...

Edizione 01/2009 44 segreti per divertirsi sulla neve

by user

on
Category: Documents
22

views

Report

Comments

Transcript

Edizione 01/2009 44 segreti per divertirsi sulla neve
La rivista della
Basilese Assicurazioni
1/2009
44 segreti per
divertirsi
sulla
neve ...
Otto pagine del speciale della Basilese:
La vostra sicurezza
ci sta a cuore!
ns0109_U1_U4_Cover_perso_sui_it_neu.indd 2
Kit di sicurezza
Protezione e sicurezza nel quotidiano
Esperienze
l’uso di dispositivi di sicurezza
Acqua alta
un cuscino tiene le case asciutte
29.01.2009 10:56:53 Uhr
Sommario
Annotatevi questi numeri:
Gentile lettrice, gentile lettore!
Alcuni critici contemporanei rimproverano alla nostra società di
avere una mentalità “casco totale”: nessuno vuole più correre
rischi, tutti sono alla ricerca della sicurezza assoluta per ogni
aspetto della vita con la fatale conseguenza di una lenta morte
del coraggio, dello spirito imprenditoriale e della creatività.
Sommario
News
Ambulanza
144
Pompieri
118
Intossicazioni
145
Rega
1414
Polizia
117
Numero di
emergenza europeo
112
Editoriale
Ci si spegne una lampadina
Le invenzioni più importanti
4
Forum sull‘arte della Basilese; Fiera:
Pack&Move; rendita: RentaSafe
6
Report
Sogni di una vita!
Perché ci danno forza e coraggio
8
“Ho aspettato 35 anni ...“
Come si sono realizzati i sogni di una vita
10
SulSerio FUTURO (Serie)
Finalmente: Un’auto pensante
12
Universo della sicurezza
Intervista Esploriamo nuove vie
13
Doppio forte Benvenuti nell‘universo
della sicurezza della Basilese
14
Tre testimonianze
Così mi ha salvato la Basilese
16
Protezione sicura Acqua alta – e allora?
I partner della Basilese
18
Azione Cartoline da inviare
20
Sapere
Ma esiste ...
L’insolito di tutti i giorni
21
Salute
Pacchetto power persona
Il cuore è il nostro asso
22
È possibile vincere la morte cardiaca?
24
Feelings
Articolo di copertina: Divertirsi sulla neve
Cruciverba
In palio Una settimana benessere per due
Progetti
Tuttavia, la sicurezza quando è ragionevole non frena lo spirito
d’iniziativa ma piuttosto crea i giusti presupposti per osare di più
nel lavoro, nella vita privata, nella propria evoluzione e modo di
vivere. In altre parole si osa di più e si raggiungono più obiettivi.
E la sicurezza non è sempre più
importante perché siamo meno
coraggiosi rispetto al passato, ma
perché il nostro mondo diventa
sempre più complicato. Mai in
nessun’altra epoca ci sono state
così tante invenzioni, innovazioni,
cambiamenti e rivoluzioni come
negli ultimi cinquant’anni.
Vita e
sicurezza sono
come amore e
fedeltà
Osiamo davvero troppo poco? Cambiamo lavoro più spesso
di prima affrontando sempre nuovi compiti. Stabiliamo nuovi
parametri politici e nell’ambito dei diritti umani, sperimentiamo
nuovi assetti familiari e nuove forme di vita di coppia, usiamo
nuovi media e modelli gestionali, inventiamo sempre nuovi
svaghi per il tempo libero, abbattiamo i vecchi limiti, costruiamo
una nuova Europa e rinnoviamo la nostra economia energetica.
Vita e sicurezza sono come amore e fedeltà: tanto più sono
associati tanto più grande è la felicità e quindi più bello il viaggio
verso nuove sponde. Andiamo a scoprirle!
26
30
Bacheca Tutto per le pulizie di primavera
31
Colofone
29
Siamo a vostra disposizione!
Il vostro
Potete trovare tutte le informazioni
sull’universo della sicurezza:
• sul sito www.baloise.ch
• e-mail [email protected]
• Servizio clientela (24h) 00800 24 800 800
Jürg Moosmann
Responsabile Marketing
La vostra sicurezza ci sta a cuore.
30 A ColpoSicuro
ns0109_U2_U3_KreuzPinn_perso_sui_it.indd 30-31
A ColpoSicuro 31
29.01.2009 11:02:22 Uhr
News
Invenzioni. Niente rese il nostro mondo più luminoso della
lampadina. Eppure il futuro del fragile bulbo di vetro è scuro:
mangia troppa energia e così verrà spento.
Creativo e
curioso
I
Prendere gli
stuzzichini
con una pinza ricurva di
acciaio inossidabile per
non ungersi le mani: ecco
il massimo dell’ultimo
salone delle invenzioni di
Ginevra. Precedenti lampi di
genio: occhiali regolabili per
truccarsi, un misuratore di
piccantezza del peperoncino.
Il prossimo salone della
creatività aprirà le porte il
1° aprile 2009
www.inventions-geneva.ch
„umdenken“
è il nome del proggetto del
creativo laboratorio svizzero
Atelier V. I suoi designer
hanno dato agli oggetti
di tutti i giorni un nuovo
significato(non sempre
serio), creando, ad esempio,
un guanto per l’olio di oliva o
una pompa per materassini
per lavare i piatti. Tutti gli
oggetti possono essere
ammirati su Internet. Un
nuovo progetto è già online e
si chiama “entdecken”.
www.atelier-V.ch
Nonseum
Senso con nonsenso.
Nonsenso con senso. A
Nonseum a Herrnbaumgarten
si possono apprezzare le
invenzioni che mai nessuno
userà. www.nonseum.at
“Ideen-Hüsli”
la casetta delle idee.
Il mercato per idee e
invenzioni private. Fatevi
ispirare nella galleria per
le invenzioni nella IdeenHüsli a Zurigo oppure date
un’occhiata in rete sulla
piattaforma degli inventori.
www.idee.ch
4 A ColpoSicuro
ns0109_004-005_News_sui_it.indd 4-5
Ci si spegne una
lampadina!
n principio fu il watt: quando il 21
ottobre 1879 il genio statunitense
Thomas Alva Edison (in foto), nel
suo laboratorio di ricerca Menlo
Park, condusse corrente elettrica con
una potenza di sole quattro unità attraverso un corto filamento di carbone, all’umanità fu data
la luce. Presto si accesero lampadine in ogni angolo del mondo. La più
grande è lunga 70 centimetri, larga mezzo metro e irradia 1000 watt
nelle sale di esposizione dell’Istituto di tecnica della luce presso la TU (Università Tecnica) di Berlino.
130 anni dopo Edison, le classiche lampadine si possono destinare
al museo: dal 2009 un divieto spietato della burocrazia di Bruxelles svita
i veterani bulbi luminosi dalle lampade d’Europa. La motivazione è che
la fragile ampolla spreca troppa elettricità. Il futuro appartiene alle lampadine fluorescenti compatte: consumano cinque volte in meno di
energia.
La mela proibita dell’albero della
conoscenza costò ad Adamo ed Eva
il Paradiso, ora la pera proibita diventa simbolo dell’addio ai tempi d’oro
dell’abbondanza. Il filamento incandescente, oggi di metallo duro tungstenio color bianco brillante, trasforma solo il cinque percento dell’energia
fornita in luce, il resto si disperde in
calore. Questo processo risulta in definitiva troppo caro, sia per il consumatore che per il pianeta: con prezzi e temperature che si innalzano c’è
rischio di bassa marea nelle casse e
inondazioni sulle coste.
Il verdetto dell’UE spegne una
delle più importanti invenzioni della
storia mondiale: il fuoco ha regalato
all’Homo sapiens il calore, la ruota ha
migliorato la sua mobilità, la macchina a vapore ha moltiplicato le sue forze mentre la lampadina ha raddoppiato il suo giorno guadagnandolo dalla
notte. La sua funzione è benefica anche in altri campi: nelle luci di controllo ci assicura la padronanza sulla
macchina, nei semafori dirige il traffico, nei riflettori illumina ai ricercatori
il buio degli abissi oceanici, come imitazione delle candele preserva le feste
natalizie dagli incendi degli alberi di
Natale. Diversamente dai suoi predecessori, dalle fiaccole alle lampade a
petrolio, la lampadina non offre solo
una luce fioca ma fa emergere tutto
dall’ombra consentendone una visione completa.
A letto ci permette di leggere, in
cantina caccia i fantasmi, nella torcia
ci guida dappertutto. Nei fumetti è il
simbolo dell’illuminazione, del lampo di genio, dell’idea elettrizzante.
Ora il frutto luminoso di vetro viene
smontato e al suo posto nella filettatura verrà avvitata in futuro la pannocchia bianca delle lampadine fluorescenti compatte.
Inoltre c’è anche l’antica questione se l’inventore della lampadina sia
veramente Edison: l’inglese Humphrey Davy fece illuminare elettricamente già nel 1802 un filo di platino
e la stessa impresa riuscì al meccanico di precisione della Bassa Sassonia Heinrich Goebel con una sottilissima fibra di bambù carbonizzata.
Nella lotta al brevetto non poté imporsi contro Edison, tuttavia l’invenzione della lampadina a risparmio energetico rimane in territorio
tedesco: la prima fu assemblata nel
1857 dal fisico dei fisici, Heinrich
Geissler a Bonn.
La più importate invenzione di tutti i tempi?
Sceglietela voi!
La prima automobile fu costruita dal tedesco del Baden Carl Benz nel 1886 a
Mannheim
Le prime radio comparvero nel 1930, la
tecnica è stata scoperta da Guglielmo
Marconi intorno al 1900
Il primo telefono: Alexander Graham
Bell nel 1876 a Boston
Il primo televisore (1935) viene attribuito all’inventore berlinese Paul Nipkow
Il primo computer è lo “Z3”, assemblato dal berlinese Konrad Zuse nel 1941
Il primo aeroplano fu fatto decollare da
Otto Lilienthal nel 1891 a Berlino
Avete deciso? Allora scriveteci
una e-mail all’indirizzo
[email protected]
Il risultato sarà svelato nel
prossimo numero.
A ColpoSicuro 5
29.01.2009 10:57:33 Uhr
News
Consigli della Basilese
FloodStop
“FloodStop”, il cuscino di protezione dall’acqua alta della HOWASU AG,
impedisce all’acqua di infiltrarsi negli edifici. In caso di allarme acqua
alta si gonfiano i cuscini e tutte le aperture degli edifici come finestre e porte
vengono sigillate a pressione. La giusta
pressione interna e la speciale struttura interna conferiscono ai cuscini la stabilità e la forma necessarie. La giusta
pressione interna viene data da una
tradizionale pompa. Maggiori informazioni sono disponibili in
Internet.
www.howasu.com
Brevi e
appetibili
Musica
I Simply Red arrivano in
tournee nel 2009 anche in
Svizzera con il loro “Greatest Hits”. Il 15 maggio la
band del rosso Mick Hucknall
suonerà al suo tour di addio
all’Hallenstadion di Zurigo.
www.ticketcorner.ch
Elezione
La prossima elezione di
Mister Svizzera avrà
luogo il 2 maggio 2009 al
Centro Esposizioni di Lugano.
Una giuria specializzata
giudicherà i candidati in base
a presenza, carisma e
muscoli. L’elezione del
più bello della Svizzera sarà
trasmessa in diretta.
www.misterschweiz.ch
Arte
Dal 6 marzo al 14 giugno
2009 è allestita al museo
d’arte di Berna l’esposizione
“Wilfrid Moser. Wegzeichen –
Eine Retrospektive“.
www.kunstmuseumbern.ch
6 A ColpoSicuro
ns0109_006-007_News_sui_it.indd 6-7
Joanne Greenbaum nella
galleria della Basilese
Circa 750 visitatori in occasione della
Pack&Move 2008 di Basilea si informano
su nuove tecnologie per estrarre i container
dall’acqua attraverso gru telecomandate.
Mondiali di calcio
Nella prossima partita per le
qualificazioni dei Mondiali di
calcio la Nazionale
Svizzera si batterà contro la
Moldavia. La partita
successiva sarà giocata in
casa sempre contro la Moldavia il 1° aprile 2009 alle ore
20.30 allo Stade de Genève.
www.kurzpass.ch
Forum sull’arte della Basilese
Sicurezza e prevenzione nel settore dei trasporti
Soluzioni innovative
In occasione del salone svizzero per le soluzioni logistiche Integrate e le tecniche di imballaggio Pack&Move
2008 è stato presentato “baloisecargo”, il nuovo prodotto nell’ambito dei trasporti della Basilese Assicurazioni.
Pensato apposta per i bisogni di piccole e medie imprese, risponde alle odierne richieste di soluzioni assicurative innovative. Con questa novità la Basilese punta non solo a una protezione assicurativa completa, ma anche
ad una consulenza specifica che abbia lo scopo di prevenire i sinistri.
www.baloise.ch
Tempo di sognare
Attualmente la Basilese offre con RentaSafe la più alta
rendita garantita sul mercato svizzero. La cosiddetta
“Variable Annuity”, un vitalizio, il cui capitale anche durante
la durata contrattuale è investito al 100% in un fondo con una
quota alta, paga una rendita a vita che è più alta di una
convenzionale. Il capitale destinato a RentaSafe è solitamente
investito a grande parte in azioni dell’indice guida svizzero SMI
e vi offre la possibilità di decidere in modo flessibile a partire
da quando debba essere pagata la vostra rendita. I vantaggi: la
vostra rendita è garantita e viene pagata almeno per la somma
pattuita. Anche quando il premio unico è
esaurito, la rendita continua ad essere versata.
La vostra opportunità di realizzare finalmente i vostri sogni con
la vostra pensione, di coltivare i vostri interessi, di viaggiare o di
riscoprire l’arte.
Anche i più piccoli ascoltano con la massima attenzione quando un Comandante dei pompieri spiega il giusto modo
per spegnere un incendio in occasione
di una giornata dedicata alla protezione
antincendio a Haidershofen
nella Bassa Austria.
Spegnere il fuoco
da soli è divertente
Lo scorso anno i pompieri svizzeri sono entrati in azione 14.835* volte per spegnere le fiamme. Le conseguenze, spesso molto gravi, di un
incendio si sono potute evitare quando le vittime sapevano come agire ed avevano a portata di mano i dispositivi di sicurezza giusti. Fondando l’universo della sicurezza, la Basilese si è posta l’obiettivo non solo
di assicurare i propri clienti ma anche di informarli in modo specifico. È
per questo che l’anno scorso la Basilese ha organizzato in Austria parecchie giornate dedicate alla protezione antincendio. I clienti dell’universo
della sicurezza della Basilese sono stati appositamente invitati a manifestazioni sul tema della sicurezza. Maggiori informazioni sono disponibili nell’universo della sicurezza da pagina 13, in Internet o le può fornire il
vostro consulente della Basilese. (*Fonte: Statistica 2007 dei Corpi Pompieri della Svizzera)
Nel Foyer della Basilese vengono presentate al pubblico
delle esposizioni tematiche con opere provenienti dalla collezione della Basilese. I locali del forum sull’arte della Basilese sono riservati esclusivamente alla propria raccolta. Vengono realizzate due mostre all’anno. L’esposizione
“Works on Paper” mostra ancora fino al 22 maggio 2009, i
lavori di Joanne Greenbaum. L’artista newyorkese colpisce
con i suoi dipinti per la sensualità delle forme e la ricchezza di colori.
Con la raffinatezza delle sue composizioni l’artista offre un
importante contributo al rinnovamento della pittura astratta
alle soglie del 21esimo secolo. La mostra è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 18.00. L’entrata è libera.
A ColpoSicuro 7
29.01.2009 10:57:58 Uhr
Sogni di una vita
vita
,
avrei voluto
Report
Vivo la
che
vivere?
salvare il mondo?
Vivere su un’isola sperduta?
Studiare? Con l’istinto
Non volevo
avrei fatto tutto. Ma con la
ho deciso altrimenti.
È normale che ciò accada?
mente
C
ome direttore d’orchestra poter finalmente dirigere. Come
poeta trovare la musa ispiratrice. Come scultore realizzare un’opera che un giorno potrebbe
essere addirittura esposta in un museo. Tutti abbiamo almeno un sogno
nel cassetto, anche chi si considera
pienamente soddisfatto ha dei desideri inconfessati.
Rallegriamoci per le persone che ce
l’hanno fatta a vivere i loro sogni.
E chi (ancora) non appartiene a questa
categoria, non si dia per vinto: perché
un sogno irrealizzato vale mille volte più
di una vita senza sogni.
Spesso un desiderio dell’animo rimane a lungo nel più recondito angolo del cuore, paziente e silenzioso.
Ma c’è e rimane. Un grande yacht,
un’Harley Davidson, un titolo nobiliare o una corsa in macchina, una
casa propria e un pollaio: un sogno è
molto più di un semplice desiderio.
Prende tutta la persona, cambia l’esistenza, vuole la massima attenzione.
Diventare macchinista da bambino e superstar da adolescenti, non sarebbe stato male, no?
Troppe persone non vivono la
vita che avrebbero voluto vivere. Non
8 A ColpoSicuro
ns0109_008-011_leben_sui_it.indd 8-9
A ColpoSicuro 9
29.01.2009 10:58:20 Uhr
Sogni di una vita
Report
volevamo che andasse tutto diversamente? Non eravamo intenzionati
a non lasciarci piegare? A non stare
nel branco? O almeno a fare più soldi possibili per poi poter dire: “Addio vita di tutti i giorni, vai a snervare qualcun’altro, io non ci sono”.
Andare in Africa a combattere
l’AIDS, aiutare gli indios in Amazzonia contro la mafia del legno: non volevamo salvare il mondo? Impegnarci
per le vittime dell’ingiustizia? Studiare zoologia per difendere gli animali a rischio estinzione? Dove sono rimasti i nostri grandi ideali?
Niente paura, ci sono ancora tutti. Non siamo gli unici a vivere questa
situazione. “Noi tutti abbiamo questi sogni” afferma lo psicologo Michael Thiel. “E va bene, perché i sogni sono importanti. Ci danno forza,
coraggio e un obiettivo al quale puntare. In questo modo ci evolviamo“. I
sogni sono motori e motivatori. Ma
anche, secondo Thiel, indicatori: “Ci
mostrano se facciamo qualcosa di
sbagliato. Perché chi vive come non
vorrebbe, non potrà mai essere felice
quanto merita”.
Robinson su un’isola deserta,
stuntman a Hollywood, sulla cima
10 A ColpoSicuro
ns0109_008-011_leben_sui_it.indd 10-11
“I sogni di una vita sono importanti. Ci danno
forza, coraggio e un obiettivo al quale
puntare. In questo modo ci evolviamo.”
del monte Everest, con una mongolfiera intorno al mondo: il nostro
istinto sapeva che sarebbe stato giusto tentare una grande impresa, ma la
testa ci ha frenato. È stata veramente
la ragione a farci decidere altrimenti o semplicemente la pigrizia? “Va
bene inseguire i propri sogni ma è un
male esserne perseguitati”, mette in
guardia Franz Kafka.
Questa frase fa sorridere tutti coloro che hanno osato il salto nell’incerto, nel nuovo, nell’ incalcolabile.
Chi tenta di realizzare i propri sogni
non deve un giorno avere rimpianti.
Inizia la sua nuova vita, si guarda
indietro e vede ciò che era una volta e che non voleva essere. Chi vive il
suo sogno dopo anni di rinunce, è infinitamente grato di aver fatto la cosa
giusta. Il futuro non gli fa più paura
perché lo ha voluto così.
Questa opportunità è data a noi
tutti, ogni giorno, ogni ora, sempre.
Quindi mai arrendersi, mai abbandonare i propri sogni; anche un sogno irrealizzato vale mille volte più
di una vita senza sogni.
Michael Thiel, psicologo
Elisabeth Färbinger (44)
“I miei cani
rendono
le persone
più libere”
“Il mio sogno era fare qualcosa con
gli animali”, dice Elisabeth Färbinger,
“ma doveva trattarsi di un lavoro che
mi permettesse anche di rendermi utile”. Non lo trovò, allora lo creò da sé:
con la sua “associazione cani di compagnia” insegna ai quattro-zampe a
fare da assistenti fedeli di persone in
sedia a rotelle, non udenti o epilettici. Da quando ha conseguito il titolo di
“Service Dog Instructor” a San Francisco, ha addestrato e consegnato insieme al suo team ben 215 “assistenti
cani”. “Ogni giorno mi sento una privilegiata perché ho potuto fare del mio
hobby la mia professione”, dice Elisabeth. “Ma la cosa che mi rende più felice, è vedere come cambia la vita dei
disabili che sono assistiti dagli animali, in particolare dai cani: diventano più aperti, attivi, felici e più liberi”.
Momenti di gioia…
Hans Frank (64)
Erick Zott (59)
Günther Bald (43)
Franc B. Schwyter (48)
Elisabeth Engstler (48)
“Riesco ancora
a fare una
maratona?”
„La salsa fa
svanire la
mia nostalgia
di casa“
“Dalla scrivania
a una cabina
di pilotaggio”
“Mi sento
bene in veste
di pensatore
laterale”
“La mia casa
dei sogni:
dov’è ?“
Ho sempre sogni che desidero fortemente realizzare. Da ragazzino mi incantavano i navigatori, da adolescente
seguivo le orme di Karl May e “Lederstrumpf”. Mi era comunque sempre rimasto l’intimo desiderio di conoscere
i “veri” indiani. Nel 1992 questo sogno si è realizzato: ho visitato una riserva di indiani negli USA. Che grande delusione, la mia immagine ideale
degli indiani è andata in frantumi. Da
alcuni anni ho un nuovo sogno che desidero realizzare: correre la maratona.
A quasi 65 anni e con un’articolazione
dell’anca difettosa sembra che forse
questo desiderio non si avvererà. Ma
credo in me e nella medicina. Correrò
con nuove articolazioni come un giovane mustang…
Erick Zott aveva appena 26 anni quando scappò dalla dittatura militare in Cile
insieme alla moglie Medina. Come tanti altri arrivò in una zona, in un mondo
e una cultura sconosciuti. Ora, dopo 32
anni, con il locale da ballo “Floridita” a
Vienna è riuscito a realizzare il sogno
della sua vita e al contempo a sentirsi anche un po' come ritornato in patria: nel suo locale da ballo “Floridita”
a Vienna. “Ballare è più di un hobby in
Sudamerica”, dice. “Esprime la gioia di
vivere di un intero Paese. Già da ragazzino ogni occasione era buona per passare da una stanza all’altra della casa a
passo di danza con mia mamma”. Con
il suo concetto di cultura Zott vorrebbe
contribuire all’integrazione e far conoscere la sua cultura agli austriaci: “La
salsa mette in contatto le persone!”
“Dacché ricordo, ho sempre voluto diventare pilota”, dice Günther Bald. Ma
invece di salire in cabina di pilotaggio sono finito in ufficio: banche, assicurazioni, lavoro da scrivania dalla
mattina alla sera. Solo dopo 13 anni
è arrivata la possibilità di realizzare il
mio sogno da bambino. Ora vola per
la Aero Charter Krifka in Italia, Francia, Inghilterra e anche vicino in Svizzera. È riuscito addirittura a diventare istruttore di volo, insegna ai piloti
di linea presso la scuola di volo AeronautX a Hörsching. “Non è stato facile
ma non me ne sono mai pentito”, dice
Bald. “Finalmente sono felice.”
Come formatore di adulti ho vissuto
lo sviluppo del mercato del lavoro da
vicino. Ho insegnato a persone disoccupate e le ho seguite nella ricerca del
lavoro. Conoscevo bene anche i bisogni dei datori di lavoro visto che sono
stato uno di loro per molto tempo. La
mia valutazione: tante cose andavano e vanno ancora secondo lo stesso
schema. Ho maturato quindi l’idea di
mostrare nuove strade con cui è possibile staccarsi dai vecchi schemi di
pensiero. Non è sempre semplice ma
spesso si scopre un potenziale inaspettato. Così è nato “Change”. Come
coach di pensiero laterale costruttivo,
punto al raggiungimento di una vera
consapevolezza che va oltre il semplice discernimento.”
Ha studiato operetta, musical, chanson, si è esibita al Burgtheater e come
protagonista in un musical durante le
settimane viennesi, è diventata conduttrice televisiva, ha scritto libri di ricette e ha donato la vita a una figlia.
C’è un sogno ancora non realizzato?
Sì, uno solo. Elisabeth Engstler: “Ho
sempre voluto vivere con la mia famiglia in una casa confortevole dove poter anche lavorare”. Al momento la
sta cercando, ma non ha molto tempo perché è impegnata nella preparazione di seminari sulla felicità, la risonanza interiore, la motivazione e la
relazione. “Sono i desideri che ci fanno andare avanti”, afferma. “Anche se
i sogni raramente si avverano in tutto
e per tutto.”
A ColpoSicuro 11
29.01.2009 10:58:24 Uhr
Il nostro futuro (1)
Serie
Un’auto
pensante
Universo della sicurezza
Otto pagine speciali per una maggiore sicurezza
Gli autoveicoli di prossima generazione non dovranno solamente
inquinare e consumare meno, ma soprattutto essere più sicuri. Le nuove
tecnologie lo renderanno possibile.
È
notte, piove e state guidando la vostra auto in una zona
sperduta. Improvvisamente
vi passa davanti un animale,
frenate e finite nel fosso della strada. Sì, avete pur sempre un cellulare ma senza la minima idea di dove
vi troviate…
Un grave tamponamento in autostrada. Gli occupanti restano incastrati nelle proprie autovetture. I
mezzi di soccorso allertati da altri
utenti della strada arrivano troppo
tardi…
Il Parlamento Europeo è intenzionato a relegare al passato questo
tipo di scenari. A partire dal 2010
la legislazione UE prevede per tutti i nuovi veicoli la dotazione del sistema di chiamata d’emergenza automatica eCall. In caso di incidente
queste modernissime auto hightech inviano una chiamata d’emergenza alla stazione di polizia più
vicina e trasmettono anche la posizione esatta del veicolo. La chiamata
può essere effettuata anche manualmente ma in caso di incidente grave
è inoltrata automaticamente grazie
ai sensori crash, come gli airbag.
Salvare vite e risparmiare
sui costi
Secondo alcune stime il sistema
eCall potrebbe salvare a livello europeo fino a 2500 vite umane all’anno e contribuire, grazie a tempi di
reazione agli incidenti più rapidi,
a ridurre la gravità delle ferite e la
formazione di code con un conseguente risparmio fino a 26 miliardi di euro.
Albrecht Bereuter, responsabile dell‘ ILab dell’ETH di Zurigo, sta
sviluppando con i suoi studenti dei
programmi che permettano ai cellulari di connettersi automaticamente
al sistema eCall in caso di incidente.
“Le possibilità sono molteplici”, afferma lo scienziato di fama internazionale.
“Possono essere trasmesse informazioni aggiuntive come ad es. la gravità dell’incidente, il numero
dei feriti, il luogo dove è
avvenuto il furto o può anche essere inoltrato un avviso di sinistro automatico
all’assicurazione. Le società assicurative potrebbero mettere a disposizione
questa tecnologia e limitare così sinistri ed entità dei
L’auto del futuro: più pulita, più sicura, più economica e intelligente
sinistri.”
12 A ColpoSicuro
ns0109_012-013_IntTitelSW_sui_it.indd 12-13
Ma il dispositivo eCall è solo
una componente dell’iniziativa
eSafety (sicurezza elettronica) della Commissione Europea. L’auto del
futuro ha un sistema radar di bordo che misura la distanza di chi è
davanti e se questa è insufficiente,
riduce automaticamente la velocità o frena. In caso di cambio di corsia l’auto si adegua alla velocità del
mezzo davanti. E se un veicolo parcheggia in seconda fila, l’auto cambia automaticamente corsia. In questo modo sono quasi impossibili i
tamponamenti.
Pericolo avvistato,
pericolo scampato
Scannerizzando l’iride, l’auto del futuro riconosce il vostro stato fisico e
decide se siete in grado di continuare a guidare. Se non lo siete, un alcolimetro di serie impedisce che la
macchina parta se si è sotto l’influsso di alcol. Nel progetto di ricerca
“carto-X communication” l’auto del
futuro comunica addirittura con gli
altri veicoli e valuta le informazioni in entrata.
Questo sistema permette tra
l’altro di comunicare la formazioni di code in tempo reale, migliora
la navigazione e favorisce un modo
di guida che limita l’emissione di
CO2. “Ed infine”, afferma Albrecht
Bereuter, “ciò consentirebbe alle autorità una politica attiva nel settore
dei trasporti a sostegno della libertà personale che viene invece compromessa nel momento in cui si rimane intrappolati in coda.”
I pedoni
vanno a
colpo sicuro,
su delle strisce
pedonali
che si sollevano
per le auto.
Scena tratta da
una pubblicità
della Basilese
Assicurazioni.
Foto vom Shooting in Hamburg
folgt nach!
“La sicurezza rende liberi”
Intervista. Alla Basilese sta a cuore la sicurezza dei suoi
clienti. Per questo ha lanciato l’universo della sicurezza
della Basilese. Il Responsabile Marketing Jürg Moosmann
spiega in un’intervista i vantaggi per la clientela.
Le persone devono sentirsi sicure. Come intende raggiungere
quest’obiettivo?
Jürg Moosmann: La sicurezza è
un’esigenza fondamentale dell’essere umano. Soprattutto in un’epoca
frenetica come la nostra, sicurezza e protezione sono indispensabili
per osare il nuovo nuovo e riuscire a
godersi la vita.
In breve: la sicurezza rende liberi. Noi
compiamo
pertanto un
passo avanti
rispetto alle assicurazioni tradizionali, aiutando a prevenire l’insorgere stesso del danno.
Cosa significa questo esattamente? Forse che la Basilese non è più
un’assicurazione?
Jürg Moosmann: Al contrario,
certo che lo è. Se succede qualcosa, continuiamo come sempre a liquidare il danno in maniera rapida
e competente. La differenza sta nel
fatto che assistiamo i nostri clienti
già prima, aiutandoli a riconoscere
i pericoli e a evitarli grazie a un atteggiamento prudente e all’impiego
di efficaci mezzi protettivi. L’ideale
sarebbe proprio impedire qualsiasi
incidente. Perché danno è in ogni
caso sinonimo di perdita, rabbia e
fastidi, che vogliamo invece risparmiare ai nostri clienti.
Con l’universo della sicurezza della Basilese state imboccando nuove vie. Cosa si nasconde dietro questa strategia?
Jürg Moosmann: L’universo della sicurezza della Basilese è un pacchetto concreto di provvedimenti
per la protezione dei nostri clienti.
Questo comprende tra le altre cose il
pacchetto della sicurezza della Basilese, contenente preziosi mezzi protettivi come un rilevatore di fumo
e una coperta antincendio. Abbiamo un team di specialisti affermati che lavorano per rendere la vita
dei clienti ancora più sicura. A tal
fine collaboriamo anche con esperti esterni, tra cui l’ETH di Zurigo.
I nostri clienti beneficiano inoltre
delle cooperazioni con partner che
propongono offerte per la sicurezza
a condizioni vantaggiose.
Cosa si aspetta dall’universo della
sicurezza della Basilese?
Jürg Moosmann: Anzitutto vogliamo dare ai clienti qualcosa di più di
una «semplice» assicurazione. Vogliamo dare loro sicurezza. Se riusciremo in quest’intento, avremo realizzato la cosa più importante. A ciò
si aggiunga che anche per noi come
assicurazione si tratta di un’innovazione. Con l’universo della sicurezza miriamo a rendere inconfondibile
l’immagine della Basilese Assicurazioni. Il nostro obiettivo dichiarato consiste nel diventare la compagnia d’assicurazioni più orientata alla
clientela. E l’universo della sicurezza
della Basilese dà un contributo determinante in questa direzione!
A ColpoSicuro 13
29.01.2009 10:58:40 Uhr
Universo della sicurezza
Info
La nostra filosofia – la nostra promessa:
È arrivato il Club della
sicurezza della Basilese
La vostra sicurezza
ci sta a cuore!
Con la creazione del Club della sicurezza della
Basilese vogliamo avvicinarvi ancora di più all’universo della sicurezza della Basilese. I soci del Club
della sicurezza della Basilese sono informati costantemente sui temi rilevanti per la sicurezza e
approfittano inoltre di offerte esclusive della Basilese e dei suoi partner di cooperazione sul tema
della protezione e della sicurezza.
Scoprite adesso il nuovo universo della sicurezza della Basilese.
Nelle pagine seguenti potrete informarvi sulla protezione
intelligente e sulle nostre offerte esclusive e leggere
le esperienze vissute dai nostri clienti.
P
rotezione e sicurezza – per
noi non sono semplici slogan, ma una filosofia aziendale vissuta in prima persona. Noi non interveniamo soltanto
quando ormai è troppo tardi, bensì aiutiamo voi e i nostri oltre quattro milioni di clienti in tutto il mondo a prevenire l’insorgere stesso dei
danni.
L’universo della sicurezza della Basilese è quindi sinonimo di un
approccio nuovo e unico dei servi-
I nostri dispositivi di sicurezza: rilevatore
di fumo, coperta antincendio
e scaricatore di
sovratensioni.
Questi dispositivi possono
salvare la vita e
proteggere proprietà o beni
preziosi. Leggete tutto quello
che sono in grado di fare questi dispositivi di
sicurezza …
zi assicurativi. Una novità che finora è offerta e implementata soltanto da noi.
Con il nostro universo della sicurezza intendiamo fornire informazioni mirate, garantire una protezione esemplare e convincervi in
prima persona a pensare maggiormente in termini di sicurezza. È
giunto il tempo di cambiare modo
di pensare – per gli assicurati e per
gli assicuratori! Oggi, infatti, non
basta più essere coperti finanziaria-
mente “solo” nel caso in cui si verifichi un incidente. Cosa significa
questo concretamente? Noi mettiamo a disposizione tutta una serie
di informazioni utili sul tema della sicurezza. Queste includono per
esempio un abbiccì completo della
sicurezza, consigli stagionali o anche indicazioni sui prodotti innovativi nell’ambito della sicurezza.
Abbiamo inoltre creato il pacchetto della sicurezza «Casa sicura», comprensivo di rilevatore di
Il pacchetto della sicurezza della Basilese
Rilevatore di fumo +
Magnetolink®
Lo sapevate? Di notte il vostro senso dell’olfatto diminuisce e non
è in grado di “annusare” il fumo. Siete senza difese. Per questo
gli incendi notturni sono quelli che mietono più vittime. Nove
decessi su dieci sono dovuti a intossicazione da gas combusti. Il
rilevatore di fumo dà subito l’allarme
con un fischio ad alto volume,
svegliando chi sta dormendo.
Servizio aggiuntivo per voi:
con l’ausilio del Magnetolink in
dotazione, il rilevatore di fumo
può essere fissato senza problemi
al soffitto senza bisogno di usare il
trapano e applicare tasselli.
14 A ColpoSicuro
ns0109_014-015_Schutzpaket_sui_it.indd 14-15
Come faccio a diventare socio
del Club della sicurezza?
fumo, scaricatore di sovratensioni
e coperta antincendio. Un aiuto pratico per la protezione antincendio e
dei dati tra le mura domestica. Le
situazioni di pericolo si creano in
un istante; in tutta sincerità, sareste
preparati ad affrontarle?
I nostri dispositivi di sicurezza sono certificati senza eccezione
e vantano un’elevata qualità. Insieme a partner rinomati, come l’ETH
di Zurigo, siamo costantemente
impegnati nello
sviluppo di nuovi
servizi e prodotti. Il
tutto per rendere ancora più sicura
la vostra vita di tutti i giorni.
Per avere il nostro esclusivo kit di
sicurezza gratuitamente, è sufficiente stipulare una nuova assicurazione
sulla vita o una assicuazione cose.
Alle pagine 16 e 17 scoprirete
quanto il nostro pacchetto della sicurezza abbia già dato prova della
sua utilità.
“Casa sicura” in sintesi
Scaricatore di sovratensioni
Coperta antincendio
Le sovratensioni di rete sono provocate da fulmini
indiretti che cadono a una certa distanza. Uno scaricatore di sovratensioni protegge le apparecchiature
elettriche come televisori, computer e impianti
stereo dalla perdita dei dati o dalla distruzione.
Servizio aggiuntivo per voi: gli scaricatori di
sovratensioni con indicatore di
funzionamento danneggiato
vengono smaltiti
gratuitamente e
immediatamente
sostituiti dalla
Basilese.
Tentando di spegnere con l’acqua gli
incendi provocati da grassi e oli si
forma una miscela di olio e acqua che
prende fuoco e aumenta di volume di
circa mille volte come in
un’esplosione. Con la coperta
antincendio potete reagire nel
modo corretto.
Servizio aggiuntivo per voi:
le coperte antincendio usate
vengono smaltite
gratuitamente e immediatamente
sostituite dalla Basilese.
Volete usufruire delle offerte di protezione
e sicurezza dell’universo della sicurezza della
Basilese?
Tutti i clienti che hanno ricevuto un pacchetto della sicurezza “Casa sicura”, che generano un
volume annuo di premi pari almeno a CHF 1500,–
e che sono titolari di almeno due polizze diventano automaticamente soci e possono usufruire delle seguenti prestazioni esclusive. Per informazioni
più dettagliate non esitate a contattare il vostro
consulente alla clientela.
Come faccio a usufruire
delle prestazioni esclusive?
In quanto soci del Club della sicurezza della Basilese, riceverete una tessera con la quale potrete
presentarvi presso i nostri partner di cooperazione
selezionati (v. pagina 19). Riceverete inoltre i dati
di accesso personali all’area online del Club della
sicurezza della Basilese all’indirizzo www.baloise.
ch. Qui avrete accesso diretto agli e-shop dei singoli partner di cooperazione e sarete costantemente informati in merito agli sviluppi nel nostro “Laboratorio della sicurezza”.
Non aspettate oltre.
Ogni giorno può essere importante!
Saremo lieti di accompagnarvi verso
un futuro sicuro!
A ColpoSicuro 15
29.01.2009 10:58:59 Uhr
Universo della sicurezza
I clienti della Basilese raccontano –
così i dispositivi di sicurezza della Basilese ci hanno protetti:
La nostra casa
sarebbe bruciata …
Jolanda Eichmann
… la coperta antincendio è stata la nostra salvezza!
Un soggiorno come questo
va in fiamme in un attimo!
L
a casa in fiamme perché la
fonduta ha dato fuoco al tavolo? Una cosa del genere può
capitare soltanto alle persone
distratte, ha pensato Jolanda Eichmann quando il collaboratore della
Basilese Diego Di Roma le ha consegnato il pacchetto per la prevenzione con la coperta antincendio.
Ma si sbagliava! Solo tre giorni
più tardi, ciò che appariva inverosimile è capitato anche a lei. Stava se-
NummerSicher
16 A
ColpoSicuro
ns0109_016-017_Schutzm_sui_it.indd 16-17
duta con suo marito e degli amici
nel soggiorno della sua grande casa
a graticcio costruita 300 anni fa, attorno al tavolo con al centro la fonduta. Quando la pasta combustibile si è esaurita, il padrone di casa
ha riempito di nuovo il fornello a
gas. Un po’ di pasta incandescente è fuoriuscita e tutto è successo in
un attimo.
«Il tavolo ha subito preso fuoco», ricorda Jolanda Eichmann con
paura, «per fortuna i bambini si trovavano al piano superiore!»
Lei si è immediatamente precipitata verso l’estintore più vicino. In
ogni piano dell’edificio tutelato dai
beni culturali e restaurato con grande cura si trova un dispositivo simile, perché «noi siamo molto previdenti!» Ma suo marito le ha gridato:
«Ferma! Non l’estintore! La schiuma … proviamo prima con la coperta antincendio!»
Per fortuna la coperta si trovava
proprio a portata di mano e, gettata
prontamente e in maniera corretta
sopra le fiamme, ha estinto l’incendio in breve tempo.
«Grazie alla coperta antincendio siamo riusciti a evitare che alla
nostra bella casa tutelata dai beni
culturali accadesse il peggio», racconta Jolanda Eichmann, che oggi
è una cliente della Basilese più convinta che mai. Siamo anche abbastanza orgogliosi di essere riusciti a
reagire così bene dopo lo spavento
iniziale. «E da allora non hanno comunque rinunciato a qualche cena
spensierata a base di fonduta.
Naturalmente la coperta antincendio è sempre lì pronta all’uso, e
non è più l’unico esemplare: «Mio
marito se ne è subito procurate altre cinque», racconta ridendo Jolanda Eichmann, «e le ha distribuite un
po’ ovunque: in casa, in officina, nella nostra auto d’epoca e anche nella
nostra barca. Adesso ci sentiamo più
sicuri dappertutto.“
Universo della sicurezza
Altri due, tre minuti e
non mi sarei più svegliata ...
… il rilevatore di fumo è stato la mia salvezza!
A
ll’improvviso – non so da
quanto tempo stessi dormendo – ho sentito un fischio stridulo e tremendamente forte», ricorda Sabine
Putz, ingegnere in chimica tecnica.
«Sono sobbalzata per lo spavento e
ho visto che il mio televisore era avvolto dalle fiamme!“
In fretta e furia ha cercato di
soffocare le fiamme con il copriletto: “Così facendo ho prodotto una
quantità spaventosa di fumo!” Allora ha fatto uscire il cane, ha spalancato tutte le finestre e si è affrettata
giù per le scale nel soggiorno. Qui
si trovavano il suo compagno Klaus
Kuplen e sua figlia, che non si erano
accorti di nulla: “Si sono alzati di soprassalto quando mi sono precipitata nella stanza.”
Per sicurezza, Kuplen ha trasci-
Il televisore si è
improvvisamente incendiato
Sabine Putz
nato l’apparecchio ancora fumante in
giardino e ha accompagnato Sabine
Putz in ospedale.
“Il medico mi ha detto che se fossero trascorsi altri due, tre minuti
non mi sarei più svegliata”, ricorda.
“A parte un’eruzione cutanea
e alcune tracce dell’incendio sulla scala, non è accaduto nulla”, racconta. Ancora oggi non sa per quale motivo il suo televisore, che aveva
solo due anni, abbia preso fuoco. Le
è invece ben chiaro di avere avuto
davvero molta fortuna, grazie al
pacchetto per la prevenzione della
Basilese “Casa sicura”. Perché questo pacchetto conteneva il rilevatore
di fumo che le ha salvato la vita.
Il fulmine è caduto…
Thomas Brugger
T
… lo scaricatore di sovratensioni
ha salvato il mio computer!
homas Brugger sapeva bene
di dover adottare delle precauzioni: “Se cade un fulmine, il computer si rompe e
tutti i dati vanno persi, il che è piuttosto irritante”, spiega. Ed è proprio
quello che è rischiato di capitargli una sera, mentre si trovava fuori casa. Sorpreso da un temporale,
ha fatto appena in tempo a raggiungere la porta di casa prima che,
nel giro di qualche secondo, grosse
gocce cominciassero a colpire i vetri delle finestre e lampi incessanti illuminassero il cielo scuro.
Basta che i normali 230 Volt aumentino soltanto del venti per cento
perché gli specialisti parlino di “sovratensione”, in quanto questo costituisce
già un grosso pericolo per i computer
e molti altri apparecchi elettrici. Ed è
proprio quello che è successo quando
un fulmine si è schiantato nelle immediate vicinanze. Brugger è trasalito ma
non si è preoccupato più di tanto, perché un paio di giorni prima aveva ricevuto il pacchetto per la prevenzione
della Basilese Assicurazioni.
“Già sapevo che avrei usato lo
scaricatore di sovratensione per il
Uno scaricatore di tensione funziona
come un involucro di sicurezza
mio computer”, racconta oggi. Subito dopo il temporale ha provato ad
accendere il prezioso PC e tutto ha
funzionato alla perfezione! Ha avuto
fortuna – e un intelligente scaricatore di tensione.
NummerSicher A ColpoSicuro 17
29.01.2009 10:59:16 Uhr
Universo della sicurezza
un serbatoio dimostrativo riempito d’acqua e dotato del sistema
“FloodStop”, è stato possibile illustrare il funzionamento dei cuscini antipiena. Team composti da addetti e visitatori privati della fiera
si sono cimentati in una gara per
costruire il muro di sacchi di sab-
Info
Informazioni utili
Link utili per le misure di autoprotezione e di soccorso immediato:
Federazione svizzera della protezione civile: www.szsv-fspc.ch
Acqua alta:
Avvisi, previsioni e attualità:
www.meteoradar.ch
un cuscino tiene le case asciutte
A tenuta stagna. Il cuscino antipiena “FloodStop” impedisce
all’acqua alta di penetrare negli edifici.
R
ischio piene in primavera:
quando i fiumi si trasformano in correnti impetuose
e minacciano di allagare intere regioni, ad alcuni abitanti l’acqua arriva letteralmente alla gola.
Soprattutto la Svizzera, che è un
paese ricco d’acqua spesso chiamato anche lo spartiacque d’Europa, è
sempre più colpita da inondazioni
e piene.
impediscono all’acqua di penetrare
negli edifici in maniera tanto semplice quanto efficace: in caso di allarme piena, i cuscini, che sono disponibili in misure sia standard che
speciali, vengono gonfiati e spinti
nelle aperture degli edifici minacciate dall’acqua, come porte e finestre. Bastano un paio di manovre
A confronto, i sacchi di sabbia
appaiono piuttosto antiquati …
Un rimedio è offerto dal cuscino di protezione speciale hightech dello svizzero Michael Dobler.
Il fondatore e titolare della ditta di
produzione HOWASU AG ha ricevuto lo scorso anno il premio d’incentivazione per giovani imprenditori. I cuscini antipiena “FloodStop”
18 A ColpoSicuro
ns0109_018-019_HowasuCoop_sui_it.indd 18-19
Doppia protezione: la Basilese e HOWASU
insieme in occasione della Geoprotecta
per sigillare tutte le aperture senza bisogno di precedenti interventi strutturali. I cuscini ottengono la
necessaria conformazione e stabilità
grazie alla loro speciale struttura interna e alla giusta pressione interna,
garantita da una pompa tradizionale. Rinforzi inseriti sul lato esterno
del cuscino incrementano la funzione di protezione. Anche le persone
anziane possono compiere le manovre necessarie in breve tempo e con
uno sforzo minimo.
A confronto, i sacchi di sabbia appaiono piuttosto antiquati.
Lo scorso novembre, in occasione
dell’apertura della nuova fiera specializzata Geoprotecta sul tema
dei pericoli naturali / delle piene,
il team della Basilese ha presentato insieme a HOWASU il nuovo
sistema “FloodStop”. Utilizzando
bia più stabile e robusto, al termine della quale si è potuto constatare
che nessun muro raggiunge neppure approssimativamente l’efficacia
del “FloodStop”.
Dobler deve l’idea alla base dei
cuscini al responsabile tecnico del
suo team, un capitano di vascello.
Sulla sua nave, durante una tempesta, un canotto di salvataggio gon-
Partner di cooperazione dell’universo della
sicurezza della Basilese
In quanto membri del Club della
sicurezza della Basilese, potete
usufruire delle seguenti offerte
esclusive:
AMAVITA
www.amavita.ch
La più grande rete di farmacie della Svizzera è
il vostro consulente per tutto quello che concerne la salute.
Il vostro vantaggio: garanzia di sicurezza e controllo completo nell’offerta di farmaci.
Condizioni:
controllo cardiaco gratuito, misurazione gratuita della densità ossea, prova dell’udito gratuita dall’agosto 2009.
Presentatevi con la vostra tessera di soci!
Bavaria Brandschutz (Svizzera)
www.bavaria-brandschutz.ch
Il vostro esperto per le soluzioni preventive antincendio.
Il vostro vantaggio: un’ampia varietà di modelli, che permette di offrire il mezzo estinguente
giusto per ogni evenienza.
Condizioni:
30% sull’assortimento generale di prodotti,
25% sulla manutenzione degli estintori,
25% sui corsi antincendio.
Trovate questa offerta nell’area E-shop del
Club della sicurezza della Basilese all’indirizzo
www.baloise.ch!
HOWASU AG
Veloce: bastano un paio di manovre per
gonfiare e applicare il cuscino ad aria
(cfr. pag. 5 “Consiglio per la sicurezza)
fiato ad aria si è incastrato così saldamente in un’apertura sul ponte da
impedire all’acqua di penetrare nonostante le onde forti. La pressione
dell’acqua, insieme all’aria compressa del canotto di salvataggio, aveva
creato un ambiente stagno. Ispirandosi al medesimo principio, i cuscini di protezione di Dobler fermano l’acqua alta e proteggono le case
a rischio.
www.baloise.ch
www.howasu.com
Il vostro esperto nella protezione antipiena.
Il vostro vantaggio: facile da usare (v. a sinistra).
Condizioni:
20% sul prezzo lordo dei sistemi FloodStop
per i soci del Club,
15% sul prezzo lordo dei sistemi FloodStop
per tutti i clienti della Basilese
Come soci del Club, potete presentarvi con la
vostra tessera di soci. Come clienti della Basilese, vi serve il vostro codice cliente.
Kieser Training
www.kieser-training.com
Il vostro interlocutore per il training di forza
preventivo e terapeutico. Un modo efficiente per mantenersi sani e in forma per la vita di
tutti i giorni, il lavoro e lo sport.
Condizioni per i soci del Club della sicurezza:
12 mesi pagati e 13 mesi di training
24 mesi pagati e 26 mesi di training
36 mesi pagati e 39 mesi di training
In quanto clienti di Kieser Training e soci del
Club della sicurezza, ricevete inoltre un mese
gratis al rinnovo del contratto.
Presentatevi in tutte le sedi di Kieser Training
in Svizzera con la vostra tessera di soci.
Motio AG
www.motio.ch
Se volete fare concretamente qualcosa per la
vostra salute, allora Motio AG è l’indirizzo giusto per voi. Il vostro vantaggio: analisi del movimento e dell’alimentazione. Condizioni:
25% sull’intero assortimento di servizi e prodotti per i soci del Club, 10% sull’intero assortimento di servizi e prodotti per tutti i clienti
della Basilese.
Come soci del Club, potete ordinare direttamente nell’area E-shop del Club della sicurezza della Basilese e presentarvi ai seminari con
la vostra tessera di soci. Come clienti della Basilese, dovete indicare il vostro codice cliente
al momento dell’ordine o della prenotazione.
Securiton AG
www.securiton.ch
Il vostro interlocutore per l’area della tecnica
della sicurezza.
Il vostro vantaggio: consulenza personale e
know-how tecnico unico.
Condizioni: 30% sul prezzo lordo degli impianti antifurto per i soci del Club, 20% sul prezzo lordo degli impianti antifurto per tutti i clienti della
Basilese. Come soci del Club, potete presentarvi con la vostra tessera di soci. Come clienti della
Basilese, avete bisogno del vostro codice cliente.
TCS
www.tcs.ch
Club automobilistico. Il numero uno per l’assistenza e l’informazione in Svizzera.
Il vostro vantaggio: catalogo auto, prove veicoli, informazioni sui prezzi della benzina e molto
altro. Condizioni: offerte speciali di corsi e prezzi speciali per i soci del Club della sicurezza della Basilese. Per esempio training speciale per i
motociclisti, comportamento alla guida in caso
di neve e ghiaccio, corsi di guida e altro. Presentatevi all’inizio del corso con la vostra tessera di soci.
Wohlbefinden Schweiz
www.wohlbefinden.com
Fate qualcosa per il vostro benessere presso
Wohlbefinden Schweiz, l’unione delle cliniche
riabilitative, degli stabilimenti termali e delle
stazioni idro-terapiche.
Ihr Vorteil: Il vostro vantaggio: il personale specializzato con formazione medica presente sul
posto vi offre una consulenza a 360 gradi.
Condizioni: 7 notti di soggiorno – 6 notti pagate, 14 notti di soggiorno – 12 notti pagate
Per ogni soggiorno, un massaggio gratuito
Presentatevi con la vostra tessera di soci!
Un elenco aggiornato dei partner di cooperazione dell’universo della sicurezza della Basilese è disponibile alla pagina
www.baloise.ch
Per ulteriori informazioni siete pregati di contattare l’agenzia generale della vostra zona.
Tutte le indicazioni sono senza garanzia
A ColpoSicuro 19
29.01.2009 10:59:35 Uhr
Universo della sicurezza
Sapere
Dialogo
Ma veramente…
3 volte SÌ
Flash. A volte sorgono improvvisamente delle domande semplicissime, alle quali
però nessuno sa dare una risposta. Ecco un paio di esempi incredibili:
sì ad un partner assicurativo
che non agisce quando ormai è troppo tardi.
sì a prestazioni ed informazioni
...esiste un limite di velocità per navi container?
che rendono concretamente sicura la mia quotidianità.
No, ma presto potrebbe essere così: secondo il Commissario europeo per l’Ambiente, Stavros Dimas anche la navigazione navale dovrebbe risparmiare energia.
Uno studio mostra che le navi container consumano il 30% di carburante in meno se invece di viaggiare a 25 nodi viaggiano a solo 22 nodi (40 km/h).
sì a dispositivi di sicurezza di qualità
…esistono
ambidestri?
e condizioni esclusive.
Approfittate di questo approccio del tutto nuovo. Saremo lieti di presentarvi l’universo
della sicurezza in un colloquio non impegnativo e gratuito. Potete compilare la cartolina,
chiamarci telefonicamente o inviarci una e-mail. La vostra sicurezza ci sta a cuore.
Quasi il 90% della popolazione è
destrimano, il 10% è mancino e
quel circa 1% che non ha una mano
dominante è definito ambidestro.
E-mail: [email protected]
Telefono: 00800 24 800 800
Cifre impressionanti
La Bugatti Veyron ha 1001 cavalli di potenza,
arriva a 407 km/h e in un minuto fa passare tanta
aria, quanta ne respira una persona in 4 giorni.
La pelle ha 110.000.000.000 cellule e pesa 15 chili.
Su ogni centimetro quadrato vivono 8.000.000
microorganismi.
Vorrei conoscere meglio l’universo della
sicurezza della Basilese.
…esistono
palline da golf
Vorrei partecipare al gioco a premi
(pagina 30). La parola chiave è:
per bambini?
Il primo numero di ColpoSicuro mi è piaciuto:
molto
cosi, cosi
per niente
No, anche se la grandezza delle
palline da golf non è sempre la stessa.
Gli unici parametri che devono
essere rispettati, e che peraltro sono
necessari per un’aerodinamicità
ottimale, sono la grandezza minima
(42,67 mm di diametro) e il peso
massimo (45,93 gr). Le palline
possono benissimo essere più grandi
o più leggere perché ciò ridurrebbe la
distanza del lancio.
Mi è piaciuto particolarmente:
Le mie proproste di miglioramento:
20 A ColpoSicuro
ns0109_020_021_Wissen_sui_it.indd 21-22
A ColpoSicuro 21
…esistono saltatrici
con gli sci?
Sì, già nel 1911 una sciatrice di
Kitzbühel saltò 22 metri e il record
mondiale dell’austriaca Daniela
Iraschkko è di oltre 200 metri. Anche
in Germania e in vizzea
alcune decine di atlete
si destreggiano su ogni
tipo di trampolino.
Ai Mondiali di Sci
Nordico che si terranno
a febbraio del 2009 a
Liberec (Repubblica Ceca) ci sarà un
titolo mondiale femminile in questa
categoria.
…esiste un gene del
successo?
Anche se il tema entusiasma sempre la
stampa, nessun ricercatore ha finora
scoperto niente del genere. Anche
perché il lavoro dei ricercatori seri si
concentra piuttosto sulla lotta contro
piaghe dell’umanità quali i reumatismi,
il diabete o il cancro.
…esiste il succo di
fragola?
Sì, ma non dura per molto perché i
pigmenti della fragola sono troppo
sensibili all’ossigeno, diventando
velocemente grigi e
inappetibili.
Tra l’altro il succo
puro di fragola
è troppo dolce.
Un’industria
di bevande
porta sul mercato con
un’aggiunta di limone ma
per ora solo in quantità limitate.
lo
Avete anche voi domanda?
Inviatecela
[email protected]
Troverete la risposta nel prossimo numero!
A ColpoSicuro 21
29.01.2009 10:59:56 Uhr
PacchettoPower Persona
Serie (4)
Asso di cuori
I cuori non saranno mai una cosa pratica finché non ne inventeranno di infrangibili. (Il mago di Oz)
Pompa muscolare meravigliosa. Batte in ogni petto: giorno e notte,
nella veglia o nel sonno, anno dopo anno e affidabile come un orologio
– sempre che non la rompiamo!
24 ore di
lavoro senza pausa
Il cuore batte in media
100.000 volte al giorno
e 2,5 miliardi durante
una vita umana di
settant’anni. In questo
lasso di tempo potrebbe
riempire un grattacielo
di sangue. Ogni battito
trasporta 0,07 litri di
sangue, equivalenti
a soli tre bicchierini
da grappa, che però
sommati in un anno
fanno ben 180 milioni
di litri.
Per ogni battito il
cuore rende 1,1 watt
o 0,0015 CV. Con un
rapporto peso-potenza
di soli 300 grammi
per watt, è la migliore
pompa che sia mai
stata sviluppata. Il
motore di una nave
produce un watt per
60 chili di peso, quello
di un tir uno per sei
chili, il motore di
un’auto uno per 1,6
chili e persino quello
di un aereo ha una
performance di 600
grammi per watt.
22 A ColpoSicuro
ns0109_022-025_Herz_sui_it.indd 22-23
9
aorta
porta il sangue dal ventricolo
sinistro ai vasi della grande
circolazione sanguigna
8
vena cava
superiore
porta all’atrio
destro il sangue dalle
braccia
e dalla testa
atrio destro
Qui sfociano la
vena cava superiore e inferiore che portano il
sangue “usato”
arteria
polmonare
trasporta il
sangue nei
polmoni
1
7
6
2
vena polmonare
porta il sangue proveniente dai polmoni
atrio sinistro
raccoglie il sangue
“fresco“ proveniente dai
polmoni
5
4
vena cava inferiore
porta all’atrio destro il sangue dalle
gambe, dal bacino e
dal ventre
3
ventricolo destro
pompa il sangue verso i
polmoni per farlo ossigenare di nuovo
ventricolo
sinistro
pompa il
sangue ricco
di ossigeno
nella grande
circolazione
sanguigna
I
l sangue rosso cupo fluisce dalle vene cave inferiore e superiore
nell’atrio destro e da qui nel ventricolo destro che prontamente si
contrae. La pressione spinge il sangue nell’arteria polmonare e arriva ai
polmoni, dove i globuli rossi fanno
il pieno di benzina: molecole di ossigeno per il metabolismo. Il fluido divenuto ora rosso brillante viene trasportato nell’atrio sinistro e poi nel
ventricolo sinistro, dove grazie alla
contrazione del cuore viene spinto
nell’aorta che lo dirigerà verso i vari
tessuti del corpo.
Il sangue ossigenato dopo essere giunto ai muscoli e organi che ne
utilizzano ossigeno e sostanze nutritive trasportati, ritorna indietro deossigenato e così ricomincia un nuovo ciclo della circolazione. Grazie alla
funzione di pompa del nostro cuore
ossigeno, nutrienti e ormoni arrivano a tutti i miliardi di cellule da cui è
composto quel miracolo della natura che è l’uomo. Ogni minuto il cuore
pompa una volta l’intera quantità di
sangue attraverso tutte le nostre arterie e vene; ogni giorno sono ben 7000
i litri di sangue che vengono trasportati nel nostro corpo.
La sua costruzione è tanto semplice quanto geniale: il ventricolo
destro porta avanti lo scambio attraverso i polmoni, il sinistro spinge il
sangue ricco di ossigeno attraverso
le arterie verso testa, mani e piedi ed
ha pertanto un tessuto muscolare tre/
quattro volte più sviluppato. Un sistema perfetto di atri e valvole che fa
in modo che questo infinito flusso interno scorra solo in un senso.
Un cuore per la vita: il muscolo
cavo che si trova tra la seconda e la
quinta costola, è un motore ad alte
prestazioni con qualità fenomenali.
Senza pause e senza manutenzione,
quest’organo che pesa solo 300 grammi, con i suoi 70–80 battiti al minuto,
pompa dieci litri di densa linfa vitale
fin nelle regioni più lontane del nostro corpo attraverso quel sistema di
vasi spessi e sottili che sono le nostre
arterie, vene e capillari.
Il cuore non può mai riposarsi,
mai permettersi interruzioni. Il cuore
è la nostra carta vincente, la più importante che abbiamo: quest’organo
grande quanto il pugno della nostra
mano decide la vita e la morte.
Quasi nessuno tratterebbe la propria auto, così come molte persone
trattano il proprio cuore. Il collaudo
per la macchina è un obbligo, la visita
di prevenzione per la salute è facoltativa. Chi ha un’auto a benzina, non fa
il pieno di diesel, il cuore invece deve
consumare quello che arriva e per di
più lo si fa andare a pieni giri. È proprio ora di riflettere qualche secondo in più su come comportarci con
questa preziosa macchina che batte senza sosta dentro di noi. Prendiamoci a cuore il cuore.
Info
Quanto conoscete
il vostro cuore? Otto
affermazioni sul cuore. Sono
giuste o errate?
In piedi il cuore batte il 20 percento
più velocemente che da sdraiati.
si
no
Il cuore di un lottatore batte a riposo
quasi due volte più velocemente (68
battiti al minuto) di quello di un maratoneta (35 battiti).
si no
Il cuore degli uomini perde nel corso
degli anni un quarto della sua portata di
pompa, che nelle donne rimane invariata.
si no
Il ventricolo sinistro pompa la stessa
quantità di sangue di quello destro
ma è tre volte più forte e pesante.
si no
Il cuore di un settantenne muove con
un battito solo la metà del sangue di
quello di un ventenne.
si
no
Il cuore pompa il sangue attraverso
un reticolo di arterie che ha una lunghezza complessiva di 130000
chilometri.
si
no
Se si aprissero e distendessero i 30
miliardi di capillari, i più piccoli vasi
sanguigni del corpo, questi potrebbero coprire due campi da tennis.
si no
Tutti gli atleti professionisti hanno un
cuore ingrossato.
si no
Soluzioni a pagina 29
A ColpoSicuro 23
29.01.2009 11:00:18 Uhr
PacchettoPower Persona
bene
Quello che fa
al cuore
Possiamo vincere
la morte cardiaca?
E altre domande interessanti vengono
rivolte al professor dr.
Paul Erne (57),
primario di cardiologia presso l’Ospedale
cantonale di Lucerna.
Moto regolare. L’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia 30 minuti giornalieri di passeggiata, bicicletta o scale.
Alimentazione equilibrata.
Tanta frutta e verdura fresca ma
anche latticini e cereali fanno
bene alla circolazione.
Dieta mediterranea. Sopratutto
il pesce azzurro con i suoi particolari grassi, protegge dalle patologie cardio-circolatorie ed è
molto più sano friggere in olio
d’oliva piuttosto che, ad es., nello strutto.
Sani contatti. Rapporti familiari solidi, vere amicizie e tanto rispetto tra colleghi creano un clima di sicurezza
tranquillizzante.
Calma. Anche un atteggiamento filosofico risparmia il cuore,
ad esempio quando non ci si arrabbia per tutto e non ci si prende troppo sul serio.
24 A ColpoSicuro
ns0109_022-025_Herz_sui_it.indd 24-25
Responsabile del più
grande registro svizzero
degli infarti cardiaci
Professor Erne, ogni anno ci
sono in Europa quattro milioni di
morti per arresto cardiaco: il 43 percento di tutti i casi di morte per malattia sono riconducibili a patologie
cardiocircolatorie. In Svizzera si ha
una percentuale simile. Cosa sta facendo la medicina contro questa
situazione?
Prof. Erne: Viviamo nel secolo
del cuore. Le malattie infettive hanno lasciato il posto a quelle cardiocircolatorie come causa di morte più
frequente. Il numero di malattie e
casi di morte è aumentato drasticamente. Nel frattempo siamo però anche riusciti a sviluppare strumenti di
diagnosi e trattamenti efficaci – conosciamo il cuore. Da circa il 1980
abbiamo registrato anche meno casi
di morte dovute a complicanze cardiache. Nel 1980 il 48,3 percento delle morti in Svizzera erano dovute a
malattie cardiocircolatorie. Nel 2006
sono state il 37,1 percento. La medicina ce l’ha fatta a ridurre fortemente
il numero di infarti con esito mortale: dal 20 percento dell’inizi anni 80’
al 6 percento di oggi.
L’uomo riuscirà un giorno a vincere la morte cardiaca?
Prof. Erne: Con la prevenzione
e trattamenti efficaci posticipiamo la
malattia in età più avanzata. La frequenza di insufficienza cardiaca però
aumenterà. Dobbiamo imparare a capirla meglio…
…e la medicina ad avere sotto controllo il cuore!
Prof. Erne: Magari fosse così.
Ci sono sempre più casi di sovrappeso, anche da noi. Questo insieme
ad un maggiore consumo di cocaina e anabolizzanti, fa temere che ci
saranno sempre più persone affette
da malattie cardiocircolatorie. Anche fattori psicosociali contribuiscono: paura, pressione e stress posso-
no portare a bornout e depressione.
Le persone depresse sono a loro volta maggiormente colpite da malattie
coronariche.
Quali sono le malattie cardiache
più frequenti?
Prof. Erne: Di gran lunga quelle che portano ad un infarto o a
un’ischemia del miocardio. La malattia cardiaca coronarica è una patologia delle arterie coronarie del
cuore. Ci sono malattie ereditarie
che possono interessare il cuore, il
suo sistema di conduzione e i suoi
vasi. Ma sono rare. Le malattie ereditarie gravi del cuore sono incompatibili con la vita.
Quali sono i sintomi di un infarto miocardico?
Prof. Erne: La minaccia di infarto miocardico e l’infarto stesso si caratterizzano con una sensazione di oppressione, di stretta
al di sotto dello sterno. Nelle persone più anziane si presenta spesso con un’insufficienza respiratoria;
in soggetti più giovani con un dolore che si irradia alla mandibola e
alle braccia. Durante l’infarto a una
parte del muscolo cardiaco non arriva più sufficiente sangue e quindi
ossigeno, a causa dell’occlusione di
un vaso. L’ischemia miocardica può
portare a una repentina e pericolosa
aritmia ventricolare e ad una morte
improvvisa. Altri invece non avvertono nemmeno l’infarto che solo in
un secondo momento viene casualmente diagnosticato. In questo caso
di parla di infarto asintomatico.
Come bisogna reagire dopo un
infarto miocardico?
Prof. Erne: Ogni minuto è prezioso! Un’ischemia acuta aumenta
subito il rischio di un’aritmia mor-
tale. Già dopo tre ore il muscolo
cardiaco non potrà più riprendersi completamente. Tra l’inizio del
dolore al petto e il completo ripristino di una vascolarizzazione normale non bisogna perdere tempo. I
vasi occlusi devono essere riaperti
il più velocemente, farmacologicamente o meccanicamente mediante un catetere intracardiaco. Il concetto che ogni minuto è prezioso,
non sembra essere arrivato ovunque. Abbiamo solo un cuore.
Come si vive dopo un infarto
miocardico?
Prof. Erne: Chi sopravvive ad
un infarto miocardico deve chiedersi: come posso evitare un altro infarto? Esiste ancora il rischio di una
morte cardiaca improvvisa? Come
fidarsi ancora del proprio cuore?
Visite, medicamenti e riabilitazione aiutano spesso a ritrovare una
buona qualità di vita.
Quanto tempo funziona il muscolo cardiaco normalmente?
Prof. Erne: Esattamente non lo
sappiamo. Si può pensare che sempre più persone raggiungeranno i 90
anni e più. Ma la vita è pur sempre
caratterizzata da un inizio e da una
fine. Il cuore fornisce il sangue al
corpo, si adatta di continuo ai suoi
sempre diversi fabbisogni di ossigeno. Nel caso migliore rifornisce un
corpo ben funzionante e non sofferente, un corpo che è capace di vivere, sentire, ricordare e sperare.
Il cuore: simbolo dell’amore?
Prof. Erne: In molte culture il
cuore è la sede dell’anima e dei sentimenti, da noi è il luogo dell’affetto e dell’amore. È più di una pompa,
anche dal punto di vista medico.
Serie (4)
male
Quello che fa
al cuore
Fumo. Veleno per il cuore. I
depositi restringono le arterie
con conseguente minaccia di
infarto miocardico.
Alcol. Alza la pressione sanguigna e indebolisce la funzione di pompa del cuore. Solo
delle piccole quantità sono
sane, come, ad es., un bicchiere
di vino rosso alla sera.
Carne, grassi, zuccheri.
Troppi di questi alimenti causa
pressione alta e alterazioni del
metabolismo.
Tuorlo d’uovo, burro, interiora – ma anche anguilla, molluschi e crostacei contengono
molto colesterolo. Con valori
più alti di 150/200 milligrammi per decilitro di sangue, subentra il rischio di malattie cardiocircolatorie dovute
al “colesterolocattivo” che viene trasportato nel sangue dalla Low Density Lipoprotein
(LDL).
A ColpoSicuro 25
29.01.2009 11:00:28 Uhr
Feelings
Rumori freddi
La neve, gioia che
cade dal cielo. Un
fiocco dopo l’altro,
un vero divertimento
per i bambini. Questo
soffice manto bianco
regala alla natura
una grande pace,
ai monti un fresco
splendore, alla notte
un luminoso manto e
all’animo un viaggio
nella quiete di un
mondo incantato.
Magicamente
bianco
26 A ColpoSicuro
ns0109_026-029_feelings_sui_it.indd 26-27
Le temperature scendono di
molto al di sotto dello zero e i
fiocchi di neve si induriscono,
diventando fragili: se li
calpesti, si infrangono i
legami tra la miriade di
cristalli di ghiaccio e uno
scricchiolio rompe il silenzio.
Ma appena diventa più caldo
non si sente più nulla.
Bollettino neve proverbiale
Neve marzolina, dura dalla sera alla mattina
(la caduta della neve nel mese di marzo è di breve durata)
Neve sulla foglia, quest’inverno ne facciamo la voglia
(se nevica troppo presto, poi non nevica più)
Se la neve arriva prima di Natale, mette i denti come
il sale
(non si scioglie per lungo tempo)
Il peso della neve
La neve è più leggera quando fa molto
freddo: quella farinosa pesa 60 chili per
metro cubo, la neve bagnata arrivo fino a
800 chili poiché con temperature intorno
allo zero contiene moltissima acqua.
Il ghiaccio pesa addirittura 917 chili per
metro cubo.
Un singolo fiocco di neve pesa solo dai 50
ai 100 milligrammi.
Canticchiando, canticchiando…
Col bianco tuo candor, neve
sai dar la gioia ad ogni cuor,
è Natale ancora
la grande festa
che sa tutti conquistar.
(Bianco Natale)
A ColpoSicuro 27
29.01.2009 11:01:07 Uhr
Feelings
Leggende
La neve è una poesia. Una poesia che cade dalle nuvole
in fiocchi bianchi e leggeri. Questa poesia arriva dalle
labbra del cielo, dalla mano di Dio. Ha un nome. Un
nome di un candore smagliante. Neve.
Lo Yeti, l’uomo delle nevi, appartiene ai miti
più pubblicati dell’età moderna. I racconti più
antichi risalgono all’epoca delle prime grandi
spedizioni sull’Himalaya degli anni Cinquanta.
Alcuni ricercatori ipotizzano una relazione con
la scimmia gigante preistorica Gigantopitecus,
alta tre metri e pesante 500 chili. Visse almeno
fino ad un milione di anni prima della nostra
era in Asia centrale.
Maxence Fermine
Neve vecchia
Piante
L’arbusto Palla di neve è adorno di bianche infiorescenze
ombrelliformi, il caprifoglio bianco ha piccoli frutti bianchi
e i bucaneve sono i bianchi fiorellini pendenti che per
primi spuntano dallo splendore invernale. La verde
genziana delle nevi: pioniera di piccole vallate innevate
cresce fino a 3000 metri di altezza. La stupenda rosa delle
Alpi, che con il suo color rosso ruggine illumina l‘inverno,
è la regina delle piante alpine.
La neve vecchia ha almeno tre giorni quindi i cristalli
sono arrotondati per la temperatura e la pressione,
hanno meno diramazioni risultando più tondi. Si ha
neve crostosa quando si forma uno strato duro sulla
superficie in seguito a scioglimento e congelamento,
mentre nella parte inferiore la neve rimane farinosa.
Il nevaio ha almeno un anno, i fini cristalli di ghiaccio
si fondono in più grandi pezzi che con il passare del
tempo possono diventare ghiacciai. La neve umida con
un po’ di pressione si comprime in una palla di neve; la
neve bagnata rilascia addirittura acqua. L’acquaneve è
neve parzialmente fusa che cade al suolo con tracce di
cristallizzazione.
Fiabe
Biancaneve
Biancaneve e Rosarossa
Il bucaneve
Madama Holle
Artificiale dai
cannoni
I cannoni sparaneve sparano acqua sottoforma
di goccioline così sottili che al contatto con
l’aria ghiacciano immediatamente. Se è troppo
caldo, l’acqua viene prima raffreddata a due
gradi. Se una volta a terra, la neve artificiale
si ghiaccia ancora una volta e si comprime,
questa va ad assomigliare alla vera neve
indurita e resiste anche ad un paio di giorni di
pioggia.
28 A ColpoSicuro
ns0109_026-029_feelings_sui_it.indd 28-29
Fonoassorbente
Internazionale
Euforia e depressione
Chi ama la neve è particolarmente sensibile e reagisce anche ad
altri fenomeni naturali in modo emotivo fino all’euforia. Chi invece
odia la neve, soffre spesso di paure inconsce e a volte cade quasi in
depressione se circondato da un intenso bianco invernale.
Storia
Black
&
white
Inglese: „snow“; russo: „sneg“, francese:
„neige“; spagnolo: „nieve“;
finlandese: „lumi“, greco: „chion“; indi:
„hima“; giapponese: „yuki“; maltese:
„borra“; tailandese: „hema“; ungarese:
„ho“.
I più famosi uomini della neve sono i bobbisti
giamaicani che nel 1988 parteciparono per la prima
volta alle Olimpiadi invernali di Calgary. Nel 1993 il
film “Cool Runnings – Quattro sottozero” rese famosi
queste star nere del bob in tutto il mondo. In seguito
hanno prestato la loro immagine per la pubblicità
della Fiat Doblò.
Gli sci esistono da almeno 4500 anni:
è a quell’epoca che risale la racchetta da
neve più antica del mondo, una tavoletta
lunga 110 centimetri e larga dieci,
ritrovata in una palude
vicino a Hoting nella
Svezia centrale.
Il primo sci moderno
Nel mini stato del Lesotho si trova “Afri Ski“,
è stato introdotto dai
a quattro ore di auto a Sud di Johannesburg. Il
lapponi finlandesi con
comprensorio offre da metà giugno a metà agosto
una sola racchetta,
una pista di 3300 metri attraverso le capanne di
mentre la prima gara di
argilla della savana.
sci è stata organizzata
Gare di slalom e
dal maestro Mathias
parco snowboard.
Zdarsky nel 1905 a Lilienfeld nella
È possibile sciare
Bassa Austria.
anche in Dubai,
Piste al caldo
Animali
Il fringuello delle nevi ha molte
penne bianche, l’arvicola delle
nevi ha una pelliccia di colore
grigio chiaro, la pernice delle
nevi e la lepre artica sono
invece in inverno così bianchi
che più bianco non si può.
Mentre la pulce delle nevi,
grande solo un millimetro, è
marroncino verde: senza neve
questo animaletto potrebbe
sopravvivere a malapena. Ed
infine gli afidi della Palla di
neve color verde scuro che
spesso attaccano la povera
pianta.
Soluzione di pagina 23 –
solo risposta 8: NO
Editore:
La Basilese
Compagnia d’Assicurazioni
Aeschengraben 21, casella postale 2275
CH-4002 Basilea
Servizio clientela (24h) 00800 24 800 800
[email protected]
www.baloise.ch
Responsabile: Marketing Svizzera
Direzione progetto: Daniela Ehrsam
La neve soffice
contiene molta aria, il
suono si diffonde nei
miliardi di fiocchi e i
rumori si attutiscono.
Se però la neve si
scioglie, si ha l’effetto
contrario, il suono si
riflette e diventa più
forte.
Israele, Marocco o
alle Hawaii.
Caporedattore:
Joachim Zoellner
Responsabile redazione: Petra Brockmüller
[email protected]
Redazione: jokomedia,
Verlagentur,
25551 Lohbarbek, Dorfstr. 12
Tel: 04826/ 858577
Fax: 04826/ 858578
Collaborazione: Philip Alsen, Christina
Dirnbacher, Andreas Krebs, Josef Nyary
Progettazione e redazione:
Mediaone,
Buchenstraße 3, 22299 Hamburg
Dubai Media City, Dubai,
Tel: 00971/ 50988 3492
Foto: Nathaly Witt
Riproduzione: Helmut Gass Hamburg
Stampa: Birkhäuser GBC, Rheinach, Basel
Coordinazione stampa: pmp, Print- &
Medienproduktion, Hamburg
Letture di neve
“Il senso di Smilla per la neve“
di Peter Hoeg.
CONTENUTO: una esperta eschimese
sulle tracce di un delitto.
“Tre uomini sulla neve“
di Erich Kästner.
CONTENUTO: un multimilionario che
durante le vacanze invernali fa finta di
essere un poveraccio.
“Le nevi del Kilimangiaro“
di Ernest Hemingway.
CONTENUTO: due uomini in un
safari mortale sulla montagna più alta
dell’Africa.
La redazione esclude ogni responsabilità
per i contenuti dei singoli articoli.
La ristampa, la pubblicazione su servizi online
e su Internet nonché la copia su supporti
dati quali CD-ROM, DVD-ROM ecc. sono
permessi solo previo consenso scritto
dell’editore.
La redazione non si assume la responsabilità
di invii indesiderati.
A ColpoSicuro 29
29.01.2009 11:01:13 Uhr
Vincete una
vacanza benessere
Consigli per le
di 7 giorni
Sigla
per
mountain
bike
Un grande
del soul
americano
Un uccello
Vincete un viaggio benessere per due persone con sei notti
all’HOTEL ST. GEORG presso i bagni dell’austriaca Hofgastein.
Approfittate della splendida struttura per depurarvi e rilassarvi. Fate un regalo al vostro corpo!
Lo
vende il
salumiere
�
Pittore
brit. (†)
Simbolo d.
argento
Inattività
Vegetale
acquatico
Un punto
cardinale
La cosa
dei latini
Scrivete la parola chiave sulla cartolina a pagina 20 ed speditela alla Basilese Compagnia d’Assicurazione. Oppure inviate
una e-mail con la parola chiave a [email protected]
�
Attingete nuova energia dalle sorgenti millenarie delle acque termali di Gastein in combinazione con un
soggiorno curativo rigenerante e
depurativo secondo il Dr. Mayr nell’
accogliente atmosfera dell’hotel St.
Georg. Questa terapia di digiuno terapeutico si basa su una dolce purificazione, rigenerazione e depurazione dell’intestino accompagnata
da un conseguente calo di peso.
Liberate lo spirito e acquistate nuova forza produttiva. Con i deliziosi
piatti della “delicata dieta derivata”
non soffrirete di sicuro di fame.
Rilassatevi nella nostra sauna panoramica, con un massaggio shiatsu o
qigong rilassante e fatevi coccolare
nel nostro salone di bellezza.
La natura incontaminata delle montagne di Gastein e un meraviglioso
campo da 18 buche (25% di sconto greenfee per i clienti dell’hotel) vi
invitano a muovervi all’aria aperta.
HOTEL ST. GEORG ****
5630 Bad Hofgastein
Tel.: 0043 6432 61 000
Fax: 0043 6432 61 00 61
E-Mail: [email protected]
www.stgeorg.com
30 A ColpoSicuro
ns0109_U2_U3_KreuzPinn_perso_sui_it.indd 30-31
Termine ultimo di invio è il 31.03.2009. Il vincitore verrà
informato per iscritto. Lo sponsor del premio è l’“HOTEL ST.
GEORG” a Bad Hofgastein. Sono autorizzati a partecipare
tutti i clienti della Basilese Compagnia d’Assicurazione in Svizzera.
I collaboratori della Basilese e i loro parenti non possono
partecipare. Sono escluse riscossioni in contanti e vie legali.
�
Il fiume
che attraversa
Santa Fe
Un istituto
vaticano
Principi
arabi
Valle Gastein:
fonte di energia
DenomiLa
nazione di capitale
origine
egiziana
controllata
Cento
anni,
in breve
Maniere
Stop!
Andate
poeticamente
Hanno
per
capitale
Washington
Elemento della
parola
Cavità
Corpo a Insenatura
forma di Mostro dei
sfera
bambini
Città dello
Yemen
Allegri,
contenti
Valle
profonda
Emerge
dal mare
L’arte dei
romani
Bieco
Uno Stato
Eroe
africano
nazionale
spagnolo Liquore
greco
Saggio,
per i
francesi
Animale
da lavoro
Ne ha 4 il
quadrato
�
Sottile
Rispettabilità
(poet.)
Sigla del
Suriname
Un colore
del
semaforo
Osmio
Mare
interno
russo
�
di vecchi
assi di gigabyte
Polvere, amm i superflui: anche il
m
dati e program r ha bisogno di una
te
pu
m
co
ro
vost
o poi
a la periferia
ripulita. Prim cido l’hardware,
lu
viene tirato a purazione del sistema
de
a
un
a
desktop,
compres
indi la volta di
qu
È
o.
iv
at
er
op
i
ss
fi
hi
e disc
menù di avvio
Un dolce
Acquisto
di generi
alimentari
�
ire
Dati da smalt
Prep.
eufonica
Lago
africano
Odorato
Cane da
caccia a
pelo corto
E
uforia …
Metter
e
energie. in ordine rende
felici e
La prim
libera
av
per lasc era è particola
rmente
iare le v
rarsi da
ecchie a
adatta
b
i
stesso pesi ed aprirs itudini, libei alle no
vale per
vità. Lo
della pro
le pulizie
p
da inutil ria casa. Sgom di primavera
i
b
vere e f oggetti che pr rate il campo
endono
ate spa
so
zio per
va aria.
respirar lo polUn effe
e nuot
chi vera to secondario
m
s
casa, co ente suda, fac traordinario:
endo i la
mbatte
depress
(Provato
v
ione e s ori di
College da uno studio
tress.
d
London)
ella Univ
ersity
�
Dio greco
Arizona
sulla
busta
�
o
furia
ne l’ann
ma noren 200.000 perstoic
a
a
r
t
t
t
i,
e
r
F
i domes
zera olt
Un...
articolo
tedesco
Alterazione
dello stato
di salute
�
Quote di
capitale
societario
Orna la
facciata
della
chiesa
Scrivere qui la
parola chiave
�
�
�
�
5
�
�
�
�
FOTOS: PR
Sbocco
Prodotti
per sartorie
Il tipico
mercato
persiano
Non molto
loquace
Riparo per
animali
pulizie di primavera
In Sviz ime di incident osiddette
t
c
sono vit che durante le rattutto chi
n
p
a
o
o
S
r
.
l’alt
vera
sa in un
di prima e la propria ca nte.
pulizie
r
e
un incid
e di puli
pretend ischia di avere
lizia in
r
,
p
ri di u
giorno
o
v
la
i
e
r
di divide
Cercate
i.
n
r la
più gior
zero pe
02)
cio sviz ortuni, upi, 20
fi
f
U
:
e
f
in
(Font
li
g
ione de
prevenz
Pericolo allergie
Le 4 B
* Barriera protettiva
per gli spigoli dei mobili
* Blocco contro il
ribaltamento di armadi
e scaffali
ed
* Bloccaggio cassetti
armadi
* Barra raccoglicavi per
evitare grovigli di fili
sicurezza
Consigli per la ma non troppo
i comodi
* portare abit
antiscivolo
ar
larghi e sc pe
dalla portata
tersivi fuori
* tenere i de
dei bambini
le di libri
scatoloni o pi darsi
e,
di
se
e
ar
us
a affi
* non
e posti alti m
per raggiunger
ile
ala ben stab
solo ad una sc
r pulire, di
gli attrezzi pe pra
* sistemare
inciamparci so
modo da non
pulire gli
spina prima di
* staccare la
trici
apparecchi elet
a
ente elettric
ntatto di corr
* evitare il co lo di morte!
e acqua. Perico
per
delle finestre
sui davanzali
le
ia
ec
sp
ga
un
* non salire
ate una prol
pulirle. Utilizz
Raccolta differenziata
e smaltimento specializzato
Aria pesante …
e
Arieggiare un po’ aiuta, le sostanz
gie!
aller
so
spes
ano
caus
aromatiche
dei buoni
Tra l’altro, si ottengono subito
di olio
e
gocc
ne
alcu
o
tend
met
profumi,
dell’
etereo sul sacchetto o sul filtro
e
aspirapolver
Troppa igiene …
proprie
I disinfettanti sono inutili nelle
e facilita
igien
di
sso
ecce
Un
a.
mur
quattro
nei
tto
attu
lo sviluppo di allergie, sopr
bambini
Contro la muffa …
Tenete più asciutte possibile le
ia
stanze umide. Negli angoli della docc
si forma spesso la muffa: veleno
per gli allergici
Rispettosi
dell
’ambiente
Unto?
Per pulire le
invece dello finestre si può usare,
s
vetri, anche peciale detergente per
ac
i
detersivo pe qua con goccio di
r i piatti, ac
Il tergivet
eto o alcool
ro
.
perfetto s assicura un risultato
enza stris
ce
Calcare?
I depositi
di
facilmente calcare si possono
el
brevemente iminare, lasciando agir
e
del succo di
limone
Ingorghi?
I detergen
ti
tubazioni s per gli scarichi e le
ono spesso
fortemente
corrosivi. Gl
i ingorghi s
i possono
benissimo
rimuovere
anche con un
sturalavand
o
ini o del filo
di ferro
www.abfall.ch
A ColpoSicuro 31
29.01.2009 11:07:36 Uhr
«Attenzione ai coccodrilli» in egiziano
«Attenzione ai cobra» in tamil
«Attenzione agli orsi» in russo
Perché possiate godervi le ferie in tutta sicurezza, oltre a tradurre queste avvertenze,
abbiamo sviluppato efficaci soluzioni assicurative e bancarie pensate appositamente per i
vostri viaggi. Saremo lieti di consigliarvi. Basta chiamare il numero: 00800 24 800 800.
La vostra sicurezza ci sta a cuore.
ns0109_U1_U4_Cover_perso_sui_it_neu.indd 1
29.01.2009 10:56:49 Uhr
Fly UP