...

ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA CLASSE IIIB SCUOLA

by user

on
Category: Documents
8

views

Report

Comments

Transcript

ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA CLASSE IIIB SCUOLA
ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA
CLASSE
IIIB
SCUOLA PRIMARIA CASTELLUCCHIO
Ins. MARISA MAIOLI
Discipline: Italiano, Matematica, Storia, Geografia, L2, Immagine, Musica.
ANNO SCOLASTICO
2012/2013
La classe IIIB ha subito variazioni nell’organico rispetto allo scorso anno
scolastico, in quanto un nuovo alunno, proveniente dalla Scuola Primaria di
Gabbiana, è stato iscritto durante l’estate. Pertanto, attualmente, la
classe risulta composta da 18 alunni: 11 maschi e 7 femmine.
Sono state somministrate prove nei diversi ambiti disciplinari, attraverso
le quali è emerso che la maggior parte degli alunni si dimostra in possesso
di buone capacità e di un valido grado di apprendimento, solo per alcuni di
essi è stata evidenziata qualche difficoltà ed incertezza. Saranno
pertanto predisposte, in modo specifico per questi alunni, azioni di ripasso
e / o rinforzo soprattutto per gli ambiti linguistico e logico / matematico.
Essendo la classe in possesso dei prerequisiti richiesti, ed essendo capace
di eseguire senza difficoltà le consegne proposte, potrà iniziare
tranquillamente le attività previste per i vari ambiti disciplinari. I livelli di
partecipazione sono buoni e la carica di entusiasmo talvolta deve essere
contenuta. Gli alunni infatti, mostrano una vivace curiosità cognitiva, ed
affrontano con interesse ogni attività loro proposta. All’interno del
gruppo classe le relazioni fra i compagni sono positive, anche se, a volte si
creano conflitti legati soprattutto ai momenti ricreativi. I bambini
manifestano un atteggiamento corretto e rispettoso verso gli insegnanti,
ai quali si rivolgono con fiducia e affetto. Tale clima relazionale consente
agli alunni di vivere il percorso scolastico in modo sereno e produttivo. Il
lavoro di gruppo viene realizzato con gioia, e sono frequenti i momenti di
discussione e conversazione, in cui emerge la disponibilità al confronto
attivo, propositivo e collaborativo. Infatti durante lo svolgimento del
lavoro gli alunni si dimostrano laboriosi e costruttivi. Dal punto di vista
disciplinare la classe, pur essendo abbastanza vivace, si rivela rispettosa
delle norme che regolano la vita scolastica. Si cercherà di colmare tutte
le eventuali lacune presenti nella preparazione degli alunni, garantendo
una valida formazione di base. Sarà importante avviarli ad una conoscenza
dei meccanismi che regolano il proprio mondo interiore, affinchè diventino
consapevoli delle loro emozioni e azioni. La programmazione di quest’anno
mirerà a favorire l’espressione delle esperienze razionali, affettive per
condurre gli alunni alla riflessione. Per favorire queste attività verranno
create situazioni legate alla quotidianità e all’apprendimento disciplinare
che richiederà interazioni verbali, formulazioni di ipotesi, soluzioni di
problemi, anche attraverso attività di gruppo.
Sarà coltivato il gusto di leggere attraverso letture eseguite
dall’insegnante e inerenti argomenti legati alle attività disciplinari svolte
in classe. Mediante la lettura si avvieranno processi di analisi, conoscenza
ed espansione della propria esperienza con il conseguente arricchimento
lessicale. Verrà promosso negli alunni il piacere della scrittura, facendone
sentire e l’utilità per inventare, raccontare, descrivere, divertirsi,
affinchè essa diventi uno strumento indispensabile all’espressione.
Saranno proposte: elaborazioni individuali e collettive di storie, testi
d’ogni genere, relazioni, poesie, descrizioni, riflessioni sul vissuto
personale, esercizi vari di rinforzo sulla correttezza ortografica.
Nell’apprendimento della matematica, verranno affrontati gli argomenti
con gradualità, rispettando i tempi di ciascuno. Si utilizzeranno varie
strategie (gare, canzoni, giochi, …) per facilitare il ripasso delle tabelline;
si farà riferimento alla concretezza e alle esperienze personali per la
risoluzione di situazioni problematiche di vario genere. Si affineranno le
tecniche di calcolo scritto e orale, anche con l’apporto della LIM (giochi
didattici).
Per quanto riguarda l’ambito antropologico e scientifico, l’insegnante
guiderà gli alunni nell’acquisizione di un metodo di studio efficace,
stabilendo il tempo più congeniale, l’attenzione necessaria, la scelta del
materiale. Si affronteranno quindi le strategie di selezione e ricerca delle
informazioni: sottolineare, schematizzare, prendere appunti, costruire
mappe concettuali, stabilire parole-chiave e nessi logici. Si “navigherà in
tempi lontani” e “in ambienti diversi” attraverso visione di filmati
scientifici, cartelloni, libri illustrati, dispense ed immagini, sussidi
informatici, uscite didattiche e laboratori, in cui verranno privilegiati
tutti i linguaggi, verbali e non.
Nell’approccio alla L2 si cercherà di creare un clima di gioco che ne
faciliti l’apprendimento, portando gradualmente gli alunni a comprendere
ed utilizzare sempre più la terminologia della lingua inglese, a partire dalle
consegne e dalle richieste più semplici. Verrà dato ampio spazio alla
conversazione con l’insegnante e fra gli stessi alunni, al fine di migliorare
la pronuncia e la padronanza della lingua orale. Verranno utilizzati sussidi
informatici, canzoni, immagini, filmati ed eseguiti giochi di ruolo, giochi
linguistici.
In Arte e Musica verrà fornita una base di semplici conoscenze teoriche
delle materie adatte ai bambini, sulle quali iniziare un lavoro di esperienze
pratiche legate al colore e al suono: uso delle varie tecniche pittoriche e
dei materiali; uso degli strumenti, fra i quali un primo approccio al suono
del flauto. Ci sarà spazio anche per collegamenti storici con le due
discipline, legate in modo particolare alle loro origini e alle motivazione
che hanno spinto i primi uomini al loro uso. Importante sarà anche la
scoperta della sfera emotiva legata alla musica e all’arte, finalizzata a
farne un contenuto personale. Costante sarà il riferimento ad autori del
passato e contemporanei: visione di quadri di pittori delle diverse correnti
artistiche e ascolto di brani musicali di vario genere con relativa analisi.
PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE ANNUALE – RELIGIONE CATTOLICA
A.S. 2012/2013
Insegnante: Gulmini Caterina
Scuola Primaria di Castellucchio
Classe/i III A/B
OBIETTIVI FORMATIVI
• Porre interrogativi sul senso
della vita e dell'esistenza.
• Riconoscere e differenziare
i comportamenti adeguandoli
agli ambienti e alle situazioni.
OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO
CONOSCENZE
Comprendere l'origine
del mondo e dell'uomo
nel cristianesimo
e nelle altre religioni
• Valorizzare i propri vissuti
aprendosi al confronto
interpersonale.
ABILITÀ
• Comprendere,
attraverso i racconti
biblici delle origini,
che il mondo è opera
di Dio, affidato
alla responsabilità
dell'uomo.
• Ricostruire
le principali tappe
della storia
della salvezza,
anche attraverso
figure significative.
• Sviluppare rapporti di amicizia,
solidarietà, perdono,
condivisione, pace.
• Riconoscere e vivere i valori
cristiani nella vita quotidiana.
Gesù, il Messia,
compimento
delle promesse di Dio
La festa della Pasqua
La Chiesa, il suo credo
e la sua missione
• Cogliere il senso
del Natale cristiano
come festa
di perdono, di pace
e di giustizia.
• Cogliere, attraverso
alcune pagine
evangeliche, come
Gesù viene incontro
alle attese
di perdono, di pace,
di giustizia
e di vita
• Rilevare la continuità
e la novità della
Pasqua cristiana
rispetto
alla Pasqua ebraica.
• Cogliere i segni
e il significato
della Pentecoste.
• Riconoscere nella
fede e nei sacramenti
di iniziazione
(riconciliazione,
eucarestia)
gli elementi che
costituiscono
la comunità cristiana.
EDUCAZIONE MOTORIA – CLASSE TERZA
PADRONEGGIARE ABILITÀ MOTORIE DI BASE IN SITUAZIONI DIVERSE
Obiettivi specifici di apprendimento
•
Consolidare la percezione, la conoscenza e la coscienza del proprio corpo.
•
Consolidare e affinare gli schemi posturali (flettere, inclinare, circondurre, piegare, elevare,
estendere, addurre, ruotare, oscillare).
•
Consolidare ed affinare gli schemi motori dinamici (camminare, correre, saltare, afferrare, lanciare,
strisciare, rotolare, arrampicarsi.).
•
Conoscere ed organizzare il sè in rapporto allo spazio e al tempo: sapersi spostare nello spazio
secondo le consegne.
•
Sapersi muovere nello spazio in relazione ai compagni.
•
Sapersi organizzare nello spazio in relazione agli oggetti.
•
Sapersi muovere secondo ritmi diversi.
•
Saper rispettare le sequenze temporali previste nei giochi di gruppo.
•
Possedere una buona coordinazione oculo-manuale.
PARTECIPARE ALLE ATTIVITÀ DI GIOCO E DI SPORT RISPETTANDONE LE REGOLE
Obiettivi specifici di apprendimento
•
Porsi in relazione con gli altri e collaborare attivamente nel gruppo.
•
Comprendere la consegna data.
•
Dimostrare creatività nel gioco.
•
Concentrarsi e prestare attenzione.
•
Accettare e rispettare le regole di un gioco.
PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI MUSICA
CLASSE 3^
SCUOLA PRIMARIA DI CASTELLUCCHIO
I.C CASTELLUCCHIO
1. La musica e gli strumenti: esplorazione delle possibilità
timbriche e sonore degli oggetti; riflessione sulla nascita degli
strumenti musicali.
2. la musica e il movimento: esplorazione delle possibilità
timbriche del proprio corpo; riflessione sulle possibilità
espressive del gesto; utilizzo del movimento come
espressione di emozioni e stati d’animo.
3. la musica e la voce: esplorazione delle possibilità timbriche e
dinamiche della propria voce; conoscenza, utilizzo e gestione
delle diverse intonazioni del parlato quotidiano; riflessione
sulle diverse modalità del canto nella storia della musica.
Obiettivi formativi
Conoscenze
Abilità
Ascoltare, analizzare
e interpretare gli
eventi musicali;
percepire,
discriminare,
individuare,
classificare, ordinare
e memorizzare il fatto
sonoro in sé, nelle
sue molteplici
caratteristiche.
Acquisire la capacità
di esprimere e
comunicare
esperienze e
situazioni con il
linguaggio musicale.
Elementi di base del
codice musicale
Canti di vario genere
e provenienza.
Sistemi di notazione
convenzionali e non
convenzionali.
Esprimere
graficamente i valori
delle note e
l’andamento
melodico di un
frammento musicale
mediante sistemi
rotazionali
tradizionali, grafici o
altre forme intuitive,
sia in ordine al canto
che all’esecuzione
con strumenti.
Usare lo strumentario
di classe,
sperimentando e
perseguendo varie
modalità di
produzione sonora,
improvvisando,
imitando o
riproducendo per
lettura, brevi e
semplici brani che
utilizzano anche
semplici ostinati
ritmico - melodici, e
prendendo parte ad
esecuzioni di gruppo.
Usare le risorse
espressive della
vocalità, nella lettura,
recitazione e
drammatizzazione di
testi verbali, e
intonando semplici
brani monodici e
polifonici,
singolarmente e in
gruppo.
Principi costruttivi dei
brani musicali:
ripetizione,
variazione, contesto,
figura – sfondo.
Componenti
antropologiche della
musica:contesti,
pratiche sociali,
funzioni.
Riconoscere alcune
strutture fondamentali
del linguaggio
musicale, mediante
l’ascolto di brani di
epoche e generi
diversi.
Cogliere i più
immediati valori
espressivi delle
musiche ascoltate,
traducendoli con la
parola, l’azione
motoria, il disegno.
Ricerca di suoni e
rumori nell’ambiente,
ascolto degli stessi
ed individuazione
della fonte.
Ascolto di vari tipi di
rumori e suoni,
osservazione dei
sentimenti,
sensazioni da essi
evocati.
Che cosa è il
silenzio? Registriamo
il silenzio, ascolto del
Cogliere le funzioni
silenzio.
della musica in brani Attività per la
di generi diversi.
concentrazione, il
rilassamento e la
respirazione.
Conte,filastrocche,
giochi ritmici con il
corpo; canzoni e
musiche appartenenti
al vissuto dei fanciulli.
Espressione
corporea,gesti, suono
e coreografia; brani
tratti dalla letteratura
musicale di diverse
epoche storiche;
musiche di vari stili e
generi.
Il pentagramma.
Conoscenza degli
strumenti che
costituiscono
l’orchestra.
Musica/linguaggio.
Repertorio vocale e
strumentale.
Metodologia
Ascoltare significa comprendere, capire, rispettare la realtà
circostante,la diversità.
Gli interventi didattici partiranno sempre dalle motivazioni e dalle
conoscenze dei fanciulli e si svilupperanno attraverso esperienze
aperte all’esplorazione sperimentale e ai possibili agganci
interdisciplinari.
Le varie fasi del lavoro saranno programmate all’interno di
situazioni molto semplici, nelle quali ogni alunno abbia la possibilità
di osservare, descrivere, confrontare, proporre le proprie idee.
Il gruppo classe sarà organizzato come un “laboratorio” di ricerca e
di lavoro collettivo, dove ogni alunno partecipa alla costruzione
delle esperienze e alla loro graduale evoluzione.
PROGRAMMAZIONE DI INGLESE
CLASSE III
A.S. 2012/2013
I.C CASTELLUCCHIO
INDICATORE:
Funzioni linguistiche
OBIETTIVI
salutare e presentarsi
CONTENUTI
saluti
domandare e dire il nome
domandare e dire l’età
numeri 1-20
oggetti scolastici
identificare oggetti conosciuti
domandare e descrivere il colori
colore degli oggetti
domandare e rispondere sulla
salute
descrivere
il
proprio capi
abbigliamento e quello degli altri
di vestiario
dire quello che si indossa nel colori
momento attuale
dire da chi si è mascherato
personaggi
domandare
e
sull’identità di qualcuno
STRUTTURE
what’s your name?
my name’s…
How old are you?
I’m…
parti
del corpo
contare fino a 20
domandare cos’è un oggetto
LESSICO
hello-hi
bye-bye
verbi
di azione
rispondere membri
della famiglia
head,shoulder,
mouth,nose,
toes,
eyes, ears, knees
bag,rubber,
ruler,pencil,
pen,book
What’s it?It’s….
red,blue,
green,yellow,
white,black
Is it red?
Yes, no
hat,racket,
shirt,tshirt,
skirt,dress, tracksuit,
jeans, trousers,short,
socks, shoes
orange,purple,
pink,grey, brown
clown,princess, popstar,
dancer,pirate,
footballer
put on, turn around,
pick up, put down
mum,dad,sister,
brother,
grandma,
How are you?
I’m fine/bad
My hat is red
I’m wearing….
I’m a ……
Who are you?
Who’s that?
She’s my…..
domandare
e
rispondere luoghi
sull’ubicazione di qualcuno
della casa
fare proposte
verbi
di azione
ordinare un pasto semplice e alimenti
ringraziare
esprimere
alimentari
i
propri
gusti alimenti
porre rispondere su domande Oggetti personali
sul possesso, dire quel che si possiede
prendere congedo
INDICATORE: Funzioni comunicative
OBIETTIVI
saper ripetere parole conosciute
memorizzare e cantare una canzone
memorizzare e scandire una filastrocca
seguire una storia a fumetti
saper seguire istruzioni scritte
capire ed eseguire comandi
riprodurre una conversazione semplice
svolgere un gioco di comunicazione
leggere e scrivere frasi semplici
capire le istruzioni per un disegno
Scrivere semplici frasi
INDICATORE:
Cultura : confronto fra Gran Bretagna e Italia su:
caratteristiche urbanistiche
vita scolastica
divise professionali
Cibi e pasti tipici
case e famiglie
festività: Halloween, Christmas, Easter
grandfa
bedroom, bathroom,
kitchen,dining
room,living
room,
garden
pull, close, open,
count, sing
Pasta, rice, chicken,
salad, cheese, pizza,
fish, chips, ice-cream
Where’s mum?
In the kitchen
Let’s sing a song
Can I have some…?
Pasta and salad, please.
Thank you
Do you like…?
I like
I don’t like
What’ s your favourite
food?
Computer,
guitar, Have you got a…?
football,
car, I’ve got….
television,
kite,
skateboard, bike
Goodbye
See you later
Docente: Marisa Maioli
Programmazione Didattica
Classe Terza
Scuola primaria
Anno Scolastico 2012/13
LINGUA ITALIANA
Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente.
Obiettivi formativi
-Ascoltare, comprendere le espressioni orali dei compagni e le comunicazioni degli adulti.
-Attivare l’interesse nell’ascolto, comprendere i contenuti di semplici filastrocche e poesie
orali.
-Interagire nello scambio comunicativo rispettando le regole relazionali.
-Prestare attenzione e comprendere i contenuti di racconti orali.
-Interagire nello scambio comunicativo in modo attivo e pertinente.
-Mantenere l’attenzione e comprendere i contenuti di favole orali.
-Interagire nello scambio comunicativo esprimendo opinioni personali.
-Sviluppare l’attenzione durante l’ascolto, comprendere i contenuti di fiabe orali.
-Riferire oralmente una fiaba nota organizzandola secondo l’ordine logico temporale.
-Protrarre la capacità di attenzione e concentrazione durante l’ascolto, comprendere i
contenuti di miti e leggende orali.
-Riferire oralmente un mito o una leggenda utilizzando un lessico progressivamente più
adeguato.
-Consolidare la capacità di attenzione e concentrazione durante l’ascolto e comprendere i
contenuti di racconti autobiografici orali.
-Riferire oralmente fatti ed esperienze rispettando la sequenza logico temporale degli
eventi narrati.
-Consolidare la capacità di attenzione durante l’ascolto e comprendere i contenuti di
descrizioni orali.
-Descrivere oralmente luoghi, persone, animali.
-Comprendere i contenuti di istruzioni orali.
-Interagire nello scambio comunicativo per fornire istruzioni, informarsi, spiegare e per
esporre le proprie conoscenze o il proprio punto di vista.
Leggere e comprendere testi di diverso tipo.
Obiettivi formativi
-Ampliare il patrimonio lessicale memorizzando il significato di termini specifici.
-Imparare a ricavare informazioni sul significato di vocaboli nuovi dal contesto.
-Leggere e comprendere il significato di filastrocche e poesie riconoscendone la funzione e
individuandone gli elementi essenziali.
-Migliorare la lettura strumentale ad alta voce: leggere, memorizzare e recitare in
maniera espressiva semplici testi poetici.
-Applicare semplici tecniche di memorizzazione.
-Leggere e comprendere il significato di diversi tipi di testo: poetici, narrativi, descrittivi,
regolativi, riconoscendone lo scopo e individuandone gli elementi essenziali.
-Leggere in maniera chiara, corretta e scorrevole ad alta voce, con una corretta
intonazione, rispettando le pause della punteggiatura.
-Sviluppare le capacità di lettura globale.
-Sviluppare le abilità di comprensione della lettura osservando anche le immagini che
corredano il testo.
-Esporre con parole proprie testi letti o ascoltati.
-Utilizzare forme di lettura silenziosa per studio, ricerca e per soddisfare interessi
personali.
Produrre e rielaborare testi scritti.
Obiettivi formativi
-Raccogliere idee per la scrittura attraverso la lettura del reale, il recupero in memoria e
l’invenzione.
-Riferire il proprio pensiero per iscritto.
-Individuare la struttura di testi di varie tipologie (poetici, narrativi, descrittivi e
regolativi).
-Manipolare e rielaborare testi di diverse tipologie.
-Pianificare e produrre semplici testi scritti: poetici, narrativi realistici e fantastici,
descrittivi e regolativi, organizzati sul piano del contenuto e corretti su quello della forma,
avvalendosi di uno schema dato.
-Pianificare e produrre autonomamente semplici testi scritti, imparando a distinguere le
idee essenziali dalle superflue e scegliendo le idee in base a destinatario e scopo.
-Dopo aver letto un testo rispondere a domande aperte.
-Avviare al riassunto.
-Utilizzare semplici strategie di autocorrezione.
Conoscere le strutture della lingua e arricchire il lessico.
Obiettivi formativi
-Acquisire correttezza ortografica.
-Conoscere il significato delle parole e utilizzare il dizionario.
-Cogliere le relazioni di connessione lessicale: polisemia, iper/iponimia, antinomia fra
parole sulla base dei contesti.
-Usare in modo corretto la punteggiatura.
-Conoscere i segni di punteggiatura debole e del discorso diretto all’interno di una
comunicazione orale e di un testo e scritto.
-Identificare, conoscere e usare i nomi.
-Classificare e discriminare i nomi.
-Identificare, conoscere e usare gli articoli.
-Classificare e discriminare gli articoli.
-Conoscere e usare gli aggettivi qualificativi e possessivi.
-Identificare, conoscere e usare i verbi.
-Classificare i verbi nelle tre coniugazioni.
-Conoscere l’uso proprio e la funzione ausiliare di essere e avere.
-Conoscere e usare il modo indicativo del verbo.
-Acquisire il concetto di frase semplice e nucleare.
-Comprendere i concetti di soggetto, predicato e espansioni.
-Discriminare il predicato nominale e il predicato verbale.
ARTE E IMMAGINE
Comprendere, leggere e produrre immagini e messaggi di tipo artistico, con l’uso di
linguaggi, materiali e tecniche diverse.
Obiettivi specifici di apprendimento
-Riconoscere e usare gli elementi del linguaggio visivo: il segno, la linea, il colore, lo
spazio.
-Osservare e riprodurre elementi decorativi e diversi tipi di simmetria.
-Utilizzare tecniche grafiche e pittoriche.
-Utilizzare materiali polimaterici ai fini espressivi.
-Sperimentare diverse tecniche di coloritura d’immagini con l’impiego di materiali diversi.
-Utilizzare tecniche grafiche e pittoriche per rendere la sensazione di profondità nello
spazio.
-Conoscere e usare il linguaggio del fumetto.
-Attivare la fantasia dei bambini partendo da uno stimolo dato.
-Rielaborare in immagini il contenuto di un testo letto o ascoltato.
-Esprimere le proprie impressioni e sensazioni osservando un’opera d’arte.
Attività e metodologia
-Lavori individuali e di gruppo: illustrazioni di storie, realizzazione di cartelloni,
composizioni a tema in relazione alle festività o a situazioni reali con l’uso di tecniche
diverse.
-Preparazione di addobbi per l’aula per le diverse ricorrenze.
-Il linguaggio visivo.
-Il segno: vari tipi di linee.
-Colori primari e secondari.
-La luminosità dei colori.
-Colori caldi e freddi.
-Le gradazioni dei colori.
-Lo spazio: rappresentazione grafica dello spazio.
-Il fumetto: individuazione e riproduzione del codice comunicativo utilizzato nei fumetti.
-Coloritura di disegni con tecniche diverse.
-Sperimentazione di modalità di piegatura della carta.
-Costruzione di oggetti con materiali polimaterici.
SCIENZE
La materia
Obiettivi Specifici
-Distinguere la materia organica e inorganica
-Conoscere gli stati della materia
-Riconoscere i passaggi di stato della materia
Abilità
-Riconoscere alcuni elementi e classificarli come materia organica e inorganica.
-Distinguere la materia nei tre stadi: solido, liquido e gassoso o aereiforme.
L’acqua
Obiettivi Specifici
-Conoscere i tre stati dell’acqua
-Comprendere l’importanza dell’acqua
-Conoscere l’acqua come solvente
-Conoscere il principio dei vasi comunicanti
-Conoscere il principio e la struttura delle centrali termoelettriche
Abilità
Sperimentare con materiali allo stato solido (modellare, frantumare, fondere) e liquido
(mescolare, disciogliere…)
L’aria
Obiettivi specifici
-Conoscere le principali caratteristiche e la composizione dell’aria
-Comprendere perché l’ossigeno è indispensabile per la combustione
-Conoscere le principali proprietà dell’aria
Abilità
-Descrivere le proprietà fisiche dell’aria
-Dire perché si deve rispettare l’aria
Il terreno
Obiettivi specifici
-Conoscere la composizione del terreno
-Sperimentare la composizione del terreno
-Conoscere le principali cause dell’inquinamento del terreno
-Conoscere alcune strategie per la difesa del suolo
Abilità
-Riconoscere la composizione del terreno
-Dire perché si deve rispettare il suolo
Gli esseri viventi
Obiettivi specifici
-Distinguere gli esseri viventi e non viventi e conoscere il loro ciclo vitale
-Conoscere la morfologia delle piante
-Conoscere la morfologia delle foglie
-Conoscere la morfologia del fiore e delle infiorescenze
-Distinguere animali vertebrati e invertebrati
-Distinguere animali erbivori, carnivori e onnivori
-Distinguere animali e ovipari, vivipari e ovovivipari
Abilità
-Riconoscere le parti della struttura delle piante
-Classificare gli animali in base all’alimentazione e alla riproduzione
Gli ambienti naturali
Obiettivi specifici
-Sapere che cosa sono: un habitat, una comunità biologica, un biotopo e un ecosistema
-Distinguere produttori, consumatori e decompositori nella catena alimentare
-Conoscere l’ambiente naturale dello stagno e i principali organismi vegetali e animali
che vi abitano
-Conoscere l’ambiente naturale del mare e i principali organismi vegetali e animali che
vivono nelle diverse profondità
Abilità
-Descrivere un ambiente esterno con i relativi animali e le piante presenti
-Identificare i produttori, i consumatori e i decompositori all’interno di una catena
alimentare
Informatica
Conoscere un programma di videoscrittura
Obiettivi specifici
-Conoscere le parti del computer e le periferiche più comuni
-Saper avviare e chiudere word, conoscere la barra degli strumenti standard
-Conoscerei principali strumenti di formattazione di word
-Inserire in un documento word una Clipart
Abilità
-Scrivere semplici brani utilizzando la video scrittura e un correttore ortografico e
grammaticale
-Disegnare a colori adoperando semplici programmi di grafica
Conoscere e utilizzare un programma per disegnare
Obiettivi specifici
-Avviare e chiudere
-Conoscere la casella degli strumenti e la tavolozza dei colori
-Disegnare con
-Salvare un disegno
-Disegnare con l’aerografo
-Disegnare con l’ingrandimento modificando i pixel
STORIA
La storia personale
Obiettivi specifici
-Riconoscere le fonti importanti per la storia personale
-Comprendere l’importanza di una fonte e dei ricordi per la storia personale
-Completare uno schema e sapersi descrivere
-Ricostruire la storia della propria famiglia utilizzando l’albero genealogico
-Conoscere le varie fasi della vita
Abilità
-Utilizzare in modo corretto gli indicatori temporali
-Riordinare eventi in successione logica e temporale e concomitanza spaziale e di
contemporaneità
La storia e le fonti
Obiettivi specifici
-Conoscere il mito e distinguerlo dal racconto storico
-Riconoscere i diversi tipi di fonte e comprendere il lavoro dello storico
-Comprendere l’uso della linea del tempo e il concetto di durata
-Conoscere gli studiosi del passato e il loro lavoro
-Conoscere il lavoro dello storico
-Conoscere l’importanza dei fossili e della loro formazione
-Conoscere la differenza tra fatto storico e fenomeno naturale
Abilità
-Utilizzare in modo appropriato gli indicatori temporali
-Riordinare venti in successione
-Conoscere e confrontare diversi tipi di fonte
-Riconoscere la differenza tra mito e racconto storico
La terra prima dell’uomo
Obiettivi specifici
-Conoscere l’origine e la formazione della terra
-Conoscere la vita sulla terra prima dell’uomo
-Conoscere un mito sulla nascita della vita sulla terra
-Utilizzare la spirale del tempo per studiare l’evoluzione degli essere viventi
-Conoscere i dinosauri
-Individuare le cause che determinarono l’estinzione dei dinosauri
-Conoscere l’evoluzione dei mammiferi nell’Era Terziaria
Abilità
-Riordinare eventi in successione logica
-Riconoscere la differenza tra mito e racconto storico
-Comprendere rapporti di causa effetto tra fatti e situazioni
La comparsa dell’uomo
Obiettivi specifici
-Conoscere la caratteristica degli ominidi
-Conoscere le differenze fra le grandi scimmie e l’uomo
-Conoscere le caratteristiche di Lucy l’australopiteco
-Conoscere le caratteristiche degli l’australopitechi
-Conoscere l’evoluzione dell’uomo nella preistoria
-L’homo habilis
-L’homo erectus
-L’homo sapiens di Neanderthal
-L’homo sapiens sapiens
-L’uomo di cro-magnum
-Conoscere il fenomeno delle glaciazioni
-Conoscere il mammut
-Conoscere alcuni animali preistorici
Abilità
-Riordinare eventi in successione logica
-Collocare sulla linea del tempo l’evoluzione dell’uomo preistorico
-Individuare le principali caratteristiche degli uomini primitivi
-Conoscere e usare i termini specifici del linguaggio disciplinare
Il paleolitico
Obiettivi specifici
-Conoscere le tappe più importante del paleolitico
-Conoscere alcuni strumenti creati nel paleolitico
-Conoscere uso e modalità di accensione del fuoco nel paleolitico
-Conoscere le abitazioni del paleolitico
-La caccia nel paleolitico
-Le trappole per cacciare
-La vita quotidiana
-L’arte del paleolitico
-La sepoltura nel paleolitico
Abilità
-Applicare in modo corretto indicatori temporali
-Individuare relazioni di causa ed effetto e formulare ipotesi
-Conoscere e utilizzare termini specifici del linguaggio disciplinare
-Interpretare fonti storiche
-Conoscere il paleolitico
Il neolitico
Obiettivi specifici
-Conoscere i grandi cambiamenti del Neolitico
-La nascita dell’agricoltura
-Gli animali allevati
-La vita quotidiana del neolitico
-Il ruolo delle donne ricavato dalle immagini
-La lavorazione dell’argilla
-Le palafitte
-La vita nel villaggio
-Conoscere un complesso megalitico
Abilità
-Individuare relazioni di causa ed effetto e formulare ipotesi
-Conoscere e utilizzare termini specifici del linguaggio disciplinare
-Leggere, comprendere e interpretare fonti storiche
-Ricavare informazioni dalle immagini
-Conoscere il Neolitico
L’età dei Metalli
Obiettivi specifici
-Conoscere l’età dei metalli e le sue caratteristiche
-Conoscere gli aspetti della vita quotidiana degli uomini del periodo dell’età dei metalli
-Comprendere la fusione dei metalli
-Conoscere gli oggetti in metallo e il loro valore durante l’antichità
-L’uso dei metalli per fabbricare le armi
-L’importanza dell’invenzione della ruota
Abilità
-Conoscere e utilizzare termini specifici del linguaggio disciplinare
-Leggere, comprendere e interpretare fonti storiche
-Conoscere l’età dei Metalli
GEOGRAFIA
Conoscere lo spazio e orientarsi in esso
Obiettivi specifici
-Conoscere l’oggetto dello studio della geografia
-Utilizzare punti di riferimento e leggere rappresentazioni iconiche e cartografiche
-Conoscere i punti cardinali
-Orientarsi con la stella polare e la bussola
Abilità
-Utilizzare legende e punti cardinali
-Saper leggere e utilizzare la bussola
-Utilizzare punti di riferimento
Le carte geografiche
Obiettivi specifici
-Acquisire le basi del concetto “scala di riduzione”
-Conoscere mappe e piante come rappresentazioni geografiche di piccoli spazi
-Conoscere l’utilità e il significato dei simboli
-Conoscere i colori e i simboli delle carte geografiche
-Distinguere carte geografiche fisiche e politiche
-Distinguere e conoscere carte tematiche
Abilità
-Leggere semplici rappresentazioni iconiche e cartografiche utilizzando legende e i punti
cardinali
-Saper ridurre oggetti in scala
La montagna e la collina
Obiettivi specifici
-Conoscere l’origine delle montagne
-Conoscere la morfologia delle montagne, la flora, la fauna
-Conoscere le trasformazioni e le attività umane in montagna
-Conoscere la morfologia della collina e la sua origine
-Conoscere la flora e la fauna collinare
-Conoscere le attività umane e produttive in collina
Abilità
-Riconoscere e rappresentare vari tipi di paesaggio
-Descrivere un ambiente naturale nei suoi elementi essenziali costitutivi
-Riconoscere gli elementi antropici di un paesaggio
-Riconoscere le modificazioni apportate dall’uomo nei territori
La pianura
Obiettivi specifici
-Conoscere l’origine delle pianure
-Conoscere l’alta e bassa pianura
-Conoscere flora e fauna tipici della pianura
-Distinguere elementi naturali e antropici
-Riconoscere i cambiamenti operati dall’uomo
-Conoscere l’organizzazione di un azienda agricola
-Conoscere l’allevamento
-Conoscere i siti industriali
Abilità
-Descrivere un ambiente naturale nei suoi elementi essenziali costitutivi
-Riconoscere gli elementi antropici di un paesaggio
-Riconoscere le modificazioni apportate dall’uomo nei territori
Conoscere la città
Obiettivi specifici
-Conoscere l’ambiente città e la sua evoluzione storica
-Riconoscere elementi della città e loro funzione
-Riconoscere servizi di pubblica utilità
-Conoscere le vie di comunicazione e i mezzi di trasporto
-Conoscere le cause dell’inquinamento in città
-La raccolta differenziata dei rifiuti
-Distinguere le diverse zone della città
-Conoscere le attività umane che vi si svolgono
Abilità
-Descrivere un ambiente naturale nei suoi elementi essenziali costitutivi
-Riconoscere gli elementi antropici di un paesaggio
-Riconoscere le modificazioni apportate dall’uomo nei territori
Il fiume e il lago
Obiettivi specifici
-Conoscere la morfologia del fiume
-Comprendere causa e conseguenze delle alluvioni
-Conoscere la flora e la fauna del fiume
-Comprendere le cause di inquinamento dei fiumi
-Rapporto uomo fiume
-Attività umane nel fiume
-Origine dei laghi
-Il microclima lacustre
-Flora e fauna dei laghi
-Attività umane sui laghi
Abilità
-Descrivere un ambiente naturale nei suoi elementi essenziali costitutivi
-Riconoscere gli elementi antropici di un paesaggio
-Riconoscere le modificazioni apportate dall’uomo nei territori
Il mare
Obiettivi specifici
-Conoscere la morfologia del mare
-Distinguere gli elementi naturali e elementi antropici del paesaggio marino
-Conoscere i movimenti del mare
-Conoscere i diversi tipi di costa
-Sapere che le profondità del mare non restano uguali, saperle leggere nelle cartine
-Conoscere la flora e la fauna marina
-La pesca
-Conoscere le modificazione dell’uomo sul mare
-Le cause dell’inquinamento in mare
-L’importanza della tutela dell’ambiente marino
Abilità
-Descrivere un ambiente naturale nei suoi elementi essenziali costitutivi
-Riconoscere gli elementi antropici di un paesaggio
-Riconoscere le modificazioni apportate dall’uomo nei territori
MATEMATICA
Obiettivo specifico
Il numero
Padroneggiare abilità di calcolo orale e scritto.
Competenze/abilità
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Leggere, scrivere, confrontare e ordinare numeri naturali comprendendone il
valore posizionale delle cifre fino al terzo ordine.
Conoscere e operare la tecnica del calcolo delle quattro operazioni tra numeri
naturali.
Utilizzare i termini delle quattro operazioni.
Comprendere il ruolo dell’uno e dello zero nella moltiplicazione.
Conoscere e applicare alcune proprietà delle operazioni.
Eseguire correttamente divisioni e moltiplicazioni per 10, 100, 1000.
Comprendere il concetto di frazione.
Riconoscere in situazioni concrete l’unità frazionata.
Rinforzare il concetto di frazione e avviare al concetto di frazione complementare.
Contenuti e attività
•
•
•
•
•
•
•
Numeri in base dieci fino alle unità di migliaia.
Esercizi di composizione, scomposizione e confronto di numeri.
Esercizi di calcolo in riga e in colonna delle quattro operazioni.
Calcolo della prova delle operazioni.
Calcolo scritto delle quattro operazioni e corrispondenti proprietà.
Esercizi di calcolo veloce.
Le frazioni: rappresentazione di un intero frazionato.
Obiettivo specifico
I problemi
Riconoscere, rappresentare e risolvere problemi.
Competenze/abilità
•
•
•
•
•
•
•
Comprendere il testo dei problemi.
Individuare i dati utili, nascosti, mancanti, inutili nel testo di un problema.
Elaborare il testo di un problema a partire dalla risposta e da alcuni dati.
Risolvere problemi utilizzando opportune rappresentazioni.
Risolvere semplici problemi implicanti le quattro operazioni.
Rappresentare i problemi con i diagrammi.
Elaborare il testo di un problema a partire dal diagramma.
Contenuti e attività
•
•
•
•
Ricerca dei dati utili e della domanda per la soluzione di un problema.
Ricerca della o delle operazioni adatte alla soluzione di un problema.
Costruzione del testo di un problema partendo dai dati.
Rappresentazione di problemi con i diagrammi.
Obiettivo formativo
Geometria
Esplorare, descrivere e rappresentare lo spazio.
Competenze / abilità
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Riconoscere figure geometriche solide, classificarle e descriverle.
Riconoscere figure geometriche piane.
Riconoscere linee curve, spezzate, miste.
Riconoscere poligoni.
Riconoscere linee rette, segmenti, semirette
Individuare gli angoli in figure e contesti diversi.
Conoscere i principali tipi di angolo
Individuare gli angoli nelle figure geometriche.
Riconoscere simmetrie assiali in figure date.
Costruire e disegnare semplici figure geometriche.
Descrivere gli elementi significativi di una figura geometrica.
Acquisire il concetto di perimetro e area di una figura assegnata.
Contenuti e attività
•
•
•
•
•
•
•
•
Costruire, disegnare, denominare e descrivere alcune figure del piano e dello
spazio.
Rappresentazioni di linee, punti, segmenti, rette, semirette.
Angoli e loro classificazione.
Identificazione di simmetrie.
I poligoni e le loro caratteristiche.
Classificazione dei poligoni.
.Rappresentazione grafica delle più elementari figure piane.
Il concetto di perimetro e modalità di calcolo.
Obiettivo formativo
Misure
Misurare grandezze e rappresentare le loro misure.
Competenze / abilità
•
•
•
Analizzare oggetti individuando in essi grandezze misurabili.
Conoscere e utilizzare strumenti di misura.
Conoscere unità di misura convenzionali.
•
•
•
•
•
•
Utilizzare strumenti di misura delle lunghezze.
Effettuare misure usando il metro, i suoi multipli e i sottomultipli.
Conoscere le unità di misura di capacità.
Conoscere e utilizzare le unità di misura di massa.
Procedere a semplici equivalenze tra misure.
Conoscere e utilizzare le unità di misura di valore.
Contenuti e attività
•
•
•
•
•
•
Misure di lunghezza. Costruzione del metro ed effettuare misurazioni di oggetti
Confronto di misure ed equivalenze tra misure.
Misure di peso.
Misure di capacità.
Misure di valore. Operare con monete e banconote in euro.
Problemi con le misure.
Obiettivo formativo
Logica
Saper eseguire rappresentazioni grafiche per classificare e ordinare.
Competenze e abilità
•
•
•
•
•
•
Classificare in base a più attributi.
Individuare, descrivere e costruire relazioni.
Combinare in vario modo gli elementi di un insieme.
Costruire correttamente l’insieme intersezione.
Raccogliere dati mediante osservazioni e questionari e rappresentarli con tabelle e
grafici.
In situazioni concrete riconoscere eventi certi, probabili, possibili, impossibili.
Contenuti e attività
Compiere classificazioni e rappresentarle mediante diagrammi
•
•
•
•
Relazioni .Rappresentazione mediante tabelle.
Combinazioni.
Raccolta e trattamento di dati.
Probabilità
Fly UP