...

Affetto e - Decanato Gallaratese

by user

on
Category: Documents
54

views

Report

Comments

Transcript

Affetto e - Decanato Gallaratese
ComunitA PAstorAle
Maria Regina Pacis, S. Giovanni Battista in Trenno, S. Leonardo da Porto Maurizio, Santi Martiri Anauniesi
Sommario
1. Editoriale
Comunità pastorale:
3. Visita di Natale
4. Avvento di Carità
5. Un Anno Santo
6.
Famiglie accoglienti
Casa Famiglia Gerico
16. Il calendario
18.Vetrina libri
26.La rassegnazione
è un peccato mortale
27. Notizie in breve
31. Anagrafe
Le parrocchie:
8. Maria Regina Pacis
10.San Giovanni
Battista in Trenno
12.San Leonardo
da Porto Maurizio
14.Santi Martiri
Anauniesi
Spazio giovani
19. ©OVER!
20. Spazio giovani
22. Spazio bimbi
23. Asilo di Trenno
24. Filo diretto con
San Luigi Trenno
32. Orari e recapiti
Anno 5 - Numero 31 - Novembre 2015
Affetto e
ammirazione
I
l l prossimo 8 dicembre Papa Francesco aprirà l’Anno
Santo della Misericordia. Una porta in più sarà aperta nella Basilica di san Pietro, come segno di una chiesa
che vuole accogliere. La data dell’8 dicembre è stata scelta perché ricorrono i cinquant’anni della conclusione del
Concilio ecumenico Vaticano secondo, che fu inaugurato
da Papa Giovanni XXIII l’11 ottobre del 1962. A Roma
vennero a più riprese i Vescovi di tutto il mondo. Papa Giovanni disse nel discorso di inizio che la Chiesa “preferisce
usare la medicina della misericordia invece di imbracciare
le armi del rigore” e il suo successore Paolo VI, nel giorno
della conclusione, l’8 dicembre 1965, confermò così: “Una
corrente di affetto e di ammirazione si è riversata dal Concilio sul mondo moderno. Riprovati gli errori, sì; perché
ciò esige la carità, non meno che la verità; ma per le persone solo richiamo, rispetto e amore. Messaggi di fiducia
sono partiti dal Concilio verso il mondo contemporaneo: i
suoi valori sono stati non solo rispettati, ma onorati, i suoi
sforzi sostenuti, le sue aspirazioni purificate e benedette”.
“Tutta questa ricchezza dottrinale è rivolta in un’unica direzione: servire l’uomo”. “Si condanna il peccato, ma non
editoriale
il peccatore”, abbiamo tradotto noi con una frase che è diventata subito un proverbio.
Per il peccatore si tiene sempre aperta la porta, “con rispetto e amore”.
Seguiremo passo dopo passo le proposte e le indicazioni che ci verranno rivolte. La
porta è sempre aperta per ciascuno di noi: dobbiamo approfittarne. La porta è sempre aperta per altri e noi non dobbiamo spingere per richiuderla e dire: “No, te, non
ti vogliamo”.
Intanto andiamo verso il Santo Natale. Mentre prepariamo in casa il presepio, ci
rendiamo conto che lì c’è stata una dichiarazione di affetto e di ammirazione per la
nostra umanità. Gesù dice con la sua nascita: “Voglio essere uno di voi. Ammiro tanto questa umanità che voglio farla mia”.
Rispetto e amore per le persone: questo ci spingerà a portare nelle case un segno
di benedizione. Per tutti. Lo offriamo a tutti questo segno benedetto. Con affetto e
ammirazione. Queste sono le parole racchiuse nella misericordia: dobbiamo ripeterle
spesso, sentirle nostre, per scacciarne altre non meritevoli, per fare nostri i sentimenti
di Gesù verso le altre creature. Esse guideranno i fedeli che verranno nelle case a
nome della parrocchia a portare il cero benedetto. Esse riassumeranno l’atteggiamento di chi apre la porta per condividere la preghiera. Rispetto e amore. Affetto e
ammirazione.
il parroco, don Riccardo
Periodico bimestrale della
Comunità pastorale Trasfigurazione del Signore
Aut. Trib. di Milano
n. 468 del 17.09.2010
don Riccardo Festa
n
direttore responsabile
n
Daniele Gregoris (coordinatore)
Giuliana Cavallo (revisione testi)
Claudio Bellingeri (progetto grafico e Cover)
Silvia Perenzoni (impaginazione)
Alessandro Barra,
Rolando e Margherita Bellina,
Renata Castiglioni, Federica Ghezzi,
Milena Grasso, Paola Matteucci,
Sergio Miotto, Giuliano Sacco,
Giusy Songini, Francesco Spelta,
Costanza Terzano, Maurizio Terzano,
Roberto Zavatti (internet)
Stampa Miolagrafiche
(www.miolagrafiche.it)
2
V
comunità pastorale
isita di Natale
Un segno
di benedizione
in tutte le case
Con il tempo di avvento, dopo
la domenica 15 novembre inizia la visita di Natale, ormai
entrata nella tradizione.
La parrocchia vuole preparare
il Natale di Gesù che è venuto
a visitare la terra. I fedeli inviati dalla parrocchia visiteranno tutte le
case, proponendo una preghiera e lasciando un piccolo dono: un’immagine
della Natività e un cero benedetto da
accendere nella notte di Natale.
Andiamo da tutti per dire a tutti l’affetto e l’ammirazione per ogni famiglia e
per ogni persona, creatura di Dio, fatta
a Sua immagine e somiglianza. Sono i
sentimenti con cui Gesù si è fatto uomo
e non è venuto a condannare ma a salvare perché ogni creatura umana è un
bene prezioso che va
onorato.
Ogni anno la
visita si arricchisce
di nuove
modalità.
Lo scorso anno
abbiamo
iniziato a chiedere alle famiglie che
hanno bambini in età del catechismo
di partecipare coi loro figli, portando il
cero benedetto alle famiglie delle loro
scale. Le famiglie che hanno partecipato, sono tornate felici del bene ricevuto. Da qualche anno anche i ragazzi
più giovani con i loro educatori sono
presenti alla visita, magari con qualche
incertezza nel presentarsi, ma trovano
sempre simpatia.
Non verranno specialisti, ma amici, per
una preghiera semplice e felice, insieme.
Verranno a due a due e condivideranno, dove è possibile, una breve preghiera. Accoglieteli come inviati dalla
parrocchia; non verranno a convincere,
verranno per un atto religioso. Bussano, suonano: fateli entrare. Non chiederanno soldi e non dateli a nessuno.
Sarà un momento di festa.
3
N
comunità pastorale
Avvento di carità
iger
Ricostruire la chiesa
di San Giuseppe
no un progetto in Niger: “ricostruire la comunità”.
In ogni chiesa sarà posta una cassetta per la
raccolta delle offerte, mentre i bambini del
catechismo raccoglieranno i loro risparmi
nel salvadanaio speciale che riceveranno.
La Caritas e il Centro
Missionario si sono
accordati nel promuovere insieme 4
progetti per il tempo di
avvento e 4 per la quaresima per sostenere
altrettanti progetti nei territori di missione.
Quelli di avvento sono scelti nell’ambito Caritas (avvento di carità), mentre quelli di quaresima nell’ambito dell’Ufficio Missionario
(quaresima di fraternità).
Anche quest’anno, in avvento, le parrocchie
della Comunità pastorale aderiranno all’appello della Caritas Ambrosiana e sosterran-
Niger – Ricostruire la comunità
Luogo: Saga
Destinatari: Comunità cristiane
Obiettivi generali: Ricostruzione della
chiesa parrocchiale si St.Joseph.
Contesto: Fino a qualche tempo fa il clima
che si respirava a Niamey era di rispettosa
collaborazione tra cristiani e musulmani.
In questo contesto sono nate diverse istituzioni scolastiche e sanitarie promosse da
Chiese cristiane al servizio delle comunità
locali. In Niger i cristiani sono una presenza piccolissima ma ben radicata nella vita
sociale del Paese. Dopo l’attentato terroristico nella redazione della rivista francese
“Charlie” in molti Paesi si sono verificate
parecchie distruzioni e uccisioni. Anche
in Niger sono state distrutte e bruciate 45
chiese di piccole comunità cristiane.
Interventi: Il contributo verrà utilizzato
per poter ristrutturare e rendere agibile la
chiesa di St. Joseph In questo modo i cristiani potranno avere il loro luogo di preghiera e tutta la comunità di Saga di Niamey sarà nuovamente dotata di un luogo
per incontri fraterni, di conoscenza e di
scambio.
Importo progetto: 20.000 euro
4
S
comunità pastorale
Un anno
Anno
di misericordia
anto
come il Padre vostro è misercordioso” (Vangelo di Luca 6,36). Il senso di questo anno lo
si può trovare nel libretto di Papa Francesco
intitolato “Misericordiae Vultus” (il volto della
misericordia). Lo si può trovare il libreria, ma
in testo si può scaricare da internet. È breve.
Scrive il Papa: “La tentazione di pretendere sempre e solo la giustizia ha fatto
dimenticare che questa è il primo passo,
necessario e indispensabile, ma la chiesa
ha bisogno di andare oltre. E’ triste vedere
come l’esperienza del perdono nella nostra cultura si faccia sempre più diradata.
Perfino la parola stessa in alcuni momenti
sembra svanire. È giunto di nuovo per la
Chiesa il tempo di farsi carico dell’annuncio gioioso del perdono”. E altrove precisa
che, secondo tradizione, senza perdono
non c’è nemmeno giustizia vera. L’Anno
Santo si concluderà il 20 novembre 2016.
Ecco il logo che accompagnerà tutte le proposte dell’Anno Santo della
misericordia.
Aspetteremo le proposte
che cercheremo di raccogliere
nel modo migliore. Oltre alla Basilica di san
Pietro e alle altre grandi basiliche romane,
anche in Città di Milano ci saranno tre luoghi
dedicati alla celebrazione dell’Anno Santo: il Duomo, la Basilica di Sant’Ambrogio,
il Santuario del Beato don Carlo Gnocchi,
santo della misericordia, in via Capecelatro.
Il logo rapresenta Gesù, misericordioso
come il Padre suo che, da buon pastore, si
carica sulle spalle, con gesto di tenerezza,
una creatura umana che ha il suo stesso
volto, creata a sua immagine e somiglianza. Dice Gesù a noi: “Siate misericordiosi
Scrive il Papa:
Riscopriamo le opere di
misericordia corporale:
- dare da magiare agli affamati
- dare da bere agli assetati
- vestire gli ignudi
- accogliere i forestieri
- assistere gli ammalati
- visitare i carcerati
- seppellire i morti.
E non dimentichiamo le opere
di misericordia spirituale:
- consigliare i dubbiosi
- insegnare agli ignoranti
- ammonire i peccatori
- consolare gli afflitti
- perdonare le offese
- sopportare pazientemente le persone moleste
- pregare Dio per i vivi e per i morti.
5
F
amiglie accoglienti in
Affido e adozione
percorsi di affido e adozione, quali opportunità per rispondere a bisogni reali segnalati dai
servizi soiali e per tradurre in scelte concrete i
valori della solidarietà e della gratuità nella loro
dimensione comunitaria e sociale. Il progetto
ha come riferimento lo “Sportello Anania”: alcuni suoi operatori hanno incontrato una decina di famiglie del decanato per raccogliere
e promuovere la loro attenzione a questi temi.
L’accoglienza è parte costitutva della persona
e della famiglia. Riconoscerla rende capaci di
Ci sono famiglie in quartiere che già
hanno fatto e fanno accoglienza di
bambini in affido, ma anche di ragazzi più grandi e adolescenti, secondo varie modalità, in collaborazione coi
servizi sociali. Qualche famiglia ha fatto esperienze di adozione.
Sono queste le famiglie che hanno raccolto
l’invito della Caritas che sta promuovendo, insieme col Servizio diocesano per la famiglia,
la cultura dell’accoglienza e in particolare i
CASA FAMIGLIA GERI
Casa Famiglia Gerico: una realtà di cui il
nostro decanato può andare orgoglioso.
Pensata e realizzata nel lontano 1986 da Suor
Carmen Pozzi, aderendo alla lettera pastorale
del Card. C.M. Martini “Farsi prossimo”, Casa
Famiglia Gerico è sorta proprio per dar sollievo alle famiglie del quartiere con figli affetti da
disabilità.
Da sempre, a nostra memoria, Gianna Pastore è stata il punto di riferimento per i ragazzi
e le loro famiglie, coordinando con passione
ed energia le varie attività e l’avvicendarsi dei
molti volontari.
Ora, dopo molti anni, Gianna ha chiesto di essere sostituita nel suo ruolo di coordinatrice.
Grazie ad un lavoro costante, Casa Famiglia
Gerico è cresciuta non solo in esperienza, ma
anche in qualità. Si avvale già da diversi anni
delle competenze di educatori professionali e
tutto lo staff, volontari compresi, ha fatto sì che
dal progetto iniziale di sollievo alle famiglie, si
6
sia passati a progetti educativi più strutturati.
Dapprima Casa Gerico è stata riconosciuta come Scuola di Formazione all’Autonomia
(SFA) e ora è accreditata presso il Comune di
Milano come Centro Socio Educativo (CSE).
Molta attenzione viene data alle famiglie dei
ragazzi, invitate a frequenti contatti per avere il
più possibile una visione completa delle varie
situazioni, lavorando così uniti per raggiungere
gli obiettivi prefissati.
A Gianna un grazie di cuore per il tempo, le
energie e l’infaticabile lavoro dedicato a Casa
Famiglia Gerico, a tutti e ad ognuno.
Serviva pertanto un nuova coordinatrice ed
ecco approdare a Casa Gerico Maura Bartolo,
cresciuta nella parrocchia di Sant’Apollinare in
Baggio, già dal 1997 in Cooperativa Tuttinsieme con diversi incarichi in campo educativo
e sociale, tra i quali quello di coordinatrice del
Centro Aiuto alla Vita di via Tonezza. Intervistandola abbiamo notato come sia aperta,
disponibile e sempre sorridente. I ragazzi si af-
n Decanato Gallaratese
ti a tutte le famiglie del Decanato. Ora, dopo
la pausa estiva, ci stiamo riorganizzando per
elaborare alcune proposte. Siamo ancora nella
fase “lavori in corso”; chiunque avesse il desiderio di unirsi a noi può chiedere i nostri riferimenti direttamente a Don Riccardo. L’obiettivo
è quello di arrivare a promuovere in particolare
l’affido familiare, dove le famiglie siano collegate con altre famiglie con cui si confrontano
e si sostengono. Non necessariamente tutte le
famiglie devono fare acoglienza in affido, ma
possono affiancarsi a chi lo fa, in aiuto.
Elena Jona Caprara
uscire dal proprio spazio privato e di diventare
una risorsa nella comunità anche nella forma
concreta della disponibilità all’affido. Ogni famiglia, ciascuna con modalità e tempi differenti, ha la possibilità di scoprire il valore di
questa “apertura” e di rendersi accogliente nei confronti dell’altro, anche in questa
forma speciale. Questa scelta, profondamente
umana, trova nei percorsi di fede e nell’appartenenza alla comunità cristiana una prospettiva di arricchimento e di sostegno.
Da questa consapevolezza nasce la proposta
di due incontri (mese di maggio 2015) rivol-
GERICO Una nuova coordinatrice
fezionano in fretta, soprattutto quando avvertono amore e interesse per loro e certamente
impareranno a volerle bene.
A lei chiediamo come abbia vissuto l’approccio a questa realtà nel suo nuovo ruolo di coordinatrice, quali difficoltà abbia incontrato,
insomma come si trovi “in famiglia”.
“L’avvicinamento a Casa Gerico è stato graduale, ho incominciato a conoscere le persone
, ad osservare lo stile delle relazioni, i ritmi della giornata, da subito mi è apparsa una realtà
molto ricca: la semplicità, la facilità nell’essere
in grado di accogliere una persona nuova, la
reciproca curiosità che si è generata, hanno
portato ad una conoscenza più profonda con i
ragazzi, i volontari e il gruppo di lavoro. In questo mi ha molto aiutata Gianna che ha sicuramente favorito l’instaurarsi di una sintonia e
che ringrazio. Il ruolo di coordinatrice in una realtà complessa come Casa Gerico non è semplice, gli aspetti da tener presenti sono molti e
la mia conoscenza ancora poco approfondi-
ta. E’ inevitabile che una persona nuova porti
con sé nuove proposte , un nuovo sguardo,
quello che mi preme è rispettare gli equilibri
e la bellezza del mondo Casa Gerico. Sento
tanta voglia di fare da parte di tutti, entusiasmo
e spero davvero che insieme riusciremo a fare
bene! Un grazie di cuore”.
A Maura il nostro più caloroso benvenuto e
l’augurio di buon lavoro.
Renata Castiglioni
7
LE PARROCCHIE - MARIA REGINA PACIS
Maria
Regina
Pacis
C B
C
La
UTTO
PER T MPO
IL TE
DI AVVENTO
bato
dì a saodi
e
n
u
l
a
d e 8.10 L essa
or Santa M
)
ore 8n.3c0he il sabato
(a
OMUNITà
rasiliana
Comunidade
attolica Catolica Bras
Da
settembre, presso la
chiesa di Maria Regina Pacis
si ritrova ogni terza
domenica del mese una comunità cattolica brasiliana per una Messa celebrata in lingua portoghese
alle 16.30 del pomeriggio. Viene a celebrare Padre
Marco Bennati, missionario del PIME attualmente
in Italia per collaborare all’animazione missionaria
in diocesi di Milano. Dopo la Messa il gruppo di
fedeli (una cinquantina circa) si ritrova in una sala
dell’oratorio per un momento di fraternità. Domenica 18 ottobre hanno celebrato il battesimo del
piccolo Marco. Ricorreva anche la festa patronale
brasiliana per la Madonna di Aparecida, Santuario
nazionale, solennizzata con le coreografie di bambini vestiti da angioletti. Benvenuto al piccolo Marco e benvenuti tutti.
Gesa CAI PROGRAMMA
Le prossime gite
fino a Dicembre sono queste:
18-10 Castagnata a Celio
09-11 Monte Ario mt.1755 - Prealpi
Lombarde - Escursionistica
15-11 Pranzo sociale
29-11 Punta dell’ Orto mt.1001
Prealpi Bresciane
Escursionistica/Ciaspole
13-12 Monte S. Primo mt.1685
Bellagio Lago di Como - Ciaspole 16-12 Auguri in sede
8
Per informazioni:
Ornella tel. 0238008844
Fausta tel. 0238008663,
Guido tel. 3391296657
Sede via Kant 8 - 20151 Milano
Aperta il martedì dalle 21 alla 23
[email protected]
www.gesacai.it
APPUNTAMENTI
MERCATINO MISSIONARIO
SABATO 21 E DOMENICA 22 NOVEMBRE ci
sarà il mercatino missionario in parrocchia. Tutto
il ricavato andrà a favore dell’iniziativa missionaria
di avvento che viene proposta per tutte le parrocchie
della Comunità pastorale.
Tutti sono invitati; trovate di tutto: manufatti di stoffa, grembiuli, asciugamani, borse, fermaporte, dolci,
marmellate, opere di découpage, di artigianato locale, portaoggetti, …sorprese.
ileira
D
Festa di Natale
domenica 13 dicembre ore 16 in teatro: rappresentazione natalizia dei ragazzi, tombolata, merenda.
Veglia di Natale
martedì 22 dicembre, ore 21 in chiesa.
Animazione con i bambini del catechismo e i canti
del coro in preparazione al Natale.
oposcuola a Maria
Regina Pacis
C’è, nella nostra parrocchia, un gruppo di
adulti (insegnanti e non) disponibili ad aiutare quegli ALUNNI DELLA SCUOLA
MEDIA che desiderano un supporto nello
svolgimento dei compiti, nella spiegazione e nello studio delle materie scolastiche.
Sono presenti in oratorio al
MARTEDÌ dalle 17 alle 18
GIOVEDÌ dalle 16.30 alle 18.
Il servizio è gratuito.
Per frequentare basta presentarsi la prima
volta, accompagnati da un genitore, negli
orari suddetti. Per poter offrire un servizio
migliore cerchiamo la collaborazione di
persone pratiche soprattutto in matematica e
lingue straniere.
In ricordo di Davide
Giusto un anno fa, il 25 ottobre, ci lasciava per un incidente in montagna il giovane
Davide Modenesi. La Domenica dell’anniversario gli amici dell’oratorio si sono uniti ai familiari per raggiungere il cimitero
dove è sepolto, per una preghiera con don
Davide e un gesto di affetto.
RASSEGNA
TEATRALE
Replica della
Combriccola del Baffo
Domenica 22 novembre
ore 16.00, in conclusione della rassegna teatrale “Il Cedro
d’Argento”, la Combriccola del
Baffo replica “Pautasso Antonio esperto di matrimonio”.
Inizio ore 16; segue premiazione della rassegna e rinfresco.
9
S A
LE PARROCCHIE - SAN giovanni battista in trenno
Pellegrinaggio a Lou
San Giovanni
Battista
in Trenno
La
Per la prima volta ho partecipato al pellegrinaggio di
Lourdes dal 13 al 19 settembre.
La mia adesione infatti è avvenuta in concomitanza
ad una mia visita nella parrocchia di S. Leonardo per
salutare alcune persone conosciute durante il pellegrinaggio a Medjugorie. Ne ho incontrata una in particolare, Angela, che mi ha chiesto di partire insieme per
Lourdes con il treno degli ammalati. Mi sono iscritta
come Dama (cioè non andavo da sola, ma accettavo
di mettermi a servizio di qualche persona ammalata).
Tanti i timori e la tentazione di rinunciare per non rivivere le stesse angosce provate durante la lunga malattia
di mio marito. Ma durante le due riunioni antecedenti la partenza ho conosciuto le varie persone che mi
TORIA
di
avrebbero affiancata e guidata sia in treno sia a Lourdes ed
ho compreso che incominciavo una nuova ed entusiasmante
esperienza.
Il giorno della partenza, nonostante la pioggia scrosciante,
abbiamo caricato e sistemato i bagagli e accolto i malati e i
pellegrini. Durante il viaggio ho avuto dei compagni di lavoro straordinari molto attivi e disponibili con gli ammalati,
una vera e grande squadra. La mia prima uscita è stata alla
grotta per salutare e chiedere protezione, forza e coraggio, ed
ho avvertito un senso di pace. Arrivata in Accueil incontro
altri compagni di lavoro e, tra i pellegrini assegnati, ritrovo
Suor Caterina, conosciuta al Palazzolo, presente nella camera di mio marito quando stava vivendo gli ultimi istanti della
sua vita.
IL GRUPPO IN CAMMINO NELLA VALLE IMAGNA
Il pullman che trasportava il “Gruppo in Cammino”
verso la bergamasca valle Imagna, rappresentava l’unica testimonianza della nostra attualità storica. Infatti il Gruppo ha vissuto questo suo breve tempo in
un passato che partiva dalla preistoria, quando si è
formata la naturale “Grotta della Cornabusa”, da secoli ospitante il Santuario della Madonna Addolorata”, sorgente di acqua stillante dalla roccia, ma anche
di devoto raccoglimento e di aerea spiritualità; luogo
di pellegrinaggio anche del Santo Papa Giovanni
XXIII, nativo della zona. È stato anche un tuffo
emotivo nel basso Medioevo, perché abbiamo varcato le soglie delle chiese romaniche di San Giorgio, di Santo Stefano e soprattutto di San Tomè
(cioè Tommaso), un gioiello dell’XI secolo, a pianta centrale, perfettamente conservato. Intorno un
ambiente da sagra paesana, con vivande tipiche e
allegra convivialità.
Matilde Peruta
10
M
A
ourdes
MALIA
La commozione è stata grande, avevo paura
di rivivere il dolore della perdita e per un istante ho creduto di non farcela, ma il forte abbraccio della suora mi
ha aiutata a superare questa difficoltà.
Il programma delle celebrazioni è stato intenso ma vario,
e condividerlo con gli ammalati ha dato un senso al mio
pellegrinaggio: la Messa internazionale, l’Adorazione, il
Rosario alla grotta, la Via Crucis, la Processione serale,
le confessioni, il bagno alle piscine. Ma una è stata per me
particolare, quando ho ricevuto il simbolo di appartenenza a Oftal come dama.
In quel momento è scappata la lacrimuccia. Tutti si chiedono se esistono i miracoli. Dopo ciò che ho visto credo
che il vero miracolo, dopo questo mio viaggio, siano i
cambiamenti di vita che avvengono in tutte le persone
che vanno in questi luoghi sacri. Personalmente rivivo
ogni giorno la bellezza della grotta.
M
IL
ercatino
di
SANT’AMBROGIO
5, 6, 7, 8 dicembre,
prima e dopo le Sante Messe
Avete presente quel bel mercatino che si tiene nella casetta a fianco della chiesa?
A metà degli anni ‘90 le mamme del bar dell’oratorio di
Trenno, sollecitate da Don Antonio Oltolina, decisero
di mettere a frutto le loro capacità manuali per dare una
mano alla parrocchia. Alcune di loro sapevano cucire e
pensarono di realizzare tovaglie, salviette, strofinacci abbelliti con preziosi ricami, facendoli diventare dei piccoli
capolavori. Si aggiunsero altre mamme che sapevano dipingere sulla stoffa e che lavoravano coi ferri o con l’uncinetto, oppure realizzavano creazioni con il feltro.
Il mercatino nacque così dalla voglia di far conoscere agli
abitanti di Trenno che cosa fossero capaci di fare, sperando di contribuire con il ricavato della vendita alle necessità della chiesa. Nel corso degli anni il mercato si è
ingrandito e alcune mamme, come Gabriella e Carmela,
purtroppo ci hanno lasciato. Altre si sono unite e si è ampliata anche l’offerta dei manufatti, che ora spazia dalle telerie per la casa e per i bambini alle ceramiche dipinte, dal
découpage alle decorazioni natalizie e molto altro ancora.
Poi ogni anno le mamme propongono oggetti sempre
più originali e si impegnano nel cercare nuove idee e
migliorare i loro lavori. Il prossimo appuntamento è per
Sant’Ambrogio: saranno lì ad aspettarvi, sperando ancora
una volta di stupirvi.
Pensiamo sia fondamentale far conoscere questa storia,
così ricca di dedizione e amore, di cui sono impregnate
tutte le cose realizzate.
Rolando e Margherita
Anniversari di matrimonio
in Parrocchia
Si sono festeggiati in occasione della festa
della Beata Vergine del Rosario gli anniversari
significativi di matrimonio. In prima fila i
coniugi Galli, con 57 anni condivisi.
S C
LE PARROCCHIE - SAN LEONARDO DA PORTO MAURIZIO
San Leonardo
da Porto
Maurizio
Il
25 ottobre 2015
Domenica 25 ottobre abbiamo salutato con affetto
don Carlo e Suor Maria Grazia che hanno lasciato
la Comunità Pastorale lo scorso 1° settembre per
nuovi incarichi pastorali nella nostra Diocesi.
La S. Messa delle 10.30 presieduta da don Carlo e
concelebrata da don Riccardo e don Cesare, ha visto
una chiesa gremita e lieta di partecipare a questo
“momento comunitario”.
Durante la S. Messa sono stati consegnati ai due
“festeggiati” doni significativi in ricordo del periodo
trascorso nella nostra Comunità Pastorale.
Per don Carlo è stata scelta una formella in pietra
dei Pirenei dipinta da alcune suore francesi che raffigura “La Trasfigurazione del Signore”, il nome
della nostra Comunità Pastorale dove ha trascorso
sei anni come Vicario.
Festa Patronale
Di San Leonardo
aluto
a don
A Suor Maria Grazia, invece, che è stata con noi due
anni come ausiliaria diocesana, è stata donata una
statuetta di “Maria” proveniente dalla Terra Santa.
APPUNTAMENTI
MERCATINO MISSIONARIO
il 12 e 13 dicembre… in vendita oggetti
nati dalla creatività di “artiste di san Leonardo”
e stelle di Natale coloratissime! Vi aspettiamo!!!
Domenica 22 Novembre
FIERA DELLA SOLIDARIETÀ in oratorio: mostra mercatino delle associazioni
del quartiere a favore delle opere da esse sostenute. A partire da sabato 21 pomeriggio
alle 16 fino a domenica 22 dopo la Messa
delle 17. S. Messa solenne del Patrono domenica 22 alle 10.30. Nel pomeriggio … “tutti
in oratorio”!!
PRESEPE ARTISTICO
Per Natale torna il prese artistico in chiesa, visitabile negli orari di
apertura della chiesa
stessa. Da domenica
20 dicembre a domenica 10 gennaio.
12
C MG
ed
arlo Suor
aria
razia
Comunità Pastorale. La festa poi si è arricchita di
un altro momento importante: il compleanno di don
Cesare, il nostro nuovo sacerdote, che ha “spento
le 50 candeline” di una torta favolosa.
Altri doni offerti dai parrocchiani sono stati consegnati ai festeggiati durante il pranzo; più precisamente una “Bibbia in lingua Inglese” ed una
“valigetta da professore” a don Carlo e una borsa
da manager (utile per i suoi laboratori) con una azalea coloratissima, a suor Maria Grazia, presente col
papà (in foto), che è tornato al Gallaratese dove portava la sabbia per costruire i nostri palazzi al tempo
in cui lavorava per la cava di Turbigo.
Un grazie di cuore a tutti i volontari che hanno reso
“speciale” questo Evento.
[Federica Rimes]
D
Dopo la S. Messa, un aperitivo frizzante per tutti e a
seguire, un pranzo squisito al quale hanno partecipato un centinaio di persone e tutti i sacerdoti della
oposcuola a
San Leonardo
(per ragazzi delle medie)
Via Mario Borsa 50 – locali oratorio
Il mercoledì e venerdì dalle 15 alle 16.30 educatori
e volontari aiuteranno i ragazzi a chiarire i dubbi e
a rendere più piacevole l’appuntamento con lo studio
ed i compiti…
Il servizio è gratuito.
Se sei un alunno e partecipi per la prima volta, parla con Marta, la nostra educatrice sempre presente in questi orari. Invece ti piacerebbe diventare
volontario? Anche
in questo caso,
sempre negli stessi
orari, fai un colloquio con la nostra
educatrice.
Buon anno scolastico ai nostri ragazzi!
13
LE PARROCCHIE - SANTI MARTIRI ANAUNIESI
Santi Martiri
Anauniesi
Festa di Natale
G S
Domenica 20 DICEMBRE
ore 10.00: S. Messa
ore 12.30: pizza in compagnia
ore 15.30: in Chiesa, spettacolo di
Natele con il nostro coro e i bimbi
Don
iorgio erafini
Il 18 Ottobre scorso è morto don Giorgio Serafini, prete
trentino, vicario parrocchiale presso la parrocchia dei
Santi Martiri Anauniesi nei primi anni ’70.
Riportiamo il testo della lettera scritta dai suoi “ragazzi”
di allora, che è stata letta durante il suo funerale.
Caro don Giorgio,
noi, i tuoi giovani
di Milano che tanto hai amato, con
gioia abbiamo partecipato a questa Eucaristia per rendere grazie al
Signore per l’immenso dono che ci ha fatto mandandoti fra noi. E siamo qui per dirti grazie di tutta
la ricchezza che ci hai donato per la nostra crescita
umana, spirituale ed ecclesiale. Sei stato per noi
guida autorevole e amico fraterno. Hai sempre
saputo condividere con noi gli eventi delle nostre
vite, le nostre gioie e i nostri dolori, le fatiche e le
speranze.
Ci hai fatto scoprire ed apprezzare il grande dono,
frutto dello Spirito, che è stato il Concilio Vaticano II, costringendoci, con la caparbietà che ti era
tipica, a studiare e ad approfondire le sue Costituzioni e i suoi Documenti. Ci hai fatto così scoprire
come la vera Chiesa, comunità di comunione, deve
essere casa di tutti e per tutti, nonché il luogo di
una vera corresponsabilità pastorale, dove vocazioni, carismi e ministeri diversi cooperano per la
cura della fede e dunque della comunione e della
missione.
Ci hai insegnato che anche i dolori diventano tappe
della nostra maturazione umana e cristiana, e la
vita, che è un continuo faticoso esodo, sarà sempre
confortata dalla speranza della Pasqua, già presente nell’esperienza attuale del credente, ma che sarà
completa nel regno di Dio che ci attende.
Tu ora vivi già la Pasqua gloriosa del Cristo, tu sei
già nella gloria del Padre, perché tu, già in questa
terra, eri certo del Suo amore per ciascuno di noi.
Ora noi raccogliamo la tua preziosa eredità e non
piangiamo perché Dio ti ha tolto a noi ma lo ringraziamo per averci fatto dono di te.
Ciao don Giorgio, da sempre prete in uscita, ciao
grande Amico, e maestro negli anni della mia formazione giovanile.
(Patrizia)
Bleggio, 21 ottobre 2015
14
P
rogetti sottoscrizione
missionaria 2015-16
Il Gruppo Missionario sostiene i progetti nei quali
sono coinvolti alcuni missionari legati alla parrocchia.
Di seguito sono riportati i progetti che il Gruppo
Missionario dei Santi Martiri Anauniesi soster-
rà anche grazie ad una sottoscrizione mensile.
Per informazioni o per aderire a questa sottoscrizione, trovate un rappresentante del Gruppo Missionario alle porte della chiesa all’inizio e alla fine
delle messe dell’ultimo weekend di ogni mese.
Congo - borse di studio
Borse di studio per ragazzi e ragazze che vivono a
Kalundu, un villaggio del Congo dove lavora suor
Rosina, consorella di suor Luisa Gariboldi.
(suore delle Piccole Figlie dei Sacri Cuori di Gesù
e Maria)
Camerun - pozzo
Realizzazione di un pozzo a Douala, che
fornirà acqua utile alla costruzione della
casa delle suore Saveriane e alla comunità della parrocchia di san Giuda
nel quartiere povero di Ngodi
Bakoko.
Si tratta di un quartiere popolato da giovani dove mancano
le strutture sociali essenziali.
La comunità cristiana cerca di realizzare strutture per l’incontro dei
numerosi giovani.
Camerun - lotta all’Aids
Progetto in collaborazione con la diocesi locale e
con l’ospedale provinciale di Garoua in Camerun; i
pazienti affetti da virus HIV vengono seguiti sia in
sede di ricovero sia a domicilio, studiando le cure
più adeguate per ciascuno. Un’attenzione particolare è rivolta ai giovani: vengono attivati percorsi
di conoscenza del proprio corpo, della malattia, ma
anche stimoli per un’educazione all’affettività e al
rispetto tra generi differenti.
Vista la complessità della problematica, a partire
dall’anno 2015 sarà intensificata la formazione degli operatori sanitari, dei nostri collaboratori, degli
infermieri in strutture pubbliche, perché sappiano
affiancare con competenza, sensibilità e prospettiva questo lavoro ancora così prezioso in Camerun.
Il progetto è seguito direttamente dalla Comunità
Missionarie Laiche del Pime
Mercatini di Natale: sabato 12 e domenica 13 dicembre
presso le aule parrocchiali
(dove c’è l’abitazione dei sacerdoti)
Sabato: dalle 16.00 alle 19.00
Domenica: dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00
15
22 II di Avvento
23
24 PRETI DECANATO
26
29 III Avvento
30
1
3 DECANI CITTA’ (10.15)
4
6 IV di Avvento
7 Solennità di Sant’Ambrogio
dom
lun
mar
gio
dom
lun
mar
gio
ven
dom
lun
10
19
20
21
gio
ven
sab
gio
17
mar
8
16
lun
mar
15 I di Avvento
dom
Immacolata
Concezione di Maria
DICEMBRE 2015
14
sab
NOVEMBRE 2015
ADORAZIONE EUCARISTICA
MEZZ’ORA DI BIBBIA (15.30)
RITIRO DI AVVENTO
tutto il giorno
SL
ADORAZIONE EUCARISTICA (17)
ADORAZIONE EUCARISTICA (17)
MRP
MEZZ’ORA DI BIBBIA (10)
ADORAZIONE EUCARISTICA (17)
MEZZ’ORA DI BIBBIA (17)
SGB
MEZZ’ORA DI BIBBIA (17)
ADORAZIONE EUCARISTICA
ADORAZIONE EUCARISTICA
SL
MEZZ’ORA DI BIBBIA (15.30)
Prima confessione 4^ prim. (15)
ADORAZIONE EUCARISTICA
incontro comune adolescenti
Prima confessione 4^ prim. (16)
Rassegna teatrale – 5 (16): replica di
“Pautasso Antonio esperto di matrimonio”,
CORSO MATRIMONIALE Conclusione a FESTA PATRONALE
Combriccola del Baffo e premiazione
SGB Trenno ore 16 Santa Messa ore 18) Fiera della Solidarietà
MERCATINO MISSIONARIO
incontro 18enni
MEZZ’ORA DI BIBBIA (10)
MEZZ’ORA DI BIBBIA (15.30)
Incontro comune preado
RITIRO DI AVVENTO
tutto il giorno
RITIRO DI AVVENTO
tutto il giorno
Rassegna teatrale – 4 – ore 16
Comunità Brasiliana
MEZZ’ORA DI BIBBIA (10)
CORSO MATRIMONIALE (21)
TEATRO, ACLI:
Serata su don Lorenzo Milani (21)
ADORAZIONE EUCARISTICA (17)
MEZZ’ORA DI BIBBIA (17)
SGB
MRP
S. Messa (ore 15) con adorazione
18.00: incontro genitori anno 2008
SMA
MEZZ’ORA DI BIBBIA (21)
Domenica insieme anno 2007
incontro giovani
MEZZ’ORA DI BIBBIA (21)8
Domenica insieme e Prima confessione 4^
prim. (16)
18: S .messa per don Giorgio Serafini
RITIRO DI AVVENTO
tutto il giorno
RACCOLTA BANCO ALIMENTARE
incontro giovani
MEZZ’ORA DI BIBBIA (21)
SMA
N.B. - Gli appuntamenti
comuni
a tutte le parrocchie
CALENDARIO
COMUNITA’
PASTORALE
2015-16 sono evidenziati dalle caselle grigie; nella casella della sede, in neretto, sono orario e iniziativa.
IL
CALENDARIO
DELL A COM UNITà PASTOR A LE
V di Avvento
13
incontro diciottenni
14
17
20 Dell’Incarnazione
21
22 PRETI DECANATO
24
25 Natale del Signore
26 Santo Stefano
27 nell’Ottava del Natale
31
1
3
5
6
7
10
11
12
14
15
16
17
dom
lun
gio
dom
lun
mar
gio
ven
sab
dom
gio
ven
dom
mar
mer
giov
dom
Lun
mar
gio
ven
sab
dom
Giornata del
l’ebraismo
dialogo
INIZIO CORSO MATRIMONIALE
(a San Romano ore 21)
PRETI DECANATO
Battesimo del Signore
Epifania del Signore
dopo l’Ottava del Natale
Ottava del Natale
GENNAIO 2016
11
12
ven
sab
con
COMUNITÀ EDUCANTE: Incontro con
Silvia Landra (9.30-12.30)
ADORAZIONE EUCARISTICA (17)
Lectio divina e adorazione (21)
ADORAZIONE EUCARISTICA (17)
SANTA MESSA VIGILIARE (18)
SANTA MESSA VIGILIARE (18)
SGB
Santa Messa, canto del Te Deum (18)
ADORAZIONE EUCARISTICA
ADORAZIONE EUCARISTICA
SANTA MESSA VIGILIARE (17)
SL
Santa Messa e canto del Te Deum (17)
SANTA MESSA VIGILIARE (17)
SANTA MESSA NELLA NOTTE (24)
Santa Messa, canto del Te Deum (18)
CAPODANNO IN ORATORIO (20)
MRP
Pranzo Terza età
ADORAZIONE EUCARISTICA
Mercatini di Natale
SANTA MESSA VIGILIARE (18)
SANTA MESSA NELLA NOTTE (24)
SANTA MESSA VIGILIARE ore 21,00
SANTA MESSA NELLA NOTTE ore 24
Prima confessione 4^ prim. (16)
Mercatini di Natale
Confessioni: celebrazione comune
della riconciliazione (21)
VEGLIA DI NATALE (21)
ADORAZIONE EUCARISTICA (17)
Comunità Brasiliana
Lectio divina e adorazione (21)
FESTA DI NATALE (16)
Confessioni preado
Domenica insieme anno 2015
SANTA MESSA VIGILIARE (18)
Santa Messa, canto del Te Deum (18)
CAPODANNO IN ORATORIO (20)
SMA
Santa Messa ore 18 a Maria Regina Pacis
SANTA MESSA NELLA NOTTE (22)
Confessioni adolescenti
Messa anno 2008
Pizza e festa-spettacolino di
Natale
pizza e confessioni 18enni e
giovani
Mercatini di Natale
Mercatini di Natale
vetrina libri
a cura di Giuliana Cavallo Invernizzi
Come cappellano del carcere minorile
“Beccaria”e fondatore della onlus “Comunità Nuova”, don Gino Rigoldi viene quotidianamente a contatto, da più di 40 anni, con
esperienze di vita varie e complicate, contraddistinte quasi sempre da una drammatica
carenza di amore. Partendo da questa realtà, don Gino presenta diverse manifestazioni
dell’amore, aiutandoci a riflettere sul fatto
che qualunque forma di amore, anche quello
per Dio, si fonda sulla relazione e non può
quindi prescindere dall’amore per gli altri.
Gino Rigoldi (con Pierfilippo Pozzi),
Non amate troppo Dio.
La felicità è anche di questa terra
RCS Libri, Milano, 2015, pp. 162 - Euro 17.
“Puro, soffocante, impossibile, felice, tragico,
eterno. Dal numero e dalla varietà di aggettivi
che gli attribuiamo, ci possiamo rendere conto
di quanto sia vasto il campo dell’amore: dal
più celeste ideale alla più istintiva attrazione.
(…) Per orientarci abbiamo bisogno di punti
di riferimento, così da disegnare una mappa e
scegliere il nostro percorso. Ogni strada può
essere tentata, perché ad amare si impara, è un
compito che abbiamo per tutta la vita. Quindi scegliere di amare e decidere di imparare:
questo è il primo passo. Scegliere, perché
amare non è obbligatorio, è forse un diritto,
come credo, anche se c’è chi sembra volervi
rinunciare. Imparare, perché l’amore non è un
sostantivo che indica un oggetto o uno stato di
fatto, ma un cammino che non ha mai termine
e durante il quale dobbiamo cercare continuamente nuove soluzioni. (…)
Esiste anche un amore ‘astratto’, come capita a
coloro che dedicano ogni sforzo ad un ideale,
ma un conto è cercare di capire e trasformare
l’esistente rispettando un principio, un altro è
alienarsi dalla realtà per rifugiarsi nella linda
perfezione di un’idea. Può capitare che anche
l’amore per Dio, quel Dio biblico che pure ci
ha chiesto di essere amato, finisca per inari-
dire la nostra capacità di amare il prossimo.
Forse perché è più facile amare la perfezione
divina piuttosto che riuscire ad amare i nostri
simili, limitati, imperfetti, ma ogni giorno di
fronte a noi. Oppure trasformiamo la fede in
Dio in un’ideologia che, come quasi sempre
accade, diventa dottrina vera e assoluta, esente dal confronto, perché la fede in un’ideologia
non ammette dialogo, mentre la fede nel Vangelo entra in dialogo con tutti.” (pp.7-9).
Gesù (…) quando ci ha lasciato, ha detto che
sarebbe rimasto ancora con noi, che l’avremmo potuto trovare nel volto del nostro prossimo, se solo l’avessimo guardato con amore.
Ecco, su questo punto ci deve essere stato
qualche malinteso, perché troppo spesso capita di incontrare persone che hanno invertito il
comandamento: amando (tanto, troppo) Dio, si
convincono di amare concretamente anche il
prossimo. È invece su questa Terra, siamo noi
ad avere bisogno di amore, ed è solo nel tempo
di questa nostra vita che possiamo rispondere
all’appello di Dio costruendo relazioni tra noi
esseri umani.” (pp. 14-15).
18
Vacanze in Valm
Dal 6 al 23 luglio si sono svolte in Valmalenco le
vacanze dell’oratorio per i ragazzi delle elementari,
delle medie e delle scuole superiori.
Tra momenti di allegria, di preghiera, di servizio e
di camminate in montagna in ragazzi hanno potuto
fare amicizia tra loro in modo da creare sempre più
legami fra le nostre parrocchie. La preghiera quotidiana e il confronto con la parola di Dio si spera
li aiutino a crescere anche nelle fede.
I partecipanti sono stati arricchiti da questa esperienza. C’è da considerare che
la partecipazione, pur dignitosa, non
è stata molto consistente; da parte
di tutti, educatori, famiglie, ragazzi sarà proficuo credere
sempre di più al grande
potenziale di queste
esperienze.
don Stefano
f
malenco
f
3 giorni di spiritualitA’-vita com
5 – 7 Dicembre per tutti i preadolescenti
(ragazzi delle medie, anni di nascita 2002-2004)
Proponiamo, a cavallo dei giorni di Sant’Ambrogio, una semplice
3 giorni di vita comune in autogestione, dedicandoci allo stare
insieme in modo sobrio, alla riflessione spirituale in vista del Natale,
allo stare a contatto con la natura secondo lo stile suggerito da Papa
Francesco nell’ultima enciclica. Andremo presso la Casa scout (in
autogestione) di Magreglio, paesino montano posto fra i due rami del
lago di Como (Triangolo Lariano), fra cielo e lago…..
Ecco il sito della casa: http://valmadrera.cngei.it/blog/?page_id=85
Programma
- partenza sabato 5 dicembre alle ore 14.30
- posteggio mercato Bonola (con auto ed eventualmente treno)
- la cena di sabato sarà al sacco
- durante il soggiorno pregheremo, giocheremo, faremo
qualche passeggiata
- rientro previsto per il tardo pomeriggio di lunedì 7 Dicembre
occorrente
(saremo in autogestione):
- cena al sacco per sabato
- lenzuola o sacco a pelo (con federa)
- biancheria da bagno (con accappatoio)
- vestiti (portare cose abbastanza pesanti,
siamo in montagna)
- un paio di scarpe comode per camminare
su sentieri
- zaino per gita
- qualche soldo
- se dovesse aver nevicato potremmo
andare sulla neve…
COSTO: 60 Euro
Iscriversi dai don o dagli educatori entro domenica 22 Novembre, versando la quota.
“Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia”
I Giovani a Cracovia con
Il decanato Gallaratese propone a tutti i giovani di partecipare alla XXXI Giornata Mondiale
della Gioventù, che si terra a Cracovia dal 26
al 31 Luglio 2016.
Le modalità concrete di partecipazione e di
viaggio si potranno definire meglio dopo una
prima valutazione del numero dei partecipanti.
Ecco un ‘idea di massima del programma:
- viaggio in bus.
- arrivo a Cracovia per la sera di lunedì 25
Luglio.
- martedì 26 Luglio: visita al Campo di
Sterminio Di Auschwitz.
- partecipazione agli eventi delle GMG fino
alla S. Messa col Papa di domenica 31
Luglio.
- rientro a Milano partendo nel pomeriggio di
domenica 31 Luglio.
mune a Magreglio
Sempre presso la Casa Scout di Magreglio (in autogestione)
proponiamo per gli adolescenti e diciottenni...
Capodanno a Magreglio
30 Dicembre – 2 Gennaio per tutti gli adolescenti e diciottenni
(ragazzi anni di nascita 1997-2001)
Proponiamo, a cavallo dei giorni di
Capodanno, una semplice 4 giorni di vita
comune in autogestione, dedicandoci
allo stare insieme in modo sobrio, alla
riflessione spirituale in vista del nuovo
anno, allo stare a contatto con la natura
secondo lo stile suggerito da Papa
Francesco nell’ultima enciclica.
Programma
- partenza la mattina di mercoledì 30 Dicembre
(con auto ed eventualmente treno)
- la cena di sabato sarà al sacco
- durante il soggiorno pregheremo, giocheremo,
faremo qualche passeggiata
- rientro previsto per il tardo pomeriggio
di sabato 2 Gennaio
occorrente
(saremo in autogestione):
- cena al sacco per sabato
- lenzuola o sacco a pelo (con federa)
- biancheria da bagno (con accappatoio)
- vestiti (portare cose abbastanza pesanti,
siamo in montagna)
- un paio di scarpe comode per camminare
su sentieri
- zaino per gita
- qualche soldo
- se dovesse aver nevicato potremmo
andare sulla neve…
COSTO: 100 Euro
Iscriversi dai don o dagli educatori entro domenica 17 Dicembre, versando la quota.
(Mt 5,7)
Papa Francesco
Allo stato attuale non è possibile definire ancora i costi, che dovrebbero aggirarsi attorno
ai 400 Euro tutto compreso.
La partecipazione è per 18-19enni (anni di nascita 1997-1998) e giovani, i ragazzi nati nel
1999 o eventuali altri interessati possono chiedere ai responsabili.
Riferimento sono don Stefano, don Davide e
don Michele.
Per informazioni e curiosità: http://www.chiesadimilano.it/pgfom/speciali/gmg-2016.
Attenzione: domenica 22 Novembre,
alle ore 21.00, presso l’oratorio della parrocchia di Maria Regina Pacis
faremo una riunione con tutti gli
interessati. È importante venire!
SPAZIO BIMBI 0-6 ANNI
a Trenno in oratorio
Ciao a tutti, siamo un
gruppo di mamme che
dall’anno scorso hanno avuto occasione di partecipare agli incontri
settimanali gratuiti dedicati ai bambini da 0 a
6 anni e alle loro famiglie. E cosa facevamo?
Immaginatevi un gruppo di bambini che si divertono giocando, impastando, ritagliando ed
incollando, mentre mamme, papà, nonni e zii
trovano uno spazio per incontrarsi. Per noi
questi pomeriggi insieme sono stati importanti
per conoscerci e condividere l’esperienza della
genitorialità con le sue gioie e le sue fatiche. Vedendo l’entusiasmo dei nostri bambini nel partecipare a questi momenti, abbiamo deciso di
rimboccarci le maniche e fare in modo di poterci incontrare anche quest’anno, con la speranza di poter condividere questi pomeriggi con
tanti altri bambini e famiglie. Ci vediamo quindi
il giovedì pomeriggio dalle 16.30 alle 18 all’oratorio di Trenno (saletta sopra al salone del bar)
con tutti i bambini della comunità pastorale e
altri amici da 0 a 6 anni ed i loro accompagnatori. Vi aspettiamo per far merenda tutti insieme e trascorrere un piacevole pomeriggio in
compagnia!
Sara, Laura, Barbara, Chiara e Monica
MESSA ANIMATA ai Santi Martiri
L’anno scorso l’iniziativa è partita sottovoce,
quest’anno alla grande!!
“Il Regno di Dio è simile ad una donna che mescola lievito e farina…” et voilà, ciotola, lievito,
farina sale e in quattro e quattr’otto i nostri bimbi l’hanno capito meglio di noi.
Come trasmettere la nostra Fede ai nostri figli?
Come fare esperienza di comunità? Come farli
sentire tra amici in parrocchia?
Invitiamo tutte le famiglie con bimbi da 3 a 6anni
22
(ma anche più piccoli) a venire una volta al
mese nella Parrocchia dei Santi Martiri alla
Messa delle 10. Si comincia la Messa insieme, alla prima lettura ci si stacca e mamme,
papà e bimbi si ritirano in sacrestia a “lavorare” sulla Parola di Dio che viene annunciata
in quella domenica. Si produce qualcosa,
che sia un simbolo, un disegno o un’opera
d’arte e intanto si spiega ai bambini chi è
Gesù. Al Padre nostro si ritorna in chiesa e si
prega con tutta la comunità. Passo a passo,
vi assicuriamo si diventa amici…. Tra noi e di
Gesù!! E per finire in bellezza, se porti qualcosa da mangiare ti fermi in oratorio con le
altre famiglie a pranzare.
Siamo contenti se il gruppo aumenta, vi
aspettiamo con gioia, farina, acqua, forbici e
pennarelli il: 15/11 - 13/12 - 31/1 - 21/2 - 20/3
- 1/5 sempre alle 10.
f
1
Iscrizioni aperte
all Asilo di Trenno
SCUOLA DELL’INFANZIA PARITARIA:
Ci sono ancora posti per iscrivere
i bambini per l’anno scolastico 2015/16.
Da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 16.15
con possibilità di pre- e post-scuola.
2
3
4
Cucina interna,
AMPIO PARCO INTERNO!
Presso la Scuola, si svolgerà il Centro estivo
per bambini da 3 a 6 anni, aperto anche agli
esterni non iscritti alla scuola.
ASILO NIDO “PRIMO VOLO”
AGRI-NIDO.
P
er bambini da 12 a 36 mesi dalle 7.30
alle 17.30, con possibilità di part-time.
Per i bambini che si iscrivono dopo il 1° gennaio
dell’anno in cui compiono tre anni,
sconto del 50% e priorità nell’iscrizione
alla Scuola dell’infanzia a settembre.
Per l’avvio
del nuovo
agri-nido, viene
concesso uno
SCONTO DEL 50%
sulla retta ai primi 8 iscritti a
tempo pieno, per tutto il 2015.
SPAZIO PER FESTE DI COMPLEANNO
per bambini 0-6 anni, ma anche feste di battesimo e prime comunioni.
Possibilità di utilizzo del parco. Informazioni e prenotazioni:
[email protected] cell. 340.6590915.
CORSI EXTRASCUOLA
Psicomotiricità, ateleier delle emozioni, corsi di inglese e di musica
dalle 16.30 alle 17.30 per bambini da 3 a 6 anni
vedi proposte sul sito www.asilorattiwelcher.it
SEGRETERIA: martedì ore 15-17 e giovedì ore 9-12. Cell. 331.6207987
sito: www.asilorattiwelcher.it; mail: [email protected] - https://www.facebook.com/asilorattiwelcher
PIAZZA S. GIOVANNI, 7 - 20151 MILANO (TRENNO) - TEL./FAX 02.4521986
Filodiretto
Ammirazione e affetto
Per tutti i nostri atleti, genitori, dirigenti e allenatori, che tutti si prodigano con passione “ammirevole” e
si guadagnano insieme con gli altri
riconoscimenti anche il nostro
“affetto”.
Due squadre ci hanno regalato un vero e proprio
“Reportage” sulle premiazioni ed i successi ottenuti
nella scorsa stagione agonistica. Ecco i due articoli
arrivati in Segreteria direttamente dalla Palestra dei
Santi Martiri Anauniesi (Pallavolo Femminile) e dal
campo sportivo di Maria Regina Pacis (Calcio a 11)!!
Grazie !
Squadra Under 20 al completo
(quest’anno Under 21) con il premio ottenuto
Pallavolo femminile
(la squadra Under 20
E’ stata promossa da quest’anno Under 21)
Con il motto
“Chiunque può arrendersi, è la cosa più sem- Le nostre atlete della pallavolo under 20 terza
plice del mondo…ma resistere quando tutti divisione si sono aggiudicate il passaggio in II
gli altri si aspettano di vederti cadere a pezzi, divisione under 21.
questa è la vera forza.”
Calcio a 11 - Juniores a 11
(da quest’anno la squadra e’ Top Junior)
L’emozionante cerimonia di preDopo mesi di battaglie sportive
miazione ha raggiunto l’apice
ed esaltanti vittorie ottenute sui
quando lo speaker ha invitato la
campi di calcio dai ragazzi delSan Luigi Trenno a salire sul palla Juniores rossa, è arrivato il 18
co. I nostri atleti, l’allenatore e i
settembre scorso, il giusto e medirigenti, in abito elegante e con
ritato riconoscimento.
la mitica maglietta rossa intorno
Il Comitato di Milano del CSI ha
al collo hanno attraversato la sala
invitato la nostra squadra al Gran
in fila indiana tra gli applausi di
Galà delle premiazioni, dove
tutti i presenti mentre risuonava
sono stati conferiti i premi alle
l’eco di musiche trionfali.
società e agli atleti che hanno
L’impegno profuso nella scorsa
ottenuto i migliori risultati nelle I dirigenti della Squadra con le coppe
stagione dai ragazzi della Juniocompetizioni sportive della sta- Da sinistra Danilo, Dario e Mario
res è stato epico e siamo orgogione 2014/2015.
La manifestazione si è tenuta nell’imponente Salone gliosi di quanto è stato realizzato. Nel corso del camPio XII in Via Sant’Antonio a Milano, una fantasti- pionato, vittoria dopo vittoria, si è insinuata nel gruppo
ca cornice nella quale spiccavano, esposti in bella la convinzione nelle proprie capacità e la consapevomostra, i luccicanti trofei da consegnare alle squadre lezza della propria forza, atteggiamenti che ci hanno
permesso di raggiungere importanti traguardi.
vincitrici.
La lunga e impegnativa cavalcata dello scorso
campionato ci ha regalato i seguenti risultati:
PRIMI CLASSIFICATI campionato provinciale calcio a 11 – Juniores girone B
TERZI CLASSIFICATI
fasi finali calcio a 11 – Juniores
SEMIFINALE
raggiunta nel torneo Coppa PLUS – Juniores
Danilo Defranchis
(dirigente e papà di un atleta)
La squadra al completo durante la premiazione al CSI
(Centro Sportivo Italiano)
comunità pastorale
La rassegnazione
è un peccato mortale
Sui banchi di Barbiana don Lorenzo Milani insegna sempre
Il weekend del 10 e 11 Ottobre il Circolo ACLI Gallaratese-Trenno insieme
all’associazione CamToMe, ha organizzato una gita a Camaldoli e a
Barbiana, luogo dove operò don Lorenzo Milani.
Pensavo che don Milani fosse un ribelle,
un disobbediente; invece sui suoi banchi di
scuola a Barbiana ho capito che la grande
forza e attualità del suo insegnamento sta
proprio nella sua assoluta obbedienza.
Il vescovo di Firenze decise di mandarlo in
questo posto sperduto (non c’era neanche
la strada) perché insegnava agli operai, anche ai “comunisti”, a recuperare la propria
dignità contro i soprusi e a liberarsi dalla
schiavitù dell’ignoranza. Don Lorenzo Milani ha obbedito serenamente.
Il racconto di Annalisa, un membro della
fondazione a lui dedicata, che ci ha testimoniato e fatto rivivere i tratti salienti della biografia di don Lorenzo Milani, insiste
molto su questa sua obbedienza. Eravamo in silenzio
ad ascoltarla a Barbiana, in
quei locali dove lui ha vissuto.
Ed essere seduti nella stessa aula in
cui
insegnava ai 7 ragazzi figli dei mezzadri della
zona, vedere i loro grafici, toccare i loro strumenti di laboratorio, dà quella concretezza storica al suo messaggio che lo fa percepire come
estremamente reale e concreto. Non sono suggestioni o belle parole: lui era lì, in quella stanza, a testimoniare e vivere ciò che insegnava…
nella totale obbedienza: al Vangelo, alla Chiesa
ed alla Costituzione Italiana. È stato per noi un
sabato molto intenso e tra tutti i partecipanti si
è subito creato un bellissimo clima: tutti erava-
L’obbedienza non
Don Lorenzo Milani è sicuramente una figura attuale, da riscoprire e far conoscere meglio.
Per questo motivo il Circolo ACLI Gallaratese Trenno ha
organizzato una serata su di lui, approfondendo il tema
dell’obbedienza e della Costituzione, testo che lui usava
regolarmente nella sua scuola.
Nella serata interverranno don Virginio Colmegna, pre-
26
comunità pastorale
Abbiamo concluso la nostra gita visitando il
monastero e l’eremo di Camaldoli: un luogo
di pace, di ricerca tuttora vivissimo nel quale, quella domenica, riecheggiavano la forza,
la speranza e l’attualità di quanto avevamo
ascoltato il giorno prima. In quel silenzio mi
sono venute in mente le mille difficoltà della
vita, la tentazione di lasciarsi andare. Ho sorriso, allontanandomi dall’eremo. Ormai sono
troppo reali le parole di don Lorenzo: “la rassegnazione è un peccato mortale!”
Daniele Gregoris
mo grati per quello che stavamo vivendo. Anche il giorno dopo, a Camaldoli, in mezzo alla
meravigliosa foresta Casentinese, abbiamo
passato dei momenti splendidi: a partire dalla
passeggiata nella foresta, al mattino presto, a
vedere daini, cervi e cinghiali. Passeggiare lungo la Linea Gotica (linea difensiva dei tedeschi
durante la Seconda Guerra Mondiale) e pensare che, sotto le diroccate postazioni di mortai e
mitragliatrici, oggi vanno a partorire sulle felci le
femmine dei cervi, è anche questo un bel segno
di speranza.
è più una virtù
sidente della “Casa della Carità”, Agostino Burberi,
uno dei ragazzi della scuola di Barbiana di don Milani, Simone Zambelli, Presidente del Consiglio di
Zona 8 e assistente sociale.
L’appuntamento è per martedì 17 Novembre alle
ore 21 presso il Cineteatro Maria Regina Pacis di
via Kant 8
27
Nuova apertura
del Patronato ACLI
ai Santi Martiri Anauniesi
Da mercoledì 18 Novembre sarà aperto uno sportello del Patronato ACLI
anche presso la parrocchia dei Santi
Martiri Anauniesi, in via Ugo Betti 62.
L’ufficio sarà aperto tutti i mercoledì
dalle 9 alle 12 presso i locali parrocchiali situati di fianco all’abitazione dei
sacerdoti.
Per informazioni: tel. 370.3126610
email: [email protected]
comunità pastorale
Il Consiglio Pastorale
e la Comunità educante
a Castelletto di Cuggiono 19 Settembre 2015
Una riunione allargata, oltre ai consiglieri,
anche a chi nelle nostre parrocchie si adopera per i più giovani, perché il “dialogo” ed il
linguaggio diventino sempre più “comuni” e
improntato allo stile di Gesù come ci chiede
l’Arcivescovo per diventare autentica “Comunità Educante” .
Relatore della mattinata Don Walter Magnoni, Responsabile della Pastorale del Lavoro della Diocesi di Milano, che
ci ha illustrato la lettera di Papa Francesco “Laudato si’”, in cui si parla
della cura della nostra casa (la terra) e qualche stralcio della nuova lettera
pastorale dell’arcivescovo “Educarsi secondo il pensiero di Cristo”. A seguire una riunione a gruppi, per conoscerci meglio e scambiarci le nostre
idee, seguita da un pranzo insieme ed una breve passeggiata di pochi
minuti nei dintorni per scoprire la bellezza del luogo (verdissimo).
Nel pomeriggio incontro con Mons. Carlo Faccendini, il vicario episcopale che ci ha invitato a “raccontare” la nostra esperienza di Comunità
Pastorale. Molte le persone che hanno
presentato il loro operato di volontari, in
ambiti diversi, (scuola, gruppi caritativi,
oratorio, musica ecc.). Il commento finale
del Vicario Episcopale è stato di “continuare su questo stile”, mettendoci sempre più
in gioco ed assumendoci delle responsabilità, per fare della comunità cristiana un
punto di riferimento per il territorio dove il
Signore ci ha “inviato”.
Federica Rimes
AVIS, RACCOLTA DI SANGUE
Il Camper dell’AVIS sarà presente per la consueta
raccolta di sangue dalle ore 8 alle ore 12 presso:
PARROCCHIA S. LEONARDO DA PORTO
MAURIZIO domenica 15 novembre 2015
Donare il sangue è un gesto di umana civiltà, ma
soprattutto di amore verso il prossimo.
Non mancare a questo appuntamento, noi ti
aspettiamo!
(I volontari AVIS)
28
noti
zie
IN
BRE
VE
AVIS cerca persone
di buona volontà
che aiutino nella
preparazione
dello
stand durante la raccolta di sangue nelle nostre
parrocchie.
Se sei interessato telefona all’UFFICIO
DONATORI 02.70635020 int. 207 oppure scrivi
a [email protected]
CENTRO GABRIELI (Casa alloggio)
Suor Marinella è un’ausiliaria diocesana che
collabora come infermiera per due cooperative
legate alla Caritas che operano nel nostro
quartiere e ci segnala una richiesta di aiuto per
il Centro Gabrieli, che si trova dietro la chiesetta
di san Romano in via Consolini, angolo via
Torrazza. Vi sono ospitate persone ammalate
quasi tutte allettate.
Avrebbero bisogno di una persona volontaria
che collabori in cucina il lunedì per aiutare a
preparare il pranzo con cose semplici: verdure,
minestroni,...
Non è necessario avere capacità di assistenza ai
malati.
Per dare la propria disponibilità, chiamare suor
Marinella: 334.1124566
La Bottequa di Trenno
Dal 4 ottobre scorso la”Bottequa”di Trenno ha
riaperto le porte ai propri soci con una veste
rinnovata!
Per chi non avesse ancora potuto conoscere,
apprezzare i prodotti del Gruppo di Acquisto
Solidale (GAS) Trenno le “promozioni” del
mese di novembre e le “occasioni natalizie” del
mese di dicembre potrebbero essere un primo
approccio. Il Gruppo di Acquisto Solidale, nato
per aumentare la consapevolezza di un adeguato
consumo critico nei cittadini del quartiere di
Trenno, in realtà è stato fin dal suo esordio una
buona occasione per tutto il quartiere Gallaratese
ed oltre. Gli incontri come quelli con i fornitori,
oppure su tematiche sociali o come quello
organizzato lo scorso 23 ottobre alla presenza del
Maestro Assaggiatore Onaf (Organnizzazione
Nazionale Assaggiatori) Marco Benedetti con
lo scopo di conoscere e degustare prelibati
formaggi, sono una delle tante occasioni che
Equa-mente mette a disposizione degli associati,
ma anche di tutti coloro che hanno interesse
ad approfondire argomenti e conoscenze che
riguardano il nostro benessere e la salvaguardia
del creato. La “Bottequa” di Via Ratti 24 non è
niente altro che
la vetrina di
tutte le iniziative
che il GAS e
l’associazione
Equa-mente offrono ai propri soci con l’apertura
il giovedì dalle 17 alle 18 e la domenica dalle
11,30 alle 12,30, ma se altri volontari donassero
qualche ora del proprio tempo per questa
disponibilità la “Bottequa” potrebbe essere aperta
durante il mese di dicembre anche il sabato
mattina per proporre interessanti “pensieri” in
occasione del Santo Natale e rimanere occasione
di incontro per altri nuovi soci e/o “curiosi” che
desiderano riflettere sul proprio stile di vita.
A cura dell’associazione Equamente
29
Anagrafe della Comunità Pastorale
dal 1 Settembre 2015 al 31 Ottobre 2015
Battesimi
Parrocchia Maria Regina Pacis
SARTORE Riccardo
FARFAGLIA Lorenzo Antonino
DAL BO Giorgia
BALLARIN Luca
TANSELLA Giovanni Eugenio
D’ANGELO Marco
San Leonardo da Porto Maurizio
FIGOLI Agnese
FIGOLI Giorgio
PATETTA Giorgio Francesco Maria
San Giovanni Battista in Trenno
DI PILATO Anna GALANI Nicolò
GHEZZI Andrea PAZZAGLIA Carlotta
ANNESE Riccardo BIANCHI Melissa Santi Martiri Anauniesi
CAPORASO Arianna
COMPI Eleonora
MATRIMONI
San Giovanni Battista in Trenno ZACCARA Stefano con BRUNO Rosa
FUNERALI
Parrocchia Maria Regina Pacis
BENVENUTO BUNA Olimpia
RAVARELLI GROSSI Franca
VERGANI MAZZOLA Jolanda Milena
FRANZONI BERTOLOTTI Pierina
MAGGI Angelo
VAILATI POGGI Giancarla
PANASITI Carmelo
BARBIERI Luciano
Santi Martiri Anauniesi
AFFATICATI Giuliana
MOJETTA Enrico
ALMASIO Rita Maria
San Leonardo da Porto Maurizio
BENEDAN Giorgetta
SICURANZA Maria Augusta
LUCE Michele Arcangelo
San Giovanni Battista in Trenno
SANGIOVANNI Vittorino RATAZZI Silvana GIACOMELLI Bianca ANGELINI Luigi Giuseppe
VILLANO ZIZIFO Gina
GIUIUSA Gaetano Eugenio
LEDDA Maria
IAVERNARO Giovanni
RIOLO Damiano
DENTI LUPI Maddalena
GUGLIELMINI Alvise
SCOTTI Luigia SAVIO Samanta
CHIARELLO Pietro
FIUME Luigia
BRIOCHI Valentino
MAZZOLA Anna Maria
DE PIETRI Silvia
LORO Benito Sante
DIRESE Giacinta
MARZIALE Franco
DAPRILE Donato MARTINELLI Lea PEVERE Mariano MAJ Sergio
BELLANI Pier Antonio INVERSO Amalia
Orari sante Messe ✢
da settembre a giugno
✢
Maria
Regina
Pacis
S. Giovanni S. Leonardo Santi
Sant’Ilario S.Ambrogio San
Battista da Porto Martiri Vescovo
ad Urbem Romano
Via Consolini
in Trenno Maurizio Anauniesi Via Cechov, 25 Via Falck, 2
F E R IA L I
8.30 da L a Sab.
18
18
8.30 L, Me, V 8 No Sab.
8.30 Ma, Me, V
ora
17 L, G
18 L, Ma, Me, G 18 Ma, Me,
17ora
solare 18 legale
SA B AT O E P R E F ESTI V I
18
18
18
17
18
18
17
domenica e festivi
8.30
10
11.30
9
11
18
8.30
10.30
11.30
17
8.30
10.30
10
alla
Madonnina
18
Comunità Pastorale Trasfigurazione
18
del
Signore:
8.30
10
11
18
Riferimenti e Recapiti
✢ Parrocchia Maria Regina Pacis
✢ Parrocchia Santi Martiri Anauniesi
via Kant, 8
via Ugo Betti, 62
Don Davide: 02.3085583
Don Stefano: 02.38006361
- Sacrestia parrocchiale per certificati e info
- Segreteria parrocchiale per info sui
(da L a S 17-18): 338.2410883
certificati: 02.38006361
- CAF ACLI, via Kant 8
- Patronato sociale ACLI
(L Ma Me 9-12.30 14-18;
(Me 9-12): 370.3126610
G 9-13 14-18; V 9-13):
- Circolo familiare ACLI (16-18.30):
02.25544777 (Centro Unificato di Prenotazione)
366.4870794
- Patronato sociale ACLI, via Kant 8
- Centro di ascolto Caritas
(Ma 14.30-17.30; G 14-18): 02.36799942
(Ma e G 9.30-12): 366.5327694
✢ Parrocchia San Leonardo
✢ Parrocchia San Giovanni
da Porto Maurizio
Battista in Trenno
Via Mario Borsa, 50
Piazza San Giovanni, 4
Don Cesare: 02.33911266
Don Gianni: 02.48202218
- Patronato sociale ACLI
Monsignor Gianni Colzani, sacerdote residente presso
(G 15.30-18): 370.3126610
la parrocchia Maria Regina Pacis: Tel. 02.33401641
- Centro di ascolto San Vincenzo
Don Antonio Costabile, sacerdote residente presso la
(G 10-12): 370.1122566
parrocchia dei Santi Martiri Anauniesi: Tel. 02.38005492
Don Riccardo, parroco responsabile della Comunità pastorale,
risiede in via Kant 8, presso la parrocchia Maria Regina Pacis: 02.38007907
Sito internet della Comunità pastorale: http://www.milanodecanatogallaratese.it/cpts/
Fly UP