...

Procedura per il rilascio dei tesserini di ingresso aeroportuale (T.I.A.)

by user

on
Category: Documents
3

views

Report

Comments

Transcript

Procedura per il rilascio dei tesserini di ingresso aeroportuale (T.I.A.)
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
Procedura per il rilascio dei tesserini di ingresso aeroportuale (T.I.A.)
1. Descrizione e scopo
La presente procedura disciplina le modalità di accesso degli operatori aeroportuali o dei soggetti
legittimati all’ingresso, all’interno del sedime aeroportuale dell’Aeroporto di Crotone, dettagliando,
al contempo, le azioni operative funzionali al rilascio dei tesserini di ingresso (“tesserino definitivo”) e
dei tesserini di accesso con scorta (“tesserino visitatore”).
2. Campo di applicazione
Le norme della presente procedura si applicano nei confronti di chiunque intenda accedere, anche
provvisoriamente, all’interno del sedime, comprese le aree sterili, in ragione di un motivo legittimo.
3. Definizioni ed abbreviazioni
DA:
Direzione Aeroportuale, Organo territoriale dell’ENAC;
AEROPORTO S. ANNA S.P.A.:
Società di gestione dell’Aeroporto di Crotone;
Air-Side:
Area lato volo (zona sterile) dell’Aeroporto, il cui accesso è
controllato per garantire la sicurezza dell’aviazione civile;
Area di movimento:
la parte di aeroporto destinata al decollo, all’atterraggio, alla
sosta ed al movimento al suolo degli aeromobili;
Area di manovra:
la parte di aeroporto destinata al decollo, all’atterraggio, alla
sosta ed al movimento al suolo degli aeromobili con
esclusione dei piazzali sosta aeromobili;
Piazzale sosta aeromobili:
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
l’area delimitata dell’aeroporto destinata alla sosta per
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
l’imbarco e lo sbarco dei passeggeri, delle merci e della posta,
nonché per il rifornimento, la sosta e la manutenzione,
escluse le altre zone dell’area movimento;
Area Air-side:
settore dell’aeroporto destinato in maniera precipua ad
operazioni strettamente connesse all’attività aerea;
Area Land-side:
settore dell’aeroporto destinato ad operazioni collaterali non
direttamente connesse all’attività aerea;
4. Normativa di riferimento
 ICAO Annex 14 e 17;
 Manuale di sicurezza ICAO - DOC 8973;
 Dichiarazione politica ECAC - DOC. 30;
 Regolamento CE 300/2008 e UE 185/2010 e s.m.i.;
 Decisione CE 774/2010 e s.m.i. (informazioni controllate non classificate);
 Codice della Navigazione;
 Programma Nazionale di Sicurezza;
 Circolare ENAC-SEC-05;
 Circolare ENAC-APT-20;
5. Soggetti coinvolti
5.1 - Ufficio tesseramento Aeroporto S. Anna S.p.A.
E’ responsabile dell’applicazione della presente procedura, in particolar modo in relazione a :
 verifica della validità e legittimità del motivo di ingresso;
 completezze e rispondenza alla presente procedura della documentazione presentata dal
richiedente;
 individuazione ed assegnazione della tipologia di tesserino da rilasciare;
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
 tenuta dell’archivio e della documentazione inerente l’accesso di persone.
5.2 - Richiedente
E’ responsabile, in via esclusiva, della correttezza e della veridicità delle informazioni e dei dati
indicati nell’istanza di richiesta, consapevole delle responsabilità previste, in particolar modo,
dell’Art.76 del DPR 445/2000.
5.3 - Scorta
Servizio di accompagnamento fornito ed effettuato dal gestore o dall’Ente/Società nel cui interesse
deve avvenire l’ingresso. Il personale autorizzato ad effettuare il servizio di accompagnamento (in
capo al gestore o all’Ente/Società nel cui interesse deve avvenire l’ingresso), è responsabile del
“controllo visivo”della/e persona/e scortata/e e garantisce, con ragionevole certezza, che non
commetta/no violazioni alla sicurezza.
6. Autorizzazione all’accesso
L’accesso in air-side è consentito ai possessori di una delle seguenti autorizzazioni:
a) una carta d’imbarco valida o un documento equivalente; oppure
b) un tesserino di approvazione come membro di equipaggio valido; oppure
c) un tesserino di ingresso in aeroporto valido; oppure
d) un tesserino multi servizi con banda laterale rossa rilasciato da ENAC al personale che
svolge compiti ispettivi; oppure
e) ai piloti non in possesso di certificato di membro di equipaggio (crew member) scortati dal
gestore/handler; oppure
f) ai passeggeri che non viaggiano al seguito di un contratto di trasporto aereo che comporti la
consegna di una carta di imbarco o equivalente, scortati o da un membro di equipaggio
autorizzato ad effettuare il servizio scorta, o dal gestore/handler; oppure
g) agli allievi piloti scortati o dal gestore o dal pilota istruttore, quest’ultimo solo se in possesso
di tesserino aeroportuale in corso di validità; oppure
h) un documento che attesti una visita guidata in aeroporto a condizione che si sia scortati da
personale autorizzato.
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
8 Tesserino di ingresso in aeroporto (“tesserino definitivo”)
8.1 - Generalità
Il tesserino definitivo è valido per il solo aeroporto su cui è stato rilasciato e per un periodo non
superiore a 5 anni, subordinato, comunque, al permanere nel tempo dei requisiti che ne hanno
consentito l’emissione. E’ rilasciato da Aeroporto S. Anna S.p.A., all’uopo delegata da ENAC, al
personale che svolge, con continuità, servizio in aeroporto. Deve essere esposto, in modo permanente
ed in maniera ben visibile anche sugli abiti da lavoro, anche se costituiti da un uniforme e dovrà essere
esibito ad ogni richiesta dei Funzionari delegati ai controlli ispettivi dell’ENAC e degli appartenenti alle
Forze di Polizia aeroportuali.
8.2 - Colorazioni delle aree di accesso
Il tesserino definitivo è caratterizzato da colorazioni a cui corrispondono le relative aree di accesso:
 sfondo bianco con banda orizzontale rossa (con foto) autorizza il titolare ad accedere a tutte
le aree;
 sfondo bianco con banda orizzontale verde (con foto) autorizza il titolare ad accedere a tutte
le aree lato volo esterno ed accessi interni;
 sfondo bianco con banda orizzontale azzurra (con foto) autorizza il titolare ad accedere a
tutte le aree lato volo interno (non oltre i gates);
 sfondo bianco con banda orizzontale gialla (con foto) qualifica il restante personale come
operatore aeroportuale autorizzato ad accedere alle aree non sterili;
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
8.3 - Numerazione delle aree di accesso
Il tesserino è caratterizzato, in aggiunta alla colorazione, da numerazioni specifiche corrispondenti
alle diverse aree di accesso alle parti critiche di area sterile:
1 Tutte le aree
Area interna o aree delle parti critiche (sale
moli ed interno altri edifici) con
2 partenza,
l’eccezione delle aree di cui al successivo
numero 3
3 Aree trattamento e smistamento bagagli (BHS)
4 Area Merci
5 Aeromobili e loro adiacenze
APRON
6 (Area Piazzale Aeromobili)
AREA DI MANOVRA
7 (runway, raccordi e strip)
8.4 Categorie di articoli proibiti
A persone diverse dai passeggeri non è consentito trasportare nelle aree sterili gli articoli elencati
nell’appendice 1-A (allegata alla presente procedura) del Reg. UE 687/2014 che reca modifiche al Reg.
UE 185/2010 in merito agli articoli proibiti. Può essere concessa una deroga a condizione che la
persona sia autorizzata a trasportare articoli proibiti nell’area sterile per l’espletamento della sua
mansione inerente al funzionamento della infrastruttura aeroportuale.
Per essere autorizzati all’accesso in area sterile di articoli proibiti, la persona deve possedere
un’autorizzazione e portarla con sé. L’autorizzazione è indicata sul tesserino di ingresso aeroportuale
che autorizza l’accesso o su una dichiarazione scritta separata.
L’autorizzazione deve indicare la categoria dell’articolo o degli articoli che possono essere trasportati.
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
8.5 Ulteriori indicazioni
Sul tesserino definitivo, oltre alla colorazione, all’area ed alle categorie sono altresì indicati:
 nome dell’aeroporto;
 numero progressivo;
 nome dell’Autorità di rilascio;
 fotografia del titolare;
 data di scadenza;
 nominativo della Società/Ente/Organismo di appartenenza;
 nome cognome dati anagrafici del titolare (sul retro).
8.6 Modalità di richiesta
Chiunque intenda richiedere il rilascio, il rinnovo o la sostituzione, del tesserino definitivo ha
l’obbligo di trasmettere a Aeroporto S. Anna S.p.A., specifica istanza, con allegata relativa
documentazione, con un anticipo di almeno 15 giorni lavorativi sulla data di inizio attività.
Specificatamente ciascun Ente/Società/Ditta/Organismo interessato all’ottenimento di tesserini di
ingresso per i propri dipendenti e/o per i dipendenti di Società terze operanti per proprio conto,
dovrà compilare la richiesta di rilascio tesserino di ingresso (denominata Allegato1) e, con
riferimento al soggetto intestatario del tesserino allegare:
1. copia del documento di identità;
2. copia dell’attestato di avvenuta frequenza al corso security (per la categoria di formazione
prevista in relazione alle mansioni attribuite);
3. fotografia in formato digitale;
4. dichiarazione inerente le attività professionali e gli studi svolti (denominato Allegato 2);
5. ricevuta di pagamento degli oneri di istruttoria rilasciata da Aeroporto S. Anna S.p.A. Ufficio Amministrativo.
8.7 Modalità di consegna
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
L’ufficio tesseramento di Aeroporto S. Anna S.p.A., espletate le verifiche preliminari, provvederà
alla compilazione del modello “A” ed alla trasmissione del medesimo alla Polizia di Stato - Ufficio
Polizia di Frontiera per l’accertamento degli eventuali precedenti penali. Consequenzialmente
all’esito positivo dell’accertamento, inoltrerà l’istanza all’ENAC , sede di Crotone e, se autorizzato,
provvederà alla materiale emissione della tessera d appropriata colorazione e classificazione.
L’ufficio tesseramento aggiornerà l’archivio informatico attribuendo alla tessera apposito numero
progressivo, quindi provvederà alla stampa ed alla consegna al richiedente. Ad iter ultimato,
notificherà ad ENAC sede di Crotone.
8.8 Modalità di richiesta/consegna Enti di Stato
La documentazione richiesta agli Enti di Stato, incluse le Forze di Polizia, ai fini del rilascio del
tesserino di ingresso, consiste nella presentazione di un’istanza di emissione di tesserini in favore del
proprio personale, comprensiva dell’attestazione, in copia, di avvenuta frequenza del previsto corso
security. L’ufficio tesseramento di Aeroporto S. Anna S.p.A., acquisita la richiesta, provvederà alla
compilazione del modello A ed alla trasmissione alla Polizia di Stato - Ufficio Polizia di Frontiera
per l’accertamento degli eventuali precedenti penali. Consequenzialmente all’esito positivo
dell’accertamento, inoltrerà l’istanza all’ENAC , sede di Crotone e, se autorizzato, provvederà alla
materiale emissione della tessera. L’ufficio tesseramento aggiornerà l’archivio informatico
attribuendo alla tessera apposito numero progressivo, quindi provvederà alla stampa ed alla
consegna al richiedente. Ad iter ultimato, notificherà ad ENAC sede di Crotone.
8.9 Restituzione
I tesserini di ingresso devono essere restituiti all’ufficio tesseramento Aeroporto S. Anna S.p.A. dai
titolari alla naturale scadenza o all’atto della cessazione dell’attività che ne ha determinato
l’emissione, attraverso l’Ente/Società/Ditta/Organismo che ne aveva fatto richiesta. Ad avvenuta
restituzione, l’ufficio tesseramento provvederà a darne comunicazione all’ENAC sede di Crotone.
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
8.10 Furto, smarrimento danneggiamento
In conseguenza di smarrimento, furto o danneggiamento del tesserino di ingresso, il titolare è
tenuto a sporgere denuncia agli Organi Competenti, producendone una copia a Aeroporto S. Anna
S.p.A. che, a sua volta, aggiornerà il relativo Registro tesserini rubati, smarriti, distrutti o non
restituiti, fornendone copia alle postazioni di controllo situate presso il varco staff/passeggeri e
varco carraio. Aeroporto S. Anna S.p.A. provvederà, quindi, all’emissione di un duplicato
informando ENAC - Ufficio aeroportuale.
9 Tesserino di ingresso con scorta (“tesserino visitatore”)
9.1 - Generalità
Il tesserino visitatore è rappresentativo di un titolo di accesso che può essere richiesto
“eccezionalmente” e per un periodo temporale strettamente limitato e necessario alla prestazione da
svolgere. Il titolare di un tesserino visitatore deve essere sempre accompagnato (“scortato sotto diretto
controllo visivo”) da un operatore aeroportuale dell’Ente/Società/Ditta/organismo richiedente ed in
possesso di autorizzazione rilasciata dall’ENAC - DA Calabria - per l’effettuazione del servizio
scorta. Il nominativo del soggetto accompagnatore dovrà essere espressamente indicato nel corpo
della Richiesta di rilascio tesserino visitatore (Allegato 1).
9.2 Significato di eccezionalmente
Per “eccezionalmente” si intendono situazioni inaspettate, improvvise, non programmate e/o non
programmabili, né in alcun modo prevedibili.
9.3 Colorazione
Il tesserino visitatore è caratterizzato dalla seguente colorazione:
 sfondo bianco: autorizza esclusivamente l’accesso con scorta.
9.4 Ulteriori indicazioni
Sul tesserino visitatore sono specificati:
 nome dell’aeroporto;
 nome dell’Autorità di rilascio;
 numero progressivo.
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
Il tesserino visitatore DEVE essere accompagnato da copia del documento di identità del visitatore
con descrizione della scorta (nominativo e numero di tesserino definitivo), data di accesso, timbro e
firma Aeroporto S. Anna S.p.A.
9.5 Modalità di richiesta
Chiunque intenda richiedere il rilascio di un tesserino visitatore deve trasmettere all’ufficio
tesseramento Aeroporto S. Anna S.p.A., o al RIT Terminal in turno negli orari di chiusura del
citato ufficio, specifica istanza, con allegata relativa documentazione. Specificatamente ciascun
Ente/Società/Ditta/Organismo interessato all’ottenimento di tesserini visitatore per i propri
dipendenti e/o per dipendenti di Società terze operanti per proprio conto, dovrà compilare la
Richiesta di rilascio tesserino d’ingresso (denominato Allegato 1) e, con riferimento al soggetto
intestatario del tesserino allegare:
1. copia del documento di identità;
2. ricevuta di pagamento degli oneri di istruttoria rilasciata da Aeroporto S. Anna S.p.A.
9.6 Modalità di consegna
All’atto della presentazione della documentazione,espletate le verifiche previste in relazione alla
legittimità della motivazione “eccezionale” della richiesta di ingresso, l’ufficio tesseramento o il RIT
Terminal in turno, negli orari di chiusura del citato ufficio, provvede all’emissione del tesserino
visitatore. Il tesserino sarà consegnato al richiedente riservandosi di comunicare l’avvenuto rilascio e
consegnarne la documentazione, all’ufficio tesseramento per aggiornare il registro informatico il
primo giorno lavorativo utile.
9.7 Modalità di richiesta/consegna Enti di Stato
Gli Enti di Stato, comprese le Forze di Polizia, dovranno produrre apposita istanza all’ufficio
tesseramento o al RIT Terminal in turno negli orari di chiusura del citato ufficio. Le modalità di
consegna sono le medesime previste al precedente paragrafo 9.6. Quanto esplicitato nel presente
paragrafo a valore anche per il personale di Società terze che operino per conto degli Enti di Stato,
comprese le Forze di Polizia.
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
10 Rinnovi
I rinnovi dei tesserini definitivi vanno richiesti all’Aeroporto S. Anna S.p.A. - ufficio tesseramento
con un anticipo di almeno quindici giorni lavorativi rispetto alla data di scadenza dei tesserini
medesimi.
11 Revoca
L’ENAC - DA Calabria potrà, per comprovati motivi, ritirare in qualsiasi momento e senza alcun
preavviso le tessere ed i permessi di cui alla presente procedura. Di tale provvedimento l’ENAC DA Calabria, darà comunicazione alle Autorità Competenti e agli Enti eventualmente interessati.
Analoghe possibilità di intervento, in caso di gravi violazioni, hanno le Forze di Polizia
aeroportuale, che provvederanno a dare comunicazione dell’avvenuto ritiro e delle relative
motivazioni all’ENAC sede di Crotone ed a Aeroporto S. Anna S.p.A.
12 Specificazioni
 Il richiedente deve comunicare immancabilmente e tempestivamente all’ENAC sede di
Crotone, per il tramite di Aeroporto S. Anna S.p.A., ogni intervenuta variazione che sia
relativa alla richiesta effettuata;
 Aeroporto S. Anna S.p.A. si impegna al trattamento dei dati personali/sensibili come
previsto dal D.lgs. 196/03.
 L’aggiornamento, la conservazione e la custodia della documentazione relativa al
tesseramento aeroportuale è ad esclusivo carico e responsabilità di Aeroporto S. Anna
S.p.A.
 Il rilascio di un tesserino definitivo di ingresso in aeroporto ad un soggetto già titolare di un
altro tesserino di ingresso, in corso di validità, emesso su un altro aeroporto nazionale,
non necessita del controllo dei precedenti personali, né del corso di sensibilizzazione di
security; necessita invece, a cura del gestore, di informativa sulle modalità di accesso e
sulle caratteristiche infrastrutturali dell’aeroporto rilevanti ai fini della sicurezza.
 La presente procedura è pubblicata nel sito internet www.aeroporto.kr.it
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
13 Costi
I costi relativi al rilascio/rinnovo/duplicato dei tesserini di ingresso e visitatore, sono pubblicati nel
sito www.aeroporto.kr.it a cui si rimanda integralmente.
N.B. : Gli allegati e i moduli di richiesta a cui fa riferimento la presente procedura sono
scaricabili direttamente dal sito www.aeroporto.kr.it.
MODULISTICA
Allegato n°1.
Richiesta Tesserino Aeroportuale
Allegato n°2.
Dichiarazione Sostitutiva ex art. 1 e 2 del DPR 20-10-1998 n. 403
Allegato n°4.
Appendice 1-A Reg. 687/2014
Modello A (ad uso interno)
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
APPENDICE 1-A
PERSONE DIVERSE DAI PASSEGGERI
ELENCO DI ARTICOLI PROIBITI
a)
pistole, armi da fuoco e altri strumenti che sparano proiettili — strumenti in grado, o che sembrano in grado, di
poter essere utilizzati per provocare gravi ferite attraverso lo sparo di un proiettile, fra i quali:
— armi da fuoco di ogni tipo, come pistole, rivoltelle, carabine, fucili,
— pistole giocattolo, riproduzioni e imitazioni di armi da fuoco che possono essere scambiate per armi vere,
— componenti di armi da fuoco, esclusi i cannocchiali con mirino di puntamento,
— armi ad aria compressa o anidride carbonica, come pistole, armi a pallini, carabine e pistole a sfere,
— pistole lanciarazzi e pistole per starter,
— archi, balestre e frecce,
— lanciarpioni e fucili subacquei,
— fionde e catapulte;
b)
dispositivi per stordire –— dispositivi progettati appositamente per stordire o immobilizzare:
— dispositivi neutralizzanti, come fucili stordenti, pistole paralizzanti (tasers) e manganelli a scarica elettrica,
— strumenti per stordire e sopprimere gli animali,
—sostanze chimiche, gas e spray capaci di produrre effetti disabilitanti o immobilizzanti, come spray irritanti,
gas lacrimogeni, acidi e repellenti per animali;
c)
sostanze e dispositivi esplosivi e incendiari — sostanze e dispositivi esplosivi e incendiari in grado, o che
sembrano essere in grado, di venir utilizzati per provocare ferite gravi o per minacciare la sicurezza degli
aeromobili, tra i quali:
— munizioni,
— detonatori e inneschi
— detonatori e micce,
— riproduzioni o imitazioni di ordigni esplosivi,
— mine, granate e altri materiali militari esplosivi,
— fuochi d'artificio e altri articoli pirotecnici,
— candelotti e cartucce fumogene,
— dinamite, polvere da sparo ed esplosivi plastici;
d) eventuali altri articoli in grado di venir utilizzati per provocare ferite gravi e che non sono di solito utilizzati nelle
aree sterili, ad esempio attrezzature per arti marziali, spade, sciabole ecc.»;
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
PROGRAMMA DI SICUREZZA
AEROPORTUALE
Aeroporto di CROTONE
SEC 01
EDIZIONE : 1 REV. 2
DEL
Aeroporto S. Anna S.P.A.
REDATTO
Responsabile Security
Artura Sitra
VERIFICATO
Approvato
Direttore Generale
Accountable Manager
Marcella Maggiori
Direttore Generale
Acconuntable Manager
Marcella Maggiori
Fly UP