...

Le migliori PMI d`Europa - Great Place to Work® in Italia

by user

on
Category: Documents
7

views

Report

Comments

Transcript

Le migliori PMI d`Europa - Great Place to Work® in Italia
BEST
WORK
PLACES
DOSSIER
Le migliori
50 Pmi
d’Europa
2015
L’impresa n°7-8/2015 107
DOSSIER
best workplaces
Le migliori Pmi d’Europa 2015
di Alessandro Zollo
G
reat Place to Work® ha da poco
pubblicato i 100 migliori luoghi
di lavoro in Europa. La ricerca
si basa sui pareri di 775.323
persone in rappresentanza di
1.573.788 dipendenti che lavorano presso
2.322 aziende europee nel solo 2014. La
classifica si divide su tre categorie (rimando al riquadro con la lista):
•25 Multinazionali: aziende presenti in
più paesi europei con almeno 3 filiali
locali nelle classifiche dei singoli paesi;
•25 Grandi Aziende: aziende locali con
un numero di dipendenti superiori ai
500;
• 50 Piccole e Medie aziende: aziende
locali con un numero di dipendenti tra
50 e 500.
È alquanto agevole, e dal nostro punto di
vista abbastanza sconsolante, notare come
non c’è nessuna azienda italiana in classifica né nelle 25 Grandi né nelle 50 Piccole
e Medie. Questo dato testimonia, per il
terzo anno consecutivo, la distanza culturale tra le aziende Made in Italy e quelle
dell’Europa centro-settentrionale. La distanza tra la fiducia media all’interno dei
migliori luoghi di lavoro europei e italiani
è di circa 10 punti percentuali: 87% contro
77% in Italia. Come mai?
Verrebbe da pensare che siamo indietro
culturalmente, che i nostri imprenditori
o manager non sono al passo con i tempi,
che è finito il tempo del comandante di
impresa, che la crisi ha mietuto più vittime in Italia che nel resto d’Europa. Tutto
probabilmente vero, ma allora come mai
13 Multinazionali su 25 sono in classifica
anche per merito della loro sede italiana?
Non sono italiani i loro manager o capi
azienda? Non sono realtà che vivono il
mercato italiano con le nostre logiche di
business? Non assumono giovani o meno
giovani dallo stesso mercato del lavoro con
le sue storture e asimmetrie informative?
Inoltre, hanno una caratteristica che le
penalizza parecchio rispetto alle aziende
Made in Italy. Le sedi italiane delle mul-
108 L’impresa n°7-8/2015
tinazionali presenti da noi non possono
esportare per ovvie ragioni, ma vivono solo
sul mercato interno. E quindi cosa c’è di
diverso?
I driver dell’azienda ideale
La risposta la possiamo trovare in quelli
che sono i trend della ricerca di Great Place to Work® pubblicata proprio in occasione dell’evento di premiazione dei 100 Best
European Workplaces 2015: The Basics
and Beyond (http://www.greatplacetowork.
it/migliori-aziende/i-best-workplace-europei/rapporto-the-basics-and-beyond).
Dal report si desumono i driver dell’azienda ideale:
•luoghi di lavoro psicologicamente ed
emozionalmente sani;
•onestà ed etica del management;
•divertimento in azienda;
•risorse e strumenti adeguati per il lavoro
delle persone;
• equità e meritocrazia.
Da una prima occhiata a questi driver
dell’azienda ideale notiamo subito la mancanza dei salari, dei benefit e di tutto quel
mondo “hard” che evidentemente non viene considerato come differenziante nella
scelta del datore di lavoro nelle migliori
100 aziende per cui lavorare in Europa.
Questi dati confermano gli studi che da
anni certificano come, dato un livello “igienico” di soddisfazione salariale, la battaglia
non si combatte più sulla remunerazione
ma sulla soddisfazione personale, sul rispetto nei confronti dei collaboratori e
sulla possibilità di vivere in un ambiente
sereno e divertente.
E non stiamo parlando solo delle società
innovative tecnologiche che fanno della
fiducia e dell’engagement la leva cardine su
cui stabilire l’innovazione (36% del totale).
Nella classifica sono rappresentati quasi
tutti i settori: Servizi professionali (17%),
Manifattura (11%), Servizi finanziari (8%),
Farmaceutica e Biotecnologia (7%), Retail
(7%), Real Estate (5%) ecc.
best workplaces
DOSSIER
luogo di lavoro fa la differenza
Si desume da questi dati che le aziende
con cultura non italiana selezionano i
migliori manager sul nostro territorio, li
formano alla meritocrazia e al rispetto nei
confronti dei loro collaboratori, gli offrono
gli strumenti e le risorse con cui lavorare e
li premiano se le loro squadre raggiungono
un risultato importante. Da una ricerca di
LinkedIn, “Talent trends 2014”, si dimostra infatti che se chiediamo a una persona in procinto di cambiare lavoro quale
caratteristica ritiene fondamentale nella
selezione del prossimo datore di lavoro, ci
risponderà nel 56% dei casi: un eccellente
luogo di lavoro!
Queste 100 aziende “da sogno” hanno assunto circa 19.000 persone nel solo 2014,
ricevono un numero di curricula 10 volte
superiore al numero dei loro collaboratori, hanno tassi di assenteismo attorno
al 3%; ma il dato che colpisce di più dal
nostro italico punto di vista è il numero
di donne in posizioni manageriali che in
media raggiunge il 29%. Se dovessimo
confrontare questi dati con le migliori 35
aziende italiane 2015 (di cui 8 sono di
cultura esclusivamente italiana), troviamo
dati comparabili: il numero di Cv ricevuti
nel 2014 è 5 volte superiore al numero dei
collaboratori, tasso di assenteismo pari al
4,6%, percentuale di donne in posizione
manageriale pari addirittura al 29,69%,
perfettamente in linea con le migliori
aziende europee! Questo ci porta a pensare
che in realtà costruire ambienti di lavoro
produttivi, efficienti ed eccellenti dal punto di vista delle persone che ci lavorano, è
possibile anche in Italia. Alcuni ci riescono
e sembrano farlo anche in periodi di crisi.
Ricordiamo infatti che le 35 Best italiane
registrano un aumento di fatturato medio
2013 su 2014 dell’11,49% contro una
media Istat pari al -1,85%1, testimoniando
come lavorare sulla fiducia degli ambienti
di lavoro porta risultati di business molto
superiori a quelli che, per usare una perifrasi, si concentrano su altro.
Dove investono le aziende Best
Al di là dei numeri, che sono comunque
determinanti nella valutazione degli am-
Classifica 25 migliori Multinazionali con evidenziate
le sedi italiane che hanno contribuito al risultato
Classifica
Società
Settore
Personale
1
NetApp
Informatica/Hardware
1.585
2
Emc*
Informatica/Gestione dati
7.723
3
W. L. Gore & Associates*
Industria
2.261
4
Admiral Group*
Finanziario/Assicurativo
5.943
5
Microsoft*
Informatica/Software
8.515
6
Sas Institute*
Informatica/Software
1.282
7
Mars*
Industria alimentare
9.207
8
H&M
Abbigliamento
11.343
9
Coca-Cola
Industria alimentare
541
10
Cisco*
Informatica
5.202
11
Novo Nordisk
Farmaceutico biotecnologico
232
12
Hilti
Industria
5.067
13
Adecco Group*
Ricerca personale
7.147
14
Janssen-Cilag
Farmaceutico biotecnologico
1.786
15
eBay
Vendita al dettaglio
3.183
16
Philips
Industria elettronica
1.439
17
Mundipharma
Farmaceutico biotecnologico
1.078
18
AbbVie*
Farmaceutico biotecnologico
4.762
19
McDonald’s
Ristorazione
139.056
2.014
20
PepsiCo
Industria alimentare
21
Biogen Idec*
Farmaceutico biotecnologico
997
22
Medtronic
Farmaceutico biotecnologico
1.928
23
Ifs
Informatica
718
24
Monsanto*
Industria chimica
2.384
25
National Instruments*
Industria elettronica
47,6
* Società classificate anche nella classifica Best Workplaces Italia 2015
Fonte: elaborazione Corriere Economia su dati Great Place to Work®
bienti di lavoro, quali sono le caratteristiche che differenziano i paesi in cui si
è fatta l’analisi? Nel mondo anglosassone
(Uk e Irlanda) si distinguono le aziende
che lavorano molto sullo stress, con corsi
di formazione ad hoc sulla gestione delle
persone e sulle caratteristiche emotive
delle proprie persone. In Francia si nota un
crescente numero di donne che guidano le
aziende eccellenti. In Danimarca, dove il
mercato del lavoro è molto fluido e il tasso
di abbandono volontario è del 25%, le migliori aziende si fermano al 9% dimostrando come lavorare sul fit culturale aiuta a
mantenere i talenti in azienda e ha diretto
impatto sulla riduzione dei costi. In Svizzera, Olanda e Grecia, invece, le aziende
stanno puntando molto sulla democrazia
1 Elaborazione Great Place to Work Italia su dati Istat: la crescita è misurata sui soli settori merceologici presenti nella lista
delle 35 Aziende Best Workplaces 2015 Italia
L’impresa n°7-8/2015 109
best workplaces
DOSSIER
interna; le aziende migliori coinvolgono
i loro dipendenti nella conduzione anche
strategica dell’azienda, organizzando momenti di condivisione e ascolto che fanno
sentire le persone vere artefici del loro
futuro.
Ricerca LinkedIn: Talent Trends 2014
56% great place to work
The company has a reputation as a
20%
17%
The company has
a reputation for
great products and
services
Italia sulla strada giusta
7%
The company has
a reputation for
great people
The company has
a reputation for
being prestigious
Fonte: LinkedIn, Talent Trends 2014
Variazione fatturato comparata tra le migliori
aziende per cui lavorare in Italia e indice Istat
-1,85%
2013-2014
11,49%
-4,27%
2012-2013
6,20%
-4,30%
2011-2012
10,44%
3,10%
2010-2011
2,20%
2009-2010
2008-2009
17,70%
7,00%
-12,20%
13,00%
0,10%
2007-2008
Istat Index
13,00%
Best Workplaces Italia
Fonte: Great Place to Work® institute sudati Istat, riferita a fatturato destagionalizzato
Industria e Servizi
The generations in the workplace
Based on a survey of 1,200 workers across different generations measuring their
strengths & wearknesses
Executive presence
86%
28%
6%
generating revenue
32%
57%
11%
adaptibility
10%
tech savviness
4%
18%
relationship building
34%
53%
13%
problem solving
26%
76%
baby boomers
17%
Gen X
11,49%
41%
57%
cost-effectiveness
59%
34%
7%
collaboration
20%
27%
53%
MILLENNIALS
BORN: ‹1963
BORN: 1963-1980
BORN: 1980-1995
PROS: productive,
hardworking, team
players, mentors
PROS: managerial skills,
revenue generation,
problem solving
PROS: enthusiastic, techsavvy, entrepreneurial,
opportunistic
CONS: less adaptable,
less collaborative
CONS: less cost
effective, less
executive presence
CONS: lazy,
unproductive,
self-obsessed
Fonte: Uxc professional solutions
110 L’impresa n°7-8/2015
Per quanto attiene all’Italia, registriamo
un costante sforzo nel miglioramento dei
luoghi di lavoro, nel cambio radicale di
approccio al lavoro. Nelle migliori aziende
italiane non si misura più il lavoro sulla
base del tempo passato in azienda, ma degli obiettivi raggiunti; viene lasciata molta
responsabilità alle persone che possono
decidere autonomamente luoghi e metodi
di lavoro, prendendo decisioni e assumendosene la responsabilità. Il risultato sarà il
solo metro di giudizio che comunque, anche in caso negativo, è sempre visto come
spunto di miglioramento e non come colpa
o biasimo.
E per i giovani italiani? Quali sono i
suggerimenti per i Millennials? Le nostre
analisi e una ricerca pubblicata da Uxc
Professional Solutions, testimoniano che la
generazione Y è molto differente dalle generazioni precedenti. Sono molto flessibili,
hanno uno spirito imprenditoriale, sono
nativi tecnologici e hanno uno spiccato
senso del significato del proprio lavoro, desiderano in sintesi “sposare una causa”. Per
loro quindi sarà importante cercare quelle
aziende che riescono a farli entusiasmare,
sviluppare il loro estro ma contemporaneamente insegnarli produttività ed efficienza,
caratteristiche che al momento potrebbero
imparare dai loro predecessori.
Come sostiene l’ex Ministro Giovannini,
questa è la generazione con più cultura, con maggiore apertura alle esperienze
estere e più evoluta sotto il punto di vista
tecnologico che la nostra Nazione abbia
mai avuto. Proviamo a dare loro la possibilità di risollevare questo paese.
Alessandro Zollo è
amministratore delegato di
Great Place to Work® in Italia
DOSSIER
best workplaces
50 Best Small & Medium
Workplaces in Europe 2015
Rank
Company name
Country
Industry
Number of
employees
Website
1
Cygni
Sweden
Information Technology / IT Consulting
60
www.cygni.se
2
Key Solutions
Sweden
Professional Services / Business Process
Outsourcing / Call Centers
88
www.keysolutions.se
3
Vincit
Finland
Information Technology / Software
107
www.vincit.fi
4
Conscia
Denmark
Information Technology / IT Consulting
69
www.conscia.dk
5
&samhoud consultancy
Services / Consulting –
The Netherlands Professional
Management
103
www.consultancy.samhoud.
com/nl/home
6
Tenant & Partner
Sweden
Construction, Infrastructure & Real Estate /
Real Estate
62
www.tenantandpartner.com
7
Centiro Solutions
Sweden
Information Technology / Software
104
www.centiro.com
8
Frontit
Sweden
Information Technology / IT Consulting
97
www.frontit.se
9
Center for Socialpsykiatri Lolland Denmark
Social Services and Government Agencies /
Human Health and Social Work Activities
87
-
10
Herning kommunale tandpleje
Denmark
Social Services and Government Agencies /
Human Health and Social Work Activities
67
www.tandplejen.herning.dk
11
Core Media
Ireland
Professional Services
178
www.coremedia.ie
12
Globoforce
Ireland
Professional Services
287
www.globoforce.com
13
Middelfart Sparekasse
Denmark
Financial Services & Insurance / Banking/
Credit Services
239
www.midspar.dk
14
Goodman Masson
Services / Staffing &
United Kingdom Professional
Recruitment
130
www.goodmanmasson.com
15
EiendomsMegler 1 Midt-Norge
Norway
189
www.eiendomsmegler1.no
16
One Vision Housing
Services and Government Agencies
United Kingdom Social
/ Housing
238
www.ovh.org.uk
17
EASI
Belgium
Information Technology
125
www.easi.net
18
Iterio
Sweden
Professional Services / Consulting
Engineering
53
www.iterio.se
19
Hartmanns
Denmark
Professional Services / Staffing &
Recruitment
115
www.hartmanns.dk
20
MindZet
Denmark
Information Technology / IT Consulting
61
www.mindzet.com
21
Liquid Personnel Ltd
Services / Staffing &
United Kingdom Professional
Recruitment
71
www.liquidpersonnel.com
22
Relekta Gruppen
Norway
Industrial Services / Vehicle Repair &
Maintenance
99
www.relekta.no
23
sepago GmbH
Germany
Information Technology / IT Consulting
58
www.sepago.de
Construction, Infrastructure & Real Estate /
Real Estate
L’impresa n°7-8/2015 111
DOSSIER
Rank
Company name
Country
best workplaces
Industry
Number of
employees
Website
24
Netpioneer GmbH
Germany
Information Technology / Software
89
www.netpioneer.de
25
Forsen Projekt
Sweden
Construction, Infrastructure & Real Estate
141
www.forsenprojekt.se
26
Gofore
Finland
Information Technology / IT Consulting
71
www.gofore.com
27
IT Gården
Sweden
Information Technology
79
www.itgarden.se
28
mnemonic
Norway
Information Technology
117
www.mnemonic.no
29
Webstep
Norway
Information Technology / IT Consulting
324
www.webstep.no
30
Arcusys
Finland
Information Technology / Software
72
www.arcusys.fi
31
ICM Opleidingen & trainingen
Services / Education and
The Netherlands Professional
Training
101
www.icm.nl
32
St. Gereon Seniorendienste
Germany
Health Care / Residential Care Services
391
www.st-gereon.info
33
Center for Neuropædagogik
Denmark
Social Services and Government Agencies /
Human Health and Social Work Activities
66
-
34
Investec Ireland
Ireland
Financial Services & Insurance /
Investments
231
www.investec.ie
35
PASCOE Naturmedizin
Germany
Biotechnology & Pharmaceuticals /
Pharmaceuticals
174
www.pascoe.de
36
Teleopti
Sweden
Information Technology / Software
105
www.teleopti.com
37
MaibornWolff GmbH
Germany
Information Technology / IT Consulting
115
www.maibornwolff.de
38
Workday
Ireland
Information Technology / Software
240
www.workday.com
39
Accuracy
France
Professional Services / ConsultingActuarial/Risk Assessment
119
www.accuracy.com
40
Version 1
Ireland
Information Technology / Software
400
www.version1.com
41
Nitor
Finland
Information Technology / IT Consulting
51
www.nitor.fi
42
Morgan McKinley
Ireland
Professional Services / Staffing &
Recruitment
207
www.morganmckinley.ie
43
Octo Technology
France
Information Technology / IT Consulting
199
www.octo.com
44
AE
Belgium
Information Technology / IT Consulting
176
www.ae.be
45
Vitari
Norway
Information Technology / Software
74
www.vitari.no
46
Capital Properties UK Ltd
United Kingdom Construction, Infrastructure & Real Estate
62
www.capitalpropertiesltd.com
47
Impact International
Services / Consulting –
United Kingdom Professional
Management
84
www.impactinternational.com
48
Solita
Finland
Information Technology / IT Consulting
296
www.solita.fi
49
Protime
Belgium
Information Technology / Software
115
www.protime.be
50
The Irish Stock Exchange
Ireland
Financial Services & Insurance
103
www.ise.ie
112 L’impresa n°7-8/2015
Fly UP