...

-Evita di perdere il tempo in cose futili o addirittura inutili, non

by user

on
Category: Documents
14

views

Report

Comments

Transcript

-Evita di perdere il tempo in cose futili o addirittura inutili, non
-Evita di perdere il tempo in cose futili o addirittura inutili, non lasciare a domani ciò che sai puoi fare oggi,
soprattutto la preghiera e il dialogo sincero con i tuoi fratelli.
-Non correggere mai l’esprimersi dell’altro in presenza di altri, ma usa sempre la carità del silenzio in quel
momento e quella del dialogo fraterno a tempo opportuno.
-La vera umiltà è fatta di pazienza e dolcezza nel servizio e nell’accoglienza gratuita.
-Proponiti oggi di accettare, senza criticare, i gusti e le idee degli altri e sentirai elevare il tuo spirito.
-La vera pace in famiglia sta nel saper controllare le mie risposte brusche, i musi e i puntigli inutili e aprendo
il cuore a piene mani alla comprensione.
-Fai il bene senza scoraggiamenti, confida in Gesù e lascia a Lui l’ultima parola, mentre tu taci e ama!
-E’ umile chi si convince di essere un nulla, ma è ancor più umile chi si convince che con Dio può tutto.
-Il Cuore di Maria si diletta non delle lunghe preghiere, ma dell’attenzione ai fratelli nelle piccole cose,
come piccoli sono i grani di una corona del rosario.
-Scusa sempre i difetti del tuo fratello pensando ai tuoi e alle sue qualità.
-Esegui il lavoro che ti è stato affidato da Dio con tutta pazienza e mansuetudine e vi troverai pace e gioia,
nella più completa serenità del cuore.
-Alla sera rivedi la tua giornata, passala allo scanner del tuo cuore e ringraziando il Signore per il bene
ricevuto e quello che ti ha fatto compiere, domanda umilmente perdono per le cadute, chiedendo la
perseveranza nella tua vocazione e orza nella tua missione.
-Maria e suo Figlio Gesù amano i piccoli e i semplici e a loro rivelano i grandi misteri del Regno dei Cieli.
Fatti quindi piccolo, fatti semplice e anche a te essi faranno grandi rivelazioni di vero amore.
-Se ti viene rimproverato che sei invadente e non sai stare al tuo posto, è perché ancora no hai compreso i
intrapreso il sentiero dell’umiltà e del nascondimento.
-Non parlare mai di te, di ciò che sai fare, dei tuoi studi o dei tuoi titoli, ma abbassa il tuo amor proprio,
parlando sempre e solo Dio e del bello che c’è nel tuo prossimo.
-Con quella grazia con cui Gesù parlerebbe ai miei cari, così anch’io dovrei parlare loro, con rispetto, stima,
amore e dolcezza.
-Non ti vantare di ciò che credi di essere, perché quel che di buono c’è in te viene solo da Dio, ringrazia
piuttosto Lui di avertene fatto dono.
-Se sei devoto al Cuore Immacolato di Maria non puoi non desiderare che il tuo cuore sia simile al suo e
quindi puro, umile e mite.
-Rinuncia a comprarti ciò che è superfluo per trasformarlo nel necessario del povero e mettere così da
parte il vero necessario per il viaggio verso il Cielo.
-Ricordati sempre quanto Gesù disprezzasse i falsi e gli ipocriti e chi viveva di sola apparenza, tu fuggi l’agire
solo per essere lodato, ringraziato o ricompensato, ma compi tutto nel più assoluto nascondimento solo
per piacere al Signore e imitando la sua dolcissima Madre.
-Chi troppo parla, tanto si svuota, chi tanto tace tanto si riempie di Dio.
-I tuoi dolori, le tue delusioni e incomprensioni, sfogale solo con Gesù e diverranno deliziosi fiori d’altare.
-La pace nasce e vive in cuore puro e fedele!
-Non rimpiangere mai ciò che hai offerto, ma offri sempre ciò che rimpiangi e solo allora troverai la libertà
autentica dell’anima.
-Chi si lagna si bagna, di lacrime inutili di un cuore freddo e di una fede scricchiolante senza accorgerti che
spesso dietro ciò che pensi essere un problema si può celare un grande dono di grazia.
-Sali sempre più in su nelle virtù, metti la marcia più alta per raggiungere alla cima del monte della santità.
-Certo che sei proprio ostinato con quel tuo fratello, offrigli invece un sorriso e vedrai tante cose affievolirsi
e scomparire come neve al sole.
-Quella testa altera, piena di te non ha nulla a che vedere con il capo coronato di spine del Cristo e tanto
meno dalle dodici stelle della Vergine, premio della sua proverbiale umiltà.
-Non disprezzare quei piccoli sacrifici che la vita ti domanda, ma deponili dello scrigno del suo Divin Cuore e
un giorno ti accorgerai di aver collezionato un tesoro ricco di diamanti, rubini e perle preziose.
-Consegna al Signore tutti i tuoi limiti e li vedrai miracolosamente trasformarsi in grazie del Cielo.
-Il dominio di sé non è tristezza e ansia, ma gioia e forza di un cuore che ama e che sperando si fida di Dio
che è suo Padre.
-Il fervore e lo zelo sono le armi necessarie perché la nostra volontà, unita alla preghiera, possa lavorare per
il Regno di Dio e vincere i nostri difetti.
-Non essere una calcolatrice sempre accesa, dona gratuitamente e non trattenere nulla per te, se non la
consapevolezza che Lui tutto vede e tutto sa e che soprattutto scrive ogni cosa nel grande libro della vita.
-La carità fraterna è un dono inestimabile, beato chi ne usa in abbondanza perché non si troverà con paura
davanti al giudizio di Dio.
-Lo specchio del tuo cuore sia sempre lucido e pulito perché tu non possa mai nascondere a te stesso il vero
volto della tua anima.
-Non c’è atto d’amore più grande che donare il sorriso sul volto di chi soffre.
-Non ti impelagare in inutili discussioni, ciò inquieta l’anima e distrugge la vera carità.
-Lo scoraggiamento è figlio della superbia e fratello minore dell’orgoglio ferito.
-L’amore sincero non fa conti ne calcoli e non cerca altro se non di donarsi a piene mani.
-L’educazione delle anime è una vera e propria arte che richiede lavoro e fatica, incomprensioni e molte
volte il rinnegamento di sé e il disconoscimento dagli altri, ma è l’arte delle arti, perché si cesellano i cuori
grezzi degli uomini secondo il disegno di Dio che è il divino architetto delle anime.
-Se veramente i nostri cuori fossero in Dio, non così turbare dalle piccole cose che la vita quotidiana ci
presenta.
-Guardare al passato serve per impegnarci bene e meglio oggi e non per piangere sempre sul latte versato e
quindi ormai irrecuperabile.
-Diciamo ogni giorno alzandoci al mattino: “ Voglio amare e servire Gesù come fece Maria a Nazareth con il
suo si quotidiano”.
-Più ti distacchi dal mondo e più sentirai la vera pace del cuore crescere in te.
-Solo carità mette a paro la differenza dei nostri modi di vedere e supera le difficoltà come d’incanto.
Fly UP