...

obesità è una condizione caratterizzata da un ec

by user

on
Category: Documents
9

views

Report

Comments

Transcript

obesità è una condizione caratterizzata da un ec
L’
obesità è una condizione caratterizzata da un eccesso di peso in grado di influire negativamente
sullo stato di salute. L’Organizzazione Mondiale
della Sanità (2008) stima che nel mondo ci siano più di
un miliardo e mezzo di persone in sovrappeso di
cui più di cinquecento milioni gravemente obese.
In considerazione della
sua diffusione planetaria,
delle conseguenze che
comporta, l’obesità rappresenta un problema di
salute pubblico.
Il fenomeno obesità è
esploso negli ultimi decenni per la rapida trasformazione della società
moderna caratterizzata
da abbondante disponibilità di cibo e dal prevalere di attività lavorative e
stili di vita sedentari.
L’obesità viene classificata
in base all’Indice di Massa Corporea (IMC) che si
calcola dividendo il peso del soggetto (espresso in Kg) per
il quadrato dell’altezza (espresso in centimetri). Una persona viene definita normopeso se il suo IMC è compreso tra
18,5 e 24,9, sovrappeso se il suo IMC va da 25 a 30, francamente obeso quando l’IMC è superiore a 30.
pag. 3
Obiettivo Osteopatia
Fisioterapisti a convegno
Le classi di obesità vengono poi ulteriormente divise in:
I classe (IMC tra 30 e 34,9), II classe (IMC tra 35 e
39,9), III classe (IMC pari o superiore a 40).
Nel pianificare l’attività del Centro multidisciplinare
per la diagnosi e la cura dell’obesità e dei disturbi del comportamento alimentare della Casa di
Cura San Lorenzino,
riguardo al trattamento, le caratteristiche di
cronicità e comorbosità,
i costi elevati in termini
di disabilità e il grave impatto complessivo sulla
qualità della vita dell’obesità, ci hanno consigliato di assumere una
prospettiva di tipo sia
terapeutico sia riabilitativo.
Il percorso che viene proposto presso
la Casa di Cura San
Lorenzino è di tipo interdisciplinare e multidimensionale in grado di affrontare sintomi, cause
e complicanze nel setting di cure di volta in volta più
adeguato.
segue a pag. 2
pag. 3
Nuove Collaborazioni
pag. 4
Lavori in corso
segue da pag. 1
Il gruppo terapeutico è composto da un medico
internista esperto di metabolismo, una psicologa-psicoterapeuta, un esperto in scienze motorie e osteopata, una dietista, e da un chirurgo
bariatrico.
Il paziente che ne fa richiesta, su consiglio del medico
curante, viene invitato ad una prima visita, collegiale e gratuita, nel corso della quale viene effettuata
una valutazione clinica, nutrizionale e psicologica onde conoscere il paziente e il suo ambiente.
Sulla scorta del quadro emergente, insieme all’interessato, si decide il percorso terapeutico più adeguato che può essere
• Trattamento ambulatoriale
•Ricovero riabilitativo
•Affidamento al chirurgo bariatrico
• Un intervento psicologico in psicoterapia di
gruppo o individuale o sostegno psicologico in
base al singolo caso.
Alla dimissione del paziente saranno programmati successivi controlli.
Si ritiene infatti che per la buona riuscita del percorso
terapeutico sia di fondamentale importanza il follow up
onde controllare e monitorare la situazione clinica, rinforzare il sapere, verificare il sapere essere, confermare
la motivazione.
Il ricovero riabilitativo prevede
• Gli accertamenti clinici e strumentali necessari alla
migliore definizione possibile del quadro generale, la terapia di comorbosità e/o malattie concomitanti.
• Un intervento nutrizionale finalizzato a ricostruire
abitudini durevolmente corrette sul piano alimentare
(qualità, quantità, ritmo).
• Un programma riabilitativo motorio funzionale.
Centro multidisciplinare per la diagnosi e la cura dell’obesità e dei disturbi del comportamento alimentare
L’EQUIPE
• Dr. Giovanni Belloni - esperto in scienze motorie
ed osteopata
• D.ssa Graziana De Palma - psicologa
• Dr. Rino Biagioli - medico internista
• D.ssa Martina Visani Bianchini - dietista
• Dr. Raffaele Bisulli - equipe di Chirurgia Bariatrica
insieme al dr. Angelo Michele Schettino e il dr. Antonio Susa
2
Il 29 e 30 settembre u.s. presso l’aula didattica “E. Piccinini” della Casa di Cura San Lorenzino si è svolto il
seminario formativo “La cuffia dei rotatori e le instabilità gleno omerali” con la docenza del dr. Michele
Ciani, fisioterapista, osteopata e psicologo e la partecipazione di circa 50 tra fisioterapisti, massofisioterapisti
e osteopati provenienti da tutta la Romagna.
L’attività formativa è stata dedicata all’affronto delle
problematiche della spalla quali il trattamento postchirurgico, la spalla rigida, quella dolorosa conseguente a traumi o problematiche connesse.
Nell’arco delle due giornate sono stati ripresi concetti e
nozioni di base anatomica per poi
passare a dimostrazione delle metodiche da adottare coinvolgendo in
seguito i partecipanti in prove pratiche. Il dr. Ciani ha avuto anche modo
di illustrare, durante il corso, le metodologie di lavoro adottate dai centri riabilitativi americani modulate su
una assoluta personalizzazione del
percorso terapico in relazione all’insieme delle esigenze del paziente.
Attenzione puntata sulla osteopatia alla Casa di Cura
San Lorenzino con il convegno “Le prospettive di
cura offerte dall’Osteopatia” organizzato alla fine
di giugno scorso presso l’Aula didattica “E. Piccinini”.
L’osteopatia è una disciplina che
si colloca nelle medicine alternative o non convenzionali,
non ancora riconosciute dal sistema sanitario nazionale italiano
ma presente da tempo nei programmi sanitari americani e in
gran parte d’Europa.
Nell’ultimo ventennio si è largamente diffusa su tutto il nostro
territorio trovando sempre più consensi e riscontri per la sua efficacia
e per i suoi oggettivi risultati.
È una disciplina non invasiva che attraverso manipolazioni restituisce il naturale assetto ed equilibrio all’organismo.
Nello specifico le manipolazioni sono mobilizzazioni articolari che provocano un rilascio e un riequilibrio fasciale
e tissutale al corpo dando così nuove possibilità di riorganizzazione per un migliore “assetto” e quindi per un
minor dispendio di energie e soprattutto minor usura.
L’Osteopata è una figura che per la sua trasversalità
e conoscenze è in grado di relazionarsi e collaborare con medici di base, ortopedici, pediatri, fisiatri,
oculisti, odontoiatri, ortodonzisti, otorinolaringoiatri,
ginecologi, neurochirurghi e fisioterapisti.
L’osteopatia interviene nella cura di varie patologie
tra le quali lombalgie, cervicalgie, squilibri posturali.
Nel corso del convegno sono intervenuti sulle prospettive di cura della osteopatia il dott. Iginio Furlan, fisioterapista osteopata e responsabile area
legale del ROI (Registro Osteopati Italiani), il dott.
Andrea Ferrero, ortopedico osteopata, il dott. Giovanni Belloni, osteopata presso la Casa di Cura San
Lorenzino presso la quale è da tempo attivo il servizio
di osteopatia.
Una fase dei lavori del convegno del 29-30 settembre
La “squadra” dei medici della Casa di Cura si è
recentemente arricchita di alcune nuove professionalità; hanno infatti iniziato una collaborazione
con la nostra struttura:
Dott.ssa
Marilinda
Ortolani
già primario dell’U.O. di Oculistica
dell’Ospedale di Rimini
Dott.
Angelo Michele
Schettino
chirurgo specialista
in chirurgia generale
Dott.
Gualberto
Di Mario
fisiatra
Dott.
Marzio
Bellan
neurologo
Dott.
Marcello
Amadori
neurologo
Nella foto in alto: i relatori del convegno
A tutti loro si augura una proficua collaborazione
con la Casa di Cura San Lorenzino.
Info e prenotazioni Numero Verde
3
Sono in corso da alcune settimane ed ormai prossimi al
completamento i lavori di ristrutturazione dell’ingresso della Casa di Cura lungo via Dell’Amore.
Il progetto prevede l’ampliamento dello spazio per
l’arrivo e la sosta delle autoambulanze allo scopo,
da un lato, di consentire un più rapido trasporto dei pazienti in Casa di Cura e, dall’altro, di garantire una più
agevole manovra sia in entrata sia in uscita delle autoambulanze. I lavori procederanno quindi alla completa ripavimentazione in porfido ed al restauro dell’area verde, al rifacimento del marciapiede antistante
ed all’eliminazione dei cartelloni pubblicitari, fino ad oggi
abbastanza antiesteticamente posizionati di fronte all’ingresso attualmente in ristrutturazione.
Nella foto: il nuovo ingresso della Casa di Cura secondo il progetto in esecuzione.
In stretta connessione con la celebrazione del VII Incontro Mondiale delle Famiglie a Milano, promosso dalla
Chiesa Cattolica, ha fatto tappa a Cesena dalla Francia,
nell’ambito della “peregrinatio” italiana (in svolgimento
dall’1 maggio al 7 luglio u.s.), l’urna con le reliquie dei
Beati Coniugi Martin, genitori di Santa
Teresa del Bambin Gesù, grande personalità della Chiesa vissuta nell’Ottocento, carmelitana nel monastero di Lisieux, compatrona
della Francia con Giovanna d’Arco dal 1944,
proclamata Dottore della Chiesa nel 1997.
La Santa ebbe davvero due straordinari genitori: il padre, Louis Martin (1823-1894), di mestiere
orologiaio, e Marie Azelie Guerin (1831-1877), la madre,
ricamatrice. Entrambi avevano desiderato abbracciare la
ATTIVITÀ DI RICOVERO
• Chirurgia generale
• Ginecologia
• Lungodegenza
• Medicina generale
• Oculistica
• Ortopedia e traumatologia
• Urologia
• Centro di medicina del sonno
POLIAMBULATORIO
• Cardiologia
• Chirurgia dell’Obesità
• Chirurgia generale
• Dermatologia
• Dietologia
• Endocrinologia
• Flebologia
• Ginecologia
• Medicina generale
e diabetologia
vita religiosa ma per una serie di motivi non riuscirono a
realizzare questo loro proposito. Ebbero però l’occasione di vivere nella vita familiare, arricchita da ben 9 figli dei
quali 4 morti in tenera età e 5 divenuti poi religiosi,una
straordinaria esperienza di fede. I coniugi Martin sono
stati insieme beatificati il 19 ottobre 2008.
L’urna con le loro reliquie è giunta a Cesena dal monastero delle Suore Carmelitane
di Ferrara lunedì 14 maggio u.s. ed è stata
esposta nella sala del reparto di Medicina
alla venerazione dei fedeli per l’intero pomeriggio. In serata le reliquie hanno ripreso il
loro percorso nell’ambito della “peregrinatio” italiana.
Nella foto l’urna con le reliquie esposta all’adorazione
dei fedeli in Casa di Cura.
• Neurologia
• Oculistica
• Oncologia
• Ortopedia
e traumatologia
• Otorinolaringoiatria
• Psicologia
• Senologia
• Urologia
SERVIZI AMBULATORIALI
• Fisiochinesiterapia
• Andrologia
• Fisiopatologia
• Diagnostica per
cardiovascolare
immagini (Risonanza
• Laboratorio analisi
magnetica nucleare,
• Medicina del Lavoro
TAC, Mammografia,
• Medicina dello Sport
Ecografia, Radiologia
• Odontoiatria
digitale)
• Terapia del Dolore
• Diagnostica vascolare
• Elettromiografia
• Endoscopia
Fly UP