...

Invito - I vestiti nuovi degli imperatori.pub

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

Invito - I vestiti nuovi degli imperatori.pub
INTERPRETI
AMORE SOFIA
ARENA ALESSANDRO
BRUNAZZO GIULIA
CAVONE FRANCESCO
IMPERATRICE
BAMBINO
SARTA
BAMBINO
CEGLIA ANTONY
CIAMBELLANO
CIAMPI ANDREA
IMPERATORE
FICCO MANUELA
SARTA
GISONDI MARTINA
SARTA
MONNE ELENA
DAMA DI COMPAGNIA
PANEROTTI RITA
PRESENTATRICE
VOCE DALLA FOLLA
PERAZZO ESTER
DAMA DI COMPAGNIA
RUFFONI GIULIA
SARTA
SORRENTINO SABRINA
SARTA
SORRENTINO SIMONA
SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
BOTTACCHI
C’ERA UNA VOLTA UN VESTITO DI NIENTE.
FATTO DI NIENTE.
CUCITO CON UN AGO DI NIENTE,
UN DITALE DI NIENTE,
FORBICI DI NIENTE …
PER GENTE DA NIENTE!
GLI ALUNNI DEL LABORATORIO DI
TEATRO
PRESENTANO
I VESTITI NUOVI DEGLI
IMPERATORI
PRESENTATRICE
SPETTACOLO TEATRALE LIBERAMENTE
ISPIRATO ALL’OMONIMA OPERA DI GIANNI
RODARI E ALLA FIABA DI H.C. ANDERSEN
SPETTACOLO TEATRALE
DOMENICA 7 GIUGNO ORE 14.30
PRESSO IL TEATRO
DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I
GRADO BOTTACCHI
DI NOVARA
REGIA
VALENTINA BORDI - ANGELA PERNIOLA
MUSICHE
GIUSEPPE TOSATTI
SCENOGRAFIA
ANTONELLA BUONACASA
L’ATTIVITÀ
L'ATTIVITÀ DI DRAMMATIZZAZIONE SOLLECITA LA CREATIVITÀ E LA FANTASIA. CON ESSA, L’INTEGRAZIONE TRA I VARI LINGUAGGI
ASSUME LA CONNOTAZIONE DI STRATEGIA
DIDATTICO-EDUCATIVA CHE USA IL TEATRO
COME STRUMENTO E NON COME SOGGETTO,
PUR ATTRIBUENDOGLI LA GIUSTA VALENZA
SUL PIANO PEDAGOGICO-EDUCATIVO.
CON IL TEATRO, DA NIENTE SI COSTRUISCE UN
CAPOLAVORO, LÀ DOVE IL PRODOTTO NON
ESISTEVA, ORA C’È, APPARTIENE AL GRUPPO E, LE EMOZIONI DI TUTTI, INSEGNANTI E
DISCENTI, CONFLUISCONO IN UN PRODOTTO
FINITO FRUIBILE DAGLI ALTRI E TRASMISSIBILE DI EMOZIONI A SUA VOLTA. CIÒ CONSENTE DI UTILIZZARE LE PROPRIE COMPETENZE
TRASVERSALI E LA FANTASIA. LA CREATIVITÀ FA SOSTENERE L’INSOSTENIBILE, DÀ
SPESSORE A CIÒ CHE È INVISIBILE, FA VEDE-
RE, SENTIRE CIÒ CHE È TRASPARENTE,
LA REALTÀ TANGIBILE DIVIENE ILLUSIONE E VICEVERSA.
IL TEATRO A SCUOLA È UNA REALTÀ
DIVERSA DA UNA SCUOLA DI TEATRO. IL
SUO INTENTO NON È DI FORMARE ATTORI, DI ESSERE PERFETTO, SCENOGRAFICO, IMPEGNATO. È UN TEATRO CHE PROPRIO PERCHÉ HA COME PROTAGONISTA
GLI ALUNNI SI PROPONE DI ESSERE PRIMA DI TUTTO, COMUNICAZIONE E INTERAZIONE E, NON SPETTACOLO. UNA TEATRALITÀ DI NATURA ISTINTIVA CHE,
GRAZIE ALLA GUIDA E AI SUGGERIMENTI DELL’ADULTO COMPETENTE, POTRÀ
POI ESSERE PROGRESSIVAMENTE ARRICCHITA E VALORIZZATA ATTRAVERSO UN USO CONSAPEVOLE DELLA GRAMMATICA ESPRESSIVA DI CUI IL TEATRO È
PORTATORE.
IL TEATRO A SCUOLA, LIBERA DAGLI
SCHEMI E PROMUOVE L’INTEGRAZIONE E
LA PARTECIPAZIONE. IL SUO OBIETTIVO
PRINCIPE È LA DIMENSIONE SOCIALE E
RELAZIONALE CHE INSIEME FAVORISCONO OCCASIONI DI PARTECIPAZIONE ATTRAVERSO L’ATTIVAZIONE DI PERCORSI
DI AUTOSTIMA E FIDUCIA NELL’ALTRO.
IL SIGNIFICATO PIÙ AUTENTICO DEL PERCORSO TEATRALE VA RICERCATO DUNQUE, NON TANTO NELLA PRODUZIONE
FINALE, QUANTO NEL LAVORO SVOLTO
IN ITINERE E, NEL GRADUALE PROCESSO
DI CAMBIAMENTO INDIVIDUALE E DI
GRUPPO, CHE ESSO PRODUCE NEI PARTECIPANTI.
Fly UP