...

Parti e assiemi regolabili

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

Parti e assiemi regolabili
Parti e assiemi regolabili
Numero di pubblicazione
spse01686
Parti e assiemi regolabili
Numero di pubblicazione
spse01686
Informativa sui diritti di proprietà
esclusiva e sulle limitazioni d’uso
Questo prodotto software e la relativa documentazione sono di proprietà di Siemens
Product Lifecycle Management Software Inc.
© 2011 Siemens Product Lifecycle Management Software Inc. Tutti i diritti riservati.
Siemens e il logo di Siemens sono marchi registrati di Siemens AG. Solid Edge è un
marchio o un marchio registrato di Siemens Product Lifecycle Management Software
Inc. o delle sue filiali negli Stati Uniti e negli altri paesi. Tutti gli altri marchi,
marchi registrati o marchi di servizio appartengono ai rispettivi proprietari.
2
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Sommario
Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-1
Creazione di una parte regolabile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-1
Parti regolabili negli assiemi . . . . . . . . . .
Attività: Creazione di una parte regolabile
Riesame della lezione . . . . . . . . . . . . . . .
Risposte . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Sommario della lezione . . . . . . . . . . . . . .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
2-2
2-8
2-9
2-10
2-12
Creazione di un assieme regolabile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-1
Assiemi regolabili e rigidi . . . . . . . . . . . . .
Attività: Creazione di un assieme regolabile
Riesame della lezione . . . . . . . . . . . . . . . .
Risposte . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Sommario della lezione . . . . . . . . . . . . . . .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
3-2
3-7
3-8
3-9
3-10
Attività: Creazione di una parte regolabile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . A-1
Creazione della variabile che definisce la distanza regolabile .
Creazione della molla dagli schizzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Definizione della variabile regolabile . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Posizionamento e definizione della parte regolabile come molla
Definizione della parte regolabile come parte rigida . . . . . . . .
Sommario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
A-2
A-4
A-7
A-9
A-21
A-23
Attività: Creazione di un assieme regolabile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . B-1
Posizionare un assieme contenente
superiore . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Rendere regolabile l’assieme. . . . .
Sommario . . . . . . . . . . . . . . . . .
spse01686
una parte regolabile in
.................
.................
.................
un assieme di livello
. . . . . . . . . . . . . . . B-2
. . . . . . . . . . . . . . . B-8
. . . . . . . . . . . . . . B-11
Parti e assiemi regolabili
3
Capitolo
1
Introduzione
Corso personalizzato per Solid Edge. Questo corso è progettato per insegnare
all’utente ad utilizzare Solid Edge. Il corso è personalizzato e contiene istruzioni
seguite da attività.
Corsi personalizzati di Solid Edge
spse01686
•
spse01510—Sketch
•
spse01515—Creazione delle feature di base
•
spse01520—Spostamento e rotazione delle facce
•
spse01525—Utilizzo delle relazioni geometriche
•
spse01530—Creazione delle feature per il trattamento
•
spse01535—Costruzione di feature procedurali
•
spse01536—Modellazione delle feature sincrone e ordinate
•
spse01540—Modellazione degli assiemi
•
spse01545—Creazione di disegni dettagliati
•
spse01546—Progetto Sheet Metal
•
spse01550—Migliorare le abilità con i progetti
•
spse01560—Modellazione di una parte mediante le superfici
•
spse01610—Strutture di Solid Edge
•
spse01640— Creazione di pattern dell’assieme
•
spse01645Librerie dei sistemi di assiemi
•
spse01650—Utilizzo di assiemi di grandi dimensioni
•
spse01655—Revisione degli assiemi
•
spse01660—Rapporti sugli assiemi
•
spse01665 Sostituzione di parti di un assieme
•
spse01670—Progettazione nel contesto di un assieme
Parti e assiemi regolabili
1-1
Introduzione
Capitolo 1
•
spse01675—Feature di assieme
•
spse01680—Ispezione degli assiemi
•
spse01685—Assiemi alternativi
•
spse01686—Parti e assiemi regolabili
•
spse01690—Componenti virtuali degli assiemi
•
spse01691—Esplosione degli assiemi
•
spse01692—Rendering degli assiemi
•
spse01693—Animazione degli assiemi
•
spse01695—XpresRoute (tubature)
•
spse01696—Creazione di un cablaggio preassemblato con Cavi e cablaggi
•
spse01424—Utilizzo di Solid Edge Embedded Client
Iniziare con le esercitazioni
La formazione personalizzata inizia dove terminano le esercitazioni. Le esercitazioni
rappresentano il modo più rapido per familiarizzare con le funzioni di base di Solid
Edge. Se non si ha alcuna esperienza con Solid Edge , iniziare con le esercitazioni
per la modifica e la modellazione della parte di base prima di iniziare questo corso
personalizzato.
1-2
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Capitolo
2
Creazione di una parte regolabile
Le parti regolabili modificheranno i valori delle relazioni per adattarsi all’assieme in
cui vengono posizionate.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
2-1
Capitolo 2
Creazione di una parte regolabile
Parti regolabili negli assiemi
In alcuni disegni, ci sono parti che devono reagire alle mutevoli condizioni
nell’assieme. Ad esempio, una molla che viene compressa o decompressa in base alla
posizione delle altre parti nell’assieme.
La funzione Parti regolabili di Solid Edge consente di definire i parametri in un
modello della parte che si adattino ai parametri corrispondenti nell’assieme. Questo
consente di controllare la dimensione e la forma della parte in base ai parametri
definiti nell’assieme.
Quando si specifica che una parte è regolabile, il corpo del disegno nel modello della
parte non cambia quando cambiano i parametri dell’assieme. Una copia associativa
del corpo del disegno nell’assieme cambia. La copia associativa del solido di disegno
viene inserita automaticamente nell’assieme e viene gestita da Solid Edge quando si
specifica che una parte è regolabile nel contesto dell’assieme.
Questo consente di posizionare diverse ricorrenze di una parte regolabile in un
assieme e ogni ricorrenza della parte regolabile è conforme al parametro corrente
per tale ricorrenza della parte. Ad esempio, una ricorrenza di una molla può essere
mostrata compressa mentre un’altra ricorrenza viene mostrata decompressa.
2-2
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Creazione di una parte regolabile
Nota
solo il corpo del disegno per una parte regolabile viene copiato in maniera
associativa nell’assieme. Se la parte regolabile contiene i corpi di costruzione,
questi non vengono copiati in maniera associativa nell’assieme.
Esecuzione di una parte regolabile
Per rendere una parte regolabile nel contesto di un assieme, è necessario definire
i parametri che si desidera regolare nel documento parte. È possibile definire i
parametri corrispondenti nell’ambiente Assembly.
È possibile utilizzare le quote e le variabili di guida che controllano una feature,
piano di riferimento o elemento di costruzione, come i parametri per definire una
parte regolabile.
quando si specifica che una parte è regolabile, è impossibile attivare la parte sul
posto utilizzando il comando Modifica. È possibile utilizzare il comando Apri per
aprire la parte.
Definizione dei parametri della parte
Il comando Parte regolabile sulla scheda Strumenti negli ambienti Part o Sheet
Metal visualizza la finestra di dialogo Parte regolabile in modo che è possibile
definire o modificare i parametri regolabili.
Quando la finestra di dialogo Parte regolabile viene visualizzata, è possibile
visualizzare le quote o fare clic sul pulsante Tabella delle variabili sulla finestra di
dialogo Parte regolabile per visualizzare la tabella delle variabili.
Ad esempio, per rendere la lunghezza della molla mostrata regolabile, è possibile
aggiungere la variabile che controlla la lunghezza della molla: SprLngPrt, nell’elenco
dei parametri regolabili selezionando la variabile nell’Elenco delle variabili.
Quando si aggiunge una variabile o una quota alla finestra di dialogo Parte
regolabile, il nome del parametro viene aggiunto alla colonna Nome variabile (A). È
inoltre possibile aggiungere il testo alla colonna Note (B) per facilitare il ricordo di
quale parte il parametro regolabile controlla.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
2-3
Capitolo 2
Creazione di una parte regolabile
Posizionamento delle parti regolabili nell’assieme
Quando si aggiunge una parte regolabile in un assieme, è necessario posizionare le
parti che interagiscono prima con la parte regolabile. Questo consente di utilizzare
le parti circostanti per definire i parametri dell’assieme richiesti per completare
il processo. È possibile specificare se una parte regolabile è regolabile o rigida
nell’assieme quando si posiziona la parte o dopo il posizionamento nell’assieme.
Quando si trascina una parte regolabile in un assieme, viene visualizzata una
finestra di dialogo che consente di specificare se la parte è rigida o regolabile.
Quando si imposta l’opzione Posiziona rigido, il processo di posizionamento della
parte precede come per una parte tipica. È quindi possibile definire le relazioni di
assieme per posizionare la parte nell’assieme. Una parte regolabile posizionata come
rigida in un assieme si comporta come qualsiasi altra parte in un assieme.
Quando si imposta l’opzione Posiziona regolabile, il processo di posizionamento della
parte viene temporaneamente sospeso in modo che è possibile definire i parametri
regolabili nell’assieme utilizzando la finestra di dialogo Parte regolabile.
Nota
quando si posiziona una parte regolabile, l’opzione per utilizzare una finestra
Posiziona parte separata non è disponibile. La parte viene posizionata nella
finestra di assieme in modo da poter definire i parametri regolabili e le
relazioni di assieme in una finestra.
Definizione dei parametri di assieme
Oltre alle opzioni per la selezione delle quote e delle variabili di guida, la finestra di
dialogo Parte regolabile nell’ambiente Assembly contiene le opzioni che consentono
di definire una variabile di misurazione. Questo consente di utilizzare la geometria
sulle altre parti nell’assieme per definire le variabili che controllano le dimensioni e
la forma della parte regolabile nell’assieme.
Le opzioni della variabile di misurazione attivano uno dei comandi di Misurazione
che sono inoltre disponibili su Ispeziona®Misura. Ad esempio, è possibile utilizzare
l’opzione Misura distanza minima per specificare che la distanza minima tra le due
facce mostrate controlla il parametro di altezza della parte.
2-4
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Creazione di una parte regolabile
Dopo aver selezionato gli elementi nell’assieme che definiscono la distanza che
si desidera misurare, viene creata una variabile di assieme automaticamente e
aggiunta alla cella Variabile assieme nella finestra di dialogo Parte regolabile per la
parte regolabile che si sta posizionando o modificando.
Ci sono tre colonne nella finestra di dialogo Parte regolabile nell’ambiente Assembly:
Variabile parte (A) Note (B), e Variabile assieme (C). In questo esempio, la variabile
parte SprLngPrt viene controllata dalla variabile di misurazione SprLngAsm
nell’assieme.
Oltre a definire le variabili di misurazione, è inoltre possibile utilizzare le variabili
di relazione dell’assieme per una parte regolabile. Ad esempio, è possibile utilizzare
il valore di offset per una relazione di allineamento di accoppiamento o planare
come variabile di assieme selezionando il valore della variabile per la relazione
nella Tabella variabili.
La posizione come l’opzione di una molla utilizzerà la variabile creata misurando
una distanza per regolare la lunghezza della corrispondente variabile nel documento
parte o Sheet metal. La posizione della parte collegata alla parte regolabile
determina la lunghezza della variabile che definisce la distanza.
L’opzione Adatta secondo necessità e consenti relazioni dell’assieme utilizzerà la
variabile creata nella misurazione per modificare la lunghezza della parte regolabile
e per riposizionare nell’assieme le parti non vincolate. La lunghezza della variabile
che definisce la lunghezza della parte regolabile viene utilizzata per posizionare le
parti non vincolate collegate alla parte regolabile.
Dopo aver definito tutti i parametri nell’assieme per controllare la parte regolabile,
fare clic sul pulsante OK sulla finestra di dialogo Parte regolabile per riprendere
il processo di posizionamento della parte. In questo esempio, una relazione
di accoppiamento (A) e una relazione si allineamento assiale (B) posizionano
completamente la parte nell’assieme (C).
È inoltre possibile specificare che una parte è regolabile dopo essere stata posizionata
nell’assieme. Per prima cosa, è necessario definire i parametri regolabili per la
parte nell’ambiente Part o Sheet Metal. Quindi, nell’assieme, è possibile utilizzare il
comando Parte regolabile sul menu breve quando una parte viene selezionata per
specificare che la parte è regolabile e quindi definire i parametri di regolazione.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
2-5
Capitolo 2
Creazione di una parte regolabile
Nota
quando si specifica che una parte è regolabile, è impossibile attivare la parte
sul posto utilizzando il comando Modifica. È possibile utilizzare il comando
Apri per aprire la parte.
Aggiornamento parti regolabili
Quando si modifica l’assieme in modo che la parte regolabile deve cambiare, la
dimensione e la forma della parte regolabile si aggiorna automaticamente quando
l’opzione Aggiornamento automatico viene impostata. Ad esempio, in questo
assieme, se si cambia il valore di offset per la relazione di allineamento planare tra
le parti della valvola e del corpo, quest’ultima si apre.
Questo provoca l’aggiornamento automatico della dimensione e della forma della
parte regolabile.
Parti regolabili in sottoassiemi regolabili
È possibile posizionare un sottoassieme contenente una parte regolabile in un
assieme, quindi rendere regolabile il sottoassieme. Ad esempio, potrebbe essere
necessario posizionare due istanze del sottoassieme di un cilindro, con una posizione
diversa per ciascun sottoassieme.
Ciascun assieme del cilindro contiene una molla (parte regolabile) in grado di
modificarsi in lunghezza quando i sottoassiemi cambiano posizione.
2-6
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Creazione di una parte regolabile
Quando si rende regolabile un sottoassieme contenente parti regolabili, le variabili
di tali parti vengono calcolate nell’assieme corrente.
Per ulteriori informazioni sulla creazione e sull’utilizzo di assiemi regolabili,
consultare l’argomento della guida Assiemi regolabili.
Utilizzo della geometria di riferimento per vincolare le parti regolabili
È possibile utilizzare i piani di riferimento della parte o la geometria di costruzione
per definire le relazioni di posizionamento per una parte regolabile in un assieme,
ma in alcuni casi questo impedisce alla parte regolabile di reagire correttamente
ai cambiamenti dell’assieme.
Se questo si verifica, è possibile modificare la relazione di posizionamento per
utilizzare la geometria sul corpo del disegno sulla parte regolabile.
Parti regolabili e Elenchi parte
Quando si posiziona la stessa parte regolabile diverse volte in un assieme in diversi
stati di regolazione, tutte le ricorrenze presentano un numero di parte singolo. Se
si utilizzano diverse famiglie di membri delle parti per simulare le parti regolabili
in diversi stati di regolazione, è possibile avere più di un numero di parte, dato
che diverse famiglie di parti presentano numeri di parte unici. Generalmente, un
numero di parte singolo è il risultato preferibile.
Parti regolabili e assiemi alterni
È possibile utilizzare parti regolabili in una famiglia di assiemi. È possibile
modificare la variabile dell’assieme utilizzata per controllare una parte regolabile
in base a un componente, deselezionando l’opzione Applica modifiche a tutti i
componenti.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
2-7
Capitolo 2
Creazione di una parte regolabile
Attività: Creazione di una parte regolabile
Panoramica
L’obiettivo di questa attività è illustrare come creare una parte regolabile da
poter utilizzare in un assieme.
Attività
In questa attività si creerà una molla la cui lunghezza viene modificata quando
viene posizionata in un assieme.
Consultare l’ Appendice A per l’attività.
2-8
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Creazione di una parte regolabile
Riesame della lezione
Rispondere alle seguenti domande:
1. La seguente affermazione è vera o falsa? Quando una parte regolabile viene
posizionata in un assieme e si modifica per adattarsi ad esso, il documento Part
che la contiene assume una dimensione specifica e lo stesso vale per tutte le
occorrenze di quella parte nell’assieme e in altri assiemi di cui potrebbe fare
parte.
2. Riempire lo spazio vuoto nella seguente affermazione. Quando si definisce una
parte come regolabile, il valore regolabile è definito da una ________.
3. La seguente affermazione è vera o falsa? Dopo che una parte è stata definita
come regolabile, è impossibile posizionarla come parte rigida.
4. Qual è la differenza tra le seguenti opzioni di posizionamento di una parte
regolabile?
spse01686
•
Regola come una molla
•
Adatta secondo necessità e consenti relazioni dell’assieme
Parti e assiemi regolabili
2-9
Capitolo 2
Creazione di una parte regolabile
Risposte
1. La seguente affermazione è vera o falsa? Quando una parte regolabile viene
posizionata in un assieme e si modifica per adattarsi ad esso, vengono modificati
anche il documento Part che la contiene e tutte le occorrenze di quella parte
nell’assieme e in altri assiemi di cui potrebbe fare parte.
L’affermazione è falsa.
Quando si specifica che una parte è regolabile, il corpo del disegno nel modello
della parte non cambia quando cambiano i parametri dell’assieme. Una copia
associativa del corpo del disegno nell’assieme cambia. La copia associativa
del solido di disegno viene inserita automaticamente nell’assieme e viene
gestita da Solid Edge quando si specifica che una parte è regolabile nel contesto
dell’assieme.
Questo consente di posizionare diverse ricorrenze di una parte regolabile in
un assieme e ogni ricorrenza della parte regolabile è conforme al parametro
corrente per tale ricorrenza della parte. Ad esempio, una ricorrenza di una
molla può essere mostrata compressa mentre un’altra ricorrenza viene mostrata
decompressa.
2. Riempire lo spazio vuoto nella seguente affermazione. Quando si definisce una
parte come regolabile, il valore regolabile è definito da una variabile. Al valore
della quota è associata una variabile presente nella tabella delle variabili.
3. La seguente affermazione è vera o falsa? Dopo che una parte è stata definita
come regolabile, è impossibile posizionarla come parte rigida.
L’affermazione è falsa.
L’utente può scegliere di posizionare la parte come regolabile oppure rigida.
4. Qual è la differenza tra le seguenti opzioni di posizionamento di una parte
regolabile?
•
Regola come una molla
•
Adatta secondo necessità e consenti relazioni dell’assieme
Quando si utilizza l’opzione Regola come una molla, la lunghezza della variabile
dipende dallo spazio tra i componenti utilizzati per posizionare la parte
regolabile. Quando si utilizza l’opzione Adatta secondo necessità e consenti
2-10
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Creazione di una parte regolabile
relazioni dell’assieme, lo spazio tra gli altri componenti dipende dalla dimensione
della quota regolabile nella parte regolabile.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
2-11
Capitolo 2
Creazione di una parte regolabile
Sommario della lezione
In questa lezione si è appreso come creare e posizionare in un assieme una parte
regolabile quale una molla e come modificarne la forma in modo da consentire le
relazioni dell’assieme.
2-12
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Capitolo
3
Creazione di un assieme
regolabile
Quando un assieme regolabile viene posizionato in un assieme di livello superiore
modifica i valori delle relazioni in modo da adattarsi alla sua nuova collocazione.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
3-1
Capitolo 3
Creazione di un assieme regolabile
Assiemi regolabili e rigidi
Quando si lavora con gli assiemi, talvolta è necessario consentire un movimento in
un sottoassieme mentre si lavora in un assieme di livello superiore. In altri casi,
potrebbe essere necessario mostrare i sottoassiemi identici in diverse posizioni.
Ad esempio, è possibile avere due sottoassiemi del cilindro idraulico identici in un
assieme, ma non necessariamente mostrare i cilindri idraulici in diverse posizioni.
La funzione Assieme regolabile consente di indirizzare entrambi gli argomenti.
Confronto tra sottoassiemi rigidi e regolabili
Specificando che un sottoassieme è regolabile si consente di posizionare le relazioni
tra le parti in un sottoassieme nel sottoassieme di livello superiore. Questo non
è possibile con un sottoassieme rigido.
Quando si specifica che un sottoassieme è regolabile, si impedisce l’attivazione sul
posto del sottoassieme. Ad esempio, quando si prova l’attivazione sul posto del
sottoassieme utilizzando il comando Modifica, viene visualizzata una finestra di
dialogo che informa che il sottoassieme è regolabile e di utilizzare il comando Apri
per aprire il sottoassieme.
Visualizzazione dei sottoassiemi identici in diverse posizioni
Ci sono diversi approcci nella risoluzione di questo problema:
È possibile creare i sottoassiemi con nomi univoci per ognuno dei diversi sottoassiemi
identici. Questo consente di assegnare i valori di offset unici alle relazioni
interessate, ma crea file extra e complica la gestione dei dati.
È possibile creare un assieme di singolo livello laddove i componenti del sottoassieme
sono posizionati come parti discrete, invece di un sottoassieme. Questo consente di
assegnare i valori di offset unici alle relazioni interessate, ma rende più difficile il
riutilizzo dei componenti del cilindro idraulico successivamente in un altro assieme.
Un altro svantaggio di questo metodo è che le parti vengono elencate singolarmente,
piuttosto che come un sottoassieme.
3-2
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Creazione di un assieme regolabile
In alternativa, è possibile utilizzare la funzione Assieme regolabile disponibile in
Solid Edge. Questo approccio elimina il bisogno di creare copie multiple del gruppo
di dati del sottoassieme del cilindro idraulico o di creare assiemi di livelli singoli.
Preparazione del sottoassieme
Per utilizzare la funzione Assieme regolabile, il sottoassieme deve essere lasciato
sottovincolato nella gamma di movimenti nella quale di desidera regolare. Questo
consente di applicare le relazioni che si desidera regolare nell’assieme di livello
superiore, non nel sottoassieme.
Posizionamento del sottoassieme nell’assieme di livello superiore
Si posiziona il sottoassieme nell’assieme di livello superiore nello stesso modo in
cui si farebbe con qualsiasi sottoassieme. Ci sono diversi metodi disponibili per
specificare che si desidera considerare il sottoassieme come assieme regolabile.
Per specificare che il sottoassieme viene considerato regolabile mentre si posiziona il
sottoassieme, impostare Posiziona come regolabile nella finestra di dialogo Opzioni
sulla barra comandi Assembla.
Per specificare che il sottoassieme viene considerato regolabile dopo aver completato
il posizionamento del sottoassieme, selezionare il sottoassieme in PathFinder di ,
quindi fare clic sul comando Assieme regolabile sul menu breve.
Nota
Solo i sottoassiemi che contengono le parti che non sono completamente
posizionate possono essere contrassegnati come regolabili.
È inoltre possibile specificare che un sottoassieme è regolabile impostando Posiziona
come Regolabile quando questo assieme viene posizionato in un’altra opzione di
assieme sulla scheda Assieme nella finestra di dialogo Opzioni.
Senza tener presente il metodo utilizzato, viene utilizzato un simbolo speciale in
PathFinder di (A) per indicare che il sottoassieme è regolabile.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
3-3
Capitolo 3
Creazione di un assieme regolabile
Lavorare con gli assiemi regolabili
Quando un sottoassieme viene impostato in regolabile, tutte le relazioni di assieme
che esistono nel sottoassieme vengono risolte al livello del gruppo attivo. In altre
parole, le relazioni nel sottoassieme sono calcolate nell’assieme di livello superiore
per scopi risolutivi.
Le relazioni utilizzate per posizionare le parti in un sottoassieme possono essere
visualizzate nel riquadro inferiore di Pathfinder di quando si seleziona una parte nel
sottoassieme. Queste relazioni sono di sola lettura e l’etichetta del testo è grigia
per indicare che la relazione non può essere modificata. La visualizzazione delle
relazioni di sola lettura facilita la valutazione delle relazioni esistenti e si applica
alle rimanenti relazioni.
Per esempio, quando si seleziona cylinder.par:1 nell’assieme regolabile di nome
Actuator.asm:1, vengono visualizzate tre relazioni. La relazione di allineamento
assiale in base.par (A) è stata posizionata nell’assieme corrente. È stata utilizzata
per posizionare il sottoassieme nell’assieme corrente ed è editabile.
La relazione Accoppia a piston.par:1 (B) è stata posta nell’assieme corrente dopo che
il sottoassieme è stato reso regolabile. Lo scopo è quello di regolare la lunghezza del
sottoassieme del cilindro idraulico e la relazione che è editabile.
Notare che nessuna distinzione visiva viene fatta tra le relazioni (A) e (B), anche
se una delle relazioni è stata utilizzata per posizionare il sottoassieme nell’assieme
corrente (A) e l’altro è stato utilizzato per posizionare le due parti nel sottoassieme.
3-4
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Creazione di un assieme regolabile
La rimanente relazione di allineamento assiale a piston.par:1 (C) posta nel
sottoassieme, è di sola lettura e non può essere modificata nell’assieme corrente.
Notare che l’etichetta del testo è grigia, a indicare che la relazione è di sola lettura.
Se si specifica che un sottoassieme è flessibile, aggiungere le relazioni di
posizionamento e quindi specificare che il sottoassieme è rigido e che possono
verificarsi relazioni conflittuali. È possibile eliminare o sopprimere le relazioni per
correggere questa situazione.
Assiemi e parti regolabili
È possibile creare assiemi contenenti parti regolabili all’interno di un sottoassieme
regolabile. Ad esempio, potrebbe essere necessario posizionare due istanze del
sottoassieme di un cilindro, con una posizione diversa per ciascun sottoassieme.
Ciascun assieme del cilindro contiene una molla (parte regolabile) in grado di
modificarsi in lunghezza quando i sottoassiemi cambiano posizione.
Quando si rende regolabile un sottoassieme contenente parti regolabili, le variabili
di tali parti vengono calcolate nell’assieme corrente.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
3-5
Capitolo 3
Creazione di un assieme regolabile
Se una variabile di assieme viene definita nella tabella delle variabili per un
sottoassieme che controlla una variabile parte, la variabile del sottoassieme è
calcolata nell’assieme corrente. La variabile calcolata è una variabile collegata.
Per maggiori informazioni sulla creazione e sull’utilizzo delle parti regolabili negli
assiemi, vedere la sezione Parti regolabili negli assiemi nella guida.
Assiemi regolabili e comando Trascina parte
Se si specifica che un sottoassieme è regolabile e la combinazione delle relazioni al
livello attivo e le relazioni calcolate consentono il movimento, è possibile utilizzare il
comando Trascina parte per riposizionare le parti. Gli assiemi regolabili funzionano
in tutte le modalità del comando Trascina parte.
Dato che un sottoassieme regolabile viene generalmente utilizzato per guidare
il movimento in un assieme, potrebbe essere necessario fornire tale movimento
sopprimendo o eliminando le relazioni nella parti relative e nei sottoassiemi.
3-6
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Creazione di un assieme regolabile
Attività: Creazione di un assieme regolabile
Panoramica
L’obiettivo di questa attività è illustrare come creare un assieme regolabile da
poter utilizzare in un assieme di livello superiore.
Attività
In questa attività di creerà e posizionerà un assieme regolabile.
Consultare l’appendice B per questa attività.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
3-7
Capitolo 3
Creazione di un assieme regolabile
Riesame della lezione
Rispondere alle seguenti domande:
1. Quali sono le caratteristiche di un assieme regolabile?
2. Come si prepara un assieme perché possa essere regolabile?
3. Se in un sottoassieme è presente un motore e si desidera che quest’ultimo
controlli la posizione delle parti sottovincolate, come è necessario procedere?
4. Quando un sottoassieme contiene una parte sottovincolata e viene reso
regolabile, è possibile creare nell’assieme di livello superiore i vincoli per la parte
sottovincolata. Dove si possono visualizzare e modificare le relazioni utilizzate
per posizionare la parte?
3-8
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Creazione di un assieme regolabile
Risposte
1. Quali sono le caratteristiche di un assieme regolabile?
Specificando che un sottoassieme è regolabile si consente di posizionare le
relazioni tra le parti in un sottoassieme nel sottoassieme di livello superiore.
Questo non è possibile con un sottoassieme rigido.
2. Come si prepara un assieme perché possa essere regolabile?
Per utilizzare la funzione Assieme regolabile, il sottoassieme deve essere lasciato
sottovincolato nella gamma di movimenti nella quale di desidera regolare.
Questo consente di applicare le relazioni che si desidera regolare nell’assieme di
livello superiore, non nel sottoassieme.
3. Se in un sottoassieme è presente un motore e si desidera che quest’ultimo
controlli la posizione delle parti sottovincolate, come è necessario procedere?
Rendere regolabile il sottoassieme con il motore.
4. Quando un sottoassieme contiene una parte sottovincolata e viene reso
regolabile, è possibile creare nell’assieme di livello superiore i vincoli per la parte
sottovincolata. Dove si possono visualizzare e modificare le relazioni utilizzate
per posizionare la parte?
Nel riquadro inferiore di PathFinder è possibile visualizzare e modificare le
relazioni di una parte sottovincolata in un sottoassieme regolabile.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
3-9
Capitolo 3
Creazione di un assieme regolabile
Sommario della lezione
In questa attività si è posizionato un assieme con una parte regolabile e si è reso
regolabile l’assieme.
3-10
Parti e assiemi regolabili
spse01686
A
Attività: Creazione di una
parte regolabile
Panoramica
Questa attività illustra come creare una parte regolabile e posizionarla in un
assieme.
Obiettivo
Si creerà una molla e la si utilizzerà come parte regolabile e parte rigida in un
assieme.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
A-1
A
Attività: Creazione di una parte regolabile
Creazione della variabile che definisce la distanza regolabile
Per definire la variabile regolabile verranno utilizzati gli schizzi creati in un
documento Part.
Dallo schermo iniziale di Solid Edge fare clic su Apri documento esistente.
Individuare spring.par nella cartella in cui si trovano i file dell’attività.
Selezionare Sketch1 in PathFinder e quindi selezionare Modifica profilo per
modificare lo sketch.
Nota
Questo schizzo verrà utilizzato per creare un’elica che definisce la molla. Per
rendere regolabile la lunghezza, è necessario definire una quota che controlla
la lunghezza.
Quotare la linea orizzontale nello schizzo. La lunghezza è pari a 2000 mm.
Fare clic su Strumenti e quindi su Variabili per visualizzare la tabella delle
variabili.
Individuare la variabile in cui la larghezza è pari a 2000 e ridenominarla
spring_length.
Chiusura della tabella delle variabili.
Fare clic sulla scheda Home e quindi su Chiudi schizzo.
Fare clic su Finisci.
A-2
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di una parte regolabile
Selezionare Sketch2 in PathFinder e quindi selezionare Modifica profilo per
modificare lo sketch.
Posizionare una quota orizzontale tra i due rettangoli.
Nota
I rettangoli verranno utilizzati per creare uno scavo e limare le estremità della
molla creando così una faccia planare su ciascuna estremità. La distanza verrà
controllata da una formula nella tabella delle variabili che fa corrispondere lo
spazio tra i rettangoli alla variabile spring_length definita in precedenza.
Fare clic su Strumenti e quindi su Variabili per visualizzare la tabella delle
variabili.
Individuare la variabile in cui la larghezza è uguale alla quota orizzontale
appena creata. Nel campo della formula, impostare il valore uguale alla variabile
spring_length.
Chiusura della tabella delle variabili.
Fare clic sulla scheda Home e quindi su Chiudi schizzo.
Fare clic su Finisci.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
A-3
A
Attività: Creazione di una parte regolabile
Creazione della molla dagli schizzi
Creare l’elica da sketch1.
Nascondere lo Schizzo 2.
Sulla scheda Home, nel gruppo Solidi, fare clic su Aggiungi elica.
Impostare l’opzione Crea da su Seleziona dallo schizzo.
Selezionare il cerchio come catena schizzo e fare clic su Accetto.
Selezionare la linea orizzontale come asse.
Selezionare il lato sinistro della linea come origine dell’asse.
Impostare il metodo su Altezza asse e Giri e il numero di giri su 15.
A-4
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di una parte regolabile
Fare clic su Successivo.
Fare clic su Anteprima.
Fare clic su Finisci.
Nascondere Sketch1 e visualizzare Sketch2.
Sulla scheda Home, nel gruppo Solidi, fare clic sul comando Taglia.
Impostare l’opzione Crea da su Seleziona dallo schizzo.
Selezionare ciascun rettangolo nello schizzo e quindi fare clic sul pulsante
Accetto.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
A-5
A
Attività: Creazione di una parte regolabile
Selezionare l’opzione Alla massima estensione per l’estensione del taglio.
Selezionare entrambe le direzioni per definire l’estensione del taglio.
Fare clic su Finisci per completare il taglio.
A-6
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di una parte regolabile
Definizione della variabile regolabile
La variabile che definisce la lunghezza dell’asse della molla verrà definita come
regolabile.
Fare clic sulla scheda Strumenti. Nel gruppo Assistenti, fare clic su Parte
regolabile.
Fare clic sul pulsante Tabella variabili.
Selezionare spring_length come variabile regolabile.
Chiusura della tabella delle variabili. Spring_length verrà definita come
variabile regolabile.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
A-7
A
Attività: Creazione di una parte regolabile
Fare clic su OK.
La molla è stata completata. Salvare e chiudere il documento.
A-8
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di una parte regolabile
Posizionamento e definizione della parte regolabile come molla
La molla verrà posizionata nell’assieme come parte regolabile.
Aprire l’assieme shock_absorber.asm.
In PathFinder, fare clic con il pulsante destro del mouse su shock_absorber.asm e
quindi fare clic su Attiva per attivare tutte le parti.
Il sottoassieme, shock_top.asm, esamina le relazioni utilizzate per posizionare il
sottoassieme rispetto a shock_bottom.asm.
In PathFinder, fare clic su shock_top.asm. Notare che nel riquadro inferiore è
presente una relazione di tipo Allineamento assiale e una di tipo Allineamento
planare variabile.
Nota
Queste relazioni mantengono allineate le parti cilindriche e paralleli i fori
che contengono la boccola e il manicotto. C’è comunque la possibilità di
movimento lungo l’asse dei cilindri.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
A-9
A
Attività: Creazione di una parte regolabile
Dalla libreria delle parti, trascinare spring.par nell’assieme.
Impostare il posizionamento regolabile e quindi fare clic su OK.
Nota
La variabile regolabile nella molla verrà controllata dalla distanza misurata
tra le due facce definite nei passi successivi.
A-10
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di una parte regolabile
Fare clic su Regola come una molla e quindi sul pulsante Misura.
Selezionare la faccia circolare indicata come punto da cui eseguire la
misurazione. Lo strumento di misurazione bloccherà il punto radiale del cerchio
quando viene selezionato.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
A-11
A
Attività: Creazione di una parte regolabile
Selezionare la faccia circolare indicata come punto verso cui eseguire la
misurazione. Lo strumento di misurazione bloccherà il punto radiale del cerchio
quando viene selezionato.
Nota
La distanza regolabile è stata impostata e la lunghezza della molla si regola in
base alla distanza definita.
Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo.
I piani di riferimento verranno utilizzati per posizionare la molla. Nei passi
successivi si attiveranno i piani necessari per posizionare la molla.
Fare clic sullo strumento di selezione. Fare clic con il pulsante destro del mouse
nella finestra dell’assieme. Fare clic su Mostra/Nascondi tutto.
A-12
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di una parte regolabile
Nascondere tutti i piani di riferimento.
Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo.
In PathFinder, fare clic con il pulsante destro del mouse su shock_bottom.asm
e quindi fare clic su Mostra/Nascondi componente.
Attivare i piani di riferimento per shock_bottom.asm. Fare clic su OK per
chiudere la finestra di dialogo.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
A-13
A
Attività: Creazione di una parte regolabile
Sulla scheda Home nel gruppo Seleziona, fare clic su Cancella selezione.
Nel gruppo Assembla, fare clic su Assembla.
Utilizzando la relazione di accoppiamento, selezionare la faccia indicata.
Come faccia di destinazione, fare clic sulla faccia indicata.
A-14
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di una parte regolabile
Utilizzando la relazione di accoppiamento, selezionare la faccia indicata.
Come faccia di destinazione, fare clic sulla faccia indicata.
Fare clic sulla visualizzazione della costruzione per attivare i piani di riferimento
per spring.par.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
A-15
A
Attività: Creazione di una parte regolabile
Utilizzando la relazione di accoppiamento, selezionare il piano di riferimento
indicato.
Selezionare il piano di riferimento indicato come destinazione.
A-16
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di una parte regolabile
Utilizzando la relazione di accoppiamento, selezionare il piano di riferimento
indicato.
Selezionare il piano di riferimento indicato come destinazione.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
A-17
A
Attività: Creazione di una parte regolabile
La molla è stata posizionata.
Disattivare la visualizzazione di tutti i piani di riferimento.
L’elemento shock_top.asm è ancora libero di muoversi lungo l’asse dei cilindri. Questa
parte verrà spostata e la dimensione della molla si modificherà di conseguenza in
base alla posizione di questo sottoassieme.
Fare clic sulla scheda Home. Nel gruppo Modifica, fare clic sul comando Trascina.
A-18
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di una parte regolabile
Trascinare shock_top.asm per aumentare la distanza tra i sottoassiemi.
La molla si adatterà allo spazio tra le facce.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
A-19
A
Attività: Creazione di una parte regolabile
Utilizzare il comando Trascina per modificare lo spazio e notare come reagisce
la molla.
A-20
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di una parte regolabile
Definizione della parte regolabile come parte rigida
Precedentemente, la molla è stata impostata perché si comportasse come una molla
regolabile. La sua lunghezza dipendeva dallo spazio tra le facce su diverse parti. La
parte regolabile può essere utilizzata anche per stabilire lo spazio tra le facce che
elimina la libertà di movimento e rende rigido l’assieme. Questa operazione verrà
eseguita nei prossimi passi.
Notare che in PathFinder l’icona per il sottoassieme shock_top.asm indica che
è sottovincolato.
Fare clic sullo strumento di selezione. In PathFinder, fare clic con il pulsante
destro del mouse su spring.par. Fare clic su Semplificato/Regolabile. Fare clic
su Modifica parte regolabile.
Impostare il comportamento su Adatta secondo necessità e consenti relazioni
dell’assieme e immettere 1250 come valore per la variabile dell’assieme, come
indicato.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
A-21
A
Attività: Creazione di una parte regolabile
Fare clic su OK. Notare che ora l’elemento shock_top.asm è vincolato e il valore
di offset dipende dalla variabile che definisce la lunghezza della molla.
Salvare e chiudere il documento. L’attività si conclude qui.
A-22
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di una parte regolabile
Sommario
In questa attività si è appreso come creare e posizionare in un assieme una parte
regolabile quale una molla e come modificarne la forma in modo da consentire le
relazioni dell’assieme.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
A-23
B
Attività: Creazione di un
assieme regolabile
Panoramica
Questa attività illustra come creare un assieme regolabile.
Obiettivo
Si posizionerà un assieme e lo si definirà come regolabile. L’assieme conterrà una
parte regolabile.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
B-1
B
Attività: Creazione di un assieme regolabile
Posizionare un assieme contenente una parte regolabile in un assieme
di livello superiore
L’assieme posizionato verrà successivamente definito come regolabile.
Aprire l’assieme arms.asm. Attivare tutte le parti dell’assieme.
Dalla libreria delle parti, trascinare shock_absorber1.asm nella finestra
dell’assieme.
Fare clic sul pulsante di attivazione sulla barar dei comandi per l’assemblaggio.
B-2
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di un assieme regolabile
Utilizzando QuickPick, attivare la parte sleeve.par.
Utilizzando Flashfit, selezionare il cilindro in sleeve.par.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
B-3
B
Attività: Creazione di un assieme regolabile
Selezionare l’albero cilindrico in arm.par come indicato.
Per la relazione successiva, selezionare il cilindro in sleeve.par come indicato.
B-4
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di un assieme regolabile
Selezionare l’albero cilindrico in arm.par come indicato.
Fare clic sulla visualizzazione della costruzione per attivare i piani di riferimento
per shock_absorber1.asm.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
B-5
B
Attività: Creazione di un assieme regolabile
Selezionare il piano di riferimento indicato.
Selezionare la faccia indicata in arm.par.
Nota
Il sottoassieme viene posizionato e completamente vincolato.
B-6
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di un assieme regolabile
Notare che in PathFinder tutte le parti dell’assieme sono completamente
posizionate.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
B-7
B
Attività: Creazione di un assieme regolabile
Rendere regolabile l’assieme.
L’assieme posizionato verrà definito come regolabile.
Fare clic sullo strumento di selezione. In PathFinder, fare clic con il pulsante
destro del mouse sul sottoassieme shock_absorber1.asm. Fare clic su
Semplificato/Regolabile e quindi su Assieme regolabile.
Fare clic su OK per accettare l’avviso visualizzato.
Notare che in PathFinder tutte le parti dell’assieme non sono completamente
posizionate. Dal momento che l’assieme è regolabile, il braccio può muoversi.
B-8
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di un assieme regolabile
Fare clic sulla scheda Home. Nel gruppo Modifica, fare clic sul comando Trascina.
Trascinare arm.par come indicato in diverse posizioni. Notare che la distanza
tra i cilindri si regola e la molla si posiziona in base allo spazio definito dalla
nuova posizione del braccio.
Trascinare il braccio in diverse posizioni e notare che l’assieme si modifica di
conseguenza.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
B-9
B
Attività: Creazione di un assieme regolabile
Nota
Nell’assieme shock_absorber1.asm è presente una relazione di accoppiamento
definita con un intervallo di offset. Ciò limita l’intervallo di movimento del
cuscinetto.
Salvare e chiudere l’assieme. Questa operazione completa l’attività.
Nota
I motori definiti nel livello superiore di un assieme si muovono nell’ambito di
parti vincolate. Se un sottoassieme contiene un motore, questo non muove le
parti non vincolate a meno che il sottoassieme non venga reso regolabile.
B-10
Parti e assiemi regolabili
spse01686
Attività: Creazione di un assieme regolabile
Sommario
In questa attività si è posizionato un assieme con una parte regolabile e si è reso
regolabile l’assieme.
spse01686
Parti e assiemi regolabili
B-11
Fly UP