...

storia del profumo the history of perfumes

by user

on
Category: Documents
52

views

Report

Comments

Transcript

storia del profumo the history of perfumes
Le silhouette di tre eleganti signore, colte in uno degli atti più istintivi dell’uomo: la conoscenza olfattiva, assurta in epoca moderna, a piacere
edonistico. Così come è rappresentata sul manifesto pubblicitario del 1910 delle profumerie Tochtermann di Monaco (Archivio Storico Bolaffi)
The picture of three elegant ladies enjoying the scent of fragrances - mirroring the fact that human beings’ instinctive way of acquiring
knowledge through smell became a hedonistic pleasure in modern times - is the image representing Tochtermann perfumeries, Munich,
in their advertising poster dated 1910. (Bolaffi Historical Archive)
STORIA DEL PROFUMO
THE HISTORY OF PERFUMES
Il fascino che il profumo esercita sull’uomo si basa su un
indubbio dato antropologico: una delle prime forme di
comunicazione è stata quella olfattiva. Per l’uomo primitivo, come per gli altri mammiferi, l’odore era un messaggio, da inviare o da ricevere, importante per la localizzazione di una preda come per la scelta del partner con
il quale procreare. La storia del profumo affonda le sue
radici nell’Antico Egitto, dove gli aromi erano bruciati in
onore degli dèi (da cui il nome profumo, lat. profumus
‘fumo che si spande’) o usati nel rituale dell’imbalsamazione. Gli Arabi furono i primi a creare essenze utilizzando il processo della distillazione. In Europa, la gamma di
effluvi si ampliò con l’aumentare delle spezie provenienti dall’Oriente, nel Medioevo, e dal Nuovo Mondo, nel
Rinascimento. Grandi promotori dell’uso di fragranze
furono i sovrani francesi. E proprio la Francia, Grasse in
particolare, divenne epicentro dell’industria di profumi e
laboratorio di ricerca per il miglioramento delle tecniche
di enfleurage e distillazione. La rivoluzione avvenne alla
fine dell’Ottocento, con i primi esperimenti di sintesi
chimica, che avrebbero portato alla nascita della moderna profumeria.
86
No doubt human beings are instinctively attracted by perfumes by nature: of all our senses, smell is the most primal.
Smell was the key sense for primitive humans (as well as for
all the other mammals) because it allowed them to perceive
those key signals that were essential to hunt and mate, and
therefore to survive. In fact, olfactory signs are the oldest form
of communication. Although the word “perfume” used today
to describe scented mixtures derives from the Latin per
fumum meaning “through smoke”, the art of making perfumes has roots in Ancient Egypt, where the use of aromatics
in religious ceremonies predated the burning of incense and
sweet herbs. The process of extracting oils from flowers by
means of distillation was discovered by the Arabs. The art of
perfumery later prospered in Europe as a result of the flourishing trade of spices from the Orient and the Americas
during the Middle Ages and the Renaissance, respectively.
Indeed, the European sovereigns, especially the French ones,
patronized the use of fragrances: France, particularly the
Grasse region, became the Western world’s centre of perfume
manufacture and a prestigious “research laboratory” where
enfleurage and distillation techniques were developed.
At the end of the nineteenth century, the first revolutionary
experiments made to synthesize fragrances paved the way to
modern perfumery.
TERZA SEZIONE - THIRD SECTION
GLI ACCESSORI
BOLAFFI
BOLAFFI
ACCESSORIES
I PROFUMI PERFUMES
88
L’AGENDA AGENDA
90
LE CONFEZIONI PACKAGES
92
87
GLI ACCESSORI BOLAFFI - BOLAFFI ACCESSORIES
CAPITOLO I - CHAPTER I
I PROFUMI
PERFUMES
La parola profumo deriva dal latino pro ‘innanzi’ e fumus ‘fumo’ e si potrebbe rendere con ‘vapore che si spande’.
Perfume comes from Latin pro, ‘before’ and fumus ‘smoke’, and could be translated as ‘smoke spreading around’.
88
“IL COLLEZIONISTA” E “QUEEN VICTORIA”
In linea con la propria vocazione di mercante di
comunicazione culturale, la Bolaffi ha creato
una linea di profumi dedicata al collezionismo:
un omaggio all’esperienza olfattiva, prima forma
di comunicazione tra gli esseri viventi. I nomi
scelti, il Collezionista e Queen Victoria, rimandano al fulcro dell’attività aziendale: la filatelia,
intesa come capitolo del più ampio universo filografico.
In line with its mission, dealing with collectibles
bearing witness to communication in different
cultures, Bolaffi created the first line of perfumes
inspired to the world of collecting and, perhaps,
reminding that smell is the oldest form of communication. The names chosen for these fragrances, Il Collezionista and Queen Victoria, relate
to the company’s core business: philately, which
is seen as part of the universe of philography.
“IL COLLEZIONISTA” E “QUEEN VICTORIA”
Il Penny Black e il Red Penny hanno prestato i loro prestigiosi nomi
a due esclusive essenze: il Collezionista, eau de toilette per lui,
Queen Victoria, eau de toilette per lei. Due fragranze che, anche nel
packaging, rimandano all’appagante sensazione di sentirsi
collezionisti.
Two exclusive fragrances, il Collezionista eau de toilette for men and
Queen Victoria eau de toilette for women, bear witness to the Penny
Black and the Red Penny, respectively.
Even within their package, these two fragrances arouse a sense of
pleasure in would-be collectors.
I PROFUMI - FRAGRANCES
89
GLI ACCESSORI BOLAFFI BOLAFFI ACCESSORIES
CAPITOLO II - CHAPTER II
L’AGENDA
AGENDA
Agenda è termine derivante dal verbo latino agere ‘fare’, che nella forma del gerundivo neutro plurale agenda, appunto - assume il significato di ‘cose da farsi’. L’agenda, infatti, è il libro dove si annotano
gli impegni, le cose da fare.
Agenda comes from Latin agere ‘to do’, which in is gerundive neutral form agenda stands for ‘things to
do’. The agenda is actually the notebook in which one can jot down his own appointment.
90
AGENDA MATCH
Si chiama Match la prima agenda planning italiana. Realizzata dalla Bolaffi oltre trent’anni fa, nel
nome esprime il concetto di sfida che impronta le
scelte e gli impegni di chi desidera ottimizzare la
propria giornata. Di chi sa dividersi fra impegni
professionali e tempo libero, business e svago.
Anche l’impostazione grafica della copertina
esprime questa scelta: il blu diplomatico sinonimo di rigore professionale, la scollatura a V tipica dei pullover dei giocatori di cricket e di tennis.
Match is the name of the first Italian planning
agenda. Designed by Bolaffi more than thirty
years ago, its name evokes everyday matches for
people who want to work at their best, saving
their time and cleverly mantaining a good balance between their professional and personal life.
This idea is also mirrored in the cover, reproducing a V-shaped neckline, typical of tennis and
cricket strips.
L’agenda Match, ricca di informazioni e spazi per il planning,
è disponibile anche nella versione in pelle personalizzabile con
il logo aziendale.
Agenda Match is available also
with leather cover and maybe
customized applying the corporate logo.
L’AGENDA - AGENDA
91
GLI ACCESSORI BOLAFFI BOLAFFI ACCESSORIES
CAPITOLO III - CHAPTER III
LE CONFEZIONI
PACKAGING
La PKZ, azienda tessile che da oltre un secolo realizza
capi e accessori d’abbigliamento, attribuisce grande
importanza all’accuratezza del packaging, tanto che nel
manifesto pubblicitario del 1935 la confezione sembra
quasi prevalere sull’oggetto confezionato, con un inaspettato capovolgimento di valore fra contenuto e veste
esterna (Archivio storico Bolaffi)
For PKZ, a textile manufacturer that has been producing
cloths and fashion accessories for more than a century,
accurate packaging is extremely important. In fact, in an
advertising poster dating 1935, the eye is caught by the
package rather than the content depicted therein; as a
consequence, the viewer has the surprisingly misleading
impression that the former worthies more than the latter.
(Bolaffi Historical Archive)
Confezione dal latino cum, con e facere, fare, nel senso di comporre, assemblare. La confezione è, infatti, ciò che si unisce al prodotto, accompagnandolo e perfezionandolo.
Italian confezione (packaging) comes from Latin cum, with and facere, to do, meaning ‘to compose, to
gather’. The confezione actually is the wrapping of an item, provided in order to make it more appealing.
92
IL PACKAGING DELLE CRAVATTE
PACKAGING OF TIES
Non solo gli esseri umani, ma anche gli oggetti
amano presentarsi “ben vestiti”, accompagnati,
cioè, da una confezione che valorizzi il contenuto. Il packaging delle cravatte e dei foulard
Bolaffi assolve questa funzione, pur mantenendosi fedele all’epicentro dell’attività aziendale, la
comunicazione. Infatti quale forma di comunicazione è più immediata di un messaggio postale
corredato da francobollo e annullo?
Tratto distintivo e unico, a ogni confezione è
unita una penna, per personalizzare l’etichetta
sartoriale apposta su ogni cravatta Bolaffi.
Le speciali confezioni regalo, raffinate ed eleganti, valorizzano il loro contenuto attraverso la
capacità di stupire i destinatari del dono, con un
effetto-sorpresa potenziato dal logo di
un’azienda che ha solcato tre secoli di storia.
Appearance matters not only for human beings
but also in respect to objects, which look better in
a package enhancing their nature. Bolaffi ties and
foulards' packaging has been designed for this
purpose although it mirrors the company's major
interest in communication, which also represents
its core business. In fact, nothing could provide
such a striking evidence of written communication more than a cover with postage stamp and
cancellation. As a sign of distinction, Bolaffi tie
packages are all provided with indelible ink pens
allowing to personalize each tie writing the name
of their collector on the inside label. These specially tailored, refined and elegant gift packages
enhance the beauty of the collectible accessories
presented therein as the person receiving such a
present will be surprised to see the logo of a company that has been a synonym for excellence over
three centuries of history.
Cravatte. I modelli Bolaffi
possono essere dedicati e
autografati per rendere il dono
ancora più personale. Sono
realizzati con tessuti di seta
selezionati tra i migliori della
produzione italiana.
Ties. Bolaffi ties can be
personalized by signing or
writing a dedication on the
back using the special pen
enclosed to the package. Bolaffi
ties are manufactured using the
best Italian silks only.
Ogni confezione è corredata da un pennarello indelebile per personalizzare la cravatta al
retro, sull’apposita etichetta sartoriale, con il proprio nome.
Every gift packet is provided with an indelible ink pen allowing you to personalize this
fashion accessory writing your name on the label sewn on the back of the tie.
LE CONFEZIONI - PACKAGING
93
IL PACKAGING DEI FOULARD
PACKAGING OF FOULARDS
Foulard. Un manifesto di seta racchiuso in un “abito postale”, corredato da
francobollo, annullo e spazio riservato al destinatario: si presentano con
questo esclusivo packaging i foulard Bolaffi da collezione, realizzati
nella migliore tradizione serica italiana.
Foulard. Bolaffi collectable foulards are made according
to the best Italian silk handicraft tradition. They are
wrapped in their stylish package, having the shape
of an envelope with stamps and cancellation
and a space in which the name and address
of the consignee may be written.
94
LE CONFEZIONI
- PACKAGING
IL PACKAGING CRAVATTA E PROFUMI
PACKAGING OF TIES AND PERFUMES
Due profumi e una cravatta. Un trittico di accessori
racchiuso in una sobria confezione valorizzata
dal logo Bolaffi
Two perfumes and one tie. A triptych of stylish
accessories wrapped in its special package embellished
by the Bolaffi logo
LE CONFEZIONI
- PACKAGING 95
L’ingresso all’Archivio Storico Bolaffi della filografia e della comunicazione
Entrance to the Bolaffi Historical Archive of Philography and Communication
Le radici della vostra eleganza fanno parte della nostra realtà
Your elegance has roots in a realm that is our reality
96
ARCHIVIO STORICO
- HISTORICAL ARCHIVE
delle La fo
crav nte d
atte ’ispi
The
e de razio
sour
i
n
Bola ce of foulard e
ffi ti inspi
Bola
es a
nd foration fo ffi
ular r
ds
QUARTA SEZIONE - FOURTH SECTION
L’ARCHIVIO
STORICO BOLAFFI
DELLA FILOGRAFIA
E DELLA
COMUNICAZIONE
THE BOLAFFI
HISTORICAL ARCHIVE
OF PHILOGRAPHY AND
COMMUNICATION
La pittura si coglie con gli occhi. Painting is perceived with the eyes
La musica si percepisce con l’anima. Music is felt with the soul
La filografia si apprezza con l’intelletto Philography is enjoyed with the mind
Le cravatte e i foulard Bolaffi nascono da questo suggerimento per conferire raffinatezza culturale all’eleganza
Drawing inspiration from this aphorism, Bolaffi ties and foulards have been designed with a view to bring “a touch of culture” to refined elegance
97
Il corridoio iniziale dell’archivio:
nella bacheca, in primo piano, una
tavoletta sumera del 3000 a.C. e un
papiro egizio del 1000 a.C.
The Bolaffi Historical Archive,
access corridor: a Sumeric clay
tablet dating 3000 b.C. and an
Egyptian papyrus dating 1000
b.C. are showcased in the glass
display cabinet
Alla parete di destra tre manifesti che
inneggiano al consumismo di inizio Novecento
On the right side wall, three posters mirror
the early twentieth-century consumerism
L’Archivio Storico Bolaffi della Filografia e della
Comunicazione nasce dall’esperienza e dalla vitalità di
un’antica azienda che nel corso degli anni ha saputo mantenersi giovane allargando il proprio orizzonte di riferimento. Dall’attenzione per il francobollo, il motore che, a
partire dal 1840, ha reso possibile la diffusione universale della parola scritta, si è così passati all’indagine sulla
parola scritta stessa, dalle sue origini fino ai suoi più
recenti sviluppi, attraverso un duplice itinerario. Il primo
98
ARCHIVIO STORICO
- HISTORICAL ARCHIVE
The Bolaffi Historical Archive of Philography and Communication
stems from the many years of activity of the family company, which
has been able to broaden its horizons over time and keep one step
ahead. Albeit initially focusing on stamps, the “engine” that allowed the transmission of the written word around the globe since
1840, further and further attention has been drawn to script with
a view to reconstruct the history of the written word from the origins to the more recent forms of communication through an exhibition path unfolding into two main streams running parallel. In
this framework, the first narrative is presented showcasing rare
finds that bear witness to the writing systems developed by diffe-
Due manifesti di fine Ottocento che
pubblicizzano, con figure fantastiche,
i prodigi dell’illuminazione elettrica e
a gas
Two posters dating back to the late
nineteenth century showing imaginary
figures advertise the marvels of
electric lighting and gas lighting.
Manifesti sui temi sport e cinema alle
pareti del grande salone Cavour. Nelle
bacheche gemme filateliche
Posters dedicated to sports and film are
displayed on the walls of the Cavour
room, where a few philatelic “gems” are
showcased in glass display cabinets.
riguarda i reperti della civiltà della scrittura collocati all’interno delle bacheche, secondo un’esaltante sequenza spazio-temporale. Il secondo è invece un percorso visivo attraverso i manifesti esposti alle pareti. È infatti sul finire
dell’Ottocento che questa nuova forma di comunicazione si
fa strada sui muri delle città, invitando i passanti al consumismo dei nuovi tempi allo stesso modo in cui un “fondo
oro” del XII o del XIII secolo invitava il popolo al “consumo” di quei tempi, cioè la preghiera.
rent civilizations in different geographical areas over the centuries.
An as much interesting visual narration is presented to the audience through the display of a collection of posters, which are shown
on the walls. As if any reminder were needed, while enlivening the
walls of the late nineteenth-century cities in the western world, this
newborn form of communication induced the viewer get entangled
into consumerism using visual expedients that are analogue to
some figurative solutions, for instance the XII and XIII century
painting’s gold backgrounds, which have long been used in the
past to get people infatuated with sacred objects and draw them
into yesterday’s consumerist behaviour: praying.
ARCHIVIO STORICO
- HISTORICAL ARCHIVE 99
Una pagina della prima Bibbia di
Gutenberg, una tuta spaziale e uno
dei tre manifesti ancora esistenti di
Metropolis di Fritz Lang fra i pezzi
più significativi di questa sezione
Amongst the more remarkable pieces displayed in this section are the
following items: a leaf from
Gutenberg’s Bible, a Space suit
and an exemplar of the only three
existing posters of Fritz Lang’s
Metropolis that have survived to
this day
L’uscita dell’archivio con l’emblematico fronteggiarsi
di un primate e di un astronauta a simboleggiare la
sospensione fra passato e futuro racchiusa nel presente
An overview of the Cavour room and the section dedicated to “the written word through technology”. In
the forefront, at the centre, a poster by Kandinsky and
another one by Schiele
Dalle tavolette babilonesi del 3000 a. C. ai reperti di
epoca egizia e romana, dalle prime lettere su pergamena
del XII secolo alle missive che nel ‘500 solcano per prime
gli oceani, da una delle più importanti collezioni private
sulla genesi del Penny Black, il primo francobollo del
mondo, alle lettere viaggiate nel cielo e, sempre più in
alto nello spazio, il percorso dell’archivio rivela l’intera
parabola del sapere umano, da quando esso assunse la
dimensione scritta, senza dimenticare la parola tecnologi100
ARCHIVIO STORICO
- HISTORICAL ARCHIVE
Through an exhibition path ranging from the Babylonian clay
tablets dating 3000 b. C. to the Egyptian and Roman archaeological finds; from the first letters on parchment written in the XII
century to the writings that were carried across the oceans for the
first time, in the XVI century; and from one of the more remarkable private collection of objects recounting the history of the
Penny Black - the world’s first postage stamp- to the letters that
were carried higher and higher into the sky, the Bolaffi Historical
Archive sheds light on human knowledge since it was first expressed in a written form. In this perspective, of course, attention has
also been drawn on the written word transmitted through techno-
Veduta d’insieme del salone Cavour e della sala dedicata alla parola tecnologica. In primo piano, al centro, un manifesto di Kandinskij e uno di Schiele
The Bolaffi Historical Archive’s exhibition path ends with the emblematic image showing the encounter between a primate and an astronaut: it is an allusion to that dimension belonging to the present, which is suspended between the
past and the future
Celebri manifesti (Moulin Rouge, Isotta Fraschini, Corazzata Potemkin, Metropolis) attorniano le bacheche dedicate
alla parola tecnologica
The Cavour room (deyail): famous posters (Moulin Rouge, Isotta Fraschini, Battleship Potemkin, Metropolis) and the
showcases dedicated to the “Written Word throught Technology”
ca e i grandi libri e documenti che hanno influito sul XX
secolo. Alle pareti non solo la parabola ascendente della
nuova società dei consumi e dell’arte del ‘900, ma anche il
contrasto fra le fantasiose attese dei film di fantascienza e
la realtà compiuta dei viaggi spaziali.
Chiude l’archivio uno spazio dedicato alle riflessioni sul
passato, presente e futuro della parola scritta, minacciata in
misura sempre più incalzante dalle odierne forme di comunicazione tecnologica.
logy as well as on the more significant books and documents that
played a major role on the XX century international scene. Yet, the
posters displayed on the walls within this setting not only recount
the history of the new society of consumerism through the language of art but also shed light on the contrast between the visionary expectations aroused by science fiction film and the real journeys into Space that left their mark in the XX century. The exhibition path ends up with a space dedicated to some reflection on the
written word’s past, present and future: writing is increasingly
threatened by new forms and modes of expression in today’s everevolving world of communication technology.
ARCHIVIO STORICO
- HISTORICAL ARCHIVE 101
BOLAFFI
PIONIERI PER VOCAZIONE E PER TRADIZIONE
PIONEERS FOLLOWING THEIR VOCATION AND TRADITION
1962 Il collezionista d’arte moderna
1904 Uno dei primi listini filatelici
della ditta Alberto Bolaffi
1899 Catalogo Generale
delle Figurine Liebeg
1966 Catalogo Bolaffi
dell’architettura italiana
1966 Catalogo Bolaffi dello sci
La storia della Bolaffi è la storia di una famiglia che ha sempre cercato di valorizzare, in anticipo sui tempi, ogni tipo di
traccia lasciata dall’uomo degna di essere conservata e trasmessa, dalle prime testimonianze filografiche alle memorabilia spaziali, guardate con occhio antiquarial-collezionistico per la prima volta proprio dalla Bolaffi.
Così è stato in molti settori del collezionismo e così è stato
anche nel tentativo di dare dignità culturale a ciò che è sempre stato considerato effimero piacere o pura appariscenza:
un tentativo che, ad esempio, ha fatto individuare nei profumi non soltanto delle fragranze, ma anche le più antiche
102
ARCHIVIO STORICO
- HISTORICAL ARCHIVE
1967 Catalogo Bolaffi dello yachting
The history of Bolaffi is the history of a family that has always
been one step ahead in understanding the value of all records
bearing witness to the history of mankind, and worthy of being
collected and preserved for generations to come: from the earliest philographic pieces to Space memorabilia, attention to
these kinds of collectibles and antiques was first drawn by
Bolaffi.
The same happened to many other collectibles, including items
that had always been considered as belonging to the sphere of
ephemeral pleasure or mere appearance whilst deserving more
consideration instead: for instance, bringing perfumes into
1967 Catalogo Bolaffi
del cinema italiano
1973 Bolaffi Weekend
1993 Catalogo Bolaffi
delle automobili da collezione
1970 La rivista Bolaffi Arte
1978 La rivista Antiquariato
1995 Catalogo Bolaffi
del manifesto italiano
forme di comunicazione. Le cravatte e i foulard Bolaffi, che
rappresentano concettualmente un fatto unico e nuovo nella
storia della moda, sono soltanto l’ultima chiara esemplificazione di un agire che anche nel mondo dell’editoria è stato,
nei più svariati settori, l’artefice di un nuovo modo di guardare alla lettura e all’informazione. Lo ricordano le copertine di
alcune pubblicazioni Bolaffi - in parte nate durante il felice e
fecondo sodalizio con Arnoldo Mondadori Editore - che
hanno fatto scuola. E che hanno fatto storia: tanto nel mondo
della carta stampata quanto in quello del collezionismo e del
tempo libero.
1970 La prima ristampa
del Catalogo Bolaffi dei vini d’Italia
1975 Guida dei ristoranti d’Italia
2007 Forum, il primo catalogo
della filografia
sharp focus, Bolaffi highlighted the fact that scent is the oldest
form of communication. Bolaffi ties and foulards, presented to
the fashion world providing a unique and innovative key of
interpretation, are a striking example of how a far-seeing eye
has been able to approach different fields of activity, including
publishing, looking at texts and readers in a fresh perspective.
Cover pages of a number of Bolaffi magazines - some of which
stemmed from thefruitful collaboration with Arnoldo
Mondadori Editore - bear witness to the pioneering role played
by Bolaffi in history: the history of publishing, collecting and
hobbies or spare time.
ARCHIVIO STORICO
- HISTORICAL ARCHIVE 103
Fly UP