...

Rifiuti: capire i simboli

by user

on
Category: Documents
14

views

Report

Comments

Transcript

Rifiuti: capire i simboli
Rifiuti, capire i simboli - altri enti.
Le indicazioni contenute in questo file
possono essere utili
per capire i vari materiali
e dove devono essere buttati,
però non sono fornite dall'AMSA e,
se diverse da quelle contenute
nel file
Rifiuti, come differenziare - AMSA e Co.Re.Pla.,
non devono essere seguite
nel comune di Milano.
Grazie.
I simboli che ci aiutano a separare i rifiuti
I produttori hanno l'obbligo di indicare sulle etichette
una serie di informazioni tra cui anche quelle che
riguardano le caratteristiche del materiale usato per
l'imballaggio al fine di aiutare i consumatori alla
corretta separazione dei rifiuti.
La maggior parte dei materiali che costituiscono gli
imballaggi è, infatti, "codificata" con un simbolo che
abbrevia il nome del costituente dell'imballaggio
stesso. Questo simbolo può essere libero o racchiuso
dentro un esagono, un cerchio o un triangolo.
Di sequito elenchiamo i principali simboli che
ritroviamo sulle etichette dei prodotti che
acquistiamo
ACC è il simbolo della banda
stagnata. L'acciaio è il metallo
utilizzato per la produzione di molti
contenitori e scatolette per alimenti e
non, bombolette spray ecc. ed E'
RICICLABILE
AL è il simbolo dell' alluminio.
L'alluminio è il metallo utilizzato per la
produzione di lattine, scatolette e
contenitori per alimenti e non,
bombolette spray ecc. ed E'
RICICLABILE
CA è il simbolo del cartone
accoppiato ad altri
materiali("poliaccoppiato"). Si tratta di
accoppiamenti di materiali di diverso
tipo non separabili, ad esempio cartaplastica, plastica-alluminio, cartaalluminio, tipici esempi di impiego
sono i cartoni del latte, dei succhi di
frutta, i famosi tetrapack, ma anche la
carta dei salumi, del pollo arrosto, la
confezione del caffè, alcune bustine per
medicine ecc., NON SONO
RICICLABILI
PE è il simbolo del Polietilene;a volte
viene specificato se si tratta di PE ad
alta densità (HDPE, PE-HD) o a bassa
densità (LDPE, PELD). Lo si può
trovare indicato anche con il numero 2
(HDPE) o 4 (LDPE) all' interno del
simbolo triangolare del riciclo (con o
senza sigla) o all'interno del simbolo
circolare. Il PE e' una resina
termoplastica ottenuta dalla
polimerizzazione dell'etilene. A
seconda della lavorazione, i prodotti
finali possono essere, tra gli altri,
contenitori per detergenti, tubi, fogli e
film, sacchetti (per la spesa, per
l'immondizia e per surgelare i cibi).
PE-HD, HDPE = Polietilene ad alta
densità: è la plastica molto utilizzata
per la produzione di sacchetti, quelli
che quando li sfreghiamo tra le mani
producono quel tipico rumore di
plastica che si accartoccia e rimangono
stropicciati, ma anche di contenitori per
prodotti di pulizia E' RICICLABILE;
PE-LD, LDPE = Polietilene a bassa
densità: è la plastica molto utilizzata
per la produzione di sacchi e sacchetti
che a contrario dei precedenti sono
molto morbidi, E' RICICLABILE
PET è il simbolo
del Polietilentereftalato; lo si può
trovare indicato anche con il numero 1
all' interno del simbolo triangolare del
riciclo (con o senza sigla) o all'interno
del simbolo circolare.
La composizione chimica del PET
permette un riutilizzo praticamente
illimitato. Fornisce prodotti dalle
superfici dure e lucide con buone
proprieta' meccaniche, tra cui bottiglie
per acque minerali, bottiglie per
bevande, bottiglie per altri liquidi
alimentari. E' RICICLABILE
PI è il simbolo generico dei materiali
poliaccoppiati. Come detto per i
prodotti contrassegnati dal simbolo CA,
anche quelli con il simbolo PI NON
sono plastica, bensì accoppiamenti di
materiali di diverso tipo non separabili,
ad esempio carta-plastica, plasticaalluminio, carta-alluminio, tipici
esempi di impiego sono i cartoni del
latte, dei succhi di frutta, i famosi
tetrapack, ma anche la carta dei salumi,
del pollo arrosto, la confezione del
caffè, alcune bustine per medicine ecc.,
NON SONO RICICLABILI
PP è il simbolo del Polipropilene; lo si
può trovare indicato anche con il
numero 5 all' interno del simbolo
triangolare del riciclo (con o senza
sigla) o all'interno del simbolo
circolare.
Il PP è usato per la produzione di un
numero elevatissimo di oggetti quali
vasche, contenitori, oggetti per per la
casa, siringhe, pennarelli, flaconi per
prodotti di pulizia e anche di alcuni
piatti per alimenti. E' RICICLABILE
PS è il simbolo del Polistirolo; lo si
può trovare indicato anche con il
numero 6 all' interno del simbolo
triangolare del riciclo (con o senza
sigla) o all'interno del simbolo
circolare.
Il PS diventa polistirene espanso
sinterizzato, materiale espanso rigido di
peso ridotto, derivato dal petrolio con
aggiunta di pentano. E' utilizzato come
isolante nell'industria delle costruzioni,
per imballaggio e protezione dei
prodotti. E' RICICLABILE
PVC è il simbolo del Polivinilcloruro;
lo si può trovare indicato anche col
numero 3. o Polivinilcloruro: Simbolo
del Polivinilcloruro.
Il PVC integrato con sostanze
plastificanti prende una consistenza
gommosa: serve per produrre bottiglie,
tapparelle e tubazioni, materiali per
imballaggi, finte pelli, giocattoli, parti
di automobili, nastro isolante, fili
elettrici. E' RICICLABILE
VE è il simbolo del vetro. Utilizzato
per lo più per la produzione di bottiglie,
barattoli e contenitori vari. E'
RICICLABILE
Altri simboli identificano alcune caratteristiche delle
sostanze che contengono e che pertanto devono
essere differenziati quali rifiuti
pericolosi (riconoscibili dal colore arancione). Di
seguito sono elencate altre figure che i produttori
degli imballaggi aggiungono come informazioni
aggiuntive sul prodotto.
Sostanze infiammabili
Sostanze Tossiche
Sostanze Irritanti o Nocive
Sostanze Corrosive
Sostanze Carburanti
!
!"#$%%$&&'()'*'*%$+'(,()'*'*%$#'%'!"!
#$%&'(!')*!+(,-*!%*.!/(-*,&(.*!
%*..0&/1(..(22&3!4!,&'&'.(-35!3++6,*!
')*!.3!7-*773!4!,&'&'.(1&.*5!/(!$3$!
$*'*77(,&(/*$-*!,&'&'.(-38!9&*$*!
6-&.&::(-3!+*,!'(,-(!*!'(,-3$*8!;*$:(!
6.-*,&3,&!7+*'&<&'(:&3$&5!=6*7-&!/(,')&!
73$3!(/1&26&8!
;&2$&<&'(!>-,-(.'/01).1)1(
-1%%2$"#'1-+1(.,0,(%23/,>!
!
!
#!+1+)$0$4!&$!2*$*,*!73$3!'37-&-6&-&!
%(!/(-*,&(.&!+3.&(''3++&(-&!
%&<<&'&./*$-*!,&'&'.(1&.&5!+*,!'6&!
.?6$&'(!(''3,-*::(!')*!+377&(/3!(@*,*!
'3$7&7-*!$*.!,&%6,$*!&[email protected]/*5!
(++&(--*$%3.&5!+*,!3''6+(,*!/*$3!
7+(:&38!
A&!&$%&'(!'3/*!7')&(''&(,*!6$(!
13--&2.&(!%&!+.(7-&'(!+,&/(!%&!2*--(,.(!
$*..0(++37&-3!'(773$*--38!5'.3))1('%(
6,%3"1!4!&/+3,-($-*!+*,!<(,!7B!')*!
32$&!,&<&6-3!3''6+&!/*$3!7+(:&38!
!
C0!&.!7&/13.3!%*.!)'*'*%$&&',5!&$%&'(!>#.!
D6$-3!9*,%*>!*%!(--*7-(!')*!&.!
+,3%3--3!+6E!*77*,*!,*'6+*,(-38!
!
!
7,-+)'#3+,(01)()'*'*%$&&',!"!F6*7-3!
7&/13.3!&$%&'(!')*!&.!+,3%6--3,*!
(%*,&7'*!(&!'3$73,:&5!+,*@&7-&!%(..(!
.*22*5!+*,!3,2($&::(,*!&.!,*'6+*,3!*!&.!
,&'&'.(22&3!%*2.&!&/1(..(22&8!G3.-3!
%&<<673!$*.!H3,%!C6,3+(5!&$!#-(.&(!4!%&!
7'(,73!7&2$&<&'(-3!+*,')I!.*!J6-3,&-K!
'3/+*-*$-&!$3$!)($$3!*/($(-3!
%&7+37&:&3$&!+,*'&7*8!9&*$*!'3/6$=6*!
*7+37-3!%(!+(,-*!%*&!+,3%6--3,&!')*!
*7+3,-($3!&$!(.-,&!+(*7&!*6,3+*&!%[email protected]*!
-(.&!'3$73,:&!%3$3!2&K!<6$:&3$($-&8!
H3$!&$%&'(!.(!+377&1&.&-K!%&!,&'&'.(,*!.(!
'3$<*:&3$*8!
!
!
879:;<8:!/(,')&3!%&!=6(.&-K!
*'3.32&'(!"!L$&'3!/(,')&3!6<<&'&(.*!&$!
C6,3+(!+*,!.(!=6(.&-K!*'3.32&'(8!#.!
+,3%3--3!4!7-(-3!3--*$6-3!'3$!,&%3--3!
&/+(--3!(/1&*$-(.*!&$!32$&!<(7*!%*.!
763!'&'.3!%&[email protected]&-(!M+,3%6:&3$*5!
&/1(..(22&35!%&7-,&16:&3$*5!6-&.&::35!
7/(.-&/*$-3N8!
http://www.bioboy.it/informazioni-ambiente.php?page=simboli-riciclaggio
Simboli per comprendere meglio il riciclaggio dei rifiuti
I produttori hanno l'obbligo di indicare sulle etichette una serie di informazioni tra cui anche quelle che
riguardano le caratteristiche
consumatori alla corretta separazione dei rifiuti.
del materiale usato per l'imballaggio al fine di aiutare i
Questi simboli possono essere liberi o racchiusi dentro un esagono, un cerchio, un triangolo o in un quadrato nel
caso di rifiuti che contengono sostanze pericolose.
"Materiale a base cellulosica
riciclato e/o riciclabile". Indica che parte del materiale
dell'imballaggio è riciclato, oppure che lo stesso è riciclabile,
ma non necessariamente riciclato. Viene utilizzato per carta e
cartone.
Se compare la scritta RESY, la materia prima è carta riciclata
al 100%.
"Tre frecce che si inseguono" -si trovano negli imballaggi in
plastica, con un numero o una sigla riferita al materiale
impiegato. Facilitano la raccolta differenziata ed il riciclaggio.
Il numero o le lettere indicano la natura del materiale.
"Esagono" - questo simbolo si trova sugli imballaggi per i
liquidi. Gli imballaggi o contenitori per liquidi, sono da
ritenersi la bottiglia, il barattolo, il vaso, la scatola e qualsiasi
altro involucro sigillato di vetro, metallo, plastica, carta e loro
combinazioni che contenga un liquido.
Al fine di consentire l'identificazione dei materiali diversi dal
vetro i contenitori per i liquidi destinati al mercato interno
devono essere contrassegnati mediante un esagono regolare
del quale è riportata la sigla corrispondente al materiale
utilizzato per la fabbricazione.
Principali simboli che ritroviamo nelle etichette e negli imballaggi dei prodotti:
PET è la sigla che indica il Polietilentereftalato o arnite, una plastica
che fa parte della famiglia delle termoplastiche. La composizione
chimica del PET permette un riutilizzo praticamente illimitato. Fornisce
prodotti dalle superfici dure e lucide con buone proprieta' meccaniche,
bottiglie che contengono acqua minerale e tutte le altre bevande, flaconi
di shampoo, oppure le fibre tessili con le quali si realizzano i vestiti,
ecc. Lo si può trovare indicato anche con il numero 1.
PE è la sigla che indica il Polietilene, e' una resina termoplastica
ottenuta dalla polimerizzazione dell'etilene, a volte viene specificato se
si tratta di PE ad alta densità (HDPE, PE-HD) o a bassa densità
(LDPE, PE-LD). A seconda della lavorazione, i prodotti finali possono
essere, tra gli altri, contenitori per detergenti, nastri adesivi, bottiglie,
tubi, giocattoli, contenitori degli yogurt, sacchetti(per la spesa, per
l'immondizia e per surgelare i cibi) , ecc. Lo si può trovare indicato
anche con il numero 2 (HDPE, Politilene High Density) o 4 (LDPE,
Politilene Low Density ).
PVC è la sigla che indica il Polivinilcloruro, una plastica che fa parte
della famiglia delle termoplastiche. Integrato con sostanze plastificanti
prende una consistenza gommosa: serve per produrre bottiglie,
tapparelle e tubazioni, materiali per imballaggi, finte pelli, giocattoli,
parti di automobili, nastro isolante, fili elettrici, ecc. Lo si può trovare
indicato anche col numero 3.
PP è la sigla che indica il Polipropilene o Moplen, una plastica che fa
parte della famiglia delle termoplastiche. Viene utilizzata per realizzare
contenitori, oggetti di arredamento, flaconi per detersivi, giocattoli, ecc.
Lo si può trovare indicato anche con il numero 5.
PS è la sigla che indica il Polistirolo o Polistirene, una plastica che fa
parte della famiglia delle termoplastiche. Viene utilizzata per realizzare
bicchieri, posate, piatti, coppette per la frutta ed il gelato, tappi ed
imballaggi. Derivato dal petrolio con aggiunta di pentano, diventa
polistirene espanso sinterizzato, materiale espanso rigido di peso
ridotto, utilizzato come isolante nell'industria delle costruzioni, per
imballaggio e protezione dei prodotti. Lo si può trovare indicato anche
con il numero 6.
Other - Altri Polimeri - Vengono indicati col numero 7 all' interno del
simbolo triangolare del riciclo (con o senza sigla) o all'interno del
simbolo circolare. Non sono riciclabili.
CA, PI è la sigla che indica gli accoppiamenti di materiali di diverso
tipo non separabili, ad esempio carta-plastica, plastica-alluminio, cartaalluminio, tipici esempi di impiego sono i cartoni del latte, dei succhi di
frutta, i famosi tetrapack, ma anche la carta dei salumi, del pollo
arrosto, la confezione del caffè, alcune bustine per medicine ecc. che
non sono riciclabili.
AL è il simbolo dell' alluminio. L'alluminio è il metallo utilizzato per la
produzione di lattine, scatolette e contenitori per alimenti e non,
bombolette spray ecc. ed è riciclabile
ACC è il simbolo della banda stagnata. L'acciaio è il metallo utilizzato
per la produzione di molti contenitori e scatolette per alimenti e non,
bombolette spray ecc. ed è' riciclabile
VE è il simbolo del vetro. Utilizzato per lo più per la produzione di
bottiglie, barattoli e contenitori vari. E' riciclabile
Altri simboli identificano alcune caratteristiche delle sostanze che contengono e che pertanto devono essere
differenziati quali rifiuti pericolosi (riconoscibili dal colore arancione).
Irritante(Xi) - non corrosivo il cui contatto diretto, prolungato
o ripetuto con la pelle e le mucose, può provocare una
reazione infiammatoria
Sensibilizzante(Xi) - per inalazione o assorbimento cutaneo,
può dar luogo ad una reazione di ipersensibilizzazione per cui
una successiva esposizione alla sostanza o al preparato
produce reazioni avverse caratteristiche
Nocivo(Xn) - in caso di inalazione, ingestione o assorbimento
cutaneo può essere letale oppure provocare lesioni acute o
croniche
Mutageni, Cancerogeno o Tossico per il ciclo riproduttivo
categoria 3(Xn) - per inalazione, ingestione o assorbimento
cutaneo può provocare il cancro, produrre difetti genetici
ereditari o o rendere più frequenti effetti nocivi nella prole o
danni a carico della funzione o delle capacità riproduttive
maschili o femminili o aumentarne la frequenza
Tossico(T) - in caso di inalazione, ingestione o assorbimento
cutaneo, in piccole quantità può essere letale oppure provocare
lesioni acute o croniche
Mutageni, e Tossico per il ciclo riproduttivo e
Cancerogeno categorie 1 o 2(T) - per inalazione, ingestione o
assorbimento cutaneo può provocare il cancro o rendere più
frequenti effetti nocivi nella prole o danni a carico della
funzione o delle capacità riproduttive maschili o femminili e
produrre difetti genetici ereditari o aumentarne la frequenza
Molto tossico(T+) - in caso di inalazione, ingestione o
assorbimento cutaneo, in piccolissime quantità può essere
letale oppure provocare lesioni acute o croniche
Facilmente infiammabile(F) - a contatto con l'aria, a
temperatura ambiente e senza apporto di energia può subire
innalzamenti termici e da ultimo infiammarsi
- solidi possono facilmente infiammarsi dopo un breve
contatto con una sorgente di accensione e che continuano a
bruciare o a consumarsi anche dopo il distacco della sorgente
di accensione
- liquidi il cui punto di infiammabilità è molto basso
- che a contatto con l'acqua o con l'aria umida sprigionano gas
facilmente infiammabili in quantità pericolose
Estremamente infiammabile(F+) - liquido con punto di
infiammabilità estremamente basso e punto di ebollizione
basso e le sostanze ed i preparati gassosi che a temperatura e
pressione ambiente sono infiammabili a contatto con l'aria
Comburento(O) - ed indicazione "comburente", a contatto
con altre sostanze, soprattutto se infiammabili, provoca una
forte reazione esotermica.
Esplosivo(E) ed indicazione "esplosivo", solido, liquido,
pastoso o gelatinoso che, anche senza l'azione dell'ossigeno
atmosferico, può provocare una reazione esotermica con
rapida formazione di gas e che, in determinate condizioni di
prova, detona, deflagra rapidamente o esplode in seguito a
riscaldamento in condizioni di parziale contenimento.
Corrosivo(C) - a contatto con i tessuti vivi può esercitare su
di essi un'azione distruttiva
Pericoloso per l'ambiente(N) - qualora si diffonde
nell'ambiente, presenta o può presentare rischi immediati o
differiti per una o più delle componenti ambientali
Infiammabile(R10) - Sostanza con punto di infiammabilità pari o superiore a 21°C
Simboli e figure che i produttori degli imballaggi aggiungono come informazioni aggiuntive sul prodotto.
Forest Steward Council(FSC) - questo marchio identifica
prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in
maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard
ambientali, sociali ed economici.
Il Punto Verde o Der Grune Punk - non è un marchio
ecologico, ma attesta che il prodotto è soggetto a recupero.
Nel Nord Europa e in Germania attesta che il produttore
aderisce ai consorzi, previsti dalla legge, per organizzare il
recupero e il riciclaggio degli imballaggi. Le aziende che
esportano in altri paesi europei dove tali consorzi sono già
funzionanti, lo inseriscono negli imballaggi o sulle etichette
dei loro prodotti.
"Non disperdere nell'ambiente dopo l'uso" -Questo
simbolo è riportato in quasi tutti i contenitori ed
imballaggi(bottiglie, brik, sacchetti,...). Il suo significato è
molto importante, ci ricorda che i rifiuti non vanno
abbandonati nell'ambiente ma riposti negli appositi
contenitori.
"Appiattire dopo l'uso" - questo simbolo si trova soprattutto
sulle confezioni in poliaccoppiato di latte, succhi, conserve,
vino, ecc. Non sempre questi contenitori vengono riciclati,
quindi ridurne il volume consente di apportare un minor
impatto ambientale(meno spazio occupato in discarica) e
minori costi di trasporto dei rifiuti.
"Schiacciare dopo l'uso" - questo simbolo si trova
normalmente sulle bottiglie di plastica o flaconi e da
l'indicazione di provvedere al suo schiacciamento prima di
introdurla nell'apposito cassonetto, così facendo essa occuperà
meno spazio, circa 1/3 dell'originale.
Ecolabel - è un marchio di qualità ecologica - Unico marchio
ufficiale in Europa per la qualità ecologica. Il prodotto è stato
ottenuto con ridotto impatto ambientale in ogni fase del suo
ciclo di vita (produzione, imballaggio, distribuzione, utilizzo,
smaltimento).
!
Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche
(RAEE)
La presenza di questo simbolo su un prodotto indica che esso
non deve essere gettato tra i rifiuti generici ma raccolto a parte
per operazioni di riciclaggio o smaltimento a norma di legge.
Tetra pak - in genere sono costituiti da materiali
poliaccoppiati difficilmente riciclabili, per cui l'unica
accortezza che possiamo avere consiste nel ridurne il volume,
appiattendoli, per occupare meno spazio.
!"#$%&%'
()!*+","%-)'
/)!"!#$!%#&'($(!)*$!+($#*,#$*-*.!/!0($,*!0#*-*!
%1*2#3#2/,(!%*!%#!,4/,,/!)#!+5!/)!/$,/!)*-%#,6!
789+5:!+5;89<!(!/!'/%%/!)*-%#,6!7=9+5:!+5;
=9<>!=(!%#[email protected]!,4(0/4*!#-)#2/,(!/-2A*!2(-!#$!
-?&*4(!B!789+5<!(!C!7=9+5<>!!
!
!
/).!"!#$!%#&'($(!)*$!+($#*,#$*-,*4*3,/$/,(!.!$(!%#!
[email protected]!,4(0/4*!#-)#2/,(!/-2A*!2(-!#$!-?&*4(!D>!!
!
!
/2*!"!#$!%#&'($(!)*$!+($#0#-#$2$(4?4(.!$(!%#[email protected]!
,4(0/4*!#-)#2/,(!/-2A*!2($!-?&*4(!E>!!
!
!
//!"!#$!%#&'($(!)*$!+($#14(1#$*-*!.!$(!%#[email protected]!
,4(0/4*!#-)#2/,(!/-2A*!2(-!#$!-?&*4(!F>!!
!
!
/!!"!#$!%#&'($(!)*$!+($#%,#4($(.!$(!%#[email protected]!,4(0/4*!
#-)#2/,(!/-2A*!2(-!#$!-?&*4(!G>!!
!
!
2)!"!#$!%#&'($(!)*$!0*,4(!
!
!
1&!"!#$!%#&'($(!)*$$H!/$$?&#-#(!
!
1**!"!#$!%#&'($(!)*$$/!'/-)/!%,/I-/,/!
!
!
!
!
*1!"!#$!%#&'($(!)*$!2/4,(-*!/22(11#/,(!/)!/$,4#!&/,*4#/$#!
7J1($#/22(11#/,(J!*%>!K*,4/1/L<!
!
/"!"!#$!%#&'($(!I*-*4#2(!)*#!&/,*4#/$#!
1($#/22(11#/,#>!
'
!
."/%&%0"1'
'
'
/&1!."*1'
'
'
'
/&1!."*1'
'
'
'
/&1!."*1'
'
'
'
/&1!."*1'
'
'
'
/&1!."*1'
'
'
'
2).+%'
'
'
'
&1.."-)'
'
'
'
&1.."-)'
'
'
'
*1+.1'
'
'
'
"-("!."-.%'
'
'
!
*345678953':;6'67<7<=>??73'
M?*%,(!%#&'($(!#-)#2/!2A*!#$!14()?,,(4*!/)*4#%2*!/#!2(-%(4N#:!14*0#%,#!)/$$/!
$*II*:!1*4!(4I/-#NN/4*!#$!4*2?1*4(!*!#$!4#2#2$/II#(!)*I$#!#&'/$$/II#>!O($,(!
)#33?%(!-*$!P(4)!5?4(1/:!#-!Q,/$#/!"!)#!%2/4%(!%#I-#3#2/,(!1*42AR!$*!S?,(4#,6!
2(&1*,*-,#!-(-!A/--(!*&/-/,(!)#%1(%#N#(-#!14*2#%*>!T#*-*!2(&?-U?*!
*%1(%,(!)/!1/4,*!)*#!14()?,,(4#!2A*!*%1(4,/-(!#-!/$,4#!1/*%#!*?4(1*#!)(0*!,/$#!
2(-%(4N#!%(-(!I#6!3?-N#(-/-,#>!
!
!
!
!
S$2?-#!#&'/$$/II#!%(-(!2(%,#,?#,#!)/!&/,*4#/$#!1($#/22(11#/,#!)#33#2#$&*-,*!
4#2#2$/'#$#:!1*4!2?#!$H?-#2/!/22(4,*NN/!2A*!1(%%#/&(!/0*4*!2(-%#%,*!-*$!4#)?4-*!
#$!0($?&*:!/11#/,,*-)($#:!1*4!(22?1/4*!&*-(!%1/N#(>!
!
!
a#!#-)#2/!2(&*!%2A#/22#/4*!?-/!'(,,#I$#/!)#!1$/%,#2/!14#&/!)#!I*,,/4$/!
-*$$Y/11(%#,(!2/%%(-*,,(>!b#)?44*!#$!0($?&*!"!#&1(4,/-,*!1*4!3/4!%c!2A*!(I-#!
4#3#?,(!(22?1#!&*-(!%1/N#(>!
!
!
!
!
!
"@8>==>??7'67<7<=>57'3'67<7<=>87=7'
Q!%#&'($#!,4#/-I($/4#!2(-!$*!34*22*!2A*!%#!4#-2(44(-(!-/%2(-(!*-,4/&'#!2(-!$/!
)#4*,,#0/!*?4(1*/!)*$!DVWE!%?I$#!#&'/$$/II#>!Q$!14#&(!4#I?/4)/!$*!2(-3*N#(-#!
)#!2/4,/!(!2/4,(-*>!Q$!%*2(-)(!U?*$$*!)#!1$/%,#2/>!5-,4/&'#!1(%%(-(!0($*4!)#4*!
)?*!2(%*X!2A*!$Y#&'/$$/II#(!"!4#2#2$/'#$*!&/!-(-!-*2*%%/4#/&*-,*!4#2#2$/,(:!
(11?4*!2A*!1/4,*!)*$!&/,*4#/$*!"!4#2#2$/,(>!+*4,/-,(:!%*-N/!?$,*4#(4#!
%1*2#3#2/N#(-#:!U?*%,#!&/42A#!%(-(!/&'#I?#>!
Q!-?&*4#!14*%*-,#!/$$H#-,*4-(!)*$!%*2(-)(!&/42A#(:!)/!D!/!G:!#-)#2/-(!#$!,#1(!)#!
1$/%,#2/!?,#$#NN/,/!%*2(-)(!?-!2()#2*!14*%,/'#$#,(>!K/0($,/!#$!-?&*4(!"!
/22(&1/I-/,(!/-2A*!)/!%#I$*:!1*4!?-/!&/II#(4!14*2#%#(-*!7*%>!ZB![+5;89!
\%%#/!+($#,#$*-*!8#IA!9*-%#,].!ZC![!+5;=9!(%%#/!+($#,#$*-*!=(^!9*-%#,]<>!
=/!14*%*-N/!)*$!-?&*4(!_!#-)#2/!2A*!#$!&/,*4#/$*!-(-!"!4#2#2$/'#$*>!
`#I-#3#2/!J-(-!)#%1*4)*4*!-*$$H/&'#*-,*!)(1(!$H?%(J!
!
5Y!#$!%#&'($(!)*$!4#2#2$/II#(:!#-)#2/!JQ$!+?-,(!T*4)*J!*)!/,,*%,/!2A*!#$!
14()(,,([email protected]!*%%*4*!4*2?1*4/,(>!
!
5a\=Sd5=X!e-#2(!&/42A#(!?33#2#/$*!#-!5?4(1/!1*4!$/!U?/$#,6!*2($(I#2/>!
Q$!14()(,,(!"!%,/,(!(,,*-?,(!2(-!4#)(,,(!#&1/,,(!/&'#*-,/$*!#-!(I-#!3/%*!)*$!
%?(!2#2$(!)#!0#,/!714()?N#(-*:!#&'/$$/II#(:!)#%,4#'?N#(-*:!?,#$#NN(:!
%&/$,#&*-,(<>!
!
Fly UP