condizione di avvicinamento degli animi
e degli intelletti alle istituzioni che ci reggono,
in quanto queste sono ritenute capaci di garantire lo svolgersi di qualunque ordinato progresso.
Le sezioni in quanto alla tattica saranno autonome nelle loro iniziative, tua devono sempre
riferirne alla Direzione Centrale, alle quale è
riservato diritto di veto.
Il Consiglio Provinciale
acclama al Senatore Prof. ULISSE DIN!
ed approva la elettrificazione
Dopo un caldo applauso ali' indirizzo del senatore prof. Ulisse Dint (applauso proposto
dal consigliere Lecci) per la felice iniziativa della
Scuola di applicazione degli ingegneri dovuta al
suo zelo, alla sua tenacia, al suo autorevole interessamento, il Consiglio Provinciale Mercoledi
scorso, sotto la presidenza dell'on. senatore Orsini-Baroni, approvò la elettrificazione della
tramvia Pisa- Pontedera.
Della convenzione, assai modificata e ritoccata, si fece con forbita parola sostenitore il deputato provinciale ing. Corsi che fu ascoltato
con deferenza ed opplaudito l'ori. Sighieri, Maglioli, Tobler, Frediani, Latni, Lecci fecero le loro
osservazioni : poi la elettrificazione passò con
22 voti favorevbli e 7 centrarli
L'on. Sighieri illustrò quindi il progetto di
legge da esso presentato alla Camera per l'affrancazione dei pedaggi sui ponti della Navetta,
della Botte e di Zambra, e dopo una breve discussione a cui presero parte il presidente della
deputazione provinciale conte Guidi e l'avvocato
Maglioli, il Consiglio alla unanimità accolse l'ordine del giorno presentato da quest'ultimo col
;
qua:e si fanno voti al Governo perchè voglia
sollevare i Comuni interessati e la Provincia
dalle gravi spese di queste iiffrancazioni.
PISA t1{1 LETTERATI ED gTISTI SBIRRI
I.
Pisa per i tesori d'arte che racchiude in sé,
per le grandi imprese in terra e in mare che
hanno lasciato orma indelebile nel libro della
storia, ed anche per la mitezza del clima, è stata
sempre visitata, con predilezione speciale, dagli
stranieri. Fra questi noveriamo personaggi celeberrimi: Montaigne, Byron, Shelley ; e due palazzi posti l'uno quasi in faccia all'altro, dicono
della permanenza in questa città dei due grandi
poeti onde non la sola Inghilterra ma tutto il
mondo si gloria. Ma oltre questi, che chiamerei
luminari maggiori, vi sono stelle di minor grandezza, ma che pure brillarono, e di non debole
luce, nel cielo 'ypisano. Voglio dire di letterati ed
artisti intorno al capo dei quali non risplende,
è vero, l'aureola che circondò Bayron e Shelley,
ma che la fama non ha totalmente obliato.
Essi giunsero a Pisa : la osservarono, la studiarono, la ammirarono. Passarono, torse, inosservati ma dalle pagine che scrissero, e sulle
quali è ormai sfiorata l'ala di lunghi anni, trasparisce il loro amore per questa città. Fare
udire la loro voce, per la prima volta, stimai non
sarebbe stata cosa dis..ara a quanti si interessano di storia pisana.
-.i-Comincio dal passare in rapida rassegna un
tedesco, che godè fama di artista e di scrittore,
Ernesto Giovacchino Fiirster. Forse il suo nome
è sconosciuto ai lettori, eppure egli fu qua per
ben due volte come lo dichiara egli stesso in
una lettera che da Pisa mandava ad un amico
in Germania il 4 gennaio 1833. e Sono finalmente
giunto, egli scrive, un'altra volta, nella città, dei
miei più antichi voti, in questa città dove, or
seno sei secoli, il genio dell'arte, si inalzò, ringiovanito, dalle macerie e dalla cenere per regalare all'Italia ciò che di più bello possa uscire
dallo spirito umano. Il preludio, come ben si
deve è lusinghiero, e ci invita a dire poche cose
della vita di quest' Uomo.
Egli, l'ho già accennato, è un tedesco, nato
• Munchengosserstaedt nell'800, Cominciò come
suo fratello, Federigo Fi.ierster, a studiare la
teologia e la filosofia. Ma presto cambiò carriera
e si consacrò interamente alla pittura. Lavorò
a Bonn e a Monaco Fu uno dei principali redattori del giornale artistico di Scherzi, e si incaricò di continuare dopo la morte di questo, la
traduzione tedesca delle opere del Vasari.
In Italia si rese noto con la scoperta di alcune antiche ed importanti pitture e con la pubblicazione di un certo numero di opere. Fu lui
che ritrovò nella Cappelia di S. Giorgio di Pa
dove gli affreschi di Avanzo la cui origine risale
al 1376, e che sono importantissimi per la storia
della pittura a quell'epoca. Nel 1833 troviamo il
FÓrster in Italia e precisamente a Pisa dal 4 gennaio al 12 aprile; poi a Volterra, a Lucca, a Firenze. Nel 1837, di nuovo in Italia e precisamente
a Venezia, a Padova, a Ravenna, a Urbino, a
Roma.
Le sue impressioni che non sono soltanto ar-
tistiche aia anche etnografiche (egli osserva molto
il popolo ed anche il popolo minuto, il volgo)
sono contenute nell'opera e lleisen in Italie,:
etc. e di qui spigolo quello che di più caratteristico riguarda Pisa, saltando a piè pari digressioni noiose, oppure di una tecnica troppo elevata e che appena potrebbero interessare gli artisti di professione.
Il nostro Ffirster che mi resulta autore anche
di vani e bei dipinti, mori nel 1885.
Giunge a Pisa nel cuor del Gennaio e si meraviglia di trovarsi in primavera. Firenze, gli
apparisce come una città del nord : eppure, dopo
poche ore, si trova in una notte d'estate in
mezzo al verno.
In un giardino fuor di Porta a Lucca e coglie
per l'amico di Germania un mazzo di narcisi e
di viole e di mughetti e gli augura di poter cogliere simili fiori, ma quando ?... Forse fra tre
mesi e!
Con queste parole vuol dimostrare il dolce
aere di Pisa. E prosegue : (Quando da Firenze
mi indirizzavo verso Pisa, incontrai per la strada
una vecchietta e mi chiese l' elemosina. Io le
gettai una piccola moneta, e la povera mi indi-
PUBBLICITÀ: per avvisi réclame in prima pagina L. 3; in seconda L. 1,50;
in terza L, 1.00; in quarta L. 0,50 per ogni linea o spazio li linea (Pag. ant.).
l'er avvisi finanziari, industriali, commerciali; per inserzioni; per neerologie; per
réclame in cronaca, diffide, comunicati, ecc. ecc. prezzi da contrattarsi.
rizzò questo augurio : Che la Madonna vi porti
in Paradiso e! Come si è realizzato il sogno di
questa vecchia! Le nebbie invernali stanno ormai lontane : egli vede le case adorne di spalliere di aratici ; spuntano gli aurei frutti in mezzo
al verde delle s foglite, i cali sono adorni del setti_.
,
s terno verde dea pini; vede fiori lungo le strade,
fiori presso i cespugli di bossolo e di mirto selvaggio. Salainente il gelso, nel corso dell' anno
vien potato della sua caratteristica chioma per
il nutrimento del baco da seta e la vite lascia
cadere, coi grappoli, la veste presa in prestito.
Sovra i monti è sparsa una dolce fragranza ; si
sente, si respira ovunque una non mai provata
aurea primaverile v
Ma ohimè ! Quale stridente contrasto ! Da un
mondo così bello, così sereno, così caldo, così
pieno di vita egli sta per introdursi sotto le
umide e tenebrose volte dei chiostri per affaticarsi v) intorno ad un passato da lungo tempo
sepolto. Quasi ti sembrerà impossibile, egli scrive,
che la mia anima allora bolla e spumeggi come
netla botte il nuovo vino. Ma è un privilegio
dello spirito che anche spezzato nei più minuti
frammenti trovi sempre faville che lo accendono.
E qui, nel "'cominciare a parlare dell'arte, si
lamenta della barbarie per cui gli italiani (e
primo di tutti il clero) hanno trascurato e guastato le opere dell' arte primitiva.
Molte pitture murali nelle chiese e nei chiostri,
nell'età del primo fiore dell'arte, giacciono sotto
I' intonaco di calce, e soltanto le antiche Cronache
e il diligente Vasari dicono del loro merito. 1n
molti luoghi ho tentato di toglier l' intonaco e
mi sono persuaso che una resurrezione è possibile.
Dopo essersi generalmente informato dei tesori d'arte di Pisa, il nostro Fi.irster comincia
il suo pellegrinaggio artistico dalla Chiesa di
San Francesco che, e in una abbandonata sala
del Capitolo, racchiude un quadro murale di un
maestro fiorentino, Niccolò Petri il cui contenuto
è la Passione di Cristo. Queste pitture appartengono al breve tempo felice nel quale il nobile
Pietro Gambacorti dominava la Repubblica, e
probabilmente l' ultima notevole opera artistica
di quel periodo, poiché immediatamente dopo
l'assassinio di Pietro la gioie, la libertà e l'arte
abbandonano la città poiché, inalzata di nuovo
dai Medici, ebbe da Benozzo Gozzoli una serie di
pitture dell'antico Testamento in Camposanto .
Che splendido documento dell'attività artistica del secolo XIV noi avremmo se ci fossero
Stati conservati soltanto i tesori artistici del
solo Chiostro di S. Francesco ! Qui furono occupati i primi Maestri della Scuola fiorentina Giotto
e Taddeo Gaddi, il senese Simone e Taddeo Bartoli. Qui- essi rappresentarono ampie storie delle
quali, un solo avanzo si è andato a rifugiare
nell'erto del coro per mostrarci di lassù la grandezza della perdita e.
Il Rirster, dinanzi a questa mina, rimane
impietrito e ma i buoni padri che giornalmente
cantano sbadati le loro ore sotto questi angeli
del Giudizio Universale, non si preoccupano per
nulla del guasto e scrollano, increduli, il capo
ali' entusiasmo dell' artista i. Sembra proprio la
ripetizione della scenetta descritta dal Boccaccio
quando si recò a Montecassino....
Eugenio Cappelli.
i) Aveva ricevuto l incarico dal
Principe
Ereditario Massimi-
liano II di Baviera di recarsi in Italia a disegnare i capolavori
degli antichi Maestri Italiani e a fare studi di storia dell'arte.
TESTE e TASTI
Una festicciuola delle figlie del popolo.
Domenica passata venne tra noi una vivace schiera
di zs giovanette della Scuola Figlie del popolo » di Livorno guidata dalla loro presidente signora Pieriuccetti,
dalla direttrice B. Flury e da altre signore del Consiglio.
Alla stazione le aspettavano la signora Tagliagambe,
direttrice della analoga Scuola di Pisa, con alcune
alunne e il benemerito prof. Della Pura, fondatore
della stessa. Tutta la gaia comitiva, favorita dalla magnifica giornata primaverile, mosse verso piazza del
Duomo, dove attendeva la gentile Presidente, contessa
Franceschi - Bicchierai, con altre signore del Consiglio
e col grosso della Scuola. Il prof. Della Pirra illustrò
da par suo i nostri maggiori monumenti, quindi la
comitiva si diresse per Piazza dei Cavalieri alla Sede
della nostra Scuola » Figlie del popolo », dove la direttrice, signora Tagliagambe, tenne un discorsino di
circostanza, elevato ed amoroso, salutato in fine da un
fragoroso applauso delle ascoltatrici. L' entusiasmo
toccò il culmine alla vista d' una refezione, cui si fece
onore non meno che ai discorsi, e il prof. Della Pura
riprese la parola per brindate alla salute delle benemerite presidenti e direttrici dei due sodalizi e all'avvenire della benefica istituzione.
Una festicciuola dunque riuscitissitna e che torna
a grande lode dei proponenti, perchè coi procurare una
gioinata gaia, sana ed onesta a tante povere ragazze,
future madri delle più numerose classi de' due popoli
vicini, si è gettato un seme fecondo di affettuoso e
stabile riaffratellamento.
Nozze.
Ieri a Sulmona (Abruzzo) si sono celebrate le nozze
del signor Roberto Pratesi, ispettore di Banca a Milano e fratello del prof. Ferruccio Pratesi, insegnante
di francese al Ginnasio Tasso di Roma, colla gentile
signorina batonessina Giacinta Tabusso, appartenente
ad una delle famiglie più distinte e facoltose di quella
Città . È stata soltanto festa intima di affetti. Ai felici,
augurii, ai felici rallegramenti.
Cavaliere.
Da quasi due mesi il dott. Lanciotto Faiani, Sindaco del Comune di Terricciola, era stato insignito
della croce di cavaliere della Corona d' Italia, e la
notizia non era stata data per la eccessiva modestia
di Lui. Ma oggi la cronaca ha già fatto onore al gentituomo compito, al Sindaco esemplare per intelletto e
per alacrità, all' amico schietto e gentile ; ed occorre
per ciò ripetere anche qui le congratulazioni che non
sono un convenzionalismo, ma attestato di compiacimento verace per la bella onorificenza che è veramente
meritata e degnamente conferita.
Ancora.
Il capo stazione principale di Pisa signor Gennaro
Goglia è stato nominato cavaliere della Corona d'Italia.
Anche a lui mando rallegramenti sinceri.
A J.
La coppa artistica.
Per le gare del Tennis la
Oreficeria rinomatissima
di Emerenziano Salvestroni di Via Vittorio Emanuele
ha preparato una splendida copppa in argento, di stile
squisito per semplicità e per ricchezza. È un lavoro
d' arte ben riuscito che fa onore al nostro orefice e
che sarà premio ambito nelle gare di questo sport cosi
simpaticamente ardenti.
L' avv. Chierici e lo Statuto.
Oggi, il sostituto procuratore del Re avv. Washington Chierici terrà ai corrigendi di San Silvestro nel
Teatrino del loro Riformatorio una conferenza su questo argomento: Lo Statuto e la sua influenza sui destini della Patria »
La Musa vernacola patriottica.
Nella sala maggiore dell'Hotel Nettuno Sandro Pe-
scioni lesse Domenica il poemetto Curtatone di
Dario Vanni (Dino Varani) e fu la lettura piacevole
un vero godimento spirituale e patriottico.
Il Pescioni lesse quindi altri sonetti, su vani argomenti, del poeta vernacolista, e ne ebbe elogio pur lui.
Questi sonetti che già videro la luce sul Ponte
saranno raccolti in un bel v.)lumetto che sarà adornato da una prefazione del prof. senatore Alessandro
D'Ancona.
Curtatone fu letto anche al Riformatorio Giovedì
e quei ragazzi ed il pubblico lo gustarono assai. Sarà
poi letto a Firenze, a Livorno ed a Siena.
Le belle stazioni.
La stazione di Ripafratta (e si deve la felice iniziativa al solerte e volenteroso capo stazione sig. Glinto
Gragnani che ha trovato negli amici signori Carlo Del
Chicca ed avv. Mario Supino ed altri degli efficaci
collaboratori) si è adornata di piccole aiuole, di panierine pensili ricolme di fiori, di addobbi e di culture
floreali che danno al recinto, che sta fra I' Ozeri e il
Serchio da una parte ed il monte tutto verde dall'altra,
lieto e ridente aspetto.
Il Touring Club premia le stazioni che sono più
elegantemente adorne di fiori; ed io auguro all' amico
Gragnani ed al suo personale ferroviario così diligente
di conquistare presto il premio.
Le altre due stazioni di Bagni S. Giuliano e di
Rigoli debbono poi imitare l' esempio di Ripafratta
e sarà una buona ed utile imitazione.
La commemorazione di Curtatone e Montanara.
Lo studente Gino Fucigna, incaricato dalla Sezione
pisana della e Trento e Trieste ha tenuto Giovedì nel
salone del Grand' Hotel la commemorazione della glo-
s
riell/Nr.:4;h7gdisn'i;
.
-se./v 7WW•lili'llY479'''''' , ifiziesrlseesiliitutiortersr ,, ' -, ' -','
151'n".1197.3.Mg57/R0r2;!::':::952:52.91.15nn113~-71".5két:'5Z011717'Zinír::!Pinnr425~1727~1737.T.7:454h5fénjiN7,23~199-ppiffitirenitpliilit~,r,j■Apnreph;,:,,,,rui,y.. me il,
egivynywponopiwynow",,,,,,w,,,,,,rxr .
•
Kt..,- 1.:.Wetiirmi.•
-11191""
,
riosa battaglia di Curtatone e Montanara; ed ha ottenuto un bel successo di simpatia e di stima al suo
discorso elevatamente, fortemente patriottico.
Il prof. Barduzzi.
ccmm. prof. Domenico Barduzzi già Rettore per
molti anni della Università di Siena, è stato con voto
unanime della Facoltà di Medicina designato in quella
Università per I' insegnamento della Storia della medicina.
Buona usanza.
Il sig. Arturo Bolaffi ha largito ali' Ospizio Marino
L. 35 per un letto in memoria del compianto padre suo.
Il lutto di un professore.
L'amico prof. Cesare Del Chicca, che fu già uno
dei più diligenti e valorosi insegnanti del nostro Ginnasio, ha avuto la disgrazia di perdere l' amatissima
consorte signora Teresa Pozzolini - Siciliani spentasi
l'altro giorno nella quieta valle di Rigoli, all'ombra
del monte ospitale.
Per la morte dell' ottima signora che fu pia, caritatevole, specchio di ogni virtù muliebre, mando al
prof. Del Chicca l'espressione del cordoglio sentito ed
affettuoso.
L' effemeride storica.
Muore nel forte di Civita Castellana (1827) dopo
lunga prigionia politica il patriotta Giacomo Rieciotti,
nativo di Frosinone.
nelle libere istituzioni che hanno avuto, durante
il suo regno, ulteriore sviluppo sino alla recente
legge elettorale, che in fondo, ha per base il
suffragio universale.
Questa è la storia serena ed imparziale che
attesta la bontà delle libere istituzioni che ci
reggono e la lealtà colla quale furono sempre
osservate, per fortuna d' Italia, dai Principi di
Casa Savoia.
La Monarchia costituzionale, nel presente momento storico, concilia i pregi del regime tradizionale, in cui la trasmissione dei poteri avviene
senza scoase pericolose, con quelli di un Governo
libero e democratico il quale sa inspirarsi, via
via, ai nuovi bisogni del popolo; essa è quindi
il regime che meglio conviene all'Italia.
La festa dello Statuto pertanto può, anzi deve
celebrarsi da qiiatiti alle espirazioni di parte antepongono il bene del paese il quale, sotto la
benefica influenza del regime costituzionale, in
un periodo di tempo che nella vita dei popoli
può considerari breve, ha toccato una meta a
raggiungere la quale altre nazioni hanno impiegato molti secoli.
11Zit:
DI G-1=2,09STO
Commissione Militare di Rada,
I proverbi.
L' invidia fa del male, ma sta peggio
d' altri, altri dirà di noi.
—
Se clirem
,N.
Per finire.
In Tribunale.
L'avvocato difensore : — Il mio cliente è stupido...
un povero idiota, non è responsabile di quello che fa...
Il cliente interrompendolo : — Signor presidente, ne
ha la prova nella scelta che ho fatto dell' avvocato....
44‘it"C.,44‘;;;~86;;;~« ..~Ilti
,
66
Né Vittorio Emanuele III, assumendo il potere in un'ora così tragica, ebbe minor fede
,
VIIC`TIJ 9 ,
-
Amaro insuperabile
della Premiata Distilleria di B,ipafratta
In seguito ad ordine del Ministero della
Guerra la Commissione suddetta ha incominciato le sue operazioni di visita e di acquisto
puledri il giorno 24 aprile 1913 nelle provincie di Pisa, Arezzo, Perugia, Grosseto e
provincia di Roma a destra del Tevere.
L'itinerario seguito dalla Commissione
e le condizioni di acquisto appaiono dagli
appositi manifesti già pubblicati nei Comuni
interessati.
Grosseto, Marzo 1913.
Il Tenente Colonnello
Presidente della Commissione
V. Piacentini.
tiCr~~~t :~~~4.:~4. Società Cooperativa di Consumo e Mutuo Soccorso
,
Alla Sapienza.
AGNANO DI PISA
(società in nome collettivo, costituita legalmente, con rogito del
Notaro RIBECAI, del 26 Dicembre 1911).
CASA PROPRIA
L' Istituto di Fisica a Firenze. — Il Bollettino dell'Istruzione. — Libere docenze.
Tutti i soci sono invitati all'adunanza gene— Professori decorati.
rale straordinaria, che avrà luogo nel consueto noAll'ordinaria riunione mensile, che nello scorso stro locale Sabato 7 Giugno p. v. alle Ore 21,
per trattare il seguente:
mese di Maggio è stata tenuta a Firenze dalla
ORDINE DEL GIORNO :
Sezione Toscana dela Società di Fisica italiana,
Lettura
e approvazione del bilancio del 1.°
1.°
• han preso parte della nostra Università i profesquadrimestre 1913;
sori Occhialini, Chella, Bonazzi e Collodi dell'Isti2.° - Elezione di un Consigliere ;
tuto Superiore di Fisica,
3. 0 - Comunicazioni della presidenza.
II prof. Bocciardo cessa per dimissioni di
Agnano, 27 Maggio 1913.
11
SegretarioIl Pro Adente
far parte, come assistente, della Clinica Medica;
Natale Del Geloso
Rosindo
Nocchi
è stato nominato assistente
ed il prof. Marcantoni
-
in sua vece.
Il prof. dott. Mondolfo è nominato assistente
in soprauumero della istessa Clinica.
xe Ricordiamo, per quanto in ritardo ma non
con minore compiacenza la splendida libera docenza conseguita in chimica dal dott. Sborgi di
Volterra.
— Il prof. Saia è stato autorizzato a trasferire nella nostra Università la libera docenza in
Geografia conseguita nella Università di Napoli.
3> Il chiarissimo prof. G. B. Pellizzi, direttore
della nostra Clinica Psichiatrica, è stato insignito
della croce di cavaliere della Corona d' Italia.
L' illustre botanico prof. G. B. Arcangeli, è
stato promosso ufficiale dello stesso ordine. Rallegramenti sinceri ai due insigni professori dell' Ateneo.
LO STATUTO E
LIBERE ISTITUZIONI
Sono trascorsi sessantacinque anni da che
Carlo Alberto promulgava, negli stati soggetti a
Casa Savoia, la costituzione che è anche oggi la
legge fondamentale della Monarchia italiana.
Lo Statuto del 4 Marzo 1848 è stata e per
Carlo Alberto e per i suoi successori una legge
osservata col massimo scrupolo e nella forma e,
più ancora, nella sostanza.
Carlo Alberto, dopo aver cercato invano la
morte sui campi della fatale Novara, preferiva
la via dell'esilio a quella del disonore; e Vittorio
Emanuele II dopo avere respinto le lusinghiere
proposte del nemico vincitore messe a prezzo
dell'abolizione delle libere istituzioni, potè fare
del Piemonte, libero e prospero, la leva potente
dell' indipendenza e della unità della penisola e
stabilire in Roma la capitale della Monarchia
nazionale: hic manebimus optime.
A Re Umberto toccò il compito, meno brillante, ma non meno arduo, di consolidare il
nuovo ordine di cose e di svolgere le libere istituzioni, e lo assolse con vera abnegazione, rimanondo vittima di un odio insano, alla vigilia di
quel risorgimento economico che ha poi dato
frutti che erano stati preparati con lunghi sacrificii.
Il campionato pisano di cento chilometri. — Domenica 8 Giugno si disputerà il
secondo campionato pisano sul percorso di cento
chilometri Pisa - Livorno - Cecina Pisa.
Oltre la coppa artistica, la corsa assegnerà
premi speciali ai traguardi.
Il giuoco del pallone. — Nello Sferisterio
di Porta a Lucca fervono gli ultimi lavori per
la sistemazione del locale del giuoco che sarà
decentemente addobbato e ben disposto.
La inaugurazione avverrà immancabilmente
o Giovedì, o Sabato o Domenica.
L' impresa è tenuta, come già dicemmo, dai
giuocatori Gai, Nidiaci e dal sig. Corsi di Poggibonsi.
I giuocatori, per la maggior parte, saranno
fcrniti dalle due Compagnie dei giuochi delle
Cascina e della Croce di Firenze.
-
Cronaca Venatoria
eterna quistione.
Il nostro articoletto di due Domeniche fa ha
provocato le discussioni di molti cacciatori, ai
quali rispondiamo senz' altro : fatevi soci della
nuova società, senza perdervi in vane chiacchiere
ed in inutili osservazioni.
Di pareri, di consigli, se ne son dati fin troppi;
ci vuole azione decisa e risoluta.
È inutile gridare ancora contro la sfacciataggine dei bracconieri; le loro prodezze le conoscono
anche i boccali di Montelupo. — Le autorità sole,
sono sorde e lascian fare. — Organizziamoci
dunque e facciamo argille a questo male invadente e trascurato. Cominciamo intanto col dire
al Governo: — Non volete darci una legge unica,
una legge saggia, non importa ; ci abbiamo ancora una vecchia legge del 1856, che può essere
ancora buona; vogliamo però che sia fatta rispettare. Ciò vogliamo risolutamente, senza indugio, senza promesse; subito! Siamo stanchi di
congressi, di commissioni, di turlupinature. Siamo
stanchi di pagare senza alcun beneficio.
Ebbene, rinunzieremo al porto d' armi, fino
a che le nostre ragioni non saranno ascoltate.
Via, via..... 7 o 8 tuilioncini che paghiamo all' erario, non sono poi tanto da disprezzersi !
E andate a toccare la b:irsa al Governo e vedrete come diventerà docile, 'mansueto.
4. Come si sapeva, il Consiglio Provinciale ha
rimandato la discussione dei termini di apertura
e di chiusura, e ciò per la saggia intenzione di
prendere accordi con le due fluiti me provincie
di Livorno e di Lucca.
Per Livorno crediamo che sarà possibile un
giusto accordo, molto più che per essere sprovvista di luoghi di caccia è costretta a cacciare sul
nostro territorio; ma per Lucca è un altro atra e, e
temiamo molto che il nostro Consiglio possa prendere accordi per deliberate con saggezza e giustizia in materia di caccia. Nel mondo di Lucca,
Su
siamo ancora addietro di 50
anni, e non crediamo — crepi l'astrologo — che
i lucchesi possano mai anteporre l' incremento
della selvaggina alla perdita di pochi giorni di
questo tema,
stata resa più degna da tre elevatissimi di scors i k.
dell'avv. G'attai e del cav. avvocato Maglioli Sindaco di Pontedera.
Ditta EMILIO CARI & C.
PISA — Borgo Largo 24 -26 — PISA
GRANDI MAG
AllINI
Mobili - Letti in ferro Tappeti - Stoffe Carte da parati - Ammobiliamenti completi
di ogni genere e stile,
-
Reparto di MOBILI per ammobiliamenti a nolo.
Articoli ANDANTI e di LUSSO.
Istituto per le Cure elettriche e fisiche •
ISSiM
t•
Reumatismo - Artriti - Gotta
Nevralgie - Nevrastenia - Paralisi
Lupus - Epiteliomi - Angiomi
Consultazioni quotidiane dalle 13 alle 15
i**********************
LATTERIA PARDELLI
a S. Michele degli Scalzi, 8 (Pisa)
(Presso la Villa Pardelli).
Dott. VITTORIO CASARETTI.
Telefono 828
Succursale a MARINA DI PISA (Via Robertina Francardi),
jZra 2arrucche e ihu,s
AI Politeama Pisano. — La Compagnia
di Operette « Lombardo » darà oggi le due ultime
rappresentazioni con Le cinque parti del mondo
che si daranno nella rappresentazione diurna
(ore 17) ed in quella serale (ore 20.45).
Le cinque parti del mondo è un'operetta briosa
brillantemente interpretata dall' artista comico
signor Urbano che ne fa una vera creazione.
Tutta la Compagnie, a dire il vero, ha fatto risaltare con maestria insuperabile le situazioni
comiche e piacevolissiine del lavoro che applaudito dal pubblico è oggi richiesto con entusiasmo.
Avremo due pienoni, oggi, e due feste del
pubblico che saluterà la eletta Compagnia con
tutti i suoi augurii più belli.
Viene Fregoli. — Mercoledì 4 Giugno darà
la prima rappresentazione il meraviglioso Fregoli che si tratterrà per tutta la settimana.
ka a
Oireita dal ii O tC 9A6R I O
l el e ic o
RINGRAZIAMENTO.
Pisa, 31 Maggio 1913.
+
Lung'Arno Mediceo n. 10
Elettroterapia - Fototerapia - Aeroterapia
Raggi Riintgen
caccia primaverile Il Croccolone. •
Il dott. Vittorio Casaretti perfettamente ristabilito, sente il bisogno di esprimere la Sua
sincera riconosceoza e i più vivi ringraziamenti
a tutti i colleghi, agli amici e a tutte le gentili
persone, che tanto s' interessarono della di Lui
salute.
,
E la sola dichiarata immune da tutte le affezioni
tubercolotiche dell' Ufficio Comunale d'Igiene, che sottopone annualmente tutte le mucche alla prova della
Tubercolina Cok (prova infallibile) a mezzo del Veterinario Comunale signor dott. Silvio Barbieri. --: A
garanzia l' Ufficio stesso applica sulle mucche un timbro
a fuoco, recante il millesimo.
Servizio a domicilio lu ottiglie REFORME sterilizzate
Le commissioni si ricevono
alle Farmacie Devoto,
Potci e Lori. Via Fibonacci.
FERRO - CHINA
Ell SLERI
Trude e r az,zurza
MARINA DI PISA. (Pinetto). — Domenica si
ebbe qua una sbandierata cattolica ; alla festa
alla quale presero parte i cattoliconi non assisterono nè la colonia bagnante, nè la Pro-Marina.
E fu notata la duplice assenza.
Il comm. avv. Lee.3i, che rappresentava il
pezzo forte del programma cerimoniale, pronunziò un discorso di occasione dal terrazzo di
una villetta applaudito dai festaioli cattolici con
grande entusiasmo.
BAGNI 131 CASCIANA. (Ei.os). — Per la serata
Verdiana che si terra al Teatro Verdi il 29 Giugno l'on. Innocenzo Cappa, invitato e pregato
dal deputato del collegio on. Dello Sbarba, dirà
lo splendido discorso commemorati vo del Maestro.
— Di giorno in giorno ve eumentando sensibilmente il numero dei bagnanti. Fra breve
avremo lo Stabilimento e le Pensioni pieni di
gente ; già la stagione si presenta coi migliori
segni di floridezza e di fortuna.
Su e giù per la Provincia.
AoQUA DA TAVOLA
(SORGENTE ANGELICA)
VENDITA ANNUA
10.000.000
••■•••••••••••••••••••••••••••••
••
•
-
Cona-u.r1.5._
Il Commissario prefettizio del Comune di Cascina
avv. Eolo Rebus è stato nominato commissario regio
dell' istesso Comune.
Nell' assumere le funzioni di Commissario Regio
1' avv. Rebua ha diretto con un manifesto ai cittadini
del Comune il saluto affettuoso alle popolazioni furti,
industri e laboriose e l'augurio di saper loro dimostrare la schietta lealtà degli intendimenti tutti rivolti
al maggior benessere del paese.
•
Prof. Dott. ARBACE PIERI
:
Docente medicina interna
•
e Docente malattie nervose
I
CONSULTAZIONI.- Tutti i giorni dalle 11.30
alle 12.30. — PISA, S. Agostino, n. 21.
• 111•111••••••••••••••••••••••••••
EMERENZIANO
SALVESTRONI
Gioielliere e Orefice
PISA • Via
Bagni S. Giuliano. (30 Maggio) (NIccoLiNo].
.Acqua e strada. — La nostra Amministrazione comunale sta provvedendo all' acqua per le due frazioni
dimenticate di Colognole e Patrignone e con i pozzi
artesiani che vi e ›struisce I' ottima Ditta Chiellini
esse saranno presto fornite di acqua buona.
— Anche i molinesi di monte avranno, a quanto
pare, la loro strada praticabile. E l' Amministrazione
ha già studiato le prime modalità, e fra breve si metteià mano ai lavori par riordinare la scabrosa via che
porta su in monte da Freghino al bivio Pisa -Lucca.
di bottiglie
Vittorio Emanuele Num. 43
Oggetti di novità; articoli per regali e
per nozze; Orologi delle migliori Fabbriche
estere. (Oinèga ecc. ecc.).
A1111(112 (Presso
(212bfdle THE
Eli S. Glil1id110
Pisa).
Stagione balnearia Maggio - Ottobre 1913.
:
Sorgenti termali bicarbonato - calciche litiniche ecc. ricchissime di acido carbonico, e
grandemente radioattive. - Temp. costante
da 33.° a 41.°
Direttore sanitario : comin. prof. D. Barduzzi,
- Consultore onorario: on. gr. uff. prof. Guido
Baccelli. Consultore medico: comm. prof. sen.
E. Maragliano.
Consultore chirurgo: comm.
pro f. A. Ceci. - Consultore Ginecologico: cav. prof.
- Direttore suppl.: cav. dott. L. Pera.
Per l' affitto dei quartieri e per l' abbonamenti
ai bagni rivolgersi esclusivamente alla Direzione delle
Terme e per essa alla sig.ra Amalia Cocldè, Bagni
-
-
8. Giuliano.
IN PROVINCIA
Sirra Livorno
l'associazione ha acclamato alla generosità del
Sovrano nominandolo Presidente onorario ; a
Forcoli con grande entusiasmo di popolo è stata
solennizzata la liberazione di Amos Sardelti dopo
dieci anni di dura prigionia e la solennità, è
Deposito principale Via Rigattieri 7, Pisa
Il largo favore sempre più incontrato da questo
tipo di birra, dimostra la bontà del prodotto che la
Ditta De Giacorni cura di rendere ogni anno migliore
apportando ai macchinari e ai sistemi di lavorazione
continuo perfezionamento.
Il Re d'Italia, ha elargito L. 250 all'Associaziotie Monarchica di mutuo soccorso di Avene, e
F.11i DE GIACOMI
iew.gorkger
,— .1
•
. k
■••••■•
•
nei Poli, 59 — Banti Palmizio coniug. 60 — AnLa Famiglia, vivamente commossa per la
grande testimonianza di stima ed affetto tributata a Ranieri Grassi, ringrazia sentitamente
quanti con la loro presenza ai funerali e con
espressioni di compianto onorarono la memoria
di Lui.
Ed al tempo stesso sente il dovere di rendere pubbliche grazie al buono e bravo dottore
TRo Lucchesini, che lo assistè assiduamente fino
agli ultimi momenti di vita, prodigandogli le
cure più amorose che la scienza e affetto gli
dettavano,
dreini Modesto ved., 73 — Falciani Enrico cel. 66 —
Giannini Amabilia nub., 66 — Rindi Isabella vedova
Farnesi, 75 — Berti Antonio cel., 72 — Vallini Pietro
cel. 26.
Sotto i cinque anni : maschi 3 femmine 2.
ICA5cI
La migliore delle acque da tavola.
Gazzosa naturale. bicarbonato - sodica.
Acqua di Agnano - Pisa
GASSOSA NATURALE - ALCALINA - FERROSO LITINICA - DIURETICA.
Conci sgionario Prof. G. GASPER!NI e C.
La più gradevole e la più pura fra le acque da
STATO
CIVILE
24 al 30
1913.
Maggio
dal
Acqua minerale alcalma acidula. di
proprietà E. BRUNO.
tavola. Senza rivali per combattere le malattie dello
stomaco, della milza, del fegato, la diatesi urica ed i
catarri vescicali.
• L' AGNANO è l'unica sorgente allacciata alla doccia
viva secondo i più moderni sistemi dell' ingegneria
sanitaria, e perciò la sola garantita da ogni impurità.
Prima di adoprare l' AGNANO, agitare i recipienti, osservando se co,nserva la propria limpidezza, rifiutando quelli che non portano la
capsula di stagnola con testa verde, con la
marca depositata, e le etichette della Ditta.
Per commissioni, corrispondenze, spedizioni ecc., dirigersi sempre: àmntinistrazione Acqua di Agnano
Via Vespacci 3, io Pisa.
Esportazione per le Americhe ed Egitto.
NASCI TE.
Maschi 10 — Femmine 9 — Nati morti O
MATRIMONI
Arcangeli Ricciardo con Coli Maria Amelia, celibi
— Aspra Giuseppe con Scalgini Giulia, celibi — Bellatalla Arduino con Rossi Maria Gemma, celibi.
MORTI.
Cristofani Giulia nubile di anni 68 — Ceccarelli
Ines nei Giachetti, 34 — Lenzi Ranieri ved. 79 —
Balducci Anna 'alb o 38 — Grassi Ranieri c , niugato,
67 — Princi Laura nei Vanni, 30 — Morroni Virginia ved. Fagioli, 76 — Taccola Rosa ved. Gennai,
82 — Ìligutatii Ercole coniug o 29 — Capitani Giuseppe rel., 14 — Martinelli Palmizio celibe, 21 —
Malasorna Arturo. coning. 47 — Rainacciotti Elettra
ALFREDO MORESCHI gerente responsabile
piTi.. Rimnnelni
INALATORI A SECCO Bologna
R
l
in Pisa - Torino - Milano - Padova
Sistema brevettato
-
Firenze - Roma
Lucca
•••••••••
Bruxelles ecc.
GRADENIGO STEFANINI
-
Ce c.32.1~, ri. $3,
sheazita«
Nrica.
ORARIO : Giorni feriali: dalle 9,30 alle 12, e dalle 15 alle 16,30 — Giorni festivi: dalle 9,30 alle 12
,
Inalazioni con Acque di Salsomaggiore, Tabiano ed altre, efficaci in alcune affezioni
del naso, gola, orecchio, dell' apparato respiratorio (catarro bronchiale sub-acuto e cronico, asma
bronchiale) e del ricambio materiale: linfatismo, anemia, rachitide, scrofola, uricemia, arteriosclerosi, ecc. — Utilissima per la conservazione della pelle.
FABBRICA DI BISCOTTI
Efr
rAt.iNTo
-
Cavaliere del Lavoro
( N A-VACCI—ZIO pressc Pisa
-
Premiata a Londra, Parigi, Dublino, Vienna, Milano, Torino, Ronia ecc.
I BISCOTTI GUELFI sono i più squisiti e i più perfetti : confrontarli
coii altri prodotti di vantata imitazione per constatarne l' indiscutibile superiorità. — Guardarsi dalle imitazioni ed esigere sempre soltanto il vero
BISCOTTO GUELFI -
VENDITA ALL' INGROSSO ED AL MINUTO
dei prodotti (Vino vecchio e nuovo, rosso e bianco, Vin Santo, Aleatico, Olio e Miele) delle
Tenute di CHIANNIN proprietà del Dott. RANIERI SALVADDRI; di MONTECALVOLI: proprietà
TABET; di COLLEOLI e CORLIANO: proprietà del Conte AGOSTINI VENERosi DELLA SETA.
La vendita è fatta direttamente dalle suddette Amministrazioni; e dà per ciò il più sicuro
affidamento sulla genuinità dei prodotti e, in quanto al vino, sulla continuità dell'istesso tipo da un
anno all' altro. — In PISA - Piazza Vittorio Emanuele N. 5, angolo Via D' Azeglio-- Telefono 4-48.
-- Prezzi modicissimi — Servizio a domicilio.
ULIVETO (Pisa)
Fonti di acqua minerale naturale, gassosa, acidula, alcalina, bicarbonata,
calcico, sodica, litinica.
Sovrana nella cura dell' uricemia, artrite uricemica, renelle, malattie del ricambio, affezioni del
rene, dello stomaco ecc. Batteriologicamente pura. Bottiglie e tappi sterilizzati. - Gradevole a tavola.
SORC+=Nrl'I 1D=1-1 TIR=IC=SIIVIC) S=C0I—A0
Bagni Termali e Freddi molto Radioattivi. - Grande Albergo 1.° Giugno 30 Settembre.
GRANDE PRIX INTERNAZIONALE
Numerose massime onorificenze. — Innumerevoli certificati medici. — Consulenti sigg. proff. Bouardi,
Casciani, Ceci, De Giovanni, Fedeli, Grocco, Maraglia.no, Marchiafava, Michelazzi, Queirolo, Riva.
Proprietà della Società Anonima. - Successore di G. GRASSI MARIANI, con sede in Pisa, Via V.. Emanuele.
Gabinotto comploto di Elottroterapia o Radiografia
del Dott. Pietro Pierini
PISA
-
Via Mugelli, 4 - PISA
Direttore: Dott. PIETRO PIERINI Med. Chirurgo
Cura elettrica delle nevralgie, sciatica, paralisi
— delle nevrastenie in genere — Cura speciale
della stitichezza abituale e delle malattie
dello stomaco.
Cura elettrica speciale indolora delle emorroidi e della ragade anale (,guarigione certa)
Gabinetto riservato per autoapplicazione.
per la depilazione (distruzione assoluta del bulbo pilifero).
Cura elettrica ed alta frequenza per le malattie del ricambio organico e per le malattie
della pelle. — Cura certa dell' alopecia (caduta
dei capelli) e delle malattie delle gengive.
anche a scopo
curativo.
sta, ruppree,entante, operaio ecc. è il Giornale L' informatore degli Affari. - Chiedere Saggio gratis - Roma,
Corso Uruberto, 52.
Ft Piè del Ponte
A San Rossore.
Lunedì, dopo le ore 14, arrivò alla stazione di
Tombolo diretta a San Rossore la Regina Elena
con i Principini Reali. Nella sera li raggiunse
anche Sua Maestà il Re Vittorio Emanuele III
Poi il Re è ripartito, per trattenersi a Roma finche la Camera starà aperta. I Principiai sono venuti qui per i bagni ed a Loro, ed ai Sovrani
ha mandato il popolo nostro il saluto devoto e reverente, riboccante di tutti gli augurii più fervidi.
:
Oggi, L° Giugno, la Principessa Jolanda Margh,erita, la primogenita dei nostri Sovrani, compie
dodici anni.
Lei, che è degna figliuola di Elena del Montenegro per la bontà e per la bellezza, a Lei, leggiadro fiore d' Italia, ornamento gentile della Reggia,
orgoglio di popolo aniniirante, vadano oggi tutti
gli effluvi della nostra pineta a recingerle ardenti
il bellissimo volto, e tutti i mormorii del nostro
mare Le ripetano l'augurio che sale da mille e
mille bocche, l'augurio di salute e di felicità.
Concerti gratuiti.
Oggi, in Piazza S. Nicola, dalle ore 18 alle 19,30
la banda del 22.° Regg. Fanteria eseguirà il
seguente programma :
GartErn. - Marcia Reale.
Paantorri - lutti in maschera - Sinfonia.
Il Conte di Lussemburgo.
FRANZ LEHAR.
PUCCINI.
La Bohérne - Fantasia.
Aida - Finale 2. 0 .
VERDI.
Le gite d' istruzione agraria. — Ad ini•
ziativa della nostra Cattedra ambulante di Agricoltura due gite di istruzione agraria, una con
partenza da Pisa per Cesena e viceversa (8 giugno)
ed una con partenza da Pisa per Reggio - Venezia - Portogruaro -S. Vi to • Conegliano - Rovigo e
Pisa (13 giugno) saranno effettuate per gli agricoltori ed i possidenti.
Ingegneri ai Telefoni. — E bandito un
concorso per titoli per 11 posti di ingegnere
nella Amministrazione dei Telefoni di Stato collo
stipendio iniziale di Lire 3 mila. Le domande
fino al 30 giugno.
Commessi postali che vincono un concorso. — I commessi postali Ugo Gori, Leonardo
.Pasero e Aurelio Soldani sono riusciti vincitori
nel concorso di ufficiali d' ordine e sono stati destinati a Genova.
Per il bel concorso vinto ci rallegriamo cogli
amici e a loro auguriamo una carriera brillante.
Studenti di Firenze a Pisa. — Oggi arrivano da Firenze gli studenti dell' Istituto Tecnico che vengono a prender parte al Congresso
ginnastico scolastico : alle ore 16 saranno a Stanapace per le gare.
Li accompagneranno il Preside dell' Istituto
prof. Martinelli e tutti i professori.
Agi' Associazione per l' Arte. — Nella
riunione di Giovedì il presidente prof. Lucio Mariani salutando i soci pronunziò parole nobilissime in ricordo del suo predecessore avv. Augusto Bellini-Pietri. Quindi l'architetto Gino Chierici tenne la commemorazione ufficiale. Anche il
cav. Giuseppe Pardo-Roques si associò al rimpianto.
Il Presidente riferì poi sul bilancio dell'anno
corrente ed espose il programma di lavoro dell' Associazione.
Il socio Bellagamba presentò una sua proposta
sull' istruzione artistica popolare ed il socio avvocato Guerrazzi un' altra proposta sui riguardi
che debbono usarsi alle antiche architetture
nella occasione di nuove costruzioni.
Negli Asili Infantili di Carità. — Per
le vive ed efficaci premure del prof. avv. Alfredo
Pozzolini, S. E. il Ministro della P. I. ha elevato
da cinquecento a mille il sussidio dell'anno corrente per gli Asili Infantili « Regina Elena > e
« Luigi Frassi > di questa città.
.esinsaair- sei vendita
inoigei iaal ic li al
v
Occorre
piccolo capitale. Garantisco buon utile. ARMANI
GIUSEPPE, Piazzale Vittoria 2, Milano.
Al Congresso contro la delinquenza dei
minorenni. — Al primo Congresso nazionale
per la lotta contro la Delinquenza dei minorenni,
tenutosi iu Firenze in Palazzo Vecchio, ha preso
parte del nostro comitato il chiarissimo professore Napodano. Il prof. Lorenzo Boni ha pronun•
z. iato con elevatezza di pensiero il discorso inaugurale.
Oggi, in Pisa, sarà estratto il numero vincitore del ricco ventaglio donato alla nostra Sezione dalla Regina.
I bambini che avranno dimostrato maggior
profitto nello studio ed avranno tenuto migliore
condotta, saranno premiati con vestiari e con
altri doni.
La buona carne di 13orsò. — Alla macelleria di Giacinto Borsò, presso la Rivendita
di pane e paste del Fiaschi, si vende la carne di
prima qualità, a peso giusto, a prezzo modesto.
La carne di vitello grosso nostrale del nostro
Borsò è sempre ricercata dai buongustai.
—
—
—
CERCO PERSONE
Cura elettrica indolora
Raggi X di Roentgen
capitalista. negoUTILISSIMO tantoper
ziante industriale nlifessioni-
Trattative tutti i giorni
dalle ore 9 alle 12.
Ditta Fratelli ANTONINI Pisa
Casa forid.a,ta i.e1 SE3C
PREMIATO STABILIMENTO A VAPORE
per produzione LATERIZI IN GENERE — TEGOLE ALLA MARSIGLIESE — MATTONI
FORATI — TUBOLARI PER VOLTERRANE.
Mattonelle in Cemento in svariate tinte moderne. — Marmette in Mosaico
FORNI A FUOCO CONTINUO
per produzione« CALCE IDRAULICA E BIANCA in Bagni S. Giuliano. — CEMENTI di Casale
.
Monferrato. — TUBI in CEMENTO e dì GRÈS
Cataloghi, listini e preventivi GRATIS a richiesta.
95.11 M110M
i .1
. •
e
512522~~2,•
-
•
Alla Dante Alighieri. — L'assemblea dei
soci è stata stabilita per Sabato 7 Giugno.
Il Consiglio Di rqttivo ha ammesso come nuovi
soci la contessa Eleonora Dal Borgo Netolisky,
le signorine Paola Pontecorvo, E. Bellini. A. Bartoli, B. Lollini , N. Buti e L. Leoncini, ed i signori dott. L. Antoui, F. Bonciani, G. Chiellini,
prof. Del Ry, F. Franchini e maestro G. Fiaschi.
n La Università Popolare a Calci. —
Dggi, alle ore 7, la nostra Università Popolare
si reca a Calci per la visita della Certosa : i gitanti saranno condotti dal prof. Peleo Bacci.
Un brigadiere... della Posta. — Il portalettere Luigi Papi, che ora eseguiva il servizio
della distribuzione delle cartoline vaglia, è stato
promosso brigadiere d' ispezione per merito in
seguito alle diligentissime mansioni disimpegnate
nell' Ufficio postale di Tripoli, al tempo della
guerra. Tante congratulazioni al nuovo brigadiere.
Bagni
Stabilimento di primo ordine Docce
Bagni freddi, cale
di, semplici e medicati. - Idroterapia - Massaggio. — Viale Bonaini, 33. - Barriera Vittorio
Emanuele, Pisa, presso la stazione.
Un altro Circolo mandolinistico. — A
Porta a Lucca, sotto la guida intelligente del
sig. Omero Balatresi si è costituito un Circolo
mandolinistico che ha preso nome da a Giacomo
Puccini i . Gli inscritti sono già in buon numero
e pieni di voglia e di ardore. Ce ne rallegriamo,
ed al già fiorente Circolo auguriamo la più lieta
fortuna.
La Scuola musicale premia i suoi alunni. — Oggi, la Scuola musicale della Filarmonica,
farà la premiazione dei suoi alunni migliori ; e
la cerimonia sarà rallegrata da alcuni saggi musicali che varranno a dimostrare il singolare successo della simpatica ed utile Istituzione.
Il nostro mercato dei bozzoli. — In quast' anno il mercato dei bozzoli, che sarà tenuto
come al solito sotto le logge di Banchi, avrà
luogo nei giorni di Martedì 10, Venerdì 13, Lunedì 16, Venerdì 20, Martedì 24 e Venerdì 27
Giugno e nei giorni di Martedi 1, Venerdì 4,
Martedì 8 e Venerdì 11 Luglio.
I radicali. — Nella riunione di Sabato 24
Maggio hall preso in esame « il caso Ardito ed
in merito alle dimissioni da segretario e da socio
della Sezione radicale presentate colla lettera
del 17 dall'avv. Vito Ardito, t esprimendo il convincimento che fosse assolutamente incompatibile
colla qualità di socio del partito radicale, l'azione
da lui spiegata per l' acquisto del « Corriere Toscano > in nome e per conto di un gruppo i
cui principi sono notoriamente in completa opposizione ai postulati del partito radicale; deplorando che il socio Ardito non abbia pertanto
sentito il dovere di astenersene ; ha preso atto
delle dimissioni da lui presentate >.
La Sezione ha nominato quindi Segretario il
dottor Angelo Paoli.
.Per i./ lutto di cari amici. — L' altro
giorno, assalito improvvisamente dal male che
da poco tempo lo affliggeva, è morto Ranieri
Grassi, custode all' Opera Pia di Misericordia,
cui la semplicità della vita confortata di tutte
le generosità più squisite del cuore, aveva procurato fra superiori, compagni di lavoro ed amici,
tutte le simpatie maggiori. E morto, largamente
compianto per la sua bontà e per la sua rettitudine ; e povero, ha lasciato ai figli un patrimonio di virtù, una fortuna senza pari col nome
intemerato e coli' esempio adamantino.
A loro che ci sono amici da tanti anni, e specialmente ai collaboratori di un tempo nell'Amministrazione del nostro giornale, a Giulio ed
Armando, esprimiamo il nostro cordoglio più
affettuoso e più vivo, ed al loro lutto ed a quello
delle loro famiglie ci associamo con tutta la sincerità del cuor nostro.
Un gentile pensiero al Re Niccola. —
Il nostro concittadino e garibaldino G. Angelo
Del Grande, appena che le truppe montenegrine
occuparono Seutari, inviò a Sua Maestà il Re
Niccola del Montenegro un caldo telegramma
ricolmo di ammirazione devota ; ed oggi il Re
del Montenegro, a mezzo del suo maresciallo di
Corte, ha risposto all'amico nostro sig. Del Grande
con una lettera che gli esprime sincera gratitud nea.
Ma si illuminerà più. la piazza del
Duomo ? — Quando la luna benigna non illumina la piazza dei miracoli, le tenebre favoriscono gli idilli notturni e forse gli agguati. Una
volta, ed è storia di jeri, fra tanti miracoli si
ebbe quello di una scalata notturna non ancora
scoperta per un audacissimo furto. La piazza
rimane ancora al buio, e senza vigilanza ; ed è
una cosa che fa vergogna. E per ciò ritorniamo
a domandare luce e vigilanza.
Anche la passarella si deve sollecitare.
Le opere di rifinirnento alla passerella di San
Giusto, pare che non debbano finir più. Si deve
fare ancora la prova delle armature, si debbono
sistemare le due strade di entrata e di uscita,
si deve colmare ed appianare il lungo percorso.
Ma perché si aspetta e si indugia tanto così?
il 2.11attaccino,
.
~~ f l tleU
trigirSe
gin giVdttii
reirfaci..
SOCIETÀ ITALIA
DI
CREDITO PROVINCIAL
SOCIETÀ ANONIMA -- SEDE SOCIALE BUSTO ARSIZIO
Capitale versato L. 12.500.000 Riserve L. 8.500.000
BUSTO ARSIZIO — MILANO — FIRENZE — NAPOLI — ROMA — VERONA -- .Ibbialegrosso — Acqui — Antrodoco — Asti — •
Biella — CantU — Caprino Veronese — Carate Brianza — Castelnuovo Scrivia — Cuggiono — Gallarate Ghemine — Intra
— Isola della Scala — Legnago — Legnano — Lendinara Luino — Malcesine — Mantova — Massa Superiore — Meda — Melegnano — Mortara — Nocera Inferiore — Oinegna — Pallanza — Pavia — Prato Toso. — Pisa — Rovigo — Salerno —
Saronno — Schio — Seregno — Varese — Vigevano — Villafranca Veronese.
.
-
•
Aumento del Capitale Sociale da L. 12.500.000 a L 1510001000
meclicin te eniissione eli N. éAn000 T2_1_1~e Azioni cici
-
100 e iì diìitriì, riser‘ret te per La tc~litìì iii. op=
zione cr.11 Azionisti.
In esecuzione della deliberazione 24 maggio 1913 del Consiglio di Amministrazione. è riservata per intero
agli attuali Azionisti l' opzione per la sottoscrizione di N. 25.000 azioni nuove da L. 100 cadauna con godimento dal L° Gennaio 1913 in ragione cioè di un' azione nuova ogni cinque vecchie alle condizioni seguenti
1. L' opzione dovrà essere esercitata sotto pena di decadenza dal 29 Maggio al 3 giugno 1913 p. v.. inelusivi, esclusi i festivi.
2. Il prezzo d' emissione delle nuove azioni è fissato in L. 180 cadauna pagabili come segue :
1 '10 ossia L. 10 più L. 80 premio, in tutto L. 90 all' atto dell' opzione.
5,10 ossia L. 50 dal 1. al 5 Luglio 1913.
4110 ossia L. 40 a saldo, dal 1. al 5 Agosto 1913.
Sarà in facoltà dei sottoscrittori di liberare le azioni all' atto del primo versamento, corrispondendo in tal
caso il prezzo di L. 179,45 per azione.
Sui versamenti in ritardo verrà invece conteggiato l'interesse di mora del 6 per cento. salvi i diritti
sanciti dall' art. 168 Codice di Commercio.
3. I titoli definitivi saranno disponibili a partire dal Luglio p. v. e verranno rilasciati contro ritiro delle
ricevute dei versamenti delle azioni pagate per intero.
4. È concesso agli azionisti di prenotarsi per concorrere al riparto proporzionale delle azioni che eventualmente non fossero optate dai vecchi azionisti.
5. Il Consiglio d'Amministraz. si è già assicurato il collocamento di tutte le azioni che non venissero richieste.
6. L'opzione può essere esercitata mediante presentazione dei titoli corredati da distinte in doppio presso
tutte le Sedi e Succursali della Società Italiana di Credito Provinciale ed altresì in Milano. Genova. Torino,
presso il Credito Italiano e la Società Bancaria Italhjina. a Gallarate presso la Panca di G-allarate.
Il Consiglio d' Amministrazione.
Busto Arsizio, 26 _Maggio 1913.
OPERAZIONI E SERVIZI DIVERSI DELLA SUCCURSALE DI PISA.
Deposito in conto corrente libero - con libretto chèques - interessi 3 °j„ con facoltà di prelevare giornalmente L. 10.000. —
Libretti a, Risparmio al 3 °, 1 ° - prelevamenti giornalieri L. 1000. — Libretti di piccolo Risparmio al 3 V / - prelevamenti giornalieri
L. 500. — Libretti di deposito vincolati e Buoni fruttiferi a scadenza fissa a condizioni da convenirsi in rapporto alla somma ed
alla scadenza. I libretti vengono forniti gratititamente e gli interessi sono al netto di ritenuta..
Sconto ed incasso di cambiali, cedole e titoli estratti. — Apertura di conti correnti di corrispondenza a condizioni da convenirsi. — Riporti e anticipazioni su titoli pubblici. — Acquisto e Vendita di valori, monete e valute estere. — Emissione di assegni
pagabili in qualunque piazza d'Italia e sulle principali dell'Estero. — Custodia ed amministrazione valori in deposito. — Qualsiasi
altra operazione di Banca
2 0
0
Fly UP