...

Nuovi Nati - Comune di Sanremo

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

Nuovi Nati - Comune di Sanremo
DISTRETTO SOCIO – SANITARIO N.2 SANREMESE
FONDO STATALE ” NUOVI NATI”
L’arrivo di un bambino in famiglia porta oltre che gioia e serenità inevitabilmente con sé nuove
esigenze ed anche nuove spese. Per sostenerle è stato istituito, presso il Dipartimento per le
politiche della famiglia, un apposito Fondo statale volto a favorire l'accesso al credito delle
famiglie con un nuovo figlio nato o adottato, attraverso il rilascio di garanzie alle banche e agli
intermediari finanziari (Decreto legge n. 185/2008 - art. 4, comma 1 e 1bis).
Che cos’è.
Possono chiedere un prestito, fino a 5000 euro da restituire entro 5 anni, i genitori dei bambini
nati o adottati negli anni 2009, 2010 e 2011, senza limitazioni di reddito.
Le banche e gli intermediari finanziari che aderiscono all'iniziativa si sono impegnati ad applicare ai
finanziamenti garantiti dal Fondo un tasso annuo effettivo globale (TAEG) fisso, non superiore al
50% del tasso effettivo globale medio (TEGM) sui prestiti personali, in vigore al momento in cui il
prestito è concesso. Resta comunque facoltà degli istituti di credito l'erogazione del prestito, in
quanto la presenza della garanzia del Fondo, permette un tasso agevolato ma non esonera le
famiglie dall'obbligo di restituzione alle scadenze pattuite.
INFO:
www.fondonuovinati.it
Chi ne ha diritto.
Possono accedere al finanziamento ammissibile alla garanzia del Fondo gli esercenti la potestà
genitoriale su bambini nati o adottati negli anni 2009, 2010 e 2011.
In caso di esercizio della potestà su più di un minore può essere richiesto più di un
finanziamento, mentre è ammesso un solo finanziamento per ogni bambino nato o adottato, anche
in caso di potestà o affido condiviso.
La domanda può essere presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo alla nascita o
all'adozione.
Per i bambini nati o adottati nel 2011 la domanda potrà essere presentata entro il mese di
giugno 2012.
Per le adozioni nazionali si fa riferimento alla sentenza di affidamento preadottivo o di adozione
definitiva. Per le adozioni internazionali si fa riferimento al provvedimento di autorizzazione
all'ingresso e alla residenza permanente del minore rilasciato dalla Commissione per le adozioni
internazionali, sia per le adozioni pronunciate all'estero che per quelle pronunciate in Italia a
conclusione del periodo di affidamento preadottivo.
Per le famiglie dei bambini nati o adottati nell'anno 2009 che siano portatori di malattie
rare (individuate dall'elenco di cui all'articolo 5, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 29
aprile 1998, n. 124) è previsto, in aggiunta, un contributo che riduce ulteriormente il tasso di
interesse(TAEG)allo0,5%.
In questo caso la domanda può essere presentata entro e non oltre il 31 dicembre 2011 e può
essere contestuale rispetto alla richiesta del finanziamento ammissibile alla garanzia del Fondo,
oppure successiva, entro il limite di tempo suddetto
Come si ottiene.
Le famiglie che desiderano ottenere il finanziamento possono rivolgersi ad una delle banche o degli
intermediari finanziari che hanno aderito all'iniziativa, il cui elenco, continuamente aggiornato,
è pubblicato su www.fondonuovinati.it sul sito www.abi.it. II finanziamento concesso, nella
misura massima di 5.000 euro, può essere utilizzato per qualunque tipo di spesa e deve
essere restituito in un periodo massimo di cinque anni.
La domanda può essere presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello di nascita o di
adozione, compilando direttamente presso le banche l'apposito modulo, nel quale viene
autocertificato il possesso dei requisiti richiesti e dichiarando:
•
•
•
le proprie generalità e quelle del minore nato a adottato (specificando in tal caso gli estremi
del provvedimento): Nome e Cognome, Luogo e Data di nascita, Codice fiscale;
l'esercizio della potestà genitoriale sul minore, specificando se si esercita tale potestà da solo
a insieme ad altro soggetto;
in caso di esercizio della potestà condiviso, generalità dell'altro soggetto e dichiarazione che
è richiesto un solo prestito per ogni minore.
Nel caso di bambini affetti da malattia rara, dovrà essere prodotto anche il certificato di una
struttura sanitaria pubblica attestante la patologia sofferta.
La Banca/Intermediario finanziario, accertata l'ammissione alla garanzia del Fondo, delibera
autonomamente sull'erogazione del finanziamento e provvede ad accreditare al beneficiario
l'importo corrispondente in base alle modalità concordate con il beneficiario. È possibile estinguere
il debito in un'unica soluzione o con rate da concordarsi al momento della sottoscrizione del
contratto di finanziamento. L'arco temporale di restituzione del finanziamento deve essere
concordato con la Banca/Intermediario finanziario.
In caso di insolvenza, si è soggetti alle ordinarie procedure esecutive per il recupero del credito.
Nel caso in cui risulti che la concessione delle agevolazione e stata determinata da dichiarazioni
mendaci o false attestazioni, si provvede alla revoca del finanziamento
Istituto convenzionato nella Provincia di Imperia :
Banca Mediolanum – C.so Mombello, 64/A –18038 SANREMO Tel e fax 0184 542694
Referente : Dott.ssa Silvia Massaccesi
Fly UP