...

Casa Federico Albert

by user

on
Category: Documents
6

views

Report

Comments

Transcript

Casa Federico Albert
Casa Federico Albert
Residenze per Anziani
La Carta dei Servizi
“Casa Federico Albert”
Viverone – Biella
Via Cascine di Ponente, 30
Direzione Amministrativa
Tel. 0161.98152-3 Fax 0161.987034
Uffiico Infermeria
Tel. 0161.987476
e-mail [email protected]
[email protected]
PRESENTAZIONE
La Sereni Orizzonti, residenze per anziani, con sede in Udine, ha come finalità l’esercizio di attività quali:
•
•
•
assistenza fisica morale ed intellettiva agli anziani autosufficienti e non autosufficienti
redazione e pubblicazione della rivista “Il Corriere del Friuli”
animazione
•
•
•
•
rispetto della persona assistita
partecipazione dell’ospite alla vita della struttura
imparzialità dell’azione organizzativa
eguaglianza nell’accesso alle prestazioni
La Sereni Orizzonti ha sviluppato un’intensa attività rivolta agli anziani sul versante dell’assistenza e della cura,
attraverso la gestione diretta di presidi socio-assistenziali, i cui principi fondamentali sono:
SERVIZI PRINCIPALI
RAF
RA
RAA
(Residenza Assistenziale Flessibile)
(Residenza Assistenziale)
(Residenza Assistenziale Alberghiera)
CENNI STORICI
A cavallo degli anni 1967-1968, due fratelli di Viverone, donavano alla congregazione “Suore Vincenzine” con sede a
Lanzo, in provincia di Torino, il loro appezzamento coltivato “Vigneto” per costruire una struttura, con il fine di
accogliere persone bisognose dell’assistenza come loro.
In quel periodo a capo della congregazione, c’erano due sorelle Suore: Crestani Margherita e Crestani Maria Pia.
Le sorelle Crestani hanno dato inizio ai lavori di costruzione della Struttura già all’inizio dell’anno 1968.
Nel 1970 entravano i primi ospiti, compresi i due fratelli che avevano richiesto espressamente l’anonimato per la
donazione.
Dal 1970 al 1980 le Suore operanti in struttura erano 12, coadiuvate da altrettanto personale. Nel corso degli anni
purtroppo non essendoci vocazioni, sono diminuite le presenze religiose.
Le sorelle Crestani promotrici di questa apprezzata istituzione, hanno lasciato la struttura nel 2000 per ritirarsi a
meritato riposo nella loro casa madre di Lanzo Canavese, lasciando un vuoto incolmabile.
Sicuramente, dall’alto dei cieli, seguono con amore il cammino intrapreso dalla Sereni Orizzonti, illuminando chi è a
capo della struttura, che ogni giorno dà continuità all’opera da loro creata, con lo spirito carismatico del fondatore
Padre Federico Albert, incline alle persone sofferenti e bisognose di aiuto.
COS’È LA CARTA DEI SERVIZI
La Carta dei Servizi è uno strumento di dialogo tra gli utenti dei servizi e l’Ente che eroga il servizio, ed è stata
introdotta dalla Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27/01/1994 con il preciso scopo di:
•
•
•
tutelare il diritto degli utenti
tutelare l’immagine dell’ente descrivendo chiaramente i servizi offerti
promuovere la partecipazione attiva degli utenti al fine di migliorare l’offerta delle
prestazioni sul piano qualitativo e quantitativo.
La Carta dei Servizi porta a considerare gli utenti parte integrante del sistema qualità e portatori di valori, dotati di
dignità, capacità critica e facoltà di scelta, con i quali instaurare un rapporto basato sulla trasparenza e sulla
comunicazione al fine di migliorare costantemente, secondo le attese da loro percepite, i servizi resi.
La Carta dei Servizi contiene informazioni su:
1.
2.
3.
i servizi forniti
le modalità di partecipazione del cliente al servizio
gli standard di qualità cui la struttura intende uniformarsi
La Carta, oltre alla descrizione dei servizi, vuole diventare un vero e proprio contratto d’ospitalità che l’Ente
sottoscrive con il cliente al fine di:
1.
2.
3.
4.
migliorare costantemente i servizi resi
valutare e comprendere le aspettative dei clienti
descrivere come s’intende espletare i servizi
instaurare un dialogo con gli utenti per farli sentire parte integrante del sistema
I PRINCIPI DELLA CARTA DEI SERVIZI:
Il Presidio Socio Assistenziale nello stilare la Carta dei Servizi riconosce dei principi fondamentali, fissati dalla Direttiva
del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27/01/1994:
•
•
•
•
Eguaglianza : i servizi devono essere erogati secondo regole uguali per tutti, senza
nessun tipo di preferenza o discriminazione, anche se essi devono essere progettati in modo personale
tenendo conto delle esigenze, nei limiti delle competenze, e delle necessità di ogni singolo ospite.
Imparzialità : il comportamento degli operatori nei confronti degli ospiti deve essere
di imparzialità, obiettività e di giustizia. A tutti gli ospiti deve essere assicurata la loro privacy al fine di
rispettarne la propria dignità.
Partecipazione : nella gestione del Presidio “Casa Albert” di Viverone, in un modo
obiettivo di miglioramento continuo, la Direzione s’impegna a raccogliere in modo positivo eventuali
reclami, suggerimenti, perplessità e momenti di riflessione sul servizio erogato, sulla qualità dello stesso,
rendendo in tal modo l’utente partecipe di ogni decisione, cercando di soddisfare sempre, e nel migliore
dei modi, le richieste degli ospiti.
Efficienza ed efficacia: i servizi devono essere forniti utilizzando in modo armonico tutte le risorse di
cui la struttura dispone, secondo criteri di efficienza e di efficacia.
PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA:
Il Presidio Socio-Assistenziale “Sereni Orizzonti” “Casa Albert” occupa un edificio a quattro piani fuori terra, con
giardino circostante completamente recintato ed è suddiviso nel seguente modo:
ARTICOLAZIONE DELLA STRUTTURA:
40 POSTI
40 POSTI
40 POSTI
(R.A.)
(RAA)
(RAF)+
Nel suo complesso la struttura è dotata di due sale da pranzo per gli ospiti, bagni assistiti, tre locali polivalenti per
intrattenimento ospiti, locale per parrucchiere, palestra, locali per il personale (spogliatoi, cucinette ai piani, locale
mensa), locali adibiti a magazzino, lavanderia, cucina interna, salette TV, ecc…
I posti letto disponibili sono 120. La “Casa Albert” è inserita nell’Albo Prestatori Servizi Socio Sanitari del
Comune di Torino, dell’ASL 12 di Biella, dell’ASL 11 di Vercelli con le quali è quindi convenzionata
e altre ASL in fase di convenzionamento.
Lo scopo principale è quello di fornire ospitalità ed assistenza agli anziani autosufficienti, parzialmente autosufficienti e
non autosufficienti per i quali non sia più possibile la permanenza nel proprio ambiente familiare e sociale. Il fine è di
produrre livelli di qualità sempre più elevati nei propri servizi per offrire la migliore possibilità di vita agli ospiti.
SERVIZI:
Il Presidio fornisce agli ospiti i seguenti servizi:
•
•
•
•
•
abitativi, di vitto ed alloggio a carattere alberghiero
assistenziali, per il soddisfacimento delle esigenze della vita quotidiana ed il superamento delle
condizioni di parziale o totale non autosufficienza
sanitari e riabilitativi, per il mantenimento ed il miglioramento delle condizioni psico-fisiche della
persona e per la prevenzione dei fattori di rischio
ricreativi e culturali, per il superamento delle condizioni di isolamento e solitudine
di collegamento con i servizi sociali e sanitari del territorio, per poter continuare ad usufruire
di tutte le prestazioni ed i servizi forniti alla Comunità nel suo insieme
Il Presidio “Sereni Orizzonti” “Casa Albert”, nel suo complesso, è dotato di tutti i servizi accessori a carattere
Assistenziale ed Alberghiero necessari a renderlo autonomo sotto il profilo funzionale, quali:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
giardino attrezzato con luoghi di sosta
terrazze panoramiche e dehor estivo
soggiorni polifunzionali
cucina
sale ristorante
locale per attività varie (animazione, lettura, musica, etc…)
locale lavanderia, stireria a disposizione degli ospiti
servizio parrucchiere
servizio posta (il personale della struttura provvede a consegnare la posta in arrivo agli ospiti. La posta in
partenza può essere consegnata al personale di segreteria che provvederà alla spedizione.)
servizio giornali (i quotidiani, i quindicinali locali nonchè i periodici mensili a cui la struttura è abbonata,
vengono messi a disposizione degli ospiti nelle sale di lettura)
servizio di pedicure
ambulatori per visite mediche
camera mortuaria
Inoltre, sono presenti i necessari locali di servizio generale alberghiero, quali dispense, spogliatoi e servizi igienici
per il personale, magazzini tecnici, locali caldaie ed altro.
Tutti i locali e servizi sono utilizzati in comune dai vari Ospiti della Residenza, secondo le regole previste nel
Contratto di Ospitalità e nella Carta dei Servizi.
DOTAZIONE ORGANICA:
PERSONALE
Particolare cura si pone e si porrà sempre nell’organizzazione e gestione del personale dipendente, che viene scelto tra
quello già formato ed addestrato per mezzo dei Corsi di Formazione Professionale per Operatori addetti all’assistenza
domiciliare e tutelare, organizzati e gestiti dalle A.S.L..
Il personale è prevalentemente femminile, ed è ovviamente privilegiato quello proveniente dal territorio.
Tutte le attività tra cui:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
pulizia degli ambienti
assistenza alla persona
servizio infermieristico
servizio riabilitativo
preparazione dei pasti
manutenzione dei pasti
animazione
parrucchiere
pedicure
possono essere affidate a società esterne senza però variare il numero delle persone impegnate nei vari servizi.
L’impegno di lavoro e l’orario del personale sono definiti in base agli standard gestionali previsti dai
Piani Socio-Assistenziali e dalle normative vigenti.
L’organizzazione dei turni di presenza del personale è di competenza della struttura ed è modulato in modo da
garantire l’erogazione delle necessarie prestazioni nell’arco delle 24 ore, della settimana e dell’anno, nel rispetto di un
ordinato ritmo di vita e delle esigenze di servizio degli ospiti.
Il personale operante all’interno del Presidio Socio-Sanitario garantisce le prestazioni 24 ore su 24 nel rispetto
dei diritti dei lavoratori al riposo settimanale, alle ferie ed agli altri permessi previsti dalle normative vigenti.
Nei casi di assenze dal servizio prolungate (maternità, malattie lunghe, ecc…), la dotazione è integrata con
personale assunto in sostituzione a tempo determinato.
SERVIZI IN APPALTO ESTERNO:
Il servizio di lavaggio della biancheria da camera, bagno e sala ristorante viene effettuato
all’esterno del Presidio, tramite lavanderie industriali, mentre per quanto concerne la biancheria
personale degli ospiti il lavaggio viene effettuato dalla lavanderia interna alla struttura.
Il servizio di ristorazione viene svolto internamente alla struttura dal nostro personale.
PROCEDURE D’INGRESSO:
DOMANDA DI INGRESSO
Il richiedente e/o i suoi familiari, possono visitare la struttura, previo appuntamento, anche prima di presentare la
domanda d’ingresso.
Per le richieste ed i colloqui d’accoglimento, è necessario prenotare un appuntamento,
telefonando al numero 0161-98152/3
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA E PROCEDURE D’INGRESSO
Al momento del colloquio per definire l’ingresso devono essere consegnati, oltre ai dati anagrafici del richiedente,
i seguenti documenti per formalizzare la domanda:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
tessera sanitaria e tessera sanitaria magnetica
eventuale esenzione sanitaria
per gli ospiti provenienti da fuori Distretto ASL 12 Biella revoca del medico di medicina generale
carta d’identità
codice fiscale
certificato medico rilasciato dal proprio medico curante attestante il grado di autosufficienza, diagnosi, anamnesi
e terapia in atto
certificato di invalidità
contratto di assistenza e regolamento della struttura, debitamente controfirmato per accettazione e versamento
di euro 500,00 quale caparra confirmatoria
domanda di ammissione alla struttura, debitamente controfirmata per accettazione
regolamento di tutela della privacy secondo la normativa vigente debitamente controfirmato per accettazione
autorizzazione alla somministrazione dei farmaci da parte del personale sanitario della struttura debitamente
controfirmato per accettazione
eventuale lettera di dimissione dell’Ospedale
elenco degli oggetti personali e della biancheria contrassegnati con dei numeri personali
Il richiedente, o chi per lui, può esprimere le proprie preferenze circa le caratteristiche della stanza e delle attività
di cui intende usufruire, e tale scelta può influire sui tempi d’attesa per l’ingresso.
Le domande, con tutti i documenti richiesti, sono accettate ed inserite nella lista d’ingresso.
I criteri di gestione della lista d’ingresso sono i seguenti:
•
•
•
data di presentazione della domanda
valutazione della situazione di disagio sociale e familiare
la disponibilità del posto rispetto alla preferenza espressa all’atto di prenotazione della domanda
Ad ogni ospite è consegnata una copia dell’informativa sulla privacy da parte della Direzione
(art. 10 ed art. 13, Legge 675/96, Legge 196/2003).
ACCETTAZIONE ED INGRESSO
Nel momento in cui si rende disponibile un posto, la Direzione informa telefonicamente o con lettera raccomandata
A.R. il richiedente individuato, il quale è tenuto a comunicare l’accettazione del posto nei termini che sono indicati.
L’ingresso effettivo, anche ai fini della retta, avviene il giorno stesso dell’ingresso in struttura
L’ingresso nella struttura avviene nel seguente modo:
•
•
s’informa il personale operante sulle caratteristiche dell’anziano con apposita scheda
il personale di assistenza accoglie l’ospite registrando dati d’interesse clinico nonché la scheda di
somministrazione farmaci, comunicandola al personale del piano.
Il personale operante all’interno della struttura si riunisce periodicamente per definire i piani di intervento per ogni
singolo ospite con l’ausilio dei dati in possesso e dei medici della struttura,
verificando di volta in volta i risultati raggiunti (P.A.I.).
Tutto quanto interessa l’ospite sarà annotato in apposite schede o registri, a richiesta comunicate agli ospiti, ai loro
familiari e/o ai Servizi invianti dal Direttore della struttura.
Non compete assolutamente comunicare qualsiasi tipo di notizia, sugli ospiti presenti nella struttura, a chiunque ne
facesse richiesta, neanche in modo verbale, se non si è stati autorizzati dalla Direzione per iscritto (Legge 675/96 e
196/2003 per la tutela dei dati sulla privacy) sia per l’immagine di correttezza e riservatezza che deve
contraddistinguere la struttura, sia per adempiere agli obblighi di legge.
DIMISSIONI ED ALLONTANAMENTO DELL’OSPITE
L’ospite che desidera lasciare il Presidio, deve darne formale comunicazione scritta alla Direzione dell’Ente,
con preavviso di almeno 15 giorni.
L’ospite può venire inoltre dimesso, con disposizioni da parte della Direzione per:
•
•
•
mancato rispetto delle regole di convivenza
impossibilità della struttura a rispondere alla mutate condizioni psicofisiche dell’ospite
mancato pagamento della retta protratta per più di 60 giorni
Gli utenti hanno il diritto di dare un preavviso pari a quello che il Presidio dà all’ospite nel caso in cui decida il suo
allontanamento.
RECLAMI
I reclami possono essere fatti di persona, telefonicamente oppure tramite lettera rivolti alla Direzione.
Per i reclami riguardanti, l’assistenza sanitaria, gli utenti possono rivolgersi alla Direzione che provvederà a prendere in
considerazione il problema e a darne una risposta nel più breve tempo possibile.
LA RETTA
Al momento della presentazione della domanda è compilato il modello contenente le modalità e le scadenze di
pagamento, la retta prevista nonché la dichiarazione della persona fisica o giuridica che assume l’impegno del
pagamento della retta stessa.
La retta mensile è differenziata a seconda della tipologia dei servizi erogati.
Il pagamento della retta deve essere effettuato entro il giorno 5 del mese a cui si riferisce.Verranno saldate le
spese del mese precedente anticipate dal residence (farmacia ed extra…) contestualmente al pagamento della
retta verrà rilasciata idonea ricevuta di versamento effettuato.
MODALITÁ DI PAGAMENTO
Il pagamento della retta può avvenire nei seguenti modi:
•
•
•
•
•
contanti
RID
Assegni circolari di qualsiasi istituto di credito
Assegni bancari di qualsiasi istituto di credito
Bonifico bancario da effettuarsi presso la Banca (indicare i dati IBAN della propria banca)
SERVIZI COMPRESI NELLA RETTA GIORNALIERA
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
assistenza tutelare completa diurna e notturna
assistenza alberghiera completa con fornitura di lenzuola, asciugamani e loro ricambio
riscaldamento e acqua calda
interventi assistenziali rivolti all’igiene personale ed ambientale
mobilizzazione, vestizione, nutrizione ed accompagnamento agli spazi collettivi
controllo, sorveglianza, protezione dell’utente ed esecuzione delle terapie previste
da parte del personale qualificato operante nella struttura
colazione, pranzo, merenda e cena (comprese diete particolari)
attività ricreativo-culturali
utilizzo d’apparecchi TV e radio
pulizia giornaliera della struttura
prescrizioni di rilievo sanitario in stanza o in ambulatorio:
medicazioni (escluso prodotti non mutuabili)
prelievi (escluso prodotti non mutuabili)
iniezioni (escluso prodotti non mutuabili)
rilevazione della pressione arteriosa
visite mediche da parte del medico della struttura
rilevazione della glicemia
servizio di lavanderia per il lavaggio e stiratura degli effetti personali
attivita’ riabilitativa
servizio di comunicazione telefonica con telefono portatile in camera
spazio verde attrezzato
assicurazione responsabilità civile
sala polifunzionale con libri, riviste e giornali
organizzazione di feste a tema e compleanni
la struttura per la somministrazione dei pasti si avvale di menù, personalizzati e non,
autorizzati dagli organi preposti al controllo, tenendo conto dello stato di salute degli ospiti.
Il menù quotidiano è esposto nel soggiorno con possibilità di scelta fra piatti
diversi dandone opportuno preavviso.
SERVIZI NON COMPRESI NELLA RETTA GIORNALIERA
•
•
•
•
•
•
PENALITÁ
servizio di barbiere, parrucchiere
servizio di pedicure
telefono
analisi di laboratorio o quant’altro non assistito dal S.S.N.
assistenza diurna e notturna presso Presidi sanitari, pubblici e privati
organizzazione eventuale di gite con accompagnatori
Il mancato pagamento della retta, che viene segnalato attraverso solleciti scritti al soggetto tenuto al versamento,
comporta una forma di tutela dell’amministrazione nelle forme di legge.
DIRITTI DEGLI OSPITI
I Diritti fondamentali dell’ospite sono:
•
•
•
•
•
•
•
•
diritto alla privacy (Legge 196/2003) fin dal primo contatto
diritto alla conoscenza delle procedure e diritto di chiedere copia dei
documenti che lo riguardano
diritto a ricevere informazioni sui motivi di accettazione o non accettazione della domanda
diritto alla scelta della stanza compatibilmente con le proprie esigenze e con quelle della struttura
diritto ad un progetto personalizzato d’ingresso
diritto di conoscere l’importo della retta al momento della presentazione della domanda d’ingresso.
qualsiasi variazione della stessa deve essere concordata con l’ospite stesso o con il tutore o con il garante,
in caso di servizi aggiuntivi
diritto ad avere specificato sulla ricevuta mensile il dettaglio degli importi
che sono richiesti allo stesso per i servizi non compresi nella retta mensile
diritto ad essere rispettato
DOVERI DEGLI OSPITI
I Doveri fondamentali dell’ospite sono:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
accettare i servizi resi come sottoscritti al momento della prestazione della domanda
rispetto assoluto delle persone che sono ospitate nella struttura, delle loro idee,
delle loro abitudini, dei loro comportamenti
rispetto del personale operante all’interno del Presidio, favorendo al massimo il loro lavoro,
riuscire a capire che solo in questo modo si può pretendere un servizio sempre migliore
comportamento civile, corretto, disponibile
comprensione, generosità, collaborazione verso gli altri ospiti
accettare e sottoscrivere il regolamento della struttura ed ogni eventuale disposizione definita
dalla Direzione
non esprimere valutazioni e giudizi lesivi dell’onorabilità sia del Presidio che dell’Ente che lo gestisce
versare i corrispettivi dovuti secondo le procedure previste nella Carta dei Servizi e nei
Regolamenti definiti dall’Ente gestore
si ricorda agli ospiti che il personale non è autorizzato a gestire denaro o valori né a
conservare preziosi, oggetti personali e altro.
Per eventuali necessità di custodia occorre rivolgersi alla
Direzione nella persona della Sig.ra Gabriella Givone.
ULTERIORI DISPOSIZIONI
•
•
•
L’ospite e/o il parente di riferimento è tenuto a firmare, per presa visione le norme del
regolamento della struttura
Sono previste deroghe rispetto agli orari prestabiliti di accesso alla residenza su motivata
richiesta ed in casi particolari (gravi malattie e pazienti terminali) a permessi autorizzati dalla segreteria
L’ospite ammesso alla residenza, può portare con sé, oltre agli indumenti ed effetti personali,
suppellettili ed oggetti di arredamento che, a giudizio della Direzione,
non siano compatibili con le caratteristiche e le dimensioni della camera.
ORGANIZZAZIONE DELLA VITA COMUNITARIA
Le attività assistenziali si conformano il più possibile ai ritmi ed alle abitudini delle persone, compatibilmente
con le esigenze di vita collettiva.
•
•
•
•
•
•
•
•
ORE
ORE
ORE
ORE
ORE
ORE
ORE
ORE
6.30
9.00
10.00
12.00
13.00
15.30
16.30
18.30
CURA E IGIENE DELLA PERSONA
COLAZIONE
ATTIVITÁ VARIE (sanitarie, ricreative, personali, culturali, sociali, ecc…)
PRANZO
RIPOSO POMERIDIANO
MERENDA
ATTIVITÁ VARIE (sanitarie, ricreative, personali, culturali, sociali, ecc…)
CENA
GIORNI FERIALI E FESTIVI INGRESSO VISITE FAMILIARI
•
Feriali
•
Pre festivi e festivi
ore 8.30 – 12.30
ore 14.30 – 18.30
ore 8.30 – 12.30
ore 14.30 – 19.30
In estate è possibile per parenti ed amici consumare pranzo o cena nel presidio corrispondendo l’importo stabilito
dal servizio, dandone preavviso almeno 24 ore prima.
Il presente programma delle attività può essere modificato in base alle necessità sia della struttura che dell’ospite,
fermo restando le ore stabilite per le attività di colazione, pranzo e cena, su espressa richiesta scritta e motivata
alla Direzione che ne approverà le modifiche.
Eventuali variazioni saranno esposte in bacheca, all’ingresso della struttura, trenta giorni prima dell’entrata in vigore.
Il rapporto tra l’ospite, i familiari e la “Sereni Orizzonti” “Casa Albert”, è caratterizzato da reciprocità, dove la
Carta dei Servizi rappresenta un complesso di vicendevoli diritti e doveri.
POLITICA DELLA QUALITÁ
Obiettivo fondamentale del Presidio “Sereni Orizzonti” “Casa Albert” è la cura dell’ospite, mirando al mantenimento
ed al recupero della migliore qualità di vita possibile ed in particolare alla conversazione dell’autosufficienza.
Obiettivo della struttura è, quindi, quello di attivare e gestire tutte le attività che in essa si svolgono in modo da
rendere tutto il personale che opera nel presidio consapevole del fine per cui l’Ente lavora, responsabilizzando sia
i limiti dei compiti di ciascuno, che nell’ottica di un obiettivo comune.
“Sereni Orizzonti” si è pertanto prefissata, dei principi guida, quali mezzi indispensabili per il raggiungimento degli
obiettivi preposti che, partendo dal perseguire costantemente la massima sicurezza operativa, mirano a garantire
un servizio qualitativamente corretto e professionale.
Il primo punto fermo nella gestione aziendale è, quindi, l’informazione e la formazione di tutti i dipendenti in modo da
renderli consapevoli degli obiettivi della Casa e dei modi di perseguirli.
Il secondo punto fermo è l’attenzione alle richieste, esigenze ed eventuali richiami da parte degli ospiti, quale elemento
di riscontro della “qualità percepita” dei prodotti da realizzare.
Il terzo punto fermo è prestare attenzione alle osservazioni avanzate dai dipendenti, che, in quanto direttamente
in contatto con le problematiche operative, sono in grado di evidenziare situazioni non rilevabili altrimenti.
Le linee guida attraverso le quali intendiamo raggiungere questi obiettivi si possono sintetizzare in:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
soddisfazione dell’ospite in conformità alle norme ed all’etica professionale
continuo miglioramento del servizio
attenzione ai requisiti sociali e dell’ambiente
efficacia ed efficienza nelle prestazioni di servizio
essere stabili sia per quanto riguarda la tipologia dei servizi che perla qualità delle
prestazioni che si erogano
affinamento costante delle capacità professionali degli operatori addetti ai vari servizi,
attuato mediante programmi di formazione mirati alle specifiche competenze delle varie
figure professionali operanti in azienda
Informazione e coinvolgimento di tutti i dipendenti, di qualsiasi livello, circa le modalità,
le responsabilità personali nello svolgimento delle specifiche competenze per l’attuazione
ed il mantenimento costante nel tempo del Sistema Qualità
continuo sforzo teso ad ottimizzare l’organizzazione del lavoro nei reparti ed in
generale delle attività che consentono la pianificazione e l’esecuzione del servizio
rispetto assoluto delle normative di legge vigenti in materia di sicurezza ed igiene sul lavoro,
antinfortunistica, trattamento salariale dei lavoratori, dei contratti di lavoro di categoria nazionali
ed integrativi provinciali in essere
attenta analisi di indicazioni, osservazioni, lamentele dell’ospite in maniera tale da poter
individuare e disporre di elementi che indichino la qualità percepita nel servizio fornito
formalizzazione del patrimonio delle conoscenze aziendali attraverso la redazione di documenti tecnici,
l’informazione e l’aggiornamento del personale, la registrazione dei dati e la loro analisi,
diffondendo poi queste conoscenze ai responsabili delle attività
operare dando priorità alla prevenzione rispetto alla soluzione a posteriori
predisporre un ambiente di lavoro che stimoli il miglioramento e solidi rapporti di collaborazione
stimolare e diffondere i principi della qualità affinché essa sia un patrimonio per tutto il
personale di qualsiasi livello
assicurarsi che siano ben compresi i compiti da svolgere, gli obiettivi da conseguire,
ed il modo in cui essi influiscono sulla qualità dei servizi e delle prestazioni erogate
assicurarsi che tutti siano consapevoli di avere un ruolo e con il loro lavoro di
influire sulla qualità del servizio fornito all’ospite
accertare periodicamente la motivazione nel provvedere alla qualità del servizio
Gli obiettivi, generali e specifici della nostra struttura, costituiscono il riferimento per la pianificazione, l’attuazione, il
controllo, l’assicurazione ed il miglioramento delle attività e dei processi di erogazione del servizio e delle prestazioni.
DOVE SIAMO:
Il Presidio Sereni Orizzonti “Casa Albert”
ha sede in Via Cascine di Ponente 30 a Viverone (Biella).
È immerso in una posizione panoramica con vista
sul lago di Viverone circondato dal verde,
a 80 km dal centro di Torino ed è
raggiungibile nei seguenti modi:
In auto: autostrada Torino-Milano con uscita a Santhià in direzione Cavaglià o
Torino-Aosta proseguendo per la bretella
Genova-Alessandria-Milano con uscita Albiano.
In autopulmann: linee autobus ATAP
In treno:Torino-Santhià / Torino-Ivrea / Milano-Santhià
“Casa Federico Albert”
Viverone – Biella
Via Cascine di Ponente, 30
www.SereniOrizzonti.it
Direzione Amministrativa
Tel. 0161.98152-3 Fax 0161.987034
Ufficio Infermeria
Tel. 0161.987476
e-mail [email protected]
[email protected]
Fly UP