...

Verso una scuola amica

by user

on
Category: Documents
6

views

Report

Comments

Transcript

Verso una scuola amica
I. C. “PRESIDIO DI LEGALITÀ”
Distretto n. 16 Macerata Campania (CE) Via Roma,11
C.F. 94017830616- Mail:[email protected]
Tel 0823/692435 - Fax 0823/695550
Il Progetto “Verso una scuola amica”, frutto della collaborazione MIUR - UNICEF, si
propone di individuare e valutare, nell’ambito di quanto sancito nella “Convenzione dei diritti
dell’infanzia e adolescenza”, la percezione e l’effettivo riconoscimento di tali diritti, nel contesto
educativo e di vita degli alunni.
Tra le piste operative, indicate nel Progetto, si è scelto:
- “Il termometro dello star bene”
quale proposta per le classi V della Scuola Primaria
- “Siamo tutti protagonisti”
quale proposta per la Scuola Secondaria di primo grado.
percorso “PARI OPPORTUNITÀ”
- “Libri e pallottole”, proposta per la Scuola Secondaria di primo grado
- “Il termometro dello star bene” (Scuola Primaria)
L’obiettivo è sollecitare i bambini ad esprimere se stessi, costruendo un elenco di emozioni e
stati d’animo. Lo scopo è lavorare e immaginare possibili strategie di risoluzione dei conflitti,
trovando e formulando poi regole condivise per migliorare la qualità delle relazioni.
- “Siamo tutti protagonisti” (Scuola Secondaria primo grado)
L’obiettivo è sollecitare due dei diritti più innovativi della “Convenzione sui diritti infanzia e
adolescenza”, cioè il diritto all’ascolto e il diritto alla partecipazione.
Ai ragazzi sollecitati, fin dall’infanzia, da linguaggi e codici comunicativi definiti dalle
tecnologie, è importante offrire esperienze concrete di libera espressione, contrattazione delle
scelte, assunzione di responsabilità e impegno personale per il conseguimento di obiettivi
condivisi. Aiutare quindi un processo partecipativo che consenta ai ragazzi di esprimersi sulle
questioni che li riguardano, di essere protagonisti di azioni concrete.
Da quanto fin qui evidenziato nel Progetto Scuola amica, e dall’analisi dei bisogni si percepisce
che la prima emergenza educativa riguarda le tematiche connesse ai fenomeni del
Bullismo e, in chiave ancora più attuale, del Cyberbullismo.
Il nostro progetto scolastico parte quest’anno con la volontà di prolungarsi negli anni a venire,
creando così una vera e propria idea di scuola partecipata, anche nella visione più allargata che
vede l’istituzione del Consiglio Comunale dei ragazzi.
PARI OPPORTUNITÀ: Proposta per la scuola secondaria di primo grado
- Libri e pallottole
La proposta adottata intende contribuire e garantire pari opportunità a ragazze e ragazzi,
riconoscendo la pari dignità dei bambini e degli adolescenti e offrendo pari opportunità di sviluppo
ad alunne e alunni: lo scopo è promuovere il confronto sulle rappresentazioni sociali mirando al
superamento degli stereotipi di genere.
ATTIVITA’ SCUOLA PRIMARIA
Destinatari: Classi V Scuola Primaria
Alla ricerca delle proprie emozioni: racconti di storie, proposizione di schede, giochi e simulazioni,
anche con riferimento al sito di GENERAZIONI CONNESSE.
Attività inerenti a Progetto Legalità.
ATTIVITA’ SCUOLA SECONDARIA
Destinatari: Classi I e II
FASI PROGETTUALI
1. Apertura di uno sportello “[email protected]”:
i ragazzi potranno liberamente esprimere i propri bisogni, stati d’animo, situazioni di
disagio, soprattutto allo scopo di individuare e monitorare episodi di prevaricazione e/o
bullismo.
Attività di sensibilizzazione con utilizzo di materiale vario, anche attinto dal sito
GENERAZIONI CONNESSE.
2. individuazione per ciascuna classe di 2 o 3 alunni, allo scopo di formare un gruppo
operativo di progetto che lavori, analizzi, proponga e produca degli elaborati finali;
3. analisi dei bisogni derivanti dalla raccolta dei dati forniti dai compagni e da [email protected], da
parte del gruppo operativo.
4. determinazione da parte dei ragazzi di “cosa fare” e “come operare”
5. collaborazione con insegnanti, genitori, enti ed associazioni che vogliano dare la propria
disponibilità
6. condivisione tramite PEER EDUCATION, delle problematiche e dei temi trattati, ciascuno
nell’ambito delle proprie classi, con raccolta di ulteriori proposte e richieste
7. elaborazione finale con creazione di uno spazio su Homepage della scuola, realizzazione di
una prima bozza di codice comportamentale, interno alla scuola, condiviso e redatto dagli
alunni
8. verifica intermedia
successo/insuccesso
e
finale,
monitorando
il
grado
di
fattibilità,
efficacia,
9. pubblicizzazione dei risultati e condivisione di quanto elaborato a tutte le componenti,
scuola e famiglia
10. invio materiale su piattaforma MIUR-USP Caserta
Docente Referente Scuola Amica
Dirigente Scolastico
Prof.ssa Sipontina Trepiccione
Prof.ssa Carmela Mascolo
Web Master
Prof. Giuseppe De Simone
L’ANGOLO DELLA.........
[email protected]
PROGETTO
MIUR- UNICEF
“VERSO UNA SCUOLA AMICA”
lascia parlare le tue emozioni...........
RABBIA
PAURA
TRISTEZZA
DISGUSTO
GIOIA
Fly UP