...

Educare i nipoti, le regole dei nonni perfetti

by user

on
Category: Documents
7

views

Report

Comments

Transcript

Educare i nipoti, le regole dei nonni perfetti
in famiglia
Gli anziani rappresentano un sostegno fondamentale per chi ha figli
piccoli. L’importante è che rispettino precise regole in modo da non essere mai invadenti
i nonni sono una grande risorsa, però per essere davvero utili non devono pestare i piedi ai genitori
«Chi cresce con il loro aiuto», spiega la psicologa, «da grande sarà più
Natascia Gargano
loro racconti devono considerarli come tatuaggi e imprihi trova un nonno merli sulla loro pelle. Tutto
trova davvero un te- quello che dicono le persone
soro. Insomma, cari anziane costituisce una sorta
nipoti, se avete la di patrimonio, una ricchezza
fortuna di averne almeno uno, che quei ragazzi, una volta
tenetelo ben stretto. «I nonni cresciuti, potranno lasciare in
sono una grande risoreredità ai propri figli».
sa nella vita dei bamPer i ragazzi, però,
bini», assicura la psisarà più facile apprezcologa clinica Biancazare se mamma e papà
maria Fracas, che laattribuiscono ai nonni
vora a Desenzano del
il ruolo che loro spetGarda, nel Bresciano.
ta. «L’importanza dei
«Coloro che crescono
nonni va sottolineata
Biancamaria
al loro fianco diventa- Fracas (36 anni). di continuo. Il nonno
no adulti più sicuri,
diventa qualcuno in
forti e sensibili», afferma.
famiglia se lo si valorizza»,
Questo, oltre tutto, è il loro prosegue Banfi. «Tutto può
secolo: i demografi calcolano partire dai genitori. Il padre o
che in Italia nel 2030 ci saran- la madre devono spiegare al
no due anziani per ogni bam- figlio che la saggezza dell’anbino. Un sacco di nonni a di- ziano di casa è stata utile a losposizione, che spesso sono in ro e lo sarà ancora di più a una
ottima forma. Perché al giorno persona giovane. In altre parod’oggi sono attivi, fanno jog- le, i primi a dover dimostrare
ging al parco, viaggiano e si rispetto verso l’anziano sono i
informano sulle nuove tecno- suoi figli!».
logie. E tanti bambini trascorTuttavia occorre una cauterono gran parte del tempo con la: i nonni non devono sostituloro, mentre la mamma e il irsi ai genitori, sebbene abbiapapà sono al lavoro.
mo molto più tempo a disposizione in confronto ai figli. «Il
loro sostegno alla famiglia,
Banfi: «Noi siamo
tanto più in questo periodo di
molto importanti»
continua a pag. 42
Lo sa bene Lino Banfi, il
“nonno Libero” della Tv nella
fortunata serie di Raiuno Un
Raffaella Fico
medico in famiglia; e nonno
«sogno per pia una
nella vita: di Virginia e Pietro,
famiglia come la mia»
figli della primogenita, Rosan«Ho avuto la fortuna di avere alle
na (il suo fratello minore, Walspalle una famiglia solida. Nella
ter, non ne ha). «I cosiddetti
crescita di mia figlia Pia c’è anche
vecchietti sono fonte di affetto
mia madre, che mi dà una grossa
e di grandi consigli, perché si
mano e non mi fa avvertire alcun
basano su un vissuto che abpeso quando, per esempio, sono
braccia più generazioni», sopresa da impegni
stiene l’attore. «Spesso mi cadi lavoro. Sogno
pita di incontrare bambini, aper la mia bimba
dolescenti o studenti universiuna bella famiglia
tari e, a tutti, dico di amare i
come la mia».
propri nonni e di fare tesoro di
ogni parola che pronunciano. I
C
Roma, maggio
pareri vip
40
sicuro. Purché i nipotini siano educati in accordo con mamma e papà»
il numero 1
Roma. Nella parte
del nonno Lino
Banfi (77 anni) è
un vero esperto. Ha
due nipoti nella vita
reale: sono Virginia,
20 (da sinistra), e
Pietro (15), qui con
la madre Rosanna
(50) nel salotto di
casa, alcuni anni fa.
In Tv, invece, Banfi
ha a che fare con
i ragazzini della
serie Un medico
in famiglia, giunta
alla nona edizione:
13 puntate in onda
il giovedì, in prima
serata, su Raiuno.
fanno la spesa
In un centro commerciale, Gloria Guida (58, a destra) spinge il
carrello occupato dalla nipotina Ginevra (2), al fianco della figlia
Guendalina (29). La piccina scalpita, vorrebbe scendere. Ma la
nonna e la mamma concordano: è meglio tenerla sotto controllo.
in vacanza
Massimiliano Rosolino
Manila Nazzaro
Enrico Mutti
Fanny Cadeo
«I nonni sono una figura molto
importante per i nipoti. E, qualche
volta, si rendono “utili” anche alla
coppia. Un esempio? Tempo fa
sono riuscito a organizzare una
fuga d’amore a Verona con la mia
compagna Natalia,
grazie all’aiuto di
sua madre, che era
venuta a trovarci in
quel periodo».
«Cerco di insegnare ai miei figli
lo stesso rispetto che ho sempre
avuto verso i nonni materni, con i
quali sono cresciuta. Da mia madre e mio padre ricevo un grande
aiuto. Mi rendo conto che i miei figli, quando stanno
con i nonni, sono
felici e sereni. E
questa è la cosa
che conta di più».
«I nonni, se intelligenti, non sono
dannosi per la coppia e la famiglia,
anzi. Quando abitavamo a Roma,
siamo stati aiutati dai genitori di
Manuela. Ci hanno fatto prendere
fiato ogni tanto, perché, pur avendo un solo figlio, a
volte non riusciamo
a dividerci per gli
impegni di lavoro e
no che abbiamo».
«Ho avuto la mia prima bambina
da pochi mesi e non sono esperta di neonati. Mamma e papà mi
hanno aiutata sin da quando ero
incinta. Sono tanto presenti nella
nostra vita. Carol è molto affezionata ai miei genitori, nello stesso
modo in cui io ero
legata alla mia
nonna paterna».
«Una fuga d’amore
grazie alla suocera»
«vedo i figli felici
e sereni con i nonni»
«se intelligenti, sono
di aiuto alla famiglia»
«ai miei genitori, carol
è molto affezionata»
Formentera
(Spagna). Non si tira
indietro Veronica
Lario (57), se deve
accudire i nipoti.
Qui si occupa di
uno dei figli di
Barbara Berlusconi,
Alessandro
Valaguzza (6),
che sta imparando
ad andare in bici.
in famiglia
Il pedagogista: «Gli anziani sanno trasmettere ai piccoli molta tranquillità»
continua da pag. 40
crisi, è importante: sono un anello fondamentale a livello
sociale», afferma il pedagogista Antonio Di Pietro, «ma i
nonni devono fare solo i nonni». «Non dovrebbero avere
un ruolo educativo nel senso
stretto del termine», concorda
la dottoressa Fracas. «Con loro però i bambini possono stare tranquilli e rilassati, perché
solo gli anziani sanno trasmettere la tranquillità, grazie
anche alla loro esperienza».
Ai figli, invece, le basi e le
regole vanno date solo dai genitori. Se i bambini vedono
che i nonni rispettano il ruolo
dei genitori, per questi ultimi
sarà molto più semplice. «Affinché ciò avvenga, dovrebbe
esserci chiarezza tra genitori e
nonni. I primi dovrebbero sottolineare quali sono le loro linee educative, così da non creare confusione», spiega la psicologa. «Se, per esempio, si
vuole che il figlio vada a dormire alle 21, anche i nonni devono rispettare questa indicazione: potranno andarci alle
21.30, ma non alle 24!».
I bimbi si possono
viziare (un po’…)
I nonni dovrebbero far rispettare le regole date dai genitori, quindi, ma con un po’
più di flessibilità. «A loro è
concesso viziare un po’ i bimbi», sottolinea l’esperta. A volte, però, capita che entrino in
competizione con i genitori.
Per esempio, cercando di fare
contento il nipote più della
mamma e del papà. Quindi,
ecco che arrivano giocattoli
anche molto costosi o regali
che un genitore non vorrebbe
mai vedere in giro per casa.
«In questi casi è bene che un
genitore, prima di fare una
battuta fuori luogo rischiando
di offendere i nonni, sappia
apprezzare il gesto affettivo,
senza considerarlo come una
provocazione», suggerisce il
pedagogista. «Allo stesso
tempo, è opportuno discutere
e confrontarsi tra adulti: per
esempio, sui giochi da acquistare e con quale cadenza».
42
il nonno “perfetto” si comporta così
Le regole per costruire un rapporto equilibrato con i propri nipoti
tempo
1conserva
anche per te
Stare con i nipoti non
significa annullare la
propria vita e rinunciare a
hobby e passatempi.
diventare
2non
invadente
Non esagerare: dedica ai
nipoti solo il tempo che
oggi i genitori, sempre
più spesso, non hanno.
3mostrati
comprensivo
Figli e nipoti appartengono
a generazioni diverse. Tu
ascolta i loro punti di vista.
4
mantieniti
equidistante
Se i genitori sono in
disaccordo, i nonni non
devono schierarsi, ma
stare in disparte.
attento
5stai
a dare giudizi
d’accordo, parlate quando
i bambini sono assenti.
6
non cambiare
le regole
Spesso i nonni, senza
cattiveria, vogliono fare
di testa loro. Oppure
sono troppo buoni e
non si fanno rispettare.
Sbagliato: le regole sono
solo quelle decise da
mamma e papà.
7conquista
la loro fiducia
Bisogna cercare di
stabilire un dialogo con
i nipoti: prima di tutto
ascoltandoli. Un ragazzo
rivela i segreti
al nonno se ha
fiducia in lui.
E la fiducia va
coltivata giorno
dopo giorno, non
una volta ogni
tanto.
Non giudicate i genitori
di fronte ai
nipoti:
se non
si è
Però ci sono altri regali che i
nipotini potranno apprezzare
ancora di più. Ai bambini piace farsi raccontare la vita degli
adulti, soprattutto dei familiari. «Oltre che novelle e fiabe, è
molto importante che i nonni
raccontino aneddoti che riguardano il loro passato, a
partire da foto e oggetti», dice
Di Pietro. «È ancor meglio se,
fra questi episodi autobiogra-
fici, compaiono i genitori dei
piccoli». I nonni possono fare
molte altre cose con i bimbi:
preparare la pasta in casa,
sgranare i piselli, coltivare le
piante o costruire un mobiletto. «Queste conoscenze, per
chi è nato e cresciuto nell’era
dei computer, garantiscono
una crescita sana e serena».
Poi possono insegnare i vecchi
giochi di gruppo, come il salto
8Racconta
la tua storia
La storia della vita dei
nonni è importante e va
raccontata al bimbo, con
aneddoti e storie di vita.
i vecchi
9Riscopri
giocattoli
I nonni non dovrebbero
acquistare giocattoli molto
costosi. Meglio recuperare
i giochi della loro infanzia
e riproporli ai propri nipoti.
Un anziano, del resto, è la
persona con cui realizzare
le cose che è difficile fare
con gli altri.
ciò
10CONDIVIDi
che sai fare
Ogni nonno ha le proprie
ricchezze. Può fare con
i ragazzi le caramelle o
i lecca lecca, tagliare le
patate (prima di farle fritte)
e poi torte, biscotti...
Oppure, dedicarsi
con loro a lavoretti
di manutenzione
in casa, ma anche
condividere belle
camminate all’aria
aperta.
della corda o rubabandiera. «È
bello anche ricostruire con i
nipoti i vecchi giocattoli: la
bambola di pezza, il fucilino a
elastico», conclude Di Pietro.
Sono gesti ricchi di valori: la
lentezza, il saper realizzare
cose da soli, la costanza per
ottenere un obiettivo. Attività
semplici, ma che resteranno
per sempre nelle menti e nei
cuori dei nipoti!».
u
Fly UP